.

.

venerdì 16 agosto 2013

Abbandonate Pizarro invece del cane

Boskov aveva maturato definitivamente quel suo pensiero un po’ ruvido che sottostimerà per sempre l’intelligenza dei giocatori, osservando un giorno Pizarro andare al cinema con il telecomando della TV, adesso dopo molti sospetti e soprattutto dopo aver combinato l’ultima furbata con la propria Nazionale, anche noi saremmo propensi a sottostimare, perché è ormai chiaro anche a Vargas che il cileno è quel tipo di giocatore che se dice qualcosa di intelligente crede che sia stato un altro a parlare. Ce n’ ha sempre una, la storia di questa estate e le farneticazioni del suo nuovo procuratore avrebbero dovuto aprirci gli occhi in modo da farci prendere un’altra strada, e invece li abbiamo chiusi per non vedere. Bastava leggere il suo curriculum, ascoltare le parole di Spalletti, capire veramente cos’è successo a Liverpool dove era diventato devoto di una setta che praticava l’umiltà estrema, un esperienza quella inglese affrontata a capo chino, sempre, a capo chino anche nell’amore, per vent’anni non aveva creduto alla Befana e grazie a questo suo nuovo approccio ne ha sposata una. A capo chino nel lavoro, così tanto che non saltava un allenamento, poi un giorno, improvvisamente, ha deciso di alzare la testa, è stato un attimo, strappo della terza vertebra cervicale, una furbata tale e quale a quella contro il Paraguay. Sarà anche un estratto di luoghi comuni la frase del cappello di Vujadin, ma a una precisa domanda del CT del Cile sulle voci sul suo conto prendendo proprio in prestito le parole di Boskov, David ha risposto, tabaccherie, ristoranti, stazioni ferrioviarie, macellerie, edicole e grandi magazzini, questi sono i veri luoghi comuni e non le cazzate di Boskov. Dopo l’infortunio con la sua nazionale che ne ha decretato in maniera indelebile l’alto tasso di umiltà del cervello, Pizarro è apparso prostrato come quando gli avevano rubato il terzo posto, e così si è sfogato dando la colpa a una mancanza di lucidità dovuta alla situazione stressante che deve vivere un calciatore professionista soprattutto quando è a fine carriera. Secondo il giocatore, infatti, sono i continui trasferimenti a minare la serenità, ha fatto l’esempio di una mosca che entra nel finestrino dell’auto a Roma e dopo 800 km di autostrada ne esce a Milano, lontano dalla famiglia e quindi dagli affetti, sostenendo che solo la sua grande esperienza gli ha permesso di capire che la meglio cosa per la mosca è quella di svolazzare al casello aspettando un auto targata Napoli, questo è quello che ha voluto fare questa estate quando ha dichiarato di voler tornare a Liverpool. Purtroppo non gli si può chiedere conto delle sue azioni perché evidentemente non è capace di intendere e di volere, Pizarro non conosce proprio la materia grigia, è come un ginecologo maschio che a sua volta è come un meccanico che non ha mai posseduto un auto. Pizarro non ha mai posseduto un cervello, quando commette una cazzata è perché Boncompagni è andato in ferie e non può suggerirgli il da farsi come faceva con Ambra, o semplicemente ha le pile dell’auricolare scariche. Riconosciamogli almeno la sincerità di aver raccontato quanto sia stato poco furbo, del resto se fosse stato leggermente più furbo non lo avrebbe mai raccontato, anche se i compagni della sua Nazionale che lo conoscono meglio sostengono che il vero motivo che gli toglie serenità è il vivere la frustrazione di amare una musica come quella punk, impossibile da fischiettare. Siamo arrivati a un punto di non ritorno perché questa volta il Pek, ci ha fatto proprio incazzare, ora basta con tutti questi capricci, per me andrebbe mandato via, pur avendo un cervello da bambino non se lo merita proprio di vivere in una culla così bella.

72 commenti:

  1. Lunedì parto per la Romania e rientro il 22 probabilmente senza poter vedere il preliminare di EL. Non è turismo sessuale ma lavoro, non sarò a Bucarest e non so se riuscirò a pubblicare.

    RispondiElimina
  2. Forse avevi bisogno di una pausetta, Poeta: il Pek ha giocato a Manchester, non a Liverpool, e si è fatto male giocando contro l'Iraq, non contro il Paraguay, eheh. Vabè, vorrà dire che batteremo il record dei commenti, stando diversi giorni sulla stessa pagina.

    RispondiElimina
  3. I' Sopra è pronto pe' i'golpe. La tela di' ragno gli è di già tesa! Io un ci andrei in Romania, c'è i' rischio che ti tocchi anche a tromba

    RispondiElimina
  4. Il turismo sessuale in Romania non conviene, ormai hanno capito la differenza tra lei ed euro. Vorrà dire che al golpe di Sopra risponderemo infrattati tra le pagine web, come novelli partigiani. Io vigilerò da dietro un sito porno, mimetizzato in una sottopagina " lesbian".

    RispondiElimina
  5. Io condurrò la lotta al riparo di una sottopagina "teen", in camouflage: se succede qualcosa, chiamatemi.

    RispondiElimina
  6. I' solito maiale, tu se' peggio di'Mascetti!

    RispondiElimina
  7. Foco, preferisco lei all'euro, ma talvolta lei si ottiene con l'euro.

    RispondiElimina
  8. Quale onore! Ahahahah

    RispondiElimina
  9. Anche co' i Real, e i cambio l'è ancora bono.

    RispondiElimina
  10. E poi dice d'i Mascetti!

    RispondiElimina
  11. L'urtima che m'hanno raccontato 'n Brasile:
    "Un gemello siamese e va da' i' dottore tutto preoccupato: "Dottore, dottore, e son disperato, i'mi' gemello e m'ha confessato che gli è gay!" Il dottore cerca calmallo: "Ognuno è libero delle sue scelte, in fondo la vita è sua..." e quello: "Sì dottore, ma i' buho di' culo e gli è anche mio!"

    RispondiElimina
  12. Edson Arantes "Focao"16 agosto 2013 11:13

    Curioso, dicono " buho d'i culo" come in toscana. Adesso se mi dite che dicono " ganzo" a posto di " gostosooo", rinuncio al viaggio e mi faccio due settimane a Poggio a Caiano.

    RispondiElimina
  13. Ok, ci ritroveremo a metà Deyna. Appuntamento dalle parti di " lesbian cougar seduces a teen". Parola d'ordine : " 4-3-3".

    RispondiElimina
  14. se tu voi te lo scrivo 'n brasiliano, ma la traduzione è semplice: "mas o cu, è meu tambèm!": per loro i'buho di culo è semplicemente "cu" mentre il "culo" nel suo complesso è "bunda". Una mulatta ci ha una bella "bunda", mai dire che ha un bel "cu" perchè di bello lì c'è poco. Poi passo a riscotere pe' la lezione di lingua.

    RispondiElimina
  15. Brasile tutta la vita, le rumene non le sopporto più. Sembrano sto cazzo e hanno un atteggiamento razzistico al contrario. Del tipo :" tu la fame non l'hai fatta quindi non capisci un cazzo". Ovviamente c'ho un sacco d'amiche rumene.

    RispondiElimina
  16. Ahahahah attenzione però, che potremmo perder la strada per la guerriglia!

    RispondiElimina
  17. 4 da ritti a sbattipero, 3 classici e 3 a pecora!

    RispondiElimina
  18. Eheheheh, Jordan, il mio vocabolario potoghese comprende queste parole e poche altre. Lo stretto necessario eheheheh

    RispondiElimina
  19. O il largo necessario!

    RispondiElimina
  20. Suggerirei alcune specialità umbre:
    A foglia di broccolo
    Scavalca cancello
    Scoscia capretto

    Caffè
    Amaro
    Coperto

    RispondiElimina
  21. Tommaso figlio di pollock16 agosto 2013 12:32

    Sono con il babbo e la mamma dal vinaino in via dei Neri. Schiacciata con finocchiona e crema di pecorino

    RispondiElimina
  22. finocchi no, contrario per karma, pecorinoa spesso e volentieri, anzi sesso e volentieri; di' al babbo che ci si nasconde dietro un puero.

    RispondiElimina
  23. Ciao Tommaso, un saluto dai seguaci della setta di' tu' babbo. Buon appetito a tutti voi. Un consiglio: 'un da' mai retta ai' Sopra, ahahahah

    RispondiElimina
  24. Bastato veramente poco 'stavolta, ho detto a POLLOCKONE "Va' a prendermi un pacchetto di Gitanes..." e lui "Dove?", io serioso "Ma dove si fanno le Gitanes? Dove stanno secondo te?"......E lui è partito per il paese dei Gitani! Ah ah ah ah ah ah ah ah..........E' andato a cercare il sostituto di Pizarro, gli han detto "Pollock, li c'è uno che giocava col Barca, si chiama Ciau Cesc...."......sarà Cesc dei blaugrana? Ragazzi, da oggi petizione contro foto-cartolina, riappropriamoci di Glutei, poppe, delta di Venere e tutto il caravanserraglio, altro che via dei Serragli...eh eh eh eh eh eh eh eh......S'era detto che avremmo avuto il picco del gioco col Pek, ora si vede colare a picco il centrocampo, senza Pek. Veramente lo avevamo ospitato nella culla della cultura, non smuoveva il culo- sembrava- invece c'è stato il cul de sac, da non confondere con un gol sfiorato dagli avversari del Milan di Gullit. Purtroppo l'acustica per il Pek non funzionava mai bene! La società gli gradava "Ti arrendi?" e lui capiva "Allende?"...da qui l'equivoco; cosi come molti, da Vuturo ad Alessandrelli a chiedersi "Ma il piccolo è quello che deve fare la cilena? Cioè deve concepire una figlia?...." ed io a spiegare "No,lui fa la veronica, perfetta!" e i due "Ah, la chiamerà Veronica, la cilena che nascerà?"...insomma, non se ne esce vivi, come disse un uomo nella bara, caso di morte apparente. POLLOCK, non fare mordi e fuggi, in Romania, quella è la specialità di Dracula...che tra l'altro, come già riportato dal mensile "La Riblogghita a la carta", è andato su cibi alternativi, sta tendando di lasciare la carne, ora cerca cibi derivanti dal cereale buono, cibi d'avena (ah ah ah ah ah).... E fa bene, qui con l'infortunio del Pek è finito il riso...............

    RispondiElimina
  25. Tommaso, 'un ci fa' caso: i' Sopra gli ha i' budello diritto com' e' lòci, ahahah!

    RispondiElimina
  26. Giovedì, senza Pollock e il Pek: Neto; Roncaglia, Gonzalo, Commper; Cuadrado, Borja, Albertini, Aquilani, Alonso (ma non può non preferirgli Pasqual); Gomez, Ljajic.

    RispondiElimina
  27. Albertini è l'alternativa d'esperienza?

    RispondiElimina
  28. Ancora 'un l'ho imparaho che si chiama Ambrosini, ahahah. Arterie intasahe a Ferragosto, e non solo, ahahah.

    RispondiElimina
  29. Come dracula......arterie intasate; come un'autostrada italiana due o tre anni fa. Come i legali dei pidocchi di Galliani, pieni di ricorsi, causa mancanza di cibo.

    RispondiElimina
  30. Vabè e ci si può sbagliare eh, magari giocavano insieme già in Primavera, lui e Ambrosini...

    RispondiElimina
  31. Pidocchi non solo virtuali quelli di Galliani.

    RispondiElimina
  32. L'altro ieri parlavo della maglia di De Rossi (mezza manica lunga e mezza corta), richiamando Prandelli e la Federazione al codice etico (mai vista una eccezione del genere, ma scherziamo?). Mi è venuta voce, ma si parla per ipotesi, che abbia una qualcosa tatuato che farebbe ribrezzo, anche al Sopra. Ne sapete qualcosa?

    RispondiElimina
  33. Vabè ma al mare mica starà in maglietta.

    RispondiElimina
  34. Non fate la guerriglia, fate l'amore. Trombare tanto, trombare tutti e ricordatevi che ogni lasciata è persa!

    RispondiElimina
  35. a i'mare gni fa una sega se fa vede' la chiorba di' duce, 'n maglia azzurra quarcuno e si po' 'ncazzare, se lo vede Napolitano magari gni viene uno stranguglione!

    RispondiElimina
  36. Ma che senso avrebbe? E perché accettarlo? Devi ammettere che è il primo caso, che se si perpetua darà la possibilità ad ognuno di dimostrare la testa che ha, Boskov dixit, sotto la Bandiera Italiana. Vabbè, siamo in Italia, in un clima da ventennio che te lo raccomando (le parole del Sopra sembrano confermare), ma non lo accetterò mai. Deyna, la tua risposta, anche se solo una battuta, mi ha lasciato perplesso. Aggiungo che nessuno dei giornalisti lo ha rilevato, ma siamo tutti matti sul serio?

    RispondiElimina
  37. I' Sopra conferma quello che ho scritto sopra avendo letto Il Sopra sotto mentre scrivevo, ahahah, ma miha tanto da ridere!

    RispondiElimina
  38. Era Jordan, mannaggia a Disqus, però mi tornava bene, anzi meglio.

    RispondiElimina
  39. (Il Gonfia ha atteggiamento da golpe, velato ma lo ha. In forma smagliante, Condottiero Audace!!). Ragazzi, parliamo di un uomo (De Rossi) che ha avuto il suocero giustiziato con due colpi alle spalle.......neanche gli romperei tanto le scatole, potrebbe avere il ferro caldo; De Rossi confonde il presidente Beretta con la pistola, attenzione! Una volta arrivò a Trigoria Baldini dicendo "Ho con me Beretta..." e De Rossi disse "Pure io, attenti!". Ogni volta che c'era l'anticipo a mezzogiorno e i giornali scrivevano "Mezzogiorno di fuoco a Roma", il De Rossi si sentiva a suo agio. Poi, vi faccio notare, qualcuno ha avuto un lampo di intelligenza- in Italia vs.Argentina- e ha fatto in modo che Balotelli non giocasse, quindi eravamo troppi sobri, così De Rossi ha pensato bene di farsi notare. Il codice etico di Prandelli è come quello di molti, poi ci sono le situazioni da "Indovina chi viene a cena", durante le quali emergono rigurgiti sopiti. Scusate, ma uno che ha fatto il militare nella caserma "Juventus", che è stato in quel regime, avete idea di quanto abbia agognato di essere come tutti gli altri fuori da quel mondo? Balotelli è la parte repressa di Prandelli, il quale da buon padre di famiglia penserà "I miei figli non devono passare quel che ho passato io......". Se l'anno prossimo, prima dei mondiali, Balotelli avrà la febbre o mal di gola,Cesare andrà a spalmare Vix Vaporub sul petto del bresciano (?) (!). Ora vi lascio, ho mandato i somali al mercato del pesce, devo controllare cosa hanno preso, gli avevo detto che volevo una Razza ma loro han detto che non dovevo fare il razzista anche con i pesci.......(garantito 100% Sopravvissuto).

    RispondiElimina
  40. No, dicevo, che senso avrebbe nascondere un tattoo che poi i giornalisti scoverebbero senza troppa fatica al mare? E poi, si tapperebbe solo il braccio incriminato con la manica, attirando ancor più l'attenzione? Vabè che è un idiota, ma credo che a quel punto starebbe con tutte e due le maniche lunghe...Probabilmente sarà scaramanzia, o vuole differenziarsi, boh. Ricordo che anni fa per regolamento proibirono di tenere la maglia fuori dai pantaloncini, non so nemmeno se sia regolare giocare così.

    RispondiElimina
  41. Sopra, anche in short version farò di tutto per non mollarti la poltrona. I somali ti porteranno il volante della macchina.

    RispondiElimina
  42. A proposito di divise in ordine ricordo che secoli fa facevano scalpore i calzettoni calati di Sivori, se non erro. E a tennis guai a non vestire di bianco. Poi si è visto di tutto.

    RispondiElimina
  43. Se sta fuori Pek, io comunque arretrerei Aquilani come play e nel ruolo di Aquilani inserirei Ljajic come terzo centrocampista. È la giusta occasione per provare questa soluzione.

    RispondiElimina
  44. A me Aquilani regista non piace, Ljajic centrocampista avanzato invece lo vedrei volentieri...Voterei questa soluzione comunque, nonostante i rischi, pur di non vedere Ambrosini nel centrocampo della Maquina. Farei fare però un continuo interscambio a Borja Blanco [cfr. telecronista, ahah] e Aquilani, per non dare un riferimento facile, e permettere al romano di andare al tiro. Quindi:


    Neto; Roncaglia, Rodriguez, Compper; Cuadrado, Aquilani, Borja Valero, Ljajic, Alonso; Gomez, Rossi [s.t. Joaquin].

    RispondiElimina
  45. O bravi, tanto se si piglia tre go' anche dagli svizzeri l'è tutta colpa di' portiere che un comanda la difesa! Codesta l'è una formazione che la puo' esse' messa 'n campo tra un par di mesi, ora l'è pazzia pura. Ora mettici Ambrosini, da' retta a un vecchio e cerchiam di vincere 1-0

    RispondiElimina
  46. Non mi pare che Ambrosini ora sia in grado di fare tutto questo filtro, senz'altro non è in grado di giocare a pallone in questo centrocampo...Ma guarda te se si pole vedè nella Maquina il Migliaccio con la parrucca bionda!

    RispondiElimina
  47. Non hai tutti i torti Jordan, ma anche con Ambrosini le abbiamo prese di brutto non più tardi di un paio di giorni fa.

    RispondiElimina
  48. Intanto per Pizarro una lesione distrattiva del muscolo obliquo interno...Pensavo molto peggio, se tutto procede bene non dovrebbe stare fuori poi per molto, anche se l'età non aiuta nel recupero.

    RispondiElimina
  49. Intanto si riparla di Diego Alves per la porta, mi pare logico come dicevo pochi giorni fa, anche se mi sembra una ribollita di notizia.

    RispondiElimina
  50. Avevo letto male, sospiro di sollievo un par di ciuffoli! E s'è strappaho, ma non dicono di che grado è la lesione...

    RispondiElimina
  51. Io penso di no, anche se gli arbitri non sono mai intervenuti. Mi meraviglia il benestare della Federazione innanzi tutto.

    RispondiElimina
  52. http://www.violanews.com/news-viola/report-medico-lesione-distrattiva-per-pizarro-20130816/

    RispondiElimina
  53. Sopra, ma non ci avevi parlato di cingalesi tempo fa, o mi sbaglio?

    RispondiElimina
  54. http://www.firenzeviola.it/primo-piano/indiscrez-fv-pizarro-out-a-zurigo-col-catania-140376

    RispondiElimina
  55. Lesione distrattiva può significare tutto e di più, credo che ci sia versamento e che finché non si riassorbe non possono far previsioni. Comunque ,nel mio piccolo, avuto uno strappo alla coscia a 21 anni non mi è mai tornata come prima. I muscoli so' roba brutta.

    RispondiElimina
  56. Appunto, sò cazzi. Meno grave uno strappo? Questi non sanno di che scrivono.

    RispondiElimina
  57. Va di lusso se si fa due mesi e mezzo.

    RispondiElimina
  58. GONFIANTINI: i somali sono ottimi per la fatica e la devozione, mentre i cingalesi sono precisi e servizievoli; per le siepi consigliabile i somali, più razionali e quindi "al bacio" per la configurazione da dare alle piante, adoro l'architettura razionale, anche se avrei evitato la costruzione di Livorno.....eh eh eh eh eh eh eh eh, in più la fisicità delle donne somale è notoria, non a caso Angela, la donna di Ugo Attardi, ha deliziato il maestro per le forme, gli amanti dell'arte per i contenuti; quelli dello Sri Lanka lavano le auto e le rendono come nuove, fanno la spesa come una vera massaia e puliscono benissimo. Concordo LUD, Aquilani regista è un'opzione che mi piace, a Roma l'ha fatto in alcune occasioni con discreti risultati; ottimale anche perchè Valero deve rimanere a pressare, recuperare, infastidire i difensori ed i centrocampisti avversari. Chiaro sia una soluzione tampone ma non rischierei di bruciare Bakic, che in nuce ha numeri e atteggiamento ma paga l'inesperienza. DEYNA, l'unico neo sarebbe, forse, un freno agli inserimenti del romano, che parecchie volte (con schema Cruijff-Liajic+ inserimento) ha spaccato le difese. JORDAN, Ambrosini lo terrei per il momento-Prandelliano: rinforzo di centrocampo quando siamo in vantaggio. POLLOCK-ONE, non desidero la tua poltrona, preferisco il volante, che per tutti è ciò che occorre per guidare, mentre per JORDAN sarebbe un buon giocatore brasiliano (cfr. Jordan all'esame di scuola guida "Signor Jordan, mi parli dell'uso del volante...", Jordan " Un uso specifico non esiste, il volante deve sapersi districare con palla a lpiede, farsi trovare pronto per i compagni...". Fu bocciato.....ah ah ah ah ah ah ah aha ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah...................................

    RispondiElimina
  59. FOCO, sapevi che facendo quella posizione, così complessa quanto piacevole, ti saresti lesionato il muscolo....stoicamente non hai chiesto il cambio!

    RispondiElimina
  60. Sopra, a ventun anni era molto più frequente la slogatura del polso ehehehe

    RispondiElimina
  61. L'ho sempre pensato. Co i' Sopra dalla nostra parte si vincerebbero le elezioni a mani basse. Sopraaaaa, la sinistra ha bisogno de te! Una bella Abiura e vivemmo tutti felici e contenti, ahahahah!

    RispondiElimina
  62. Ad Aquilani il ruolo di play piace, anche se Pizarro lo fa meglio. Ma soprattutto come in altri schemi che ho proposto si ha il vantaggio di poter vedere Ljajic, e insieme a Rossi, Gomez o Joaquin sin dal primo minuto.

    RispondiElimina
  63. "O Joaquin" sta per?

    RispondiElimina
  64. Idem come sopra, lesioncina al quadricipite femorale a fare il bischero il sabato a tirar du' pallate con gli amici. Si giocava allo stadio in anteprima di un Fiorentina-Juventus, figuratevi se la volevo saltare per un dolorino, zitto e in campo! Strappo, infiltrazione nel tessuto muscolare, tre mesi fermo e la calcificazione ce l'ho ancora, ed avevo diciassette anni! E' vero che le cure erano anche diverse, ma i problemi muscolari son cazzosi.

    RispondiElimina
  65. Ora un n'esagerare, 'a mi' tempi magari sì, anche se a 21 anni e si cominciava a vedella anche allora

    RispondiElimina
  66. Penso che Montella contro il Grasshoppers inserirà Ambrosini a centrocampo, è la soluzione più semplice usare il giocatore con maggior esperienza internazionale in una partita di coppa europea. L'alternativa sarebbe Mati, se sta bene, ma non so quali siano le sue condizioni fisiche. Contro il Catania potrebbe invece giocare Ilicic (se sta bene, pure lui), arretrando Aquilani. Non penso che rischierà Bakic, se non nel ritorno del preliminare al Franchi, in caso di buon risultato all'andata.

    RispondiElimina
  67. Guarda a 21 ero fidanzato con una di 17 nova de pacca. L'amore m'ha fatto aspettare i suoi 18 e m'ha fatto perdere tante straniere disponibili all'università. Poi però mi sono rifatto più avanti e con continuità ahahahahaha

    RispondiElimina
  68. All'inizio c'è la contrattura che nasce per difendere uno stiramento allo stato iniziale . Se giochi con una contrattura poi rischi lo strappo. Io su quel punto ho subito due strappi, uno orizzontale e uno verticale che seguiva la fibra. Adesso c'ho quasi un buco e ad ogni sforzo rischio.

    RispondiElimina
  69. Aquilani play non ha dato grandi risultati lo scorso anno. Non ha i tempi ed il passo per giocare lì. Devi essere svelto ad eludere la marcatura e scaricare in sicurezza e Aquilani è più portato a avanzare palla al piede. Borja è più rapido. Ambrosini giocherà, è stato preso per questo genere di partite ed è quello che fisicamente sta meglio di quelli in mezzo, nonostante l'età. Non credo sia partita da esperimenti tipo Ljajic a centrocampo, andare fuori sarebbe destabilizzante. Speriamo che in questi giorni abbia trovato uno straccio di forma Gonzalo, che senza Pizarro dovrà spesso cominciare l'azione ( e possibilmente fermare gli avversari). Tra Fac e Tomovic c'è un grosso gap di forma a favore del primo. Se Ljajic giocherà, vorrà dire che resta. Credo che anche coi preliminari sia valida la regola che gli impedirebbe di giocare in Europa con altri, ma non vorrei dir cazzate. Speriamo che qualche giorno di vacanza sia bastato per liberare la mente dalle scorie del ritiro lungo.

    RispondiElimina
  70. Hanno imparato la lingua italiana e scoperto il dia..letto umbro, ahahah!

    RispondiElimina