.

.

giovedì 12 giugno 2014

Destinazione Paradiso

Comincia il mondiale e bisogna adeguarsi alla moda di regalare qualcosa abbinandolo all'evento, ma niente televisori 60 pollici nel nostro caso. Non ho certo pensato al solito concorso del cazzo, invece, chi individuerà il risultato esatto della partita parteciperà all'estrazione di un viaggio in un posto esotico. La partita di oggi sarà Brasile-Croazia naturalmente, l'estrazione avverrà davanti a un notaio chiuso vista l'ora, e in tempo reale verrà comunicato il vincitore pubblicando il suo nome sul blog. È un peccato che Deyna non legga l'editoriale, perché per festeggiare l'inizio della manifestazione, e in concomitanza con il suo ritorno, gli avevo assegnato un premio equivalente, insomma, lo stesso viaggio in palio verso una località meravigliosa. Spero che qualcuno di buon cuore glielo possa riferire. Mi sono svenato con questa idea del concorso, ma dovevo farlo per battere la concorrenza del blog dello svizzero. In tempo di crisi bisogna ingegnarsi, il last minute è ormai sorpassato e neanche più così tanto economico. Ho invece individuato i tour operator in difficoltà per strappare un accordo che prevederà 64 viaggi premio tutti nella stessa località. Mi dispiace se qualcuno più fortunato dovrà tornare più volte nello stesso posto, ma questo mi ha permesso di abbassare molto i costi dell'operazione. Prima di svelarvi la località dove spero di mandarvi anche più volte, vi racconto la metodologia che mi ha permesso di strappare condizioni così vantaggiose. Sono andato in un'agenzia di viaggio del gruppo economicamente più sull'orlo del fallimento per scegliere sul catalogo la destinazione dove mandarvi tra quelle con il miglior rapporto qualità prezzo. E per strappare le condizioni migliori c'è bisogno di non lasciare niente al caso, l'uso di parole chiave, il tono della voce senza incertezze, fermezza nel rifiutare alternative bislacche. È chiaro che ho usato anche l'arma della concorrenza minacciando di andare da altri dopo che mi avevano proposto la Riviera delle Palme, insomma gli ho messo una certa pressione e così sono riuscito ad ottenere molto di più che 64 soggiorni di una settimana a San Benedetto del Tronto. Dopo aver concordato il budget ed esposto caratteristiche, parametri precisi di ricerca della località come quella di trovare qualcosa in un’isola dei mari del sud, e il sud mi è servito per giocare con l'operatore sul fatto che essendo appunto "Sud" stavamo parlando di aree geografiche carenti di strutture, non a caso gli ho fatto l'esempio della Salerno-Reggio Calabria, e così ho chiesto per voi almeno un hotel a 5 stelle, pensione completa naturalmente, volo compreso, e siccome voglio essere trasparente vi dirò anche il costo, che per me sarà di non più di 150 euro complessive per 15 giorni di vacanza. L’impiegato che mi ha seguito con attenzione mi ha guardato negli occhi e poi mi ha detto che per quella cifra vi manderà per conto mio in un luogo esotico, di cui mi ha fatto il nome, ma che non ho ben capito. Mi sembra Affangala… o Affangolo… o roba del genere. Son quelle mete un po' fuori dai grandi circuiti dove però si sta anche meglio. Io invece che devo risparmiare per farvi stare bene, ho scelto una destinazione decisamente meno esotica, neanche la mezza montagna e nemmeno la collina, ho deciso di passare le mie ferie in un boschetto, senza sganciare troppo, solo qualche bottone.

103 commenti:

  1. Pollock, fin dalle prime righe, intuendo la natura del premio, mi ero preparato la risposta classica: «Accompagnaci tu!». Ma giusto nel finale hai usato saggia e disarmante precauzione. Ti avverto però che, a séguito di questo editoriale, è convocata, in Borgognissanti, un'assemblea sindacale dei sitollockiani. Oggetto: la tua testa. Vivo o morto.

    RispondiElimina
  2. Mi nasconderò sempre dentro al boschetto.

    RispondiElimina
  3. inizio le danze:Brasile-Croazia 2-0

    RispondiElimina
  4. 11 contro 11?

    RispondiElimina
  5. In linea con l'editoriale di oggi vorrei sottoporre a cotanta platea i seguenti interrogativi:come mai è già da un pezzo che non si verificano atti di aggressione intimidatori ed offensivi qua sul sitollock?Perché abbiamo perso quella verve di parolacce che tanto ci contraddistingueva?Perché non abbiamo continuato sulla falsa riga che avrebbe portato alla sublimazione del blog?Non mi direte mica che il motivo è perché....non c'è nessuno che aizzava cercando di farsi offendere per poi fare la vittima?!Cazzarola,è tornato Deyna,parliamo di calcio senza neppure una fissazione(che so,un semplice 4-3-3),ci scambiamo opinioni,abbiamo acquistato nuovi utenti(e che utenti!);insomma una catastrofe.Quindi confido in qualcuno di voi che riporti questo morente blog ai fasti del passato!Intanto vi do il "la":se Pradè e Macia continuano con questa farsa,rappresentata dall'acquistare vecchi dinosauri come Gomez,distruggeranno quanto di buono fatto l'anno scorso.Vendere Gomez ad acquistare due giovani l'unica soluzione(che so,un Gabbiadini o un Guidetti) .Inoltre,inutile comprare l'altra metà di Cuadrado,in quanto,come tutti gli esperti sanno già,non è possibile giocare contemporaneamente con Cuadrado-Gomez-Rossi.

    RispondiElimina
  6. Seguendo la regola non scritta dei mondiali,anche se non ce ne fosse bisogno,mi sa che stasera saranno davvero 12 vs 11(d'altra parte nazione ospitante...)

    RispondiElimina
  7. P.S.: Pollock,quanto è grande il boschetto?Io non ne sono amante(del boschetto che contorna),ma se avanza del posto sempre lieto sono nell'accompagnare parenti ed amici

    RispondiElimina
  8. Stasera Brasile - Croazia 0-7 con eptapletta di Rebic

    RispondiElimina
  9. Il boschetto è rigoglioso.

    RispondiElimina
  10. Basta sia ben tenuto...l'erbaccia è deleteria,si annidano starni animali

    RispondiElimina
  11. Il Boschetto evoca ricordi lontani...accanto c'erano, e ci sono, i mitici campi della mitica Cattolica, composta da mitici giovani calciatori da sempre. C'era solo la CVP, il resto era Robetta.

    RispondiElimina
  12. Sono giardiniere eccelso. Anzi, servo compiacente. E quindi lecco.

    RispondiElimina
  13. Anche stamani stantie notizie mercatizie fiorentinizie.Secondo me è assai improbabile che la società pensi a liberarsi di quasi tutti i giovani più promettenti in modo definitivo(Rebic,Matos,Bernardeschi,Wolsky e Babacar).Per i DV è ormai un mantra la ricerca di giovani che possano diventare titolari in prima squadra,crescendoli senza spendere.Ed ora,secondo questi soloni,si venderebbero tutti.La soluzione più giusta,che penso sarà quella che alla fine adotteranno i dirigenti,è mandarli a giocare in serie A per farli crescere e valutarli bene;mantenendone cmq il controllo(prestito,riscatto con cotroriscatto etc etc).Ma pensano che il duo Pracia sia portato dalla piena?

    RispondiElimina
  14. Proprio per questa bellissima attitudine non mi piacciono poi tanto i boschetti

    RispondiElimina
  15. Può essere che non siano portati dalla piena, ma le cessioni di Cerci e Romulo certo son state terrificanti, operazioni che rimettono il duo al suo posto, cioè DS che fan bene e meno bene. Non illudiamoci che siano vincenti nella trattativa Cuadrado, il rischio di perdere uno tra Baba Wolski Bernardeschi e Rebic è alto, in più aggiuntivi Monty.

    RispondiElimina
  16. Non sono certo infallibili,concordo.Ma le cessioni di Cerci e Romulo sono diverse dalle eventuali cessioni dei giovani sopra citati.Senza infortuni,Romulo quante partite avrebbe giocato a Firenze l'anno scorso(tanto più se restava Cerci)?I giovani,soprattutto Baba, Berna e Rebic hanno qualità che in futuro,se sviluppate e mantenute,potrebbero fare di questi giocatori il fulcro della Fiorentina.

    RispondiElimina
  17. Romulo è stato cacciato dall'allenatore, Cerci non voleva restare. Per me, in questi due casi, reponsabilità deboli di Pradè. In altri casi (Migliaccio, Ambrosini, Yako), pur non costosissimi, l'errore di giudizio è stato possente.

    RispondiElimina
  18. Brasile-Croazia 2-2.

    RispondiElimina
  19. Se, come si dice, si attendono proposte da più di 8 milioni per Savic siamo: 1) illusi; 2) poponi. Via via via! Questo non ha mai imparato una diagonale, non il sincronismo coi compagni, non la scelta di copertura su contropiede in parità degli avversari (non dico poi in superiorità loro, che ci sta anche), è un dissodatore del terreno del Franchi come neanche un paio di buoi al giogo. Via via via!

    RispondiElimina
  20. Pollock maiale per te finisce male.

    RispondiElimina
  21. Apprendo che Destro e Gilardino appartengono alla famiglia dei dinosauri e che non sanno giocare palla a terra. Nulla dies sine linea.

    RispondiElimina
  22. Criscitiellud... ahahahahahahahahah! Giagnoni gli sarebbe piaciuto: era un Cosmi d'antan.

    RispondiElimina
  23. Brasile-Croazia, la più europea delle sudamericane contro la più sudamericana delle europee. Personalmente vedo i cravattari in grado di fare uno scherzetto ma come (giustamente) sottolinea DKNE1, i brasiliani dovrebbero scendere in campo in 12.... Per me 2-1.

    RispondiElimina
  24. POLLOCK, bella foto!!!! Degna di Pino Musi. Complimenti. Volevo avvertire sia il COLONNELLO sia DKNE1 che sarò ospite di una trasmissione che riscuote sempre molto successo: "Milf manda Rai3", e ho già comunicato che io non mando, vengo. (Ecco, DKNE1, così ritorniamo su uno spartito un po' più pecoreccio, visto che affermi che non ci sono parolacce o insulti....). Il Colonnello ti fa citazioni latine e tu chiedi scurrilità, ecco come si bilancia un Sitollock, che viaggia ad ottime medie, nonostante Cassandwigzaller avesse decantato "I Sepolcri" per noi.....

    RispondiElimina
  25. Seriamente.... vittoria del Brasile 3-1

    RispondiElimina
  26. Sopra, nei «Sepolcri» il ginevrino al massimo potrebbe far l'upupa.

    RispondiElimina
  27. Scolari ha già Mazzarrianamente chiesto di tutelare Neymar e poi, Prandellianamente, ha detto che "Importante la prestazione, basterà l'1-0". Mecojons...è deve vincere il mondiale?

    RispondiElimina
  28. Blatter, visti i venti di rivolta che lo stanno investendo, sembra possibilista sull'utilizzo della moviola in campo. E' una mossa politica la sua, per sviare, anche se momentaneamente penso, l'attenzione su altri temi dopo la bufera che si è scatenata per l'assegnazione truffaldina dei Mondiali al Qatar. In questi, invece, verrà utilizzata la tecnologia del gol-non gol con i sensori, tecnologia che costerebbe per ogni società, secondo un articolo di qualche tempo fa apparso su un sito sportivo tedesco, dai 250 ai 300 mila Euro l'anno.

    RispondiElimina
  29. Splendida notizia! Gianni Vio al Milan. Era tanto che lo auspicavo e scrivevo. Speriamo si cambi anche il tattico della difesa.

    RispondiElimina
  30. http://www.violanews.com/news-viola/joaquin-firenze-e-bella-ma-la-storia-sta-finendo-20140612/

    RispondiElimina
  31. Gonfia se Vio valesse quello che ha fatto vedere il primo anno mi dispiace assai(ne facemmo tanti su schema da calcio piazzato);se valesse quanto l'ultimo anno che se ne vada pure,risparmiamo uno stipendio.

    RispondiElimina
  32. Dunque, l'avventura di Joaquin si chiude dopo già un anno. Bilancio non facile. Il giocatore è arrivato atleticamente logoro, in precoce fine di carriera, ed è stato iperutilizzato dall'allenatore, spesso costringendo Cuadrado all'assurdo compito di esterno offensivo di sinistra, comunque respingendo con lui altre soluzioni (Matos, Wolski, lo stesso Rebic quando disponibile) di ben maggior futuro. Ma Joaquin è stato impiegato anche come falso nueve, anche come trequartista... Troppa grazia. Quando parcellizzato, ha mostrato sprazzi dell'antica grandezza e ha regalato felicità ai tifosi ma, nel complesso, si può parlare di un acquisto sbagliato che, non per niente, dopo soltanto una stagione ha mostrato la corda. Circa Vio: mi spiegassero la differenza di produttività fra primo e secondo anno!

    RispondiElimina
  33. Davanti chi giocherà, contro l'Inghilterra? Gila e Del Piero?In porta Giovanni Galli? Regia? Giannini?....Ci sará quello di colore? come si chiama? Jair? Ho saputo che la cerimonia di apertura la presenterà Carlo Conti (unico rischio "Buuu" di razzismo). Almeno una fetta di culo attaccata all'osso, di Jennifer Lopez, la vedremo?

    RispondiElimina
  34. Io considero l'esperienza di Joaquin a Fiirenze tutto sommato positiva, non solo per il gol ai gobbi (per il quale sarà sempre ricordato), ma in generale per quello che ha dato, pur se utilizzato nei ruoli più disparati, come ha fattto notare Blimp.

    RispondiElimina
  35. Secondo Sportmediaset staremmo cercando di ingaggiare Diego Milito, svincolato dall'Inter. Un centravanti tradizionale e per di più 35enne, se veramente lo prendiamo temo per la salute del presunto svizzero, gli viene un coccolone sicuro.

    RispondiElimina
  36. Comunque, tra Milito, Samuel e Cambiasso, consiglierei di fare una puntata a Carrù, così insieme ci danno anche diverse salse...

    RispondiElimina
  37. Parola più usata dagli italiani durante partite dei mondiali: "Spóstati".

    RispondiElimina
  38. Balotelli, se non avesse fatto il calciatore avrebbe praticato il salto con l'ashtag.

    RispondiElimina
  39. Manco quella potrebbe fare, quel coglione.

    RispondiElimina
  40. Quelli di Violanews avevano tradotto male: Joaquin non ha detto che con Firenze è finita:

    http://www.violanews.com/news-viola/joaquin-firenze-e-bella-ma-la-storia-sta-finendo-20140612/

    RispondiElimina
  41. A questa non resisto. Parola più usata dai tifosi italiani alla cacciata dell'italietta dai mondiali: - Spostàti!
    Definizione sublime, Sopra: "la più europea delle sudamericane contro la più sudamericana delle europee".
    Brasile - Croazia 2-1. Sono ripetitivo, lo so.

    RispondiElimina
  42. Brasile-Croazia 2-2: Hulk, Neymar, Kovacic, Rebic. Ma non credo, razzianamente!

    RispondiElimina
  43. http://www.firenzeviola.it/news/montolivo-infortunio-da-firenze-nessuna-chiamata-158382



    Dacci il numero che ti si chiama noi vai! Senza vergogna! Sei mesi in tribuna con Zio Fester, go Zio Tibia, go! Alza l'asticella!

    RispondiElimina
  44. Questo mammalucco é proprio scemo!! Magari gli danno le chiavi della città anche a lui.,,

    RispondiElimina
  45. E basterebbero 5.000 mammalucchi, richiamati da una Radio, da un sito web, da Bordighera fino in Emilia passando per Campi Bisenzio per finire in Emilia. Non sarebbe poi tanto difficile! Dai che ce la facciamo a dargliele, così siamo sicuri di rientrare in casa, se uno dei due dovesse perderle, ahahah!

    RispondiElimina
  46. E' chiaro il giro pesca, ahahah!

    RispondiElimina
  47. Forza Ante, fagli vedere chi sei!

    RispondiElimina
  48. Problemi per De Sciglio. Se non ce la fa chiamerà Pasqual? Non credo, sempre razzianamente.

    RispondiElimina
  49. Obiettivamente, per una difesa a quattro chiamerei Criscito, ovviamente senza alcun entusiasmo. In prospettiva il più forte è Santon, anche se i destri a sinistra mi fanno storcere la bocca, lo imposterei sull'altro lato. Sempre che sia cresciuto di testa, come sembra...

    RispondiElimina
  50. Per il Sopra, un Balo in vena di citazioni pasoliniane a Montolivo: "TI BIAce il riso? No? Allora mangia la merda!"

    RispondiElimina
  51. Sta per iniziare il Gran Mondiale, dopo lungo semidigiuno sono pronto per la grande abbuffata.

    RispondiElimina
  52. Deyna, in questo caso, fra i 30 pre-convocati non rientrati fra i 23, nel ruolo di esterno ci sono Maggio e Pasqual fra i possibili sostituti, fino a domani sera.

    RispondiElimina
  53. Si dia inizio alle danze. Alle mura chi non balla!

    RispondiElimina
  54. Su Firenze Viola dicono che la scelta non è vincolata a quei 30, boh...

    RispondiElimina
  55. Stanno sbagliando alla grande, fìdati.

    RispondiElimina
  56. Brasile imbarazzante.

    RispondiElimina
  57. Anche di più.

    RispondiElimina
  58. Autorete di Ficarra.

    RispondiElimina
  59. Questi se cacano sotto

    RispondiElimina
  60. Il risultato mi sta dando ragione, conformistoni! Nel centrocampo del Brasile farebbe un figurone anche Simmenthal. A destra, poi, Dani Alves, gran sopravvalutato, viene bucato regolarmente, e da Olic! Incredibile Hulk, ma perché è incredibile che un bollito d'allenatore (e isterico: bercia su ogni rimessa laterale non assegnata al Brasile) lo faccia titolare di una nazionale verdeoro. Fred dinosaurizzato. Rakitic e Modric cattedratici, Perisic altra freccia di fascia incoccata regolarmente, a far soffrire Marcelo (non così colpevole sul gol: il pallone gli sbatte addosso dopo deviazione di un croato da due passi). Neymar segna dopo esser stato graziato (cerca il volto dell'avversario, già avendo sbracciato una volta, chiaramente: rosso diretto doveva essere), con una rasoiata bellissima e passata tra le gambe: solo quei pirla dei nostri telecronosti potevano battezzare facile quel pallone per un portiere. Un povero grullo aveva scritto nei giorni scorsi che la convocazione di Rebic non faceva testo, perché in una squadretta... Anvedi la squadretta, Guglielmo Tell! Se la mela la posavi sul capo al figlio lo cecavi sicuro come l'ovo!

    RispondiElimina
  61. Stefano Vienna12 giugno 2014 23:13

    Il Brasile e' Oscar. Mi ricorda Edmundo dei Tempi d'oro.

    RispondiElimina
  62. Il migliore, senza dubbio.

    RispondiElimina
  63. Il Brasile non ha un costruttore di gioco, lascia i quattro là davanti allo stato brado e spera in qualche percussione. La Croazia, invece, paga la leggerezza dei tre di centrocampo che perdono qualche contrasto di troppo. Sono due squadre mediocri da un punto di vista tattico, con i croati un po' più organizzati. Con Mandzukic sarebbero più alti e sicuramente più pericolosi.
    Mi piacerebbe vedere in campo "torello" Rebic.

    RispondiElimina
  64. Tranquillo, al 30° al posto di Olic.

    RispondiElimina
  65. Stefano Vienna12 giugno 2014 23:23

    Ma gioca solo lui, Mai visto un Brasile cosi' dipendente da un solo giocatore in fase di impostazione.

    RispondiElimina
  66. In effetti, poche idee ma confuse.

    RispondiElimina
  67. In altre parole, scordiamoci il Brasile che era, che fu. Ha ragione il Sopra.

    RispondiElimina
  68. Primo Jolly - Brasile

    RispondiElimina
  69. Questi rigori si danno al Brasile, eccheccazzo! Con tutto quello che hanno speso!

    RispondiElimina
  70. L'hanno visto solo tutti!

    RispondiElimina
  71. VAI ANTEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!

    RispondiElimina
  72. Ariladrata!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  73. Oscarrrrrrr!!!!!!!!!! Si diceva prima, è lui la Stella dl Brasile!

    RispondiElimina
  74. Due squadre ridicole.

    RispondiElimina
  75. Anto l'ha azzeccata, evidentemente sapeva qualcosa...

    RispondiElimina
  76. Risultato bugiardo, meglio la Croazia per lunghi tratti. Rigore inventato che condiziona la partita anche se i croati sono dei discreti randellatori. Buono quel Vrysaliko che stiamo seguendo, nel Genoa di quest'anno mi sono accorto poco della sua presenza, Rebic ha fatto da solo quello che l'intero reparto offensivo non ha avuto il coraggio di fare prima. Spreconi i croati, fortunati i verde oro ma se vogliono arrivare in fondo devono fare parecchio, tanto di più, soprattutto dietro sono parsi al nostro livello, scarso.

    RispondiElimina
  77. Dubito di vedere di meglio, purtroppo. 60-70 minuti con il tiqui taca, o un surrogato, ormai male del calcio moderno, poi si svegliano e giocano a calcio come si dovrebbe, o come mi piacerebbe.

    RispondiElimina
  78. Allora ci va gratis, ahahahah!

    RispondiElimina
  79. Si va verso un Mondiale più scandaloso di quello argentino: non perché Blatter sia più diuretico moralmente di Havelange, ma perché questo Brasile non vale quella Argentina. Quattro canagliate arbitrali oggi premiano la squadra peggiore: mancata espulsione di Neymar, mancata espulsione per fallo da ultimo uomo su Olic, rigore inventato su Fred, gol di Oscar nato da clamoroso fallo a centrocampo su Rakitic. Ante devastante, per dirla col Versilia: se in campo dal primo minuto, il giapponese corrotto avrebbe dovuto fare gli straordinari degli straordinari. Modric e Rakitic, per uno swimburniano del calcio come il sottoscritto, da svenimento per polluzione in stato di veglia: cerrte difese del pallone, certe morbidezze di lancio di Rakitic, certi recuperi con pronta impostazione di esterno vellutato di Modric valgono un torneo intero giocato dai due terzi della nazionale brasiliana, sulla quale mingo. Condivido i giudizi positivi su Oscar: ha tenuto in partita una squadra senza idee e senza schemi, che va avanti per propulsioni di Marcelo e per improvvisazioni di Neymar. Si è consumata una grave iniquità ma, credo, non l'ultima di questo Mondiale pre-assegnato. Vrsajiko è da prendersi.

    RispondiElimina
  80. Tranquilli, se la teoria di Lud è vera - e qui lo appoggio abbastanza, spesso le grandi favorite, specie in casa, partono appositamente piano - il Brasile vince il Mondiale in carrozza. Scherzi a parte, Dani Alves e Marcelo sono burro in una difesa a quattro, Luis Gustavo è una piovra catturapalloni, grande Oscar, parte bene quanto a reti Neymar, ma il centrocampo come temevo è inesistente. Molto positivo il nostro Rebic, bravo difensivamente ma approssimativo col pallone il terzino genoano.

    RispondiElimina
  81. Come scritto stamane: 2-1, grazie ai 12 in campo. Neymarketing per quella gomitata era da espulsione, per principio del colpo tentato e fortunatamente andato a segno a metà. Imbarazzante la difesa brasiliana quando é attaccata sulle fasce, sufficiente il centrocampo, attacco che attende il barcellonese che inventi qualcosa. Mi attendo di più dai verdeoro. La Croazia carina ma con la puzza sotto il naso, ruberei Modric e Rakitic (mio pallino, uomo squadra). Rebíc dimostra di essere un bel puledro. Spettacolo sufficiente, niente di più. Arbitro...giapponese, che cazzo può capire di calcio?

    RispondiElimina
  82. Il Brasile con Modric e Rakitic sarebbe a cavallo.Certo non toccano i sublimi vertici artistici del Simmonthal©, ma insomma, contentiamoci.

    RispondiElimina
  83. Squadre ridicole.
    Arbitro in linea.
    Pallone brutto.
    Cerimonia senza culi in un paese come il Brasile.
    Jennifer Lopez meglio del trans e del tamarro che le ballavano vicino.
    Se vince il Brasile mi gioco 1000 euro sulla Russia ai prossimi e 10000 sul Quatar nel 2022.

    RispondiElimina
  84. Un mio vicino mi aveva predetto di favori ma non li ritenevo così eclatanti, di fatto ha permesso qualche fallo ai croati ma quando è capitata l'occasione per chiudere la partita ha colpito con precisione chirurgica, quelli son rigori che non fischiano neanche in Asia dove pesano un terzo di noi anche con tre coratelle di rinforzo. Croazia starnata.

    RispondiElimina
  85. Io ho già detto 4 volte "Spóstati", LJUKA. Ho visto la partita con mio cognato, ecuadoregno che non capisce nulla di calcio ma ha affermato "Esto se El Brasil? ". (DEYNA, ottima la TI BIAce....!).

    RispondiElimina
  86. Il Principe è una mia vecchia passione fin dalla sua prima esperienza genoana, ma oggi pare francamente finito, anche per fare la riserva di lusso a Gomez.

    RispondiElimina
  87. Ecco, purtroppo Sabella è una fava, come dicevo da tempo a Deyna che se ne convince solo adesso. Ma se c'è una volta che tifo Argentina come giustiziera, è questa. C'è un limite al ribrezzo. Il Mondiale è una festa per gli amanti del calcio, che in questa festa entri un ubriacone e rubi il cesto coi cotillons dopo aver ruttato in faccia ai giovani danzanti non è tollerabile.

    RispondiElimina
  88. Pallone bruttissimo, Deyna ed incredibilmente leggero. Prima di partire mi son permesso di accettare un invito brasiliano in campo regolare da undici. Sapete che i brasiliani hanno enorme rispetto, calcisticamente parlando, dell'Italia
    ( soprattutto per quelli che militavano nella CVP, ah ah ah, mica per quei brodi che battevamo sempre, tipo quelli che non potendo competere ad armi pari, si aggrappavano a simulazioni damianesche...) Ho fatto solo un tempo, da vecchio ruolo di libero, ovviamente per l'ossigeno limitato, ma in tempo per capire che quel pallone si sposta col vento, mica come ai miei tempi che dovevi avere davvero potenza per spostarlo!
    Ho letto il tuo rimpianto per Musacchio, naturale, non hai potuto ammirare la sua pochezza negli ultimi mesi: ha fatto bene a lasciarlo a casa. Scolari giubbescamente ha lasciato a casa Lucas, l'unico anche con Oscar può fare la differenza. Comunque il Brasile doveva vincere di riffa o di raffa, là tira un'aria brutta, se non va avanti, le contestazioni diventeranno ingestibili.

    RispondiElimina
  89. E se consegnassero la Coppe Del Mondo al Brasile, domenica- con cerimonia privata- eppoi giocano tutte per divertirci? Almeno Cesare potrà dire "Era già tutto deciso...".

    RispondiElimina
  90. Davvero Musacchio ad anno nuovo è colato a picco? A me piace tantissimo...Leggo però che è nel mirino di Barcellona e Atletico, dovevamo bloccarlo ben prima.

    RispondiElimina
  91. Lele, mi sembra di cogliere una sottile e non neutra allusione a una delle più grandi ali che abbiano calcato terra fiorentina anta anni fa... DKNE chiedeva stamani, scherzosamente, un po' più di gazzarra dopo la fuoriuscita del Versilia: non vorrei che tu lo prendessi in parola... Attento, neh, che ti riporto qua il Versilia in ceppi e poi lo slego e son cazzi tua!

    RispondiElimina
  92. Scusate ma sono ancora goffo al rientro, son poco pronto e mi muovo male, arrugginito...ma che fine ha fatto? E' alla Versiliana ad abbracciare alberi con Romano Battaglia?

    RispondiElimina
  93. Hai perso scene eroicomiche, Deyna, durate un mese almeno... Sta di fatto che ora si dibatte in cloaca, come una mosca in un bicchiere rovesciato sopra un tavolo, mendicando commenti ai suoi pertinaci deliri. Ogni tanto pensa a noi con quelle che vorrebbero essere frecciatine argute oppure con la courante (traduca Lele, che credo sappia cosa significhi in vecchio jargon familier français) del suo blog personale interno a cloaca.

    RispondiElimina
  94. Da quando lo si vociferava viola l'ho osservato bene e, almeno gli ultimi mesi, mi pare un difensore di ottimo fisico, ma niente di che, anzi ha dei piedi che FAC sembra Pelé, tempi di contrasto approssimativi e a rischio. Se lo tratta il Barca mi pare strano.

    RispondiElimina
  95. Il est un conne. C'èst tout.

    RispondiElimina
  96. A me sembrava buono nell'amministrare palla e farla girare - anche se non il grande difensore-regista di cui si parlava in rete - forte negli anticipi, duro, molto concentrato, e bravo di testa nonostante non sia un gigante. Ma mi fido, anche se propenderei per un drastico calo di forma...

    RispondiElimina
  97. Lo so lo so che avevi talento, solo che eri un piangina. Pensa che uno come Paolino non l'ho mai sentito lamentarsi...

    RispondiElimina
  98. Scusa Foco, mi era apparso Deyna.

    RispondiElimina