.

.

lunedì 16 gennaio 2012

Le terme di Fastum gel

Non è stato Bud Spencer a darmi questa tranvata in faccia, perché le salsicce con i fagioli che ho mangiato a pranzo le avevo comprate regolarmente, non gliele avevo fregate ne io e ne tanto meno Vargas, e non è stata neanche la bottiglia di Santa Cristina a stordirmi, vino di pronta beva e non come noi invece, impreparati a questa bevuta da biliardo, e alla fine neanche il Lecce. E' stata proprio la Fiorentina, e non voglio pensare perché delusa da quella scelta per il pranzo della domenica a scapito del caposaldo chianino della nostra cucina, ma è come se mi fosse passato sopra il treno di Kharja. Si, mi si è ribaltato l'entusiasmo della vigilia come la Porsche di Vargas, e non ho nemmeno un cugino disponibile a smaltire la delusione al posto mio come il suo ad assumersi le responsabilità del cappottamento. Lo stesso Vargas, che Cuadrado intuita ormai la perfetta frollatura, ha messo sul girarrosto del confronto diretto e se l'è mangiato con una bella Lamela in bocca comprata nella campagna romana. Fossi un pubblicitario, oggi metterei una bella sciarpa Viola alla strega, e userei questa sconfitta come il nuovo spot Fastum Gel antidolorifico, con relativo colpo della strega sulla torre di Maratona. E funziona davvero, perché nel tardo pomeriggio di ieri ci ho riempito la vasca da bagno e ci sono rimasto a mollo come alle terme di Rapolano, quando poi sono uscito mi sembrava che fossimo addirittura in lotta per lo scudetto e che Vargas fosse pure magro, l'unico problema me l'ha posto Rita con la sua solita praticità di deriva teutonica, difronte alla difficoltà di smaltire i 1400 tubetti strizzati. Squadra deludente come un blocco di cioccolata le cui fave di cacao sono come quelle fave che sono andate in campo, scadenti, e il cioccolataio che l'ha fatto, ha contribuito sbagliando persino le dosi, come Corvino e come anche Delio Rossi, responsabile anche lui di questo calo del desiderio inaspettato come un congiuntivo corretto di Cerci, che ci ha colpito la sfera sessuale della passione e che ci ha fatto subire il Lecce diventato a Firenze il Barcellona del sud. Una “bona” e una “poco bona”, vincere due partite di seguito è diventato difficile come non trovare la coda in fondo alla Fi Pi Li, come trovare un centrocampista che faccia gol, e le catene obbligatorie invece che a bordo le metterei alle caviglie di Montolivo, Vargas, Felipe, Marchionni, Pasqual, De Silvestri, Kharja e Cerci per fargli prendere la superstrada verso Livorno. Mi piacerebbe quindi che oltre alla punta arrivassero giocatori che liberino gli scarsi e i demotivati con i quali a Livorno ci potrebbero fare al limite un cacciucchino, anche se ci vorrebbe un po' più di varietà e non solo scorfani. Caro Delio, oltre a tirare fuori le cicche di tasca, tira fuori anche le palle di corsa, e caccia dal campo i mercenari, imponi alla società i sostituti da acquistare e non credere a Vargas se ti dice “ mister non preoccuparti perché adesso facciamo Cuadrado”, perché significa che gli gira ancora la testa dopo il duello con il colombiano. Notte tormentata fino a quando, arrivata ad essere fonda, sotto la pressione di Rita ho trovato finalmente l'oasi anche se non quella di pace, ma ecologica, dove ho scaricato tutti i 1400 tubetti di Fastum gel strizzati.

23 commenti:

  1. Beato te poeta che ti riesce di scrivere così tanto anche in una giornata così. Io avrei solo voglia di riuscire a disinteressarmi di questo sport idiota fatto da ventidue uomini in mutande che corrono dietro ad un pallone a comando di un altro scemo in mutande anche lui, col fischietto! Ma domenica si vince a Cagliari, non ti preoccupare!

    RispondiElimina
  2. Chiarificatore16 gennaio 2012 06:11

    Si potrebbe aggiungere, tanto per non farsi prendere dallo sconforto e metterla sul ridere, perchè in fondo, come dice Jordan, si tratta di ventidue cretini etc., etc.,che di "cuadradi" su quella fascia ce n'erano due, uno di nome e l'altro di fatto.

    RispondiElimina
  3. No uno era cuadrado e l'altro era tondo. Di tordi poi ci se n'aveva un allevamento, uno anche con relativa tordella.

    RispondiElimina
  4. Jordan mettiti el flor de manacà all'orecchio e tira fuori il petto Viola, perbacco.

    RispondiElimina
  5. Chiarificatore16 gennaio 2012 14:58

    Quadrato significa tanto largo quanto alto, giusto come Vargas. Certo, tondo è un altra possibile definizione.

    RispondiElimina
  6. Pant pant! Cuore in gola! Costringere vecchio soldato Regina abbandonare sua poltrona allo Stato Maggiore e fare staffetta sulle montagne per la guerriglia! Pant pant! Chiederò incontro con Ministro, così non possibile andare avanti. Pant pant! Lasciato ieri sera tardi il sito sitorum in pieno sabba. Pant pant! Onorata Società e Multinick Encefalopatico in festa per disfatta, champagne a rivoli. Pant pant! Conferma che tutto va per il peggio perché così deve andare ed è bene che vada (siccome dal 3 giugno 2010, con la rescissione del contratto da parte di Cesare Prandelli, termina anche l'avventurosa epopea ecc. ecc. ecc.). Pant pant! Forze Demenziali della Distruzione all'opera, alacri e sghignazzanti. Pant pant! Resta mistero irrisolto cretinizzazione allenatori non appena su suolo forentino, ipotesi che assimilino clima faidale locale e invece di levarsi sopra esso e compiere sintesi partecipino e reagiscano secondo schemi di fazione. Pant pant! Quel che reale anche razionale però: disastroso ritardo smaltimento bolliti e quinte colonne, mezze figure dirigenziali, lontananza Proprietà, balocco per fratellino sciocco, onda lunga dello squilibrante smantellamento estivo due anni e mezzo fa. Pant pant! Consolante però che Rita oasi pace per Pollock, infatti prima io preoccupato assenza elemento femminile su sito eccettuate due o tre comparsate amazzone Parma e Susan Derrick (tipologia fallica, quindi alla larga!). Pant pant! Meglio così, temevo questo sito copertura per buhate di classe stile garçonniere Borgo Albizi, tappetino Bochara, cachemirini verde pisello e cravatte alla Lavallière, comodino cilndrico Impero (sopra, marmo d'Alvernia) in funzione portaliquori, frustino in cuoio brunito in bella vista in un angolo. Pant pant! Se anche voi trombare donne allora voi fratelli, allora io amico. Pant pant! Colonel Blimp, of course (computer di campo, far fede stile inimitabile: pant pant!)!

    RispondiElimina
  7. Pant pant! Cuore in gola! Costringere vecchio soldato Regina abbandonare
    sua poltrona allo Stato Maggiore e fare staffetta sulle montagne per la
    guerriglia! Pant pant! Chiederò incontro con Ministro, così non
    possibile andare avanti. Pant pant! Lasciato ieri sera tardi il sito
    sitorum in pieno sabba. Pant pant! Onorata Società e Multinick
    Encefalopatico in festa per disfatta, champagne a rivoli. Pant pant!
    Conferma che tutto va per il peggio perché così deve andare ed è bene
    che vada (siccome dal 3 giugno 2010, con la rescissione del contratto da
    parte di Cesare Prandelli, termina anche l'avventurosa epopea ecc. ecc.
    ecc.). Pant pant! Forze Demenziali della Distruzione all'opera, alacri e
    sghignazzanti. Pant pant! Resta mistero irrisolto cretinizzazione
    allenatori non appena su suolo forentino, ipotesi che assimilino clima
    faidale locale e invece di levarsi sopra esso e compiere sintesi
    partecipino e reagiscano secondo schemi di fazione. Pant pant! Quel che
    reale anche razionale però: disastroso ritardo smaltimento bolliti e
    quinte colonne, mezze figure dirigenziali, lontananza Proprietà, balocco
    per fratellino sciocco, onda lunga dello squilibrante smantellamento
    estivo due anni e mezzo fa. Pant pant! Consolante però che Rita oasi
    pace per Pollock, infatti prima io preoccupato assenza elemento
    femminile su sito eccettuate due o tre comparsate amazzone Parma e Susan
    Derrick (tipologia fallica, quindi alla larga!). Pant pant! Meglio
    così, temevo questo sito copertura per buhate di classe stile
    garçonniere Borgo Albizi, tappetino Bochara, cachemirini verde pisello e
    cravatte alla Lavallière, comodino cilndrico Impero (sopra, marmo
    d'Alvernia) in funzione portaliquori, frustino in cuoio brunito in bella
    vista in un angolo. Pant pant! Se anche voi trombare donne allora voi
    fratelli, allora io amico. Pant pant! Colonel Blimp, of course (computer
    di campo, far fede stile inimitabile: pant pant!)!

    RispondiElimina
  8. Caro Blimp il post che IO ti ho pubblicato dopo che il sistema l'aveva gettato via come Spam, evidenzia una tua dichiarata attività criminosa che l'Intelligence Service del blog aveva intercettato. Te lo pubblico perché mi piace l'affanno con il quale l'hai scritto, ma in cambio però devi disinnescare quel fiume in piena di Marco Siena che è esondato in the site

    RispondiElimina
  9. Pant pant! Solo attività spionaggio tra due fronti ma io parte giusta, io amico, io buono non sparare. Pant pant! Lasciapassare firmato da Lord Chancellor in persona. Pant pant! Per oggi impossibile anche solo leggere immaginabili prolisse follie tuoi ex compagni d'armi passati alla Reazione. Pant pant! Sennò ho solo scelta su chi farmi culo grosso come casa, se editore oppure Scuola di Guerra (rector or students). Pant pant! Capisco nel frattempo nemico padrone della pianura, baseballista verosimilmente masticante carne umana cruda, LZ sacrificante Jordan e famigliola sull'ara del tempio prandellano, Senese in versione allitterante a scelta ma inarrestabile con sofismi placidamente (ma come il Don o il Volga) affermanti quanto prima negato e viceversa, Multinick proliferante. Pant pant! Cercherò respingere nemico domani o dopodomani, voi intanto barricate accesso città, litri caffè per scuotere Delio dalla ciucca, preghiere perché Corvo sia illuminato dal Cielo, requisire forconi e asce ai contadini, rinchiudere in buia segreta Montolivo e Vargas, vessillo viola fasciato al petto. Pant pant!

    RispondiElimina
  10. Pant pant! Solo attività spionaggio tra due fronti ma io parte giusta,
    io amico, io buono non sparare. Pant pant! Lasciapassare firmato da Lord
    Chancellor in persona. Pant pant! Per oggi impossibile anche solo
    leggere immaginabili prolisse follie tuoi ex compagni d'armi passati
    alla Reazione. Pant pant! Sennò ho solo scelta su chi farmi culo grosso
    come casa, se editore oppure Scuola di Guerra (rector or students). Pant
    pant! Capisco nel frattempo nemico padrone della pianura, baseballista
    verosimilmente masticante carne umana cruda, LZ sacrificante Jordan e
    famigliola sull'ara del tempio prandellano, Senese in versione
    allitterante a scelta ma inarrestabile con sofismi placidamente (ma come
    il Don o il Volga) affermanti quanto prima negato e viceversa,
    Multinick proliferante. Pant pant! Cercherò respingere nemico domani o
    dopodomani, voi intanto barricate accesso città, litri caffè per
    scuotere Delio dalla ciucca, preghiere perché Corvo sia illuminato dal
    Cielo, requisire forconi e asce ai contadini, rinchiudere in buia
    segreta Montolivo e Vargas, vessillo viola fasciato al petto. Pant pant!

    RispondiElimina
  11. Colonnello questo è l'ultimo dispaccio che ti passo, non posso farti da segretario.Utilizza le armi convenzionali o i tuoi colpi di mortaio saranno destinati nella terra dello spam. Fine del comuncato.

    RispondiElimina
  12. Chiarificatore16 gennaio 2012 18:21

    Il sesso senza amore è un'esperienza vuota, ma tra tutte le esperienze vuote è la migliore. Condivido questo aforisma di Woody Allen ed il fatto che io lo viva da eterosessuale  mi auguro basti per essere considerato un amico, signor Colonnello. Grazie per il chiarimento su Susan Derrick, ma già l’avevamo capito da queste parti. Ci eravamo dotati di mutande di ghisa. Ultime dal fronte: senza smaltimento bolliti non c’è maestro che tenga, perché non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Per vivere bene dobbiamo prima smaltire i grassi, i rifiuti e chi ci rifiuta. Poi potremo nuovamente dedicarci alla buona tavola con le proposte del poeta che ci ospita.

    RispondiElimina
  13. Col flor de manacà all'occhiello, ora che sono in viaggio di ritorno mi prendono per una marica (che sarebbe più o meno un finocchio). Non esageriamo, non ho paura a gonfiare il petto per la viola anche in questi tempi in cui sarebbe più spontaneo il nascondersi, però col fiorellino di manacà si rischia il perculeggio spinto. Oltre tutto ha portato anche sculo, se non si vince a Cagliari o dovunque si giochi, lo tolgo.

    RispondiElimina
  14. Eh no ragazzi, uno viene qui per trovare un pò di consolazione, di speranza e voi finite per deprimerlo ancora di più!
    Proviamo a trovare alcune cose positive, anche in una giornata come quella di ieri?
    Non meritavamo di perdere.
    Il rigore è dubbio, comunque l'intervento di Natali è quasi da ufficio inchieste.
    Anche la Roma è stata messa sotto di brutto a Catania: è vero che hanno giocato un giorno prima, ma evidentemente la fatica di mercoledì si è fatta sentire.
    Per il calcolo delle probabilità il buon Adem dopo ieri è più vicino alla realizzazione di un gol, magari col Cagliari.
    A volte solo quando la situazione si fa disperata (e la nostra, per fortuna, ancora non lo è), si trova la forza e la risolutezza per mettere mano al bisturi. Curiosa la dichiarazione di ieri di Andrea della Valle "chi non crede nel progetto deve andare via": e allora Montolivo?
    La posizione di Corvino pare sempre più incerta: eppure è lui che fa mercato.
    C'è della confusione a Firenze!
    Un'ultima annotazione Pollock. Il popolo viola soffre, sono  due anni che ha dolore. E la pomata più indicata, forse, è la vecchia ma sempre efficace Preparazione H.

    RispondiElimina
  15. Eh no ragazzi, uno viene qui per trovare un pò di consolazione, di speranza e voi finite per deprimerlo ancora di più!
    Proviamo a trovare alcune cose positive, anche in una giornata come quella di ieri?
    Non meritavamo di perdere.
    Il rigore è dubbio, comunque l'intervento di Natali è quasi da ufficio inchieste.
    Anche la Roma è stata messa sotto di brutto a Catania: è vero che hanno giocato un giorno prima, ma evidentemente la fatica di mercoledì si è fatta sentire.
    Per il calcolo delle probabilità il buon Adem dopo ieri è più vicino alla realizzazione di un gol, magari col Cagliari.
    A volte solo quando la situazione si fa disperata (e la nostra, per fortuna, ancora non lo è), si trova la forza e la risolutezza per mettere mano al bisturi. Curiosa la dichiarazione di ieri di Andrea della Valle "chi non crede nel progetto deve andare via": e allora Montolivo?
    La posizione di Corvino pare sempre più incerta: eppure è lui che fa mercato.
    C'è della confusione a Firenze!
    Un'ultima annotazione Pollock. Il popolo viola soffre, sono  due anni che ha dolore. E la pomata più indicata, forse, è la vecchia ma sempre efficace Preparazione H.

    RispondiElimina
  16. E' vero Franco, ma il nonno è stanco e questa non se l'aspettava. C'è stata anche scarogna (ma anche questo non è buon segno) il rigore è molto discutibile (ma un veterano come Natali che si fa uccellare così da un ragazzino colombiano fa pensare), magari ce n'era uno per noi, Eupalla favente magari si vinceva 1-0 e ora eravamo a brontolare piano sul gioco non brillante. Invece si è perso, si è giocato da cani, come era prevedibile non avendo forza d'urto e senza movimenti offensivi contro una squadra chiusa e abile a ripartire, e si son fatti tre passi indietro. A proposito dei movimenti offensivi, ma è la tramontana di fiesole che rende ottenebrati i cervelli da queste parti? Senza palla non ci si muove, colpa del titicche titocche di Prandelli, o dell'incompetenza di Sinisa, o...ma Delio Rossi, allievo di Zeman, non era un mago del calcio offensivo? ma questi senza palla continuano a non muoversi nemmeno a calci in culo. E allora? Deve essere la tramontana di Fiesole.

    RispondiElimina
  17. Jordan rientra dal Brasile con un fiore all'orecchio grande come un grammofono, che al check in pensano sia sordo e che quello sia l'apparecchio, profumato ma l'apparecchio. Franco mi suggerisce rimedi per chi l'ha preso nelle mele, con la Preparazione H che a Firenze è una Preparazione C aspirata. il Chiari mi cita un genio come Woody così, come se fosse cincirinella, e il colonnello scrive dalle trincee della prima linea dove le bombe lo hanno evidentemente stordito. Devo dire che è probabile che non ci si levi le gambe....a meno che non arrivi il guardiano del faro.

    RispondiElimina
  18. Light_at_Two_Lights16 gennaio 2012 22:50

    Non tutte le ciambelle riescono col buco ma questa sì, disse il bagnino mentre salvava un Franco famoso tifoso viola ma non certo effervescente come il 48 di stanza qui, che non sarà Duilio però ha scritto un bel minestrone di pensieri sparsi, ma non saranno indigesti i 14 ingredienti più questo in lettura attualmente presenti? Come ieri, troppi carciofi e pomodori non più freschi tra quei brodini in campo, ed ora il buon Delio avrà il suo bel daffare per cercare di recuperare quella maionese impazzita, d’altronde se gli ingredienti non legano più non si può continuare a cambiare il mestolo, bisognerà trovare la Cuadradura del cerchio evitando però di fare del cerchiobottismo. E allora, orsù, per tirarci su sursum corda, vale a dire surseggiamo un gran Barolo di razza, quello del vigneto Corda della Briccolina e che la sua provenienza albese ci aiuti a stanare i comportamenti tartufeschi di alcuni dei nostri orsetti lavativi. Altro che levare le gambe, mi pare invece di sentire in sottofondo le melodie di Cole Porter, gl’ho ma fatto un gran Can Can!

    RispondiElimina
  19. Lo sapevo che le mie speranze erano ben riposte, anche se non ho ben capito se la Corda è quella che ha tirato troppo Cerci e la Briccolina l'è la su' fidanzaha. Comunque, ora che il piatto è stato aggiustato con tartufo d'Alba del nuovo ciclo basta sostituire il barolo con la Barale e s'è trovato anche da fa' di' bene. Bonaaa, ah il post di domani è una supercazzola!!!!

    RispondiElimina
  20. Col fiorellino di manacà no, ma con la maglia viola, sì. Ho fatto tutto il viaggio in maglia viola, noi un ci si vergogna mai! a i'massimo si piglia di bischero con scotimenti di capo dalla moglie. All'aeroporto di S.Paolo ho trovato tutta la squadra del Flamengo che partiva per una partita della Libertadores e ho detto a Vanderlei Luxemburgo: "e vo in Italia, di corsa, senza di me e perdano anche in casa co' i' Lecce!" Auguri reciproci e via.

    RispondiElimina
  21. Ma a Vanderlei glielo puoi  dare del tu? Buon rientro.

    RispondiElimina
  22. E' un po' muso gobbo, sempre col telefonino attaccato all'orecchio, però se lo pigli mentre riattacca, perchè no? E' un ottimo tecnico, ma oggetto di molte chiacchere (forse per quello telefona sempre).

    RispondiElimina