.

.

martedì 24 giugno 2014

La matrioska dell'essere

Ovvia su, Prandelli contro l’Uruguay rivoluziona, rigira la squadra come un calzino, insomma, abbandona il suo proverbiale 4 3 3  e si butta sul 5 3 2, che a proposito di proverbi non è proprio il massimo visto che ci ricorda un po’ chi abbandona la strada vecchia per quella nuova e sa cosa perde ma non sa cosa trova. I maligni in fatto di proverbi diranno che tanto aveva già perso anche con la Costarica. Cesare quindi inventa, tanto che parlando di questo con un Bambi distratto dalla schiacciata con la finocchiona del vinaino di via dei Neri, ha comunque trovato il modo di fare una riflessione profonda proprio come il morso che nell’affettato affonda. Il Prandelli mago che inventa lo ha riportato a quando era ancora un ragazzone ingenuo senza eskimo e lontano dall’eroina, e così Prandelli gli ha fatto un po’ di tenerezza mentre la schiacciata no, addentandola con le giuste motivazioni. Si è rivisto in Cesare, lui che alle Scuderie mentre giocava con il Supertele, un tipo tipo Prandelli gli si avvicina e gli chiede un limone. “Cosa te ne fai di un limone?” Domanda che poteva fare solo un ingenuone come era lui allora, e alla risposta “devo farmi una pera”, ecco il perché gli aveva fatto ricordare così tanto Cesare, perché anche in quel caso, l’uomo in caso di bisogno inventa, diventa mago per trasformare il limone in una pera, e così farà oggi Cesare tirando fuori il coniglio dal coniglio che è in lui, in una sorta di matrioska dell'essere. Del resto il Bambi ha sempre avuto un debole per Prandelli, soprattutto per il suo codice etico che ha sempre condiviso, anzi sostiene di averlo addirittura inventato lui, e a chi dubita come me, fa sempre il solito esempio del figliolo del benzinaio di Porta Romana che si drogava e che per questo aveva bisogno di aiuto, lui grazie proprio al suo codice etico faceva di tutto per dargli la droga. Poi è stato il giorno di Cassano che si è tolto finalmente la mano dalla bocca e ha condiviso il pensiero sulla difesa a tre della Juve, anzi ha fatto molto di più, ha suggerito a Prandelli di rendere noto che l’intero blocco difensivo in occasione della gara di oggi contro l’Uruguay avrebbe indossato le nuove maglie di eternit, per lo stesso motivo per il quale il Dio Egizio ci avrebbe dovuto fare la piramide, perché secondo l'esperienza di un ragazzo cresciuto nella Bari vecchia, col cazzo che gli profanavano la tomba. Oscar Tabarez che ha il pelo sullo stomaco, e soprattutto pensa di vincere l’Oscar proprio per l’intrpretazione tattica della partita contro l’Italia, ha dichiarato di non temere affatto l’uso dell’eternit da parte dell’Italia, essendo lui un maestro di strategie omeopatiche come quella scelta da Cesare, e anzi rilancia sostenendo di essere anche lo stratega più adatto a giocare partite importanti come questa. Del resto sostiene da sempre che il poker si gioca con la difesa a quattro, oppure con la difesa a tre col morto, o addirittura come in questo caso che c’è di mezzo Prandelli, con la difesa a tre col pollo. Buon San Giovanni.

184 commenti:

  1. Il Barcellona cerca Cuadrado per sostituire Dani Alves e non come attaccante: risorse male allocate.

    RispondiElimina
  2. Bonucci: "Sarebbe andata diversamente, se fossimo stati dall'inizio un'altra squadra...". L'Olanda, per esempio.

    RispondiElimina
  3. Blimp, a quanto sembra però fra i tifosi blaugrana c'è polemica: in special modo, un erudito che usa un nickname tedesco ma in realtà è di Lloret del Mar sostiene che Cuadrado è un attaccante che va fatto giocare esterno nel 4-3-3 insieme a Neymar come falso nueve e a Iniesta come esterno sinistro, che va assolutamente venduto Messi in quanto toglierebbe spazio a Neymar, che è stato un errore cedere Fabregas perché era il più adatto a fare l'esterno sinistro nel 4-3-3 (Iniesta è un ripiego, Pedro potrebbe essere un falso nueve e Sanchez non esiste) e che assolutamente non va acquistato Luis Suarez, detto "el dinosauro de Uruguay". Vendere Fabregas e comprare Suarez sarebbero risorse male allocate, sostiene.

    RispondiElimina
  4. Quello che lo svizzero non riesce a capire è che quelle che lui ritiene risorse male allocate erano in realtà risorse perfettamente allocate;in quanto era richiesta primaria di Montella ed in quanto Gomez(a quale proposito si debba ritenere dinosauro essendo sotto i 30 anni non è dato sapere)è sempre stato uno che ha fatto una caterva di gol.Per cui l'ingaggio relativo è quello di un top player(anzi,venendo a Firenze probabilmente ne prende pure meno di quanto avrebbe potuto).Se poi si giudica errato un acquisto,come fa playmobil LUD,perchè si infortuna,siamo ai limiti del ridicolo.D'altra parte se si arriva a dire che Messi blocca al crescita di Neymar e che il Barcellona farebbe bene a liberarsene,a questo punto si può veramente dire di tutto.P.S.: dinosauro Messi ha 25 anni....Per quanto concerne Cuadrado l'Udinese si è comportata come sempre ha fatto.La Fiorentina non si è svenata per niente se i termini di paragone sono Isla e Asamoah,venduti alla Juve in due tranches per un totale di 36 MLn(18 cadauno).Ma quando si è duri si è duri

    RispondiElimina
  5. Parallele coerenti....(notare le date):

    1. Mondiali 2014. Italia, Prandelli: "E' la gara della vita. Balo-Ciro? Mai detto no". (23-06-14/gazzetta.it)
    2. Nazionale, Prandelli: ''Balotelli e Immobile insieme? Non si può fare''. (09-06-14/repubblica.it/)

    RispondiElimina
  6. Stamattina trafiletto della gazzetta dove si parla di forte interessamento per Samuel Etò;LUD ha un principio di infarto(ma avrebbe ragione in questo caso..).Ma devono trattare i nostri dirigenti sempre come disadattati sociali?Come quando scrivevano che per Cuadrado avremmo dato all'Udinese Babacar valutandolo 4 MLN.Questi o si drogano o sono completamente idioti

    RispondiElimina
  7. Delirio notturno del Traversi;bersaglio Corvino.Ogni tanto si dovrebbe ricordare che se Corvino avesse seguito i suoi "consigli",avremmo Giandonato e Pasquato come giovani virgulti italici su cui costruire le fondamenta della Fiorentina,oltre al famigerato Gasbarroni.Di sicuro non avremmo mai avuto Nastasic,Jovetic e Lijaic.Che grazie alle loro cessioni hanno permesso a Pracia di fare 2 mercati comprando fior fiore di giocatori(Rossi,Gomez,Valer etc etc).Quindi,pur con tutti gli errori che il DS ha fatto(e ne ha fatti,ci mancherebbe altro),sarebbe opportuno anche ringraziarlo.

    RispondiElimina
  8. stefano vienna24 giugno 2014 09:43

    Il problema di Prandelli che questa è la gara della vita solo per lui, per suo figlio e per amici leccaculo vari, ma non per quelli che ha convocato, un mix di giovani di belle speranze (che avranno altre chances nella loro vita calcistica) e di giocatori che già hanno dato e ricevuto tutto quello che potevano dare e ricevere dal calcio.


    Insomma, popcorn e papatine e vediamo se Prandelli salva il culo pure questa volta.

    RispondiElimina
  9. stefano vienna24 giugno 2014 09:56

    Sarebbe più interessante una discussione sugli errori strutturali commessi l'anno scorso e su come impostare la prossima stagione (più turnover in coppa, più spazio ai giovani, ecc.). Corvino ormai è storia, tra l'altro storia inquinata dalle cazzate altrui.

    RispondiElimina
  10. Aggiungerei che anche la maggior parte degli acquisti della prima estate del nuovo corso erano stati già programmati con Macìa in precedenza, dal Corvo. E' in seguito che - mi sembra - ha acquisito troppo potere Pradè, nella scelta dei giocatori, e i risultati si son visti, con l'orripilante mercato di gennaio [Diakitè, Matri, Anderson]. Spero che si ritorni a usare ciascuno per le sue competenze, e Pradè torni a intessere rapporti con le altre società, condurre trattative, e lasci a Macìa il compito di scegliere i giocatori. Ci mancherebbe giusto di svenarci per Florenzi e Bonaventura [12 e 10 milioni, pare], o di vederci rivogato qualche pippone dalla Premier.

    RispondiElimina
  11. Ricordiamo che l'Uruguay è "grande" quanto il Lazio, ha circa 4 milioni di abitanti (vuoi mettere scegliere tra 60 milioni e scegliere ta 4 milioni). Sulla bandiera c'é scritto "Libertà o morte". Caro Prandelli, la differenza sta nella bandiera, per te......

    RispondiElimina
  12. Vigila più importante della sua vita??!!!?? Spazzata via definitivamente l'esperienza fiorentina (Rangers, Bayern, Torino...).

    RispondiElimina
  13. Codifichiamo: Belgio 500 volte più piccolo della Russia.....(1-0).

    RispondiElimina
  14. Ho avuto un...dialogo col Chiari sul sitone. Finora avevo schivato le sue manie di persecuzione, ma la sua ira si è abbattuta pure su di me.
    Reo di avergli detto che è innamorato dei tre tenori, sono maleducato, volgare, calunnioso, vomitoso etc Paroline che evocano ricordi? Mah.
    Vi saluto tutti, parto per un viaggetto.
    A presto e forza Italia sempre che si schieri Paletta falso nueve.

    RispondiElimina
  15. La partita del Brasile di ieri non può essere presa in considerazione per valutare la squadra, considerata l'inusitata pippaggine - e soprattutto l'inconsistenza difensiva - del Camerun (una delusione, sinceramente), comunque Neymar è in forma e Fred, per quello che conta, si è sbloccato. Se tutto va bene, può riuscire a vincere il Mondiale, ma continuo a ritenere l'Argentina superiore.
    Quanto all'Olanda, quest'anno sembra non avere i problemi di spogliatoio che di solito la limitano (ho visto persino Robben e Van Persie abbracciarsi dopo un gol), per cui può andare parecchio avanti, se non scoppia per il noto teorema-Lud (che, fra le sue tesi, è l'unica ad avere un qualche fondamento).

    RispondiElimina
  16. Leo, mi dispiace ma ti dibatti a vuoto nella rete, col mio Senza Ritorno tutti i tuoi sforzi sono vani, la scaramanzia è una scienza esatta. Magari ecco, evita di postarmi le foto dei tuoi festeggiamenti marittimi dopo il 13 luglio, un po' di sensibilità...

    RispondiElimina
  17. Mercato della Fiorentina: spero proprio che Pradè ci stia dando dentro con depistaggi e disinformatia, perché i vari Florenzi, Astori, Rossettini, Bonaventura, Vrsaljko & Co mi lasciano molto tiepido, a esser buono.

    RispondiElimina
  18. Questa sera incontreremo l'Uruguay, domani l'Inghilterra. In aeroporto.

    RispondiElimina
  19. Florenzi non é così male. Corsa ne ha, ogni tanto segna...magari il prezzo é esagerato (12 milioni?!?!?). A 6/7 lo prenderei, onde evitare che - come ogni anno(!!) arrivi il rincalzo di centrocampo over 32 anni....Comunque il mondiale lo vince l'Italia, se tutte le stronzate che ho scritto sinora non hanno scalfito Prandelli&Co., allora vince l'Italia!

    RispondiElimina
  20. LELE, sei surrettizio con Mi Manda Il Chiari.........................!

    RispondiElimina
  21. Un nuovo video imbarazza Balotelli. Nel filmato, girato con una microcamera, lo si sente parlare senza parolacce e strafalcioni.

    RispondiElimina
  22. Come rincalzo sì, e a 5 milioni...Corsa ne ha, perché invece di 90' ne gioca 60/70', eheh, scoppia prima. Più che altro può essere utile come incursore, per il resto non mi sembra nulla di che

    RispondiElimina
  23. Florenzi e Bonaventura buoni giocatori, ma obiettivamente a quelle cifre trovi di meglio, anche perché credo che due partite su 3 le farebbero da subentranti. Vrsaljko, idem: bravo, ma 20 presenze in serie A senza acuti non valgono 8 milioni, Capisco che il genoa l'abbia acquistato a 5, ma sono affari loro. Astori è un brodo, molto più capace commper o tomovic da centrale (che stimo, e stimo ancora di più sul centro-destra di una difesa a tre, mentre mi urta vederlo in fascia dx).
    Rossettini, invece: sono un paio d'anni che lo segue e credo sia un buon giocatore. Non capisco come abbia potuto fare questa carriera (infortunio a parte) e non essere mai finito sul taccuino di nessuno. Certo, non parliamo di un giocatore che ti fa vincere il campionato, ma di un difensore attento, tatticamente valido e bravo di testa. In prestito, come riserva, mi darebbe sicurezza. Consentirebbe di cedere Commper (che è bravo) e di farci un po' di cassa, di cui abbiamo bisogno.
    Ma il nocciolo della questione è: se teniamo cuadrado, si va di 3-5-2. Se lo vendiamo, 4-4-2 con rombo. E cambia tutto il mercato, perché nella seconda ipotesi vendi pure Joaquin e Vargas, riduci il monte ingaggi e tiri su qualche lira. Però cerchi un trequartista (Ilicic sarebbe nel suo, ma mi ha deluso molto purtroppo; anche se con l'investimento fatto, difficilmente se ne andrà). Wolski, può essere la carta vincente. Rebic da tenere, forse anche Babà. Berna in prestito. Urge recupera palloni in mezzo al campo che sappia impostare: Allan? E poi due signor terzini.
    Se però veramente tieni cuadrado, questi terzini di cui tanto si parla non servono. Casomai un'ala sinistra devastante (ma pistola alla testa mi tengo anche vargas) e soprattutto il solito recupera-palloni, perché la nostra difesa è una buona difesa, solo che è sempre scoperta.
    E poi un giocatore dinamico per far rifiatare la squadra e che corra molto: Nocerino, te lo danno gratis e via.

    RispondiElimina
  24. Da oggi Balotelli potrebbe tornare a essere nero.

    RispondiElimina
  25. Rossettini lo vidi giocare un paio di partite due anni fa, e mi fece una grossa impressione. Non così quest'anno [parlo del girone di andata, poi non l'ho più visto]. Come riserva sì, potrebbe andare...

    RispondiElimina
  26. PENDELLUFT, Rossettini non é finito sui taccuini causa tre operazioni (tra cui un crociato) alle ginocchia. Come vedi é da Fiorentina...ah ah ah ah ah ah ah ah......

    RispondiElimina
  27. eh eh. difatti facevo menzione proprio all'infortunio, sebbene comunque non mi pare giustificare come possa esser preferito Astori a lui.
    Altro giocatore che se dato in prestito gratuito prenderei volentieri? Silvestre: è tutto sommato giovane (classe '84) e sa fare il suo mestiere. Certo, due anni bui son tanti..

    RispondiElimina
  28. Silvestre era molto forte, non ho però idea delle condizioni in cui versa...

    RispondiElimina
  29. Non si sente più fare il nome di Clasie per il centrocampo, non vorrei ce lo lasciassimo scappare. Verratti è iper-reclamizzato, ma siamo sicuri sia poi tanto inferiore? Quintero aveva trovato poco spazio al Porto nella seconda parte di stagione, forse si poteva lavorare al prestito con diritto di riscatto, ma dopo le meraviglie mostrate nella seconda partita della Colombia non credo ci sia più nulla da fare. Ci vorrebbe anche un bel nocciolone davanti alla difesa, una diga, una piovra raccattapalloni, e Sandro [in ombra quest'anno, quindi un po' svalutato] sarebbe l'ideale, anche perché sa pure giocare al calcio. Savic mi sembra l'unico da cui possiamo ricavare soldi, se resta Cuadrado: come marcatore è bravo, ma nella Maquina a me non piace, ci vuol gente con più piede e intelligenza calcistica.

    RispondiElimina
  30. D'accordissimo. Claise sarebbe l'ideale, anche se non iper.reclamizzato però credo abbia il suo prezzo (10, a star bassi). Di certo spesi meglio lì che per bonaventura. Sandro idem, una piovra stile primo sissoko, però dubito che sia avvicinabile, anche se come dici è rimasto un po' in ombra (poi credo inoltre costi molto).
    Savic: bravo in marcatura, però così se ne trovano diversi: Tomovic da centrale è praticamente la stessa cosa, un po' meno fisico, più veloce però in allungo e più attento tatticamente. Insomma, se si vende savic io opterei per rinforzare il resto della squadra ed il difensore farlo in casa: camporese, tomovic.. l'importante è che la difesa sia ben coperta in mezzo al campo, perché poi il loro mestiere lo sanno fare. 12-13 mln per savic? a che indirizzo lo spediamo 'sto cesto di affettati?
    Terza ipotesi per la difesa, suggestiva certo, ma credo sia fantacalcio, ma ti consentirebbe di avere una soluzione ponte in difesa per una anno, intascare i soldi della champion's e comprare il central-back l'anno venturo: dateci nastasic che lo rivalutiamo noiii!!

    RispondiElimina
  31. Di Astori che ne pensate? Io lo trovo forte di testa, bellino a vedersi, ma spesso gli ho visto fare cappellate tremende in marcatura, ed anche in impostazione, che dovrebbe essere il suo forte. Insomma, da lasciare dov'è...Se Silvestre fosse ancora quello "siciliano", per dire, non c'è paragone.

    RispondiElimina
  32. stefano vienna24 giugno 2014 12:05

    Io vorrei un vice-Valero (stagione negativa la sua, troppo accentratore e poco decisivo) e un terzino. Se rimane Cuadrado, basta e avanza. Al netto però degli errori di Montella, che se si ripetono, pregiudicano le possibilità di una stagione esaltante.

    RispondiElimina
  33. Con Nastasic sfondi una porta aperta: appena fu ceduto fantasticavo sùbito, qui, di un'annata inglese in ombra, per potercelo poi riprendere a prezzo scontato! L'annata in ombra è stata invece la seconda...Tornasse [fantacalcio, sottolineiamo] lo vedrei meglio terzo di sinistra in un 3-5-2 o simili, però, in coppia con Gonzalo in una difesa a 4 rischieremmo, uno veloce ci vuole.

    RispondiElimina
  34. Se Mati sta bene è un vice-Valero ideale, se si vuol prendere uno che lo possa sostituire ma anche giocargli accanto da titolare, il mio sogno era Quintero, ma...

    RispondiElimina
  35. stefano vienna24 giugno 2014 12:10

    A me Astori le volte che l'ho visto mi ha convinto. Tra i centrocampisti visti all'opera ai mondiali, mi è piaciuto l'americano Jones, ma penso sia a fine carriera.

    RispondiElimina
  36. In generale non mi fido molto dei Mondiali, trovo curioso che anche ds professionisti facciano scelte, spesso, in base a ciò che esce fuori da questo torneo. Marcio Santos docet...Se un giocatore è valido o scarso un ds lo deve vedere ben prima, l'exploit o il crollo in un torneo breve a me dice molto poco...

    RispondiElimina
  37. Ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah

    https://www.youtube.com/watch?v=Lk9A2sLYzno

    RispondiElimina
  38. Certo dopo la dipartita del Simmonthal le Madres de Plaza de Caravaggio non sanno più icchè fare, eh...

    RispondiElimina
  39. Sottoscrivo.
    Alonso: qualcuno l'ha seguito in premier? io due volte ed ha fatto pari pari come da noi. Però tutti ne parlan bene, sarà perché là son tutti più indisciplianti tatticamente, come lui.

    RispondiElimina
  40. Borja ha segnato di più quest'anno, ma nel complesso ha giocato un po' peggio. Non dimentichiamoci però che viene fatto giocare SEMPRE, è inevitabile che abbia cadute di rendimento. Un vice credibile potrebbe essere un altro mio vecchio pallino, Canteros del Velez, passato da un'esperienza incolore nel Villareal, anche causa problemi fisici. E' un '89, quindi ancora giovane, ed ha un bel repertorio, tra visione di gioco, piede, assist, tiro da fuori...Credo si possa prendere veramente a poco, ora, sarebbe una scommessa da fare.

    RispondiElimina
  41. stefano vienna24 giugno 2014 12:37

    Marquez, gran giocatore indubbiamente, ma leggiti cosa scrivono in America. Jones per me varrebbe la pena (fantacalcio?), può fare sia il vice-Pizarro sia l'interno. Comunque serve un tipo di giocatore simile, ma appunto di livello, che possa sostituire Valero non solo come rincalzo, ma con caratteristiche diverse (tiro da fuori, inserimenti).

    RispondiElimina
  42. Eccolo qua:

    https://www.youtube.com/watch?v=SVr6CJWRxJE

    RispondiElimina
  43. https://www.youtube.com/watch?v=SVr6CJWRxJE

    RispondiElimina
  44. https://www.youtube.com/watch?v=I1qsiRtOYMY

    RispondiElimina
  45. stefano vienna24 giugno 2014 12:55

    Ci può stare, e comunque sugli argentini non posso che fidarmi. À propos, bentornato.

    RispondiElimina
  46. Gracias! Lui è buono, magari per essere un campione gli manca un po' di cambio di passo, ma anche Borja non è che abbia molte marce...

    RispondiElimina
  47. stefano vienna24 giugno 2014 13:07

    Riprovo, Valero manca in un fondamentale, tiro da fuori. Questo lo porta a pensare spesso il gioco in maniera troppo complessa. Ma a volte nel calcio serve semplicità, scaltrezza, incisività. Borja è un giocatore da Maquina, non per scelta, ma per necessità.

    RispondiElimina
  48. Eh, ma tutto il resto che fa, è di lusso...Canteros comunque ha un gran tiro, e gioca più verticale.

    RispondiElimina
  49. stefano vienna24 giugno 2014 13:10

    Comunque, quello che volevo dire è che a centrocampo i soldi bisogna spenderli non per un regista (Pizarro e Aquilani e magari un giovane bastano e avanzano), ma per un altro tipo di giocatore. E bisogna spenderne tanti, per un giocatore di valore.

    RispondiElimina
  50. stefano vienna24 giugno 2014 13:17

    Infatti, serve un'alternativa, per farlo giocare meno e per cambiare atteggiamento tattica, anche a partita in corso. Il problema è che Montella non penso che sia disposto a trovare grandi alternative di gioco a centrocampo, per lui ci vogliono tre tenori e Valero, essendo il migliore, gioca sempre. Insomma il discorso su Valero è più ampio, non critico il giocatore (ok, non è il più forte centrocampista del mondo, ma a Firenze quelli vengono solo a vedere gli Uffizi). Più che altro, il suo utilizzo incessante che rivela problemi -spero momentanei- nella conduzione tecnica.

    RispondiElimina
  51. Hai centrato. Pizarro é agli ultimi colpi (Chiari non me ne voglia!), quindi un buon timoniere- magari a prezzo abbordabile- senza dover correre tra un anno (o a gennaio); Mati atteso alla consacrazione a Firenze, sarei contrario alla cessione di Aquilani- eclettico, gioca in tre ruoli, Valero da far respirae ogni tanto...quindi occorre un buon centrocampista, magari non usurato o non post-infortunio.

    RispondiElimina
  52. Kevin Prince, ceduto per denaro o per scarso rendimento? Cosi la Satta per la Stampa(1) e per gli amici(2):

    1. Melissa Satta: "Non sono io la rovina di Boateng".
    2. Melissa Satta: "Lo scopo, mica gli dico dove tirare".

    RispondiElimina
  53. stefano vienna24 giugno 2014 13:23

    Diciamo quello che doveva essere Anderson e non è stato. Imparando da quell'errore che ci portino un gran bel centrocampista. Rinunciare ad Aquilani anche a me sembra un azzardo. Comunque deve cambiare anche l'atteggiamento di Montella, più spazio ai giovani e meno Maquina altrimenti non si va da nessuna parte contando che il divario con le altre si sta allargando.

    RispondiElimina
  54. Mati è una buona riserva;ha colpi interessanti.Però secondo me manca di continuità e di personalità.Da avere in rosa sicuramente,ma se dovesse essere uno dei perni saremmo messi malino...

    RispondiElimina
  55. stefano vienna24 giugno 2014 13:29

    Il punto è che a centrocampo meglio non avere perni (che tanto poi dei fenomeni completi noi non possiamo permetterceli), ma giocatori duttili, con caratteristiche complementari (non tutti tenori, please, anche un bel boogie-woogie ogni tanto) e tanto turnover (giovani inclusi). A dispetto dei santi e del buon Chiari, a centrocampo vedo al momento i nostri maggiori limiti di manovra: prevedibilità e pochi tiri da fuori.

    RispondiElimina
  56. qualcuno conosce quel polacco che gioca in francia?

    RispondiElimina
  57. (2): .....ma i buchi da tappare nel mezzo sì, quelli sì!

    RispondiElimina
  58. 1. Messico-Croazia 3-1, bella partita del Tri (Tuttosport.it)
    2. Calcio: Mondiali, Portogallo-Germania 0-4 (corriere.it/)
    3. Olanda – Spagna 5-1, Oranje vincenti, ma spreconi! (teladoiolamerica.net)
    4. Calcio qualificazioni mondiale: Brasile-Camerun 4-1. (altarimini.it)
    5. La rabbia di Prandelli: "Perché tante critiche, nessuno vince facile". (Repubblica.it/)

    RispondiElimina
  59. Tabarez: Garra charrua!
    Prandelli: Gara ciarea?

    RispondiElimina
  60. Io, di famoso, conosco l'idraulico polacco! Ahahahah, non ci far caso, sono paranoico. Ha ragione il Colonnello!

    RispondiElimina
  61. El ga la diarrea? (Tifoso veneto).

    RispondiElimina
  62. Prandelli: "Immobile? Sa dare profondità, sa giocare fuori dalle linee, aiuta la squadra...un attaccante moderno!" . É perché sinora non giocava titolare?!?!?

    RispondiElimina
  63. Il Time-out dal Basket, il Terzo tempo dal Rugby, le Borracce dal Ciclismo, l'Ordine dal Santuario nelle vicinanze...ma il Pensiero (non ancora ufficiale), da dove?

    RispondiElimina
  64. Il ruolo di attaccante moderno è iniziato con il grande ungherese Albert, primo 'centravanti di manovra', anni '60. Ma sa una sega lui! E continua la mia paranoia.

    RispondiElimina
  65. Io invece voglio più Maquina, che non è sinonimo di macchinoso. Da ricordare però che il Barcellona e la Spagna, quindi i prototipi, hanno sempre avuto una diga davanti alla difesa, fosse Mascherano, Busquets o Senna. Che sappia anche giocare a calcio, ma pur sempre diga. Questo non vuol dire mettere un Migliaccio o un Ambrosini titolari, stiamo parlando di un Sandro, ad esempio...Palleggio e giro palla sì, inoltre, ma con più verticalizzazioni e schemi offensivi.

    RispondiElimina
  66. Ma 'na bela Considera, eh SOPRA? (Goloso toscano) Serìa massa meglio.

    RispondiElimina
  67. Non vi sarete sbilanciati un po' troppo, co sto povero Giubba? Dopo il trionfo di stasera e la goleada inflitta ai poveri uruguagi, tutti in ginocchio in atto di contrizione ai piedi del Santo! Non ci sono sempre squadroni come i Rangers davanti!

    RispondiElimina
  68. Tanto di cappello se passiamo ma comunque sarebbe il minimo sindacale. Sembra stia veramente facendo l'impresa del secolo! Eccheccazzo! Salva il suo culo, mica il nostro, se passa il turno. Grazie al sistema innestato dalla Juve (la Sua Juve) e da Milan e Inter l'Italia é sempre più nazione con tifosi "di club" e non "della nazionale", cosa pretende? Ora afferma "Eh, il tifoso non vede i 4 anni ma guarda solo questa partita...", ma se tu stesso hai parlato di partita più importante della tua carriera!?!!! É la conferenza stampa? Nessuna domanda, luna di miele Prandelli-giornalisti! Cambi schizofrenici, mezz'ora e più nulla, 4 moduli, Chiellini, Cassano....Quante domande da fare!

    RispondiElimina
  69. Il galleggiante funziona bene? Segnala già "Riserva" per alcuni. Verratti pronto per prendere in mano il centrocampo da settembre, Darmian timoroso, De Sciglio con troppa sufficienza, bene i centrali, nervoso e inconcludente Balo, Immobile spaesato. Anche oggi non si capisce lo straccio di uno schema, ne per noi ne per gli uruguagi; i due mister rintronati. Cesare porta a casa la pelle, per ora (ringraziando Nereo Rocco).

    RispondiElimina
  70. La nazione calcistica più contropiedista della storia sta aspettandoci al varco del bosco, nella ripresa, come da loro gloriosa tradizione. Costruiamo nulla, Balo e Ciro coppia assurda, come denunciato da giorni, Pirlo boccheggiante (come previsto da settimane), Marchisio impalpabile, Darmian e De Sciglio smussatissimi, Barzagli dietro in qualche apprensione. Dossena esilarante, quando Balo tenta da dietro incomprensibile decapitazione di Pereira com mossa da kung-fu: «Mario non deve cadere nelle provocazioni di Alvaro Pereira!» (ahahahahahahahahahah!). I bookmakers inglesi all'intervallo non accettano più scommesse su Balo espulso. Cavani male, Lodeiro con voglia di assist schiaffinesco, Suarez da cui temo tutto anche se per ora difende solo palla e calcia punizioni verso il centro dell'area.

    RispondiElimina
  71. Bella partita. Pensavo di avere addosso un marsupio, poi mi sono accorto che erano i coglioni.

    RispondiElimina
  72. Fuori IpoMario, dentro Insigne e schemi zemaniani con Verratti-Immobile-Insigne!

    RispondiElimina
  73. Giubbesco! Nereo Rocchesco! Mazzonesco! Donadel per Gilar....Ooops...Parolo per Balo. Solito Prandelli, non ci sorprende mai.

    RispondiElimina
  74. 5-4-1, non ho parole.

    RispondiElimina
  75. Mezzucci italiani e Chiellinata-juventina perdonata....

    RispondiElimina
  76. La partita distrae dallo scrivere.....

    RispondiElimina
  77. Cesare ha 14 giocatori....nulla di più.

    RispondiElimina
  78. Qualcuno ci racconterà che é colpa dell'arbitro.....Io direi più che queste scene si vedono molte volte in Italia, quando gioca la Juventus....Chiellini le palle le ha solo sui campi italiani....

    RispondiElimina
  79. Due squadre che con questo mondiale non centrano niente.

    RispondiElimina
  80. A prescindere dalla direzione arbitrale, davvero da ufficio inchieste, andiamo a casa giustamente, abbiamo offerto un calcio al limite del ridicolo, davvero bruttissimo, non siamo nemmeno così brutti nel campionato ma siamo riusciti a dare davvero il peggio. Nessuna recriminazione, così male non è giusto proseguire, Prandelli ha fallito miseramente, dopo il jolly pescato con l'Inghilterra ha sbagliato tutto con la Costarica e anche oggi l'ha preparata malissimo. A livello fisico, pure, siamo una delle peggiori in assoluto, così male preparati non ho visto nessuno.

    RispondiElimina
  81. Per rispetto verso gli amici del blog, sarò molto sobrio e contenuto, manifestando solo 1/1000 della mia esultanza.
    [Vamos, Vita, vamooooos!]

    RispondiElimina
  82. LA FINE DI UN FALSO MITO. Prandelli VAFFANCULO, e portati dietro tutti i tuoi ADORATORI DEL CAZZO! PARANOIA SPARITA, SONO LIBEROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO.
    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

    RispondiElimina
  83. ahahahahahahahahahahahahahahahahahah

    RispondiElimina
  84. Ah ma non si vedono le foto.

    RispondiElimina
  85. Sicuramente rimarrà alla guida della Nazionale, questo omuncolo. che volete che faccia 'sto disperato che ruba 1 milione e 700 mila euro l'anno. Da pazzi. Già a Firenze era strapagato, il secondo in Italia dopo Mourinho. RIVAFFANCULO!

    RispondiElimina
  86. Deyna, ma ora, la bambolina che fine farà? Ahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  87. Deyna stai calmo, ho visto il peggior Uruguay della storia che va avanti solo grazie ad un allenatore italiano bollito e ad un arbitro testa di cazzo. Hai poco da festeggiare, con la Colombia ne prendono un corbello. Un testa di cazzo che in dieci e giocando solo in contropiede leva Immobile per mettere Cassano è da radiare dal libro allenatori. Credevo che capisse poco ma oggi ha battuto ogni record.

    RispondiElimina
  88. Chiellini farà anche le scene ma Suarez che va volontariamente a dargli una capata e poi dà, lui sì in escandescenze come se ad esser colpito fosse stato lui, è da buttar fuori senza discussione soprattutto dopo aver ridotto in dieci una squadra con molta meno ragione.

    RispondiElimina
  89. Prandelli da ufficio inchiesta,sia per le convocazioni che per il gioco.Soprattutto per i cambi,da Auronzo Caná.Detto questo,dedico un grande vaffanculo a chi sta per gli zingari invece che per l'Italia.P.S.:arbitro o non arbitro meritiamo cmq di andare a casa,senza se senza ma.

    RispondiElimina
  90. Deyna amico mio..le prese per il culo per te sono solo rimandate..

    RispondiElimina
  91. Gonfia meritiamo di andare a casa ma ci rimane uno che meritava di andare a casa più di noi. Io li avrei buttati fuori tutti e due.

    RispondiElimina
  92. Concordo Jordan, ma, per le ragioni sotto esposte e che prèdico da anni (oddìo, che mi tocca dire, ahahahah), preferisco che andiamo noi.

    RispondiElimina
  93. sono d 'accordo, Jordan, abbiamo dato vita alla partita piu' brutta del mondiale, e l'uruguay non ha giocato bene, ma non posso esimermi dal constatare che in due partite non ricordo un tiro decente in porta dei nostri. Se questa rimane un oggetto misterioso e lontano, merita chi la porta la inquadra. Io mi domando dove é finita la nostra proverbiale pericolosità. La Spagna si puo' permettere di essere buttata fuori col suo tikitaka, ci hanno vinto un mondiale e due europei, ma noi....

    RispondiElimina
  94. Comunque il nostro calcio è ai minimi storici. La generazione degli anni '80 non ha prodotto un campione che sia uno. Non è un caso che le vecchie volpi ultratrentenni facciano la loro sporca figura in campionato. Più che bloccare l'arrivo degli stranieri, bisogna riorganizzarci a livello strutturale, permettendo un ingresso più facilitato dei nostri giovanissimi nel calcio che conta. Rischiamo di perdere un'altra generazione, quella dei '90, e continuare un trend negativo che ci retrocede come movimento, anno dopo anno. Adesso siamo il nulla a livello di club e di nazionale, paradossalmente è il momento migliore per cambiare.

    RispondiElimina
  95. Ma il Guetta, che crede nello spessore di Prandelli come uomo e come allenatore, ma che cazzo di calibro ha? Nucleare? Ahahahahahahah(infinito!).

    RispondiElimina
  96. vero, comunque questo fu detto anche nel 2010....

    RispondiElimina
  97. Prandelli si è dimesso.

    RispondiElimina
  98. C'è sempre la Caritas! Anche se dovrà abituarsi a fare la fila! Ce la farà, ce la farà, ne sono sicuro.

    RispondiElimina
  99. Se Abete non le accetta è un cretino.

    RispondiElimina
  100. Anche Abete si è dimesso

    RispondiElimina
  101. Sì, ma rimane alla UEFA e al CONI, poareto!

    RispondiElimina
  102. Abete ha la cultura 'dell'appoggio'. Mi sembrava strano.

    RispondiElimina
  103. Il mondiale secondo me:
    1) A prescindere dai convocati, questo era un gruppo da ottavo di finale
    2) Uscire in un girone con Ururguay, Costarica ed Inghilterra si può parlare di fallimento con le pezze al culo
    3) Il calcio italiano è messo male ma non a questo livello, cambiare tre moduli in tre partite decreta massima confusione in chi deve fare certe scelte, ergo, manca un'identità che va ben oltre le convocazioni, il progetto tattico e le dichiarazioni di facciata
    4) Il prossimo mondiale mancheranno Pirlo, Chiellini, Buffon, De Rossi, Barzagli, Thiago Motta, c'è di che essere felici e festeggiare come il passaggio del turno
    5) Il mondiale ha già espresso dei verdetti pesanti, Inghilterra, Spagna e Italia già a casa, e non erano pronosticabili, non nei gironi. Dagli ottavi, in 90' minuti tutto può succedere, in tre partite devono venire fuori certi valori, se non emergono qualche problema c'è. Lungi dal giustificare il clima, l'ambiente o le condizioni
    6) Prandelli ha mostrato quel briciolo di palle che gli riconoscevo, le motivazioni, sui soldi dei contribuenti, poteva risparmiarsele, adesso dimostri di essere quel "discreto" allenatore che in molti pensano, prenda un club, ed in base alle ambizioni e possibilità del club, dimostri che non è quel cane visto a questo mondiale
    7) L'europeo sarà solo una tappa di passaggio per la crescita di molti giovani, non aspettiamoci risultati che, dovevano essere (minimo) un'ottavo a questo mondiale, ma la creazione di un gruppo che risulti essere competitivo (un briciolo) nel 2018
    8) Deyna sei una FAVA!!!!!!!!!!!!! eh eh eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  104. Fatico a vedere gente pronta e da nazionale. Soprattutto presente in squadre che garantiscono uno straccio d'esperienza internazionale. Se Berardi, il nostro miglior prospetto, giocherà ancora col Sassuolo, allora non cambierà un cazzo per altri begli anni, perché di far giocare i nostri giovani interessa solo a chi non si può permettere economicamente altro.

    RispondiElimina
  105. Un non imbecille si libererà anche dei tre puvrazz gobbi di difesa (orfanizzati d'arbitro in campo internazionale), di Lorenzo Pulcinella davanti, del mohicano inaffidabile che il Milan sta già rivogando, Marchisio lo terrà in riserva, Criscito torna in arengo, cade il veto su Aquilani. Davanti tutto girerà attorno a Pepito. Infine: io tifo Colombia, da ben prima del Mondiale. Ma la partita con l'Uruguay per me è delicatissima. Alla Colombia do il 51%, non di più.

    RispondiElimina
  106. Se vuoi accetto una scommessa, in questi quattro anno ne vedremo delle belle, dopo due mondiali da infamia devono darsi una regolata. Copro io qualunque cifra.

    RispondiElimina
  107. Uniti dalla Colombia allora Colonello, fosse stata la Bolivia no (hanno permesso l'uccisione del Che) ma per la patria dei narcos posso chiudere un occhio, l'Uruguay merita di andare a casa, il loro mondiale l'hanno già vinto.

    RispondiElimina
  108. Foco il calcio è mistero buffo e l'Uruguay davanti ha due che possono far male sempre, però se passano al posto della Colombia smetto di guardare i mondiali. Sarebbe un insulto al gioco del calcio.

    RispondiElimina
  109. Ma due devono essere i fari del prossimo ct: 1) giocano i migliori (non succede... ehm ehm... da.. ebbene... da... aiutatemi, cazzo!); 2) si gioca al calcio.

    RispondiElimina
  110. Niente Foco, acqua acqua...

    RispondiElimina
  111. E' anche il punto più basso del giornalismo televisivo italiano: il trionfalismo di Dossena e di Bizzotto nel primo tempo è stato ridicolo, menagramo, di uno spessore d'incompetenza senza precedenti. Varriale, Mazzocchi, bruttone senza nome, burini senza cognome... Tutti questi devono essere dimissionati, prima di tutto di stipendio.

    RispondiElimina
  112. Se pensiamo a quanto abbiamo rimesso dalle cosche, dagli sponsor, dallo Juventus system, a livello di Nazionale... Rivera nella finale del '70, Baggio escluso o rimpiccinito in due Mondiali e in un Europeo, Del Piero a zavorrare in due Mondiali e a farci perdere un Europeo, Pepito escluso due volte, Cassano escluso quando era al meglio... Altrove scazzano ma in buona fede oppure per ripicche personali, ma non c'è azione delinquenziale contro quella Patria che si è meritata, alla vigilia, un pistolotto sconnesso da parte di chi l'ha tradita.

    RispondiElimina
  113. Ma non vi rendete ancora conto che dopo 9-9-9 anni è finito l'inganno di quella fava di uomo e di allenatore? S.Giovani non vole inganni, sì, ma ce ne ha messo di tempo anche lui, eh? Colpa dei tempi della Giustizia in Italia? Con l'esame del DNA si faceva prima, ahahahahahahahahahahahahahahahahahah ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah

    RispondiElimina
  114. Dimissioni. Pensiero finalmente ufficiale! Ahahahahahahahahahahahah (mi fermo qui)!

    RispondiElimina
  115. Vialli: "Prandelli è stato un'innovatore, ha portato il tiki taka in una cultura che non lo praticava....."
    Ora, voglio dire, ma uno scranno a Sky non avanza ?!

    RispondiElimina
  116. Si sta disintossicando, ma ci vuole ancora pazienza!

    RispondiElimina
  117. Secondo me non si puo' riassumere meglio !
    Meriteresti un ruolo di rilievo in un media alternativo, se esistesse.
    Al diavolo i pallemollusche consensuali !

    RispondiElimina
  118. Le panchine importanti son tutte occupate. Siamo sicuri che il Mago di Orz non ritiri le dimissioni? Io penso che rimarrà, indo' gli andrebbe sennò a sparare cazzate? Certo, grulli n'i' mondo ce n'è a sufficienza. Io la mia l'ho detta e spero vivamente, ma anche di più, di sbagliarmi. Potete notare che, comunque, questa fava universale un po' di pietà me la muove, non lo odio così tanto da vederlo lavorare veramente!

    RispondiElimina
  119. 24 minuti di Balanta che mi lasciano freddo.

    RispondiElimina
  120. Come redarguire un uomo trattandolo come guano di piccione: Cesare, é stato un fallimento (cfr.Caressa-Bergomi al 96').

    Da apprezzare il gesto degli Azzurri che proprio alla fine hanno deciso di boicottare i mondiali.

    Guardare solo al morso di Suarez non punito é veramente da persone grame, da periodattili, oserei dire. Un solo tiro in porta in 96' (su punizione), anche in 11 mai propositivi, juventini puniti con la legge del contrappasso.
    In 3 partite hanno ruotato sempre gli stessi, l'ossigeno mancava (sempre) già al 30', un mister che mai é riuscito a cambiare d'inerzia e che anche oggi dopo 45' si é di nuovo cagato sotto, schiavo di Balotelli.
    Il blocco Prandelljuve si dimostra boccheggiante in Marchisio e Chiellini, Bonucci e Barzagli dimenticano chi é Godin; giocare con il cuore non basta, i gol si segnano di piede e di testa.
    Gambe zero, lucidità zero, ossigeno zero, cambi zero, tiri in porta zero, schemi zero, incisività del ct zero, meriti zero, garra zero.
    L'espulsione di Marchisio? Non siamo in Italia. Potrebbe fare il pari con il clamoroso rigore non dato (e conseguente espulsione di Chiellini) su Cavani; graziati.
    "Se c'era una squadra di passare eravamo noi", solo per questa frase di Chiellini é giusto tornare a casa. Vergognosi nel dare la colpa alla F.I.F.A.. Si guardino dentro, dentro il campionato italiano.
    Prandelli? Non é più un perdente di successo. No. É un perdente di insuccessi.
    Accorati appelli, social scatenati, giornali vassalli, strilli, scalpiti, insulti e inaspettati moti di amore (il bello del pluralismo italiano) nei confronti di un tecnico che ha continuato a testa bassa e a testa bassa ha terminato.
    I "suoi" giocatori, quelli da codice etico che in campo urlano come uno strillone del Vernacoliere dove erano oggi? Tre partite, due e mezzo brutte e 40' minuti decenti contro gli inglesi. Tutto qui, Cesare Prandelli. Mal te ne incolse dal frugale pasto col gobbo....

    RispondiElimina
  121. I voti globali del Mondiale Brasiliano:

    Buffon 6: fa il suo mestiere ma da qui a chiamare "miracoli" due parate a 3 metri sulla destra della porta. In uscita tre volte (3) non osa bloccare...Si faccia da parte.

    De Sciglio 5: credevo fosse Abate! De Sciglio: come Galliani, con la complicità dei media, può vendere aria fritta ai fessi (cfr.Galliani "De Sciglio? Vale 20 milioni" ah ah ah ah ah).

    Darmian 5: partito bene, affossato dal ct. Poverino. Ridimensionato, torna al suo posto, al Toro, squadra di mezza classifica, con giocatori da mezza classifica.

    Verratti 6,5: quello che esce meglio dai mondiali (insieme a Pepito Rossi...ah ah ah ah ah); lampi di classe, giocoliere di sostanza. Regia sua per il futuro.

    Bonucci 5: a disagio in palleggio (!) e con le regole internazionali.

    Chiellini 4: a disagio a giocare a calcio, fa la femminuccia con l'arbitro ("mi ha morso, ecco..." Ah ah ah ah), giocatore juventino. Nulla di più. Notevole i due lisci con i quali Raul Casadei è tornato in auge in Sudamerica.

    Barzagli 5,5: tiene la barca, regge il boma ma non può sobbarcarsi anche le ripetizione per Bonucci e Chiellini!

    Pirlo 6 : gioca da fermo e lo fa bene ma se le partite salgono di tono sparisce. Come gli azzurri, tutti.

    De Rossi 5,5: luce riflessa, convocato per rendita di posizione; cambia tre posizioni senza mai essere perno. Ne carne ne pesce, ne a centrocampo ne in difesa...un ibrido come il ct.

    Balotelli 5: se una squadra scucirà più di 10 milioni per questo torsolo, allora vorrà dire che... si, fa miracoli! Svelato il suo vero volto, un giocatore sopravvalutato.

    Marchisio 4: era bollito alla finale degli Europei e arriva bollito anche in Sudamerica, come tutti i giocatori di Antonio Conte. Dinamico, nulla più.

    Abate 3: uno scempio.

    Thiago Motta 3: o lo sceicco del Psg ha l'anello al naso o il suo procuratore é Re Mida (quindi la stessa cosa!).Inerme, un'iguana al sole, un totem senza indiani. Cosa abbiamo fatto per far partire un'emigrante e poi vedere il suo discente giocare a calcio per noi?! Perché?!?!?!?

    Insigne 4: Il Ct lo avrà visto solo nella finale di Coppa Italia....

    Cassano 4: inadatto.

    Cerci 5,5: pretendeva, il ct, che cambiasse le partite....

    Prandelli 1: Uno come unico responsabile di una squadra senza ne anima, ne gambe, ne testa, ne calciatori decenti. A chi toccherà 'sta sciagura, come allenatore?

    RispondiElimina
  122. Alcune considerazioni in ordine sparso:
    1) nel primo tempo abbiamo giocato benino, abbiamo contenuto l'Uruguay, non abbiamo corso pericoli, eravamo messi bene in campo con un razionale 3-5-2- che ci permetteva di controllare la partita;
    2) appunto per questo, è stata una gran cazzata cambiare assetto nel secondo tempo: Balotelli andava tolto perché era irritante e stava per essere espulso, ma sostituirlo con un centrocampista anziché con una latro attaccante è stata una mossa cacasottica che psicologicamente ci ha fatto avere timore e ha ringalluzzito l'Uruguay;
    3) l'espulsione di Marchisio è esagerata (il giallo bastava), ma questi juventini sono talmente abituati in campionato a fare qualunque intervento senza essere mai sanzionati che poi gli stessi interventi li fanno in campo internazionale e i risultati sono questi;
    4) la sostituzione di Immobile con Cassano è stata insensata: Immobile zoppicava e andava tolto, ma era da inserire Cerci, un veloce contropiedista che ci poteva aiutare a stare alti, non un trequartista bollito che gioca da fermo e che mai detta il passaggio in avanti;
    5) anche l'ingresso di Thiago Motta aveva un senso per contenere lo 0-0, ma era chiaro che, se avessimo subito un gol (cosa poi puntualmente successa), avevamo un campo uno schieramento tale che mai avremmo segnato;
    6) erano cinquant'anni che non uscivamo al primo turno in due Mondiali consecutivi; d'altronde, mai nella storia la Nazionale italiana ha subito due sconfitte nel primo turno, se non ai tempi forse della Corea di Fabbri;
    7) è stato un fallimento assoluto, la peggior Nazionale della storia; scazzate le convocazioni, scazzate le scelte tattiche, scazzati i cambi: un disastro completo; abbiamo una Nazionale mediocre e lo sapevamo, ma almeno agli ottavi-quarti si poteva arrivare, le responsabilità del CT sono pesanti;
    8) Prandelli si è dimesso e almeno in questo gli va dato atto di aver fatto la cosa giusta; adesso io spero in Ancelotti o, in subordine, Spalletti.


    Ah, non ho letto il sitone, ma al primo (o alla prima) che verranno fuori a dire che siamo usciti al primo turno perché mancava Montolivo andrà il mio più sentito vaffanculo.


    E ora forza Brasile.

    RispondiElimina
  123. Giuro sulle mie figlie:ore 23,15 su SKY arte(120) c'è " Sacchi e Pollock l'arte del calcio"

    RispondiElimina
  124. Brasile: non ancora diffuso il video che mostra delle belle azioni della nazionale di Prandelli. La cosa dovrebbe essere però imminente, oggi in Brasile hanno visto George Lucas.

    RispondiElimina
  125. Italia. Emergenza per la nazionale. La Figc pronta per un'offerta a Trapattoni. Che non gioca da anni, ma è pur sempre meglio di Chiellini.

    RispondiElimina
  126. L'unica cosa divertente della partita è stato il duello fra Suarez e Chiellini, probabilmente i due giocatori più scorretti al mondo

    RispondiElimina
  127. Gonfia, ma quale panchina importante si è mai offerta e mai si offrirà a Prandelli? La gioia ti sta obnubilando. Sopra, Buffon si faccia da parte, ma due grandi parate sono due grandi parate e lo restano se anche le fa il diavolo. E per il resto basta un nome, uno soltanto: Thiago Motta. Il resto è lusso argomentativo. Ad ogni modo ritengo che per Suarez dovrebbe scattare prova televisiva, come avvenne per Totti. Anto, io non spero in Spalletti per la Nazionale perché spero in LUCIANO per la Fiorentina! Ancelotti sarebbe un puro selezionatore. Dirai: sempre meglio di niente, almeno è uno che distingue Thiago Motta da un giocatore di football. Però, se si potesse anche avere un'impronta di gioco non sarebbe male. Ma quanta grana chiede Ancelotti? Ti rendi conto? Pericoli: Allegri, Zaccheroni, Guidolin, tre nomi di cui tutto il villaggio globale parla.

    RispondiElimina
  128. "Una latro" sta per "un altro"

    RispondiElimina
  129. Chiellini: tutta una carriera da killer, coperto dal Potere, e poi «Mamma, Cecco mi tocca!». Quattro volte, dico quattro volte a terra per due minuti perché più o meno malmenato (immagino il godere da rivalsa di Cavani ex napoletano...): e allora a che servi? A giocare al calcio? Ma quando mai hai saputo? Insomma, si inventa un codice etico per segare i non juventini e graziare gli juventini affinché questi ultimi facciano poi in campo quel che solo sanno fare. E questi stessi si ammammolano al momento buono! Ma va a cagher!

    RispondiElimina
  130. Blimpe, secondo me il prossimo allenatore della Nazionale sarà Mancini.

    RispondiElimina
  131. Esatto. Qui lo scriviamo da sempre: il sistema-cupola italiano danneggia club in Europa e di riflesso i calciatori della nazionale ( il loro comportamento fatto di mezzucci, provocazioni, isterismi, non rispetto di decisioni arbitrali). Spezzo una lancia a favore di Balotelli: era una partita decisiva, allora doveva rimanere in campo; col senno di poi siamo rimasti lo stesso in 10.
    Sconcerti: dopo aver affermato "Giusto Rossi a casa, non in condizione e anche Destro, ancora non pronto per grandi palcoscenici" (20 giorni fa), oggi ha giubbescamente detto "Eh, non si può andare al mondiale con solo due punte di ruolo...". Che essere....

    RispondiElimina
  132. stefano vienna24 giugno 2014 23:11

    Zingaro a casa mia è un complimento, ma rispetto le opinioni altrui anche in questo caso.

    RispondiElimina
  133. Lui ci sperava visto che ha rinnovato pochi giorni prima della partenza per il Brasile, mentendo come al solito. Sì, lo ammetto, sono obnubilato stasera e a ragione, perché questo individuo non merita più di una panchina di squadra da centro classifica in serie A. Zamparini a Venezia lo buttò fuori dopo 5 giornate, Zamparini che, in confronto a ADV, è un grande intenditore di calcio. E comunque ripeto: peccato, Prandelli è rimasto troppo tempo a Firenze, con i soldi dei DV potevamo avere risultati migliori.

    RispondiElimina
  134. Roberto Baggio nuovo CT. Potrei farci la guerra.

    RispondiElimina
  135. Ma quel che dice lui conta poco, nessuna squadra di rango prenderebbe mai una nullità di quella potenza. Leggi cosa scrive di lui Moggi nel suo libro. Andrà in provincia e vi morirà professionalmente, sempre che il Pakistan non lo copra d'oro.

    RispondiElimina
  136. Capisco la rabbia ma non esageriamo, qui ha sbagliato tutto lo scibile ma una finale d'europeo l'ha disputata, io vorrei vederlo di nuovo in panca giusto per capire se sono "casate" certi risultati o se davvero è almeno discreto.

    RispondiElimina
  137. Stesso discorso che per Ancelotti. Con la differenza che lui è di più fuori giro e ha mostrato di più i suoi limiti. L'altro è più marpione e ha saputo sempre girare al largo da situazioni che lo mettessero a nudo. Ad ogni modo, anche Mancini un Thiago Motta lo convocherebbe per il torneo dei bar al massimo, è questo che lo mette sopra Giubba Iscariota di qualche palmo.

    RispondiElimina
  138. Concordo, comunque aspettava la decisione ufficiale del Milan, che poi è arrivata nel frattempo. Che senso avrebbe avuto, altrimenti, dire che c'era già l'accordo tre mesi prima?

    RispondiElimina
  139. stefano vienna24 giugno 2014 23:23

    Il peggior allenatore della storia convoca e fa giocare Cassano e Parolo (del Parma dei miracoli arrivato addirittura sesto) nella partita decisiva, che schiera nella suddetta un ragazzino imberbe come centravanti, che lascia a casa Pepito, Gilardino e a dirla tutti pure il buon Toni, o un Florenzi che a Parolo se lo mangia a colazione, ma che ha un solo difetto, il suo preparatore atletico non è il figlio di Cesare. La ciliegina sulla torta rimane quella di tenere in panchina Cerci che in inferiorità numerica e sullo zero a zero era l'unico cambio con un minimo di senso. Repetita juvant, il preparatore di Cerci non è il figlio di Cesare.

    RispondiElimina
  140. Non avrebbe senso, poi tutto può essere.

    RispondiElimina
  141. Mancini non mi piace (anche se è decisamente meglio di Prandelli), dico che secondo me la scelta virerà su di lui. Ancelotti invece mi piace ma, come dici tu, è praticamente impossibile che lasci il Real.

    RispondiElimina
  142. stefano vienna24 giugno 2014 23:26

    E' rimasto troppo a lungo, infierire su questa catastrofe umana purtroppo non riporta indietro le lancette dell'orologio. Ma, da italiani, noi tifosi viola siamo stati beffati due volte. L'incubo però è finalmente finito.

    RispondiElimina
  143. E su una cosa Tabarez (che ha altra carriera rispetto al Giubba, non scherziamo! E ricordate cosa scrivevate di lui nel 2010!) s'è magnato il Branda: lui Suarez se l'è portato a venti giorni dall'operazione, Branda ha rifiutato in Pepito un ben più che convalescente. Al Mondiale la differenza la fanno i grandi giocatori, anche in barella. Chi punta sui Thiago Motta ha perso prima di cominciare.

    RispondiElimina
  144. Finalmente e, spero, definitivamente.

    RispondiElimina
  145. stefano vienna24 giugno 2014 23:28

    Ma Colonel non sapevi che il preparatore di Suarez è un figlio illegittimo di Tabarez?

    RispondiElimina
  146. Ahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  147. stefano vienna24 giugno 2014 23:31

    Per noi tifosi viola è finito. Mi spiace solo per i tifosi dell'Orzinuovi FC dove Prandelli finirà mestamente la carriera portandosi dietro il figlio, Nuvola e lo Zaller.

    RispondiElimina
  148. stefano vienna24 giugno 2014 23:33

    Grecia veramente commovente, merita di passare il turno, ma purtroppo gli ivoriani non hanno Giubba in panchina.

    RispondiElimina
  149. Dove lui gli ripeterà fino alla nausea: 'Il calcio fa bene'! E Giuseppe Calabrese, in un angolo, annuirà convinto.

    RispondiElimina
  150. Donadel, Santana, Thiago Motta: dei tre, chi possiede veramente il cuore del Branda? A chi il pomo?

    RispondiElimina
  151. Che il CT di una nazionale debba essere un allenatore con pedigree è una forzatura. Serve gente che sa riconoscere il talento e lo premia. La tattica a livello di nazionale è secondaria. Ricominciamo tutto con gente nuova, pulita e lontana dai club. Robertino commissario tecnico domani!

    RispondiElimina
  152. A me sinceramente Santana come giocatore è sempre piaciuto, non mescoliamolo con la banda di raccattati messi in campo in Brasile.

    RispondiElimina
  153. Per me 'almeno discreto' è già un'esagerazione. Ma son punti di vista.

    RispondiElimina
  154. Dipende: se lo schieri terzino e in condizioni di forma disastrose, sei verso di lui Aldo Busi.

    RispondiElimina
  155. Stefano non voglio urtare la sensibilità di nessuno;pensavo fosse palese il riferimento rabbioso a chi gode nelle sventure italiche.Cmq mi scuso a prescindere,anche se ci sarebbe da discutere

    RispondiElimina
  156. stefano vienna24 giugno 2014 23:45

    Figurati, era solo per non scadere in questioni che col calcio c'entrano poco. Per l'Italia a me dispiace, chi se lo merita però sappiamo chi è e a me non dispiace.

    RispondiElimina
  157. Thiago Motta è stato lo strumento del suo suicidio di carriera a partire dall'Europeo: ha una sola sostituzione da giocare e manca una larga mezz'ora più recupero alla fine, è sotto di due gol ma la Spagna appare in flessione, Pirlo è annullato dalla gabbia di Del Bosque, ma Monto, a onore del vero, sta giocando partita onorevole e nel giro di due minuti mette due belle palle, una anzi è un assist clamoroso per Di Natale che si divora il gol che riaprirebbe la partita. Thiago Motta è mezzo infortunato in panca: cosa farà il Branda? Chi si sveglia adesso da coma biennale risponda. Gli altri non battano capocciate contro il muro, per cortesia, non aggiungiamo altri elementi di disperazione a quella odierna.

    RispondiElimina
  158. Foco, ma ricordi che Robertino è stato fatto fuori perché esigeva che ai suoi collaboratori federali venisse riconosciuto il diritto di allenare, con tanto di patentino? Non qualifica o squalifica certamente le sue qualità di tecnico, che peraltro non ha mai dimostrato, ma insomma.....

    RispondiElimina
  159. Intanto gol di gran classe di James Rodriguez.

    RispondiElimina
  160. stefano vienna24 giugno 2014 23:52

    Grandi!!!!! Hellas!!!

    RispondiElimina
  161. Deyna, fui l'unico a inserirlo nell'undici ideale e non me ne pento.

    RispondiElimina
  162. Passa la Grecia, roba da pazzi!

    RispondiElimina
  163. Ci avevo pensato anch'io, invero, ma sono stato conservatore

    RispondiElimina
  164. stefano vienna24 giugno 2014 23:55

    Meritatamente, questi corrono, non sono Thiago Motta, Parolo e Cassano. E due traverse. Dispiace per Drogba.

    RispondiElimina
  165. Hanno fatto una partita buona, come noi del resto, sul meritatamente stendiamo un velo pietoso.

    RispondiElimina
  166. Gonfia, non ci serve più un tecnico, ormai. Serve un'icona. Serve uno che desti soggezione ai giocatori dall'alto della sua semidivinità. Serve una visione diversa di calcio. Serve Robibaggio!

    RispondiElimina
  167. Siccome io non ho idee al riguardo, e mi fido di te, vada per Roby! Almeno il ricordo mi fa ringiovanire!

    RispondiElimina
  168. Sono passati due anni. Era San Giovanni 2012, quando iniziò la saga azzurra del buon Cesaretto. Altra partita, altra Inghilterra, altra Italia, altro "stellone" Prandelliano. A culo finito, due anni dopo, le cose sono state ben diverse. È stato bello, finché è durato. Io? Io la penso come due anni fa. A Prandelli, e all'italietta, preferisco "i fochi". Belli, non c'è che dire. E quando mio figlio, seduto accanto a me sull'erba dell'argine, vedendomi sorridere ha chiesto il motivo, ho risposto: -Perché quest'anno sono proprio belli, i fochi.
    PS: sarà contento il boss; stavolta hanno vinto davvero, i bianchi.

    RispondiElimina
  169. http://www.goal.com/it/news/4557/mondiali-2014/2014/06/25/4911382/lugano-infierisce-sullitalia-cicatrice-di-chiellini-non

    Il difensore dell'Uruguay Diego Lugano: "Gli italiani ci hanno provocato per tutta la partita, lo fanno sempre. Non avrei mai pensato potessero essere così vigliacchi".



    Grande Lugano!

    RispondiElimina
  170. Fo per tirarvi un po' su, eh, così nnon pensate al Giubba e vi ricompattate contro lo straniero! Ahah

    RispondiElimina
  171. stefano vienna25 giugno 2014 00:44

    Noi abbiamo fatto pena.

    RispondiElimina
  172. Domani passo alla Snai e chiedo se mi pagano subito la scommessa dell'argentina campione, se sono seri dovrebbero pagarla in anticipo sull'unghia.

    RispondiElimina
  173. Perché la Grecia.......

    RispondiElimina
  174. Brasile: Suarez tira un calcio alla testa di un giocatore. Traversa.

    RispondiElimina
  175. Si dimette per via delle aggressioni verbali dovute al rinnovo del contratto, e poi la colpa è tutta di Balotelli (contro cui si coalizzano anche i veci: durissimi Buffon e De Rossi, avete visto i giovani e poi volete silurare noi!). Non ha mai colpa. Mai. E Balotelli chi l'ha intronizzato, chi ne ha fatto la star unica, chi ha pervertito il prorprio stesso codice etilico per scusare sempre e comunque quell'irredimibile fava? Deyna, Lugano gioca d'anticipo perché teme la (sacrosanta) maxisqualifica per Suarez, ma è patetico: io voglio bene agli uruguagi ma i provocatori storici (e scientifici... ahahahahahahahah!), i vampiri del football sono loro, lo sanno tutti e il torto di Prandelli è anche stato quello di aver dato in pasto il mentalmente fragilisssimo Mario a questi tizi, in partita da giocare di contropiede e dove lui aveva, in Cerci e Immobile, la coppia di club affiatata per quel tipo di calcio, con un po' di corsa dietro che Pirlo non poteva più dare, a pena di far schiantare Verratti per doppiare le mansioni e di far scoppiare il trentacinquenne fin dal girone eliminatorio. Già, ma Aquilani è fuori dai giri e gli juventini, poi, lo avevano già messo alla porta... Quanto è dura fare il ct della Nazionale e non saper più a quale dei padroni ubbidire in quel momento e dover fare tuttavia risultati...

    RispondiElimina
  176. stefano vienna25 giugno 2014 01:18

    Cerca di uscirne in piedi anche questa volta, più maldestramente del solito. Se solo qualche giornalista avesse il coraggio di scrivere un articolo sul figlio del Parma dei Miracoli, quello che allena Paletta, Parolo e Cassano, ovvero la seconda squadra (dopo la Juve) con più giocatori in rosa (tre come il Milan).

    RispondiElimina
  177. Memento Audire Semper, solo che a ascoltare troppi padroni si rintrona il cervello. I viola son gli unici che ne escono puliti. Aquilani mai messo in campo nemmeno per un minuto e Pepito lasciato a casa.

    RispondiElimina
  178. Cencio che dice male di straccio, Dopo la figura fatta in mondovisione dal collega Luisito Suarez dovrebbe avere il pudore del silenzio.

    RispondiElimina