.

.

venerdì 14 giugno 2013

Un tuffo al cuore

E’ un continuo tuffo al cuore questa Fiorentina, gioia, passione e orgoglio made in Florence, e anche nella breve intervista di Joaquin si capisce quanta strada abbia fatto in un solo anno questa squadra. E’ ormai entrata negli occhi di tutti, anche in quelli dei grandi giocatori, Gomez è addirittura lì a fare anticamera pur di averci, Pitti Maquina apre le porte a una edizione, quella del prossimo campionato, nella quale la nuova collezione di Montella punterà tutto sul tricolore. Un tuffo al cuore della sua gente che fiuta la grande annata, si abbona e aspetta senza più avere quel fastidioso tic della smobilitazione, aspetta che Jovetic se ne vada permettendo così il grande salto nella piscina dell'ambizione più profonda. Un tuffo al cuore di quelli che personalmente mi affliggono copiosamente, costantemente, e non solo per la Fiorentina, un tuffo al cuore forse cronico, c’era una farmacista Fiorentina, bellissima, con la quale ho provato a capire se c’era qualche soluzione farmacologica per il mio problema: IO buongiorno ho un tuffo al cuore, diciamo pure problemi di cuore. LEI che tipo di problemi? IO beh problemi del tipo non saprei, del terzo, tipo, si si del terzo tipo LEI non conosco problemi cardiaci del terzo tipo, ha con se una ricetta? IO si certo. E le allungo la ricetta che avevo scritto proprio per lei. Lei legge. “Il problema di cuore è da intendersi in senso metaforico, sono innamorato pazzo di lei come della Fiorentina. Un cuore malato, un cuore spezzato per il quale LEI è l’unica medicina”. Terminata la lettura si gira verso gli scaffali prende una confezione di colore Viola. LEI tenga. IO Smetaforil. LEI Smetaforil, esatto. Lei è affetto da ipermetaforia, ne ho contate almeno cinque in tre righe. IO E’ grave? LEI un pò ma non si preoccupi basta prendere lo Smetaforil due volte al giorno e guarirà. Pago 8 euro e 55 centesimi non guardo il mio amore mentre mi saluta e me ne vado, poi quasi sulla soglia un dubbio  mi assale, lo Smetaforil va preso prima  o dopo i pasti? C’è una scritta in Viola come il colore della mia passione, anzi più che una scritta una parolina che toglie tutti i dubbi. “ Supposte”. Un tuffo al cuore che ha colto anche il povero Marotta, non solo me quindi, lui a caccia di top player da anni mortificato da una crisi che morde la caviglie, mortificato soprattutto da marchigiani permalosi e pontellizzatori, fermi sulle loro posizioni, rigidi come se affetti da Viagra, e allora ho consigliato  a Marotta la stessa farmacista che aveva risolto il mio di problema al cuore. E’ stata molto comprensiva anche con lui gli ha spiegato che il tuffo al cuore è un problema abbastanza comune nell’uomo, molto meno nel suo caso visto che lui è un porco, gli ha spiegato che è un battito prematuro, ossia una contrazione del muscolo cardiaco che avviene prima del previsto, in parole povere che soffre di extrasetole, quelle che negli umani sarebbero le extrasistole. E con le extrasetole che si ritrova per lui sarà sempre più facile portare alla Juve pennelloni tipo Bendtner che top player.

158 commenti:

  1. On line un interessante articolo sugli scontri tra i Della Valle e i giocatori e allenatori viola. Sono enumerati i casi di Toni, Mutu, Prandelli, Montolivo. E ciò che vien fuori è che le rotture senza consultare la proprietà sono molto pericolose. Il caso più complicato e dannoso per entrambe le parti è stato quello di Montolivo. Ora si presentano ben tre casi, Jovetic, Ljajic e Pizarro. Il Pek, poverino, sarà sicuramente il più bastonato nel senso che gli chiederanno di portare un compratore adeguato o rimanere. Di Jovetic si sa tutto. Il caso di Ljajic ha purtroppo molto in comune con il caso Montolivo, nel senso che Adem ha ancora un anno di contratto ma il valore potrebbe essersi già abbassato ed il Milan essere in agguato. Messaggio per Jordan: confesso sono un juventino mascherato. Anzi, il più masochista degli juventini visto che mi infliggo la visione costante di tutte le partite della Fiorentina e non guardo mai la Juve.

    RispondiElimina
  2. Sull'orlo del pianto, la disperazione di un procuratore:

    «Ieri sera ero a mangiare ed è entrato dove ero io anche Macia, se questo vuol dire cenare insieme, allora sì eravamo insieme. Io sarei molto contento se Ambrosini arrivasse alla Fiorentina, non abbiamo ancora parlato di nulla, ma farebbe comodo alla Fiorentina. Sono comunque arrivate molte richieste per lui soprattutto dall´Inghilterra. Ambrosini, un giocatore dalla grande esperienza internazionale, se sta bene fisicamente è un giocatore importante. Data l´età potrebbe improvvisamente non reggere, è un dubbio che può venire, però insomma se sta bene nessuno lo può discutere. Il Milan cominciò a fargli il
    contratto di anno in anno 6 anni fa, magari adesso c´è un´altra squadra
    che ha voglia di investire su un giocatore come Massimo».

    RispondiElimina
  3. Questo però mi ricorda un po' la tesi di Magda che cioè Montolivo a Milano capitasse per caso nei ristoranti dove mangiavano Allegri e Galliani. Toh, Riccardo, ciao Massimiliano e si mettevano a mangiare insieme parlando naturalmente non di calcio ma dell'ultimo film di Von Trier.

    RispondiElimina
  4. Se sta bene, Ambrosini è meglio sia di Migliaccio che del Sissoko attuale, però è uno che ha sempre avuto problemini fisici e ora ha 36 anni, io lascerei perdere.

    RispondiElimina
  5. Dispiace sempre quando un campione non capisce che è il momento di smettere. Ricordo il caso tristissimo di Tardelli, che si presentava ai ritiri tirato a lucido e lottava contro il tempo in modo encomiabile ma senza alcuna speranza.

    RispondiElimina
  6. Ridicola la convocazione ai Mondiali dell'86, quando Gazzellino era già deceduto: Platini ne fece quel che volle.

    RispondiElimina
  7. Colonnello, Schizzo avrebbe voluto giocarla quella partita, ma in campo andò Beppe Baresi [!]. Tardelli non vide erba in quel Mondiale, come Rossi...

    RispondiElimina
  8. Sull'orlo del pianto, uno di quelli che senza tv, satelliti, decoder sarebbe stato preso per culo, nei bar della provincia milanese, per il suo look: "Il Manchester City vorrebbe El Shaarawy, nell'ambito dell'arrivo a Milano di Tevez é una trattativa che potrebbe andare in porto ma....é tutto bloccato a causa degli inglesi che in questo momento, prima di acquistare, devono vendere..." (Bargiggia). Quest'uomo ha ribaltato le parti, questo è il potere mistificatore dei comunicatori, questa é manipolazione, questo essere abominevole fa passare il City per una squadra con problemi economici e il Milan invece una società che vuole comprare, che può comprare....Incredibile!

    La realtà l'ha fotografata il Direttore del Guerin Sportivo: le big italiane non hanno soldi, non si muove nulla se una squadra straniera non inizia a comperare almeno un giocatore italiano, poi inizierà il domino....Le italiane sono fuori da qualsiasi grande trattativa di calciomercato, nel mondo. Peccato lo avessi già scritto io, qui nel blog; quindi ci leggono...ah ah ah ah ah....ieri il compagno di merende del COLONNELLO, tale Michele Criscitiello il Sannita neanche ha detto che c'é un'italiana con giá degli acquisti, che ieri ha presentato un'ala che ha furoreggiato in Spagna e in CL....no.....Meglio così.

    RispondiElimina
  9. Saremmo su Roberto Jiménez, ventisettenne del Saragozza, con lo stesso procuratore di Borja. Questo un po' lo conosco: copertura alare della porta notevole, buona presa, estensione impeccabile, istinto più che esplosività, portiere che esce ma al Benfica fu tagliato perché lo faceva a volte alla Neto contro il Catania. Si gradiscono integrazioni da Buana. Deyna, ma allora quale fu il Francia-Italia in cui Platini gliene fece vedere di tutti i colori e marcò gol mentre lui arretrava di venti metri a ogni passo che il francese faceva?

    RispondiElimina
  10. Aspetta che la cerco.

    RispondiElimina
  11. Forse un'amichevole pre-mondiale dell'82, vinta dalla Francia 2-0, ricordo che segnò anche Bravo...

    RispondiElimina
  12. Ecco qua, Deyna, grazie! Perché in quella finita 2 a 2 a Napoli nel '78, invece, Platini ne fece due ma su punizione. Vedi che spostavo addirittura di quattro anni l'evento e quando Gazzellino era ancora in auge, preferendolo inconsciamente in défaillance nell'86. Lì fu sbagliata la marcatura e basta e poi, al solito, nelle amichevoli noi diamo il peggio. Nell'86 fu portato «per far gruppo» ma oltre che morto era anche acciaccato, benché ciò possa sembrare un hysteron proteron.

    RispondiElimina
  13. Fu per i due gol presi da Platini a Napoli che Brera cominciò a parlare di miopia di Zoff, facendo incazzare il friulano come una bestia (poi la diatriba si scaldò fino a un «ubriacone», veridico in effetti, schiaffato da Zoff in faccia all'allucinato cronista di calcio).

    RispondiElimina
  14. Ricordo abbastanza bene l'amichevole di Napoli del '78, prima dei Mondiali di Argentina...Se non sbaglio Platini segnò due gol su punizione, ma uno fu annullato [non chiedermi perché]. Ci fu anche la doppietta di Graziani, che in Argentina perse il posto in favore di Pablito. Oggi me la riguardo su youtube, la sintesi...

    RispondiElimina
  15. L'amichevole di Napoli del 1978 serve ancora una volta ad illustrare un principio generale che talvolta mi viene contestato ma che secondo me è valido sempre o quasi sempre. Le amichevoli prima di competizioni come la Coppa del mondo servono a poco. E possono illudere. A Napoli quel giorno Platini fece il bello e cattivo tempo, tanto che ormai appariva uno spauracchio quando entrammo in campo contro la Francia in Argentina, se non erro prima partita di quel mondiale. Invece l'Italia, nella competizione vera, dimostrò di essere molto superiore ai francesi, che si erano illusi, e forse era colpa anche dell'amichevole di Napoli, di poter disporre degli italiani agevolmente. E se non sbaglio la Francia andò a casa al primo turno. Sono questi precedenti che mi hanno indotto a ridimensionare la vittoria della Russia prima degli europei e a valutare zero il pareggio con Haiti. Leggo invece che Prandelli potrebbe rinunciare al 4-3-3 con il Messico. Ma non perchè non creda in questo modulo, ma perchè spaventato dalla prova contro Haiti di Cerci. Cerci è fondamentale nel 4-3-3 azzurro ma se ne conosce la discontinuità.

    RispondiElimina
  16. Certo che uscì fuori al primo turno, Lud, e avrebbe meritato il quarto posto, anzi, se all'Ungheria del sommo, inarrivabile Torocsik non avessero, contro di loro e contro l'Argentina, commesso le peggio vaccate. Ora ricordo anche, o Deyna bastone della mia vecchiaia frale, l'occasione in cui il friulano avventò contro Brera il suo «Ubriacone!»: dopo i due gol beccati contro l'Olanda nella finalina, ma il primo fu un tiro improvviso passato attraverso un muro di giocatori, il secondo di Haan una cosa assurda e irripetibile (ma in un Italia A contro Italia B a Firenze, nuova era Bernardini, dalla stessa posizione e con meno rinculo Antoniosuperstar colse l'incrocio dei pali a Bordon stecchito), uno dei cinque più grandi gol dalla grande distanza di ogni tempo, pur se Giuliano (e credo anche il Patriarca) direbbe che da laggiù un portiere non deve prenderla mai (ed è così).

    RispondiElimina
  17. Prandelli. Così, tanto per non andare fuori tema.

    RispondiElimina
  18. Ahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  19. Mancano tre giorni alla Confederation forse parlare di nazionale si può quindi del ct Prandelli! La Francia del 1978 non la ricordo tanto forte. Per arrivare quarta avrebbe dovuto prevalere nei gironi su Brasile e Argentina. Direi impossibile. Si è poi rifatta ampiamente in seguito a mano a mano che Platini, grazie anche all'esperienza italiana, maturava. Nel 1978 era ancora al St. Etienne.

    RispondiElimina
  20. Certo che si può, nel tuo caso si deve, in senso terapeutico intendo.

    RispondiElimina
  21. stefano vienna14 giugno 2013 10:59

    Laudrup forse al PSG. Bastava vedere giocare lo Swansea 20 minuti per capire che avevano un ottimo allenatore. Il Montella danese.

    RispondiElimina
  22. stefano vienna14 giugno 2013 11:02

    Prandelli ieri ha bevuto una Caipirinha, poi però ha avuto i sensi di colpa tutta la notte.

    RispondiElimina
  23. Mi pare che sul fronte mercato succeda poco, quindi la nazionale è più di attualità. Il discorso potrebbe valere se si continuasse a parlare di un Prandelli pensionato. Spero che l'anno prossimo si possa commentare i mondiali senza il sospetto che si sta parlando di Prandelli.

    RispondiElimina
  24. La mia farmacista Fiorentina dice che c'è anche Sprandelliform Grave in gocce, che se integrato a musicoterapia (gocce di memoria di Giorgia) consente una vita ordinata. Ordine!! Ordine!!!

    RispondiElimina
  25. Penso che Blimp intendesse quarta nel girone del primo turno (quello con noi, Argentina, Francia e Ungheria).
    Non per fare il precisino, ma nel 1978 Platini giocava ancora nel Nancy, al Saint Etienne è andato dopo, prima di andare dai gobbi (purtroppo) nel 1982.

    RispondiElimina
  26. Cominciano a capirla...

    http://www.violanews.com/calciomercato/ag-marrone-difficile-mediare-fra-juve-e-viola-20130614/

    RispondiElimina
  27. Ho una mia idea. Io penso che la Fiorentina potrebbe schierare l'anno prossimo Gomez al centro, Rossi a sinistra e Cuadrado a destra. E perdere Ljajic che in questo assetto tattico diventerebbe quasi una riserva. Problemi tattici si sommerebbero a problemi di rinnovo e Ljajic verrebbe consegnato ad altri. Gomez e Rossi d'altronde se stanno bene hanno il posto assicurato quasi per contratto, Cuadrado è l'unico a cui non si può rinunciare. Ebbene penso che a quel punto andrebbe al Milan al posto di El Sharawi non come riserva o tappabuchi ma come titolare. Nel quadro di un processo di ringiovanimento che il Milan porta avanti Galliani potrebbe puntare sulla coppia Ljajic-Balotelli provando anche ad acquisire un Cerci. Ora se ciò accadesse non potrei che giudicare importante un attacco Rossi-Gomez-Cuadrado. Ma rosicherei per la perdita di Ljajic e in generale per la rinuncia all'apporto dei giovani. Se poi Ljajic dovesse confermarsi lontano da Firenze il dispiacere crescerebbe ancora.

    RispondiElimina
  28. stefano vienna14 giugno 2013 11:17

    Errata corrige: ieri Prandelli NON ha bevuto una caipirinha, ma non ha dormito lo stesso perchèancora non ha deciso dove far giocare Giaccherini.

    RispondiElimina
  29. Nella prima fase passarono Italia e Argentina, forse la Francia poteva passare come migliore terza ripescata.
    Nella fase a gruppi, se ci arrivava, credo che la Francia sarebbe però finita con Argentina e Brasile, con poche possibilità di uscirne positivamente.

    RispondiElimina
  30. Attacco importante. Ti abbiamo scoperto Giubba!

    RispondiElimina
  31. Penso che Blimp volesse dire che la Francia meritava di essere ultima nel nostro girone di primo turno perché nel 1978 era peggio anche dell'Ungheria, nonostante Platini.

    RispondiElimina
  32. Jovetic se ne andrà, Pizarro anche.
    Ljajic invece ho ancora fiducia che resti. O si gioca con Rossi il posto accanto a Gomez o gioca dietro a Gomez - Rossi; comunque ci penserà Vincenzino nostro.

    RispondiElimina
  33. Un processo di ringiovanimento che prevede la cessione di un ventunenne che probabilmente diventerà il giocatore italiano più forte di questo decennio non mi sembra un granché.

    RispondiElimina
  34. Rossi all'ala non ci può giocare, Lud. Forse ha giocato troppo poco in Italia e non sono ben chiare le sue qualità. Rossi è un punta che dà il meglio quando affronta la difesa centralmente. Parte da appena fuori l'area, punta l'avversario e scarica il sinistro. Oppure taglia. È più facile che a volte giochi centravanti piuttosto che ala. Senza Pek quest'anno ci saranno ancora più problemi per ridurre lo schema della Fiorentina ad una sequenza di tre numeri. Vecino, per esempio, io credo che giocherà molte fasi largo a sinistra, quasi da esterno. L'ingaggio di un tecnico proveniente dal calcio a cinque mi fa pensare che punteremo ancora di più sul possesso palla, cosa che già mi esalta.

    RispondiElimina
  35. stefano vienna14 giugno 2013 11:50

    Lud, potresti fare il consulente di Galliani. La situazione di Ljajic non è quella di Montolivo. Dal nostro punto di vista, il problema è semplice. Vendere Ljajlic adesso a 15 oppure fargli un contratto da top-player (quello di Jovetic) e poi venderlo fra uno o due anni. La mia stima è che il valore atteso di una vendita di Ljajic l'anno prossimo è appross. distribuito normalmente con media 28 milioni con una deviazione standard di 3 milioni. Visto che 15+6=21 e viste le proprietà della distribuzione normale, c'è un 95% di possibilità che tenere Ljajic ti fa guadagnare almeno un milione in più. Poi ci sono gli eventi rari, i cigni neri come si dice in gergo statistico: che fa flop magari causa infortunio oppre che lo vendi a 60 milioni. Ma trascurerei adesso questi due eventi rari in quanto sono comunque simmetrici.

    RispondiElimina
  36. Esatto Foco, Rossi può giocare solo come attaccante puro, o prima punta (non proprio nelle sue corde) o seconda punta (a mio parere il suo ruolo naturale). Ala è fuori ruolo e non l'ho mai visto fare nel Parma e nemmeno nel Villareal.

    RispondiElimina
  37. Ordine Ordine! Ha scritto il GUBERNATOR...Poi io sarei il fascista? Attenzione che molti scambiano l'ordine con la disciplina...ah ah ah ah ah. non succede nulla nel calciomercato? A me risulta Alonso, Yakovenko e Joaquin alla viola.....ah! Scusate, non abbiamo maglia con codice a barre. ANTO, se ne vanno due pezzi della Maquina ma io credo che una ipotesi per far rimenere Pizarro ci sia: prolungamento di un anno, adeguamento; questo vogliono alla fin fine i procuratori, grattare tutto il barile e se il manager del Pek è anche quello di Mati, perchè non usare anche lui come strumento? Mati, quello che prende il testimone di Javier Zanetti per la riga dei capelli molto bassa, simil-riporto). Strano: Liajic e Pek in bilico ma legati ad un filo con altri compagni di squadra, deve esserci la possibilità che le cose volgano a nostro favore, esiste una chiave (quella del forziere dei DV?).

    RispondiElimina
  38. stefano vienna14 giugno 2013 12:02

    Finora la Fiorentina non ha proposto un contratto da top-player a Ljajic, penso che Pradè-Macia ci stiano pensando sulla linea suggerita qua sotto. Le cifre girate finora, si parlava di un offerta di un 1,5 milioni a stagione, sono irrealistiche. Così è chiaro ci sia il rischio che lo zio Fester si intrometta. Più difficile a cifre più alte, tipo a 2,5 a stagione. Un penny per sapere come la pensano Macia e Pradè.

    RispondiElimina
  39. il penny raddoppia, prima che Liajic vada dalle parti di Penny Lane a Londra,se va sul mercato non è merce per le merde, piombano gli inglesi, come le italiane piombavano sugli assi 10/15 anni fa. Credo. Sganciando l'ingaggio di Jojo (2,5) lo passi ad Adem, tre anni di contratto per arrivare a 3 milioni...possibile soluzione, anche se semplicistica.

    RispondiElimina
  40. stefano vienna14 giugno 2013 12:11

    Il forziere lo apri se pensi che ti convenga considerando anche i rischi... Ma alla fine la differenza la fa il forziere, certo.

    RispondiElimina
  41. stefano vienna14 giugno 2013 12:14

    Se il rischio è di perdere 10 milioni vendendolo vicino alla scadenza al Milan, meglio rinnovo e contrattone per poi rivenderlo fra un anno. Ma senza contrattone la vedo dura.

    RispondiElimina
  42. Tutto dipende dalla fiducia che si ha nel giocatore. Se è la stessa che hanno alcuni di voi dopo tre mesi di ottime prestazioni che lui si confermi "top player" sul quale si accapiglieranno l'anno prossimo in tanti gli devi rinnovare alle cifre che dite (che creeranno un bel casino nello spogliatoio e, quindi, una serie di aumenti indotti o una serie di malumori che sarebbero molto peggio che perdere chicchessia). Se però hai dei dubbi e pensi che rimanga invece un buon giocatore dalle prestazioni alterne, non glieli puoi dare perchè poi, oltre a tutti i problemi prima esposti avrai quello di uno con uno stipendio fuori dalla realtà e che sarà difficile vendere in futuro. Guardate che 1,5 milioni l'anno non è poco, è più di quanto prende Borja Valero, il doppio di Pizarro, tre volte lo stipendio di Cuadrado!

    RispondiElimina
  43. Ljajic al Milan allo stato dei fatti non è possibile. Nessuno al Milan è possibile ,se non a zero euro. Non è un augurio, è la realtà di una società fortemente indebitata. Inter e Milan vivono la stessa situazione economica, dominata da un buco di bilancio enorme che di fatto non permette ulteriori indebitamenti. Mi sembra improbabile anche che prendano Tevez per El Sharawi, visto l'enorme divario tra gli ingaggi e l'assoluta necessità di abbassare il monte emolumenti.

    RispondiElimina
  44. Intanto bisognerebbe dire esterno alto nel 4-3-3, che non è un'ala vera e propria. Dovrebbe fare il lavoro di Ljajic ma che penso Ljajic in effetti possa fare meglio per l'apporto generale al gioco della squadra. Ma se è vero quel che dice Foco, di cui mi fido ben più del dott. (?) Leo di Lastra, allora torno a chiedervi se sarebbe eresia giocare con Rossi punta centrale e Ljajic e Cuadrado esterni. Ciò non significherebbe fare a meno di un uomo d'area dotato di altezza adeguata, ma più semplicemente individuare per il ruolo non giocatore meno "ingombrante" di Gomez, uno che guadagni meno, costi meno e non pretenda il posto fisso. Io dico talvolta Gabbiadini ma è solo un esempio, potrebbe essere un altro giovane come Guidetti o anche lo svincolato alla Berbatov.

    RispondiElimina
  45. Il fatto che l'anno prossimo tu ci prenda meno dei 15 milioni che indichi oggi (e che non credo facili) anche a causa dell'alto stipendio che gli hai dato non è affatto di probabilità bassa. Non importa che si rompa un ginocchio come Jovetic, basta che non ripeta il finale di campionato di quest'anno e anche senza tornare sugli standard anonimi dei tre anni precedenti, brilli di meno ed abbia qualche difficoltà ad imporsi in uno schieramento che non è certo pieno di pippe, soprattutto se arriva il centravantone.

    RispondiElimina
  46. Credo che il Milan farà cassa e comprerà. Adem è un grosso affare, costa molto meno di altri e guadagna meno, almeno a livello Milan. È inutile che dica che non tifo ne' Milan ne' Juve. Ljajic al Milan se facesse bene, e non vedo perchè no, mi farebbe girare non poco le scatole. E se dico di prendere Gabbiadini è perchè mi auguro che ci si guadagni noi e non loro.

    RispondiElimina
  47. Ma Gabbiadini quante volte l'hai visto giocare, Lud, visto che dici di guardare solo le partite della Fiorentina? E' domanda di Jordan cui mai rispondesti. Per il resto cfr. Anto ("Penso che Blimp volesse dire che la Francia meritava di essere ultima
    nel nostro girone di primo turno perché nel 1978 era peggio anche
    dell'Ungheria, nonostante Platini. Nel '78 non c'erano ripescaggi (solo nel 1986, 1990 e 1994)"), sennò non si capisce perché avrei parlato dell'Ungheria. Pradè ha sorriso al nome di Sommer, stamani... Risulta offerta rifiutata dal Basilea, ma siamo solo all'inizio delle schermaglie: che si voglia prendere Agazzi non voglio crederlo, ma anche l'anno scorso non volevo credere a Viviano... Infine, Buana, mi chiedo se il tuo persistente scetticismo su Nutella non sia dovuto a passata e sprezzante sottovalutazione del serbotto da parte tua. La sua crescita di personalità è tale, stanti le immense doti tecniche, anche grazie all'emancipazione da Juju (come qualcuno ha rilevato), che non vedo come possa darsi reversibilità. Sul Nipote scommetteresti, su Nutella no: non mi è chiaro.

    RispondiElimina
  48. E' così, come quello che prese da Dirceu nella finale per il terzo posto col Brasile.

    RispondiElimina
  49. Ho scritto sotto che parlo di Gabbiadini ma solo a titolo di esempio. Tanti altri attaccanti potrebbero rientrare nell'identikit che ho fatto: centravanti giovane, in ascesa, con doti tecniche, disposto anche a partire dalla panchina, ma sempre pronto a subentrare e a sfruttare le occasioni che gli capitano. Non ho visto spesso Gabbiadini, ma questi giorni è sotto gli occhi di tutti e mi pare che sia ottimo per come si muove in campo e per il famoso sinistro che esplode anche da fermo o quasi. Non trovo scandaloso tener conto anche di pareri di esperti unanimemente positivi. Ma è solo un nome. Jovetic alla Roma non vuole andare ma Destro ad esempio potrebbe essere un altro che rientra nell'identikit. Tra gli anziani andrebbe bene anche Denis.

    RispondiElimina
  50. Sulla Francia allora siamo d'accordo. Non meritava di più.

    RispondiElimina
  51. Colonnello che vuoi che ti dica? mi ha fatto incazzare tanto per tre anni e mezzo a vedere tutto quel talento sprecato che ora ho difficoltà a credere che sia vero quello degli ultimi tre mesi e prima di dargli quello che chiede vorrei vederglielo rifare un po' più a lungo. Insomma capisco benissimo le perplessità di Pradè e Macìa. Anche perchè, se arriva Gomez, trovargli un posto fisso non è mica facile e se mi si rimette a mangiar nutella per depressione da panca? Su Neto scommetto perchè è bravo, è serio, è professionale ed è stato solo trattato da bestie qui alla Fiorentina che ora ne paga il fio perchè deve andare a spendere per quello che già aveva in casa. Comunque credo che per il portiere sia tutto da definire e le piste sono varie.

    RispondiElimina
  52. Destro non mi piace molto. Sbaglia spesso gol facili e dunque non mi convince affatto per poterlo definire un bomber di razza. Di Gabbiadini ho già detto e ridetto che non ci serve un attaccante con quelle caratteristiche. Denis invece è un ottimo ricambio o sostituto (a seconda di come andrà il mercato) per il centravantone.

    RispondiElimina
  53. Ho letto stamattina una paginata sulla Gazzetta in cui si inneggia a Balotelli, che i brasliani non esiterebbero a definire fenomeno. Insomma una santificazione a proprio che non ha alcuna dragion d'essere, perché, fino a prova contraria, questo giocatore non ha ancora dimostrato nulla che possa avvicinarlo ad un fuoriclasse.

    Il suo talento, in effetti, si è visto solo a sprazzi e non è stato tale da definirlo trascendentale. Ha un bel fisico, un bon tiro, ma è discontinuo e soprattutto non c'è quasi mai di testa. Probabilmente Boskov quando pronunciò il suo famoso aforisma aveva già in mente la testa del piccolo Balotelli.

    RispondiElimina
  54. Di sbagliare goal facili ci può stare, quel che conta è essere nella giusta posizione. Prima o poi la azzecchi. Sono con Jordan su un fatto: o in Ljajic ci si crede e allora lo si tiene lo si paga tanto e lo si fa giocare, oppure si sceglie di puntare su Gomez e Rossi e lo si vende. In entrambi i casi la Fiorentina fa una grande squadra e mi soddisfa: più intrigante la soluzione dei giovani, più affidabile e "importante" quella con Gomez.

    RispondiElimina
  55. Eh no, Lud, non sono affatto d'accrodo. Se sbagli i gol facili è perché ti manca la freddezza, che per un attaccante è dote somma. Anche Pazzini riusciva a trovarsi spesso in buona posizione, ma si meritò anche il soprannome di Segnamai. Ljajic lo terrei invece ad ogni costo, anche perché con 50 e più partite da affrontare è impensabile che Rossi, dopo un anno e mezzo di inattività riesca a giocarne più della metà.

    RispondiElimina
  56. La mia talpa bombarola (che da me riceve insulti su insulti ogni volta che mi manda le sue info illusorie) dice che per Gomez c'è da limare qualcosa col Bayern e che non attenderemo la cessione di Jovetic, anzi, al contrario, il montenegrino sarebbe già quasi del Chelsea (i cui proventi servirebbero per Ilicic, un centrocampista e un portiere che probabilmente sarà Julio Cesar), affare momentaneamente in stanby in attesa della conclusione per Gomez, poichè se il tedesco dovesse sfumare il piano B è l'inserimento di Demba Ba come contropartita. Gli do tempo una settimana per vedere concretizzarsi 1/3 di quello che dice (per ora si è ufficializzata solo l'ala spagnola tra le sue anticipazioni, ma se ne parlava da un mese), poi lo cazzotto fitto fitto.

    RispondiElimina
  57. Si sa la tua preoccupazione è riempire di soldi Ljajic, di trovargli il posto fisso, di fare l'attacco dei nani e di avere un centravanti di riserva buono per le emergenze che stia tranquillo in panchina e giochi quando serve. Noi si legge e si capisce, mica siamo scemi. A me sembra però una soluzione del cazzo basata su due punte (il terzo, Cuadrado non lo è e mai lo sarà) fisicamente limitate, simili e una delle quali ritorna a giocare dopo due anni di inattività ed un doppio incidente gravissimo. Se poi il centravantino scialuppa di salvataggio si rivelasse un fenomeno da 25 gol a campionato preso a cinque milioni mi scappello! Ma qui si sta parlando di probabilità, non di sette a levare, e con uno come Gomez (ammesso che venga, ma stiamo sempre parlando per ipotesi) che, a meno di flop, i 25 gol o poco meno quasi te li garantisce in partenza le probabilità di successo si impennano.

    RispondiElimina
  58. Ora vi dirò una cazzata, ma se quel tuo amico dicesse il vero e se Demba Ba venisse a cifre molto più umane di Mari Gomez io ci farei un pensiero.

    RispondiElimina
  59. Vitalogy smettila di pagare il pranzo a Bucchioni. Quello è uno scroccone e basta.

    RispondiElimina
  60. ahah macchè Bukkioni, la mia talpa è un cazzaro un po'megalomane ma ne ha sempre azzezzate più di lui! Quanto all'offrir pranzi, 'un l'offro manco alle fihe se prima non ho visto pelo, prima di quel momento sono disposto a offrire l'aperitivo e basta

    RispondiElimina
  61. Pranzo mai, ma la cena va offerta, sennò come tu fai a sciogliere nel vino le famigerate pastiglie insapori del Marquis Martelloni, mentre la fiha va in bagno?

    RispondiElimina
  62. Demba Ba è un attaccante che in Italia non ce ne sono. Venti gol a occhi chiusi. Julio Cesar l'avevo ventilato su questo blog quando Macia ebbe l'incontro con il QPR. Sarebbe l'ideale per affidabilità, gioco di piede e carisma. Io del resto sono convinto che i nuovi verranno all'80% da Spagna e Inghilterra.

    RispondiElimina
  63. Comunque se il problema è lo stipendio di Ljajic [sul quale la penso come il Colonnello: a meno di regressione mentale, la sua esplosione è irreversibile, per personalità, colpi mostrati, capacità di incidere sulle partite], che decurtino o si liberino di Pasqual piuttosto, che si puppa 1100!

    RispondiElimina
  64. e per dar retta al tuo amico guarda cosa si tira fuori. 3-4-1-2 a trazione anteriore. Manca qualche rincalzo per le punte, ma tra trequartisti e mezze punte facciamo un allevamento: Julio Cesar (Munua); Roncaglia (Tomovic), Gonzalo (Hegazy), Savic (Compper); Cuadrado (Vecino-Joaquin), B.Valero (Vecino), Aquilani (Mati Fernandez), Pasqual (Alonso-Yakovenko-Vecino); Joaquin (Ljajic - Wolski - Aquilani); Demba Ba, Rossi (Ljajic)

    RispondiElimina
  65. Deyna per la cena vale la stessa sequenza del pranzo: vedere topina e io pagare topini! La tattica del Marchese la puoi fare anche con l'aperitivo, il bicchiere c'è anche lì! Sull'ingaggio troppo alto di Pasqual mi trovate d'accordo, e si trova d'accordo anche il giocatore... non a caso dice di voler giocare a Firenze fino a 96 anni!

    RispondiElimina
  66. Il problema non è risparmiare 200000 euro sullo stipendio di Pasqual, ne ha chiesti più di 2,5 mi dicono (la fiorentina per ora non ha risposto nè controfferto niente) e, come ho già scritto, Borja Valero è su 1,3, Cuadrado a 500000, a poco di più Gonzalo e Pizarro. Se gli dici di sì fai un po' il conto di quanto ti costa se non vuoi affrontare una serie di musi lunghi con l'armonia di spogliatoio che va a donne di facili costumi. E' più facile far accettare 3 milioni a Gomez (i 5 sono fantasia della Gozzini) che ha già dimostrato di valerli a suon di gol che 2,5 ad un ragazzino che gioca bene da tre mesi.

    RispondiElimina
  67. Vita, è il dramma della liberazione femminile: vogliono essere alla pari, indipendenti, emancipate, ma se tu un n'offri cena e storcono il naso, e ti danno dell'ebreo! Ahahahah

    RispondiElimina
  68. Un tu vo' nemmen paga' una cena pe' una trombata! ma allora tu se' pidocchio davvero.

    RispondiElimina
  69. E che dire di quando dicono: "L'uomo? Deve saper farmi ridere"? La mia reazione è sempre: "AHAHAHAHAHAHAHAHAHA AHAHAHAHAHAHAH AHAHAHAHAHAHA AHAHAHAHAHAHAHA AHAHAHAHAHAHA"

    RispondiElimina
  70. Zamparini ha detto che non ci vol dare Ilicic perchè con noi non ha un buon rapporto. pe' Viviano e s'è 'ncazzato a bestia, un po' di trusco glielo devono aver fatto.

    RispondiElimina
  71. io un po' di barzellette le so, fosse i'male di quello!

    RispondiElimina
  72. i'probrema l'è se le si mettano a ridere quando e lo vedano

    RispondiElimina
  73. comunque i' 69 come commento gli ha a esse' mio, anche se un so che cazzo dire

    RispondiElimina
  74. Ahah Jordan, ma un sono io a un volè pagà, è il Vita! Demba Ba a me andrebbe benissimo, nel nostro attacco sarebbe micidiale. Una domanda a tutti: ma a voi Goetze pare tutto sto campionissimo? A me no.

    RispondiElimina
  75. E' bravo ma anche per lui 37 milioni mi sembran tanti

    RispondiElimina
  76. Sono d'accordo con Jordan, non mi sembra una buona tattica condizionare l'offerta della cena alla visione del ben noto organo. Forse funziona solo al Bunga Bunga berlusconiano.

    RispondiElimina
  77. per me quelli che vanno a cena co' una fiha e poi quando e c'è da paga' e voglian fare alla romana e si meritan d'anda' con la sorella della mancina!

    RispondiElimina
  78. Ljajic avrebbe offerte pari a 3 milioni l'anno di ingaggio. La fonte è un noto e credibile giornalista della Gazzetta. Secondo me l'offerta viene da Galliani. Adem guarda caso andrebbe a prendere lo stesso stipendio di Monto e nel trattare l'acquisto Galliani potrebbe tentare il braccio di ferro. La situazione non è oggettivamente diversa da quella di Montolivo all'ultimo anno.

    RispondiElimina
  79. Colonnello, il tuo amico Furio è più severo di me su Ljajic: "Il procuratore Furio Valcareggi, ospite negli studi di Lady Radio, ha rivelato quanto avrebbe chiestoLjajic per rinnovare il contratto: “Ljajic vuole 1,7 milioni a stagione, quindi un milione in più di quanto guadagna attualmente (700.000 euro, ndr). A parer mio è una richiesta immorale, inspiegabile ed immeritata, non ha carriera per chiedere questa cifra. Il messaggio è che lui se ne vuole andare se fa queste richieste. Dietro ci sarà già qualcosa di incredibile, il suo procuratore se la sta giocando alla grande. La richiesta di Ljajic è fuori prezzo, ci dicano la verità e vadano dallaFiorentina a dire che squadra c’è dietro. Non si può impiccare una società chiedendo un milione di euro in più a stagione”. A me avevan detto 2,5 se è vero sono stati persino più bassi, però è bastato per scatenare la furia di Furio.

    RispondiElimina
  80. 1500/1700 per Ljajic mi sembrano adeguati, ormai è uno dei pochi giocatori a fare la differenza nel campionato italiano.

    RispondiElimina
  81. Beh, se la richiesta fosse di 1,7 si potrebbe limare fino a 1,5, che non mi sembra scandaloso per Ljajic. Gli fai un quinquennale ed è contento, Valero non prenderebbe di meno e Cuadrado... beh, l'ingaggio di Cuadrado andrebbe riconsiderato, ma prima va risolta la questione con l'Udinese.

    RispondiElimina
  82. http://www.fiorentina.it/notizia.asp?IDNotizia=133064



    Se resta il Pek è l'"acquisto" più importante dell'estate, Gomez o non Gomez.

    RispondiElimina
  83. Chiamare la patonza "noto organo" è da tre giornate di squalifica. Vagina sarebbe stato da due. Per riportare il blog su livelli accettabili mi produrrò in un assolo:



    FREGNA!

    RispondiElimina
  84. Se Ljajic vuole 1,7 ritengo che abbia tutto il diritto di essere accontentato

    RispondiElimina
  85. Adem li merita e mi sembrano ragionevoli e adeguati. Valcareggi mi sembra totalmente fuori strada. Riconoscenza è firmare il rinnovo ad un giusto prezzo, non lavorare gratis per i Della Valle.

    RispondiElimina
  86. Questo lo ritieni tu che non paghi, il Furio si è invece scandalizzato, anche se non paga nemmeno lui, e il duo Madè gli ha detto di ripassare quando ci ha ripensato. Comunque credevo peggio, accordo non impossibile se lo vogliono tutte e due le parti, discutendo anche sulla multa rescissoria ed eventuali bonus.

    RispondiElimina
  87. LELE



    LEO E FOHO, penso invece che Rossi possa giocare come punta esterna, non in un nel 433 ma in un 343, anzi io credo che possa pure esaltarsi, ma
    ovviamente non come lo ha posizionato a sinistra LZ, che non ha la
    piu'pallida idea di cosa sia un 433 ( a meno che wikipedia lo
    spieghi) se non che sono dei numerini che sommati fanno 10, (senza
    contare che ora metterebbe centravanti titolare nella piu' bella
    formazione italiana, uno definito "Dinosauro Calcistico" la settimana
    scorsa). Parlando con voi che ne capite, in questo schema dovrebbe
    stazionare necessariamente a destra con Ljajic a sinistra, con il
    conseguente ma solo ipotetico arretramento di Cuadrado in un 343, che
    non prevede Pizarro. Per certe partite da scardinare lo vedo pure molto
    affascinante.

    Ho appreso stamattina da un procuratore che Ljajic ha intenzione di
    firmare con un adeguamento di un milioncino netto, quindi 1 e 7 totali.



    Lele

    RispondiElimina
  88. Ma ti sei innamorato di Ljajic? ti ci sei fidanzato in casa? prender più di un milione l'anno vuol dire lavorare gratis? Il giusto prezzo deve essere stabilito tra chi lo vuole e chi lo deve pagare, non mi sembra tu sia in nessuna delle due categorie. Per me ha ragione Valcareggi anche se credevo che le distanze fossero maggiori, non so se anche lui è informato completamente su bonus e altre seghe.

    RispondiElimina
  89. Ti ho anche scritto la formazione con titolari e riserve (indicative, ovvio) di un 3-4-1-2 che credo sarà il nostro modulo. Quanto a Ljajic ho riportato qui sotto tutto il post di Furio Valcareggi ed è già partita la canizza

    RispondiElimina
  90. Confermo la definizione di dinosauro calcistico per Gomez. Vediamo i dati: la cifra di acquisto si aggira sui 20 milioni di euro, l'ingaggio potrebbe aggirarsi sui 3 milioni netti, ma potrebbe non bastare, diciamo 4 milioni che lordi fanno 8 milioni. Un triennale ti va bene, Lele, sono altri 24 milioni. Mettiamoci qualche premio. Si arriva tranquillamente a 50 milioni. Gomez arriverebbe a Firenze con uno staff, degli sponsor, fonderebbe una catena di fast-food e lancerebbe il suo profumo "Puzzo di Gomez sudato". Insomma è un dinosauro, non c'è dubbio. Ma ce ne sono anche di carnivori, se non lo sai, si chiamano tirannosauri e sono aggressivi. Quindi non escludo che possa offrire un buon rendimento. Per quanto riguarda i numerini, li da' anche Pradè veditela con lui e non scocciare me. Non penso comunque che a Giuseppe Rossi sia precluso il ruolo di attaccante esterno di sinistra nel 4-3-3. La spiegazione che dai a seguire mi pare alquanto astrusa e mette tutti i giocatori fuori ruolo, oltre che ad essere, scusa, poco chiara anche sul piano strettamente grammaticale sintattico. in particolare il passaggio "in questo schema dovrebbe stazionare necessariamente a destra con Ljajic a sinistra, con il
    conseguente ma solo ipotetico arretramento di Cuadrado in un 343, che
    non prevede Pizarro" mi sembra al limite della decifrabilità.

    RispondiElimina
  91. Jordan, se la richiesta è 1,7 annui (e non 2,5) non è folle, si può trattare e ci sono molte possibilità che un accordo alla fine si trovi.
    Se tutto, ma proprio tutto, andasse per il verso giusto, accadrebbe questo:
    1) Jovetic va al Chelsea
    2) Ljajic rinnova
    3) si fa pacetta con Pizarro che rimane un altro anno (e magari rinnova per più anni)
    4) si riscattta Cuadrado (ci sono possibilità per intero, inserendo Lazzari e/o De Silvestri?)
    5) si acquista SuperMario Gomez
    6) Si acquista un portiere forte (Alves, Julio Cesar o Sommer)
    7) varie ed eventuali


    Il punto più ostico mi sembra il 3).

    RispondiElimina
  92. "Certo, se arrivasse Gomez, sarebbe tanta roba! Penso a Rossi-Gomez-Cuadrado in un eventuale 4-3-3" (Anselmo Robbiati).

    "penso invece che Rossi possa giocare come punta esterna, non in un nel 433 ma in un 343, anzi io credo che possa pure esaltarsi, ma
    ovviamente non come lo ha posizionato a sinistra LZ, che non ha la
    piu'pallida idea di cosa sia un 433 (Lele)



    Conclusione: Anselmo Robbiati non ha la più pallida idea di cosa sia un 4-3-3, Anselmo Robbiati legge wikipedia.

    RispondiElimina
  93. Gli attaccanti nel 3-4-3 hanno la fascia invertita rispetto al piede preferito perché convergono per calciare in porta e attaccano meno il fondo campo. Per Rossi io vedo meglio un ruolo di punta pura perché lo vedo meglio nel breve. È rapido, non veloce, quindi penso che debba stare più vicino possibile all'area. In un 3-4-3 del genere, personalmente, non vedo Aquilani, ma più in centrocampista buono anche in contenimento, che allo stato attuale manca. Certo che di soluzioni con questa squadra ce ne sono mille.

    RispondiElimina
  94. Scrivo i nomi per vedere se segui, leggendo anche quel che dice Anto su come si dovrebbero muovere i due presunti esterni d'attacco, avresti una linea di centrocampo a 4: Cuadrado-Borja-Aquilani-(Pasqual, Joaquin, Yakovenko, Wolski, Vecino o chi ti pare) ed i tre attaccanti Rossi-Gomez-Ljajic.. Personalmente mi piace più un attacco a due punte con il trequartista dietro, però non è che cambi gran che se gli interpreti son gli stessi. Solo le posizioni in campo un po' diverse. E' un modulo molto offensivo. In alternativa si cancella il trequartista (o una delle due punte) e si mette un simil Pizarro o lui stesso e si ha qualcosa di molto simile al 3-5-2 di quest'anno che qualche volta ed in qualche momento si tramutava in qualcosa di più simile ad un 4-3-3.

    RispondiElimina
  95. Ok. Davanti avresti Ljajic a sinistra, Gomez al centro, Rossi a destra, e Cuadrado arretrato sulla linea di centrocampo, rinunciando però a Pizarro e schierando la difesa a tre. Dunque Cuadrado dovrebbe lavorare solo con compiti difensivi e di centrocampista. A me pare che tutti questi arzigogoli mirino a salvare capra e cavoli. La verità è che se arriva Gomez Ljajic rischia il posto almeno nel tridente.

    RispondiElimina
  96. Per un attimo ho avuto paura di termini tipo: "interstizio inguinale"...

    RispondiElimina
  97. Ma Rossi in carriera ha mai giocato a destra? In generale credo sia considerato una delle migliori left wing in circolazione ed il Barcellona lo trattava per coprire quel ruolo, prima dell'infortunio.

    RispondiElimina
  98. Anche Robbiati dice le cazzate. Vuoi forse averne l'esclusiva? in realtà un tridente Cuadrado-Gomez-Rossi ha per me poco senso se pensato alla lettera. Rossi non gioca sulla fascia ma è la tipica punta centrale che giuoca di tecnica, movimento e agilità, Gomez è l'ariete tutto fisico, potenza e senso del goal e Cuadrado è un universale che ha bisogno di spazio di movimenti ed è comunque l'unico a saper coprire la fascia. Con Gomez e Rossi per me si deve pensare ad un terminale a due punte e basta, il resto è fantasia. che poi gli esterni possano e debbano fare un bel lavoro sulle fasce è obbligatorio.

    RispondiElimina
  99. Via Jordan non fare confusione, se ho scritto così è chiaro che ritengo quel prezzo giusto. La riconoscenza non c'entra nulla. Ho fatto riferimento anch'io in passato alla riconoscenza di Ljajic, ma non deve fare sconti eccessivi, quell'1,7 lo trovo credibile e meritato. Poi naturalmente deciderà chi deve decidere. A me paiono ben più eccessivi i 50 milioni dati a Gomez.

    RispondiElimina
  100. Non voglio fare come ieri, e scrivere una lettera tua e di Lele a Spadino. A me premeva solo sottolineare che quelle che vengono fatte passare per follie mie in realtà sono nella maggior parte dei casi opinioni condivise e ragionevoli. Faccio notare in particolare due cose: a) io non propongo moduli assurdi, astrusi o inventati da me, ma mi baso su quello che si è già visto in campo; b) parimenti non propongo nomi di calciatori assurdi, visti solo ed esclusivamente in streaming in bassa qualità alle tre di notte. Che si riparta dal 4-3-3 in particolare lo ritengo molto probabile visto che la squadra ha ottenuto con quel modulo i suoi risultati migliori.

    RispondiElimina
  101. A Gomez nessuno ha dato 50 milioni finora e non puoi paragonare un ipotetico prezzo d'acquisto mescolato "more tuo" con un quadriennale d'ingaggio con un rinnovo di contratto di un giocatore già in organico. Che tu ritenga quella richiesta giusta si era capito, ma ciò non vuol dire che lo sia. Un operatore di mercato non coinvolto e, quindi, neutrale, come Furio Valcareggi ad esempio se ne è scandalizzato. Per me tre mesi di ottimo rendimento non giustificano una richiesta di aumento di 2,5 volte dell'ingaggio.

    RispondiElimina
  102. LELE



    LUD, lo sapevo che non capivi e normalmente ho poca pazienza coi duri di
    menta, ma sono di buon umore e ti insegno qualcosa (gratis, la prossima
    ti invio il mio IBAN): in un 433 o 343 classico gli esterni giocano
    invertiti, senno' e' qualcosa di simile o una via di mezzo di un 352,
    come molti tentano invano di spiegarti da mesi. Confermo che non hai una
    pallida idea sia della tattica, sia del calcio in generale.

    JORDAN, ho parlato con un altro procuratore e non sapevo di Furio,
    peraltro competente anche se non mi trova d'accordo sulla valutazione di
    Ljajic. Oggi non trovi un giocatore di quel livello con meno, se ha
    chiesto 120 mila mese e' adeguato al valore, che tu mi pare sottostimi.



    Lele

    RispondiElimina
  103. E chi sarebbe che propone nomi di giocatori assurdi visti in streaming di bassa qualità alle tre di notte? Son diverse volte che pigi su questo tasto, ma se tu il calcio internazionale non lo conosci, non hai chi ti può dare informazioni e sei completamente fuori da questo mondo non devi mica dare a caso morsi invidiosi. Il 4-3-3 per me, avendo due punte centrali anche se di caratteristiche opposte, di livello top, è una cazzata. Poi tu e chi ti pare potete anche dire il contrario, vedremo come gioca Montella quando sapremo chi avrà realmente a disposizione.

    RispondiElimina
  104. Le cifre che girano su Gomez sono quelle, e non credo si accontenti di molto meno. Quaranta milioni tra ingaggio e acquisto sono necessari. L'1,7 offerto ad Adem, implica un aggravio della spesa di due o tre milioni di euro, a seconda che si tratti di un biennale o di un triennale, ragionando a spanna. Ti consente di fissare una clausola rescissoria importante e di gestire il futuro del giocatore.

    RispondiElimina
  105. Se volessi farmi grande sparando cavolate potrei fare così no? Se davvero volessi servirmi di internet, visto che me la cavo con la rete, potrei andare a pescare dieci nomi al giorno sui siti inglesi o sudamericani che sono ricchissimi di questa merce ed hanno un livello di informazione e scrittura molto più elevato di quelli italiani. Tutto qui.

    RispondiElimina
  106. Lele se lo sottostimo o no non lo so, certo che lo stimo un po' meno di voi, non mi sembra che abbia fatto così tanto da pretendere un aumento di stipendio di 2,5 volte, e mi sembra che faccia un po' il furbo per avere il contratto vicino alla scadenza. Comunque 1,2-1,3 glieli darei anch'io il che non è così lontano e lavorando sulla clausola rescissoria ed i "bonus" credo che l'accordo sia possibile. Sempre che lo si voglia fare. Se si voglion tagliare i ponti con un procuratore allora il discorso cambia.

    RispondiElimina
  107. Se tu cerchi la collocazione per Rossi e prendi il modulo e i giocatori di quest'anno, per trovargli il posto, parti male. Rossi ha caratteristiche diverse da tutti quelli della squadra passata. Forse per modo di giocare, qualcuno che gli si avvicina in modo infinitesimale è El Hamdaoui. I moduli li fanno i giocatori e le loro caratteristiche.

    RispondiElimina
  108. sarebbe un divertimento come un altro ma se tu cercassi prima di capire il gioco del calcio sarebbe meglio

    RispondiElimina
  109. Ragionando anche a spanna, se tu consideri i costi, quindi moltiplichi circa per due il valore per l'ipotetico ingaggio di gomez, lo devi fare anche con Ljajic. Il contratto per aver senso deve essere almeno un triennale, quindi quanto lui ha chiesto (nessuno glieli ha offerti, non fare casino) rappresenta un costo di una decina di milioni. Il tuo modo di gestire la matematica per piegarla ai tuoi ragionamenti ha del mostruoso Ma il problema non è nemmeno quello, è l'impatto che ogni contratto fuori misura ha sui contratti degli altri. Ljajic salterebbe le retribuzioni della maggiornaza degli altri e ci sarebbe la fila a chiedere adeguamenti.

    RispondiElimina
  110. Ti rimando a Robbiati che definisci duro di menta, Lele. Forse hai qualche speranza che lui ti invii l'iban. Ma anche ammettendo che dovessi prendere lezioni di tattica mi spieghi perchè le dovrei prendere da te? Hai un curriculum che ho giustifichi o sei solo un megalomane?

    RispondiElimina
  111. Io non prendo nessuno modulo a riferimento, ma se ho due punte centrali di rilievo, anche se di opposte caratteristiche, penso ad un modulo a due punte senza credere di essere per quello un mostro di orginalità. I moduli li fanno i giocatori e le loro caratteristiche, appunto. Ora pensare che Rossi sia un "left wing" mi sembra un parto della fantasia bello e buono.

    RispondiElimina
  112. Ma anche il giocatore può modificare il suo ruolo. Mi pare che la Fiorentina di quest'anno insegni molto circa la possibilità dei giocatori di adattarsi al modulo e non viceversa. Ljajic ad esempio non aveva mai fatto l'esterno nel 4-3-3, modulo che a Firenze non si era mai visto. L'ha fatto e ha dimostrato di saperlo fare.

    RispondiElimina
  113. Ma ti sembra da intenditori proporre moduli astrusi come leggo qui ogni giorno? O tirare fuori un giocatore guatemalteco gabellandolo come un nuovo Pelè. O fissarsi su uno che poi in tre o quattro anni di carriera da riserva finisce in B o peggio? Tu Jordan di calcio ne avrai visto tanto, ma allora permettimi ti manca l'intuito.

    RispondiElimina
  114. e non l'ha fatto nemmeno quest'anno ma se voi leggete quel che scrivono gli incompetenti invece di guardare le partite come volete accorgervene? Un esterno è, per definizione, uomo di fascia, Ljajic sulla fascia non ci sta quasi mai, come fai a definirlo esterno? Comunque LUD 15 minuti fa " I moduli li fanno i giocatori e le loro caratteristiche." LUD 5 minuti fa "Mi pare che la Fiorentina di quest'anno insegni molto circa la possibilità dei giocatori di adattarsi al modulo e non viceversa" Sei abbastanza volubile mi sembra.

    RispondiElimina
  115. Parli a vanvera. Se fai delle accuse falle precise. Moduli astrusi? quali? Giocatore guatemalteco? chi? Fissarsi su uno che dopo due o tre anni di carriera finisce in B? Chi? Se concludi che mi manca l'intuito devi portare prove non fantasie tue senza senso. A te penso che manchi il cervello ed è peggio.

    RispondiElimina
  116. Uno dei due LUD era Foco, questo Diskus mi fa incazzare, ritiro la seconda parte del post

    RispondiElimina
  117. Visto che parli di ali sinistre, sembra ne stiano trattando un'altra, questa volta è un'ala vera, giovanissimo uruguayano ('93) che era stato seguito anche a gennaio insieme a Vecino visto che giocavano entrambi nel Nacional Montevideo. E' Gonzalo Bueno, mancino naturale, ala d'altri tempi raccomandato da Recoba. Vista la giovane età ed il passaporto comunitario (portoghese) anche per lui c'è la fila ma sembra che la Fiorentina sia ben posizionata.

    RispondiElimina
  118. Lud, prima di fantasticare su come il Barcellona [ammesso che fosse realmente interessato a Rossi, e non fosse una voce di mercato come tante, infatti non lo prese] o la Fiorentina di cui non conosciamo ancora il futuro modulo [ammesso che Montella voglia limitare il potenziale della squadra ancorandola a un modulo fisso e rigido, invece di farne una Maquina elastica e camaleontica, come credo sarà] schiererebbero Rossi, guardiamo a come Rossi ha giocato finora. Lasciamo stare l'Inghilterra dove ha giocato pochissimo. A Parma ha giocato da seconda punta che si inserisce al centro, lo stesso nell'Under 21, al Villareal ha fatto sia la seconda punta che il centravanti di movimento, nell'italia la seconda o la prima punta, quando Prandelli [sì, Lui!] tentò il poi fallito esperimento barcellonense, con Pepito e Cassano di punta. Mai ha giocato in un 4-3-3 puro, quindi, mai ha giocato da "left wing", perché, come ha spiegato bene Foco, non ne ha passo e caratteristiche. Per me il suo ruolo ideale è seconda punta di movimento che si incrocia col centravanti, poi vedremo che ne pensa Montella. Intanto facciamolo recuperare ai suoi livelli, che non è ancora cosa certa...

    RispondiElimina
  119. Rispetto a te il dottorato è ben poco Lud, di titoli mettine pure parecchi, e ancora non si capirebbe la distanza.

    RispondiElimina
  120. Non ho detto che faccio alla romana (ma vi pare?!), intendevo solo dire che si tratta di una con cui è la prima volta che esco, la invito non a cena ma a un aperitivo. Il paragone col bunga bunga, poi, non ho capito davvero che cosa c'entra, ci incastra quanto Giaccherini con Domenghini.

    RispondiElimina
  121. Lo cercava il Barcellona per fare il left wing. Poi vi giro il link. Poi si infortunò ma era stato praticamente preso. Correggetemi se sbaglio ma il Barcellona fa il 4-3-3, no. Anzi Guardiola è colui che ha imposto di nuovo questo modulo. Il riferimento a Zeman, che non smetteremo di elogiare, è troppo lontano. Ebbene non credo che Guardiola avrebbe cambiato il modulo per adattarsi ad un certo Giuseppe Rossi.

    RispondiElimina
  122. E ridagli con le tue categorie kantiane applicate al gioco del calcio. Il Barcellona gioca il 4-3-3! il Barcellona gioca un calcio di movimento totale dove non esistono ruoli ben deifiniti e tu lo vuoi ancorare ai soliti numerini! Prendeva Rossi per fare l'ala sinistra! o Guardiola era diventato scemo o lo era chi ha scritto una simile poponata. Non ci girare il link, non ce ne importa una beata sega.

    RispondiElimina
  123. la inviti ad un aperitivo e poi la inviti a cena. O pensi di guadagnartela con un bitter Campari?

    RispondiElimina
  124. No, da intenditori è comprare i quotidiani o leggere wikipedia e costruirci sopra una sequela di moduli, quelli astrusi si, e parecchio, e mettere fuori ruolo, ogni volta i giocatori. E confortarsi con chi dice certe cose quando in campo accade tutto il contrario. Rossi ala è una cazzata, Cuadrado attaccante è un'altra, Joaquin pagato parecchio ed ingaggio alto significa non leggere nemmeno i quotidiani e nemmeno il canale ufficiale di violachannel, Gomezi dinosauro calcistico non è una cazzata, è delirio puro, al pari che la Fiorentina gli paghi 4 milioni netti l'anno, se ci arriva con i bonus è un conto, che glieli dia d'ingaggio non esiste. Gabbiadini non è una prima punta, e se lo è, non ci ha ancora giocato ed il suo estimatore gli piazza Denis davanti. Insomma, non le pubblico tutte ma quanto ha cazzate puoi già scrivere un prontuario. Mica poco. Forse hai trovato un lavoro.

    RispondiElimina
  125. Comunque Vita, se trovi una che vuole fare alla romana e poi te l'ammolla, saresti di fronte ad una scoperta tipo lo yeti nelle murge. Sono sulle tracce di questo essere mitologico da sempre, ma a 40 anni ho cominciato a pensare che sia solo una leggenda.

    RispondiElimina
  126. Lud, come spesso ti capita mescoli notizie reali, a fantasie tue. Ricordo anch'io quelle voci, un riferimento potrebbe essere questo:

    http://sport.panorama.it/calcio/Giuseppe-Rossi-ad-un-passo-dal-Barcellona-la-squadra-piu-forte-del-mondo-si-tinge-d-azzurro



    Il periodo era giugno 2011, non c'entra niente quindi l'infortunio di Rossi, non fu quindi preso perché scartato, o perché non interessava realmente. Naturalmente né qui né altrove si parla di Rossi scelto per fare il "left wing", non siamo nella mente di Guardiola, e ammesso che fosse veramente interessato all'italiano, questi avrebbe benissimo potuto giocare a destra in un 4-3-3, con Villa altro invertito [di piede] a sinistra...

    RispondiElimina
  127. Come siamo gentili oggi a chiamare parti della fantasia simili aborti di ragionamenti; ala sinistra un'attaccante puro che finisce regolarmente in doppia cifra quanto marcature al netto degli infortuni. Idem per Ljajic esterno, quando uno non ci capisce un'acca dovrebbe avere l'umiltà di alzare la mano e chiedere al maestro di ripetere, nel suo caso, ancora, e ancora, e ancora, e ancora.........

    RispondiElimina
  128. Questo è Rossi, punto! L'ala sinistra è nella mente di un'incompetente che reitera gli incubi avuti di notte, complice una peperonata con buccia, agliata all'inverosimile. Si diverte a dar titoli, non sapevo che i bidelli li attribuissero.

    RispondiElimina
  129. Se cerchi sui siti italiani...comunque un dato mi pare certo. A Guardiola Rossi interessava per fare il 4-3-3 dove presumibilmente avrebbe ricoperto il ruolo di uno dei due attaccanti che affiancano Messi. Quindi non appare credibile che non abbia le caratteristiche adatte al ruolo.

    RispondiElimina
  130. Altra nota interessante è quella di Jordan, e ho fatto male a darla per scontata, meglio ribadire: il Barça di Guardiola giocava un calcio totale, la cui caratteristica principale erano proprio gli scambi di ruolo e posizione dei giocatori [come per l'Olanda degli anni '70, solo i difensori erano meno "totali" nella squadra spagnola], per cui c'erano incroci continui tra centrocampisti e punte. Voler ingabbiare questa meraviglia in un modulo fisso - il 4-3-3 era solo una delle figure che si vedevano in campo a partita in corso - è non solo lontano dalla realtà, ma un delitto contro il bel calcio.

    RispondiElimina
  131. David Villa secondo lui è un'ala o cosa gli vuoi fare? arrendiamoci e lasciamolo perdere

    RispondiElimina
  132. Aggiungerei che ciò è valido, seppure in misura minore perché c'è stato meno tempo di lavorarci su, anche per la Fiorentina di Montella. Come si fa a parlare con sicurezza di un rigido 4-3-3, quando la realtà del campo è che Cuadrado spesso arretra sulla linea dei terzini o si accentra per dialogare con i centrocampisti e il centravanti, quando la difesa passa più volte nella stessa partita da 3 a 4 difensori e viceversa, quando Ljajic svaria in diverse zone del campo e non fa l'ala, ecc ecc?

    RispondiElimina
  133. Deyna son mesi che glielo dico ma è più duro delle pietre. Se gli togli il salvagente dei numerini affoga nel mare della sua ignoranza calcistica.

    RispondiElimina
  134. Lud, per un giorno solo, uno, non di più, prova a non scrivere niente e leggici, leggi e basta, magari qualcosa ti s'attacca.

    RispondiElimina
  135. Però non avete dato atto a Lud che il lancio del profumo «Puzzo di Gomez sudato» era da scompisciarsi... ahahahahahahahahahahahahahah! Ambrosini pronto ad ascoltare l'offerta della Fiorentina: peccato, non c'è... ahahahahahahahahahahah! Si riparla di Gonzalo Bueno: pareri? Varrà un terzo di Gabbiadini (ahahahahahahahahahahahahah!)? E' guatemalteco o lo pensa solo quell'incompetente di Jordan? Ahahahahahahahahahah! E poi basta diffamare il Marchese Martelloni, che non è mai ricorso a certi mezzucci! Ricordo un aneddoto dei suoi più gloriosi, allorché mi vide aggredito da una barista invernessiana, pazza isterica mollata da un industrialone parmigiano (indumenti e carabattole buttati dalla finestra sul marciapiede, diceva sempre lei, con alti toni d'indignazione) e rifattasi una vita (il peggior caffè di tutti i tempi, antipastini alle verdure in agrodolce eccellenti ma che il Marchese accusava di provocargli meteorismo, assaggini di pollo al curry in effetti da carcere a vita, calice di Montepulciano centellinato con un misurino che deve averlo inventato il Chiari), la quale sfogava paturnie per mie non sufficientemente assidue attenzioni (si credeva la regina del saloon, tra Jean Arthur, Joan Crawford e Marlene, 'sta cogliona, quindi voleva omaggio pubblico continuo, ma io mica vengo al pub per fare da plateale mett'in valore du' ore di fila a una pur interessante quarantenne!). Il Marchese placò l'ira della britanna inacetita tirando fuori di tasca un anellino comprato per tre euro (giuro) a un vuccumprà a dieci metri dal pub, un anellino che faceva la sua porca figura nel semibuio del pub, e le disse «Il mio amico è troppo timido per dirle tutta la sua ammirazione, Linda, e non vorrebbe, ma mi ha affidato, entrando, un qualcosa per lei». Lei interruppe l'intemerata, cadde dalle nuvole, si profuse in un «Graaaaaaaaaazie! Ma è vero?». Il Marchese, facendo l'offeso: «Le sembro qualcuno che faccia per finta?». La notte stessa se la scopò selvaggiamente: è quanto raccontò e racconta, almeno, il Marchese. Lo so che non ci faccio un figurone, nell'aneddoto, ma voglio rispettare la verità dei fatti.

    RispondiElimina
  136. Lo sapevate che "Little Wing" di Hendrix era dedicata a Pepito Rossi?

    RispondiElimina
  137. L'arrampicata sugli specchi mi pare di chi non vuol prendere atto che mai, in carriera, Rossi ha giocato da "left wing", né in un 4-3-3, e per supportare una sua convinzione ripesca un antico interesse del Barcellona per Rossi stesso. Senza rendersi apparentemente conto che ci sono mille maniere di interpretare un 4-3-3 - ammesso che vogliamo restare ancorati a una defizione utile per i giornali - e mille tipi di giocatori diversi per farlo. Pensa a Rossi, che non ha l'allungo né le caratteristiche per stare sulla fascia, e cercherebbe di stazionare il più possibile nei pressi dell'area [quindi farebbe la seconda punta], come faceva Villa...e pensa a Cuadrado, che nasce terzino, e ha bisogno di ampi spazi, non avendo certo le caratteristiche della punta.

    RispondiElimina
  138. Ahahahahah: "Pruzzo di Gomez sudato: per il centravanti dinosauro che non deve chiedere mai".

    RispondiElimina
  139. stefano vienna14 giugno 2013 19:02

    Ljajic chiede 1,7 milioni a stagione, a me sembra una cifra ragionevole. Un certo Valcareggi la ritiene immorale, che cavolo dice? Farselo scappare per questa cifra lo trovo un errore madornale. Confido in Pradè-Macia.

    RispondiElimina
  140. Ahahahah, il Marquis Martelloni, uomo dalle mille risorse!

    RispondiElimina
  141. Weeell she's walking trough the cloooouds...
    Il mio cavallo di battaglia nelle serate in cui non faccio il metalmeccanico...

    RispondiElimina
  142. Aspettiamo che la squadra scenda in campo Leo e poi se ne riparla. Vediamo se si va in campo col 4-3-3 o il quarantaquattro gatti proposto da Lele.

    RispondiElimina
  143. Intanto Di Marzio ipotizza le cifre da Jurassic Park della operazione Gomez. Quinquennale a 4 milioni di euro, che lordi diventano 40 milioni, più il prezzo di acquisto, dai 15 ai 20. Fare questa operazione e non dare a Ljajic. 1,7 l'anno sarebbe una insensatezza.

    RispondiElimina
  144. Seguiti a paragonare patate con cocomeri ma dirtelo è inutile.

    RispondiElimina
  145. Se leggi con attenzione quanto scritto qui sopra dal prof. Deyna a deponi i tuoi panni di studente sgobbone ma poco vispo, magari, alla terza lettura, qualcosa capisci

    RispondiElimina
  146. Di Marzio......'sti cazzi!!!!

    RispondiElimina
  147. Scusate l'assenza ma dovevo dirigere e controllare il somalo che sistemava con architettura razionale le siepi...mi son perso belle discussioni, tra zoccole da camera e prostitute dei campi di calcio, addirittura con pelo pubico rossastro, quel che somiglia ad un gattino bagnato, in determinate situazioni,,,eh eh eh eh eh eh eh eh.......Mi dissocio da Valcareggi, e se non dai 1,5 o 1,7 a Liajic lo spacca partite, a chi altrimenti? Chiaro che se si fosse appellato Liacinho oppure Llaperez alcuni utenti avrebbero approvato il raddoppio dell'ingaggio, peccato sia slavo.....Una squadra spagnoleggiante come la nostra potrebbe acquistare un tedesco con geni brasiliani ed il cognome è Gomez, puro spagnoleggiante, quindi la direzione tracciata è da veri conquistadores! Su Goetze il discorso attende definitiva consacrazione su altri prosceni, altrimenti il Goetze rimane sul gozzo. In maniera per nulla assurda il miglior acquisto è in casa, e mi riferisco al Pek (prolungamento di un anno, adeguamento e via....). Capitolo donne: non ho molte competenze, ho studiato poco e quel che so l'ho appreso sul campo (o erano loro che l'han preso sul campo...boh...), posso dire solo che l'equazione grana=donne funziona, poi se sono femmine ancora meglio.

    RispondiElimina
  148. Lud se vuoi inserire tutto in dei numeri o in un modulo ci sta che leggeremo 4-3-3 e 3-5-2, non ci piove, perché abbiamo fatto un'annata straordinaria giocando in questa maniera, principalmente, e a lungo, con il secondo, questo non significa che vedremo Rossi all'ala se non in alcune circostanze di una partita o Cuadrado fare la seconda punta se anche segnerà 10 goal. Non capisco perché non accetti il fatto che quando ti viene chiesto di descrivere quello che hai visto fare in campo, da una squadra, o dai singoli, ti rifugi sempre dietro quello che dicono altri o leggi in giro. Se ti ritieni acuto osservatore e accettabilmente capace di disquisire di tattica cosa ti costa. Appena si va sullo specifico o sul tecnico, appena più spinto, è tutto un linkare o aggrapparsi a dichiarazioni di altri. La Riblogghita non è un circolo di fenomeni dove i migliori tecnici europei scrivono sotto falso nick ma gente che esprime quello che vede e che è successo in un campo di calcio dopo una partita, nessuno ha la patente dell'infallibilità ma tu soffri di complessi d'inferiorità perché il ricorso che fai tu ai media, carta stampata, televisione, web, enciclopedie sportive online, siti di calciomercato e calcio parlato, quanto e come lo fai tu non lo fa nessuno qui per dare importanza ai suoi pensieri o alle sue affermazioni. Si scrive, si sbaglia, si ha ragione, ci si avvicina, si fa centro pieno, ma lo si fa consci di quello che si è visto non di quello che dicono gli altri. Se poi collima quello visto con quello dichiarato da altri, tanto meglio.

    RispondiElimina
  149. Che grana=donne funzioni lo sapranno dall'era del baratto, Sopra, e non spendere troppi euri al primo appuntamento penso sia un modo per una prima scrematura tra le attratte dalla grana e le attratte dal ragazzo, dato che per adesso in me pare si noti di più il secondo dei due requisiti (certo che per i decenni futuri l'augurio è di innalzare il primo, dato che il secondo sfiorirà...).
    Proprio ieri una cliente mi ha detto "voi che fate questo lavoro siete così materiali...", "mai quanto voi donne", ho risposto io.
    Il rinnovo a 1.5 per Ljajic penso sia il giusto equilibrio tra valore attuale, margini di miglioramento e tetto-ingaggi societario.

    RispondiElimina
  150. 1,5 lo ritengo onesto e da riconoscere, se voleva rompere diceva 3 e arrivederci, credo ci siano ampie possibilità per un punto d'incontro. I bonus fanno tanto, un conto è l'ingaggio, un conto sono i premi a obbiettivi che, se li centri, fanno lievitare le entrate.

    RispondiElimina
  151. Come con le donne, cercano il bonus ad un certo punto.....ah ah ah ah...con VITA cercano il bono, abbiamo colto.....Ricorda che le donne serie sono come oro grezzo, non hanno prezzo!

    RispondiElimina
  152. Su Nutella Lud rischia di conquistare la maggioranza alle elezioni del sitollock: se è abile a lasciar fuori certi temi sgraditi all'elettorato (Prandelli, contropartite alla Juve), se non fa errori di comunicazione e di lettura (ahahahahahahahahah!) della volontà delle masse, se evita di scendere nelle cifre, così volubili e manipolabili in macroeconomia (4-3-3, 3-5-2, 68 zuppa cotta, 48 morto che parla, 30 le palle del tenente), insomma se non è Lud (ahahahahahahahahahahah!) può davvero governare per una legislatura, in attesa del golpe sempre a bella posta rimandato da quel fascista da operetta, da quell'annacquatore di fiamme, da quel volto troppo lindo e affabile del sansepolcrismo che è il Sopra, il fascio come piace ai rossi (a' Sopra, adesso se te ritorni 'n cellula c'ha la riputazione rovinada, t'accortellano «leggermente» come se fa a Roma prima de li derbi... ahahahahahahahahahah!).

    RispondiElimina
  153. ahahah infatti finora per difesa non mi sono mai deciso a fare il serio... vediamo un po' la nuova, mi sono stabilizzato da ben 3 mesi senza avvicendamenti (e qualche cena l'ho pure offerta ahahah). Comunque quel "non hanno prezzo" penso possa avere due chiavi di lettura opposte ahahah

    RispondiElimina
  154. Oggi sicuramente disponiamo di molte fonti diverse. Le usa Macia, credo, e le uso anch'io. Ma il punto è un altro. Io ho idee molto mie, non mi ispiro a nessuno e cerco sempre di dire esclusivamente quello che penso. Di fronte all'accusa di sparare cavolate, mi permetto di attingere ad altre fonti, con l'intento di dimostrare che ciò che appare una mia cavolata altro non è che un punto di vista diffuso o comunque condiviso da altri. Se volessi cercare il consenso mi sarebbe estremamente facile, se volessi rifischiare quello che leggo che leggo sui giornali (ma in realtà ne leggo pochissimi) altrettanto.

    RispondiElimina
  155. Nessuno potrà mai negare che LUD sia stato l'alfiere, la guardia del corpo, il promotore, l'inventore del credo-Adem. Su questo non ci piove, come disse la tettoia. BLIMP, piaccio ai rossi (e alle rosse) come la viola piace a gente di altre tifoserie, perchè tanto la viola non vince mai...ma sta arrivando il D-Day (Destra-Day???) per tutti i viscerali, mai caporali, come noi! Gerarchi!! Gerarchi pronti, si va per la vittoria,,,e te immagina se giocheremo un bel dì (non il regista, eh eh) contro il Barca! Rispolvererò il cd con il discorso di Piazza Venezia, allorquando il virgineo, roseo, nerboruto, candido, deciso, tenace, erculeo, diversamente tricologico Benny volle scatenare gli entusiasmi di chi credeva di gustare crema catalana, invece poi trovò pandispagna molto duro....Nou Camp, arriveremo!

    RispondiElimina
  156. Vorrei invitare a riflettere, oltre che alle minacce franchiste del lorchicida (poco male, se è solo quello: un grande sopravvalutato della poesia novecentesca) Sopra, al ritorno del trequartista, al numero di squadre che per il prossimo anno prevedono la resurrezione di questo caro estinto. E al fatto, come sottolineava giustamente il peraltro oppiomane (se crede di ottenere 15 milioni con Ilicic) Perinetti, che si sta diffondendo la moda dell'esterno «a piedi invertiti», e cioè destri a sinistra (come il Sopra... ahahahahahahahahahah!) e mancini a destra (esempio massimo Cerci), e cioè esterni che vanno fatalmente a convergere. Insomma, il gioco di fascia starebbe perdendo quota, così che fingere di piazzarci Rossi è in fondo il veniale dei peccati di quell'anima nera di Lud.

    RispondiElimina
  157. stefano vienna15 giugno 2013 00:55

    Su Violagol dicono che Ljajic andrà al Chelsea da Mourinho, io mi vesto a lutto

    RispondiElimina
  158. Guarda se di lettere scrivi le tue, lasciando perdere gli altri dei quali hai difficoltà a seguire il ragionamento sì che lo travisi quasi sempre in toto. Come ha giocato Rossi finora te lo ha spiegato Deyna con abbastanza dettagli, che abbia giocato da ala sinistra è corbelleria privata tua. Ingabbiare il gioco del Barcellona in un'espressione numerica semplicistica come il 4-3-3 o qualunque altra è forzare la realtà alla propria incapacità di vedere e di ragionare di calcio.Faccio un copia-incolla di quel che ti ha appena scritto in proposito Deyna per vedere se leggendo e rileggendo, alla fine capisci: "Se guardi come giocava quel Barcellona in avanti, vedi che aveva Messi che partiva da lontano, dal centro o da destra; Pedro che si muoveva prevalentemente a destra; e Villa che svariava da sinistra al centro. Pedro giocava più da ala, se vogliamo forzare il concetto, e Villa da seconda punta. O mi vuoi dire che Villa faceva il "left wing", con Guardiola?" Che poi si debban perdere le giornate a correggere le bestialità che dici e che sostieni fino all'esaurimento è un giochino che alla fine stanca.

    RispondiElimina