.

.

mercoledì 26 marzo 2014

Gli errori di quello e di quell'altro

Diciamolo pure senza paura d’essere tacciati da tifosi, ma uno dei maggiori piaceri per il tifoso, dopo il gol e dopo il gusto di gufare contro, risultano essere tutta una serie di attività atte ad evidenziare gli errori di quello piuttosto che di quell’altro. Con naturale preferenza per quello inteso come allenatore. E quell’altro come arbitro. Avevo un amico che abitava in via Ugo Foscolo, tra noi disadattati dell’adolescenza Diladdarno degli anni settanta, era quello più portato ad evidenziare gli errori di quello e di quell’altro. Lui una partita di calcio la vivisezionava, o meglio, amava vivisezionarla soprattutto quando il risultato non era favorevole, allora ne evidenziava tutta una serie di decisioni sbagliate suggerendo quella che secondo lui sarebbe stata la soluzione migliore per evitare quello che invece era puntualmente successo. Sugli arbitri aveva spesso da ridire anche quando si vinceva, e la prostituzione era l'ambito nel quale molto spesso collocava le loro madri. Dopo ogni partita persa la trasformava in automatico in una partita vinta, e noi vivevamo la nostra passione guardando la classifica del suo campionato e non quella reale della Fiorentina. Per noi era un idolo, lui correggeva tutti, non c’era un allenatore al quale non evidenziava errori marchiani, e c’era tra di noi solo uno che osava avanzare dubbi, il solito polemico che metteva in discussione la veridicità dei suoi rimedi tattici, e solo perché secondo lui nessuno avrebbe potuto mai verificare la bontà di certe sue affermazioni così perentorie. Era un sostenitore della mancanza del riscontro. Noi no, noi eravamo certi dei suoi rimedi posticci, noi che invece grazie a lui vincevamo campionati su campionati. Perché se è vero che la Fiorentina non vince uno scudetto dalla stagione 68/69, grazie al Goretti, a Porta Romana dalla metà degli anni settanta agli inizi degli anni ottanta ne abbiamo vinti 6 di seguito. Poi l’abbiamo perso di vista ed è cominciato il periodo delle vacche magre, del "meglio secondi che ladri" per intendersi, lui se n’è andato a studiare il calcio totale in Olanda, e poi è rientrato in Italia per prendere il patentino di allenatore a Coverciano. Lo rivedemmo sempre molto convinto delle sue capacità di evidenziare gli errori marchiani degli altri allenatori, e mi ricordo ancora l’entusiasmo e la capacità di coinvolgere gli altri nel raccontare il suo progetto di esportare quelle capacità specifiche anche in un’attività imprenditoriale, dato che negli anni 80 si sentiva un vero e proprio rampante, uno dei primi che si presentava con il telefono fisso in macchina. Tutte quelle lucine della tastiera illuminate, quell'oggetto affascinante posizionato in maniera funzionale sul cruscotto della Mercedes, e con quella possibilità di telefonare dalla macchina anche percorrendo Borgo Tegolaio ci sembrava inarrivabile, eravamo sicuri che il Goretti sarebbe diventato qualcuno nella vita. Sono consapevole che oggi tutta l’attenzione sarà rivolta alla partita contro il Milan, al fatto che l’occasione è veramente ghiotta per farli sprofondare definitivamente dentro alla mediocrità delle ambizioni di Montolivo, però ho saputo proprio ieri sera tardi che il Goretti alla fine non ce l’ha fatta. Un po’ come Stramaccioni. Un amico è venuto a sapere che il progetto di aprire un’azienda innovativa al pari del calcio totale olandese, alla fine l’ha realizzato davvero, incontrando però anche tutta una serie di congiunture sfavorevoli di mercato, che questa volta non era riuscito ad evidenziare solo perché lo avrebbe dovuto fare prima e non dopo come invece era abituato, cosa che invece  hanno fatto molto bene al suo posto prima l’Ufficiale Giudiziaro determinandone il fallimento, e poi Equitalia evidenziandogli tutta una serie di cartelle esattoriali. E’ davvero inspiegabile come un’idea così innovativa, poi all’atto pratico non abbia riscontrato i favori del mercato, onestamente non capisco il perché, a me era sempre sembrata geniale quella sua idea di fabbricare degli evidenziatori neri. E’ un peccato perché lui le vivisezionava davvero le partite, intanto la Finanza dopo un blitz nella sua abitazione di Marignolle ha scoperto che non vivisezionava solo le partite.

157 commenti:

  1. Chiarificatore26 marzo 2014 07:49

    Sei un fenomeno Poeta.
    Te le inventi tutte per poter squalificare una qualsiasi discussione su errori del tuo amato, errori dei quali molti di noi parlano da mesi, anche indicandoli PREVENTIVAMENTE, e che POI ogni partita, laddove sono POI stati commessi, ha evidenziato.
    Credi di fare il bene di Montella in questo modo?

    RispondiElimina
  2. Chiarificatore26 marzo 2014 07:56

    Montella ad inizio anno fece dichiarazioni, che giudicai, subito, qui, inquietanti, sulla necessità a volte e sulla capacità di stare bassi. Subito dopo iniziò un periodo dove non fummo più capaci come prima di fare possesso palla e quindi di vincere.
    Tu, diligentemente, o Poeta, scrivesti un paio di editoriali dove schernivi, dileggiavi il possesso palla.
    Guarda caso quel periodo coincise con le nostre vacche magre.
    A volte essere troppo diligenti non aiuta, soprattutto quando impedisce di vedere gli errori della persona amata.

    RispondiElimina
  3. Chiarificatore26 marzo 2014 08:04

    Quella della mancanza di riscontro poi è la più ridicola.
    Ogni allenatore potrebbe, con questo ridicolo argomento, mettere in campo una formazione a cazzo, con Gomez terzino, Pasqual playmaker, Pizarro centravanti, perdere 6 a 0 e poi sostenere che non c'è riscontro che in altro modo si poteva vincere.
    Ma per piacere!!!!!

    RispondiElimina
  4. Chiarificatore26 marzo 2014 08:08

    Ha ragione il Colonnello, la SDA è una malattia, che ti porta solo ad adorare e ad inventarti argomenti, anche i più assurdi, contro ogni critica verso l'adorato.
    Il tutto in modo organizzato.

    RispondiElimina
  5. Chiarificatore26 marzo 2014 08:25

    E poi per gli adoratori più testardi, quindi praticamente tutti, ci sarebbero anche i riscontri. Due esempi: :
    1) Pasqual incapace totalmente non dico di saltare l'uomo ma anche solo di puntarlo, eppure si tratta di doti INDISPENSABILI per un cursore di fascia.
    2) Una Fiorentina che con Pizarro play gioca a calcio, fa possesso palla con aggressività e fantasia e tiene una media punti da alta classifica, e che invece con Ambrosini play smette di giocare a calcio smette di fare possesso palla, e tiene una media da retrocessione.
    Mi raccomando, stasera Ambrosini play, intanto qualunque cosa succeda potremo sempre dire che non c'è riscontro che in altro modo poteva andare meglio.

    RispondiElimina
  6. Stefano Vienna26 marzo 2014 08:42

    Vai Chiari! Dignene!

    RispondiElimina
  7. Ah ah Chiari, con te è proprio impossibile nascondere l'anima SDA che è in me. Ripuliscimi con il tuo Pigato.

    RispondiElimina
  8. Chiarificatore26 marzo 2014 08:49

    Quanto al senno del poi, anche se non è questo il caso, attenti a dileggiarlo, perché pur sempre di senno si tratta.
    Pericolosi sono quelli che manco quello hanno.

    RispondiElimina
  9. Chiarificatore26 marzo 2014 08:49

    Verrà il giorno! Ah ah ah ah ah ah ah!!!!

    RispondiElimina
  10. Sopravvissito26 marzo 2014 08:51

    Ecco....la parte bianca sono gli infortuni, il resto- su Montella-va tutto evidenziato, al processo....

    RispondiElimina
  11. Chiarificatore26 marzo 2014 08:52

    Esatto, ah ah ah!

    RispondiElimina
  12. Sopravvissito26 marzo 2014 08:53

    CHIARI, su Cappuccino®Pizarro sono sempre con te.

    RispondiElimina
  13. Chiari, se insieme al Pigato tu ci mettessi anche du acciughe allora potrei arrivare a dirVi (a
    te e a Lele eh eh), in piedi sul tavolo, "Montella è una merda umana"

    RispondiElimina
  14. Chiarificatore26 marzo 2014 08:54

    Sarebbe troppo. Non esagerare.

    RispondiElimina
  15. Sarebbero troppe due acciughe? Facciamo una ah ah ah

    RispondiElimina
  16. Sarebbero troppe due acciughe? Facciamo una ah ah ah ah

    RispondiElimina
  17. Chiarificatore26 marzo 2014 08:56

    E non ti allargare verso le MIE acciughe. Qui viene fuori la volpe che c'è in te.

    RispondiElimina
  18. Io porto il burro

    RispondiElimina
  19. Chiarificatore26 marzo 2014 08:57

    Vi si da un dito e volete subito il braccio.

    RispondiElimina
  20. Sopravvissuto26 marzo 2014 08:57

    Pur di non tirare fuori il Pigato, CHIARI assolderebbe un cingalese e lo farebbe travestire da tralcio, da pigna d'uva(viola)....

    RispondiElimina
  21. Chiarificatore26 marzo 2014 08:58

    Noneeeee!!!!

    RispondiElimina
  22. Il pane bono?

    RispondiElimina
  23. Chiarificatore26 marzo 2014 08:59

    Senza sale?

    RispondiElimina
  24. Certo!! Con il sale è come con Ambrosini in campo ah ah ah ah

    RispondiElimina
  25. Chiarificatore26 marzo 2014 09:03

    Non dire cazzate, il sale è il Pek, Ambrosini al massimo è il pepe.

    RispondiElimina
  26. Chiarificatore26 marzo 2014 09:04

    Il Pigato è pronto, Sopra, se vinciamo la Coppa Italia. Ma le mie acciughe ve le sognate. Pescatevele, provate nel Lago di Massaciuccoli, magari una che s'è persa, da mettere sotto sale, la trovate, ah ah ah ah ah ah ah ah ah!!!!

    RispondiElimina
  27. Acciughe libere. Liberazione dei corpi dalla cultura del dominio.

    RispondiElimina
  28. Chiarificatore26 marzo 2014 09:47

    Antoine, ci risvegli i sensi di colpa!

    RispondiElimina
  29. Chiari sei troppo possessivo. Dammi le acciughe, ci penso io a liberarle.

    RispondiElimina
  30. Chiarificatore26 marzo 2014 09:52

    Ti ripeto, prova a pescarle nel lago Massaciuccoli, sembra che ce ne sia una.

    RispondiElimina
  31. Chiarificatore26 marzo 2014 09:55

    ....un po' insipida, ma il sale si trova.

    RispondiElimina
  32. Anime luminose e ribelli, sono con voi, sono come voi.

    RispondiElimina
  33. Sopravvissuto26 marzo 2014 10:24

    Siamo tutti dinosauriiiiii!! Quello tedesco é rotto...

    RispondiElimina
  34. Sopravvissuto26 marzo 2014 10:27

    Dopo la juve è successo un pandemonio....rifacciamoci!!!

    RispondiElimina
  35. Intanto, con Antoine abbiamo inaugurato il primo Presidio Slow Food dell'acciuga tipica del lago di Massaciuccoli.

    RispondiElimina
  36. Chiarificatore26 marzo 2014 10:45

    Sarebbe anche un'acciuga a chilometro zero.

    RispondiElimina
  37. L'acciuga stanziale è quella con meno sale

    RispondiElimina
  38. stefano vienna26 marzo 2014 11:00

    Stasera:


    Neto
    Cuadrado-Gonzalo-Savic-Tomovic
    Joaquin-Aquilani-Ambro(Mati)-Valero
    Matri-Ilicic


    Distruggiamoli!

    RispondiElimina
  39. Direi che Slow Food va bene per te e per i sostenitori della carne felice. Io verrei armato.

    RispondiElimina
  40. Sopravvissuto26 marzo 2014 11:44

    Intolleranza alle ingiustizie, questa la diagnosi per ANTOINEROUGE...Per un avvocato é bizzarro, é una deontologia al contrario...Eeeh Eeeh eeeeh...

    RispondiElimina
  41. Poi, Slow Food è per me portatore di un'idea aberrante, ossia quella della carne felice.

    RispondiElimina
  42. CHIARI , sono un po`deluso del tuo comportamento nei miei confronti.

    RispondiElimina
  43. Chiarificatore26 marzo 2014 12:40

    Perché ti ho mandato a pescare l'acciuga?

    RispondiElimina
  44. Chiarificatore26 marzo 2014 12:45

    Scusa Lele, mi era apparso Sopra? Il solito disqus.
    Ora leggo bene. Quando mai Lele, mi sarei macchiato di tale colpa?

    RispondiElimina
  45. Chiarificatore26 marzo 2014 12:47

    Lele, se anche tu stai pensando alle mie acciughe, non ti preoccupare per i signori come te non bado a spese. Mi riferivo agli scrocconi. Eh eh eh eh eh eh eh!

    RispondiElimina
  46. Ma come, dopo quello che ho scritto sul sitone del Pek, mi aspettavo mi chiedessi indirizzo per inviarmi, ma come minimo, una dozzina di bottiglie del famigerato Pigato!

    RispondiElimina
  47. Stasera si vince. Volevo essere circonciso, anzi, coinciso. Appunto (Premiata Ditta Razzi e Mozzi). Vitaaaaaaaaa, il Balo ti tromba la Selvaggia, mannaggia..!

    RispondiElimina
  48. Chiarificatore26 marzo 2014 13:42

    Hai ragione, scusami, troverò il modo di riparare, abbi fede. Eh eh eh eh!

    RispondiElimina
  49. stefano vienna26 marzo 2014 14:05

    lo so Lele, ma le alternative sono peggio

    RispondiElimina
  50. Cuadrado terzino va bene solo se ci hanno ucciso tutta la difesa.

    RispondiElimina
  51. Piuttosto hai visto come si è comportato Mosler con Barnard?

    RispondiElimina
  52. Sopravvissuto26 marzo 2014 14:51

    Per chi vuole sorridere, divertirsi suggerisco l'intervista ad Abete- sulla Gazza. Per difendere il rinnovo del contratto di Prandelli arriva ad affermare che il problema é che in Italia solo 53% dei calciatori sono convocabili, troppi stranieri....ahahaa ahahaa ahahaa ....aventi con progresso, integrazione.....Invece negli altri paesi giocano quasi tutti autoctoni...ahaha ahahaa ahahaa....Abete, quello che da 8 anni sulla violenza degli ultras nel calcio afferma "Faremo delle valutazioni e interverremo duramente...." Ahahaa ahahaha aaaaha....Abete, quello che sui cori razzisti affermava "Bisogna distinguere....non fare populismo....dopo l'estate ci riuniremo..." Ahaha ahahhaa.....Prandelli non ha molta scelta....poverini. Ora siamo alle scuse prima degli eventi negativi!! "Scusi Abete, lei ci aiuta a piantare un albero per rifare il verde? "..."Eh, nun posso! 'Sto giá piantato co' e mie idee...me riunirò- dopo l'estate, bada- e vedremo...". (Dopo ogni partita del Milan, il Pranda, asciuga i capelli-???!!?- di Balotelli, dovesse buscare un raffreddore sarebbe la fine prematura per i Mondiali...ahahaa ahahhaa..."Dai Balo, sii da esempio, prendi il Betotal, la Tachipirina e riposa...stai al caldo..."). In quale mani (e piedi) saremo??

    RispondiElimina
  53. Sopravvissuto26 marzo 2014 14:59

    Fuksas sul futuro stadio della Roma "Una cagata pazzesca". Importo lavori: 1.000.000.000'di euro. Ammazzate oh!!

    RispondiElimina
  54. stefano vienna26 marzo 2014 15:55

    Avevo letto che c'era una serie di conferenze in Italia, come si è comportato, sono curioso.

    RispondiElimina
  55. Questa cifra mi fa pensare a una delle più grosse manfrine nazionali dei secoli passati e futuri

    RispondiElimina
  56. Dove l'hai letto?!

    RispondiElimina
  57. Sopravvissuto26 marzo 2014 16:44

    Azzeccato! Dove non ha potuto la politica o "chi lo voleva", ha potuto una banca...

    RispondiElimina
  58. Mosler una merdaccia. Ha snobbato Barnard, proprio lui cui deve tutto in Italia senza che abbia tirato fuori un soldo. Pare che due pischelli abbiano organizzato conferenze coi professorati e Mosler, che genio è ma sempre evitato da circoli elitari, si è venduto. Barnard ora lo sta linciando come uomo, pur riconoscendogli l`acume. E`stato Barnard a fare il lavoro sporco e battezzarla MMT e dopo questa pugnalata vuole riportare la dizione a Keynes. Il fatto triste che Barnard lo stanno emarginando sempre più e pare voce nel deserto. Un partito gli aveva chiesto una candidatura per il Parlamento Europeo, ma lui col carattere che si ritrova ha sdegnosamente rifiutato, quando poteva essere occasione per picchiare duro da dentro. Mosler senza Barnard in Italia non sfonderà.

    RispondiElimina
  59. Si prospettano mazzette indecenti per uno stadio colabrodo. Ancora non ho capito come possa essere ampliato da 52mila a 60mila per gli "eventi speciali", lo fanno a fisarmonica ?!

    RispondiElimina
  60. Interessante l'articolo di Bucchioni di oggi, se arriva una proposta buona Prandelli può svincolarsi quando vuole, e fin qui nulla di male, le accettano tutti queste clausole, stride un po' con quanto affermato prima però, aveva voglia di allenare tutti i giorni e, dopo poco, se rinnovava con la nazionale bene altrimenti si sarebbe fermato, insomma, quanto a coerenza..........

    RispondiElimina
  61. ......un po' come il codice etico e poi chiama Balo, Osvaldo e De Rossi.


    Troppa coerenza, bastava non sventolarlo come iniziativa buona e giusta, già boni ne abbiamo pochi, se son teste di cazzo amen, vuoi non chiamare nemmeno quelli ?!

    RispondiElimina
  62. Più che altro ha mollato Fanny, che poi trombi lo trovo naturale anche se la Selvaggia non è di primo pelo.....oopssss

    RispondiElimina
  63. Chiarificatore26 marzo 2014 17:50

    Lo stadio della Roma, esattamente come quello della Fiorentina, si potrà costruire solo con soldi privati, quindi non si tratta tanto di mazzette quanto di capire se gli investitori interessati ci sono e chi sono. Un miliardo di euro è una cifra pazzesca. Trecento milioni sono per lo stadio , e sono già molti solo per lo stadio, quanto al resto (700 milioni!) la legge sugli stadi appena approvata mi pare che abbia escluso abitazioni, e che consenta solo attività commerciali di vario tipo connesse, quindi con un margine di rischio.

    RispondiElimina
  64. Chiarificatore26 marzo 2014 17:59

    ...inoltre è previsto a Roma, dalle parti di Tor di Valle, se non sbaglio, in una zona tutta da edificare, anche per quanto riguarda le strade, i collegamenti ( prolungamento della metro?), le fognature, etc., etc.,, tutte cose che il Comune di Roma non è in grado e non può garantire e che dovrebbero quindi essere a carico del privato che costruisce. Boh!

    RispondiElimina
  65. E' in zona ippodromo, magari proprio tutto non manca.....boh ?!

    RispondiElimina
  66. Chiarificatore26 marzo 2014 18:03

    Certo qualcosa c'è, ma molto poco rispetto all'impatto che comporta il nuovo investimento.

    RispondiElimina
  67. Anche sui quotidiani sportivi, oltre Sport Mediaset. E' il gossip del momento. Quotata a 3, favorita netta sulle altre...., secondo me se l'è già fatta!

    RispondiElimina
  68. Sopravvissuto26 marzo 2014 18:50

    Tor di Valle ë prima di Ostia, vicino Axa, Infernetto, Casalpalocco...zone dove si costruisce da 20 anni a tuta manetta. Se ci sono i privati la garanzia di efficenza e servizi almeno é garantito, con il vortice di tangentine incorporato!

    RispondiElimina
  69. Chiarificatore26 marzo 2014 18:55

    Certo, Sopra, ma quelle di cui parli tu sono abitazioni, investimenti a colpo sicuro. Qui stiamo parlando di grandi cifre per nessuna abitazione, e per la prima volta tutte a carico dei privati.

    RispondiElimina
  70. Sopravvissuto26 marzo 2014 19:25

    Dai Montella...decidi, qui attendono...testa in dentro con tenori, testa fuori se metti l'Ambro...dai...

    RispondiElimina
  71. Pasqual, Ambrosini e Joaquin. Ovvero...Montella ci odia! Facciamocene una ragione.

    RispondiElimina
  72. Non è la zona ippodromo, è l'ippodromo, purtroppo. (Quanti bei ricordi...)L'area è grande in effetti, sulla Ostiense, strada maledetta con svincolo pericolosissimo.
    Alemanno ha sponsorizzato la colata di cemento, ma i costi previsti saranno esorbitanti, ma con Unicredit dietro hai visto mai. Comunque se il progettista è Fuksas, l`obbrobrio è certo.

    RispondiElimina
  73. Il progettista si chiama Dan Meis. Fuksas ha già detto che è un obbrobrio, perché non l'ha progettato lui.

    RispondiElimina
  74. Tutti in ritiro pre-Matri..moniale? Ahahahah!

    RispondiElimina
  75. Chiarificatore26 marzo 2014 20:37

    Forza Ambrosini, forza vecchio leone del centrocampo, tira fuori gli artigli, tira fuori la tua prestazione più bella, falli neriiiiiiiiiiiiiii!

    RispondiElimina
  76. Chiarificatore26 marzo 2014 20:40

    Non festeggiare un paio di volte Ambroooooooooooooooooooooo!!!!!!

    RispondiElimina
  77. Vabbè, sarà per il prossimo anno, speriamo.

    RispondiElimina
  78. Chiarificatore26 marzo 2014 21:38

    Ora ce l'avrà il coraggio di fare i cambi subito?
    Ambrosini fuori, sennò finiamo in dieci, Orsato lo ha già graziato.
    Dentro Wolski, però, non altri, lui e Mati da soli ce la fanno vincere.

    RispondiElimina
  79. Si, Chiari, qui ci vogliono coraggio e gambe. Coraggio in panchina e gambe in campo e viceversa ehehehe

    RispondiElimina
  80. Comunque si fa stiantare i' fegato! Joaquin nemmen dipinto lo vorrei, Cuadrado a 30 milioni via? Sì. E oggi sono ottimista! Gioco del cazzo, altro che tiquitaka. Involuzione sotto gli occhi di tutti. Ma Forza Montella, sei ancora giovane, beato te!

    RispondiElimina
  81. Chiarificatore26 marzo 2014 21:42

    Io non capirei i cambi non subito, senza aspettare i canonici quindici minuti , che a questo punto sono preziosissimi. .

    RispondiElimina
  82. ..e poi dategliela una palla a Matri, almeno una, cosi', tanto per vedere, magari ci fa il gol dell'ex

    RispondiElimina
  83. Ma stiamo boni! Non c'è un'idea che è una!

    RispondiElimina
  84. la mancanza di idee é stanchezza o che???

    RispondiElimina
  85. Sopravvissuto26 marzo 2014 21:52

    Matri non la butta dentro, s'é visto sia col colpo di testa sia con la palla ciccata; questa sera la velocità c'é ma manca l'ordine che può dare il Pek. Dentro Aquilani per Ambrosini e Wolski per Joaquin. E devono dribblare in area, devono cercare il rigore!!

    RispondiElimina
  86. Sopravvissuto26 marzo 2014 21:53

    Io non vedo stanchezza. Poche idee sicuramente.

    RispondiElimina
  87. su Matri, ritiro tutto, a sbagliare un gol cosi' mi riusciva anche a me !!

    RispondiElimina
  88. Matri peggio di Dertycia. Sperando che questo giudizio lo scuota!

    RispondiElimina
  89. Via Gianni Vio. Quanti gol quest'anno su palle inattive?

    RispondiElimina
  90. Sopravvissuto26 marzo 2014 22:13

    Attenderei il 90' per fare entrare un Matos o un Wolski....mah....Attendiamo...

    RispondiElimina
  91. La vostra delusione è figlia di un fraintendimento sulle capacità dell'allenatore.

    RispondiElimina
  92. Wolski ora, per fargli fare brutta figura! Via Montella sei tutti noi! Una squadra di morti resuscita contro di noi. O siamo noi una squadra di morti ?

    RispondiElimina
  93. Ho già visto abbastanza, 'un guardo più nulla!

    RispondiElimina
  94. vabbé, ho capito perche' ci hanno dato Matri

    RispondiElimina
  95. non mi dite che non c'é stanchezza, pero'. Io ne vedo tanta

    RispondiElimina
  96. 'Gli errori di quello' dell'edtoriale di oggi?

    RispondiElimina
  97. Ma il fiato non lo dovevano fare a Moena? Altra trovata dell'entourage di Vincenzo, al contrario di tutti. Nove collaboratori nove, o è un fenomeno o è una pippa!

    RispondiElimina
  98. non c'é solo la stanchezza fisica, ma anche e soprattutto quella mentale

    RispondiElimina
  99. Arriverei a dire che 'un c'è una sega, come si dice noi.

    RispondiElimina
  100. ma proprio una segaccia di nulla!!!e diciamolo, che fa beneeee!!!!!!!

    RispondiElimina
  101. Poeta, ti voglio parlaare, mentre dipingi un altaare, io non sono un piccolo ne(g)ro, ma......sono incazzato come potrebbe essere lui!

    RispondiElimina
  102. figuraccia di merdaccia

    RispondiElimina
  103. Ah ah ! si risvegliano i retaggi musicali.
    variazione sul tema: Poeta, ti voglio parlaare, mentre dipingi un altaree, io sono un piccolo negro ed un favore ti chiedo: "ma và a mori' ammazzato!!!"

    RispondiElimina
  104. Non sei tanto giovane neanche te, deduco, ahahah! Volevo godermi la vecchiaia ma qui si fa dura, ahahah!

    RispondiElimina
  105. eh, ma sono musiche senza tempo, ehehehe

    RispondiElimina
  106. No no, 'un tu sei più tanto giovane, 'un giobbare, ahahah!

    RispondiElimina
  107. Ragazzi, io vi invito a guardare una realtà che, magari, da tifosi non viene accettata più o meno incosciamente. Questa squadra ha dato tutto. È dall'inizio che si deve sopperire alle difficoltà e adesso quelli che rimangono sono pure difficilmente amalgamabili oltre che svuotati. Ogni partita è una battaglia dalla terza di campionato e tutti, Neto a parte, hanno avuto la loro bella dose di acciacchi. Stasera chi avrebbe dovuto giocare e con quale modulo per schiacciare il Milan? Montella ha fatto gli errori che fanno tutti gli allenatori quando vengono a mancare le certezze tecniche, stasera poteva allenare pure Guardiola, avremmo sofferto ugualmente. Non abbiamo più l'attacco, a parte Matri, non venitemi a dire che gli altri sono attaccanti. A centrocampo se si infortuna un altro bisogna convocare i giovanissimi. È un'annata che non ci ha mai lasciato tempo e uomini per organizzare un qualcosa di continuativo. Io dico che nessuno dopo Rossi e Gomez a braccetto in ospedale, avrebbe mai pensato ad un quarto posto. Non abbiamo una rosa in grado di sopperire a tutto quello che ci è capitato, in Italia non ce l'avrebbe avuta nessuno.

    RispondiElimina
  108. Chiarificatore26 marzo 2014 22:58

    C'è poco da fare, tutti questi infortuni hanno mandato Montella in tilt. Non ci sta capendo più un'emerita minchia.
    Troppe cose che non capisco nelle sue formazioni, nei cambi che fa ed in quelli che non fa. Ma può darsi che sia colpa mia.

    RispondiElimina
  109. Attenuanti, ne mancano davvero troppi.
    Colpe, siamo quasi ad Aprile, da Gennaio si passa dal camminare al corricchiare in campo e di questo hanno poca colpa i giocatori.
    Punizioni per gli avversari, si prendono caterve di goal.
    Punizioni a nostro favore, sono mesi che non s'incoccia una palla che sia una, assurdo, l'anno passato era un nostro punto di forza, s'è smesso di allenarci su queste ?!
    Siamo lenti e prevedibili, inefficaci, inani in attacco, ci si basa troppo sulla giocata del singolo, sono finiti i singoli che creavano situazioni favorevoli, non siamo pericolosi come si dovrebbe, non è un problema di modulo ed interpreti ma di gambe e di testa.
    Il campionato è meglio non guardarlo più, non ci sono più obbiettivi se non il mantenimento del quarto posto. Dobbiamo tenercelo, se non vinciamo la coppa Italia ed arriviamo quinti avremo pure un preliminare di EL a Luglio, dopo poche settimane dalla fine del mondiale. MAI!

    RispondiElimina
  110. ma no, icchéttudici, l'é i' disco di' mi' bisnonno, ancora in vinile e a 78 giri. Per sentillo bisogna girà la manovella!

    RispondiElimina
  111. Sarà l'alzhaimer, ma non ricordo un tiro in porta

    RispondiElimina
  112. Vu eri avanti di nulla voi! Io la sentivo a i' giùbox , 'un c'aveo neanche la televisione, ahahah

    RispondiElimina
  113. concordo, abbiamo spremuto tutto, ci rimane solo la buccia. Abbiamo anche fatto tanto, visto che abbiamo subito regalato Gomez e Rossi agli altri e abbiamo comunque piu' di 50 punti. Anche oggi le assenze erano obiettivamente pesanti, intorno ai tre quintali

    RispondiElimina
  114. Sopravvissuto26 marzo 2014 23:14

    Perdere per due calci piazzati e contro una squadra che avuto 8 ammoniti e pochissime azioni portante con pericolosità verso la porta di Neto. Si può. Pesa su questa sconfitta la responsabilità nitida di Matri, che non ha finalizzato 3 nitide palle gol ma il Milan partiva avvantaggiato per l'assenza di Montolivo. Questa sera c'era velocità ma non raziocinio, centrocampo rossonero soffocante per Mati e Valero, esterni viola senza linea di fondo. L'atipico 4-1-41 di Montella sembrava funzionare ma quando l'attacco spreca delle buone azioni (due palle gol) la difesa fa un errore grossolano in copertura (due milanisti liberi di colpire...)...é notte fonda. Il mister non da la svolta negli spogliatoi, l'unico cerebro (Aquilani) non viene mandato in campo, Ilicic si scalda ma fonde a bordo campo e il secondo gol milanista svuota la Fiorentina. Il Milan ha tirato due volte da lontano e segnato su due calci da fermi, la Fiorentina non ha costretto Abbiati a nessun intervento difficile. Questo deve far riflettere: nessuna parata semi-decisiva di Abbiati, nessun vero tiro in porta della Viola...Oggi é mancato lo smistatore, colui che dettasse i tempi ed é mancato uno stoccatore...quei due colpi di testa di Matri gridano vendetta!
    NETO 6: tre buone parate, sbagliata la respinta sul primo gol ma c'era la scusante del vento (forse); becca di nuovo un gol su punizione... deve studiare come fare barriera.
    TOMOVIC 5,5 : spreca lo spazio che ha disposizione. Insipido.
    PASQUAL 5,5 : questa sera sembrava lui a dare equilibrio alla squadra ma comunque, alla fin fine, é stato inconcludente e senza cross degni di nota. Piallare piede.
    SAVIC 6: tiene Balotelli lontano dall'area e assolve il suo compito. Diligente.
    RODRIGUEZ 5,5: continua lo stillicidio di passaggi sbagliati, bilanciati da buoni recuperi; sembra molto in affanno e sempre sofferente nel l'uno contro no. Squalificato.
    CUADRADO 5,5: zampetta di qua e di la, azzecca pochi dribbling ma non incide. Così...
    JOAQUIN5 ,5: ultimamente gioca meglio di Cuadrado ma non stasera. Così...Pari.
    MATI 6: unico con brio, con garra, con tenacia. Onnipresente di testa e di piede. Titolare.
    VALERO 5,5: De Jong lo stalkeggia e lo costringe a pensare troppo in fretta. Fatuo.
    AMBROSINI 6: una grinta da trasmettere, palloni sradicati ma non basta. Quercia (?)
    MATRI 4: continua la saga dei Calloni, dei Pacione, dei Raducioiu. Neanche con le mani butterebbe la palla dentro! Killer-istinct a lui sconosciuto, vittoria a noi sfumata. Pulcino.
    RONCAGLIA 6: il mastino fa buona guardia.
    WOLSKI 5,5: intelligente e vispo ma doveva essere messo prima. Non incide.
    MATOS 5,5: messo in ritardo anche lui, in tempo per prendere botte da Mexes. Così...
    MONTELLA 5: riesce in una cosa difficilissima: perdere contro il peggior Milan degli ultimi 30 anni. Squadra senza cervello (regista, metronomo), ali schierate invertite, quindi nulle. I cambi gestiti con ritardo. A Napoli Ilicic aveva cambiato il match e Aquilani aveva giocato tanti palloni facendo "gioco", oggi non hanno giocato neanche 20 minuti. Fuori da EL, finale di coppa Italia lontana, a cosa serviva il turnover-oggi? La gente fresca cosa dovrà fare domenica, a Genova? Conservare il 4o posto?

    RispondiElimina
  115. ..il giubox! ...con cento lire e tanta pazienza, potevi anche sentire il pezzo che avevi scelto prima che chiudesse i' bar. Oggi invece i' giubox ce l'hanno tutti in tasca, con almeno tremila canzoni dentro

    RispondiElimina
  116. Neto 5, la respinta sulla prima rete non è da scuola portieri, ma ci può stare, il grave è che su quella respinta arriva prima Mexes e nessuno dei nostri a contrastarlo. Sul secondo goal mi accorgo che c'è qualcosa che non funziona sul posizionamento della barriera, la punizione non è irresistibile, né potente né angolata né al sette, pareva una d'allenamento con le sagome fisse e Neto si posiziona in modo di arrivare in ritardo su un tiro, non forte e teso, sulla 3/4 della porta, quasi a mezza altezza. Ne ha salvate tante ma stasera ha responsabilità su entrambi i goal. Gonzalo 4,5, pare davvero il cappone dipinto dal Traversi, ma non siamo a Natale, deleterio in avanti, costantemente in ritardo dietro, su tutto e tutti. Buono nemmeno per il brodo. Pasqual n.g, la dea bendata ce lo azzoppa subito rimediando all'errore di schierarlo dall'inizio, il migliore a uscire. Roncaglia 5, leggermente incaico pure lui, e che cazzo, se mollano la garra questi giocatori siamo messi bene di nulla. Tomovic 5, il serbo che non ti aspetti, senza nerbo, senza nervo, un po' protervo. Savic 5,5, ha il dono di giocare male come i suoi compagni di reparto apparendo il meno scarso, quando si ha qualità, queste, vengono fuori. Borja Valero 4,5, così male non l'avevo mai visto giocare, né in Italia né in Spagna. Esaurito! Ambrosini 5,5, non fa il playmaker nel primo tempo, lo fa un po' di più nel secondo, in mezzo al naufragio recupera qualche pallone, ne smista qualcuno meglio (udite udite) di Borja e si rende persino pericoloso in attacco. Mati 5,5, corre, corricchia ma a chi la da, mica fa Nargi di cognome. Joaquin 4,5, ha sparato l'ultima cartuccia al S.Paolo, il nocciolo del reattore deve stare ben coperto, ci sono solo scorie e liquami pesanti da smaltire. Matri 4, eh no ciccio, finché ho potuto t'ho difeso, prima scrivevo servito poco e male, nelle ultime due partite 4 nitide occasioni smerdate che nemmeno il peggior Dertycia, per rimanere a Firenze ingaggio pagato dal milan e nemmeno un euro per il cartellino. Si rompono i big, ha chanches da vendere e le sfrutta così...... Wolski 5, chiamarla occasione mi pare offensivo, fossi stato lui avrei finto un malore prima di entrare in campo, rifiutarsi non poteva ma da quel talento cristallino avrei voluto vedere un moto di stizza che cambiasse la partita, ma non è Padre Pio. Matos 5,5, uno dei migliori, non che ci volesse....... Cuadrado 6, continua a saltare giocatori come birilli ma continua a disinnescarsi come una cerbottana ad acqua, certo, se nessuno fa un movimento a garbo non si può certo ascriverla a sua colpa. Montella 4, quando ce vo' ce vo', almeno stai zitto, FAVA, con il terzo posto, dato che li vedi tutti i giorni ti sarai reso conto che sono sui ginocchi, che la testa ha risorse quanto un portafoglio di un clochard, che se gli dai uno schiaffo volano a quattro metri di distanza ?! S'è rilanciato Balotelli, Seedorf e servito un brodo caldo al milan, dai, fra poco è Pasqua, ci siamo messi avanti sia per il pesce che per le uova.

    RispondiElimina
  117. essendo per antonomasia il calcio un gioco di squadra rifiuto le pagelle individuali, per di piu' non se la meritano la pagella stasera. Tutti rimandati a settembre

    RispondiElimina
  118. stefano vienna26 marzo 2014 23:20

    Stallone Rovente
    Stallone Rovente
    Stallone Rovente

    RispondiElimina
  119. chiedo venia per l'ignoranza....: che vor di' ???

    RispondiElimina
  120. ......forse un anagramma?....

    RispondiElimina
  121. Diakité, Matri, Anderson: che bella campagna acquisti invernale. Sangue dalle rape? Ma quando mai!

    RispondiElimina
  122. ...un mantra nordamericano?...

    RispondiElimina
  123. Sopravvissuto26 marzo 2014 23:26

    É lo sponsor di Spalletti.

    RispondiElimina
  124. ah, grazie. Della serie l'erba del vicino é sempre piu' verde....

    RispondiElimina
  125. Siccome mi ero rotto il cazzo di prender freddo e di non vedere un minimo di reazione, sono venuto via in anticipo netto come non mi capitava dai tempi di Delio.
    Io da una parte sono "buonista" come Foco e Leo, le attenuanti sono davvero tante, riassumibili soprattutto negli infortuni con frequenza media di un giocatore importante ogni 2 giorni, e nelle vigliaccate che ci hanno fatto gli arbitri in campo e fuori: abbiamo accumulato una mazzata dopo l'altra, una volta puoi, reagire, due pure, tre anche, ma prima o poi ti abbatti.
    Dall'altra parte mi girano nel vedere per l'ennesima volta la perseveranza in un (presunto) 4-3-3 che non fa per noi: non abbiamo uno straccio di terzini di ruolo, non abbiamo uno straccio d'ali di ruolo se non una di 33 anni che avendo giocato tre giorni fa avrebbe dovuto tassativamente lasciare il posto al più fresco Ilicic, non abbiamo un "tenore" o un mediano con uno straccio di cambio di passo. E più continuamo a perdere, più si continua su queste scelte, mah.
    Maledetto quel giorno che vincemmo a Napoli e mi illusi, campionato finito, dalla prima domenica soleggiata me ne vo al mare.
    P.S. Ma Matri per l'anno prossimo si è promesso al Napoli? Mah...

    RispondiElimina
  126. Questi sono tutti e tre giocatori capaci di fare la differenza Gonfia se:
    - In forma
    - Inseriti bene nel meccansimo
    Se da tre mesi a questa parte si pascola in mezzo al campo è difficile che siano loro a rovesciare la squadra come un guanto!

    RispondiElimina
  127. Non credevo allo scudetto in partenza, ma nemmeno da caldeggiare una speranza, rotto Gomez ho smesso di credere pure al terzo posto, quello che mi fa montare una rabbia che non credevo è questo continuo corricchiare, il calo era previsto ma così lungo non esiste, possibile che ancora non corrano ?! Grave, gravissima valutazione nella preparazione, qui non c'entra essere acerbi o alle prime armi qui ci si affida a stregoni incapaci che non hanno idea di come si effettui un ritiro serio, pazzesco vederli andare al piccolo trotto, tutti quanti, e a sprazzi, veloci, uno ogni tanto per partita. Preparazione cannata su tutta la linea, spero sia di lezione!!!!!

    RispondiElimina
  128. stefano vienna26 marzo 2014 23:38

    E' un personaggio inventato dal Colonel, a me fa troppo ridere, dopo il triste spettacolo di questa sera almeno due risate.

    RispondiElimina
  129. Non sono sicuro sia un problema di preparazione cannata, Leo, c'è Matri che la preparazione l'ha fatta altrove ma pare non avere nemmeno la forza di cahare.

    RispondiElimina
  130. Anderson non era da corsa e non lo sarà, Diakitè è quello che è mentre ci mancava uno a sinistra, ma Alonso non era per noi, Matri avrà anche sfortuna, gliela voglio concedere, ma cazzo, almeno in porta dacci una volta. Sfortuna? Quest'anno ci si può anche attaccare a quella, ma io non vedo un gioco offensivo degno di tale nome. Può darsi che mi sbagli perché forse pretendo troppo, ma non si fa un tiro in porta che è uno. E basta con questo Cuadrado che gira tutto il fronte d'attacco per non fare nulla, non è un trequartista. Poche cose sa fare, ma fagliele fare, porca miseria. Lo ripeto, 30 milioni? Via, se deve essere impiegato così.

    RispondiElimina
  131. Montella ha nove collaboratori nove. A cosa servono?

    RispondiElimina
  132. Facci caso, fateci caso, è quello che corre più di tutti!
    Male ma corre come un matto per essere attaccante.

    RispondiElimina
  133. Non è Cuadrado il problema, né gli arrivi a Gennaio, o ci si mette in testa che il processo di maturazione di Montella può passare anche da periodi come questi o si può chiedere l'avvicendamento con chiunque vogliate. Questa è tutta esperienza che sta accumulando, nelle scelte, negli schieramenti, nella preparazione, nella scelta dei collaboratori.........

    RispondiElimina
  134. Quello è vero e in più occasioni avevo sottolineato come si trovasse isolato a scontrarsi con tre centrali di certe difese a tre. Però nelle ultime due partite è stato messo non una, ma più volte solo davanti alla porta...

    RispondiElimina
  135. Difatti nelle ultime due partite è indifendibile come centravanti, certe occasioni non si sbagliano, non inquadra nemmeno la porta. Avvilente.

    RispondiElimina
  136. colonel.blimp27 marzo 2014 00:03

    STALLONE ROVENTE mi ha appena insegnato un antico idiomatismo apache: «la carne è triste e ho letto tutti i libri». Si traduce, in italiano, con: LUCIANO. Caro Stefano, è una Sattelzeit: a noi restare al di qua o andare di là. Chi sponsorizzò Matri, con la stessa sicumera puerile con la quale credette di inibire ogni critica all'acquisto di Larrondo e di Sissoko, ha tra le ossa parietali merda vaccina calda calda. Ambrogio? Come no, dà nerbo al centrocampo, fa filtro, esperienza da vendere, 'sto cazzo, ecc. ecc.. Joaquin dopo tre giorni in campo, tanto è giovane e pimpante. Quattro tre tre: funziona. Cambi sagaci, tempestivi. Neto tornato Neto, ma per fortuna arriva dalla Romania uno che sembra un portiere e che una demente tosto targherà di zingaro. Mati migliore in campo, sprecato: non capisco nemmeno perché Montella lo faccia giocare così tanto, quest'anno, ciò è profondamente contraddittorio rispetto al suo non capire più un cazzo di una minchia. Borja in caduta libera. Peana coglioni, dopo una partita vinta all'utlimo tuffo giocando in superiorità numerica per quasi due terzi del match (prima, sorbole): ci feci amare risate. Bella annata, via! E c'è ancora la Coppa Italia. Quella la vinciamo: o ne' denti, con Montella, o pour de bon, con LUCIANO.

    RispondiElimina
  137. Io sono il primo a criticare certe scelte, il modulo del cazzo con le pseudo ali non l'ho mai potuto soffrire, però adesso credo che non ci sia modulo che possa fare di quelli a disposizione, una squadra efficace. La formazione pensata in estate aveva dei punti cardine non sostituibili. Questi erano le due punte titolari ed il terzetto di centrocampo col rendimento medio dell'anno scorso. Abbiamo puntato tutta la posta su questo, cercando di poter aggiungere elementi in grado di non far sentire la mancanza di uno di questi ogni tanto. Era una scommessa che in un'annata tutta dritta ci avrebbe potuto far fare un bel botto, ma l'annata, invece, è andata da subito nel verso opposto. Siamo quarti perché, nei loro momenti migliori, alcuni giocatori ci hanno tenuto sù, dando il 200%. Adesso sono al 40 e le cose sono molto più difficili.

    RispondiElimina
  138. Sopravvissuto27 marzo 2014 00:10

    7 o 8 giocatori milanisti ammoniti e nessuno che suggerisca ai calciatori di "puntare" l'ammonito per causare l'espulsione; lo fanno gli allenatori dei giovanissimi e degli allievi...Tomovic ha dimostrato di poter giocare sia a destra sia a sinistra,,quindi all'uscita di Pasqual ti attendi Tomovic a sinistra. No, ci va Roncaglia! Mah...mah.... Mahhhh...attendere di beccare il secondo gol per fare cambi? Mica c'era Benitez davanti, abile a sbagliare i cambi o asino a sbagliare i tempi di alcuni cambi....

    RispondiElimina
  139. Sopravvissuto27 marzo 2014 00:13

    Vero ma per il secondo anno consecutivo (veramente sarebbero 4!) il mercato di gennaio é servito a poco o nulla. Nessuno dei tre arrivati va riscattato, idem il "bello sopravvalutato", che le chances le ha avute.

    RispondiElimina
  140. colonel.blimp27 marzo 2014 00:15

    Già, obliavo Fac sulla mancina. Prandelli l'avrebbe fatto, comunque. Zzzzzzzzzzzz... LUCIANO... zzzzzzzzzzzzzzz... LUCIANO... zzzzzzzzzzzzzz...

    RispondiElimina
  141. colonel.blimp27 marzo 2014 00:19

    Matri rivaluta Pazzini, per fiuto del gol. Ad ogni modo Montella è esente da colpe, siete incontentabili. E per cortesia non parlatemi di LUCIANO! Con lui stasera ne prendevamo il doppio. Umorali, disfattisti. Meritate Sinisa.

    RispondiElimina
  142. Si caro Foco, abbiamo una forma mentale e fisica che definire deprimente è un complimento. Si possono mischiare tutte le tessere, gettarle per aria e fare la formazione con quelle che cadono nel rettangolo, si farebbe recere comunque.

    RispondiElimina
  143. No, c'era uno ancora più asino dello spagnolo perché Seedorf è tutto fuorché un allenatore preparato. Che possa diventarlo non metto bocca ma al momento è già sotto tutor dopo due mesi che è a Milano. C'è un dato che ha snocciolato Sconcerti adesso, agghiaggiandeeeee, 33 reti subìte in stagione, 21 in casa. Troppe, troppe per ambire a score o piazzamenti importanti, troppe per competere a livelli alti, rosa da secondo posto un emerito cazzo!

    RispondiElimina
  144. Per stasera ho già dato, non sono nemmeno deluso, siamo dove avevo previsto a questo punto della stagione, mi ero tenuto un margine a salire perché la speranza non è mai obbiettiva ma non pensavo ad uno spompaggio collettivo di queste proporzioni. Se scendo in campo io a qualcuno dei nostri regalo tre metri partendo uno dietro e sono in possesso dai 30 ai 40 chili in più. Male, molto male.

    RispondiElimina
  145. colonel.blimp27 marzo 2014 00:30

    Ed ecco perché portare Spalletti sarebbe una zamparinata pura e semplice, una pensata da tifosi beoti senza discernimento e senza riconoscenza:


    Hovno (v severoslezských oblastech guvno, v jihočeských a východočeských dialektech houno,[1] Jungmann uvádí též hůvno[2]) je český (a v různých variantách všeslovanský) vulgarismus praslovanského původu a různého významu (základní význam je exkrement, velmi rozšířený je druhotný význam nic, vycházející[3] z toho, že lejno je věc bezcenná a nepoužitelná, slovo je také užíváno v různých ustálených frazeologismech, je možné ho použít také jako samostatné citoslovce ve významu velmi intenzivního záporu). Slovo je odvozeno od praslovanského kořene *gov-, což znamená dobytek,
    původně slovo označovalo pouze lejno hovězího dobytka, na výkaly obecně
    se význam rozšířil až později. Ve slušnější řeči se slovo někdy
    nahrazuje slovem houby ve funkci eufemismu[4] nebo zdrobnělinou hovínko, která není míněna natolik vulgárně[

    RispondiElimina
  146. colonel.blimp27 marzo 2014 00:34

    Forse più sottili le ragioni dell'irrinunciabilità di Ambrosini in un centrocampo degno di questo nome:




    Hartskitt består av olika slags harts, som antingen används i smält tillstånd, oftast blandade med andra ämnen, eller i form av en lösning. Det är vanligen mycket vattentätt och motståndskraftigt mot syror, hårdnar snabbt, men blir lätt skört och tål dåligt värme. Hartskitt lämpar sig särskilt för kittning av
    keramiska varor, läder, trä o dyl. Med hartskitt utan någon vidare beteckning avses i regel kitt framställt kolofonium blandat med vax eller svavel och stenmjöl. Traditionellt har funnits ett flertal slag av kitt för mer specifika
    ändamål. Bland dessa kan nämnas kautchuckkitt, kopalkitt, asfaltkitt,
    mönjekitt, limkitt, glycerinkitt och vattenglaskitt.

    RispondiElimina
  147. colonel.blimp27 marzo 2014 00:37

    Un discorso a parte quello del 4-3-3 come unico modulo per questa squadra (gli incompetenti, i golsfisti e i geometri si astengano da repliche):

    Stroighin a dhéantar as púdar mín cailce nó luaidhe bhán, measctha le hola rois. Úsáidtear é chun adhmad a líonadh is gloine a dhaingniú i bhfráma. Cruann sé go mall nuair a nochtar don aer é. Is púdar mín ocsaíd stáin é púdar seodora (puití seodora) a úsáidtear chun snas a chur ar ghloine is eibhear.

    RispondiElimina
  148. colonel.blimp27 marzo 2014 00:39

    La filosofia dei cambi in corso di partita da parte di Montella è presto sintetizzata:


    Linnuk vai aeroplaan om õhost
    rassõmb siiboga õhon lindamisõ riist, mink siiväq ommaq kere suhtõn
    paigal. Linnukiq võivaq ollaq väega esiqsugutsõ suurusõ ja kujoga. Näid
    pruugitas inemiisi vidämises, kaupo vidämises, sõa pidämises ja muus.

    RispondiElimina
  149. colonel.blimp27 marzo 2014 00:52

    Lamentarsi di questa stagione sarebbe pazzesco! Se non vi bastasse l'evidenza dei risultati vi cito questo splendido post, sereno ma severo, di SfiammaSfiammaSfiammaSfiammaMontella:


    Пададзенае вызначэнне з'яўляецца "класічным" і актуальным для
    самалётаў, якія існавалі на заранку авіяцыі. У адносінах да сучасных і
    перспектыўных распрацовак у авіяцыйнай тэхніцы (інтэгральныя і
    гіпергукавыя аэрадынамічныя кампаноўкі, выкарыстанне зменнага вектару цягі і інш.) тэрмін "самалёт" патрабуе ўдакладнення

    RispondiElimina
  150. colonel.blimp27 marzo 2014 00:56

    E poi la sfortuna, anche stasera! La jella ci perseguita, ci ha tolto dai 24,1 ai 29,33 periodico punti in classifica. Faccio un compendioso elenco di tutte le partite e di tutti i casi indiziati:


    Ramana firînê gelek kevn e li cem mirovan. Bi hezaran salan mirovan
    xwastin alaveke firînê biafirînin. Ev fikra wan di sedsala 20emîn de
    bicih hat. Bi angaştên Newton û xebatên Birayên Wright frokeyên pêşîn hatin çêkirin. Îro gelek cureyên balafiran hene. Rojbiroj teknîk û hêza wan bipêştir dibe.

    RispondiElimina
  151. Tutto vero...ma l'hanno poi trovato l'aereo malesiano?

    RispondiElimina
  152. colonel.blimp27 marzo 2014 01:00

    Se poi non capite siete solo dei CAFONI e per fortuna che da New York non può dirvelo chi di dovere. Buonanotte (fiorellino, tra telefono e cielo: io sognerò LUCIANO, ve l'immaginavate, no?).

    RispondiElimina
  153. pensavo fosse un pensiero di Spalletti su (s)Putin

    RispondiElimina