.

.

mercoledì 23 ottobre 2013

Il frantoio di via Senese

Partite come quelle di domenica sono un patrimonio del tifoso, andrebbero prese ed archiviate nella memoria con l’evidenziatore, che invece non è altro che il patrimonio dell’Uniposca. Si fa molta dietrologia nel calcio, questo blog si differenzia proprio perché può vantare invece interventi di ben altro spessore, la cultura si taglia a fette come un cheesecake, e dopo il dolce c’è anche l’amaro di certe considerazioni profonde su Gomez, aspetti di un calciatore che non ti aspetti e che rientrano a tutti gli effetti in una materia affascinante come la filosofia, la mia materia preferita fin da quando andavo a scuola, il mio filosofo preferito era infatti Campanella. Il blog mi presenta anche il conto però, salato, mi tira fuori una deriva di pigrizia che forse un po’ deriva  anche dall’età, c’è insomma questa simbiosi con il PC che mi ha costretto mio malgrado ad abbandonare l’allenamento per la maratona di New York, per sentirmi meno in colpa e anche perché sono molto legato al mio Paese, non appena posso mi rifugio a meditare e ad allenarmi a Matera, la staticità dei suoi sassi mi fanno sentire una persona molto più dinamica. Purtroppo non ho buone notizie per chi teme lo scudetto dei giallorossi, perché dopo la profezia dei Maya, la profezia dei mejo, tra una puncicata e una pajata, indica proprio la Roma come vincitrice del titolo. Mentre in questi giorni di maltempo, di SMS della protezione civile che mi avvisavano della chiusura della scuola di Tommaso, immagini di esondazioni, bombe d’acqua, la FiPiLi allagata, mi sono reso conto che anche agli eventi naturali associamo il sospetto, ormai pensiamo tutti male come Andreotti, sempre, e non solo in riferimento agli arbitri o alla Juve, no, io in questi giorni mi sono convinto che in realtà la pioggia è stata creata dalla lobby degli ombrelli. Anche per questo motivo ci sono forti pressioni per non coprire lo stadio. Intanto ho scoperto che le persone che perdonano sono quelle più ricche, non solo interiormente come ci insegnano tutti coloro che hanno un rilevante patrimonio immobiliare, anzi, chi è più portato a mettere una pietra sopra si costruisce tante case, Corvino grazie al Gat e a quell’altra fava di Massi74 s’è costruito un intero villaggio di trulli. Oggi svario, scusatemi, ma sono ancora troppo felice e così voglio condividere con voi non solo la foto di Joaquin ma tutto ciò che mi capita, tranne il trombare, ieri mi hanno chiamato al cellulare, Sky, due volte, per rifilarmi il nuovo pacchetto hd sport, poi Vodafone per la nuova offerta sms e internet veloce, poi Wind, poi Enel Energia, e per ultimo Papa Francesco, ma aveva sbagliato numero. Un accenno anche alla cucina che tralascio sempre troppo colpevolmente, per fortuna ci pensate voi a mandare il menù del giorno, tra becchime per gli uccelli, riti tribali con ossa di pollo, vorrei darvi un consiglio che va al di sopra delle abitudini alimentari che uno si è scelto più o meno legittimamente, quindi a prescindere dalle proprie convinzioni, la cosa importante, quella che unisce tutte le declinazioni alimentari, la norma fondamentale, è che per evitare gli effetti indesiderati di una qualsiasi dieta il consiglio è quello di effettuarla sempre dopo i pasti. Poi vi racconto dell’Ornella, una truffatrice, mi adescò alle Scuderie, aveva la fama di’essere una ninfomane, e l’adolescente medio alle prese con la cecità dell’autoerotismo aveva un certo debole per queste figure di quartiere spesso romanzate. Ma l’Ornella in realtà si dimostrò un grande baro, era tutta messa, spacchi e mezzi spacchi, tacchi e mezzi tacchi, trasparenze, pizzi e merletti, e poi tutta una serie di strani tiranti che avevo visto solo nelle architetture dei ponti americani, lo sguardo lasciava intendere un paradiso fiscale del sesso, deglutii, mi feci coraggio e la seguii mentre girava leggermente la testa per capire se le andavo dietro mentre si dirigeva con la sua preda nella rete verso via Senese dove spremeva, aveva una frantoio di spermatozoi, ma questo andava anche bene. Il dramma fu quando si tolse il sistema di tiranti che puntellavano i suoi carichi pendenti, i suoi seni mi si riversarono addosso come due slavine, erano come due stelle. Cadenti. Quando l’ho vista nuda ho espresso un desiderio. Ma non arrivò mai la Protezione Civile e allora mi trombò fino a quando non uscì più olio dalle mie olive.

125 commenti:

  1. Stamane mi sono svegliato con un dubbio: ma Carlitos Tevez, in realtà, è Eddie, la mascotte degli Iron Maiden?

    RispondiElimina
  2. Anto non dirle neanche per scherzo queste cose, i Maiden stanno sul podio dei miei preferiti insieme ai Pearl Jam e ai Led Zeppelin, ho una mensola con tutti i loro CD: se mi convinco che quella faccia presente in tutte le copertine è Tevez ti immagini come posso vivere?

    RispondiElimina
  3. Parallele ignoranti :

    - Prandelli "Nazionale pronta ad andare a Lampedusa"

    - Balotelli "Gli spacchiamo il culo!"

    RispondiElimina
  4. La quiete dopo la tempesta, qualche chiatta è affondata, qualcuno s'incarichi di recuperare il relitto.
    Ieri sera mi sono sorbito diretta goal CL e mi sono visto diversi bei goal, una sola sorpresa, la vittoria dell'idolo di Zeman in quel di Porto, complice anche l'espulsione di Herrera a metà del primo tempo o giù di li. Bene il Napoli che con Benitez ha assunto anche statura europea, pare un 2-1 sofferto ed invece hanno controllato comodamente la partita, colpendo quando c'era da colpire e amministrando quando c'era da farlo. Dortmund scatenato, vincere a Londra con questo Arsenal è tanta, tanta roba. Mou si riprende dallo scivolone del primo turno, strappazza lo Schalke in casa e ipoteca il passaggio del turno. Sorprese 0 per adesso, quelle che scendono in EL, tolte due o tre, immagino sopra la media vedendo lo sviluppo attuale, valgono le migliori già presenti.

    RispondiElimina
  5. Chi sia un lo so, ma brutto gli è brutto sodo

    RispondiElimina
  6. Sfogo africano

    Anche se non c'entra un tubo, vorrei esternare il disgusto della pratica
    mediatica tutta italiana: in due giorni sono passati alla RAI due
    interviste, una a Diego e l'altra a Verdini. Il primo , mostra ancora
    una volta quello che é senza finzioni, e sbotta in un gesto tanto
    naturale, ancorché poco elegante, che poi fa il giro dei TG spacciato
    come insopportabile insulto agli onorevoli italiani onesti che pagan le
    tasse ( va ricordato che non é ancora acclarata la sua colpevolezza ).
    Ma pure l'altro mostra cio' che é (per me non una sorpresa) e cioé un
    malrducato, aggressivo, rivoltante esponente addirittura diigente di una
    classe politica infame, vomitosa, arrogante, impunita, quella che
    dimostra la collusione mafiosa e criminale tra i due poli PD/L, passante
    per canali bancari privilegiati, quella che mai e poi mai ci
    risolleverà da quel viale del tramonto che percorriamo di corsa, che
    anzi ci spinge sempre piu' giu' Ma sulle TV le levate di scudi e falsi
    perbenismi si sono accaniti contro il facile bersaglio Diego,
    dall'incapace Letta e quel pupo di Brunetta, mentre nessuna voce di
    sdegno dai prezzolati e raccomandati "giornalisti",(all'infuori
    dell'encomiabile Gabanelli & c.) nessuno monito presidenziale contro
    l'incancrenito sistema che Verdini, quello che usava una banca come suo
    portafoglio personale fino a farla fallire, rappresenta al meglio.
    Siamo messi non male, ma peggio.

    Scusate lo sfogo.



    LELE

    P.S. Per rientrare in tema, VITA, avevo espresso queste preferenze
    1°Damiao 2°Benteke 3°Gomez 4°Osvaldo dove per i primi due esiste il
    valore aggiunto dell'età.

    RispondiElimina
  7. Carlitos è argentino, quindi bellissimo di default. Peccato solo che si vesta male, con quell'orribile completo bianconero. Comunque questa è esilarante, per la gioia del Sopra:

    http://www.oggi.it/video/notizie/2012/12/11/mario-balotelli-non-riesce-a-fare-i-pacchi-regalo-e-carlos-tevez-perde-la-pazienza/

    RispondiElimina
  8. Poero Mario, più vittima che carnefice ricordiamocelo.

    RispondiElimina
  9. Quando si parlava di centravanti, cioè da dicembre a maggio, le mie preferenze erano più o meno queste, per motivi diversi tra loro [età, tecnica, gol, esperienza in italia, ecc]: (1) Leandro Damiao (2) Negredo (3) Osvaldo (4) Marcelo Moreno (5) Soldado (6) Barrios (7) Matavz. A Gomez nemmeno pensavo, perché lo ritenevo fuori portata, un po' come Fred [mio pallino dai tempi del Cruzeiro]. Ripeto che stilisticamente non mi entusiasma, ma se restiamo nel campo dell'efficacia è secondo a pochissimi. Ed è quello che Montella cercava...

    RispondiElimina
  10. Ed è quello che Montella ha sempre sognato di avere.


    Mentendo.

    RispondiElimina
  11. O Lele ma chi l'è Verdini e tu lo sa' meglio di me. Diego sbaglia, forse per attrazione al palcoscenico, a mettersi in prima fila, deve fare il puparo, tiri le fila a chi lo fa di mestiere, uno bravo, magari Renzi, ma stia dietro. A la guerre comme a la guerre. Sui centravanti ero perfettamente d'accordo con te, ma ora il nostro amico, dirà che anche tu non volevi Gomez.

    RispondiElimina
  12. Leandro Damiao, Negredo, Soldado, Benteke, Gomez per me gli altri sono dietro, compreso Osvaldo che è troppo testa matta. Ovviamente considero i possibili per la cifra spesa, Falcao e Cavani eran fuori portata. Marcelo Moreno non sta andando molto bene nel Flamengo, un calda ed una fredda e qualche panca. Sembra invece abbia molto successo, forse troppo, fuori dal campo, Rio è Rio.

    RispondiElimina
  13. Dio gli ha dato piedi, fisico, capacità di giocare a calcio ma s'è scordato di riempirgli la scatola cranica. Ci ha du' neuroni che ronzano e mica sempre si vedano!

    RispondiElimina
  14. Più che altro non dialogano fra di loro. Ma ha una cricca dietro che l'ha rovinato quando era ancora adolescente, è più usato che manipolatore. Ai tempi che Corvino se ne andò imbufalito dal tavolo della trattativa il padre chiese un appartamento. Non so se avete visto i fratelli, m'immagino il resto del contorno. Anche i continui errori che fa, di cui i giornali riempiono pagine intere, non sono derivati esclusivamente da scelte sue; a volte vedo un ragazzo a cui hanno fatto del male, più che lui ad altri.

    RispondiElimina
  15. Campanella filosofo preferito a scuola è da leggenda... Un'altra giornata con un post di Lele è una bella giornata ma se uno va a rovistar bene sono sicuro che troverà che l'Africano fece un giorno le corna a Gomez al semaforo del Pino perché lo superava a destra facendogli poi queue de poisson (sia detto per inciso: a suo tempo, l'ultima cazzata di viabilità di Domenici - un altro che a Firenze votarono perché voterebbero anche un manico di scopa, dixit Ferrara una volta, purché abbia il bollino - fu appunto la linea flash in viale dei Mille, imbottigliamenti a gogo per far passare un bus nel deserto ogni 4 minuti, sai il guadagno!). Però funziona: quel tonno di Deyna fa il contrito e crede di dover fornire spiegazioni quando ha semplicemente detto che Gomez è brutto ed efficace (ciò che pensa qualsiasi benpensante pur non pensoso). Mica aveva detto che viene da un altro calcio, che era meglio Gabbiadini, che ha distrutto il gioco della Fiorentina anche in absentia, che gioca inmbullonato in area!

    RispondiElimina
  16. "Inmbullonato" è refuso carino, dà meglio l'idea.

    RispondiElimina
  17. Sì, ma ognuno aveva i suoi punti di forza, Osvaldo dalla sua aveva un'ottima media gol nella Roma, e caratteristiche ideali per giocare nella Maquina con Ljajic e Rossi...Pensavo anche che a Firenze, con Montella, sarebbe stato molto più "sereno" che a Roma. Moreno era un po' una scommessa, ma per caratteristiche mi piace moltissimo, anche se al Flamengo non l'ho più seguito. A Negredo siamo stati molto vicini, il furto della CL del milan ci ha pregiudicato anche il suo acquisto. A me piace più di Gomez e lo vedo più adatto al nostro gioco, ma non si può certo dire che lo spagnolo/tedesco sia inferiore...

    RispondiElimina
  18. Che poi, a pensarci bene, non è nemmeno così brutto Gomez, considerata la stazza, ha anche qualche movimento e soluzione di un certo stile! Non è Toni, ecco, lui sì irredimibile esteticamente.

    RispondiElimina
  19. Non so, Deyna... Toni è più brutto al naturale, di media, ma aveva, ai tempi d'oro, delle agilità improvvise e abbacinanti che facevano pensare al cigno disanatroccolato. Un po' come gli ultimi cinquanta metri di Mennea sui duecento, quando ritrovava ciclonicamente l'assetto quasi fuoriuscendo dalla propria bruttezza, quasi fuggendo inorridito da se medesimo, dalla sua curva sbandante e sbiellata e spesso da squalifica per invasione.

    RispondiElimina
  20. Amici fiorentini oggi le' una giornata di merda quassu' in Austria piove e fa freddo, meno male che la mia sorella mi scalda!!!
    Pollock ti adoro; Deyna sei piu' competente di Caressa!!!!!

    RispondiElimina
  21. Bella questa descrizione di Mennea, ma Toni lo trovavo brutto anche quando riusciva a fare cose belle. Osvaldo, per dire, lo trovo bello anche quando cicca per metà un pallone...

    RispondiElimina
  22. Incesto atalantino? Forse che sì forse che no...

    RispondiElimina
  23. perchè è argentino, se era nato a Pavullo trovavi brutto anche lui

    RispondiElimina
  24. Bergamasco la tu sorella canta come un usignolo napoletano. Non solo quando geme. Nel blog ho proposto il suo telento, ma sembra che non abbiano apprezzato. Non te la prendere, sono abituati a Pupo.

    RispondiElimina
  25. Ahah, ma no...Cito allora Giordano, mi piaceva moltissimo il suo stile, anche se forse non propriamente bellissimo, visto che forzava il bacino in posizioni quasi innaturali, per abbassare il baricentro e trovare una stabilità negli spostamenti prodigiosa.

    RispondiElimina
  26. Lele non ricordo la classifica di preferenze, ma appunto mi pareva di ricordare il tuo parere favorevole. Chiarisco che Gomez era il mio preferito, sì, ma della lista dei cinque (Gomez, Yilmaz, Negredo, Soldado, Villa) per i quali i giornali ci davano in trattativa. Prima di chiudere per il tedesco, le indiscrezioni dicevano che l'altro che avevamo in pugno era Villa, e direi che fossero credibili, dato che qualche ora dopo la nostra ufficializzazione di Gomez è arrivata quella dello spagnolo all'Atletico.
    Cambiando discorso, mi sto chiedendo se il bergamasco sia: a) di Bergamo Alta; b) di Bergamo Bassa; c) di Piazza Giorgini.

    RispondiElimina
  27. Vicino a Piazza Giorgini e ci sto io, visto che sto in Via Massaia (quando un sono a Vicchio) ma di bergamaschi un ne conosco.

    RispondiElimina
  28. Non avevo naturalmente intenzione di aprire un processo a Gomez. L'intento era di ricordare agli smemorati che anche su questo blog erano state delineate le caratteristiche del giocatore. Per alcuni "broccolone inutile e antiestetico", per altri "troncone". In realtà classico centravanti di area non mobilissimo e neppure dotato di tecnica superiore. Ma ottimo finalizzatore. Mettere un giocatore così al centro dell'attacco implica nuovi equilibri tattici, specialmente se contestualmente ci si libera delle possibili alternative di gioco come Ljajic. Verità pacifiche e scontate da cui partire per capire possibilità e insidie dell'annata. Tutto qui.

    RispondiElimina
  29. Non mobilissimo ma neanche piantato, sicuramente più vicino al mobilissimo che al piantato. Tecnica non superiore è vero, ma comunque buona tecnica. Fuori dall'area fa più cose di un Toni (arpionare i lancioni dainelliani cercando poi l'appoggio al compagno vicino, o sperare che fischino la carica da parte dell'avversario alle sue spalle), o di un Giladino (come Toni, arpionare i lancioni dainelliani cercando poi l'appoggio al compagno vicino, o sperare che fischino la carica da parte dell'avversario alle sue spalle): Gomez sa girarsi per avanzare fronte alla porta portando palla, ha più scatto di Toni e Gila e più progressione, e sa cercare anche il compagno smarcato, che è differente dal solo appoggio al compagno vicino. Ha anche un buon tiro da fuori.
    In area, premesso che Gomez è più portato ad arrivarci attaccando la profondità (quindi, in questo particolare, muovendosi più alla Pazzini o alla Osvaldo che alla Toni o alla Gilardino, che tendono a muoversi nel modo opposto e aprono meno spazio agli inserimenti dei compagni), Toni gli è superiore nelle sportellate sui duelli aerei, Gila gli è superiore nell'anticipo aereo sulla marcatura francobollata e nell' "agganciala come ti arriva al primo tocco (che sia di petto, di ginocchio, di orecchio), girati e tira al 2°tocco (di piede).
    Nel complesso, più forte e completo dei suoi due predecessori del ruolo in viola.

    RispondiElimina
  30. Torna il maestrino a ricordare come gli altri sbaglino e lui invece è sempre nel giusto. Peccato che, come tutti sanno qui sul sitollock, non capisca niente di calcio, nonostante tutti i suoi inutili sforzi di venire a capo di quello che per lui è e resterà sempre un mistero eleusino. Non a lui, ma a tutti gli altri frequentatori, debbo una spiegazione del perché in occasione del campionato europeo dell'anno scorso ebbi a definire Gomez un troncone. Un giudizio sommario e sbagliato, non ho difficoltà ad ammetterlo, giustificato dalla brutta prestazione di Gomez nella partita contro l'Italia, nella quale si dimostrò oltremodo impacciato. Un giudizio sul quale peraltro influì il mio spirito di tifoso, un po' scocciato per aver sentito sul conto di Gomez delle glorificazioni eccessive che allora mi parvero immeritate. Il giudizio che dà Vitalogy su Gomez in un post qui sotto mi sembra esatto e mi sento di condividerlo. Quello che non accetto è che un coglione, che a fatica sa che il pallone è tondo invece che quadrato, attacchi una cantilena infinita per rinfacciare un errore. Proprio lui, tra l'altro, che va sostenendo da mesi, con grande sprezzo del ridicolo, che Gomez rappresenta un problema tattico per Montella. Tempo fa qualcuno adombrò il sospetto che il portatore insano di polemiche in realtà fosse un troll inconsapevole, altri sostennero che invece fosse un troll consapevole. All'inizio pensavo che fosse un po' pedamte e basta. Altro giudizio mio profondamente sbagliato, anche più di quello su Gomez, perché il tizio in questione non solo è un troll provocatore, ma è perfettamente consapevole di esserlo.

    RispondiElimina
  31. I miei pareri sono sempre stati lontani dagli eccessi qui registrati: non ho tacciato Gomez di essere un brocco ma ho avuto il coraggio e direi il buon senso di non gridare al miracolo quando si e preso. Questo atteggiamento equilibrato credo abbia urtato chi legge la realtà con gli occhi del tifo, ovvero paradossalmente proprio quelli che sono passati da "è un brocco" a "è un top player" dalle possibilità illimitate. Di qui l'accusa reiterata di non sapere o capire di calcio.

    RispondiElimina
  32. Chiarificatore23 ottobre 2013 14:26

    Inappuntabile Vitalogy su Gomez, ed aggiungo che Gomez, proprio per quelle sue caratteristiche ed il suo grande valore, rappresenta il massimo, e persino più del massimo, che si potesse ipotizzare a Firenze ad esaudire quanto ha sempre richiesto Montella a completamento della squadra. Ipotizzare quindi, da parte di chi si dichiara tifoso viola, che il giudizio, convintamente e motivatamente positivo di Montella sull'acquisto di Gomez, sia un'obbligata menzogna di Montella, è quanto di più disfattista e volutamente bugiardo si possa immaginare.

    RispondiElimina
  33. OK, a me bastava anche il Toni del 2004, Gomez spero sia meglio anche se non ne sono così sicuro, ma se uno mi fa non dico 31 gol, ma 20-25 faccio la capriole di gioia in tasca a tutti gli LZ del cosmo.

    RispondiElimina
  34. Chiarificatore23 ottobre 2013 14:33

    A meno che non si tratti di delirio confusionale prodotto dalla ricerca ossessiva e patologica di qualcosa di originale da scrivere.

    RispondiElimina
  35. Sono arrivato alla stessa conclusione seguendo lo stesso dubbio "o è o ci fa". Per questo, anche se tardi, sono arrivato alla conclusione che l'unica via per liberarsene è ignorarlo, qualsiasi cazzata dica.

    RispondiElimina
  36. Da quando seguo il calcio i miei due centravanti preferiti sono ( e credo lo saranno sempre) Batistuta e Hugo Sanchez. Quest'ultimo avesse avuto una nazionalità diversa da quella messicana avrebbe avuto un posto molto più in alto tra i migliori di tutti i tempi. Bati degli inizi era tecnicamente elementare e devo dire che vederlo migliorare anni dopo anno è stato uno spettacolo fantastico. Ricordo una sua punizione con L'Argentina che mi lasciò a bocca aperta: palla al limite spostata sulla destra, quindi ottimale per un sinistro. Lui non prende quasi rincorsa e tira di esterno a scavalcare la barriera mettendola all'incrocio. L'unica volta che avevo visto una cosa del genere fu una punizione in gol da parte di Beckenbauer coi Cosmos. Gabriel ha sudato per diventare un grandissimo e non credo che nessuno potrà mai eguagliarlo per forza mentale e convinzione.
    Toni, secondo me, ha maggiore resistenza nei corpo a corpo rispetto a Gomez, forse anche per maggiore conoscenza dei nostri difensori. Rispetto all'italiano, Mario ha molto più senso del gol di rapina, il gol se lo costruisce di meno ma è più reattivo dentro l'area. Ha molta più rapidità nei piedi e un dribbling scolastico ma superiore. In progressione e nella meccanica di tiro vince il tedesco, in virtù anche di una migliore coordinazione.
    Preferivo un centravanti stilisticamente migliore, per amore dell'estetica, ma devo dire che gli attaccanti tecnici a volte pensano troppo al gesto tecnico, sprecando così occasioni in cui magari basterebbe essere solo pratici. Ovviamente fanno eccezione i supercampioni alla Ibrahimovic che possono fare tutto e meglio.

    RispondiElimina
  37. Lud, senza stare troppo a soffermarsi su definizioni tipo "top" o "flop" (che causano divergenze d'opinione su Totti o Del Piero, ma anche su un Baggio), ma ponendo l'accento sul profilo tecnico del giocatore, il tuo principale errore è insistere nel limitare il raggio d'azione di Gomez entro il limite dell'area. McGuire più che ammettere l'errore che altro deve fare?

    RispondiElimina
  38. Io sono allineato esattamente sulle posizioni degli altri, Vita. Solo che ho sempre mantenuto la stessa opinione e non ho utilizzato per descrivere Gomez gli eccessi offensivi o di volta in volta trionfalistici di altri. Bietolone o troncone sono termini che non indicano esattamente un giocatore mobile o reattivo. Ma ripeto non li condivido, penso che la verità stia nel mezzo. Fa ridere o piangere che la stessa persona che pochi mesi aveva definito Gomez troncone se la prenda con me e mi accusi di incompetenza se scrivo che non è molto mobile.

    RispondiElimina
  39. Una grande punizione fu questa di Cubillas, anche se non dalla posizione adatta a un mancino:

    http://www.youtube.com/watch?v=QHZvgK6U5YM

    RispondiElimina
  40. Hugo Sanchez è stato uno dei grandi sottovalutati [relativamente, claro] nella storia del calcio moderno, tra gli attaccanti, assieme a Careca. Che, nel Napoli, non esprimeva niente in meno rispetto a Van Basten, che gli è sempre stato anteposto, aprioristicamente. Anzi, ai Mondiali ha fatto molto meglio Careca...

    RispondiElimina
  41. LELE, ancora dietro ai prezzolati, i giornalisti? Sia carta stampata sia video sono una lobby spregevole; manipolano, dicono e scrivono ció che vogliono, che vogliono I potenti. I giornalisti sono incorruttibili, pet questo vengono pagati in nero.

    RispondiElimina
  42. pollock sei originario di Matera? è una bella scoperta, quasi paragonabile a quella dell'esistenza di questo blog. anche io lo sono e chissà che un giorno non si riesca a guardare giocare la viola insieme

    RispondiElimina
  43. Ben arrivato, no non lo sono. Matera mi era funzionale alla battuta sulla mia staticità, superiore appunto solo ai magnific sassi di Matera. Comunque la partita insieme la possiamo sempre vedere. Visto che siamo a parlare di quella terra ti dico che "Basilicata coast to coast" rimane comunque un gran bel film pieno di poesia che un po' ci ha aiutato a conoscerla, Adesso Papaleo è uscito con "Una nuova impresa meridionale" che non mancherò di anadare a vedere.

    RispondiElimina
  44. Massdef, sei un tifoso viola di Matera oppure sei originario di Matera e fiorentinoo d'adozione?

    RispondiElimina
  45. Se dinosauro calcistico, centravanti boa, problema tattico nel 4-3-3 (in effetti lo facciamo ogni volta di papa ma sarebbe il cacio sui maccheroni, proprio li) e risorsa male allocata nel completamento della rosa sono giudizi equilibrati di uno che lo ha accolto tenendo conto dello sviluppo tattico siamo messi bene di nulla. Si vede che quando si fanno di simili elogi sono gli stupidi a non capirli.
    Sono queste arrampicate sugli specchi una cosa ben peggiore di un giudizio sbagliato o dato frettolosamente, è questo voler riguadagnare terreno su un argomento che lo ha visto osteggiarne l'acquisto da Luglio che mette in cattiva luce chi, oggi, dice che lo ha accolto da persona equilibrata, basterebbe però ricordarsi che gli scritti rimangono e negarli, oggi, non spostano di una virgola la valutazione, sbagliata, pure quella al pari di chi lo ha definito bietolone o troncone. La ciliegina, per niente equilibrata, è tacciare di mentitore l'allenatore che ad ogni intervista ha affermato che sognava un simile attaccante proprio per dare aria alla sua idea che non fosse il tipo di giocatore adatto a questa squadra, o peggio, pescare una dichiarazione sbagliata di un pur bravo allenatore, Mondonico, per affermare che sia statico e boa quando non lo è mai stato. Spacciarsi, dopo, per un suo estimatore è come sentire piangere il bimbo che dopo aver fatto la cacca detesta vedersi cambiato il pannolino.

    RispondiElimina
  46. tifoso viola da due generazioni, sono nato a Matera e residente a Milano, ma per le stesse ragioni che esponeva Pollock trascorro numerosi weekend nella mia città d'origine. Beh ne approfitto per farti i miei complimenti per come scrivi, colonnello, ogni tuo resoconto post-partita è letteratura per me.

    RispondiElimina
  47. E' per questo che io lo ritengo un troll provocatore, che svolge convintamente questo ruolo. Per cui seguirò la strada di Jordan: ovverosia l'assoluta indifferenza alle stronzate che continuerà a postare su questo blog.

    RispondiElimina
  48. Sì, è consapevole, molto vendicativo e in perfetta mala fede.

    RispondiElimina
  49. grazie Pollock, se mai dovessi capitare dalle mie parti non mancherò di farti conoscere qualcosa in termini di arte e di cibo (altre due passioni in comune oltre alla viola) che, senza volerci paragonare alla splendida toscana, abbiamo anche noi in basilicata.

    RispondiElimina
  50. Maestro: "Io rodo, tu rodi, egli rode. Gianni, dimmi che tempo è questo".
    Gianni: "????"
    Maestro: "Il secondo tempo di Fiorentina-Juve, somaro!"

    RispondiElimina
  51. Un appello a tutte le donne che ci leggono, fra le quali numerosi membri fissi (che, detta così, già suona malissimo), come si evince dalla lista a fianco: scrivete una buona volta anche voi! E' possibile che l'unica appartenente al bel sesso che ci abbia degnato sia quel rospo della bordigotta? Io in mezzo a questi racchioni non reggo più! Smettetela di tirarvela! Scendete nell'arengo, non vi succede nulla! Le porcate di Pollock e di Deyna sono puramente ostentatorie! L'ultima volta che hanno insidiato una donna fu nel lontano 1985 il primo (chiese a una tabaccaia dove si trovavano le toilettes: cfr. "La caissière du Grand Café", possibilmente nell'interpretazione di Fernandel), il secondo un po' più di recente quando chiese alla tata di pulire in bagno, che aveva fatto un po' di sporcizia e che la mamma non venisse a sapere. In quanto a Foco e a Vitalogy, evadono in un mondo immaginario perché tiranneggiati da mogli baffute e cipigliose, ruttatrici a letto nel sonno quando si voltano verso il partner. Jordan è finito a ogni approccio da circa otto lustri, Chiari è menomato dalla lue fin da giovane, AntoineRouge batte altri destini, Lele ormai apprezza solo l'ebano, McGuire è fedele al suo primo amore a mano, Gonfia è ossessionato dal peccato e prima di dormire recita sempre il Te lucis ante, Lud senza giubba è come Linus senza coperta, io ho una malformazione da forcipe che malvolentieri confesso. Insomma, venite, apritevi, non abbiate timori, qui siete sicure come in convento.

    RispondiElimina
  52. Centravanti boa non è una offesa, troncone mi pare invece che lo sia. Non è offensivo sostenere che un giocatore mal si inserisce in un modulo. E dinosauro allude anche, e principalmente, all'ingaggio, al costo e in generale allo scarto rispetto agli altri titolari. Ma rimarco ancora l'atteggiamento di chi per mesi se l'è presa con me perchè avevo espresso talune riserve su Gomez, salvo averne espresso solo pochi mesi prima di ben più forti e stroncanti. Questa non è serietà, non è coerenza, scredita alle radici un esperto o presunto o presunto tale.

    RispondiElimina
  53. Adesso purtroppo sono costretto a ricorrere alle scurrilità, ma ti avevo avvertito e l'hai voluto tu. Quindi, Lud, vedi di andarde affanculo!

    RispondiElimina
  54. Chiarificatore23 ottobre 2013 18:00

    Ho avuto solo le creste di gallo che mi attaccò una norvegese con la faccia d'angelo a Lloret de Mar nel lontano settembre 1969. Mi furono cauterizzate in anestesia locale, una ad una, nell'Ospedale S.Martino a Genova. Andai in giro per un mese col cazzo che sembrava una mummia, poi altri tre mesi di astinenza, e poi altri tre mesi di erezioni e conseguenti scopate dolorosissime.

    RispondiElimina
  55. Chi solleva i tuoi dubbi e le tue obiezioni su funzionalità e bontà dell'acquisto tutto può tranne che spacciarsi per estimatore. Punto.

    RispondiElimina
  56. Penso che l'invito venga mal raccolto.

    RispondiElimina
  57. Non è solo il punto di arrivo era anche quello di partenza.

    RispondiElimina
  58. Ha ragione il Colonnello, sono tiranneggiato da mogli. Anche da qualche fidanzata. In qualche occasione anche da nubili.

    RispondiElimina
  59. Ahahahahahahahahahaha

    RispondiElimina
  60. "La squadra domenica è stata molto cinica quando ha cominciato a giocare con intensità e velocità. Forse prima avevamo la testa al Pandurii. Poi siamo stati cinici come mai era successo".
    AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAAHAHAHA! Grande Vincenzo, li piglia per il culo alla grandissima.

    RispondiElimina
  61. Mi associo. Gradirei molto se oltre che seguire il blog, come da elenco dei membri, le fanciulle apportassero le loro doti di equilibrio buonsenso ed eleganza.

    RispondiElimina
  62. E una certa predisposizione a darla. Con equilibrio ed eleganza, certo.

    RispondiElimina
  63. Sento dolore empatico- retroattivo.

    RispondiElimina
  64. Ma come si fa a parlare di buona fede altrui quando si cambia giudizio a banderuola?

    RispondiElimina
  65. No, l'ha detto davvero???! Ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaah

    RispondiElimina
  66. Chiarificatore23 ottobre 2013 18:45

    Se l'ha detto davvero è esattamente quello che avrebbero detto loro, quindi ha fatto benissimo, ah ah ah ah ah ah!

    RispondiElimina
  67. Caro COLONNELLO, ognuno ha la moglie che avrebbe meritato un altro....Donne qui? Da alcuni post si evince che giá potrebbero esserci, visto come tengono il punto su alcuni argomenti.....

    RispondiElimina
  68. Chiarificatore23 ottobre 2013 19:46

    Due risate prima di cena (a base di carciofi fritti e bruschette) non guastano mai:

    http://www.youtube.com/watch?v=R66JVHgBMSo

    RispondiElimina
  69. Terribili ma credo molto veritieri certi giudizi su Gomez. C'è chi dice che non è mai stato convinto dal giocatore, chi sospetta una carriera breve. E conclude con un "c'è di meglio". Siamo a febbraio scorso, poi viene ingaggiato da noi e diventa il meglio del meglio. E guai a metterlo in dubbio.

    RispondiElimina
  70. L'ha detto davvero ma è una risposta a quanto apparso su alcuni giornali filo-gobbi del mattino che dicevano che la Juve aveva perso perchè aveva la testa al Real. Vincenzo è ganzo, al Giubba una risposta simile non sarebbe mai venuta in mente

    RispondiElimina
  71. In realtà continuo ancora a farmelo lustro (e non a mano come te). Solo la frequenza è un po' calata. Bisogna contentarsi. Però via Internet ancora non ho mai combinato niente, quindi possono venire tranquille.

    RispondiElimina
  72. Chi è che a febbraio parlava di Gomez? Io non ricordo.

    RispondiElimina
  73. Durante l'esecuzione dell'inno della CL, quando arriva a Buffon il gagliardetto col "No al razzismo", il buffone prima fa finta di non vederlo, poi non lo prende nemmeno in mano come tutti, ma lo scosta di lato. Questo sarà il capitano della nazionale italiana ai Mondiali, ci fosse stato bisogno di un ulteriore episodio per definirlo.

    RispondiElimina
  74. Chiunque l'abbia scritto, chiunque, stai dando una pessima dimostrazione della tua persona e del tuo carattere ma questo è un giochino che può piacerti perché altro non ti è rimasto, se dovessimo postare una frase giusta da te scritta sul calcio non basterebbe l'esistenza intera di questo blog e di nessun altro forum esistente a tema. Di cercare una tua affermazione che abbia avuto un riscontro con la realtà non mi metto neanche a farlo, potrei cercare una vita e non trovarla. Diogene era in cerca di un uomo, stessa cosa.

    RispondiElimina
  75. Comunque le merde sono resistenti, neanche 5 minuti.........

    RispondiElimina
  76. 4' e già mi trovo [per una volta] ad esultare a un gol di Cristiano Ronaldo. Speriamo continui così.

    RispondiElimina
  77. Stasera marcano i peggiori, Ronaldo, Ribery, Ibrahimovic.......tolto lo scarpone Llorrente tutti goleador.

    RispondiElimina
  78. Io pago sky, domani mando reclamo per il lavoro svolto da Mauro.

    RispondiElimina
  79. Casillas peggio di Viviano.

    RispondiElimina
  80. http://www.direttanews.it/2013/10/22/prete-inciampa-durante-la-processione-e-bestemmia-nel-megafono-scomunicato/


    Ahahahahahahahahahahahahaha

    RispondiElimina
  81. Gooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooool!
    Goooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooool!

    RispondiElimina
  82. No comment, poi qualcuno mi spiegherà questa follia collettiva per cui è passato da seconda scelta ad eroe. Fermi restando alcuni limiti io credo e spero che farà bene.

    RispondiElimina
  83. Chellini credeva che ad arbitrare ci fosse uno della premiata ditta Braschi.

    RispondiElimina
  84. Chiarificatore23 ottobre 2013 21:48

    Nessuno lo ha mai definito un eroe, qui si sta solo rispondendo a te che lo hai definito un problema, e che hai detto che Montella non lo voleva.

    RispondiElimina
  85. Chiarificatore23 ottobre 2013 21:53

    Questo mi fa godere, che la rube conosca arbitri severi: Chiellini fuori per un fallo che in Italia mai gli avrebbero fischiato.

    RispondiElimina
  86. Per Mauro rigore ed espulsione inesistenti...orgasmi su orgasmi , manco se c'avessi un free-pass per il miglior bordello di Praga...

    RispondiElimina
  87. Parallele prandelljuventine :

    - Settembre 2013 Cesare Prandelljuve "Nessuno sicuro del posto in Brasile".

    - Ottobre 2013 Cesare Prandelljuve "Buffon sará titolare ai mondiali"

    RispondiElimina
  88. Alla domanda che mi ponesti in proposito ho risposto: non lo so. A parte questo io ho mosso a Gomez critiche molto più leggere di queste e sono stato individuato perciò come folle e incompetente proprio da chi due mesi prima aveva scritto: che resti dov'è. Tutto ciò è assurdo ne converrai.

    RispondiElimina
  89. Chiarificatore23 ottobre 2013 22:42

    Di sicuramente assurdo c'è il fatto che tu consideri Gomez un problema e Montella un bugiardo in relazione all'acquisto di Gomez.

    RispondiElimina
  90. Domani facendo a fette il Pandurii (eheheheheh...) sarâ settimana perfetta (se la juve non vincerá neanche domenica sará filotto).

    RispondiElimina
  91. Morata mi ricorda in mio idolo, per classe pura ed efficacia, cioé "El Moro" Morientes. Che attaccante...anche un po' sottovalutato.

    RispondiElimina
  92. Morientes a un certo punto della carriera diventò veramente forte...

    RispondiElimina
  93. Trovo molto più assurdo che si cambi idea in due mesi. Che è cambiato da febbraio 2012 perchè il giudizio muti?

    RispondiElimina
  94. Comunque quello di Bale è stato il classico acquisto mediatico del Real, con Di Maria e Ronaldo non credo serva a un cazzo, se non a creare dualismi.

    RispondiElimina
  95. Quando parli di follia collettiva non ti viene il dubbio che tu fai parte di quella collettività ?! Oppure tu puoi stroncarlo per mesi e gli altri non possono esprimere perplessità ?!

    RispondiElimina
  96. Ronaldo si accentra spesso, praticamente una seconda punta, Di Maria più trequartista, Bale esterno puro con colpi da ala. Roba da 4-3-3!!!!

    RispondiElimina
  97. Se spendono 100 milioni per Gale avendo Cristiano Ronaldo e Morata mi sembra che chi non capisce un cazzo di calcio pullula anche nelle alte sfere. Oltre tutto è attaccante devastante in spazi aperti mentre il Real, soprattutto questo di Ancelotti, tende a stare alto. Dietro invece non mi sembrano dei fenomeni, anche Casillas mi sembra sulla strada di Buffon, quella del tramonto.

    RispondiElimina
  98. Non volevo dirlo! E col falso nueve, falsissimo!

    RispondiElimina
  99. Casillas però è stato a lungo fuori per infortuni, va visto dopo un po'...

    RispondiElimina
  100. Che poi Ronaldo 216 goal in 213 partite se ho capito bene, parlare di seconda punta o esterno è un arcaismo, questo è centravanti che ha macinato tutti i compagni con cui ha giocato al fianco, gente nata centravanti che non si è mai avvicinata a simili score. Roba da matti! Non lo vedo inferiore neanche a Messi, quanto meno a livello di nazionale incide molto più lui che l'argentino, numeri alla mano.

    RispondiElimina
  101. Quel Morata è davvero un altro fenomeno, non si spiegano le cifre per Bale e non si spiegheranno mai per un giocatore in quel ruolo. Non che sia un "troncone" o un "bietolone" eh ?!

    RispondiElimina
  102. A livello di nazionale sono stati relativamente deludenti entrambi, finora, anche se con Sabella Messi pare aver trovato l'allenatore giusto per esaltarlo ai livelli del Barcellona. Pur essendo C. Ronaldo una macchina da gol a Madrid, l'argentino è diversi scalini sopra, come giocatore a tutto tondo.

    RispondiElimina
  103. Casillas ha giocato con maglia (quasi)viola. Oserei pensare a perculeggiamento.....eheheheheh! Maremma gobbacea, inizio ad abituarmi ad una juve perdente. E ora tutti a Istanbul..."Juve Juve...Gelatasaray® ahahahahah.....!!!!

    RispondiElimina
  104. Chiarificatore23 ottobre 2013 23:25

    Io non lo trovo così assurdo invece, anche perché il primo giudizio di McGuire può essere un giudizio dato superficialmente su un giocatore che non si conosce a fondo, il secondo invece è un giudizio dato con maggiore cognizione di causa. Dopo di che l'importante è riconoscere di aver sbagliato prima. Tutti possiamo sbagliare un giudizio su un calciatore.

    RispondiElimina
  105. Grande nappone Chiellini, comunque, con arbitri regolari un disastro.

    RispondiElimina
  106. Molto deludenti non direi, all'europeo la Spagna è passata ai rigori in semifinale ma il Portogallo avrebbe meritato il passaggio del turno, Ronaldo ha disputato un'ottimo europeo. Messi con l'argentina ha fatto recere sempre.

    RispondiElimina
  107. Messi nel 2010 con Maradona ha deluso per quello che ci si aspetta da un fuoriclasse del suo livello, ma fino alla partita con la Germania aveva giocato bene, quello che meravigliò è che non riuscì a segnare, cosa incredibile per una tale macchina da gol. Ora Sabella lo sta utilizzando bene e si vede. C.Ronaldo non ha mai brillato nei tornei disputati col Portogallo, anche agli ultimi Europei ha giocato bene, ma con la Spagna non ha brillato, né trascinato la squadra come dovrebbe fare un campione del genere. Messi gioca più per la squadra e sforna anche assist, CR7 è un solista, come giocatore è nettamente inferiore. Vedremo al prossimo Mondiale, sempre che Cristiano ci arrivi...

    RispondiElimina
  108. A parti invertite scriveresti il contrario, però all'europeo Ronaldo ha giocato bene eccome. Quando Messi farà bene in nazionale, come lui, potrò iniziare a pensare ad un Messi meno barcellocentrico, la sensazione che si ha è che pur essendo un fuoriclasse (ed io sono avaro con il termine) non riesce ad esprimersi solo che li a certi livelli, al momento CR7, da quel punto di vista, è molto più completo.

    RispondiElimina
  109. A parte che Messi ha un'intelligenza calcistica che C.Ronaldo si sogna, quest'ultimo pure è "realcentrico", perché in nazionale la sua media gol è ancora più bassa di quella di Messi, coi club viaggiano negli ultimi anni a cifre incredibili - più di un gol a partita - in nazionale meno della metà. Ne' Ronaldo né Messi sono stati finora la "figura" di una Copa America, un Europeo o un Mondiale, ma Messi se arriva in Brasile sano credo che spazzerà via tutti i dubbi residui. Non lo ritengo, tuttavia, grande quanto El D10S Maradona, né credo potrà mai avvicinarglisi.

    RispondiElimina
  110. Nel 2012 McGuire, con cui preciso di non aver mai dialogato in passato come con Leo perchè raramente vanno oltre il luogo comune, non conosceva dunque un Mario Gomez? Per uno che si definisce grande intenditore è singolare. Tu parli sempre di buona fede Chiari ma qui di buona fede ne vedo poca. Sfido chiunque a trovare un post mio offensivo verso Gomez. Ho espresso dubbi non proferito stroncature.

    RispondiElimina
  111. Cristiano Ronaldo ha fatto bene anche a Manchester, campionato, CL e scarpa d'oro, alla faccia del realcentrico! Comunque: semifinale mondiale 2006, quarti di finale europeo 2008, ottavo di finale (non è un gran risultato ma hanno perso per 1-0 dalla futura vincitrice del mondiale) nel mondiale 2010, semifinale europeo 2012 (calci di rigore, sempre Spagna), considerato quanti giocatori buoni ha il Portogallo mi pare che in nazionale non ci sia proprio confronto, Ronaldo incide molto di più, e come si è visto, uno ha saputo vincere con due maglie differenti a livello di club, l'altro ancora no.

    RispondiElimina
  112. Quel che ha fatto il Portogallo non è quel che ha fatto lui, che mai è stato la figura di quei tornei...Nel Portogallo, come Messi nell'Argentina, segna la metà di quanto fa nel club. Che abbia fatto bene anche a Manchester [dove segnava meno che a Madrid, però] ci dice poco, solo che ha cambiato due maglie, mentre Messi è il simbolo stesso del Barça, nato e cresciuto lì, tutto qui. Comunque tra gli allenatori e gli ex-campioni [non cito i giornalisti] mi pare ci sia grande concordanza nel descrivere Messi come possibile continuatore delle gesta di Diego, e già nel Gotha del calcio, mentre nessuno inserisce CR7 tra i grandi della storia. Non avranno la verità in tasca, ma la dice già abbastanza lunga...

    RispondiElimina
  113. Deyna purtroppo quando ti si tocca l'argentina non sei obbiettivo, che Ronaldo non sia inserito tra i grandi della storia è una sciocchezza che non dovresti farti scappare, uno che vince un triplete a Manchester, un pallone d'oro arrivando secondo nelle altre edizioni, parecchie(e ci sarebbe da discutere sui criteri d'assegnazione di quel premio.......)un campionato e due coppe in Spagna, insomma dopo Messi chi c'è. Sui risultati del Portogallo vatti a rivedere presenze, assist e goal in quei risultati che ti ho postato e dimmi a livello di nazionale se c'è paragone fra i due. Si tratta di essere obbiettivi non di vedere competizioni fra i due, sono due fuoriclasse, puoi mettere Messi sopra di lui quanto ti pare ma il portoghese ha dimostrato di saper vincere con casacche differenti, l'argentino no. Con questo mica voglio affermare che sia meglio uno dell'altro, per me sono li, molto ma molto vicini. Maradona è categorie avanti, sopra.

    RispondiElimina
  114. Ludwigzaller 20 minuti fa

    "Sfido chiunque a trovare un post mio offensivo verso Gomez. Ho espresso dubbi non proferito stroncature."


    - Dinosauro calcistico


    - Centravanti boa


    - Problemi di natura tattica nel 4-3-3 che ci costringono ad abbandonare un modulo innovativo


    - Risorsa male allocato che ha impedito investimenti in altri reparti della squadra


    Queste non sono stroncature, sono manifestazioni di stima e giudizi equilibrati. Se non ti rendi conto di quello che scrivi e tacci altri di follia collettiva sei davvero scarso anche in italiano, nell'analisi logica e nella grammatica.
    Non fa per te nemmeno quella.

    RispondiElimina
  115. Potrei anche spiegarti, punto punto, perché questi scritti sono 4 cazzate buttate li di getto in bella mostra ma non ne ho voglia. Tanto non le capiresti e non saresti in grado di offrire una risposta degna di essere letta.
    Questo è tanto, e tanto dovevo.

    RispondiElimina
  116. E tu non riesci mai ad andare oltre l'imbecillità. Coglione che non sei altro.

    RispondiElimina
  117. Queste non sono offese ma valutazioni tecniche e di mercato, niente di paragonabile a frasi come sembra un tubero, pare una patata e simili apparse qui. Dinosauro calcistico riguarda i guadagni e i costi sopportati.

    RispondiElimina
  118. Chiarificatore24 ottobre 2013 00:35

    Non lo conosceva abbastanza, è un reato? Ora, dopo averlo conosciuto più a fondo, visto, aggiungo io, che veste la maglia viola, riconosce di aver dato, allora, un giudizio sbagliato. Così strano? Per me no, anzi va a suo merito, da ogni punto di vista.

    RispondiElimina
  119. Te l'ho scritto, sei scarso in italiano, pareva strano che avessi tare calcistiche e basta.

    RispondiElimina
  120. Scova la differenza:
    Tronco
    Bietola
    Dinosauro


    Le prime due sono stroncature, la terza una manifestazione di stima. Dizionario di Massacciuccoli ed.Ginevra.

    RispondiElimina
  121. Un aforisma in immagine, il destinatario è noto:

    RispondiElimina