.

.

lunedì 26 agosto 2013

Parrucchieri in Paradiso

Aspettando la Fiorentina di un lunedì da parrucchieri, così, tanto per fare barba e capelli al Catania, di questa prima giornata di campionato rimane soprattutto la sconfitta del Milan condita con le provocazioni di Balotelli su Twitter, che confermano quanto sia il suo atteggiamento ad inasprire gli animi e non il colore della sua pelle. E mentre il Milan non interviene se non per contattare i giocatori sotto contratto, il pubblico di Verona si fa beffe, applaudendolo, di chi altro non è che un cretino, bene anche l’atteggiamento dell’arbitro, evidentemente si sono resi conto che non era più possibile fischiare una punizione o un rigore a favore ogni volta che il giocatore cadeva in terra con volo planare. Sono sempre stato tollerante, si all’integrazione ma anche no al razzismo al contrario, ho viaggiato e conosciuto religioni, mentalità e culture diverse, senza trovare nessun disagio, ricordo una volta a Istambul di essere entrato addirittura in una moschea piena di zanzare senza provare nessun fastidio, forse anche grazie all’Autan, ma Balotelli non fa parte di tutto questo, è solo un provocatore insolente che ha trovato in Prandelli un salvacondotto per passare sopra a qualsiasi valore etico e morale. A differenza di lui non mi danno noia nemmeno le formiche, anche se sono miliardi nel mondo, perchè capisco benissimo la difficoltà di produrre preservativi così piccoli, e neanche le piattole che alla fine sono il nemico pubico numero uno. Ma Balotelli si. Lo sport dovrebbe fare bene, aiutare in generale, e in particolare aiutare a sfogare i disagi e anche certa violenza insita nell’essere umano, penso al rugby che è capace di tenere lontani trenta energumeni dal centro della città, Balotelli invece no, nel suo caso è lui che fa male allo sport. Per raccontarvi invece ancora qualcosa tratto dal mio romanzo erotico “Cinquanta sfumature di Viola””, oggi solo un paio di considerazioni generali maturate con l’esperienza di anni di successi, le donne di questo nuovo millennio sono consapevoli della loro forza e quindi di essere sedute sulla loro fortuna, mentre Suzanne di Berlino mi ha svelato uno dei grandi trucchi del genere femminile di tutti i tempi, non è il punto G ma un vero caposaldo, e chi soffre di più il caldo generalmente sarà colei che riuscirà ad ottenere il massimo dalla vita, a convincere l’uomo, a turlupinarlo bene bene, perché mi ha dimostrato che le lacrime delle donne sono solo il sudore degli occhi. Visto le foto che solitamente propongo vi sembrerà facile intuire cosa mi colpisce di più in una donna, ma vi sbagliate, abbagliati come siete dalle tette e dai culi che vi propino sapendo come siete materiali, a me no, la cosa che mi ha colpito di più è sempre stato lo schiaffo, specie dopo una mano morta. Solo una volta sono rimasto spiazzato, quando la giovane Rosa mi chiese di entrare adagio, lo stesso messaggio che c’era scritto sulla rampa del garage dove tenevo la macchina, fu un attimo, ma la sopresa durò il tempo di capire che era vergine. Diciamo più in generale che la donna che mi piace meno è quella che s’interessa di politica, a prescindere dalla sua fisicità, troppo qualunquista specie se di destra, a parte la monotonia nell’indossare sempre e solo biancheria intima di colore nero, il solito tatuaggio di Mussolini all’altezza della farfalla di Belen, Moira di Predappio era così di destra che la sua posizione era più o meno quella di Cuadrado, e così alla fine faceva di ogni erba un fascio, mentre emerge dopo gli ultimi scandali, che le donne più stanno a sinistra e più abitano in centro pagando affitti con l’equo canone. Mi ricordo invece la Marisa, una socialista che non si era iscritta al partito perché tanto era già ricca di famiglia, aveva sempre le mani pulite forse perché aveva rubato anche il sapone, ma la volta che mi sorprese di più è quando andammo al matrimonio di una sua amica, perché a differenza di tutte gli altri tirava solo riso soffiato. Chiudo con una nota di speranza, non solo nel senso che mi auguro che la Fiorentina stasera batta il Catania e voli in testa alla classifica, ma perché al mondo ci sono ancora persone buone, generose d’animo, che sono poi quelle più vicine alla mia sensibilità di poeta. Quest’estate ho assistito a un episodio che mi ha fatto capire che al mondo non ci sono solo i Galliani o il babbo di Ljajic, ma anche persone come quel bagnino sulla Feniglia, muscoloso, abbronzatissimo, il ritratto della salute in procinto di addentare un panino enorme, farcito di ogni ben di Dio, quando gli si avvicina u bambino di colore, magro, deperito, con la faccia scavata e gli occhi di fuori, che gli dice “Scusi signore sono tre giorni che non mangio”, e quel brav’uomo di un bagnino lo ha rassicurato che poteva fare tranquillamente il bagno.

135 commenti:

  1. Navarro dice che le prime tre saranno Juve, Napoli, Milan. Capisce un cazzo in saecula saeculorum.

    RispondiElimina
  2. Buon campionato a tutti voi, umani troppo umani (buoni o cattivi, belli o brutti, ricchi o poveri, infine sarete tutti uguali).

    RispondiElimina
  3. Quindi 'sti parrucchieri, POLLOCK, ti hanno insegnato messa in piega e messa in figa? Certo che quelle forbici che tentano di rasare una patata mi han fatto sobbalzare, per me che amo il "nature". Proprio perché amo la natura sono costretto a chiudere un occhio su Balotelli, che va salvaguardato. Si. Lui è l'ultimo dei mohicani per l'acconciatura, l'ultimo dei mohicani per capacità intellettiva; Balotelli che ha suonato tre anni in conservatorio ma nessuno gli apriva, Balotelli che troverà chi lo suonerà, prima o poi. COLONNELLO, bisognerebbe capire da cosa trae le sue conclusioni "what's forfora?"-Sconcertante...sulla Juve ci può stare, ma sue le altre due o ha avuto una visione (e con Mauro davanti è possibile, devi essere un santo per non dargli due sberle!), oppure ha voluto fare il solito zerbino dei potenti. (Ma la pianta della pace, per Italia-Argentina, da piantare stabilmente, ferma e ieratica, era Montolivo immobile a centrocampo?)..........(ieri: "Signor Zanzi (Global manager di Pallotta-me cojoni!) ad ogni cessione della Roma, dice Garcia, deve corrispondere un ottimo acquisto di qualità...vero?", Zanzi "Noi abbiamo molta fiducia nelle qualità di Garcia....". Per la serie "I nuovi pontellizzatori".

    RispondiElimina
  4. AntoineRouge, ti sei mica scambiato per la Maschera Rossa? O, citando Barbara, per «L'homme en habit rouge»?

    RispondiElimina
  5. Caro Colonnello, è solo per ricordare a me stesso l'inarrivabile capolavoro di Stanley.

    RispondiElimina
  6. L'amico di BLIMP, Tenerani, rinforza con l'acquisto di un portiere. Solito dilemma: non ascolta (Montella più volte ha detto che Neto è il portiere) o ci fa?

    RispondiElimina
  7. Valdes? Mah...


    http://www.violanews.com/calciomercato/per-il-centrocampo-spunta-valdes-del-parma-20130826/

    RispondiElimina
  8. Per come lo ha posizionato Donadoni, per come si è espresso da regista basso in un anno e mezzo, non sarebbe male; una riserva, ANTO, che tappi sei o sette buchi (match). Una riserva.

    RispondiElimina
  9. stefano vienna26 agosto 2013 10:46

    A me piace, è stato già a Firenze, segato da Mister "Hamsik non ci serve" Prandelli. Un altro forte è Obiang, ma penso sia irraggiungibile.

    RispondiElimina
  10. A me Valdes piaceva già ai tempi di Firenze, figuriamoci, mi dispiacque per la cessione...Da regista mi sembra bravo e affidabile, sarebbe un ottimo vice-Pek per quest'anno. Uno magari si può chiedere cosa manca a Mati per fare anche lui quel ruolo, ma essendo un altro fragile fisicamente forse non dà sicurezze nemmeno in quel senso...Valdes poi è molto più tignoso in mezzo al campo.

    RispondiElimina
  11. Un ben ritrovato e un Buona Fiorentina a tutti voi sitollockiani, anche se durante la mia assenza (comunque vi seguivo dal telefono) non siete stati capaci di trovare un ruolo a Cuadrado, deludendo le aspettative che riponevo in voi.
    Per i Ljajic nessuna trattativa con altri club, solo l'aut aut (rinnovo o tribuna) che predico dai tempi dell'Inetto da Caravaggio.

    RispondiElimina
  12. Valdes è un'alternativa al pari di Mati ma concordo con Deyna sulla tignosità, più solido in fase di recupero e non possesso ma temo che entrambi non garantiscono l qualità del Pek, serve un giovane di prospettiva su cui fare affidamento anche in futuro ed il fatto che ci abbiano pensato già in questa sessione ci mette al riparo sulla nacessità che non abbiano già individuato un lotto di possibili candidati. Su Ljajic si è già detto fin troppo, oggi o domani capiremo, o rinnova, o cessione (ed è bene che non rifiuti destinazioni) o panca o tribuna. Non boicotto Ilicic che secondo me toglierà parecchie castagne dal fuoco, spero non da interno a meno che non sia Montella ed il campo a smentirmi dove lo trovo sprecato ma da esterno o punta aggiunta può fare sfracelli. Stasera è subito dura, a Catania cambiano pochissimo e chiunque alleni fa bene, siamo all'inizio e l'incognita è solo questa, a giochi regolari ne vinciamo 9 su 10 contro gli etnei in casa ma il primo mese di campionato è duro per tutti per iniziare a carburare soprattutto per quelle formazioni che puntano parecchio in alto e noi siamo una di queste.

    RispondiElimina
  13. Non so se siano pronti a piazzare il colpo del giovane di prospettiva a poco dalla chiusura del mercato...Nel caso, i miei nomi sono i soliti: Clasie, Gomaa, o giocatori con un po' più di esperienza come Canteros e Yacob.

    RispondiElimina
  14. Valdes è il low-cost che occorre, nel senso che i 10 o 12 milioni di Liajic dovrebbero essere investiti per un difensore (5/6 milioni?), una punta di riserva (4/5 milioni?) e un low-cost (Valdes). Rischiare Pizarro oggi, non pensavo lo volesse schierare- il mister, è già un segnale debole da interpretare: Montella necessità del metronomo e del vice; non vuole giocare senza cerebro, solo con centrocampisti si tecnici ma non abili in regia. Io non lo farei giocare, andrebbe rimandato a Domenica. Dovesse ricadere si parla di tre settimane di stop ( e sarebbero quattro o cinque partite saltate), più quelle che salterà per ammonizione (eh eh eh eh eh...una a partita, come l'anno scorso?). Perché rischiare? Per battere il Catania occorrono tutti tutti i titolari? Non credo.

    RispondiElimina
  15. Ramadani e Ljajic senior stasera al Franchi: mi sembra una mossa strana se non intendono far rinnovare il ragazzo...

    RispondiElimina
  16. Anche a me non dispiaceva Valdes (Stefano, però non fu venduto su richiesta di Prandelli, se non ricordo male fu ceduto al Lecce nel gennaio precedente nell'ambito dell'acquisto di Bojinov), che peraltro mi ricordavo come ala-trequartista. Come rattoppo può anche andar bene, tra l'altro accetterebbe tranquillamente il ruolo di riserva, però ha più di 30 anni, o lo si prende in prestito o gli si fa un contratto abbastanza breve, per evitare di trovarci un altro esodato gli anni prossimi.

    In generale, visto che Pizarro non farà più di 30-35 partite, a essere ottimisti, non possiamo essere qui a non sapere chi lo sostituisce già alla prima giornata: se possono sostituirlo Bakic o Mati bene, altrimenti se dobbiamo andare a pescare un Valdes, mi chiedo cosa abbiamo a fare tutti questi centrocampisti in rosa: se sono solo interni in alternativa a Borja e Aquilani sono un po' troppi.

    Deyna, tra i giovani non mi dispiace Krsticic (se si scrive così) della Samp; Canteros qualche giorno fa ho letto che era nel mirino del Toro, Yacob che fine ha fatto?



    Un bentornato a Vitalogy, guarda che mentre non c'eri abbiamo deciso che Cuadrado giocherà centravanti, da falso nueve, ahahahaha

    RispondiElimina
  17. In effetti non ci si capisce più niente.

    RispondiElimina
  18. A me pare una barzelletta che il suo entourage, tutto, non valuti attentamente il rischio che corre nutellino, persino DDV è stato chiaro sulla faccenda, non può rischiare di rimanere ai margini per un anno intero, oltretutto la cifra sulla clausola, 15 la domanda 10 la richiesta, sarebbe colmabile in un batter di ciglia se confermasse quanto fatto di buono l'anno passato; è stupido arrivare allo scontro su simili differenze, è deleterio per entrambe le parti ma se ai DV gettare 10 milioni nel cesso equivale a toglierci 10 euro dal nostro portafoglio per Ljajic, alla sua età, starsene un anno in panca vuol dire perdere un anno di carriera fondamentale per la sua definitiva consacrazione. Se ripete gli ultimi mesi della passata stagione non sarebbe difficile trovare acquirenti intorno ai 20 milioni, figuriamoci a 15, solo che oggi non vale più di quei 10-12 milioni di cartellino; si parla dell'oggi, non del futuro ed è una cifra elevata per chi ha fatto una mezza stagione ad alti livelli sebbene giovane. Spero che la giornata porti consiglio.

    RispondiElimina
  19. La penso esattamente come te Anto, abbiamo parecchi centrocampisti ma non uno pronto per sostituire degnamente il Pek, c'è la qualità per sopperire ad assenze brevi, non prolungate, ma una squadra che annovera quei tre la nel mezzo e la pletora di interni ed esterni come la nostra non deve farsi assalire da ansie per turare una falla temporanea.

    RispondiElimina
  20. Si parla anche (oltre che, ovviamente, di ogni portiere esistente nella Via Lattea) anche di Bruno Zuculini o Jonathan Dos Santos come vice-Pizarro, nonché di Abel Hernandez (mi è sempre piaciuto, ma mi sembra un po' troppo soggetto a infortuni) per l'attacco in caso di cessione di Ljajic.

    RispondiElimina
  21. "http://www.fiorentinanews.com/2013/08/branchini-mi-spaventa-il-fatto-che-la-fiorentina-stia-ancora-cercando-un-portiere-perche-magari-chiudono-gli-aeroporti-e-allora/......". Io questo lo odio più di Mauro, quasi. DEYNA: cosa potrebbe succedere in 27 ore che permetterebbe la firma di Adem Liajic? A me sembrano più sottili manovre per ostacolare, rallentare l'operatività viola conseguente alla rinuncia al serbo. Questa la mia sensazione....Il jolly sarà Ilicic, troppo sottovalutato, durante la stagione.

    RispondiElimina
  22. stefano vienna26 agosto 2013 11:41

    Un pò di considerazioni a casaccio. Allora i sogni scudetto sono fortunatamente tramontati presto, troppa differenza economica tra noi e tutte le altre. Napoli e Juve un gradino sopra a tutti. Ma il pessimismo è ingiustificato. Siamo comunque più forti dell'anno passato. Gomez e Rossi sono comunque più forti e meglio assortiti di Ljajic e Jovetic, anzi diciamola tutta solo Ljajic è stato decisivo in avanti l'anno passato. Inoltre è arrivato anche Ilicic e, se Ljajic va via, arriverà comunque un innesto davanti. Centrocampo e difesa a me non preoccupano, Aquilani sembra tornato quello di inizio carriera, Ambrosini garantisce esperienza e quantità, Mati farà una grande stagione. Se arrivasse un'alternativa a Pizarro saremmo tutti più tranquilli. Difesa che con Commper dall'inizio e un Alonso in più rimane comunque solida. P.S.: se poi devo dire la mia opinione, avrei tenuto Romulo e anche (non mi lapidate) Viviano, ma sono considerazioni marginali.

    RispondiElimina
  23. Krsticic l'ho visto poco, ma non mi era dispiaciuto, però cercherei più qualità. Canteros è un sottovalutatissimo, sarebbe ottimo...Yacob da quando è al West Bromwich l'ho perso di vista, magari l'ha visto giocare Lele. Però era bravo, adatto al calcio italiano, e molto solido anche.

    RispondiElimina
  24. 'Ella paaaaaaalllllaaaaa! il fine procuratore del Tonto, ieri sera inabissatosi nella più liquida merda di vacca veronese, ci onora della sua ironia brummelliana:



    «Mi spaventa la prospettiva che la Fiorentina possa pensare ad un nuovo portiere dal 28 agosto in poi – le parole sono riportate da Calciomercato.com – ovvero dopo il ritorno del preliminare d’Europa League, perché magari in quei quattro giorni chiudono gli aeroporti, e l’obiettivo cercato non può arrivare».


    Su Romulo sono d'accordo, Sopra: una delle pecche di Vincè è non averlo usato nel ruolo naturale anche e soprattutto a sinistra per la piaga Pasqual.

    RispondiElimina
  25. Macché lapidazione Stefano, si può solo asserire che hai ragione su tutti i punti, magari su Viviano bada bene che non arrivi un sassolino vagante eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  26. Stefano, però si tende a ricordare solo il girone di ritorno, nell'andata Jovetic fu determinante(e Ljajic non tanto), salvo poi crollare nel ritorno.

    RispondiElimina
  27. stefano vienna26 agosto 2013 11:50

    Deyna, la vedo come te sul tormentone Ljajic. Secondo me Ljajic è veramente combattuto. Da una parte le strategie del padre orientate già da un anno e mezzo a fare bingo grazie a una clausola rescissoria bassa (pare la voglia mettere anche se passa alla Roma). Dall'altra, il ragazzo che vuole giocare in una squadra al top. Il problema semmai è che ormai la Fiorentina non lo sopporta più e nello spogliatoio Adem è isolato. Inoltre tenerlo un anno per poi venderlo comunque a 12 milioni non risolve comunque nulla.

    RispondiElimina
  28. stefano vienna26 agosto 2013 11:53

    Invece il Catania farà un partitone stasera e noi non siamo al massimo. Inoltre il preliminare toglie energie fisiche e mentali che ad inizio stagione scarseggiano. Guarda Milan e Udinese che fine hanno fatto. Serve una grande prestazione stasera e Pizarro purtroppo è imprescindibile.

    RispondiElimina
  29. stefano vienna26 agosto 2013 11:57

    D'accordo con Vita su Ljajic, ma l'avrebbero dovuto fare a giugno. Ormai è (sembra) tardi.

    RispondiElimina
  30. stefano vienna26 agosto 2013 11:58

    Se avessimo fatto tutto il ritorno con Toni e Ljajic saremmo andati in CL. E ho detto tutto.

    RispondiElimina
  31. Probabilmente è vero, come è vero che, se avessimo fatto tutto il ritorno con Jovetic nei suoi cenci, saremmo arrivati secondi o comunque poco sotto il Napoli.

    RispondiElimina
  32. Tolte le prime tre righe, STEFANO VIENNA, fai un'analisi lucida. Infatti Il pessimismo (sitone covo di infelici!) non può esserci oggi, non ha ragione. La fame per il "nuovo", per l'esotico spesso non da risultanze; la caratteristica della viola dell'anno scorso è stata la duttilità del modulo, la capacità di coesistenze di alcuni giocatori, la loro ecletticità, il loro spirito e lo spogliatoio. Come si può notare non cito nessun giocatore, quelli sono assodati ma senza quegli elementi alchemici creati da società e mister non sarebbe esistita la Maquina; quella Maquina che l'assetto lo ha, il carburante pure, i cavalli li ha aumentati con Gomez e Rossi e ora ha bisogno neanche di risultati (quelli stanno arrivando, serenamente) ma solo di compattarsi, avere fiducia e meno scetticismo. Anche l'amalgama già c'è, occorre non sbagliare i due innesti che sostituiranno Adem Liajic. Le parole di Montella sul serbo dimostrano un allenatore-manager che ha coraggio, che non è cerchiobottista, non ha remore, ha pazienza, sa attendere ma quando occorre sferra il pugno. Vi ricordo che a febbraio (cfr. sue parole in conferenza Moena) chiese Gomez ed è stato accontentato; Vincenzino ha voce in capitolo, non è slegato dai due tenori del mercato e anche questa volta sarà accontentato. Rômulo: Verona è la sua dimensione, Alonso terrà sveglio Pasqual e approfitterà per guadagnarsi i galloni da titolare per l'anno prossimo.

    RispondiElimina
  33. stefano vienna26 agosto 2013 12:10

    Sopra, più che d'accordo e scusa per lo screzio dell'altro giorno, ma il clima era pessimo non per colpa tua, s'intende. Le parole di Montella su Ljajic mi sono sembrate però più dettate da frustrazione e io me le sarei risparmiate alla vigilia della partita. Montella ha fatto di tutto per convincere Ljajic perché lo reputa a ragione un fuoriclasse. Forse però bisognava usare il bastone due mesi fa come suggerisce Vitalogy.

    RispondiElimina
  34. stefano vienna26 agosto 2013 12:13

    Anto, su Valdes ti ricordo che all'epoca era chiuso da Donadel...

    RispondiElimina
  35. Le parole di Montella, molto equilibrate a mio vedere visto lo stallo provocato da nutellino, le ho trovate sacrosante, comunque il suo rinnovo fino al 2017 è la maggiore garanzia che il progetto va avanti e proseguirà a gonfie vele almeno per un paio d'anni, Ljajic o non Ljajic che non è il fulcro della squadra e non può essere messo al centro di un progetto data l'età e la continuità mostrata fino ad oggi, un progetto che annovera tanti campioni di statura mondiale e un'amalgama che può prescindere da un singolo che ha deciso di cambiare aria. Visto come verranno ridisegnati i confini economici e tecnici, ergo di peso politico, nel panorama del calcio europeo è facile che possa pentirsene molto presto, già dal prossimo anno.

    RispondiElimina
  36. stefano vienna26 agosto 2013 12:20

    L'avrei dette un mese fa, non alla vigilia di una partita, ma come si dice, meglio tardi che mai. Magari Ljajic si sveglia come è successo con Pizarro. E se accadesse non penso che Montella si stracci le vesti.

    RispondiElimina
  37. Giocare per ultimi ci ha permesso di farci una prima superficiale panoramica su quelle che saranno le forze con cui ci andremo a scontrare. Oltre alla Juve, che rimane sempre un osso duro, il Napoli mi ha dato un' impressione di solidità, la Roma giocando in maniera razionale acquista qualcosa in più dello scorso anno, l'Inter compensa con la determinazione una debolezza strutturale evidente, il Milan è imbarazzante per povertà tecnica in almeno sette undicesimi della squadra titolare. In sostanza penso che anche se fossimo rimasti totalmente quelli dello scorso anno, in questo campionato avremmo fatto di meglio. Invece siamo più forti, più esperti e con un gioco che ormai padroneggiamo molto bene. Certo non siamo più una novità, ma possediamo un sistema di gioco che ci rende così poco prevedibili da rendere vano qualsiasi tentativo di contromisura. Viste le avversarie, sulla carta e sul campo, sono convinto che quest'anno ci divertiremo ancora.

    RispondiElimina
  38. stefano vienna26 agosto 2013 12:43

    Non c'entra nulla, ma ho visto il Bayern di Guardiola sabato scorso. In pratica gioca con due difensori centrali, Lamm e Alaba terzini, ma sembrano più centrocampisti aggiunti, Schweinsteiger e Thiago Alcantara in mezzo, tre centrocamposti offensivi (Götze, Robben e Ribery), un centravanti (Madzukic). Sarei quasi tentato di chiamarlo un 2-4-3-1. Comunque impressionante.

    RispondiElimina
  39. Pep prova nuove soluzioni. La più interessante che ho visto è che ad impostare l'azione soni spesso Dante e Boateng, cioè i centrali difensivi. Questi arrivano spesso oltre la metà campo e quando succede Schweinsteiger arretra centralmente a proteggere diventando l'ultimo uomo. Certo con difensori tecnicamente più forti sarebbe meglio. Gotze l'ho visto più arretrato, praticamente un metro davanti ai centrali di centrocampo, ma molto mobile. Quello che ho visto è un 3 - 4 - 3 in fase di attacco. Ai due dietro si aggiunge Schweiny formando il terzetto a protezione della propria metà campo, i due esterni salgono al livello di Thiago e Gotze ( o Cross) e davanti Mandzukic è affiancato ai lati da Ribery ( in forma divina) e Robben. La fase difensiva è a quattro dietro e a cinque a centrocampo, tutto con meno pressing rispetto al Barcellona. Ancora il tutto è un po' macchinoso, ma quando certi incastri vengono fatti nel modo giusto ti ritrovi tutta la squadra a ridosso dell'area avversaria.

    RispondiElimina
  40. Ma Donadel arrivò alla Fiorentina nel gennaio 2005, cioè quando Valdes venne ceduto (a parte la differenza di ruolo e di caratteristiche).

    RispondiElimina
  41. Esatto. Il karma è "Palla a noi, il più possibile" e giocano sempre propositivi, senza pause. La stessa cosa che affermava e reitera Vincenzino Nostro "Finchè la palla l'abbiamo noi....meglio", poi, come afferma giustamente LUDWIGZALLER (donde stas?) se il centrocampo va in apnea so' uccelli per diabetici!

    RispondiElimina
  42. Vero. Lo chiudeva nello spogliatoio, eliminando un concorrente sul campo......

    RispondiElimina
  43. Ma Lud ha portato tutte le masserizie in Cloaca? Anche lì c'è vista sulle acque, d'accordo, tuttavia né limpide né balsamiche.

    RispondiElimina
  44. Il LUD-Lemming cerca il baratro, con la dipartita di Liajic.

    RispondiElimina
  45. Intanto per Higuain una caduta sugli scogli con ferita alla mandibola. Se l'ha picchiata come me in un incidente stradale, e non glielo auguro, non mangia per una settimana. Sopra, "Nomen omen"? In ogni caso, per sé o per gli altri! Stasera, e non solo, sono per l'impiego di Compper e Alonso, ma quest'ultimo temo dovrà aspettare che Pasqual sforni una prestazione più brutta del solito.

    RispondiElimina
  46. stefano vienna26 agosto 2013 15:00

    E anche Benitez gioca con due centrali di difesa, Zuniga e Maggio esterni, due centrocampisti di contenimento, ma poi tre centrocampisti offensivi più Higuain. E Hamsik vale un Ribery. Interessante.

    RispondiElimina
  47. LELE



    Chi si cala nelle tenebre del pessimismo solo per aver visto le avversarie
    dirette battere squadrucce, merita di tornare a spalara non neve, ma la
    cacca a Gubbio, ovviamante tifando un'altra casacca. La nostra squadra
    vale, sulla carta, dagli 8 punti in su' da quella della scorsa
    stagione e il calcolo, senza entrare in ovvietà tecniche per il popo' di
    panchina a disposizione e' presto fatto: volete darmi minimo 5 punti
    tra Gomez e Toni? e 3 per l'assenza di Viviano?

    DEYNA ovviamente il WBA non era in cima alle mie preferenze, ma lo guardavo
    per Lukaku.Yacob per quello che ho visto non ha i piedi per fare un vice
    Pek, se si cerca quella soluzione, piuttusto é ottimo in copertura,
    molto solido, ma per dirla in breve preferisco un Behrami. La soluzione
    vice Pek e' una sola, andare su Clasie per il futuro e dar fiducia a
    Mati per l'immediato.



    Lele

    RispondiElimina
  48. http://nocache.violanews.com/altre-news/calamai-la-priorita-e-il-portiere-julio-cesar-20130826/

    RispondiElimina
  49. LELE

    Chi si cala nelle tenebre del pessimismo solo per aver visto le avversarie
    dirette battere squadrucce, merita di tornare a spalara non neve, ma la
    cacca a Gubbio, ovviamante tifando un'altra casacca. La nostra squadra
    vale, sulla carta, dagli 8 punti in su' da quella della scorsa
    stagione e il calcolo, senza entrare in ovvietà tecniche per il popo' di
    panchina a disposizione e' presto fatto: volete darmi minimo 5 punti
    tra Gomez e Toni? e 3 per l'assenza di Viviano?

    DEYNA ovviamente il WBA non era in cima alle mie preferenze, ma lo guardavo
    per Lukaku.Yacob per quello che ho visto non ha i piedi per fare un vice
    Pek, se si cerca quella soluzione, piuttusto é ottimo in copertura,
    molto solido, ma per dirla in breve preferisco un Behrami. La soluzione
    vice Pek e' una sola, andare su Clasie per il futuro e dar fiducia a
    Mati per l'immediato.



    Lele

    RispondiElimina
  50. Se la priorità fosse il portiere, non saremmo arrivati al 26 agosto.

    RispondiElimina
  51. Grazie Lele...Beh Yacob rappresenta un compromesso, certo non ha il piede di Pizarro [ma in quanti ce l'hanno, abbinato a dribbling e intelligenza?], ma una circolazione di palla più che decente l'assicura, fa molto filtro davanti alla difesa, lancia, si inserisce in avanti se l'allenatore glielo permette...Certo se si cerca uno simile al Pek i nomi sono altri, Clasie stesso mi sembra un'altra bestia, anche se lo prenderei al volo.

    RispondiElimina
  52. E Guardiola non dimentica l'Utopia di Crujiff...

    RispondiElimina
  53. Ma Calamai è un emerito imbecille, a questo punto! Ma come, rompi i coglioni a Montella in conferenza stampa facendogli ripetere che il portiere nuovo non serve, e il giorno dopo rilanci la storia che la Fiorentina cerca Julio Cesar? Ma fossi Montella alla prossima lo liquiderei [sempre col sorriso sulle labbra, si intende]!

    RispondiElimina
  54. Peraltro Boateng come difensore a me pareva un po' pippa, ma capace che in quel Sistema si esalta...

    RispondiElimina
  55. Ho l'impressione che parecchi giornalisti fiorentini utilizzino la questione Neto per creare difficoltà a Montella (ed alla Società, ovvio). Giorni fa Sconcerti, sul Corriere della sera, ha dato dello "scienziato" a Montella: ed era tutt'altro che elogiativo.

    RispondiElimina
  56. Parole ragionevoli da parte di Amoruso (da violanews):

    “Ljajic non deve pensare solo ai soldi, altrimenti non esploderà.” Queste le parole di Lorenzo Amoruso a Radio Manà Manà Sport, in merito alla telenovela legata al nome del giovane serbo. “L’impressione è che il procuratore, il padre del ragazzo e lo stesso Ljajic abbiano tre idee diverse e tre obiettivi diversi” – ha proseguito l’ex difensore della Fiorentina – “ed è normale e comprensibile che Montella stia perdendo la pazienza. A Firenze Ljajic ha impiegato più di tre anni per innalzare il livello del suo gioco e non so se, andando altrove, riuscirebbe a crescere ancora. Il serbo avrebbe anche la pressione di un cartellino pagato profumatamente dalla sua eventuale nuova società. Sarà il tempo, comunque, a dire chi avrà avuto ragione.” Amoruso si è quindi soffermato sulla situazione portiere, che alcuni addetti ai lavori ritengono necessaria per la crescita della Fiorentina. “Io non vedo questa grande necessità di un nuovo portiere” – ha spiegato Amoruso – “anche perché bisognerebbe spendere moltissimi soldi e sul mercato non ci sono giocatori in quel ruolo da prendere senza grandi esborsi. Neto è un buon portiere e quest’anno, senza la pressione dei numeri 1 che sono passati in questi anni come Viviano, Boruc e Frey, credo possa essere più tranquillo ed esprimersi al meglio.” Chiosa finale su Giuseppe Rossi, tornato in gare ufficiale nella sfida contro il Grassoppher: “In Svizzera si sono già intraviste cose interessanti. Il ginocchio sta bene e lo si è notato da alcuni movimenti in Europa League. Sono convinto che in questa stagione farà la differenza nella Fiorentina, tornando ai livelli di Villarreal e Parma.”

    RispondiElimina
  57. 25/08/2013 13:53:04
    Marco, Firenze
    Ljajic ingrato, ti meriti le bombe in cui sei nato!



    Come vedi Lud, sul sitone ci son ben altri problemi che un "coglione". Lasciano passare centinaia di post in cui si insulta tranquillamente Ljajic dandogli dello zingaro e peggio...

    RispondiElimina
  58. stefano vienna26 agosto 2013 17:16

    Di nemici amici a Firenze non c'è mai carenza.

    RispondiElimina
  59. Soprattutto non c'è carenza di teste di cazzo, specie tra i giornalisti.

    RispondiElimina
  60. Questa frase era da cassare. Ma a colpi di "coglione" non si combattono battaglie su internet. E ancor più grave è, mi pare, se ad usare il termine è un giornalista che altrove da' un'altra immagine di se' e qui si comporta come uno di quei tedeschi che insozzano le piazze italiane e fiorentine mentre in patria rispettano la disciplina teutonica. Il bello è che se non dico nulla ciò viene interpretato come un segno che mi fa piacere, mentre io non replico con gli stessi toni sia per carattere ed educazione sia per evitare una degenerazione che sarebbe intollerabile della pagina.

    RispondiElimina
  61. Ne ho anche per Stefano, Vienna, il quale è convinto che il mio giudizio sul caso Ljajic (la colpa è nostra) sia una dichiarazione di amore verso Galliani. Che è come dire che siccome ho scritto che la protezione civile non si è cautelata, io amo io tornadi e ne ammiro l'azione distruttrice. E poi quelle sgradevoli insinuazioni secondo cui non sarei tifoso della Fiorentina, che sono davvero inopportune e permettetemi ingiuste.

    RispondiElimina
  62. Lud, posso anche essere d'accordo con te, ma tu hai fatto l'elogio della cloaca, descrivendola come un profumato giardino dove la discussione scorre aulica come in Arcadia. Il che, come minimo, mi sembra alquanto azzardato. E poi, via, diciamocelo: un vaffa o un coglione non hanno fatto mai morti e feriti, tantomeno in un blog in cui si parla di calcio, materia tra le più opinabili e dunque fonte di innumerevoli interpretazioni.

    RispondiElimina
  63. Ecco, te la prendi con i tedeschi perché ce l'hai con Mario Gomez! E' una fissazione, adesso dirai che Gabbiadini non insozza le piazze italiane e genovesi.

    RispondiElimina
  64. Attenzione all'effetto domino, Mcguire, perchè io posso replicare con altri insulti, l'ho già detto. E allora si degenera. Per quanto riguarda Fiorentina.it alla fine sono costretto a elogiare il fatto che si provi a dare una linea, anche poi la barca presenta falle. Perchè è davvero intolerabile andare avanti ad offese e non episodiche ma reiterate.

    RispondiElimina
  65. Ora pare che stasera giochi Pizarro, spero stia veramente bene e che non si stia a rischiare uno stop più lungo, già con la Nazionale non doveva giocare e ha voluto strafare, spero che non si ripeta.

    RispondiElimina
  66. Quale linea, Lud? Quella di dare via libera ai multinick ed ai vari california viola che insultano ad ogni piè sospinti i Della Valle? Altro che falle, amico mio! E se qui ti danno di coglione, replica pure con la stessa merce. Per me non c'è problema.

    RispondiElimina
  67. Ma chetati rompiballe che sei insopportabile per ogni essere umano, qui o ti offendono (e non sono io, anzi, io ti offendo abbastanza poco perchè non è nel mio stile) o ti prendono per il culo, ma non te ne accorgi? Vai sulla cloaca che è il tuo posto, vai, ci gira certa gentina che proprio ti si confa.

    RispondiElimina
  68. stefano vienna26 agosto 2013 18:03

    Guarda, Ludwig, la mia opinione su di te è semplice: tu vieni qua con altri intenti e hai altri interessi in ballo. Chi ti ha offeso invece non si cela dietro un nickname, gioca a viso aperto. Ora qui nessuno scrive nome e cognome, anzi uno sì, il mitico Salvatore, ma una cosa è giocare con la propria identità, altra è celarla. Tutti qui si conoscono al di là dei nickname. Vedi tu. Come scrivevo in un post qui sotto -non riferendomi a te- di finti amici-nemici a Firenze è pieno, da Mamma Ebe all'amichetto di Montolivo, di gente che gira intorno al calcio per guadagnarci pure. Io tifo viola da 40 anni, scrivo qui per puro piacere, e non mi nascondo dietro identità fittizie.

    RispondiElimina
  69. http://www.fiorentinanews.com/2013/08/diego-della-valle-offre-una-bottiglia-a-terim/



    Menomale che DDV non ha offerto una bottiglia a un portiere turco, altrimenti sai i giornalisti fiorentini...

    RispondiElimina
  70. Ma puoi tranquillamente risalire al mio nome e cognome se vuoi Stefano, io non lo cito, ma non è ignoto. Altrove inoltre ho scritto articoli che attestano il mio tifo per la Fiorentina. Se poi trovi qualcosa di diverso fammi sapere, ma non credo proprio. Dunque mi aspetto le scuse o le prove di ciò che affermi, ma come dicevo queste ultime non esistono.

    RispondiElimina
  71. Jordan mi dispiace ma tu usi due linguaggi diversi. Qui fai lo straniero in vacanza. Non è da professionista. Ma intendiamoci non meno gravi sono le offese di altri.

    RispondiElimina
  72. Per me invece il problema si pone. E dopo che sono stati scritti libri sulla netiquette credo che si tratti di un problema sentito da moltissimi. E lo dico francamente: gli insulti abbassaano di molto il livello di un blog. Il confronto con Fiorentina.it comunque mi sembra fuorviante. Chiederei delle regole condivise anche se non scritte e senza sanzioni.

    RispondiElimina
  73. stefano vienna26 agosto 2013 18:31

    Ma scuse di cosa, scusa? Che hai altri intenti o altri interessi in ballo lo puoi sapere solo tu, al massimo dovresti avere tutto l'interesse a cancellare i miei dubbi. Magari spiegandomi perchè hai scelto il nick di una persona reale che però a quanto pare non sei tu.

    RispondiElimina
  74. Reale!? Ma stai scherzando? Si tratta di un nome di invenzione che costituisce un adattamento finto tedesco ironico del mio nome italiano!! Non so se esista una persona reale che si chiama così, ma non credo. È un nick come tutti gli altri, forse meglio congegnato ma facile da scoprire per chi mi conosca.

    RispondiElimina
  75. Io non sono abituato comunque a sospettare senza prove. E se seguo il tuo ragionamento anche Nassi è una spia di Galliani in quanto su Ljajic la pensa esattamente come me: l'errore è dei dirigenti viola che si sono fatti trovare scoperti.

    RispondiElimina
  76. stefano vienna26 agosto 2013 18:46

    Rimane il fatto che sei una persona opaca, non trasparente. Anche volendo, di me non si può sospettare. Aspetto con ansia una tua denuncia per calunnie all'Interpol, almeno scoprirò chi sei. Magari poi viene fuori che sei veramente Ghedini come sospetto da qualche settimana.

    RispondiElimina
  77. Lud penso che le degenerazioni del sifone non si possano ridurre a semplici falle, come in parte ti è già stato risposto da McGuire, Stefano e Deyna. L'insulto a Ljajic per i natali slavi lì è all'ordine del giorno, per esempio c'è sempre stata estrema libertà di scrivere "zingaro" contro Mutu prima e Mihajlovic poi. Per non parlare dei multinick ammessi (con effetti perversi che puoi immaginare), o delle distinzioni tra figliastri censurati per mezze parolacce innocue e non rivolte contro nessuno (es. "la figa") e figli a cui vengono concessi attacchi incrociati contro altri utenti (vedi i multinick che prendevano di mira chi non era contro i Della Valle), spari nel mucchio (vedi il Gat libero di chiamare tutti ungulati o muggenti o minus habens o mononeuronici o altro), ingiurie personali e esplicite (vedi sempre il Gat liberissimo di insultare Eduardo per le sue origini campane). Che linea ci vedi? Mah, penso che un buttafuori abbia più coerenza di un moderatore di quello schifo di sito.

    RispondiElimina
  78. Guarda è una vera ubbia tua, Blimp ha da tempo evidenziato il tutto e non ha trovato prove di frequentazioni milaniste o juventine. Solo il verbale di un vecchio concorso che ho perso. Avrò piacere di girarvi alcuni articoli che ho scritto altrove di argomento viola.

    RispondiElimina
  79. Posso solo rispondere che il principio di non offendere deve essere sempre rispettato. E se Traversi non lo segue ha torto come Jordan o Leo.

    RispondiElimina
  80. Ljajic in tribuna. Cessione ad horas. Affanculo lui e tutto il clan balcanico coi piedi che puzzano. Arriva Stocker, sembra, dal Basilea. Adesso, direzione stadio!

    RispondiElimina
  81. Uno che equipara il comportamento di Galliani a quello di Pradè ritenendolo normale e corretto nei tempi (due vaffa in una settimana ha preso il dirigente milanista contro neanche uno di Pradè e mi viene da pensare a tutti quelli passati sotto silenzio, sempre per il milanista) non può venire qui a giudicare i toni e l'educazione di altri utenti perché di base non li conosce e non è in grado di distinguerli. Quando l'evidenza cozza con la fantasia non s'inventano situazioni in cui non possono essere accostati due modi di operare completamente differenti e non è tollerabile dover leggere che sono sullo stesso piano. Il farlo è solo una provocazione, ed anche sugli altri argomenti trattati c'è stato sempre lo stesso modo provocatorio di lanciare il sasso e ritirare la mano. Gli argomenti iniziati, sempre i soliti, per mesi; quelli approfonditi e portati a una fine, nessuno, proprio per l'incapacità del soggetto di saper avanzare, per gradi, per scalini, per passi, in una costruzione logica della discussione e per la patologica incapacità di leggere e capire cosa gli è stato scritto. Giudicare i toni altrui ?! Ma di che, dove ?! Quando ti do di coglione, visto che ti offendi tanto, le scuse dovrei farle, è vero, giustificate, nei confronti della categoria che si sente tirata in ballo, te l'ho già spiegato, con te sono prodigo di complimenti, per come ti comporti tu, per come scrivi tu, e per le continue provocazioni che ci fai sorbire sei l'ultima persona che possa parlare di educazione, lo fai per provocare, nuovamente, quello ti riesce benissimo. Impara a chiederti perché sei venuto sulle palle al 60% dei frequentatori; quando si vuole stare fra un gruppo di persone serve intelligenza, umiltà e capacità di discernimento, avessi trovato una di queste qualità in te........

    RispondiElimina
  82. Se supportati dal tuo modo scorretto di ragionare puoi anche risparmiarceli.

    RispondiElimina
  83. Tribuna causa cessione imminente o tribuna finchè non rinnova? Spero nella seconda.

    RispondiElimina
  84. L'ho già detto, offendere non si può e ti squalifica Leo, ti fa perdere in dignità. Per quanto riguarda la questione Ljajic rimando a quello che ha detto ieri Nassi, un personaggio che ho sempre stimato: se si tiene ad un giocatore non si fa quello che la Fiorentina ha fatto con Ljajic. Si gioca di anticipo, e si fa sottoscrivere al giocatore il rinnovo nei tempi giusti.

    RispondiElimina
  85. No, puoi rispondere anche che sulla linea del sifone ti sei espresso in maniera erronea (ai tempi del grande Chiari si diceva "hai scritto cagate sesquipedali").

    RispondiElimina
  86. Vedi Vita, intanto si deve affermare un principio. Poi si può discutere se viene applicato o meno. Applichiamo anche noi questo principio su questo blog (niente offese), anche senza interventi diretti del moderatore, per nostra scelta. Poi potremo dire che lo applichiamo meglio di altri. Per te ed altri è scontato e non dovrei nemmeno chiedertelo.

    RispondiElimina
  87. Su Violanews parlano anche di una presunta lite furibonda fra Ljajic e i compagni.

    RispondiElimina
  88. Chi? Bram Stoker? Come antidoto contro i vampiri balcanici?

    RispondiElimina
  89. Cazzarola Lud, da quel che dici mi sa che sei un omonimo di un tipo che avevo in classe in prima liceo, lo presi anche a manahe, ahahaha

    RispondiElimina
  90. In effetti ieri era stato convocato, ora che mi ci fai pensare, perciò potrebbe essere anche successo qualcosa del genere nelle ultime 24 ore

    RispondiElimina
  91. Impossibile che sia un tuo coetaneo, dato che andò sulla Granma col Che

    RispondiElimina
  92. Bisogna vedere se è vero, comunque...
    La decisione di mandarlo in tribuna non mi stupisce, me l'aspettavo già giovedì scorso, ma evidentemente volevano ancora aspettare l'incontro di venerdì.

    RispondiElimina
  93. La mia è una accoppiata nome/cognome diffusissima in Toscana. E lo constato quando vado in banca e debbo specificare sempre, se ho dimenticato il numero di c/c luogo e data di nascita perchè non mi attribuiscano il conto di un altro,

    RispondiElimina
  94. Sono fuori il Franchi. Laijic in tribuna.(dal vostro inviato Sopravvissuto).

    RispondiElimina
  95. Tutto quello che perdo, se il giudizio è il tuo, è una nota di merito, un guadagno proprio perché proviene da una persona sprovvista dei requisiti minimi e necessari per stare seduto ad un tavolo che raramente, di rado, vedrebbe salire i toni oltre un certo limite. Non ti sto scrivendo fandonie, basta scorrere gli editoriali, sei sempre al centro di un casino, prova a toglierti dall'equazione e giudica, se ti riesce, quali sono i rapporti fra gli altri frequentatori. L'unico che si squalifica, ad ogni suo scritto sei stato tu, e fosse il male dal lato tecnico sarebbe poca cosa, sono mesi che tutti hanno un'idea precisa su quello che scrivi e pensi, è tutto il resto che "defice".

    RispondiElimina
  96. Avevo letto la notizia della lite, definita "furibonda", fra Ljajic e i compagni sia su Violanews sia su Firenzeviola, che riportavano come fonte Lady Radio, ma entrambi i siti hanno modificato gli articoli in cui se ne parlava e ora si parla solo di "poca serenità".

    RispondiElimina
  97. Davvero infantile questo farsi scudo degli altri. Io ti ho fatto una richiesta ben precisa: che tu non mi offenda in nome dei principi della netiquette che regolano anche questa piattaforma blog di proprietà di Google e secondo principi generalmente accettati dalla comunità di internet. Non te lo chiedo formalmente ma in via informale ma te lo chiedo. Se non ne sei capace ti assumi la responsabilità di violare una norma precisa del comportamento degli internettiani. Le ragioni sono chiare da tempo a chi frequenta internet.

    RispondiElimina
  98. Deyna, su quale sito vai per lo streaming? Grazie.

    RispondiElimina
  99. Un caro saluto a tutta la...combriccola! E fai una carezza ai tuoi figli, di' loro che gliela fa il...Gonfia! Alé Viola.

    RispondiElimina
  100. Vado su rojadirecta come al solito, poi vedo che offre...Cerco telecronache dall'Argentina o dalla Spagna comunque. Ultimamente se c'è si vede molto bene Millox

    RispondiElimina
  101. Lascio la consueta immagine/icona/amuleto, anche se temo la dovrò ben presto cambiare.

    RispondiElimina
  102. Trovata su tvmillox3.blogspot.it grazie.

    RispondiElimina
  103. Di infantile c'è solo il tuo modo di scrivere che qualcuno ti da ragione quando son tutti pesci marci in faccia, sei a pietire considerazione e nessuno ti fila, ma ce ne siamo resi conto ormai sono in troppi a considerarti per quello che sei, non quando tenti di sproloquiare di calcio, siamo oltre quello step! Uno sbadiglio sulla sbrodolata sui principi che invochi, doppio sbadiglio sulla minaccia che paventi, uno sbuffo a chiudere il tutto e a ridarti del solito, inguaribile, divertente coglione. Te lo scrissi tempo fa, non chiamarmi in causa, con te mi ci diverto e basta, non nominarmi neppure, saltare i tuoi scritti sarà una piacevole abitudine ma quando non ti caco nemmeno di striscio sei tu che pubblichi miei virgolettati dove non sono io a darti di coglione ma altri, come ieri. Non insistere, lasciami perdere, ho dato dimostrazione di saper sorvolare sulle nullità, non pensare a me, bastano gli altri a rimetterti a posto, io sono un di più e non ho né voglia né tempo da dedicarti, che ci vuoi fare. Ma taci il mio nome, dimenticami, vedrai che di toccarti, nemmeno con un guanto, mi verrà la voglia.

    RispondiElimina
  104. Ho detto che avrebbe giocato se non fosse successo niente. Sky ha ventilato l'ipotesi che nutellino abbia fatto battute sullo stipendio di Gomez e sul suo valore e non siano state prese bene. Pradè ha detto che fino a domani non si può dire niente, ma la faccia era molto tirata. Si va allo scontro e se sarà così la stagione parte avvelenata alla fonte.

    RispondiElimina
  105. Sulla palle piazzate siamo delle merde, non che avessi più molti dubbi ma qualcuno intervenga, son dolori ogni volta che giunge un gocciolone in area. Pizarro raddrizza una prova, fino al goal, imbarazzante, da schiaffi quel tacco tentato in area che libera al tiro Barrientos, roba da interregionale. Pasqual, al solito ridicolo in copertura, povero Compper che se ne trova troppi davanti. Savic un solo errore ma lo recupera da par suo. Bene tutti gli altri. Sfiga nera sul palo di Gomez, paiono particolari, ma ha battuto ad occhi chiusi, paiono errori madornali ma sono sbagli in sicurezza. Devastante cioccolatino Cuadrado, ma è un anno che sappiamo quanto vale, ha ragione Montella, uno così non può giocare a lungo in Viola, toglierebbe il posto a chiunque nelle 6 big del calcio europeo, chiunque metterebbe in panchina, è un fuoriclasse. Punto.

    RispondiElimina
  106. 3 punti, tutto il resto è poesia.

    RispondiElimina
  107. In effetti ho visto Gomez un po' nervoso.

    RispondiElimina
  108. Beh, Leo, ti confesso che quando Gomez ha preso il palo a porta vuota ho pensato che forse al suo posto Gabbiadini avrebbe segnato.

    RispondiElimina
  109. Da verificare subito il possesso palla. A occhio e croce la Fiorentina oggi ha lasciato giocare più del solito gli avversari. Penso che il dato possa essere ancora a nostro favore ma non con la consueta superiorità.

    RispondiElimina
  110. Gabbiadini o Aubameyang ?! eh eh eh eh

    RispondiElimina
  111. Gomez, oggi, uno come nutella se lo puccia nel cappuccino e lo scoreggia a mezzogiorno. Non so se le voci siano vere in ogni caso in un angolo si è messo da solo e la sua combriccola. Contento lui. Al centro del progetto ?! pffffff.......

    RispondiElimina
  112. Il secondo tempo è di normale amministrazione, continuano a preoccuparmi le amnesie su palla inattiva, su ogni cross non si sa chi la combina e non è un bel vedere.

    RispondiElimina
  113. Mi posso sbagliare, ma l'impressione è che un Ljajic nel suo ruolo naturale con Rossi al centro e Cuadrado a destra avrebbe fatto molto male. Questo è il senso della osservazione di Anto. Non ci sarebbe stato infatti Gabbiadini al posto di Gomez, ma Ljajic. E se mai Gabbiadini in panchina poteva entrare a dieci minuti dalla fine. Però non mi piace parlare male oggi di Gomez perchè va atteso.

    RispondiElimina
  114. È una mia impressione o Savic gioca meglio a destra?

    RispondiElimina
  115. Mi sa che il senso della mia "osservazione" (era una battuta, in realtà) non l'hai proprio capito, Lud.

    RispondiElimina
  116. Pazienza, ma quello che ho scritto io forse va meditato. E ad ogni modo, Anto, visto che chiaramente ti riferivi a me io ti ho ricordato che nella mia visione della squadra il titolare era Adem con Rossi e Cuadrado, e il Gabbiadini di turno la riserva o comunque il subentrante.

    RispondiElimina
  117. Peccato che Adem non valga Gomez ed in ogni caso non sarebbero mai in contrapposizione perché giocano in ruoli diversissimi, giocherebbe al posto di Rossi, ma non vale neanche quanto lui. Adem sarebbe la sua naturale sostituzione ed alla fine ne giocherebbero entrambi una sporta.

    RispondiElimina
  118. Leo se accetti la discussione io non mi tiro indietro. La Fiorentina che avevo in mente io avrebbe giocato con Rossi centravanti di movimento, Ljajic esterno sinistro, Cuadrado esterno destro. I famosi nani di cui parla Deyna, che però sono abilissimi nel gioco palla a terra. A questi tre avrei aggiunto un centravanti di area da inserire se necessario, o durante la partita o dall'inizio.

    RispondiElimina
  119. E che ci sarebbe entrato, allora, Aubameyang, scarso di testa pure lui, e non certo centravanti classico?

    RispondiElimina
  120. Ho sempre detto e ripetuto che la scelta del centravanti da affiancare a Rossi e Ljajic era da demandare alla società, io mi sono sempre limitato a fornire un identikit. Il paradosso era che più lo prendevi forte più rischiavi un eccesso di concorrenza. Ad ogni modo un centravanti l'avrei preso. Se di manovra e capace di interpretare il ruolo in modo moderno ancor meglio.

    RispondiElimina
  121. Vedendo come gioca Rossi, e come sta, cioè già molto bene, mi sento rafforzato nella opinione che come centravanti di movimento stile Barcellona Pepito sarebbe ottimo. A quel punto gli esterni li avevi, insomma l'attacco era fatto e non andava toccato. Con i soldi di Jovetic potevi prendere almeno tre rinforzi in altre zone del campo.

    RispondiElimina
  122. Neto 6.5; Savic 5.5, Rodriguez 6.5, Compper 6; Cuadrdo 8, Aquilani 6-, Pizarro 7, Borja Valero 6.5, Pasqual 5.5; Gomez 5.5, Rossi 7 [Alonso 5.5, Mati Fernandez s.v., Ilicic 6]. Diciamolo subito stasera che si è vinto la prima, e togliamoci il dente: con questa fase difensiva non si va da nessuna parte. Il problema è doppio, anzi triplo: due interpreti su tre di non eccelso spessore, scarsa intesa e movimenti di reparto, poca copertura da parte del centrocampo. Naturalmente si aspettano miglioramenti, ma un forte elemento da inserire subito - tecnico, forte fisicamente e di testa - non farebbe certo male. Ci presentiamo alla prima col caso Ljajic che turba un po' tutto l'ambiente - dal punto di vista tecnico, perderlo sarebbe gravissimo, probabilmente pregiudizievole per un campionato di altissima classifica, perché ha dei numeri che in squadra nessun altro ha - ma incassiamo subito tre punti preziosi. Buona la prova di Neto, sereno e cencentrato. Attento nelle uscite, bravo a restare in piedi fino all'ultimo costringendo Bergessio a tirargli addosso, molto reattivo su un colpo di testa di Spolli che finisce di un soffio fuori, con lui a coprire il palo con un balzo felino in tuffo basso. Il portiere della Fiorentina è e sarà lui. Savic un po' meglio che in Svizzera, ma ancora troppo impreciso in impostazione, e con qualche amnesia. Meglio Compper, che è anche più esposto agli attacchi avversari dalla falla Pasqual. Bravo Rodriguez a chiudere e rilanciare, con sobrietà ed autorevolezza. Davanti alla difesa, inizio da brividi del Pek, che sbaglia due disimpegni, ma si riscatta alla grande con un gol da campione [doppia finta sui difensori, palla portata avanti, e botta micidiale a far fuori Andujar] e la salita in cattedra a centrocampo. Guidato dal Maestro, anche Borja Valero dà sicurezza e gambe al nostro reparto di mezzo. Sottotono invece Aquilani, che lotta, ma non copre bene e non garantisce la consueta qualità, né gli inserimenti al tiro. Un gigante Cuadrado sull'out destro, dove fa a fette prima Monzon, poi Alvarez, confeziona le due palle-gol, e crea costantemente superiorità numerica. Davanti, grande soddisfazione per Pepito Rossi, al primo gol in viola, con un controllo-tiro da cecchino, e autore anche di un bell'assist per El Matador. Per vederlo brillare nell'uno contro uno c'è tempo, anche se mi preoccupa un po' il fatto che probabilmente verrà spremuto come un limone già ad inizio stagione, per mancanza di alternative. Indietro Gomez, molto generoso e luchador, ma incredibilmente appannato davanti alla porta, con la "perla" in negativo del palo a porta vuota. Una prodezza da...Gomezzini, nomignolo del tutto provvisorio, che cadrà nel dimenticatoio appena troverà forma e intesa coi compagni. Acerbo Alonso, che ha però mezzi notevoli, e intraprendente Ilicic, autore anche di una gran bordata. Luci e ombre, speranze e problemi in egual misura, per ora, per la Máquina©. Spero ancora che Ljajic resti, contro ogni ragionevole probabilità, perché con la sua classe ed il suo estro può fare la differenza in tante partite di questa stagione. Magari da decidere con un'azione individuale, o con un calcio di punizione. E spero anche nell'acquisto in extremis di un incontrista deluxe [Ralf il prototipo] e di un difensore di alto livello.

    RispondiElimina
  123. Sì, e neanche poco.

    RispondiElimina
  124. Sì, e il peso e il gioco aereo in attacco li metteva Ripa dalla panchina...

    RispondiElimina
  125. Della Valle è ancora in tempo a fermare Ljajic. Con questa squadra mi sono convinto anch'io che giocherebbe tanto, purché Gomez accetti il turn-over.

    RispondiElimina
  126. Deyna ti rispondo qui. Stasera di peso e gioco aereo non ne ho visto. In compenso un Ljajic a sinistra che giocasse come il Cuadrado a destra mi è mancato moltissimo, c'era un buco in quella zona del campo.

    RispondiElimina
  127. Ci sono tanti movimenti di Gomez che non danno magari nell'occhio, ma che servono come il pane: sponde, ricerca della profondità a portar via difensori da Rossi e dai centrocampisti [con le due punte Gomez e Rossi a cercare la porta e a schiacciare la difesa, Cuadrado la passa indietro e favorisce il gol del Pek], tutto ciò insomma che sa fare un centravanti vero. Poi che io preferissi un Negredo è ininfluente...Ljajic giocherebbe moltissimo, sì, e sarebbe altrettanto utile. Senza la vedo dura.

    RispondiElimina
  128. ADV: "Il caso Montolivo era molto diverso, qui c’è un procuratore che fa interessi di Ljajic ma anche della società. E’ una persona seria.. L’entourage di Montolivo era un’altra cosa, e lo abbiamo visto".

    RispondiElimina
  129. E' Montella che non accetta il turn-over per Goemz.

    RispondiElimina
  130. I problemi difensivi non vanno enfatizzati: il gol del Catania è di Pizarro, Rodri compensa con ben altro, Savic basta venderlo e ricavarci un difensore coi baffi, Pasqual schiaffarlo in panca. Coi soldi di Nutella (sembra, dal colore, ma è altro, ahimè...) Rebic e un centrocampista e si gioca per lo scudetto. Tranquilli. Cuadrado migliore al mondo: vediamo se qualche fava ripete ancora che non sa cosa fare col pallone dopo il primo dribbling. Al Barça purtroppo lo sanno già bene.

    RispondiElimina
  131. La versione del Foco

    La partita si è vinta e non è poco. Partita strana, per ritmi, modalità e anche per " sottofondo" ( per chi, come me, ha visto la partita su Sky,l'impressione era di una gara a porte chiuse).
    La prima Viola della stagione mi è sembrata una squadra ancora imballata e l'impressione mi si è fatta certezza dopo un'ora di gioco, come a Zurigo.
    Ho visto una squadra ancora non al top specialmente nei tre di centrocampo. Mentre per Pizarro era cosa data per scontata, mi hanno sorpreso in negativo le condizioni di Borja, poco reattivo e senza la gamba per alzare il baricentro della squadra. Aquilani mi sembrava il migliore fino alla botta in faccia che l'ha un po' spento. La poca forma dei tre in mezzo ha un po' fatto mancare la giusta protezione alla difesa che spesso si è trovata in parità numerica ad affrontare avversari lanciati. Sono mali curabilissimi, ma facendo il paragone con lo scorso anno,credo che ci sia stato qualcosa di diverso nella preparazione fisica. Ottimo naturalmente Cuadrado, giocatore determinante come nessun altro, anche se alla fine anche lui mostrava la corda. Buono Rossi, tecnicamente delizioso, fisicamente ancora pesantino, calcisticamente determinante. Gomez ha assaggiato la serie A ed i suoi difensori. Avrebbe avuto anche le sue belle opportunità ( il palo l'ha colpito che già era girato per festeggiare), ma anche lui per adesso ha le gambe dure. Tra un mese le gambe gireranno e si vedrà qualcosa di diverso. Il fatto che si vince lo stesso mi fa credere ancora di più che siamo forti. Molto forti.

    RispondiElimina
  132. Borja non bene dall'inizio dle ritiro, Foco. Così, è uno qualunque. Se aggiungi il non lidersimo di Aquila nelle difficoltà e l'incostanza di Pek fra cappelle e risalite di classe, hai un quadro di centrocampo da curare.

    RispondiElimina
  133. Io credo sia una questione di forma fisica. Borja a Zurigo per un'ora è stato dapertutto salvo poi spegnersi. Pizarro gioca col problema alla schiena e non dovrebbe fa altro che far girare il pallone, possibilmente di prima in quelle condizioni. Purtroppo e per fortuna è un tipo di gioco che non contempla. L'anno scorso siamo partiti più pimpanti, forse, causa doppio impegno, quest'anno i carichi di lavoro sono stati ripensati. L'appannamento dei centrocampisti ha una grossa ripercussione sulla difesa, perché non offre la possibilità ai tre dietro di liberarsi del pallone in sicurezza. Un centrocampista di fiato, in queste circostanze, ci farebbe comodo. Come ci fece comodo Romulo nell'inizio del campionato scorso, perché il suo moto perpetuo, anche se spesso senza senso, creava densità e pressing. Per adesso ce la giostriamo grazie alla classe superiore e , soprattutto, ad un marziano sulla destra che non ha eguali nei tempi dei tempi. Smaltito l'acido lattico torneremo a volare e creeremo il triplo di quello che abbiamo fatto stasera. Che comunque poteva essere tranquillamente un 3 a 0.

    RispondiElimina
  134. "Liajic in settimana lascerà la Fiorentina". Andrea Della Valle.

    RispondiElimina