.

.

giovedì 13 marzo 2014

Profumo di coppa

Evvai, finalmente ci siamo. C’è aria di coppa in città, un’aria fine, senza cioè quel monossido di carbonio tipico che si sprigiona dai referti di Gervasoni. E quando si dice coppa penso subito alle squadre inglesi, è un riflesso incondizionato e non come la libertà del Bambi che invece era spesso condizionata. E quando penso alla Coppa sicuramente non penso più al Milan, mentre gli inglesi, a parte averli idealizzati come modello calcistico, li ricordo soprattutto come persone poco pulite, non solo perché non hanno il bidè e si sciacquano le palle con il tè delle cinque, l’esempio che ho ancora vivo riguarda una fidanzata del Bambi. Era di un sobborgo di Londra,  e non di Londa come aveva capito lui quando lo aveva conosciuta, era un’autentica sudiciona. Ricordo che quando abitavano in via del Leone si lamentava sempre per la nostra fissazione tutta italiana di voler  vivere nel pulito, ricordo che diceva di odiare i lavori di casa, fare i letti, lavare i piatti, e precisava con disappunto stizzoso che dopo solo sei mesi doveva ricominciare tutto da capo. Era una rompicoglioni che aveva la capacità di essere più o meno sempre inopportuna, come può esserlo un gol subito in casa durante una partita di coppa. Il Bambi che non aveva certo nozioni da sperperare, conosceva però due date importanti, oltre alla sua data di nascita, che gli servivano proprio per sottolineare la capacità di rompere le palle di lei. Secondo la sua ricostruzione di certi fatti storici, sosteneva che la vasca da bagno era stata inventata nel 1850 mentre il telefono nel 1875. E così poteva inscenare una delle sue pantomime più stantie, rammaricandosi di non essere vissuto nel 1850 perché questo gli avrebbe permesso di restare in vasca per 25 anni senza che lei gli telefonasse per rompergli i coglioni. Per quanto riguarda le critiche a Montella spero che siano congelate almeno per la giornata di oggi, o almeno potreste fare come me quando voglio risparmiare l’acqua che è un bene così prezioso, e allora la diluisco. Risparmiatevi qualche critica per salvaguardare l’ambiente Viola. O almeno diluitele un po'. Il primo verdetto di questi giorni di partite di coppa è stato soprattutto la certificazione che Montolivo non è nessuno, e per paura che si suicidasse, la Cristina intanto gli ha fatto sparire la pistola a salve. L’unica cosa che mi preoccupa in questo momento non sono tanto le promesse di Renzi, quanto un sospetto atroce che è un po’ di giorni che mi ha tolto la giusta serenità, penso che di dee bendate ce ne siano due ed entrambe pensano che sia l’altra ad occuparsi della Fiorentina. Sarà più facile il nostro passaggio del turno o vedere gli 85 euro netti nelle buste paga degli italiani? Tra le grandi domande irrisolte inserirei anche perché “abbreviazione” è una parola così lunga? Intanto la De Pin al termine di una nottata insonne nella quale Riccardo si è mosso nel letto più di quanto faccia normalmente in campo, ha twittato che il suo fidanzato è un perdente, non tanto perché è uscito dalla Champion, ma perché gli sono morti anche i tulipani di plastica. E visto che parliamo di grandi giocatori, ieri Messi contro il City ha messo a segno il suo 67° gol in CL che di fatto lo colloca al primo posto come il giocatore che ha segnato di più con la stessa maglia nella coppa dalle grande orecchie. E mi scuserà Montolivo se l’ho accomunato solo a Messi ma non avevo asticelle abbastanza alte. Visto che ormai un po’ di cazzate le ho già dette, dico che Ilicic sarà determinante, si, dico vittoria a Torino, e che le due dee bendate si parlino e si mettano d’accordo su chi deve intervenire, perché sulla traversa di domenica erano entrambe a stirare la benda. Infine colgo l’occasione per salutare un mio amico, se mi legge, che è scappato perché inseguito da Equitalia, vive in Brasile lontano da tutti in mezzo alla foresta fluviale dove quelli di Equitalia fanno più fatica ad arrivare, vorrei dedicargli la vittoria di stasera, lui grande tifoso Viola, che l’avrebbe voluta vedere più di ogni altra cosa se non fosse stato per quella maledetta cartella, è un uomo di corporatura gigantesca, ma molto buono. La gente del posto lo chiama il Mato Grosso.

110 commenti:

  1. Chiarificatore13 marzo 2014 09:14

    Pizarro è in forma smagliante.
    Quando non c'è Valero anche Pizarro rende di meno.
    Stasera c'è Valero e toglie Pizarro.
    Pizarro e Valero insieme sanno fare possesso palla in modo rapido, creativo, penetrante, fantasioso, propositivo, offensivo, come pochissimi al mondo.
    Rinunciare a quell'accoppiata quando è disponibile è autolesionismo allo stato puro.
    Lo ha fatto altre volte e per noi sono state lacrime sangue.
    Facendolo stasera si rinuncia preventivamente ad un bel po' di possesso palla, si decide di lasciare maggiore iniziativa alla Juventus.
    Che Dio ce la mandi buona, sperando che Aquilani, ottimo centrocampista ma che come play di fronte a PIzarro è un nano, non ci faccia rimpiangere troppo il Pek.

    RispondiElimina
  2. Chiarificatore13 marzo 2014 09:18

    Il vero marchio di fabbrica della Fiorentina degli ultimi due campionati è l'accoppiata Pizarro-Valero, al punto tale che non è chiaro fino a che punto, rispetto al bel gioco della Fiorentina, ed ai conseguenti risultati, arrivino i meriti di Montella e quelli di Pizarro- Valero.

    RispondiElimina
  3. Non so se sia in forma smagliante (pare di no), ma neppure io lascerei fuori Pizarro in una partita del genere.

    RispondiElimina
  4. Sopravvissuto13 marzo 2014 09:19

    POLLOCK, almeno qui abbiamo il Grande Mati (inserito e maturato, mai vano) e probabilmente Il Piccolo Grande Matos, asso di Coppa. Sembra, dalla rassegna stampa, che proprio Ryder sará in coppia con Matri. Bene, sa fare la zanzara fastidiosa, potrebbe essere quello che evita che Pirlo giochi immediatamente la palla; il brasiliano potrebbe fare come Tevez domenica scorsa, primo "pressatore".

    RispondiElimina
  5. Chiarificatore13 marzo 2014 09:19

    Accoppiata che presuppone un terzo tenore.

    RispondiElimina
  6. Sopravvissuto13 marzo 2014 09:21

    Vero ma Pek ha giocato più partite del previsto, domenica era poco lucido e "poco" previdente dell'altrui pressing; imprescindibile ma pericoloso, contro la Juve.

    RispondiElimina
  7. Il problema essenziale è che pare giochi Pasqual.

    RispondiElimina
  8. Chiarificatore13 marzo 2014 09:22

    Domenica gli mancava Valero, e come sempre, in assenza di Valero, ha voluto strafare.

    RispondiElimina
  9. Chiarificatore13 marzo 2014 09:23

    Questa è la nostra condanna.

    RispondiElimina
  10. Sì, ma non ci viene inflitta da un terzo. E' una decisione di Montella e certamente non dettata dal rispetto per il giocatore, ma dalla convinzione che sia meglio di Vargas.

    RispondiElimina
  11. Chiarificatore13 marzo 2014 09:30

    Ho già qualificato ieri questa scelta ripetuta: una coglionata imperdonabile. Forse, ma non ne sono certo, come cursore di fascia garantisce più di Vargas, resta il fatto che sua qualità rasenta lo zero.

    RispondiElimina
  12. Siamo tutti d'accordo che sia un errore imperdonabile. Bisogna però chiedersi il motivo di un errore del genere, oltretutto ripetuto continuamente. Visto che Pasqual non garantisce nulla più di Vargas (neppure di questo Vargas e neppure come cursore di fascia, perché non è più veloce, non è meno perforabile, non è più disciplinato), il motivo può essere uno solo: Montella, diciamo così, è un po' confuso.

    RispondiElimina
  13. Chiarificatore13 marzo 2014 09:43

    Io non direi confuso, Antoine, evidentemente la valutazione tecnica che Montella fa di Pasqual non coincide con la nostra, inoltre forse ha paura, togliendolo come titolare, di incrinare il buon "clima" della squadra, del gruppo. Ma qui si vede il grande allenatore che sa tenere il gruppo motivato ed unito su qualsiasi scelta lui faccia.

    RispondiElimina
  14. La cosa che fa riflettere è che nella votazione della formazione ideale su cloaca il 10% dei tifosi lo vorrebbero in campo, è il quarto per votazione, c'è qualcosa che ci sfugge........

    RispondiElimina
  15. Pasqual, più che una condanna, è una dannazione. Credo che quando smetterà di giocare la Fiorentina inizierà a scendere in campo in dieci ("inizierà" si fa per dire e solo in termini strettamente numerici).

    RispondiElimina
  16. Chiarificatore13 marzo 2014 10:18

    Poi Leo, io non pretendo sempre il dribbling, ma puntare l'uomo devi saperlo fare altrimenti non sai creare superiorità numerica.

    RispondiElimina
  17. Io poi, anche se non è in condizione, schiererei Gomez, non Matri.

    RispondiElimina
  18. Riguardo le rose da terzo, secondo, quasi primo posto, vorrei esemplificare al massimo quello che penso. Noi siamo come quella manifattura che per correre nel campionato prototipi convince bravissimi ingegneri, meccanici, piloti e carrozzieri che alla fine assemblano una macchina che nessuno si aspettava, capace di vincere molte gare, sorprendente perché nessuno la riteneva così veloce nei rettilinei, così parca nel consumo di benzina, così dolce nel trattare le gomme e ci si convince che possa essere l'anno buono; ma ad inizio anno arriva anche il bolide della factory famosa, con linee che paiono uscite dal futuro, con un rombo sommesso il cui brontolio del motore si trasforma in un urlo che lacera l'aria dai cavalli sprigionati e ci rendiamo conto che i circuiti dove si corre sono pieni anche di curve, salite, discese e che servono pure freni potenti, sospensioni raffinate e un elettronica d'avanguardia per mettere sotto controllo il tutto, e qui ci risvegliamo, possiamo vincere tante gare ma il campionato è un'altra cosa, la factory ha più quattrini, noi siamo artigiani loro sono grossa produzione, noi non abbiamo investito in ricerca, loro destinano un 10% del fatturato annuo. Perdi, le perdi perché così è storicamente, e recentemente. Hai il sesto fatturato della serie A, sei la sesta squadra come valore complessivo della rosa, il quinto monte ingaggi, quest'anno siamo a 28 punti dalla prima e a 10 dalla seconda, qualcosa è andato storto e perdonatemi se do la precedenza a infortuni gravi del duo d'attacco, decisioni penalizzanti sui campi e una preparazione non al top (il periodo brutto è traslato di un mese ma è più lungo, questo è un grave errore) e non tanto, Pasqual a parte (altro grave errore) alle scelte di modulo o di uomini o di utilizzo rosa. L'anno passato siamo finiti a 17 punti dalla prima e a 2 dal terzo posto, 2 punti commissionati dal palazzo che dovevo esserci e ci sono stati (anche se delle colpe le avremmo da scontare pure li, più di una), l'anno ancora prima stendiamo un velo pietoso per non mostrare i bubboni del malato. Ma non è che gli anni precedenti andassero in maniera tanto differente, e nemmeno quelli precedenti ancora......In parole povere, ieri Montella non ha detto niente di scandaloso quando ha affermato che a giochi regolari i ritmi li detta la juve, e li detta non alla Fiorentina ma a tutta la serie A. Il livello del nostro campionato sarà pure scadente ma la più forte rimane lei. Se anche giocassimo la CL e non trovassimo una delle big europee, senza scomodare la top 5, noi soffriremmo di brutto anche con una seconda linea portoghese, sceglietene una fra Porto e Benfica (sempre in fondo, o quasi, in EL). Un conto è convincersi di una cosa, altro conto la risultante in campo, che non viene sconfessata se sappiamo quali siano potenziale e forza, questo non significa che non si possa arrivare in fondo alla EL, o che si possa centrare un terzo o un secondo posto ma per le vittorie di scudetti o CL ci sarà da aspettare parecchio, molto ancora.


    P.S.: Lascio aperte le percentuali di possibilità a voi, non sono scarsissime ma vanno giocate al top, e noi ancora non lo siamo. Montella o non Montella.

    RispondiElimina
  19. Con il calo del secondo tempo delle merde meglio mettere dopo Gomez, Matri ha più smalto e può stancarli maggiormente, sempre che gli arrivino uno o due palloni decenti.

    RispondiElimina
  20. Undici.......?!

    RispondiElimina
  21. Chiarificatore13 marzo 2014 10:45

    Attenzione ragazzi, anche Vargas non è più in grado di puntare l'uomo come faceva prima, ha perso forse definitivamente lo scatto felino.
    Qui sta il drammatico errore nell'aver lasciato andare via i Romulo e gli Alonso. Ora tra i difensori di fascia disponibili , chi lo sa fare meglio è Tomovic.

    RispondiElimina
  22. Sopravvissuto13 marzo 2014 11:01

    L'unica garanzia é che se Pasqual dovesse segnare (tipo contro l'Udinese) non farebbe gestacci ai propri tifosi...Anzi, abbraccerebbe tutti.

    RispondiElimina
  23. stefano vienna13 marzo 2014 11:23

    Io la vedo come Antoine, dentro i migliori, quindi Gomez e Pizarro devono giocare, poi c'è tempo per sostituirli e ridisegnare la squadra, ma serve personalità in campo dal primo minuto per evitare sbandate.

    Neto-Roncaglia-Gonzalo-Savic-Tomovic (Vargas)

    Aquilani-Pizarro-Ambrosini

    Cuadrado-Gomez-Valero (ala/trequartista)

    Cambi obbligati: Matri per Gomez al 15 del secondo tempo, Mati per Pizarro al 20 del secondo tempo, Matos per Ambrosini gli ultimi quindici minuti. Ovvero si finisce poi con Aquilani mediano, con accanto Mati e Valero, Cuadrado-Matri-Matos davanti a fare pressing sui difensori gobbi.

    RispondiElimina
  24. stefano vienna13 marzo 2014 11:24

    D'accordo, serve personalità.

    RispondiElimina
  25. stefano vienna13 marzo 2014 11:26

    Tra Gomez e Matri ci sono due categorie di differenza. Matri non copre bene la palla, non aiuta a far salire la squadra. Meglio che entri nel secondo tempo per sfruttare gli spazi in caso di risultato in bilico che porterebbe la Juve ad aprirsi. Nel primo tempo bisogna schiacciarli nella loro metàcampo il più a lungo possibile.

    RispondiElimina
  26. Il Gomez di adesso non da certo due categorie a Matri, il problema è quello e l'autonomia è pure inferiore.

    RispondiElimina
  27. ah ah ah ah ah ah ah ah

    RispondiElimina
  28. stefano vienna13 marzo 2014 11:35

    Secondo me, anche condividendo le perplessità su Pasqual, la partita si decide in altri settori del campo, principalmente a centrocampo. Lì Montella deve trovare la soluzione giusta. Il pericolo è farci schiacciare come domenica scorsa, ovvero serve più possesso palla e tanta, tanta personalità. Quindi Pizarro e Gomez in campo dall'inizio e Valero ala/trequartista all'Iniesta. Spostando Valero più avanzato e libero di spaziare dietro le punte e sulla fascia sinistra, il centrocampo migliore è Aquilani-Pizarro-Ambrosini.

    RispondiElimina
  29. stefano vienna13 marzo 2014 11:40

    Tanto il cambio Gomez-Matri lo devi fare comunque. Io preferisco Gomez dall'inizio perchè Matri non regge fisicamente contro i difensori della Juve. Gomez sì, anche se è chiaramente ancora poco dinamico. Matri poi è più contropiedista e se la partita si mette bene nel primo tempo, si aprirebbero spazi man mano che ci si avvicina alla fine. Bisogna crederci.

    RispondiElimina
  30. stefano vienna13 marzo 2014 11:42

    Se teniamo la partita nel primo tempo, la Juve dovrà scoprirsi nel secondo tempo. Serve una squadra maschia nel primo tempo e femmina nel secondo. Non viceversa.

    RispondiElimina
  31. stefano vienna13 marzo 2014 11:44

    Bisogna imporsi nel primo tempo e giocare di rimessa nel secondo. L'opposto vorrebbe dire uscita agli ottavi assicurata.

    RispondiElimina
  32. stefano vienna13 marzo 2014 12:24

    Matri-Mati-Matos e Ilicic sono ottime seconde linee, ma non hanno nè la personalità nè l'esperienza per scendere in campo dal primo minuto in partite come questa. Queste partite bisogna averle giocate, bisogna sapere come trovare la giusta concentrazione e i giusti stimoli nelle ore che la precedono.
    I puristi della tattica si astengono, questi sono i giocatori che devono scendere in campo a tutti i costi:


    Gomez-Pizarro-Aquilani-Valero-Ambrosini. Più Cuadrado perchè è un mezzo fenomeno.


    Come li metti in campo, con quale modulo, oggi- e ripeto solo oggi- è relativo. Confido nel fatto che Montella, partite come queste, le ha giocate e sa come si vincono. Con la personalità dei campioni, anche di quelli non al meglio della condizione.


    La cosa assurda è che, in termini di personalità ed esperienza nella rosa, abbiamo un vantaggio nei confronti della Juve o quantomeno siamo pari. Ma appunto devono giocare loro: Gomez-Pizarro-Aquilani-Valero-Ambrosini.

    RispondiElimina
  33. stefano vienna13 marzo 2014 12:32

    Inoltre, se Mati, Matri e Matos entrano nel secondo tempo con meno pressioni e già in clima partita possono fare molto male.

    RispondiElimina
  34. Sopravvissuto13 marzo 2014 13:14

    STEFANO WIEN, ok ma..."Queste partite bisogna averle giocate...etc etc...". È quando le giocano se non scendono in campo in "partite come queste"? Mai le giocano é mai le giocheranno....(Mati non ha esperienza? Lo Sporting ha sempre fatto le coppe e lui ha girato e giocato nel mondo, in Europa...Matri con i gobbi alcune partite le ha giocate e proprio lui dovrebbe avere quella "vis" che spesso manca ai nostri calciatori, fini palleggiatori, finisseurs, ma poco concreti e cattivi. Sbaglio?)

    RispondiElimina
  35. Se si avvererà quanto pare, Montella, a parte Pasqual, mette chi avevo auspicato. Ora speriamo finalmente sappia infondere uno spirito belligerante, senza quello puoi mettere chi vuoi e con i gobbi becchi.
    Forza ragazzi.

    RispondiElimina
  36. Sopravvissuto13 marzo 2014 15:51

    CHIARIIIIIIIIIII.....quanto manca?

    RispondiElimina
  37. Chiarificatore13 marzo 2014 16:25

    4 ore e 40 minuti, ma non mi distrarre. Sono concentrato, seduto con lo sguardo fisso sullo schermo sul canale 252 di sky.

    RispondiElimina
  38. Prova a distrarti Chiari, magari con Indian Wells. Ultimamente la fissità del tuo sguardo ha influenzato negativamente la squadra.

    RispondiElimina
  39. Chiarificatore13 marzo 2014 17:44

    Non credo a quelle cose. Serve la capacità di apportare le dovute correzioni.

    RispondiElimina
  40. Chiarificatore13 marzo 2014 17:45

    Questo è il problema, non il mio sguardo fisso.

    RispondiElimina
  41. Chiarificatore13 marzo 2014 18:01

    Indian Welles me lo sto perdendo, ho visto solo la Giorgi battere la Sharapova.

    RispondiElimina
  42. Sopravvissuto13 marzo 2014 18:01

    Genoa-Juve di domenica a Mazzoleni....ahahaha ahahah aaaahahahahaaa! Senza vergogna Braschi!! La signora gobba si porta l'aiuto da casa...ahahaaaah ahahaaaah

    RispondiElimina
  43. Chiarificatore13 marzo 2014 18:04

    Sopra, hai letto di Pasquale Bruno, di quello che ha detto sulla soggezione degli arbitri nei confronti della Juve?

    RispondiElimina
  44. Hai visto Dubai? Un Federer redivivo, anche grazie alle cure di Edberg.

    RispondiElimina
  45. Chiarificatore13 marzo 2014 18:13

    Ho visto qualcosa, sembra che giochi cercando di attaccare di più e di chiudere prima lo scambio o sbaglio?

    RispondiElimina
  46. Non accetta più lo scambio da fondo contro giocatori che da quel punto di vista gli sono ormai nettamente superiori. Effettua molte discese a rete, a volte anche con serve and volley, varia le traiettorie e le velocità da fondo, è migliorato di rovescio (il che era inevitabile con Edberg).

    RispondiElimina
  47. Vediamo ora cosa combina a Indian Wells.

    RispondiElimina
  48. Chiarificatore13 marzo 2014 18:23

    E' vero, ha anche appesantito il rovescio limitando al massimo i colpi liftati.

    RispondiElimina
  49. Sopravvissuto13 marzo 2014 20:41

    Le parole di Pasquale Bruno sui siti juventini vengono definite "delirio"...gli stessi siti che con grande FairPlay insultano la vedova Scirea. Chiaramente le istituzioni calcistiche fanno finta di nulla. Che gentaglia... (CHIARI, sto male, come un esame universitario.....!! Quanti manca!??..odddio...C'ho messo il 2 !! Se nun è fede questa!!!

    RispondiElimina
  50. colonel.blimp13 marzo 2014 20:50

    Un 4-4-2? O un 3-5-2 con Tom e Borja esterni? E' quel che vedremo. Comunque il peggio è sventato. Il pronostico è: pareggio. Due a due.

    RispondiElimina
  51. colonel.blimp13 marzo 2014 20:51

    4-3-1-2, avanzano alcuni: senza Pasqual, sostenibilissimo. Due a due.

    RispondiElimina
  52. Fanculo non la posso vedere. Formazione 4411 difesa a 4 niente Vargas Cuadrado e Matos. Mah molto dubbioso speriamo bene...scrivetemi come si gioca, grazie.

    RispondiElimina
  53. Formazione fatta da Stefano Vienna, stasera...

    RispondiElimina
  54. Sopravvissuto13 marzo 2014 21:55

    Cazzo, osare osare!!! L'accennato tikitaka (regimi un po' bassi) mette in difficoltà i gobbi!!

    RispondiElimina
  55. Grandissima difficoltà contro gli esterni loro, senza fasce ci attaccano sempre in quattro fissi. Il 352 è un bisogno prima di tutto tattico,almeno per giocare a specchio. Borja trequartista fuori dal gioco. Fuori Pizarro e Facundo per Cuadrado e Vargas, subito!

    RispondiElimina
  56. colonel.blimp13 marzo 2014 21:57

    Meglio in avanti che domenica, ma scontiamo il tramonto del Pek, la bruttezza stagionale di Borja e l'albatros sulla tolda, dileggiato dai marinai, che è Ilicic. Dietro, soffriamo troppo sulle fasce, terrorizzati come siamo dagli sfondamenti centrali e non avendo esterni di centrocampo a filtrare. Tifo patetico dei conduttori e della regia per i bianconeri. Ripresa tutta da giocare. comunque. Direi Gomez per Ilicic e Cuadrado per il Pek avanzando Tom a centrocampo e quindi pasando al 3-5-2. Arbitro non italiano ma di merda come se lo fosse. Oltre al gol, tre occasioni purissime per i gobbi, due per noi. E Matri avrebbe potuto lasciarsi andar giù in area.

    RispondiElimina
  57. Sono d'accordo Colonnello. Male Ilicic, purtroppo. Male, ma fuori ruolo, Borja. Tom meglio come esterno offensivo che difensivo. Ma la stiamo giocando ed è già qualcosa.

    RispondiElimina
  58. Ilicic, seconda punta? Ma quando mai? Basta con questo ingolfamento a centrocampo, davanti non c'è nessuno. Mati su tutti. Sulle fasce ci fanno a fette. Della difesa meglio non parlare, il burro, in confronto, ha la durezza del diamante. La voglia c'è, speriamo.

    RispondiElimina
  59. Sopravvissuto13 marzo 2014 22:27

    Gomez quando?

    RispondiElimina
  60. Sopravvissuto13 marzo 2014 22:30

    Ancora una sola punta?? Loro sempre più grintosi...

    RispondiElimina
  61. Si è fatto male il migliore. Siamo spregiudicati ma parimenti sterili. Dentro Cuadrado per Ilicic. Dai!

    RispondiElimina
  62. Siam tutti paleontologi!

    RispondiElimina
  63. Grandissimo Mariooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!! Il Dinosaurooooooooooooooooo!!

    RispondiElimina
  64. Sopravvissuto13 marzo 2014 22:40

    AFFANCULO LIAJIC, I DETRATTORI, GLI ANTI, TUTTI I BASTARDI CHE HANNO CONTESTATO IL SUO ACQUISTO!!!!!

    RispondiElimina
  65. Sopra, sei tautologico. Basta un nome.

    RispondiElimina
  66. Ed ora Vita potrà tuffarsi tra le tette di Mikaela Calcagno.

    RispondiElimina
  67. Chiarificatore13 marzo 2014 22:57

    Mario in culo fino in fondo a tutti i gobbi più uno che sappiamo noi.
    Evvvvvvvvvvaaaaaaaaaiiiiiiiiiiii!!!!!!

    RispondiElimina
  68. Chiarificatore13 marzo 2014 22:57

    E' tornata la maquinaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!

    RispondiElimina
  69. Chiarificatore13 marzo 2014 22:58

    Dopo la prima mezz'ora abbiamo nascosto la palla.

    RispondiElimina
  70. Chiarificatore13 marzo 2014 22:59

    Ora posso cambiare canale, ah ah ah ah ah ah ah!!!!!

    RispondiElimina
  71. Grande impatto del Dino e del Loco. La formazione stefanoviennese iniziale mi è piaciuta, anche se sulle fasce l'abbiamo vista brutta per venti minuti. L'infortunio di Mati ha complicato tutto, perché era l'unico in grado di cambiare passo a centrocampo. Si stava andando mollemente a chiudere senza sussulti, poi sono entrati i due succitati, che hanno cambiato la partita. Neto 7, Roncaglia 5,5 Gonzalo 6,5 Savic 6 Tomovic 5,5 Aquilani 6 Pizarro 5,5 Mati 6,5 Borja Valero 6,5 (gran secondo tempo) Ilicic 5 Matri 5,5 Ambrosini 5 Gomez 7,5 Vargas 6,5

    RispondiElimina
  72. Raccontatela a Lele, io 'un so' bono.

    RispondiElimina
  73. Mario Gomeeeeeezzzz, Mario Gomeeeezzzz

    RispondiElimina
  74. Posto che regaliamo un gol a partita giovedì prossimo dovremo vincere. La strada è ancora lunga e faticosa. Comunque grande goduria e bentornato al panzerone!!!

    RispondiElimina
  75. In porta c'è una sicurezza, un punto fermo, non scordiamocelo.

    RispondiElimina
  76. Il gol gobbo era da annullare. Vita ha gusti orrendi! Certo Orcio, sarà durissima, ma io sono sorpreso perché ce la possiamo fare e non ci speravo molto.

    RispondiElimina
  77. colonel.blimp13 marzo 2014 23:11

    PAREGGIO COME PREVISTO DAL SAPIO VIOLA ALL'ANNUNCIO DELLE FORMAZIONI. Infortunio di Mati, fino ad allora migliore in campo, che paradossalmente favorisce una miglior collocazione di Borja, molto cresciuto nella ripresa, mentre Ilicic profitta del calo fisico degli juventini per imporre la sua tecnica. L'ASSENZA DI PASQUAL SI RIVELA DECISIVA. La difesa si riassetta, soprattutto in Roncaglia (rabbrividente nel primo tempo), nel secondo tempo. LUD SALE UFFICIALMENTE SUL TRONO DI TESTADICAZZOLANDIA e riceve l'unzione regale direttamente da GOMEZ che GLI PISCIA IN BOCCA. Si noti la SCARSA TECNICA DI GOMEZ NEL CONTROLLO DI PALLA SULLA VERTICALE, come giustamente diceva LUD! Impatto batistoide sul match: Supermario è tornato!!!!


    Neto 6+, Fac 6-, Rodri 7, Savic 6, Tom 5,5, Aquilani 6, Borja 6+, Pizarro 5,5, Mati 6,5, Ambrosini 5,5, Vargas 6+, Ilicic 6--, Matri 5,5, Gomez 8.

    RispondiElimina
  78. Visto il nostro finale di partita, mi sembra che la forma fisica sia tornata buona

    RispondiElimina
  79. La formazione iniziale ha sofferto l'inadeguatezza di Fac terzino e di Tom a sinistra. Essere puntati sempre sul piede debole è un handicap che non ti puoi permettere. Matri rispetto a Gomez tiene botta di meno fisicamente e all'inizio un campo bagnato volontariamente ci mette in grossa difficoltà. Il secondo tempo abbiamo provato ad alzare il baricentro di almeno venti metri e questo, pur non facendoci fare chissà cosa in attacco, ha impedito loro di costruire in maniera efficace. Loro, come domenica, hanno dimostrato di non poter tenere certi ritmi per più di un tempo e questo è molto importante per settimana prossima, se porteremo un risultato positivo in porto nel primo tempo, faticheranno moltissimo a recuperare nel secondo. Ci aspetta una mezz'ora iniziale di fuoco a Firenze. Ambro fantastico nell'aiutare i centrali contro Llorente-Osvaldo.

    RispondiElimina
  80. P.S.
    La Calcagno non ha uno splancnocranio ottimale per un buon sesso orale.

    RispondiElimina
  81. Chiarificatore13 marzo 2014 23:24

    Giusto Sopra, "impatto batistoide sul match", di Supermario, e non solo per il gol.

    RispondiElimina
  82. Propongo colletta Pollockiana per restituire i soldi al Sopra che ha scommesso per tutti noi, perché son convinto che avrebbe diviso la vincita. Tra 'compagni' si usa così. Io offro la stessa quota del Chiari, ahahahah!

    RispondiElimina
  83. Chiarificatore13 marzo 2014 23:43

    Già che ci sei mettila anche per me Gonfia.
    A buon rendere.
    Ah ah ah ah ah ah!!!

    RispondiElimina
  84. Stefano Vienna13 marzo 2014 23:45

    L'infortunio di Mati e l'entrata di Ambrosini, come da me previsto, e' stata la svolta della partita a nostro favore. Niente contro il buon Mati, ma non era la partita per lui, serviva cattiveria e personalita', gente che queste partite le ha giocate. Come Ambrosini, come Gomez, come lo stesso Vargas quando e' subentrato. Bene anche Ilicic, piu' utile di un Cuadrado, che appunto di esperienza internazionale ne ha zero. Su Ilicic al posto di Cuadrado non c'ero arrivato nemmeno io. Il resto l'ho azzeccato tutto.

    RispondiElimina
  85. Mi fido, allora 'doppia' quota, ahahahah!

    RispondiElimina
  86. stefano vienna13 marzo 2014 23:48

    E l'avevo scritto oggi alle 12, Gomez tiene botta fisicamente, Matri no. Comunque ci poteva stare farlo entrare nel secondo tempo, come proponeva il buon Leo, anche se a me Gomez è sembrato in forma.

    RispondiElimina
  87. stefano vienna13 marzo 2014 23:51

    L'infortunio di Mati ci ha salvato da una debacle. Infatti ne criticavo la presenza nella formazione base. Entrato Ambrosini si sono visti finalmente falli tattici, fatti e subiti. Per me Ambro doveva giocare dall'inizio, ma ci sta, anche lui a 36 anni dà il meglio quando gli altri sono stanchi.

    RispondiElimina
  88. Ho una bella sensazione che guarda un po' più lontano. Abbiamo un grande attacco titolare, uno dei centrocampisti più forti del panorama europeo e, da quest'anno, grazie a Montella e nonostante i giornalai sportivi, uno dei portieri più forti del campionato. Quattro undicesimi di grandissima squadra, un po' come ai tempi di Bati e Rui. Con uno sforzo ulteriore potrebbe aspettarci un futuro prossimo da Top team e magari tante belle soddisfazioni. La mia sensazione è che nonostante tutto quest'anno sarà un passo avanti decisivo.

    RispondiElimina
  89. stefano vienna13 marzo 2014 23:56

    Ragazzi, vi dò un consiglio, mai commentare una partita coi gobbi in diretta, troppe emozioni offuscano il giudizio, io ho smesso di parlare dopo un minuto e mezzo. Ilicic migliore in campo fino all'entrata di Gomez e Ambro. Pizarro maestoso. S'è rischiato, è vero, perchè gli abbiamo regalato le fasce, ma, in compenso, in fase di possesso nostro loro non la vedevano proprio. E' mancata la fase di non possesso, poi è entrato Ambrosini e in campo c'è stata solo una squadra, un pò sterile come al solito, ma se Vargas la buttava dentro s'era pure vinto e meritatamente.

    RispondiElimina
  90. colonel.blimp13 marzo 2014 23:58

    Macché Sopra, Chiari! Mi sembri quando mi identificavi con Traversi, su cloaca!

    RispondiElimina
  91. colonel.blimp14 marzo 2014 00:10

    Oh oh! Mi è semblato di avel visto un dinosaulo!

    RispondiElimina
  92. Voglio vedere tutto il ticket, sennò 'un ci credo! Tanto che te frega, 'un tu ci paghi miha le tasse!

    RispondiElimina
  93. Sopravvissuto14 marzo 2014 00:12

    come sintetizzare il mio lungo commento in 8 righe! Ottimo, STEFANO! COLONNELLO, il commento di Lud, sul sitone, è un delirio incensante di se stesso, ha scritto per il suo ego rovesciato!!

    RispondiElimina
  94. stefano vienna14 marzo 2014 00:13

    Montella: "Contro la Juve devi prevedere tutto, se intasi le fasce passano dal centro e viceversa. Abbiamo scelto di mandarli sull'esterno per evitare che giocassero centralmente sulle punte".


    Ragazzi, il ragionamento ci sta. Certo, la Juve nel primo tempo poteva farne un altro, ma anche noi. Domenica invece abbiamo intasato le fasce, il gol l'abbiamo preso uguale e non s'era fatto un tiro in porta. Oggi sto con Montella.

    RispondiElimina
  95. Sopravvissuto14 marzo 2014 00:28

    ANTOINEROUGE, bellissima "Siamo tutti paleontologi"! D'accordo con te sull'opinabile gusto del VITA, per la Calcagno. Quella donna potrebbe sigillare la doccia del mio bagno al 3o piano, con tutto quel silicone! Rimpiango Luisa Corna...O' VITA, mi sa che a te piaceva anche Paola Ellisse...ahahahahaa ahahahaa.....

    RispondiElimina
  96. Chiarificatore14 marzo 2014 00:30

    Il solito disqus, Colonnello.

    RispondiElimina
  97. Chiarificatore14 marzo 2014 00:32

    Quelli erano i miei primi tempi nel sitone, ah ah ah ah ah ah ah!!!

    RispondiElimina
  98. Quell'immane imbecille di Lud ha sparato una sbrodolata alla fine della quale si è fatto i complimenti. Per me è da ricovero urgente. E' un paranoico con manie calcistiche, nel senso che si ritiene (ovviamente a torto, perché non ne capisce un cazzo) un esperto della materia. Certo che l'erudizione a volte gioca scherzi brutti davvero!

    RispondiElimina
  99. Chiarificatore14 marzo 2014 00:34

    Avrei dovuto capirlo dall'assurda insufficienza al Pek!

    RispondiElimina
  100. Adesso si ha un quadro più completo sul significato di avere un Rossi/Gomez per un campionato intero e il non averli. Il lancio in verticale di Ilicic lo fai quando davanti sai di avere un simile giocatore, cosa che non tenti quando non ce l'hai, il resto lo fa il dinosauro che con un taglio ed uno stop ti manda in bambola l'intera difesa e ti secca il portiere in uscita. Datemi quei due la davanti, toglieteli pure per un mesetto e mezzo per acciacchi fisiologici, ma datemeli per il resto del campionato e vediamo se non siamo da terzo posto, almeno.

    RispondiElimina
  101. Chi voleva altro al posto di Neto si becchi lo stallone rovente fra le gambe, chi vuole Luciano al posto di Montella faccia pace con se stesso. Le merde soffrono una flessione al pari della nostra, hanno schierato una formazione presuntuosa e supponente, hanno rimediato una bella lezione, non tante palle goal da parte nostra, ma nessun dominio da parte loro, stasera si può parlare di pareggio stra-stra-stra-meritato lasciando intonse le possibilità di qualificazione per il ritorno. Se tornano a girare le gambe tante critiche e sofismi tattici sono solo un brutto ricordo, un titicche titocche meno sterile e tanto possesso non fine a se stesso. Niente di che gridare al miracolo, ed il bello ha da venire.

    RispondiElimina
  102. Dopo partite cosi', che sono il migliore spot per il gioco del calcio, é difficile commentare senza un filo di adrenalina nel sangue, la mia non é ancora scesa.

    Dopo tutte le critiche lette ultimamente qui e altrove, ci tengo a ringraziare Montella per avermi messo davanti agli occhi una squadra che gioca a calcio sempre e comunque, senza calcoli e sempre con una sua precisa identità, quale che sia l'avversario che le sta davanti. I risultati contano, come no, ma personalmente provo goduria a vedere undici persone vestite di viola che impongono sempre il loro gioco e seguono la loro precisa idea di calcio, anche dopo reti subite e fasi di sbandamento varie. Dopo una partita cosi', Montella ai microfoni continua a parlare di divertirsi giocando, e approvo in toto questo tipo di parametro, perché in definitiva, anch'io tifoso, pur soffrendo come una bestia proprio perché tifoso, mi diverto a vedere la mia squadra che lotta per vincere anche al novantesimo. Una squadra che anche nel momento peggiore del primo tempo, dopo il gol quasi-lampo che poteva segare chiunque nella bolgia dello stadium, é riuscita a creare tre opportunità di pareggio, pur subendo delle pugnalate ai fianchi dagli esterni avversari. Rischio calcolato, sarà confermato da Vincenzino, pur di non snaturare il nostro gioco e di mantenere il controllo della parte centrale del campo.

    Un ulteriore grazie a Montella per aver imposto, quatto quatto, un portierino/one che ammiro particolarmente, oltre che per le parate decisive, per le palle di cemento armato, cresciute in estate quando tutti, o quasi, gli abbaiavano contro.

    Da notare i cinque colpi di classe consecutivi, che sommati al possesso palla intensivo, ci fanno pensare a giovedi' prossimo con piu' serenità.1)Borja: recupero palla felpato a centrocampo su palla persa 2) Gomez: movimento imparabile, tagliato verso l'area 3) Illicic: visione e lancio mancino uncinato 4) Gomez: controllo a seguire in corsa che comporta eliminazione del difensore 5) Gomez: fucilazione del portiere con palla rasoterra all'angolino.
    Cinque secondi, cinque colpi da maestro.

    RispondiElimina
  103. Mi fermerei alle prime 5 parole, senza leggere il proseguo del post (che leggo perché lo scrivi tu Mc).

    RispondiElimina
  104. Stefano a me pareva la scelta più logica, se torna in forma alla svelta per me deve giocarle tutte, da titolare, perché era lui il titolare scelto per questa stagione, con buona pace dell'idiota pietrasantino che si sommerge sempre di più ad ogni sproloquio.

    RispondiElimina
  105. Neto 10, 24 anni, probabile portiere per il prossimo decennio viola, gli vogliamo perdonare qualche cazzata o lo rimettiamo sulla graticola se ne fa una ogni tanto ?! Gomez 10, risorsa male allocata. Solo i cretini ingrassano con simili stronzate e il ciuccoleso ha il pregio di non essere solo cretino! Montella 10, deve essere messo alle corde per ricordarsi qual'è il suo DNA, devono piovere critiche, molte ingiustificate, per lasciare tutti a bocca aperta per scelte e preparazione delle partite. Il resto della squadra ampiamente sufficiente, Roncaglia da fucilazione immediata nel primo tempo, senza processo, si riprende appena nella ripresa, eppure a quattro dovrebbe sventrare i paperi. Tomovic fuori ruolo a sinistra, difatti soffre. Tutti bene gli altri.

    RispondiElimina
  106. Non è stato certo Ambrosini a far calare i gobbi, visto che si è piazzato staticamente al limite della nostra area (servirà invece al ritorno).

    RispondiElimina
  107. riposto il link essendo sparito il mio post.Buon divertimento! http://www.vecchiasignora.com/topic/264817-juventus-fiorentina-1-1-commenti-post-partita/

    RispondiElimina