.

.

giovedì 3 ottobre 2013

Ci vuole un fumetto

La partita di stasera ci dice due cose essensialmente, che in Ucraina fra freddo e che finite tutte le punte non se ne possono infortunare delle altre, e questo significa aver già fatto dei bei progressi, un po’ come il cannibale che mangia con la forchetta. Se non volevamo dare nessun punto di riferimento agli avversari, la malasorte ci ha dato una grossa mano, oggi siamo una squadra che non ha neanche il finto centravanti, potremo sorprenderli con finte di corpo o finti tonti che girano intorno all'area di rigore fischiettando. Del resto ho visto genitori molto attempati mettere al mondo dei nipoti, ho visto astronauti chiedere il conto alla rovescia, non mi meraviglierei che la squadra decida di sacrificare anche Matos al Dio degli infortuni, tanto per togliersi il dente e giocare direttamente con il finto attacco. Da ragazzo sono stato una punta come Vecchioni da ragazzo si chiamava Jovanotti, oggi faccio il riservista e non vorrei che all’ultimo minuto mi chiamassero mentre me la vorrei vedere più comodamente dal divano che dal campo, tra l’altro io sarei il più finto nueve di tutti, anche di Berlusconi che poi alla fine vota la fiducia. Verrebbe quasi da fare uno scherzo per sdrammatizzare e magari negli spogliatoi mettere anche la maglia di Batistuta, se non fosse che poi qualcuno più permaloso si può sempre incazzare, magari proprio quello convinto di fare il finto nueve nel vedersi rompere le uova nel paniere dal ritorno inaspettato di Batistuta, io per fare uno scherzo al nonno di un mio amico di Stia colorai un uovo e lo rimisi in mezzo agli altri nel pollaio, il nonno non fece nemmeno in tempo a vederlo perché prima di tutti s'incazzo il gallo che prese a botte il pavone. La soluzione ci sarebbe, disegnare una punta come fosse un cartone animato, un finto nueve con tante tante caratteristiche che potrebbero sorprendere il Dnipro: I. Qualunque corpo sospeso nello spazio rimarrà sospeso finché non consapevole della sua situazione. Pensiamo al vantaggio di rimanere sospeso in elevazione tutto il tempo che occorre ad aspettare il cross in ritardo. Daffy Duck cammina oltre un dirupo, aspettandosi altro terreno. Indugia a mezz'aria, parlando tra sè, finché  non gli succede di guardare in basso. Indugia come Aquilani con il tacco e fa ripartire l'avversario. II. Qualunque corpo in moto tende a rimanere in moto finché non interviene inaspettata materia solida. Se lanciati da un cannone, da Pizarro o in un concitato inseguimento a piedi, i personaggi dei cartoni animati hanno una quantità di moto cosiì assoluta che solo un palo telefonico o la barriera dei difensori rallentano il loro moto in avanti. III. Qualunque corpo passante attraverso materia solida lascerà una perforazione conforme al suo perimetro. Chiamato anche la silhouette del passaggio, questo fenomeno è la specialità di vittime di onde d'urto dirette di esplosioni e di ingenui avventati che sono così impazienti di scappare che escono direttamente attraverso il muro di una casa, lasciando una breccia a perfetta sagoma di biscotto. La minaccia di avere Neto in porta o di matrimonio spesso catalizza questa reazione. IV.  Il tempo richiesto dall’ultima punta rimasta in rosa per cadere da venti piani è maggiore o uguale al tempo che impiega chiunque dello staff tecnico della Fiorentina si getti giù per discendere a spirale  venti rampe di scale, nel tentativo di afferrarlo senza farlo rompere. Poiche' tale oggetto e' inevitabilmente senza prezzo, il tentativo di afferrarlo sarà inevitabilmente vano. V. Tutti i principi di gravità sono negati dalla paura di farsi male. Le forze fisiche causate da uno shock sono sufficienti in molti corpi per spingerli direttamente lontano dalla superficie terrestre. Un rumore spettrale o il verso dell'avversario indurranno un moto verticale, solitamente verso i bracci di un lampadario, la cima di un albero, la punta di un'asta di una bandiera, l’infermeria, Careggi o Fanfani.  I piedi del personaggio che sta correndo o le ruote delle auto da corsa non hanno mai la necessità di toccare terra, come il miglior Vargas, specialmente se in volo. VI. Più la velocità aumenta, più gli oggetti possono trovarsi in diversi posti contemporaneamente. Questo è particolarmente vero per i combattimenti corpo a corpo ("ad unghie e denti"), in cui la testa del personaggio può essere intravista emergere dalla nube dell'alterco in diversi posti simultaneamente. Questo effetto è altrettanto comune fra i corpi che stanno rotolando o che vengono strozzati. VII. Certi corpi riescono a passare attraverso pareti solide dipinte per sembrare entrate di una galleria; altri non ci riescono. Questa inconsistenza ha confuso intere generazioni, ma per lo meno è noto che chiunque dipinga un'entrata sulla superficie di un muro per ingannare l'avversario sarà incapace di inseguirlo dentro tale spazio teorico. Il pittore viene spiaccicato contro il muro quando tenta di seguirlo nel dipinto.  Questo è, in ultima analisi, un problema di arte, non di scienza. VIII. Ogni violento riarrangiamento di materia felina non e' permanente. I gatti dei cartoni animati possiedono ben più morti di quante le tradizionali nove vite potrebbero comodamente offrire.  Più ancora di Totti. Possono essere decimati, spezzati, svasati, pieghettati a fisarmonica, squartati o disassemblati, ma non possono essere distrutti. Dopo qualche attimo di auto-compassione, essi si rigonfiano, allungano, ritornano di colpo il loro stato precedente, si risolidificano. Non come il ginocchio di Gomez. IX. Per ogni vendetta c'e' una vendetta uguale ed opposta. Questa e' una legge del moto dei cartoni animati che si applica largamente anche al mondo fisico.  Per questa ragione, abbiamo bisogno della visione consolatoria di essa che si applica ad un papero. X. Qualunque cosa precipita più veloce di un'incudine. Esempi troppo numerosi da menzionare, tratti dai cartoni animati di Willy Coyote. Anche tutti i nostri infortuni ci sono precipiatati tra capo e collo più veloci di un incudine.

147 commenti:

  1. Chiarificatore3 ottobre 2013 08:22

    Alonso ha commesso un'ingenuità in attacco, ma dare la colpa ad una palla persa in attacco ed attaccando, pur ingenuamente, per un gol preso non in contropiede, è fuori dal mondo. Così come è fuori dal mondo dare la responsabilità del gol a chi ha consentito quel cross a palombella, beffardo ma lento, che se un portiere anche non riesce a prenderlo ha la possibilità di rendere innocuo andando ad occupare lo spazio dove arriverà, una volta lì nessuno può toccarlo, il portiere, nessuno può saltargli addosso come ha fatto con Rodriguez.
    Certo allenatore e giocatori fanno bene a distribuire le responsabilità del gol subito per alleggerire quella evidente di Neto.
    Detto ciò discutiamone serenamente senza fare drammi, come fanno le grandi squadre, perché nulla è perduto, andiamo avanti con Neto, sostenendolo, concedendogli la possibilità di riscattarsi, e speriamo che a gennaio non sia necessario trovare un sostituto.
    L'ambiente di Firenze sa essere autolesionista come pochi, lo è stato con Boruc, con Cerci, con Ljajic, al punto tale che questi tre campioni sono letteralmente scappati non lasciando alla Fiorentina alcuna , e sottolineo alcuna, possibilità di trattenerli. Vogliamo andare avanti così? Si metta Neto in condizioni di dare il meglio di sé per cortesia.

    RispondiElimina
  2. Chiarificatore3 ottobre 2013 08:34

    Ragazzi io questi calcoli che farete voi non riesco a farli, al gol di Umut Burut ho goduto come un riccio, e chissà perché quel nome del turco mi diverte così tanto ripeterlo,stamattina, mi dà energia. Eh eh eh.

    RispondiElimina
  3. Sicuramente è in teoria possibile ciò che si dice, sostenere Neto. Nei fatti trovo che sia difficile perchè il pubblico del calcio è spietato. Mi dispiace inoltre che chi difende Neto sia stato molto critico verso Viviano, il quale tuttavia dalla crisi alla fine si tolse disputando un buon girone di ritorno. Senza tornare ancora sulla mia ipotesi di campagna acquisti, vorrei sottolineare che si tratta di un ragionamento molto lineare, senza punti oscuri o doppi sensi o sabotaggi della causa viola. È un mio modo di interpretare i fatti, tutto qui. Credo che se Montella voleva ricalcare le orme di Guardiola, come del resto fa Garcia alla Roma, avrebbe dovuto tener fermi certi suoi principi e non stravolgere il suo calcio che molto mi aveva divertito. Ieri sera si è visto il Bayern giocare senza centravanti e distruggere il City. Se sei un grande astrattista, un Pollock appunto, non puoi ritornare a fare il figurativo o scegliere una via di mezzo, anche se il committente della tua opera non è Peggy Googhenheim, ma Cognigni.

    RispondiElimina
  4. Guggenheim, per carità, qui siete più attenti che alla Treccani.

    RispondiElimina
  5. Chiarificatore3 ottobre 2013 08:55

    Difficile sostenerlo!!!??? Eeeeeeehhhhhhhh!!!!!!
    Io dico che un tifoso viola che in questo momento non sostiene Neto è un idiota sesquipedale.

    RispondiElimina
  6. Il tuo è un auspicio, Chiari. Io ho parlato di quello che potrebbe avvenire nei fatti allo stadio. Il pubblico è molto mal disposto verso Neto.

    RispondiElimina
  7. Chiarificatore3 ottobre 2013 09:02

    Ed io, Lud, ho parlato di quello che è avvenuto troppe stupide volte allo stadio analogamente contro Cerci, Ljajic e Boruc.

    RispondiElimina
  8. Lud, il girone di ritorno di Viviano è stato come quello di andata e gli è valso il sacrosanto smammamento. I dolori del giovane Neto non possono far rivalutare il peggior portiere della Fiorentina da millant'anni: rispetto a Neto Viviano ha un po' di mestieraccio e piedi, ma per doti fisiche e reattività è poco sopra lo zero. Curiosissimo, intanto, che un intenditore come Zemanviola si accanisca contro Cuadrado (il nuovo Luciano, secondo quel che pur ritengo l'unico utente specializzato di cloaca degno di sitollock), miglior giocatore al mondo nel ruolo. Il disagio mentale zemaniano si spinge a negare tecnica di base al colombiano, a uno che scarterebbe Burgnich in un francobollo, a uno che spegne un pallone che gli arriva violento, sbirolo e ventoso da sessanta metri e con l'altro piede parte sùbito in folata. Lud, di Cerci sei stato un notorio e pollesco persecutore, potersti evitare di citarlo.

    RispondiElimina
  9. Chiarificatore3 ottobre 2013 09:04

    Il mio non è un auspicio, è un fermo, severo ed intransigente invito.

    RispondiElimina
  10. Ci sono casi di giocatori che non possono rimanere perchè invisi al pubblico: non direi che ciò accada ai campioni. Ljajic e Boruc avevano sostenitori e detrattori. Bigica e Socrates per motivi diversi offrivano un rendimento inaccettabile. Cerci è un caso limite forse di sottovalutazione, ma il soggetto era molto particolare. Neto è sulla strada della contestazione generale, a meno che d'ora in poi non sia perfetto.

    RispondiElimina
  11. Chiarificatore3 ottobre 2013 09:31

    Zemanviola ha ragione su un punto, paragonare Cuadrado a Falcao è eccessivo. Intanto si ripeta quest'anno Cuadrado, magari segnando un po' di più, poi ne parleremo.

    RispondiElimina
  12. Lud, è singolare [?] che parli di Guardiola che porta avanti coerentemente il suo progetto tattico dal Barcellona al Bayern, proprio nell'unica partita della stagione in cui dà un turno di riposo a Mandzukic. Centravanti croato che, tra l'altro, tra campionato e CL ha già segnato 5 gol in 8 partite...

    RispondiElimina
  13. Ma che ne sai, ma che ne puoi sapere.

    RispondiElimina
  14. Un turno di riposo contro il Ponsacco in amichevole, dai Deyna, sceglie il falso centravanti nella partita chiave di inizio stagione e fa fuori il City. E comunque il polacco non è Gomez!

    RispondiElimina
  15. Chiarificatore3 ottobre 2013 09:36

    Rispetto, anche se non condivido nella maniera più assoluta, chi non considera campioni Cerci, Boruc e Ljajic, ma considero un perfetto idiota chi li presi di mira SISTEMATICAMENTE in campo quando indossavano la maglia viola.

    RispondiElimina
  16. Non era un paragone ma solo un avanzare dubbi sulle competenze calcistiche di non apprezza Cuadrado.

    RispondiElimina
  17. Non è Gomez, e non è nemmeno polacco, se è per questo...Un polacco a dire il vero Guardiola lo vuole fortemente già per gennaio, si chiama Lewandowski, e fa il centravanti.

    RispondiElimina
  18. Chiarificatore3 ottobre 2013 09:40

    Il paragone l'hai fatto qualificando, implicitamente, la simile grandezza dei due.

    RispondiElimina
  19. Ahahahaha, fiuto il tormentone nell'aria...

    RispondiElimina
  20. Comunque lo scrivo: Cuadrado è un grandissimo campione, un giocatore dai mezzi tecnici e fisici immensi. Inoltre è equilibrato e modesto. Credo che Guardiola e altri lo osservino attentamente. Ritengo un errore non aver cercato di acquistare tutto il cartellino per fare di lui e di Ljajic i pilastri della squadra. Altrettanto errato aver proposto moduli che ne limitano il rendimento. Cuadrado rende al massimo se deve attaccare e non difendere. Poi a coprire e a difendere ci pensa ugualmente e lo sa fare. Falcao era un altro tipo di giocatore, meno veloce forse ma con una intelligenza calcistica ineguagliabile. Era come se avesse già visto la partita in tv prima che si giocasse tale era la sua abilità di farsi trovare nel posto giusto. Due grandissimi ognuno nel proprio ruolo.

    RispondiElimina
  21. Chiarificatore3 ottobre 2013 09:50

    Pienamente d'accordo, sottolineando il fatto che Neto si può benissimo criticare, ma qui, come giustamente dici, stiamo assistendo a sistematici ed indecorosi attacchi che possono solo danneggiare il NOSTRO portiere e la Fiorentina.

    RispondiElimina
  22. Che l'Udinese la sua metà di cartellino non ce lo vuole vendere non ti entra in testa, eh?

    RispondiElimina
  23. Su Cuadrado sono d'accordo con te, Lud, anzi dico che è il giocatore più forte della nostra rosa, che pur di grandi giocatori ne conta diversi. Colpisce soprattutto, in un calciatore che attacca l'uomo come pochi al mondo, la capacità anche di sacrificio in contenimento, l'inesauribilità di corsa. Circa la metà del cartellino, però, vale quel che ti dice Anto e, del resto, dai 30 milioni in su chiunque voglia lo prende, la Fiorentina non può trattenerlo a quelle cifre.

    RispondiElimina
  24. Chiarificatore3 ottobre 2013 09:59

    Cuadrado non è (ancora?) grande come lo è stato Falcao.
    Cuadrado è grande su tutta la fascia, in difesa è sprecato, ma anche messo solo attaccante potrebbe esserlo, seppur in misura diversa.
    Da come scrivi Lud evidentemente sai per certo che la seconda metà di Cuadrado fosse trattabile e che la Fiorentina non ci abbia provato. Chi te lo ha detto?
    Te lo chiedo perché a me risulta che l'Udinese non aveva, l'estate scorsa, alcuna intenzione di vendere la sua parte.

    RispondiElimina
  25. Non ho letto dichiarazioni ufficiali come: "Ljajic è il nostro futuro" o "abbiamo fatto una offerta ufficiale di 15 milioni per tutto Cuadrado". Può essere che in segreto la società si sia mossa ma ne' i media ne' fonti ufficiali viola lo comprovano.

    RispondiElimina
  26. Chiarificatore3 ottobre 2013 10:23

    Gli elementi che porti Lud, sono rudimentali, per non dire sprovveduti, perché possano confermare le tue tesi. Le trattative non si svolgono come, in modo un po' infantile, piacerebbe a te. A volte certe affermazioni non si fanno semplicemente perché si capisce che cadrebbero nel vuoto.

    RispondiElimina
  27. Il fumetto, la striscia più bella é stata la strisciata bianconera ieri sera. Non l'ho vista ma é bastato ascoltare la voce rotta, quasi roca di Conte per capire che la Juve non aveva vinto. Incredibile come il tono di Conte sia riconoscibilissimo dopo una partitaccia della Juve! Beccarne due da chi ne ha presi 6 in casa dal Real, vedere che sono bastati un paio di ex giocatori, tre o quattro ottomani invasati come i loro avi nel 1500 per mettere in difficoltà la signora omicidi. Questo é stato un bel cartone animato....mentre noi spesso abbiamo difensori che sono caricature di difensori, quasi cartoni. Inanimati. Questa sera vinciamo, grattiamo 3 punti e moderiamo tutte le polemiche!! Forza viola, vittoria migliore medicina.

    RispondiElimina
  28. Rifiutata, sia da Fiorentina sia da Udinese, l'offerta di 52 (o 32?) milioni di euro per Cuadrado, dall'Arsenal. Così scrivevano i media alcuni giorni fa...

    RispondiElimina
  29. Chiarificatore3 ottobre 2013 10:32

    Il gol di Umut Bulut vale una scopata alla diavola.

    RispondiElimina
  30. Il pubblico è mobile qual piuma al vento, solo quindici giorni fa, dopo Bergamo, la popolarità di Neto era ben alta e leggevi solo commenti entusiastici e caccia alle streghe calamaiche. E' bastato poco, pompato a mille dai calamaici, per ribaltare la situazione, ma basterà anche poco per farla tornare come prima, il fatto è che anche quel poco può esser difficile in questo clima da fucilazione alle spalle che hanno ricreato e con una squadra decimata e non certo al top e quindi più portata a perdere che a vincere.

    RispondiElimina
  31. E dai! Sono stato critico contro Viviano quando se lo è meritato, ho detto che ha parato bene quando lo ha fatto, nel girone di ritorno si è ripreso perchè tutta la squadra si è ripresa, ma lascialo stare all'Arsenal e tanti auguri perchè ne avrà bisogno. Che Montella volesse ricalcare le orme di Guardiola è una fissa tua, Montella vuol seguire le idee di Montella, vuole un centravanti che gli faccia i gol. L'ha chiesto, l'ha voluto, ma non ce l'ha per colpa della sorte, il resto son chiacchere senza senso, segui il Bayern e trovati un sito tedesco, tanto dalla Svizzera...ah! già ma quella è solo fantasia.

    RispondiElimina
  32. Ma tu ti chiami Jordan per caso? Allora evita di commentare i nick che sono sempre di fantasia.

    RispondiElimina
  33. Sai, Sopra, se alla Juve togli gli arbitri, quelli che le hanno regalato quattro punti nelle ultime due partite, rimane una squadra che al massimo arriva ai quarti in CL. Vidal e Tevez sono dei numeri uno, in prospettiva (vicina vicina) Pogba, un tempo Buffon e Pirlo: e si va a capo.

    RispondiElimina
  34. Scusate, ma non ho capito come è venuto fuori l'assurdo paragone fra Cuadrado e Falcao. E' come paragonare Mario Gomez a Michael Laudrup.

    RispondiElimina
  35. L'ho vista ma sul 2-1 a tre minuti dalla fine ho spento perchè ero incazzato. Solito rigore regalato e culo immenso. Però son troppo brodi di questi tempi, quasi come noi, perchè farsi raggiungere, in casa, in uno scontro diretto per la qualificazione, dopo aver segnato il 2-1 all'87' è roba da Fiorentina. Mi son perso anche parrucchino incazzato, cosa vuol dire la mancanza di fiducia! Comunque hanno un bel centrocampo e poco di più, dietro son raccapriccianti, comincio a pensare che quest'anno lo scudetto lo potrebbero anche perdere davvero.

    RispondiElimina
  36. un rigorino parecchio generoso e decisivo l'hanno comunque avuto anche ieri.

    RispondiElimina
  37. Si sa che quando non leggi un giornale o non accendi il Mac sei privo di fonti, di argomenti e di sostegno tecnico-tattico sulla materia, lo dimostra la tua incapacità di smentire i tuoi scritti e il rispondere a delle domande pertinenti che ti rivolgono quando pisci fuori del vaso. Ma tu la fai ancora nel cesso alla turca quindi non devi rendere conto di niente.

    RispondiElimina
  38. Non è stato proprio un paragone, ma una frase dello svizzero di Massaciuccoli che riportava un giudizio di Liedholm su Falcao e lo estendeva a Cuadrado. In parole povere chi discute questi giocatori di calcio non capisce una mazza. ZV ci ha ricamato sopra un po' perchè a lui Cuadrado non piace troppo (ma a ragionare per assurdi lui ci si diverte da sempre, è un provocatore nato, ma in genere per pigliare per il culo il prossimo che ci casca) e di lì la querelle.

    RispondiElimina
  39. Vedi, Jordan, l'irrazionale della tua posizione (se vogliamo chiamarla così, kamasutricamente) nei confronti di Neto è ben denotata dall'attribuire a giudizio franco il netto apprezzamento della partita di Neto a Bergamo (non da parte mia, comunque, e sì che in lui, dapprima antivivianamente, avevo assai sperato, prima di esser smentito dai fatti, quelli stessi che tu non accetti, come certi padri non ammetterebbero che il figlio si fa alla coca nemmeno se lo vedessero sniffare davanti a loro), apprezzamento che ad ogni modo non regalò nessuna «popolarità» al brasiliano ma che rimase puntuale, e nel definire poi sotto influenza la delusione per le ultime due partite, cosa a sostenersi bambinesca a dir poco, perché i commenti a caldo dei tifosi, con un'unanimità che esclude Jordan ovviamente, sono stati negativi ben prima di leggere cosa ne avrebbe scritto Calamai, che a leggerti sembrerebbe diventato più suggestivo, più pifferaio magico del Berlusca nel '94.

    RispondiElimina
  40. Su questo siamo tutti d'accordo, un plauso ai tiri mancini del Mancio, prendendoli come auspicio per i tiri dei nostri mancini questa sera.....Ottimo il paragone per il gol nel finale, JORDAN, Bonucci era un po' Savicizzato, tra l'altro...ehneh ehneh

    RispondiElimina
  41. Non è apparso qui ma sempre più mi convinco che ci sia malafede e spirito polemico inutilmente speso nei miei confronti, mentre io esprimo soltanto le mie idee. La frase era: "Niels Liedholm diceva che chi critica Falcao non capisce di calcio. Lo stesso può dirsi di chi critica Cuadrado". La frase non comporta un paragone tecnico calcistico tra i due. Ma non escludo che chi è in mala fede me lo voglia attribuire giusto per dimostrare una mia presunta incompetenza. In alternativa bisogna parlare di poca conoscenza dell'italiano.

    RispondiElimina
  42. Quando stavano trattando il rinnovo era il momento adatto per fare dichiarazioni ufficiali tipo "Ljajic è il nostro futuro". Evidentemente quando vai a trattare il prezzo di qualcosa tu al venditore dici che senza quel bene muori. 15 milioni per la metà di Cuadrado non li daranno mai, caso mai li prendono se qualcuno li offre. Ti metti in capo che giocatori da trenta milioni non possiamo averne perchè poi vogliono anche ingaggi proporzionali e chissà se ci rimangono lo stesso. L'offerta all'Udinese gliel'hanno fatta ed arrivava ad una decina di milioni includendo il cartellino di Lazzari ed è venuto sulla stampa, ma l 'Udinese ha detto picche.

    RispondiElimina
  43. Malafede e spirito polemico ?! Smettila di specchiarti Lud, non descriverti, ormai ti si conosce fin troppo bene.
    In ogni caso se fai l'analisi logica della frase, se ti riesce, non c'è un paragone tecnico dei ruoli ma calcistico nei valori assoluti. Se non capisci neanche questo apri Repubblica, magari ti sorregge.

    RispondiElimina
  44. Tu sei categorico nelle tue affermazioni e più sbagliate sono più sei categorico. Vai a rileggerti i commenti dei tifosi dopo Bergamo sui vari siti che li pubblicano e fai un po' di percentuali per vedere se quella partita regalò o no popolarità a Neto. Rileggili adesso e fai le percentuali (che non sono 100% fuori che Jordan ma che, comunque, sono abbastanza spostate verso la condanna) eppure son passati solo quindici giorni. Magari tra quindici giorni è cambiato tutto. Muslera era considerato un pippone omerico nella Lazio ora gioca titolare in Champions ed è il numero uno della nazionale uruguayana. A me non è che entusiasmi nemmeno adesso, ma di sicuro chi lo ha mandato via dalla Lazio magari ora ci pensa, come minimo. Anche se hanno adesso un ottimo Marchetti, è stato un capitale sottovalutato. Bisogna sempre andarci calmi con i giudizi categorici sui giovani, soprattutto in un ruolo delicato come quello del portiere. Calamai è un simbolo della classe giornalistica, non è certo solo, ma ciò non toglie che facciano, in media, schifo.

    RispondiElimina
  45. L'affermazione è chiara: Cuadrado non si discute. Chi lo vuole discutere mi spieghi che cosa ha da dire, così si ripeteranno i soliti errori di valutazione già fatti per Ljajic e per Vargas.

    RispondiElimina
  46. Errori di valutazione per Vargas? ma bevi anche tu? Comunque io Cuadrado non lo discuto, mi piace un sacco, ma 15 milioni per la comproprietà non li spenderanno mai e, se restano queste le nostre dimensioni e capacità economiche, non hanno torto.

    RispondiElimina
  47. Te la canti e te la suoni, ma chi è che discute Cuadrado, a parte (a quanto mi dite) ZV?
    Ho chiesto del paragone fra Cuadrado e Falcao, che paragone quindi non era, ma io non ho letto fiorentina.it e non capivo le allusioni al presunto paragone. Adesso mi è stato chiarita la situazione (da Jordan, con ingegneristica e asciutta precisione), ma perché tu ti scagli sempre contro ipotetici tuoi detrattori?

    RispondiElimina
  48. La tua scorrettezza Lud è pari solo alla tua ignoranza sulla materia, si parla di un numero con una potenza a dieci cifre. Si ragiona di A e ti rifugi in B che nessuno ha chiesto né nominato, ti si chiede C e rispondi Z che rappresenta la base della tua conoscenza sull'argomento, insomma, comunque la si rigiri, quando fai la figura del fesso (sempre) cerchi sempre di sgattaiolare e cercare un cunicolo dove infilarti. Lo fai qui, su cloaca, dove in tanti ti hanno preso per quello che sei, un buontempone che parla di cose più grandi di lui, e lo fai anche da altre parti. Se volevi dare l'immagine di te di un provocatore o di uno sproloquiatore di calcio penso meriti il 110 e lode.

    RispondiElimina
  49. Ma chi cazzo lo discute qui Cuadrado?
    Ora mi metto a giocare a "Cantatela e suonatela", il gioco che ti piace tanto.

    RispondiElimina
  50. Io rivorrei Batistuta. Te Lud non lo rivorresti, è evidente poichè l'ho scritto solo io e non te, e poichè tu vorresti l'attacco dei nani. Quindi hai qualcosa contro Batistuta. Cos'hai contro Batistuta?

    RispondiElimina
  51. Condivido quasi tutto, JORDAN, ma non ricordo ottimi, eccellenti portieri esplosi e diventati fenomeni dopo i 24/25 anni.....

    RispondiElimina
  52. stefano vienna3 ottobre 2013 12:08

    Non si può competere in provocazione con il vostro Lud, ma se c'era Ljajic avrebbe salvato sulla linea di porta all'ultimo minuto e avrebbe anche chiuso su Ibarbo e rinviato di prepotenza sull'uscita maldestra di Neto. Insomma con Ljajic adesso avremmo come minimo 18 punti. Forza Viola!

    RispondiElimina
  53. Mi soffermerei sullo sponsor occulto del Napoli....guardando i capelli di Behrami credo sia Swiffer.

    RispondiElimina
  54. E no, eh! Adesso si sottovaluta persino Batistuta, questo non mi piace affatto!
    Tu, Vitalogy, poi, perché ce l'hai con Rui Costa? Era molto più forte di Robbiati, l'ho sempre detto e qui tutti i competentoni ad attaccarmi per questo!

    RispondiElimina
  55. Se non c'è nessuno che lo discute vuol dire che non è discutibile. E dunque si può applicare anche a lui il principio stabilito da Liedholm che esistono giocatori che non possono essere discussi perchè di valore assoluto. Dunque credo di aver chiarito ciò che volevo dire e aver risposto adeguatamente a Zeman. Nel suo ruolo Cuadrado ha pochi rivali a livello mondiale.

    RispondiElimina
  56. Col pallone erano uguali, ma sulla bici Rui Costa ha dimostrato di più.

    RispondiElimina
  57. Ma la partita la danno?

    RispondiElimina
  58. Guarda che l'appassionato di bici è Guidolin, adesso mi vuoi venire a dire che Guidolin da giocatore era meglio di Alberto Di Chiara?

    RispondiElimina
  59. Ma adesso cominciamo una polemica inutIle pure su Cuadrado? Che cazzo gli vuoi rimproverare alla Fiorentina su Cuadrado? Ne possiede la metà e l'Udinese ha chiaramente detto che abbiamo una prelazione verbale sulla seconda metà, ma che cazzo ci andiamo inventando? Zaller, tu non fai critica occasionale alla società, la fai seriale. A primavera andavi dicendo che Rossi era un acquisto sbagliato ( strano!) perché , a tuo avviso, era stato preso per fare l'esterno sinistro al posto di Ljajic che nel frattempo andava esplodendo e quindi erano soldi sprecati. Poi Rossi l'hai ribattezzato "falso nueve" ( se lo risento dire faccio scoppiare i server),modificando completamente le tue teorie spacciando la cosa per coerenza. Con Gabbiadini/Guidetti ( giocatori da te mai visti giocare) c'hai sfilacciato le palle per sei mesi dicendo che ti facevano risparmiare quando per Gabbiadini a fare la riserva ci volevano quasi gli stessi soldi del cartellino di Gomez, ammesso che nessuno l'abbia mai cercato. Ieri ti sei inventato che tu dicevi da tempo che la squadra andava rinforzata in difesa ed in porta e l'hai avvalorato ripostando un tuo intervento favorevole a prendere De Rossi (?!). Poi sta gran cazzata che Montella voleva ricalcare il gioco di Guardiola che viene data come verità assoluta. Te lo ribadisco: qui non si tratta di critica, si tratta di un tentativo costante e privo di basi di voler ribadire che la società sbaglia sempre. Il fatto che tu lo scriva con una forma migliore e giri più larghi non ti fa distinguere dai vari Paolone o Giannelli del sitone. Il messaggio virale qui non attecchisce, caro il mio Don Chisciotte del pallone, qui i mulini a vento mozzicano. A me personalmente l'hai fatto a peperini ( chiedi a Sopra che significa) e non tollero più questa lunga, interminabile, insostenibile spremitura di coglioni. Soprattutto in un momento di difficoltà di una squadra che andrebbe, per principio di tifo, sostenuta.

    RispondiElimina
  60. Vedo che anche tu appartieni al partito delle palle fracassate dal falso suizo. Ehehehehehe

    RispondiElimina
  61. Come ho provato a spiegarti anche ieri Foco tu o ci fai o ci sei. Nel primo caso capisci ciò che scrivo e fai finta di non comprenderlo. Nel secondo non lo capisci e allora non è colpa tua. Ho espresso un mio parere, che l'acquisto di Gomez non mi sembrava valido ne' sul piano tattico ne' su quello economico. Questa è la sostanza da comprendere: non essersi impegnati in una operazione di questo tipo avrebbe liberato risorse da investire altrove, sia per quanto riguarda il monte ingaggi sia l'ingaggio di giocatori. Che poi coi 20 milioni la società comprasse un portiere, che serviva, un centrocampista, che era molto utile o un difensore non era oggetto specifico del mio argomento. Su De Rossi ho scritto: "se Della Valle non può vivere senza il top player prenda De Rossi", giocatore che a mio parere era più adatto ai nostri scopi. Mi sembra molto semplice da comprendere, se non lo capisci non so proprio cos'altro aggiungere. .

    RispondiElimina
  62. La solita visione incentrata sui testicoli non è segno francamente di molta duttilità mentale.

    RispondiElimina
  63. Una chiosa su Cuadrado. Non ne ho parlato io per primo, ma altri facendo riferimento ad un mio post apparso altrove. Sono intervenuto onde evitare le solite confusioni che secondo me nascono da malafede e per screditare ciò che scrivo attribuendomi a bella posta opinioni assurde.

    RispondiElimina
  64. Chiarificatore3 ottobre 2013 13:32

    prese di mira

    RispondiElimina
  65. Se li tieni in panca e lontano dai campi di calcio fino a quell'età non vedo come possano esplodere prima. Comunque Sarti è del '33 e debuttò nel 55-56, Superchi è del '44 e debuttò nel '68-'69 (all'età di Neto, quindi), di Muslera ho appena detto, Julio Cesar venne in Italia a 25 anni e lo mandarono a Chievo dove nemmeno giocava spesso. Un portiere di 24 anni è giovane soprattutto se gliene han fatti perdere due.

    RispondiElimina
  66. Ti vai a far prendere per il culo da ZV sul sitone e poi vieni qui a rifartela con noi. Ma lo sai che sei buffo?

    RispondiElimina
  67. Ma vai a rispondergli là. Che cazzo c'entriamo noi?

    RispondiElimina
  68. Come ti ho ricordato ieri, Lud, per te il cash risparmiato non comprando Gomez andava allocato per il riscatto di Cuadrado. Bene, ma per coerenza dovresti ricordarti anche che giorni prima volevi cedere Jovetic ai gobbi, in cambio di metà Gabbiadini, metà Marrone e due spiccioli, quindi i soldi per il riscatto di Cuadrado non li avresti avuti.

    RispondiElimina
  69. Anch'io ne ho le tasche piene.

    RispondiElimina
  70. Non in chiaro, Pollock.

    RispondiElimina
  71. Mi sembra che abbia capito benissimo quello che scrivi e che ripeti come un ritornello da mesi. Solo che gli sembrano, come a quasi tutti qui, una montagna di cazzate, dette oltre tutto fuori tempo, quando l'oggetto principale della tua contestazione non c'è. Mettiti in pace la Fiorentina dei tuoi sogni (per fortuna) non c'è, abituati a tifare per questa o scegliti un'altra squadra e vai a rompere le palle a loro.

    RispondiElimina
  72. se in streaming si vede nevicare questa volta non è colpa di Internet.

    RispondiElimina
  73. Chiarificatore3 ottobre 2013 13:51

    Tu Lud avresti speso, non tutti, ma più (sia come cartellino che come stipendio) dei soldi spesi per Gomez, per comprare e pagare lo stipendio a De Rossi, cioè un mediano e più vecchio , e sottolineo sia mediano che più vecchio, che oltretutto sarebbe venuto a fare la riserva, oppure dimmi chi avresti sacrificato dei tre tenori.

    RispondiElimina
  74. Chiarificatore3 ottobre 2013 13:57

    Lud, tu hai detto che A ( chi capisce di calcio) sta a B ( Falcao) come A ( chi capisce di calcio) sta a C ( Cuadrado) , quindi per te B ( Falcao) è uguale a C ( Cuadrado). Cuadrado non è (ancora? ) uguale a Falcao, da qui la tua cazzata.

    RispondiElimina
  75. La Gazza ha scritto che la danno su Mediaset Premium....boh....verificare......

    RispondiElimina
  76. Se anche un Principe del Foro (in veste di testimone e quindi sotto giuramento) lo ammette, vuol dire che le hai proprio trapanate, Lud. Ahahah!

    RispondiElimina
  77. Zaller, ti lamenti degli insulti ma poi non ti fai scrupoli ad insultare a tua volta. In questo caso hai sbagliato tragicamente bersaglio, fidati. Vedi di trattenerti se non vuoi essere ricoperto. Riguardo alle tue teorie, non c'è nessun complotto atto a screditarle,  è che sono solo tue, nessuno qui le condivide ed è perfettamente inutile che cerchi di spiegarcele all'infinito come se fossimo dei poveri beoti. Quello che sostieni è chiaro dalla prima volta che lo dici ( anche perché estremamente elementare nei concetti), a te deve essere chiaro che non viene accettato come verità. Personalmente ho provato con ironia ed educazione a farti capire che non serve che tu ripeta millanta volte le stesse cose e che ci sono momenti in cui questo continuo refrain è inopportuno e fastidioso. Hai risposto con arroganza e cercando di insultare ,con me hai passato il limite che ti concedevo. Visto che anche tu non sembri apprendere facilmente i concetti altrui, te lo spiegherò con parole semplici e facilmente assimilabili : hai rotto il cazzo.

    RispondiElimina
  78. Non riesco a farmi intendere, se non da Jordan che comprende ciò che scrivo e con molta onestà non si dichiara d'accordo. Gradirei solo non parlasse di "cazzate". In altri casi il mio mesaggio non passa. Se la domanda è cosa avrei fatto coi soldi di Gomez, io non ho mai espresso in proposito opinioni precise. Cuadrado era una importante opzione e si poteva tentare di offrire i dieci milioni spesi per Ilicic. De Rossi una possibilità ma solo "se Della Valle vuole il top player". C'era poi da prendere un portiere, forse un difensore. Chiaramente non si potevano prendere tutti, occorreva una scelta ed una allocazione complessiva delle risorse.

    RispondiElimina
  79. Foco l'espressione "hai rotto i coglioni" era già nel tuo primo post. Mi sembra di averti risposto in modo molto più educato. Anche ieri ti sei espresso con maleducazione quindi vorrei sapere cosa ti aspettavi da me, un sentito ringraziamento?

    RispondiElimina
  80. Chiarificatore3 ottobre 2013 14:48

    Paragonare l'"indiscutibiltà" di Falcao a quella di Cuadrado è una cazzata immane, informati Lud. Ed io i tuoi giudizi, come quest'ultimo ridicolo, li valuto come cazzo mi pare visto che siamo in un regime di libertà di opinione, la tua come la mia.

    RispondiElimina
  81. Chiarificatore3 ottobre 2013 14:52

    Ipotizzare di concentrare ancora più soldi su De Rossi di quelli concentrati su Gomez, dopo aver criticato la concentrazione di soldi su Gomez, non è solo una cazzata incommensurabile è anche delirio confusionale allo stato puro.

    RispondiElimina
  82. Mi arriva in soccorso Oscar Wilde, che affermava che la componente filistea della vita non é l'incapacitá di comprendere l'arte. Persone incantevoli come pescatori, aratori e contadini non sanno nulla di arte e sono il vero sale della terra. Scritto ciò, chiedo : chi sarà sul sitollock il produtto di quel lavoro? Chi il filisteo? Chi l'irroratore di ammennicoli rugosi prossimi ad esplodere alle prossime invenzioni calcistiche?

    RispondiElimina
  83. Sin dall'inizio la polemica su Cuadrado è stata solo un modo per attribuirmi una opinione assurda e poterci speculare in migliaia di altri post. Fra l'altro non avevo espresso qui quel giudizio. Direi che c'è malafede e voglia di polemizzare un po' scioccamente. Ho provato a spiegarmi ma non c'è verso, perchè si fanno orecchi da mercante.

    RispondiElimina
  84. Chiarificatore3 ottobre 2013 14:58

    Non importa dove, non sfuggire non divagare pateticamente e maleducatamente come tuo solito, Ludwigzaller, col sitone stiamo tutti interloquendo ogni giorno.
    Tu hai in modo chiaro, netto, inequivocabile, come ti ho dimostrato qui sotto, paragonato l'"indiscutibilità" di Falcao a quella di Cuadrado. Cazzata sesquipedale.

    RispondiElimina
  85. Non so se ti riferisci a me, per la "polemica su Cuadrado", comunque ti rispondo per quello che mi riguarda.
    Questa mattina avete cominciato (non mi ricordo chi) a riferirvi a un qualche confronto fatto da non sapevo chi su fiorentina.it fra Cuadrado e Falcao (Paulo Roberto, immagino) e io non ci capivo niente visto che non ho letto fiorentina.it (non lo leggo mai in caso di risultati negativi, perché è pieno di gobbi, finti tifosi, disfattisti, mamme ebe e via dicendo). Ho chiesto spiegazioni in merito e Jordan me le ha date, tutto qui (by the way, Jordan me l'ha spiegato in maniera molto chiara e sintetica, se avessi dovuto capirlo da quello che hai detto tu avrei avuto maggiori difficoltà, visto che i tuoi ragionamenti e le tue argomentazioni sono decisamente contorte).

    RispondiElimina
  86. Secondo me invece voleva dire una cosa giusta, ma facendo (more solito) l'esempio sbagliato.

    RispondiElimina
  87. Sopra, questo è anche e soprattutto Pasolini, non solo Oscar. Ma Lud risponderà con 'Past is a foreign country', che non c'entra una sega. Ma lui non lo sa. E non glielo dire, per carità!

    RispondiElimina
  88. Chiarificatore3 ottobre 2013 15:10

    Io sto appunto dicendo che l'esempio è sbagliato. Non sono certo un denigratore di Cuadrado. Tutt'altro.

    RispondiElimina
  89. Chiarificatore3 ottobre 2013 15:14

    Infatti, Anto, bastava chiedere a Zemanviola come faccia a stimare Maggio ( cosa condivisibile) ed a disistimare Cuadrado. Questo sarebbe stato l'esempio giusto.

    RispondiElimina
  90. Propendo per la tesi di ANTO, aggiungendo che LUD sarebbe stato un avversario dell'inventore della comunicazione, Marconi. (nonostante tu sia persona, virtuale qui, di vasta cultura. Purtroppo si nota che non hai fatto gli anni propedeutici alla disciplina calcio...Rimandato?).

    RispondiElimina
  91. Succede anche a Prandelli di non essere capito! Pensavamo il codice etico avasse validità per tutti, invece fatta legge-trovato l'inganno, Balotelli sarà convocato. "Perchè avrà scontato la squalifica...", quindi i calciatori possono fare casino, farsi espellere, fare stronzate purché a debito tempo dalle convocazioni..... Bizzarro, il Prandelli. Mittttico!

    RispondiElimina
  92. Comunque la domanda della giornata era del mio assistito Foco [guai a chi me lo tocca! non cedo nemmeno la comproprietà!]: "A primavera andavi dicendo che Rossi era un acquisto sbagliato ( strano!) perché , a tuo avviso, era stato preso per fare l'esterno sinistro al posto di Ljajic che nel frattempo andava esplodendo e quindi erano soldi sprecati. Poi Rossi l'hai ribattezzato "falso nueve" ( se lo risento dire faccio scoppiare i server),modificando completamente le tue teorie spacciando la cosa per coerenza". Notare che sono cose dette prima dell'acquisto di Gomez, anche delle voci. Mi pare sia rimasta inevasa, tra tanta fumacèa...

    RispondiElimina
  93. A me pare Deyna che quello che parlava male di Giuseppe Rossi fossi tu.

    RispondiElimina
  94. 26/05/2013 15:43:44
    Ludwigzaller, Ginevra
    Non credo che un 4-3-3 con Rossi Ljajic e Cuadrado non sia adatto a Giuseppe Rossi. Tutti e tre i giocatori sono dotati di un'ottima tecnica individuale, sono veloci, possono andare al tiro e all'uno contro uno. E aprire spazi per gli inserimenti dei centrocampisti e dei difensori. Manca un uomo d'area di peso in questa ipotesi, ma la Fiorentina acquisterà credo un centravanti di questo tipo affinchè Montella possa metterlo in campo quando serve. Non sarà un giocatore da venti milioni di euro, ma un tipo esperto alla Therau o un giovane come Gabbiadini. Senza dimenticare Seferovic.

    RispondiElimina
  95. Mai previsione fu più azzeccata, direi.

    RispondiElimina
  96. Thereau e Gabbiadini uomini d'area di peso! Ahahahah! Lo sei più te, Lud, ahahahah! Sei come il Secondo di Gattuso: tic-tac!

    RispondiElimina
  97. Io non parlavo male di Rossi, ne criticavo la dimensione di presunto fuoriclasse quando paragonato al primo Pato, a Rooney o ad Aguero, ma soprattutto dicevo che non mi convinceva il suo acquisto a gennaio, quando quello che ci voleva in quel momento per tentare il piazzamento CL era un centravanti forte, che la buttasse dentro, non un giocatore fermo che avrebbe giocato a settembre [come poi è stato]. Tu ne parlavi come dell'esterno sinistro dei sogni, a quel che ricordo, solo in seguito quando è esploso definitivamente Ljajic e t'è presa ancor di più la fissa per il 4-3-3 hai visto una possibile rivalità [per te, ricordiamolo, la Fiorentina puntava su un attacco con Jovetic falso nueve più Rossi esterno sinistro, con Cuadrado a destra, ipotesi da quasi tutti noi scartata già a gennaio per evidente infondatezza], e hai continuato la guerra al "vero nueve" - culminata in seguito con le critiche all'acquisto del dinosauro Gomez - proponendo prima Ljajic falso nueve con Rossi ancora esterno sinistro, poi invertendo i due. Peccato che a Montella tutte queste ipotesi non siano mai nemmeno passate per la testa...

    RispondiElimina
  98. Verificare altezza e peso di Thereau, grazie.

    RispondiElimina
  99. Se diciamo che Macia è un competente...

    http://www.firenzeviola.it/primo-piano/macia-fiducia-in-neto-sul-gol-di-luneda-143222

    RispondiElimina
  100. Chiarificatore3 ottobre 2013 16:02

    Appunto, poeta, anche Macia dice che sia Neto che Rodriguez hanno letto male la traiettoria "strana". Quindi l'errore c'è, in quel punto più grave da parte del portiere.

    RispondiElimina
  101. Abbiamo già perso Lele (a proposito: chissà perché non era troppo amato: nessun peana per lui), Stefano Vienna e chissà quanti altri. Gli lasciamo scegliere tempi, modi e argomenti (quasi sempre deliranti) del blog. Gli lasciamo abbassare in modo inverecondo la qualità di un luogo di discussione che io trovavo prezioso (anche solo per ascoltare opinioni altrui, come faccio io). Eppure sarebbe tanto semplice: basterebbe smettere di rispondergli. Il suo unico scopo (chissà per quali poi nemmeno troppo reconditi motivi psicologici) è essere al centro dell'attenzione: se gli togliete quella, secondo me, in una settimana scompare (dita incrociate)

    RispondiElimina
  102. Con maleducazione non mi sono espresso fino a quando non hai ripetuto i tuoi tentativi di offesa ( cose da studiosi, risibili per me che posso insultarti in così tanti modi che nemmeno ti immagini ). Rimani con le tue convinzioni, evito di trascendere su internet, non mi dà gusto come dal vivo.

    RispondiElimina
  103. Guarda Foco che sei stato tu a chiamarmi in causa la più parte delle volte e anche l'ultima. Io svolgo le mie argomentazioni qui come altrove, non ricordo di essermi mai rivolto direttamente a te, mentre accade spesso il contrario. In generale io non mi rivolgo a nessuno che non mi chiami in causa per primo.

    RispondiElimina
  104. Chiari, anche i portieri più forti al mondo commettono errori. Le parole da sottolineare secondo me sono invece altre:

    "Le dicisioni riguardanti Neto le abbiamo sempre prese con serenità. Il
    portiere ha bisogno di tempo per crescere, lo stesso tempo che è
    servito a Buffon, a Toldo e a tanti altri grandi portieri del passato. Il nostro progetto tattico è quello di avere 11 giocatori e non 10 più il portiere, e Neto interpreta al meglio questo ruolo."


    Nella realtà dei fatti il tifoso Viola non concede più tempo, ha già sentenziato, chiede la testa del portiere, su FB ci sono addirittura petizioni per non farlo più giocare.


    Non mi sembrano proprio le stesse posizioni.

    RispondiElimina
  105. 95 partite in 3 anni con 22 gol. Se è questo un obiettivo per una squadra di vertice come vogliamo essere .... Come alternativa poteva andare, ma non prima scelta. Di sicuro sa giocare, ma avevamo bisogno d'altro.

    RispondiElimina
  106. Gabbiadini sarà anche di peso, ma d'area non credo proprio, visto che non c'entra neanche pagato. Ormai è l'idolo del duo di telecronisti argentini, dicono che non hanno mai visto un attaccante che gioca così lontano dall'area di rigore, cercando solo assurdi tiri da lontano, ahah. Non si esclude nel futuro, ma per ora del centravanti non ha nulla.

    RispondiElimina
  107. Macia ha parlato mentre Jordan lo teneva sotto tiro con una Mauser C96 (regalatagli dal Mala).

    RispondiElimina
  108. Per quanto mi riguarda, per Neto mi butterei sul foco, sul nostro Foco, Amico, sicuro di uscirne illeso!

    RispondiElimina
  109. Chiarificatore3 ottobre 2013 16:26

    Ed io sono d'accordo anche su questo , Poeta, e l'ho detto qui a chiare lettere questa mattina.

    RispondiElimina
  110. Matos contro Mazuch:

    http://www.violanews.com/altre-news/corvinata-contro-corvinata-20131003/

    RispondiElimina
  111. Chiarificatore3 ottobre 2013 16:30

    Io ho fatto un appello al grande Lele perché torni. Stefano, a pezzi e bocconi, mi sembra che stia tornando.

    RispondiElimina
  112. Ieri ero disperso sulla Salerno-Reggio Calabria, mi scuso perché sicuramente avrete già affrontato l'argomento, ma non ho avuto il tempo di leggere niente.

    RispondiElimina
  113. Ho detto che ci sembrano "cazzate",sarà un modo un po' colorito ma è solo l'espressione di un parere soggettivo.

    RispondiElimina
  114. Mazuch? Se fosse stato Italiano il Miser Prandelli l'avrebbe già convocato in Nazionale. Mannaggia!

    RispondiElimina
  115. Chiarificatore3 ottobre 2013 16:35

    A proposito di portieri in (libera) uscita, pare che ieri Buffon, nel mentre che Drogba segnava il primo gol, abbia trovato un fungo.

    RispondiElimina
  116. Francis, Lele torna, ogni tanto s'incazza ma non gli riesce di starci lontano e lo sa benissimo che qui troverà sempre amici

    RispondiElimina
  117. Beh, spero che torni anche stavolta

    RispondiElimina
  118. Torna a casa, Le...le.

    RispondiElimina
  119. Chiari, l'aveva raccolto prima Hart, visto da 25 metri! Che occhio! E vedrai che da lunedì, con la luna crescente, ci sarà chi ne farà incetta. Come sempre del resto!

    RispondiElimina
  120. I"l gol di lunedì? Chiedete anche agli altri giocatori, il pallone ha preso una stranissima traiettoria e anche Gonzalo Rodriguez aveva battezzato la palla fuori. Il fatto è che a 40 secondi dalla fine il Parma non avrebbe dovuto essere nella nostra area di rigore". Solo che Gonzalo la palla l'aveva sul capo, mentre Neto doveva fare sei metri per andare a prenderla. Non credo affatto che l'abbia battezzata fuori, proprio non ci poteva arrivare. I messaggini di FB lasciano il tempo che trovano, bastano tre bischeri con la voglia di rompere le palle. Importanti sono le dichiarazioni della Società, come quelle di Macìa che ha riportato il poeta, e, purtroppo, la campagna dei calamaici che aizza i vari california viola e intelletti similari.

    RispondiElimina
  121. GONFIA, difficile che gettandoti sul nostro FOCO tu riesca à scamparla....al buio é pericoloso, il nostro toro muschiato (non Toros, mitico gigliato)! Oggi, GUBERNATOR, creoi sia giusto placare gli animi, i giudizi trancianti (la battuta ci sará sempre)su Neto; l'unica cosa da fare é sostenerlo, inutile caricare la sua figura,, la sua persona di ulteriori tensioni. Sembra chiaro che il suo problema é l'esperienza (e non può farla a nostre spese), poi la serenitá psicologica (ma il pubblico lo ha sostenuto sino a lunedì h. 22,32) e poi i benedetti fondamentali ( o li hai o no, se tali sono da considerarsi alla lettera- il terzo tempo à basket o lo impari bene subito Altrimenti so' cazzi). Cosa fare? Lo teniamo così, primo primo portiere...anche perchè nell'amichevole estiva Munua é stato crocifisso al primo gol preso (da oltre 20 metri circa...).

    RispondiElimina
  122. Oggi la foto propiziatoria la metto io, pesce grande mangia pesce piccolo.

    RispondiElimina
  123. Bella coerenza quella del Giubba, che ha detto che convocherà Balotelli, in barba al codice etico che dovrebbe governare in Nazionale. Secondo il Giubba stesso, Balotelli avrbbbe già pagato (chi?, che cosa?), dunque perché lasciare a casa il giocatore italiano più famoso (???!!!) al mondo? Fosse per me, Balotelli non metterebbe piede in Nazionale per quel suo essere insopportabilmente idiota, screanzato ed antisportivo. E sarà bene spiegare, una volta per tutte, che quando le tifoserie avversarie gli ululano contro non è per razzismo, per il fatto che la sua pelle è nera, ma perché è l'emblema vivente di tutto ciò che uno sportivo non dovrebbe mai essere.

    RispondiElimina
  124. Avevo paura non si vedesse la partita stasera, invece su rojadirecta vedo una lista infinita di canali, bene

    http://www.rojadirecta.me/

    RispondiElimina
  125. Non mi ero accorto della disputa che decide sul collocamento o no di Rossi tra i primi cinque al mondo [cosa poi, attaccanti o giocatori in assoluto?], dove?

    RispondiElimina
  126. Noto una tendenza a trascurare il linguaggio figurato, l'ironia e le figure retoriche.

    RispondiElimina
  127. Con me non trascurano ciò che elenchi LUD.....questione di stile? Eh eh eh eh eh......

    RispondiElimina
  128. Come tutti i prodotti "Garantito 100% Sopravvissuto", anche stavolta con la novità di gamma! la partita è su Mediaset Premium; come già scritto sotto.

    RispondiElimina
  129. Per ora non male, facciamo il massimo, improvvisamente in un clima gelido, fuori casa, squadra decimata, campo di merda che frena chi vorrebbe tenere palla a terra, un ragazzino che si impegna da solo a tenere il peso dell'attacco.
    L'unica cosa che possiamo migliorare, stasera, è smettere di cercare il fraseggio in area nostra o nelle vicinanze. Qui strappare uno 0-0 e tornare senza infortuni andrebbe già bene. Per un nostro gol mi sa che bisogna ancora sperare in una palla da fermo. Aaaahhh averlo un Gomez in una partita così, su Mazuch...

    RispondiElimina
  130. Il luciferino Calamai ha scavato una buchetta davanti alla porta di Neto.

    RispondiElimina
  131. Che un portiere di 24 anni tenuto fermo due anni e mezzo dovesse farsi esperienza a ritrovare gli automatismi soprattutto nelle gite fuori porta credo che avrebbe dovuto essere preventivato perchè abbastanza ovvio. Quindi dire che non si può fare esperienza a nostre spese mi sembra abbastanza ipocrita. Il tempo che gli ci vorrà è funzione della fiducia che si sente d'intorno perchè è funzione della fiducia che lui riprende in certe decisioni. Sic stantibus rebus sarebbe bene che andasse da un'altra parte anche per me, in questo merdaio rischia di rovinarsi la carriera.

    RispondiElimina
  132. Chi mi lascia perplesso è Bakic: è arrivato come giovane trequartista, reimpostato da Montella come regista e/o interno, comunque un giocatore di qualità. Invece a vederlo stasera pare un medianaccio, Bravo a recuperare palloni, grintoso, ha picchiato come un fabbro fino a sfiorare l'espulsione, è stato invece mediocre in impostazione: ha tentato spesso la verticalizzazione, ma ha sbagliato praticamente tutti i lanci che ha provato. Mi aspettavo un giocatore diverso.

    RispondiElimina
  133. Aggiungo - poi vado finalmente a dormire - che la squadra è messa decisamente meglio in campo con il 3 - 5 - 2

    RispondiElimina
  134. NE NEVE NE NETO NEGANO ...un buon primo tempo, avaro però di occasioni; difesa attenta e solida, alcune incursioni aeree provocano un po' di subbuglio ma un Neto più attivo del solito sbroglia evitando patemi. Roncaglia ringhiante, Commper risoluto ed elegante con Gonzalo concentrato e con licenza di eleganza. Bakic mai preciso ma il suo fisico è penalizzante sull'acquitrino, mentre Ambro è perfettamente a suo agio, con Pek sontuoso e preciso. Matos a correre ovunque ma predica nel deserto e predice sofferenze in avanti. 
    CALMA LA NEVE E SBOCCIA LA VIOLA...una viola all'apparenza operaia, in realtà Maquina anfibia (su un campo normale e con l'attacco titolare sarebbe stata goleada) decide di ricordare cosa sia l'ardore viola, cosa sia la garra, cosa significa difendere il labaro viola. Ambrosini è la rana acchiappatutto, per il Pek aumenterà l'eta e aumentano i cartellini (!!!), Mati con un paio di giocate da circo e tutta la squadra a fare legna, accatastarla. Ogni volta che ci avviciniamo all'area siamo pericolosi, non possono che stendere Matos per un rigore solare, non possono fermare un Valero fresco, dinamico e assist-man da urlo. Il rigore della squadra "più consonanti che vocali" ricorda quelli generosi che normalmente vengono dati al Milan o alla Juve....Intanto siamo l'unica italiana a vincere nella due giorni di Coppe Europee e bisogna notare che ci sono stati momenti di vero e sublime palleggio, nonostante clima e acqua sul terreno. La terra delle nostre future badanti ci riporta una squadra che non risente delle assenze e gioca al calcio, ritrovando anche una buona velocità. PAGELLE, IMPERMEABILI.....con quelli di lingua spagnola protagonisti più degli altri....
    NETO 7- : buona partita, buone uscite anche se un paio con brivido incorporato.
    RONCAGLIA 6,5 : sempre attento, muscolare ma dalla sua parte giocano di più, gli ucraini. Dove c'è la palla c'e lui, proattivo e con calcio ed appoggi puliti. Ritrovato.
    COMMPER 7,5 : dalla sua parte ha messo un tappo, ferma tutto e tutti, non spreca un pallone, rimane il migliore nel gioco aereo; presto sarà protagonista del calciomercato...Buona l'idea della barba come la mia.
    G.RODRIGUEZ  7,5 : Leader Maximo, lucidità impressionante; chiusure con pochi fronzoli, impostazioni col goniometro;  pre-assist man, oltre che risolutore impavido.
    CUADRADO 6,5 : buon rientro ma si nota che quando cade tende a proteggere la spalla, con poca naturalezza. Alcune buone progressioni, una sassata che meritava il gol.
    MATI 6,5 : propensione ad alienarsi dal match ma stavolta non riesce ad eclissarsi, meglio nella ripresa dove con tre giocate delizia platea e tifosi. Pettinatura da modernizzare.
    PIZARRO 6,5 : ottimo capitano, sta tirando fuori una grinta a volte da calmare; ora fa lo jojo: squalifica in campionato, gioca in coppa, squalifica in coppa, gioca in campionato..
    ALONSO 6 : freno a mano tirato, avrebbe più cosine da fare come esterno alto....
    AMBROSINI 8 : Man of the Match, hombre do partido. Una piovra prendi-palloni prima, una mangusta furba sul gol.
    MATOS 6,5 : prezioso, generoso, decisivo nel rigore procurato. Quasi eroico....Cuore grande per il nostro Mato Grosso.....
    BAKIC 6 : un po' spaesato, molle. Il ragazzo si farà, anche se ha le spalle strette...
    JOAQUIN 6 : partecipa ad una bella pagina di storia viola.
    VALERO 7 : decisivo, la sua freschezza ed il suo ritmo cambiano l'inerzia nei momenti decisivi. Sembrava taranrolato, tanta era la voglia di darsi da fare...
    TOMOVIC 6 : tocca la palla?
    MONTELLA 8 : coraggio nella mentalità positiva che fa ritrovare alla squadra, con 7 uomini in avanti nell'azione del gol di Ambrosini. Riesce, nell'emergenza, ad esaltare la squadra. E lui stesso. Mai rinunciato al gioco oggi, mai- sinora- nascosto dietro le assenze. Un signore. Un Mister!
    I 50 TIFOSI AL GELO, voto 10 : unici. Meglio di Napoleone, sconfitto, mentre loro portano  la vittoria a casa. 

    RispondiElimina
  135. Gonzalo migliore in campo assoluto, altroché

    RispondiElimina
  136. Eh, mi mancava qualcosa negli ultimi giorni, ecco cosa: LELE!!!!
    Dai, forza, Lele, lascia perdere il passato recente (che non conosco assolutamente) e torna a commentare please....se manchi tu non vale, fai che diventi.....valero.....

    RispondiElimina
  137. La vaccata rischiata da Neto è un pallone che è schizzato su una pozza sulla linea dell'area di porta ed è rimbalzato di lato invece che venire dritto. Qualcuno dirà che non ha letto la traiettoria, ma se il Calamai si mette a fare anche le buche per terra davanti alla porta è un casino.

    RispondiElimina
  138. su questo ci ho scherzato un po' su, c'era un campo di merda e l'ho scritto nel commento qua sotto

    RispondiElimina
  139. Secondo me il Pek gestisce l'età che avanza con le espulsioni e le diffide

    RispondiElimina
  140. Bravo Sopra, bella pagella, niente da dire. Ha ragione Montella ad parlare di sfrontatezza, ce la siamo giocata da maestri. Una squadra cosi' da quelle parti non l'hanno mai vista, vai!

    RispondiElimina
  141. stefano vienna4 ottobre 2013 00:20

    Finalmente Montella ha capito che in vantaggio a 10 minuti dalla fine deve togliere un centrocampista e mettere il quarto difensore. Diciamo pure che è stata la prima partita dopo Genoa dove ha potuto gestire tre sostituzioni senza cambi forzati causa infortuni. Ma questa è una mossa, che se compresa nel suo significato profondo, può risultare decisiva per il futuro.

    RispondiElimina
  142. stefano vienna4 ottobre 2013 00:21

    E abbasso i gufi!

    RispondiElimina
  143. Dopo avermi fatto incazzare per mesi per non saper giocare "bassi" finalmente inventano una prestazione cazzuta con i difensori che sanno fare i difensori anche in spazzi più stretti senza rinunciare al gioco quando la pressione dell'avversario cala un po'. Partita inaspettata, di sostanza, stranamente di sostanza.
    Neto 6,5: rischia la morte definitiva su quel pallone merdoso che gli scivola via per rimbalzo assurdo sulla linea dell'area di porta mandandolo a ceci. Eupalla con i piedi di Gonzalo lo salva dalla gogna e da lì non sbaglia più niente, prendendo anche una gran palla bassa.
    Roncaglia 6,5. finalmehte Facundo! grintoso e cazzuto il campo pesante ne esalta le doti gladiatorie.
    Gonzalo 7,5 salva la porta sulla possibile nuova disavventura di Neto, si prende la responsabilità del rigore e ne sbaglia davvero poche, anche quando c'è da difendere il fortino che non è, per definizione, ciò che predilige.
    Compper 6,5 sinceramente non si capisce perchè non giochi di più. Di testa si conferma il più forte ed in marcatura ha poche distrazioni.
    Cuadrado 6,5: ancora un po' frenato dalla paura ma sempre pericoloso, si inventa una botta da fuori che per poco non sfocia in goal da cineteca.
    Bakic 6- è il più incerto del gruppo, si limita a difendere, poco fa in fase di costruzione.
    Pizarro 6: ancora due cartellini anche se il primo sul fallo di braccio che ci costa il rigore è ai limiti dell'assurdo. Quando il gioco si fa rovente fa un paio di pecionate delle sue per non saper velocizzare.
    Ambrosini 7,5: e c'è che non lo voleva! Nella lotta si esalta, sul campo pesante giganteggia nonostante le 36 primavere e fa anche il centravanti decisivo. Speriamo solo che duri.
    Alonso 6+ comincia sotto tono, poi si scioglie pian piano. Con la stazza che ha non è certo il campo che lo può frenare.
    Matos 7- magari siamo un po' generosi, ma ha sorpreso per verve ed applicazione in un ruolo in fondo non suo, da solo contro i nemici tutti. Si procura il rigore del primo vantaggio con una percussione da vera punta e corre finchè sta in piedi.
    Mati Fernandez 6+ non è certo il suo campo e per tutto il primo tempo ci affoga quasi, vien fuori nel secondo, quando la situazione metereologica migliora un po'
    Borja Valero 7 entra al posto di Bakic e mostra che l'aranciata S.Pellegrino è un'altra cosa. Suo il cross pennellato per Ambrosini, sua la capacità di spostare avanti il baricentro della squadra appena possibile.
    Joaquim e Tomovic s.v.

    RispondiElimina
  144. Vittoria per niente facile e per niente scontata su un campo impossibile non potendo contare sull'artiglieria pesante ferma ai box. Il Napoli ha preso 3 pere in CL da questa squadra giusto un'anno fa e se non considero quel risultato per gridare al miracolo oggi non posso considerare questi 3 punti un qualcosa di "normale". Ben giocata, concedendo niente agli ucraini che si sono fatti sotto con un rigore che definire generoso è poco al contrario del nostro nettissimo. Solida, compatta e intelligente, enorme rammarico per i quattro punti dilapidati per amnesie difensive in campionato, con quindici punti siamo dove dovremmo essere, in corsa su tutto. Perdere questi punti così, alla lunga, ti portano a rivedere quello che potrebbe essere il piazzamento finale, di certo il non essere in lizza per lo scudetto non è certo un ridimensionamento, non lo saremmo nemmeno con i punti giusti e non sperperati. In europa è plausibile un traguardo che va dai quarti alla semifinale giocandotela sul campo, quanto alla pari lo vedremo, l'ingresso in coppa Italia comincia da Gennaio con gli ottavi ed anche li avremo le nostre chanches. E' possibile sollevare un trofeo a fine anno, sarebbe un traguardo eccezionale farlo centrando la qualificazione CL che proveremo a giocarci, spero, fino alla fine. Salvo altre catastrofi, che auguro alle altre, noi abbiamo già dato, è già enorme soddisfazione mettere nel mirino simili traguardi, possibili solo grazie ad una campagna acquisti azzeccata, allocando al meglio le risorse disponibili. Pensare il contrario riesce ad uno ed uno solo che gode essere messo alla berlina pur di godere di un briciolo di attenzione e credito che mai gli verrà concesso di esser riconosciuto.

    RispondiElimina
  145. Per i voti ed i commenti vi rimando a quanto scritto sopra, non tolgo una virgola e nemmeno mezzo punto in più o in meno ai giocatori.
    Voto alla pagella, così faccio prima, 8,5.

    RispondiElimina
  146. Pagelline, poi commenti a domani: Neto 6.5; Roncaglia 7+, Rodriguez 7.5, Compper 7; Cuadrado 6.5, Ambrosini 7-, Pizarro 6, Bakic 5.5, Alonso 6.5; Mati Fernandez 6, Matos 6.5 [Tomovic s.v., Joaquin 6, Borja Valero 7].

    RispondiElimina