.

.

domenica 21 dicembre 2014

"A noi ci piace l'Algida"

Il calcio non è più quello di una volta, e non solo il calcio. “Prima della gara Valcareggi mi dice: «Zigo, oggi non giochi». Non c’era nulla da fare, dovevo andare in panchina, e visto che era una giornata molto fredda decisi di andare in campo con la pelliccia ed il cappello. Entrai in campo e ci fu un boato”. Il Bentegodi come Broadway, ad accogliere Zigoni Gianfranco da Oderzo, viveur travestito da seconda punta, showman a tempo pieno e calciatore occasionale, insomma uno che sapeva godersi la vita e non se ne vergognava. Il problema purtroppo è che non ci sono più neanche gli inverni di una volta, a Bolzano non c’è la neve e non riescono nemmeno a spararla. Oggi è il primo giorno d’inverno, ma Marin Marko non potrà indossare nemmeno la pelliccia. E anche gli allenatori non sono più quelli di una volta, Montella è uno che in mancanza d’inverno se la prende con i giocatori trattandoli tutti alla stessa maniera come se Jakovenko fosse uguale a Rossi. Zigoni una volta umiliò il Milan con una tripletta. Trapattoni, che non riuscì a marcarlo, lo paragonò a Pelé (opinione che Zigoni, peraltro, ha sempre condiviso). Dello stesso parere era il leggendario Santamaria del Real Madrid, sfiancato da un turbinio di finte e tunnel di cui non era riuscito a venire a capo. Doveva esserne convinto anche Valcareggi (altro che Vincenziello), che così rispose al povero Logozzo, infuriato perché in ritiro tutta la squadra era costretta ad alzarsi alle 8 mentre a Zigoni era concesso di starsene a letto a suo piacimento: “Quando avrai due piedi come i suoi, potrai dormire fino a mezzogiorno”. Nel nostro calcio Batistuta scelse la bandierina per andare a festeggiare i suoi gol, Zigoni la bandierina del calcio d’angolo la vedeva in maniera diversa, come quando ne suggerì a un guardalinee il suo uso improprio e non certo ortodosso. Una vera rockstar, a cui non sarebbe dispiaciuta una fine adeguata: «Sognavo di morire sul campo, con la maglia del Verona. M’immaginavo i titoloni dei giornali e la raccolta di firme per cambiare il nome allo stadio: non più Bentegodi, ma Gianfranco Zigoni. La radio avrebbe gracchiato: ‘Scusa Ameri, interveniamo dallo Zigoni di Verona…”. Insomma, il calcio non è più quello di una volta, e non solo il calcio. Anche le estati sono diventate piovose, mentre in occasione della prima e unica partita in Nazionale, alla richiesta del ct di fare più movimento sulla fascia destra Zigoni rispose picche, perché faceva troppo caldo. E poi so per certo che nessun giocatore dell’Empoli vorrebbe mai morire sul campo per farsi intitolare uno stadio che si smonta con una chiave del 10.

106 commenti:

  1. Anche i "Commi" non sono più quelli di una volta.

    https://www.youtube.com/watch?v=Ql3kqg4oEMc

    RispondiElimina
  2. Ma certo, scusa Pollock, probblema fa probblemi, allora comma fa commi, loggigo, no? Questi depudadi si nervosiscono un po', ma l'itagliano almeno lo parleno bbene, mica come Renzi, che dice hoha hola e non goga gola

    RispondiElimina
  3. Milan in crescita, più quadrato e cazzuto e aiutato dagli arbitri, come previsto dal comma n.1 della legge del cummenda: lavoro, pago, pretendo.
    Coi diritti tv a Mediaset non può restare fuori dalle coppe. Sarà un remake di due anni fa

    RispondiElimina
  4. Ma il Vacciano è italiano?

    RispondiElimina
  5. @ Deyna: lo inseriamo in lista Holding Buffarini? Son due anni che lo seguo ed è un ruolo scoperto in casa...

    RispondiElimina
  6. Ieri il grande Neuer, candidato al pallone d'oro, ha preso un goa tra le gambe che se lo piglia Neto il Colonnello glid edica tre pagine de percuelggiamenti.

    RispondiElimina
  7. ieri sera dicevano che è stata presentata un'ultima offerta che è praticamente pari alle richieste dell'entourage del brasiliano ma lui tentenna... percentuali risultanti da detta soffiata 30% rimane 70% va...

    RispondiElimina
  8. La Holding icche sarebbe la lista di quelli consigliati da deyna che un piglieranno mai? Un terzino nano un c'è male. Gli è italiano, costa poco, e l'è in scadenza, se si rompe prima di giugno magari diventa possibile.

    RispondiElimina
  9. ahahah, no no, la holding si chiama NEVERPAZZO, penso tu abbia capito... poi, in mezzo, ci sono le segnalazioni argentine del lucchese, mio socio paritario al 50%, e, più che altro, le mie cazzate... se ti interessa ti mettiamo in società e ti lasciamo l'area brasiliana, ahahah...

    RispondiElimina
  10. Ne dican tante, ma credo che sia più un problema di relazioni che di soldi. Dire o far dire che se un tu firmi tu vai in panca non è il modo migliore per trovare un accordo. Ovvio che, se un ci fossero alternative avrebbe già firmato, ma fino a non molto tempo fa avrebbe firmato anche per meno (purchè non fosse troppo) pur di restare, ora non lo so.

    RispondiElimina
  11. avevo tralasciato di scrivere chi c'è dietro forte su di lui... penso tu abbia capito...

    RispondiElimina
  12. certo, alto non è... 1.69 son pochini, ma non è malaccio... eppoi, a zero... sentiamo i'socio quando arriva icchè dice...

    RispondiElimina
  13. A quella che è di moda ora ci credo poco. Sarebbe un bel coglione ad andare a far la guerra in casa di Buffon rischiando di tornare in panca (e nell'immediato ci tornerebbe di sicuro)

    RispondiElimina
  14. Non è malaccio, lo vuole il Boca, dicono, ed ha tutti i pregi che ti ho detto (è stato anche infortunato, tempo fa). Però....

    RispondiElimina
  15. Grande Cristiano Ronaldo...

    https://www.youtube.com/watch?v=IU0OKVci7XM

    RispondiElimina
  16. A giudicare da come dice "pàggine" e "buffonada" forse é andaluso

    RispondiElimina
  17. Chissà perchè la verità la dicono sempre e solo i Grandi...





    http://www.violanews.com/altre-news/video-f-buffa-la-fiorentina-e-stata-maltrattata-vorrei-che-fosse-premiata-per-come-si-comporta-20141221/

    RispondiElimina
  18. Continua l'equivoco di Cuadrado seconda punta-trequartista. Speriamo corregga in corsa o speriamo comunque che corregga Eupalla.

    RispondiElimina
  19. Speriamo non ci sia bisogno di correggere.

    RispondiElimina
  20. Compratemi la sciarpa :" Sei tutto il porno di cui ho bisogno". Vi prego.

    RispondiElimina
  21. Borja s'è spento dopo il gol mangiato di testa.

    RispondiElimina
  22. Vargassoneeeeeeeeeeeeeeee! GAT, magnate sto siluro!

    RispondiElimina
  23. Gooooooooooooooooooooooooooool, El Loco!!!!

    RispondiElimina
  24. La leggenda che non possa fare più l'esterno è, appunto una leggenda. Trovatemi un esterno sinistro in serie A, più forte dell'attuale Vargas.

    RispondiElimina
  25. Esterno o anche interno sinistro di centrocampo, nelle mie formazioni c'è sempre.

    RispondiElimina
  26. Buffarini? In rosa sì, titolare no...

    RispondiElimina
  27. Troppa supponenza rischia di mandare a puttane un primo tempo che poteva essere "Cesena style". Fortunatamente Gonzalo torna ministro della difesa e toglie diverse castagne dal fuoco. Venti minuti quasi sontuosi per padronanza a centrocampo che, però, vengono inibiti dalle solite problematiche e da un Juan che io adoro ma che gira per il campo come un terrier al parco dopo una settimana chiuso in appartamento. Borja parte con gli scarpini magici, ma si mangia un gol che neanche il pazzo e non sviluppa più serotonina.
    Dino, triste come uno a puttane senza una lira, nell'unica palla buona, fa vedere che il mestiere lo conosce, eccome.
    Il Peruano bene dietro e davanti, manco fosse Selen. Joaquin è un riflesso dell'oro zecchino che era a inizio secolo. Un bellissimo riflesso.

    RispondiElimina
  28. Bellissimo gol, Pizarro sontuoso a parte la palla persa, Gomez isolato e Cuadrado che mi da sui nervi per le continue cadute appena lo toccano

    RispondiElimina
  29. Giusto FOCO, ottimo Joachim (il dubbio non è sulle qualità ma sulla capacità di fare tutto il campionato) e ottimo Gonzalo, ma mi sono piaciuti anche Savic e Basanta (a 2,5 milioni è stato un affarone!) Mati un po' in ombra rispetto alle ultime apparizioni, mi sembra che non riesca a trovare gli spazi nel centrocampo chiuso dell'Empoli. Magari nel secondo tempo, quando l'Empoli se vuole recuperare dovrà giocoforza scoprirsi, Mati tirerà qualche coniglio fuori dal cilindro,

    RispondiElimina
  30. Stavo per scrivere: o facciamo pareggiare l'Empoli, o si vince di goleada...

    RispondiElimina
  31. Continuo a ripetere: Gomez è troppo isolato

    RispondiElimina
  32. ma seriamente Marin è finito dietro a El Hamdaoui nelle gerarchie?

    RispondiElimina
  33. Ma mannaggia @*¥_%#+\¥

    RispondiElimina
  34. Ma seriamente dobbiamo sempre giocare con una sola punta? Anzi ora con una seconda punta.

    RispondiElimina
  35. rigore netto. Cronista inglese scandalizzato.

    RispondiElimina
  36. Vado a spaccare un po' di legna, va

    RispondiElimina
  37. Purtroppo io l'ho comprata già tagliata

    RispondiElimina
  38. La Montelleide di ieri è stata prematura. Alzi la mano chi ora come ora si diverte co sto gioco

    RispondiElimina
  39. http://www.today.it/rassegna/paolo-barnard-la-7-foto-pene.html



    Lotta dura, senza paura.

    RispondiElimina
  40. Mi siè pure rotto il manico...

    RispondiElimina
  41. Cammino casalingo da retrocessione. Soliti ultimi 20 minuti senza benzina, con crollo psicologico che ci poteva costare cartellini rossi. Dobbiamo vincere una partita e toglie la punta. Tiene in campo un Borja senza gambe, toglie un Joaquin in stato di grazia da salto dell'uomo. Si ostina a vedere Cuadrado ovunque a rompere coglioni davanti. Insomma un'ultima prima delle feste da gastrite acuta. Buon Natale a tutti, comunque. Lasciamo questo 2014 di alti e bassi. Al 6 gennaio!

    RispondiElimina
  42. Dopo le abbuffate sarde e
    romagnole, un pareggione! Considerando che si giocava al Franchi, che
    l'Empoli era in ritiro da ferragosto, che aveva impressionato già a
    Napoli e contro la Lazzie, che Gomez è ancora in ripresa ma per
    marzo/aprile, con la primavera ed i primi caldi anche i pali si
    ammorbidiranno, che Alonso aveva avuto meteorismo ad inizio
    settimana, che Borja se segna di testa glielo annullano, che Pizarro
    ha perso un solo pallone per un quasi gol, che Mounir aveva ancora la
    testa al ramadan, che Neto non rinnova ma che domani parla con
    l'amico di ZV, che Ilicic è già partito per le vacanze per non
    trovare code, che Cuad in fascia si stanca troppo, che Joaquin aveva
    chiesto di tornare al sole e al caldo e non si aspettava tutto questo
    affetto di fine anno, che il Genoa ha perso, che il Milan lo aiutano
    gli arbitri e che ReMiha comunque per riconoscenza ci aspetta … sì,
    insomma, io son contento e stanotte, passati incubi e preoccupazioni
    empolesi, potrò finalmente riposare.

    RispondiElimina
  43. Si è giocato nel complesso bene, con la solita cazzata di marcatura in difesa, il solito sculo diffuso, le solite polverine magiche che fan diventare fenomeni tutti i portieri delle squadre avversarie, il solito rigorino negato, risultao: i soliti due punti buttati via:
    Neto 7: salva il risultato con due interventi decisivi, per il resto non sbaglia nulla a parte un rinvio su pallone passato a cazzo all'indietro; Savic 6,5 partita nel complesso ottima ma sul goal è tra gli accusabili, anche se si è trattato di un errore di posizionamento globale, Gonzalo 6,5 ottimo in marcatura impreciso ed eccessivo nei lancioni dainelliani, Basanta 6,5 un grossoalno errore di disimpegno che quasi ci costa un goal sciupa un po' una partita ottima; Joaquim 6+ bravo e volonteroso, peccato non potergli fare la cura del Menanni, Mati 7- cresce col tempo dopo un inizio un po' in sordina, ma confrema l'ottim momento, Pizarro 7 muove la bacchetta con la solita maestria, B.Valero 6- Un goal clamoroso sbagliato lo blocca e fa un deciso passo indietro rispetto a Cesena, Vargas 7 un gran goal, un bellissimo cross e un'ottima partita; Cuadrado 6+ se continua a giocare dove non sa finisce con perere parecchi punti. Se semttesse di rotolarsi per terra ad ogni minimo contatto prenderebbe qualche calcio di punizione in più. Gomez 6 due conclusioni alla Gomez ma scarognate come sempre (ma una gita a Lourdes nelle vacanze?) non salvano completamente una partita nella quale segnala i soliti impacci. Aquilani 6,5 entra deciso nel mezzo mettendo finalmente Cuadrado dove deve stare, ma la squadra appare stanca. El Hamdaoui n.g. seconda presenza consecutiva, ma non sempre si può avere il vento in favore in pochi minuti. Alonso n.g. anche per lui pochi minuti, ma appare ben concentrato e fa un paio di buoni cross.

    RispondiElimina
  44. https://www.youtube.com/watch?v=NLA7qPPgGso

    RispondiElimina
  45. sì è giocato bene la prima mezz'ora del primo tempo e i primi dieci minuti della ripresa...

    RispondiElimina
  46. Ma chi l'è Mario? o che s'allena di già pe' bociare a i'crucco?

    RispondiElimina
  47. https://www.youtube.com/watch?v=Pp7aOSd2MOA

    RispondiElimina
  48. Sì Louis ma senza uno sculo ormai abituale e bastava per anda' un'altra volta su i 4-0 e poi se ne riparlava

    RispondiElimina
  49. concordo con JORDAN: l'Empoli ha già fatto questo scherzetto anche ad altri, se non si riusce a chiuderla diventa dura. Fosse entrata almeno una delle occasioni clamorose dell'inizio del secondo tempo, sarebbe stata goleada come a Cagliari e Cesena. Pessimo Cuadrado seconda punta, non a caso siamo cresciuti quando in quel ruolo è salito Mati. Misteriosa l'assenza di Marin, epico lo sculo di Marione. Peccato per il morale e per i punti, anche se sinceramente sul piano del gioco ho poco da dire.

    RispondiElimina
  50. Orcio avrei tolto Borja all'inizio del secondo tempo ed avrei messo Aquilani, avrei messo Marin quando Joaquim era in apnea, avrei lasciato Gomez fino in fondo e se proprio avessi voluto essere scaramantico, avrei messo El Ham gli ultimi dieci minuti. Se poi ti basta il pareggio allora fai come ha fatto Montella.

    RispondiElimina
  51. già, lo sculo... io so che in casa un si vince dall'85 poi avrai ragione sicuramente...

    RispondiElimina
  52. Il blog, al solito, mi rasserena. Anche Jordan mi dice che va bene così, che senza sculo sarebbero stati altri 4 e allora che dire? Buon Natale e felice anno nuovo...

    RispondiElimina
  53. Si è avuto soprattutto sculo, come ho già detto. Se entra il palo di Gomez ne prendono quattro, e prima senza i miracoli di Sepe che non mi risulta li faccia ogni domenica, idem. Con questo le sostituzioni montelliane e l'ostracismo assurdo a Marin mi han fatto incazzare anche stasera.

    RispondiElimina
  54. LOUIS, io sono incazzato nero per l'occasione persa, però se ti devo dire che fino al gol preso ho visto una Fiorentina diversa da quella di Cagliari e Cesena, mi dispiace, ma per me non è vero. La differenza è che in quelle due occasioni c'è stato più cinismo nel buttarla dentro (e più punizioni a favore per farlo) e non c'è stata la cappella in difesa.
    Il gioco a me è parso assolutamente identico. Come JORDAN, critico Montella per la non chiarezza su Marin (c'è o non c'è) e per sostituzioni a mio parere in parte sbagliate, ma passi indietro in termini di gioco non ne ho visti. Un palo, una parata clamorosa, due rigori non dati, queste mi sembrano le differenze rispetto a Cagliari e Cesena. Poi sono incazzato, tutt'altro che sereno. Ma sono incazzato per questo, non per il gioco, che a me è parso il solito.

    RispondiElimina
  55. Non ho detto che va bene così, perchè la Fiorentina con l'Empoli in casa deve vincere. Solo che da questa partita non tiro segnali negativi per il futuro. Una squadra abbastanza tonica con quasi tutti i giocatori che, per me, a livello di singoli, han giocato abbastanza bene. Restano dei problemini, principalmente davanti, perchè con quel volume di gioco se si vede la porta, si fanno quattro goal, portiere o non portiere, sculo o non sculo, arbitro o non arbitro. Montella per me continua a sbagliare nell'impiego di Cuadrado e nell'ostracismo a Marin e, se devi segnare, non puoi togliere l'unica punta che hai.

    RispondiElimina
  56. sì, sono esattamente i due punti che critico a Montella, ma, appunto, rispetto alle partite precedenti è girata solo la sorte. Oltre all'arbitraggio, comunque, perché un rigore netto l'ho visto (mano in area palese nel finale) e un altro me l'ha raccontato mio padre nel periodo in cui non la stavo guardando (ho visto la prima mezz'ora e l'ultima).

    RispondiElimina
  57. esatto. Mi incazzo per la partita sprecata, perché giocando così la dovevamo tranquillamente vincere, non certo perché si sia giocato male. Mi incazzo proprio perché si gioca bene e si fa 1-1 con l'Empoli in casa, e questo mi fa rosicare non poco...

    RispondiElimina
  58. Vedi Valto, i fatti dicono che appena hai trovato una squadra, classifica alla mano, un po più organizzata rispetto alle comiche sarde e romagnole ci hai rimbalzato. In casa si vince una volta ogni 5, eppoi voi di sculo e di errori guardate solo i nostri... Neto ha fatto due miracoli, sull'uno a uno, nella ripresa... Tavano nel primo tempo (e poco prima Maccarone) ha gettato alle ortiche due palle gol nette... Se ci siamo ridotti a questi film per essere soddisfatti ed accontentarsi allora si capiscono tante cose... Mi ero reso conto, anche se in ritardo rispetto ad alcuni, che c'era del casino nel capo di qualcuno ma oggi abbiamo avuto l'amara consacrazione. Primo cambio al 25° del secondo tempo e mette un centrocampista per un esterno, tra l'altro uno dei migliori, poi resuscita il marocchino e rileva Gomez, per difendere l'uno a uno casalingo... Festeggiamo pure...

    RispondiElimina
  59. Oggi non c'ho capito un cazzo sulle sostituzioni, per quanto mi sia spremuto quell'etto scarso di cervello che mi è rimasto sano.
    Partiti discretamente, a parte il solito problema colombiano di labirintite che prima o poi andrà risolto se non si vuole partire sempre in dieci più un anarchico, la palla sembrava girare bene e anche con una certa velocità. Poi, il solito eccesso di onanismo narcisistico che sembrava spazzato via dal ciclonico sinistro del migliore in campo. Un quarto d'ora di grande calcio ad inizio secondo tempo, poi un gol da calcio d'angolo che ha su di noi lo stesso effetto di una serata passata a whisky da discount e pakistano nero poco stagionato.
    Un rincoglionimento totale, misto ad eccessi isterici che, evidentemente, contagia anche il tecnico che aspetta venti minuti per fare una sostituzione che hanno capito solo nei peggiori bar di caracas. E siccome le cagate non vengono mai sole, ecco altre due mosse che possono essere dettate solo da un eccesso di fede nell'astrologo che va in onda sui canali privati napoletani, che,forse, ha visto Marin con Giove in opposizione. La partita è lineare e semplice, nello svolgimento e nei motivi che la determinano, è inutile, credo, sviscerarla più di tanto. Meno voglia di incidere dalla panchina e più razionalità, cazzo. Se c'è un'imperfezione, si agisce su quella, non si smerda il resto del meccanismo.

    Vargassone fa una partita da trattore, sempre presente nelle due fasi e impreziosita da un sinistro che conosce solo lui, in Italia.
    Il migliore in campo.
    Mario riesce a fare il suo mestiere quando viene chiamato a fare il suo mestiere. Due cross decenti e due anticipi. Per rogna è secondo solo a me con le donne, ma gradirei che prendesse qualche compagno per il collo.
    Gonzalo è tornato a stuccare crepe, però, stavolta, non è risucito ad accorciare la squadra nel secondo tempo.
    Joaquin è un vecchio rolex graffiato e un po' ossidato. Però è un rolex che funziona molto meglio di certi swatch colorati fabbricati in Colombia. Questione di fattura.

    RispondiElimina
  60. L'ultimo perchè non mi sembra nemmeno giusto e rispettoso verso gli altri spammare tutto il blog con i miei piagnistei...

    Sinceramente dei segnali futuri poco mi importa, solitamente guardo il presente e vedo 1-1 in casa (casa?) con l'Empoli... discreto primo tempo, chiuso in vantaggio con una prodezza di Varas successiva ad una cazzata da livello amatori di due empolesi che su una palla balzelloni al limite dell'area si guardano (la piglio io? la pigli te?) e finiscono per lasciarla a Savic che è bravo a toccarla dietro al peruviano che la schiocca dentro. Vargas titolare al 21/12/2014... l'ultima era stata, la prima... Di miracoli non guarderei solo quelli di Sepe perchè Neto non mi pare sia stato da meno, nella ripresa...

    Coi Se ed i Ma i campionati si lasciano agli altri. Io ho visto la solita fragilità caratteriale, che, puntuale come un orologio svizzero, si è palesata alla prima difficoltà. Al gol dell'Empoli ci siamo squagliati, abbiamo rischiato il tracollo.

    Capitolo Montella, il più amaro. Formazione e approccio giusti, ero molto soddisfatto alla fine del primo tempo, poi un gran casino nella ripresa che rimette tutto in discussione. Mentre Sarri sostituisce tutto il reparto offensivo e ci tiene in scacco sino alla fine il nostro, duro come la faesite, aspetta il 25° per mettere Aquilani al posto di Joaquin, da sganasciarsi da ridere... Non commento nemmeno il Marocchino al posto di Gomez, che cazzo vuoi commentare? Vabbè, buona serata a tutti.

    RispondiElimina
  61. Allora un ci si capisce. Figurati se festeggio un 1-1casalingo con l'Empoli! Però dico che i risultati bisogna esaminarli prima di fasciarsi il capo. Per sessanta minuti ho visto una squadra sola in campo che senza portiere miracolato, pali e arbitro cieco doveva essere sul 4-0. Mi dici che parate ha fatto Neto in quei sessanta minuti? Il pallone fallo toccare anche a quegli altri ogni tanto! Poi si è fatto la solita cazzata difensiva e ci siam cagati un po' addosso. Che l'Empoli marca quasi solo su palla inattiva e lo sanno anche i bambini dell'asilo e se batte due calci d'angolo che ci vuoi satre attento? Tonelli e Rugani han fatto più go di Tavano, maccarone e Pucciarelli. O chi li guardava? nessuno. Nel mezzo all'area c'era il vuoto! Montella, cazzo, ma le partite che le prepari? Nel finale si è anche rischiato, A dire il vero una volta sola, ma son d'accordo con Valto, partita che poteva e doveva avere punteggio simile a quello di Cagliari e Cesena in bas a quanto fatto per un tempo e mezzo. Sulle sostituzioni non son d'accordo e quelle che avrei fatto io le ho già dette.

    RispondiElimina
  62. mi sa che stavolta s'è visto una partita diversa... 60 minuti? Ma indoe? Facciamo 30 il primo e quelli prima di beccare il gol nel secondo... Neto in quei sessanta (che sessanta un sono) parate unn'ha fatte perchè c'han pensato Tavano e Maccarone, sennò la raccattava n'i sacco... si contano quelle o valgan solo e miraoli d'i portiere?

    sul resto si sarebbe anche d'accordo, il fatto è che te tuss'è di già in clima di natale, a me il natale me lo guastano...

    RispondiElimina
  63. Vabbé, se io scrivo che sono incazzato e tu capisci che sono soddisfatto e festeggio, mi sa che c'è poco da discutere...

    RispondiElimina
  64. Io ho visto una buona squadra e aveva la maglia viola. Di sicuro, dopo occasionissime sbagliate su corner, dopo tiri da fuori usciti di poco, colpi di testa salvati da paratone del portiere, dopo mani in piena area non viste su incursioni palla al piede, dopo un palo, dopo aver assistito ancora a due o tre parate decisive, di cui una su tiro a colpo sicuro, se fossi stato tifoso dell'Empoli, mi sarei anche cacato un pochino addosso. Quindi non mi sento di esagerare col negativismo provocato dall'amarezza di non aver guadagnato due punti in piu'.

    RispondiElimina
  65. Capitolo Gomez: ha avuto due spunti ma in un mare di imprecisioni. Io vorrei, contrariamente a tanti, che partecipasse meglio alla manovra in fase di costruzione, che fosse piu' presente in fase di avvicinamento, invece lo vedo liberarsi subito del pallone, per poi andare a schiacciarsi sulla linea difensiva avversaria. E non capisco se é perché non ha la qualità per fare di piu'; se é perché gli dicono di fare cosi'; o se é perché non ha capito appieno come gioca la squadra.

    RispondiElimina
  66. Se tu conti anche le occasioni che un si son procurate perchè hanno fatto cazzate di movimenti, se loro ne hanno tre noi se ne ha avute venti. Io conto le occasioni da goal vere, quelle in cui ci si è andati vicino e ne ho viste una clamorosa di B.Valero che non avrei forse sbagliato nemmeno io a quest'età, un quasi miracolo di Sepe su Gomez, un'altra bella parata su Cuadrado, il clamoroso palo di Gomez, e son quattro iperclamorose. Loro fino a quel punto cosa avevan fatto? Me ne citi una di pari pericolosità prima di quell'unica con doppia parata di Neto, che è venuta dopo il pareggio e in fase di nostro rincoglionimento totale. Dopo comunque anche noi siamo andati vicini e ci è stato negato un rigore. Ai punti direi che non c'è stata gara. La squadra ha giocato come a Cagliari e a Cesena solo che là Eupalla è stato favente.

    RispondiElimina
  67. Valto Gomez è questo, con più fortuna e più convinzione, ma è questo. Sbaglia due gol e ne fa altri due se lo fai giocare come sa. Se tu pensi che stia a fare i triangolini e i rococò come fosse Ljajic perdi la strada per tornare a casa, lancialo a tempo (per questo invoco Marin) negli spazi e sarà Gomez, fagli dei cross come quelli di oggi e saprà anticipare e fare due gol a partita (che oggi meritava), non chiedergli altro, se no dovevi prendere un altro. Io dico che è perchè Montella non ha capito come fare a far rendere il 100% a Gomez. Certo se pensa che a lanciarlo sia quel casinista anarchico di Cuadrado....poerannoi

    RispondiElimina
  68. Lo stavano per regalare a Limassol di Cipro, poi dicono che jachini si è impuntato.

    RispondiElimina
  69. Ovviamente, sono d'accordo.

    RispondiElimina
  70. Sei severo al limite dell'ingiustificabile con Cuadrado e, al solito, con Aquilani. Cuadrado non può giocare in quella posizione, se fa casino incazzati con Montella che ce lo mette. Ora che joaquim sta andando bene è difficile anche sapere dove metterlo, ma il suo ruolo è quello, l'esterno di centrocampo. Se si mette in capo di dedicarcisi può essere utile, se no fa solo il casinista anarchico e spesso velleitario che ti può anche risolvere delle partite ma è una ceppa fissa nella manovra d'attacco. Non ha comunque giocato da 4,5, ha tirato, bene, in porta, almeno un paio di volte, si è procurato diversi calci di punizione (di più se ne procurerebbe se la smettesse di far capriole ad ogni soffio di vento). Magari al 6 politico ci arriva, ma lui dovrebbe rendere dal 7 in su! Aquilani è entrato con buon cipiglio, ha recuperato palloni si è rirpoposto davanti, mi è sembrato molto più vivo del Borja di oggi. le pedate le hai viste solo tu e l'arbitro era ad un passo. L'ha ammonito dopo, abbestanza ingiustamente su un contrasto abbastanza innocuo in cui si son fatti fallo (veniale) in due. Caso mai Borja dovrebbe prendere un po' di Prozac perchè se trova un arbitro più severo sta fuori tre domeniche con quella sceneggiata.

    RispondiElimina
  71. Montella ha detto che i nuovi arrivi sarranno attaccanti e uomini di fascia ( destra, presumo). Un attaccante, credo, presuppone la partenza di Ilicic, oltre che degli esuberi storici. Sulla fascia? L'importante è che sia gente funzionale ad UN progetto tattico e non siano altri corpi chiaramente estranei.

    RispondiElimina
  72. Di punte non ce ne sono molte di più attualmente, il grave è che, anche l'unica che c'è ad un certo punto la toglie!

    RispondiElimina
  73. Quella della fascia mi ha sorpreso. O ancora non ha capito che Cuadrado può giocare solo lì (e sarebbe grave) o lo danno via a gennaio.

    RispondiElimina
  74. Io a Cuadrado gli voglio bene, ragazzo simpatico e di cuore (vedere il rapporto con la madre e le iniziative benefiche). Lo stimo anche come giocatore, averecene. E' un cavallo pazzo e anarchico, ma va bene così. Ma come rilevi anche tu, mi fa incazzare con tutte le sue capriole, per carità nel 90% dei casi la spintarella c'è, ma lui non deve cadere all'istante. Al di la' delle punizioni perse, c'è un problema grosso di ripartenze avversarie quando vola per aria (già l'ottimo Pizarro ne regala una a partita)

    RispondiElimina
  75. Anche a me è simpatico, per questo mi fa incazzare. Potrebbe e dovrebbe essere decisivo invece spesso è una zeppa nella manovra e, in quella posizione, credo una delle principali cause dei problemi di Gomez.

    RispondiElimina
  76. 2 "mani" dei giocatori empolesi che a Torino sarebbe stato capannello intorno all'arbitro, e quindi il primo "no" ma il secondo ai gobbi lo danno....
    A Milano Galliani sarebbe sceso negli spogliatoi.....
    A Roma Garcia avrebbe urlato al complotto...
    Oggi mi va proprio di scrivere che hanno negato due rigori alla Fiorentina.
    Sul primo il braccio é staccato dal corpo, sul secondo la palla sta andando verso la porta.
    Uno schifo.

    RispondiElimina
  77. Si, penso tu abbia ragione, e comunque manca parecchio di reattività. Oggi é andato in fuorigioco un paio di volte per lentezza a rientrare, mi sembra. Fisicamente non é ancora lui

    RispondiElimina
  78. Non avrei scritto meglio: i limiti di Cuadrado sono in parte suoi, in parte di collocazione tattica. Possibile che non sia possibile vedere un terminale Cuadrado-Gomez-marin, almeno per metà partita?

    RispondiElimina
  79. Cuadrado oggi aveva un polsino col logo "JC11". Ecco, credo che la maggior parte dei mali risieda in quel polsino, quel logo, quell'idea.
    Il ragazzo ha subito i complimenti in maniera nociva ( per se stesso e la squadra) e non riesce a ( o non vuole) tornare indietro.
    Montella influisce non poco in questo, creando un ruolo per lui che non esiste in nessun contesto tattico.
    Quello che mi fa rabbia ( tanta rabbia) è che questo equivoco è un fattore che ci depotenzia e che rende, spesso, inutile un modo di giocare di squadra e un calciatore pagato tanto per quello che sa fare e che, anche a causa di questo, non può farlo.

    RispondiElimina
  80. Jordan, ammetto che quando mi girano i coglioni (e stasera mi girano parecchio) vado veloce e faccio anche del casino... Però non mi sembra di aver scritto nulla contro Aquilani e Cuadrado. Ce l'ho con chi lo mette, Aquilani, al 25st ed in sostituzione di Joaquin che stava facendo bene... che senso ha mettere un interno di centrocampo sull'1-1 contro una provinciale in una gara che devi provare a vincere? Che cambi avrei fatto? Marin subito dopo il pareggio al posto di Cuadrado, anche oggi l'ombra di se stesso, per dare rifornimenti al tedesco sia dalla fascia con Joaquin e Vargas sia con uno che saltasse l'uomo e lo appoggiasse ai sedici metri... un po quello che avrebbe fatto mezzo stadio, credo. Aquilani comunque, a metterlo in queste circostanze, con squadra che si innervosisce per il risultato che scappa e anche grazie alle cervellotiche decisioni tecniche, fa più danni della grandine. Entra, non la becca mai come succederebbe a chiunque in quelle circostanze e finisce per perdere i'capo e tirar di stecche al primo che gli passa vicino. Visto e rivisto. Sulle occasioni empolesi ti confermo che nel primo tempo ne hanno avute un paio e mezzo clamorose anche loro... però qui si guarda solo alle nostre... come a Cagliari, solo che lì Eupalla contribuì, oggi ha chiesto indietro... cose che succedono quando ci metti (tanto) del tuo, in questo giochino...

    RispondiElimina
  81. i tuoi post (quello sotto compreso) sono gli unici che mi confortano, stasera. Dove cazzo sei Lele?

    RispondiElimina
  82. Leggo ma non intervengo. Mi sono rotto le palle.

    RispondiElimina
  83. Comunque, bravi a Sarri e all'Empoli, squadra ben disposta in campo, tenace e di temperamento (anche troppo, nel finale). I due rigori: potevano darcene almeno uno, ma tanto lo sappiamo che partiamo con uno svantaggio di 5/6 dovuti agli arbitraggi (col cazzo che si compensano in un'annata, si compensano solo se sono casuali..- legge forte dei grandi numeri di Kolmogorov). Ormai sono quasi rassegnato agli arbitraggi contro.

    RispondiElimina
  84. Mi sento solamente di dire che il nostro ha da fare tanta ma tanta strada ancora. Ne avesse fatta almeno la metà del suo dirimpettaio odierno oggi saremmo forse in lizza per il TERZO.
    Ho talmente tanti amici e conoscenti Empolesi che da quanto mi girano potrei fare il drone di Amazon.

    RispondiElimina
  85. Come mi ha fatto notare mio figlio, il polsino reca i colori della bandiera colombiana

    RispondiElimina
  86. Cuadrado a un certo punto è tornato sulla fascia destra, ma non ha fatto nulla di meglio, anzi. Con ciò non dico debba fare il trequartista o la seconda punta, anch'io lo rimetterei sulla fascia, ma al momento fa male ovunque, non è questione di ruolo...

    RispondiElimina
  87. Aquilani ha fatto un fallo che poteva essere da rigore, simile a quello con la Samp, di una stupidità e gratuità uniche.

    RispondiElimina
  88. Non ci siamo fatti mancare niente - papere di Neto a parte - del consueto repertorio negativo delle giornate storte. La squadra è stata corta nei primi venti minuti del primo tempo e sino al decimo del secondo. Per il resto manovra lenta con Cuadrado ormai fuori posizione e sempre piu' avulso dalla manovra.
    Sui cambi stenderei un velo pietoso. Ridicoli i proclami sul ritiro anticipato. Non si è visto neanche il 50% della determinazione messa in campo contro l'innominabile.
    Ciliegina sulla torta, il solito siparietto post partita del tecnico.
    Noi vogliamo far divertire il pubblico e andare in EL.
    Ma chi di diverte con questo gioco?

    RispondiElimina
  89. Non c'é. Non c'é con la testa e i compagni ogni tanto lo mandano a quel paese

    RispondiElimina
  90. Ha fatto un contrasto energico ed ha anche recuperato palla sotto gli occhi dell'arbitro che ha fatto ampi cenni con le mani che non c'era nulla e ha lasciato proseguire. Quindi il fallo l'hai visto solo tu.

    RispondiElimina
  91. Se a uno gli complichi la vita poi non riesce più a fare nemmeno quello che saprebbe fare benissimo e che sarebbe bene si perfezionasse a fare

    RispondiElimina
  92. Aquilani l'ha messo per spostare Cuadrado dove dovrebbe sempre stare e Joaquim era andato bene ma non ne aveva più tante ed aveva già perso un paio di palle. Non mi sembra che sia andato affatto male, ma sarà che a me Aquilani piace sempre. Il grave non è quello, io l'avrei messo all'inizio del secondo tempo al posto di Borja che batteva in testa come un 48 scarburato. Il grave è non mettere in campo Marin, il grave è togliere l'unica punta che abbiamo, anche se a dieci minuti dalla fine, il grave insistere con Cuadrado in quella posizione che esalta il suo casinismo anarchico ed è una zeppa nella già problematica manivra offensiva viola.

    RispondiElimina
  93. Marin è passato di mano, dalla redazione di "Chi l'ha visto?" A quella di "Report".

    RispondiElimina
  94. Di papere di Neto me ne ricordo una sola quest'anno, in 16 gare. Questa è un'altra leggenda metropolitana da sfatare

    RispondiElimina
  95. Intanto Mancini e rivince! Ora richiamano i'pesciaiolo

    RispondiElimina
  96. Ben gli sta, quando dettero la notizia che tornava, commentai al volo: allenatore sopravvalutato, non in grado di fare realmente la differenza. In più, mi sta anche abbastanza antipatico. Ha detto che se gli comprano due esterni forti e (mi sembra) qualcos'altro, può arrivare al terzo posto. Grazie al cavolo, con due esterni forti e qualcos'altro anche Mazzarri poteva arrivare terzo, come forse il 50 per cento degli allenatori di prima divisione. Dispiace solo che perde con la Lazio di Pioli, avversaria temibile. Devo dire che Pioli mi piacque un paio di anni fa al Bologna (poi cedettero Diamanti e più o meno andò tutto in vacca).

    RispondiElimina
  97. LELE abrasivo.

    RispondiElimina
  98. Se va all'ombra della Mole mi piacerebbe il portiere dell'Empoli

    RispondiElimina
  99. Finalmente! Il magistrale Belva57 sul finale di giornata mi solleva dalla solitudine e mi fa pensare che per il rincoglionimento sono ancora abbastanza indietro nella fila... Visione della partita e commento perfetti. Fotografia di un realismo tanto amaro (per la nostra amata Viola) quanto centrato. Bravo!

    RispondiElimina
  100. O poerannoi! e tu l'ha visto una volta!

    RispondiElimina
  101. Anche i telecronisti argentini...

    RispondiElimina