.

.

giovedì 10 ottobre 2013

Da San Frediano alla Forteza

Dall’avvento di Montella in poi a Firenze si parla molto di possesso palla, in San Frediano si continua a moccolare a prescindere da tali percentuali, si dirà che è un intercalare tipico Diladdarno, ma intanto si smadonna confrontandosi in maniera più pratica con i problemi di tutti i giorni. Il Salucci dice che il possesso palla è roba da finocchi, e se proprio di percentuali bisogna parlare, lui che è un po’ esoso e allo stesso tempo esoterico, sostiene che il 58% degli italiani non crede nella reincarnazione del gioco a uomo, il 42% invece ha come l’impressione che questa domanda gliela abbiano già fatta. San Frediano è un quartiere popolare, quando piove come oggi la sua bellezza diventa scivolosa anche se ci si ripara sotto la grondaia del quotidiano, si dicono tante cazzate con qualche perla di saggezza disseminata sui marciapiedi come la merda di cane. Quando si dice che pestarla porta fortuna è per questo motivo, tra una bestemmia e un’altra dalle botteghe sopravvissute al bombardamento della globalizzazione può nascere filosofia artigiana. L’ortolano di via Sant’Agostino sostiene che per quanti progressi abbia fatto la medicina, non esiste ancora la cura per un comune compleanno, che non è un concetto che può passare così inosservato tra i “carciofi” in quanto clienti e le meravigliose “mele” della Beatrice. Io che sono sostanzialmente una gran testa di cazzo ho trovato geniale il modo di dirmelo che usa solitamente Marione mentre mi fa il panino con il lampredotto e io gli rompo i coglioni in tutte le maniere possibili, non so dove l’ha letto, o se la sua è pura filosofia interiore come è “interiore” quello che vende, e riferito al fatto che io sono un aizzatore di professione, sostiene che l’ereditarietà è un fenomeno splendido perché anche nel mio caso mi solleva dalla responsabilità dei miei grandi difetti. Che non è la stessa cosa di mandarmi affanculo, è molto più fine, sono quegli atteggiamenti tipici Diladdarno che ti disarmano, poi ci sono le fave, e questo è un altro aspetto ancora che caratterizza il quartiere quasi quanto l’odore di piscio in certi angoli più nascosti. Quindi non è raro trovare qualcuno che mentre prendi il caffè in piazza Santa Felicita ti prende per il culo chiedendoti se il formaggio con le pere è femmina. Comunque siamo gente pratica, da sempre molto manuale, come l’autoerotismo, abbiamo l’artigianato nel sangue e la festa dell’Artigianato alla Fortezza da Basso, il tasso alcolemico mai basso e ci piacciono le fiche more come la Forteza, che poi è la prima Lorena che tromba in casa dei Medici, per dire semplicemente che ci rimbocchiamo le maniche e facciamo, o meglio ancora che tra il dire e il fare c’è di mezzo e il. In fondo in fondo siamo brava gente, spesso il nostro fondo presenta tracce di umidità vistose perché nel ‘69 è stato sicuramente alluvionato, non c’è traccia di gobbi se non gratinati, siamo semplici come un piatto di cannellini conditi con olio e pepe, anche se amo la scarpa bicolore, non è ben vista, è vissuta come una smargiassata, diamo tutto tranne il culo, ma non amiamo essere traditi perché anche se non abbiamo la tradizione dolciaria partenopea, con noi è inutile continuare a versare il rhum, tanto uno stronzo in San Frediano non diventerà mai un babà.

120 commenti:

  1. Parallele:
    - Onorevole Grasso "Occorre serenità e accoglienza, senza razzismo o classismo anche tra italiani. Ricordiamo questo sud che tanto ha dato alla cultura, anche nel mondo...siamo tutti uguali...".

    - GAT "I calabresi all'estero non mandano i figli a scuola...poi gli indios....."

    RispondiElimina
  2. Lele nella sua ultima risposta ha triturato il pazzo fallito come un mazzetto di prezzemolo, il quale ha replicato farneticando qualche insulto di maniera, tipico di chi non ha niente da replicare, se non la sua disarmante pochezza. Che il sifone lo pubblichi (e con lui la pletora di stupidi multinick) dà la misura del miserrimo livello di quel posto che da molto tempo mi astengo dal frequentare attivamente.

    RispondiElimina
  3. Chiarificatore10 ottobre 2013 09:34

    Continua sul sitone con i suoi deliri razzisti e insulta malamente chi osa metterli in discussione. Roba da matti.
    Torna subito a casa Lele!
    Quello che mette in bella vista questi deliri e li usa per aumentare i contatti è un ambientaccio!

    RispondiElimina
  4. Coccole aulenti, fresche di pineto, per te Lele. Qui. (così Chiari neanche deve stappare nulla...)

    RispondiElimina
  5. Mattinata fiacca. Ricomincio col porno?

    RispondiElimina
  6. Chiarificatore10 ottobre 2013 10:23

    Meglio "Grazie zia" di Salvatore Samperi, caro Foco.

    RispondiElimina
  7. Buondì, Foco!
    Sasha Grey, particolari [e l'audience s'impenna!]:

    RispondiElimina
  8. Scusate, le ultime due erano gif animate, così non han senso. Ma non vedo più la funzione che consente di cancellare le foto, ve le dovrete tenere...

    RispondiElimina
  9. Un editoriale senza la polemica di Lud non è editoriale serio. In compenso va a cercar rogna su cloaca perché le spalmate, adesso, le gradisce di fronte e pubblico più numeroso.
    Quale sarà la sua tara ?! Non intesa come peso.

    RispondiElimina
  10. Lele ha colto in pieno quella che è l'essenza del Gat: solo inutile boria ed aria fritta. Peccato, perché di persona, è di compagnia affatto sgradevole. Almeno io così lo ricordo, ma da allora sono passati 40 anni ed invecchiando, si sa, tutti quanti tendiamo a peggiorare i nostri difetti. L'Aldo cui si riferisce Lele è il Gat stesso, la cui considerazione presso i colleghi è, volenti o nolenti, effettivamente quella descritta da Lele.

    RispondiElimina
  11. No, l'insulto è il tuo, che prima cerchi di metterla sul "professorino" de'noattri e poi ti addentri nella solita paccottiglia tecnica di cui non sai parlare. Scrivi una scemenza dietro l'altra ed invochi la capacità di argomentare dell'interlocutore. Sul tecnico devo e voglio evitarti, sei tu che mi cerchi, ed io ti accontento facendoti raccogliere quello che cerchi, smerdature pubbliche, qui o su cloaca a me interessa poco, te le elargisco aggratisse, te le meriti. Oltretutto non sai neanche leggere gli scritti (ma và ?! Questa è nuova!!) Scrivo onesto e vorresti farmi dire mediocre, e tu riscrivi onesto. Ma vergognati dai, fai più bella figura. Incompetente, così va bene ?! Incapace di capire di calcio e di tutto quello che gli si avvicina. Non sei competitivo sull'argomento, un vero sbruffone che si pavoneggia con argomenti che solo lui ritiene degni di essere scritti, ed invece. Fossi il semplice appassionato cui ti piace spacciarti capirei e invece no, pensi di avere conoscenza della materia ma non ci capisci davvero niente neanche a leggere quei quotidiani che speri ti aiutano in qualche disamina né a sentire le dichiarazioni dei protagonisti. Un disastro che per mera provocazione continua a vedere Gomez boa. Tu sei ai confini della realtà.

    RispondiElimina
  12. Chiarificatore10 ottobre 2013 11:35

    Lud, quella di Lele su Gat, non è un'illazione, ma un'informazione credibile, perché è lo stesso Gat ad avere questo coraggioso ma soprattutto masochistico desiderio di mettersi alla berlina di fronte a tutti con tanto di nome e cognome, sostenendo tesi pazzesche e difendendole insultando gratuitamente e sistematicamente chi le mette in discussione.

    RispondiElimina
  13. Chiarificatore10 ottobre 2013 11:37

    Come vedi, Lud, McGuire conferma ciò che dice Lele sul Gat.

    RispondiElimina
  14. Chiarificatore10 ottobre 2013 12:00

    Guarda Foco che non si tratta della Fenech, ma di Lisa Gastoni, che grazie a quel film diventò un mito erotico.

    RispondiElimina
  15. Chiarificatore10 ottobre 2013 12:03

    Foco, solo la tua giovane età ti salva la faccia. Altrimenti non ricordare che fu Lisa Gastoni la protagonista di "Grazie zia" sarebbe peccato mortale.
    Sulla Fenech siamo d'accordo.

    RispondiElimina
  16. Montella sarà costretto a cambiare modulo di gioco?
    “Giocherà con due attaccanti, uno dei quali non sarà ovviamente il bomber, il centravanti boa come lo era Gomez. I due attaccanti, però, giocando col resto della squadra sono sicuro che potranno fare molto bene. Piuttosto è l’assenza di Pizarro che potrebbe creare qualche problema in più perché si dovrà cambiare tipo di gioco visto che il cileno è più regista di Ambrosini”.
    Da una intervista di Mondonico a Violanews.

    RispondiElimina
  17. Ma perché ti ostini ad insistere?

    RispondiElimina
  18. Mondonico è il miglior commentatore italiano ed un tecnico di immensa esperienza di fronte al quale ti dovresti genuflettere Mcguire.

    RispondiElimina
  19. Inginocchiarsi è atto di sottomissione adatto a coloro che non hanno spirito critico e libertario. Non sono mai stato un tipo di quel genere. Magari lo sei tu.

    RispondiElimina
  20. Hai ragione, con la Fenech era "Grazie nonna"

    RispondiElimina
  21. Lasciamo perdere. Se ti sembro tipo da inginocchiarsi... . Tu però visto che fai valere i trascorsi di calciatore non dovresti paragonare Totò a Mondonico.

    RispondiElimina
  22. Non è colpa mia se non capisci le battute.

    RispondiElimina
  23. Ma un "Grazie nipote" non c'è?

    RispondiElimina
  24. http://www.violanews.com/news-viola/wiola-komiks-prandelli-e-i-carichi-di-lavoro-diversi-20131010/

    RispondiElimina
  25. Per carità Lud, Mondonico non è certo ai vertici della critica calcistica. Dice una marea di banalità anche in tv, che quando gli fanno una domanda è il massimo del suo coinvolgimento, e sì che ce ne sarebbe da ribattere ai vari Civoli,Zazzaroni e Collovati. Anche questa intervista le mette in luce ("l'assenza di Pizarro..." e "i due attaccanti giocando con il resto della squadra" - e con chi sennò, con gli avversari?) condite da un errore ("Gomez centravanti boa"). Lunga esperienza semmai, tra vertici, non sempre, di SerieB e qualche apparizione in A senza suscitare particolare clamore.

    RispondiElimina
  26. Raccolta differenziata: Gat insegue camion della Nettezza Urbana "Hei, calabro-meridionale che ti presti a lavori umili e olezzanti...ho immondizia!", l'operatore "Ok, dai salta su!".

    RispondiElimina
  27. Chiarificatore10 ottobre 2013 13:31

    Ah ah ah ah ah ah

    RispondiElimina
  28. Chiarificatore10 ottobre 2013 13:38

    Non capisco Lud come tu possa professarti cultore del calcio moderno, del modello Barcellona e aver come profeta il buon Mondonico. Mondonico fu onesto tecnico, ma oggi, il suo modo di vedere, di leggere le partite, di valutare i ruoli e gli stessi calciatori, per me risulta, come si evince anche dal tuo ultimo riporto che lo riguarda, superato dalla storia e dagli eventi, storia ed eventi che tu affermi di prediligere. Coerenza Lud!

    RispondiElimina
  29. Mondonico appartiene ad un'epoca del calcio precisa. Ma in veste di commentatore è molto preciso e attendibile. Uno scrittore spesso intende anche le correnti letterarie successive pur senza farne parte.

    RispondiElimina
  30. Le vignette su Prandelli le condivido fino ad un certo punto. Anzi per nulla. Abbiamo tre giocatori in nazionale, penso non accadesse da molto. Se li convoca sbaglia perché li affatica, se non li convoca è perché chiama solo gli juventini.

    RispondiElimina
  31. Facci il nome, anzi il nick, di questi incoerenti, Lud, altrimenti è la tua solita polemica del kaiser contro nemici paranoicamente invisibili.

    RispondiElimina
  32. Sì, l'ha diretto Jordan.

    RispondiElimina
  33. «Ancor peggio scrivere che si conosce un collega di Gat, un certo Aldo
    che non lo stima. La solita abitudine di vantare conoscenze illustri»: si attendono ancora scuse a Lele per il grossolano equivoco.

    RispondiElimina
  34. Chiarificatore10 ottobre 2013 14:25

    Ripeto per me, con tutto il rispetto, Mondonico è superato proprio nel leggere le partite oggi, nel giudicare calciatori e ruoli e stride che tu prenda, strumentalmente, per oracolo, proprio lui,cultore di altro calcio vecchio e superato. Lasciami dire che da questo punto di vista sei ridotto male.

    RispondiElimina
  35. http://www.violanews.com/altre-news/ex-viola-boruc-segna-in-rovesciata-video-20131010/

    RispondiElimina
  36. Non sono un gran fruitore di porno, le uniche ad attizzarmi sono state Moana, Selen, Roberta Missoni e forse un altro paio straniere di cui mi sfugge il nome. Sasha Grey (mi limito ad un giudizio sull'aspetto, non sono in grado di unirmi al dibattito socio-filosofico che avete aperto intorno al suo genere di porno, che manco sono in grado distinguere) non mi dice nulla, prima di tutto perchè la misura di seno è inferiore alla 4°, in secondo luogo perchè per rientrare nella forbice anagrafica dei miei desideri non si può esser nate dopo il 22/11/1984, nascita di Scarlett Johansson: dopo tale dea, per me la donna non ha più senso. Dalla parte opposta della forbice, invece, il limite è una dozzina d'anni in più di me (ora che ho passato da poco i 35, ma finchè ero sotto i 30 mi andava bene anche una ventina in più), sempre che si tratti cose ufficiose, perchè quella ufficiale deve averne al massimo 2-3 più di me. Comunque la milfona mediterranea per me resta la massima espressione del sesso, fin da quando ero piccolo. Mentre tra una bionda dell'Est e un'eritrea, a parità di bellezza, è più facile che mi attragga quest'ultima.

    RispondiElimina
  37. Chiarificatore10 ottobre 2013 14:28

    io non ho inteso disquisire sul porno e sui vari tipi di esso. Ho solo detto che per me il porno in quanto tale, includendovi quindi tutti gli stili, ha poco di erotico.

    RispondiElimina
  38. Chiarificatore10 ottobre 2013 14:34

    Sulla divina Scarlett sono pienamente d'accordo, Colonnello. E se me la fanno vedere nuda da qualche parte mi incazzo. La vorrei spogliare io, come dico io.

    RispondiElimina
  39. Mentre tra le attrici della vostra epoca, per me il massimo sono le tette di Susan Sarandon e lo stacco di cosce di Jessica Lange, ovviamente considerandole nei cenci degli anni 70-80.

    RispondiElimina
  40. Disqus attribuisce a me un entusiasmo per la Johansson (che comunque condivido) espresso da Vita, caro Chiari. Io, di mio, vorrei confessare attrazione irresistibile per la schiena (dico la schiena, non il fondoschiena) di Michelle Pfeiffer, che ho sempre trovato principesco, intimidente quasi.

    RispondiElimina
  41. Chiarificatore10 ottobre 2013 14:51

    Bene, allora siamo già in tre in fila per Scarlett, Vita secondo e tu terzo, Colonnello. Vi giuro che la tratto bene. Eh eh eh.

    RispondiElimina
  42. Chiarificatore10 ottobre 2013 14:55

    Infatti non mi tornava il discorso dell'età, Colonnello, ma so anche che sei un burlone.

    RispondiElimina
  43. Personalmente non sono un fanatico del panino imburrato, Chiari, me nemmeno mi crea fobie.

    RispondiElimina
  44. Quel cretino pensa che una serqua di insulti faccia una replica... Una pietà, una pietà, una pietà!

    RispondiElimina
  45. Chiarificatore10 ottobre 2013 15:02

    Io parlavo di turni Colonnello. Voi dovreste gentilmente aspettare il vostro al bar, o meglio a casa.

    RispondiElimina
  46. Non entro nel discorso sull'età. A me il seno piace anche piccolo, dipende dalla forma e dal contesto...Ma il culo, il culo di Sasha Grey.

    RispondiElimina
  47. Meglio al bar, Chiari, qualora tu soccombessi a tanto strazio e ci fosse bisogno di pronto ricambio.

    RispondiElimina
  48. Io ho un range molto più ampio che mi permette di apprezzare anche le figliole delle clienti che vent'anni fa, nel negozio dei miei, mi chiedevano molto spesso la spesa consegnata a domicilio.

    RispondiElimina
  49. Allora, se proprio dovessi scegliere un'attrice porno americana col culone e le tettine, le preferirei 1000 volte Naomi Russell, che trovo molto più bella anche di viso. Il mio discorso sull'età è un po'come il rapporto tra inflazione e stipendi fermi: invecchio io ma l'età-limite resta sempre sui 45 o poco più.

    RispondiElimina
  50. Se spogliarla non dovesse toccare a me, spero finalmente che riesca a farlo il cinema!

    RispondiElimina
  51. Idem, solo che purtroppo il mio tetto massimo è molto più basso. Sto cercando di farmi piacere le milf, ma i risultati sono disastrosi, per me è come addentrarmi nella tanatoprassi.

    RispondiElimina
  52. GATv, se lei mi avesse visto di persona o magari su Rai3 nel 201, avrebbe capito subito che sarebbe stato impossibile, titanico rubarmi la donna. Dei suoi avvertimenti trasversali neanche parlo, Lei rischia querele ogni 5 righe che scrive...sul calcio, dietro lauta ricompensa, potremmo parlarne. Lei si conferma quel che è: cialtrone (uso un termine dando la stessa accezione che da lei, ok?). O "intesi?", come scrive Lei. (solo nominare negativamente il bar Marisa è agghiacciante). Pubblicheranno sul sitone?

    RispondiElimina
  53. Stiamo a vedere: credo di no, lo Schreber ha diritto all'insulto senza replica, per comunella con colleghi di fallimento.

    RispondiElimina
  54. Chiarificatore10 ottobre 2013 15:35

    D'accordo, e, come prevedibile, in un bel film.

    RispondiElimina
  55. Durante le riprese di un film Maria Grazia Cucinotta rifiutò di indossare un'imbottitura del reggiseno. Nessuno se ne accorse.

    RispondiElimina
  56. A proposito di donne...tutti invitati

    RispondiElimina
  57. Chiarificatore10 ottobre 2013 15:50

    Aspetta e spera.

    RispondiElimina
  58. Chiarificatore10 ottobre 2013 16:07

    Anche nel reatino c'è chi si dà da fare. Siete appena in tempo, è per questo week end, e Leonessa è una bella località, aspettano 25.000 visitatori. Attenti però alla patata rescallata, è quella delle milf, con la pancetta.

    RispondiElimina
  59. Hanno pubblicato, ma certo non depone a loro favore dare libertà d'insulto ad un pazzoide schizofrenico. Finché non cominceranno ad arrivare querele. Prizio docet.

    RispondiElimina
  60. Chiarificatore10 ottobre 2013 16:18

    Quella lessa non richiede delucidazioni o avvertimenti. Fate voi.

    RispondiElimina
  61. Chiarificatore10 ottobre 2013 16:20

    Pensa Sopra che ho sempre pensato che le querele in qualche modo se le andasse a cercare per far parlare di sé. A Corvino e persino a Prandelli, fresco vedovo, gliene diede l'occasione.

    RispondiElimina
  62. Ricordo che il Gat si andò a infilare in una discussione simile dopo aver definito i campi di concentramento nazisti dei "campi di progionia" e, dopo lo sdegno di molti, invece di dire "ok, scusate, ho sbagliato termine" si andò a infognare ancor di più in disquisizioni su ebrei, israeliani e palestinesi, per poi finire dando dell'antisemita a Deyna. Anche questa volta si è andato a impantanare da solo con l'infelice uscita sui calabresi, cercando poi di rimediare ma in realtà peggiorando sempre più la situazione. Occhio, Deyna, che anche stavolta non finisca con il definire te anticalabrese o antimeridionale in genere, magari perché avrai detto che Higuain è più forte di Iaquinta.

    RispondiElimina
  63. In realtà mi piaccion più le nipoti (sempre che maggiorenni) delle nonne, non so a voi.

    RispondiElimina
  64. Inoltre, Mac, per poter rubare la donna ad altri già occorrerebbe averne avuta una in tutta la vita.

    RispondiElimina
  65. No, per la verità le donne non gli sono mai mancate. Anzi era uno che piaceva e ci sapeva anche fare.

    RispondiElimina
  66. Chiarificatore10 ottobre 2013 17:21

    Ci fu anche una sua teorizzazione razzista contro i napoletani. Un utente napoletano minacciò di andarlo a trovare a Bologna se non ricordo male, e lui fece marcia indietro.

    RispondiElimina
  67. La so diversa.

    RispondiElimina
  68. Chiarificatore10 ottobre 2013 17:29

    "Nella Fiorentina sono Aquilani, Pizarro e Borja Valero a dare “sapore” al gioco, il modulo è solo un fattore numerico, sono i giocatori a cambiare le cose, alcune squadre giocano con lo stesso modulo ma sono diverse tra di loro."

    "Ho ovviamente condiviso l’acquisto di Gomez, un colpo straordinario per Firenze, che spero possa rientrare per Natale, l’anno scorso avevamo un ottimo controllo della fascia e del centrocampo ma ci mancava qualcosa in area, ecco perchè Gomez ci serviva"



    Queste due affermazioni di Montella mettono una pietra tombale sulla valanga di cagate che ci va propinando Lud da alcuni mesi a questa parte.

    RispondiElimina
  69. Ieri o ier l'altro, non ricordo, avevo immaginato la risposta di Montella agli angosciati interrogativi di Lud: "Voglio un falso 4-3-3 con un vero nueve", mi pare fosse. Oggi è arrivata la risposta vera, più articolata, ma il senso è quello. Che Don Vincenzo legga il Sitollock?

    RispondiElimina
  70. http://cultura.panorama.it/Sasha-Grey-l-ex-pornostar-che-ha-come-motto-Lotta-continua



    Colonnello, la compagna Sasha aspetta a te! Ahahahah, è una furbona...

    RispondiElimina
  71. Se ci sapeva fare non lo so ma da un episodio che conosco io direi che perlomeno ci provava e senza guardar tanto per il sottile. Prima o poi ve lo racconto.

    RispondiElimina
  72. Da Firenze molti anni fa scappò lesto lesto con la donna di un mio amico. Questa te la do per certa al 1000 per 1000.

    RispondiElimina
  73. Forse ci riferiamo al solito episodio, Jordan.

    RispondiElimina
  74. Più che altro lei mi sembra di "Potta Continua"

    RispondiElimina
  75. http://www.bestmovie.it/news/elijah-wood-spia-e-tenta-di-salvare-sasha-grey-nel-primo-trailer-del-thriller-open-windows/251850/



    Soderbergh, questo...Attenzione, Antoine, questa prima o poi ce la troviamo in un film di Cronenberg.

    RispondiElimina
  76. Impossibile, la sua morale non glielo permette. Ricordo ancora i severi strali contro il Prandelli "accompagnato" dopo il lutto.

    RispondiElimina
  77. Ecco, è il solito episodio. E quel mio (tuo) amico, scomparso di recente, l'aveva preso a lavorare con sè dietro preghiere del padre che non sapeva cosa fare del figlio scapestrato. Un giorno arrivò in ufficio e non trovo più nè moglie, nè collaboratore.

    RispondiElimina
  78. Esatto, andò proprio così e non fu certo una cosa elegante da parte sua. Anzi, fu una vigliaccata bella e buona.

    RispondiElimina
  79. Ahahaha dammi un cinque alto Jordy!

    RispondiElimina
  80. Non me lo rivalutate troppo con questi aneddoti, per cortesia, o finisco per dar di cappone a Rodri e di bufala a Vargas!

    RispondiElimina
  81. Invero, Cronenberg ha già dato con Marilyn Chambers in Rabid.
    In futuro potrebbe anche segliere Grey, in effetti, se non fosse per quella faccia. Per ora (e per sempre) la lasci a Soderbergh (che pure qualche volta mi ha sorpreso, per esempio con Bubble).

    RispondiElimina
  82. «Il mio fidanzato dei tempi mi aveva iniziato al bondage e al
    sadomasochismo. Guardavo molti filmini, esploravo quella che per me era
    una nuova frontiera del sesso. Ma poi mi sono scontrata con lui perché
    non voleva spingersi oltre certi limiti»: direi che il fidanzato ha avuto quel che cercava.

    RispondiElimina
  83. Foco, ti devo una spiegazione... forse non sono stato chiaro, ieri, ho fatto una battuta sulle "oscenità" che avevo visto nel post di ieri (e subito dopo scrivevo "quanto INVECE al porno"), mi riferivo ad oscenità calcistiche che avevo letto.

    RispondiElimina
  84. Ahahahahah in effetti mi pareva strano, cinque alto pure per Anto!

    RispondiElimina
  85. Chiarificatore10 ottobre 2013 18:32

    In effetti questa affermazione me l'ha resa simpatica.

    RispondiElimina
  86. Ehehehehe conosco ventenni che dicono le stesse cose dei loro ragazzi. Ragazzi che poi passano mooolto tempo davanti ai video porno.

    RispondiElimina
  87. E poi s'incazza quando gli dici che non capisce niente di calcio. E cita Mondonico come l'oracolo di Delfo.

    RispondiElimina
  88. Non ho visto l'intervista, ma che a Montella sia stato chiesto se condivideva l'acquisto di Gomez mi pare clamoroso e chiara dimostrazione che il mio dubbio sia condiviso da molti altri. La risposta era ovvia e obbligata, immaginate Montella che dice il contrario: il giorno dopo si hanno le dimissioni del tecnico e/o la richiesta di Gomez di essere ceduto a gennaio.

    RispondiElimina
  89. Sì, ricordavo la Chambers...La Grey io la vedrei invece perfetta per Cronenberg, sapesse un minimo recitare, almeno in certi tipi di film. In Crash ad esempio sarebbe stata perfetta, donna-macchina essa stessa...

    RispondiElimina
  90. Chiarificatore10 ottobre 2013 18:51

    Dovresti imparare a capire le interviste, caro Lud. Montella ne ha spiegato le ragioni tecniche, Lud, del suo giudizio sulla grande importanza dell'acquisto di Gomez, altro che obbligato.

    E' semmai la definizione che riproponi , appellandoti al vecchio Mondonico, di Gomez centravanti boa ad essere astratta, non spiegata, per non dire rozza e non corrispondente a quello che Gomez fa vedere in campo.

    RispondiElimina
  91. "l’anno scorso avevamo un ottimo controllo della fascia e del centrocampo ma ci mancava qualcosa in area, ecco perchè Gomez ci serviva": spiega anche il perché lo ha voluto, e se non fosse stato Gomez avrebbe voluto un centravanti più o meno come lui.

    RispondiElimina
  92. Quando giochi al pigmalione perverso e crei un mostro, devi essere consapevole che la cresci per il futuro divertimento altrui. A meno che non ti dimostri davvero aperto come vuoi far sembrare inizialmente...

    RispondiElimina
  93. Chiarificatore10 ottobre 2013 18:55

    Lud fammi capire, tu sei contento o no che Montella abbia condiviso l'acquisto di Gomez? Che sia soddisfatto del suo arrivo?

    RispondiElimina
  94. Beh, comunque anch'io, come Vitalogy, sono rimasto, in materia, un po' indietro, ai tempi di Moana e Traci Lords, per intendersi

    RispondiElimina
  95. Chiarificatore10 ottobre 2013 18:56

    La tua ostinazione nel sostenere le tue cagate non è che ti spinge a volere il male della Fiorentina, Lud?

    RispondiElimina
  96. Parallele...con abete senza palle....pre-natalizie:


    - Abete dopo cori razzisti di Roma "Settori chiusi? Unica soluzione! Se occorre chiuderemo tutto lo stadio. Inutile lamentarsi".


    - Galliani dopo chiusura stadio si San Siro "Norma da cambiare".


    - Abete, 9/10/2013 "Facciamo subito un'eccezione alla norma, meglio... occorre sollevare la questione".

    RispondiElimina
  97. Parallele Ludwigzalleriane:


    - Ludwigzaller, 10/10/2013 "Non occorreva il centravanti boa, Gomez".


    - Montella, Guerin Sportivo ottobre 2012 "Uno come Gomez ci serviva".

    RispondiElimina
  98. Parallele del Gat:

    - Gat, sempre "Sono giornalista specializzato in musica, cosa ne sapete voi...ho intervistato addirittura Ivan Cattaneo e Edith Piaf nel secolo scorso, Sopravvissuto incolto, io in rigurgito di coito, tu becero, io al macero..."

    - Sopravvissuto, domani " Sarò a Parigi Bercy, seconda fila, per gustare i Fleetwood Mac, seguirà coito non interrotto ".

    RispondiElimina
  99. "La risposta era ovvia ed obbligata" per Montella su Gomez, mentre era inaspettata e spontanea quella di Mihajlovic su Munari? Grazie di esistere Zaller.

    RispondiElimina
  100. Che dire? Paccottiglia vegana: zuppa di lenticchie rosse e zucca con miso.

    RispondiElimina
  101. Chiarificatore10 ottobre 2013 19:36

    Io sono meno sofisticato, stasera mi butto, alla Rocky Roberts, su una zuppa di funghi e patate ( quelle di Leonessa eh eh eh).

    RispondiElimina
  102. Ottima comunque, Chiari.

    RispondiElimina
  103. Aah, Traci, Traci...

    RispondiElimina
  104. Lud, qui non hai nessun "mi piace", di là anche ZV ti piglia, da par suo, per le mele. Da Storico, quale dici di essere e non lo metto in dubbio, dovresti trarne le conclusioni. O anche gli Storici sono di parte, quindi attendibili il giusto? Io penso proprio di sì!

    RispondiElimina
  105. La mia analisi francamente mi pare sia stata fin dal principio corretta. Siamo in presenza di un mutamento tattico. Il giornalista che chiede a Montella se veramente ha voluto Gomez in realtà chiede a Montella se il mutamento tattico viene dall'allenatore. La risposta è obbligata, come ho detto. Potrebbe darsi che Montella abbia scelto di cambiare o che il mutamento sia imposto. Ad ogni modo io personalmente non l'ho apprezzato. Lo ritengo un passo indietro. Si può considerarlo un avanzamento invece. Sarà la stagione a dire se almeno sul piano dei risultati faremo passi in avanti. Non so cos'altro aggiungere perchè per me queste considerazioni sono certe ed acquisite. Chiunque voglia fare una analisi spassionata dell'intervista giungerà a queste conclusioni.

    RispondiElimina
  106. Tu puoi pensare quel cazzo che ti pare, puoi arzigogolare tutte le teorie strampalate che vuoi, basta che tu la smetta di romperci le palle. Montella ha detto chiaramente, per l'ennesima volta, quello che pensa e siccome non è uno che la manda a dir dietro, non parla a vanvera o per coprire chissà chi. Aveva bisogno di un centravanti come Gomez, l'ha chiesto, l'ha avuto. e ne è rimasto così contento che ha firmato fino al 2017. Ha detto poi che il modulo è solo un'espressione numerica, sono i giocatori a cambiare le cose in campo, con tanti saluti alle tue fissazioni sul 4-3-3. Invece di tirar lo sciacquone e sparire insisti. Ci vorrà Calfort per farti andar giù!

    RispondiElimina
  107. http://www.youtube.com/watch?v=MObMShKX_cU

    RispondiElimina
  108. Mi mancano i dettagli dell'intervista, cioè domande e risposte, ma se Montella risponde "Ho ovviamente condiviso l’acquisto di Gomez, un colpo straordinario per Firenze, che spero possa rientrare per Natale, l’anno scorso avevamo un ottimo controllo della fascia e del centrocampo ma ci mancava qualcosa in area, ecco perchè Gomez ci serviva" la domanda deve essere stata: "condivideva l'acquisto di Gomez?". E se il giornalista glielo ha chiesto è perchè ciò denuncia una evoluzione tattica di cui il giornalista chiede conto al tecnico. Non gli chiede se ha voluto Rossi o Joaquin ma se ha voluto Gomez. A me pare evidente che la discussione verta su quel mutamento tattico che ho evidenziato. La domanda non so se sia perfida o ingenua. Ma comunque Montella aveva una risposta obbligata. Non posso francamente aggiungere altro perchè per me questo scambio di battute racchiude un po' tutta la storia della nostra campagna acquisti. Ripeto poi che ognuno può leggere la scelta di Montella come crede. Io la vedo un passo indietro.

    RispondiElimina
  109. ahahahahahah cinico!

    RispondiElimina
  110. Chiarificatore10 ottobre 2013 23:01

    Non ti rendi conto, Ludwig, che ti stai arrampicando pateticamente sugli specchi?
    Domanda perfida? Ma quando mai? E' la più naturale delle domande sull'acquisto più eclatante, e non perché Gomez sia un problema, non perché a Firenze ci sia un presunto "problema Gomez", un problema Gomez c'è solo nella tua testa nel mondo, ed è un problema che ti inventi e proponi ossessivamente approfittando vergognosamente del fatto che è infortunato. Tutto ciò per me è vomitevole.

    Risposta obbligata di Montella? E' una risposta motivata, convinta e convincente per chiunque non sia un disfattista mestatore in malafede. Decidi tu.
    Prima dici "risposta obbligata" di Montella e poi in chiusura di commento ti dimentichi, ti tradisci e parli di "scelta di Montella".
    Non vedi che ti stai ridicolmente attorcigliando su te stesso, che ti stai smentendo da solo? Non ti vergogni, Ludwigzaller, di questo tuo modo indisponente e scorretto di discutere?

    RispondiElimina
  111. Essendo la risposta obbligata non possiamo sapere se sia vera o sia falsa. Se è falsa Montella ha subito un condizionamento ambientale. Se è vera ritengo che Vincenzo non sia del tutto coerente con la sua identità di tecnico che cerca il bel gioco e l'innovazione. In definitiva è come se fosse timoroso e oscillasse tra una visione moderna del calcio e una più tradizionale. Si tratta di capire se e come potrà conciliare visioni in parte divergenti. Ma questo è argomento interessante da analizzare in futuro.

    RispondiElimina
  112. Le accuse di falsità o altro a mio danno sono bischerate. Io analizzo come faccio appunto quando si tratta di fatti storici e mi pare francamente di aver ben analizzato. Se Montella con questo calcio più pratico vincerà e otterrà di più, tanto di cappello. L'asticella è fissata più in alto lui lo sa. Stiamo a vedere.

    RispondiElimina
  113. Che un gioco moderno si possa fare solamente senza centravanti è un'idea tutta tua...

    RispondiElimina
  114. Chiarificatore10 ottobre 2013 23:51

    Ludwig se una risposta ti va bene la prendi per buona, se non ti va bene dici che potrebbe essere falsa, persino ignorando le motivazioni che contiene, così come sei solito, offensivamente, fare con molti nostri argomenti.
    Questo tuo atteggiamento più che da studioso è da vomito.
    Inizia a studiare come si interloquisce, rispettandola, con una persona e con quello che sostiene, in modo corretto, senza rimuovere ciò che non gradisci di quello che dice, senza fare spregevoli, arbitrarie e offensive illazioni sulla sua sincerità. Neppure il peggiore dei gobbi arriverebbe a tanto.

    RispondiElimina
  115. stefano vienna11 ottobre 2013 00:09

    Ma ancora lo sopportate? Certo che la psiche umana è veramente un mistero.

    RispondiElimina
  116. Tu più ti ricopri più chiedi di rovesciare altro concio, ad ognuno piace quel che piace.

    RispondiElimina
  117. La vergogna può provarla solo chi è dotato di cervello altrimenti è un sentimento privo di significato. Per lui tutto è privo di significato.

    RispondiElimina