.

.

giovedì 18 aprile 2013

Sepulveda

Ora rimane una sola speranza, quella che dopo la Gabbanelli si ritiri anche Marini dalla corsa al Colle, ormai l’unico modo rimasto per disinnescare il suicidio collettivo organizzato da Bersani, mentre quello organizzato da Moratti per il popolo nerazzurro prosegue a gonfie vele grazie allo Strama, che a differenza di Casaleggio è più rassicurante per le altre formazioni di quanto non lo sia il guru di Grillo per le altre formazioni politiche. Intanto l’infermeria della Fiorentina si svuota proprio come l’androne del PD che vede questa volta  Vendola e il suo gruppo andarsene sbattendo la porta, mentre la Fiorentina proprio grazie alla compattezza del suo gruppo può aspettare senza particolari ansie il rientro degli infortunati, senza forzare insomma, dopo che la partita di Bergamo ci ha lasciati belli tranquilli a prescindere da Stramaccioni o dal crollo laziale. A Bologna, invece, forse solo tra qualche settimana arriverà l’eco che Seferovic ha vidimato con una tripletta le capacità di pesca di Corvino, sempre che la stagista non abbia voluto rovinare la nottata al bolognese fornendo informazioni in tempo reale invece della solita differita certo più comoda per metabolizzare l’evento e rispondere in merito parlando delle differenze sostanziali tra il cotechino e lo zampone. E dopo il ritorno di Castillo in Italia, c’è stato anche il grande ritorno della Bice, che anziché a Trapani come Nacho, regala al blog il suo solito quanto sempre più raro servizio verità sull’ultima idea del giornalista bolognese maturata a notte fonda e che fonde la crisi politica italiana con la sua di uomo alle prese con una donna sempre più aggressiva ed esigente. E dall’alto della sua cultura sconfinata che anima le notti bolognesi in cerca di parcheggio, il giornalista mette in scena un’opera tratta  proprio da un film di animazione, ironico e sardonico allo stesso tempo anche il titolo che vuole ricordare l’attualità del rifiuto della Gabbanelli, metafora del suo nei confronti di Corvino. La Bice ci racconta con dovizia di particolari che l’opera sulla quale il giornalista sta lavorando così alacremente si chiamerà “ La Gabbanelli e il Gat”, anche perché è sicuro che Sepulveda sia un centravanti cileno che lui aveva scoperto quando ancora sul sitone tutti lo prendevano per il culo. Ma c’è di più, molto di più, perché la Bice è riuscita ad impossessarsi in maniera rocambolesca anche dell’ultima slide dove Il Gat farà outing, si, un gesto coraggioso per un’uomo così in vista malgrado sia sempre un po’ in ombra per via della sua vita notturna, e la seconda foto mostra proprio l’ultima scena dell’opera dove il Gat, dopo aver fatto i complimenti alla stagista per il grande lavoro svolto, usando lei racconta al mondo quanto sia più elegante una misura contenuta.

181 commenti:

  1. Non so se quest'anno la Fiorentina abbia giocato più partite con una torre a centroarea o con un attacco di piccoli. Propendo per la seconda ipotesi e trovo che quello del centravanti d'area sia un mito, soprattutto se accompagnato da argomenti come "se lo può permettere solo il Barcellona". In caso di palle inattive si supplisce coi difensori come si è sempre fatto. E la palla Montella ama giocarla in area, piuttosto che recapitarla all'uomo d'area. Ormai siamo vicino alla prima partita di Rossi e avremo modo di verificare l'ipotesi. Mi spiace se mai la possibile uscita di Ljajic per far posto a Rossi.

    RispondiElimina
  2. «contro» e «occorrerebbe», qua sotto nel mio post. Invece, per quel che è di Pepito, non lo farei esordire in questo campionato: serve a nulla, solo rischi e se, come molto probabile, giocherà partite inferiori alla sua fama, si ecciterà una fronda estiva di vuturiani stolti («avete visto? Solo rotti e brocchi!» e vai col meglio Tutunci ecc. ecc.).

    RispondiElimina
  3. Non siamo ancora certi che Jovetic se ne andrà, Sopra. Dovesse accadere è chiaro che Montella potrà esprimere i suoi desiderata nel modo più limpido. Mi fido del tecnico e sono certo che proporrà un progetto di gioco coerente ed intelligente. L'arrivo di Rossi crea qualche problema a Ljajic, forse non nell'immediato ma alla lunga sicuramente si. Infatti nel 4-3-3 i posti sono già assegnati a Cuadrado e Jovetic (o attaccante sostituto) mentre il terzo se lo giocano appunto Ljajic e Rossi. Rossi può fare anche la prima punta con Ljajic accanto ma è una soluzione che va attentamente vagliata. Ripeto comunque che bisogna lasciar fare allo staff e vedere cosa ci propongono.

    RispondiElimina
  4. L'impressione è che Jovetic non abbia ancora deciso se rimanere o andarsene, forse dipende anche dalla eventuale qualificazione Champion's. Se rimane, prenderemo un centravanti buono ma non eccezionale (tipo Denis), altrimenti ne prenderemo uno molto forte (e più costoso).

    RispondiElimina
  5. Chiarificatore18 aprile 2013 10:30

    Questa volta sono pienamente d'accordo anche sul piano politico col Colonnello. Svegliandomi ho pensato che si fosse trattato di un'incubo.
    Purtroppo è tutto vero.
    Bersani è un'incubo vivente.

    A questo Ljajic va solo rinnovato il contratto, a guadagnarsi il posto da titolare ci pensa lui.

    RispondiElimina
  6. Chiarificatore18 aprile 2013 10:37

    Detto ciò Colonnello, io mi fido solo di Renzi e dei renziani, e temo i franchi tiratori al contrario cioè quelli che ufficialmente stanno dicendo "no" a Franco Marini ma che nel segreto dell'urna lo voteranno per salvare se stessi e la legislatura.

    RispondiElimina
  7. Può anche essere (ipotesi benevola), Chiari, che Pielle voglia proprio bruciarlo, il nome di Marini, nei primi turni, per avere l'alibi di votare poi un nome serio, quello su cui troverebbe accordo coi grillini.

    RispondiElimina
  8. Lud gli argomenti con te basterebbe non portarli visto che apri qualunque topic con spirito polemico. Io ho espresso ieri quello che pensi ci serva, se non sei d'accordo basta che dica la tua senza considerare la motivazioni altrui risibili o di poco conto. Dato che non ti è giunta risposta dagli esperti che invocavi nel darti ragione alla stramba teoria del Bayern ricalcante adesso prova a chiederti quante squadre ci sono oggi, in europa, senza un attaccante di peso. Parti dalle big europee (vedi perché ho portato l'esempio Barça, se ci arrivi.....) e scendi via via fino all'ultima della serie più infima, dimmelo tu quante non hanno un attaccante di centimetri e forza fisica. A me sembra fin troppo facile coglierti sempre in fallo ma il bello è che quando scrivi ti pare di scoperchiare il vaso di Pandora sempre.

    RispondiElimina
  9. Non privarsi del gioco aereo non significa necessariamente acquistare una torre d'area, e proporre lancioni, spizzate e un gioco d'altri tempi. Basta avere un centravanti che di testa la imbuchetti, non importa che domini il gioco aereo. Un Osvaldo quindi, anche un Chicharito, che non sono certo specialisti, ma sanno ugualmente sfruttare i cross, prendendo sul tempo i difensori. Oltre ad avere tutto il resto, che un centravanti moderno deve avere. Non sono favorevole al 4-3-3 puro, perché non mi piace a prescindere, e non è il modo migliore di sfruttare gli uomini che abbiamo. Paradossalmente, il più adatto sarebbe Cerci, che è il meno sicuro di giocare a Firenze. Cuadrado attaccante esterno alto è sprecato, ha bisogno di spazio davanti, Rossi largo a sinistra perde tanto del suo potenziale, mentre da centravanti si perde. Ljajic stesso si gioverebbe più di altri moduli.

    RispondiElimina
  10. Gran ritorno del Colonnello, sùbito scapestrato con la creazione del personaggio FadiGATi!

    RispondiElimina
  11. Sembra a te di cogliermi in fallo, Leo e sembra è la parola adatta in quanto delimita bene il confine tra la realtà e la tua impressione soggettiva. Considerare tutte le squadre europee e mondiali non avrebbe alcun senso. Devi prendere in esame solo quelle che giocano come la Fiorentina. I modelli sono il Barcellona e la Spagna campione d'Europa e come sai entrambe non utilizzano il centravanti classico. L'argomento secondo cui la Fiorentina non può permettersi questa soluzione è avvilente e riduttivo. Mi pare che Montella abbia dimostrato che possiamo permetterci il gioco stile Barcellona avendo in squadra diversi elementi di grande classe e pochi giocatori mediocri. Tutti sanno giocare bene la palla e questo è il segreto. Se i cosiddetti piccoli hanno grandi capacità di palleggio possono scambiare nello stretto e saltare l'uomo in area. Dalle capacità tecniche del piccolo Ljajic ci sono derivati due rigori che hanno portato quattro punti.

    RispondiElimina
  12. Penalty africani



    Caro CHIARI, so che sei d'accordo con questo replay: il PD doveva andare a
    tirare il rigore decisivo col portiere assente, bastava che a toccare il
    pallone, anche di punta, ci fosse Renzi, invece ci han messo questo
    incapace di Bersani che e' arrivato tutto tronfio, a braccetto con
    rigormontis, col pallone suo e l'ha messo sul dischetto, ma nel mentre
    in porta c'e'andato Toldo che l'ha stoppato coi piedi addirittura.
    Nonostante questo, si riprende il pallone e non esce di squadra,
    affondandola sempre di piu', e affondando il paese. Sfacelo assoluto.
    Speriamo si apra una voragine a Monte Citorio che li inghiotta
    tutti. Mi piacerebbe avere il parere del GONFIA, se si stacca un attimo
    dal muro del pianto...eh eh.

    P.S. DEYNA, non star dietro a quello che scrivono i "giornalisti", noi
    non giochiamo col 433, le tre punte sono solo un'evoluzione della
    manovra, come essere 5 o 6 a centrocampo.



    Lele

    RispondiElimina
  13. Sì Lele, ma parlavo del prossimo anno, non di questo. Mi sembra vogliano irrigidire, inamidare Montella in un modulo molto definito come il 4-3-3, quando invece penso e spero che Don Vincenzo voglia continuare a plasmare una squadra mutevole. Io non voglio il centravanti d'area, mi piace mobile e tecnico, ma non vedo perché debba essere per forza un nanerottolo scarso di testa e adattato al ruolo. Ci sono tante vie di mezzo tra Toni e Giovinco...Il Barcellona e la Spagna hanno degli schemi offensivi che noi non abbiamo, né possiamo utilizzare a breve, in quanto loro li studiano e praticano fin dalle giovanili. In mancanza di questi movimenti, non facili ad assimilare perché contrari a quanto insegnano ai ragazzi qua fin da piccoli, giocare col "falso nueve" sarebbe fallimentare,

    RispondiElimina
  14. PS: ritengo stupido, poi, privarsi programmaticamente di un'importante risorsa offensiva come il gioco aereo, almeno un elemento che la prenda di testa per me ci deve essere.

    RispondiElimina
  15. Chiarificatore18 aprile 2013 11:40

    D'accordo con Lele.

    Colonnello se anche fosse quello il suo ( del Pielle) diabolico disegno avrebbe scelto la via più impopolare. Quei giochetti li faceva la DC al proprio interno, ma non facendoseli indicare dall'avversario che ti sputtana. Se ragionassi solo in ottica renziana, dovrei persino essere contento, perché da tutto ciò Renzi ne sta uscendo rafforzato, nell'elettorato del PD e più in generale in quello italiano.

    RispondiElimina
  16. Il mio esempio era di fatto imperfetto, Deyna: ci sono due tipi di omosessuali nicodemiti, quello fadigatiano è agli antipodi di quello gattesco. Fadigati si cela dietro il grigio conformismo, sotto patina di rispettabilità borghese solo rotta da squarci di entusiasmo estetico: ovvio e drammatico che alla fine sbrachi. Il Vampirone Cincimorto nasconde dietro l'esuberanza pseudovitaiola, dietro la moltiplicazione fumogena dell'offerta, l'imbarazzo dell'indicibile. Il secondo tipo è anche il più impuro, reagisce all'umiliazione edipica con un «io sono altrove»: il primo è più conscio ma socialmente più fragile. L'omosessuale liberato è veramente gran cosa, è solare e ha, a mio avviso, in Cecchi Paone un esempio davvero positivo. L'unico spiacevole è l'omosessuale di transizione, il confesso in mezza età, il Paolo Poli, che si risarcisce poi del passato con la cattiveria del risentimento, quello che usa l'omosessualità non come espressione di vita ma come arma contundente e preventiva contro «gli altri». Ma, insomma, si va verso un superamento delle figure sofferenti del passato e verso una piena affermazione, non revanscista e non negativizzante, di una sessualità diversa nel suo «proprio», che non deve essere comparativo e dunque o in colpa o all'attacco. Semplicemente, essere così ed esser felici così e dagli altri riconosciuti nel diritto e nella felicità, senza invidie.

    RispondiElimina
  17. Continui a fare confusione, se scrivo tutte le squadre è proprio per considerare sia chi pratica sia chi non pratica il tipo di gioco della Fiorentina e proprio su quel campione, dove un attaccante fisico (1) ce lo hanno praticamente tutte, che si stabilisce quanto sia utile un attaccante con quelle caratteristiche, Tu provi ad approfondire prendendo sempre una strada sbagliata, illogica, io ne ho presa una semplice. Prima di far distinzione sul tipo di gioco prendiamo in esame la globalità delle squadre, quando ti sarai accorto che non ci rinuncia nessuno, o quasi, ad attaccanti di fisicità, dopo, puoi fare tutte le distinzioni che vuoi sul gioco, anche perché tu giocala come ti pare ma il peso la davanti serve sempre. Deyna rende ancora più comprensibile per te quello di cui stiamo parlando, non importa essere alto 6 metri o avere il fisico di uno spacca roccia, basta anche un mix delle due cose, pensa che di testa ne prende più Palacio che Jovetic nonostante, fisicamente, il montenegrino gli sia superiore in tutto.

    RispondiElimina
  18. stefano vienna18 aprile 2013 12:31

    Premetto che farebbe più bene al paese il rinnovo del contratto di Ljajic (quattro anni, 2,5 milioni), ma non posso credere che D'Alema si faccia fregare così da una Valeria Marini qualsiasi...

    RispondiElimina
  19. Il 4-3-3 è un modulo che ha senso solo se ti garantisci copertura a centrocampo e in difesa. Si può fare in vari modi. Noi ci stiamo riuscendo. Il fatto che il modulo Barcellona non sia praticato in Italia a livello giovanile mi pare irrilevante Deyna anchè perché abbiamo una squadra di stranieri, molti dei quali provenienti dal campionato spagnolo e in particolare dal Villareal, quattro compreso Mati Fernandez. Altri giocatori da Cuadrado a Ljajic mostrano di essersi adattati molto bene a questo tipo di gioco.

    RispondiElimina
  20. Omosessuali nicodemiti mi piace Blimp in quanto si pone alla confluenza tra Proust e gli Eretici di Cantimori, due libri che hanno contato molto per me anche se Cantimori l'ho subito, Proust amato.

    RispondiElimina
  21. Chiarificatore18 aprile 2013 12:43

    I vari moduli sono una cosa, la Cantera del Barcellona è un'altra cosa. La Cantera del Barcellona, alla quale Montella si ispira, è un modo di concepire il calcio, con qualsiasi modulo.

    RispondiElimina
  22. La Gabanelli era un nome chiaramente sparato lì come provocazione, Rodotà invece è uno dei migliori giuristi italiani e come Presidente della Repubblica sarebbe perfetto; molto, ma molto, meglio di Bersani, Marini o D'Alema (per avere questi, allora, piuttosto Giuliano Amato).

    RispondiElimina
  23. stefano vienna18 aprile 2013 12:52

    Aggiungerei solo che Cuadraro copre tutta la fascia (a differenza di un Cerci per esempio) e che la tenuta del 4-3-3 dipende molto dai terzini. La cosa impressionante del Barcellona è che gioca con due terzini molto offensivi. Oppure mi ha impressionato un Bayern che si permette Robben e Ribery (che comunque si fa sentire anche in copertura) e gioca con Lamm (grandissimo giocatore, terzino moderno per eccellenza) e Alaba (un centrocampista).

    RispondiElimina
  24. Un centravanti forte di testa ci vuole, che sia titolare o che sia riserva, che sia Toni, Larrondo, Seferovic, Denis, Osvaldo, Gomez, Benteke, Damiao o un altro ma ci vuole.

    RispondiElimina
  25. Sono d'accordo Anto, va capito se investire sul centravanti o prendere per quel ruolo un buon elemento che possa giocare certe partite o entrare in corso d'opera. Io mi fido dei dirigenti e aspetto le loro mosse convinto che faranno bene.

    RispondiElimina
  26. Presidenti non del cazzo: Einaudi, Gronchi, Scalfaro, Ciampi. Tutto il resto è loia. Per ora il rintronaho dialettofono ha 101 voti su 192: dalla quarta 'sto cesso che spompina a destra e a manca sarebbe presidente ma sputtanandosi così nelle prime tre (in teoria avrebbe ben oltre i due terzi) dovrebbe farsi da parte o esser messo da parte.

    RispondiElimina
  27. Commovente, l'abbraccio tra Alfano e Pielle in aula... Quel che non si capisce è perché perdere tutto 'sto tempo coi grillini, allora. Governissimo e via col vento, fosse pure fiato di scuregge!

    RispondiElimina
  28. Certo se contano di fare un governissimo coi numeri che appena riescono a dare maggioranza a Marini, stanno freschi: adesso, 163 su 323. Che sconfessione per Pielle! Almeno così è riuscito a rivitalizzare la base del partito: contro di lui, ovviamente... ahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  29. C'è un voto pure per Marini, ma Valeria: «Repubblica», però, mette la foto del faccione di cazzo del sindacalista supino pure sopra la Valeria.

    RispondiElimina
  30. Sono tra quella maggioranza che crede che Jojo partità mentre Ljajic rinnoverà, ma non la leggerei come ricatto (cedere alla prima per ottenere la seconda), poichè non vedo quali vantaggi possa ottenere Ramadani in un eventuale braccio di ferro con quella che in Italia è la società dove ha i più grossi interessi.
    L'estate scorsa in un mese gli abbiamo fatto guadagnare milioni di euro vendendo Behrami e Nastasic, e pure prendendoci il suo Savic, ottima e giovane contropartita sul cui "ok, vado in quella squadra salvatasi all'ultimo, non gioco le Coppe e lascio sceicchi e Champions " immagino abbia dovuto compiere un'opera di persuasione non indifferente, tra l'altro una settimana prima era anche partito titolare nella Supercoppa vinta contro il Chelsea.
    Oltre a Savic, di Ramadani abbiamo pure Jovetic, Ljajic e Seferovic (Tomovic mi pare il nostro unico slavo fuori dalla sua scuderia), sicuramente è un manager di altissimo potere contrattuale, e in quanto tale capace di ottenere quasi tutto ciò che vuole, ma la situazione generale che ho descritto mi fa pensare che i rapporti tra lui e la Fiorentina, differentemente dal gelido terrore raccontato dalla stampa, siano buoni perchè così conviene a entrambe le parti. Credo perciò che Ramadani cercherà il meglio per le tasche proprie, per quelle di Stevan ma pure per la Fiorentina, e che farà rinnovare Ljajic senza pretese fuori dal mondo, e magari che piazzi da noi anche qualche altro giovane talento slavo.

    RispondiElimina
  31. Comunque la Gabbanelli è, a mio avviso, sessualmente vivace, una che se le metti un cazzo in mano sa cosa farci.

    RispondiElimina
  32. A meno che non sia una omosessuale nicodemiti Blimp nel qual caso forse ama altri sapori.

    RispondiElimina
  33. Il Torino gioca senza centrocampo con 4 attaccanti e molto pressing e rientri. Secondo me contro di noi questa tattica è suicidio.

    RispondiElimina
  34. Chiarificatore18 aprile 2013 13:52

    Sono d'accordo, Colonnello, sul virtuoso e fitto intreccio di rapporti tra Ramadani e la Fiorentina, che il procuratore, come scrissi qui alcuni giorni fa, non credo abbia con altra società calcistica. Per cui non si può parlare di ricatti, ma solo di maggior potere contrattuale, dell'uno o dell'altra, rispetto alle singole situazioni. Con Jovetic il coltello dalla parte del manico ce l'ha la Fiorentina, con Ljajic ce l'ha Ramadami. Per questo, secondo me, nell'ottica rovesciata rispetto alla durata del loro contratto, le due situazioni si potrebbero compensare col primo che potrebbe essere lasciato andare a fronte di un bel rinnovo col secondo.

    RispondiElimina
  35. Blimp, anche Sandro Pertini e' stato grande Presidente.
    Certo che se trovi sessualmente attraente pure la Gabanelli, sinceramente mi preoccupi: ti piace il tipo della dominatrix?

    RispondiElimina
  36. Tu sai, Lud, che per Migliore degli Abati, la fica ha gusto di luccio passetto, per la precisione. Mi limiterei a parlare di gusto di sale grosso un po' frollo, per mia parte. Non ho detto che la trovo attraente, Anto, ho detto che credo che sia sessualmente vivace e pratica. Pertini era tuo conterraneo ma era un vanesio narcisista e ha fatto i ponti d'oro al Ladro di Hammamet. La donna dominatrice l'ho sempre o evitata o castigata. Già la donna è una gran testa di cazzo, figùrati se anche a letto, dove fa le sole cose buone, posso sopportare il lato cattivo!

    RispondiElimina
  37. Lele, a tua gentile richiesta, mi stacco dal muro del pianto. Sono molto ma molto deluso, non credo che Bersani arrivi a tanto, come qualcuno ha detto, e cioè candidare Marini con l'intento di bruciarlo, troppo rischiosa e raffinata la manovra. D'altra parte le richieste di Renzi, governo subito o elezioni, andrebbero anch'esse nella direzione sbagliata o impraticabile. Con chi lo farebbe il governo in tempi brevi se non con Berlusconi vista l'arroganza e il diniego di Grillo? E si sa che senza PDR non si possono sciogliere le Camere. Resta comunque la scelta scellerata di Bersani e vorrei che dopo questa elezione si dimettesse dalla guida del partito. Devo scappare, sto finendo la scorta di Kleenex. Un saluto.

    RispondiElimina
  38. ahah sei ritorno dalla Francia, ecco perchè mancavi da qui!

    RispondiElimina
  39. Gonfia, Grillo propone Rodotà, se il PD non lo vota e vota Marini sono cazzi suoi, la figura di merda ce la fa il PD che si conferma partito di prima repubblica mai terminata. No, Vita, come scrivevo sotto, sono reduce da una città del mio cuore e da Austin'o Pazzo.

    RispondiElimina
  40. Chiarificatore18 aprile 2013 14:01

    Intanto è ufficiale la prima inculata al B&B.
    Si badi bene, sono così scemi, i due ineffabili, che Renzi ci guadagnerà in prestigio qualsiasi cosa succeda da ora in avanti.

    RispondiElimina
  41. Chiarificatore18 aprile 2013 14:02

    Sembra che il Berlusca su Marini si sia già arreso, lo "stratega" Bersani è rimasto col cerino in mano.

    RispondiElimina
  42. Mai, nella storia della Repubblica, un politico aveva accumulato tante figure da coglione come Pielle. Mai! Renzi gli sputtana la candidatura Marini e lui cosa fa? Ma è ovvio! Candida Marini! Stento a pensare cosa possa ancora combinare di fantozziano... Il problema per Berlusca, caro Vita, è che non ha nomi eleggibili, solo gentaglia che gli vota Pielle e il suo entourage al massimo e nemmeno la Lega (a riparo dello scrutinio segreto), come sta succedendo per Marini. Su 987 votanti, 514 voti per Marini: in teoria il letargico abruzzese doveva averne 790. Un successone! Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah! E questo pomeriggio, se quel coglione di Pielle lo ripropone, manco ne fa 400: ahahahahahahahahahahahahahahahah! Vai Bersani, facce ride ancora! Ahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  43. Colonnello, credo sia Lei e non Vitalogy che mi ha risposto. Penso che Bersani si sia legato al dito la consultazione in streeming, nella quale, a dir poco, è stato deriso da M5S. Lo so, per esperienza diretta, che con solo l'orgoglio non si va da nessuna parte, ma con loro, i grillini non sai mai che pesci prendere, oggi fredda domani calda. Comunque è incontestabile, PL ha fatto una gran figura di Juve.

    RispondiElimina
  44. Dal «Fatto Quotidiano» odierno:


    «Ha difeso Marcello Dell’Utri in nome dei tre gradi di giudizio, Clemente Mastella e Francesco Rutelli che andarono al Gran premio di Monza con il volo di Stato (“non vedo lo scandalo”). Quando i senatori berlusconiani festeggiarono la caduta di Romano Prodi mangiando mortadella in aula, si limitò a un paterno “non siamo all’osteria”. E quando gli stessi berluscones insultavano i senatori a vita, lui la metteva giù dura: “Comportamenti che fanno riflettere”».

    Non c'è che dire, un uomo tutto d'un pezzo... ahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  45. E non può votare Rodotà perché lo vota Grillo... ahahahahahahahahah! «Vuoi trombare la mi' moglie?», «No perché sei interista e io invece sono milanista!»: ahahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  46. Chiarificatore18 aprile 2013 14:22

    Bersani e compagnia bella: elettroencefalogramma piatto. Sembra che l'indicazione sarà di votare, oggi pomeriggio, scheda bianca.

    RispondiElimina
  47. Poveracci, ahahahahahahahahahahahahah! Scheda bianca... ahahahahahahahahahahahah! Non si fidano nemmeno di se stessi... ahahahahahahahahahahahah! E' la volta che eleggono Rodotà diretto... ahahahahahahahahahahah! «Vai, Bersani, inventa»! «Solo tu puoi»! Come gridava la gente ad Antoniosuperstar quando la partita si metteva male... ahahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  48. Gonfia, Renzi vuole le elezioni subito e basta, sa benissimo che la possibilità di metter su un governo esiste solo nella mente malata di Bersani che vede lì' l'unica possibilità di salvarsi il culo, senza accorgersi che glielo stanno già lavorando da tempo. La picca su Marini ha del clamoroso. Non è chiaro al colto e all'inclita che in questo casino e con lo scarso controllo che hanno, tutti, dei propri (a Marini son mancati 250 voti, son tutti renziani? son tutti del PD? o allora perchè non l'han detto ieri?) pensare di eleggere qualcuno nelle prime tre votazioni (672 voti) è pura utopia? E allora? se aveva proprio voglia dell'inciucio perchè non farlo a quote inattacabili con la maggioranza semplice? Sarebbe passato anche Marini! Ora queste due votazioni passeranno con una pioggia di schede bianche, la quarta sarà quella decisiva, su Prodi se vuol rompere senza rimedio con la destra e mettersi nelle mani dei 5 stelle, insistendo su Marini o presentando D'Alema se vuol continuare gli inciuci. Nel primo caso si vota subito, nel secondo tra qualche mese, speriamo con Renzi al timone.

    RispondiElimina
  49. Per codesto c'è uno che ha votato Lorenzo Mascetti, ora mi aspetto il Sassaroli!

    RispondiElimina
  50. I commentatori della RAI son dei fenomeni. Eran già uscite 340 schede contrarie a Marini (Rodotà, altri e bianche) e la bionda dice che ancora non si sa, però se questo è il trend sarà diffiicile che passi, al che il fenomeno in studio le chiede una previsione di quando lo sapremo e lei risponde, tra mezzora. Ora se i votanti son 1007 ed il quorum è 672, è roba da scuola superiore capire che se sono uscite più di 335 schede contrarie il quorum non sarà raggiunto mai? Ma dove li pigliano? son raccomandati da Bersani?

    RispondiElimina
  51. http://www.firenzeviola.it/?action=read&idnotizia=133106



    Pradè, e daje! E annamo! Lele, parlaci quanto prima, o qui ce lo fregano, ahahah

    RispondiElimina
  52. Ora io mi domando da dove son venuti quei 270 voti che mancano (da 790 a 521). Il SEL già non era nel conto perchè aveva già detto che avrebbe votato Rodotà. Ora o i dissidenti del PD non sono solo quei 90 + 30 astenuti di ieri sera (tra i quali qualcuno, come Orfini, aveva pur detto che avrebbe votato Marini per disciplina di partito), ma più del doppio ed allora perchè non l'han detto ieri? (è una D'Alemata?), o i franchi tiratori ci sono a balle anche negli altri partiti e quel coglione di Bersani c'è cascato come una pera.

    RispondiElimina
  53. Scusate, so che stanno (più o meno) eleggendo il Presidente della Repubblica, ma voglio riportare il post del genio Zemanviola (premetto che su Montolivo sono d'accordo con lui, su Cesare e "gli altri due" assolutamente no):


    18/04/2013 16:44:01
    ZEMANVIOLA,
    Io, a distanza oramai di un anno, ancora non ho capito COSA CHIEDONO i fans di Montolivo, che gli si chieda scusa? che si faccia una colletta pro-montolivo? che gli si dedichi una Via a Firenze? un Ospedale? una Discoteca? che si cambi nome alla città trasformandola in Firiccardo? o Firolivo? che si ignori la Fiorentina e si tifi Milan? che si vada tutti quanti in giro con la faccia da pesce lesso? lenti a contatto azzurre per tutti? tutti rigorosamente accompagnati da modelle? la domenica assolutamente a passeggio con la fascia da Capitano? Ditecelo cazzo, ditecelo una buona volta e poi non rompeteci più la nerchia per tutta la vita, due sono i deficienti che hanno rubato l'aria Fiorentina negli ultimi due anni, uno si chiama appunto Riccardo e l'altro Cesare e voi state ancora a piangere per 2 somari.Sarebbero 4 a dire il vero, gli altri 2 me li tengo per me.

    RispondiElimina
  54. Africa muta





    DEYNA, come vedi non c'e'bisogno di dirgli nulla.



    Lele

    RispondiElimina
  55. Mitico Zemanviola, però "gli altri due" 'un l'ho mica capito chi sono!

    RispondiElimina
  56. stefano vienna18 aprile 2013 17:15

    Bè, una sarà Mamma Ebe, credo non si riferisse a Corvino, quindi Mencucci?

    RispondiElimina
  57. I Della Valle.

    RispondiElimina
  58. Lele, ma come dice qualcuno: "Il consiglio giusto al momento giusto dalla persona giusta...", eheheh. Qualcuno conosce il gigante rumeno Pantilimon, portiere di riserva del City? Sinceramente ho dei vaghi ricordi, pare che interessi.

    RispondiElimina
  59. Vita, conoscendolo saranno i fratelli DV

    RispondiElimina
  60. Già, dimenticavo il suo debole per il laureato... nemmeno ZV è perfetto ahah

    RispondiElimina
  61. Deyna, va tutto bene, ma capisci che non possiamo comprare uno che si chiama Pantilimon: è più o meno l'equivalente rumeno di Impallomeni e Notaristefano.

    RispondiElimina
  62. Caro Jordan, il Berlusca ha fregato il PD ancora una volta, quei coglioni dalla bicamerale a oggi porgono la mano a ogni sua mano tesa e chiodata e ogni volta lo prendono in culo. La sconfitta è solo del PD, il candidato era loro e se anche ci fossero stati (e certo che ci sono stati!) franchi tiratori nel PDL essi non sono affatto compromettenti per il Berlusca, anzi sono la sua beffa a Bersani. L'unico a bruciarsi, anzi a incendiarsi come un bonzo, con la candidatura più idiota e più contronatura nella storia della sinistra italiana, è stato il PD e il suo segretario fantozziano in prima persona. Anto, quello di Zemanviola è un capolavoro assoluto che ha fatto diventare verde come un limone dall'invidia il Pollockone. Ma l'hai detto tu tempo fa, le pagelle di cloaca fino a martedì sono il deserto, poi per un paio di giorni si popolano di quattro coglioni che postano a sega continua e irrelatamente su Montolivo e su Corvino, elemosinati di prese per il culo da qualche sitollockiano cui ne avanza. Dopo il gran passo di giugno scorso, mese dal quale non sono più cloacante, caro Anto, avevo ridotto la mia lettura di post alle sole pagelle per cavarci qualche post memorabile da mettere nel mio magico archivio (Cerci pippa fantasmagorica, primo-terzo posto l'ultimo anno di Prandelli, Segnamai capocannoniere ai Mondiali, Montolivo da quaranta milioni e con fondamentali migliori di quelli di Rivera e di Antognoni, pontellizzazione e Tutunci sola via alle cime, varie profezie del gobbo mutante giannelliano), adesso mi limito ai primi giorni di pagelle per mera coazione a ripetere ma finirò per rinchiudermi definitivamente, anche da lettore, nel sitollock e in Fiorentinanews, con qualche capatina, sempre più rara, a Violanews e a Firenzeviola. Tanto Zemanviola me lo rivogate voi quando raggiunge le vette e se il Vampirone Cincimorto fa popò la notte sulle lenzuola le vostre grida scandalizzate mi attirano sui luoghi.

    RispondiElimina
  63. Blimp, io leggo i commenti alle pagelle su Fi.it solo quando vinciamo o comunque facciamo una buona partita, altrimenti evito per non incazzarmi. Anche stavolta si è seguito il solito copione... ZV interviene dopo qualche giorno, in effetti.

    RispondiElimina
  64. Zeman non è fiorentina ma si è calato perfettamente nella parte e ormai vive dall'interno tutte le contraddizioni del tifo viola. Considera ad esempio Montella troppo prudente, vuol vincere ogni partita 5-0 in casa e in trasferta, pensa che se arrivasse Spalletti la Fiorentina dominerebbe ogni partita. Per il resto divertentissimo per carità.

    RispondiElimina
  65. Fiorentina? o che è una donna ZV?

    RispondiElimina
  66. Dai Jordan trattasi di semplice refuso!

    RispondiElimina
  67. Dico subito che a me Prodi come Presidente della Repubblica piacerebbe.

    RispondiElimina
  68. E' quello che mi piacerebbe di più, sin dal primo momento.

    RispondiElimina
  69. Preferisco perdere, ma la mia dignità non ha prezzo, per me. Mi chiamo anche Fausto, di secondo nome, ma non Faust!

    RispondiElimina
  70. Dunque Bersani congela Marini per la quarta votazione: credo che sia proprio pazzo, oltre che idiota. Il partito gli si spampana in mano, così, e gli elettori vanno a Grillo come regalo. Ma nemmeno i gerarchi nazisti sarebbero andati dietro a un piano come questo! Al cospetto, l'operazione Barbarossa fu un prodigio di lungimiranza.

    RispondiElimina
  71. Comunque se Ti interessa, Colonnello, tra i commenti alle pagelle di Atalanta - Fiorentina ci sono alcune paginate di insulti nei Tuoi confronti da parte del Simpatizzante.

    RispondiElimina
  72. Grazie Anto, mi sono recato sui luoghi ma piluccando solo qua e là, in apnea non si può restare più che tanto in cloaca e le bombole da sommozzatori sono sprecate: è roba piatta senza nessun interesse, senza argomenti, cosa vuoi rispondere? E' merda-piscia-cazzo-fica dei fanciulli. Te l'ho detto, a parte che ero in giro, è da qualche tempo che interrompo la lettura alle 48 successive, è tempo perso, non c'è dibattito, ci sono solo nevrosi e psicosi di perdigiorno e io ho da fare altro e di godere altro.

    RispondiElimina
  73. «da» e non «di» godere, qua sotto.

    RispondiElimina
  74. Chiarificatore18 aprile 2013 18:32

    Prodi, anche secondo me, tra i papabili, è il più capace, il più adeguato ed affidabile, sia a livello nazionale che internazionale. Una vera garanzia per il paese, in perfetta continuità con Giorgio Napolitano, anche tenendo conto della via via aumentata importanza e della complessità del ruolo. Inoltre Prodi è il vero fondatore del Partito Democratico che gli attuali massimi dirigenti e becchini stanno tentando, volenti o nolenti, di seppellire. Se dipendesse da Renzi e dai renziani il prossimo Presidente della Repubblica Italiana sarebbe Romano Prodi.

    RispondiElimina
  75. Chiarificatore18 aprile 2013 18:36

    Nel triste sitone c'è una parte di un post di Deyna che è dedicata a te, Colonnello, che mi sono permesso di riportare qui e che è da scolpire nella roccia.

    RispondiElimina
  76. Tutte le strade portano a Roma(no). Ahahahahahahahahahahahahahahahahahah. No si offenda Colonnello per aver io copiato il suo tipico sarcasmo

    RispondiElimina
  77. Renzi, caro Chiari, piomba a Roma domani a parlare col fuori di capa, troveranno insieme altro nome ma temo non Rodotà. Gonfia, non credo Prodi perché Prodi vuol dire rotta di collisione con Berlusca (ciò che Renzi non vuole) che al limite al limite al limite sgradisce meno Rodotà.

    RispondiElimina
  78. Dunque Renzi sta giocando molto duro. Non credo che gli interessi il nome del presidente. Lui vuole un presidente che riporti il paese alle urne in tempi brevi senza compromessi con la destra. Pensa di essere il candidato PD e vuole giocare le proprie carte subito. Prodi credo gli garantisca questa soluzione a lui gradita. Subito dopo Renzi proverà a battere Berlusconi sul campo e non con leggi o provvedimenti controproducenti e ad aprire una nuova fase politica. È un tipo tosto e lo sta dimostrando.

    RispondiElimina
  79. Chiarificatore18 aprile 2013 18:46

    Colonnello, Renzi ha dichiarato, a suo tempo,ufficialmente, che il suo candidato preferito è Romano Prodi, sia perché è il migliore di tutti che per i motivi che dici tu. Ora Matteo va cauto nel sponsorizzarlo per non bruciarlo, ma secondo me al momento giusto ci proverà.

    RispondiElimina
  80. Il fatto nuovo Blimp e Chiari è la complessa strategia di Renzi al quale non conviene appoggiare un candidato di larghe intese perché ciò allontana le elezioni. Inoltre appoggiare Prodi può essergli utile per rinforzare la sua posizione nel partito. Matteo vuole vincere le primarie e andare al voto. È un attaccante nato, fosse un allenatore sarebbe un Sacchi o un P.

    RispondiElimina
  81. Chiarificatore18 aprile 2013 18:57

    Intanto anche in Parlamento Renzi raddoppia i consensi, il candidato di bandiera dei renziani,e mio vecchio amico, Sergio Chiamparino ha appena preso 90 voti.

    RispondiElimina
  82. No Colonnello, qui non son d'accordo con te. Renzi può anche non volere rotta di collisione col Berlusca dopo, ma ora che la rotta di collisione ce l'abbia Bersani è proprio quello che vuole, così si riva a votare e con lui al comando del vapore (almeno questo è il suo progetto e se il PD non è autocastrante, del che non sarei sicurissimo, sarà così). Per questo il presidente ideale è proprio Prodi. Bersani si è cacciato in un buco senza uscita, o finisce di distruggere il partito cercando di far passare Marini a maggioranza semplice e consegna poi tutto al Berlusca, o si inventa un D'Alema che raccatti un po' di voti di qua e di là, con poca variante sul tema, o vira sui grillini, magari con lo stesso Prodi ma questo vuol dire elezioni quasi immediate e lui che torna alla pompa di benzina.

    RispondiElimina
  83. e lo so, o che pensi che io pensi che tu pensi una cosa simile?

    RispondiElimina
  84. Colonnello (penso sia Lei), non capisco, allora Renzi vorrebbe allearsi il Berlusca, o quantomeno non inimicarselo? Comunque Disqus ci costringe a giochi di enigmistica classica: sciarada, indovinello...

    RispondiElimina
  85. A me invece mi sta più sulle palle di Prandelli, meglio D'Alema!

    RispondiElimina
  86. A Bersani un gli danno retta nemmeno quando dice di votare scheda bianca!

    RispondiElimina
  87. Definire P...attaccante nato e ci vuol proprio amore e fantasia!

    RispondiElimina
  88. Chiarificatore18 aprile 2013 19:05

    In effetti qui c'è un gioco, truccato, di enigmistica, infatti i motivi di interesse di Renzi per Prodi, che ho detto che dice il Colonnello sono invece quelli che dice Ludwig.

    RispondiElimina
  89. Perfetto LZ, quando un si parla di calcio siamo in sintonia!

    RispondiElimina
  90. Chiarificatore18 aprile 2013 19:10

    D'accordo su tutto, Ludwig, anche se il motivo principale che porta Renzi a preferire Prodi resta che quest'ultimo è oggettivamente il miglior candidato in circolazione.

    RispondiElimina
  91. Io penso che oggi Renzi abbia dimostrato di che pasta è fatto. Ha praticamente impedito l'elezione di Marini con machiavellica spregiudicatezza. La sua origine fiorentina è emersa in modo chiaro. Se fossimo al giro d'Italia potremmo dire che Matteo ha vinto una importante cronometro che non gli assicura la vittoria finale ma l'avvicina.

    RispondiElimina
  92. Chiarificatore18 aprile 2013 19:19

    Comunque, Colonnello, è vero che la sberla più grossa l'ha presa Bersani, ma anche al Berlusca oggi è andata male.

    RispondiElimina
  93. Non si prendono accordi per la rottura, per quello Renzi potrebbe lasciar fare a Bersani, senza incontrarlo, lasciandogli la responsabilità unica e non concertata dell'implosione della legislatura. Tanto, di graditi veramente al Berlusca e che Bersani possa prendere in considerazione ormai c'è solo Amato, che ha anche meno chance di Marini. Lud, il Berlusca ha perso le elezioni, tutto quel che ottiene in più di zero è buono e finora ha ottenuto non poco, che il PD si sbriciolasse e che i grillini si usurassero, almeno fino alla buona carta calata di Rodotà.

    RispondiElimina
  94. «P.»... ahahahahahahahahahahahh! Non nominare il nome del tuo Dio invano... ahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  95. Voi siete tutti convinti che per Renzi sarà facile guidare il PD, ma io credo invece il contrario, son tutti vincoli e sparpagliati, invidiosi, gelosi e o rampanti o attaccati alla poltrona con le unghie e con i denti. Renzi ha per ora un seguito largamente minoritario, non ha storia diessina, ed ha minacciato di prendere a calci in culo parecchi non creandosi quindi amicizie e simpatie. Se si prenderà la patata sarà ben calda. Dalla sua ha la capacità di lanciare messaggi al popolo che è del grande comunicatore e che, in questi tempi di voglia di nuovo è un atout fondamentale. Poi però ci sarà da fare. Per me se gli danno il timone le elezioni le vince, ma poi comincia il bello e lì si parrà la sua nobilitate.

    RispondiElimina
  96. Chiarificatore18 aprile 2013 19:29

    Dimenticavo un dettaglio non marginale, Chiamparino è tifoso granata sfegatato, ovviamente. Guarda caso Fassino invece è gobbo.

    RispondiElimina
  97. Di accettabili dal Berlusca, prima di beccarsi Prodi che considera uno schiaffo in un occhio, c'è anche D'Alema, che di sicuro non prenderebbe nemmeno un voto dai grillini, ma dal suo partito sì e, a maggioranza semplice, potrebbe anche farcela.

    RispondiElimina
  98. Ed io sarò maligno, ma dietro a tutto questo vedo proprio la regìa di baffino.

    RispondiElimina
  99. Non dimenticare che D'Alema è venuto lui, a Palazzo Vecchio, una settimana fa, non credo abbian parlato di Fiorentina-Roma.

    RispondiElimina
  100. Sì, ma con D'Alema il gioco sarebbe troppo scoperto e ci sarebbero problemi coi montiani, anche, e in parte con la Lega. Quanto a prendere voti dai suoi, un tempo sì, ora no. Che non abbia mai smesso di pensarci lo credo anch'io.

    RispondiElimina
  101. D'Alema Presidente della Repubblica?Ultima spallata per mandare un po' di imprenditori italiani via dall'Italia.

    RispondiElimina
  102. Ripeto: D'Alema è uomo di larghe intese come Marini. Al momento Renzi preferisce che si vada al voto, quindi non penso faccia troppa differenza per lui tra D'Alema e Marini. Renzi ha in mano 100 grandi elettori il suo è un vero e proprio partito nel partito. D'Alema deve vederlo per forza, non c'è verso.

    RispondiElimina
  103. Obbrobri africani


    GONFIA, vedo che non hai colto l'humor, d'altra parte lo so che e' molto difficile per chi ha votato un perdente alle primarie...

    Dunque, vedo, con obbrobrio, che Prodi qui sarebbe ben accetto...ovvia, su continuiamo a farci del male, cospargiamoci il corpo di benzina, su, osiamo un colpo si spugna e riabilitiamo un "'professore" che a svenduto 1936 Lire per un €, il massimo dei padri fondatori di quel fallimento storico che ha reso tutti gli italiani piu'poveri e piu' poveri diventeremo se non ne usciremo. Forza, giustifichiamo la candidatura di un altro prete incapace che ha fatto solo dei disastri come uno rappresentativo a livello internazionale, continuiamo, dai... la Troika se lo aspetta, come aspetta di metter le mani nei conti correnti. Poi se ne riparla, eh?



    Lele

    RispondiElimina
  104. Bersani annuncia «fase nuova» e nuovo nome che uscirà dall'assemblea del partito a maggioranza. Si accredita l'ipotesi che Marini fosse mandato avanti a vincere tutto o bruciarsi, con lui bruciando ogni ipotesi di governissimo. Se non vi è accordo di vertice (Bersani non può più farlo, dopo che i suoi l'hanno sfiduciato di fatto) e Bersani diventa mero portavoce di desiderata dei parlamentari, D'Alema è difficile, mentre Rodotà sale sale e Prodi ha chance. ma penso più a Rodotà che ha già una base di 240 voti e che deve solo raddoppiarli alla quarta.

    RispondiElimina
  105. Il P. l'ho messo per farvi divertire Blimp. Prodi non mi entusiasma ma da notare è il disegno politico renziano in cui la candidatura si inserisce: Prodi al Quirinale ma Renzi a Palazzo Chigi. E se così fosse credo che anche gli investitori potrebbero stare tranquilli perché si dovrebbe aprire un periodo all'insegna di un certo dinamismo economico.

    RispondiElimina
  106. Ma se D'Alema gli ha promesso appoggio all'interno del partito, cosa che non gli può promettere Marini? Andare al voto ve bene, ma ci vuole anche l'appoggio e l'indicazione del partito. Alle elezioni ci si va, il dubbio è se sarà a giugno o a ottobre, non crederai mica che tirino fuori un governo stabile da questo casino?

    RispondiElimina
  107. Lele, nei momenti di infinita tristezza è difficile cogliere l'ironia. Poi, perdonami, ma sono un vecchio, o un giovane nato vecchio o un nanerottolo, non lo so ancora, lo deciderà il Chiari (scherzo eh, anche se lì per lì mi son sentito offeso, ma poi guardandomi allo specchio, mi sono accorto che non sono un elefante, ho il 41 di piede, eheheh). Allora dicci il tuo candidato, se non ti dispiace.

    RispondiElimina
  108. Su Prodi la penso come Lele: aggiungerei le prodezze all'IRI e la gestione cazzosissima del suo secondo governo. Però avrebbe le physique du rôle del tipico presidente italiano del cazzo, la giusta quota di tromboneria, di compunzione cardinalizia, di moralismo fasullo, di parkinsonismo da rintronaho, di codardia retrattile travestita da equilibrio mediano.

    RispondiElimina
  109. Lele io ho detto che mi sta più sulle palle di Prandelli, o cosa devo dire di più?

    RispondiElimina
  110. Non ti do' torto Blimp hai fatto un bel ritratto di Prodi.

    RispondiElimina
  111. Colonnello a me quella dichiarazione di fedeltà alle direttive con la prima votazione in corso mi puzza di excusatio non petita, soprattutto se poi ballano un 100-150 voti di franchi tiratori inspiegabili. Se fosse così però potere ce l'avrebbe ancora e allora....

    RispondiElimina
  112. Poeta questo Discus è uno scassamento di cazzo. Ora non si sa mai chi scrive e a chi si risponde!

    RispondiElimina
  113. Esatto! parliamo sempre di politica LZ! Questa volta son d'accordo anche col Colonnello bolscevico!

    RispondiElimina
  114. Accidenti a' i' meglio, verrebbe da dire. Allora chi altro?

    RispondiElimina
  115. Oltre che di Prodi, il Colonnello il ritratto l'ha fatto perfetto di quasi tutti i presidenti della Repubblica, e se il physique du role è quello che dice, a che cosa serve il Presidente della Repubblica? O forse è più opportuno chiedersi A CHI serve?

    RispondiElimina
  116. Ok Jordan, ma non siamo sempre in disaccordo dai.

    RispondiElimina
  117. A me del Presidente della Repubblica me ne importa il giusto, mi va bene Amato, mi va bene D'Alema e mi va bene anche Rodotà (Prodi no, come Prandelli!). A me interessa il governo e, siccome da questa banda di scombiccherati non può venir niente di buono, sto col disegno Renzi, votare prima possibile perchè si perde solo tempo. Quindi mi va bene quel Presidente che mi assicura che scioglierà le camere senza rompere le palle con altri tentativi assurdi di coinvolgere chi non vuole essere coinvolto e che, se coinvolto, non saprebbe dove battere il capo, nè tentare inciuci cercando di mescolare il diavolo con l'acqua santa. Spero che, nel caso, il PD non continui il programma di autodistruzione e si affidi a Renzi senza remore. Credo che in questo caso vincerà netto, se no vincerà il Berlusca ma almeno uno vince!

    RispondiElimina
  118. Il problema, Vita, è che i Costituenti, ancora scottati dall'esperienza fascista, disegnarono per il presidente delle Repubblica un ruolo che doveva essere onorifico o se vuoi simbolico, un po' come in Germania. Purtroppo lasciarono molto vaghi i perimetri delle sue pertinenze, seppur proprio per evitare una troppo netta attribuzione di esecutivo. I primi presidenti interpretarono lo spirito di quella decisione, anche perché loro stessi venivano o dall'esperienza costituente o da quella comunque resistenziale. Fu la generazione seguente, anche per sopperire a inerzie del parlamentarismo paludoso all'italiana o a irresponsabilità dei governi, a ingerirsi di compiti che i primi presidenti si erano interdetti, a forzare gli argini molli che all'azione del Presidente i Costituenti avevano eretto alla buona ma diffidando nettamente del presidenzialismo e rifiutando quell'opzione. Lo squilibrio mentale e l'imbecillità di fondo di Cossiga fecero il resto, creando precedenti di cui i successivi presidenti vollero golosamente approfittare, con più discrezione con Ciampi.

    RispondiElimina
  119. Gli americani eleggono ogni quattro anni un presidente che ottiene una maggioranza chiara e i poteri necessari per dare una linea al suo governo. Non ci sono crisi, non si succedono tanti governi, non possono esistere e di fatto non esistono i trasformisti e i voltagabbana. Non so come facciano ma non mi dispiacerebbe. La costituzione nacque in epoca post-fascista e perciò si cercò di evitare i pericoli derivanti dall'avvento eventuale dell'uomo forte. E tuttavia, anche senza presidenzialismo, di uomini forti ne abbiamo già avuti due: Craxi e Berlusconi, ed hanno governato complessivamente per qualche decennio.

    RispondiElimina
  120. Chiarificatore18 aprile 2013 20:40

    Gonfiantini, fai parte dei giovani, nati vecchi( politicamente), turchi? Beccato! Ahahahahah!!!

    RispondiElimina
  121. Per ovviare ai problemi di Disqus, propongo di firmarsi alla fine del post. Come il Transfutino sul sitone, ahahahah!

    RispondiElimina
  122. Chiarificatore18 aprile 2013 20:43

    Craxi, perché approfittò della discriminazione nei confronti del PCI, Berlusconi invece della tanta parte credulona, per non dire di peggio, degli italiani.

    RispondiElimina
  123. In effetti attinenza con i turchi ce l'ho, mannaggia, hai fatto centro, hai vinto una bambolina, ahahahahahah!

    RispondiElimina
  124. stefano vienna18 aprile 2013 20:44

    Prodi comunque è stato il primo a criticare la Germania già nel 2009 quando scoppiò la crisi greca che, parole sue, poteva essere evitata in due minuti, ovvero, se la BCE non fosse stata ostaggio del veto per logica elettorale della Merkel. Prodi è l'unico statista che abbiamo, ovvero uno che quando parla all'estero viene preso sul serio. Il problema non sono la sua mancanza di verve, ma che non c'è di meglio. Per intenderci Prodi è meglio di Napolitano, il resto è non pervenuto. Ripeto, l'Italia sembra Bisanzio assediata dai turchi. Si discute del sesso degli angeli, mentre bisognerebbe andare in Europa e minacciare l'uscita dall'Euro. Davanti a questo scenario, e solo per questo, Prodi è una garanzia.

    RispondiElimina
  125. Chiarificatore18 aprile 2013 20:45

    Transfutino (geografico) o transfottino (freudiano) ?

    RispondiElimina
  126. Chiarificatore18 aprile 2013 20:46

    Allora perché ti sei sentito chiamato in causa quando ho parlato di giovani nati vecchi?

    RispondiElimina
  127. Chiarificatore18 aprile 2013 20:48

    Pardon, m'è sfuggita l'"attinenza". Ho fatto centro. Prendo la bambolina. Eh eh eh.

    RispondiElimina
  128. Chiarificatore18 aprile 2013 20:50

    D'accordo in questo tuo ultimo giudizio su Prodi, Ludwig, eccetto il fatto che lo consideri addirittura meglio di Napolitano. Un po' troppo, secondo me.

    RispondiElimina
  129. Geografico. Freud non lo conosco anche se ne ho sentito parlare al bar, ahahahahah! (sono ignorante, l'ho già detto e non mi costa ripeterlo). Mi sono sentito chiamato in causa perché ho votato Bersani, tanto semplice, ho già fatto outing a suo tempo. Comunque non so di preciso a chi rispondo, vado a fiuto, sei il Chiari vero?

    RispondiElimina
  130. stefano vienna18 aprile 2013 20:52

    L'ultimo post su Prodi era mio, io problemi con disqus qui a vienna non ce l'ho.

    RispondiElimina
  131. Perché fumo, haihahi.

    RispondiElimina
  132. Per essere meglio di Napolitano basta esistere, avrebbe detto Carmelo.

    RispondiElimina
  133. Chiarificatore18 aprile 2013 20:57

    Sono io, Gonfia. Guarda che prima delle primarie Bersani l'ho sempre considerato, non certo all'altezza di Renzi, ma comunque una brava persona,un discreto dirigente ed un buon ministro.Purtroppo in questa circostanza, dopo la batosta elettorale, ha perso, secondo me, il lume della ragione.

    RispondiElimina
  134. Chiarificatore18 aprile 2013 20:59

    Gonfia, io sono ignorante come te, e più ce ne rendiamo conto ( come stiamo facendo entrambi) , meno lo siamo.

    RispondiElimina
  135. Col ritorno del Blimpe, il Dorf ci andrà in crisi. Dovevo ancora condividere il giudizio del Colonnello sul sitone.

    RispondiElimina
  136. C'è un po' di confusione informatica: il giudizio positivo su Prodi è di Stefano, io qualche perplessità su Prodi ce l'ho.

    RispondiElimina
  137. Chiarificatore18 aprile 2013 21:06

    La democrazia è bella perché c'è spazio per le opinioni più diverse e lontane. Io, nella mia, ho il conforto del grande prestigio di cui Napolitano gode tra la parte migliore degli italiani e tra i più attenti e qualificati osservatori, in campo politico ed in campo storico, internazionali.

    RispondiElimina
  138. A me appare che il Colonnello afferma di essere ignorante come me! Non è possibile, io sono l'unico qui, quindi, finché dura questa situazione, per favore, firmiamoci dopo il post!

    RispondiElimina
  139. Chiarificatore18 aprile 2013 21:08

    Allora la mia condivisione è rivolta a Stefano.

    RispondiElimina
  140. Io con questi invertiti [parlo dei nick, dei nick!] nun ce sto a capì più gnente. Comunque la confusione è grande sotto il cielo, basta tergiversare: qui ci vuole un Presidente Argentino!

    RispondiElimina
  141. Questo Disqus è una mosca cieca e purtroppo non ci sono fihe sul sitollock, onde si va sempre a sbattere su gente pelosa e col pacco e ci si distacca sùbito inorriditi.

    RispondiElimina
  142. Approfitto della confusione di Disqus per confondervi ulteriormente le idee: io sono Deyna, sono Zemanviola, sono Terim... sono tutti, tranne il Travelli ahahah

    RispondiElimina
  143. e tu ce l'hai perchè questo post a me mi dicano che l'è di Vitalogy
    firmato: Jordan

    RispondiElimina
  144. I'Dorfe e un so se va' n crisi, i' probrema gli è che ci si va noi. E un si capisce più che cazzo scrive chi.

    RispondiElimina
  145. stefano vienna18 aprile 2013 21:31

    Ci stiamo fondendo in un'unica mente collettiva, tipo i Borg di Star Trek... Io una volta ero Stefano Vienna.

    RispondiElimina
  146. Ora l'ha rimessi a posto, vediamo quanto dura. Si fa un totopresidente? Un nome secco e a quale votazione.

    RispondiElimina
  147. Chiarificatore18 aprile 2013 21:45

    Sono io, il Chiari, quello ignorante come te, Gonfia.

    RispondiElimina
  148. A parte le battute, ora sarebbe il momento ideale per l'unione al blog del Dubbio, che ha abolito i nick per la fobia che gli si risponda sulla base di pregiudizi nei suoi confronti

    RispondiElimina
  149. Prodi, alla quarta. bella misura eheheh.

    RispondiElimina
  150. Caro Vita, a me il pregiudizio è cresciuto da quando si firma non firmandosi, tanto pè dì. Comunque viene fuori che l'inciucio per Marini presidente prevedeva Berlusconi senatore a vita e così immune a vita: bravo Pierluigi, dell'ultima tornata elettorale avevi capito tutto!

    RispondiElimina
  151. Isabella Rauti Presidente della Repubblica.Sono CHIARIFICATORE.

    RispondiElimina
  152. Con Prodi presidente un gradito ritorno per il premierato: Veltroni! Il vecchio merdaio che si rigenera.

    RispondiElimina
  153. Donna Assunta Almirante Presidente della Repubblica.Sono SOPRAVVISSUTO.

    RispondiElimina
  154. D'Alema alla quarta

    RispondiElimina
  155. Ecco, è arrivato il Sopra per il solito sabotaggio del Fronte della Gioventù... Ragazzi, fuori le molotov, comincia la sassaiola...

    RispondiElimina
  156. Comunque, Sopra, per Isabelita Deyna ci potrebbe anche stare, basta aggiungere: Perón.

    RispondiElimina
  157. Isabelita o Evita? perchè c'era una discreta differenza

    RispondiElimina
  158. Comunque la si pensi, il Sopra è simpaticissimo!

    RispondiElimina
  159. Isabelita, per via di Rauti, se hai seguìto qua sotto, Jordan.

    RispondiElimina
  160. sì ma era una battuta, siccome a Deyna piacciono le milf, c'è milf e milf

    RispondiElimina
  161. https://twitter.com/casalegglo

    Ho scoperto questo geniale twitter fake di Casaleggio, non riesco più a staccarmene. "Favorire consumi, reparto MILF nei supermercati"; "Ascoltare popolo di Internet. Presidente della Repubblica Sasha Grey"; "Facilitare accesso al credito. Al limite complicare uscita" . Ahhahaahahhaa

    RispondiElimina
  162. Noi siamo il Fronte della Gioventù Viola,non quegli altri pappataci che vegetano a colpi di slang italiano!Noi siamo il Nuovo che Avanza e che non lascia ne avanzi ne briciole agli altri.Noi siamo tremendi e fieri di disquisire(li mortacci del Disquis m'avete fatto compra' un Pc nuovo!)su tutti e con tutti come primus Inter pares,anche se l'Inter non pare prima.

    RispondiElimina
  163. Prodi alla quarta, D'Alema alla quarta...Ma c'hanno un'età.è tanto se arrivano alla seconda!

    RispondiElimina
  164. Chiaramente GONFIANTINI è a mio libro paga,fondi neri(eh eh eh eh,mica rossi...),per il post dove dice che sono simpaticissimo....ah ah ah ah.....Sturle Oygrod,segretario dell'amabasciatore norvegese in Italia mi definì "silly".Dopo aver trombato Benedetta,la sua donna,immaginavo la sua faccia,silly.GONFIANTINI,accendi la tua lampada,irrora energia e luce sul Sitollock,i riarruolati valgono più di 50 fanti imberbi!

    RispondiElimina
  165. Chiarificatore18 aprile 2013 22:55

    Un simpaticone certo, Gonfia, ma che se ne stia dietro alle sbarre, il golpista.


    Il Chiari autentico.

    RispondiElimina
  166. Guarda che Isabelita da giovane era bona!

    RispondiElimina
  167. Comunque a uno così, Chiari, almeno l'indulgenza plenaria!

    RispondiElimina
  168. e si parla di votazioni! ora che ti s'è ricordato le milf tu ti se' arrapato subito!

    RispondiElimina
  169. GONFIANTINI,sei vicino alla verità:io sono il pesce piccolo che sta dietro alle sbarre della vita,a coprire i pesci grossi che nella realtà manovrano tutto.Quando uscirò mi dovranno molto rispetto e molto altro.Qui la cosa è seria,qui non ci sono ologrammi come GAT o cazzabubboli come Chopenviola,due personaggi che starebbero bene in un film dei gemelli Cohen...e uno dei due lo facciamo fare a Chazz Palminteri,quello che nei film dei due registi fa sempre una brutta fine!!Cosa pensi sia stato a fare BLIMP a Napoli?Serrare le fila,riagganciare i fili...com JORDAN e DEYNA con il SudAmerica,loro che quando osservano un giocatore riescono a far credere di essere li invece sono "Sotto le stelle del Messico a trapanar"(cfr.De Gregori),oppure....ma che te sto a di',a colte nun me capisco da solo!Noi a pensare,scontrarci da anni con uno "simpatizzante" della viola...noi a pretendere di ragionare con personalità femminili borderline del sitone,quando bastava dire,ad una ad una "Te de calcio nun capisci un cazzo....va e fa la bava..."(come diceva la lumaca alla figlia)....Forza viola!

    RispondiElimina
  170. ma un n'era milf. A i' lucchese se un ci hanno la passera 'ntarlata come e mobili d'antiquariato le un gli piacciano!

    RispondiElimina
  171. Chiedo al Colonnello: ma vale la pena studiare tanto per diventare come Cacciari? Nel frattempo grande lettura della situazione italiana ed europea da parte di Prodi, su Servizo Pubblico.

    RispondiElimina
  172. Gonfia, non vale la pena nemmeno per quel che insegna, figùrati nelle sue performance di politico o di metrapansè.

    RispondiElimina
  173. Sopra, mi stai prendendo per il culo alla grande! Di quelli che facevano una brutta fine al cinema mi ricordo di Klaus Kinsky, che non finiva il primo tempo nei racconti del terrore di Edgar Wallace, che al mio paese erano un must al martedì. Vedi come sono stupido, sono un'anima semplice, non ce la posso fare con te, non infierire!

    RispondiElimina
  174. Chiarificatore18 aprile 2013 23:43

    Grande Gonfia, sia su Cacciari che su Prodi. L'intervista del Professore, lucidissima, è di qualche giorno fa.

    RispondiElimina
  175. Anche se resisterei come un vero comunista, ahahah!

    RispondiElimina
  176. Gonfia davvero, dovresti partecipare più spesso alle discussioni sul sitollock, E poi, non so perchè, anche un centravanti detto "il Gonfia" lo vorrei tanto in questa Fiorentina!

    RispondiElimina
  177. "ma un n'era milf. A i' lucchese se un ci hanno la passera 'ntarlata come e mobili d'antiquariato le un gli piacciano!": è già tre volte che Jordan ripete che mi piacciono le milf, ma quello è Vitalogy, non vorrei rovinarmi la reputazione!

    RispondiElimina
  178. Allora mi sbaglio, sai i vecchi..la memoria..un mi ricordo più bene nemmen l'ultima!

    RispondiElimina