.

.

mercoledì 28 agosto 2013

Son tornate a volare le passere

Hai voglia a mettere i tornelli che poi qualcuno scambierà per tornadi, o a fare perquisizioni accurate, sequestrare accendini, cinture e ombrelli, accorgimenti inutili perché a Firenze sono state studiate tecniche sofisticate per introdurre corpi contundenti che se le sognano anche a Palazzo Grazioli dove sono noti per introdurre corpi per di più consenzienti, noi per aggirare qualsiasi sistema di sicurezza lanciamo le falene, prima di entrare ci mettiamo d’accordo, loro si fanno trovare direttamente all’interno dello stadio e il gioco è fatto. Non potevamo certo deludere i prevenuti che ci aspettavano al varco guarda caso proprio alla prima partita dopo aver tolto le barriere della tribuna, altro che pertugio, troppo invitante tutta quella visuale libera da civiltà e buonsenso per non approfittarne subito e colpire Maran a colpi d’insetti. Adesso a Mediaset non rimane che dare l’annuncio del lancio del nuovo disco di Lola Falena, mentre una giovane tifosa Viola è stata colpita in pieno volto dalla lentezza di comprendonio dei giornalisti di Mediaset, lentezza scambiata per una lumaca. Dopo questo increscioso episodio, per fortuna la società Viola è riuscita a far passare sotto silenzio alcuni pestaggi avvenuti proprio nei confronti dei giornalisti di Mediaset, anche la società si è scusata sostenendo la tesi dell’equivoco, ovvero quella di averli scambiati per scarafaggi e quindi pestati. Vedremo adesso le conseguenze, forse rigore per il Milan, oppure visto i precedenti con il Grasshopper sarà decisa l’esclusione dalle Coppe, anche il D.D.T usato da Maran per combattere la falena è stato scambiato da Mediaset per Napalm, la partita per la guerra del Vietnam, Gomez per John Rambo, questa infatti è la frase riportata da Mediaset, decifrata da un esperto di labiale e rivolta da Gomez al suo marcatore diretto “Potevo uccidere tutta la squadra, potevo uccidere anche te. A Catania sei tu la legge, qui sono io. Lascia perdere, lasciami stare o scateno una guerra che non te la sogni neppure. Lasciami stare. Lasciami stare”. Visto il proliferare della violenza a Firenze, l’ufficio marketing di Mediaset ha pensato di inserire nell’offerta calcio anche “Raid gli ammazza stecchiti”, un set omaggio formato da un fornellino e 10 pasticche per tenersi al riparo da qualsiasi lancio di insetti, il rimedio più naturale per l’intera categoria sarebbe stato il presidente del Palermo se non fosse retrocesso, e così senza nemmeno uno straccio di Zampironi la violenza è letteralmente degenerata. Si, è vero che nel tardo pomeriggio di ieri il giornalista ha chiesto scusa per l’abbaglio, ma ormai la disinfestazione era stata già avviata, e così alla fine non tutto il male è venuto per nuocere visto che anche certi altri scarafaggi sono stati messi in fuga verso la Capitale. Sono contento perché a me gli scarafaggi hanno sempre fatto schifo. E se prima erano state scambiate lucciole per lanterne, dopo la disinfestazione di Ljajic sono finalmente tornate a volare libere sul Franchi anche le tanto amate passere.

120 commenti:

  1. Ram non aveva gli assi, nella rappresentanza di Nutella (a proposito: guardarsi bene, d'ora innanzi, dall'impegolarsi in situazioni di cartellini partecipati e disseminati e di clan familiari sequestratori!), però se l'è cavata alla grande, a nostro vantaggio e ciò giustifica, a posteriori, i tre milioni per Sefe (considerando anche l'ottimo affare procuratoci con Jojo). Nutella, all'uscita dall'incontro finale con la dirigenza, aveva la facciaccia di Marotta dopo l'annuncio di Jojo al City e del Giubba infetto in pulmino dopo che l'avevano scaricato alla Nazionale: in culo ai traditori, in culo alle gatte morte, in culo ai subornatori, in culo a chi vuole mettercelo in culo! Juve, Milan, Giubba Merda sprofondino nella merda che da sempre è il loro habitat!

    RispondiElimina
  2. Tommaso figlio di pollock28 agosto 2013 09:10

    Colonnello, viva la disinfestazione

    RispondiElimina
  3. Tommaso, credo proprio che coi figli tuo padre abbia avuto più fortuna di me.

    RispondiElimina
  4. Purtroppo il cartellino "shared" tra società finanziarie, privati e investitori vari è quasi la regola oggi in Sud America. Basta comprarlo tutto e non lasciare parti pendenti. Ma non credo fosse questo il problema di Ljajic, il problema era chi aveva le procure per rappresentarlo e quella di Ramadani non era così vincolante.

    RispondiElimina
  5. Triste, solitario y final...

    http://www.violanews.com/images/2013/08/Ljajic-stazione.jpg?c33f1d

    RispondiElimina
  6. Però, dirà sempre AntoineRouge, Nutellino è stato proprio un bel ragazzo, fino all'ultimo binario. Complimenti, Sopra, per il dottissimo spicilegio romanesco, fonte inesauribile di sapienza popolare. Snappo, potresti calcolarci quanto ci rimane in cassa da spendere, da qui al 2 settembre, dopo la vendita di Ljajic alla Roma?

    RispondiElimina
  7. C'è un disegno diabolico di Pradè e ADV contro di me, ad ogni mercato nell'ultima settimana mi tolgono il gioiello dalle mani, prima Nastasic e poi Ljajic. Se aggiungiamo giocatori pronti, anche fortissimi, e diamo via i migliori talenti prima di sfruttarli al massimo per i nostri obiettivi, però, mi pare chiaro che il progetto è monco. Un gradino lo si sale ugualmente, ma non parliamo di lottare per vincere qualcosa, per favore. Mi pento anzi di parlarne a giugno, se il finale è sempre questo. Aspetto di vedere il finale di mercato, vah.

    RispondiElimina
  8. Aggiungo che solo un mese fa l'acquisto di Rebic mi avrebbe entusiasmato, perché il ragazzo ha un potenziale eccezionale. Ma la prospettiva di vederlo crescere un paio di stagioni, per poi cederlo al City quando comincia a fare la differenza, sinceramente non mi esalta punto. Se diciamo di essere una società competitiva per i vertici, i talenti si cedono a 25/26/27 anni, dopo che ci son serviti a lottare per vincere, non a 20/22.

    RispondiElimina
  9. In generale hai ragione, Deyna, ma se vogliono andarsene, cosa ci vuoi fare? Anche la Roma ha fatto lo stesso con Lamela e Marquinhos, come ha giustamente osservato il Dubbio sul sitone. E vedremo persino la juve quanto riesce a trattenere Pogba.

    RispondiElimina
  10. Se permettete la Roma ha rinunciato a parte del suo progetto degli ultimi due anni perchè non aveva dato risultati sportivi. Noi abbiamo rinunciato al 4-3-3 nonostante fosse un modulo vincente. Questo aspetto mi incuriosisce e non mi è chiaro.

    RispondiElimina
  11. Uno come Ljajic lo fai rinnovare l'anno scorso, come cosa ci vuoi fare?! Oppure, dopo aver avuto la dimostrazione di cosa è capace di fare, lo paghi per quello che vale, che abbia 21 anni o 32. Uno che da trequartista fa già quella differenza a 21 anni [11 gol in 28 partite, più assist, giocate e una costante supremazia nell'uno contro uno], uno che è il miglior specialista sui calci piazzati in circolazione in italia [Totti li batte quasi sempre di potenza, è un'altra cosa, e comunque oggi ce li ha tutti e due la Roma], fino a1.8/1.9 milioni lo puoi pur pagare, come ha fatto la Maggica. Specialmente se dai 800 + bonus a un ferro vecchio come Ambrosini, 1100 a Pasqual, ma anche 1.7 ad Aquilani, o addirittura 2.5+bonus a Giuseppe Rossi, fermo da due anni!

    RispondiElimina
  12. Un riscontro please per definirlo modulo vincente. Basta ragionare per assunti inverificabili.

    RispondiElimina
  13. Il 5-3-2 portava gli stessi punti, volendo ragionare a schemi fissi, non è questione di moduli. Ljajic avrebbe giocato e determinato molto anche quest'anno, sono state fatte scelte diverse, non sarebbe rimasto nemmeno col [presunto] 4-3-3.

    RispondiElimina
  14. Una squadra di livello impegnata anche in Europa, che dice di voler provare a vincere, deve avere una rosa di attacco con tre campioni più una buona riserva quanto meno. Ljajic, Gomez e Rossi più un centravanti di scorta da individuare [se Seferovic non ci stava a giocare poco] era la scelta giusta. Oggi abbiamo Gomez che per ora non ha alternativa, e un Rossi da 25 partite piene in un anno con dietro Rebic, fortissimo ma acerbo. Alle soluzioni improvvisate come Ilicic seconda punta non credo e non voglio credere.

    RispondiElimina
  15. La Roma non fa l'Europa, ma il punto sono gli obiettivi...Facciano quello che vogliono, ma allora non dicano che vogliono provare a vincere!

    RispondiElimina
  16. Questo è il blog tuo e di Jordan dove quello che è normale scrivere altrove è proibito. Ma basta fare due passi in la' per rendersi conto di 4-3-3 viola parlano tutti tranquillamente. Ci dovresti riflettere Leo.

    RispondiElimina
  17. Ben detto Deyna. E ora mi auguro che Gomez si schiodi e renda conto dei 4 milioni (diconsi 4.000.000) che la Fiorentina gli versa. Troppi comunque per una società che ha limiti precisi di budget.

    RispondiElimina
  18. Snappo, ripeto la domanda: ci sono, attualmente, denari sufficienti per Jorginho (anche in comproprietà) e per un difensore tosto?

    RispondiElimina
  19. Ahahah, il Colonnello è in fibrillazione da rush finale! Non che io non lo sia.

    RispondiElimina
  20. Uno ti chiede di portare a conforto di un tuo ragionamento degli esempi o dei fatti ma quando si entra sul tecnico ti chiudi a riccio e riparti con le offese. Che il blog sia mio, oltre che non vero, è offensivo per tutti gli altri utenti e per il padrone che ci ospita e che tu ti conforti con quanto leggi da altre parti per farti ragione da un'idea ben precisa di come tu veda il calcio e cosa riesci a capirci di quello che succede in campo. Non solo il modulo principe è stato il 3-5-2 l'anno passato ma lo stesso Montella ha spiegato che nel corso della partita questi "numerini" sono stati ad uso e consumo di una stampa che deve schematizzare un tipo di gioco per poterne parlare. Ci siamo difesi, spesso, a 3 ma anche a 4 e a 5 all'interno di una sola partita, così come si è attaccato con 3 o 4 uomini a volte. Parlare di 4-3-3, applicato pochissimo, come modulo vincente, innovativo e utopistico come hai fatto, e continui a fare, è meno che ridicolo e non ho bisogno di bazzicare "edicole" virtuali, come fai tu, per venirne a capo.

    RispondiElimina
  21. Rossi per quanto bravo è fermo da 2 anni, e vanta una sola stagione sopra le righe in carriera. Per il resto è sempre stato punta da una decina di gol a stagione, rigori [molti] compresi, e uno score misero in nazionale. Prima di farsi male aveva ripreso il trend precedente. Guadagna 2.5+500 di bonus, se non erro, quindi sui 3 l'anno, il vero "scandalo" per me è lui. Gomez ha tutt'altro pedigree, viene da un grandissimo club come il Bayern, non dal Villareal, ha sempre segnato a valanga sia nello Stoccarda, che nel Bayern stesso, che nella Germania. Mi sembra che con lo sfruttamento dei diritti di immagine il discorso sia diverso, comunque quel che prende è adeguato al suo status, e te lo dice uno che non va pazzo per Gomez, ma ha numeri e peso specifico incontestabili. Un attacco perfetto per me sarebbe stato Gomez terminale centrale con Ljajic e Cuadrado a partire da dietro, a dirla tutta, nella tua visione 4-3-3centrica...

    RispondiElimina
  22. Deyna, quelle che per te sono scelte illogiche hanno una valenza differente per chi ci campa con questo lavoro e che comunque non è immune da sbagli. Io condivido in toto la destinazione delle risorse che hanno effettuato, anche con Nastasic si pareva aver perso un potenziale fuoriclasse ma siamo arrivati quarti con furti e furtarelli senza i quali scenderemmo noi stasera in campo. Se va via Jovetic e mi arriva Gomez non mi straccio le vesti, se va via Ljajic e arriva Ilicic, Rebic e Dabro non mi straccio le vesti, se potessimo mantenere tutti i migliori che passano in riva all'Arno non ci chiameremmo Fiorentina. Non sono ancora maturi i tempi in cui potremmo operare così, mi consolo che parecchi campioni vogliano venire a giocare a Firenze, si vede che chi sta lavorando a questo progetto qualcosa di buono lo sta già facendo.

    RispondiElimina
  23. Allora scrivilo altrove e vediamo se trovi riscontro. A mio parere no perchè andresti contro la visione di tifosi, giornalisti e allenatori.

    RispondiElimina
  24. Sì, Deyna, ma col mercato di adesso, non riesci a trattenere i giovani campioni.
    Persino il Milan, se (mettiamo) esplodesse definitivamente quest'anno El Shaarawy e il prossimo anno venisse una squadra estera con 30-40 milioni, lo venderebbe sicuramente (a 22 anni). Anch'io spererei di tenere i giocatori forti fino almeno a 25-27 anni, ma qui appena fanno un campionato decente arrivano con valangate di soldi per società e giocatore e trattenerli diventa difficile. Guarda il Tottenham, squadra ricchissima, che dopo aver cresciuto Bale per anni adesso lo vende (ha 24 anni). Anche Cuadrado, non mi illudo, non rimarrà tanto da noi, quest'anno sicuro, è grasso che cola se rimane ancora fino al 2015 (quando sarà venduto per 50 milioni di euro, 25 a noi e 25 all'Udinese).

    RispondiElimina
  25. Io so di 2+ bonus ma il punto non è nemmeno questo, Giuseppe dopo due anni fermo, pronti via e subito un goal pesante alla prima, ma pensi davvero che Pradè e Macìa siano dei ganzi solo quando compiono operazioni che ci piacciono o che sia gente che ci prende di tacco se ci mettiamo a ragionare di calcio con loro ?! 9 volte su 10 la seconda, non me ne volere.

    RispondiElimina
  26. Penso che ci debbano essere senz'altro se no Montella, dopo tutti i segnali pubblici (e mi immagino ancor più privati) avrebbe tutti i diritti di incazzarsi per l'acquisto di Rebic che io approvo incondizionatamente dal punto di vista societario (un prospetto come quello a 4,5 è un affare) ma che non era nelle priorità dell'allenatore. Comunque non so se è Jorginho quello che Montella chiede, perchè per me chiede qualcuno di preciso, o una figura ben precisa che non se sia ben rappresentata da Jorginho che è pur sempre un '91 che viene dalla serie B.

    RispondiElimina
  27. Sulla gazzetta, Calamai ha pubblicato un articolo scandaloso dove ricostruisce il caso Ljajic: secondo lui non s'è dato al Milan per una specie di ripicca in seguito all'affaire Montolivo e definisce l'accordo sottobanco tra Nutella e le merde rossonere "una trattativa di mercato da manuale per un giocatore in scadenza di contratto nel giugno del 2014". Questo servo sciocco con che coraggio si atteggia a simpatizzante della Viola?

    RispondiElimina
  28. Ma di chi, quali ?! I giornalisti a cui fai riferimento non sono la scienza infusa al calcio, i tifosi se sono come te che Dio ce ne scampi! Gli allenatori ?! Che vadano loro a dire in faccia a Montella che si gioca con il 4-3-3, lui ha già risposto, più volte, a giornalisti e ad ex-allenatori. Non cercare conforto fra chi ne capisce quanto te, ascolta cosa dicono anche altri (3-5-2 ricordatelo, quello dell'anno scorso, e già due volte questo in partite ufficiali) e guarda cosa succede in campo e cosa fanno i giocatori, ancora non ci hai capito nulla, continui a parlare di moduli e di compiti svolti senza esserti reso conto di cosa succedeva. Sei te che devi trovare un confronto con gente che ci capisce, per questo scrivi qui, ma invano.

    RispondiElimina
  29. Preciso (visto che come ho scritto sopra si potrebbe equivocare) che quando parlo di gente che fa un campionato ad alto livello non mi riferisco certo a Bale, che sono almeno tre anni che fa sfracelli, ma a Ljajic, Lamela, El Shaarawy, Marquinhos eccetera.

    RispondiElimina
  30. E' una delle fonti di Lud, porta rispetto Francis!

    RispondiElimina
  31. Scrive su un giornale venduto essenzialmente a Milano ed è un servo come dici, che poi sia anche sciocco è spesso una conseguenza dell'essere servi, non si sviluppa il compredonio.

    RispondiElimina
  32. Non lo so, io ho l'impressione che Montella voglia un centrocampista di più alto livello e peso immediato, ma è solo un'impressione. Jorginho a me piace molto, anche perché può sostituire abbastanza indifferentemente sia Pizarro che Borja [anche se il vice-Valero per me sarebbe Mati]. Al debutto in A contro il milan mi ha però relativamente deluso, in un contesto di squadra che girava a mille è stato stranamente tra i meno brillanti.

    RispondiElimina
  33. Vincere quando ricavi un quarto degli altri è utopia o miracolo. Prima te lo metti in capo anche tu e meglio è. Ma per far avvenire i miracoli ci vuole tanto impegno e tanta saggezza.

    RispondiElimina
  34. Per scongiurare il rischio paventato ieri da Lud che il blog diventi monotematico, vi chiedo se secondo voi una cubista di 20-25 anni che suona gli ACDC sarebbe meglio come moglie o come amante.

    http://www.youtube.com/watch?v=d2RZXeQc5HU

    RispondiElimina
  35. Ci aveva già provato a venderlo, solo che col girone di ritorno che ha fatto e con quella pensata del bandito pelato di quadruplicargli lo stipendio (mi ricorda qualcosa?) non ha trovato da darlo nemmeno al gatto.

    RispondiElimina
  36. Intanto noto una maggior (e consona... ahahahahahahahah!) parsimonia espressiva del Chiari da quando è tornato su cloaca e una precoce arrampicata sul campanile, da parte di Scacco Senese, per battere a morto le campane del nostro campionato. Gli andrà buca anche stavolta ma se, alla fine, il Milan o altri ci ruberanno il dovuto, potrà sempre raccontarci, ghignante e in panciolle, che siamo stati fessi noi ecc ecc sda sda. Jordan, il tuo eroe scrive sul giornale dell'Incandidabile, che ci vuoi fare, e, in quanto alla ripicca, ha portato denari in più e una ciaffata di merda in faccia a Fester: ganzissimo! Mille di queste ripicche!

    RispondiElimina
  37. Una che suona gli AC/DC in acustica è decisamente una perversa, opterei per l'amante, e in comproprietà.

    RispondiElimina
  38. Barzelletta dell'anno quella di Raiola, per distacco: Balotelli vale più di Bale. Per inciso il gallese mi entusiasmava già ai suoi primi passi in Premier, pensavo sarebbe diventato un formidabile esterno di fascia, ma che sarebbe diventato un giocatore totale di questo livello mai l'avrei immaginato. E' davvero un fenomeno, senz'altro uno dei primi 5 giocatori europei degli ultimi 30/40 anni.

    RispondiElimina
  39. salve ragazzacci..Deyna perdonami ma non capisco l'attacco rivolto alla società per quanto riguarda nutellino.Secondo me si merita un trattamento anche peggiore di mosciolivo.Perchè 12 mesi fa era un ragazzotto alla deriva e se oggi può permettersi 2 MLn di ingaggio lo deve solo a Montella,alla società ed ai fiorentini.Un minimo di ringraziamento era dovuto e traducibile nell'accettare la proposta viola:raddoppio di ingaggio e clasusola di 15 MLN.Questa merda secca c'ha accoltellato alle spalle e non è a Milano solo perchè a sto giro ADV avrebbe dismesso la maschera del buono per indossare maschera di ferro,dando antipasto di tribuna già lunedì.Solo per questo il maledetto ha accettato Roma.E concordo pienamente con Jordan:soddisfare in toto le assurde richieste del serbolo avrebbe causato dissesti nello spogliatoio(come il grande Mister ha sottolineato a caratteri cubitali non più tardi di 6 giorni fa).Ed avere nutellino contento ed il resto delal squadra sfavato non mi pareva fosse una scelta logica(e meno male che la società l'ha pensata giusta e non come te e Lud).E da te,considerato quanto ti sei accanito con Montolivo(con il mio pieno e totale appoggio),il minimo che mi aspettavo era lo stesso accanimento con serbelloni vien dal mare,viscido avaro di riconoscenza mancante!

    RispondiElimina
  40. stefano vienna28 agosto 2013 13:09

    Mettiamola così, la Roma ci ha lasciato Montella (e Pizarro) e noi gli abbiamo ripagato il favore con il piccolo (d'età) Messi. Ma qualche società amica in serie A te la devi pure fare.

    RispondiElimina
  41. stefano vienna28 agosto 2013 13:13

    L'Oscar a Rajola per la barzelletta dell'anno hai rischiato di vincerlo tu, Deyna, con il post precedente. Rossi è un fuoriclasse, poi a me, da amante del calcio, piace più Ljajic perchè funambolico. E comunque Gomez-Rossi è coppia meglio assortita di Totti-Ljajic. Certo gli ultimi due sono più spettacolari e invidio i tifosi della Roma perchè, se l'ambiente lo permetterà, potranno godere come abbiamo goduto noi l'anno scorso.

    RispondiElimina
  42. stefano vienna28 agosto 2013 13:17

    E se poi arrivasse Xabi Alonso.... Il sacrificio di Ljajic è relativo a quello che potrebbe arrivare oltre a Rebic.

    RispondiElimina
  43. Balotelli è una buona riserva del Man City, che si fa notare in campo soprattutto per la sua specialità: il tuffo quando viene sfiorato da una piuma, che esegue con un realismo tale da convincere l'arbitro a fischiare (quasi) sempre a suo favore. Raiola è un grandissimo piazzista che spesso fa ruotare in suoi uomini in società che pagano alti ed altissimi stipendi. Certamente l'anno prossimo la Rube si dovrà svenare non poco per Pogba, specie se ques'anno dovesse disputare una grande stagione. E non è detto che basti.
    Quanto a Ljajic (uffa!) concorso al 100 per cento con Dkne. Anche secondo me, nonostante il giocatore mi piaccia molto, sarebbe stato insensato da parte della Fiuoretnina dargli i soldi che chiedeva, rischiando, con certezza pressoché assoluta, di spaccare lo spogliatoio. In tutta sincerità credo che potesse farci molto comodo quest'anno, ma che non sarebbe stato decisivo, come Deyna crede. Ma su questo punto ovviamente nessuno al momento può dire chi abbia ragione e chi torto.

    RispondiElimina
  44. In prestito gratuito.

    RispondiElimina
  45. La barzelletta? Un bianco e un nero fanno una gara sulla neve; chi vince? Il nero, ha le catene. (P.S.: noto troppo pessimismo dopo la dipartita di Adelmo e i suoi Sorapis; trovo provinciale dannarsi per il Bot a scadenza semestrale, che per due anni non ha dato rendita. Vedremo se farà il botto a Roma oppure prenderà botte; non potendo avere botte piena e moglie ubriaca, brinderemo all'ennesimo "Ic" slavi, dicendo Hic sunt leones).

    RispondiElimina
  46. Un fuoriclasse da meno di 10 gol l'anno [se togli i rigori], tranne una stagione sopra le righe [comunque non molti di più in Liga, senza rigori, ora non ho voglia di cercare i dati], e con 6 gol in 27 partite in nazionale, si nasconde molto bene. Qualche numero da campionissimo lo ha pure, ma dire che già lo sia...

    RispondiElimina
  47. Io la sposerei anche solo per le poppe, non voglio cadere in scelte dettate dalla superficialità

    RispondiElimina
  48. Dimentichi però Destro, che non è certo Gomez, ma un centravanti giovane con buoni margini, liberato dell'ingombrante concorrenza del più forte Osvaldo. Non credo comunqu che la Roma ci arriverà avanti, né che Ljajic ci guadagni ad andare là, anzi, pare l'ambiente perfetto perché ci entri in collisione.

    RispondiElimina
  49. stefano vienna28 agosto 2013 13:33

    A Parma fece 9 gol in 19 partite ed aveva nemmeno vent'anni. Ljajic ne ha fatti 10 (stessa media partità) a 21 anni. A Villareal ha avuto è vero alti e bassi. I numeri contano, ma vanno anche interpretati. Poi io sono stato il primo a parlare di messizzazione di Adem, figurati. Ma Rossi sarebbe da tutti considerato il più forte attaccante italiano se non si fosse infortunato. Nel qual caso non starebbe a Firenze, e su questo non puoi dubitare.

    RispondiElimina
  50. Ljajic ne ha fatti 11, e non è punta pura come Rossi, ma trequartista...Io non parlo di Messizzazione di Ljajic, nemmeno lontanamente, ma tra gli europei può diventare tra i migliori in giro, in italia già lo è...Che Rossi sarebbe oggi chissà dove senza infortuni è ipotesi indimostrabile, dicono che l'abbia cercato il Barça nell'estate prima dell'infortunio, ma intanto si presero Sanchez, e Rossi non è che andò in un altro superclub, rimase al Villareal, da dove non si era mai mosso.

    RispondiElimina
  51. stefano vienna28 agosto 2013 14:17

    Ljajic 11 goal in più partite, Rossi arrivò al Parma a gennaio. Ma ti stai veramente attaccando al quasi nulla. Poi se volevi lanciare la provocazione alla Ludwigzaller, fai come ti pare.

    RispondiElimina
  52. Intanto Destro resterà fermo per altri 90 giorni, la cartilagine crea problemi. Ricordo sempre che un anno fa esatto ci interrogavamo su cosa fare di Liajic, venderlo a peso, metterlo appeso a maturare come un prosciutto, farlo svernare. Rifletterei sul concetto mai espresso veramente da Liajic: volontà di restare a Firenze. Mai vista o sentita da parte sua. Ora ci sono i pentiti di Seferovic, i tremebondi per Liajic, i nostalgici di Jovetic...evviva!! Su Pepito rossi mi rifaccio a Grillpazer (il COLONNELLO apprezzerà): è più facile muoversi tra le cose grandi e lontane che afferrare le cose che sono singole e vicine. Bisogna tornare a guardare di più e pensare di meno, la Maquina farà strada, molta. Anche senza Liajic.

    RispondiElimina
  53. LELE 1

    Caro DEYNA; mi aspettavo un post simile, ma sinceramente mi sorpendi ancora
    di piu'... progetto monco??? Io, tutti vorremmo tenere i migliori,
    acquistare i bravi e dar via chi delude, ma va riconosciuto che ADV e
    Pradé ( che reputo responsabile per non aver creduto in Ljajic) stanno
    facendo i miracoli ad allestire una squadra sproporzionatamente forte
    rispetto al fatturato! Ci riteniamo a ragione piu' competitivi del
    Milan, Inter, Roma, e guardiamo al Napoli come avversario diretto, in
    pratica società che hanno entrate di 2/3 volte superiori e te non sei
    contento? A questo proposito vorrei sempre ricordare la formazione scesa
    in campo a Lecce 14 mesi fà...Tutte perfette non riescono, te lo dice
    uno che ha sempre stimato Ljajic, e per tornare alla cessione del
    presunto fenomeno Nastasic (da classificare come la piu' lucrativa del
    secolo) finché il fatturato sarà questo, il mercato sarà un equilibrio
    costante tra entrate e uscite atto a parare i colpi di spalla delle
    piu'ecomùicamente potenti avversarie verso i nostri migliori pezzi. Io
    comincerei da subito a aggiustare il contratto a Cuadrado, come dicevo
    già due mesi fà, che allo stato attuale vale 4 Ljajic, e a chiudere il
    prima possibile con l'Udinese, perché lui si é un vero fenomeno da big
    europea.


    Lele

    LELE 2

    P.S. Riguardo a Calamai credo sia semplicemente un incompetente che fa malissimo il suo mestiere.

    Ho letto anche io la definizione della tratativa del Milan " da manuale"
    quando in realtà é vietata dai regolamenti, ma ieri sera facendo zapping
    l'ho visto in una trasmissione spingere verso J Cesar ( fin li' son
    d'accordo) ma lasciando ancora Neto in Panca a far da secondo...un
    genio, non c'e' che dire.

    RispondiElimina
  54. Un po' inchiattito ultimamente.

    RispondiElimina
  55. Che Rossi non è Aguero, Rooney o il primo Pato lo sostengo da quando è arrivato, per mettere in guardia da facili entusiasmi. Si lascia passare la cessione di Ljajic come una bazzecola, come si avesse in casa un fuoriclasse che può giocare 50 partite l'anno, quando non è così. Per me il progetto che doveva portare alla lotta per il vertice ne esce drasticamente ridimensionato, da questa cessione, che si somma a quella di Nastasic [Jovetic l'avrei ceduto anch'io]. Un giovane di talento ora sa che la Fiorentina è una breve tappa di passaggio, dove mettersi in mostra per passare immediatamente ad altro. Non mi pare una grande idea, anche perché il giovane non entrerà mai nello spirito della squadra e del collettivo, se ragiona solo in termini di vetrina.

    RispondiElimina
  56. Qui vige sul 4-3-3 una censura alimentata da facinorosi che bloccano la discussione sul nascere. Per fortuna altrove se ne parla tranquillamente e con equilibrio.

    RispondiElimina
  57. Grandi obiettivi li vedevo un mesetto fa, guardando a ciò che si era già preso, e a quello che sembrava dovesse venire. Ora, a meno di grossi colpi in zona Cesarini, no. La cessione di Ljajic impoverisce drasticamente l'attacco e la squadra tutta, anche perché davanti ora non abbiamo alternative [Rebic sarà pronto per l'italia verso primavera, se tutto procede bene], e abbiamo perso un'arma letale sui calci piazzati, che spesso decidono le partite; il centrocampo non ha filtro, e manca un credibile vice-Pek; la difesa non è francamente al livello del resto, né come singoli, né come intesa di reparto. Considerato che giochiamo anche in Europa, è grasso che cola se ripetiamo il quarto posto dell'anno scorso...

    RispondiElimina
  58. PS: chiudere cosa, scusa, con l'Udinese? Non credo proprio ci cedano la seconda metà del cartellino, a questo punto...

    RispondiElimina
  59. Da tempo immemore, forse dal giorno successivo alla fine del campionato, ho indicato nei rinnovi di Ljajic, Montella e Cuadrado le autentiche priorità. E ho fatto notare che si stavano concentrando risorse sul solo Gomez.

    RispondiElimina
  60. Ma l'intero Cuadrado Pozzo non te lo dà, hai voglia di concentrare risorse...

    RispondiElimina
  61. Gomez è arrivato, Montella ha rinnovato, Cuadrado te lo giochi l'anno prossimo contro l'Udinese che penso si mangi le mani più di noi nel vederlo fare per 2 anni il fenomeno altrove al prezzo di 5 milioni per la metà, Ljajic non avrebbe comunque rinnovato e il suo "rimpiazzo" è stato trovato un mese e mezzo prima della sua cessione, mentre "si stavano concentrando le risorse sul solo Gomez (ma poi hai detto Bonazzoli...)"

    RispondiElimina
  62. Su Cuadrado mettiamoci bene in testa una cosa: l'Udinese la sua seconda metà non ce la vende di sicuro.
    Secondo me il prossimo anno, se non decideranno di vendere già il giocatore a una big del calcio europeo, Fiorentina e Udinese nell'ambito di un patto di non belligeranza decideranno di rinnovare la comproprietà del giocatore per un ulteriore anno, per metterlo ancora di più in vetrina (Mondiale 2014 e, magari, nostra CL 2014-15) per poi venderlo a una cifra altissima da dividersi metà ciascuna.

    RispondiElimina
  63. Che l'Udinese non ceda a noi la seconda metà di Cuadrado è una mera supposizione; si potrebbe dire anche "Il Barcellona cede la metà di Sanchez", avrebbe la stessa valenza. I risultati a venire determineranno le scelte e gli investimenti futuri (necessità di introiti dalla CL, merchandising già in rialzo, proseguire sino in fondo in EL, etc., restare nelle prime tre in campionato, provare a vincerlo, etc.). Con il regime, sistema (quasi) obbligatorio della Fiorentina (bacino di utenza non elevato, spettatori raramente oltre i 40.000, ripartizione di diritti tv in fascia medio-bassa) di autofinanziamento e gli "spiccioli" messi dai DV questa rosa ha il sapore ottimo di arrosto, io neanche lo intravedo il fumo; sino ad ora due partite ufficiali vinte senza Liajic, turno di EL quasi sicuro. Il girone di andata monstre, da vera Maquina della Fiorentina 2012/13 andò liscio senza le veroniche di Liajic, che comunque ancora non era il fattore che abbiamo ammirato gli ultimi cinque mesi.

    RispondiElimina
  64. Ne ha fatti 11 dei quaIi tre l'ultima giornata a Pescara con gli abruzzesi in costume da bagno, cominciamo a guardare le cose come sono. E' un ottimo giocatore che ha fatto flanella e mangiato Nutella per due anni ed ha cominciato a capire come muoversi in campo gli ultimi tre mesi. Una società che ha entrate doppie delle nostre ed un monte salari doppio del nostro con i soldi di un'acculata vendita sopraprezzo di Lamela (trenta milioni è roba da arresto) può rischiarci di più. Noi no e punto. Se si aggiunge un comportamento banditesco della sua ciurma (padre e consiliori) meglio levarselo di torno, se non era adesso sarebbe stato l'anno prossimo con un anno tutto da decifrare e probabilmente pieno di polemiche.

    RispondiElimina
  65. Avrei almeno provato, in primavera passata, a fare una grossa offerta, 12-15 milioni per tutto il cartellino. Ora, dopo le ultime due partite, mi pare tardi.

    RispondiElimina
  66. E chi sarebbe il mio eroe? il Calamai? Ripicche? Non ho capito nulla di quel che hai scritto, devono aver dato per mio il post di un altro.

    RispondiElimina
  67. Parlando di centrocampisti centrali, sapete cosa sia successo a Bacinovic? Al suo primo anno al Palermo sembrava, non certo un fenomeno, ma un ottimo giocatore, poi ha avuto qualche infortunio e l'anno scorso si è trovato a giocare col Verona in B. Ora è tornato al Palermo, ma si è veramente ripreso dagli infortuni?

    RispondiElimina
  68. Secondo me non l'avrebbero (o hanno???) accettata.

    RispondiElimina
  69. Non la vende a prezzi possibili. Certo se le dai 25 milioni te la dà la sua metà, ma non mi sembrerebbe grande pensata. Un giocatore che entra nel mirino delle ricche (Bayern, Barcellona, Real etc...) come probabilmente ci entrerà Cuadrado a Firenze non lo tieni, che tu ne possieda il 50 o il 100%. Puoi solo capitalizzare di più, ma, per quello, è già tardi. All'Udinese mica sono scemi che su queste cose ci campano. Son già stati abbastanza scemi e chissà quanto se ne pentono, ad averci dato la metà per 5 milioni.

    RispondiElimina
  70. Vabè allora sai i gol che ha fatto Rossi alle squadrette, che nella Liga abbondano...

    RispondiElimina
  71. A me piaceva, molto solido e concreto...Parlo in chiave di Fiorentina sinisiana, oggi ci vorrebbe di meglio

    RispondiElimina
  72. A quella della foto odierna di Pollock darei volentieri un Bacinovic.

    RispondiElimina
  73. Dove? sulla lumaca o sulla cicala?

    RispondiElimina
  74. Montella su Ljajic:

    "Ljajic? E’ stata una cessione inevitabile e per questo anche indolore. Avevamo capito le ambizioni di Ljajic e le nostre possibilità contrattuali. Dispiace perché avrebbe potuto concludere la sua crescita qua ma pensiamo ai giocatori che siamo rimasti. Non sono assolutamente deluso dal suo comportamento. Ha scelto di andare da un’altra parte e va rispettato, è un capitolo chiuso per quello che mi riguarda. Non ha accettato il lungo contratto che gli è stato offerto dalla Fiorentina."

    RispondiElimina
  75. Sì, è più un muscolare, ma ha (aveva?) buona visione di gioco, come riserva del Pek come lo vedresti?

    RispondiElimina
  76. Per quel poco che ho visto, per problemi fisici credo, non è più tornato ai livelli precedenti...La visione di gioco non si perde, è da vedere come gli girano le gambe, eheh

    RispondiElimina
  77. LELE



    Il piazzamento finale di una squadra non dipende sempre dalla sua forza
    come esempio la Fiorentina di De Sisti che arrivo' terza era piu' forte
    di quella che arrivo' seconda. I fattori che determinano il rsultato
    sono variabili non sempre matematiche, ma perche' non c'e' Ljajic che ha
    fatto mezza stagione, Jovetic che ha giocato al 50% ma abbiiamo Gomez
    Ilicic Rossi Joaquin Yako di debba credere che ripetere il piazzamento
    scorso sia grasso che cola, mi sorprendi ancora di piu' e mi lasci senza
    parole, caro DEYNA. Ieri sono stato un paio d'ore con Roggi e parla
    benissimo pure di Wolski e Vecino e Moreno di calcio ne capisce come
    pochissimi. Tutti, ma dico tutti gli addetti con qui ho parlato, e credi
    ce ne sono di autorevoli, valutano i nostri di un livello altissimo, e
    te beli perché un c'é piu' Adem...e Nastasic( affarone del secolo,
    pagato da fuoriclasse che mai diventerà) Capitolo Cuadrado Udinese, a
    parte il fatto che abbiamo la prelazione, unita agli ottimi rapporti,
    che loro cerchino di far fruttare al meglio la loro metà e' ovvio, ma ad
    affermare oggi che mai e poi mai ce la cederanno, mi sa che vuoi
    scalzare dal trono il pessimista per eccellen,za.

    E se poi, come possibile, non riusciremo a trattenerlo, vorrà dire che
    con quei tanti quattrini che ricaveremo, a malincuore, se ne va pigliare
    un altro paio e Amen. Qui si perde la misura, mica siamo il PSG...



    Lele

    RispondiElimina
  78. stefano vienna28 agosto 2013 17:32

    Deyna, a parte la boutade su Rossi, hai ragione su quasi tutte le valutazioni, ma non sulla morale. Chiaro, i Della valle non stanno creando la squadra più forte del campionato offrendo contratti multimilionari e convincendo col portafoglio tutti a restare. Ma chi glielo chiede -spero non tu- vive sul nido di un cuculo. Il nuovo progetto verte su due basi, pilastri o regole. Prima regola del nuovo ciclo: accumulare giocatori già maturi che hanno voglia di (ri)mettersi in discussione o di finire la carriera alla grande. A quelli arrivati dell'anno scorso ovvero Gonzalo, Valero, Aquilani, Pizarro se ne sono aggiunti due, Rossi e Gomez, ma mettiamoci pure Ambrosini anche se non siamo al livello degli altri. Aver portato questi nomi a Firenze non attraverso i soldi, ma giocando sulle motivazioni e su altre variabili intangibili è un piccolo miracolo. Seconda regola: valorizzare giovani di valore assoluto fino a quando hanno voglia di crescere, altrimenti incassare e reinvestire. Non mi sorprende che questa sia la parte più difficile. Campioni affermati hanno per definizione anche doti morali e professionali, mentre sui giovani alla Ljajic è più difficile operare con la forza della persuasione. Delio era da cacciare a calci nel sedere, ma un ragazzino che esce e si comporta così ti fa capire tante cose. L'impressione è che un Cuadraro sia più malleabile e più professionista, ma se l'anno prossimo inizia a fare le bizze, amen con buonuscita (per noi) di venti milioni. E come ho buttato lì, fa che con i soldi di Ljajic arrivi uno Xabi Alonso e poi inizio il countdown per lo scudetto.

    RispondiElimina
  79. stefano vienna28 agosto 2013 17:35

    Sottoscrivo. Ma i soldi di Ljajic devono portare un centrocampista di valore se c'è la possibilità, s'intende.

    RispondiElimina
  80. stefano vienna28 agosto 2013 17:39

    Abbiamo ancora il 20% di Ljajic? Sarebbe mossa da giaguaro.

    RispondiElimina
  81. Mi convince il discorso generale sulla nostra collocazione. Ma non si può applicare meccanicamente a Ljajic perchè una offerta intorno agli 1,7/1,8 poteva essere giustificata dal valore del giocatore che è molto giovane. Io comunque avrei offerto 1,5 quest'anno e oltre i 2 l'anno prossimo in funzione di obiettivi raggiunti. Offrire invece 1,4 significava perderlo. E mi pare che la società non ritenesse di doversi svenare per tenerlo perchè lo giudicava buono ma non eccelso. Tutto qui. Poi è chiaro che se si ripete e va in doppia cifra chi l'ha venduto dovrà cospargersi il capo di cenere.

    RispondiElimina
  82. Tenere il 20% si fa, ma denota insicurezza sulle doti del giocatore.

    RispondiElimina
  83. E’ stata una cessione inevitabile e per questo anche indolore. Avevamo capito le ambizioni di Ljajic e le nostre possibilità contrattuali. Dispiace perché avrebbe potuto concludere la sua crescita qua ma pensiamo ai giocatori che siamo rimasti.

    RispondiElimina
  84. Inevitabile direi di no. Talvolta noto che la difesa della società sul blog diventa fideistica. Si poteva trattenere e se un giorno dovesse esplodere io sicuramente criticherò chi ha scelto di non dargli quell'1,8.

    RispondiElimina
  85. L'ha detto Montella che è inevitabile, sopra non ho messo le virgolette ma sono parole sue.

    RispondiElimina
  86. Ancora Vincenzino: ""Non mi interessano le ambizioni di Ljajic: per me lui è un capitolo chiuso. La Fiorentina gli ha offerto un contratto lungo ma non ha accettato. Aveva una forza contrattuale che ha esercitato""

    RispondiElimina
  87. Sul sito ufficiale della Roma risulta che la cessione di Ljajic è avvenuta per 11milioni + bonus fino a 4 milioni.
    Se è vera la storia del 20% ancora nostro, vuol dire che l'anno prossimo, in caso di cessione di Ljajic dalla Roma a un'altra squadra per 20 milioni, a noi ne spetteranno 4.

    RispondiElimina
  88. Appunto: vedremo se la società ha avuto ragione. Se tra un anno Ljajic esplode tutta la dirigenza dovrà fare autocritica perchè Adem non aveva chiesto 3 milioni.

    RispondiElimina
  89. Io non capisco perché si continui a dare la colpa del mancato rinnovo alla società quando era chiaro che il giocatore aveva intenzione di andarsene. Pur di non rinnovare ha accettato la Roma! Qui non si parla di due o trecentomila euro in più o in meno, ma della volontà di non giocare più a Firenze. Chi pensa per lui, aveva deciso di arrivare a questo punto già un anno fa, dopo Delio, l'esclusione dalla rosa, gli insulti ecc. Gli attuali ds hanno ereditato una situazione probabilmente già compromessa che, a parere mio prescinde in parte dai soldi. Ce ne faremo una ragione e magari alla prima bella prova di Rebic penseremo che proprio così indeboliti non siamo. Inoltre arrivare quasi alla fine del mercato per risolvere la situazione è stata scelta del giocatore, che poteva costarci molto, sia in termini tecnici per il poco tempo restante per cercare il sostituto, sia in termini economici. Siamo molto più forti dello scorso anno, la squadra è completa in quasi ogni reparto e abbiamo ancora risorse per cercare quello che ci serve.

    RispondiElimina
  90. Riporto un messaggio di un utente di fi.it sulla clausola del 20%:

    28/08/2013 18:03:17
    aureliano, macondo
    Per la Redazione:Vi risparmio l'approfondimento, ho verificato io per voi :) Come avevo detto non è ammessa la compartecipazione al 20% (art. 102 bis NOIF). Si tratta evidentemente unicamente del diritto al 20% sulla futura cessione, anche se nutro forti perplessità sulla regolarità giuridica di tale clausola, posto che lo stesso NOIF la vieta (è ammessa solo nella misura del 50%).

    RispondiElimina
  91. dal sitone: "Il Genoa, prossimo avversario dei viola, è pronto a una doppia rescissione contrattuale, rivela Telenord. Negli scorsi giorni il presidente genoano Enrico Preziosi ha incontrato Felicevich, agente di Seymour e Jorquera. Per i due giocatori è imminente la rescissione."



    Jorquera non è male...

    RispondiElimina
  92. Se è per questo, è rigorosamente vietato contattare giocatori in vigenza di contratto. Quindi...

    RispondiElimina
  93. A parer mio no. Si poteva rinnovare se l'offerta della Fiorentina si avvicinava a quella degli altri club, ma è stata molto lontana. E non è vero che il monte ingaggi impedisse di salire ancora. Ma bisognava crederci.

    RispondiElimina
  94. E a Borja Valero ed a Cuadrado quanto avresti dovuto dare? Almeno le stesse cifre, se non di più, di quelle offerte a Ljajic. Ma non è questo il punto. Ljajic (o la famiglia o tutti e due) già da tempo avevano un accordo col Bandito ed in società lo sapevano, tanto che si erano cautelati con l'acquisto di Ilicic. Nel ragazzo Montella e la società credevano, ma certamente non sono tanto gonzi da mettere al centro di un progetto un giocatore che in tre anni ha giocato veramente bene solo tre mesi. Certo, poteva e può crescere ancora di livello, ma potrebbe anche retrocedere al Nutella che è stato per due anni e mezzo. La scelta milgiore per lui sarebbe stata quella di completare il suo percorso di formazione rinnovando il contratto e restando a Firenze per un paio d'anni. Poi, se veramente fosse arrivato al livello di un top player (che attualmente non è), sarebbe potuto andare dove voleva a ben più di quanto il Bandito gli offriva. Che la Fiorentina si sia tenuta il 20% del cartellino sta proprio a significare che nel ragazzo ci credeva, ma che certamente non poteva correre il rischio di sfasciare lo spogliatoio per far piacere a Ljajic. E adesso, per favore, parliamo d'altro perché questa vicenda ha fatto davvero venire il latte ai ginocchi. Che palle!

    RispondiElimina
  95. "Infatti" si riferiva al post di Foco, non a quello di Ludwig

    RispondiElimina
  96. Ancora sulla clausola del 20%, la tesi di Ceccarelli di fi.it:

    Trova conferme la notizia per la quale il 20% del cartellino di Ljajic, passato oggi alla Roma, rimane di proprietà della Fiorentina. Secondo quanto raccolto da Fiorentina.it, la situazione è la seguente:

    Nell’accordo Fiorentina-Roma per la cessione del serbo, ci sono svariati bonus, elevati, e dal raggiungimento non certo facile tipo la qualificazione in Champions League dei giallorossi. Se tutti i bonus prestabiliti, comunque molto alti di circa 4 milioni, dovessero venire soddisfatti, allora quel 20% che è rimasto di proprietà della Fiorentina passerebbe alla Roma che avrebbe così il 100% del cartellino di Ljajic.

    Se invece non tutti i bonus venissero raggiunti, tra 12 mesi, se qualcuno dovesse bussare alla porta della Roma per avere Ljajic, l’eventuale nuovo acquirente dovrebbe sentire anche la Fiorentina su quanto quel 20% possa valere in termini economici. E questa operazione permetterebbe così alla Roma, nel caso ci fosse un nuovo acquirente che vuole Ljajic, di non pagare i bonus alla Fiorentina che incasserebbe il 20% sulla cessione dal nuovo acquirente.

    Se invece non dovessero arrivare offerte l’anno prossimo, e se i bonus non venissero soddisfatti in toto, allora, Fiorentina e Roma si incontreranno di nuovo per parlare di questa suddivisione e dell’eventuale riscatto. Alla Fiorentina, questa eventualità, porterebbe l’anno prossimo dei vantaggi in termini di bilancio con entrate fresche di contanti.



    Il tutto è stato fatto per sfavorire eventuali strane trattative.

    RispondiElimina
  97. LUD, Adem non voleva rimanere, acclaratato. Poi, Real Madrid, Barcellona, Porto, Benfica, Paris SG, Monaco, Lione, Machestr Utd, Manchester City, Liverpool, Chelsea, Arsenal, Celtic, Anderlecht, Bayern, Borussia Dtd, Juventus, Napoli, Shaktar, Rubin....non risulta abbiano mai cercato o fatto offerte per il giovane serbo Adem Liajic. Quindi? Scegliere la Roma di oggi qualifica il suo cervello e le sue capacità cognitive. ("Scusi Sig.Liajic, posso parcheggiare la mia auto nella sua testa? Vedo uno spazio vuoto...")

    RispondiElimina
  98. Tu hai questa teoria che io rispetto ma che non tiene conto di alcune cosette. La prima è che se, come dici te, non credevano in Ljajic, non gli avrebbero nemmeno fatto cominciare la stagione scorsa, in cui Nutellino ha cominciato e finito da tirolare. La seconda è che non avrebbero nemmeno tentato di arrivare a fine agosto per farlo rinnovare, ma l'avrebbero ceduto già a Luglio a chiunque avesse fatto offerta congrua. Se non ci avessero creduto Adem avrebbe languito nel Pescara o nel Torino, oppure sarebbe stato ceduto a gennaio all'Everton, quando ancora non aveva dimostrato un cazzo. Ho più volte detto che io adoro calcisticamente Ljajic, ma bisogna avere una visione più oggettiva e globale delle cose. Anche accettendo il fatto che uno se ne vuole andare.

    RispondiElimina
  99. Inoltre la cosa garantisce comunque un prezzo globale di circa 15 milioni, con quattro milioni di bonus o di percentuale futura sulla vendita. Eh si, abbiamo proprio dei dirigenti poco preparati.

    RispondiElimina
  100. 15 milioni è più o meno la sua quotazione attuale, contratto in scadenza o meno.

    RispondiElimina
  101. La squadra di quest'anno non prevedeva Ljajic titolare fisso. La squadra è in costruzione da quasi un anno. E Ljajic era considerato una interessante pedina di cui però liberarsi se avesse avanzato pretese eccessive. Per me è il segno che non lo considerano un grande giocatore.

    RispondiElimina
  102. Ripeto quel che avevo già chiesto ieri, meglio trattenere uno Jovetic e un Ljajic con la testa rispettivamente a Torino e Milano, o avere un Gomez un Rossi e un Ilicic tutti quanti con la testa a Firenze?

    RispondiElimina
  103. Queste le parole di Adem Ljajic al sito ufficiale viola: "Sto bene, abbastanza bene. Ho seguito la gara col Catania da casa mia in televisione, sono contento per la vittoria, per i miei compagni e i miei amici. Spero che continuino così. La lite con Gomez? Non è vero proprio niente, potete anche parlare con Mario. Gliel'ho detto e lui si è messo a ridere. Non è una verità. Ho un ottimo rapporto con tutti i miei compagni e non ho mai litigato con nessuno. Non capisco come sia uscito ciò sui giornali. Sono tutti miei amici. Con i tifosi ho avuto sempre un ottimo rapporto, voglio ringraziarli per questi tre anni e e mezzo. Sono successe tante cose, ho detto tante volte che volevo rimanere però non abbiamo l'accordo con la società, poi è arrivata una soluzione buona per la società e per me. Mi dispiace perche lascio Firenze, sono un po' triste, ho tanti amici, ma rimango tifoso della Fiorentina, torno sempre perché ho una casa che non voglio vendere mai. Il precontratto col milan? Un'altra bugia, ho parlato solo con la Fiorentina, è 2 mesi che parliamo del rinnovo, non abbiamo trovato un accordo e quindi abbiamo trovato un'altra soluzione. Un addio? Io dico arrivederci, dico in bocca al lupo a tutti, speriamo che ci vediamo presto".

    RispondiElimina
  104. Non essendo in grado di capire quante ne possa giocare come tu possa parlare di titolarità fissa è un mistero. Tu ce l'hai col fisso ma non enumeri mai, vagheggi impieghi senza aver letto né capito quanto ti è stato scritto. Quante ne giocava ti è stato spiegato se poi non sei in grado di accettarlo per quanto vuoi smenarcelo ancora ?!

    RispondiElimina
  105. Se è vero che quando si cerca di un elaborare un falso pensiero, gli occhi guardano in alto a sinistra, allora un po' di cazzate le ha dette. Soprattutto sull'eventuale pre accordo col Milan ehehehehehe

    RispondiElimina
  106. se li critichi tu se ne faranno una ragione, o pensi che DV regali la Fiorentina ad altri per la cocente delusione che gli daresti?

    RispondiElimina
  107. Anzi, amplio in concetto: meglio trattenere uno Jovetic e un Ljajic con la testa rispettivamente a Torino e Milano, o avere un Gomez un Rossi e un Ilicic tutti quanti con la testa a Firenze, AVENDO PURE MANDATO JOVETIC E LJAJIC IN POSTI DIVERSI DA QUELLI CHE VOLEVANO, IN CULO PURE AI PREPOTENTI MAROTTA E GALLIANI?


    Quanto alle dichiarazioni al miele di Ljajic, mi vengono in mente le donne che dicono "L'uomo? Deve saper farmi ridere... la prima cosa che guardo sono le mani... le dimensioni non contano... mi basta anche un bigliettino con una frase..."

    RispondiElimina
  108. ...purchè ci sia spillato assegno con sei zeri!
    Almeno quella sul Milan l'ha sparata grossa il che mi fa dubitare che ci perculeggi in toto.

    RispondiElimina
  109. Dannata PNL, ahaha
    Sono generalizzazioni un po' farlocche comunque

    RispondiElimina
  110. Ha detto quello che gli han detto di dire, è un'intervista al sito ufficiale della società.

    RispondiElimina
  111. Il Milan ha vinto 3-0 contro de' morti di sonno scarsi davanti e penosi dietro giocando tutto nella sua metà campo e facendo recere. Vialli ha detto che han fatto una grande partita, pensa di esser sempre ai tempi della radio quando le partite si udivano in radiocronaca con la galena?

    RispondiElimina
  112. Poi cercando di rifarmi la bocca ho visto Malaga-Barcellona. Un po' meglio ma anche il Barcellona non era in giornata ed ha vinto a pelo anche con un po' di culo alla fine grazie ad un goal su un tiro da lontano spaperato da Cabellero. Non c'era Messi e Neymar è entrato solo negli ultimi venti minuti, ma la macchina batteva un po' in testa, il Malaga ha sbagliato due gol fatti nel finale. Il vecchio Santa Cruz è come Lucone, non è mica ancora così male ed era a parametro zero, per fare il vice-Gomez poteva anche andar bene.

    RispondiElimina
  113. A proprosito di portieri esperti, Caballero, come ho scirtto qui sotto ha preso un goal che se lo piglia Neto fa subito gadagnare un milione in più a Julio Cesar!

    RispondiElimina
  114. Il Milan ha vinto contro la primavera del Psv e sono quasi contento che accedano ai gironi. Perché sono pochi, brutti e scarsi e i due impegni li reggeranno come io reggo la terza dopo un turno di sedici ore in fabbrica. Compreranno Matri, il vero sosia di Pazzini e niente dietro e a centrocampo, dove fanno veramente pena. Non vedo l'ora di Gomez contro Zapata.

    RispondiElimina
  115. Condivido, FOCO. Il Barca batte un po' in testa, come la Fiorentina, JORDAN. "Meno spettacolari, più concreti", Vincenzo da Castello di Cisterna dixit.

    RispondiElimina
  116. Grazie de core, questa é curtura, sopra.

    RispondiElimina
  117. Oh, Pollock, ma te quella passera l'hai fotoscioppata, éh ? un c'é verso, senno'

    RispondiElimina