.

.

sabato 20 dicembre 2014

Cynismo "contro il logorio della crisi moderna"

E’ un sabato prenatalizio strano, combattuto tra la crisi economica che incombe come il derby contro i cugini di campagna, e il desiderio di Marin. Comunque non tale da frenare la mia ricerca morbosa di prosciutti spagnoli. I miei sguardi non conosceranno il fair play finanziario, e nemmeno i limiti presenti nei periodi dove l’imperativo è razionare, ma si poseranno generosi su tutte le mele turgide che li inviteranno a costo zero. E sulla tavola di queste festività al ribasso non mancheranno le bollicine, e i tre punti contro l’Empoli. Comunque no alle uova di lompo, no al Lancers Rosè, no all’olio tartufato, e no anche a uno scambio di prestiti. Spenderò tutto per lo champagne, i fagioli di Sorana, il Pata Negra, il Castelmagno, i gamberi rossi siciliani, e la crisi la combatto in un’altra maniera. Intanto suggerisco di non andare nei cinema multisala a spendere 100.000 lire tra ingressi, popcorn, bibite e Mars, e per vedere Fast & Furious 3D, che tanto fa cacare lo stesso, aspettate un anno e andate a vederlo al cinema parrocchiale dove c’è il baretto gestito da quei due anziani lentissimi ma con i prezzi da oratorio. Lo so che in questa crisi c’è chi si intrufola per suggerire tristi tecniche di riciclo, e non mi riferisco a Joaquin costretto a 33 anni a fare tutta la fascia in su e giù pur di giocare, oppure ad altre strategie di risparmio in vigore nei periodi della grande depressione. Io no, io vi sprono a concentrare tutte le risorse a disposizione, magari per meno cose ma più di qualità, e poi vi suggerisco una tecnica che vi libererà dalle rimanenti pastoie burocratiche della crisi economica. Sparate pure tutte le vostre cartucce, godete concentrando il budget a disposizione solo per l’eccellenza, e per far questo, visto che la crisi economica morde alle caviglie proprio nel periodo dello shopping natalizio, la ricetta è una sola; il cinismo. La soluzione è semplice, efficace ed economica, trovate pretesti per litigare con tutti i parenti e gli amici in modo da sentirvi esentati dal fare loro i regali, utilizzare le risorse unicamente per riempire la pancia. Sarà sufficiente intorno al 10 gennaio, fare in modo di rifare la pace con tutti. E così mentre sguazzo come un maiale nelle acque cristalline del cinismo, non mi resta che mandarvi tutti affanculo.

73 commenti:

  1. Apro io: sono stato svegliato dal rumore di un elettrodomestico impazzito e mentre il resto della famiglia continua a dormire (beati loro, che hanno al posto delle orecchie?) io posso scrivere senza interruzioni, finalmente.
    Allora sulla cucina concordo con tutte le varie incarnazioni del padrone di casa, GIANNI/BOSS/POLLOCK/POETA: sul prosciutto spagnolo è forse una ovvietà non concordare, ma il castelmagno è uno dei miei formaggi italici,e quindi mondiali (sul formaggio non si può che parafrasare d'annunzio: I formaggi italiani sono migliori dei migliori inglese (cfr. maestro di vigevano)) preferiti. Quindi sul cibo concordo al 100%, sul calcio ultimamente un po' meno, ma tanto non è questo un blog di cucina?

    RispondiElimina
  2. Tornando al calcio, vorrei ripartire dall'ultimo post di Stefano di ieri, molto bello e pieno di spunti. Prendo l'unico punto sul quale non concordo:

    "E poi bisogna anche essere realisti e osservare quello che dice il campo.

    Insomma da quando giochiamo con 1) difesa a tre 2) Joaquin adattato a fare l'esterno (basso o medio-basso che dir si vuole) 3) Basanta titolare 4) Gomez unica punta, non solo si è vinto sempre, ma si è giocato molto meglio che ad inizio campionato.

    Perchè cambiare?

    Invece, la teoria che bisognerebbe giocare con Marin e con Cuadrado al posto di Joaquin (quella preferita qui sul blog e, ahimè, pure sul sitone, un luogo dove grandi conoscitori di calcio non ce ne sono) è appunto una teoria, forse giusta forse sbagliata. Secondo me sbagliata. Ma, prima di vederla all'opera, non è possibile nè accettarla come vera né rigettarla come falsa"

    Allora, la Fiorentina delle ultime giornate mi è piaciuta, è stato bravo Montella a ripensare la squadra. Ho dato atto al tecnico, ieri, di aver trovato la soluzione giusta. Giusta la domanda di Stefano: perché cambiare?

    Per due motivi, nel mio modestissimo parere.

    1) perché citando il BOSS : "Joaquin [è] costretto a 33 anni a fare tutta la fascia in su e giù". Quanto durerà? Non è meglio avere/sperimentare diverse soluzioni, evitando il logorio? Non è meglio provare, anche in corso di partita, con l'Empoli invece che con altre squadre teoricamente più dotate?

    2) Gomez rimane ancora troppo isolato e pur risultando prezioso non da' ancora tutto l'apporto che può fornire alla squadra. Forse con il Baba o con Marin a fianco, le cose potrebbero migliorare. Giocare senza Gomez al 100% per motivi tattici può essere sufficiente per le squadre che abbiamo incontrato ultimamente: lo sarà anche con le big, con gli Spurs? Chi lo sa? Nessuno, ma io i miei timori li ho (NDA anacoluto intenzionale per rafforzare il concetto).

    Aggiungo, che nel calcio di oggi, insistere con una determinata impostazione tattica non mi pare sano: gli altri allenatori guardano, analizzano, studiano e prendono le contromisure. Meglio variare e dare meno punti di riferimento possibile. Per questo NON cambierei la formazione a priori, ma eviterei se fossi Montella di mettere in campo soluzioni evidentemente non realistiche, quale quella di inserite Ilicic al posto di Gomez, invece di Marin.(Se Gomez era stanco, dopo un po' poteva entrare el Ham). Se qualcuno si immagina una Fiorentina che va al White Hart Lane con Ilicic punta centrale, alzi la mano.

    RispondiElimina
  3. Sulla questione marin penso che sia giusto ripartire da joaquin anche con l'Empoli. Metterlo in panchina dopo che per quattro partite ha fatto buone prestazioni dimostrando di essere un grande professionista (anche prima, mai una parola fuori posto) sarebbe ingeneroso. La logica calcistica vuole che poi sia quadrado a tornare lì e marin affiancare Gomez. Ma viste le condizioni di marin, e intendo nel senso letterario per quello che ho visto con la dinamo (il goal lascia il tempo che trova per me), penso sia giusto farlo entrare a partita in corso. A quel punto, valutate le prestazioni dei due, si potrebbe pensare di invertire le gerarchie. Altre due settimane lo aiuteranno a migliorare le condizione, di tutto abbiamo bisogno in questo momento tranne che di una sua ricaduta.

    RispondiElimina
  4. Bello questo ritratto del Montella giovane, se lo leggete niente sarà più come prima, non gli si imputerà più il solo mancato utilizzo di Marin, ma probabilmente anche il furto di qualche bicicletta per tornare dall'Ernestina.

    http://www.violanews.com/stampa/io-montella-nato-per-sfondare-ecco-il-vincenzo-segreto-20141220/

    RispondiElimina
  5. Anche io prendo spunto dal post di chiusura di STEFANO, in grado pian piano di cambiare idea (su alcuni punti che molte volte ha perorato) e che sintetizza dei punti più volte oggetto di discussione.
    Sicuramente formazione che vince da un mese non si cambia, salvo necessità o emergenze, quindi mi permetto di osservare che su una cosa siamo tutti concordi: no a Ilicic in campo, lo sloveno é in assoluto quello che h avuto più tempo, più spazio, più opportunità e credo proprio che abbia sulle spalle (?! fisicamente ne ha più una ballerina di lui...) almeno almeno 2 punti che mancano alla viola (uno dei pareggi iniziali che potevano trasformarsi in vittoria) e vado cauto per non affossarlo definitivamente se ci legge.....ehehehehehe eheheh ehehe...
    Su Marin rimango della mia idea: sbilancerebbe ancor più una squadra portata ad essere propositiva; Cuadrado ha imparato a tornare ad aiutare, Gomez un po' rincula, Pizarro contrasta gli avversari-quest'anno, e quindi Marin potrebbe (condizionale d'obbligo) condizionare l'assetto.
    Una cosa l'abbiamo notata tutti, non solo prima del mini-filotto: la viola rischia meno, rispetto ai due anni precedenti della gestione Montella, quindi un assetto é stato trovato.
    La Fiorentina rimane (con la Juve) l'unica squadra che mai ha subito più di due gol negli ultimi 2 o tre anni e questo é il risultato sia della mentalità offensiva sia di un assetto che comunque permetteva di "reggere" gli urti.
    Che poi domani si debba temere Valdifiori, Verdi e Co.....sono diviso tra un sorrisino e una grossa risata....ahahah ahahaha ahaha ahahahha.

    P.S.: la Fiorentina in Lega (ieri) resta l'unica a chiedere, pretendere un supervisore sulle attività di gestione dei ricavi: accontentata e Cognigni sembra comunque promettere più controlli e battaglia sulle sperequazioni. Sperem'...

    RispondiElimina
  6. La Juve con noi ne ha presi 4

    RispondiElimina
  7. ...da quando mi sono iscritto non ho più una vita regolare, mi sveglio sempre presto perchè vorrei essere il primo a leggere l'Editoriale e ogni mattina scopro uno meno regolare di me.La notte i soliti incubi: essere cacciato la vigilia di Natale per aver scritto che a Gennaio arriveranno rinforzi..l'accusa sarebbe che questa squadra più di cosi non la puoi rinforzare...negli incubi compaiono quasi sempre anche...LORO...sorridono e mi accarezzano sussurrandomi che sono piovuti dal cielo per salvarmi...ma tutto dovrà essere alla penultima giornata..a volte mi compaiono anche frammenti di un pareggio in trasferta con Montella esonerato...nel sogno abbraccio Lele piangendo..piangiamo tutti e due ma smettiamo non appena vediamo che la boccia di Bellavista è ancora intatta nel frigo...che vita..stasera, ore 20.45, contro l'Empoli non sarà uno scherzo...loro son forti e possono castigarti...che sabato sera ragazzi..chiudo come ha chiuso l'immenso Pollock, ovviamente con il solito pensiero al solito utente: DON, pure a me non resta che mandarti dove Pollock ha mandato tutti, solo che tu, che sei avanti come Sacchi, sarai già li da un pezzo.Buon Natale DON.

    RispondiElimina
  8. ..pubblico un'immagine che vuol essere di riflessione ai detrattori del nostro mister..LELE...rifletti...

    RispondiElimina
  9. Ah ah ah il Don è stato sempre avanti!!

    RispondiElimina
  10. Volevo vedere se eri attento...

    RispondiElimina
  11. Io ci vado con l'Avant.

    RispondiElimina
  12. ZEMANVIOLA, qui già era in atto una deriva delle foto-cult del POLLOCK, ora mancava una cap'e' pezz'....
    Vuoi inimicarti JORDAN e DEYNA, fautori dell'osé?

    RispondiElimina
  13. ZV, Marrazzo (un cognome una rima) da Piacena all'Altovicentino del parón Dalle Rive. Stanno smembrando la tua squadra, che ha preso Tiboni, un Pazzini dell'Interregionale.....

    RispondiElimina
  14. Passiamo all'oroscopo...

    RispondiElimina
  15. Il "Picchetto" va alla grande, anche in zone in attesa di alfabetizzazione "piena"....

    RispondiElimina
  16. Il Lancer's Rosé nooo per fortuna.
    Esiste un ottimo vero rosé italiano da vitigno Negroamaro che suggerisco a tutti

    RispondiElimina
  17. Vista la querelle (un po' forzata dai giornali) sui dubbi di formazione: Aquilani sì o no, Cuadrado a destra o no ecc.., emerge un sostanziale paradosso.
    Nell'attuale assetto della squadra l'unico intoccabile è Alonso

    RispondiElimina
  18. ...e vada per l'osè...LELE, JORDAN, non litigate ne posso pubblicare altre..

    RispondiElimina
  19. ..anche se il vedo non vedo è sempre stata la mia passione....e infatti QUESTO non lo vedrò MAI!!!

    RispondiElimina
  20. Trovai discreto il Rosè della tenuta Acquabona (vicino a Capoliveri all'Elba), anche se il loro cavallo di battaglia è un ottimo Ansonica (parere da non intenditore)

    RispondiElimina
  21. Senti codeste foto d'omini gnudi mettitele in camera tua a noi ci piace la ficaaaaaaaaa!

    RispondiElimina
  22. Per assoluta mancanza di concorrenza. Comunque se gocassero Pasqual o Vargas non credo che cambierebbe molto.

    RispondiElimina
  23. Non lo conosco ma di Capoliveri mi piace tutto, pure i sassi.
    Domanda: perché la gente passa sempre la falciatrice del giardino il sabato mattina e mi sveglia?

    RispondiElimina
  24. Quale sarebbe il punto? tutto il post?

    RispondiElimina
  25. Ahahah hai (quasi) ragione. Quello che ho omesso è la sua "autocritica". Il punto che non condivido è "perchè cambiare?"

    RispondiElimina
  26. Sei mai stato alla Costa dei Gabbiani?

    RispondiElimina
  27. SOPRA ma se pensiamo che con Marin ci sbilanciamo troppo, allora non dovremmo mai vedere un campo il tridente Rossi-Dino-Ciadrado? Non mi sembra che Rossi copra più di Marin. Allora l'unica alternativa é il Baba, o forse occorre buttare nella mischia Minelli (se mi ricordo bene la partita con il Minsk). Oppure dobbiamo tornare sul mercato. Dubito Joachim possa giocarle tutte e neanche sacrificherei Mati strutturalmente.

    RispondiElimina
  28. Sì. Fantastico

    RispondiElimina
  29. Oggi celebration day dell'adolescenza montelliana.
    Se domenica non batte l'empoli, la gente raggiungera' la matematica certezza che fu lui ad appropriarsi della bicicletta.
    Se poi vince col Parma si dirà che poi l'ha restituita.
    Scampoli di varia umanità

    RispondiElimina
  30. scrivevo che "forse" ci sbilanciamo ma riferito all'incapacità -presunta- di Marin di fare la fase di copertura... (Troppo verbi potenziali, dubitativi...no...non mi piace 'sta cosa).
    3 punti e basta!

    RispondiElimina
  31. Adesso potete anche chiedere la testa di Montella per farci una bisque, potete perorare persino la causa del ritorno di uno tra Prandelli e Malesani. Tanto ho trovato il Pata Negra!!!!! Bello, sudato, il grasso è quasi giallognolo...e poi un colpo di coda. Anzi un'arabona. Uno Chablis alla faccia del Colonnello. E quindi viva anche Zaccheroni!!!

    RispondiElimina
  32. Che cazzo è il pata negra? a me bastava il Pato bianco per gennaio, peccato che poi non lo faceva giocare fino a giugno quando lo si doevva rendere.

    RispondiElimina
  33. Siccome tu sei un altro perculeggiatore professionista non so se pigliarti sul serio e risponderti o sorvolare. Siccome sull'argomento ho anche belle detto anche troppo ti rimando al jà dit e scelgo la seconda soluzione.

    RispondiElimina
  34. Per una strana coincidenza proprio nel giorno in cui la Regione Campania stanzia 56 milioni per una campagna di marketing sulla Terra dei Fuochi (mentre per le bonifiche se ne spendono solo 42), sui media viola si celebra - gratis - la vita di Vincenzino, con toni talmente apologetici da provocare pulsioni orgasmiche nel Boss superiori a quelle derivanti dall'abbinamento Pata Negra - mozzarella di bufala campana Dop

    RispondiElimina
  35. Eeeeh, basta mica trovarlo, il pata negra. Ti devi anche assicurare che i maiali siano stati tutta la stagione all'aperto, semibradi, e nutriti esclusivamente a ghiande. Dovrebbe essere indicato con "jamon iberico de bellota". Questo è il fuoriclasse, il Maradona dei prosciutti. Se vuoi stare sui Totti e sui Del Piero, invece, basta il prosciutto "de recebo", cioè quando il maiale viene nutrito a mangime [cereali, soia, ecc], e solo nella finitura a ghiande. Comunque anche in italia c'è chi alleva maiali neri, carni ottime. Era da tempo che non parlavo di cibarie, anche per non urtare la sensibilità di Antoine che spero ogni tanto ci legga - per quanto cerchi di mettermi da un altro punto di vista, l'antispecismo non mi convince, per ora, se non in punti considerati non centrali - ma all'argomento pata negra non resisto.

    RispondiElimina
  36. Esattamente "jamon iberico de bellota".

    RispondiElimina
  37. Ok, allora riformula il post

    Allora FORSE l'unica alternativa é il Baba (che comunque - aggiungo - si fa un mazzo e torna spesso indietro), o FORSE occorre buttare nella mischia Minelli (se mi ricordo bene la partita con il Minsk). Oppure FORSE dobbiamo tornare sul mercato. FORSE dubito Joachim possa giocarle tutte e FORSE neanche sacrificherei Mati strutturalmente. :-)
    Comunque, sono per i tre punti anche io (FORSE?)

    RispondiElimina
  38. Ci tornerò - credo - l'anno prossimo per far fare un bel corso intensivo di tennis a mia figlia.

    RispondiElimina
  39. Cambio spesso idea se emergono fatti nuovi. Non cambio atteggiamento. Non sono un sentimentale come pollock, per me Montella ha passato una fase di rincoglionimento, pare guarito ma puo' avere una ricaduta. Esaltare gli uomini e' peccato mortale, errore spesso tragico come dimostra la storia e segnale di profonda banalita'/malvagita'. Contano solo le azioni nel presente. Un angelo ieri puo' essere il diavolo oggi e tornare angelo domani.

    RispondiElimina
  40. Pata Negra buonissimo si trova da Bagnoli qui a viareggio, famoso anche per i suoi mercati in giro. costa un occhio, ma ogni tanto ci sta.
    piuttosto, adesso vi sconvolgo un po', sempre da bagnoli ho provato cioccolatini ripieni di lardo tartufato. una cosa oscenamente superlativa.

    RispondiElimina
  41. ah invece a proposito di castelmagno, meno in un mese fa abbiamo fatto una cena con il risotto a base di questo formaggio. ci sta bene, ma lo saprete, una spolveratina di nocciole sbriciolate. poi c'è anche chi c'aggiunge il miele, ma su quello io passo: lo vedo più da formaggi al taglio che da risotto.

    RispondiElimina
  42. Sottoscrivo ampiamente. La mia domanda (per la quale non ho una risposta, ma non sono da Marzullo) se il rincoglionimento sia stato una perdita momentanea di lucidità ovvero sia il risultato di una tendenza a incaponirsi. Nel primo caso amen, semel in anno licet insanire ovvero quandoque bonus dormitat Homerus, nel secondo.. ..
    Comunque aspettiamo fiduciosi per il futuro e prendiamoci 'sti 3 punti con l'Empoli.

    RispondiElimina
  43. Potrò sbagliare, ma la mia impressione è che Montella quest'estate si era abituato a pensare di giocare senza Cuadrado e, da quando è rimasto, non sa dove cazzo metterlo (oppure è Cuadrado che pensava di andare via e adesso che è rimasto non sa dove giocare). Resta il fatto che da trequartista - seconda punta non rende al massimo, ma sulla destra è difficile togliere il posto a Gioacchino, che è in forma, per cui il nostro Gianguglielmo rimane a metà del guado.
    Quanto a Marin, spero che stasera possa giocare almeno il secondo tempo.

    RispondiElimina
  44. Anto, giochiamo domani alle tre ( fortunatamente, faccio la notte, non l'avrei potuta vedere).

    RispondiElimina
  45. Ah sì? Allora a dopo il 10 gennaio... quando ti scuserai.

    RispondiElimina
  46. Il cambiamento principale, secondo me, è stato accorciare ulteriormente la squadra. Adesso la difesa, in fase di possesso, si alza fino alla linea centrocampo, esponendosi di più al contropiede ma anche compattandosi, ulteriormente, con gli altri reparti. Un particolare che aiuta molto gli esterni, che devono correre di meno rispetto a quando la squadra si allungava troppo. Joaquin ha ben figurato anche perché ha potuto difendere su distanze più corte e con le spalle coperte da centrocampisti e centrali meno lontani. Certe volte basta poco per migliorare il gioco, dieci metri più avanti per alcuni giocatori e qualche problema si risolve. Lo stesso potrebbe accadere per il gioco d'attacco, dove anche solo un movimento come l'incrocio delle punte, potrebbe aprire corridoi di passaggio che fino ad adesso sono stati chiusi. La velocità delle soluzioni offensive è ancora un po' farraginosa, per me non è un caso che si sia giocato meglio ( aldilà della forza del Cesena) sul sintetico. La velocità del campo ha costretto i nostri centrocampisti a liberarsi prima del pallone e a correre di più senza palla.
    Insomma, per me, serve ancora un upgrade, ma sono solo piccoli miglioramenti.

    RispondiElimina
  47. Giusto il ragionamento teorico di cui sopra di tutti e due. Non farei storie a redimermi per tornare ad ammirare la squadra come il primo anno. Solo che io, in pratica, tutta questa guarigione non la vedo, a parte l'abbandono della difesa a quattro, che solo uno che si impunta poteva protrarla per così tanto tempo. Non mi lascio condizionare più di tanto nel giudizio dalle vittorie ultime, neppure da quelle nelle prossime quattro, possibilissime anche schierando tutta la panchina. Non scordo che contro Roma Genoa Lazio Samp Napoli, più o meno le nostre concorrenti ad oggi, si è raccattato un punto in casa. Quindi passiamo con successo questo periodo, poi vediamo come si affronta la Roma in casa e lì si avrà il termometro. Personalmente aborro Joaquin in quella posizione e mi auguro un tandem, seppur tardivo, Baba Gomez.

    RispondiElimina
  48. Anche io ritengo che Baba e Gomez siano una coppia adatta a giocare insieme, anche perché entrambi si sacrificano in copertura. Ma credo sia tra l'ipotesi meno probabile nella mente di Montella (anche per paura degli infortuni).

    RispondiElimina
  49. Uh, ero convinto che giocassimo stasera.

    RispondiElimina
  50. Ma domani ho promesso di andare al mercatino di Natale di Nizza!
    Cercherò di andare più tardi dicendo che la sera è più suggestivo

    RispondiElimina
  51. Ciao Foco. Stai rasentando la perfezione nelle analisi tecniche: frena senno' noi che scriviamo?!?

    RispondiElimina
  52. Ahahahahahah, ciao Belva. Allora cambio tutto: Lijajic non doveva esere venduto per comprare Gomez contro la volontà di Montella che, adesso, col 3-3-3-1 e Alonso trequartista ha trovato una buona alternativa. Anche se andava comprato Gabbiadini coi soldi di Jovetic e con l'avanzo si andava tutti a cena.

    RispondiElimina
  53. Di certo Gomez si sarebbe giovato più di Ljajic che di Rossi. L'incrocio delle punte che giustamente ti auspichi è possibile, attualmente, solo con Baba accanto a Gomez, messi con Cuadrado e Joaquin è impossibile.

    RispondiElimina
  54. Infatti ritengo ( da sempre) che Cuadrado debba essere limitato al gioco di fascia. Su chi debba affiancare Gpmez, penso che l'importante sia non lasciarlo solo. Ha giocato e segnato con attaccanti di ogni caratteristica a fianco, da Klose a Tomasson a Mueller ecc. Per me è solo questione di movimenti e tempi, come dico a cadenze svizzere. Gli servono la possibilità di anticipare la difesa, data dai tempi di passaggio che devono fare scopa con quelli di smarcamento, e la possibilità di scomparire alla difesa, data dalla presenza di compagni in attacco. Domenica ha fatto, il primo tempo, due, tre "riccioli" che sono stati vanificati dalla mancanza di reazione di Mati e Borja, ma che potevano metterlo in porta se servito in tempo. Basta poco, non è un problema strutturale insormontabile.

    RispondiElimina
  55. Se incontri il Colonnello, dirgli di non fare il bischero e palesarsi.

    RispondiElimina
  56. Perché, è esule in Francia?

    RispondiElimina
  57. Boh, magari sotto le feste ci passa le vacanze come in estate.

    RispondiElimina
  58. Dopo il mio pisolino quotidiano sto meglio e qui trovo risposte al senso della vita...
    Mi reco al saggio di ginnastica ritmica di mia figlia, chiaramente....Milf-cruisin' for the evening. Divertitevi.....

    RispondiElimina
  59. Ho sbagliato lavoro.....

    RispondiElimina
  60. A volte ritornano...oggi a segno Bobadilla, Benteke, Lamela, Falcao....
    (E il Dortmund perde ancora...speriamo punti tutto sulla CL).

    RispondiElimina
  61. Letto adesso ADV: in pratica ha detto che si punta su Montella anche per la prossima stagione

    RispondiElimina
  62. Solo per salutare tutti. Da oggi sarò più leggero perché ho tentato ma le massicce dosi di cynar non mi hanno reso come Ernesto Calibri e sento sulle spalle e sul portafoglio il logorio della vita moderna.
    Nel frattempo mi gusto un hamburger di chianina (speriamo) in un posto che voi tutti conoscete.
    Domani purtroppo la seconda puntata.

    RispondiElimina
  63. Stai a magna'??!!

    RispondiElimina
  64. Ah ah ah ah ah ah ah il Conte Uguccione....

    https://www.youtube.com/watch?v=8HpLuyoTBNo

    RispondiElimina
  65. Hai visto quello di Benteke?

    RispondiElimina
  66. Ma infatti non si può chiedere a Cuadrado e Joaquin cose che mai hanno fatto perché fuori dalle loro caratteristiche. Troppo confusionario ed egoista il primo, troppo ala esterna l'altro. Richiedo da sempre Baba accanto a Gomez (e Cuadrado in fascia rigorosamente) proprio come facevano Pulici Graziani, per chi se li ricorda maestri nello scambio di posizione ed incroci, con Cuadrado/Claudio Sala.

    RispondiElimina
  67. Un omaggio al frequentatore di centri commerciali.

    RispondiElimina
  68. E il Galatasaray vince ancora....mortangoli!!!stanno benedicendo l'esonero del Pranda!!! 5 vittorie e un pari...(tra campionato e Coppa di Turchia)

    RispondiElimina
  69. Qui invece ho pensato al Lele

    RispondiElimina
  70. Anche a bè.
    Lo consiglio a chi piacciono amarene e frutti rossi.

    RispondiElimina
  71. Roma mediocre, cosa inventerà - dialetticamente- Garcia? Di chi sarà la colpa, stavolta?
    E sul mani milanista, Galliani parlerà di moviola in campo??
    Due pirla, i sopracitati.
    Comunque: un punto sudato con il Sassuolo, vittoria non limpida a Genova, pareggio striminzito questa sera...tre partite 5 punti per i giallozozzi, e poi si lamentano della Juve? I gobbi fanno il loro, sono i Garciani che sono in blocco.
    Quindi manco la Roma vince in casa (e sono due), aria di Montellite? Ah ah ah ah ahahaha ahahah ahahahh....

    RispondiElimina