.

.

sabato 7 febbraio 2015

Il numero dei becchi

Siamo troppo orgogliosi a Firenze per ammettere certe superiorità d’importazione, i postumi del Rinascimento sono degli spiacevoli effetti psicologici che ci privano della giusta umiltà. C’è chi ha la faccia come il culo, noi abbiamo l’arroganza del marmo delle nostre chiese. Dico questo malgrado la mia sanfredianità manifesta, emerge così da studi lontani il vero motivo per il quale una parte della tifoseria Viola non accetta di buon grado quel sorrisino di Montella. Altro che modulo tattico. La paura che dietro a quelle smorfie ci sia qualcosa di molto più doloroso di una sconfitta a Parma è ormai scienza. La gente di Firenze da quando c’è il mister in città ha paura a lasciare sola la propria compagna, e quando vede quel sorriso in sala stampa, pensa che sia rivolto a lui e immancabilmente al fatto che proprio quel giorno lì effettivamente non era in casa. Tutto nasce da un articolo della dottoressa Alex Schiller che sta facendo il giro del mondo. Un articolo che contiene un messaggio pepato, che è quello che poi ha spinto molti tifosi ha sperare nell’avvicendamento del tecnico a favore di personalità meno “vincenti” in casa degli altri. Le vittorie in trasferta sono insomma una caratteristica  genetica dal quale Montella non può più nascondersi parandosi dietro al ritorno al gol di Gomez. Si, i napoletani lo fanno meglio. Per cui, se avete una vagina e volete usarla, andate a Napoli. E' questo il messaggio della dottoressa Alex Schiller nel suo ultimo post sul suo celebre sito internet “Never sleep alone” ("Mai dormire da soli"). La dottoressa spiega che se siete una donna single in cerca di uomini (e che ama possibilmente anche i motorini e la musica) dovete assolutamente farvi un giro nella città partenopea "situata nella parte più sorprendente del Mediterraneo, con la migliore pizza e la migliore pasta del mondo, un costo della vita più economica e più sexy di Roma, Milano e Firenze, a poca distanza da Vesuvio, Pompei e la Costiera Amalfitana". Un paradiso in cui, per ogni donna single, ci sarebbero 10 uomini disponibili. Insomma, tutt'altro che "Gomorra". Adesso è tutto più chiaro perché lo scugnizzo vince spesso fuori casa, e si capiscono i malumori di una parte della tifoseria che teme di dover scegliere il 28 come nuovo numero di maglia. Il mondo cambia, oggi non ci si può più cullare sugli allori di relazioni già impostate, la passione va tenuta sempre accesa, e non c’è più solo il trombaio da temere.


69 commenti:

  1. Ieri ho telefonato a Radio Blu ma nessuno rispondeva, ho inviato un sms lineare e leggermente pepato ma l'hai letto sino a un certo punto.
    Proprio vero, a Firenze (Prato?) han paura dei forestieri....

    Nel frattempo Abete conferma che fu lui a decidere di acquistare 110.000,00 euro (+iva) del libro scritto da Tavecchio, poiché era utile.............................................Anziani Raiola (de)crescono.

    RispondiElimina
  2. stefano vienna7 febbraio 2015 10:01

    Ancora devo leggere che Babacar sarebbe un centravanti. E' rimasto ancora questo come equivoco tattico debilitante. Ed è per questo che ho gioito quando è arrivato Gilardino: nella speranza di non vedere mai più Babacar schierato unica punta. Non ha nè i movimenti nè la testa per giocare punta centrale. Mai più.

    RispondiElimina
  3. Insomma....... Vincenzo Montella alias Verdirame Augusto da Brescia.........
    E noi tutti astuti come cervi.
    Però meglio chiamarsi NEcchi che Nicchi......
    http://youtu.be/L_ErUiT1xgI

    RispondiElimina
  4. Domani maglia celebrativa.

    RispondiElimina
  5. Credo che a Parma stiano con le pezze al culo, in vari settori.....

    RispondiElimina
  6. Qualche maglia fa...

    RispondiElimina
  7. Parma-Chievo non si giocherà....Finito il Parma calcio.
    Falsato il campionato.
    Nessuno sa chi sarebbe l'acquirente, nessuno della Lega o Federazione conosce questa gente...solo nel calcio succede così...

    RispondiElimina
  8. Stefano, lo leggi perché lo è. Gol al Guingamp su assist di Vargas, gol in recupero col Chievo, girata subendo fallo da rigore contro la Samp, unico tiro in porta a Roma, con Gomez, sono i primi che mi vengono in mente, tutti movimenti inequivocabili da punta centrale, centravanti. La sua testa è un'ipotesi di tante cose, anche uno sviluppo di calciatore, visto che non è maturo ancora.
    Poi, se mi dici, come io da tempo, che può giocare accanto a Gomez o Gilardino, è un altro conto. Pulici Graziani erano due centravanti.

    RispondiElimina
  9. Dopo una giornata in cui inizi a lavorare alle ore 05, 45 e termini alle 22, 30 credo sia umano non essere particolarmente lucidi.
    E infatti la mia carente lucidità non mi permette di leggere stamani alcuna certezza di permanenza per l'anno prossimo nelle parole di Montella.
    Spiegatemi ciò che non riesco a cogliere.

    RispondiElimina
  10. Sii sereno....

    RispondiElimina
  11. Solo la neve il problema...?

    RispondiElimina
  12. Buon sabato a tutti, soprattutto a uno, eheheheheh...





    https://www.facebook.com/video.php?v=107118396011796&fref=nf

    RispondiElimina
  13. http://www.calciomercato.com/news/a-luglio-sara-inter-juve-per-jovetic-101735
    che Jojo possa andare alla Juventus, purtroppo, ci credo. All'Inter proprio no, la CL è lontana ( e comunque i 30 milioni li potrebbero dare per certi solo a fine agosto, se arrivano terzi,) e non credo basti loro non riscattare Podolsky e vendere Icardi per comprare uno come Jojo e poi riuscire rientrare nei parametri UEFA.

    RispondiElimina
  14. http://video.repubblica.it/mondo/australia-sesso-in-ufficio-con-la-collega-il-tradimento-finisce-sul-web/191225/190165?ref=HRESS-7
    Ricordatevi, nel caso, di spengere la luce o tirare le tende.

    RispondiElimina
  15. I convocati per la partita contro l'Atalanta:

    Alonso, Aquilani, Babacar, Badelj, Basanta, Borja, Diamanti, Mati Fernandez, Gilardino, Gomez, Ilicic, Joaquin, Kurtic, Neto, Pasqual, Pizarro, Richards, Rosati, Rosi, Salah, Savic, Tatarusanu, Tomovic.

    Ci sono Aquilani e Salah, mancano Gonzalo e Vargas

    RispondiElimina
  16. Visto che mantella ci sorprende sempre, credo sarebbe difficile vincere in questo concorso....ehehehe ehehehhe

    RispondiElimina
  17. e quando disse che lui era laureato? un laureato che non sa fare nemmeno le somme visto che un miliardo e mezzo più seicentomila fa due miliardi e cento e non due miliardi e tre come bercia l'inqualificabile.

    RispondiElimina
  18. Saranno pure "braccini", ma preferisco di gran lunga i DV. Avere un presidente come VCG, sinceramente, mi imbarazzava. Lo stesso imbarazzo che ho provato anni dopo di fronte alle battute dei miei colleghi europei sul bunga-bunga di Arcore.

    RispondiElimina
  19. ..grazie LOUIS...a chi era imbarazzato con questo e non lo è con questi, non trovo parole per spiegargli la differenza tra l'essere pazzo e l'essere furbo...siccome io furbo non sono preferisco i pazzi che almeno sono innocenti.GRAZIE VITTORIO, grazie comunque.

    RispondiElimina
  20. stefano vienna7 febbraio 2015 16:23

    Non è un centravanti che può giocare unica punta come richiede ultimamente Montella al suo centravanti. Ne abbiamo due che lo possono fare meglio, molto meglio: Gomez e Gilardino. Graziani-Pulici eran una coppia ben assortiti di attaccanti, appunto in due. Non penso che Graziani avrebbe potuto fare la punta unica, ma i ricordi sono sfocati, avrò avuto tra i 4 e gli 8 anni.

    RispondiElimina
  21. ZV, anche io preferisco - tendenzialmente - i pazzi ai furbi, ma il Vittorione più che pazzo, mi sembrava un grullo, che è una tipologia diversa di tipo umano. Poi ognuno ha le sue preferenze (CI e retrocessione vs sequela di quarti posti) e quindi non contesto le tue preferenze e non starò qui a rinnovare le querelle che nascono ciclicamente sul sitone

    RispondiElimina
  22. Ieri il Lipsia ha perso 2-0, Rebíc neanche in panchina (rimane un affarone fatto "in uscita"....).

    RispondiElimina
  23. Io invece ho visto un po' del match tra Spurs e Gunners, speriamo bene!

    RispondiElimina
  24. stefano vienna7 febbraio 2015 16:34

    Portò Edmundo a Firenze, non ce la faccio a volergli male.

    RispondiElimina
  25. Come conoscenti può essere anche vero, sono più divertenti, come padroni della Fiorentina, non scherziamo per favore. Dove ci ha portato il pazzo, che più che un pazzo è un deficiente patentato, c'è chi se lo è scordato ed io pensavo che fosse impossibile. ZV io penso che in fondo tu scherzi per prendere per il culo com'è tua abitudine di vita, se no sei preoccupante.

    RispondiElimina
  26. JORDAN, anche io all'inizio pensavo fosse impossibile, alla fine ti dico che hai ragione, sono preoccupante..ognuno vive la Viola a modo suo..ti dico che, vissuti gli ultimi 13 anni, quasi quasi son contento di essere preoccupante..rinnegare il finale dell'altro era scontato, accettare questi molto meno.Non c'è problema, a voi voglio bene lo stesso.

    RispondiElimina
  27. ..più che Edmundo portò una speranza..è solo per questo che non lo rinnego...mi spiace non lo capisca chi tifa Firenze.

    RispondiElimina
  28. Camporese oggi un mezzo disastro....

    RispondiElimina
  29. Probabilmente sono scemo o la vecchiaia tende a smorzare tante punte, ma a me questi tredici anni sono apparsi quasi miracolosi considerata la merda in cui eravamo finiti. Ho visto la Fiorentina tornare in A molto prima di quanto sperassi, l'ho vista inserirsi tra le migliori e lottare con quelle finendo in posizioni nelle quali anche prima durava abbastanza fatica a finire. Ho visto in maglia viola degli ottimi giocatori, Jovetic, Mutu, Toni, lo stesso Cuadrado e tanti buoni che non sto ad enumerare. L'ho vista anche giocar bene ed ottenere ottime prestazioni anche all'estero. Il Bayern noi l'abbiamo battuto mica ne abbiam presi sette! Insomma, in due parole "ma che cazzo volete?"

    RispondiElimina
  30. Chi visse sperando morì cagando, ed è la fine che ci ha fatto fare lui.

    RispondiElimina
  31. Cuadrado è entrato all'80°

    RispondiElimina
  32. Non é stato trattato come Marin a Firenze....,ahahah..ahahah......
    Stavo vedendo il Real matato......neanche un tiro nello specchio, per le merengues (anzi uno si, Illarramendi).

    RispondiElimina
  33. Allora siamo (almeno) in due a essere scemi, Jordanone, io con l'aggravante che sono un po' più giovane di te!
    Sottoscrivo integralmente il tuo post.

    RispondiElimina
  34. Ho paura che con Camporese oramai dobbiamo rassegnarci, non sarebbe il primo talento che si perde nel calcio professionistico (e neanche l'ultimo)

    RispondiElimina
  35. Spezzone di partita per Juan sceso in campo con la maglia n 23. Volenteroso, si propone. Tenta senza fortuna un paio di dribbling.
    Nota simpatica: dà indicazioni in campo ai suoi nuovi compagni

    RispondiElimina
  36. Quanto deficiente lo si evince dalle pagine a lui dedicate sul libro, bello, di Sandrelli sulla viola.

    RispondiElimina
  37. ..no, lo scemo sono io che allora non capisco le incazzature post-gennaio o post agosto..non capisco quei filmati scemi che ripropongono Edmundo o il Bati o chi volete voi..non capisco il perchè Montella deve andarsene..non capisco perchè il giorno prima si è contro e il giorno dopo si è a favore grazie a una vittoria in una Coppa tanto scema visto che chi ce l'ha portata era un povero fesso..però adesso si cerca di godere per una semifinale che tale resterà..non capisco chi sputa sul passato e poi vive di quel passato pubblicando filmati di quell'epoca cosi triste..lo scemo sono io che non ha il coraggio di vergognarsi di quel che ha passato..voi siete oltre, voi siete quelli che sono riusciti a godere senza sporcarsi le mani..restituitele quelle Coppe che tanto vi fanno schifo...detto questo mai fallirete, è certo, altrettanto certo è che mai alzerete al cielo nessuna Coppa, continuate pure a ringraziare e adorare due pezzi di merda, ognuno si sceglie il proprio Dio.

    RispondiElimina
  38. ZV io sono profondamente agnostico, non ho mai avuto né dei né eroi (a parte Antognoni e il mio creatore Hugo Pratt, ahahaah mi sto immedesimando troppo nel nick) e certo non adoro i DV, li ritengo una buona proprietà, che ha anche investito abbastanza nella società (i conti li puoi chiedere al sommo Gandalf). Insomma non dei filantropi ma neanche "due pezzi di merda". Incazzature post-mercato ne ho avute poche, se non nel biennio horribilis dell'ultimo Corvo e su Montella il mio giudizio l'ho palesato più volte: ha buone doti, ma ritengo che al momento abbia limiti non marginali dovuti, credo, alla poca esperienza: la vittoria con la Roma non cambia il giudizio complessivo, mi fa solo godere, visto che con i tifosi giallorossi ci vivo tutti giorni e li conosco bene. Il gioco di quest'anno mi ha spesso annoiato, ma forse qualcosa cambierà con i nuovi che costringeranno il Monty ad altre soluzioni (si spera): a fine anno riformulerò il giudizio.
    L'epoca di Vittorio per larga parte non era triste, come non lo era l'epoca di Craxi nei rispettivi momenti d'oro, peccato che della politica scellerata del secondo ne paghiamo ancora le conseguenze, del primo per fortuna non più, grazie a "quei due pezzi di merda".

    RispondiElimina
  39. sta facendo bene, ci sta di inciampare, per me ha un potenziale quasi infinito per un difensore... spero che Nicola ce lo renda finalmente pronto...

    RispondiElimina
  40. Parlavo da ignorante, lo ammetto, non l'ho visto giocare nell'ultimo anno. E' che l'attesa per lui mi sembra infinita.

    RispondiElimina
  41. purtroppo, caro Corto, non è da escludere che rimanga un incompiuto, e te lo dice uno che qualche anno fa ha sostenuto che fosse potenzialmente meglio di Nastasic, e ne sono ancora convinto...

    RispondiElimina
  42. ..i tifosi Giallorossi sono quelli che hanno chiamato recentemente sotto la Curva (per insultarli), giocatori che sono attualmente secondi in Campionato e reduci da un secondo posto lo scorso...come potrai notare il mondo è vario..il finale Craxi ti ha dimostrato quanto è sottile il confine che separa la realtà dall'irrealizzabile, e comunque non pensare di stare a pagare quello che ha combinato Craxi, stiamo pagando solo quello che Craxi non ci ha fatto pagare..lasciamo stare...quello che hanno investito i due stronzi ci ha portato a zero, le cose sono due, o non hanno investito, o sono due emeriti coglioni perchè quanto loro ha vinto solo Gaucci.

    RispondiElimina
  43. Jordan, io penso che si possano unire le due ERE senza per forza, tutte le volte, scannarsi (in senso buono, ovviamente).

    Io non mi vergogno nel sostenere che condivido gran parte dei sentimenti che attraversano il sangue di ZV. Anche io me li ricordo quei tempi. Non dormivo la notte nell'attesa di andare a vedere la Viola di Bati, Edi, Rui, Oliveira, Cancello, Shwarz, Baiano, Torricelli, Di Livio, Toldo, Chiesa, Mijatovic e tanti altri anche meno famosi ma che mi hanno rubato il cuore (Spadino e I'ragazzo gioha bene...).

    Epoche diverse, tempi diversi, calcio diverso. Tutto vero. Così come è vero che alcune sensazioni sono state uniche. Non possiamo incazzarci nel ricordare che, davvero, in almeno uno di quegli anni, siamo stati lì, in cima alla classifica, rispettati, temuti, considerati da tutti. Abbiamo realmente lottato per vincere un cazzo di scudetto. Poi è andata come andata, non mi interessa stabilire di chi fu la colpa, se dello sculo, del carnevale, di Ficini o di chi l'ha portato. Tanto un cambia nulla.

    Penso sia anche ora di finirla con questo assurdo dualismo fra le proprietà. Io sono anche d'accordo col tuo punto di vista, negare che i DV abbiano fatto molte cose buone (insieme ad altre meno buone) è ingeneroso e falso. ci sono loro e avanti con loro, su quello di cui ci si debba accontentare da tifosi della Fiorentina non sono molto in sintonia con la tua tesi, ma la rispetto. Stare a guardare mi può star bene, esserne anche felice un poinino meno, ma rispetto la visione altrui, la tua in particolar modo.

    ZV, io mi sono incazzato per il mercato di gennaio e sono ancora qui a dare 5 come voto, sono in straminoranza ma non è che cambio idea ogni giorno, magari spero di essere sbugiardato perchè per me conta solo la maglia, alla fine dei salmi, chi la rappresenta oggi c'è e domani magari ci va in culo, dopo Baggio ho smesso di guastarmi il sangue, almeno per quello. Quindi...

    RispondiElimina
  44. ...basta leggere i giornali e il voto di mercato Viola è 6.5/7..a volte i giornalisti ci prendono..avessero dato 4 erano pagati da Galliani.

    RispondiElimina
  45. Sinceramente, caro Louis, anche a me anni fa sembrava potenzialmente più forte di Nastasic, rispetto al quale gli attribuivo una migliore capacità di impostare l'azione (magari un po' meno fisico e quindi meno efficace nei contrasti di Matja). Sinceramente non ho mai capito perché fu tolto da Mihialovic (spero non per l'episodio di Eto', come vuole la vulgata), poi vennero gli infortuni. Mi ha lasciato perplesso il fatto che non abbia trovato spazio in serie A quest'anno, a meno che non sia stata una decisione della società. (Ri)ammetto la mia ignoranza

    RispondiElimina
  46. i giornalisti sportivi che danno quei voti sono gli stessi che pigliamo (tutti, qua sopra) per il culo, i Calamai e i Bucchioni solo per citare i primi due che mi vengono in mente... e sono come le agenzie di rating... quando ti dicono di comprare un titolo è il momento di venderlo e mettersi "corti"... guadagno assicurato...

    RispondiElimina
  47. ..Pollock non la pensa cosi..in questo caso.

    RispondiElimina
  48. invece non sei affatto ignorante calcisticamente, hai fatto una disamina perfetta sulle qualità e le differenze tra il Campo e Nasta... a quel che so non è una cima in quanto a cabeza... spero che maturi magari più tardi come successo, per esempio, ad Alino...

    RispondiElimina
  49. lascia fare Pollock, ahahahah

    RispondiElimina
  50. Grazie non mi davo dell'ignorante calcistico nel complesso, ma sulle vicende di Camporese in particolare. In ambito calcistico mi sento poco ferrato sulle questioni tattiche, anche perché - sono demodè- mi piacciono più i giocatori dei moduli.

    RispondiElimina
  51. ..mi piace come scrive Pollock (da sempre) e il più delle volte, leggendo i suoi Edit, me la rido dei suoi sputtanamenti mirati...è indubbiamente una gran testa...resta il fatto che è una gran testa di minchia e non lo sopporto.

    RispondiElimina
  52. ahah, guarda, ne hai trovato un altro allora, i moduli poi penso che servano il giusto nel calcio... se hai undici brocchi hai voglia a mettere uno più avanti e uno più indietro... se hai undici campioni dici la formazione e torni dopo un paio d'ore per chiedere quanto s'è vinto...

    per me al primo posto ci sono le motivazioni, un allenatore bravo lo vedi lì... Conte, Capello, gli stessi Ancelotti e Mou... non sono certo dei geni della tattica ma spremono la testa dei loro ragazzi e vincono... certo hanno anche le squadre ma quando arrivano a scontrarsi con i pari grado portano a casa coppe e campionati...

    RispondiElimina
  53. ora arriva, io non ti conosco... tutte le volte che mi schiero dalla tua mi metti nei casini, ahah

    RispondiElimina
  54. ..POLLOCK...scusa per quello che ho scritto...non ero io..era JINGLE sotto falso Nick...scusa...non bannarmi, ti prego..Viva DIEGO..viva ANDREA...non cacciarmi..lasciami almeno altri 2 commenti.....T.V.B.

    RispondiElimina
  55. Purtroppo non stiamo pagando solo quello che non ci fece pagare Craxi all'epoca, ma - senza voler trasformare il sitollock in un arena di dibattito economico - quello che Craxi fece con il debito pubblico che passò dal 68 al 90 per cento, in un periodo di crescita economica e di deficit crescenti (in valore assoluto, diminuirono se ricordo bene in rapporto al PIL, che però stava crescendo del 4% all'anno)) è il principio di gran parte dei nostri guai. Allora dopo il divorzio Tesoro-.Bankitalia con la crescita dei tassi di nteresse reali sarebbero servite altre medicine, ma quelle medicine erano amare e chi ci governava non volle somministrarle e nascose al malato la diagnosi, facendogli credere che stava bene. Il malato dalla bronchite, passò alla polmonite acuta..

    RispondiElimina
  56. Che dire, la Svizzera è lontana..ahahaha

    RispondiElimina
  57. Che il giorno prima si sia contro ed il giorno dopo a favore rientra nel copione del tifo e prescinde dagli interpreti, come che ci si incazzi quando si perde e si gioisca quando si vince, mi sembra la scoperta dell'acqua calda. Momenti di gioia e grandi campioni ci sono stati anche nell'epoca dello scemo e chi li nega. Non mi vergogno certo dei gol di Batistuta né delle prodezze di Edmundo, ma mi vergogno e lo ritengo imperdonabile per un tifoso viola, della fine che ci ha fatto fare. Gli scudetti si son vinti, non le Coppe Italia, con Befani e Ugolini, ma mica ci hanno portato alla morte civile. Credo sia molto difficile che si fallisca con questa proprietà e lo ritengo un bel punto positivo, non un qualcosa da farci le battute. Quanto al fatto che non alzeremo mai una Coppa questo lo dici tu, io ci spero e credo che ne abbiamo tutte le possibilità, il che è un altro fattore molto positivo di questo pezzo di storia. Solo che oggi per vincere una Coppa devi battere Roma, Juventus e Napoli o Lazio, allora bastava vincere col Parma o con l'Atalanta in finale.

    RispondiElimina
  58. Zeman scrivi pure quello che cazzo vuoi dei Della Valle, l'importante è fare rabbia al Colonnello ah ah ah

    RispondiElimina
  59. Con VCG ho vissuto lo stadio dei vecchi tempi; le trasferte, il caos ed il divertimento. Perché aver potuto vedere Bati, Rui, Toldo, Chiesa Edmundo etc é stato entusiasmante. Gioie vere,indissolubili. Ma andare a giro per paesi( seppur trasferte divertenti all'insegna della tranquillità e delle sgranate incredibili in ristorantino tipici dell'Umbria edella Toscana) che col calcio niente avevano a che fare é stato un qualcosa che non gli perdonerò mai. Florentia Viola é il nome emblematico della catastrofe accaduta. Per questo forse oggi preferisco lottare per il terzo quarto posto, con la speranza che senza infortuni ( Rossi e Gomez) si possa aspirare a qualcosa in più, ma con la certezza di non dover chiamare mai più la mia amata Fiorentina FLORENTIA VIOLA.

    RispondiElimina
  60. ti rimane un solo commento, pensa bene a come usarlo, ahahah, bona, vo a vedè lo scontro tra merde...

    RispondiElimina
  61. ..giuve merda...milan pure..inter idem..napoli vaffanculo...parma crepa..piacenza soffoca..salerno brucia..nazionale scompari..berti muori e prandelli resta quello che sei...ho finito.Bonanotte.

    RispondiElimina
  62. Ingeneroso?

    http://m.calciomercato.com/news/pippo-russo-ehi-joe-hai-saputo-di-corvino-681473

    RispondiElimina
  63. Nel calcio vince solo uno e, da un po' di tempo a questa parte, quasi sempre il solito. Quindi vincer non è facile e tende per realtà come la nostra, all'impossibile (una coppetta magari la vinciamo anche noi prima o poi, ma di più scordiamocelo). Detto questo ci si può divertire a dare di stronzi a chi ci ha riportato dallo zero assoluto all'essere, in media, la quarta forza del campionato italiano. Per me vuol dire essere fuori dalla realtà. Per arrivare a questo punto che non apprezzano solo i sognatori fuori dalla realtà, hanno investito sì, e parecchio, se no si era sempre a giocare col montevarchi, dove ci aveva mandato il demente laureato.

    RispondiElimina
  64. Icche gli ha fatto Corvino a Pippo Russo? un gli ha voluto pagare i' caffe'?

    RispondiElimina
  65. Non si paragonano due ere, non fare confusione anche te, ma due proprietà e chi rimpiange quello delle ciliegine e dà di stronzi a questi per me, se lo fa sul serio, è da ricovero.

    RispondiElimina
  66. Direi di si, anche un po' impreciso.
    Boruc è messo nella lista dei bidoni, mi sembra un giudizio errato. Van De Borre, anche, alla fine è arrivato nella nazionale belga, non è un campione, un top-player ma un giocatore che nella Fiorentina attuale potrebbe starci benissimo. Mancano Osvaldo e Balzaretti ad esempio, andati via - ritengo - perché Prandelli li vedeva pochissimo. Poi alcune cose sono vere, è un furbo a creare voci, è vanaglorioso e questo gli costo l'ostracismo degli altri club (della Juventus in primis) che portò al suo isolamento. Nel complesso, l'esperienza di Corvino a Firenze la ritengo positiva.

    RispondiElimina
  67. Dimenticavo: Anche Seferovic, tutto questo bidone non è.

    RispondiElimina