.

.

mercoledì 17 aprile 2013

Sentori

Nel 1961 nasceva a Firenze il primo supermercato Esselunga, e più precisamente in via Gaetano Milanesi, informazione che oggi arriva finalmente anche al Gat grazie alla sua solerte stagista, lui che ama così tanto la differita, e così quando a Montecarlo saranno chiusi per turno, potrà da domani fare la spesa anche in questo nuovo punto vendita. E mentre Pietro Maso esce dal carcere di Opera dopo aver scontato 22 anni per aver ucciso i genitori, la lenta macchina della verità di Gian Aldo su Montolivo si è messa in moto. Verità sulla quale sta evidentemente scrivendo un’opera visto che non arriva mai alle stampe, forse proprio perché c’è rimasto prigioniero e a differenza di Maso non verrà mai scarcerato. Tribunali permettendo è comunque prevista prima della presentazione dell’opera, anche la scarcerazione di Rosa Bazzi e Olindo Romano, la prefazione invece sarà una lettera di Pallavicino a un contratto mai nato, una ricostruzione un po’ fallace e un po’ ruffiana che vuole ricordare la Fallaci per spiegare il perché di una firma che non è stata mai apposta sul contratto a scadenza del primo capitano della storia Viola degradato sul campo. Da una verità quindi così biodegradabile, il bolognese, in aperta concorrenza con il Bio Presto, alla fine è arrivato a fare tardi. Dal suo staff filtrano anche i motivi per i quali sia costretto a scrivere sempre a notte fonda, perché si dice che cominci a cercare il parcheggio solo alle 19:30. Suggeriamo alla stagista d’informare il giornalista bolognese che nel frattempo al posto della libreria del Porcellino c’è oggi il cioccolataio Venchi, che all’Hard Rock Cafè non si gioca più a biliardo come un tempo, e che le buche di Firenze non sono quelle del Gambrinus, ma si differenziano da quelle di Ranocchia perché disperse su tutto il territorio comunale e non solo nell’area di rigore dell’Inter. Mentre Gasparroni, Cigarini, De Sciglio e Palombo sono i nomi che il Movimento 5 Stelle inserisce tra i candidati al Colle, a fronte di Roncaglia e Gonzalo Rodriguez che invece sono la casta ormai sempre più impresentabile, quella per intendersi che appoggia malamente al compagno e che qualche compagno come Deyna ancora appoggia in logiche stantie di partito, lo stesso utente che beve sprezzatamente solo Peroni perché ricorda tanto Evita. E mentre la stagista avrà prontamente  riportato che la cupola è opera del Brunelleschi e non di Moggi, che Marco Masini è disponibile a rilasciare un’intervista solo dopo che si sarà appurata la verità sul caso Montolivo, la ricerca sulla Sla intanto va più avanti persino di certe verità, tanto che la comunità scentifica ha dichiarato che se avanzano cinque minuti cercherà di trovare un rimedio anche alla sindrome da Corvino. Un’ultima preghiera alla stagista sui modi di dire che cambiano mentre si cerca invano il parcheggio, lei che ha il compito non proprio facile di gestire la differita e il jet lag caratteriale tipico di quando si scavalca l’appenino come fosse un fuso orario, e quindi di spiegare al bolognese che ai giorni nostri quando si dice vediamoci una partita insieme al baffo non s’intende Bergomi e nemmeno Mazzola ma con una birra Moretti. E dalla parte più bassa dello scafo saluto e invio una foto che mostra la differenza sostanziale che c’è tra chi simpatizza e chi invece ci “sente”. E da sentina a sentire il passo è breve. Mentre da Montecarlo a Montolivo non resta che Montedomini.

53 commenti:

  1. Mi sembra che esista una Montecarlo anche in provincia di Lucca, provincia filo-argentina, come'e' noto.

    RispondiElimina
  2. GAT stanotte ha tracannato assenzio....

    RispondiElimina
  3. Chiarificatore17 aprile 2013 09:02

    Il Simpatizzante dice che lui sa perché lui è del "mestiere", e poi dice che i suoi colleghi radiotelevisivi sono di una "ignoranza vergognosa", ma non sono del "mestiere"anche loro? Da rotolarsi per terra dal ridere.

    Detto ciò su chi si contraddice seduta stante, resta il fatto che il "mestiere" di giornalista, in Italia, è quanto di più facile, approssimativo, poco qualificato, mistificante, distorcente e disinformativo esista.

    Ed il Simpatizzante ne è concreta, emblematica e notturna testimonianza, ma si potrebbero fare decine di nomi.

    RispondiElimina
  4. Dopo il solito migliaio di righe autoincensanti per se stesso e offensive per altri e dopo aver fatto la lista della spesa di cosa gli piace (macchissene?) conclude: ".... E un po’ mi sta a cuore perfino la Fiorentina." Ma allora, se viene ultima e solo "un po'" perchè ci scassa i cabasisi e perde il suo preziosissimo tempo su un sito viola pressochè quotidianamente? Lo pagano o è semplice "delirium insaniae"?

    RispondiElimina
  5. Precisazioni africane



    JORDAN spero che tu abbia capito che non sono io che posso aver scritto una
    corbelleria tale, io penso che la grande punta centrale sia
    indispensabile, e anche se non impazzisco per Gomez, e' certo che si
    migliorerebbe e molto. Io di Jovetic non mi priverei, ma c'e'da
    considerare un aspetto non indifferente: la mostruosa crescita di
    Ljajic, che occupa la stessa posizione, e che per analogia, mi ricorda
    l'esplosione di Zola a Napoli dopo la perdita di Diego( piu'ovviamente
    il cash che ne deriverebbe)

    Lele

    P.S.
    C'e'un altro Lele, l'ultimo post dove mi son dimenticato di aggiungere
    il 60, e' in risposta a Deyna: mettere sul solito piano Sacchi e
    Prandelli, e' uguale a metter Van Basten e Larrondo.

    RispondiElimina
  6. Gomez a me non è mai piaciuto, è indubbio che porterebbe peso, gioco aereo e gol [quanti in italia è però da vedere], soprattutto non lo vedo bene né per la Fiorentina spagnoleggiante, né a duettare con Rossi e Ljajic. Possibilmente andrei su altri, anche perché mi chiedo che ingaggio abbia, se sia cioè alla portata. Ljajic: giustamente Fascetti punterebbe su di lui per il dopo Jojo, dicendo anzi che lo vede tecnicamente superiore. Io sono ancora convinto che sia meno punta, che si possa impostare in altra maniera, ma anch'io punterei tutto su di lui, che è in sboccio di personalità. Che Sacchi sia stato altra cosa da Prandelli è fuor di dubbio, Lele, per titoli e rielaborazione di concetti innovativi, e di impatto sulla sua epoca. Però a ben vedere un pragmatico senza genio come Capello, con un Milan meno forte, ha vinto più di lui, nel complesso, se non ricordo male. Resto dell'idea che con gli uomini che Berlusconi mise a disposizione di Sacchi - Baresi, Maldini, Rijkaard, Gullit, Van Basten, solo per fare i nomi più grossi - qualunque tecnico preparato avrebbe vinto quanto e più di Sacchi al Milan, non dando però quello spettacolo. In Europa tuttavia mancavano rivali competitive in quel periodo, o non furono incrociate nei turni di Coppa Campioni, la grandezza di una squadra la fa anche la grandezza dei rivali. Dopo il Milan Sacchi ha sostanzialmente deluso, anche con l'italia [la finale del '94 fu più merito del talento di Baggio, di una partita rubata alla Spagna e di rivali mediocri che del genio di Arrigo], per cui ho delle riserve sulla sua grandezza assoluta. Non è stato Michels, insomma.

    RispondiElimina
  7. Deyna anch'io lo prenderei stasera per giocare domenica, però se mi dicono che vuole 15 milioni ed un ingaggio di 3 milioni netti per cinque anni lo lascio al Bayern dove attualmente ne prende 5 fino al 2016!. Questo tra un paio d'anni rischia di essere un Toni 2 e a chi lo rivoghi con quello stipendio? C'è di meglio e di più funzionale per noi. Tra Ljajic e Jovetic per me c'è ancora una bella distanza, però il secondo difficilmente lo tieni e forse nemmeno il primo per il quale nemmeno mi svenerei. Se gli danno due milioni netti che si accomodi. Sacchi ha un valore storico, di rottura con un calcio che rischiava di fossilizzarsi in Italia. Una dose urto che ha avuto i suoi meriti e le sue esagerazioni, come tutte le dosi urto, però ha fatto la storia del nostro calcio, su questo non ci son dubbi. Cosa che non ha fatto certo Prandelli, onesto artigiano abbastanza bravo con i ferri del mestiere, ma senza il genio dell'artista.

    RispondiElimina
  8. Non l'avevo capito, ma non era una corbelleria, solo un'opinione che non condivido mi fa piacere di essere allineato con te. Come ho scritto sopra a Deyna lo so bene che Gomez ci farebbe migliorare, ma, a quei costi, non ci penserei nemmeno da lontano. Jovetic lo terrei anch'io, ma se ci vuole stare e non ha tentazioni continue se no è bene capitalizzare. Meno mi convince il fatto che Ljajic potrebbe sostituirlo senza farlo rimpiangere. Credo che di strada ne abbia da fare e conferme da fornire, soprattutto in fase realizzativa, mentre mi sembra che sian cresciute parecchio le pretese.

    RispondiElimina
  9. Chiarificatore17 aprile 2013 12:21

    Ljajic non vale (ancora) Jovetic, ma, secondo me, può arrivarci a valerlo; dal punto di vista della continuità del suo apporto nel corso di una partita e della capacità anche nei contrasti ha persino qualcosa di più. Io non credo che DV e Montella siano disposti a liberarsene, secondo me c'è o ci sarà una trattativa congiunta, che prevede la disponibilità a vendere Jovetic dietro il rinnovo di Ljajic. CL o non CL.

    RispondiElimina
  10. Io invece sono un estimatore di Mario Gomez (fortissimo fisicamente, non male tecnicamente, decentemente rapido nel breve, ottimo a smarcarsi e con grande senso del gol, rispetto a Toni, anche al miglior Toni, mi sembra più agile e un po' meglio tecnicamente) e sarei entusiasta di un suo eventuale acquisto, ma dubito che daremo 15 milioni al Bayern e (soprattutto) 3 o 4 milioni netti all'anno al giocatore (attualmente ne prende 5). Meglio concentrarsi su giocatori che si accontenterebbero di un ingaggio minore (forse Aubameyang o Lisandro).

    Quanto al Simpatizzante, devo dire che quando invia post autocelebrativi in cui ci vuole (e soprattutto si vuole) convincere di essere il migliore, il più intelligente, il più elegante e raffinato, mettendo in piazza la sua vita (vera o presunta) e i suoi gusti (veri o presunti) ,sinceramente mi fa pena. Che tristezza.

    RispondiElimina
  11. Leggo che anche Zemanviola, come me, considera Prandelli un erede del Trap e non un erede di Sacchi (la differenza e' che per me non e' un insulto, ne' motivo di vergogna).
    Sempre a proposito di Sacchi e del confronto con Capello, bisogna ammettere che Don Fabio e' sempre stato superiore, rispetto all'Arrigo, nella gestione del gruppo, dello spogliatoio, dei giocatori, visto che Sacchi - tatticamente il migliore di tutti - dal punto di vista psicologico era scarsino; teniamo conto che, nella gestione di una squadra, questo aspetto conta quanto l'aspetto tattico. Mi sembra che Montella dia segno di aver imparato da Capello, nella gestione del gruppo.

    RispondiElimina
  12. http://www.firenzeviola.it/?action=read&idnotizia=133045

    http://www.firenzeviola.it/?action=read&idnotizia=133050

    http://www.firenzeviola.it/?action=read&idnotizia=133043



    Il Chicharito sì che mi piacerebbe, se si deve spendere. Non è il centravantone classico, ma è mobilissimo, rapido, e ha un senso della rete eccezionale. Inoltre, pur non essendo alto, prende talmente bene il tempo ai difensori che segna spesso anche di testa. Con Rossi e Ljajic a rifinire sarebbe un attacco da sogno. Ralf sarebbe un altro ottimo acquisto, piedi sufficientemente educati, e garra e forza da vendere. Peccato che Quintero sia ormai roba per le grandi, in prospettiva è un grande.

    RispondiElimina
  13. El Chicarito andrebbe più che bene ma è un altro che ha un ingaggio da Premier League e non credo facile che si riduca o spalmi l'ingaggio per venire in una squadra che non facesse la Champions. Per Ralf dodici milioni non li spenderei davvero. Quintero lo conosco poco ma se ha tutte queste pretese che vada in Spagna. O Leandro Damiao o nulla e se lo piglia il Napoli mi incazzo davvero.

    RispondiElimina
  14. Chiarificatore17 aprile 2013 14:38

    Il Delfino dovrebbe volerci bene, siamo gli unici che se lo cagano.

    RispondiElimina
  15. Lele come bozzolo in evoluzione siamo d'accordo, ma se vuol essere pagato subito come agile farfalla il discorso si complica. Di Jovetic gli manca per ora, a parte i Kg, il senso della rete. Jovetic ha fatto, bene o male, 12 gol nonostante le molte assenze, Ljajic ne ha fatti 5 perchè è al record della sua vita, giocando anche lui a spizzichi, è vero, ma, ultimamente, anche con una certa continuità. Sta andando ogni giorno meglio del precedente ed è un fatto, ma tutto sta a vedere il rapace procuratore cosa vuole o che alternative gli procura. Un paio di settimane fa parlavano di un'offerta dell'Everton di due milioni a stagione. Magari è una cazzata, ma, se fosse, vero, vedo difficile il trattenere anche lui, perchè io oggi, al bozzolo non ancora farfalla, non glieli darei.

    RispondiElimina
  16. Sacchi, nella gestione del gruppo, aveva un po' il difetto di Zeman, chiedeva obbedienza cieca ed assoluta, impegno indiscutibile e senza pause, senza eccezione e senza respiro. Per chi sta loro dietro son pronti i miracoli, per chi si mette di traverso son dolori, anche se si chiama Van Basten. Alla lunga però son dolori anche per il tecnico perchè lo mandano al gas ed è vero quel che dice Lele, è quello che vien dopo che raccoglie i frutti.

    RispondiElimina
  17. Ralf chiaramente non a quei prezzi, ma penso che con 7/8 milioni lo si porti a casa. Quintero è un mio cruccio, andava "prenotato" prima dell'esplosione al Sub 20, già a inizio campionato col Pescara si vedeva che è di classe eccelsa. Il Napoli con la cessione di Cavani avrà molti più soldi in mano di noi ceduto Jovetic, che prenda Leandro Damiao è nell'ordine delle cose, visto che farà anche la CL. Ovviamente fa incazzare sì...

    RispondiElimina
  18. Ma ragazzi, visti i trascorsi e gli agganci dei Pracia..un Borini ci farebbe così schifo? Un 4 3 3 con Rossi, Liaicce e Borini? Senza andare a scomodare nomi credo per noi difficili come Gomez o il Chicharito credo potrebbe essere una bella soluzione. Tra l'altra ho letto delle dichiarazioni di Micciché qualche giorno fa che mi hanno fatto nettamente pensare che la Fiorentina abbia in mano Dybala.

    RispondiElimina
  19. Borini a me piace pohino, anche se per un 4-3-3 andrebbe bene. Dove sono le dichiarazioni di Miccichè, sono interessatissimo??!

    RispondiElimina
  20. Parlando di Viviano e Migliaccio Miccichè ha nominato da solo senza che sembra nessuno glielo chiedesse anche Dybala. Il che lascerebbe supporre che ne hanno già parlato o che sarebbero disposti a parlarne.

    RispondiElimina
  21. esatto Jordan. Nulla di dichiarato ma vedo che anche a te ha dato la stessa impressione.

    RispondiElimina
  22. Deyna io un tridente come quello lo vedo in sogno. Secondo me non sarebbero mica tante le difese (in Italia) a contrastare tre di quella qualità. Dietro a loro un Larrondo (se si conferma) e un Dybala come alternative con il vecchio Toni a far da chioccia...il tutto senza contare Cuadrado, Wolski e un Mati finalmente nei suoi cenci. Sarebbe tanta ma tanta roba Deyna. Con una età media incredibilmente bassa! Secondo me per fare il passo verso l'innominabile non servon mica tante cose e nemmeno ci servono super stelle di primissima grandezza. A centrocampo Clasie e siamo a posto. In difesa portare Sylvestre (totalmente inespresso all'Inter ma con Montella farebbe miracoli), mandare Camporese ed Hegazy a far esperienza al Chievo o all'Atalanta o da qualche neopromossa e siamo a posto (ammettendo che Alonso sia già preso come vice-Pasqual). Via Romulo, via Jovetic e via Llama e con questo mercato risparmi anche dei bei soldini. Confermi ovviamente Migliaccio (cominciando a fargli fare il Mascherano poco per volta, secondo me il suo ruolo ideale), Sissoko e, al limite, compri un portiere di riserva.

    RispondiElimina
  23. Deyna, la notizia è questa:

    http://www.violanews.com/esclusive/micciche-a-vn-viviano-migliaccio-parleremo-a-fine-stagione-20130416/

    Anche a me, come a Jordan e a veneto, è venuto qualche sospetto quando ha tirato fuori Dybala, che non c'entrava niente, mentre stava parlando di Migliaccio e Viviano. Excusatio non petita, accusatio manifesta...

    RispondiElimina
  24. Valutazioni africane



    Hai ragione JORDAN, Ljajic per ora non vale un rinnovo da due milioni, ma
    finora il tanto odiato Ramadani che danni ci ha fatto? Io vedo solo
    operazioni che hanno fruttato a tutti gli interessati, (con Behrami e
    Nastasic ci siam fatti una signora squadra) poi in tempi in cui
    l'indegno si allenava a Firenze per la nazionale, Jovetic rinnovo',
    quindi se il Rama fosse stato lo stronzo dipinto ci sarebbe stato un
    cappone due.

    Io vado controcorrente e penso che giustamente proponga ai suoi assistiti
    le varie opzioni, poi questi, che sembrano avere un cervellino che
    funziona, in accordo alla societa' prenderanno la decisione che sara'
    conveniente per tutte le parti. Personalmente credo che Jovetic non
    abbia ancora deciso, e Ljajic resti qui, anche se in fatto di soldi se
    rifiuta l'Arsenal, devi oltrepassare il milione a stagione per forza. A
    parte il ruolo non non vedo similitudini tra i due, Jove arrivo'
    giovane, ma gia'formato fisicamente e una testa piu' solida, l'altro ha
    fatto passi da gigante, ma e'ancora immaturo, il che, guarda, e' anche
    una stimolante ipotesi per un lungo progresso..I gol... anche li' non ci
    puo' esser gara, per ora, data la differenza fisica. In tutti i
    casi avevo proposto il paragone solo per la situazione Zola, oscurato da
    Diego, ma oggettivamente lontano per l'eta: Zola divenne titolare a
    25/26 anni, gia'formato.

    DEYNA, sai seguo la Premier, e Chicharito e'senz'altro uno buono che trova
    pochi spazi, ma ce lo vedi venir via dal M.U.? In Premier quello che e'
    veramente un attaccante completo, con fondamentali tecnici e fisici che
    rammentano Weah, e' Benteke l'unico con Damiao che scommetterei sui
    15/20 gol. Il resto o non vale gli alti prezzi, o non vale la pena
    tecnicamente. Lisandro ha giocato un'annata da far schifo per me e'sul
    viale del tramonto, Auba costa troppo per il valore al limite si
    potrebbe provare per Gameiro, ma sempre di PSG si parla...

    E per concludere, via Jove, arrivano Benteke o Damiao, Ljajic dietro ci sto.



    Lele

    RispondiElimina
  25. PS africani



    P.S. ANTO, e vero, Capello e'stato accettato subito dal gruppo Milan che
    conosceva in quanto dirigente, e i giocatori hanno ricominciato a
    respirare, ma dopo anche lui ha mostrato pugno di ferro, quello che ci
    vuole per ottenere gli sforzi dai campioni, che senno'ti giocan contro e
    ti schiacciano. Infatti anche lui ottiene il massimo nei 2/3 anni,
    tempo limite per non farsi mandare a fanculo. Coi sorrisini e pacche
    sulle spalle duri a lungo, ma ottieni meno risultati, a meno che uno non
    voglia Guy Roux, come un babbo nell'Auxerre. Fanno eccezione Sir Alex e
    Wenger, ma loro non sono dei coach, loro sono la societa', i padroni.



    Lele

    RispondiElimina
  26. Con un attacco Borini-Ljajic-Rossi rinunci completamente al gioco aereo, e Borini a me non dà nessuna garanzia [finora in carriera solo una buona stagione a Roma, e non è più un giovanissimo]. Io un centravanti lo voglio perdio, ahah, atipico quanto si vuole, ma centravanti! Anch'io vedo poche similitudini tra Ljajic e Jovetic, se non una vaga sovrapposizione delle zone del campo che calpestano. Però credo si imponga una scelta, ora che Adem pare maturato e Jojo ambisce a di più. Ljajic mi pare pronto a prendersi le sue responsabilità, spero da trequartista dietro due punte, o partendo basso da sinistra in un modulo che studierà Montella. Per me potrebbe anche imparare a fare l'Aquilani, una volta completata la maturazione fisica, se Don Vincenzo davvero vuole una squadra camaleontica spero di vederlo anche centrocampista offensivo. In Dybala allora ci spero, è un vice-Rossi perfetto, anche lui da irrobustire, ma credo abbia un grande futuro. Benteke è una bestia, ma l'ho visto giocare troppo poco.

    RispondiElimina
  27. Benteke credo abbia una clausola rescissoria da trenta milioni

    RispondiElimina
  28. Lo Standard Liegi l'ha venduto al Genk per 1 milione nel 2011, ed il Genk all'Aston Villa per 8 milioni l'estate scorsa. Nel calcio è solo questione di tempo e di capire quel che è comincia a maturare se sarà un gran frutto o marcirà sull'albero.

    RispondiElimina
  29. Mario Gomez per me è un signor giocatore che se volesse venire a Firenze andrei io a prenderlo a München con mi coche senza nemmeno chiedere il rimborso. Di gol in Italia penso che ne farebbe anche lui come li ha fatti Klose, altro centravanti che in Tv non ruba molto l'occhio, ma visto muoversi dal vivo fa paura

    RispondiElimina
  30. I gobbi stessi, primi in classifica, un centravanti forte quanto Gomez non ce l'hanno davvero.

    RispondiElimina
  31. Infatti ieri in Coppa di Germania, semifinale col Wolfsburg, ha fatto 3 gol. Han vinto 6-1 perchè non son forti.

    RispondiElimina
  32. la Juventus non ha un grande centravanti se gira e rigira han preso Bendtner e Anelka in pensione in Cina. Matri è un buon attaccante da campionato italiano e Quagliarella idem, ma i grandi sono altra cosa. Forte è Vucinic, ma anche lui non è quel che si dice un goleador, è più un attaccante di appggio.

    RispondiElimina
  33. Non ho visto la tripletta, Jordan, ma non mi stupisco, segnò col pallottoliere zanche nello Stoccarda. Nella squdra di ora non sarà titolarissimo, ma un paio di anni fa spodestò Klose che schiacciò Olic che allontanò Toni che al mercato mio padre comprò

    RispondiElimina
  34. Sì Vitalogy però nel Bayern di ieri 3 gol li faceva forse anche il Toni odierno. Su Gomez lo ripeto non avrei dubbi nell'immediato, ma lo vedo centravantone in scadimento di condizione e se perde lo smalto, con quel fisico che ha, passare da fenomeno a pippa è rapido e siccome costa una cieca un po' mi fa pensare.

    RispondiElimina
  35. Io tre nani in attacco non li voglio!!!! eh eh eh eh eh Molto del nostro gioco passa dalle fasce, in una abbiamo uno dei migliori interpreti a livello mondiale, mi dite quante ne prendono Borini, Ljajic e Rossi di testa ?! Si è visto quanto Montella abbia puntato quest'anno su un lungagnone a fine barbe e quanta responsabilità gli abbia affibbiato in parecchie partite, ripagata sennò non saremmo quassù, come si può pensare di avere 3 nani la davanti a raccogliere cross. Non che non abbiano tecnica da vendere principalmente nutellino e pepito ma qualcuno sopra il 1,80 di altezza serve sempre. Larrondo e Seferovic ?! Il secondo è sulla rampa ma le chiavi d'attacco come prima punta, ancora, non se ne parla; il primo è ancora un'incognita, non c'è altro che ne butti nel sacco 5 o 6 in queste ultime partite per dire che il rischio valga la candela. Non credo siano strade percorribili. Servono chili e centimetri per avere qualche variante e non solo sui calci d'angolo facendo salire i corazzieri dalla difesa. O ti chiami Barcellona e puoi giocare con una manica di nani tutta tecnica e allora non ci sono problemi o ti chiami Fiorentina e, per le tue possibilità, prendi la classica punta fisica che rientra e da mano al centrocampo. Potessimo tornare indietro di 16-17 anni con questa squadra e questo gioco un Bati ti portava in paradiso senza bisogno di scomodare nessuna giacchetta, ci facevano 'na sega i complotti, complottini, inciuci e amenità varie. Serve trovare un centravanti con quelle caratteristiche, purtroppo non arriverà di quel valore, ma se si avvicina siamo già un pezzo innanzi.

    RispondiElimina
  36. Il Bati in questa squadra ci starebbe a pennello, fa male solo pensarci. Uno che ci vedrei benissimo è il boliviano Marcelo Moreno.

    RispondiElimina
  37. Lele, io penso che Capello sorrisini e pacche sulle spalle non le abbia mai date in vita sua. E' sempre riuscito a imporsi senza farsi (troppo) odiare, questa è stata la sua forza, ovunque è andato. Personalmente mi è molto antipatico, ma bisogna riconoscere che negli ultimi vent'anni è stato il migliore.

    Per la cronaca, ieri Mario Gomez è entrato in campo al 77' e ha segnato i tre gol all'80’, all'83’ e all'86’.

    RispondiElimina
  38. Conti africani


    Infatti, JORDAN, costa tanto ma si stava seguendo il ragionamento Gomez/15 mln. Damiao credo oggi sfiori i 20, piu' o meno lo stesso di Benteke, dunque giocatori cari, ma che danno una garanzia gol, come fu per Gilardino ai tempi. Questa gente costa, ma e' la strategia della sicurezza, se invece i Made'hanno visualizzato una scommessa, allora e'altra strategia. In tutti i casi un grande centravanti lo puoi pagare solo con la vendita di Jove. Mi ripeto e mi scuso per la noia, che se Jove volesse restare, non avremmo tanto cash e prenderei Denis, un usato sicuro che non puo' costare un'eresia e per due anni assicura 10/15 gol.

    ANTO, infatti per le pacche sulle spalle mi son riferito ad altri.



    Lele

    RispondiElimina
  39. Leandro Damiao è un '89, Benteke un '90, Mario Gomez è dell' '84 se non vado errato. I primi due hanno una carriera tutta davanti, il terzo non è vecchio ma per il gioco che fa ed il rendimento degli ultimi due anni, mi sembra in calo. Insomma una ventone per i primi due (che tra l'altro guadagnano parecchio meno) ce lo spenderei volentieri, più volentieri che su Mario Gomez. E' chiaro che tutti son pensabili solo in caso di grossa monetizzazione di Jovetic, dopo di che ci sarebbe da convincerli e anche qui credo che col brasiliano sarebbe più facile, vuol venire via e se l'alternativa è il Napoli, via, non c'è di mezzo lo sceicco ma il cinepanettonaro.

    RispondiElimina
  40. E' vero Anto, ma il Wolsburg perdeva 3-1, aveva sbracato ed il Bayern veniva giù in ripartenza che pareva in autostrada

    RispondiElimina
  41. Sì Leo, soprattutto se uno dei nani si chiama Messi.

    RispondiElimina
  42. Lele, Denis è un '81, è vero che è un usato sicuro, è vero che se restasse Jovetic (ma non credo) le nostre esigenze potrebbero calare parecchio, ma guarda che 10-15 gol li ha fatti solo nell'Atalanta perchè giocano tutto sulle ripartenze ed è titolare inamovibile. Nell'Udinese di gol ne ha fatti 4 in un campionato ed anche nel Napoli non è che segnasse a mitraglia, se no non finiva all'Atalanta. Insomma come seconda schiera potrebbe andar bene, come titolare avrei i miei dubbi.

    RispondiElimina
  43. stefano vienna17 aprile 2013 21:12

    Golazo tremendo y espectacular de l'Inter. Comunque Alvarez è forte.

    RispondiElimina
  44. Haris Seferovic colpisce ancora.

    RispondiElimina
  45. Poera Inter, penso che Strafarcioni un n'arrivi alla fine di' campionato

    RispondiElimina
  46. A parte le simpatie o antipatie che può suscitare (piuttosto antipatico, anziché no) è un tecnico giovane che in una stagione d'esordio, visto la situazione dell'Inter di quest'anno, e una certa dose di sfiga che gli ha decimato la squadra, ha fatto vedere alcune buone cose. Non è facile partire con squadre di blasone e fare subito bene, non è automatico, anzi. Se perde quella sbruffoneria romanesca tipica di chi sente già arrivato e già capace è probabile che diventi un tecnico molto bravo se ha voglia di imparare dai propri errori. E' stato comunque in corsa fino a un mese fa su diversi fronti e non è certo la migliore Inter dell'ultimo quinquennio. Penso che avrà un buon futuro. Profetico il "nostro" quando ha manifestato il desiderio di finirgli davanti ma lui appartiene al penultimo corso, vicino alla laurea, lui ha appena iniziato a studiare.

    RispondiElimina
  47. Più che altro se smette di dar sempre la colpa a qualcun'altro o allo sculo. Giocano da fare schifo, ne perdono una dietro l'altra ed è sempre colpa dell'arbitro, o di chissà cosa. Quando persero 4-1 con noi senza vederla mai disse che se buttavano fuori Pizarro per doppia ammonizione (e perdevan già 2-0) la partita si sarebbe riaperta. Non so se avrà un buon futuro, una bella occasione l'ha già persa, ora ricominci dalla B, impari e poi se ne riparla.

    RispondiElimina
  48. Infatti Jordan ho sottolineato proprio quel difetto, si sente un po' arrivato e fin troppo capace, dinanzi alle sconfitte alcuni giustificazioni e attenuanti, alla Conte, sarebbero da evitare, anche in questo Montella è di altra pasta, più prandelliana ah ah ah ah ah

    RispondiElimina
  49. Seferovic spacca, tripletta.

    RispondiElimina
  50. Chiarificatore17 aprile 2013 23:25

    Tripletta è dir poco, Deyna, si tratta di tre gioielli.

    RispondiElimina
  51. Chiarificatore17 aprile 2013 23:29

    A proposito, chi lo aggiorna il Simpatizzante su Seferovic?

    RispondiElimina
  52. Eheh, non li ho visti...Altra operazione fallimentare di Corvino, insomma.

    RispondiElimina