.

.

giovedì 6 marzo 2014

I cipressi continueranno ad essere l'orlo della Toscana

Oggi si discuterà il ricorso per quella squalifica lunga come la coda sui viali, ho fiducia, non ho fiducia, non lo so nemmeno io cosa pensare. Sarebbe bello se finalmente fosse risolta una volta per tutte la viabilità sui viali, o se almeno per la prima volta venisse riconosciuto un palese errore dell’arbitro, e di conseguenza fatta giustizia. Ci credo, non ci credo, sono scettico, del resto anche l’Arno continuerà la sua corsa verso il mare e non verso il Falterona, i cipressi continueranno ad essere l’orlo della Toscana, così come il lampredotto ci radunerà tutti intorno ad una passione. La tecnologia rimarrà lontana dai campi da gioco così come il mare dai campi da gioco di Campi, la FiPiLi continuerà ad avere il suo bel fondo sconnesso come la nostra fiducia nei confronti del sistema calcio. No, non credo che cambierà niente, al limite cesseranno certe attività storiche a vantaggio di franchising omologati come ormai anche l’arroganza della classe arbitrale, aumenterà il costo della vita in città insieme alle giornate di squalifica di Borja Valero, l’Italia continuerà a perdere dalla Spagna, e di veramente nuovo ci potremo aspettare solo un deferimento per le dichiarazioni dello spagnolo. La corte federale mi sembra un organismo raffermo come il pane che serve per la ribollita, saranno quindi ancora cavoli amari, e non deliziosamente croccanti e neri con olio a crudo e pepe. Con la sentenza ci faremo crostini di fegato amaro, poi faremo due passi su quell’ingiustizia fatta di pietra poco serena, e sarà divertente come trovare le ganasce alle ruote della macchina. No, non cambierà niente, rimarrà tutto come prima, continueremo a vedere il cupolone come faro della nostra fiorentinità, non ci sarà nessun rinascimento del calcio malgrado la cravatta Viola di Renzi. Ci vuole serenità e più dialogo, questo è quello che chiede la classe arbitrale, allora potremo regalargli giornate spazzate dalla tramontana, e come dialogo solo supercazzole, Fiesole si girerà dall’altra parte, sdegnata, quando Calvarese farà finta di non vedere la sua plateale bellezza, serviremo la bistecca non più alta quattro dita ma squalificata per quattro giornate. Non toccheremo più le nostre donne per paura che Gervasoni s’incazzi, mentre per Alloween insieme al dolcetto daremo in opzione lo scherzetto già denunciato da Pizarro in estate. Insomma, non penso che ci meraviglieremo di loro in senso positivo, anche se a Roma andranno avvocati che presenteranno immagini sicuramente di più grande bellezza di quelle girate da chi poi ci ha vinto pure un Oscar. Noi non vinceremo niente e di contro accumuleremo amarezza. Mi piacerebbe essere smentito, si, e a questo proposito mi lascio aperto uno spiraglio non più largo di un vicolo tipico del centro, uno scorcio di speranza dove probabilmente la Corte Federale piscerà perché nascosto bene. Del resto dicevo così anche del Bambi, che però alla fine è riuscito davvero a disintossicarsi, anche chi pensava alla pontellizzazione si è dovuto ricredere dopo che la Fiorentina si è presentata ai nastri di partenza con Rossi e Gomez là davanti. Che dire, anche lo stadio nuovo sembra indicare la strada del grande cambiamento, la pedonalizzazione di Piazza Duomo, la tramvia, Renzi Presidente del Consiglio, il quattro a due alla Juve, il mondiale di ciclismo. Nel dipinto si può vedere parte della Tettoia dei Pisani in Piazza Signoria, e anche la Tettoia che fu fatta costruire dai fiorentini ai prigionieri pisani, dopo aver loro fatto baciare il culo di un leoncino vivo, è stata poi abbattuta. E Diladdarno sono successe anche cose più grosse di quello che potrebbe essere un ribaltamento di una squalifica piena di rancore, precisamente in via del Campuccio dove abita la zia Liliana, una donna che da oltre trent’anni ha il pollice verde. Anche lei ha fatto il grande passo, insomma, si è decisa finalmente a farsi vedere da un dermatologo. E allora...

77 commenti:

  1. Chiarificatore6 marzo 2014 08:17

    La nazionale di Prandelli quanto a gioco ci ha illuso in un paio di partite agli ultimi europei, poi il nulla.

    RispondiElimina
  2. Chiarificatore6 marzo 2014 08:21

    Nel mentre che qualche stupido parlava di pontellizzazione a Firenze, a Milano, versante Inter, la si realizzava per davvero, e versante Milan la si sta realizzando.

    RispondiElimina
  3. Chiarificatore6 marzo 2014 08:25

    Gat che dà del diffamatore al Don , non ha prezzo.

    RispondiElimina
  4. Sopravvissuto6 marzo 2014 08:49

    Prandelli laconico, struggente e con grande capacità di scaricare le colpe sulle squadre della Serie A : "Scarsa condizione di forma". Chiaramente nessun giornalista, vile e servo, ha osato chiedere "Mister, ma la Spagna con blocco Real e Barca ha giocato più partite, ad esempio di Paletta, Abate, De Sciglio, Giaccherini. Cerci, Immobile, Osvaldo, Destro, cioè gente che per infortuni lievi, scelte degli allenatori, o in club fuori dalle coppe, ha giocato molto meno degli avversari....Quindi?" Oppure "Mister, ma il selezionatore non é lei? Non deve chiamare chi, possibilmente, é più in forma? Cioè, gentile Mister, tutta Italia vede che Montolivo non c'entra nulla con i migliori centrocampisti della Serie A, cioè Abate e De Sciglio lottano entrambi per una maglia-la stessa- nel Milan, Paletta é un "recuperato oriundo...Quindi? L'anno prossimo naturalizziamo Vidic e Tevez?"....ahahah ahahaha....Quattro anni, Cesarone, per capire che la Spagna é superiore, l'ha detto con lo stesso sforzo che faceva Fonzie ad affermare "Ho sbagliato", ma quello era un telefilm, questa é la realtà. Non giudico match, non l'ho visto, meglio il film di Rete4.

    RispondiElimina
  5. Sopravvissuto6 marzo 2014 08:52

    Verissimo, CHIARI! Milan in vendita, e l'Inter (che ha già veri dinosauri in Samuel, Zanetti, Cambiasso, Milito) riparte da Vidic!! 32 anni compiuti!! Ahaha ahaha e nessun giornalista, vile e servo, lo fa notare!!! Ahaha ahaha ahahaha ahahaa!

    RispondiElimina
  6. AntoineRouge6 marzo 2014 09:13

    Evidentemente, l'esposto-querela-denuncia dell'individuo parmense è già
    una condanna per il Don (e per l'imprudente Mr. Pollock). Alla sbarra proverà a difendersi: "che altro posso fare...
    non ho forse questa maledizione in me? Questo fuoco! Questa voce!". Ma
    sarà per sempre bollato con una "D" sulla schiena.

    RispondiElimina
  7. Comunque la famosa vittoria dell'Italia a Wimbledon prima dei mondiali del '74 non ha prezzo. In genere lo salto ma poi ho visto il post di certo Overath che lo pigliava per il culo e sono andato a leggere. Ha finito tutti gli sciacquoni della Toscana.

    RispondiElimina
  8. Chiarificatore6 marzo 2014 09:21

    Il punto è, caro Antoine, che io ritengo molto più diffamatorie tante cose scritte su Corvino dal Gat, con la benevolenza del sitone, e sul presunto cattivo stato di salute psichica di Prandelli, all'epoca del suo lutto, sempre dal Gat con la benevolenza del sitone, e sui napoletani, sempre dal Gat con la benevolenza del sitone, dei dileggi, per quanto pesanti, intersitaroli tra nick.

    RispondiElimina
  9. Sopravvissuto6 marzo 2014 09:28

    C'è una censura che censura le censure.

    RispondiElimina
  10. Chiarificatore6 marzo 2014 09:33

    Buona questa. Ah ah ah ah ah!

    RispondiElimina
  11. AntoineRouge6 marzo 2014 09:42

    Chiari, sono d'accordo con te. Ho solo giocato con un capolavoro di Lang.

    RispondiElimina
  12. ormai il GAT ha preso una strada senza ritorno...nella realtà parallela che si è costruito pensa di essere il re dei giornalisti,uno cui tutti i direttori farebbero carte false per averlo.Nella realtà vera(grazie anche a conoscenze "comuni") viene dipinto come un mix tra arlecchino e il peggior Sgarbi(quello che appare marchettando alla tv,non lo Sgarbi "colto").Altro che Baruzziana,ci vorrebbe il vecchio San Salvi...

    RispondiElimina
  13. Jordan, comunque ha ragione quando dice che una vittoria ieri ci avrebbe illuso, meglio stare con i piedi per terra. La certezza, confermata, di essere inferiori ci permetterà in una partita secca di fare la solita magra figura.

    RispondiElimina
  14. Chiarificatore6 marzo 2014 09:44

    Ci hai giocato bene, perché quanto sostieni è sacrosanto.

    RispondiElimina
  15. Ieri la Spagna ci ha surclassato,sia fisicamente che tecnicamente;l'Italia nelle competizioni importanti tira sempre fuori quel qualcosa in più(salvo eccezioni che confermano la regola,vedi 2010 ad esempio).Ma il punto fondamentale,sui cui motivi potremmo parlare per ore senza venirne a capo,è che mentre le altre nazioni(Germania e Spagna su tutte) programmano a lungo termine per trovarsi "campioni" nel futuro,tramite strutture e filosofia,in Italia il tutto viene lasciato al caso.Col risultato che i campioni sono sul viale del tramonto(Pirlo-Buffon) e che per trovare buoni giocatori devi pescare all'estero o a naturalizzare(Osvaldo,Balotelli).Basta notare che uno dei perni del centrocampo è "passaggio laterale" Montolivo;in difesa uno scarpone come Chiellini ed un vecchio come Barzagli(e costretti a chiamare un oriundo,Paletta).Il tutto condito dal tradizionale ostracismo dei club potenti.In tutto ciò anche l'allenatore ha ovviamente le sue responsabilità.

    RispondiElimina
  16. Ma disqus se superi due righe ti manda a cacare?

    RispondiElimina
  17. Lo divido in due per vedere se rimane..eri la Spagna ci ha surclassato,sia fisicamente che tecnicamente;l'Italia nelle competizioni importanti tira sempre fuori quel qualcosa in più(salvo eccezioni che confermano la regola,vedi 2010 ad esempio).Ma il punto fondamentale,sui cui motivi potremmo parlare per ore senza venirne a capo,è che mentre le altre nazioni(Germania e Spagna su tutte) programmano a lungo termine per trovarsi "campioni" nel futuro,tramite strutture e filosofia,in Italia il tutto viene lasciato al caso

    RispondiElimina
  18. Da noi i giornalisti sono tutti allineati e coperti. In Germania, dopo la prestazione di ieri, la stampa ha messo in evidenza un gran correre a vuoto e che l'allenatore deve ancora imparare qualcosa (a leggere solo i titoli). Non sarà che loro, alla fine, troveranno le soluzioni mentre noi, come al solito, le giustificazioni?

    RispondiElimina
  19. Mi sa che tu abbia bisogno di un giudice conciliatore, ahah. Noi ti si legge per intero.

    RispondiElimina
  20. Sopravvissuto6 marzo 2014 10:12

    La nazionale sceglie stratagemmi non strategie, vedi naturalizzazioni decise dopo che Francia e Germania lo facevano da decenni, pianificandole. Pur non avendo visto la partita posso affermare che abbiamo il centrocampo più lento delle prime 10 nazionali del mondiale. Anche Argentina, Inghilterra e Russia non brillavano, ieri, ma hanno una base tecnica e agonistica che comunque ê notevole e avrà il suo peso. Ai calciatori italiani manca il carico emozionale. Nullo.

    RispondiElimina
  21. Sopra, non ci dimentichiamo che in Francia vige il principio dello jus soli, oltre alle naturalizzazioni, per l'attribuzione della cittadinanza.

    RispondiElimina
  22. Gonfia penso che la partita di ieri conti poco. Che la Spagna, anche se, per me, in fase involutiva, sia più forte di noi non importava certo la partta di ieri per dirlo. In una partita secca anche la Spal di Morbello può vincere a Firenze e farci perdere lo scudetto, ma i valori restano quelli. Per me siamo scarsi, ma Medioman tirerà fuori tutto il mediocre possibile per evitarci un'altra lippata e, forse, salvare la faccia, se ci si contenta di poco.

    RispondiElimina
  23. Sopravvissuto6 marzo 2014 10:26

    L'Italia quando vuole aggira tutto con prosciutti, Rolex, certificati di nascita, nonne zoccole andate a prostituirsi in Sudamerica

    RispondiElimina
  24. D'accordissimo, la mia era solo una battuta, ormai mi conoscete. Il CT ha incolpato, e non tanto indirettamente, i preparatori atletici delle nostre squadre aprendo così le porte alla riconferma del figlio nello staff ai Mondiali. Più chiaro di così!

    RispondiElimina
  25. colonel.blimp6 marzo 2014 10:30

    Sopra, mi hai bruciato sui commenti penosi del Giubba: è ridicolo, perché stante la differenza tecnica fra le due squadre il risultato, in terra di Spagna, è onorevole e, a mio avviso, nel primo tempo l'Italia ha tenuto abbastanza bene il campo. Dunque bastava dire: sono i migliori al mondo, abbiamo fatto quanto nelle nostre corde. No, l'istinto luciferino ha preso il sopravvento e ha impedito all'Iscariota, per l'ennesima volta, di accettare una sconfitta senza farfugliare alibi improbabili. Zemanviola, la mia depravazione mi porta in effetti a estrarre per te (genio che non si conosce e pertanto si spreca), da recessi abissali, la mia omosessualità latente, che già mi fa fumare turiboli per AntoineRouge e che Jordan riserva per Neto: è una cosa platonica, senza consumo, ma c'è, c'è! Circa l'esercito di travet confermo che qui spesseggiano ineruditi geometri, macellari e golfisti, mentre la miseranda corte o coorte è fin troppo generoso verso una manica di bifolchi quale quella che Dio mi ha dato qua in sorte. Le minacce a Pollock sono sacrosante, è un mascalzone sanfredianino dei più classici, gente che per mera nascita e domicilio viario meriterebbe la deportazione là dove napoletani e indios sconteranno il loro gap genetico. Mi ritrovo perfino a tributare ammirazione verso un fascio impenitente come il Sopra: a questo mi sono ridotto, anche a questo devolve il succitato buhesimo represso che però potrei esprimere solarmente al Chiari in cambio della canonica cassetta da otto di Pigato. Comunque Tersite aveva ottime ragioni, in un contesto storico più favorevole avrebbe fatto la Rivoluzione d'Ottobre (sia chiaro, io sono per la Crimea russa, quest'abilissima invasione strisciante vecchio stile CCCP è la cosa più giusta combinata dall'immondo Putin da quando è al governo: la mia colf, figlia di vecchio ufficiale dell'Armata Rossa e cognata di una figura alla Andrej Bolconskij, recita da giorni Baratinskij a memoria, infiammandosi, e io la infiammo a mia volta!).

    RispondiElimina
  26. E chi c'ammazza a noi?

    RispondiElimina
  27. Ahahahaha, Blimpe, il Gat ti dipinge come una specie di genio del male... ti ci vedo, nel tuo tetro maniero, a ordire le tue losche trame accarezzando un gatto bianco, mentre nei sotterranei fanciulle indifese sono segregate nelle sale delle torture.

    RispondiElimina
  28. colonel.blimp6 marzo 2014 11:06

    Caro Anto, per restare al Lang citato da AntoineRouge (e con Hitch e Lubitsch il più grande autore della storia del cinema), "Secret beyond the Door". Una Joan Bennett mi redimerà. La attendo.

    RispondiElimina
  29. colonel.blimp6 marzo 2014 11:36

    Sopra, ti trovo in sintonia con la mia ausiliatrice: "Le ucraine sono tutte troie!" E: "Sono gli ucraini gli ubriaconi, ci hanno creato una cattiva fama ma i consumatori dissennati di vodka sono loro!". E: "Gente furba, gente ladra, sempre vissuti a traino. Chiacchiere tante, fatti pochi" (della serie: ognuno ha il suo meridione). Ma io la incito nella sua crociata e le leggo Puskin in traduzione Giudici. Mia moglie assiste perplessa, ingiustamente sospettosa.

    RispondiElimina
  30. Te lo metti in quella zucca vota da Colonnello pensionato e arrapato da' rihordi che a me mi piace la topa e basta! Neto mi piace come portiere perchè l'è bravo e punto.

    RispondiElimina
  31. colonel.blimp6 marzo 2014 11:40

    Mah, Jordan, mah!

    RispondiElimina
  32. AntoineRouge6 marzo 2014 11:53

    E il buon Stanley? Barry Lyndon mi ha fatto venire più volte (il film, intendo). Io metto lui assieme a Buñuel e a Fellini.

    RispondiElimina
  33. colonel.blimp6 marzo 2014 12:07

    Alla destra del Padre accetterei solo lo spagnolo, dei tre.

    RispondiElimina
  34. colonel.blimp6 marzo 2014 12:16

    E venendo agli altri due, invece, ti dirò che Kubrick è ottimizzatore di prodotti perfetti e perfettamente asettici, non portatori di senso. Sul romagnolo mi trovi e sempre mi troverai a disagio: tre capolavori assoluti e per il resto baracconate, privatezze spacciate per oggettività artistiche, furberie che sembrano goffaggini e goffaggini che sembrano furberie. Bastano tre capolavori, per quanto assoluti, per porlo sull'Olimpo? Se giocasse in Coppa sì, per il campionato no.

    RispondiElimina
  35. colonel.blimp6 marzo 2014 12:20

    Zazà scatenato, sul sito di Foco! Ormai non gli bastano più i blog! Il rischio di un intervento pesantissimo, con solenne partaccia, da parte del Grand Armagnac si fa sensibile. Credo che Foco farebbe bene a barricare porte e finestre.

    RispondiElimina
  36. colonel.blimp6 marzo 2014 12:35

    Invece, su cloaca, uno Zazà che si vuole lieve, forse levitante se non lievitante. Con la scusa del cazzeggio, però, nuovo siluro a Lele. Ingiuste invece le critiche allo Schreber per refrattarietà al cazzeggio: in effetti Yo el Supremo non fa altro che cazzeggio, è incapace di attività seria. Ad ogni modo, ora che sei maturato, redento, svezzato, scozzonato, scaltrito, cresciuto, ammobiliato, torna qui, Zazà! C'è Jordan che vuole parlare con te del modulo per affrontare la Juve e si domanda, come tutti noi del resto, quale mai sceglieresti tu, quale coniglio trarresti dal cappello. Qui, brancoliamo tutti nel buio, la curiosità batte a mille! Racconta pure, dicci dicci Zazà (in effetti Pepè, cfr. Gianni Pettenati)!

    RispondiElimina
  37. Ma che ci rivai a fanculo visto che ora tu hai confessato che ti piacerebbe anche!

    RispondiElimina
  38. colonel.blimp6 marzo 2014 12:39

    In sede di latenza, Jordan, solo in sede di latenza, come tutti gli individui maschi per legge di natura.

    RispondiElimina
  39. colonel.blimp6 marzo 2014 12:54

    Scintille fra il Chiari e Ludde sul sito di Foco: da non perdersi, da non perdersi!

    RispondiElimina
  40. colonel.blimp6 marzo 2014 13:05

    Che bello, però! Non più un noioso rapporto di coppia, sitollock-cloaca: adesso un bel rapporto triangolare, con l'inserimento di Foco, ideale stimolatore di rapporti adulterini! Ahhhhhhhh, ci voleva! Basta col matrimonio-convenzione, viva la coppia aperta!

    RispondiElimina
  41. colonel.blimp6 marzo 2014 13:08

    Sempre in attesa del Grand Armagnac, che siccome ha il cinci morto dal ménage à trois non può che tirarsi fuori guardoneggiando. Ma al suo modo imperioso, altisonante, scoreggione.

    RispondiElimina
  42. colonel.blimp6 marzo 2014 13:20

    Ahahahahahahahahahah! Il gioco si complica, diventa vertiginoso! Eta Beta mi ha scassinato i cassetti e sparpaglia su cloaca mie opere in germoglio, ancora non coperte da diritti d'autore, ancora prive di brevetto! Al plagio, al furto! Aita, aita! Ma che continui, che continui!, soprattutto che continui Una cosa erotika al massimo, nella galleria di specchi! Chi è? E chi è chi? Impazzisco, impazzisco! Datemi una chiave, per questo labirinto! "La signora di Shanghai"! Orson, soccorrimi! Schreber, sei un Everett Sloane impareggiabile!

    RispondiElimina
  43. Sopravvissuto6 marzo 2014 13:20

    COLONNELLO! Il pisello se lo tocchi si allunga!! Dai! Guarda che JORDAN ti toglie saluto, dialettica, donne, preservativi, gagliardetto, mostrine! È dedica post su Neto. Volevo, BLIMP,fare i complimenti per la battuta involontaria, molto Carlo M.Cipolla, "Scintille tra FOCO e Chiari...", dal lavoro di FOCO, cosa scaturisce, se non anche scintille?! Capitolo della Saga di Lud: oramai é il Putin della situazione, i blog, il sitone, il Sitollock sono la sua Cecenia, la sua Crimea, il suo Afghanistan! E trovagli una ucraina, FOCO! Trova una che sappia fare soffoconi, tramoni, cubane, massaggi prostatici...qualcosa di mai provato. Per lui. Piano B: Tonga.

    RispondiElimina
  44. colonel.blimp6 marzo 2014 13:23

    Jordan oppone Verneinung freudiana classica, Sopra. I' popolo, non erudito freudianamente, direbbe: coda di paglia. Neto non seduce: fulmina!

    RispondiElimina
  45. Chiarificatore6 marzo 2014 13:37

    Nessuna battuta di quel tipo del Colonnello, Sopra, perché le scintille non sono tra me e Foco, ma tra me ed un finto svizzero, che tu conosci bene.

    RispondiElimina
  46. Chiarificatore6 marzo 2014 13:38

    ...ed anche le scintille sono finte, eh eh eh.

    RispondiElimina
  47. Chiarificatore6 marzo 2014 13:40

    Wolski ieri ha fatto il fenomeno, in Polonia è un idolo. Montellaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!

    RispondiElimina
  48. Wolski è il nuovo Ljajic?

    RispondiElimina
  49. Chiarificatore6 marzo 2014 14:40

    De più!

    RispondiElimina
  50. Ora che n'ha inventato un altro di nick? ma tu sei una fucina!

    RispondiElimina
  51. Arivaffanculo te e Freud, coda di paglia una sega, a me di omosessusale latenre un tu me lo dai e tu sarai te. M'è sempre piaciuto soltanto la topa e morirò sognando la topa, e i' tu' amiho Freud e po' di' tutte le cazzate che gli pare.

    RispondiElimina
  52. colonel.blimp6 marzo 2014 15:14

    Sigmund ti condanna, Jordan! Più ti dibatti nella rete, più ti impigli! Sopra, Zazà si definisce "lucido e impeccabile": d'ora in poi lo chiameremo Lucid Zaller... ahahahahahahahahahah! No, Jordan, niente nuovo nick, non paranoizzarti come lo Schreber: Eta Beta è un portatore malato di concetti sani... ahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  53. Legge di natura una sega, io son maschio e eterotrombante, latente e tu sara' te

    RispondiElimina
  54. O chi l'è Sigmund? Gesù? e n'ha dette di cazzate anche lui e questa gli è una. Poi può dire icche gli pare a me mi piace la cicale, e basta.

    RispondiElimina
  55. Beh, più che altro, visto che si è autodefinito il "lucky man who made the grade", direi Acid Zaller.

    RispondiElimina
  56. AntoineRouge6 marzo 2014 15:35

    Tutte baracconate quelle di Fellini, ma fenomenali. Kubrick ha sempre
    consentito al pubblico di dare un senso ai suoi gelidi (perché
    formalmente controllati) capolavori, tranne che con Barry Lyndon (per me
    il film del secolo, ovviamente incompreso), con cui ha espresso, in una
    forma inarrivabile e con una sensibilità inopinata (basterebbe
    ricordare la scena finale, senza parole, dove, semplicemente interrompendo per pochi attimi la musica di Schubert nello stesso momento in cui Lady Lyndon firma l'assegno per Barry, riesce ad esprimere la profondità di un amore frustrato), il suo pensiero sull'umanità e sul suo fallimento. Io tuttavia sono molto incoerente: oggi scelto i tre citati, domani potrei scegliere Tarkowski, Bresson e Mizoguchi.

    RispondiElimina
  57. Sopravvissuto6 marzo 2014 15:46

    Domenica Orsato ma soprattutto, nella cinquina.....Mazzoleni!!

    RispondiElimina
  58. Chiarificatore6 marzo 2014 16:06

    Pazzesco, io invece non riesco a ricordare una sola cosa che abbia scritto Ludwigzaller che non sia una puttanata inaudita, tutte regolarmente segnalate. .

    RispondiElimina
  59. Sopravvissuto6 marzo 2014 16:09

    Era umorismo. Eravamo noi a non capire. Come se io dichiarassi "Sono sempre stato serio nei post"!

    RispondiElimina
  60. Chiarificatore6 marzo 2014 16:10

    Certo. Infatti basterebbe prendere le sue tesi, sostenere l'opposto per avere la certezza di non sbagliare.

    RispondiElimina
  61. AntoineRouge6 marzo 2014 16:11

    Non esagerare, mi ricordo che definì "Melancholia" un capolavoro.

    RispondiElimina
  62. Chiarificatore6 marzo 2014 16:12

    E' vero. Pensavo al calcio.

    RispondiElimina
  63. Ciccio Batistuta glielo ha riempito di nuovo il blog. D'altra parte la prima volta aveva anche detto che i post "riempitivi" facevano la fortuna dei blog come quello di Pollock insegnava. E lidiota Ciccio Batistuta per contentarlo gliene ha mandati un'altra cinquantina.

    RispondiElimina
  64. Nato: "Rinnovo del contratto? Pensiamo giorno dopo giorno. Sono concentrato sul campionato ma il contratto è materia di Fiorentina e mio procuratore. Io però voglio rimanere a Firenze. "

    RispondiElimina
  65. Chiarificatore6 marzo 2014 17:47

    Tardi. Bisognava averlo già fatto, ad inizio campionato, o almeno a gennaio, come segnalai sempre a suo tempo.

    RispondiElimina
  66. Chiarificatore6 marzo 2014 18:00

    Ma si può fare una sbrodolata del genere senza fare il minimo accenno al fatto che i due grandissimi attaccanti titolari, i due pezzi da novanta del nostro mercato, hanno subito infortuni gravissimi che li hanno tenuti e li stanno tenendo lontano dai campi per mesi e mesi?
    Il che sta a dimostrare che tutto il presunto ragionamento di Ludwigzaller si basa su una colossale mistificazione.
    Quindi siamo alle solite, alla solita puttanata inaudita.
    Così come dire, sempre mistificando, che qualcuno sostiene che Prandelli a Firenze ha fallito, senza specificare che lo ha fatto sì, ma solo negli ultimi sei mesi, come tutti sanno.
    In questo caso siamo alla calunnia.
    More solito.
    E costui sarebbe uno studioso?

    RispondiElimina
  67. Chiari, è dall'estate scorsa che lo ripetiamo, speriamo che finisca in modo diverso rispetto a Ljajic

    RispondiElimina
  68. Chiarificatore6 marzo 2014 18:08

    Speriamo.

    RispondiElimina
  69. colonel.blimp6 marzo 2014 18:42

    Della nuova terna accetto alla destra del Padre Mizoguchi. Tarkovskij molto ineguale e grande solo nella distensione (peccato la solitudine formale dell'"Infanzia di Ivan", con quei tempi alla Parazdanov, dico quello di "Rapsodia ucraina", capolavoro non umano), gli riconosco assoluta magnificenza solo in "Zerkalo". In quanto a Bresson: a forza di togliere a volte non gli rimane nulla, Savio diceva giustamente che non rinuncia a nulla che non sia una rinuncia.

    RispondiElimina
  70. Sopravvissuto6 marzo 2014 19:07

    Savio? Io da semplice non erudito (ma pronto con dito medio, mai con indice) conosco solo Savio Bartolini.

    RispondiElimina
  71. Prandelli ha convocato, per la settimana prossima, 31 giocatori più o meno giovani per uno stage della Nazionale. Ci sono due nostri giocatori in pretito ad altre squadre, Camporese e Bernardeschi.

    Vi copio l'elenco dei convocati, sappiamo che il Gat pescherà a piene mani per i prossimi consigli per gli acquisti viola;

    Portieri: Bardi (Livorno), Leali (Spezia), Mirante (Parma), Perin (Genoa), Scuffet (Udinese);


    Difensori: Biraghi (Catania), Brivio (Atalanta), Camporese (Cesena), Ceccherini (Livorno), Darmian (Torino), De Silvestri (Sampdoria), Murru (Cagliari), Romagnoli (Roma), Rugani (Empoli);


    Centrocampisti: Baselli (Atalanta), Bellomo (Spezia), Benassi (Livorno), Bernardeschi (Crotone), Bertolacci (Genoa), Bonaventura (Atalanta), Dezi (Crotone), Gagliardini (Cesena), Marrone (Sassuolo), Soriano (Sampdoria), Viviani (Latina);


    Attaccanti: Cerri (Parma), Comi (Virtus Lanciano), Gabbiadini (Sampdoria), Paloschi (Chievo Verona), Sau (Cagliari), Zaza (Sassuolo).

    RispondiElimina
  72. Chiarificatore6 marzo 2014 19:12

    C'è anche De Silvestri, che mi risulta ancora tutto nostro. O sbaglio?

    RispondiElimina
  73. Gli ha anticipato la Settimana di Passione!

    RispondiElimina
  74. 14 dopo ripulitura, 140 in mezz'ora abbondante, perché negare a Ciccio quel che è di Ciccio ?! Di platonico c'è rimasto ben poco in queste dichiarazioni, che si dia la stura a richieste esplicite. eh eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  75. Minacce neanche tanto velate, un po' ripetitivo, ma la sostanza c'è tutta!

    RispondiElimina