.

.

sabato 6 aprile 2013

Comunque un cane

Devo ancora redigere il verbale dell’assemblea, e comunque non lo farò prima di aver constatato una buona partecipazione, ma anche che è stato lasciato un bel merdaio in sala. I bicchierini del caffè andavano buttati nei cestini, così come i lupini, i semi e le noccioline, il fumo invece, quello sempre nell’ascensore dopo aver visto dalla finestra che stava arrivando il rompicoglioni del terzo piano al quale recentemente è stato asportato un polmone. Per certi versi, per il fumo e l’indisciplina mi è sembrato di rivivere i fasti dell’Universale. I soliti casi d’intollerenza, del resto c’è chi ce l’ha al glutine, chi al glicine e chi i buoni rapporti di vicinato li manda direttamente nelle case di tolleranza. Bisogna anche dire però che questo è un condominio dove non c’è alcuna intolleranza alle case di tolleranza, citofonare Giusy. Del resto anche il mio dirimpettaio continua a grattarsi la schiena con il cactus, neanche fosse un orso, oppure peggio ancora, Orsato. Ma veniamo all’ordine del giorno che fa il paio con il disordine già evidenziato, è stato deliberato di rifare la facciata a Montolivo, e incredibilmente si è scelto di rifargliela nera, coerenza ha voluto che lui sia stato il capitano pecora nera della storia della Fiorentina, e il fatto di rifare a qualcuno la facciata nera presuppone anche d’incassare i tre punti. Un aspetto energetico per la classifica che ha portato anche ad un’importante decisione, ad un investimento di fiducia notevole, e che quindi andremo ad iniziare i lavori per fare il cappotto al Milan. Il costo dell’investimento sarà ammortizzato con il risparmio energetico della qualificazione Champion. Certo il pericolo è quello delle impalcature che ora che arriva la bella stagione ci esporrà ai rischi dei furti arbitrali, al disagio di avere i muratori che sbirciano le sottovesti, della polvere di stelle che nel caso di Montolivo è più un pulviscolo, uno sciame che si porta dietro anche un forte odore acre di letame. Ma una volta buttato il Milan sul lastrico solare potremo godere pienamente delle migliorie apportate al palazzo, e anche la Giusy potrà far godere i suoi ospiti in un nido d’amore più accogliente, anche se i suoi clienti non vogliono sentir seghe o farsele, oppure parlare di cappotti, ma di lei vogliono solo la nuda proprietà. L’amministratore comunica con soddisfazione le migliorie apportate alla rampa di accesso al garage, l’accesso agli sgravi fiscali perfettamente riuscito, mentre prende atto con rammarico dei gravi episodi d’intollerranza che si verificano saltuariamente e in parte compensati dal fatto che questo rimane un esempio di condominio a impatto ambientale zero, cioè abitato solo da tifosi Viola. Niente merda a giro per gli scantinati, quella che c’era è già stata svuotata dalla Fossa dei Leoni tricamerale, che Galliani si è preso in carico per smaltire dalle sue parti. A parte gli episodi incresciosi del fumo nell’ascensore, devo anche dire che il condominio ha dimostrato una grande sensibilità nei confronti degli animali, e oggi è con grande soddisfazione che posso presentare il primo numero della rivista da noi interamente prodotta e gestita. Montolivo non è stato inserito tra le razze riconosciute.

74 commenti:

  1. Ciò che potrebbe suggerire ottimismo è che il centrocampo è al completo. La partita possiamo come al solito vincerla imponendo il gioco, ma sappiamo che le condizioni per poterlo fare sono un buon stato di forma e la disponibilità di tutti i titolari a centrocampo. Siccome queste due condizioni ricorrono non credo che la vittoria del Milan sia scontata. Anche Cuadrado dovrebbe aver recuperato le tossine accumulate in nazionale. A fronte del buon stato di salute del centrocampo le defezioni in attacco e in difesa potrebbero non essere decisive. Sento dire che Wolski è frustrato, speriamo di poterlo vedere presto in campo.

    RispondiElimina
  2. colonel.blimp6 aprile 2013 09:14

    Ma Cuadrado, Lud, aveva giocato ottima partita anche a Cagliari: solo che domani verrà picchiato scientificamente e senza sanzioni. Wolski è un'idea interessante, ma anch'essa verosimilmente affidata all'ultimo quarto d'ora se saremo sotto di due gol, altrimenti non credo che Montelal dia al polacco più fiducia di quella finora accordatagli. Sembra però che Jojo potrebbe riuscire in un recupero a tempi di record, il che mi scamperebbe dalla penitenza, altrimenti sicuramente inevitabile (ahahahahahahahahah!), ieri sera impostami da Sopra. E ora vediamo l'analisi di Lele, che generalmente si esprime il sabato a quest'ora, in mondovisione ma con esclusione delle reti televisive svizzere (ahahahahahahahahahah!).

    RispondiElimina
  3. Chiarificatore6 aprile 2013 09:27

    Ludwig in qualche modo mi ha anticipato. Il calo di rendimento di Pek e di Aquilani si è manifestato solo quando il centrocampo non era al completo. Quando i tre scendono in campo contemporaneamente come per magia tutto funziona ed anche loro singolarmente funzionano al meglio. Quanto a certe palle perse nel fulcro dell'azione da Pizarro, ma anche da Valero, sono da infarto, ma in certa misura, fanno parte del loro gioco (d'azzardo). Io non le paragonerei, come ho detto molte volte, a quelle che perde Montolivo ( sperando che non si smentisca proprio domani), soprattutto per la sua lentezza ed in circostanze meno rischiose.
    Restano gli interrogativi sulla nostra difesa e sul nostro attacco, privi della loro componente principale.
    Si parla di una possibilità per Jovetic, speriamo, detto ciò se invece toccherà all'armadio mi associo alla penitenza del Colonnello nel caso, auspicato, che ci faccia vincere.
    La difesa se il centrocampo funziona a dovere diventa il reparto meno importante.

    RispondiElimina
  4. Vincere 1-0 con goal di Toni sarebbe troppo bello (oltre tutto sarebbe l'ottavo e il Guetta dovrebbe indebitarsi), quindi mi va bene anche di farlo con un'autorete di Montolivo, basta vincere. Purtroppo anche a me la logica non lascia fare salti di gioia, ma il calcio non è (sempre) logica, la palla ruzzola e rimbalza, Eupalla favente tutto è possibile. Innalzo preci.

    RispondiElimina
  5. Se pensiamo che gli arbitri condizioneranno la gara e saranno decisivi tanto vale non giocare, Blimp. Spero e mi auguro che la partita di Cagliari sia stata un unicum. Troppo brutta quella Fiorentina per essere vera. Non ho sopportato la visione ed ho spento il mac, ma credo che dopo il primo tempo non sia migliorata. A differenza di altre volte non solo non ferivamo ma venivamo costantemente infilati. Cuadrado non ha limiti fisici, ma certo le trasferte sud-americane non fanno bene a lui come non giovavano a Vargas. Mi stupirei se giocasse Jovetic perchè nei recuperi sta molto attento, forse non a torto visto il suo valore ed il rischio di infortunio. Una telefonata di Ramadami stasera rimetterà le cose a posto e vedrai che a meno di clamorose sorprese resta a riposo.

    RispondiElimina
  6. sopravvissuto6 aprile 2013 11:13

    La ragione spinge 10 euro alla Snai su rigore al Milan,il cuore porta a William Hill e 10 euro con gol di Toni,la fede porta BLIMP a rischiare col pavullese novello Fashanu,il nostro Totem.LUD,forse Ramadani è l'unico che può far giocare domani Jojo...ma la viola pende dalle labbra di Ramadani?O dipende dalla volontà del giocatore?Interverrà l'Ue per l'embargo contro la Juve?Ramadani magari non ci sarà domani,forse Ramadani sarà un diorama che cerca danè.Credo plausibile,dopo la Legge Bosman,la Legge Ramadani,che incatena tre giocatori:prendi questo intanto(Nasty)e anticipa denaro per quello che verrà a rimorchio(Jovetic?)e preparo terreno per il terzo(Liajic?)nel contempo muovo un quarto(Savic).Dopo aver sottolineato che Montolivo andrà affanculo,con relativa cittadinanza onoraria di quel luogo,domani ragazzi godrò la partita col figlio di uno di uno dei più sfegatati ed asagitati tifosi viola(ma lui teneva nascosto il suo lato ultras selvaggio),cioè Vittorio Citterich(storico inviato Rai)e forse ci raggiunge Oliviero Beha....sai che trio:il figlio di Citterich sr.,Francesco,lavora all'Osservatore Romano,Beha dice parolacce e sfiora la bestemmia,io faccio battute del c@zz@ a provocarli(ma quel ruolo domani lo prenderà Montolivo...eh eh ehe he he eh eh eh).Su Wikipedia un bel di scriveranno di lui "Condusse la viola nei bassifondi di classifica e nel caos dello spogliatoio,ebbro di ciò condusse il Milan nella Waterloo spagnola ma prima ancora aveva prova di grande inconsistenza nella finale dell'Europeo contro la Spagna",Montolivo,detto anche El Cid...ooops...scusate,detto "L'accidia".

    RispondiElimina
  7. stefano vienna6 aprile 2013 12:23

    E se finisse come Fiorentina-Inter?

    RispondiElimina
  8. stefano vienna6 aprile 2013 12:36

    Sulla riunione condominiale di ieri, se siete interessati alla mia opinione, non si può rispondere compulsivamente a ogni messaggio vagamente canzonatorio di un altro utente urlando "lasciami in pace, non mi parlare". Altrimenti inizio pure io, col Colonel che ha ancora il mal di pancia da ieri sera quando l'ho costretto a tirare fuori il dizionario di inglese impolverato che giaceva in soffitta tra la collezione di fumetti di Guido Crepax e i libri ingialliti di Emilio Salgari. Ecco, basterebbe una pò di ironia e un sorriso di fronte alle battute pungenti degli altri utenti. Poi se nel frattempo si leggesse più Pascal e meno Benjamin... ma questa è un'altra storia.

    RispondiElimina
  9. colonel.blimp6 aprile 2013 13:00

    Stefano, non è l'inglese che mi mette in difficoltà, o il tedesco se tu avessi voluto impiegarlo, è l'orrore di vedere un autore così profondamente gallico nel giro di pensiero e di parola volto in una lingua così banalizzante e insensibile come l'inglese (in prosa, in poesia la base onomatopeica di quella lingua in fondo selvaggia si riscatta). Lessi da giovane, perché non c'era altro da mettere sotto i denti, in un ostello inglese il primo tomo di «Remembrance of things past» (un titolo che è già un programma di smerdamento dell'originale) e ci ho messo un anno, dipoi, per riabituarmi a Proust. Sopra, sapevo di Citterich da una sua tarda confessione in TV. Molti giornalisti RAI sembrano aver vergogna di palesare tifo viola, evidentemente impopolare, tra gobbi e romanisti, in quei luoghi. Valenti lasciò addirittura la rivelazione in sede testamentaria. Il tifo viola non aiuta la carriera?

    RispondiElimina
  10. stefano vienna6 aprile 2013 13:16

    Sull'inglese ti dò ragione almeno dal lato estetico, ma, senza perdermi in dettagli personali, a me interessa -o interessava- il dialogo tra lo scetticismo razionalista -Hume per intenderci- e quello francese. Le lingue purtroppo posso anche essere un ostacolo e si è costretti a tradurle -tirarle per la giacca da una parte o dall'altra come si deve fare purtroppo con gli arbitri italiani e non solo. Per farla breve, l'avevo sul computer in inglese e ero troppo pigro per andare a cercarla in originale o tradotta in italiano. Naturalmente, avevo capito il motivo del tuo mal di pancia, anzi me lo aspettavo. Bella la tua domanda finale. Aggiungo, aiuta in politica essere un fiorentino doc, nonchè tifoso viola dichiarato? Chissà che poi non sia questo il più grande ostacolo del rottamatore. Spero di no. Infondo anche Obama si diceva non potesse essere letto perchè "non WASP". Che siano i fiorentini, e Firenze, i "non WASP" italiani. La storia d'Italia sembrerebbe indicare che l'analogia non è poi così campata in aria. E non sono fiorentino di nascita, nemmeno toscano.

    RispondiElimina
  11. Chiarificatore6 aprile 2013 13:17

    Fantastico Colonnello. Sull'inglese che si riscatta aggiungerei, oltre alla prosa ed alla poesia, anche la musica, che è una forma di espressione di entrambe. Sulla pavidità dei cronisti "al pubblico servizio", tifosi viola clandestini, nulla da aggiungere. O meglio , c'è di peggio, c'è lo sconcertante Sconcerti, che per farsi perdonare lecca il culo alle strisciate. Cosa non si fa per tirare avanti!

    RispondiElimina
  12. Chiarificatore6 aprile 2013 13:24

    Stefano, l'essere fiorentino, per Renzi , è un ostacolo solo a Roma, non in Italia.
    Infatti la Roma, burocratica e dei culi di pietra da rottamare, sarà travolta da Renzi. Stanne certo.

    RispondiElimina
  13. stefano vienna6 aprile 2013 13:36

    Bè, sono nato a Roma e sono diventato fiorentino a tutti gli effetti. Ci hai preso in pieno. Ma aggiungerei anche Milano, le due città si sono sempre alleate per fermare Firenze. Il problema è che, contro Milano e Roma unite, Firenze ha sempre perso. Che stavolta non si riescano ad unire? Sembra che siano sulla buona strada, con il Biscione e il Baffetto pronti a tutto per fermare, se non tutta Firenze, almeno la Firenze illuminata da prendere le redine del Suo paese?

    RispondiElimina
  14. Chiarificatore6 aprile 2013 13:40

    Certo Stefano, sul piano calcistico l'impresa, ora, appare più ardua, io mi riferivo a quello politico. Batterli intanto sul piano politico sarebbe un primo passo, e, in definitiva, il più importante.

    RispondiElimina
  15. stefano vienna6 aprile 2013 13:43

    Mi riferivo anche io a quello politico, anche se c'ho una gran voglia di godere per due ore ininterrottamente domani mattina.

    RispondiElimina
  16. Chiarificatore6 aprile 2013 13:45

    Su quello politico i tempi sono maturi, Stefano. L'Italia vuole Renzi a grande maggioranza.
    Quanto alle due ore di domani, siamo tutti qui come te.

    RispondiElimina
  17. Stefano, io credo che il campanile c'entri poco in politica. C'entra ben altro nelle difficoltà di Renzi ed il voler distruggere, anzi, farne un programma, tutto il vecchio establishment di un partito non è certo impresa semplice, soprattutto per uno che, del nocciolo di quel partito non è mai stato. Se vince è perchè sono alla revolverata dopo non aver capito un cazzo di quanto stava succedendo,

    RispondiElimina
  18. colonel.blimp6 aprile 2013 13:47

    Ecco, Stefano, su Renzi sono stato a lungo curioso, per le reazioni nazionali. Non mi sembra che vi sia rigetto per la fiorentinità. E' visto come un suo dato caratteristico ma non degradante, direi neutro, anche perché il personaggio si presenta con un'universalità di gomma, con un'artificialità da mondo della globalizzazione che lo integra a meraviglia nel programma della De Filippi ed esclude ciò che più spiace agli altri italiani nel fiorentinismo, e cioè la muffa provinciale, l'appello a un'arguta saggezza che è sentita come anacronistica, quella che Roberto Longhi chiamava la «minuzie mentale» (da leggersi come piccineria, come incapacità di aprirsi a grandi orizzonti) e che viene da un miope cullarsi nella rendita (agli sgoccioli) della grandezza antica

    RispondiElimina
  19. Sopra, rispondo al quesito che mi hai rivolto ieri sera: penserei Psycho Killer (comunque non è un sound che mi entusiasma troppo, sono più uno da Painkiller). Le scorse primarie del PD non mi fanno essere convinto quanto voi sul successo che riscuoterebbe Renzi.

    RispondiElimina
  20. E finalmente qualcuno è riuscito a farmi perdere la pazienza anche sul web:

    06/04/2013 13:02:30
    magda, bordighera
    Montolivo sara' glaciale con i 40mila ungulati .......... grazie a lui siete in serie A :inchinatevi davanti a colui che vi ha salvato il c.....

    06/04/2013 13:42:39
    Deyna78, quando la misura è colma
    O MAGDA, ti s'è tollerata per due anni con infinita pazienza e civiltà, ma che tu torni qui alla vigilia di Fiorentina-Milan a dare degli ungulati ai tifosi viola, e a dire che dovremmo inchinarci a chi in B quasi ci mandava, è davvero troppo. Vai da qualche altra parte a provocare. Te lo dico dando fondo a tutto il mio aplomb: ma va a fare soffoconi in geriatria, và, te e quell'eunuco.

    RispondiElimina
  21. Chiarificatore6 aprile 2013 13:52

    Stefano, il Colonnello ti ha dato la versione riduttiva, di un radical chic, di Renzi. Va bene anche quella, tutto fa brodo, l'importante è che si rottami.

    RispondiElimina
  22. Stefano, non temere per le scorse primarie, i voti a Renzi glieli daranno i berlusconiani...

    RispondiElimina
  23. Se Renzi, uomo aldifuori dei grandi partiti storici, quindi fuori dall'establishment, vince è perchè il momento è eccezionalmente favorevole. Se il 25% delle persone votano Grillo è perchè ne hanno le palle piene dei discorsi, degli equilibrismi, delle convergenze parallele, dei compromessi più o meno storici. E' un clima pericoloso perchè se invece di un Grillo o di un Renzi trovi un coagulante di queste aspettative con tendenze dittatoriali si rischia un nuovo Mussolini. Per questo tifo Renzi, che può coagulare consensi ed aspettative senza discostarsi alla fine da un consesso democratico. A questo ruolo non puoi presentare Bersani, non è credibile ed il non averlo capito da parte del PD, aver sacrificato agli interessi di bottega quello del partito e, alla fine, dell'Italia, aver sottostimato la sdegno popolare verso la vecchia politica ed anche i morsi di un'economia sempre più in ribasso, sono state le cause della situazione attuale. Il PD aveva porta spalancata e palla tra i piedi ed ha preso il palo, e si va ai supplementari.

    RispondiElimina
  24. Chiarificatore6 aprile 2013 13:58

    Quando ce vo' ce vo'. Ottimo Deyna, rivolto alla Magda

    Nel caso di Renzi hai sparato la solita cagata, ahahahahahhahahah!!!!!!

    Se invece volevi dire EX-berlusconiani, siamo d'accordo.

    RispondiElimina
  25. e te l'hanno pubblicata? al Sopra han censurato molto meno. Ma de' bovi e dell'erba che me lo ridici o della Colombaia un te ne 'mporta più nulla?

    RispondiElimina
  26. stefano vienna6 aprile 2013 13:59

    Avete ragione, ma io non parlo di fiorentinità estetica, parlo di potere, con la P maiuscola, di Arcana Imperii, e di quello che Firenze rappresenta, anche la sua pronvincialità che si fa universale perchè i grandi centri, politici, finanziari non sono tutto il mondo. A maggior ragione nell'Italia del piccolo è bello. Non è un caso che nel Nord-Est Renzi è visto con simpatia perchè potrebbe, fortunatamente non lo è, essere veneto, ma verto non è milanese, nè romano. In questo senso, Chiari, ci ha preso. Guardate quello che sta succedendo, con l'accordo sottobanco apparato PD-Berlusconi per far fuori Renzi e ditemi se non si può rappresentare come un patto Roma-Milano (Borgia-Sforza). Premetto che non sono esperto di storia, soprattutto rinascimentale. Il punto è che Milano e Roma -i due baricentri del Paese- non vogliono delegare ad altri il controllo del paese. Poi certo non c'è la consapevolezza che aveva un Borgia o uno Sforza almeno in termini territoriali -l'Italia è unita!-, ma un semplice riflesso di conservazione del potere.

    RispondiElimina
  27. colonel.blimp6 aprile 2013 14:03

    L'avevo appena notato, Deyna, e volevo annunciarlo al sitollock, ma mi hai bruciato. E' un residuato bellico, gente solo da riderci sopra durante la settimana. Piuttosto, noto anche che un post su tre, su cloaca, è ormai di nick Giannelli. Poi c'è il povero Multinick, coi suoi eterni «ciacciaburatta» e «datevi al curling», il Vampiro Cincimorto, lo Pseudosenese all'erta se si parla di Cerci o di Boruc se anche stia staccandosi stronzi dal culo in bagno, Nonna Abelarda che non ha nulla da dire essendo una cerebrolesa ma che vive ardentemente il suo compito di sguattera, di rincalzare cioè i coglioni di cui sopra portando loro le merendine e i tè caldi. Non c'è altro. Un sito comico, insomma, da sportivo che era: le pagelle dell'obeso (dei puri Magritte) completano il quadro. Caro Jordan, anche grazie all'Uscente, che si inventò Monti quando avrebbe potuto/dovuto mandare il Paese alle urne, e allora il PD la maggioranza l'avrebbe avuta.

    RispondiElimina
  28. sopravvissuto6 aprile 2013 14:05

    DEYNA,ma Magda chi?La moglie del personaggio di Verdone?Queste donnine frigide che si scaldano per due occhi mai glaciali del Monto?Se le rispondessi io scatterebbe il sistema di Torquemada per non far leggere la mia risposta....STEFANO:WASP?We Are Sexual Pervers,e qui VITALOGY mi segue.Esatto per ieri,erano le Teste Parlanti,come quelle che sono qui,non le pilotate ad arte del sitone.COLONNELLO,anche Failla è viola ma fa troppo l'ultras,così come è più che simpatizzante Bonan di Sky(sorpresa!).Il Citterich jr.(nato a Salonicco,trasferta del papà...)è una pedina nel Regno Che Mai È Caduto Chiediamoci Perché,è un "Lassa fa' che sistemiamo..." buono all'occorrenza,si occupa di esteri(medio oriente)ma non sarà mai un Rasputin come te,una raspa come CHIARI ma è un sput-in-testa-all'ex-indegno...Poi:domani gara perfetta,se Jojo gioca ottimo per noi ma aiuta il COLONNELLO nella fatwa verso Toni,mannaggia!Domani il Franchi sarà con manto erboso da rizollare,con due aratri come Ambrosini e Flamini la terra si rivolta(bella questa,involontaria ma fica....Fica?Certo,We Are Sexual Pervers....come Magda).

    RispondiElimina
  29. Stefano le passate primarie le interpreto invece come un grosso successo di Renzi. L'apparato era contro, decisamente contro e tirar fuori il 40% di consensi, all'interno di un partito che ti marcia contro per me ha del miracoloso. Apparato contro vuol dire andare a prendere vecchietti e malati nelle campagne, dire ai proprio elettori privati per chi dovevano votare, far propaganda sezione per sezione etc...Ora, dopo aver preso le botte che han preso, tanti, nel partito, non ci stanno più e se il partito decide di spingere per Renzi, Renzi vince. Non pigliamoci per il culo con la democrazie delle primarie, per favore, è quasi peggio che credere nell'imparzialità degli arbitri.

    RispondiElimina
  30. stefano vienna6 aprile 2013 14:06

    Chiari, per come siamo messi anche i radical chic fanno brodo... ma fanno anche comodo gli ex-berlusconiani che sono quello che sono: basta un giubbotto nero per spostarne i voti. Per Colonel: ma siamo sicuri che Renzi l'immagine alla De Filippi non se la sia scelta apposta per abbassarsi al livello degli italiani. Leggevo l'altro ieri che Renzi già al liceo scriveva di politica sul giornalino della scuola, si occupava di politica come un nerd qualsiasi. Non era quello che andava in giro con le Timberland e il Monclear. Chi disse "Parigi val bene una messa" fu costretto a ben altre rinunce per arrivare al potere. Parafrasando "l'Italia val bene un giubbetto nero".

    RispondiElimina
  31. stefano vienna6 aprile 2013 14:09

    Bravo, perfettamente d'accordo. Secondo me i primi a sottovalutare Renzi sono gli stessi renziani. Comunque la partita è aperta, ed è già un mezzo miracolo. Come quando stavamo 3-1 con il Bayern a dieci minuti dalla fine nonostante Ovrebo eterodiretto da Platini. Speriamo finisca in modo diverso.

    RispondiElimina
  32. Ahah Sopra, ero tentato anch'io di farti notare l'acronimo usato da Stefano... Riguardo la Magda, comunque, sono sempre più convinto che si tratti della madre

    RispondiElimina
  33. colonel.blimp6 aprile 2013 14:14

    Caro Stefano, ha studiato al «Dante», di cui Jordan e io sappiamo qualcosa... Di lui come allievo ho narrazioni di prof che fanno invidia a quelle dei prof del Padrone dello Stalliere. Tutta la vita cerchiamo di rimuovere il giudizio dei soli che ci hanno capito fino in fondo. Crediamo di prenderci rivincite su di essi ma loro, pagati tre soldi per la loro infinita pazienza, avevano fatto per tempo la radiografia che poteva servirci a evitare malattie, ma che abbiamo trascurato o addirittura stracciato e gettato nel cestino. E uno poi si ritrova Renzi (ahahahahahahahahahahahahah!).

    RispondiElimina
  34. L'eventuale accordo PD-PDL con Bersani li farebbe smerdare ancora di più. Costerebbe un presidente della Repubblica ben accetto dal PdL, e concessioni per legge elettorale e quant'altro rientrasse nell'urgenza, Dopo di che dovrebbero comunque tirare il bandone, ancora più deboli. Per me è roba da pazzi, come quello che se lo tagliava per far dispetto alla moglie.

    RispondiElimina
  35. Chiarificatore6 aprile 2013 14:17

    Oltretutto, Stefano, non si tratta di "abbassarsi" ma di "parlare" a quei giovani italiani, che a loro modo sono dinamici e cercano il successo sognando sulle loro capacità. E Matteo ha saputo dir loro le cose giuste, guardatevi il programma, credo che lo trasmettano proprio oggi.

    RispondiElimina
  36. Colonnello, te al Dante??!! Ti avrei fatto più tipo da Machiavelli

    RispondiElimina
  37. colonel.blimp6 aprile 2013 14:24

    Vitalogy, il «Machiavelli» non esisteva, all'epoca. I classici al tempo erano tre e tutti eccellenti. Oggi il «Dante» è succursale e sta morendo, il Miche è una sterminata piantagione per dubbie estasi, il «Galileo» si salva per sezioni e ha locali da chiusura immediata se il Pubblico ottemperasse alle stesse leggi che sono implacabili solo verso il Privato. Ma al liceo classico vanno le figliole, per lo più: ha perso la sua spinta propulsiva.

    RispondiElimina
  38. lui è del Dante non del Machiavelli ma s'arrangella lo stesso. Anch'io, un po' meno

    RispondiElimina
  39. stefano vienna6 aprile 2013 14:24

    Touchè! Ma permettimi un appunto, è anche tipico dei fiorentini dividersi tra neri e bianchi, non ne sono esenti i tuoi prof di liceo. Te lo dice uno che sarebbe voluto andare volentieri a scuola in un liceo fiorentino, invece ho fatto il liceo a Roma in un ambiente orgogliosamente fascista. A Firenze vivete un pò nella Bambagia, i veri nemici non li conoscete perché, per fortuna vostra, stanno altrove. Mentre al Dante ci si accapigliava sul sesso degli angeli, io mi dovevo sorbire le lezioni di una professoressa di filosofia che diceva apertamente che gli ebrei sono infidi e che i matrimoni misti sono come un incrocio tra un kiwi e una banana. E, se provavi a dire qualcosa, prendevi 4.

    RispondiElimina
  40. gli è di' Dante quindi gli è ganzo e' postulato e poi gli ha vinto anche 48 milioni alla Rota della Fortuna, quindi gli è anche uno che ci ha culo. O icche tu vo' di più?

    RispondiElimina
  41. e ci volevo mandare i'mi' figliolo a i'Dante, allora un ce lo mando?

    RispondiElimina
  42. stefano vienna6 aprile 2013 14:31

    Guarda per me Renzi poteva pure presentarsi in mutande, ma certo il punto è che farsi ascoltare da chi guarda Amici è un dono. Avete mai provato a discutere di politica con chi vota Berlusconi? Semplicemente, non ti ascoltano. Mi sa che a Firenze non è che ne circolino molti, è questo il punto. Qui, nel nostro Gruppo Vienna, siamo in quattro, uno di Firenze e uno di Montecatini, nessuno di loro ha un parente o un amico che dice di votare Berlusconi.

    RispondiElimina
  43. Ah scusa Jordan, non avevo letto...Volevo sapere se i capi di highland che credo abbiano, o comunque chianina o quel che altro hanno, sono nutriti tutto l'anno grass fed, cioè a solo pascolo d'erba e magari del fieno, o quantomeno nella finitura. O se invece dan loro mangimi tipo soia, mais, ecc. Stessa cosa per le uova, e già che ci sei potresti chiedergli se hanno anche ovini e caprini, grazie!

    RispondiElimina
  44. Ah, non sapevo che il Machiavelli fosse di creazione più recente... Comunque nella scuola ci sono degenerazioni peggiori che talvolta dipendono dagli studenti, come l'esempio del caso mio, che optai per lo scientifico solo perchè era a Sesto e mi ci volevano 5 minuti di motorino ahahah

    RispondiElimina
  45. colonel.blimp6 aprile 2013 14:37

    Io ho racconti di miei compagni d'epoca che frequentavano il Tecnico Commerciale di via Giusti, caro Stefano, su una prof di geografia che esigeva il saluto romano entrando in classe, che assegnava i voti negativi, che un giorno fece rapporto disciplinare al sole perché la disturbava alla cattedra facendo capolino dalla finestra. Era la sorella di una potenza democristiana al governo, era intoccabile benché pazza più del Vampiro Cincimorto. Jordan, se è ancora piccolo come credo che sia e ha ancora qualche anno di tempo, quando avrà l'età credo e temo che il «Dante» non esisterà più. Il mio consiglio è per il «Galileo», sezione buona (al Miche dopo una settimana te lo ritrovi in botta). Quel che poi dico intorno alla communis opinio oggidì svalutante il liceo classico non coinvolge la mia, di opinione: io sono per il classico fino alla morte. Non è questione di chiudere i cervelli alla Modernità, è questione di formare cervelli, che così funzioneranno per tutti i tempi del modo indicativo. Sennò diventi grande e ragioni come Beberri... ahahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  46. A trovalli quelli che dicono di vota' Berlusconi. Un lo vota nessuno, tutti ne dican peste e corna, ma poi gli è sempre, con annessi e connessi, vicino a i' 30%. Questo gli è un antro mistero

    RispondiElimina
  47. Tanto piccolo non è, ha 12 anni ed è in seconda media, alla fine del prossimo anno se ne parla. Anch'io la penso come te sul classico, per me è troppo più formativo ed io mi ci son trovato più che bene (anche se erano altri tempi). Il Dante mi faceva comodo perchè, a parte i risvolti romantici, Piazza della vittoria sarebbe abbastanza a portata di mano. Però la scuola deve esser buona, se no si prende il tram.

    RispondiElimina
  48. stefano vienna6 aprile 2013 14:43

    Qui a Vienna ce ne sono tanti, non la maggioranza certo, ma tutti quelli che lavorano nella gastronomia, che non sono politicizzati, la maggior parte dal Sud. Non guardano Amici solo perché le reti Mediaset non si prendono. Almeno credo.

    RispondiElimina
  49. stefano vienna6 aprile 2013 14:49

    Adesso butto il sasso, senza tirare via la mano: ma Jordan e il Chiari sono d'accordo quasi su tutto, ragazzi, questo è un segno inequivocabile: domani si vince a mani basse.

    RispondiElimina
  50. colonel.blimp6 aprile 2013 14:53

    Mounir non ce la fa e non è convocato. La Società lascia a Jojo la decisione di giocare oppure no: lì si vedrà l'uomo.

    RispondiElimina
  51. stefano vienna6 aprile 2013 14:53

    Non so se è fare un dispetto alla moglie. Quello che "The Young Turks" (adesso vi faccio arrabbiare) stanno valutando è: restare minoranza in un partito che ha il 35% o comandare in un partito che prende il 20% (ad essere ottimisti). Per i vecchi del PD l'opzione è peggiore: o in pensione o ancora al comando.

    RispondiElimina
  52. Intanto sfiziose donne si spogliano in piazza, inneggiando all'irresistibile fascino del nostro Vitalogy...

    RispondiElimina
  53. ahahahahahah tra l'altro a me la mìrfe la mi garbava già a quell'età!

    RispondiElimina
  54. stefano vienna6 aprile 2013 15:04

    Non è per essere insistente e non ti sto dicendo che Renzi è il mio modello o che ci sarei andato d'accordo se fossimo andati insieme a scuola anche perchè io a 16 anni avevo in camera la bandiera dell'unione Sovietica (me l'hanno rubato la sera della prima vittoria di Prodi quando tornavo a casa dopo i festeggiamenti) e, forse, a distanza di anni, avrei detto a Renzi, che presumo fosse un democristiano di sinistra: e tu c'avevi ragione. Io ti facevo l'esempio di una prof di filosofia in un liceo classico romano che non era così stupida da fare il saluto, appunto, romano. Ma che manipolava Kant e Hegel. Non mi puoi paragonare Firenze con Roma, non sono gli esempi, sono i dati elettorali che parlano. Scusa lo sfogo.

    RispondiElimina
  55. Oddio, alzarsi alle 6 nel freddo vicchiese per dover andare in centro a Firenze... se fosse toccato a me avrei smesso una volta finite medie!

    RispondiElimina
  56. stefano vienna6 aprile 2013 15:07

    Preciso, la bandiera dell'Urss me l'hanno rubata cinque fascisti che andavano in giro per Roma la sera della vittoria di Prodi aspettando chi tornava a casa. Non so, ma a Firenze non sarebbe successo.

    RispondiElimina
  57. sopravvissuto6 aprile 2013 15:15

    Io ho rubato una bandiera russa a dei rossi....eh eh eheheheah eh.....una delle tante,STEFANO.

    RispondiElimina
  58. colonel.blimp6 aprile 2013 15:20

    A me questa piace e copre du' ciocce di assoluto riguardo, secondo mie esperte capacità induttive. Dunque, milf o meno, se queste fave qua sotto la schifano, io me la trombo serenamente. Avete provocato l'ex-avanguardista, il figlio della Lupa, per di più, e ora ve lo beccate! Sopra, su di te pendono una quindicina di condanne a amorte da parte del Tribunale del Popolo: io cerco di sotterrare il tuo dossier, faccio telefonate, corrompo giudici, ma alla fine, se continui, sarò costretto a dare il via libera.

    RispondiElimina
  59. stefano vienna6 aprile 2013 15:26

    Parlate facile voi, io sto in crisi esistenziale da quando sono nato. E ancora non s'è vinto lo scudetto.

    RispondiElimina
  60. sopravvissuto6 aprile 2013 15:31

    BLIMP,l'inquisizione vetero KeGeBegghiana di fiorentina.it ti ha preceduto,e cosa vuoi insabbiare?Oggi 6o post non pubblicato(censurato)in 36 ore....mah...leggo di insulti,insulsi,sconclusionati,visionari escatologici,profeti dell'Apocalisse,i Jalisse,falsi profeti,ubriachi,analfabeti,ebeti,beoti,iloti,tiri ad alzo zero ma non mi pubblicano dei post che tentano di spiegare la realtà,nuda e cruda.Mah....buon per loro,hanno perso un pessimo elemento.....me......ah ah ah ah ah....tanto pe' canta'...perché me sento un friccico nel core,e fino a quando potremo cantare,a Montolivo va' cagareeeee.....eeeeh la Fiorentina io l'ho nel cuore.....

    RispondiElimina
  61. Comunque un cane, escluso il cane:

    https://www.youtube.com/watch?v=pnlMNmjLLJE

    RispondiElimina
  62. colonel.blimp6 aprile 2013 16:02

    Rino, il genio puro: quanta bellezza avrebbe potuto ancora creare, quanta! Per i grandi artisti, nel mio cuore nessuna croce manca.

    RispondiElimina
  63. Geniale, davvero...

    RispondiElimina
  64. colonel.blimp6 aprile 2013 16:10

    Respiro internazionale, l'unico dei nostri senza nessuna concessione all'autoctonia pallosa, alla sonetteria cui tutti, tutti, anche i migliori hanno immolato. Lui, sempre altrove, imprendibile come Cuadrado, mai normalizzato, in fuga col sacco a pelo in spalla, tra le nuvole, a sgasate.

    RispondiElimina
  65. Ma il cielo è sempre più viola e lo sarà di più domenica!

    RispondiElimina
  66. colonel.blimp6 aprile 2013 17:25

    Speriamo, Jordan, io sono pre-abbacchiato. Se Jojo ce la facesse, però, sarebbe un gran segno di attaccamento e di voglia di vincere e ciò farebbe paura ai milanisti. Non sai quanto avrei piacere, per soprammercato, al cospetto di quell'imbecille del Vampiro Cincimorto, che ci dice nettamente inferiori a questi Protetti, al cospetto di quella teppista confessatamente epilettica, che ha di nuovo insultato Deyna su cloaca, al cospetto di Giannelli/Gabibbo/Paolone&Tuttigobbi che preannuncia sconfitta, godendone, da una settimana.

    RispondiElimina
  67. Ma su tutti Galliani. Quando mette il broncio perchè ha perso mi ridiventa giovane!
    Jo-Jo non credo possa comunque giocare novanta minuti, se no si rischia di strapparlo davvero. Basterebbe una mezzoretta alla fine, due pere e cielo viola!

    RispondiElimina
  68. Depressione, bronci, pre-abbacchiamenti......e che sarà mai!!!! Per domani state tranquilli, perdere non la perdiamo (sgrat, sgrat) ma non so se i punti saranno 3 o 1, purtroppo l'X va messo in preventivo, ci hanno assegnato un killer professionista con la giacchetta, bisogna vedere che con che proiettili carica il fischietto altrimenti saranno 3 bei punti da mettere in cascina alla faccia di intertristi e aquilotti sparsi. Sulla champions già sapete, o il ciuco s'azzoppa o la vedo durissima, anzi non la vedo proprio.

    RispondiElimina
  69. Il ciuco un s'azzoppa più. Quando si raddrizzano partite come quella di Torino vuol dire che il vento è in poppa. Magari perde il secondo posto, ma il terzo no, troppo lontano.

    RispondiElimina
  70. Lasciamoci ancora qualche speranza, mai mettere limiti alla provvidenza, di certo quella di domani è l'ultima chiamata.

    RispondiElimina
  71. Parole di Guerini nell'intervista odierna: "El Hamdaoui? uno solo giocava senza allenarsi ed era Maradona". Ora resta solo il dubbio, a voler essere buoni, sulla volontarietà di questo non allenarsi, però...

    RispondiElimina
  72. Non sono pessimista. A Flamini, Montolivo e Muntari possiamo opporre tre centrocampisti nell'insieme superiori. Sulle fasce De sciglio e Abate sono in competizione con Cuadrado e Pasqual. Pasqual è l'anello debole, ma Cuadrado è l'esterno più forte dei quattro. La partita si vince lì prima ancora che in difesa o in attacco. E si vince col dominio nel gioco. Se il possesso palla ci è favorevole punte e centrocampisti la possono mettere dentro. Aquilani, Savic, Valero possono andare in goal come Ljajic o Toni. Cuadrado sta imparando a finalizzare. Per me è apertissima, ma la Fiorentina non deve giocarla come se fosse uno spareggio. Occorre la giusta tranquillità, visto che il Milan ha comunque due risultati a disposizione.

    RispondiElimina
  73. http://www.arte.tv/fr/la-face-cachee-des-fesses-galerie-photo-vintage/2954796.html

    RispondiElimina
  74. Vita sto parlando comunque di tornare a Firenze, e quindi la differenza è tra andare a piedi al Dante o in tram al Galileo

    RispondiElimina