.

.

giovedì 29 agosto 2013

La presunzione dell'eiaculatore precoce

Sembra proprio che senza Ljajic non ci siano più speranze, senza un terminale del gioco così efficace siamo diventati una squadra in fase terminale, dalla metà campo in su si è affacciata la metastasi che da subito era stata scambiata per il profilo Twitter di Galliani, per fortuna ci sono le parole del dottor Manzuoli a rincuorarmi, una luce in fondo al sottopasso delle Cure, un motivo per reagire e andare avanti, la consolazione di una gran bella notizia almeno sul fronte scientifico, infatti insieme alla notizia straziante della cessione del Messi della Ferrero, Manzuoli ha compensato la nostra disperazione rivelando che l’atomica non procura il cancro. Possiamo senz’altro dire che senza più Adem Ljajic oggi siamo tutti un po’ più poveri, anche Botero che vive a Pietrasanta e che ha imparato ad amare la Fiorentina, ha dichiarato che dipingerà solo donne che non pesano più di trenta chili. Il lato positivo di questa triste vicenda è che almeno possiamo recriminare, in effetti c’era troppo entusiasmo, così deprecabile, un ottimismo troppo sano è come una cottura a vapore, un benessere quasi vegano, mentre noi amiamo godere del piacere tossico della frittura, e come si sa, fritta è buona anche un po’ di depressione, d’altronde è sempre bene ricordare che appena servito il caffè, l’aereo incontrerà turbolenze in alta quota. In effetti il caffè è una delle principali cause di turbolenze in alta quota. La cessione di Ljajic ha avuto conseguenze talmente gravi che rimarranno scritte su lapidi di marmo, c’è infatti una nota di biasimo della direzione del cimitero di Trespiano nei confronti delle famiglie di persone scomparse poco dopo aver appreso la notizia ferale, lutti circondati da molto nervosismo, chi ha avuto modo di essere lucido fino alla fine, per colpa di questa cessione ci ha lasciato in maniera molto scorbutica, e proprio di questo si è lamentato il direttore di Trespiano, infatti per volere dei defunti, sotto la foto di alcune lapidi è apparsa la scritta “Che cazzo guardi?”. Appena saputo, l’istinto è stato quello di scappare via senza vedere nemmeno la partita di Europa League, cambiare vita, ricominciare altrove, avevo pensato di andare ad Honolulu perché ha veramente tutto tranne Ljajic, però almeno c’è la sabbia per i bambini, il sole per la Rita e gli squali per la suocera. Poi ho reagito e sono rimasto, scosso da un qualcosa che ho percepito nell’aria. Come un segnale forte, intenso e anche un po’ rumoroso che mi ha ridestato dall’autolesionismo. Gli uomini potevano chiudere gli occhi davanti alla grandezza, davanti all'orrore, davanti alla bellezza, e turarsi le orecchie davanti a melodie o a parole seducenti. Ma non potevano sottrarsi al profumo. Poiché il profumo era fratello del respiro. Con esso penetrava negli uomini, ad esso non potevano resistere, se volevano vivere. E il profumo scendeva in loro, direttamente al cuore, e là distingueva categoricamente la simpatia dal disprezzo, il disgusto dal piacere, l'amore dall'odio. Colui che dominava gli odori, dominava il cuore degli uomini. Insomma, prima di andarsene Adem Ljajic aveva scoreggiato. Sarebbe stato comunque molto peggio perdere il portafoglio che il serbo, e non me l’ha certo suggerito il Chiari ma il pensiero di George Bernard Shaw che sosteneva “Gli uomini si riprendono assai meglio dalle delusioni amorose che da quelle economiche”. E’ difficile ma bisogna trovare un motivo per continuare a vivere, è obbligatorio in questi casi cercare positività che compensano i dispiaceri, una tecnica che ho già testato e vi assicuro funzionare benissimo, e allora chi se ne frega dei capelli in testa, sono i peli sul petto che sono importanti. So che per molti di voi questa vicenda è talmente dolorosa che l’amore è solo stare sveglio tutta la notte con un bambino malato. Per me, invece, è stare con una bella passera molto in salute. Oggi la foto mostra la fotocopia della ricetta che tengo un po’ sul comodino ma molto dentro al letto. Forse sarò presuntuoso a pensare di superare indenne una cessione così importante, forse proprio come un eiaculatore precoce che vuole andare in un albergo a ore.

213 commenti:

  1. Seferovic se non sbaglio ha segnato anche ieri sera nel ritorno tra Real Sociedad e Lione. Quindi attendo le indicazioni di Jordan e altri. E chiedo l'autorizzazione a parlare di cappella dell'Ac Fiorentina, da inquadrarsi nel ben noto disegno: coprire di soldi i vecchi e vendere i giovani.

    RispondiElimina
  2. Bello! Sembra scritto da Isterim.

    RispondiElimina
  3. Se non ho capito male, ieri Montella ha fatto capire che vorrebbe sia un vice-Pek sia un vice-Gonzalo.

    RispondiElimina
  4. Scusa, chiedi l'autorizzazione a ripetere un discorso che hai già fatto mille volte negli ultimi tre mesi? Guarda che come la pensi lo abbiamo capito, non penso che Pollock vieti il copia-incolla nel suo blog.

    RispondiElimina
  5. Seferovic ha segnato ieri sera e si è trasferito al Real Sociedad da due settimane.

    RispondiElimina
  6. Questo lo so (anche perché l'hai scritto due righe sopra).

    RispondiElimina
  7. No, veramente ieri sera Seferovic non ha segnato, ma ha colpito un palo.

    RispondiElimina
  8. Grazie Franco. Lud, io per sostenere con forza la tua tesi avanzo il sospetto che non si sia comprato Anten Rebic ma Rebic padre.

    RispondiElimina
  9. Chiedo solo di sapere dopo quanti goal di Seferovic si può avanzare sommessamente il dubbio di un errore della società. Siamo a tre ricordo, di cui 2 in Europa.

    RispondiElimina
  10. Direi uno è sufficiente.

    RispondiElimina
  11. Non per fare il precisino, ma siamo a due, di cui uno in Europa.


    Comunque dubbi sulla cessione di Seferovic (per soli tre milioniI sono stati avanzati su questo sito da molti, me compreso, il giorno dopo la sua cessione, tu sei venuto fuori solo ora, dopo che ha segnato due gol (non tre) di cui uno (non due) in Europa.

    RispondiElimina
  12. Quali indicazioni Lei attenda non saprei proprio. Più o meno tutti abbiamo definito non molto comprensibile la cessione di Seferovic a quella cifra e su un topic ne abbiamo anche parlato a lungo. Dopo di che se Lei pensa che possiamo seguirla nel vaneggiamento di ritenere meglio partire con un attacco Seferovic, Ljajic, Cuadrado, Rossi rispetto a quello che abbiamo Le ripeto che fa bene ad avviarsi.

    RispondiElimina
  13. Tutto va mal! E Sefe ha segnato già tre gol direttamente da calcio d'angolo, due in rovesciata da centrocampo, uno di testa in plongée a filo d'erba. Ma è appena arrivato Rebic, sta arrivando Jorginho, arriverà un difensore all'ultimo tuffo. la qualificazione EL è una formalità, siamo a punteggio pieno dopo la prima giornata. Un mio cugino (ora pensionato) della «Nazione» mi ha raccontato una volta che, giovanissimo cronista di nera, entrò con la polizia nella casa di un suicida, il quale aveva, prima di gettarsi dal quarto piano, decapitato il padre con una spada degna di «Kill Bill». Sulla scrivania del barbuto e mai laureato (di lì, le eterne dispute col padre) poveretto, strapiena di oggettistica orientale, troneggiava un grande foglio scritto a caratteri grossolani e incerti. Il testamento spirituale. Recitava: «Viva l'Italia! No, anzi, abbasso!».

    RispondiElimina
  14. Ma un tifoso intelligente deve sottolineare un errore della società o capire e apprezzare il numero di buone operazioni andate a buon fine ?! Nettamente superiori oltretutto. Seferovic se anche fosse rimasto, lui si, ne avrebbe giocate poche, ma davvero poche, quindi ?! Non ho capito, se uno si professa tifoso, che senso abbia fare una scaletta di presunti errori, a partire dal rinnovo di Ljajic fino alla vendita di Seferovic, magari chiediamoci pure quanto forte è una società che nega un giocatore alla juve e uno al milan. Qui invece di pensare alla partita di stasera o apprezzare quanto più forte è la squadra rispetto all'anno scorso si aprono polemici post per la perdita di due prospetti dimenticandoci che il mister ha rinnovato e sono arrivati campioni come Gomez, Joaquin e Ilicic (non sottovalutatelo, capirete più avanti!). Questo è avvelenare un aria buona, un farsi il sangue amaro quando non ce n'è assolutamente bisogno, significa non voler godere neanche quando aumenta il tasso tecnico di una squadra, roba da malati mentali.

    RispondiElimina
  15. Finiti il tormentone Ljajic, adesso comincia il tormentone Seferovic? Ragazzi, ma che scherziamo? Seferovic, se fosse rimasto a Firenze, averbbe fatto la riserva a Gomez, mentre lui voleva giocare più spesso e. oltretutto era in scadenza. Mi sembra giusto che se ne sia andato a Donosti per fare il titolare.

    RispondiElimina
  16. Che siano arrivati Rebic e Dabro non conta un cazzo, conta solo chi parte Mc, ripeto, roba da malati mentali!

    RispondiElimina
  17. Magari il sostituto del Pek l'abbiamo in casa e sarà pronto fra uno o due anni, quel Bakic, giovanissimo pure lui, ha strappato un elogio a Montella nel ritiro, non può essere titolare adesso ma può diventarlo. Non vedo nubi all'orizzonte, il volercele vedere non è da tifosi viola. Si aspetta di chiedere conto alla società per quello che faranno due giocatori andati via dimenticandoci di chiedere conto di quanto faranno bene quelli arrivati. Mah.....

    RispondiElimina
  18. Intanto Ante Rebic, il nostro nuovo giovane attaccante (il sostituto di Seferovic, direi), è stato convocato dalla nazionale maggiore croata (leggere bene: non l'Under-21, la nazionale maggiore) in vista dei prossimi impegni dopo il prossimo week end di campionato (c'è la partita di qualificazione ai mondiali contro la Serbia, una partita caldina, direi).

    RispondiElimina
  19. stefano vienna29 agosto 2013 10:16

    Ci serve un centrocampista, non ci serve un Seferovic e anche un Ljajic si può sacrificare. Questa è la linea della società che trova tutti d'accordo su questo sito eccetto Deyna e Ludwig. Certo, se poi avessimo entrate come le strisciate, il Napoli e la Roma, potremmo tenere tutti, vincere lo scudetto a mani basse, competere con le grandi d'Europa, eccettera. L'unica cosa che ci mancherebbe a quel punto sarebbe la topa della foto.

    RispondiElimina
  20. Costa parecchio meno che trattenere Ljajic e da parecchia più soddisfazione.

    RispondiElimina
  21. Quindi, POLLOCK, c'è un eiaculatore precoce tra di noi. Io non lo sono. (Al convegno di eiaculazione precoce uno che ne soffriva è arrivato in ritardo......eh eh eh eh eh eh eh.....). (LUD, ti ho risposto sul sitone or ora.....).

    RispondiElimina
  22. stefano vienna29 agosto 2013 10:22

    Se ho capito bene, non intendi il centrocampista.

    RispondiElimina
  23. stefano vienna29 agosto 2013 10:27

    Nel mezzo del cammin di nostra vita, il problema maggiore è quell'opposto. Diciamo però che tra il problema adolescenziale e quello senile il mio l'ho fatto e, tra alti e bassi, continuo a farlo. Poi fra un pò si passa al Viagra.

    RispondiElimina
  24. Scherzi, Blimp mi è testimone, è un anno che parlo bene di Seferovic.

    RispondiElimina
  25. Difficile pensare al calcio con quella roba, diciamo che una partita la si salta, anche due.

    RispondiElimina
  26. Non per insistere Stefano ma mi chiami in causa. Nella mia idea di squadra rinunciando a Gomez io avrei investito sul centravanti il giusto o forse zero se ci prestavano Guidetti e avrei investito i 30 milioni di Jovetic per confermare Ljajic e Seferovic, completare la squadra a centrocampo e in difesa, e provare a prendere tutto Cuadrado. Rileggiti i miei post vecchi e verifica. Parti da quelli di maggio, subito dopo la fine del campionato.

    RispondiElimina
  27. Leo formazione annunciata: gioca Rossi che secondo te ne doveva giocare poche. Che mi dici?

    RispondiElimina
  28. Ci ha già debuttato e segnato gran goal quindici giorni fa.

    RispondiElimina
  29. Che il calcio per te è arabo, nessuna novità Lud.

    RispondiElimina
  30. Quindi tu con Ljajic, Seferovic e Rossi, con Gabbiadini (a volte Auba, a volte Guidetti, sei frasca al vento, ti pieghi a secondo di come spira) ti giocavi le chanches di terzo posto e EL. Più scrivi più determini, drammaticamente a 'sto punto, quanto le rette sia parallele.

    RispondiElimina
  31. Fai una bella cosa Lud, a fine campionato guardiamo il minutaggio e vediamo quante partite escono fuori, Deyna dice 25, io dico una trentina, le altre 25 chi le avrebbe giocate ?! Il tuo pupillo appena ceduto. Non lo capisci perché non ci arrivi, devi leggere non scrivere di calcio perché non fa per te. Le montagne si scalano con piccozze e ramponi non a mani nude con le infradito.

    RispondiElimina
  32. Siccome Lei reitera il concetto di prendere tutto Cuadrado, ha chiaro che sarebbe comunque solo un'operazione economica con nessun riscontro sul campo? Se Cuadrado continua a giocare così o meglio (in realtà ha già migliorato parecchio da quando è venuto a Firenze) entrerà in orbita Bayern - Barcellona ed a quel punto a Firenze non ci sta più, che sia al 50% o al 100% perchè gli offrono cinque milioni l'anno o più che noi non gli possiamo dare. Quindi voler prendere dall'Udinese la sua metà vorrebbe solo decidere se vale la pena o meno economicamente, perchè l'Udinese non ce la vuol vendere e lo farebbe solo a cifre molto alte, che poi dovremmo essere in grado di recuperare tra un anno se tutto va bene. Nel frattempo invece, non spendendo una lira, Cuadrado gioca, e bene, con noi, tutto questo campionato, e credo sia il massimo che possiamo pretendere.

    RispondiElimina
  33. stefano vienna29 agosto 2013 10:48

    Veramente non ti ho chiamato in causa, ho solo cercato di sintetizzare in due righe quali sono le due posizioni, quella prevalente e quella minoritaria al netto delle differenze che ci sono tra le singole posizioni. Sul motivo per cui tu avresti indebolito la Fiorentina ho dissertato precedentemente, ma visto che non interessa a nessuno ho deciso ormai di tralasciare.

    RispondiElimina
  34. Io ho paura che sia arabo per te, Leo. Ma ciò che registro è la solita abitudine a metterla sul personale. Vedo che ora parli di "minutaggio". Ma a mio parere se stasera alla fine del primo tempo siamo, come spero, in vantaggio, è chiaro che Montella farà uscire Rossi, il quale però avrà determinato la partita coi suoi goal e assist. Non è la stessa cosa partire titolare o giocare gli ultimi minuti specie se non influenti.

    RispondiElimina
  35. Per coloro che avanzavano discussioni sulla maglia di De Rossi in Nazionale, la maglia con manica lunga....Sguinzagliato i miei kapò: De Rossi ha un permesso per la manica lunga, poiché sul braccio destro ha un vistoso tatuaggio che richiama la moglie, dalla quale è separato; l'ex suocero, lo ricordo, fu freddato con colpo alla schiena. Regolamento di conti (non Bruno).

    RispondiElimina
  36. Più naturalmente come ho scritto: un portiere, un centrocampista di assoluto valore e magari un difensore, tutti acquistati con i soldi della cessione di Jovetic.

    RispondiElimina
  37. Mi permetti di chiarire la mia posizione o sei diventato il mio oracolo?

    RispondiElimina
  38. Metti a nudo la tua ignoranza in materia, ad ogni scritto, buon per te. In fondo all'anno non vengono raccolti dati su chi parte titolare o chi subentra perché una riserva ha stessa valenza di chi entra dalla panchina, i cambi durante la partita non vengono effettuati per indebolire la squadra ma per rafforzarla o tenerne il valore medio allo stesso livello. L'unico dato, o gli unici importanti, sono minuti giocati, riassumibili in presenze, assist, goal, passaggi e il computo dei cartellini. Tutto il resto è materia di cui puoi discettare tu, aria fritta. Che Rossi parta dall'inizio o a partita in corso cambia niente su quello che sarà il suo impiego nell'arco della stagione, a fronte di 55 partite ne giocherà 30, per me, una o due in più cambia poco, così come in meno. Questo e quanto, vediamo se lo capisci, anzi, non lo capisci, non puoi, ma scrivi al vento come tuo solito.

    RispondiElimina
  39. stefano vienna29 agosto 2013 10:55

    Lud, faccio lo sforzo di prenderti sul serio come fa Leo -che nonostante ciò preferisci insultare-, ma se Rossi deve giocare sempre, avrebbe giocato sempre pure nel tuo scenario. Ljajic sarebbe anche stato titolare fisso, quindi per te avremmo dovuto giocare con la coppia Ljajic-Rossi, una coppia di fuoriclasse certo, ma non certo ben assortita. Seferovic che vuole giustamente giocare sarebbe rimasto zitto zitto in panchina, Gabbiadini e Guidetti li avresti visti in Coppa Italia. Ora, guarda io ti considero una persona intelligente, quindi se questo è lo scenario che auspichi devo per forza di cose chiedermi quale è il tuo vero obiettivo: indebolire la Fiorentina?

    RispondiElimina
  40. Mi sfugge dal comprendonio cosa Lei voglia dimostrare. Essendo partito Ljajic chi dovrebbe giocare accanto a Gomez? Ilicic che ha appena venti minuti nelle gambe? Rebic che ancora non ha fatto un allenamento? Yako che è essenzialmente un esterno? Joaquim che non è una seconda punta? Chiederà un sacrificio iniziale a Rossi, al quale aggiunger minutaggio, se non esagerano, non fa altro che bene che poi lascerà il posto ad uno di quelli di sopra (a parte Rebic). Questo però non vuole affatto dire che se Ljajic fosse stato in organico e "sereno" cioè senza la bega del rinnovo, oggi o magari anche in precedenza, non sarebbe partito lui negli undici. Lei sta seguendo sentieri onirici ma la realtà è spesso altro.

    RispondiElimina
  41. Più, naturalmente, ah ah ah ah ah ah con un attacco composto da un prospetto e mezzo (Seferovic + Ljajic) un mezzo convalescente fortissimo (Rossi) e un esterno (Cuadrado) avresti affrontato due competizioni su tre ad alto livello, ah già, dimentico un gabbia e un Guidetti a subentrare. A te dovrebbero darti un dottorato, che con il calcio non ha niente a che spartire. Lud è imbarazzante anche risponderti.

    RispondiElimina
  42. Aggiungo un dettaglio: che il giovine barbuto cominciasse a dare segni di stranezza cominciò a essere chiaro ai vicini quando prese l'abitudine di lanciare dalla finestra tartarughine munite di minuziosi paracaduti fabbricati a mano da quel pigaiamato, eternamente recluso in camera sua a ruminare la conquista del mondo. Vorrei infine riferirvi una madeleine del Marchese Martelloni: «Ti ricordi quel tormentone di quando eravamo picccoli, quel ritornello senza senso, 'La dea Khalì mangia riso e caca supplì'?». No, non lo ricordavo. Ma ci sarà stato, senz'altro. Qualcuno lo ricorda?

    RispondiElimina
  43. Buongiorno a tutti! Leggo solo ora la domanda di Colonel.blimp e allora giochiamo tutti insieme ai numeri. A spanne, la situazione a stamattina è questa: nel bilancio 2012 l'utile lordo è stato di circa 3,6 milioni, grazie soprattutto alle plusvalenze di 35,7 milioni. Con la cessione di Ljajic a 11 milioni - i bonus non si possono considerare perché, anche ammettendone l'incasso, andranno a bilancio nel 2014 - le plusvalenze 2013 garantite dal trio ramadanico sono pari a 33,8 milioni. La quota ammortamenti è cresciuta di circa 0,65 milioni e il monte ingaggi di 5,4 milioni. Inoltre, occorre considerare una minusvalenza di 1,4 milioni per Felipe, mentre lo scorso anno non ce ne sono state. Riassumendo, tra minori plusvalenze, aumento di ammortamenti e monte ingaggi e minusvalenza di Felipe, il totale è di 9,35 milioni. Essendo partiti da un utile di 3,6, ci sarebbe una perdita di 5,75 milioni. Nulla so ancora sull'aumento di stipendio del mister. Ci sono però anche maggiori ricavi: ad esempio, i 23.499 abbonamenti garantiscono una quota per partita di 370.244 euro, che su 19 gare equivalgono a un totale di 7 milioni. Ebbene, nel 2012 i ricavi totali di biglietti e abbonamenti sono stati di 6,9 milioni! Insomma, ogni biglietto venduto ai botteghini garantirà un incremento di ricavi rispetto al 2012: contro il Catania i paganti sono stati 9.346 per un incasso di 238.281 euro. Mantenendo questa media, l'incremento dei ricavi da stadio rispetto al 2012 sarebbe pari a circa 4,5 milioni. Sostanzialmente, copriremmo la perdita potenziale di 5,75 milioni. E arriviamo al punto decisivo: se stasera otteniamo la qualificazione, ci saranno premi Uefa fino a un massimo di 9,9 milioni, a cui aggiungere la quota di diritti tv - che, se l'Udinese va fuori, dovremo spartire solo con la Lazio - e gli ulteriori incassi da stadio. In più, la questione dello sponsor: la Mazda paga solo per il campionato. Dunque, l'ingresso in Europa potrebbe portare o un nuovo sponsor o un maggior introito dalla stessa Mazda. Tutto questo sproloquio per dire che se ci qualifichiamo avremo un surplus verosimile di una quindicina di milioni. Un premio a chi non si è annoiato... il Poeta invierà la collezione intera di foto con le quali ci allieta ahahahahahah

    RispondiElimina
  44. Se si era tatuato il testone del Dux era più giustificato: chi se ne frega se De Rossi non vuol ricordare la moglie? E, ancora più assurdo: perché dargli il permesso di esibire quella buffonata delle maniche asimmetriche, quando può tenerne due lunghe? Soffre meno il caldo con una manica su? Mica è il braccino corto del Chiari, che ha lanciato questa moda per risparmiare sulla stoffa, ehehehe

    RispondiElimina
  45. Bene, Snappo, con quindici milioni si prendono Jorginho e un difensore coi fiocchi.

    RispondiElimina
  46. Ottimi e abbondanti, servono per quei due ruoli, non ci piove.

    RispondiElimina
  47. stefano vienna29 agosto 2013 11:03

    A difesa (non richiesta) di Deyna, la sua posizione da quello che ho capito è molto più lineare rispetto a quella di Lud ed è condivisa anche da molti addetti ai lavori. A parte, la boutade su Rossi.

    RispondiElimina
  48. Attenzione, quando parlo di 25 gare, parlo di partite intere...Già le prime due Rossi è stato sostituito a 25' e 30' dalla fine...Comunque dico quel che sarebbe giusto e sensato facessero, poi possono anche fargliene giocare 50 sulla carta, ma è come giocare alla roulette russa.

    RispondiElimina
  49. stefano vienna29 agosto 2013 11:05

    L'oracolo non sono io, Lud. Leggi il post di Salvatore, dai. Non vado certo a rileggermi i tuoi post di due mesi fa, non pensi che siano un pò ripetitivi nei concetti base?

    RispondiElimina
  50. Questa volta mi hai intorcinato un po' il cervello. Se ho capito bene potremmo andar pari come previsione di bilancio (ma nei 5,4 di rosso del monte salari hai considerato anche Vargas e Olivera?), ma i 33,8 di plusvalenze dove vanno a finire, nel bilancio dell'anno dopo o a variazione capitale? Interpreto male se dico che spendere per un cartellino ce lo possiamo permettere, un po' meno un nuovo ingaggio alto? Scusa se la domanda ti può sembrare idiota, ma sono un povero ingegnere e la partita doppia non mi è mai stata chiarissima. I 9,9 milioni UEFA riguardano poi la conquista della Coppa che è qualcosa di più complicato che passare il preliminare, o sbaglio?

    RispondiElimina
  51. Anche io Deyna parlo di partite intere, per quel motivo ho spiegato la valenza del minutaggio al soggetto. Se una giochi mezz'ora o un tempo intero che tu parta dall'inizio o dal secondo tempo non cambia niente ma è un ragionamento ad uso e consumo per l'incapace d'intendere, non mi riferivo a te. Per lui se uno parte dall'inizio è titolare inamovibile, se subentra è riserva, come vedi è difficile ragionare con chi non capisce un'H di calcio.

    RispondiElimina
  52. Infatti avevamo un attacco ricco e fortissimo, in cui Ljajic avrebbe giocato [e determinato] tanto, essendo tra l'altro capace di giocare anche più arretrato. L'errore di non aver puntato su di lui sta anche in questo, nel costringerci a far giocare Rossi più di ciò che sarebbe prudente [non è pensabile Ilicic come alternativa, e Rebic non sarà spendibile ad alti livelli che da gennaio, ad essere ottimisti]

    RispondiElimina
  53. Che io insulti Leo è davvero singolare. Qualche volta rispondo ad insulti reiterati e tentativi di metterla sul personale. Ti rispondo volentieri nel merito invece. In una squadra c'è bisogno di diverse soluzioni in attacco e di diversi moduli. Per scardinare certi tipi di difesa un ariete è indispensabile mentre in altri casi è preferibile giocare palla a terra. Questo almeno nel calcio cui ci ha abituato lo scorso anno Montella. Nella soluzione da me prospettata i titolari Rossi, Ljajic e Cuadrado avrebbero potuto comporre un 4-3-3 molto importante. Ma nel corso della partita o anche dall'inizio della gara si poteva passare al 3-5-2 inserendo il centravanti di ruolo. Un Gabbiadini che fa anche la seconda punta ad esempio aveva uno spettro di utilizzazione molto ampia. Seferovic poteva essere la quarta punta o andare in prestito, mai essere venduto. I costi della operazione erano minimi: rinnovo di Ljajic ed acquisto di un centravanti con un ingaggio intorno al milione di euro. Restavano ampie risorse, forse venti milioni forse di più (Guidetti lo avresti avuto forse in prestito), per completare la squadra in altri settori e comprare il portiere, il centrocampista e il difensore che oggi ci mancano. Io avrei fatto così. Ma intendiamoci, anche la soluzione scelta dai dirigenti non mi dispiace, per quanto sia molto dispiaciuto della vendita di Seferovic e Ljajic che vedo quasi come inevitabile conseguenza dell'essersi caricati dei 4 milioni di ingaggio di Gomez, una cifra spropositata per i nostri bilanci.

    RispondiElimina
  54. Un.........po' ?! Ci siamo indeboliti per lui, immagina un........po'. E' monotematico, aspetta al varco l'esplosione di Seferovic e la riconferma di Ljajic per dar di coglione a Pradé e Macìa, immagina la presunzione dove lo fa arrivare. Se gli chiedi chi erano Bakic, Rebic, Cuadrado ante Lecce, sa 'na sega lui di che si parla. E' l'uomo del giorno dopo e riesce ad arrivare in ritardo pure li. Mago.

    RispondiElimina
  55. Intanto parte da titolare in tre partite su tre. Sono quasi stupito anch'io Leo, ma le tue previsioni sono state travolte dai fatti. Dipende anche dalla tempra di questo giocatore. Ti chiedo infine di non metterla sul personale.

    RispondiElimina
  56. Che non sia pensabile Ilicic come riserva vallo a dire a Pradè, Macìa e Montella che, sicuramente, avrà avvallato un'operazione da 10 milioni di euro. Continua pure a lanciare provocazioni a vanvera.

    RispondiElimina
  57. Per ragioni anagrafiche no, ricordo però un vecchio parente che cantava con voce da tenore, mentre cucinava il coniglio: "A Copacabana, la donna è regina, la donna è puttanaaaa". Tra la riprovazione delle donne del gineceo, ovviamente

    RispondiElimina
  58. No, le mie previsioni non sono state travolte da nulla, ti ho già risposto ma conscio che è inutile perché tu analfabeta della materia non sai comprenderle, ergo, perché rispondere ad uno che è totalmente impreparato sull'argomento ?!

    RispondiElimina
  59. आप साफ है इस भाषा में तुम्हें पता था कि शायद कोई परवाह नहीं समझते.

    RispondiElimina
  60. ma allora perchè gli si risponde? Soltanto per la gloria del sitollock, per fare crescere il numero dei post, per far morire di rabbia il delfino. Lo vedi poeta quanto ti si vuole bene?

    RispondiElimina
  61. stefano vienna29 agosto 2013 11:17

    Quindi, col passaggio in Uefa rimarrebbe un utile (piccolo) anche in caso di acquisto di un centrocampista di valore. In questo scenario, che voto daresti a Pradè e Macia? Non dimenticando che Cognigni ha dato un contributo notevole, forse per la prima volta da quando è a Firenze.

    RispondiElimina
  62. La storia del minutaggio è un modo di salvarsi in corner, Deyna. Rossi sta stupendo anche me, perchè non pensavo che si sarebbe speso così tanto. Scendere in campo nei primi minuti ha tutt'altro valore, perchè certe gare si possono chiudere molto presto. Così mi auguro possa accadere stasera, facendo le corna. E dunque se anche prima della fine del primo tempo siamo avanti di uno o due goal è chiaro che Rossi esce, ma intanto ha determinato la serata. Io credo che come subentrante per tappare i buchi a Rossi o Gomez Ljajic sarebbe stato un po' sprecato. Ed è questo il calcolo fatto dai dirigenti. Un Rebic a 600 mila euro può fare al caso nostro o anche un Joaquin o uno Iakovenko.

    RispondiElimina
  63. Ahahahahahahah, e sei fortunato, perché si può intorcinare solo ciò che si ha... a me infatti non succede mai!!!!! Intanto, ribadisco che stiamo giocando, perché aspetto di sapere i dati più precisi a campagna acquisti conclusa. Ad esempio, per Gomez ho considerato uno stipendio netto di 3 milioni, perché credo che il resto glielo paghino gli sponsor, ma non ne sono ancora certo. Ho considerato anche Vargas e Olivera, che, allo stato, sono giocatori della Fiorentina. Ovviamente non sbagli sui 9,9 milioni: ho messo nel frullatore premi, soldi dallo sponsor europeo, diritti tv europei, ricavi da stadio ed è venuto fuori una quindicina di milioni. Ma se vincessimo - sgrat sgrat sgrat sgrat - la cifra complessiva sarebbe più alta! Ineccepibile l'osservazione sui cartellini: se compriamo ora un giocatore a 5 milioni e gli facciamo un quinquennale, sul bilancio 2013 inciderà per nemmeno 350mila euro (5 milioni diviso 5 anni di contratto fa un milione all'anno, ma nel 2013 lo avremmo solo per quattro mesi!).

    RispondiElimina
  64. Non mi sono spiegato, allora...Ljajic ne avrebbe giocate molte non come subentrante, ma come titolare! Rossi le gioca ora tutte dall'inizio perché Ljajic non c'è più, e perché se c'era era "non sereno". Rossi sarà costretto a giocare più del dovuto per mancanza di alternative, ma Ljajic non era un tappabuchi, era uno che avrebbe giocato spesso dall'inizio, o al posto di Rossi, o in altro modulo alternativo, che sono sicuro Montella avrebbe varato. Uno dei danni fatti da questa scelleratezza è che si esporrà Rossi a rischi enormi.

    RispondiElimina
  65. Lud, una curiosità: Rebic potrebbe rientrare nel tuo "identikit" gabbbiadico e guidettico?

    RispondiElimina
  66. "Un Gabbiadini che fa anche la seconda punta": fino ad ora ha fatto SOLO la seconda punta, però, e metterci a fare esperimenti sulla pelle della Fiorentina istruendolo come centravanti non mi sarebbe parso il caso...Sicuramente in futuro potrà farlo, ma è bene che impari altrove.

    RispondiElimina
  67. Tre di fila sono tante Deyna, tra noi si può ragionare e come ti dicevo questi ritmi stupiscono anche me. Ma risalta anche la strategia scarsamente lungimirante che consiste nell'aver concentrato su Gomez una parte troppo consistente delle risorse.

    RispondiElimina
  68. Ho sempre detto che non volevo di proposito indicare un centravanti con nome e cognome ma piuttosto un tipo di giocatore e un ruolo. Anche una vecchia volpe al limite poteva andar bene col giusto ingaggio e il giusto prezzo di acquisto. Ai ds l'onere di trovare il nome giusto. Certo un Guidetti ci lasciava forse un po' scoperti sulle palle alte, ma poteva esser preso gratis in prestito dal City. Di Gabbiadini non voglio parlare finchè non si vede cosa combina alla Samp, ma non è così male come si sostiene qui.

    RispondiElimina
  69. Tre di fila sono tante sì, ma un conto è se le faccio tutte io, un altro è se chiamo quel ragazzone di Foco a darmi una mano tra un'estrazione e l'altra, eheh. Non vedo poi perché puntare il dito solo su Gomez: Rossi è stato pagato la stessa cifra tra bonus e tutto, e la Fiorentina per pagarlo spende la stessa cifra [2.5+0.5 di bonus, Gomez come ha sottolineato Salvatore 3+ diritti di immagine e resto pagato dallo sponsor]. Considerato che la mancanza del centravanti è il cruccio di Montella fin dal caso-Berbatov, e ha determinato probabilmente l'esclusione dalla CL, se di errore si deve parlare, per me è stato quello di investire tutti quei soldi su Rossi a gennaio, invece di metterli nel centravantone.

    RispondiElimina
  70. Sui 3 di Gomez anche Salvatore ha dubbi e questo mi crea qualche problema ad accettare la sua ipotesi.

    RispondiElimina
  71. Se non ci fosse, Lud bisognerebbe inventarlo, perché il calcio che lui si immagina è tutto fuorché reale. Un tridente come quello da lui ipotizzato, che per comodità potremmo chiamare "fanteria giapponese", si preclude in partenza le soluzioni col gioco alto. Una ipotesi che Montella (l'allenatore della Fiorentina) non contempla, tanto che nello scorso campionato, pur d'avere qualcuno che potesse prenderla di testa, mandò in campo financo l'orrendo Larrondo. Dice Lud: ma all'occorenza potevamo utilizzare un Gabbiadini ad ampio raggio, oppure un Seferovic (che se n'è andato a Donostia per fare il titolare e nona vrebbe rinnovato il contratto per fare la quarta punta a Firenze). O addirittura quel John Guidetti, attaccante dei più misterisi che sono due anni che non gioca una partita. Avessimo fatto quel che suggerisce Lud, avremmo sicuramente risparmiato dei soldi, ma avremmo avuto un attacco sensibilmente più debole di quello che invece abbiamo cn quel Gomez che Lud vede quasi come un inutile spreco di danaro. Per fortuna, va detto, che tutti quanti noi facciamo solo dei discorsi (spesso anche a vanvera) ed invece ci sono dei professionisti che fanno mercato ed allenano squadre. Forse ci vorrebbe, da parte di tutti noi suiveurs, un minimo di umiltà quando si parla di cose che si conoscono per sommi capi, qual'è appunto la conduzione di una società di calcio.

    RispondiElimina
  72. Nessuno dice che sia male, si dice che da centravanti è una scommessa, visto che non ci ha mai giocato da professionista, e finora ha segnato quantità di gol risibili. Se le ambizioni sono salite, se si parla di lotta per i vertici, si può affrontare la stagione con una scommessa? Guarda che sarebbe stato come puntare su Seferovic...

    RispondiElimina
  73. Non lo conosco abbastanza per poterlo dire. Mancando Ljajic però ormai il 4-3-3 cui pensavo io diventa impossibile. Adem ne era infatti la pedina chiave.

    RispondiElimina
  74. A questo punto ci starebbe bene la sacrosanta domanda che Vitalogy ha posto sia ieri sia l'altroieri, senza ricevere risposta

    RispondiElimina
  75. Controllato ora, Biagiotti, che non è da prendersi come Bibbia, riportava:

    Gomez 3 (a) (2017) (+ bonus e +1,2 di diritti d’immagine)



    I diritti di immagine non li paga la Fiorentina, i bonus se sono come quelli di Rossi ci portano a un esborso effettivo di 3.5, contro i 3 di Rossi, siamo lì. Se consideri che Rossi sono due anni che è fermo, mentre Gomez viene da un triplete, ho detto tutto...

    RispondiElimina
  76. Ma Jovetic McGuire garantiva gioco aereo secondo te? Credo di poter dire di no. Quindi nella mia proposta avremmo avuto un attacco simile a quello dello scorso anno, ma con al posto di Larrondo e Toni un vero centravanti. Per l'ennesima volta ripeto che non mi voglio fossilizzare su di un nome preciso. Io avrei scelto uno giovane, di prospettiva, o magari anche uno svincolato di lusso.

    RispondiElimina
  77. Ma tanto Ljajic voleva andarsene, per cui da questo punto di vista non fa differenza chi arriva.

    RispondiElimina
  78. Insomma, chiunque tranne Gomez! Ma cosa ti hanno fatto i tedeschi, a Viareggio?

    RispondiElimina
  79. Lud, te lo ridico un'altra volta: Gomez l'ha voluto a tutti costi Montella. Ha voluto lui, non Gabbiadini, non Guidetti e neppure uno svincolatoo un giovane di prospettiva (che peraltro adesso abbiamo ed è Rebic). Allora delle due l'una: pensi di capirci più di Montella o invece sei in torto?

    RispondiElimina
  80. stefano vienna29 agosto 2013 11:53

    Ovvero uno che non avrebbe comunque giocato quasi mai perchè Rossi vuole giocare sempre (tua opinione) e Ljajic l'ultima volta che è stato sostituito è diventato uno dei video più cliccati su Youtube dopo Gangnam Style.

    RispondiElimina
  81. Sì, ma hai indicato nomi diversissimi tra loro per caratteristiche! Guidetti può fare sia la seconda punta che il centravanti: lasciando stare inattività e inesperienza è bravo, tecnico, potente, ha tiro, ma un po' una pippa nel gioco aereo; Gabbiadini oltre ad essere inesperto e quasi a secco in serie A, ha giocato solo da seconda punta, e nonostante l'altezza non è che di testa sia un'iradiddio, almeno per ora; la scoperta last minute Aubameyang è seconda punta-centravanti da spazi larghi - cosa un po' in contraddizione col gioco della Maquina e le situazioni che ci troveremo a fronteggiare - veloce e tecnico, ma scarso di testa. Se invece indicassi Denis sarebbe tutt'altro discorso, ma il livello rispetto a Gomez è ovviamente tutto un altro.

    RispondiElimina
  82. Tutta la discussione con Lud verte su un punto: è più forte una coppia Gomez-Rossi oppure una coppia Ljajic-Rossi. Vista così, si potrebbe anche applicare ad una questione simile tipo variazione sul tema: è più forte l'attacco attuale della Fiorentina o quello della Roma (Ljajic, Totti)?

    RispondiElimina
  83. Siamo qui a discutere tra noi, McGuire. Io mi sono sempre dichiarato un appassionato. Ai professionisti la scelta. E dunque io come avrai notato ho scritto molti post anche a favore di Gomez, perchè lui è la realtà e veste la maglia. E perchè non lo considero una scelta per principio sbagliata. Probabilmente se un anno fa mi avessero detto che arrivava sarei stato entusiasta. Ora lo sono meno perchè mi dispiace non veder più il gioco dell'anno scorso e perchè mi pare che le risorse disponibili siano state mal allocate come si dice. Ma non tifo contro, intendiamoci, anzi su Fiorentina.it prendo spesso posizione a favore di Gomez.

    RispondiElimina
  84. Per Stefano, la domanda (copyright di Vitalogy) è la seguente:

    "Meglio trattenere uno Jovetic e un Ljajic con la testa rispettivamente a Torino e Milano, o avere un Gomez un Rossi e un Ilicic tutti quanti con la testa a Firenze?"

    RispondiElimina
  85. S.NAP., hai notizie sulla pentola in ebollizione Riccardo Silva (ex Milan Channel) della Mp-Silva, Marco Bogarelli e gli introiti tv? Sembra che il tizio che gestisce tutto (inciuciato col Milan) abbia dichirato utili di 67 milioni di euro, su 213 milioni di euro di vendita di partite in tv. La Lega Calcio prende spiccioli, a quanto pare...... (tutta la baracca dei diritti tv, sia Coppe Europee sia singoli campionati passa per la gestione del nipote di Blatter). Sembra che manchino 123 milioni di euro, per i club. Il CorSera dedica una pagina a qualcosa che arde sotto un braciere, tipo una riunione senza preavviso- a luglio- della Lega Calcio con la commissione tv per discutere di intrecci sotterranei tra Mediaset e Sky. Credo ci sia carne al fuoco, visto anche il fronte che si sta creando tra sette squadre (viola compresa ) e le grandi................

    RispondiElimina
  86. stefano vienna29 agosto 2013 12:03

    Capisco perchè nessuno ha risposto, è una domanda retorica, vero?

    RispondiElimina
  87. Stefano, darei un voto altissimo! In due anni hanno ribaltato la rosa, migliorando il tasso tecnico in modo esponenziale e passando da una perdita di bilancio di 32,5 milioni a - probabilmente - due anni consecutivi di utili.

    RispondiElimina
  88. Vorrei chiarire che la soluzione di quest'anno ha comunque molti punti a proprio favore: abbiamo una coppia di giocatori esperti, di valore internazionale, bravi a finalizzare e già affiatati a quel che si è visto. Non vorrei che si pensasse che tifo contro o sono scontento per principio. Stasera farò un tifo scatenato per Mario Gomez.

    RispondiElimina
  89. Certo Lud che siamo qui a discutere tra noi. E' anche vero che il calcio è materia opinabile, ma si può almeno cercare di non dire sfondoni e magari di non ripeterli ad libitum. Prima di dare giudizi che abbiano un tantino di fondamento rispetto ad una squadra, è buona norma aspettare almeno la fine di ottobre. Dare un giudizio adesso, alla fine d'agosto, è quantomeno fuorviante. Non credi?

    RispondiElimina
  90. Per Stefano, così chiarisco la mia posizione: a patto che fosse rimasto Ljajic, ritenevo le operazioni in attacco incredibili. La cessione di Jovetic era inevitabile e abbastanza indolore - quella sì - ma permetteva l'acquisto del centravantone che mancava, Gomez, e l'arrivo di un'ottima seconda punta da recuperare come Rossi. Se il prezzo da pagare è però dar via il nostro miglior talento, Ljajic, tra i più forti in Europa [penso solo a quel che perdiamo nella penetrazione nelle difese coperte, e sui calci piazzati], per me si ridimensiona tutto. A quel punto - ma solo alla luce della cessione di Ljajic, specifico, non prima - trovo non insensata l'idea di Lud, ovvero acquistare un centravanti meno "ingombrante" di Gomez. Ma solo per ragioni economiche, e per permettere la permanenza di Ljajic, non per mantenere un fantomatico 4-3-3, o un attacco di nani col falso nueve. Il centravanti non sarebbe stato né Gabbiadini, né Guidetti, e nemmeno Auba, ma uno che rispondesse al profilo del centravantone, forte quindi di testa, e sufficientemente tecnico da potersi integrare nella Maquina, e dialogare con Ljajic e Rossi. Naturalmente l'operazione sarebbe dovuta partire a primavera, i costi sarebbero stati assai minori, sui nomi ci si può sbizzarrire. Penso ad esempio a Marcelo Moreno, ma ce ne sono tanti altri. Naturalmente, oggi 29 agosto 2013, sono ragionamenti del tutto inutili.

    RispondiElimina
  91. Io rispondo volentieri. Un Ljajic posto al centro del progetto viola e accontentato economicamente anche in misura leggermente inferiore a quanto guadagna alla Roma non avrebbe avuto la testa a Milano. Andava legato per un tempo lungo con bonus molto consistenti in caso di uno score superiore alle dieci reti, che sono il vero discrimine tra il buon giocatore e quello ambito. Se Adem quest'anno segna ancora più di dieci goal nessuno lo ferma.

    RispondiElimina
  92. stefano vienna29 agosto 2013 12:13

    Lo so, Deyna, infatti la tua posizione è legittima, anzi era la mia fino a un mese fa. Un attacco Gomez, Rossi, Ljajic è il più forte della Serie A e uno dei più forti d'Europa. Purtroppo io me ne sono fatto una ragione, ma capisco chi come te e Bucciantini è in lutto. Su Ljajic poi sfondi una porta aperta, io lo considero già adesso un fuoriclasse assoluto, in Italia inferiore solo ad Hamsyk (rifiutato da Prandelli non dimentichiamolo mai). Mi hai solo fatto arrabbiare ieri con il tuo post su Rossi.

    RispondiElimina
  93. Deyna, perché ti ostini a non capire che Ljajic (o la famiglia o tutti e due) aveva deciso da tempo di andarsene da Firenze? Non avrebbe mai rinnovato perché era d'accordo con Galliani che gli aveva offerto 2,5 milioni a stagione per 4 anni. Si può discutere che il rinnovo avrebbe dovuto essere discusso prima dell'inizio dello scorso campionato. Probabilmente la decisione di andarsene era molto vecchia, forse coeva della cazzottata di Delirio. Probabilmente la società aveva subodorato le difficoltà del rinnovo, ma d'altra parte non poteva sballare il molte ingaggi solo perché Ljajic ha giocato tre mesi alla grande. Dispiace perché anch'io penso che se fosse riamasto, saremmo ancora più forti. Detto questo, mi pare che comunque il nostro attacco è senza dubbio fortissimo e non posso certo lamentarmi di questo.

    RispondiElimina
  94. stefano vienna29 agosto 2013 12:19

    Sull'opzione Ludwig, invece, sono del tutto negativo. Un attacco Ljajic-Rossi non mi convince. Ancor meno immaginare un'alternanza Ljajic-Rossi per affiancare un Seferovic o un Moreno che caricato di responsabilità eccessive non avrebbe tempo per crescere con calma. Non mi permetto di darti consigli, ma il lutto si può elaborare in molti modi, si può rimuoverlo, si può negare la realtà, si può far compagnia allo zoppo.


    P.S.: e nell'equazione bisogna mettere in conto Ilicic e Rebic, ovvero un giocatore che ti permette di sfruttare altre situazioni (Ilicic) e un giovane talentuoso (Rebic) che è messo nelle condizioni migliori per crescere.

    RispondiElimina
  95. stefano vienna29 agosto 2013 12:25

    Scusate, ma chi trasmette la partita stasera, ho appena scoperto che la televisione svizzera non la trasmette (sempre colpa degli svizzeri!!!!!)

    RispondiElimina
  96. stefano vienna29 agosto 2013 12:26

    Ti fa onore, partita decisiva, infatti c'è pure Diego.

    RispondiElimina
  97. La storia dei minuti giocati ti da l'esatta misura di quanto un giocatore venga utilizzato, diviso la durata di una partita ne viene fuori l'impiego per il numero di partite nell'arco della stagione. Il fatto che tu sia refrattario a concetti basilari del calcio non è una colpa espiabile da nessuno qui dentro. Purtroppo, come già ti scrissi, non sei competitivo su questo argomento, incapace di seguire un filo logico e di apprendere quello che ti viene elargito per venirti incontro, non è che ci pagano per insegnarti qualcosa, alla fine viene a noia.

    RispondiElimina
  98. Meglio Sefe e Gabbia. Sciocco!

    RispondiElimina
  99. Il serbellone ha dimostrato di quale pasta è fatto.E non capisco come qualcuno possa rimpiangere tale soggetto.Per far rimanere il serbetto la fiorentina avrebbe dovuto sottostare a tutte le sue richieste di tipo economico;richieste che avrebbero avuto come conseguenze mal contento nello spogliatoio e ritocchini-ritocconi in serie(Cuadrado,Valero,Gonzalo etc etc).Inoltre avremmo dovuto affrontare le competizioni con un attacco di mezze seghe(in fatto di altezza),comprando scarti e scartini per far sentire al centro del progetto nutellino e non mettergli pressione addosso.Le risorse spese per Gomez ed il relativo stipendio sono accetatti nello spogliatoio perchè il signore tedesco,oltre ad aver già dimostrato di essere vero uomo con una sola parola,nonchè serio professionista,è anche un giocatore di spessore mondiale,vincitore a tutti i livelli da anni.Il viziosao ragazzetto ha giocato solo 6 mesi discreti.E considerando come si è comportato nei confronti di ADV e di Montella,che insieme l'hanno tirato fuori dalla merda rendendolo giocatore,bene che se ne vada.Mezzo uomo meritevole di tutti i fischi possibili ed immaginabili quando si ripresenterà al Franchi,in stile Berti Nicola..costretto ad uscire dal campo.

    RispondiElimina
  100. Alleluia, vedo che Deyna ha capito il mio discorso. E la prova regina di quanto a fondo l'abbia capito è che suggerisce a sua volta il nome di un centravanti. Non era certo mia intenzione sponsorizzare a tutti i costi Gabbiadini, determinante era mantenere un certo impianto tattico e confermare Ljajic allocando meglio le risorse disponibili. Alla fine avresti risparmiato e dopo un anno, se tutto andava bene, avresti avuto una squadra con un valore di mercato molto più alto. E ora viva Gomez e concentriamoci sulla partita di stasera.

    RispondiElimina
  101. Sopravvissuto, non ho notizie particolari sulla questione. So solo che l'alleanza Galliani-Lotito che impera in Lega è riuscita nel "miracolo" di mettere dalla stessa parte della barricata Juventus e Fiorentina.

    RispondiElimina
  102. stefano vienna29 agosto 2013 12:40

    Le persone intelligente non hanno paura di cambiare idea. La gufata su Gomez potevi pure risparmiartela, però.

    RispondiElimina
  103. Io non gufo per principio. Sono una persona a cui piace ragionare e non credo fra l'altro ad influssi malevoli. Il viva Gomez va inteso come un giusto riconoscimento ad una strategia sociale che non è quella che avrei auspicato, ma, come ho scritto tante volte, non è da criticare radicalmente. Perchè comunque va in campo una squadra validissima e di cui esser contenti come appassionati. Non la squadra del secondo anno di Sinisa ma un grande team.

    RispondiElimina
  104. Vorrei umilmente ringraziare il Cielo per non avere io questa sera da confidare in Guidetti e Gabbiadini davanti, in Marrone e Cigarini a centrocampo, in Gambero, Daino dei Boschi e Natali in difesa, in Viviano in porta. E un pensiero di compassionevole pietà per Anto, preso nella linea Pietrasanta-Montecarlo.

    RispondiElimina
  105. Su Rossi, non vorrei essere frainteso: è/era molto forte, ma trovo eccessivi i paragoni passati con Aguero, col primo Pato, con Rooney. Non è a quei livelli, e pretendere che lo sia porterà solo a delusioni. Spero non lo forzino troppo, non va spremuto, ho una paura matta che si rifaccia male così. Hamsik mi estasiò quando era in B, mi misi a seguire il Brescia solo per lui, lo sponsorizzavo sul sitone un giorno sì e l'altro pure...Se ripenso a Prandelli che ne sconsigliò l'acquisto perché "tanto abbiamo già Montolivo" digrigno i denti. Moreno non ci sarebbe stato da farlo crescere, è bello che pronto, a me piace tantissimo.

    RispondiElimina
  106. LELE 1

    Stasera vorrei vedere per 45 minuti Joaquin/ Mario/ Ilicic.



    Lele

    2

    La colpa é solo tua, caro LEO. Insisti e ti picchi con lui. Ai tempi del
    refrain Gabbia, si disse tutti che non serviva perché Sefe era meglio e
    ora viene a rivangare cose che lui ha mai detto. Sponsorizza un
    Guidetti, del quale non sa nemmeno se é destro o sinistro perché mai lo
    ha visto giocare un minuto. Ovviamente le risposte non sono all'altezza,
    quindi la colpa é tua e non lamentarti, abbi pazienza, credo che tu
    abbia un dialogo piu' costruttivo col tuo pargolo... ah ah.

    Piuttosto dove vedi il match stasera?



    Lele

    3

    Piuttosto a proposito di Ljajic, é palese che lo spazio a sinistra a
    Roma é occupato da Gervinho, lui si vero esterno di un ipotetico 433,
    suo ruolo naturale da sempre sia in nazionale ivoriana, che a Londra.




    Lele

    RispondiElimina
  107. Non sono d'accordo però né sul 4-3-3 che magnifichi, né sul tipo di centravanti da te proposti, né sull'impianto tattico...Per me era essenziale il centravantone, tecnico e mobile, ma centravantone di un certo peso e più o meno forte di testa [non lasciamoci ingannare dalla stazza, nemmeno Gomez è uno specialista in questo]. Alla luce del finale di mercato, avrei speso meno sul centravanti prendendo un Moreno, per pagare gli 1.7/1.8/1.9 a Ljajic, e tenerlo qua. Non sono d'accordo con Mc Guire su questo: non sono così ingenuo da idealizzare i giocatori, non prendo per oro colato le parole di Ljajic, ma penso che lui e il suo clan, di fronte a un'offerta simile a quella della Roma, avrebbero messo sul piatto anche il lato sportivo e tecnico, se vogliamo anche umano, e sarebbero rimasti volentieri a Firenze.

    RispondiElimina
  108. Non ho idea di come si schiererà la Roma, specie al rientro di Destro, né mi interessa molto, ma Gervinho che toglie il posto a Ljajic lo voglio proprio vedere. Giocherà molto, ma non certo togliendo il posto a Ljajic...

    RispondiElimina
  109. Io penso che tu e Leo Lele siate due tipi "muscolari", almeno questo è il vostro stile di scrittura e il vostro atteggiamento bullistico. Vi consiglio, però, quando andate a spasso di portarvi anche il cervello, che non è un accessorio così inutile.

    RispondiElimina
  110. Dispostissimo a discutere sul nome del centravanti, che non è essenziale nel mio discorso. Inutile quindi che altri utenti insistano ad attribuirmi il desiderio di vedere Guidetti o Gabbiadini. A me sia dell'uno che dell'altro importa poco, anche se sono considerati unanimemente molto bravi. Ciò che avrei voluto si conservasse è un assetto tattico da poter utilizzare anche se non sempre e comunque.

    RispondiElimina
  111. https://www.youtube.com/watch?v=ZCACNC2E9mo

    Can I trust a human?
    Can I trust his soul?
    Like pigs they link together
    Like pigs in a sausage roll
    They all think they're individuals
    They all think they're free

    Nietzsche said they are supermen
    Displayed in a butcher's shop to me
    Makes sense within a framework
    Of that Nazarene reality

    I wish I had a gun
    Which set us all free
    This is my dream, that one day
    Everyone will have an absolute armistice
    Unconditionally

    I hope this happens for the World and the World Tree

    Can I trust a human?
    Can I trust his soul?
    They all link together
    In their selfish hole

    Love and worship and power and success
    And love is prevented and destroyed and possessed
    Love and worship and power and success
    And love is perverted and destroyed and possessed

    I wish I had a gun
    Which set us all free
    This is my dream, that one day
    Everyone will have an absolute armistice
    Unconditionally

    Hey, don't slide
    I'm the unforgiving

    I watch many humans
    I know, like you, you're like me
    I watch them like snakes
    Like snakes lower than a snake's belly
    Filthy poisonous cobras

    Humanity
    Europa
    Civilization
    Awake!

    RispondiElimina
  112. Scusate, sono giunto al capolinea.
    Ho incollato e postato qui una cosa che doveva andare in una mail.
    Vado a mangiare e poi a riposare, ne ho bisogno.
    Buona giornata.


    PS: senza Ljajic è serie C, senza neanche passare dalla B.

    RispondiElimina
  113. Era una pottata per far colpo su una fiha ma sul sitollock non ve ne sono, Deyna, e dunque l'errore è doppio.

    RispondiElimina
  114. Se Rossi continua così il suo recupero dal doppio crociato entrerà nei libri di medicina sportiva. Va tenuto presente che era pronto a ricominciare ad allenarsi già a febbraio, ma anzichè anticipare i tempi ha scelto di restare in palestra altri mesi e di condurre un lavoro specifico di cui ora si vedono i frutti. Non a caso forse guidato da specialisti americani. Solo così si spiega che possa ora affrontare carichi di lavoro tanto importanti. E non credo che da parte di Montella ci sia una forzatura: Rossi scende in campo perchè sa di poterlo fare.

    RispondiElimina
  115. Sopra, sulla manica corta o lunga di De Rossi, sono stato io a fare polemica, domenica scorsa, visto che a Livorno ha giocato con la tenuta a mezza manica. Ho aggiunto: vedremo alla prossima della Nazionale come Abete, Prandelli & Co. si comporteranno. Se si ripresenterà con la ibrida: Vaffanculo a tutti, Prandelli in primis, ma questo sempre, a prescindere, ahahah!!

    RispondiElimina
  116. Lele è convinto di saper tutto, ma gli sfugge ad esempio che Gervinho nel Lille di Garcia, attuale tecnico della Roma, giocava all'ala destra. Dunque non son tutti così fessi come pensa lui che si crede il più furbo. Garcia se ha chiesto Ljajic sapeva anche e sa dove collocarlo.

    RispondiElimina
  117. Deyna la permanenza di Ljajic NON è legata alla venuta di Gomez ed al suo salario, anche se fosse venuto Moreno (che del Flamengo è croce e delizia a giorni alterni) con un salario di 1 milione l'anno, non gliene potevi lo stesso dare 2 a Nutellic perchè li volevano anche altri cinque o sei. Sono le "dinamiche di spogliatoio" che Ljajic non ha capito e che lo stesso Montella gli ha rimproverato di non aver capito. Dinamiche per cui un Ambrosini può guadagnare 700000 e non fa scandalo, ma un ragazzino di 21 anni che ha giocato bene tre mesi non può saltare da 600000 a 2 milioni senza fare incazzare il mondo. Inoltre i rapporti eran guastati dalle manovre (accettate) del bandito, dal casino sugli interlocutori e dai ricordi del recente affaire Montolivo che, di sicuro, ha fatto irrigidire le posizioni in casa viola. Anche Montella credo si sia speso non più di tanto in favore. Se l'avesse pensata come te penso che Ljajic sarebbe rimasto ma anche lui ci si è alla fine incazzato. Avranno tutti torto e tu ragione?

    RispondiElimina
  118. Son 10 mesi dall'ultima operazione, che fu un "ritocco", quella grossa la ebbe mesi prima, ed era già la seconda. Non vedo tempi da record, anzi...Ora che hai letto non ricordo dove della palestra, ti sei un po' fissato, come se l'avessero rinchiuso in sala pesi a non far altro che lavorare alle macchine, agli elastici e con le controresistenze. Ha lavorato anche sul campo, ovviamente, sennò a Pescara [dove comunque passeggiava] non lo facevan giocare. Tuttora è sempre indietro, non si libera dell'uomo e non scatta secco, speriamo torni, ma non vedo nulla di strabiliante nel suo recupero, né nei tempi né nei risultati. Calma e gesso.

    RispondiElimina
  119. Una fiha di quelle strane per giunta: un'anima nera, apocalittica, da nutrire ad arte e Marquis [non Martelloni] ahahahahaahahahah

    RispondiElimina
  120. Se veniva Moreno al posto di Gomez, per dire [ma il discorso vale anche per Rossi], avanzavano 2.5 solo di stipendi. Chi è che poteva legittimamente avanzare richieste di aumento, oltre a Ljajic, alla luce del rendimento? Pizarro a parte, che ha una situazione diversa, Borja Valero, Cuadrado e Rodriguez. Con quei 2.5 accontentavi tutti, mantenendo uguale il totale...Comunque non vorrei incentrare la discussione su questo, è solo un aspetto. Che Ambrosini - 36enne ferro vecchio spesso soggetto ad infortuni, scarsezza a parte - possa guadagnare 800 + 200 di bonus senza suscitare perplessità non lo darei poi così per scontato. Non è che si pagano le medaglie nel cassetto, si dovrebbe pagare l'utilità...

    RispondiElimina
  121. ULTIMA SPIAGGIA? IN FONDO, NON "SOPRA" MA A DESTRA...Quale calciatore che abbia mangiato del buon pesce oggi andrebbe alla Roma e non alla Fiorentina? La Roma, LUD, era l'ultima spiaggia per Liajic, rispetto ad una stagione ferma. La Società incassa oltre 10 milioni e cresce di autorità. Quando Dio o chi per lui distribuì l'intelligenza, la riconoscenza umana il ragazzino slavo marinò l'incontro, oppure decise di non fare la fila; un po' come a Firenze: con il drappello di assi arrivati Adem ha deciso che non era il caso di lottare per un posto,una maglia. Essere al centro del progetto vuol dire lottare e supportare quel progetto. DEYNA, sei un tifoso della Roma (4 allenatori in 4 anni, l'anno prossimo prendono il premio) e ti vendono Marquinhos, Osvaldo, Lamela (i tre migliori, o i tre meno peggio dell'anno passato) e li sostituiscono con Jedvaj, Gervinho e Liajic, cioè un acnoso mistero buffo, un esodato cacciato da Wenger, un potenziale crack funambolico. Che fai? Cosa pensi? Il tifoso viola invece si ritrova con Gomez, Joaquin, Alonso,, Ilicic. Quale progettualità avrebbe "sposato" Liajic? Quale calciatore italiano o europeo preferirebbe la Roma attuale alla viola odierna? I calciatori che vogliono restare in un club decurtano emolumenti, spalmano ingaggi, FIRMANO qualcosa, cercano soluzioni. Adem no. No e non potrà essere quel che già non è ora: un uomo. Al centro di un progetto ti poni pian piano da solo, con autorevolezza, con atteggiamenti, con spirito e non per interposta persona. Molti calciatori sono stati al centro di progetti calcistico-societari senza averlo mai chiesto (Pellissier, Ledesma, Denis, Masucci, Vergassola, Toulalan, Yakin, Gaitan, Butt, Michael Thomas "History man", Marco Negri, Marchisio, Gastaldello, Fenwick, Steve Bull, Alzamendi, Houseman, Villa il barbuto argentino, Juary, Baka Sliskovic, Valeròn, Mostovoj, Gordon Strachan, Harlock, Bergamo, Charalambidis, Schenghelja, Kipiani, Vercruysse, Urban dell'Osasuna, Varzycha, Moldovan, Trezeguet....continuo?) e sono rimasti nella storia delle società che hanno onorato. Adem Liajic non ha onorato nulla e nessuno. Per me.

    RispondiElimina
  122. Martelloni è Marquis anche in quel senso.

    RispondiElimina
  123. Il giocattolaio magico Vincè, che aveva creato il pupazzetto Nutellino, il quale tanto ci aveva divertito per mesi, si oscura in volto, si adira e scaglia il fantoccino contro il muro, a spagliarlo tutto: «Partenza indolore», tuona. E buon prut al Nutellino..

    RispondiElimina
  124. Ah beh, allora siamo di fronte all'Archetipo Assoluto, non resta che inchinarsi, ahahah

    RispondiElimina
  125. Sopra sono perfettamente d'accordo con te, e aggiungo che Ljajic alla fine si è dimostrato una delle più grandi teste di cazzo che hanno indossato la maglia Viola negli ultimi dieci anni. Questo è l'aspetto che mi permette di non rimpiangerlo.

    RispondiElimina
  126. Novità da sitone, Lud: ti stai tanto a arrovellare per la netiquette, quando si è trovato il rimedio. E' semplicissimo, si bypassa la censura utilizzando acronimi! Il Colonnello diventa PI, Mutu è TDK [quando non direttamente ZINGARO, che su due piedi non capisco di cosa sia acronimo], ecc ecc. Capito, C di un Lud? Ahahahahah

    RispondiElimina
  127. Dell'invettiva di Sopra ho apprezzato l'elenco di coloro che sono entrati a far parte di un progetto senza esserlo (Pellissier, Ledesma, Denis, Masucci, Vergassola, Toulalan, Yakin, Gaitan, Butt, Michael Thomas "History man", Marco Negri, Marchisio, Gastaldello, Fenwick, Steve Bull, Alzamendi, Houseman, Villa il barbuto argentino, Juary, Baka Sliskovic, Valeròn, Mostovoj, Gordon Strachan, Harlock, Bergamo, Charalambidis, Schenghelja, Kipiani, Vercruysse, Urban dell'Osasuna, Varzycha, Moldovan, Trezeguet). Dantesco, ho rimpianto di non avere l'edizione commentata da Sapegno di questo elenco. Ma 500 mila euro non son spiccioli, via. Nutella ci si può comprare tanti barattoli della nota crema spalmabile. E non mi dite che sono spiccioli per uno cresciuto dove è cresciuto Adem.

    RispondiElimina
  128. Tra la tua ironia e quella del Sopra c'è una distanza siderale, quanto quella che separa il Sopra dalla Sinistra (di una volta però!). Circa la competenza calcistica, lasciamo perdere, la distanza non è nemmeno commensurabile. Mi sto già preparando a ridere a crepapelle, nell'attesa della sua risposta, se si degnerà, ahahah! P.s.: che cavolo c'entra dov'è nato Adem quando si parla di 500 mila euro lo sai solo te! Solo uno che è nato a ..... Nazareth!

    RispondiElimina
  129. Non era ironia ma sincera ammirazione per aver mostrato competenza e capacità di muoversi in quel genere letterario noto come enumerazione a suo tempo praticato nella Iliade di Omero e poi da tanti altri grandi letterati. Chiedi poi quale sia il rapporto tra luogo di nascita e valore del denaro. Ma allora ci pigliamo in giro: chiediti se per un africano che vive con 1 dollaro al giorno mille euro sono tanti o pochi. Lui ci vive per tre anni noi per quindici giorni con quei mile euro. robabilmente io sopravaluto gli utenti di questo blog quando immagino che possano recepire anche messaggi un po' più complessi della media.

    RispondiElimina
  130. Ma se la Fiorentina ricompra Ljajic il prossimo anno, si becca anche un 20% sul prezzo dalla Roma? Ah ah.

    RispondiElimina
  131. Ma come fanno a essere così complessi se vengono da te?

    RispondiElimina
  132. Quando Gianni Boncompagni accompagnò Quasimodo a ritirare il premio nobel, in Scandinavia, il buon romano si prodigò per far vedere le bellezze artistiche di Stoccolma, l'aurora, buoni ristoranti, il teatro lirico, Sigtuna, la storia degli svedesi, gli spaccaghiacci, l'arcipelago, le aringhe, i vichinghi, etc.. Dopo tre giorni, il buon Quasimodo apostrofò Gianni "Ehi, giovanotto! Ma a fica quando mi ci porti?". Ecco LUD, diciamo che Pradè&Co. erano Gianni Boncompagni e la frase di Quasimodo era il Liajic-pensiero. Questa è la mia sapienza, non Dantesca (quella calcistica è l'acquisto del Guerin Sportivo dall'età di 9 anni, insieme a 2 quotidiani sportivi. Quindi Onze, El Mundo Deportivo, Clarìn- per il calcio! Wikipedia la uso solo per correggere gli ignoranti).

    RispondiElimina
  133. Ti regalo qualcosa, LUD: cosa dice una svedese dopo una fellatio? "Stoccolma". Volgare? Maleducato? Si. Come il comportamento di un ragazzino di 22 anni, che con 1,9 milioni di euro per quattro anni, compra le stesse cose che comprerebbe con 1,2+1,4+1,6+1,8+bonus+ riconoscenza+ gratitudine.... senza sottilizzare.

    RispondiElimina
  134. Lud, 500 mila euro in un anno rappresentano la remunerazione di una vita di lavoro per tanti italiani, quando va bene, con i tempi che corrono. Chiaramente non parlo di persone del tuo valore, me ne guarderei bene. Affermare poi che la tua non fosse ironia, lo inquadro in un comportamento che... lasciamo perdere. Visto che sei uno storico, così almeno dici, ne approfitto: cosa insegna la Storia se le mamme (che avrebbero dovuta studiarla e forse l'hanno fatto) degli imbecilli sono sempre incinte e figliano al ritmo dei conoglioli? Anzi, no, non mi rispondere, non ne ho bisogno. Non sono al punto di: "Si faccia una domanda e si dia una risposta", ma sono sulla buona strada.

    RispondiElimina
  135. Grande Clarìn! Il Guerino lo iniziai a comprare - anzi a farmelo comprare, vista l'età - nel '78, a 10 anni, poco prima dei Mondiali d'Argentina. Smisi nell'86, visto il declino...Ricordo gli articoli di Gualtiero Zanetti - che a un certo punto si era fissato su Paolo Rossi rifinitore - e la rassegna musicale in fondo. C'erano anche interessanti foto, per un preadolescente, tipo Nadia Cassini seminuda o Lilli Carati con tuta della Maggica e capezzolo che fa capolino dalla cerniera sbottonata, e roba del genere.

    RispondiElimina
  136. Lud, la vedi la differenza tra te, io non mi paragono per carità, e il Sopra? Ironia, sintesi, competenza e chiarezza. Sopra, io faccio come il Rutelli di Guzzanti: ricordati di me, ahahahah!

    RispondiElimina
  137. Uno così è normale che cucini conigli.

    RispondiElimina
  138. Il Guerino io lo leggevo quando era formato gigante, con le vignette grandi di Carosio e Nereo Rocco attaccato al fiasco. Ero al Liceo, quindi son più di cinquant'anni fa. Lì ho imparato a vedere le pagelle le prime volte, bevendomi gli articoli del grande Gianni Brera. Spesso i contenuti li scazzava un po' per vis polemica, ma era un grande giornalista. Se penso alla categoria d'oggi c'è da mettersi a piangere.

    RispondiElimina
  139. Non è una risposta.

    RispondiElimina
  140. La risposta è meglio che non la dia.

    RispondiElimina
  141. Si ma che grandissime palle che mi fate...quasi tutto quello che leggo Sopra è scontatissimo. L'unica cosa che noto è che non avete capito che io non ironizzavo sul Sopra ma mi meravigliavo per il suo elenco. Punto. E secondo me, scusate, ma dipende da poca agilità mentale vostra lo scambiare quello che era un elogio per una presa per i fondelli. Figurarsi poi se un toscano come me non ha sentito parlar di fica da quando aveva sette anni. suvvia.

    RispondiElimina
  142. POLLOCK-ONE, propongo la raccolta differenziata dei pensieri Sitollockiani.....ah ah ah ah ah....30 contenitori diversi! DEYNA, una mandrakata! Riacquistare Adem a 10.000.000 di euro, in realtà col 20% di aggio lo paghi 8.000.000; avremo di nuovo il serbo, in più 2.000.000 di euro! Peccato per l'ingaggio ma potremmo fare come per il Meyer, ogni partita casalinga questua, integrando con i 2 milioni che avanzano! Geniale, come disse Aladino!

    RispondiElimina
  143. a me sembrava così ma quello che fa sempre le domande per gente sopra la media non ha capito.

    RispondiElimina
  144. Dalla dalla, almeno che non sia censurabile!

    RispondiElimina
  145. La risposta è che non m'importa una sega dei motivi per cui gli Africani sono poveri, i motivi possono essere tanti ma non è questa la sede per parlarne. Resta il fatto che il valore che da' al denaro uno che viene da un paese povero è diverso. E ad ogni modo non si parlava di spiccioli. Perchè cavolo debbo regalare mezzo milione di euro ai Della Valle? O a dei tifosi che quando giocherò male mi andranno in tasca?

    RispondiElimina
  146. Snopra, io penso che Ljajic faccia buon viso a cattivo gioco, ma in realtà non sia per niente contento di essere finito alla Roma, per i motivi elencati da te, nonché da me e altri (Deyna?) nei giorni scorsi, solo che alla fine è stato praticamente costretto (hai presente il noto proverbio "chi troppo vuole nulla stringe"?, ebbene lui ha voluto troppo e ora stringe nulla, cioè la Rometta di oggi).
    Adesso probabilmente il Nutella sarà anche pentito e penserà che avrebbe fatto meglio a non far cazzate (leggi: accordi sottobanco con il Milan) e rinnovare il contratto, perché sarebbe stato meglio rimanere a Firenze piuttosto che andare a Roma. Questo è il messaggio che deve passare per i prossimi anni, per Rebic, Wolski, Bakic, eccetera, chi tenta di prendere per i fondelli la Fiorentina alla fine se ne ha a pentire. Di caso Montolivo ce ne è stato uno solo e non si ripeterà.

    RispondiElimina
  147. A me non avrebbe comunque regalato un bel cazzo di niente. Per me può andare a farselo sbarbare nel baugigi lui e tutti quei fissati che si martellano e ci martellano i coglioni perchè ha deciso di andarsene. E basta! ce ne abbiamo altri 25 e stasera si gioca il ritorno dei play-off di Europa League!

    RispondiElimina
  148. Perché se prendi meno oggi ma giochi in un ambiente che ti valorizza, prenderai di più domani.

    RispondiElimina
  149. Ti stai innervosendo Lud. Non avevo mai letto da te frasi tipo 'm'importa una sega' o 'sentito parlar di fica'. Mi scuso nel caso fossi stato io la causa di questa esplosione.

    RispondiElimina
  150. RACCOLTA DIFFERENZIATA DI PENSIERI: 1o secchio "Pensieri alti", 2o secchio "Pensieri scontati"...vediamo dove porre i miei prossimi post......L'uomo nel complicato si incasina e si abbatte, nelle complessità si esalta. La fica a 7 anni? Ne sentivi già parlare, LUD? Ma l'ho scritto ieri: bisogna fare, non parlare- secondo me. Lo so che scrivo ovvietà, cose scontate ma sembra che molti neanche conoscano le cose scontate, infilandosi in gineprai dai quali si esce scorticati, malmessi, proprio per non usare le strade scontate.LUD, sono certo che tu sai anche fare il Cubo di Rubik, io al massimo guardo il Rubin Kazan. Una volta scagliai il cubo verso il tamil che rifaceva il giardino, dando a lui la colpa dei non riusciti incastri. Il cubo militare (il letto) lo so fare... Eh eh eh eh eh eh eh.......Scrivo cose scontate? Tranciante il tuo giudizio, LUD, tanto quanto quello di un Traversi qualunque. Io poi sarei il fascista? Viva la democrazia! Buona, ANTO!

    RispondiElimina
  151. Sono alla stadio Lele, in curva ferrovia, alle 19:00 al bar Marisa, se ci sei mi attacco un cartello al collo.

    RispondiElimina
  152. E' un consiglio che non si può rivolgere a te.

    RispondiElimina
  153. Si, ne hai sentito parlare ma anche li non fermarti alla teoria, se pratichi come ragioni di calcio ci credo che te ne tocca poca.

    RispondiElimina
  154. Ripeto per l'ennesima volta che il tuo elenco di calciatori mi è sembrato molto originale anche per la stranezza dei nomi, ma la discussione che è seguita era banale.

    RispondiElimina
  155. Un po' si perchè si perde del tempo. Poi se qualcuno pensa che mi scandalizzi a sentir parlare di fica è fuoristrada.

    RispondiElimina
  156. Uno che appena arrivato a Roma afferma che tiferà sempre Fiorentina e che mantiene la casa a Firenze che cosa vuoi aspettarti. Il prossimo anno, se si riconferma, il milan lo prende con il binocolo a 20 milioni, se non avessero passato il turno preliminare dovevano vendere De Sciglio per far cassa.
    Aneddoto divertente:
    L'Inter compra Ronaldo, all'esordio in casa, dopo mezz'ora si mettono a fischiarlo.


    A Milano fischiano chiunque, anche i fenomeni, sono talmente abituati a voler vincere facile, di forza, rubando che non si pongono problemi di bilancio, le società devono spendere e i risultati sono dovuti, mica pagano loro. Allegri ieri sera voleva dimettersi.


    Non trasformiamoci come loro, non inveiamo contro una proprietà che non si piega alle bizze di un minus dotato di cerebro e che non si piega alle sue volontà (no al milan! bis di Jojo dopo tutto alla juve) e che ci compra simili giocatori.
    Atteggiarsi a professorini e non capirci un cazzo di calcio a che pro Lud ?! Lele ha ragione perché è intelligente, il fesso sono io a perdermi con te. Abbiamo fiori di professionisti adesso nell'area tecnica e, il caso vuole, condivido ogni singola mossa e operazione, questo mi da garanzia che stanno operando bene e il fatto che tu sollevi mugugni e dubbi, e gufate da perfetto strisciato, mi garantisce la bontà del loro operato.

    RispondiElimina
  157. Questo esempio è in una lingua che dovrebbe esserti più chiara Lud, la tua lingua madre, per questo non ti capisce nessuno qui:

    Duha ka monomials mga nag-ingon nga supak sa diha nga ang duha ka susama nga monomials, nga mao, nga sa mao usab nga literal nga bahin, ug sama sa coefficient uban sa duha ka mga numero opposites. Atong kuhaon ang usa ka panig-ingnan:
    + 5xy
    - 5 xy.
    Ang duha ka mga monomials makit-an sa ibabaw susama, sa pagkatinuod, ang literal nga xy mao ang mao gihapon nga.
    Nato karon sa pagsusi sa coefficient: sa unang monomial kini mao ang +5, samtang diha sa ikaduha nga kini mao ang monomial -5. Ang duha ka mga coefficients mao ang mga paryente numero opposites.
    Ang duha ka mga monomials, busa, ang mga supak.
    Opposites pagdani sa mga relasyon apan dili sa katapusan, ang imong wala gayud blossomed.



    Sono certo di essere stato chiaro.

    RispondiElimina
  158. Leo, c'è da dire che Ljajic ha affermato che tiferà sempre Fiorentina e che mantiene la casa a Firenze in un'intervista fatta al sito ufficiale viola (fuori campo - non si vedeva - c'erano Pradé con il "gobbo" per il testo delle risposte e Macia con in mano una Luger con colpo in canna).

    RispondiElimina
  159. Visto che si parlava di Ljajic ho preferito fare un giretto per siti porno...avete da accendere?

    RispondiElimina
  160. Ma fammi capire, Deyna, l'acronimo che avresti trovato su cloaca per quella racchia deficiente e fallita di Provola Viola, sì dico quella scema juventina di Parma, dimenticata da tutti finché non crede di farsi ricordare da chi non la cagava più nemmen di striscio su un sito morto come il cloacale, la lubrificata a caponata di Giorgio e a fica spenta solo per Lamela, Segnamai e il Gozzuto e mai per un viola, quell'acronimo, Deyna, e cioè TDM, starebbe per TROIA DI MERDA? O per TESTA DI MINCHIA? Il mistero permane. Ma Montolivo continua a far cagare di partita in partita e dal Dubbio caudatario, uno dei massimi incompetenti di calcio e in generale coglioni all over the world, ci facciamo leccare di gusto lo scroto. Disimission? Impossible! E SDA in culo! Ahahahahahahahahahahahah! Pontellizzazion, dismission, cazzo nel culo alla brutton... ahahahahahahahah! Provola, sei cretina! Provola, sei una povera sfigata a spasso! Puppamelo, figlia di un becco (ma col dipoloma al liceo classico! Ahahahahahahahahah!). E salutami Beberri l'anormale e lo Scacco scappato in maschera dopo le figure di merda incassate in serie. E forza Viola, e che ti vada di traverso, gobba inculata!

    RispondiElimina
  161. Da Violanews:

    "Stando a quanto riporta Olè, il presidente del River Plate ed ex viola Daniel Passarella sarebbe in viaggio in Europa per trattare la cessione di Eder Alvarez Balanta, difensore mancino classe ’93. La trattativa potrebbe andare in porto sulla base di 7 milioni di euro. Sulle tracce del difensore centrale e all’occorrenza esterno ci sono Fiorentina, Roma e Inter oltre ed il Benfica oltre che le due big Monaco e Barcellona."



    Deynaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.... sai com'è 'sto difensore colombiano?

    RispondiElimina
  162. E ora qualche classico della scorfaneria mentecatta. Ricordate quando non capì un cazzo dell'ironia di Deyna su un gol del Fac e partì lancia in resta per offendere il polacco, sprofondando però nel lago della sua merda troppo precocemente espulsa? Rileggete e riridetene tutti:

    «20/01/2013 18:39:41 NuvolaViola, Parma Deyna sono anni che leggo le tue amenità (chiamiamole cosÏ) e per il 99% non replico perché confrontarsi con un dogmatico come te Ë impossibile. Ma quando si oltrepassano i limiti oltre il lecito non riesco a tacere. “Roncaglia, al rientro, vuole subito smentire chi lo taccia di carenze tecniche, e zittisce GIAN ALDO con un capolavoro balistico da metà campo: vede De Sanctis mal posizionato, e dipinge una traiettoria velenosa, calcolata al millimetro, mascherata da lancione per Toni" Ecco, che Roncaglia abbia tirato in porta pensando di far gol non può che essere frutto della tua fervida fantasia. Quando ritorni tra noi dimmelo».



    Sceeeeema, sceeeeema, sceeeeema!!!! Ahahahahahahah!

    RispondiElimina
  163. Così, introduceva l'anno scorso il nostro futuro grande campionato, col sarcasmo rancido della non chiavata più da trent'anni, quando un facchino le vomitò addosso il vinaccio di una notte celandole la faccia di cazzo sotto un sacco di juta mentre la caricava ciecamente:


    «03/09/2012 12:59:32 NuvolaViola, Frasi celebri Guardiola "Il nostro centravanti Ë lo spazio". Montella "Il nostro centravanti Ë l'ospizio"».

    RispondiElimina
  164. E come dimenticare l'irato inno milanista, cui i furti i Galliani hanno dato provvisoria realtà? Così, la merdaccia barattò la Fiorentina per un Ebete Cornuto:




    «19/02/2012 13:12:53 NuvolaViola, Parma Deyna ci avrei scommesso dieci anni di stipendio che mi avresti risposto cosÏ. Sei un fenomeno eh eh nell'esaltare le prodezze dei tuoi protetti come nel minimizzare quelle di chi ti sta...scomodo. Per quanto riguarda la CL vedremo come va a finire. Quello di cui sono certa Ë che Montolivo la giocherà per i prossimi 8/10 anni mentre noi passeremo i mercoledÏ sera a guardare le repliche di distretto di polizia».

    RispondiElimina
  165. Sorteggi Champion's:

    - Milan con Barcellona, Ajax e Celtic (gli è andata bene);
    - juve con Real Madrid, Galatasaray e Copenhagen (gli è andata bene)

    - Napoli con Borussia Dortmund, Arsenal e O. Marsiglia ('nsomma...)

    RispondiElimina
  166. E quando la Pasionaria di questo gran paio di coglioni, che lei vorrebbe ciucciare ma invano, augurò Buon Natale nel segno dell'odio contro i Della Valle e dell'invito a cacciarli con la violenza da Firenze? Ah, bei tempi! Ah, SDA sbaragliata!


    «22/12/2011 12:53:12 NuvolaViola, Parma Buon Natale a tutti voi, a quelli
    con i quali sono in sintonia e a quelli con cui ogni tanto ci si becca. Auguri
    sinceri a tutti nessuno escluso. Nella letterina a Babbo Natale esprimere un
    unico desiderio, che i fiorentini si comportino con gli usurpatori come fecero
    con il Canapone: scorta fino alla dogana pontificia e tanti saluti e grazie».



    Profetessa! Ahahahahahahahahah! Sibilla! Ahahahahahahahah! Ci avevi visto giusto una volta di più! Ahahahahahahahahah! Anche più demente di Beberri e del Dubbio messi insieme! Ahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  167. Anche strillona per il suo oggetto di masturbazione, si era fatta, sempre nel segno dell'odio antiviola! Leggete questo merdaio!


    «02/10/2011 17:56:20 NuvolaViola, Vieni avanti Teotino! © Domani la compra Montolivo una pagina di Repubblica per il suo personale annuncio. A.A.A. squadra di calcio cercasi. Requisiti minimi: Un Proprietario, Un Presidente, Un Allenatore, Una Tifoseria. Non graditi Progetti, Cittadelle e Patti con la Città».



    Nel culaccio merdoso anche stavolta, l'hai preso, baldraccona!

    RispondiElimina
  168. E questo chi lo disse?


    «Diego ormai Ë pronto per entrare in politica: parla parla e non dice nulla, e soprattutto non fa nulla»



    Mais bien sûr, la connasse foirée de Parme!

    RispondiElimina
  169. Bene, come aperitivo può bastare: ma il materiale è tanto, tantooooo, tantooooooo! Non spariamo tutte le cartucce per la regina delle bertucce (che rima... ahahahahahahahahah!).

    RispondiElimina
  170. http://4-ps.googleusercontent.com/h/www.violanews.com/images/2013/08/300x378xMario-Gomez-Grasshopper-300x378.jpg,qc33f1d.pagespeed.ic.dNxDOOj23h.webp

    RispondiElimina
  171. LELE



    DEYNA, lasciatelo dire da uno che lo vede da almeno 5 anni: Gervinho, se non
    considera Roma un declassamento e si rimette a correre, é un signor
    giocatore, molto piu'attaccante di Ljajic, piu' propenso alla profondità
    e scorrazza sulla sinistra con grande facilità. La tua affermazione"
    togliere il posto a Ljajic..." mi pare molto avventata, dato che il
    ruolo di Adem non e' il solito.



    Lele

    RispondiElimina
  172. Ma infatti non capivo il confronto, a esser sincero, Gervinho è molto più punta, più potente. Però ragionavi come se nel 4-3-3 a sinistra ci fossero loro due in concorrenza per un posto. Seguo poco il calcio francese e inglese, ma visto in Francia ricordo alcune grosse partite e altre in cui non toccava quasi palla, molto indolente, boh.

    RispondiElimina
  173. In tanti anni che frequento i blog non mi era mai capitato, pur avendo avuto molti scontri verbali, di far sbroccare qualcuno come è accaduto al povero Leo, il quale al mio ultimo post ha così risposto: Duha ka monomials mga nag-ingon nga supak sa diha nga ang duha ka susama nga monomials, nga mao, nga sa mao usab nga literal nga bahin, ug sama sa coefficient uban sa duha ka mga numero opposites. Atong kuhaon ang usa ka panig-ingnan:
    + 5xy
    - 5 xy.
    Mi scuso sentitamente con la famiglia e mi impegno ad andarlo a trovare se scatta il ricovero coatto.
    LZ

    RispondiElimina
  174. A me risulta che con Garcia nel Lille Gervinho giocasse a destra. Chi è interessato verifichi, è un dato di cui si parla molto sui siti romanisti. Anche i Supremi Esperti Pallonari come Lele sbagliano e ciò è di infinito conforto.

    RispondiElimina
  175. Gervinho è una punta, un attaccante vero, che gioca anche centravanti svariando molto sulle fasce sia a destra che a sinistra. Non ha niente a che vedere con Ljajic che non è una punta, ma un trequartista, una mezzala offensiva che parte da dietro, spesso in dribbling e che solo di recente, penso grazie al maestro Montella, ha imparato a tagliare in verticale. Come tutti neofiti che ragionano per leggere e per sentito dire dai importanza a quello che non ce l'ha, cerchi i modelli di pensiero invece di ragionare. Gervinho non è un'ala destra e nemmeno sinistra perchè non è giocatore di fascia ma attaccante di movimento che sulle fasce ci va dal centro e non viceversa. Gervinho e Ljajic possono benissimo coesistere, solo che ci sono anche Totti, Florenzi e Destro quando sarà guarito e di questi cinque, se è tanto, ne giocano tre, anche a Roma.

    RispondiElimina
  176. Gervinho ha giocato come ala, destra o sinistra, in diverse squadre. Questo il dato oggettivo. Si sa che in casi particolari può essere adattato anche come centravanti. Poi tu ne sai sempre una più del diavolo, e quindi: da domani non studierò più filosofia sul Geymonat o storia sul Villari ma mi farò spiegare da te che l'impero romano era un illusione e S. Tommaso ateo.

    RispondiElimina
  177. C'è Mati al posto di Aquilani e Joaquim dal primo minuto al posto di Pepito (così quello di massaciuccoli è servito). Ora vediamo se partono col 4-3-3 o col 3-5-2.

    RispondiElimina
  178. Ti potrei spiegare tante altre cose che dubito capiresti quindi nemmeno mi ci metto. La storia studiala da solo e la filosofia ancora di più.

    RispondiElimina
  179. Ma anche questa che non ci sono ruoli fissi è insieme verità ma anche enorme banalità.

    RispondiElimina
  180. Per Lud: guarda che Rossi (come era prevedibile) partirà dalla panchina.

    RispondiElimina
  181. Ci siamo! Alè Viola!
    Scusate se non posto l'Icona Beneaugurante, ma me lo hanno impedito, ehehe

    RispondiElimina
  182. La punta centrale del Lilla di Garcia era l'ottimo Moussa Sow.

    RispondiElimina
  183. Fine della carriera viola di Neto?

    RispondiElimina
  184. Joaquin mi sembra spaesato e insicuro finché non ricapita a destra, considerarlo una seconda punta come fa stasera Montella mi sembra deleterio, visto l'infelice vena realizzativa. Dietro continuiamo a non beccare di testa. Neto cappella fatale. Pasqual spinge ma sulle ripartenze rallenta sempre perché non sa andare via in velocità. Gomez fatica a tenere palla per fare salire la squadra. Quadrado triplicato, ma mi sembra un pelo in sofferenza. Ora calma e gesso, possiamo raddrizzare la partita

    RispondiElimina
  185. Non sto guardando il match ma sembra che qualcuno abbia deciso di giubilarsi, possibile? Bocciato all'esame? C'è un appello? Leggero considerazioni di chi avrà visto la partita....

    RispondiElimina
  186. Ora che ha fatto la cazzata che uccide saranno tutti contenti. Classica corbelleria da paura, gli passano un pallone indietro con due che ti vengono addosso e lui si caga e zappa per terra. Un portiere tranquillo non lo fa, ma come faceva ad essere tranquillo quel cristo? Ora la curva cerca di aiutarlo, speriamo bene.

    RispondiElimina
  187. Non è un errore tecnico. Va difeso e confermato, perché rattoppare ora significherebbe sprecare i soldi necessari per il sostituto di Pizarro.

    RispondiElimina
  188. Ma che paura! I migliori? Noi, che s'è patito tanto!

    RispondiElimina
  189. Sofferenza senza fine. Secondo tempo condizionato dallo svantaggio e dalla forma ancora non al meglio, rispetto agli svizzeri più allenati. Ringrazierei anche l'arbitro molto permissivo che ha tollerato molte nostre pedate con interventi in ritardo. Detto questo giudizi sparsi sui singoli. Joaquin: a sinistra non rende. Aquilani: entra e ci dà una grossa mano. Pizarro: a volte galleggia ma comunque prestazione sufficiente. Mati: è prerogativa cilena la piroetta su se stessi? Quando punta la porta non è male, a volte mi sembra troppo arzigogolato. Ilicic: ad oggi è penoso, speriamo che sia una questione di forma. B.Valero: a tratti irriconoscibile, sarà la stanchezza. Gonzalo: il migliore in campo. Savic e Tomovic: sufficientic. Gomez: oggi un passo indietro dalla partita con il Catania, non ne ha presa una. Neto: senza la cappella, un bella partita. Stasera ci sarebbe servito come il pane Ambrosini, che guarda caso all'andata ha fatto una buona partita.

    RispondiElimina
  190. L'anno scorso quasi tutti i titolari sono arrivati a metà ritiro e la squadra è entrata subito in forma. Quest'anno tutti ( tranne Ilicic) hanno fatto il ritiro completo e non ce n'è uno che sembra in forma, a parte Cuadrado che è un X men. La Fiorentina non può essere questa. Ci sono errori di passaggi elementari, scelte facili puntualmente sbagliate, tiri scentrati e deboli. E dopo un'ora tutti sulle ginocchia. I carichi evidentemente sono stati pensati per entrare in forma più tardi, ma senza gambe si rischia di perdere sicurezza nel proprio gioco.

    RispondiElimina
  191. Che sofferenza, meno male che abbiamo passato il turno. Non era affatto scontato, considerando che siamo fuori forma e che loro correvano il doppio di noi. Primo tempo buono, il secondo orrendo.
    Neto ha fatto una cazzata clamorosa (ma di piede, non a parare) per paura, come dice Jordan, per il resto mi è piaciuto, anche nel secondo tempo non si è fatto influenzare, anche grazie al sostegno del pubblico, va detto, io continuerei a puntare su di lui. Sembra che senza Rossi la manovra d'attacco ne risenta.

    RispondiElimina
  192. No, Gonzalo ha saltato la preparazione, per l'infortunio, ed è il più in forma.

    RispondiElimina
  193. Una papera ogni due partite è una media terrificante, neanche nei Dilettanti succede.

    RispondiElimina
  194. Dicesi papera un gol preso con palla che sfugge, palla sotto il corpo da 30 m., pallone tra le mani e pallone che schizza in rete, tiro "telefonato" non parato; quello di Neto è errore di piede. Comunque, ospite, pratichi o hai praticato poco calcio e non segui i dilettanti. Lo sei. Forse.

    RispondiElimina
  195. Ora Disqus parla inglese. Invece di Sopra dice a..bove, ahahah!

    RispondiElimina
  196. Non va dimenticato che non essendoci le coppe l'anno scorso l'approccio alla stagione à stato molto più graduale. Il Grasshopper alla fine ha fatto valere la sua migliore condizione, non emersa a Zurigo. Ma gli svizzeri erano anche ben disposti in campo e hanno spesso, con le buone o le cattive, rotto le nostre trame di gioco. Di solito la Fiorentina usciva da situazioni tanto difficili con qualche giocata chirurgica. La palla buona era capitata a Joaquin che non si è mosso male nel primo tempo, ma nel momento decisivo ha commesso un grave errore. Poi l'errore di Neto, il secondo a dire il vero, perchè in precedenza era uscito fuori tempo, aveva rischiato di farsi scavalcare da un pallonetto, che poi aveva intercettato con la punta delle dita e messo fuori. Nel secondo tempo il nostro ritmo è calato ancora e la manovra si è fatta più opaca, con l'uscita di Cuadrado e Joaquin, i due giocatori più fantasiosi e tecnici. Gomez continua a fare tanta fatica.

    RispondiElimina
  197. GONFIA, era partita di Coppa europea....small enflate. (Survivor?)

    RispondiElimina