.

.

venerdì 2 agosto 2013

Ucci ucci sento odor di Michelucci

Appena sceso, forse perché ancora gli giravano le pale, gli ha detto che serve più la Fiorentina a lui che viceversa, dimostrando che Montella gli ha passato il compito, ma il Patron è sempre impegnato e non ha avuto il tempo di prepararsi, tant’è che per fare il discorsetto a Ljajic, a pale ferme, di quelli per capirsi che devono fare effetto, si è preso come traccia da seguire una vecchia lettera d’amore che aveva scritto all’allora ancora fidanzata, una lettera che per lui ha il valore di una clausola rescissoria, quella che ha sbloccato la sua situazione sentimentale in stallo, insomma quella che secondo lui l’avrebbe convinta, anche se lei non aveva bisogno affatto di essere convinta visto che lui era già un Della Valle. Questo è il brogliaccio del discorso che sono riuscito ad avere grazie alla complicità del pilota dell’elicottero ”Adem, tu a Firenze hai dimostrato di possedere due anime, come il dott. Jackyll e Mr Heyde, hai vissuto di alti e soprattutto di bassi, adesso che hai saputo dare un senso alle tue due vite pretendi due milioni, uno per vita. Aggiungo a quanto ti ha già detto Montella, che tu senza la Fiorentina sei come Nico Cereghini senza il casco. Il tifoso che ha ancora i tuoi gol negli occhi non ti trova un solo difetto e te ne vuoi approfittare, ma io che ti devo pagare, da una parte sono persino d’accordo con te perché anch’io non ti trovo un solo difetto, te ne trovo almeno due, le due anime e i due milioni. Noi chiediamo riconoscenza, la stessa che fa si che i masochisti confessino se torturati”. Diciamo che con la discesa di Andrea dall’alto dei cieli, metteremo finalmente fine al tormentone del rinnovo, a quello dei mal di pancia, argineremo la voracità di Ramadani, metteremo una pietra sopra la clausola rescissoria, metteremo fine anche al mio proposito non proprio sereno nel caso invece che il tormentone continuasse ancora, perché anch’io in quel caso sarò indeciso come Ljajic, non saprò decidermi se commettere suicidio o andare al bowling. E’ chiaro che in mezzo ai tanti argomenti concilianti ci sia stato anche un avvertimento, in questo caso il collaudo della nuovissima tribuna, che ha lo stesso significato della bandierina rossa di avvertimento sui sandwich per evitare che la gente si perfori il palato. E parlare di riconoscenza nel calcio è come parlare di Tod’s in una favela, parlare di giocatori e di coscenza è un viaggio nell’ignoto, parlare di Galliani e di coscenza è addirittura un viaggio nell’inferno, la faccia sempre tirata dell’AD rossonero la dice lunga, tradisce un disagio di fondo a prescindere dall’andamento della partita, ad Adriano gli si legge in faccia che la sua coscienza è la suocera la cui visita non finisce mai. Vi faccio una confessione perché oggi siamo tutti felici e vediamo scendere un presidente dall’alto come se fosse un messia, tutti ridono, Mario Gomez e Pepito Rossi non rubano nemmeno le pernici, ma un pensiero deve andare anche a chi avrebbe voluto vedere atterrare Tutunci con il suo tappeto volante, meno rumoroso, più ambientalista, a chi ha privato i figli di un travestimento da Babbo Natale per investire tutto su parrucche e nasi finti. Ecco, io la sera tardi penso a loro, quando i rumori della città si attutiscono e i pensieri rimbombano perché non ci sono più i rumori della città a coprirli, penso a loro, a loro che cercano e non trovano, come esodati in attesa di una nuova collocazione, di qualcuno con cui incazzarsi, molte volte esco e vado a cercarli per rassicurarli, per mettergli una sciarpa Viola al collo che gli possa far ricordare la loro fede incrinata. Basta fare pazza Pitti e poi il Ponte Vecchio, Piazza della Repubblica e ancora via dei Pecori per imboccare via dei Cerretani e così arrivare da loro che sono là nel regno dei trolley, loro senza niente da trascinare con se, ma lì solo per cercare quello che hanno smarrito, e la notte è sempre il momento della resa dei conti, il momento per il mal di stomaco e il mal di denti, quando anche le ombre si ribellano e vorrebbero essere l’ombra di qualcuno che aveva creduto nei Della Valle. Li guardo da lontano per non disturbarli nelle loro paure, o meglio, per capire come aiutarli, ma il loro tormento non sembra trovare sollievo nemmeno con la coppia Gomez-Rossi, non sono rimasti tanti, ma perché lasciarli lì a vagare, Casa Italo è chiusa e forse li hanno buttati anche fuori di casa, è uno stridore assurdo quello che vede l’entusiasmo da una parte e loro in stazione con lo sguardo nel vuoto a cercare i fantasmi dei binari morti e della pontellizzazione.

146 commenti:

  1. A me pare indiscutibile che Ljajic non sia stato posto al centro del progetto viola. La questione nacque con l'acquisto di Giuseppe Rossi, che probabilmente è stato ideato e perfezionato molto prima dell'esplosione sul campo di Ljajic. Nell'assetto tattico di Montella un punto fermo è il centrocampo a tre composto da Valero, Pizarro, Aquilani. In avanti sono libere due o tre caselle. E Montella, al di la' di quel che pensano i sedicenti esperti che non nomino, ha sempre visto Adem come attaccante. Se fosse rimasto, Jovetic sarebbe andato a far coppia con Rossi. Jovetic se n'è andato, ma poco cambia: dalla coppia titolare Ljajic è escluso e non può nemmeno spostarsi a destra perchè lì agisce Cuadrado. Restano due possibilità: o schierarlo tre quartista cambiando il modulo, o considerarlo una sorta di jolly destinato a sostituire di volta in volta Rossi o Gomez. Infine non dimenticherei che deve giocarsi il posto anche con Joaquin, che è arrivato a Firenze in sordina ma non credo con l'intenzione di svernare e passa per uno molto forte. In queste condizioni è difficile sostenere che a Ljajic gioverebbe rimanere qui per maturare e che gli conviene rimandare il grande salto. Siccome molti giocatori della sua età il grande salto l'hanno già fatto (pensiamo a Goetze) non si vede perchè non debba pensarci anche Adem. E ciò indipendentemente dai guadagni o dal maggior prestigio di un altro palcoscenico. Continuo a credere che sarebbero state maggiori le possibilità che rimanesse se fosse stato considerato titolare inamovibile o quasi e inserito in un percorso di crescita destinato a farne in due anni l'erede di Jovetic. Andrea Della Valle ha penato non poco a trattenere Jovetic a Firenze. Ma sulla centralità di Jovetic nel progetto dubbi non ce n'erano. Su quella di Ljajic c'è da riflettere. La verità è che Pradè vuole una squadra matura, in grado di vincere subito, come sarà la Fiorentina di Rossi e Gomez. D'altronde, ieri l'ho scritto, nel calcio di oggi programmare è molto difficile, perchè una volta che sono cresciuti calcisticamente i giovani preferiscono prendere comunque altre strade.

    RispondiElimina
  2. Bale al Tottenham per una cifra fra i 100 e i 120 milioni di dollari, pagati in parte con una contropartita tecnica (immagioni di valore superiore a Marrone o metà Gabbiadini) e per la maggior parte in denaro.

    RispondiElimina
  3. Lud, è stato però lo stesso Montella a consigliare Adem di aspettare a fare quello che tu definisci il grande salto in palcoscenici di maggior prestigio. E qui trovo una contraddizione nel tuo pensiero, perché se da noi è bene che non rimanga perché non ha il posto assicurato, in quale club di prestigio troverebbe il posto assicurato?

    RispondiElimina
  4. Intanto un'annotazione. Chi non vuole essere disturbato dai presunti "bulli" non va a stuzzicarli ad ogni post, e tu lo fai anche nella tua apertura di stamani. Tra amici ci si prende anche per il culo e ci si ride, noi non siamo amici, quindi le battutine sui "sedicenti esperti" tientile per te a meno che tu non voglia ricominciare le guerre di cui poi vai a frignare. Scrivi poi le stesse cose che ci propini da un mese e mezzo. L'abbiamo capito, non ci torna, ma l'abbiamo capito. Di sicuro Ljajic non è stato messo al centro del progetto e meno male! Avrebbe voluto dire partire con traguardi ben più ridotti e l'entusiasmo che si vede in giro ce lo si sarebbe sognato. Con questo, spazio per uno che confermasse con continuità (che è ciò che fa la differenza tra un giocatore tecnicamente bravo ed un top player) quanto fatto negli ultimi tre mesi del campionato scorso, posto ci sarebbe e come. Il posto ci si guadagna non lo si può pretendere per grazia ricevuta e se la concorrenza è più folta, meglio, se si è forti. Lo scopo della Fiorentina non è trattenere Ljajic o farlo crescere, non è un asilo nido, ma una società di calcio, bensì quello di vincere il più possibile, facendo divertire (ma se si perde ci si diverte poco). Non è solo Montella che vuole una squadra capace di vincere subito, ma tutta la tifoseria. Che ci riesca meglio puntando tutto su Ljajic invece che di aprire a giocatori come Gomez, Rossi e Joaquin ci sembra sinceramente teoria più che discutibile. Ma l'abbiamo capito che è la tua teoria, ora non ce la riassumere tutti i giorni a colazione, noi si legge e si capisce quel che si legge.

    RispondiElimina
  5. colonel.blimp2 agosto 2013 09:09

    Lud, il grande salto è andare all'Atletico Madrid? Di meglio non trova, per ora. La rosa, poi, è come Montella l'ha voluta, a partire dal suo pallino del centravantone. E' lo stesso Montella che ha preso Ljajic da una pozzanghera di Nutella e l'ha fatto uomo e calciatore. Pollock, tutto quel che hanno potuto fare, nel tempo, per sconciare il capolavoro di Michelucci (imitato da decine e decine di stazioni americane, per chi non lo sapesse), l'hanno fatto. Oggi non riconosco più la mia stazione.

    RispondiElimina
  6. Lo vogliamo in prestito:

    http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/7/7b/Rolando_mdg.png

    RispondiElimina
  7. icchè? l'orologio?

    RispondiElimina
  8. Lud, la tua è una visione rigida su titolari e riserve, sul modulo inderogabile; quella di Montella è una visione elastica, che comprende rotazione e turn over in vista delle tre competizioni, e una disposizione in campo camaleontica, che cambia di fase in fase della partita. Nella Maquina di Don Vincenzo c'è spazio per chiunque abbia qualità, e Ljajic certo non ne difetta. Non farebbe il tappabuchi, ma sarebbe un uomo che fa la differenza, molto difficile da lasciar fuori. Un'opinione discutibile è che Rossi giocherà quasi tutte le 50/60 partite della stagione [sarebbero dei criminali irresponsabili], una più curiosa ancora è che se Jovetic fosse restato, sarebbe stato il titolare della coppia d'attacco con Rossi [ma mesi fa parlavi di tridente]: non ci hanno pensato neanche per un secondo a formare una coppia Rossi-Jojo, quando hanno acquistato l'italoamericano è stato per fargli sostituire il montenegrino, già da tempo sul piede di partenza. Ljajic giocherebbe ora come trequartista che parte dietro le due punte, ora nel ruolo di Rossi quando questi non scende in campo [cioè per circa metà delle partite in stagione, se fan le cose per bene], se questo ti sembra non metterlo al centro del progetto...I problemi sono altri, e spero si risolvano. Cuadrado stesso non penserai di farlo giocare per 50/60 partite in un anno, più i voli per le partite della Colombia, spero?

    RispondiElimina
  9. In collaborazione con Groupon ho pensato ad un'offerta che possa permettervi di presentarvi davanti alle grandi vetrate di Lud per un saluto fugace.

    http://www.groupon.it/deals/firenze-special/Terre-di-Mare/24934052?nlp=&CID=IT_CRM_1_0_0_214&a=1708

    RispondiElimina
  10. Ti avverto Lud, considero i tuoi non argomenti e i tuoi pensieri riguardo questa materia al pari di spamm, posta indesiderata, non li apro nemmeno, non li leggo perché ormai è chiaro chi sei e cosa capisci di calcio. Non ho intenzione di continuare tutti i giorni a dividermi un sito con uno che messo alla corda non ha saputo produrre una prova che confortasse le sue tesi ed è scaduto in ogni post in un tentativo di rissa per non passare da bischero di fronte a tutti. Tardi, sei arrivato tardi, non ci sei riuscito. Non commenterò direttamente un tuo post nello specifico perché non c'è niente valga la pena di commentare, lo salto, risponderò a chi risponderà a te ma non personalmente a te, esponendo come sempre quello che penso. Non ti nomino perché si nomina chi vale la pena nominare, perché interessante, e tu non lo sei su nulla. Tu fai lo stesso con me, non chiamarmi in causa su niente, ho già male alle mani dalle scoppole che ho rifilato, basta così, le bocce le fermo io. Si può stare tutti qui dentro basta trovare degli interlocutori all'altezza, per me è facile, basta scansarne uno soltanto.

    RispondiElimina
  11. In effetti Deyna, penso che con 50/60 partite abbiamo quattro attaccanti di ruolo puri, Gomez, Rossi, Ilicic e Ljajic, che si è visto può fare anche la seconda punta, non sarebbero nemmeno troppi, figuriamoci se manca spazio per chicchessia. Addirittura Ilicic si prova come mezz'ala e si spinge in avanti Iako per fargli fare un ruolo non proprio nelle sue corde. Si può considerare anche Joaquin e Cuadrado "attaccanti" ma punte vere e proprie non lo sono mai state e lo spagnolo non lo diventerà a 31 anni suonati, anche il colombiano benché spinto più avanti in qualche partita non ha le caratteristiche di attaccante puro. Insomma, qualità a tonnellate la davanti, sulla quantità, che non prendano raffreddori di gruppo sennò siam spuntati anche quest'anno.

    RispondiElimina
  12. Dice che in 9 hanno già acquistato l'offerta. E ci si vede tutti da Lud nel WE!

    RispondiElimina
  13. Una volta ceduto El Ham, prenderemo anche un centravanti di riserva, spero.

    RispondiElimina
  14. Io El Ham lo considero già out da un pezzo Anto e pare anche lo staff.

    RispondiElimina
  15. Sì, ma devi venderlo, eh, ti ballano 2 milioni lordi di stipendio all'anno. Prima di averlo ceduto secondo me non comprano un altro attaccante.

    RispondiElimina
  16. Non ci piove Anto, solo che anche lui per smaltirlo ce ne vuole. Di pesi morti ne abbiamo Salvatore ci ha edotto tutti su quanto e cosa, mica facile piazzarli alcuni.

    RispondiElimina
  17. Mah io non considero Ilicic una punta, Ljajic seconda e proprio forzandolo, è un trequartista...Per ora, esuberi a parte, le uniche punte vere che abbiamo mi sembrano Gomez e Rossi.

    RispondiElimina
  18. l'ha fatto pe' se' mesi la riserva a Cannavaro e ora e lo ridanno 'n prestito, o che sarà bono?

    RispondiElimina
  19. Punte vere ne abbiamo due, ma col botto, Gomez e Rossi, l'anno scorso avevamo Toni e Larrondo! In compenso di trequartisti, esterni, mezze punte ne abbiamo un catino, ma questo fa parte del gioco montelliano che di attaccanti fissi davanti ne vuole uno o al massimo due ma col secondo che gira. In realtà back-up a questo secondo lo può fare benissimo un trequartista, o si può giocare con le due seconde punte di movimento in appoggio. Quello che manca è il back-up del centravantone per questo Toni l'avrei tenuto, ma se prendono un Denis meglio, però è uno che giocherà poco. Buono e che giochi poco per postulato è difficile.

    RispondiElimina
  20. Se danno Ljajic al milan...no, non ci voglio neanche pensare.

    RispondiElimina
  21. colonel.blimp2 agosto 2013 11:26

    Offerta ufficiale di Galliani: 8 milioni. La Fiorentina chiede 12: si troveranno a 10. Peccato, ma non poteva finire che così.

    RispondiElimina
  22. Deyna, ma che offerta vuoi che abbia fatto Lord Fester? metà Strasser e metà Paloschi? Al Milan non ci va di sicuro, non scommetto mai ma qui quasi quasi lo farei.

    RispondiElimina
  23. colonel.blimp2 agosto 2013 11:27

    La certezza di questa prima parte del ritiro è il 3-5-2. Nella continuità.

    RispondiElimina
  24. Dice che Galliani offre 8, la Fiorentina vuole 12, e si incontreranno a 10. Tutto da vedere ovviamente, si fa per parlare, faccio per esorcizzare l'ipotesi. Ma dare Ljajic al milan sarebbe molto peggio che aver ceduto Jovetic alla juve.

    RispondiElimina
  25. che abbia offerto 8 milioni in contanti mi dispiace ma non ci credo, che ne paghi 10 meno ancora. Ora poi che gli hanno anche condannato il presidente!

    RispondiElimina
  26. Ilicic ha giocato spesso come seconda punta e a volte prima punta nel Palermo, certo se raffrontato a Gomez e Rossi siamo un po' distanti ma lo score di Ilicic non è certo quello di un centrocampista in carriera. Ljajic sono d'accordo che nasce ed è trequartista ma quando non doveva pestarsi i piedi con Jojo ha fatto vedere di aver trovato una discreta confidenza con la porta. Sono gli altri che sono tutte ali e mezz'ali con propensione al goal ma nessuno punta di ruolo.

    RispondiElimina
  27. colonel.blimp2 agosto 2013 11:33

    Stavolta molte fonti convergono.

    RispondiElimina
  28. Spererei almeno nella cessione all'estero, a questo punto. Comunque sarebbe un'altra stagione potenzialmente da sogno pregiudicata, anzi quest'anno di più perché nel Quarto ci credevo davvero.

    RispondiElimina
  29. http://www.fiorentina.it/notizia.asp?IDNotizia=136281



    Ormai mi tocca "sperare" in questo, che brutto sviluppo di mercato...

    RispondiElimina
  30. Dare Ljajic a 10 è quello che possono fare e realizzare in questo momento se è sordo al rinnovo e alla clausola. Chi arriva con quei soldi se lo porta via, che si chiami milan, juve, Atletico, Manchester U e compagnia bella.

    RispondiElimina
  31. Quarto cosa ?!

    RispondiElimina
  32. Non ho problemi a nominarlo, Scudetto.

    RispondiElimina
  33. Se lo danno al milan non solo ci indeboliamo drasticamente noi, ma diamo a loro un elemento decisivo per restarci davanti.

    RispondiElimina
  34. colonel.blimp2 agosto 2013 11:40

    Anch'io ci spero, Deyna, e certamente se parte l'asta Galliani è fottuto. Per il Milan sarebbe un colpo grosso, se poi riescono a vendere un po' di ciarpame e, come sanno loro, a reinvestire in un centrocampista di vaglia, rientrano nell'arengo, arbitri aiutando.

    RispondiElimina
  35. Io considero vinto il campionato 1981/82...

    RispondiElimina
  36. Sull'indebolimento "drastico" glisso, aspetto di vedere chi arriva Deyna. Rimane una campagna da 10 che con la cessione del nutellino, se rimpiazzato può oscillare dal 9 al 9,5.

    RispondiElimina
  37. Beh, allora........fai un po' come le merde, 31 sul campo. Non farti attaccare altro da loro.

    RispondiElimina
  38. Loro si aggiungono cose che hanno rubato, io rivendico una cosa che abbiamo meritato sul campo.

    RispondiElimina
  39. ...peraltro mi sembra che anche ADV la pensi così, e lo esplicitò quando polemicamente parlava di organizzare una festa di commemorazione del Terzo.

    RispondiElimina
  40. A me i titoli che vanno e vengono non piacciono, son roba da strisciati, fra inter e juve, sui furti concordo ma essendo in Italia me ne faccio una ragione.

    RispondiElimina
  41. Io non me ne farò mai una ragione, e ogni volta che parlo con qualcuno di loro glielo sbatto in faccia

    RispondiElimina
  42. I voti al mercato li daremo alla fine, per quel che valgono, ma cedere un elemento di quel calibro, giovane e in crescita esponenziale, non può che far riconsiderare drasticamente il giudizio. Almeno per me...

    RispondiElimina
  43. Peccato che sia la tua parola contro l'albo eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  44. Se il Tottenham ha veramente venduto Bale per più di 100 milioni i soldi ce li ha davvero. Io continuo a credere che, se non rinnova, va in Premier League. Stiamo a vedere.

    RispondiElimina
  45. avendo Rossi e Gomez disponibili non vedo molte altre alternative a giocare con due punte.

    RispondiElimina
  46. Sopravvissuto2 agosto 2013 12:16

    Nel giorno nel quale viene certificato che Berlusconi non scenderà mai più in elicottero nel ritiro del Milan, Andrea Della Valle arriva con il suo elicottero nel ritiro della Fiorentina. Il tempo è proprio galantuomo, nulla da eccepire. L'interdizione (simile ad un tackle di Roncaglia) del Berlusca certifica lo tsunami che sta per arrivare a tutta la sua galassia; l'Honda che non arriva rallenta solo un'agonia, la mammella della pietas continua a secernere fiele. Trent'anni fa "costretti" a cedere Massaro, oggi in grado di rifiutare un'offerta per Liajic; la sconfitta col City la Gazzetta la pone in due righe minuscole di lato (quindi una notizia vera, oggettiva), mentre il ventilato arrivo del giapponese ha occupato le loro prime pagine (una non-notizia, una semplice trattativa, come il Verona che tratta Rômulo); il codice etico con FairPlay Dellavalliano in tre righe (due anni fa), l'autofinanziamento milanista con una pagina intera (sempre su Gazzetta). Sono più gli sponsor istituzionali che gli impiegati al Milan, ma nessuno osa dirlo, attendono un renudista. Arriverà. La Gazzetta rompe le palle per Neto, il CorSport scrive poco o nulla. Per quanto tempo i media sopporteranno il lebbroso carrozzone rossonero, oramai tenuto su dal polmone artificiale della Lega, di Unicredit, dell'Aia? Ringrazio la famiglia Della Valle poiché ha insegnato (per chi vorrà studiarlo e capirlo) cos'è un business-planetari, come si attua, come si pazienta, come ci si coibenta rispetto ai detrattori. Ora possiamo fumare il Cohiba, attendendo "quel peso morto" che il fiume ci mostrerà. A noi Della Valle, gli altri a fondo valle.

    RispondiElimina
  47. Credo che faranno di tutto per non darlo al Milan, a meno che non sian cambiate le cose nei rapporti col condannato, ma non credo. Ora bisogna intendersi, se questo è il futuro campione che dite non si può non scatenare l'asta, se no dovete ridire anche voi quello che dicevate per Montolivo: "a volerlo c'era solo Galliani a zero o poche lire!" Se poi son loro che s'impuntano per andare da Galliani rifiutando qualsiasi altra cosa ci sarà da decidere, o vendere al diavolo tappandosi il naso o linea dura, ma dura bene. Io continuo a credere che l'opzione Milan sia l'ultima, con possibilità vicino a zero.

    RispondiElimina
  48. No Leo, chiunque no. Al Milan faranno di tutto per non venderlo. Certo se ci sono solo loro con un'offerta decente (appunto quei 10 milioni) rispetto a perderlo a zero pochi mesi dopo, può anche darsi che, tappandosi il naso...Però che un futuro top player abbia soltanto un estimatore mi fa pensare a cosa dicevano di Montolivo l'anno scorso, ma lui era un pippa. Non sarà così e, se lo venderanno, sarà all'estero.

    RispondiElimina
  49. Sopravvissuto2 agosto 2013 12:34

    Se Liajic va al City certificheremo l'infpgresso della Fiorentina come socio occulto (neanche molto) dello sceicco proprietario del club....ah ah ah ah ah....alleviamo assi per lo sceicco. Prepariamo bene Vecino o Hegazy, quello abbocca e ci da altre vagonate di petrodollari! Senza Montolivo il Milan sarebbe andato più tranquillamente in CL, invece è riuscita nonostante il caravaggino-zavorra; Adem. DEYNA, al Milan non indebolisce noi, rafforza loro nella corsa all'Europa League.

    RispondiElimina
  50. Hai visto che ADV ha detto che Ljajic vuol restare? però spera che capisca le regole che ci sono in casa viola per gli stipendi dei giovani. Ma allora di cosa hanno parlato, del tempo che c'è a Moena, o di passera?

    RispondiElimina
  51. colonel.blimp2 agosto 2013 12:45

    Ljajic non andrà a zero lire. Ecco la differenza.

    RispondiElimina
  52. colonel.blimp2 agosto 2013 12:48

    Ora che l'ha detto ADV devi proprio crederci, Jordan: è arrivata l'offerta da Galliani, 8 milioni. Ljajic vuole rimanere ma non certo per 1,2, per quell'ingaggio fa attaccare alla canne della bicicletta fazzolettino sbuffante.

    RispondiElimina
  53. Anche Montolivo poteva andarci per la metà di Paloschi e Strasser, che era meno ma non poi tanto dei 7 milioni più bonus che ha offerto il pelato. Ma il punto non è quello, il punto è che non c'era concorrenza, ed io ho detto che quanto sopra si applica se, anche in questo caso, non si scatenasse l'asta, o, quanto meno, non ci fossero alternative migliori. Era per spiegare perchè penso che al Milan non ci andrà mai, perchè le alternative ci saranno, se no che cazzo di top player è questo?

    RispondiElimina
  54. Pedullà parla di 7 milioni + bonus, non andrà mai al Milan per quella cifra. Se non vuol rimanere per 1,2 (o poco di più) andrà al MU o al MC o all'Atletico come dici tu, o dove gli pare, che dubito gli daranno poi tanto di più adesso. Lui crede di essere già un top-player ma di questo siete convinti solo voi, in pochi, in questo sito e bisogna che se ne convincano invece anche quelli che devon mettere mano al portafoglio, il che, per ora. non sembra. I motivi li avevi già detti un paio di giorni fa ed è questa la realtà. Uno che non è, ancora, un top player, ringrazi Iddio se gioca in una squadra ambiziosa e porta a casa, a 21 anni, 1,2 milioni netti di stipendio all'anno che son 100000 euro al mese.

    RispondiElimina
  55. colonel.blimp2 agosto 2013 13:07

    Ah sì, meta di Paloschi e Strasser? Ganzo! E l'Atletico e il Tottenham dov'erano per Monto? Col Monto eravamo nei bassifondi, Jordan, e se ora vengono fuori i grossi calibri inglesi il paragone col centrocampista più lento, vuoto, ininventivo e sopravvalutato del campionato italiano va anche più a ramengo.

    RispondiElimina
  56. colonel.blimp2 agosto 2013 13:16

    ADV parla di 8 e credo che sia più attendibile di Pedullà, visto che l'offerta (cui giuravi di non credere) è arrivata a lui. I top player guadagnano ben più che 2 milioni, io con altri abbiamo sul sitollock profetizzato un avvenire di top player per Nutella ma non ho mai detto che lo sia attualmente, vediamo di non zallerare gli argomenti altrui, Jordan. Mi metto nei panni del Nutella: per 1,2 faccio un rutto fantozziano all'aglio che mi fa il deserto attorno; all'Atletico e al Tottenham dico no; allora la Fiorentina sonda le big inglesi e se funziona noi incassiamo una dozzina di milioni e io prendo 2 d'ingaggio; se la Fiorentina non sfonda in Inghilterra io mi accordo con Galliani per un quadriennale a 2 e mi alleno bono bono per un anno in settimana accomodandomi in tribuna la domenica; per 1,6 rinnovo, invece, e accetto clausola a 12, non di più; per 2 rinnovo senza clausola. Sono io che faccio il gioco.

    RispondiElimina
  57. Da qualunque prospettiva io la guardi, l'offerta del Milan per Ljajic mi pare un bluff. Anzitutto, mi insospettisce la tempistica, cioè la mattina dopo la condanna definitiva del mero proprietario: sembra più un messaggio lanciato all'esterno, per dire che non smobilita il Pdl, ma anzi rilancia con la nuova Forza Italia, e identicamente fa il Milan. Inoltre, Galliani sta da settimane provando a risparmiare poche centinaia di migliaia di euro per l'acquisto di Honda e sarebbe invece pronto a spendere più del doppio di cartellino e senz'altro molto più di ingaggio per Ljajic, senza nemmeno aver risolto il problema dei tanti esuberi nel reparto avanzato?

    RispondiElimina
  58. Aspettiamo prima di dire una parola definitiva. Ma se Ljajic non dovesse rimanere non sarà solo per motivi economici. Così io credo. La Fiorentina è una società con una sua caratura ed in ascesa, Pollock. Ma ci sono platee oggettivamente più attraenti, palcoscenici di primo piano. Lì si guadagna di più, si lotta per traguardi importanti e si gioca a fianco di grandi giocatori. Se mi debbo comunque giocare il posto, potrei essere tentato di giocarmelo lì, come ha già fatto un Nastasic o un Balotelli. Con ciò non credo andrà al Milan, più facile che sia piazzato all'estero.

    RispondiElimina
  59. colonel.blimp2 agosto 2013 13:38

    Caro Snappo e se ADV «vede», Galliani cosa fa, tira fuori la coppia di 2? Non si fa un'offerta ufficiale, e dichiarata tale da chi l'ha ricevuta, se non hai in cassa. Che poi sia un messaggio mediatico, d'accordissimo: è proprio per questo che Fester ha raschiato il fondo del barile, che però c'è: una società come il Milan non offre quel che non ha, magari ruba per averlo ma non si presenta alla casa dicendo al commesso che ha dimenticato il portafoglio a casa.

    RispondiElimina
  60. Ciao Colonel.blimp! Certamente, mi sono espresso male: non intendevo dire che il Milan non ha, ma solo che il Milan da un paio d'anni fa i conti con la "pontellizzazione" imposta da Berlusconi ahahahahahaha. Intanto, registriamo che, al momento, ADV non ha visto, come era scontato perfino per me, e perciò a più forte ragione per un pokerista abilissimo come il geometra di Monza. Inoltre, è probabile che da adesso in poi si siedano al tavolo giocatori con maggiore propensione a utilizzare le proprie disponibilità finanziarie. Naturalmente, il tavolo si chiuderebbe immediatamente se Ljajic prolungasse e si mostrasse contento di farlo, come tutti qui ci auguriamo.

    RispondiElimina
  61. Al contrario di quanto affermato dagli allenatori in pectore in attesa del patentino, il valore di Ljajic è secondo Della Valle ben superiore ai 10 milioni. Andrea ha infatti dichiarato che gli otto milioni offerti dal Milan sono lontani dall'autentico valore di un giocatore che è un futuro campione. Senza considerare che il fatto che sia in scadenza diminuisce sicuramente il valore di Ljajic.

    RispondiElimina
  62. colonel.blimp2 agosto 2013 14:11

    Un ventriloquo allo specchio:


    «02/08/2013 13:46:23 LOCKE, Il concetto espresso da CANTERBURY, fotografa perfettamente la situazione riguardo al Ljiajc».



    Lud, ben superiore a 8, non a 10. L'«autentico valore» non è poi il valore di Ljajic in scadenza.

    RispondiElimina
  63. E seguita a rompere le palle con le battutine del cazzo. Che poi un proprietario deprezzi la sua proprietà è roba che solo uno come te potrebbe supporre. Per Della Valle può valere anche 50 milioni, bisogna vedere a quanto riesce a venderlo. Il fatto che sia in scadenza diminuisce il valore se il pretendente è uno solo, se si scatena un'asta perchè è un fenomeno come dite il fatto conta poco, ma anche questo ti si è detto fino alla nausea.

    RispondiElimina
  64. Colonnello magari ruba o trova qualche scusa per mandare a monte dopo, se ADV vede, ma che vedesse era quanto mai improbabile. Di sicuro 7 milioni il Milan li trova ma credo sia lontano mille miglia dalla voglia di spenderli oggi. Credo che SNap abbia ragione invece. Insomma io son pronto a scommettere (e non scommetto mai) che al Milan non ci va. Qualcuno ci sta?

    RispondiElimina
  65. colonel.blimp2 agosto 2013 14:22

    Lud, è vero che il primo a provocare sei stato tu, adesso. Comunque la definizione di «futuro campione» (che condivido) da parte di ADV o è un segno di ottimismo per l trattativa o è una cazzata nel momento in cui gli neghi un aumento congruo ed è il giocatore ad avere in mano il boccino.

    RispondiElimina
  66. Raddoppiargli l'ingaggio non ti sembra aumento congruo?

    RispondiElimina
  67. colonel.blimp2 agosto 2013 14:28

    No, perché era molto basso. Qualunque squadra interessata a Ljajic gli darebbe mezzo milione in più (almeno) rispetto all'offerta di 1,2, che lui non accetterà.

    RispondiElimina
  68. sopravvissuto2 agosto 2013 14:43

    Coopto Jordan, al Milan Adem non va. Pradè ha una carta in mano e una talpa a Londra, cioè Baldini. Pradè se vuole zufola col toscano, magari tramano, e lo imbarca per Heathrow.

    RispondiElimina
  69. Secondo me dopo la sentenza Bosman un giocatore in scadenza vale scientificamente molto meno. Non è una opionione. È un fatto.

    RispondiElimina
  70. Ljajic non è sotto contratto per un insieme di circostanze e non è al centro del progetto per le stesse circostanze. Infatti un anno fa era difficile intuire una crescita tanto rapida. (Almeno ad agosto 2012, a settembre era già tutto chiaro, ma occorrevano ancora continuità e goal). Fu per questa ragione che non gli venne proposto il rinnovo e sempre per questa ragione si portò avanti la trattativa, peraltro eccellente, per Rossi.

    RispondiElimina
  71. LELE

    Certo che, Pollock, tra il lago di Ginevra a quello di Massaciuccoli...uah uha uha!

    Lele

    Adem non va al Milan in tutti i casi, caro COLONNELLO. Se rompono col
    rinnovo va sul mercato e il Milan ha solo discorsi, se si metton
    d'accordo sul prolungamento, come da ottimismo del Presidente, se farà
    bene come nella seconda parte del campionato, il prossimo anno ha già
    acquirenti che spenderanno cifre che il Milan non potrà disporre, visto
    che in CL non ci andrà, senza contare che il crepuscolo del Berlusca e'
    appena cominciato. A quel punto sarà a rischio anche trattenere
    Balotelli con Adem che avra' due possibilità' 1) rimanere con noi dopo
    il grande campionato che faremo 2) gran club spagnolo o Inghilterra, ma
    anzitutto dovrà confermarsi a quei livelli e nel caso crescere ancora
    secondo le sue potenzialità.

    Lele

    Io son sempre stato tifoso di Adem, ma affermare che in base a 5 mesi
    splendidi e altri probabili ma non certi, si meriti molto piu' di
    Cuadrado e Borja, mi pare offesa bella e buona!

    Senza contare che la testa e l'amore per il viola e' un valore aggiunto e da
    come si e' comportato finora, tra lui e gli altri due c'e' come tra il
    Lago di Ginevra e Massaciuccoli.

    Lele

    RispondiElimina
  72. colonel.blimp2 agosto 2013 15:04

    E chi lo nega?

    RispondiElimina
  73. Il lago di Massaciuccoli è bellissimo, la sua bellezza non è inferiore a quella del Lemano. L'unica differenza risiede nel fatto che l'uno l'hanno gestito e amorevolmente curato gli svizzeri, l'altro è nelle mani degli italiani che l'hanno deturpato ed inquinato oltre misura. Un testimone fra tutti della sua bellezza: Puccini, naturalmente. Non manco mai agli spettacoli lirici sul lago e nonostante che l'acustica non sia perfetta veder salire in cielo la luna mentre si ascolta il celebre inno alla Luna della Turandot è sempre una emozione. Non riservata naturalmente a chi non sa, ne' potrebbe, apprezzare.

    RispondiElimina
  74. colonel.blimp2 agosto 2013 15:08

    Credo infatti, Lele, che Borja e Cuadrado meritino più di quel che hanno e che la Fiorentina debba aumentare (come scrivo già da due mesi) di un deca il tetto ingaggi. A meno di non credere alle nozze con lo scudetto e i fichi secchi in tavola. E poi se fossi Ljajic dei meriti me ne fregherei altamente se posso guadagnar di più altrove ed è ciò cui deve pensare anche la Società, che tiene il coltello dalla parte della lama.

    RispondiElimina
  75. Per l'ennesima volta a costo di annoiare dico che il contratto di Ljajic deve essere a salire, dunque va benissimo pagarlo 1,5 quest'anno, ma sin dall'anno prossimo puoi dargli 2 o anche più, purchè si ripeta in termini di goal, assist, presenze.

    RispondiElimina
  76. colonel.blimp2 agosto 2013 15:09

    Mi sembra opinione saggia, ma facciamo anche 1.6 per star tranquilli.

    RispondiElimina
  77. http://www.youtube.com/watch?v=oFBDrsiQYH8

    RispondiElimina
  78. certo Blimp, l'anno prossimo se rifà undici goal merita molto di più. Vedremo poi che razza di asta si scatena su Cuadrado, che è giocatore da Barcellona o Bayern e avrà richieste a raffica e offerte regali di ingaggio.

    RispondiElimina
  79. Un'altra volta a farmi dire quello che non dico perchè o lo fai apposta o non capisci un cazzo (un'altra volta ti lascio la scelta). Non so chi sia, perchè Diskus va nei pazzi e ripete sempre lo stesso nome, ma me lo immagino. Se devi comprare la casa da uno che DEVE vendere tiri sul prezzo ed il valore può scendere, ma il valore lo fa il mercato, perchè se quella casa la vogliono in dieci e fanno ai cazzotti per prenderla ecco che non importa più scendere col prezzo. Quindi alla domanda: "il prezzo cala se uno ha bisogno di vendere?" si può dire senz'altro di sì come regola generale, ma può anche non essere affatto vero. La Fiorentina, col giocatore in fine di contratto si trova nella necessità di vendere, quindi se c'è solo il furbo pelato interessato, può esser costretta a vendere sottocosto. Se però MU, MC, Atletico e compagnia cantante son tutte davvero interessate ed entrano in competizione il fatto di dover vendere conta poco, perchè quello che conta è non farsi fregare dall'antagonista ed il prezzo può lievitare. E' chiaro o ti devo fare un disegnino? Il problema di Ljajic è che lui, oggi, non è così concupito dai grossi club perchè non ha avuto visibilità sufficiente, per il breve periodo di splendore e per il palcoscenico sul quale ha recitato, quindi, a prescindere dal suo contratto, il prezzo al quale lo puoi vendere difficilmente andrà sopra ai 12-13 milioni.

    RispondiElimina
  80. Questo lo dici tu, ricordati che, se lo prendono ora, devono anche pagare il cartellino, almeno un deca. Io non credo gli offrano molto di più e, comunque, cambiare per mezzo milione ambiente, compagni, allenatore di una società in netta crescita e perfettamente solvibile, sarebbe per me grossa cazzata. Facci lui.

    RispondiElimina
  81. Scusa, Colonel.blimp, il basso o l'alto, soprattutto quando si parla di stipendi di calciatori, sono concetti del tutto relativi: per me i 650.000 euro che ha preso Ljajic due anni fa erano davvero troppi, soprattutto se visti in relazione a rendimento ed età. Cuadrado prende 550.000 euro e Ljajic 650.000. Alla Juve, che ha fatturato quasi triplo della Fiorentina, Pogba prende 600.000 euro. Al Napoli, che ha fatturato quasi doppio, Insigne prende 700.000 euro. Portare Ljajic a 1.200.000 sarebbe un bello sforzo, soprattutto per non innescare una corsa generale all'adeguamento! In più, sembri dimenticare che, allo stato attuale della campagna acquisti, la Fiorentina nel 2013 pagherà 8 milioni lordi in più di monte ingaggi, che, ceteris paribus, saranno 16 milioni in più nel 2014. Dunque, l'aumento del monte stipendi previsto è ben superiore a quanto da te auspicato!

    RispondiElimina
  82. Prova a frugarti tu che vuoi che ti dica. Avere 40 milioni di monte salari con 60 milioni di entrate è più o meno il massimo e siamo già vicino a 50 senza gli aumenti che vuoi dare. Se vinci lo scudetto vai in Champions per la porta principale, passi a un centinaio di fatturato (come nel 2009 mi pare) e allora gli aumenti si possono e si devono dare. Ljajic se ne può anche fregare e la società tiene il coltello dalla parte della lama se lo vuole tenere, se no si tagliano bene tutti e due.

    RispondiElimina
  83. si scatenerà di sicuro ma intanto se ne sta buono col suo ingaggio che non è nemmeno la metà di quel che vorrebbe Ljajic

    RispondiElimina
  84. Il ragionamento di Jordan è ineccepibile.

    RispondiElimina
  85. SNap non c'è mica da convincere nessuno, più di quelli non gli danno e fanno bene, al massimo, forse, possono agire sui "bonus" a rendimento. Io credo che abbiano già anche il compratore (che non è ovviamente il Milan) se si ostinano a far muro

    RispondiElimina
  86. Certo, Jordan, quando parlo di stipendio, parlo sempre di stipendio base, escludendo i bonus, materia in cui Pradè è stato lucido innovatore ai tempi della disastrata Roma.

    RispondiElimina
  87. Sono d'accordo con Jordan e Snappo, non so cosa farà Ljajic (spero firmi il rinnovo, ovviamente), ma di certo non andrà al Milan.
    Anche io ho l'impressione che quello del Milan sia un bluff ad uso e consumo dei suoi tifosi, tanto sanno benissimo che noi per quella cifra non glielo vendiamo. Magari poi si permettono di fare il bluff anche perché sanno qualcosa che noi non sappiamo (magari che c'è già l'accordo per il rinnovo o, al contrario, per la sua cessione a una squadra inglese).

    RispondiElimina
  88. Sopravvissuto2 agosto 2013 17:20

    Baldini è la chiave. O firma o Pradè lo manda agli Spurs.

    RispondiElimina
  89. Ineccepibile, certo. Ma poi nei fatti Salvatore tutti vanno sui giocatori in scadenza, mi sai dire perchè? Anche la Fiorentina lo ha fatto e lo farà per strappare prezzi migliori.

    RispondiElimina
  90. Tu fai un sacco di confusione tra i giocatori a parametro zero, quelli davvero in scadenza, e quelli che hanno ancora un anno di contratto. La Fiorentina è andata essenzialmente sui primi (Compper, Yakovenko, Alonso). Comunque dipende dalla concorrenza che c'è, ti ho già detto e stradetto, che, in mancanza di quella, comprare da chi deve vendere porta a spuntare prezzi più bassi, questo lo sa anche il gatto e scopri, come al solito, l'acqua calda. Il discorso può non valere però per gli "articoli di lusso" cioè quelli di cui s'innamorano i signori spendaccioni che a queste micragnerie da sanguisughe non ci guardano. Anche a farti il disegnino non capisci. Nel caso specifico se, ad esempio, MU e MC si incaponissero su Ljajic lo potresti vendere, anche in questa situazione contrattuale a cifre abbastanza elevate. Siccome non credo che succeda perchè la sua valutazione assoluta non è ancora alta per scarsezza di referenze a quei livelli, penso che è grasso che cola se riesci a venderlo a 12-13 milioni. Valore sopra al quale oggi difficilmente lo venderesti anche se avesse firmato il rinnovo di contratto. Certo che se interessasse solo a Galliani potrebbe cercare di strozzarci con un sottoprezzo da 7-8 milioni.

    RispondiElimina
  91. Difficile che Ljajic possa finire al milan, la vicenda Jovetic ha mostrato che per il collo non ci facciamo prendere, da nessuno. Che con Ljajic si rischia di veder andare in fumo qualche milione esiste, se ripetesse la stagione precedente su quei livelli è chiaro che il suo valore incrementerebbe e le possibilità che torni l'ex-nutellino sono remote ma che il mercato si faccia influenzare dalle mode del momento (un'ottima mezza stagione, la passata) è altrettanto evidente. Nessun operatore o squadra, oggi, è disposta a pagare oltre il valore del serbo, valore che oscilla dai 10 ai 12 milioni cash per l'intero cartellino ed è un valore che non si discosterebbe molto da questa cifra anche se decidesse di rinnovare e prolungare il suo contratto, clausola o non clausola. Se valesse le ipotesi che vengono fatte qui nessuna delle big si nasconderebbe dietro la scadenza, se vedesse riconosciute le sue qualità a certi livelli avrebbe un mercato tale che ad offrire questi soldi ci sarebbe la fila. Un condizionale esiste nel suo caso, è sufficiente una mezza stagione per valere simili cifre e chiedere simili ingaggi ?! No, per nessuno. Se noi, o alcuni di noi, spergiurano su una sicura conferma per molti operatori è ancora un'ottimo prospetto che potrà diventare o anche no. Lo ripeto, se valesse una ventina, o anche qualcosa meno oggi, a 10-12 non avrebbe avuto neanche il tempo di scaldare la sedia per sedersi a parlare di rinnovo.

    RispondiElimina
  92. "Un condizionale esiste nel suo caso, è sufficiente una mezza stagione per valere simili cifre e chiedere simili ingaggi ?! No, per nessuno": per El Shaarawy pare sia sufficiente, viste le caratteristiche dei due non ha fatto certo meglio, e per di più a calare, al contrario di Ljajic.

    RispondiElimina
  93. Allora non leggi nemmeno tu, ho detto che in quel caso il problema era che non c'era concorrenza e tu mi vieni a dire dov'erano Atletico e Tottenham? non c'erano come non c'è nessun paragone tra Montolivo e Ljajic, rileggi tutto più piano perchè, da come commenti non hai capito nulla di quel che ho scritto.

    RispondiElimina
  94. Deyna, sarà perché gli attaccanti hanno più mercato, sarà perché El Sharrawy ha anche uno score differente rispetto al nostro, ma ha una valutazione più del doppio. L'anno in meno c'influisce poco, di certo oggi ha più mercato e valutazione lui che il serbo forse perché certi prezzi non vengono stabiliti dai tifosi viola e chi si occupa di questo mestiere facendone una professione ritiene che ad oggi sia giusta questa differenza. Se cedessimo Ljajic al milan ricevendo il faraone, anche pagando un conguaglio, non sarebbe certo una campagna acquisti drasticamente rovinata, stanne certo. Oggi è così, domani non lo so, lo sapessi non scriverei di calcio.

    RispondiElimina
  95. Giuravo? Non ci credevo e continuo a non credere che sia un'offerta seria. Poi vedremo quel che succede. Per il resto la fai semplice lui può anche fare i rutti se ha mangiato molta Nutella, ma passare un anno in tribuna per uno di 21 anni che al calcio forse vorrebbe anche giocare, non è come bere un bicchier d'acqua. Per cosa poi? per andare, senza niente di scritto in mano perchè se lo faccio vedere mi fanno anche il culo, probabilmente, dopo un anno di fermo, in una società nuova, in un ambiente nuovo, con un allenatore nuovo, a guadagnare quanto, se giocassi bene l'anno che invece sto fermo, magari prendo anche qui? Senza contare firzzi e pernacchie della gente per un anno intero? Senza contare che 600000 euro ce li rimettp nell'anno di fermo? Io penso che farebbe una bella cazzata, Non ha così il coltello dalla parte del manico a meno che non glielo lascino, come fece con Montolivo quel fenomeno del tuo amico di Vernole.

    RispondiElimina
  96. Infatti con El Sharaawi Lord Fester ha fatto una bella cazzata. ora lo vorrebbe vendere e invece deve tenerselo perchè, con quell'ingaggio, non glielo piglia nessuno. Quando dai tre milioni d'ingaggio il mercato si riduce ad un numero di squadre che non stanno nelle dita di una mano. O sei forte forte e le stuzzichi o ti ciucci il dito. Hai fatto proprio un bell'esempio!

    RispondiElimina
  97. Se alla porta oggi bussasse solo il milan con quell'offerta significa che i top club lasciano a noi l'onere di offrirgli una riconferma a simili livelli senza sporcarsi le mani. Il prossimo anno, da svincolato, col cazzo finirebbe al milan, neanche per il doppio. Non comprano a scatola chiusa ed è ovvio che solo una riconferma farebbe lievitare definitivamente il costo del suo cartellino. In quel momento potrebbe anche vedersi riconosciuti ingaggi davvero elevati, vuoi perché sarebbe proprietario del suo cartellino, vuoi perché, senza spendere un euro oggi, avrebbero la certezza di puntare su qualcosa di più di un ottimo prospetto. Non succederà, o rinnova o se ne va subito, non conviene a lui e non conviene a noi lasciarlo in spurgo come le lumache per un anno. Dovrà accettare una destinazione e dovremo accettare una cifra molto vicina al suo attuale valore. Ce ne faremo una ragione, noi e lui con il suo procuratore.

    RispondiElimina
  98. "Un condizionale esiste nel suo caso, potrà ripetersi ?! " Dopo c'è il resto Deyna, se diamo per scontato che sia in grado di farlo pare non sia scontato per chi sta alla finestra a guardare. Non so se ci sono altre offerte dietro, se ci sono sono anche più basse di quella ricevuta dagli strisciati, probabilmente è un dubbio che riguarda anche altri.

    RispondiElimina
  99. Qui i Sedicenti giocano sull'equivoco e fanno ampio uso dei condizionali. In realtà si potrà conoscere solo la cifra a cui Ljajic sarà venduto nella attuale situazione cioè in scadenza. Ma dopo la Bosman anche i gatti sanno che un giocatore in scadenza vale meno di uno sotto contratto.

    RispondiElimina
  100. Bene eccoci al dunque. Gomez fa sballare il monte ingaggi, Salvatore.

    RispondiElimina
  101. "Non voglio parlare di posizione in campo. Dove mi mette il mister io gioco. Amo giocare a calcio e trattare la palla come fanno le squadre di Montella. Con i tanti campioni che ci sono. Mi piace il ruolo di trequartista ma non sono io che faccio la squadra. Il ruolo che mi sta facendo provare Montella da interno di centrocampo? Sono sincero e non mi piace". Appena arrivato. Ecco un'altra testa a birillo, mi sa...

    RispondiElimina
  102. Se seguiti a prendere per il culo con "i sedicenti" mi sento in diritto di offenderti come mi pare e questo è il terzo avvertimento, perchè hai rotto i coglioni, perculeggiamenti da te non li accetto, quindi se vuoi essere trattato con rispetto, fai altrettanto. A quello che dici nemmeno replico perchè l'ho già fatto fino ad esaurimento, ora basta.

    RispondiElimina
  103. E' stato Leo a dire che siete allenatori degni del patentino o sbaglio?

    RispondiElimina
  104. Lud tu vuoi lo scontro a tutti i costi e mi pare che la deriva presa sia solo in questa direzione. Io sono di parola e vorrei rispettarla se tu non vuoi farlo mi sentirò libero di andarci giù pesante. Ti avevo avvertito.

    RispondiElimina
  105. Non so che ha detto Leo, chiedilo a lui, ma tu usi il plurale e mi hai rotto le palle.

    RispondiElimina
  106. Un altro che si candida alla panca o almeno, riduce le possibilità di giocare.

    RispondiElimina
  107. Interno è un tentativo che sta facendo Montella per un'utilizzo differente, lui ricopre molti ruoli in avanti, trequartista, seconda punta, esterno alto ma mezz'ala non l'ho mai visto, poi magari ha ragione Vincenzino nostro e lo diventa di alto livello.

    RispondiElimina
  108. https://www.youtube.com/watch?v=FbUKhG1P58A



    Pollock cerca di riportare l'armonia nel blog, incaricando la Bice di soddisfare i desideri più reconditi di Lud...

    RispondiElimina
  109. Gabbiadini invece non lo avrebbe fatto sballare..

    RispondiElimina
  110. Per quello che mi riguarda Deyna stamani avevo scritto quanto bastava al riguardo difatti ho evitato qualunque contatto perché non m'interessa averne con lui. Una provocazione l'ho passata, la seconda, sempre la solita ha scritto il nome a mo' di sfida perché non accetta neanche di non venir cagato di striscio. C'è un limite. Basta ruzzare.

    RispondiElimina
  111. Ma Sedicenti è un insulto? Mi sembra ve la prendiate per poco.

    RispondiElimina
  112. Bandiera e simbolo della Fiorentina,Giancarlo Antognoni commenta perTuttomercatoweb.com l'offerta delMilan per Adem Ljajic dellaFiorentina. "Ljajic è il miglior giocatore che c'è in giro. Se va via, la Fiorentina perde tanto, ma sono scelte... Il Milan se lo prende si rinforza, tantissimo, senza dubbio".



    E queste parole di Antonio, almeno per me, mettono una pietra tombale su qualsiasi discussione tecnica.

    RispondiElimina
  113. Credo ci sia un equivoco, anche se sicuramente alcuni hanno capito. Quando parlavo di Gabbiadini io lo intendevo come riserva di un tal Adem Ljajic.

    RispondiElimina
  114. Si era capito Deyna e rispetto il giudizio di Antognoni ma al momento la situazione è questa, ancora non c'è la fila fuori, magari il prossimo anno lo vendi a 30-40 ma non vedo colpe societarie, l'ho già spiegato, vediamo di non riscrivere le stesse cose all'infinito. Si è capito cosa pensano alcuni di voi su Ljajic così come altri. Se domani costa 100 non son fenomeni chi la preconizzato anche perché che fosse scarso non l'ho letto scritto da nessuno.

    RispondiElimina
  115. Caro Ludwigzaller, pensavo di essere stato chiaro, ma evidentemente non è così. Dunque, mi ripeto: nel 2013 il monte stipendi della Fiorentina salirà di 8 milioni lordi. E' solo un calcolo a spanne, perché la campagna acquisti è ancora in corso, tanto che qualche giorno fa scrissi che aspetto settembre per reperire dati certi. Ma siamo tra amici e dunque spero mi perdonerete qualche approssimazione: non sto facendo un'inchiesta sul bilancio. I conti dovrebbero tenere perché c'è la fondata speranza di incrementare anche i ricavi, partecipando alla cosiddetta Europa League. E potrebbero raddoppiare gli incassi da stadio, vista la tendenza di luglio. Invece, nell'anno solare 2014, si dispiegheranno completamente gli effetti della campagna acquisti ancora in corso: ad esempio, nel 2013 lo stipendio di Gomez inciderà solo per sei mesi, nel 2014 per l'intero anno. Dunque, il monte ingaggi salirà di circa 16 milioni lordi. Ma ho aggiunto, ceteris paribus, cioè a parità di tutte le altre condizioni: mi pare ovvio che le altre condizioni non si replicheranno pari pari. C'è un anno di gestione e dunque decine di scelte da prendere. Tuttavia, il punto fondamentale è che se aumenta il monte ingaggi, ma aumentano contemporaneamente anche i ricavi, i conti restano perfettamente in ordine!!! E' chiaro che sono aumentati gli stipendi complessivi: la Fiorentina sta provando a rafforzare il proprio organico, in tal modo confidando di migliorare le entrate e dunque di mantenere i conti in ordine. Il risultato non è affatto sicuro, specialmente nel calcio, dove i fattori di imprevedibilità hanno gran peso. Ma provarci è una scelta intelligente.

    RispondiElimina
  116. A me infatti Salvatore quello che avevi scritto ero chiaro. Ma poi oggi aggiungi se non erro che non si può andare oltre certi limiti con Ljajic perchè abbiamo un tetto ingaggi già molto alto. Ed allora mi chiedo se tutto è stato fatto per il meglio.

    RispondiElimina
  117. Il problema di cui ho parlato è la necessità di non innescare una corsa generale all'adeguamento e non il semplice aumento di Ljajic. Se porti d'incanto Ljajic da 650.000 euro a 1.600.000-1.800.000 (senza bonus, intendo), stai pur certo che dovrai pensare ad accontentare le richieste di tanti altri, perché sballi l'equilibrio del gruppo. Per accontentarne uno solo, corri il rischio di dover far salire il monte ingaggi di un'altra quindicina di milioni lordi. Nessuna società amministrata saggiamente può farlo. A maggior ragione la Fiorentina: pensa, nel 2012 il fatturato è stato di circa 74 milioni con stipendi per i tesserati di circa 50 milioni (nei tesserati ci sono non solo i calciatori, ma anche i tecnici). Anche la crescita degli stipendi deve essere graduale, a meno che non si riesca a incrementare i ricavi in modo esponenziale. Questa è la valutazione economica: c'è poi una valutazione tecnica, ma è un altro discorso.

    RispondiElimina
  118. LELE



    Ripeto che per me al Milan e' impossibile, il prossimo anno non entreranno
    nelle prime 5, abbassamento verticale del fatturato e necessita' di
    vendere altro che comprare, col Berlu che sara' impegnato in altre
    cose...

    L'accordo economico col nutellino c'era gia', ed e' su 1.3 il che e' un raddoppio
    che sa di stratosfera. COLONNELLO, se dici "fossi in Adem..." allora ti
    rispodo fossi in Juan... che merita di piu' o almeno il solito
    trattamento, senza parlare di Borja, questi ultimi due unanimanete
    accostati da noi da grandissimi club, ma se si va di questo passo, si
    perde la misura. Ljajic, per quanto apprezzato e' ancora un progetto di
    grande giocatore, quindi non ha nessuna ragione a battere i piedi sui
    quattrini( e a quanto ho saputo non li ha battuti). Ripeto che qualcosa
    e' successo dopo il Rama viaggio, ma la presenza del boss ADV mi
    tranquillizza, la ACF non e' mai stata in mani migliori. Ritornando al
    monte ingaggi, e ovvio che abbiamo come obbiettivo entrate derivanti da
    successi sportivi, quindi quest'anno vietato sbagliare.

    Lele

    RispondiElimina
  119. Deyna che se va via Ljajic la Fiorentina tecnicamente ci perda non è motivo di discussione, tutto sta a quantificare ed a vedere se il gioco vale la candela. Se vuoi tenerlo ai suoi numeri devi essere pronto a) ad aumentare gli stipendi di almeno altri 6-7 giocatori importanti con aumento del monte salari a valori che credo inaccettabili da una sana gestione b) rischiare di avere quei 6-7 che bubano con grossi problemi per il clima della squadra. Allora è meglio avere un gruppo tecnicamente al top ma incazzato o un gruppo con una rinuncia tecnica importante ma coeso? Se poi rinnova ai numeri della società siam tutti contenti ed abbiam raggiunto il top.

    RispondiElimina
  120. Sì, fantastica scena da "Il fantasma della libertà", eheh

    RispondiElimina
  121. Sopravvissuto2 agosto 2013 20:56

    Gli slavi della viola sono gli unici derivati che hanno fato frutti..., quelli del Milan sono alla frutta. I confronti tra gli interessati slittano, forse attendono l'autunno, quando le slitte inizieranno a far valere le loro funzionalità.

    RispondiElimina
  122. non è un insulto è un tentattivo di presa di culo che da te non accetto e anche questo te l'ho già spiegato almeno tre volte. Quindi o la fai finita a combio registro anch'io

    RispondiElimina
  123. colonel.blimp2 agosto 2013 21:09

    No, si frughi chi deve e chi ha se coltiva certe ambizioni. Altrimenti la contraddizione è patente.

    RispondiElimina
  124. colonel.blimp2 agosto 2013 21:12

    Snappo, ci libereremo presto di oneri d'ingaggio numerosi, mentre poco deve arrivare. Dunque, a 10 con 1,6 a Ljajic si rientra comodamente. Oppure si perde e chiunque sia interessato gli dà 2 d'acchito.

    RispondiElimina
  125. colonel.blimp2 agosto 2013 21:20

    Fossi in Juan pianto un casino della madonna oppure cambio procuratore, caro Lele. Cercate di mettervi dall'altra parte della siepe, ragazzi! Circa il valore attuale di Nutella: oggi in scadenza massimo 10, se avesse contratto assestato massimo 15. Ricordo infine che quel cazzone cornuto e falso che porterà nella tomba, con Magda tedesca da Parma e con Yo el supremo, l'indicibile segreto di Fatima Vernolensis, beccava da noi 2 milioni. Quel cazzone!

    RispondiElimina
  126. Alla sua settima stagione in viola, Montolivo prendeva 1.300.000 euro netti.

    RispondiElimina
  127. colonel.blimp2 agosto 2013 21:43

    2 lordi: prima, Snappo, hai ragionato in lordo.

    RispondiElimina
  128. Circa 2.600.000 lordi.

    RispondiElimina
  129. colonel.blimp2 agosto 2013 21:57

    Peggio mi sento! Ricordavo male! Prima, Snappo, parlavo di Nutella in termini di netto (ti ho risposto, sotto, del resto), tu mi hai rimandato sul lordo. Scegliamoci un mazzo di carte comune e poi giochiamo con quello.

    RispondiElimina
  130. Ahahahahahahah, infatti specifico sempre netto o lordo, dopo le cifre. Di solito, però, quando si parla di stipendi per un giocatore si usa il netto, perché si assume il punto di vista del giocatore, cioè il suo guadagno. Invece, quando si parla di monte stipendi complessivo, si usa il lordo, perché si assume il punto di vista della società, cioè il suo costo: sono stato troppo contorto??? ahahahahahaha

    RispondiElimina
  131. Quando si parla di stipendi di calciatori singoli si parla sempre di netto, quando si parla di costi per la società e, quindi, di monte salari, si parla di lordo, in genere. Ljajic guadagna adesso circa 650000 euro netti, gliene propongono 1,2 milioni (sembra) mentre lui ne chiede 1,8 (sembra) sempre netti. Montolivo prendeva, prima di andar via, a 27 anni e dopo 7 anni di Fiorentina, 1,3 netti, ma non vedo cosa c'entri, diglielo a Corvino che glieli ha dati e che gli stava proponendo un quadriennale da 2,1 netti all'anno che lui non ha voluto firmare, perchè al Milan gliene hanno dati 2,7 (sempre netti).

    RispondiElimina
  132. avevo risposto da un minuto, lotta allo sprint

    RispondiElimina
  133. Sopravvissuto2 agosto 2013 22:12

    A proposito di tombe e monumenti, POLLOCK, è stata posta una epigrafe in via Dell'Inferno, intitolandola al Monni; si legge "Nato a Champs sur le Bisence". Dio che menti!!!

    RispondiElimina
  134. colonel.blimp2 agosto 2013 22:16

    Naturalmente, Snappo, ma se passi da un tavolo all'altro quando ragioniamo del peso sulla Società, lasci libertà anche a Doc Holliday di fare lo stesso... Perché di questo, per Nutella si tratta. Io ho parlato di aumento necessario di 10 milioni da due mesi, Jordan sviene e tu mostri (non deve averti letto, diceva che in quel caso dovevo frugarmi io, invece l'hanno fatto, come dovevano, i DV) come siamo già a +8: ti ho rescritto sotto (non hai letto tu, stavolta) che abbiamo cessioni (Vargas in primis) assai sgravanti da quel punto di vista, il che permette il rialzo che ci eviterebbe di perdere Nutella.

    RispondiElimina
  135. colonel.blimp2 agosto 2013 22:17

    Aggiungo: se di scudetto si vuol parlare. Altrimenti è un altro paio di maniche, indubbiamente.

    RispondiElimina
  136. tu sei un po' troppo abituato a stare dall'altra parte della siepe e, sin che si tratta di operai che duran fatica ad arrivare al 27 è spesso anche ragionevole. Quando però si tratta di questi stipendi, altolà, un minimo di senso della misura, di rispetto della parola, di comportamento corretto è lecito esigerlo. Chi ha firmato un contratto e l'ha fatto senza avere una pistola puntata alla schiena, non ha molti diritti di bussare a cassa appena ha giocato bene per tre partite, o appena gli è andata bene un'annata. Lo può fare, lo fanno in tanti, ma che ne abbia il diritto è altro discorso. Il valore di Nutella è quello che gli dà chi spende per acquistarne i diritti di gioco, cioè il cartellino. Il resto son discorsi ed ognuno può mettere i suoi numeri. Una scadenza contrattuale vicina implica soltanto necessità di vendere per il possessore del titolo il che può avere come conseguenza una diminuzione del prezzo o meno dipendendo dal numero e dall'interesse del mercato all'acquisto. Se ce n'è poco può voler dire anche riduzione sostanziale fino ad arrivare a zero a scadenza contratto (vedi Montolivo) se ce n'è molto può anche non voler dire nessuna riduzione o, addirittura, un prezzo sopra valore se ce n'è moltissimo. 15 e 10 son numeri plausibili ma han poco senso adesso visto che Nutella non è, ad oggi, sul mercato.

    RispondiElimina
  137. Ho già risposto a Deyna sull'argomento di che aumento coinvolgerebbe dare l'aumento richiesto da Nutella, aumento che andrebbe ad aggiungersi a quello già in essere e che conoscevo benissimo. Adesso siamo già a +8 (nel 2013, a +18, se non cambia niente, nel 2014), ma con Nutella che guadagna 650000, Cuadrado 550000, Borja 1,3 Ml, Pizarro 750000, Gonzalo 700000, Roncaglia 600000, Tomovic 650000. Se quello di Nutella lo porti a 1.8 ML a quanto pensi di portare tutti gli altri? e quanto comporterebbe in aumento di monte salari, questa volta passando al lordo perchè son costi?

    RispondiElimina
  138. Colonel.blimp, rispondo qui perché a furia di andare indietro mi perdo sempre qualche risposta. Sui conti 2013, la cessione di Vargas non abbasserebbe il monte stipendi così tanto quanto parrebbe a prima vista: provo a spiegare. Nell'anno solare 2012, lo stipendio di Vargas - 1.200.000 euro netti - è stato pagato dalla Fiorentina solo per circa sette mesi, perché verso luglio fu dato in prestito al Genoa, che da quel momento ha assunto l'onere di pagare il peruviano. Nell'anno solare 2013, lo stipendio di Vargas è stato pagato sempre dal Genoa fino al 30 giugno. Dal primo luglio è di nuovo a carico della Fiorentina. Vendendolo a fine agosto, nel 2013, lo stipendio di Vargas inciderebbe per due mesi, per un risparmio rispetto all'anno precedente di cinque mesi, cioè di un milione lordo per la Fiorentina. Ma il punto vero è un altro, come ripetono anche Jordan e Lele, tra gli altri: l'effetto che un aumento troppo sostanzioso avrebbe sul resto della truppa.

    RispondiElimina
  139. In un quotidiano di media tiratura, ma confezionato molto bene, era arrivato un giovane direttore dalle idee brillanti. In breve tempo, questo direttore portò il giornale a livelli qualitativi che non si vedevano da decenni. In redazione, c'era un giovane di gran talento, sostanzialmente inviso ai tre precedenti direttori, l'ultimo dei quali lo aveva persino schiaffeggiato davanti a tutti. Il nuovo direttore lo prese a sé, lo motivò, gli assegnò dei compiti più consoni e, dopo qualche tentennamento iniziale, il giovanotto cominciò a sfornare tre mesi di scoop. Un aumento di stipendio si imponeva: ma più del doppio non si poteva. Il giornale, per quanto di buonissimo livello, non aveva certo le entrate del Financial Times o del Wall Street Journal. Ma, soprattutto, come avrebbe reagito la redazione se fosse stato superato il limite del raddoppio? Non si poteva mica dare a quel giovane uno stipendio maggiore del caporedattore spagnolo! E nemmeno più del doppio dell'anziano ma validissimo caporedattore cileno. E che dire del neo arrivato vice capo servizio sloveno, o dell'instancabile redattore colombiano, che saltava persino i riposi infrasettimanali per lavorare Oltreoceano, e degli altri giornalisti della redazione? E poi, chi garantiva che il giovanotto sarebbe riuscito a sfornare scoop con la stessa frequenza degli ultimi tre mesi? Dunque, raddoppio con bonus di rendimento e stipendio a crescere: c'era la grande occasione di portare la tiratura ai livelli record degli anni Cinquanta! Del resto, il giovanotto aveva una lunga carriera davanti e tanti maestri in quel giornale da cui imparare. La proposta era stata fatta ed era ottima: ormai, egli doveva prendere una decisione.

    RispondiElimina
  140. Grande Salvatore!

    RispondiElimina
  141. Ottima favola metaforica, Salvatore sei grande

    RispondiElimina
  142. Sopravvissuto2 agosto 2013 23:34

    Chapeau, SNAP.

    RispondiElimina