.

.

giovedì 1 agosto 2013

Per un'analisi di mercato non ci vuole più il ticket

Sembra che la dichiarazione di Montella circa la poca serenità di Ljajic sia in realtà una versione edulcorata da dare alla stampa, perché nelle segrete stanze avrebbe confidato a Cognigni “Mi rifiuto di combattere una battaglia d’intelligenza con una persona disarmata”, non si sa però se rivolta al giocatore non in grado di mettere a frutto il consiglio di rimanere ancora a Firenze per continuare a crescere, oppure se l’obiettivo fosse Ramadani per via della clausola rescissoria che sembra essere diventata il male del secolo, tanto che le industrie farmaceutiche ci si stanno buttando sopra a corpo morto. Per accedere al Servizio Sanitario Nazionale si sta pensando addirittura di togliere il ticket e mettere proprio una clausola rescissoria. Non si sa nemmeno se Montella abbia utilizzato Ljajic per mandare messaggi trasversali a chi ha organizzato il ritiro in Val di Fassa, e quindi la mancanza di serenità sia stato un riferimento alla situazione metereologica di Moena, una mancanza di serenità che si paventa tutti i pomeriggi sotto forma di temporale. A proposito di Ramadani è bello constatare come fino ad oggi Pradè abbia vinto tutti gli scontri a fuoco, questo ci lascia tranquilli, confido in lui e nella chemio per la clausola rescissoria. Il nostro caro DS, sempre tutto così compito, è un uomo che in apparenza non lascia trasparire nessuna emozione, una maschera, anche quando esce vittorioso dalle trattative più difficili, mi sembra come quell’agente di commercio che ha scoperto al casello che c’è lo sciopero e non si paga, e fa la faccia seria, ma dentro ride. Poi c’è Vincenzo che è un napoletano e sa come gira il mondo, e quindi anche come prendere i giocatori come Ljajic, non a caso il ragazzo è esploso con la sua gestione, perché è proprio la filosofia partenopea a sposarsi perfettamente con il carattere del giocatore, un carattere che va ben oltre i confini dell’usuale, possiamo dire un carattere multinazionale anche perché forgiato dalla Ferrero, e l’atteggiamento sbagliato degli ultimi giorni sarà perdonato dal Mister in caso di rinnovo con una delle sue sfogliatelle di saggezza che già trapela dalle segrete stanze “Errare è umano, come dicono i vagabondi”. Intanto sono proprio queste nuove generazioni a mettere a forte rischio la classe giornalistica italiana che si abbevera con il calcio, basta prendere un telecomando, un telefono, un joystick e darlo in mano a un bambino per accorgersi che dopo 10 secondi è già padrone e spippola come se niente fosse, mentre un adulto medio non ci ha capito ancora una sega e sono mesi che ci batte il capo, ecco, il rischio grosso per il nostro giornalismo sportivo è quello che porterà come prima conseguenza alla scomparsa di un’istituzione come la sala stampa, inevitabilmente, perché le nuove generazioni una volta diventati calciatori professionisti risponderanno prima ancora di porgli la domanda. Intanto a Milano Allegri non convoca Montolivo per le amichevoli perché non è in forma, e quando non lo è più lento del solito e non solo in campo, si dice che in tangenziale i moscerini gli si spiaccicano dietro, mentre sul suo trasferimento al Milan che intanto sta giocando sporco anche con Ljajic, Galliani si chiama fuori sostenendo di avere la coscienza pulita, ovvero di non averla mai usata. Tornando a Vincenzo, la sua grandezza è quella di saper leggere gli stati d’animo dei giocatori, è equilibrato, mai fuori tono, deliziosamente ironico e pungente, di Ljajic ha scorto subito inquietudini ramadaniche, influssi negativi di un procuratore considerato il nemico numero uno anche degli antiquari di via Maggio, vista la sua grande capacità di inoculare tarli, e Vincenzo che nota anche le sfumature ha colto l’intervento destabilizzante di Ramadani, e soprattutto è riuscito a tradurre la prima espressione di Adem al ritorno dai tre giorni di libertà “Ero solito pensare di essere indeciso, ma adesso non sono più così sicuro”. Per il resto siamo in piena fibrillazione, il calendario non ha fatto altro che peggiorare la situazione, la voglia di Fiorentina monta come la panna e noi ci siamo rotti i cialdoni di sentire 18 ore al giorno di notizie che non sono tali, vogliamo solo vederla giocare, vogliamo le partite con i punti in palio, il calendario ce l’ha fatta vedere ma non ce l’ha data, proprio come uno di quelli appesi senza tanti riguardi nelle officine meccaniche o nelle cabine dei tir.  Io un’ideuzza ce l’avrei per evitare tutta quest’anticamera, per fuggire da questi luoghi dove si aspetta per antonomasia e dove si leggono giornali di sei mesi prima, è un metodo che ho imparato dai più esperti della materia che bazzicavano in San Frediano, gente che ha sofferto di giradito per una vita, quelli per intendersi che non facevano niente tutto il giorno, che si giravano i pollici e combattevano contro le attese infinite appoggiati agli stipiti delle porte delle botteghe, c’è chi ha adottato questo metodo per una vita e si è ritrovato al cimitero senza mai essersi annoiato, per non farla tanto puzzolente avevo pensato di mettere avanti le lancette dell’orologio, così per ingannare il tempo. Insomma, per prenderlo per il sellino.

136 commenti:

  1. LELE



    LUD, uah uah uah... scusa non riesco a smettere di ridere... uah uah uah...

    viareggino... marianna gane... gio' du braggi... uah uha uha...

    e rido perche' ora capisco... diverso tempo fà, dialogando (passami
    l'eufemismo) ti scrissi piu' o meno "beato te che puoi andare ogni sera a
    cena ad Yvoire" ( per chi non c'e' stato e' una simil Sirmione, piccolo
    paese che sembra incantato non distante da Ginevra, con dei ristoranti
    caratteristici incastonati nella strutture medievali, che offrono
    degustazioni culinaire di crustaces et coquillages accompagnate da vino
    bianco eccelso) ma lo scrissi ingenuamente pensandoti a Ginevra... ora
    capisco perche' non rispondesti, probabile se dicevo " beato te che puoi
    andare in riva a Torre del Lago a mangiare fritto misto di paranza,
    innaffiato col bianco di Camaiore, col la o aperta " magari capivi e
    rispndevi... uah uha uah...!

    Ma che lo sai in do l'e' Yvoire o tu devi riandare su Google?

    Oh guarda unne' l'avorio che vendono sulle spiagge di Viareggio, da quelli
    che attraversano la Fossa dell'Abate... uah uah uah
    ahuahahauahahauah!!! ...i'Lago di Ginevra... uha uha e si dava
    un'aria...si millantava ginevrino e l'era viareggino uah uhauhauahau!!!
    marianna gane... O Bige i'ghe dige... uah uah uah....viareggino l'e'...
    gome Libbi...

    Lele

    RispondiElimina
  2. Non ho mai millantato, Blimp sapeva benissimo da tempo come stavano le cose e credo anche altri visto che in diversi vanno a curiosare nel mio curriculum da anni. E sul curriculum c'è il mio vero nome, storia vecchissima, non scoperta particolare ma verità che si può apprendere ovunque e che è stata svelata anche nel corso di eventi cui ho partecipato a Viareggio. Ad ogni modo Lele, a questo punto per reciprocità ti chiederei di mettere il tuo nome e cognome e la tua biografia. Tu comunque il viareggino non lo parli proprio e lo confondi col fortemarmino che è altra cosa. Ho creato un nick e ci ho aggiunto una città (non a caso perchè è città da me frequentata e amata) soltanto perchè il sito me lo chiedeva.

    RispondiElimina
  3. A questo punto suggerirei a Pollock di cambiare il nome, perchè il blog è su di me. Cosa che spero cessi presto, prestissimo, visto che io mi diverto a parlare solo e soltanto di Fiorentina. Quindi torno a fare appello a tutti affinchè il discorso si indirizzi sul giusto binario.

    RispondiElimina
  4. Lud, sarei anche d'accordo, mi aspetto quindi di leggere tuoi post sulla Fiorentina e non su Leo e Jordan. E viceversa naturalmente.

    RispondiElimina
  5. Dipende da lui poeta, è sempre dipeso da lui. Il blog non è su di lui ma lui ha fatto di tutto per mettersi al centro e prenderle, che sia successo in maniera così evidente e costante con un solo frequentatore non deve essere considerato un problema o un atteggiamento sbagliato di tutti gli altri, sia chiaro.

    RispondiElimina
  6. Pollock io non ho iniziato questa discussione su di me. Non è ammissibile però che un utente sia continuamente bersagliato con frasi come "non capisci nulla", "sei un cretino", "un idiota" ecc. Siccome abbiamo fatto le medie negli stessi anni forse ricorderai anche tu che esistevano i bulli (e ancora esistono purtroppo). Io ero un ragazzino abbastanza a modino e quindi vittima potenziale. Ma con me la loro strategia non ha mai funzionato perchè con le parole, anche senza le botte, me la sono sempre abbondantemente cavata e di solito li ho fatti battere in ritirata.

    RispondiElimina
  7. Ma lo vedi che siamo al delirio. Quello che ho "fatto" è scrivere meglio e argomentare in modo più stringente portando molte prove di quello che affermo. Visto che si è capito che molto spesso non ci sono armi argomentative per controbattere, si passa all'insulto. Che tutti mi riconoscono di non praticare. Dunque il problema è dialettico. E' l'atteggiamento di quelli che messi con le spalle al muro perchè manca una mossa allo scacco matto buttano all'aria la scacchiera e non vogliono più giocare.

    RispondiElimina
  8. Tu non puoi fare degli inviti che non sei in grado di rispettare, e data l'indole, di richiedere. Ancora sei convinto di essere al centro di non si sa bene quale complotto, pensi di venire insultato quando sei uno dei più maleducati che mi sia capitato di conoscere e pensi che l'insulto sia necessario perché incapaci di controbattere quando sei finito in mezzo a non si sa quante discussioni (praticamente con tutti gli utenti) e in nessuna hai avuto un briciole di ragione. Ti hanno ribattuto anche l'aria, sono mesi che non vedo condiviso un tuo pensiero o un tuo scritto, e non solo da me e Jordan, e sono mesi che tu, da vero maleducato te ne infischi e riscrivi le stesse cose all'infinito obbligandoci o a non considerarti, e ci riesce difficile visto quanto sei cafone nelle tue convinzioni, o a ribatterti, in massa come spesso è successo, che stai scrivendo una sciocchezza o un argomento non condiviso e che sarebbe meglio scrivere altro invece dei tuoi soliti due cavalli di battaglia. Smetti di fare la vittima. Smettila perché non sono, o non siamo noi quelli maleducati e chiediti una buona volta perché in un blog come questo nessuno è mai intervenuto in tuo favore per abbassare i toni. Forse perché li hai sbagliati anche tu ?!

    RispondiElimina
  9. Provo a spostare l'argomento sull'attualità odierna: Adv a Moena parlerà con Adem e situazione portiere. Di Ljajic abbiamo parlato a sfinimento, ed ora siamo ad un punto cruciale: deve intervenire il Presidente. Magari mi sono perso qualche commento, ma non erano Adv e soprattutto il solito intempestivo e inopportuno Cognigni a dichiarare una settimana fa che il rinnovo di Ljajic non era una priorità? Oggi invece hanno (giustamente) fretta di sapere una risposta. Che se negativa vedrebbe il talento serbo venduto con un ricavo presumibilmente di 10M€. Soldi che sarebbero investiti su un portiere (!). La vicenda Neto ha assunto contorni tristissimi, i nomi che girano non mi convincono, JCesar non mi sembra affidabile per una stagione piena di impegni come la nostra, Rui Patricio non mi sembra un fenomeno, Agazzi vale un Neto con la verginità. Spendere sul portiere quando andrebbe puntellato il centrocampo con un dinamico tipo Nainggolan e l'attacco in assenza di Ljajic, mi sembra folle.

    RispondiElimina
  10. Meno male che c'eravamo detti di parlare di Fiorentina. Bravo Orcio. Per chiudere l'argomento delle lotte interne al blog che si può praticare il dissenso anche senza offendere. E questo vale in generale. Non do voti in condotta, ma francamente mi siete venuti a noia. Diciamo che da adesso, quello che non mi piace lo censuro.

    RispondiElimina
  11. Sei al delirio se pensi sempre di aver fatto qualcosa "meglio degli altri ed in modo più stringente". Hai un complesso di inferiorità evidente che ti porta a voler sopraffare il mondo per applicare una sorta di legge del contrappasso. I bulli, se ci sono stati nella tua vita, perchè hai anche una tendenza al vittimismo fuori dalla norma, devono aver lasciato profonda traccia nella tua psiche. Ma questo son cazzi tuoi, basta che tu la smetta di schiantarci il belino con le tue manie. Parla di calcio, dici quello che ti pare, ma levati dal capo di prevaricare un gruppo di persone che si divertono a scambiarsi idee, battute e perculeggiamenti in piena armonia. Sei dissonante o cambi atteggiamento o fai quello che ti ha consigliato Lele.

    RispondiElimina
  12. Lud, riguardo al nuovo nome del blog che ne diresti di "L'orzinuovita" ?

    RispondiElimina
  13. Ciao Orcio! Sei ancora a Moena? Se sì, che impressioni hai del clima? Sempre buono? Oggi la nuova scossa la dà ADV. Credo che la frase di Cognigni sia da interpretare nell'ambito di una partita a poker.

    RispondiElimina
  14. I due tormentoni attuali sono Ljajic e Neto, c'è poco da fare; il primo finirà solo con il rinnovo contrattuale o la cessione, quindi penso che entro due settimane la faremo finita, in un modo o nell'altro (ovviamente spero nella prima ipotesi), mentre con la questione Neto mi sa che ci sfraganeranno il belino ancora a lungo (salvo cessione del Brasiliano e acquisto di altro portiere, ma mi sembra di capire che Montella punti veramente su di lui, nonostante quello che scrive stamattina la Cazzetta).

    RispondiElimina
  15. Aggiungo che sulla questione portiere sono tranquillo perché la scelta spetta a Montella, Predé e Macia di cui mi fido, sulla questione Ljajic sono un po' più ansioso perché il buon esito non dipende solo dalla società ma anche dal Nutellino e dal suo manager.

    RispondiElimina
  16. Concordo Orcio, destinare quei soldi alla porta mi sembra uno spreco, farei un tentativo la nel mezzo o se va via Ljajic anche la davanti si ritorna ad essere precisi per la quantità di partite che ci aspetta.

    RispondiElimina
  17. Riguardo la ritirata sei già andato via due volte prima di sentire la mancanza di prendere l'ordinaria dose, non c'è due senza tre. Speriamo sia la volta buona.

    RispondiElimina
  18. Allora Jordan tu fai l'ingegnere se non ho capito male. Io ho fatto lo storico e lo faccio ancora ma sono anche imprenditore forse nel tuo settore non so. Dunque siamo ad una riunione di lavoro. Io espongo una ipotesi e tu come professionista rispondi: sei un cretino o non capisci nulla. Che si fa a quel punto? Ci alziamo tutti e due e io chiamo un altro professionista. Mi pare ovvio, no? Questa è una cosa che non si può dire tra persone civili che vogliono lavorare o anche solo discutere insieme. Ma se permetti rivela una grandissima povertà argomentativa. E' l'argomento finale per tirarsi fuori da situazioni senza uscita. Sennò diresti altro. Ora per me questo argomento: non capisci nulla resta assolutamente innammissibile. E siete voi ad aver provato ad introdurlo con me. Ma non ci provate. Ve lo dico come lo dicevo ai bulli delle Medie.

    RispondiElimina
  19. Non ci provate a fare cosa Lud ?! A lasciare a te l'arbitrio di chi può o non può offendere ?! O decidere chi è che sbaglia i toni in una discussione ?! Tu vuoi che ci uniformiamo tutti ai tuoi modi di portare avanti una discussione, ai tuoi modi d'imporre un pensiero senza che nessuno possa ribattere o che si debba ingollarlo perché ce lo hai scritto migliaia di volte. Se non ti rendi conto che hai ricevuto così tante risposte e così tanti utenti non hanno condiviso una virgola dei tuoi scritti non è che dobbiamo alzarci noi dal tavolo con l'ingegnere ma si fa accomodare l'unico presente a quel tavolo che vuol imporre un'idea sballata, non solo sull'argomento calcio ma anche sul civile rapportarsi in un gruppo. L'hai capito o no che fra di noi questi problemi non ci sono e non vengono cercati ?! Chiediti perché sei sempre al centro, siamo ben oltre l'egocentrismo.

    RispondiElimina
  20. Ho appena trattato male quelli di violanews per un articolo veramente inconcepibile in cui dicono che Montella ci starebbe ripensando (e chi gliel'ha detto a loro?) sul portiere e rimettono in pista Julio Cesar e Agazzi (che Cellino ha tolto ieri dal mercato). Dicono anche cazzate, perchè il problema del tesseramento di Julio Cesar non è tanto il costo del cartellino che sarebbe comunque basso (il QPR se se lo leva di torno con quel contratto che ha fa i salti di gioia) quanto lo stipendio che ha, quindi i 10 milioni di Ljajic poco vogliono dire, il problema, serio, dello sfioro del monte salari resterebbe (oggi siamo a 56 milioni contro i 36 dell'anno scorso). Inoltre, se pensassero davvero a contrattare Julio Cesar, starebbero tesserando Vecino come extra-comunitario? E allora cosa lo dicon a fare? per cercare solo di aumentare la pressione su Neto? ma cosa gli ha fatto a questa banda di pennivendoli?

    RispondiElimina
  21. Ciao Salvatore!!!! Ho vergogna a dire che tornato a casa domenica sera, da martedì sono in malattia con febbrone, dolore alle ossa e gola infiammata. Qua in Romagna uscito dall'auto sono stato investito da un muro di umidità che mi ha seccato in meno di un giorno....
    Sul ritiro confermo quanto mi prospettavi: clima di grande festa, allenamenti più belli ed interessanti delle amichevoli. Qualità, qualità e ancora qualità. Davvero uno spettacolo. Quest'anno sono venute anche le mie figlie, con la grande influenzata milanista da cugina e zio che si sta pentendo amaramente della scelta. La piccola, invece è lanciata sul viola, nonostante sorella rossonera e suocera bianconera! Ma si sono divertite troppo, hanno fatto le foto con Neto, visto Borja, Gomez, Pizarro, Pepito e gli altri. Sulla frase di Cognigni anche io ho pensato ad una mossa di poker, ma sinceramente avrei preferito una cosa meno eclatante, tanto più che sull'onda della cessione di Jojo c'erano tutte le premesse per chiudere positivamente e velocemente la questione, senza far montare la propaganda dei prezzolati che tanto mira a sfaldare il nostro clima di entusiasmo. Comunque mi spiace proprio non averti incrociato a Moena, fare due chiacchere davanti all'allenamento sarebbe stato magnifico! Ciao!

    RispondiElimina
  22. Ciao Anto! Spero solo che la questione Ljajic non sia risolta con la promessa di cederlo fra un anno. Se non è convinto di restare in viola a lungo, è meglio che vada via subito.

    RispondiElimina
  23. Vorrei che tu mi riportassi un esempio in cui io ti avrei dato del cretino per una tua ipotesi calcistica. Io penso che dei bulli e di quelli che ti offendono tu ne abbia tanto bisogno che te li inventi. Io cerco sempre di spiegare quello che penso ma se, di fronte alle spiegazioni, l'interlocutore non replica ma continua del suo passo come se avesse ragliato un ciuco gli dico: "ci sei o ci fai?" ed è quello che ho detto a te, più volte, visto che quello di fregartene di quello che ti si dice, di non leggerlo o travisarlo è il tuo modo di fare.

    RispondiElimina
  24. L'avevo scritto pochi giorni fa Salvatore, meglio cederlo adesso che tenerlo un anno a far flanella e farci incazzare ancora di più qualora si confermasse a certi livelli, cosa peraltro probabilissima. Meglio pensare al sostituto suo o a quello del Pek in mezzo, sarebbe un modo intelligente per non farsi trovare impreparati più avanti, anche se cogliere impreparati il formidabile due è pressoché impossibile.

    RispondiElimina
  25. Se rinnova a far flanella non ci sta se no col cazzo che trova qualcuno che lo prende tra un anno.

    RispondiElimina
  26. Ciao Anto, anche io avevo le tue sensazioni sui due, ma su Neto penso che la pressione mediatica con i continui nomi a circolare, lo spot sempre fisso sul ragazzo (con macumbe come dice giustamente Jordan) e una sua non spiccata personalità (è un ragazzo serio, educato, non fa casino, ma si vuole a tutti i costi il 'testina' perchè fa più figo) portino i tre ad avere dubbi sulla tenuta mentale del ragazzo. O in queste settimane si mette una parola decisa, oppure vedo un JCesar o chicchessia venire a Firenze con grande dispendio di risorse sia per cartellino che per l'ingaggio.

    RispondiElimina
  27. Oddio, anche Jovetic l'han preso, e il dubbio che un po' di flanella l'abbia fatta c'è...

    RispondiElimina
  28. Beh, Deyna, ma per Jovetic da un anno noi eravamo già d'accordo col City e lui con la juve.

    RispondiElimina
  29. Ed in effetti non è stata l'annata migliore di jovetic. In ogni caso un separato in casa non lo terrei volentieri.

    RispondiElimina
  30. Caro Orcio, hai scelto proprio la stagione più adatta per farti venire il febbrone ahahahahahah. La Romagna è terra storicamente bianconera e il fatto che tu riesca a incrementare le truppe viola in condizioni così avverse ti rende meritevole di una medaglia! Prima o poi capiterà che ci si incontri. Se al nostro ospite venisse in mente di organizzare una bella cena, sarebbe il massimo!

    RispondiElimina
  31. Non che mi interessi realmente, è più che altro per testare la mia memoria vacillante...Ricordo male o parlavi di una casa con vista sul lago, a Ginevra o dintorni, con un bel gioco di luce dagli ampi vetri, ecc ecc? Eri serio, o faceva parte della costruzione del personaggio letterario LudwigZaller?

    RispondiElimina
  32. Ciao Jordan! Sbaglio o su Neto violanews si limita a riportare un articolo della Gazzetta?

    RispondiElimina
  33. Jordan, l'articolo con i "dubbi di Montella" su Neto è della Gazzetta dello Sport, riportato da Violanews

    RispondiElimina
  34. Credo che al momento le attenzioni della Fiorentina siano rivolte a smaltire gli esuberi: occorre tagliare un po' di ammortamenti e di stipendi prima di pensare a nuovi investimenti. Chiedo scusa se mi ripeto, ma Vargas è una palla al piede di 2.267.000 euro di ammortamento annuo e di 2.400.000 euro di stipendio lordo, Cassani inciderà per un milioncino di ammortamento e per due di stipendio lordo, El Ham per 241.000 euro di ammortamento e 2.400.000 di stipendio lordo, Olivera per 660.000 euro di ammortamento e un milione di stipendio lordo, e persino Salifu incide per circa 300.000 euro di ammortamento...

    RispondiElimina
  35. Un po' va bene, ma trovo che questo fuoco di sbarramento a Neto stia cominciando a diventare vergognoso. L'anno scorso han messo in porta uno reduce da un campionato pessimo, mal recuperato da un infortunio, pare nemmeno professionista troppo serio, e nessuno ha detto nulla.

    RispondiElimina
  36. E ora leggo pure del 'rinforzino' di L.Calamai sul colpo per sdoganare la parola scudetto: J.Cesar...
    Poi aggiunge anche Nainggolan, che invece mi garberebbe e di molto, come quarto titolare su tre centrocampisti con Ambro e Mati a far da riserve (ed uno tra i tre giovani attualmente in ritiro). Per un Ljajic smaronato preferirei un Nainggolan motivato.

    RispondiElimina
  37. Salvatore, a questo pro, conosci qualche dettaglio economico che giustifichi l'acquisto di Munari (si Gianni Munari) da parte del Parma per 2 M€ (due hoscritto bene...) e 5 (per un classe 1983!!!!!!!!!!) anni di contratto? E noi non potremmo per questo vendere un Cassani, regalare un Vargas, dare in prestito con diritto di riscatto un Salifu? Su El Hamdaui, benchè mi abbia deluso per discontinuità, lo considero un buon giocatore che in assenza di Adem potrebbe fare da riserva, no?

    RispondiElimina
  38. Sarebbe sensato mandarlo a giocare a questo punto, se rimane lo si manda ad attraversare un ponte pericolante con la quasi certezza che crolli e allora sacrificare un probabile talento come lui con questo gioco al massacro è pericoloso, si rischia di depauperare un capitale economico e tecnico la cui stima è ancora sconosciuta. Mi pare che si ascoltino ancora troppe sirene esterne, siamo in una situazioni di simil Viviano all'arrovescio.

    RispondiElimina
  39. Da un lato mi piacerebbe vederlo titolare da noi a zittire tutti i detrattori - perché i mezzi li ha - dall'altro temo i rischi che dici...Forse la soluzione migliore sarebbe darlo un anno in prestito, e mettere in porta uno sbruffone rotto a tutto come Julio Cesar, per quest'anno.

    RispondiElimina
  40. LELE

    Dico subito, anzi ribadisco , che Neto mi lascia dubbi, non tanto tecnici,
    gli ho visto fondamentali che rassicurano, ma sulla tenuta psicologica.

    C'e' da dire onestamente che Vincenzino nostro, lascia molto a desiderare
    nella sua gestione, lo scorso anno dopo averlo preferisto allo scarso
    Viviano finalmente si accorge delle papere dello stesso, lo mette in
    campo per alcune partite dove fa bene e anche benissimo, ma poi alle
    prime indecisioni e/o cazzate, riborda in panca.(mi rifiuto di pensare
    perché pressato dai tifosi e media...) Ora dichiara che e' titolare a
    tempo, quando ha avuto un anno per valutarlo...boh? JORDAN i giornalai
    fanno il loro mestiere, spesso male, ma se Montella fosse andato in sala
    stampa e avesse detto: titolare Neto, punto, i bla bla bla sarebbero
    cessati, invece e' lui stesso che ha alimentato la tiritera. E visto che
    mi garba da sempre stare con quelli bersagliati ingiustamente, come
    scrissi "io sto con Adem" il giorno dopo la lite con Delirio, ora sto
    con Neto. Ma io conto nulla, se Montella non lo incoraggia, anche
    pubblicamente, il ragazzo rischia di caharsi addosso e non ce lo
    possiamo permettere, quest'anno.

    Lele

    P.S.
    Orcio, quando torni in Romagna sappimelo dire, vediamo di fare un giro a
    golf. E non dispero nemmeno una cena conviviale con chi sara'
    disponibile.

    E comunque la soluzione DEYNA e' la piu' sensata tecnicamente, anche se molto onerosa.

    RispondiElimina
  41. A riempire di insulti e ad offendere, Leo. Non ci provare perchè mi troverai sempre fermo sulla mia posizione. Ti è chiaro?

    RispondiElimina
  42. Naturalmente non c'è solo Julio Cesar [tu che segui molto il calcio inglese, è stato continuo al QPR?], penso anche ai due del Valencia, Diego Alves e Guaita. Entrambi sul mercato, entrambi nell'area di influenza di Macìa, entrambi molto bravi. Il mio preferito poi è Adler, che ha ripreso la forma dopo l'infortunio e per me è superiore anche a Neuer, ma non so se è disponibile a trasferirsi in italia. Ci sarebbe da spendere un po', anche per lui, ma è un grandissimo portiere...

    RispondiElimina
  43. Ma figurati se ho bisogno del bullo, il bullo si autogiustifica. Sbaglio o hai usato la stessa tattica per far fuori Chiari Jordan. Ma con me non funziona. Io non cambio scuola come certe vittime dei bulli.

    RispondiElimina
  44. Se se vuole mandare Neto in prestito per un anno, Julio Cesar sarebbe da prendere, a sua volta, in prestito (con diritto di riscatto, magari), se accetta di decurtarsi lo stipendio per il prossimo anno in cambio di un'ampia visibilità in ottica Mondiale 2014.

    RispondiElimina
  45. Orcio, hai toccato un punto dolente, molto dolente! Sui conti del Parma tutti chiudono gli occhi. Mi piacerebbe scoprirne i motivi. Le cifre: l'ultimo bilancio, al 30 giugno 2012, è stato chiuso con una perdita di circa due milioni e mezzo. Poca roba, si dirà: ma basta leggere un paio di informazioni per capire la verità. Il Parma ha registrato un fatturato complessivo di circa 94 milioni: di questi, però, ben 53 e mezzo provengono dalle plusvalenze. Sono stati abili a vendere? Macché! Oltre alla plusvalenza - vera - di Giovinco, pari a 17.650.000 euro, ce ne sono altre da Salone dell'Umorismo di Bordighera: 3.875.000 per tal Galli venduto al Padova, 2.800.000 per tal Lapadula venduto al Cesena, 2.348.000 per tal Defrel venduto sempre al Cesena, 2.365.000 per tal Russo venduto al Brescia, 2.400.000 per tal Galuppo venduto al Siena e 968.000 per tal Doumbia, anch'egli venduto al Siena. Ve li immaginate, con la crisi che c'è, Siena, Cesena, Padova e Brescia svenarsi per dei perfetti sconosciuti? Certo che no! E infatti, contestualmente, il Parma ha acquistato altrettanti sconosciuti con il classico meccanismo delle plusvalenze incrociate fittizie, che speravo fosse andato in soffitta: Rossi e Iacobucci dal Siena, Del Pivo e Rossini dal Cesena, Portin dal Padova e Belotti dal Brescia. Gonfiando le plusvalenze, la perdita di esercizio è stata limitata, ma gonfiando gli acquisti il valore del patrimonio calciatori è salito fino a 80 milioni! Il patrimonio calciatori della Fiorentina è iscritto a bilancio per 63.500.000. L'assurdità è palese! Con tali premesse, non mi stupisco se il Parma ha comprato Munari per due milioni. Ho un sol dubbio: esploderà prima Ghirardi o il bilancio gialloblù?

    RispondiElimina
  46. A me sono chiare tante cose Lud ma questo tuo continuo voler mostrare i muscoli spiega i complessi che hai nei miei confronti, non solo miei ovvio, e la tua incapacità di sapere, non volere (questo non ti riesce), argomentare. Dopo che prendi dinieghi e niet da molti qui dentro adesso vuoi puntualizzare quasi a voler dimostrare che hai delle ragioni. Ti chiedo, su cosa pensi di aver ragione ?! Sul fatto che offendi tanto e quanto quelli da cui ti difendi tacciandoli di bulli ?! O sul fatto che la penuria di preparazione tecnica sull'argomento ti ha portato a non trovare mai un punto d'incontro con qualcuno ?! E questo qualcuno, praticamente il blog, ti ha fatto capire che il punto d'incontro sarebbe possibile se tu smettessi di usare scorrettezza e incapacità di lettura e comprensione degli altrui scritti. Io non amo discutere con chi pianta i chiodi con la testa, con quelli mi ci diverto, e se vedo che uno fa finta di non capire, di non leggere, di non rispettare e puoi vuol pure avere voce in capitolo su cosa o su come comportarsi continuo ad usare la stessa identica moneta che ricevo. Ti è chiaro questo o devono riscrivertelo tutti ?! Perché l'hanno già fatto.

    RispondiElimina
  47. P.S.: Considero questi tuoi scritti il modo elegante ed educato che hai per alzare la voce. Peccato siano qualità assenti in te, le considero più bizze di chi ne ha già prese troppe e vuol dar dimostrazione di saperle renderle. Vano tentativo Lud, non è mai successo prima, figuriamoci.......poi.

    RispondiElimina
  48. Concordo con Anto e Deyna. La sola possibilità ragionevole di prendere Julio Cesar è un prestito per un solo anno con dimezzamento dell'ingaggio. Spalmargli lo stipendio mi sembra una sciocchezza da quotidiani sportivi, visto che lui ha un contratto che scade nel 2016: mica glielo puoi spalmare fino al 2026! Credo che l'ultima tappa della sua carriera sia il Mondiale: dopo, sarà difficile che trovi stimoli nuovi per proseguire ad alti livelli. Ciò detto, sto con Neto!

    RispondiElimina
  49. colonel.blimp1 agosto 2013 12:57

    L'ultimo post dello Snappo mi lascia di sasso: sono rimasto per diversi minuti catatonico. Il Parma è secondario, nella faccenda, quel che emerge, di ancor più grave e incontestabile, è la corruzione e la connivenza delle istituzioni calcistiche e del mondo giornalistico italiano. E la magistratura ordinaria?

    RispondiElimina
  50. Lele l'ho detto fin dalle prime dichiarazioni montelliane che stava sbagliando di grosso, come fare una prova di rottura su un acciaio senza prima fare il trattamento termico, di certo ti si rompe molto prima di quel che potrebbe. La spiegazione è solo che lo voglia provare davvero nel peggiore degli ambienti (dopo, una volta confermato senza "se" e senza "ma" sarà di sicuro meglio) per strizzargli le palle, perchè è troppo "brava persona" e lo vuole più incazzato. Non lo so, certo che i giornalisti esagerano e non è vero che fanno il loro mestiere, giocano al massacro perchè si sono esposti e compromessi e, se Neto avesse successo, farebbero la figura dei coglioni che sono. Spero in Eupalla che aiuti questo ragazzo, se gli va di traverso anche lui, magari ci prendono davvero Agazzi o Sorrentino!

    RispondiElimina
  51. Allora ripeto la domanda a tutti. Se avessero in programma di prendere Julio Cesar (o anche Diego Alves), starebbero consumando l'unico posto da extracomunitario che hanno con Vecino?

    RispondiElimina
  52. Sì, ma son loro che lo riportano, enfatizzandolo e senza il minimo accenno di critica, quindi sono complici e conniventi, come ho già detto a loro stessi.

    RispondiElimina
  53. Ho già risposto a SNap in proposito

    RispondiElimina
  54. Perchè Calamai cosa fa? non è un direttore della gazzetta dello Sport? Fissato contro Neto che ha cercato di sputtanare da sempre? Ora metti che Montella insista e questo pari anche gli spilli, dove va a nascondersi il Calamai? Va bene che hanno la faccia come il culo, ma lotterà fino alla fine per non correre rischi.

    RispondiElimina
  55. Penso che darebbero Vecino in prestito, a quel punto [ma vale, come mossa per liberare il posto da extracomunitario, chiedo?]

    RispondiElimina
  56. No, non vale, per liberare un posto devi vendere all'estero uno degli extracomunitari che avevi come tesserati al 30 giugno 2013 (quindi non Vecino che stai tesserando adesso). Non so nemmeno se vale Vargas e Olivera che erano tesserati per il Genoa. Valgono ad esempio Mati, Ljajic, lo stesso Neto, Cuadrado, Savic, Gonzalo, Pizarro ma li dovresti vendere all'estero.

    RispondiElimina
  57. Comunque, se avessero in mente un tesseramento a breve di un portiere extracomunitario, consumerebbero così l'unico posto disponibile che hanno? Vendere e vendere all'estero non è semplicissimo. Se domani vendono Ljajic al MU il discorso può cambiare, ma non ci possono certo far conto adesso. Ergo, per me non ci pensano nemmeno, anche e soprattutto perchè prima devono rientrare di 18 milioni di disavanzo nel monte salari. Questo un giornalismo serio dovrebbe pensare invece di andare a far sensazionalismo con le cazzate.

    RispondiElimina
  58. Anch'io all'inizio ero della tua idea, un anno di prestito in A per farlo tornare al 100% e chiuder la bocca ai coglioni dei giornalisti fiorentini. Adesso però saprebbe di nuova bocciatura e sarebbe l'ennesima carognata.

    RispondiElimina
  59. La storia dei passaporti mi appassiona poco. Dunque, solo per chiacchierare e senza alcuna pretesa di essere nel giusto, Diego Alves ha anche passaporto italiano, quindi per lui non ci sarebbero problemi. Gonzalo ha passaporto spagnolo, dunque è comunitario. Vargas e Olivera erano in prestito al Genoa, quindi ancora tesserati viola, tanto che purtroppo hanno continuato a pesare sui nostri conti per la quota ammortamento. Però, Jordan ha ragione: prima tagliare stipendi, che nel 2013 peseranno per circa 8 milioni lordi in più.

    RispondiElimina
  60. Per Diego Alves hai ragione, mi ero scordato del doppio passaporto, ma mi sembra un po fuori moda dopo che ha rifiutato, dicono, l'offerta viola un mese e mezzo fa.
    Quanto alle norme recitano così:
    le società in possesso del titolo per la partecipazione al Campionato di Serie A nella stagione 2013/2014 che, alla data del 30 giugno 2013, avevano più di due calciatori cittadini di paesi non aderenti alla U.E. o alla E.E.E., tesserati per esse a titolo definitivo, potranno tesserare un numero massimo di due calciatori cittadini di paesi non aderenti alla U.E. o alla E.E.E., provenienti dall'estero, a condizione che:

    1. uno vada a sostituire altro loro calciatore di paese non aderente alla U.E. o alla E.E.E. che (i) si trasferisca all'estero, sottoscrivendo contratto con società estera, o (ii) il cui contratto sia scaduto al 30.06.2013, o (iii) che acquisisca, a qualunque titolo, la cittadinanza di paese aderente alla U.E. o alla E.E.E. o che l'abbia acquisita dal 1 febbraio 2013 alla data di pubblicazione del presente provvedimento;

    RispondiElimina
  61. colonel.blimp1 agosto 2013 15:03

    Ma il peperoncino è una sostanza dopante o no? Non me l'avete ancora detto! Io posso dire che, se anche la FIFA non squalifica, più volte io sarei stato invece squalificato dalla FICA se tale alimento fosse giudicato coadiuvante illecito per protrazione sine noctu degli amplessi.

    RispondiElimina
  62. colonel.blimp1 agosto 2013 15:05

    «Sine nocte», a correggere refuso qua sotto.

    RispondiElimina
  63. Questa è un altro segno della tua malattia, complesso d'inferioriorità con tendenza al vittimismo. Io non ho usato nessuna tattica per far fuori nessuno e se tu non fossi un falso come sei, sapresti benissimo che il Chiari se ne è andato dopo aver litigato con altri e non con me. Anche con lui ci sono state spesso incomprensioni dovute al fatto che anche lui non sa usare un metodo dialettico logico di confronto, ma, rispetto e te, è molto più naif, più sincero, è in fondo una brava persona cosa che non son sicuro di poter dire di te.

    RispondiElimina
  64. In linea teorica, il posto ci sarebbe: Vecino per Jovetic e Julio Cesar per Vargas. O sbaglio? Ma si fa per parlare: io sto con Neto!

    RispondiElimina
  65. Sono sempre stato convinto che tutti i proverbi, anche se nati secoli addietro, fossero validi tutt'oggi. Ma dopo la foto odierna, cancello quello che recita "Ha' voluho la bicicletta? O pedàla!"

    RispondiElimina
  66. Dopo tanti culi e tanti scorci di paesaggio questo è uno scorcio di culo notevole. Se la va 'n bicicletta da donna la canna ce la mettere' io..(ce l'avre' messa, siamo sinceri).

    RispondiElimina
  67. Per i numeri lascio a te la parola, ma su un articolo del Sole 24 ore riportavano che il monte salari attuale era salito a 56 milioni contro i 38 e spiccioli dell'anno scorso. Ovviamente da questo ci sono da sfoltire i vari esuberi tuttora in contabilità, ti torna?

    RispondiElimina
  68. Vargas lo devi vendere all'estero, cioè deve sottoscrivere contratto con società estera. Oggi fuori che dagli Alcolisti Anonimi dove vuoi che vada? Ma la domanda era altra. Se avessero in programma a breve come dice la Gazzetta e quel coglione del Calamai di prendere Julio Cesar, starebbero occupando il posto da extra con Vecino o aspetterebbero? Ergo per me, a breve, non ci pensano nemmeno e quelli di cui sopra sono una banda di ciarlatani.

    RispondiElimina
  69. Jordan, bisogna approfittare della lontananza di qui' mandrillo di' Colonnello, sennò la 'un ci tocca, o meglio, toccherebbe, come t'ha' detto te!

    RispondiElimina
  70. Qualche giorno fa ho fatto un gioco sul sitollock, e, in questo momento, a me viene un aumento di stipendi di circa 8 milioni lordi. L'aspetto che complica i calcoli e di cui - visto il saldo che hai letto - il Sole 24 ore non pare aver tenuto conto è che lo stipendio di quelli presi nella sessione estiva pesa per circa sei mesi e non per l'anno intero. Siamo però in corso d'opera e dunque solo il 2 settembre sera potremo avere un'indicazione meno casuale.

    RispondiElimina
  71. Scusa grande Salvatore, ma i bilanci non li controlla nessuno? e la COVISOC c'è sempre o non fa un cazzo come sempre. E, come dice il Colonnello, la magistratura ordinaria? Perchè le plusvalenze sono una bella cosa, ma poi c'è anche da pagare chi ha da avere e quelli chi li garantisce e chi li protegge?

    RispondiElimina
  72. Azz, dimenticavo il Marchese Martelloni. Allora poha vela comunque!

    RispondiElimina
  73. quei due (che magari è uno solo) sono a farselo a punta in Francia (dicono). Quindi per noi nessun problema, cioè un problema c'è, almeno per me, "aenne pe' dagnene!"

    RispondiElimina
  74. Sì, faceva semplicemente la somma degli impegni annuali senza considerare le tempistiche di pagamento ai fini bilancio, (ma il nostro è a giugno o a dicembre?) però a regime il discorso fila. Se non cambi niente l'anno prossimo avresti 56 milioni da pagare invece di 38 (salvo quelli eventualmente in scadenza)

    RispondiElimina
  75. La Covisoc servì a mandarci in C2 e a tenere a galla Lazio e Roma, solo per citarne due. Inoltre, ricorderai bene che nel 2003 il governo emanò una legge apposita per mettere una pezza. Insomma, non mi stupisco più di niente. Non credo che la magistratura abbia un gran potere di intervento: il Parma non è società quotata in Borsa e le leggi sul falso in bilancio sono state ultra annacquate. E il bilancio del Parma è pure stato certificato! Anche quelli di Enron o di Parmalat lo erano...

    RispondiElimina
  76. colonel.blimp1 agosto 2013 15:43

    Il Marchese non è in Francia e siamo due ma non bini, Jordan.

    RispondiElimina
  77. E noi si fa finta, tanto un se n'accorge nessuno! Mi domando: ma in tutti quegli anni che ho passaho a Firenze, un n'aveo mai sentiho parlare di' Marchese Martelloni, e conosceo solo il poro Conte Razza, ma lui no, proprio no! Ora il Colonnello s'incazza, ahahah!

    RispondiElimina
  78. Il nostro bilancio chiude il 31 dicembre. Perciò, devono tornare i conti al 31 dicembre, e a quella data, per ora, ci sono 8 milioni lordi in più di stipendi e una cifra simile per la quota ammortamenti. Ci sono meno plusvalenze, ma più abbonamenti e, probabilmente, premi e incassi per la partecipazione alla ex Coppa delle Fiere ahahahahah. Il 2014 è ancora lontanissimo ed è inutile fare preventivi: è inutile farli adesso, intendo. Sai meglio di me che basterebbe partecipare a quella Coppa per mandare alle stelle i ricavi viola!

    RispondiElimina
  79. colonel.blimp1 agosto 2013 16:17

    Caro Gonfia, il Conte Razza era conte quanto me, era un pescivendolo, di nome e di fatto, ed era un gran tifoso viola. Martelloni è nobilis homo per famiglia dalla metà del tredicesimo secolo e di calcio non sa un cazzo (come noi, dirai) e si vanta di non saperne (all'opposto di noi, dirai).

    RispondiElimina
  80. Colonnello, troppo intelligente per non carpire la mia ironia. Sono stati chiaramente i diversi ambienti di frequentazione, e vorrei ben vedere. Il Conte Razza sò chi era perché, dopo il servizio militare, ho lavorato per un certo periodo al Mercato Centrale, settore ittico.

    RispondiElimina
  81. Senza parole! Se spunta qualcuno affermando che è un bilancio tarocco che succede, altro deferimento ?!

    RispondiElimina
  82. LELE



    No JORDAN purtroppo il mestiere dei giornalai é scaduto ai livelli di
    quella testa a pinolo di Calamai, pensa te arrampicato a vice
    direttore...essendo stato per un lungo periodo in Africa, quella specie
    proprio non mi manca. A me garbava Sandro Picchi, ora Xavier, e
    ovviamente Sandrelli, eh eh...L'ipotesi Agazzi e' una buona ipotesi e la
    confermo, il fatto e' che non esiste la valutazione che gli han dato,
    come quella per Naingollan, anche se Cellino fa il suo e se dovessi
    avvicinarmi alle sue richieste, mi mirerei solo ad Ibarbo, per me grezzo
    ma con potenziale enorme. DEYNA, JC al QPR ha iniziato cosi' cosi', ma
    era chiaramente demotivato, alla sua eta' avendo vinto tutto, finire
    là... poi si e' ripreso e tornato in forma e' stato piu' che continuo,
    anche se guidava una difesa imbarazzante. Se restiamo alla tecnica,
    ovvio che JC in prestito e Neto idem ma da titolare, e' la soluzione
    migliore. Avrei pure auspicato un prestito con diritto di riscatto di
    Pantilimon, poteva essere inserito nell'affare Jovetic senza particolari
    esborsi e con uno stipendio normale, quando a giocato mi e' garbato
    molto piu' di Hart,

    che non é niente di ché. Io spero che Montella faccia chiarezza nella sua
    testa perché sul portiere l'ho visto indeciso da tempo.

    Riguardo al passaporto di Vecino, se non si sblocca, va annotata la ciambella
    senza buco del duo Madé, visto che questo nullaosta già doveva venire in
    inverno.


    Lele

    RispondiElimina
  83. Forse ricordi male, ma certo: Zaller è un personaggio, e poteva anche essere vissuto in Sudamerica. O avere una casa sul lago. Ed allora sarebbe stato l'italo-argentino Aloisio Zallerini. Se rammenti qualcosa del genere può essere roba di parecchio tempo fa, anni. Ma aspetta, ora che ci penso parlai di una casa di fronte ad uno specchio d'acqua, onde creare una certa ambiguità. La casa esiste ed ha ampie vetrate, quanto allo specchio d'acqua, beh, forse non si tratta de lago.

    RispondiElimina
  84. Su' i' marchese Martelloni e fa un monte di misteri e io che pe' capille e mi ci vole i' mi' tempo e l'ho passato ni' settore "m'importa una sega". E gli ha esse' chi vole, vero, finto, 'nventao o di ciccia, uno, bino o trino pe' me gli è tutta scesa.

    RispondiElimina
  85. Se abbiamo giocato con Viviano possiamo giocare anche con Agazzi e Sorrentino, il cagliaritano magari è anche meglio, ma tutti e due li ritengo lontani dal miglior Neto. Montella nella questione portieri mi delude, lo vedo in genere così scanzonato, così deciso, delle volte quasi strafottente, in questo caso tituba non so per cosa. Se il giocatore lo vedi forte tecnicamente e più debole di carattere, aiutalo invece di rizzargli la strada e se hai paura mandalo a giocare dove c'è meno pressione, che riprenda là il ritmo alla partita, ma subito, senza prenderlo per il culo con questa pseudo-prova di un mese e mezzo che è solo un invito al tiro all'orso e che, se si concludesse con una bocciatura, rischia di dargli la mazzata finale e sciupare un capitale della Fiorentina. Il passaporto di Vecino ormai non si sblocca, la richiesta sembra si basasse su un diritto trasmissibile via femminile che sembra non esista più.

    RispondiElimina
  86. http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2005/03/23/gattuso-si-difende-con-rabbia-dopato-di.html

    RispondiElimina
  87. Su Sandro Picchi ti dò ragione in pieno, sugli altri due, soprattutto l'ultimo, un po' meno.

    RispondiElimina
  88. colonel.blimp1 agosto 2013 18:15

    Oooooooohhhhhhhh, almeno uno che lo ammette!

    RispondiElimina
  89. Ahahahahah, grande Anto, mi ricordavo di qualcuno che parlava di peperoncino prima del colonnello, ma non riuscivo a focalizzare... ahahahahah

    RispondiElimina
  90. A Deyna che mi chiedeva se in passato ho detto di avere una casa sul lago di Ginevra giro questo link. In effetti non parlo di lago ma di un luccicante specchio d'acqua e di ampie finestre vetrate. Chi vuol venire a verificare è invitato. Chi ha voglia di scorrere i commenti legga i miei elogi di Ljajic e le risposte dei soliti intenditori di cui non faccio il nome per carità di patria.

    http://pollock-pollock.blogspot.it/2012/10/gioco-bassotto-con-palla-terrier.html

    RispondiElimina
  91. Per quanto riguarda gli estracomunitari, Vecino prende il posto di Jovetic, mentre per prenderne un altro proveniente dall'estero (poi basta, il limite è due) occorre vendere un extracomunitario all'estero, quindi o Ljajic (spero di no) o Vargas (spero di sì, comunque) o magari Salifu o Agyey, mentre Olivera non so se ha anche passaporto comunitario e non so come sia considerato.

    RispondiElimina
  92. Sopravvissuto1 agosto 2013 18:29

    I tormentoni dell'estate: LUD è distonico oppure è inarrivabile? Vedremo foto di glutei pollockiani in 3D? Nel tredicesimo rigo dell'editoriale odierno, quel "...buttando sopra a....", sono io quel "sopra"? Poco dopo "...a corpo morto", è Montolivo? Vecino si allontana? Andrea Della Valle metterà 50 euro in mano a Liajic dicendo "Tie'...dalle a Ramadani che c'ha bisogno..." ? Julio Cesar impèra nei pensieri della Gazzetta oppure Neto-lleriamo altre di stronzate? La Juve perde con l'Everton, vorremmo tutto fosse così for ever? Al trofeo dei 4 anelli Audi, Galliani aveva un cerchio alla testa? Laijic è un pastore serbo ingelosito del pastore tedesco oppure si da in pasto ad un altro pubblico? L'analisi si fa solo allo sfintere? L'insalata è meglio condita o solo con mezza falange? L'attesa logora o lo fa giocare come Rogora? Ramadani c'ha gonfiato gli zabedei, Gonfiantini umoristico li fa sfiatare? Blimp lo sta facendo alla francese? Fiorentina in campo e tifosi in camporella? Italo Calvino aveva i capelli? Galliani era hippy o dovrà darsi all'ippica?.......GUBERNATOR, più sederi e meno sodali, per il futuro, così sarò meno indeciso. O no?

    RispondiElimina
  93. Io alla fine Ti rispondevo:

    "Anch'io abito di fronte a uno specchio d'acqua, Lud. Di acqua salata, precisamente.La tua e' acqua dolce?"



    Non mi hai mai risposto (espressamente, almeno)

    RispondiElimina
  94. Salifu non so ma Agyei e Barros vengono dalle giovanili, sono giovani di serie quindi non entrano nel conto degli extra-comunitari nè danno diritto a sostituzioni se vanno all'estero.

    RispondiElimina
  95. Uh... questa non la sapevo, quindi nemmeno Babacar?

    RispondiElimina
  96. In effetti è Agyei e non Agyey, scusate

    RispondiElimina
  97. Avevo risposto a Deyna il quale aveva scritto di immaginarmi fumare la pipa e guardare la tv in una casa davanti al lago di Ginevra. Ma non confermai, tutt'altro. Scrissi invece: Non fumo, e confermo che la mia casa affaccia su di uno specchio d'acqua. Quale non dico.

    RispondiElimina
  98. Ecco, hai risposto a Deyna e a me no.
    Mi ritengo offeso.

    RispondiElimina
  99. scusa io ho proprio spippolato, volevo dire Matos ed ho detto Barros, vena intasata. No, nemmeno Babacar e Matos a meno che non abbiano ottenuto il primo contratto da professionista prima del 30 giugno 2011: "Il calciatore da sostituire dovrà essere espressamente indicato dalla società interessata e, nell'ipotesi sub (i) o (ii), non potrà tesserarsi per quest'ultima nella medesima stagione sportiva. Ai fini della sostituzione non potranno essere utilizzati calciatori ex giovani di serie che hanno ottenuto il primo contratto da professionista dopo il 30 giugno 2011." Ora non so quando Babacar, Matos e Agyei abbiano firmato il primo contratto da professionista, ma per gli ultimi due almeno non credo sia più di due anni fa, Agyei ha fatto un campionato di B l'anno scorso con la Juve Stabia e Matos ha giocato quest'anno nel Bahia, ma prima erano in primavera.

    RispondiElimina
  100. la bambolina, ma tanto non le dà!

    RispondiElimina
  101. tra i "soliti intenditori" con tentativo di perculeggiamento non ci sono io questa volta perchè è uno dei pochi topic in cui non c'è nemmeno un mio intervento, probabilmente è del periodo che avevo problemi in casa col bambino. Quindi son sempre in attesa che tu provi le menzogne che dici.

    RispondiElimina
  102. Ma non ho premesso "non ti rispondo perchè non capisci nulla di calcio e forse anche in generale". Ho solo voluto mantenere una certa ambiguità. Ma credo fosse chiaro che smentivo di aver casa sul lago di Ginevra.

    RispondiElimina
  103. Ok, grazie.

    Comunque con tutti 'sti sceicchi, russi, 'mmericani e compagnia bella, uno che si sobbarchi Vargas non lo troveremo?

    RispondiElimina
  104. Infatti il dubbio era (ed è) fra il Mar Tirreno e il Lago di Massaciuccoli.

    RispondiElimina
  105. Anto il dubbio atroce è per me ai livelli d'interesse prima esplicitati per l'identità del marchese Martelloni.

    RispondiElimina
  106. Non ho risposto perchè lo scherzo implicava che restasse un certo livello di ambiguità e incertezza.

    RispondiElimina
  107. Soprattutto mi chiedo se "martellone" è un soprannome e/o uno pseudonimo

    RispondiElimina
  108. E questo chi cazzo è?

    http://www.violanews.com/news-viola/si-segue-il-numero-1-della-lituania-e-del-gaziantepspor-20130801/

    RispondiElimina
  109. Boh, ma penso sia l'ennesimo rutto di veleno per silurare il povero Neto.

    RispondiElimina
  110. Vabbé, ma vanno pure a pescare un portiere 30enne lituano, con tutto il rispetto, fra un po' diranno che han fatto una proposta a Jordan

    RispondiElimina
  111. colonel.blimp1 agosto 2013 19:19

    Ma dove sarebbero i misteri, Jordan? E' marchese, si cognoma Martelloni e non ci legge al 100%. Il solo che ripeta che non esiste sei tu, da sempre, e ciò mi fa la stessa scesa che a te.

    RispondiElimina
  112. tutti i portieri delle squadre che incontreremo in amichevole sono papabili. Questo sembra abbia detto che ha ricevuto una proposta da una squadra italiana e chi vuoi che sia se non la Fiorentina che ha assoluto bisogno di un portiere perchè ha quel papavero di Neto? Questo basta per scriverci un articolo su. Stanno esagerando e, siccome il troppo sempre stroppia, stanno ottenendo l'effetto contrario, il numero degli indignati che passano a sostenere Neto cresce di giorno in giorno, basta leggere i commenti a queste notizie quando li lasciano fare. Se non fa cazzate e la Fiorentina vince (che è sempre fondamentale alidlà delle prestazioni dei singoli) alla fine sarà un plebiscito per lui e ci faranno la figura di quello che sono, un branco di cioccolatai

    RispondiElimina
  113. Io non ho detto che non esiste, ho detto che non me ne importa niente, perchè ci fai su un sacco di misteri. Ti chiesi a suo tempo "ma chi è" e tu glissasti come fosse un segreto di stato. Di marchesi che non ci leggono, così come di conti o di figli di ferrovieri lo sai quanti ce ne sono? Qual è la peculiarità che lo fa essere personaggio di questo consesso? Solo perchè è tuo amico? Va bene, basta sapello.

    RispondiElimina
  114. colonel.blimp1 agosto 2013 19:38

    Continuo a non capire i «misteri». Al «chi è» ho appena risposto ed è quello che già sai. Non vedo perché dovrei stilarne la biografia sebbene non ci legga: ne ho detto già abbastanza per aneddoti. Puoi comunque chiedere a Pollock censura sull'argomento, che vedo innervosirti come un tempo l'omosessualità, la psicoanalisi e i fumetti. Basta che si parli di quel che piace a te e siamo a posto: è così? Ma questo è un sito di calcio e di cazzeggio più o meno artistico, lascia dunque liberi gli altri di scrivere a loro guisa. Oppure, ogni volta che leggi «Marchese Martelloni», appiccica il bollino «me ne freg'un cappero», se proprio ti fa star meglio. Non ti replicherò più sull'argomento: a volte riesci più uggioso di Lud che parla di Prandelli o di Gomez.

    RispondiElimina
  115. Veramente avevo detto solo quello che mi inviti a dire adesso, cioè che non me ne frega un cappero, poi ne puoi parlare quanto ti pare e chi te lo proibisce? Censura? Sai cosa cazzo me ne frega a me del marchese Martelloni? In Francia han tirato giù i bandoni oggi e sei rimasto con la voglia e ti girano le palle? A me no quindi non raccolgo. Con Anto si stava solo scherzando sull'argomento, se hai un nervo scoperto prendi un analgesico, cosa vuoi che ti dica.

    RispondiElimina
  116. pardon, "col Gonfia" Anto è intervenuto dopo.

    RispondiElimina
  117. Sopravvissuto1 agosto 2013 19:56

    ANTO, Un anno fa un plotone, anzi un reggimento, di pedositomani si strappava i capelli, accusava, infamava per la cessione di quel fenomeno di Svendrauskas....Finito il valzer delle potenziali punte viola, inizia quello per il portiere; alla fin fine conta quel che ha scritto JORDAN, qui prima di me. Basterebbe il giusto silenzio per far lavorare sereno il brasiliano. La Gazzetta neanche ha scritto due righe su due miracoli (cacchio, quando ci vuole ci vuole!) contro la Cremonese: parata (semi) kamikaze ma ponderata su punta lanciata che tenta tiro deviato benissimo e uscita ai 25 metri sinonimo di concentrazione altissima, nonostante fosse una sgambata contro i torroni della terza serie. Il tiro al piccione stanca, dopo un po' e basterebbe chiedere al giornalista "Hai ascoltato. Ciò che ha detto il mister per il portiere, su Neto? E allora ? Cosa ricami?". Classiche non-notizie, scoop del nulla.

    RispondiElimina
  118. chiediglielo tu, se glielo chiedo io s'incazza

    RispondiElimina
  119. colonel.blimp1 agosto 2013 20:12

    Dall'editoriale pollockiano di oggi trasceglieremo, a futura memoria:

    «un carattere multinazionale anche perché forgiato dalla Ferrero»; «errare è umano, come dicono i vagabondi»; «quando non lo è più lento del solito e non solo in campo, si dice che in tangenziale i moscerini gli si spiaccicano dietro»; «ero solito pensare di essere indeciso, ma adesso non sono più così sicuro».

    RispondiElimina
  120. colonel.blimp1 agosto 2013 20:15

    E mo famo na telefonatina ar Marchese Martelloni, a sentì quanto brucia (il sole, oggi, da noi).

    RispondiElimina
  121. colonel.blimp1 agosto 2013 20:27

    Su Neto direi cinquanta/cinquanta: se supera lo sbarramento di fuoco sarà un grande portiere, altrimenti rimarrà sempre un mezzano, un discontinuo capace del meglio e del peggio, come tanti portieri in gioventù dotati. Nutella nervoso all'allenamento, schiva il saluto di ADV all'uscita: sempre più Atletico, Dédé poi è un permaloso, figurarsi!, che fece fuori il grandissimo Boruc per una battuta stonata nello spogliatoio in risposta a un pistolotto alla squadra da parte di fazzolettino sbuffante. Romulo rifiuta Verona: ragazzo, e' ti s'è voluho bene ma al Real l'è difficile, tu dei capirlo! Hegazy si autopromuove: vediamo se Vincè la pensa davvero come l'egiziano dice che la pensa, perché in queste partitelle basta anche un bassorilievo della diciottesima dinastia, direi tra Amenofi III e Tuthmose IV, vedremo adesso che il gioco si fa duro se ci vorrà qualcosa di più moderno.

    RispondiElimina
  122. Chiedo scusa, non tirerò più in ballo il Marchese, al quale invio i miei migliori auguri, come a tutti quelli di questo blog. Approfitto della freddura del Sopra, che mi ha talmente diacciaho da potermi godere questo Agosto alla giusta temperatura.

    RispondiElimina
  123. Ci sono anime molto diverse che scrivono qua, c'è chi è sempre sul pezzo e quando si distrae dal calcio lo fa per la passera, c'è chi è più trasversale, chi pensa solo alla passera e quando si distrae da un'occhiata anche al calcio, c'è chi gli piace il minestrone, insomma, c'è cazzeggio e vangelo calcistico, viva la convivenza di tutto ciò, e se devo dare un voto per me il Marchese Martelloni è un candidato all'Oscar come attore non protagonista. Mi diverte molto, sarà perché la mi' mamma mi diceva sempre "Te tu sei i' conte senza palazzo".

    RispondiElimina
  124. pollock un c'è dubbi e c'è anche chi gli gira le palle a sproposito, (e un sono io, almeno non nell'occasione), e gli dà noia anche du' bischeri (pardon Gonfia, è bonario perchè è riferito anche al sottoscritto) che cazzeggiano in libertà su un argomento che ritiene evidentemente proprietary. Pardon, un se ne parla più, che resti proprietary, per carità di Dio, io l'avevo preso 'n ridere, ma se l'è una cosa seria e mi cheto, del resto e ve l'ho detto che 'n queste cose e arrivo sempre dopo le martinicche de' barrocci. Ancora un ci ho miha capito una sega, e mi rassegno o che volete che mi ci ammazzi?

    RispondiElimina
  125. queste son ganze davvero, e le capisco anch'io.

    RispondiElimina
  126. colonel.blimp1 agosto 2013 21:46

    «La capsaicina [= l'alcaloide che costituisce il piaccante del peperoncino] viene utilizzata come coadiuvante nel dimagrimento dagli atleti che devono perdere peso. Questa sostanza è spesso contenuta nei complessi termogenici (prodotti a base di diversi stimolanti metabolici che favoriscono il dimagrimento ed il senso di energia). Sembra particolarmete efficace nel favorire il dimagrimento nel giro vita. Diversi studi evidenziano come la capsaicina ed i casainoidi siano in grado di migliorare le performance di endurance negli animali. Tuttavia i pochi studi condotti sugli atleti non danno risultati altrettanto soddisfacenti, quindi se esistono reali benefici in termini di miglioramento della performance in seguito all'utilizzo di questa sostanza sono ancora da dimostrare. Dosaggio: 5 / 40 mg due o più volte al giorno preferibilmente la mattina e 30 minuti prima di fare attività fisica».


    Effettivamente, su web ho trovato numerosi link (come potrete facilmente verificare) che parlano di squalifiche di cavalli da corsa per somministrazione di capsaicina a loro effettuata. Vorrei donare il mio corpo alla scienza.

    RispondiElimina
  127. colonel.blimp1 agosto 2013 21:47

    «Il piccante», qua sotto al primo rigo.

    RispondiElimina
  128. colonel.blimp1 agosto 2013 21:49

    30 minuti circa è, minuto più minuoto meno, proprio il lasso tempo precedente il mio footing «miracoloso», allorché masticai un po' di peperoncino.

    RispondiElimina
  129. A me delle corse me ne importa poco ormai, ma se fa dimagrire (soprattutto la panza) e lo piglio anch'io, poi un po' di bruciaculo e lo sopporto. Ma ora un ti rincazzare un'altra volta, e lo piglio su' i serio e se dimagrisco e ti ringrazio anche

    RispondiElimina
  130. Sopravvissuto1 agosto 2013 23:04

    O era fotting?

    RispondiElimina
  131. Mi sto giusto facendo una camomilla al peperoncino.

    RispondiElimina
  132. lo so che un c'entra un tubo col rinnovo di coso, ma devo esternare questa gioia profonda provocata dalla notizia che la giustizia ha fatto il suo corso, e ha definitivamente condannato il Millantatore Milanese per evasione fiscale, senza se e senza ma. E' scomparso questo peso che avevo sullo stomaco da vent'anni e quasi quasi sono pronto a risentir parlare di calcio, di rinnovi, di peperoncino e quant'altro, con la consapevolezza che non si scada necessariamente nel ridicolo a sentirsi idealisti e ottimisti, come quando s'era piu' giovani, perché ogni tanto si puo' sperare che le cose vadano per il verso giusto e che magari s'arrivi anche prima delle strisciate e degli ungulate.

    RispondiElimina
  133. colonel.blimp2 agosto 2013 00:17

    Caro Vigile, tu aspetta che il PD dia via libera... Epifani fa la voce grossa ma poi li voglio vedere, quelli che hanno ingoiato merda liquida a decalitri pur di farci insieme, col teoricamente avversato, i due governicchi di Umberto Golpista di Savoia.

    RispondiElimina