.

.

venerdì 27 giugno 2014

Il doppiofondo

Se è vero che in terra africana avevamo toccato il fondo, in Brasile abbiamo scoperto che esisteva anche un doppiofondo, dentro al quale abbiamo ritrovato un Prandelli nei panni del dottore nato, quello cioè che riesce a scrivere pagine di calcio che nessuno riesce a leggere. A prescindere da Balotelli, troppo facile scaricare tutte le responsabilità su un fessacchiotto, parlare male di lui è diventato come dire che le donne non sanno guidare, anche se quando la Rita sterza in corrispondenza di una curva, penso che sia dovuto solo ad una pura coincidenza. Sarà una coincidenza anche il fatto che il buon Cesare lascia sempre macerie dietro di se? Nessuno ce l’ha con lui, no, nemmeno i suoi ex giocatori che ne conservano un ricordo indelebile, si dice che il gruppo di questo Mondiale abbia voluto salutarlo con un gesto carino, una volta saputo delle sue dimissioni, e preso atto quindi che sarebbe rimasto senza la panchina, hanno pensato bene di regalargli una bella sedia. Adesso però nessuno trova il coraggio di inserire la spina. Mi scuso se scrivo forse in maniera troppo sarcastica, ma purtroppo ho superato la soglia dei 50, anche se mi sento giovanissimo pensando a tutto il tempo trascorso ad aspettare il terzo scudetto. E quindi il mio modo di scrivere ne risente, mentre mi ritrovo davanti al nastro dove scorrono bagagli umani tipo Prandelli. Diciamo che nel mio stato d’animo, dove le sensazioni vanno e vengono come le valigie in aeroporto, Cesare mi appare come un cappotto che va bene per tutte le stagioni, perfetto in certe e quando fa caldo basta toglierselo. E poi, a proposito di sfoghi di Balotelli sui Social, voglio difenderlo da chi lo definisce un perfetto idiota, solo perché nessuno è perfetto. Per concludere invece l’argomento Prandelli so benissimo che dovremo tutti essere grati al suo codice etico, al suo essere sempre sopra le parti, ma è duro essere così religiosi quando certe persone non vengono mai incenerite da un fulmine, o non gli si frattura almeno una tibia. Comunque Cesare con le sue dimissioni ha dimostrato un tempismo perfetto, proprio in mancanza di uno scatto degno di nota di un qualsiasi attaccante azzurro, come invece lo scatto che immortala il pesce tra le fauci del coccodrillo o come quello più malizioso del vento che scopre angoli di paradiso nascosti. Adesso è arrivato invece il momento di raccontarvi come sono diventato tifoso della Fiorentina, perché non è stato solo per il fatto di essere nato in San Frediano, forse non sarebbe bastato, è successo quando trovai per terra accanto alla poltrona del salotto il portafoglio di nonno Gastone, aperto, mi colpirono le foto ingiallite di Padre Pio e di Montuori, che io non sapevo chi fossero. Lo chiesi a lui che mi spiegò; uno fa i miracoli e l’altro è un popolare frate pugliese. Da quel giorno non mi sono più tolto la sciarpa Viola. Guardo i quotidiani sportivi abbandonati sui tavoli dei bar dopo la disfatta mondiale e mi coglie la malinconia dei 50 suonati, sarà per questo che chiudo con un amarcord di quando invece li aprivamo ancora, di quando cioè andavamo a trombare in camporella e usavamo  la Gazzetta per coprire i vetri dell’auto, oggi, dopo che è stato cambiato formato, ce ne vogliono due copie.



206 commenti:

  1. Un benvenuto a Buran.

    RispondiElimina
  2. Sitollock in espansione inesorabile. Ma dolorosa l'assenza di AntoineRouge, che avrebbe pure il merito di non tifare Argentina e che prego accoratamente di tornare. McGuire sparito da quando il Branda ha cominciato a perdere la faccia: il primo catalano morto per gioco autoerotico. ADV conferma di fatto che Cuadrado partirà: avvertire Sopra nel suo isolotto delle Filippine. Si riparte da Mati a centrocampo, dicesi: tutto sugo.

    RispondiElimina
  3. Purtroppo Antoine Rouge se ne andato dopo che Montolivo si è messo a pubblicizzare la Simmenthal. Ed è comprensibile.

    RispondiElimina
  4. Valbuena: ottimo. Giocatore sottovalutato da sempre, in arretramento di posizione in campo da qualche anno, ideale per trottolare al posto del Pek, a conferma del nostro primato di centrocampo-qualità. Qualcosa mi dice che Aquila parte. Con Bonaventura (il quale medesimo dà l'affare per fatto) sarebbe vero 4-3-3, ma Bernardeschi? Per me è maturo. Rebic e/o Babà in riserva, ed è attacco da favola. Si attende primo post di Buran.

    RispondiElimina
  5. Da Bergamo confermano: 6 milioni più prestito con diritto di riscatto di Wolski, valutato 4 milioni (patto fra gentiluomini per lasciare il polacco, deludente, in Lombardia alla fine dell'anno).

    RispondiElimina
  6. Sarebbero già 21 i milioni sganciati dai DV in questo mercato: impensabile che Cuadrado resti.

    RispondiElimina
  7. Ottavi non così scontati: Brasile 60% (orrendo) Cile 40%, Colombia 60% Uruguay 40% (dopo la squalifica di Suarez, ma saranno anche più incattiviti del solito), Olanda 60% Messico 40% (non sottovalutatelo e non sopravvalutate l'Olanda), Costarica 55% Grecia 45%, Francia 60% Nigeria 4%, Germania 60% Algeria 40% (non incensare troppo i crucchi, con questo clima, e non sottostimare l'orgoglio ormai incandescente degli algerini), Argentina 80% Svizzera 20%, Belgio 50% Stati Uniti 50%. Insomma, a parte la sfida tra Deyna e Ludde, partite da giocarsi, partite non ermeticamente chiuse in partenza. La sfida tra belgi e yankees, poi, è proprio ancipite.

    RispondiElimina
  8. Nigeria 40, ovviamente.

    RispondiElimina
  9. Una buona difesa a 4 esigerebbe l'arrivo di almeno 2 esterni adeguati poiché Il centrocampo attuale (Pizarro, Borja, Mati e Aquilani ammesso che resti) non garantisce copertura sufficiente. Fino allo scorso anno eravamo quasi tutti convinti che il 3-5-2 fosse più congeniale alle caratteristiche dei giocatori a disposizione. E Bonaventura dove si sistemerebbe nel 4-3-3, con Pizarro e Borja o nei 3 avanzati assieme a Gomez-Rossi nell'ipotesi della partenza di Cuadrado? Vorrei l'aiutino da casa, grazie!

    RispondiElimina
  10. Gli ottavi:
    - Brasile strafavorito sul Cile, che ha già fatto il massimo;
    - Colombia un pochetto favorita sull'Uruguay, che gioca in maniera orrenda ma ha dalla sua una maggiore esperienza a certi livelli;
    - Francia decisamente favorita sulla Nigeria;
    - Germania favorita sull'Algeria, però la partita non è affatto scontata;
    - Olanda un po' favorita contro il Messico che però ha una difesa molto buona;
    - Grecia un po' favorita sul Costarica;
    - Argentina strafavorita contro la Svizzera, che verrà asfaltata;
    - Belgio strafavorito sugli Stati Uniti.


    Le possibili sorprese di squadre outsider che approdano in semifinale potrebbero arrivare dal Messico o da una delle due africane.

    RispondiElimina
  11. Nei tre avanzati. Certo, con Rossettini non si va molto in là.

    RispondiElimina
  12. stefano vienna27 giugno 2014 10:09

    Argentina e Belgio sono favorite, ma dovranno sudarsela. Brasile e Olanda rischiano grosso.

    RispondiElimina
  13. Anto, Belgio strafavorito? Gli americani picchiano e un gol lo segnano.

    RispondiElimina
  14. Vado contro corrente(per la gioia di Deyna).L'Argentina è favorita solo ed esclusivamente per Messi.Se si ferma lui perde il 70% del potenziale,come ampiamente dimostrato nella prima fase(così come il Brasile con Neymar,orrendo,hai ragione Blimp).Messi in giornata no e la Svizzera può fare il colpaccio.Anche perché mi pare la miglior formazione mai schierata dai crociati.E la Germania non vedo come possa rischiare di uscire sinceramente...Personalmente lo ritengo l'ottavo più scontato.

    RispondiElimina
  15. stefano vienna27 giugno 2014 10:11

    La Grecia mi sembra sottovalutata da molti, se ripetono una partita a ritmi alti come con la Costa d'Avorio, passano di sicuro.

    RispondiElimina
  16. Gonfia se rimane Cuadrado sarà 3-5-2;in caso di partenza del colombiano dipende dal mercato che sarà fatto.Sono numerini in ogni caso.Poi Montella,se si deciderà a fare turn over,cambierà spesso.Quando si riposerà Gomez diventerà 4-3-3(con Bernarneschi o Bonaventura).Con un buon mercato possiamo permetterci di variare modulo più e più volte,anche durante la stessa partita.

    RispondiElimina
  17. Grazie. Allora prevedo una campagna acquisti-cessioni molto agitata.

    RispondiElimina
  18. Ieri Gian burrasca Traversi ha decretato la grandezza della difesa italiana (gobba inside) per non aver fatto mai tirare l'attacco Uruguaiano.Sorge spontanea una domanda:seguendo lo stesso paragone,potremmo dire che la difesa sud americana,composta usualmente di capponi(a sentir lui),è tra le più forti al mondo considerando come hanno annullato ed umiliato sul campo tutti i nostri?O no?

    RispondiElimina
  19. stefano vienna27 giugno 2014 10:20

    I mondiali di solito li vince chi ha una difesa tra le più solide. Se la regola vale anche quest'anno, difficile che vincano Argentina e Colombia. L'Olanda e la Germania buone dietro, ma con limiti. Il Brasile sulla carta ha la difesa più forte del torneo, ma finora è sembrata più che perforabile. Messico, Francia e Belgio, i reparti arretrati più convincenti finora, ma sarebbero delle sorprese.


    Insomma secondo me non lo vince nessuno questo mondiale. A quanto la quotano la non-assegnazione del trofeo.

    RispondiElimina
  20. Insomma, a seconda di come ci si alza la mattina, ahahah! Scherzo, l'importante è avere a disposizione gli uomini giusti per ogni occorrenza. Comunque ribadisco la mia preferenza per il 3-5-2.

    RispondiElimina
  21. stefano vienna27 giugno 2014 10:23

    Ragazzi, io la butto là, farei cassa con Valero, all'Inter dell'indonesiano che scancia 15 cocuzze.

    RispondiElimina
  22. Tanto te 'un tu ne stai a Firenze, eh! Per la stima e l'affetto che gode in città si ripeterebbero i moti di Piazza Savonarola!

    RispondiElimina
  23. Mi fa ridere Ludde! Cuadrado è arrivato alla quotazione di 40 milioni, se trovi lo scemo e se Juan continua così arriva a 50 alla fine dei Mondiali: ma chi mai potrebbe tenerlo in Italia? Nemmeno la Juve! E quale dirigenza sarebbe così folle da rinunciare a una barca di quattrini con cui ti rifai la rosa? Per vederselo poi demotivato e flanelloso nel prossimo campionato? O magari rimediare una rottura del crociato e azzerare il valore? I Cuadrado li trattiene chi ha altri dieci come lui in squadra, quelli che hanno avuto la fortuna di goderselo per un biennio e che disputano un campionato di seconda fascia ci fanno invece l'affare. DKNE, quello è un mattacchione, da sempre sul sitollock lo prendiamo troppo sul serio, occorre fare come fa chi lo conosce al Resto, una risata, una pacca sulla spalla e «Alla prossima, bischeraccio!». Stefano, hai ragione, squadre con molti difetti, nesssuna che faccia sognare. Però, hai da sostituire il Pek, forse Aquila parte e tu ti disferesti di Borja...

    RispondiElimina
  24. Per dissipare ogni fraintendimento: per campionato di seconda fascia intendo quello italiano, non quello della Fiorentina all'interno di esso.

    RispondiElimina
  25. Tra l'altro come ha fatto Buffon a fare due buone parate, se Suarez non ha tirato?

    RispondiElimina
  26. Infatti..come può essere stato il migliore degli azzurri,nel ruolo di portiere,se gli altri non hanno mai tirato in porta?

    RispondiElimina
  27. Benvenuto a Buran.
    Il mercato sembra iniziare male, spero sia solo roba di contorno per il parco riserve - Rossettini e Bonaventura - anche se 10 milioni per il 25enne atalantino son comunque buttati al vento. Sento la figura di Pradè prendere il sopravvento, sarebbe un disastro, i giocatori li deve scegliere Macìa.

    RispondiElimina
  28. Mi aspetterei qualche sorpresa uscire dal cappello di Macia, ma se il primo acquisto è Bonaventura temo un assemblaggio con il romano non riuscito alla perfezione. E mi fido più del primo

    RispondiElimina
  29. Deyna, a pari merito.

    RispondiElimina
  30. Correggo in ex-aequo. A pari merito con te non posso permettermelo, e non vorrei neanche si pensasse che lo penso!

    RispondiElimina
  31. Deyna, però il finale su Marrone e Gabbiadini potevi risparmiartelo! Vuoi farlo impazzire? Nel tardo pomeriggio uscirà un papiro di 423.728 battute! Antisemita sarà l'epiteto più soft. Cloaca bloccata per due ore al fine di valutare la liceità della pubblicazione. Lui che telefona agli amiconi per far pressione e intanto rinvia il post quattordici volte. DKNE che alla lettura del papiro risponde con post che viene censurato. Soccorsi ducali. Sopra si butta nella mischia col coltello fra i denti. Riemerge Beberri pixelosamente. Allora accorrono Eta Beta e Lele. E' così che cloaca si tiene in piedi: due o tre scemi e voi che gli date corda.

    RispondiElimina
  32. stefano vienna27 giugno 2014 10:50

    Se parte Cuadrado, non c'è bisogno di fare cassa. Effettivamente, nonostante l'affetto per Juan Guillermo, la sua partenza può ridare slancio a un progetto che al momento ha troppe lacune tecniche. Sacrificio (se di sacrificio da 40 milioni si può parlare) forse inevitabile.


    Se non parte Cuadrado, io non vedo il problema Pizarro per quest'anno e il prossimo anno ci sarebbero i milioni di Cuadrado per puntare un Clasie o un altro. Anzi, con quei tre davanti -Gomez, Rossi, Cuadrado- per me i tre tenori sono la soluzione peggiore a centrocampo perchè il possesso palla esasperato non ne esalta le qualità individuali. Proprio Cuadrado si trova sempre schiacciato al limite dell'aria, raddoppiato e triplicato, mentre ha bisogno di spazio e di un gioco veloce, da due tocchi, più zemaniano che guardiolesco.


    Con Cuadrado, il centrocampo ideale per me vede Pizarro (Mati) regista, due cursori più dinamici, uno può essere Mati, l'altro uno più difensivo (Guardado? il messicano), Bonaventura se è buono. Se poi si trovasse un Ambrosini più giovane, tipo quel Jones americano. Poi c'è Ilicic che deve restare perché ci abbiamo buttato 10 milioni.

    RispondiElimina
  33. http://www.buzzfeed.com/mjkiebus/reasons-mexicos-head-coach-should-be-your-favorite-human

    RispondiElimina
  34. http://www.slate.com/blogs/the_spot/2014/06/23/miguel_herrera_mexico_meet_the_most_gif_worthy_man_at_the_world_cup.html

    RispondiElimina
  35. Il Pek è finito. Cuadrado parte.

    RispondiElimina
  36. stefano vienna27 giugno 2014 11:04

    Amen su Cuadrado, Pizarro non è finito, ma con 40 cocuzze si trova certo un regista più dinamico e più giovane. Una domanda su Bonaventura: gioca a sinistra o a destra?

    RispondiElimina
  37. stefano vienna27 giugno 2014 11:06

    Gonfia, non mettere il dito nella piaga. Un giorno voglio la cittadinanza onoraria, tanto mi sembra che ultimamente a Firenze la danno a cani e porci :-)


    P.S.: tra Cuadrado e Valero, non c'è partita. Se è il sacrificio per tenere Cuadrado, scendo io da Vienna e porto Valero in braccio fino a Jakarta.

    RispondiElimina
  38. Brasile favorito ma solo perchè squadra di casa.
    Colombia può farcela, è più forte. Meno cattiva ma più forte.
    Francia ok. Con il grande Karim può arrivare lontano.
    Germania ok.
    Olanda Messico mi lascia perplesso. Forse Olanda.
    Costarica.
    Messi Svizzera dico Messi.
    Belgio

    RispondiElimina
  39. stefano vienna27 giugno 2014 11:12

    Dopo Immobile martedì pomeriggio, adesso un altro ologramma si aggira per il sitollock. Il poeta l'ha battezzato Buran. Pollock non ci far preoccupare, a 50 anni la mente dovrebbe essere ancora relativamente lucida.

    RispondiElimina
  40. Vi invito a leggere il post dello svizzero su fi.it, sotto la news di Cuadrado che a firenze sta bene. Io non ci discuto. Se ne avete voglia voi...

    RispondiElimina
  41. stefano vienna27 giugno 2014 11:23

    Buffon doveva uscire sul cross del gol, ma pure lui è un senatore cacasotto, e comunque viste le ormai pietose condizioni fisiche non ci sarebbe arrivato in ogni caso.

    RispondiElimina
  42. Brasile passa col Cile, ma sarà battaglia;
    - ho un debito di riconoscenza con l'Uruguay, anche senza Suarez potrebbe sbatter fuori la Colombia, se si sveglia Cavani;
    - Francia elimina la Nigeria;
    - Germania fa fuori l'Algeria;
    - Olanda contro Messico equilibratissima;
    - Costarica elimina la Grecia;
    - Argentina a sorpresa eliminata dalla Svizzera;
    - Belgio vs USA, altra gara equilibrata, potrebbe scapparci la sorpresa [spero di no].

    RispondiElimina
  43. stefano vienna27 giugno 2014 11:27

    D'accordo, ma la Grecia passa. Argentina con la Svizzera rischia, al netto della scaramanzia. Gli USA sono stati penalizzati da spostamenti assurdi da una parte all'altra del Brasile e hanno giocato negli stadi più caldi, sono sulle gambe.

    RispondiElimina
  44. appunto...io sono una persona decisamente paziente...ma è dura essere messo costantemente alla prova...

    RispondiElimina
  45. Se me la metti così però c'è quasi da dar ragione a Lud...Non per Gomez - che essendo un realizzatore è più importante di un esterno, per quanto bravo - ma per la sostituzione del colombiano: Bonaventura o Bernardeschi??? Sarebbe un salto indietro abissale. Se invece coi 40 milioni ci compri dei pezzi buoni il discorso cambia.

    RispondiElimina
  46. Non facile uscire su quell'angolo, tagliato e teso e non nell'area piccola ma appena fuori di essa. Non lo vedo colpevole.

    RispondiElimina
  47. stefano vienna27 giugno 2014 12:04

    Colonel, nel 4-3-3 dove lo metti Bonaventura? Ci sono Valero e Rossi a sinistra? Uno tra Bernardeschi e Ilicic a destra, ma il titolare si compra con i soldi di Cuadrado (Valbuena?).


    In un 3-5-2 poi Bonaventura puo fare solo l'interno di centrocampo, ovvero il ruolo occupato da Valero. Chiedo per capire, magari sbaglio io.

    RispondiElimina
  48. No, perché Cuadrado non è ideale per il 4-3-3, perché all'età di Bernardeschi ra nessuno e a quella di Bonaventura quasi. Il rientro di Gomez e di Pepito compenserebbe il gap abbondantemente, nel 4-3-3. Nel 3-5-2 ci sarebbe, è ovvio, da prendere un esterno destro di centrocampo di qualità. Ma anche in quel caso, i due davanti tolgono tante castagne dal fuoco. E non curo il ritorno a piena forma di Ante, quel bobo-bojinovesco.

    RispondiElimina
  49. Bonaventura è da tanto che non gioca a centrocampo, e comunque anche quando lo faceva era un incursore, mica può fare il Borja...Quest'anno ha giocato largo sulla sinistra, un po' come faceva Ljajic qui da noi, ma accentrandosi meno, correndo e rientrando di più, ma con molti meno colpi in canna. Dieci milioni per lui son soldi gettati al vento, mossa scadentissima. Poi addirittura leggo su sitone: "un accordo, sulla base di 10 milioni di euro ed il prestito con diritto di riscatto di Rafal Wolski, che è valutato 4 milioni di euro"...scritta così sembra che Wolski sia OLTRE ai 10 milioni, ma spero sia un errore di scrittura, Pradè sarebbe al delirio.

    RispondiElimina
  50. Bonaventura è a sinistra, Pepito può ben tenere la destra. Borja non c'entra nulla nel tridente.

    RispondiElimina
  51. Non ho mai parlato di Bonaventura in 3-5-2, peraltro.

    RispondiElimina
  52. Ma io spero proprio che non si giochi col 4-3-3, perché Rossi a sinistra è ancor meno adatto di Cuadrado a tale modulo! Pepito deve orbitare attorno al centravanti ed inserirsi velocemente al tiro, con il ginocchio che si ritrova mica puoi metterlo a sfiancarsi 90' sulla fascia!

    RispondiElimina
  53. Io quest'anno ho visto Bonaventura maturato. Per me, ottimo acquisto. Certo, implica una precoce bocciatura di Wolski, sulla quale solo il tempo darebbe torto o ragione.

    RispondiElimina
  54. stefano vienna27 giugno 2014 12:08

    Allora l'arrivo di Bonaventura prevede il passaggio al 4-4-2 ovvero l'addio ai tre tenori. Nel 4-3-3 non avrebbe spazio (c'è pure Rebic che può fare il vice-Rossi) e non penso che si mettano a spendere 10 milioni per la riserva di Rossi, non penso che i Della Valle siano così scemi e che, dopo Ilicic, diano carta bianca a Pradè.

    RispondiElimina
  55. stefano vienna27 giugno 2014 12:09

    Rossi a destra, non scherziamo dai.

    RispondiElimina
  56. Poi che c'entra com'era Cuadrado prima dei 25 anni, noi lo valutiamo per quel che è ora. A Bernardeschi e Bonaventura, ammesso per assurdo che abbiano tali mezzi, ci vorranno anni per assurgere a quei livelli, noi abbiamo bisogno di giocatori forti e pronti ora.

    RispondiElimina
  57. Pepito non deve sfiancarsi, da esterno di 4-3-3. Partendo da destra ha giocato diverse volte e io non sono così pessimista come te sul suo ginocchio. Con tutto ciò, ritengo il 3-5-2 modulo preferibile e preferenziale. ma il 4-3-3 va tenuto nel caricatore. Ti ho già detto, poi, che Gomez e Pepito compensano la differenza con Cuadrado. Il budget è questo, Cuadrado va venduto, la soluzione perfetta non c'è. Sono convinto che con le cessioni di Juan, di Savic e del menu fretin possiamo allestire una squadra da vertici assoluti. Certo, non ripetendo Ilicic, Matri, Yako, tanto per dire.

    RispondiElimina
  58. stefano vienna27 giugno 2014 12:15

    Con Rossi è un finto 4-3-3, Valero si allarga sulla fascia. Non che mi faccia impazzire come soluzione. Ma il punto è un altro: Bonaventura o fa la riserva di Rossi se si continua con i tre tenori, ma c'è già Rebic (forse non ci si fida molto di Rossi e del croato), oppure si passa ad un classico 4-4-2 ovvero con Valero in mezzo più un mediano e quindi Bonaventura esterno di ccentrocampo.


    Bonaventura penso segnali l'abbandono dei tre tenori, mossa che io considero azzeccata, anche se non conosco bene Bonaventura.

    RispondiElimina
  59. Non capisco perché Bonaventura non avrebbe spazio nel 4-3-3: come ho scritto, lo avrebbe eminentemente nel 4-3-3. Del resto, sono accademismi: ormai è nostro, come ormai Juan è via. Vedremo/vedrete Montella cosa ne farà, visto che mi hanno negato LUCIANO.

    RispondiElimina
  60. Borja non si deve allargare, deve giocare a centrocampo. Per il resto, già detto e spiegato.

    RispondiElimina
  61. stefano vienna27 giugno 2014 12:22

    D'accordo, ma appunto sarebbe un 4-4-2 o un 4-3-1-2 se arrivasse un Valbuena os imili.


    Bonaventura, Valbuena, un mediano-regista con i controcazzi, e il resto del cucuzzaro in difesa. Restano Ilicic e Bernardeschi (da alternarsi a destra) oppure arriva anche un esterno di centrocampo con i controcazzi, Mati, Pizarro a fare da chioccia.


    In difesa se arriva qualcuno che offre 12-15 milioni per Savic impacchettarlo per benino.

    RispondiElimina
  62. E' molto presto per giudicare, l'acquisto di Bonaventura andrà contestualizzato. Per ora, mi sento di dire che se pensiamo di sostituire Cuadrado con Bonaventura tout court, passando al 4-3-3, il passo indietro è abissale. Non voglio passare come un denigratore di Bonaventura, anzi sono anni che dico che è tra i migliori giovani [vabè, ormai ha 25 anni...] italiani, ma ha senso preso a 4/5 milioni, e come alternativa. Da titolare a 10 milioni son soldi gettati, per me.

    RispondiElimina
  63. stefano vienna27 giugno 2014 12:24

    Chiaro, ma Gomez-Rossi davanti, Valero mediano, Bonaventura esterno. E' l'unico modo per far giocare Bonaventura titolare. Per me andrebbe più che bene.

    RispondiElimina
  64. Ma perché mai dovremmo trovare il modo di far giocare Bonaventura titolare, perché Pradè ha avuto lo sghiribizzo di pagarlo 10 milioni, bissando l'operazione-Ilicic?

    RispondiElimina
  65. Secondo il Buk la juve prende Nastasic...

    RispondiElimina
  66. stefano vienna27 giugno 2014 12:41

    Non può essere 4-3-3 e Bonaventura. Al massimo, il 4-3-3 classico come alternativa per dare fiato a Rossi, Bonaventura o Rebic ali. Ci provo io:


    4-4-2


    difesa (non mi azzardo)
    Valbuena-centrocampista coi controcazzi-Valero-Bonaventura
    Rossi-Gomez


    A centrocampo restano uno tra Ilicic e Bernardeschi (riserve di Valbuena), Mati, Pizarro (chioccia e in caso di 4-3-3), Vargas (riserva di Bonaventura). Davanti Rebic e Babacar (che a me però non convince).

    RispondiElimina
  67. stefano vienna27 giugno 2014 12:45

    Ha spazio, come vice-Rossi. Rossi per natura fa la seconda punta, non l'esterno nè a destra nè a sinistra, come ti fa notare anche Deyna. Se finora s'è parlato di 4-3-3 era più per Cuadrado e perchè dei tre tenori Valero chilometrava anche sulla fascia.

    RispondiElimina
  68. stefano vienna27 giugno 2014 12:46

    Rossi a destra avrebbe bisogno di un Valero di destra -un franchista insomma.

    RispondiElimina
  69. stefano vienna27 giugno 2014 12:47

    Comunque io spero che non si riparta con i tre tenori. Altrimenti prendiamoci l'allenatore del Messico o quello della Colombia.

    RispondiElimina
  70. stefano vienna27 giugno 2014 12:49

    Magari lo trovano pure con i soldi Cuadrado, che ne so un Guardado.

    RispondiElimina
  71. Vabè, io intanto sogno assieme a Mc Guire: Neymar-Messi-Suarez per il Barça!

    RispondiElimina
  72. Sono peraltro incazzato nero con Sabella, me lo sentivo e ne avevo già parlato: Mondiale probabilmente finito per Aguero - già comunque in cattive condizioni, e si vedeva - Higuain del tutto fuori forma e mai ripresosi dai problemi fisici di fine campionato...e Tevez a casa! Ma si può??!

    RispondiElimina
  73. Bonaventura non può fare ormai l'esterno di 4-4-2. Non c'è regresso abissale con lui, vincemmo lo scudetto cedendo Hamrin, Brugnera (che ci farebbe un sacco comodo, adesso) e Albertosi (lui poi, non vi dico). I giudizi devono essere sistemici e non ad hominem (già detto). Inoltre, possiamo adottare il 4-3-3 (anch equesto già detto) di seconda battuta, mettendo che (già detto) per il 3-5-2 è ovvio che ci vuole un esterno destro di centrocampo di qualità (anche a sinistra). Hegazy a fianco di Rodri però m'intriga un sacco, solo per questo vorrei vedere difesa a quattro (con due terzini nuovi: ma io resto un fiducioso del Fac, ve lo dico chiaro). A centrocampo, Mati Valbuena Borja sono parecchia roba: Pek molte partite dalla panca e poi servono altre due riserve. 21 milioni spesi finora: ne rimangono una ventina dopo la cessione di Juan, cui aggiungere il deca che, sembra, qualche citrullo vuol mettere in Savic e un'altra decina dalla cessione della paranza (ma forse si può rosicchiare anche un po' di più). Totale 40 milioni. Per comprare due terzini titolari (14), due esterni di centrocampo titolari (18), due buone riserve di centrocampisti centrali (8). S'arrangi Pradè.

    RispondiElimina
  74. Vediamo anche di stabilire quale sia la nostra dimensione: ADV ieri parlava di squadra che deve stare costantemente tra le prime SEI, per aprrofittare delle annate storte delle altre...I nudi fatti dicono che son due anni che arriviamo quarti [due anni fa terzi sul campo], dato positivo, ma che ogni anno vendiamo un pezzo pregiato [Nastasic, Jovetic, Ljajic, quest'anno Cuadrado]. La domanda è: riusciremo mai con questa politica a puntare a qualcosa di più, a vincere qualcosa? La coperta è davvero troppo corta? Per me la risposta è negativa, non si può vincere niente, se ogni anno si cede un pezzo buono o ottimo, pur comprandone altri. Una squadra va assemblata e fatta crescere insieme per almeno due anni. Si può però fare altrimenti, o è questo il massimo a cui possiamo aspirare?

    RispondiElimina
  75. Brugnera, mitico falso nueve!

    RispondiElimina
  76. Meglio quando arretrò a centrocampo.

    RispondiElimina
  77. Vendere Cuadrado è inevitabile per qualsiasi squadra italiana, Deyna, i DV non c'entrano nulla e volere un giocaore dello stesso valore attuale di Cuadrado significa non vendere Cuadrado oppure ripiazzare sul mercato tutti e 40 i milioni guadagnati dalla sua cessione. Ognun vede quanto quagli. Siamo arrivati terzi l'anno scorso, Deyna, e quest'anno gli infortuni, irripetibili in doppietta, di Gomez e Pepito e gli errori bestiali di Montella ci hanno tolto ugual piazzamento. Investimenti quali quelli che sotto ho illustrato ci porterebbero a lottare per il vertice.

    RispondiElimina
  78. In pratica è una rifondazione...Punto per punto: Hegazy per me non è il pippone che molti dipingono, anzi, ha grandi qualità, ma dopo tanta inattività ha bisogno di giocare, e in una realtà "minore" rispetto a Firenze, sarebbe rischio enorme partire con lui titolare, specie a fianco di un altro non veloce come Rodriguez; di Roncaglia non parlo nemmen più, non tanto perché non lo stimi e gattianamente lo abbia bocciato, ma mi sembra che Montella proprio non lo veda più...per me potrebbe benissimo restare, anche da semi-titolare; Valbuena è un bel giocatorino, un Iniesta dei poveri, ma non è che mi esalti, dipende dal prezzo, a 30 anni, e non è nemmeno di facilissima collocazione; un centrocampo Mati-Valbuena-Borja ha pochissimo peso specifico, in diverse partite verremmo fatti a pezzi; inoltre, non punterei mai su Mati titolare, visti i continui problemi fisici [quanto a sicurezza nei suoi mezzi, invece, lo vedo in crescita]; un esterno a sinistra molto valido potrebbe essere Guardado, e a destra?

    RispondiElimina
  79. Perché vendi Cuadrado è una rifondazione? Perché Pek è finito è una rifondazione? No! Valbuena giocatorino? Ma via!

    RispondiElimina
  80. Poi: il peso specifico del nuvo centrocampo sarebbe pari a quello già visto negli ultimi due anni. Mati ha avuto problemi fisici sempre diversi, se partiamo dalla sfiducia non si costruisce mai nulla.

    RispondiElimina
  81. Non sono troppo ottimista su Gomez e Rossi: lo spagnolo-tedesco, dopo una carriera da indistruttibile, si è rotto due collaterali diversi nello stesso anno, sfortuna certo, ma anche segnale di qualche scricchiolio nel fisico; Pepito ha un ginocchio operato due volte al crociato, e lesionato ancora una terza volta, è sul filo del fine carriera, ha una spada di Damocle sul capo. Per questo auspicherei due alternative di grande credibilità, per non spremerli come limoni, cosa che aumenterebbe a dismisura il rischio. Di Rossi lo dissi anche l'anno scorso, e fui purtroppo facile profeta, mentre c'era chi lo voleva "cannibale" [non in senso luisitiano] da far giocare sempre e comunque. Non sono per tenere a tutti i costi Cuadrado, probabilmente non si può nemmeno a volerlo, ma non mi fido delle soluzioni di Pradè. Vedremo.

    RispondiElimina
  82. Giocatorino anche alludendo al fisico, non nel senso di Buonaventura o Florenzi...E' però vero che è sempre rimasto a metà del guado, sa giocare a calcio, ma non è mai diventato un campione da grande squadra, me lo concederai.

    RispondiElimina
  83. Altro giocatore che vedrei benissimo a Firenze è Etxebarria, adattissimo al centrocampo della Maquina: ormai esperto, molto intelligente, gran visione di gioco, bel piede, duro quanto basta, e bravo anche al tiro e sui piazzati.

    RispondiElimina
  84. Dovessi rifondare la Spagna, ripartirei proprio da Extebarria, Borja e Thiago Alcantara, a centrocampo, più un interdittore come Javi Martinez...

    RispondiElimina
  85. Togliete le catene a Macìa! Fatelo scatenare di nuovo sul mercato!

    RispondiElimina
  86. http://www.violanews.com/news-viola/quote-rosa-ecco-chi-sono-le-due-consigliere-viola-20140626/



    Colonnello, basta e un mettin bocca sul mercato! Via vo a pranzo

    RispondiElimina
  87. Deyna, ma tu col cappotto di Napoleone (di Totò, cioè...), quanto credi di ricavarci? Hai Gomez e Pepito, hai Rebic e ti rientra Babà e vuoi altra roba in attacco? Che poi Pepito sia stato spremuto da Vincè, che monta? E' per questo che io chiedo LUCIANO! Su Valbuena: ma noi, siamo squadra da più che Valbuena, terzi sul campo e nell'anno successivo terzi negati da Montella in un campionato di seconda fascia come quello italiano? Ma guarda che quando ci capita il campione è: 1) per culo; 2) per scommessa; 3) per fiuto del Raven di turno. I più di Valbuena a gioco corretto non ce li possiamo permettere, tutto qui. E Valbuena, dentro un meccanismo che funziona, va strabenone. Peraltro, io non giudico un calciatore dal ranking del suo club di appartenenza. Fosse così, il Bati chi sarebbe mai stato?

    RispondiElimina
  88. https://www.youtube.com/watch?v=X1sR1AxjM-4

    RispondiElimina
  89. Deyna, l'accostamento io lo servii scherzosamente già tre anni fa almeno allo Schreber, che esaltava il Nostro coi suoi consueti accenti tonitruanti (come spiegò mirabilmente Vitalogy a suo tempo, Yo el Supremo prende in blocco le formazioni degli under e le scaraventa in faccia agli zombi, additandoli a futuri campionissimi: una volta su cento incespica sul nome buono, che vuoi farci? E' statistico...).

    RispondiElimina
  90. Ah, allora quell'ennesima perla me la persi! Ripeto comunque, ad evitare fraintendimenti, che a me Bonaventura va bene, è utile, ma non da titolare fisso e a prezzo esorbitante. Dovrò ripensare il mio 3-5-2 di ieri, però, visto che Cuadrado sembra parta...

    RispondiElimina
  91. Portieri: Bardi (Livorno), Cragno (Brescia), Leali (Spezia);
    Difensori: Ceccherini (Livorno), Chiosa (Bari), De Col (Virtus Lanciano), Murru (Cagliari), Romagnoli (Roma), Rugani (Empoli), Sabelli (Bari);
    Centrocampisti: Battocchio (Watford), Benassi (Livorno), Cataldi (Crotone), Crisetig (Crotone), Dezi (Crotone), Molina (Modena), Viviani (Latina);
    Attaccanti: Bernardeschi (Crotone), Comi (Virtus Lanciano), Fedato (Catania), Trotta (Brentford). - See more at: http://www.superscommesse.it/notizie/probabili_formazioni/u21_europei/convocati_under_21_italia__la_formazione_degli_azzurrini-2189.html#sthash.eurASXhc.dpuf



    E' da qui, dunque, che uscirà il prossimo craque, il prossimo talento da proporre senza sosta a Pradè!

    RispondiElimina
  92. Occhio a Battocchio!

    RispondiElimina
  93. http://www.firenzeviola.it/ex-viola/pbruno-meglio-undici-suarez-che-undici-chiellini-159285



    Pasquale Bruno uno di noi! Daje al marica, ahahaha

    RispondiElimina
  94. Con Gomez-Rossi e senza Cuadrado inevitabili il 3-5-2 o il 4-4-2. Rossi che parte da destra mai visto e mai lo vedremo, quindi, con Bonaventura, Il 4-3-3 sarebbe improponibile. Valbuena più incisivo e fantasista di Borja, ma non tale da sostituire il Colombiano.

    RispondiElimina
  95. Di questi, a parte il "nostro" Bernardeschi, mi sembra forte Bardi (che in realtà è dell'Inter), non è male Romagnoli e parlano benissimo di Leali (che in realtà è dei gobbi) e Comi (che se non sbaglio è del Milan; dovrebbe essere il figlio di quel Comi che giocava nel Toro e nella Roma fra gli 80s e i 90s), nonché di Ceccherini. Gli altri sinceramente non li conosco.

    RispondiElimina
  96. stefano vienna27 giugno 2014 15:26

    Su Rossi: le poche volte con Gomez ha fatto la seconda punta, con Cuadrado largo a destra e Valero che si allargava spesso a sinistra (Valero tende ad allargarsi in fase di possesso palla, ma non fermandosi quasi mai copre anche la posizione centrale, a volte lo trovi che chiude a destra). Il 4-3-3 s'è fatto solo con Rossi centrale, Joaquin e Cuadrado sulle fasce, andava bene solo perchè Rossi la buttava dentro una sì e una no.


    Valbuena era per dire un nome comunque di valore sulla destra. Se va via Cuadrado, oltre al vice, ci sono i soldi per ripensare il progetto tecnico-tattico, soprattutto a centrocampo. Davanti purtroppo bisogna sperare che Rossi e Gomez tornino ai massimi livelli, magari con un'alternativa valida a testa per farli riposare ogni tanto e non spremerli. Il punto è che se Bonaventura è l'alternativa a Rossi, non vale la pena spenderci 10 milioni anche se poi alla fine sarebbero 6+Wolski, si ripeterebbe l'errore su Ilicic, pagare tanto un giocatore che a rosa completa farebbe panchina. A quel punto il vice-Rossi ce l'abbiamo già a costo zero, Rebic e alla peggio ti tiene pure Wolski.



    I problemi l'anno scorso sono stati a centrocampo, troppo macchinoso e prevedibile che costringeva Cuadrado a giocare schiacciato. Magari con Valbuena al posto di Cuadardo, i tre tenori (la Maquina classica) andrebbero pure bene, e con 40 milioni due di ottimo valore li trovano.

    RispondiElimina
  97. stefano vienna27 giugno 2014 15:28

    Comunque se va via Cuadrado per 40 milioni, sono fiducioso. Se resta c'è il rischio che tra infortuni e sacrifici vari, si ripete al massimo l'annata dell'anno scorso, gioco noioso incluso.

    RispondiElimina
  98. Nemmeno lo Schreber li conosce ma ti dirà che sei uno zombi se non riconosci la loro grandezza (dai quindici milioni in su: se li compri adesso, bada!).

    RispondiElimina
  99. L'importante è che Montella abbia le idee chiare sulla difesa, a 3 o a 4. La scelta è dirimente, il resto, il centrocampo, perché l'attacco è al completo, è una logica conseguenza o comunque dovrebbe esserlo. Certo, se si tiene Ilicic, che per me non è né carne né pesce, è facile andare in confusione tattica.

    RispondiElimina
  100. No, 4-3-3 fattibile e unico modulo possibile con Bonaventura in campo, a meno di non pensare a un 4-3-1-2.

    RispondiElimina
  101. Deyna, le parole di Pasquale sono l'elogio di uno psicotico a un altro psicotico.

    RispondiElimina
  102. Allora Rossi a destra. Secondo me non c'incastra.

    RispondiElimina
  103. Colonnello, Bonaventura è un centrocampista di sinistra, non una punta, come non lo è Cuadrado. Buono quindi per il 4-4-2 o il 3-5-2. Io insisto, finché i fatti non mi dranno torto, eheh!

    RispondiElimina
  104. stefano vienna27 giugno 2014 15:40

    quello che proponi te non è un vero 4-3-3, cioè lo è guardando wikipedia:


    Valbuena-regista/incontrista-valero
    Rossi-Gomez-Bonaventura


    in realtà è un 4-3-1-2 oppure un 4-4-2, dipende se Bonaventura gioca più dietro le punte o più largo a sinistra


    Insomma ci stiamo incartando sui numeri.


    Comunque a prescindere dai numeri a me non dispiace affatto, anzi rimarrebbero anche i soldi per rinforzare la difesa.

    RispondiElimina
  105. No, non è un centrocampista di sinistra, è un trequartista che ha giocato anche esterno di 4-3-3. Vedremo.

    RispondiElimina
  106. stefano vienna27 giugno 2014 15:43

    Gonfia, in un 3-5-2 non ce lo vedo nemmeno io. Ma Colonel sbaglia chiamandolo 4-3-3. Sarebbe un 4-3-1-2 con Bonaventura che parte dietro le punte o un 4-4-2 con Bonaventura largo a sinistra.


    Rossi farebbe la seconda punta come ha sempre fatto, fino all'esperimento falso nueve.

    RispondiElimina
  107. stefano vienna27 giugno 2014 15:46

    Trequartista quindi 4-3-1-2. Se gioca esterno però Rossi non va largo a destra (dove cis arebbe Valbuena in ogni caso), Rossi va solo più vicino a Gomez e allora si può parlare -sulla carta- di 4-4-2.


    Il 4-3-3 non ci sarebbe perchè Rossi non partirà MAI largo a destra e lo stesso Bonaventura, come dici anche tu, è più trequartista, non ala pura.

    RispondiElimina
  108. stefano vienna27 giugno 2014 15:49

    Per concludere poi me ne vado, stiamo dicendo un pò tutti la stessa cosa, ma usiamo numeretti diversi. Mi avete comunque tranquillizzato, Bonaventura trequartista o esterno può contribuire a cambiare assetto tattico, ovvero rinunciando ai tre tenori -Montella permettendo. E con l'addio di Cuadrado potrebbe finalmente arrivare un centrocampista con le caratteristiche citate da Deyna, ovvero uno con tecnica e controcazzi che ci serve come il pane.

    RispondiElimina
  109. Ribadisco che la scelta del modulo della difesa, e da qui si può partire per sviluppare vari moduli, sia fondamentale. Certo che quella a 4 offre più soluzioni di quella a 3, senza dubbio.

    RispondiElimina
  110. stefano vienna27 giugno 2014 15:50

    Di 4-4-2 atipico magari ovvero di un 4-2-4, che è poi il modulo vincente di questo Mondiale.

    RispondiElimina
  111. Non è necessario partire largo a destra, nel 4-3-3, e nemmeno a sinistra. Comunque Bonaventura sa tenere la fascia più di Pepito.

    RispondiElimina
  112. stefano vienna27 giugno 2014 15:53

    Sintesi cortissima:


    4-3-1-2


    oppure


    4-2-4

    RispondiElimina
  113. stefano viennna27 giugno 2014 15:55

    Appunto, Pepito vicino a Gomez, Bonaventura più largo, a destra Valbuena o chi per lui.


    Io lo battezzo 4-2-4, tu lo chiami 4-3-3. Amen.

    RispondiElimina
  114. stefano vienna27 giugno 2014 16:02

    Comunque sarebbe come se il primo anno si fosse giocato con:


    Cuadrado-Toni-Jovetic-Ljajic.


    Voi ce lo vedete Montella? Io no.

    RispondiElimina
  115. Sì, ma - numeretti a parte - state tutti costruendo una formazione con Bonaventura titolare, cosa che comporterebbe uno scadimento netto e irrecuperabile della Maquina. Un altro "colpo" del genere, magari in difesa [ma Rossettini mica sarà stato preso per fare il titolare?], e un nuovo infortunio a Rossi o a Gomez [entrambi di nuovo è cosa irripetibile anche per la Fiorentina, spero], ed è centroclassifica che più anonimo non si può...Ragazzi le altre si rinforzeranno eh, credo, mica restan le stesse...

    RispondiElimina
  116. Io dubito fortemente che prenderemo SIA Bonaventura SIA Valbuena (per di più tendendo Ilicic e magari pure Bernardeschi).


    Deyna, penso che Rossettini - se viene - farà la riserva, al posto di Compper.

    RispondiElimina
  117. Riserva va benissimo anche lui, due anni fa mi aveva ben impressionato, poi credo abbia avuto guai fisici...

    RispondiElimina
  118. Bonaventura mi piace, ricopre due/tre ruoli in avanti, trequartista, ala, seconda punta in emergenza ma non lo vedrei male neanche interno di centrocampo, mezz'ala, e Montella che ha il vizio del Pranda di stravolgere i ruoli ci sta che lo impieghi anche in quel modo. Valbuena lo lascerei dove si trova, trequartista e basta, inutile in altre zone del campo, discontinuo come pochi e "invecchiato" nell'OM, qualcosa vorrà pur dire, mi sembrano soldi gettati. Cuadrado verrà ceduto, per ovvi motivi, con quei soldi ci facciamo un'altra mezza squadra con Pradè e Macìa, assurdo tenerlo col rischio che non rifaccia una stagione come questa. Tifo Colombia perché vada avanti, magari altri 5-6 milioni in più si strappano se fa una partita delle sue con l'Uruguay.

    RispondiElimina
  119. Bonaventura è bravo ma non so quanto valga più di un Wolski al quale si desse davvero fiducia. Tecnicamente non credo ci sia nessun gap, la differenza possono farla le palle ma per vedere se ci sono bisogna dare un po' di continuità agli individui, Bonaventura nell'Atalanta l'ha avuta, Wolski nella Fiorentina no.

    RispondiElimina
  120. Tecnicamente Wolski è di un altro pianeta rispetto a Bonaventura, che ha però più corsa e maturità. Il discorso di far giocare i giovani non vale solo per gli italiani, Montella non ha proprio visto Rebic e Wolski. Uno che sarebbe gravissimo perdere è Vecino, per me ha tutto per poter diventare un grosso giocatore...Ah, ho letto di Chico, se davvero è ai livelli dei tempi dell'Atletico sarebbe da prendere al volo, se lo dan via a poco come dici

    RispondiElimina
  121. Valbuena anch'io lo lascerei dov'è. O dove lo metti? a lottare con Mati per fare la prima riserva? Per me ci vuole soprattutto un laterale sinistro con i controcazzi, prima di tutto, poi un Jordi Clasie per accompagnare la pensione di Pizarro e un Ralf o un Francisco Silva per la pensione di Ambrosini. Davanti abbiamo già Rossi, Gomez e Rebic, o chi ti viene a giocare? Ovvio che per un anno deve rimanere Cuadrado se non quello con i controcazzi ci vuole anche a destra.

    RispondiElimina
  122. Non l'ho visto giocare personalmente se non un paio di volte (una col S.Paolo fece un partitazzo, migliore in campo, 8,5 di voto, però non credo che quello sia il livello normale se no qui son ciechi), però gioca nel Coritiba che quest'anno va molto bene ed ho letto bene di lui. Essendo fuori dai giri importanti e con 27 anni (è un '87) non costa un cazzo. Non è un fenomeno ma uno che farebbe un monte di comodo sì

    RispondiElimina
  123. Gente, ma voi mangiate caviale a colazione... Valbuena prima riserva? E' il cardine dellla sua nazionale! E' uno che ha disposizioni trottoliniche alla Pek e alla Giresse, va semplicemte arretrato di quel tanto che è già stato arretrato negli anni (ora è centrocampista avanzato, prima giocava proprio a ridosso delle punte). Che poi Wolski sia altro pianeta rispetto a Bonaventura è un'altra sparata: che lo faccia vedere, per ora siamo nel mondo delle idee. In quanto all'utilizzo, giusto porre il problema, ma quando ne parlavo io alzavate il fuoco di sbarramento a difesa di Montella. Il prossimo anno, certo, col ritorno dei due big, con Rebic in palla e Bernardeschi, a Firenze rischierebbe di veder poco campo.

    RispondiElimina
  124. Io pensavo che Valbuena fosse un centrocampista avanzato/trequartista/ala, per cui mi sembrava strano l'acquisto sia del francese che di Bonaventura (avendo per di più Ilicic), ma se tu mi dici che lo comprano per fare il nuovo Pek (e sono nani uguale...) è un altro discorso.

    RispondiElimina
  125. Continuiamo a tenere gente che ne fa il salto per se stessa e ne lo fa fare alla squadra, mi riferisco a Wolski, a Vecino; quanti Vecino ci sono in giro per l'Italia? Wolski l'abbiamo visto decidere una partita e poi eclissarsi...l'abbiamo rivisto prendere botte, sparire e ogni tanto svolazzare sul pallone. Sarebbe ora di gente concreta, più forte. Discutere Valbuena non lo concepisco, abbiamo tutti il palato superfino.......

    RispondiElimina
  126. Bernardeschi in rosa, Wolski a svernare (dove stanno tutti 'sti polacchi forti? L'ondata Lewandowski, Blaczozwiskiqualcosa ha illuso un po' troppe persone. Polonia?? Polonia? Ah ah ah ah ah ah ah...non partecipa a mondiali o europei dai tempi di....Deyna...ah ah ah ah ah

    RispondiElimina
  127. Di Vecino in giro per l'italia ne vedo veramente pochi o punti, con quelle caratteristiche.

    RispondiElimina
  128. Parlavo di tecnica, Colonnello, e in quello Wolski se lo mangia a colazione, Bonaventura. Per ora manca il resto, e non è poco [robustezza fisica e di gioco, continuità, ecc ecc], è giusto mandarlo a giocare, non perderne il controllo. Può darsi che sarà un flop, ma se si migliora diventa una stella, con lui non ci sono mezzi termini...

    RispondiElimina
  129. Partecipare ha partecipato anche di recente, ma con magri risultati...

    RispondiElimina
  130. Il Colonnello ha l'aspirazione di pirlizzare ogni trequartista dotato di tecnica e di visione di gioco - cfr. Mati, Carraro, ecc - ma l'esperimento non ha troppi risultati positivi, statisticamente. Valbuena non lo vedo per niente in regia...Tra l'altro, se devo tentare, preferisco farlo con Mati stesso.

    RispondiElimina
  131. Deyna, tocca a te!

    http://www.firenzeviola.it/primo-piano/tmw-e-fatta-per-l-argentino-jose-basanta-159302

    RispondiElimina
  132. Basanta nell'Estudiantes mi piaceva un sacco, è un corazziere forte di testa, con un bel senso della posizione, deciso nei contrasti, e molto bravo e freddo nell'uscire dall'area palla ed avanzare, o smistare il gioco. Poi l'ho perso di vista, non vorrei che fosse calato però, se a 30 anni gioca ancora in Mexico...Senza dubbio, fosse quello di qualche anno fa, è un altro che dovrebbe giocare di diritto a fianco di Garay nell'Argentina, al posto di Fernandez, e sarebbe un ottimo acquisto per la Fiorentina, formerebbe una coppia di supercapponi con Gonzalo! Qui c'è sicuramente la mano di Macìa, quindi mi fido, se l'ha scelto vorrà dire che è ancora valido.

    RispondiElimina
  133. PS: dimenticavo, nell'amichevole italia-Argentina ricordo che giocò una discreta partita, anche se fuori ruolo...

    RispondiElimina
  134. Deyna, non so cosa ti faccia pensare che Wolski si mangi Bonaventura tecnicamente. Ma forse lo capirò meglio col tempo. Se a Wolski ne verrà dato, cosa che mi auguro.

    RispondiElimina
  135. Semplice, non è italiano! Ahah, scherzi a parte, mi sembra proprio che abbia un piede molto più dolce, oltre a una fantasia molto più sviluppata. Non che Bonaventura sia uno scarso, anzi, ma Wolski mi sembra molto più bravo palla al piede, anche nel dribbling. Per diventare un grosso giocatore però gli manca [per ora?] il resto, e non è affatto poco...Dovessi metterne in campo uno domani, sceglierei senza dubbio il 25enne Bonaventura, ovviamente.

    RispondiElimina
  136. Grazie, seguo spesso il blog anche se mi fa fatica scrivere. Apprezzo il fatto che fra i vari pareri più o meno tecnici ogni tanto ci sia qualche battuta meritevole

    RispondiElimina
  137. Grande no di certo, ma forse la meno peggio delle tre partite. Suarez e Cavani sono bruttissimi clienti e un gol in 10 ci sta di farselo fare, di riffa o di raffa. Contro gli inglesi, benchè la partita sia stata vinta, la difesa ha ballato molto di più

    RispondiElimina
  138. Oppure negli ultimi campionati, quando faceva il libero

    RispondiElimina
  139. Basanta è presentato come prospetto da Fiorentina.it.

    RispondiElimina
  140. Troppa roba, troppo rimbambito. Nel rimbambimento, qualche idea, anche se ben confusa, ce l'avrei anch'io:
    1) Valbuena è trequartista, anche piuttosto centrale. Difficilmente svaria a sinistra, ma anche a destra non è così "d'habitude". 4-3-1-2, punto. A meno di non voler discorrere di falsi "diez" o falsi "ocho", che lasciano il tempo che trovano. Parlare di far giocar riserva un titolare della Francia, significa aver tanta roba. La viola non mi pare, al momento, sia messa così bene. E comunque dubito che venga, per non giocare.
    2) Bonaventura: invece lo vedo un po' come sostituto di Rossi. Un sostituto che dovrebbe giocare mica poco, se non si vuol tirare il collo a Beppino. In ogni caso anche lui ha quasi sempre giocato in appoggio a Denis, un po' "Cuadradescamente". Nel senso che non si tratta di punta, ma di uno che ha grande gamba, buona tecnica e che si accentra e tira (se la cava anche di testa, pur essendo un piccoletto). Al limite potrebbe giocare anche a destra (senza Gomez e con Rossi?), ancora in appoggio. Trequartista non ce lo vedo troppo. Può farlo, ma in viola, già adesso, c'é di meglio.
    3) Rossi: centro sinistra, sempre. Non gli facciamo fare quello che non sa fare. Con Gomez seconda punta (da verificare), senza Gomez prima punta. Ri-punto.
    4) Wolski: tecnicamente è bravo. Ma quando scappi davanti ai difensori e non punti la porta, ancora ne devi mangiare, di pappa. Crescerà, ma ancora, fisicamente, non regge le sportellate (soprattutto in trasferta). Può giocare le prime di coppa, e poi?
    5) Bernardeschi vuol giocare, l'ha già dichiarato. Può giocare nella Fiorentina? La risposta credo sia ovvia, il suo futuro anche. Lo preferirei a Wolski, se non altro perché fa lista Uefa. Ma a parte il girone europeo, e forse qualche subentro nelle partite facili (Coppa Italia?), non saprei dove metterlo.
    6) Mati si è "pirlizzato" da tempo. Ormai, del trequartista, gli restano solo due tre spunti a partita al massimo. E' un centrocampista. Il Colo Colo è lontano.
    7) Ho perplessità sull'assenza di mercato terzini e centrocampisti. Speriamo sia pretattica, altrimenti ci troviamo in difficoltà, l'anno prossimo. Terzini: Vrsaljko andrebbe bene, se non fosse così caro. Anche il Johnson USA
    non mi dispiace, con tutte la perplessità del caso. Guardado, infine. Terzino è
    sciupato, ma lo prenderei lo stesso, prima che sia tardi. Magari fa la fine di
    Cuadrado, hai visto mai. Centrocampisti: Clasie, Extebarria, Arteta o similia.
    Oppure qualche giovincello di belle speranze, sconosciuto, con le aratteritiche
    giuste.
    8) Cuadrado: l'argomento mi ha stancato. E' un problema di altri, ormai L'aspirazione, se non la speranza, della Fiorentina dovrebbe essere che giochi benissimo ai mondiali (in altro loco c'è chi spera in un JGC11 "minus": cretinerie. Se ne andrebbe lo stesso e incasseremmo di meno). L'obiettivo della Viola deve essere quello di sfondare il muro dei 50.
    Che segni, faccia assist, elimini Uruguay e Brasile, che vinca la coppa del
    mondo. Poi se ne parla, con chiunque.

    RispondiElimina
  141. Da Pedullà più che altro...nnamo bene!

    RispondiElimina
  142. Per farlo vedere bisognerebbe che lo facessero giocare ma non venti minuti ogni cinque partite. I numeri ce li ha, di alto livello, gli manca solidità e continuità che si possono trovare (anche se non è garantito) solo giocando. Bonaventura nell'Atalanta le ha trovate perchè gioca sempre. Comunque io non ho detto che è di un altro paneta, ma che non vedo nessun gap tecnico, anzi, direi il contrario. Siccome si parla di un cambio mettendoci su sei milioni ci penserei. Valbuena è un trequartista che non ci serve, che spostato indietro sarebbe capace di fare il Pizarro è tutto da dimostrare.

    RispondiElimina
  143. stefano vienna27 giugno 2014 20:08

    Ma se va via Cuadrado mi sembra il minimo.

    RispondiElimina
  144. stefano vienna27 giugno 2014 20:11

    Forza Colombia!

    RispondiElimina
  145. stefano vienna27 giugno 2014 20:12

    Anche a me piace, certo non è un tenore, ma appunto, meglio il boogie woogie.

    RispondiElimina
  146. stefano vienna27 giugno 2014 20:16

    Lasciamo stare i nomi, serve uno che prende il posto di Cuadrado, due centrocampisti buoni -un regista pronto, ma da far crescere dietro a Pizarro e un interno destro che gioca, legna e tira.


    Poi si può anche puntare su Bonaventura a sinistra, meglio di Joaquin o di Vargas come siamo stati abituati quest'anno in caso di assenza di Gomez o Rossi e magari per provare un 4-2-4 (rinunciando ai tre tenori).

    RispondiElimina
  147. Un terzino di 19 anni comprato per 40 mln. Ogni limite ha una pazienza! Troppo avanti Totò!

    RispondiElimina
  148. Valbuena non può fare il Pek, non è un mediano regista arretrato alla Pirlo, né alla Pek appunto, è un trequartista puro che non ha nemmeno troppi trascorsi in nazionale nella quale ha esordito a 25 anni, 36 presenze incidendo pochissimo se non quest'anno appena di più. Non ha statistiche che fanno tremare i polsi, viaggia a 0,14 di media goal in campionato, pochissimo per un trequartista ma si salva appena con gli assist. Anche in nazionale non ha mai fatto chissà cosa quanto ad assist e goal, prima di destinare 10 mln su un giocatore così di 29 anni ci penserei non una ma mille volte, pare costi 14, neanche da pensarci. Giresse era un'ala pura in ogni caso. Con i soldi di Cuadrado non si reperisce un altro di pari valore ma si tappano e si riempono falle in ogni dove nella rosa, si perde qualcosa in una fascia ma si guadagna tanto, se ben investiti, in tutti gli altri settori. Hai detto poco. Wolski tecnicamente sarebbe un'eccellenza, in serie A con quei piedi se contano qualche unità meglio, forse, ma sono d'accordo sulle definizioni di scarso carattere e poca prestanza fisica. Di sicuro non le migliora con gli allenamenti ma giocando, eppoi non lamentiamoci della scarsa pazienza che si riserva ai giovani, in una squadra di periferia avrebbe tutto il tempo per svezzarsi, a chi è di memoria corta ricordo il Cavani del primo anno palermitano che di partite ne ha giocate parecchie di più apparendo oggetto misterioso, gli ci sono voluti due anni prima di convolare a nozze col Napoli e non da campione ancora, benché siano ruoli differenti sarebbero dati da mandare a mente, da Wolski si voleva incidesse con spezzoni regalati in qua e la, Gesù Cristo forse, Rafal Wolski no di sicuro. Se non abbiamo tempo mandiamolo a crescere ma vediamo di non correre rischi come con Vecino che pare verrà preso in toto dal Cagliari e non mi pare una genialata come operazione, va bene sfoltire ma se si parte dai prospetti per riuscirci mi pare che dall'esperienza non si sia imparato un'emerito caxxo!

    RispondiElimina
  149. Vecino tutto al Cagliari? Sarebbe cazzata enorme. Giresse ala? Ti confondi mica con Ginola?

    RispondiElimina
  150. Se uno si ferma a Wiki vien fuori un bel centrocampista generico, e qui si aprono tante diversificazioni, tutte son bone, chi se lo ricorda ?! Se uno ha voglia di scavare trova due o tre link alla pietrasantina in calore in cui convergono tutti sull'ala pura come ruolo naturale. Questo non esclude che cotanto giocatore, con la classe che aveva, potevi spostarlo 10 metri dietro, 10 più al centro o 10 più avanti ma ala era e come ala ha agito, anche con statistiche alla mano, reperibili in ogni dove.

    RispondiElimina
  151. Valbuena però, numeri alla mano, non è mai partito ala, ruolo che ha ricoperto in emergenza o a cambi avvenuti ma con scarso costrutto, non è nelle sue corde.

    RispondiElimina
  152. Lo ricordavo come un piccoletto, un tracagnotto molto bravo, che giostrava a centrocampo nella Francia di Platini e Tigana...Che stesse sull'ala non mi pareva, tranne spostamenti sporadici, ma non ho mai seguito il calcio francese, quindi tutto può essere

    RispondiElimina
  153. Giresse era il regista della prima Francia di Platini, l'uomo di Hidalgo in campo: Tigana a far movimiento movimiento attorno, Platini il genio. Del resto, col fisico alla Valbuena (più tozzo ancora) che aveva non avrebbe potuto far l'ala nemmeno come figurina. Valbuena è giocatore sottostimato: già, come scrivevo, ha arretrato raggio d'azione negli anni, adesso dovrebbe essere portato in posizione pizarrica per la quale ha qualità, morfologia, passo. Sarebbe ottimo acquisto. In Francia è valutato secondo valore. In Francia valutavano anche Frey secondo valore reale (ahahahahahahahahahah!).

    RispondiElimina
  154. Deyna, Basanta sembra essere un difensore forte di testa, ma sarà mica lento? A noi ne serve uno veloce, da mettere accanto a Gonzalo.

    RispondiElimina
  155. Quindi ?! Platini, Tigana e Giresse tutti centrocampisti offensivi da mezzo campo in avanti......e sulle ali ?! In attacco chi ci giocava ?! eh eh eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  156. Sul breve ovviamente non è un Vierchowood, essendo alto quasi 1.90, ma per l'altezza non è per nulla lento. Compenserebbe comunque con tanto senso della posizione...Non voglio comunque "responsabilità", io lo ricordo bene all'Estudiantes anni fa, e l'ho rivisto di recente nell'Argentina, ma in Messico non l'ho mai seguito. A giudicare dalle ultime partite nell'Albiceleste sembrerebbe ancora piuttosto buono, però. Rispetto a Savic, ad ogni modo, ha tutt'altro acume calcistico...

    RispondiElimina
  157. Ai tempi di Platini il gioco non partiva dalla mediana come oggi, alla Pirlo o alla Pek tanto per capirsi, Giresse giostrava sulla destra, Platini a inventare, da trequartista puro e Tigana ad alternarsi con lui nel mezzo con possibilità di scorribande sulle fasce, non è che a scriverlo tante volte cambiano ruoli, numeri e impiego dei giocatori. Le fonti sono disponibili per tutti.

    RispondiElimina
  158. Tornando sui tracagnotti, le ali non sono filiformi a slanciate, nel passato e ancora oggi ci sono tracagnotti e mezze seghe, basta che siano veloci e agili ma la lista sarebbe troppo lunga.........qualcosa reperite pure voi.

    RispondiElimina
  159. Certo, per il calcio dell'epoca era un centrocampo che non filtrava una sega, anche considerando Trésor libero puramente offensivo, praticamente un centrocampista aggiunto. Era la filosofia di Hidalgo, che sprezzava il nostro calcio ma ne rimediava regolarmente. Comunque, bisognava esserci, nel 1982, aver visto le partite, conoscere il calcio francese.

    RispondiElimina
  160. Non c'era il medianaccio Fernandez a coprire i tre tenori Platini-Tigana-Giresse?

    RispondiElimina
  161. Sulle ali ci giocavano se non erro Rochetau e Six, come già nel '78...Non ricordo però chi fosse nell'82 il centravanti [nel '78 Lacombe, il matador di Zoff col gol-lampo]...che abbiano giocato col falso nueve? Ahaha

    RispondiElimina
  162. Dopo, Anto.

    RispondiElimina
  163. Brevilinei sì, certo. Di mezze seghe, in toto peraltro, mi viene in mente Semioli.

    RispondiElimina
  164. L'avevo citato giusto ora, il Jairzinho Bianco feticcio di Prandelli, ma il post non è partito. Tra i tracagnotti, l'immenso Gadocha, anche...

    RispondiElimina
  165. Il rendimento di Giresse lo trovi anche su transfermakt, non è che bisogna scavare nei ricordi. Nell'86 ero a Tenerife quando ci purgarono, magari non tutti se la ricordano. Su Tresor sfondi una porta aperta, descrizione perfetta.

    RispondiElimina
  166. Nell'82 Fanno giocare Genghini falsa ala, Rocheteau centravanti e Six
    ala vera, tutta ogffensiva. Dopo Tigana viene accomodato all'ala, falsa come Genghini ma
    che lui sapeva coprire meglio per velocità, anche se tendeva a rientrare
    sùbito. Lacombe, Deyna, era titolare nel '78. In quanto meneur de jeu Giresse era soprannominato le petit Napoléon.

    RispondiElimina
  167. In ogni caso, per concludere, Valbuena non ci serve a una mazza, non a quelle cifre che paiono essere la sua valutazione attuale, anche 10 sarebbero troppi per un giocatore così, in quel ruolo.

    RispondiElimina
  168. Baiano........

    RispondiElimina
  169. E' la seconda volta oggi, Deyna. Basta! Sennò mi monto la testa, alla mia età non è il caso!

    RispondiElimina
  170. Nell'86 sarebbe bastato non avere gente come Bellone e Stopyra in attacco e avrebbero vinto il Mondiale. Di sicuro 14 non li spenderei per Valbuena né li spenderà la Fiorentina. 8/9 sì.

    RispondiElimina
  171. Dopo? Forse allora mi confondo con gli Europei del 1984, quando sono sicuro che Fernandez ci fosse. Resta il fatto che, con il medianone Fernandez, hanno vinto l'Europeo.

    RispondiElimina
  172. Tra i tracagnotti l'immenso Reginaldo. Chiedetelo alla Canalis! Ribery non è che sia un marcantonio, Bruno Conti e Causio come fisico erano anche loro alla mezza sega. L'ala deve essere agile e veloce e questo non è che si sposi bene con un fisico massiccio, a meno che non si parli di tornanti a tutto campo come Domenghini ma è già un ruolo diverso.

    RispondiElimina
  173. Ma anche nell'86 c'era, Anto! E, come ti scrivevo, Tigana faceva la falsa ala, come l'aveva fatta Genghini nell'82. Giresse dura fino appunto all'86. Come il centrocampo francese viene irrobustito, in effetti vince sùbito. Genghini non era buono a nulla, un segaligno né carne né pesce, non sapeva tenere la fascia, non copriva, lento, solo bel sinistro nelle punizioni e in qualche stoccata di assist.

    RispondiElimina
  174. Fosre in effetti mi confondo fra i vani anni, ma mi sembra che nel 1986 ci fosse anche Rocheteau.

    Comunque in semifinale contro i tedeschi avrebbero meritato di passare: gol dei tedeschi nei primi minuti, poi catenaccio tedesco per tutto il resto della partita, mentre i francesi si mangiavano reti su reti, poi gol tedesco del 2-0 all'ultimo minuto in contropiede.

    RispondiElimina
  175. Inizia ad essere una cifra per la quale farci un pensierino, ad 8 va bene anche lui, d'altronde Gomez (se lo sa lud, se lo sa lud.......) l'abbiamo pagato 12mln del suo reale valore di mercato un'anno fa ma perché si erano verificate condizioni irripetibili. Rientra però fra le male allocazioni......

    RispondiElimina
  176. Resta comunque la mia perplessità: voi prendereste sia Bonaventura che Valbuena?

    RispondiElimina
  177. Sterling, costasse poco lo andrei a prelevare io!

    RispondiElimina
  178. Rocheteau non giocava titolare nell'86, non ricordo se fosse in panca.

    RispondiElimina
  179. Io sì, Anto, perché giudico di poter far giocare Valbuena per il Pek e allora non c'è sovrapposizione. Sia chiaro che per me Mati può sopportare il ruolo. Il fatto è che Aquila è dato in partenza.

    RispondiElimina
  180. Io, a 10 milioni l'uno, passerei la mano per entrambi e andrei oltre.

    RispondiElimina
  181. Ti seguo a ruota.




    Sul ragionamento eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  182. Non sarebbe una castroneria, lo ha fatto Pirloil passo da trequartista a regista, magari Valbuena vale più di Pizarro, è che non lo ha mai fatto la dietro, in avanti è un'onesto mestierante non un gran che altrimenti non avrebbe svernato nell'OM.

    RispondiElimina
  183. Sono andato a controllare, c'era e ha segnato un gol. effettivamente doveva essere una riserva. C'era anche - e me ne ero dimenticato - il giovane Jean Pierre Papin.

    RispondiElimina
  184. Esatto! ah ah ah ah ah

    RispondiElimina
  185. Ma voi vent'anni fa vu' eri cotti de' francesi o vu' siete a fare un concorso di wikipedia? Mi ricordo una sega 'ndo giocava Genghini, o come l'era fatto!

    RispondiElimina
  186. Ma sul sitone capiscono la differenza fra prospetto e giocatore semi affermato ?! Basanta un prospetto non si può leggere, non in quei termini.

    RispondiElimina
  187. Wiki manco la considero Pat, se devo cerco fonti attendibili, se ricordo molto meglio. Non ho la memoria del colonnello e non è importante il ruolo di Giresse ma capire se Valbuena serve a noi o no, a 14 no! A 8 può essere un'operazione che ha un suo perchè.

    RispondiElimina
  188. Di Genghini mi ricordo soltanto il baffetto e un bel sinistro su punizione...

    RispondiElimina
  189. Giresse ala, neanche un po'. Centrocampista puro era. Anche un po' più arretrato di Tigana e Platini. La descrizione fisica era, più o meno, quella fatta da Deyna. In altro periodo storico lo avrei definito "quasimediano". Un PecciPek, per capirsi, che aveva anche un bel tiro. Rocheteau falso nueve, con i tre sopracitati che si inserivano a turno. Segnò anche nella semifinale 82 con la Germania (5-4 per i crucchi, ai rigori).

    RispondiElimina
  190. Ljuka a fidarsi della memoria ci si fa del male, a volte, a reperire impiego e numeri molto meno. Sull'argomento ho già dato.

    RispondiElimina
  191. Ecco, potevo far a meno di commentare, qua sotto.

    RispondiElimina
  192. Poi si parla di far esordire o dare fiducia ai giovani e si va a pescare un'84 che gioca nel Monterrey.......mah

    RispondiElimina
  193. Il Monterrey non è esattamente una squadruccia, leo. Ha partecipato al mondiale per club non proprio per sbaglio. Se resta Savic, Basanta alle sue spalle è tutt'altro che disprezzabile. Sul discorso prospetto, invece, sono d'accordo con te.

    RispondiElimina
  194. I centrali difensivi per me possono anche essere ben esperti, anzi, meglio. Sono i terzini che devono essere under 26, se possibile, e han da correre!

    RispondiElimina
  195. Via, vo alle ninne. Come sempre, invece di contare le pecore, farò la formazione della Fiorentina per il prossimo anno, vediamo se riesco ad arrivare alle riserve...

    RispondiElimina