.

.

giovedì 13 giugno 2013

Notizie troppo superficiali

Mentre i riflettori sono tutti puntati su Gomez, intanto è sbarcato a Firenze anche il quarto acquisto, forse sottovalutato un po’, mentre sotto sotto continuano a lavorare Macia e Pradè. Ieri è uscito il nome di Cigarini, si cerca di capire dove possa cadere la scelta per la sostituzione di Viviano, si vorrebbe cavalcare l’entusiasmo di Ilicic che innamorato di Firenze vede il Corridoio Vasariano ideale per distendere la falcata. Il popolo Viola ci crede, annusa la grande annata e intanto si abbona a colpi di quasi mille tessere al giorno. Pradè e Macia lavorano come sempre sotto traccia, ci sono importanti operazioni da definire come la comproprietà di Cerci che porterà buona liquidità, il rinnovo di Ljajic e soprattutto la cessione di Jovetic che sembrano però non scomporli più di tanto, danno una certa sicurezza insomma, sembrano avere la situazione in mano, tranquilli loro tranquilli noi, meno invece i giornalisti sempre a caccia di notizie mentre loro non lasciano trapelare mai niente. Bisognerebbe però anche avere la capacità di adeguarsi a quelle che sono le abitudini,  capire le tracce dai modi di muoversi, adattare la ricerca allo scenario, e invece l’atteggiamento di questa nuova generazione di giornalisti è superficiale in quanto si cerca solo l’anfratto di superficie dove cercare una qualche traccia di movimento, in un mondo il nostro invece molto sommerso e non solo per il mancato pagamento dell'Iva, del resto ognuno ha gli inviati che si merita, io alla Bice ho fatto fare lo stesso tipo di addestramento di una Bond girl, e non a caso con l’avvento di Pradè l’ho costretta a prendere il patentino da sub alla piscina di Bellariva. La Bice fa free climbing quando deve salire su a Moena, è capace di cavalcare la notizia, e comunque di montare o farsi montare in genere, sa mettersi subito in moto, due ruote o quattro ruote non fa differenza, si paracaduta sulla notizia, difende le esclusive con arti marziali, con l’arte della seduzione fa abbassare le braghe e anche la guardia a chi può essere funzionale per arrivare allo scoop. La Bice è determinata, non ce ne voglia Guetta e i suoi uomini ma la Bice è programmata per uccidere i bamboccioni della notizia, è spietata, e mentre in questi giorni tutti arrancano, immaginano, inventano in mancanza di tracce da seguire, lei no, lei è sempre sulla giusta traccia. Quello che gli altri hanno scambiato per sudore di Pradè lei l’ha trovato stranamente un po’ troppo salino, quello che per gli altri era solo una tipo di anatra per lei è subito sembrato un indumento impermeabile e termo isolante necessario nelle immersioni per resistere al freddo. Insomma ha capito subito come muoversi e si è attrezzata di conseguenza forte anche del patentino di Bellariva, e mentre gli altri superficialoni sostavano davanti alla sede della società a mangiare un ghiacciolo al limone, lei ha seguito Pradè, e grazie a questo suo intuito oggi la Riblogghita è in grado di mostrare quello che gli altri neanche si sognano, la Bice infatti è riuscita a immortalare Pradè che sotto sotto analizza quel relitto di Ambrosini.

192 commenti:

  1. Ma quando mai si è fatto il 4-3-3 per 6 mesi, ma cosa hai visto
    Lud ?! E dici di rendertene conto ?! (Leo)

    Se tu continui a dire che son sei mesi che Cuadrado gioca
    all'ala e che giochiamo il 4-3-3 sic et simpliciter, vuol dire che guardi senza
    capire una cippa, confermo. (Jordan)

    Impara a capire di calcio Lud, sei in prima elementare, qui
    siamo già alle superiori, o ti metti al passo o cono in testa e dietro la
    lavagna filato! (Leo)

    "Noi abbiamo dato via Cerci perchè avevamo scelto un
    modulo diverso, il 3-5-2. Ora siamo tornati al 4-3-3 per cui Cerci può farci
    comodo. E' un giocatore forte e maturato, vediamo quello che succede col
    Torino, ci metteremo seduti e ne parleremo...". (Pradè 12 maggio 2013)

    Conclusione: Pradè è da prima elementare,deve mettersi al passo,
    da buon asino si accomoderà dietro la lavagna per aver osato dichiare a Sky che
    la Fiorentina ha praticato nel girone di ritorno il 4-3-3.

    RispondiElimina
  2. Lud, ancora una volta non sai leggere: Pradè non ha detto che la Fiorentina ha giocato il 4-3-3 dall'inizio del campionato né nell'intero girone di ritorno né per sei mesi; del resto, tu stesso marcasti il passaggio a un modulo poi tra l'altro rinnegato di nuovo nelle ultime partite del campionato, modulo peraltro che, per essere interpretato elasticamente coi suoi uomini di fascia di centrocampo, Pasqual e Cuadrado, in partita tornava ad essere il 3-5-2 secondo le evenienze. Di «sei mesi» manco l'ombra e neanche di intero girone di ritorno, insomma. Una polemica fasulla al giorno non ti leva il medico di torno, Lud... ahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  3. Secondo me comunque Cerci il prossimo anno non giocherà da noi.

    RispondiElimina
  4. Per quanto riguarda la notizia della Gazza di oggi, secondo la quale la Fiorentina avrebbe offerto a Gomez un contratto da 5 milioni netti a stagione, ritengo sia una balla colossale.
    Forse hanno avuto una dritta sbagliata o l'hanno capita male e a Gomez sono stati offerti 5 - 5,5 milioni LORDI l'anno.

    RispondiElimina
  5. Sei tu che perdi le giornate inutilmente non sapendo leggere, Lud: Pradè non parla di sei mesi, ciò che ti veniva contestato (come da citazioni che apporti), né di girone di ritorno intero, come dicevi tu, quindi perché cerchi le figuracce come al solito? La mia risposta è perché sei malato.

    RispondiElimina
  6. Non ci capisci niente Lud, e mai ci capirai una mazza di calcio. Spero sia l'unica materia in cui sei carente, anzi, ne sono certo. E non si vive di calcio. Tu no di sicuro.

    RispondiElimina
  7. E' ovvio, Anto, che lo cediamo e ci farà un bel gruzzolo. Piuttosto, spero/immagino che Pasqual non punti i piedi per un rinnovo contrattuale oneroso: già prende ben troppo (1,1)- E' un uomo-spogliatoi e ce lo teniamo, ma se vuole allungamento deve ridurre le pretese anziché gonfiarle.

    RispondiElimina
  8. E' come Colantuno che ha indicato Gabbiadini prima punta senza avercelo mai messo. Tu ti pasci delle dichiarazioni e basta, non ragioni col tuo cervello perché se devi spiegare cosa vedi in una partita, semplicemente, non sai costruire un ragionamento o descrivere a cosa hai assistito. Come potresti d'altronde.....

    RispondiElimina
  9. Che lui riporta a pappagallo perché altro non sa discernere, se Pradè o Montella affermano che abbiamo giocato con il 3-4-1-2 lui, da diligente scribacchino, riporterà che è il modulo nuovo del calcio moderno. Non vede (nel senso che non legge se non quello che crede, sbagliando, porti acqua al suo mulino), non sente( non capisce cosa gli viene spiegato, avesse l'umiltà d'imparare visto che gli servirebbe), non parla (di costruire un ragionamento tattico suo, o di spiegare, senza mezzi termini, come e cosa ha fatto un giocatore in campo è fisica quantistica) e non è una scimmia.

    RispondiElimina
  10. Anto penso anch'io che può esser solo una puttanata delle Gazzetta, perchè 10 milioni lordi sono circa 1/6 del fatturato di base della Fiorentina, e credo non potremmo permettercelo neanche se fosse un extraterrestre. Per portare a Firenze uno che già guadagna 5 milioni netti l'anno, innanzitutto serve il suo gradimento estremo per la piazza, e l'unica via per colmare il gap tra vecchio e nuovo ingaggio è trovare qualche escamotage sui bonus legati ai risultati, sui diritti d'immagine, e una buonuscita a carico del club che vuole cederlo.
    Lud, ma io volevo sapere se tu riprenderesti Cerci, non cosa farebbe Pradè, che con l'acquisto di Joaquin penso abbia già espresso il proprio parere.

    RispondiElimina
  11. Fagli leggere qualche dichiarazione prima di riportarla Vita, finché non è confortato dal ciuccio non esprime parola, certo che sei un sadico di nulla!!!!

    RispondiElimina
  12. La mia risposta è che siete malati voi e di brutto, se perdete tempo a spaccare il capello in quattro con vocazione al bizantinismo spinto. E la figuraccia è tutta tua Blimp, che provi ad aggirare con mezzucci mediocri una dichiarazione di una limpidezza unica e incontestabile.

    RispondiElimina
  13. Siamo da un po' dietro la lavagna io e Pradè Leo. Attediamo che tu ritorni per impartirci la lezione quotidiana sui moduli. Pradè chiede se gli concedi di andare in sala stampa senza il cappello d'asino. Sarebbe generoso da parte tua.

    RispondiElimina
  14. La dichiarazione di Pradè è chiara, sei tu che la adatti a un contesto sbagliato per far polemica e perché sei un pazzo paranoico: tu la opponi infatti a citazioni in cui ti si muove l'appunto che non è da sei mesi che la Fiorentina adotta il 4-3-3. Al solito sei attorniato da utenti che ti guardano come a un caso pietoso: ma ci godi?

    RispondiElimina
  15. «uomo-spogliatoio», qua sotto. Visto che la polemica che hai attizzato infuria, Lud, aggiungerò di mio che, pur considerando ben più limitato che i sei mesi che ti contestavano il periodo in cui abbiamo adottato il 4-3-3, pur ritenendo un 3-5-2 il modulo adottato a Pescara (per aver visto io il match...), pur ritenendo che il 4-3-3 (come spesso ti ha ripetuto Jordan) si trasformasse in 3-5-2 in partita, sono d'accordo che la Fiorentina abbia mutato modulo, se è solo questo che con goffaggine volevi rivendicare. Ma l'appoggio esclusivo che fai su fonti scritte, che peraltro travisi quasi sempre come si rimarca in quest'ultimo caso (cfr. miei tre post sottostanti), a dispetto dell'autopsia è ingenuo, soprattutto da parte di uno storico, che dovrebbe saper vagliare l'attendibilità delle sue fonti e il loro vario interesse di parte e la loro varia lacuna di ottica (metti conto, l'esempio di Colantuono che ti è stato validamente contestato: le parole e i fatti).

    RispondiElimina
  16. La stampa, oramai da oltre venti anni, ha abituato i lettori, gli utenti ad avere in pasto ciò che loro vogliono, soddisfando così quel bisogno quasi nevrotico della "notizia quotidiana"; abbiamo imparato (e a che cazzo serve l'esperienza? Soloa trombare meglio, con più intensità e non emotività??) che il giornalismo, soprattutto quello sportivo è pieno di non-notizie, di scarti, di avanzi, di bufale. L'errore macroscopico è prendere per oro colato, per vero un qualcosa, una frase e decontestualizzarla; l'esercizio migliore è quello di stare attenti ai verbi usati dai giornalisti sportivi, verbi al futuro ma tutti tutti ipotetici, che sfiorano l'ootativo greco, il periodo dell'impossibile! Sono fiero di guardare poco la tv, quello strumento che ha reclutato gente che altrimenti, in altre epoche, avrebbe fatto lo strillone per vendere giornali in strada...come alcuni di noi senza web, reclusi a scrivere al caro amico lettere intrise di inchiostro al limite a digitare su una bella Olivetti, che non era un succedaneo dell'ulivo di Getsemani, luogo dove dovrebbero recarsi tutti i cronisti in cerca del miracolo, della notizia che non c'è, che non arriva. E allora ecco la croce quotidiana di chi deve inventare il pasto quotidiano, la balla, la boutade; il calciomercato italiano e desolatamente fermo, immobile, mummificato ma nessuno vuole scriverlo, descriverlo, conclamarlo....solo la Fiorentina si è recata al capezzale del moribondo, iniettando già degli acquisti nelle vene indurite di un mercato che una volta era all'Atahotel, oggi è come un vecchio Atari, giocho di culo, lento, da reiniziare ogni volta daccapo. Troppo bello: la Fiorentrina (due anni fa) vendeva ed era dismissione, il Milan oggi vende ed è restyling...la viola compera giocatori a parametro zero ed è "poca voglia di investire", il Milan compera a parametro zero ed è "affare"...la Fiorentina vuol fare rispettare i contratti ed è "tattica suicida che depaupera la forza della squadra", il Milan minaccia provvedimenti a chi non si adegua ed è "segno di grande società"....i DV fanno gli oculati e sono "braccini", gli Agnelli non tirano fuori i soldi e sono "sagaci"....Ramadani tira la corda ed è "mosso dalla Juve", Raiola ricatta e minaccia le squadre dei suoi assistiti e "mica è uno fesso"....la Fiorentina gioca bene e l'avversario "non era in giornata", il Milan gioca male ed è "squadra che sa soffrire"....il Milan arriva terzo ed è "capolavoro", la Fiorentina è quarta ed è "impresa"...la Fiorentina vincerà lo scudetto e sarà "inaspettato", la juve arriverà dietro è sara stata "concentrata sulla CL"....Le notizie oramai sono piatte, come quelle donne piatte, senza seno che si recano dal tatuatore per farsi scrivere sotto il collo "Davanti". Io preferisco volumi e contenuti e allora rimango sull'isola Sitollockiana, vi adoro tutti. Garantito 100% Sopravvissuto. ("Balotelli ti piace la donna con tante tette?"..."No, preferisco guella con due soli seni...")

    RispondiElimina
  17. Ma non mi appoggio a fonti scritte in prima battuta. Io dico la mia, poi se me la contestano provo a cercare, e spesso trovo, una fonte significativa che la confermi. Quindi il procedimento è opposto. Preciso che io non leggo giornali sportivi, non guardo blog come quelli di Guetta. Se poi fossi uno a cui piace andare al di la' di ciò che sa per farmi bello potrei scrivere tranquillamente che c'è un centravanti straordinario di sedici anni in Uruguay che appare su you-tube mentre palleggia. Ma non lo scrivo mai! Non voglio tornare su Gabbiadini punta centrale, ma non avevo portato a sostegno solo il parere di Colantuono ma anche quello del procuratore. L'equivoco nasce esclusivamente dal fatto che il giovane Gabbiadini si è adattato a giocare in un ruolo che non è il suo per far posto a Denis a Bergamo e poi a Gila.

    RispondiElimina
  18. Su Cerci concordo con Pradè: ha avuto una maturazione notevole umana e tattica, grazie a Ventura. Ho già detto che Prandelli lo sa utilizzare molto bene. Io l'avrei lasciato a Torino un altro anno in previsione della trattativa complessa che potrebbe accendersi l'anno prossimo su Cuadrado. Se invece c'è la certezza che Cuadrado resti, non vedo ragione di tenerlo considerando che c'è anche Joaquin. Cerci inoltre a Firenze non si è trovato bene e non ci vuole tornare. Cuadrado non sembra a rischio perchè dirigenza e allenatore lo considerano imprescindibile ben più di Ljajic a quanto pare e gli prospettano ponti d'oro. Non è nostro del tutto, però, e questo non è un dettaglio.

    RispondiElimina
  19. Guarda, Lud, che Deyna è un grandissimo conoscitore di calcio sudamericano e che non fonda i suoi giudizi su qualche spezzone di youtube, di cui anzi dichiaratamente diffida. Io stesso, quando mi è successo di farvi ricorso (ad esempio per Sommer) ho sempre denunciato la palese limitatezza della prova, nonostante la sua utilità. Sopra grandioso, difficilmente superabile, elzeviro da altri tempi: se Pollock fa le bizze in scadenza di contratto c'è il rimpiazzo!!!!

    RispondiElimina
  20. L'acquisto di Joaquin è segnale chiaro, proprio ad orientare il futuro di Cerci, col quale (venduto) pagheremo Joaquin e la prima tranche di Gomez o chi per lui.

    RispondiElimina
  21. Vedi BLIMP, il Sitollock mi omaggia ogni 4 o 5 minuti, basta guardare il piccolo banner che esce fuori quando uno scrive...appare la scritta "nuovo commento sopra" e quel sopra è un'indicazione precisa, come un ologramma che garanrisca la genuinità del prodotto...mica appare la scritta "nuovo commento gat" oppure 2nuovo commento nuvolaviola"...ah ah ah ah ah ah....("Balo! che bigolo!"..."Bigolo perchè in doccia acqua fredda!"...ah ah ah ah ah supermario!)

    RispondiElimina
  22. Non ho parlato di Deyna, che oltre competente è sempre garbato e gentile con me. Mi premeva solo far notare che se un incompetente vuole farsi notare con notizie pescate dai giornali può farlo tranquillamente. Basta appunto copiare le notizie di qualche sito inglese o del Clarin e poi andare a visionare il filmato su youtube. Stranamente invece io parlo quasi esclusivamente di giocatori in forza alla Fiorentina che ho visto. Comunque non voglio passare per un tecnico competentissimo. Sono solo un appassionato ma attento ed intelligente, credo e spero.

    RispondiElimina
  23. Il fratello scemo di Marmotta scopre finalmente le carte (ahahahahahahahahah!):

    «13/06/2013 10:47:19 i'giannelli se Juju ha fatto quell'intervista alla gazzetta significa che il passaggio alla Juvetic e' ormai questione di giorni... Si tratta solo di scoprire quale è la contropartita che ha scelto montella... Marrone? non lo conosco molto bene per dare un giudizio. Il talento c'è ed è sotto gli occhi di tutti La cosa che fa riflettere è che e' un 23enne che per essere considerato un talentino ha giocato molto poco... Giovinco visto in prospettiva ma anche al presente sarebbe la scelta piu' azzeccata, Gabbiadini a parte, ma per arrivare a Giovinco loro non darebbero piu' di 10 milioni cash. Giovinco lo valutano giustamente credo almeno 16 milioni [ahahahahahahahahahahahahahahahah! Scusate la glossa!]... Forse ci serve poco se c'e' Ljajic e Yakovenko a sinistra, oltre a Rossi, quindi andrei su Quagliarella, ma non avrei alcun dubbio. Facciamo finta che Gomez arrivi... Quagliarella e Gomez son meglio di Denis e Gomez. Avresti 2 punte centrali con caratteristiche diverse l'uno dall'altro. Poi Quagliarella ti puo' fare la seconda punta e volendo pure l'esterno mentre Denis è un cecchino puro. Non sarebbe male nemmeno lui come riserva pero' eh... Poter tenere Denis in panca sarebbe quasi un lusso, cosi' come Quagliarella. Montella sa gestire tanta gente forte. Sarebbe un bene, li metterebbe tutti in competizione.. Ne esce fuori che se vuoi il posto da titolare devi sempre essere al 100%».

    RispondiElimina
  24. Apro soltanto adesso il computer e mi trovo già una ventina di post scritti o provocati dal solito noto. Questo di sopra del Colonnello risponde a quasi tutto quel che avrei detto anch'io, vorrei solo aggiungere un commento generale e cioè che l'errore di base è proprio affidarsi come alla Bibbia ai numerini. E' una cosa che nella necessità di sintesi di un'intervista può anche essere usata, ma che nasconde sempre una realtà ben più variegata che mi sono sforzato in parte di spiegare nel caso della Fiorentina. Illusione, dolce chimera! no, noi si gioca il 4-3-3 da sei mesi e Cuadrado è un'ala destra, è l'equivalente di Cerci! Pradè è un DS che deve tenersi aperte tutte le opportunità,. compresa quella di ripigliarlo Cerci, visto che la situazione è da definire. In questo contesto non può che apprezzarlo, considerarlo appetibile, giustificare il suo allontanamento con un modulo che non lo favoriva e dichiarare per contro che con un modluo diverso è giocatore interessantissimo Non può tirar fuori la lavagna e spiegare come gioca la Fiorentina o chiamare Montella a farlo perchè in dieci parole deve rispondere a una domanda e mandare un messaggio. Montella l'ha fatto in altra occasione ed ha detto quel che ti dico io, ma quello non conta, quello lo cancelli. Se ti occupi di storia come fai col calcio non vorrei dipendere da te per impararla.

    RispondiElimina
  25. Intelligente? sembra proprio di no, almeno in questo campo dai tutt'altra impressione. Attento? a quello che ti pare e basta. Appassionato? di sicuro sì ma soprattutto al tuo ego. Passare per tecnico competentissimo ti piacerebbe ma rientra nel campo dei sogni perché il giochino continua ad esserti abbastanza oscuro e non hai nemmeno l'umiltà per cercare di impararlo.

    RispondiElimina
  26. Il giovane Gabbiadini è andato a giocare in un ruolo che non è il suo nelle non frequenti apparizioni in serie A e tu che guardi solo la Fiorentina, che non leggi giornali sportivi, qual è il suo ruolo lo sai apriori. Ti ho chiesto quante partite hai visto di Gabbiadini e non hai risposto, però, siccome poi hai detto che guardi solo la Fiorentina penso che in diretta tu non l'abbia mai visto. L'hai sognato la notte?

    RispondiElimina
  27. Colonnello, io credo che il Giannelli, così come california e sfiammatori vari che impestano la cloaca sia gente pagata dal sitone per provocare e dunque ottenere più contatti, ergo pubblicità, ergo dindini. Sono nel giusto oppure sbaglio?

    RispondiElimina
  28. Tatticamente penso non ci sia neanche un pelo pubico che ti accomuni a Pradè, mi pare che il presuntuoso sia tu coma al solito. Se continui così i moduli che dovrai riempire, o che ti riempiranno, saranno altri.

    RispondiElimina
  29. Io intanto sono prossimo al malore, a leggere articoli che vorrebbero Pizarro sostituito con Lodi o Cigarini...Fortunatamente di rado queste voci che si protraggono per mesi poi si concretizzano.

    RispondiElimina
  30. sei nel giusto MC Guire, se dal sito o altri non so, ma sono pagati e in molti casi clonati, cioè son molti meno di quelli che sembrano. Che il sito li paghi ad esempio mi sembra strano, fa prima ad inventarseli.

    RispondiElimina
  31. Deyna, a me Lodi invece non dispiace, certo non è Pizarro, ma comunque ha classe, esperienza (non internazionale, però), tecnica, carattere, buona visione di gioco, più fisico di Pizarro e calcia bene le punizioni. Mi sembra meglio di Cigarini, per dire. Inoltre conosce bene il calcio italiano, a differenza di Parker, Strootman (carissimo, questo, fra l'altro) o altri di cui si parla.

    RispondiElimina
  32. Se pagano ci vado io a piantargli un casino dietro l'altro, se sacrificano il dibattito sull'altare dello share e delle clicckate gliene possiamo garantire diverse migliaia eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  33. A me non dispiacerebbe neanche Cigarini, in un contesto di squadra come questa son sicuro che farebbe la sua porca figura. Si vede (voi) Pizarro come il faro della squadra ma 'sto faro era ai margini del City e della Roma, stava per tornarsene in Cile a svernare e dopo un'annata straordinaria è tornato sotto i riflettori cercando di monetizzare al massimo l'ultimo contratto e lasciarci in braghe di tela. A me uno così non piace per principio, è solo grazie a questo impianto di gioco che ha rispolverato gli ottoni, va per i 35 e non credo che un giovane, conscio di doverlo sostituire, con dei mezzi tecnici discreti (e Cigarini li ha, è un '86 oltretutto!) non possa arrivare, non dico allo stesso rendimento, ma giù di li. Niente vieta pensare che se abbiamo resuscitato Pizarro si possa far sbocciare un talento come quello di Cigarini. Se poi arriva di meglio, per carità.

    RispondiElimina
  34. Pizarro, che a Roma aveva avuto nell'ultimo periodo problemi fisici cronicizzati, penso lo abbia resuscitato Zeman con la sua preparazione, che ha consentito a Totti di fare il campionato che ha fatto...Qualche ricadutina ce l'ha, ma è tornato ad essere fisicamente affidabile, e nei suoi cenci è il miglior regista puro al mondo, poche palle. L'impianto di gioco della Maquina lo valorizza, ma è più lui a fare la Maquina che il contrario. E lo si è visto quando è mancato, anche se nel mezzo ci metti uno come Borja non è la stessa cosa. Lodi ha piede e calcia bene, il gioco lo vede, ma è lentissimo e fisicamente nullo, specie in interdizione; Cigarini ha buone geometrie, ma manca della personalità, del piede, del genio del grande regista, e in recupero palla anche lui va in crisi. Del resto uno a 29 anni gioca a Catania, l'altro a 27 è a Bergamo, dopo aver completamente fallito a Napoli e a Siviglia. Se voglion prendere uno pronto, sarei per Extebarria, che ha grinta, recupera palla, ha geometrie, corre, ed ha una bella botta da fuori. Spero però resti il Pek, come lui non ce n'è.

    RispondiElimina
  35. Intanto togliamo dalla rosa Migliaccio, solo questo è un gran salto di qualità...Da lodare comunque per l'impegno profuso.

    RispondiElimina
  36. Non mi pare che Zeman lo abbia stra-allenato, di fatto, dopo un annata incolore al City, giocando mai (5 partite e neanche intere) , la Roma gli ha rescisso il contratto senza tanti complimenti pur di sbolognarlo liberamente. Praticamente un due anni da simil pensionato, difatti voleva tornarsene in Cile, Deyna, non al Real. Miglior regista puro al mondo è un'iperbole, se lo fosse stato e lo fosse ancora non andrebbe in Russia per strappare l'ultimo ingaggio d'oro, siamo seri.

    RispondiElimina
  37. Al dott. Daniele Pradè
    c/o A. C. Fiorentina
    Viale Manfredo Fanti
    Firenze
    e p.c.
    Al dott. (?) Leo, Lastra
    e al prof. Blimp, Firenze
    o dove diavolo sta

    Oggetto: sue improprie dichiarazioni
    Egregio dott. Pradè sono venute a conoscenza di sue improprie dichiarazioni alll'emittente televisiva Sky il giorno 12/5/2013, relativamente al fatto che la Fiorentina, da un certo punto della stagione abbia praticato uno schema di gioco noto come 4-3-3. in proposito vorrei osservare che l'errore di base è proprio affidarsi come alla Bibbia ai numerini. E' una cosa che nella necessità di sintesi di un'intervista, e La comprendo, può anche essere usata, ma che nasconde sempre una realtà ben più variegata. Lei è un DS che deve tenersi aperte tutte le opportunità, compresa quella di ripigliare Cerci, visto che la situazione è da definire. In questo contesto non può che apprezzarlo, considerarlo appetibile, giustificare il Suo allontanamento con un modulo che non lo favoriva e dichiarare per contro che con un modulo diverso è giocatore interessantissimo. Ma Ella non può può tirar fuori la lavagna e spiegare come gioca la Fiorentina o chiamare Montella a farlo perchè in dieci parole Lei deve rispondere a una domanda e mandare un messaggio. Ma Montella l'ha fatto in altra occasione ed ha evidenziato l'errore da Lei ingenuamente commesso.
    La prego quindi vivamente in futuro di abbandonare queste semplificazioni indebite e non degne di un autentico intenditore di calcio.
    La ringrazio anticipatamente per l'attenzione prestatami e Le porgo i miei più cordiali saluti.
    Suo Jordan
    Firenze, 13 giugno 2013

    RispondiElimina
  38. Gliela spedisci Jordan e ve la vedete tra di voi. Ciao. LZ

    RispondiElimina
  39. Cazzo, Lud, dopo aver parlato per anni a nome di Prandelli adesso scrivi lettere a nome di Jordan! Ma nemmeno Zelig di Woody Allen! E il francobollo chi lo mette, il Chiari? E' per questo che ci ha lasciato! Ahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  40. IThey say we're young and we don't know
    We won't find out until we're grown
    Well I don't know if all that's true
    'Cause you got me, and baby I got you

    Babe
    I got you babe
    I got you babe

    They say our love won't pay the rent
    Before it's earned,
    Our money's all been spent
    I guess that's so, we don't have a pot
    But at least I'm sure
    Of all the things we got

    Babe
    I got you babe
    I got you babe

    I got flowers in the spring
    I got you to wear my ring
    And when I'm sad, you're a clown
    And if I get scared, you're always around

    Don't let them say your hair's too long
    'Cause I don't care,
    With you I can't go wrong
    Then put your little hand in mine
    There ain't no hill or mountain
    We can't climb

    Babe
    I got you babe
    I got you babe

    I got you to hold my hand
    I got you to understand
    I got you to walk with me
    I got you to talk with me
    I got you to kiss goodnight
    I got you to hold me tight
    I got you, I won't let go
    I got you to love me so
    I got you babe
    I got you babe
    I got you babe
    I got you babe

    RispondiElimina
  41. DEYNA, Pizarro e Pirlo sono due magistrali allenatori in campo ma proprio perché magistrali sono ineguagliabili; entrambi interpreti di un ruolo cardine e fondamentale, che implica fondamentali enciclopedici, fosforo a ciclo continuo, velocità d'esecuzione da mangusta. Punto. Il resto, di quello che bazzica i campi italiani, non sono ne surrogati ne cloni, giusto onesti pedatori. Tra gli onesti pedatori (tirando fuori Nnainggolan, porca Eva, spacciato per regista quando dai tempi di Piacenza é intendittore con piedi buonissimi, quindi all'uopo spostabile ma solo pro tempore) rimane Lodi, carriera e gavetta fatta come si deve, piede con guanto di velluto, lancio effettuato come un tiro da tre di Oscar (dio delle triple nel basket), cervello sempre "on" con lucidità estrema e capacità di far girar palla, senza mai perdere il filo, senza mai impappinarsi. Lui é un ottimo regista e lui come Pirlo é lento, lui come Modric (uno da Maquina! Lui si!) piroetta con la palla, lui come XaviAlonso privilegia il contenuto del passaggio piuttosto che la spettacolarità (cfr.Pirlo). Non voglio scrivere che Lodi valga quanto gli assi citati ma solamente affermare che Lodi può essere uno da Maquina, col giusto prezzo. Pizarro ugualmente non é veloce, basta guardare quanti metri gli ha dato Montolivo nella cazzata secolare di Fiorentina-Milan. O vogliamo dire che Montolivo sia uno veloce? La garanzia che non verrà Lodi é data dal fatto che se ne scrive troppo, un po' come di Gomez (e infatti l'affare Gomez mi spaventa solo per il troppo parlare...).

    RispondiElimina
  42. Chrissy Hynde dei Pretenders, promo Bbc transciption Services 12" scartato dalle radio poiché la cantante era implicata in una strage, anni prima. Charlie Gillet le fa un monumento con la Honky Demos brodcast. Rilancio e successo.

    RispondiElimina
  43. Chiaramente cover della vecchia zia di Balotelli, Tinona Nostra Turner.

    RispondiElimina
  44. Ma Gomez, Foco, ti piace o, se ricordo, hai qualche perplessità su di lui nel Wunderteam? Su Lodi mi sembri esporti molto: per quel ruolo nella Fiorentina è troppo discontinuo nel corso della stessa partita e inferiore alla gamma desiderabile. Il prezzo poi non mi sembra quello giusto.

    RispondiElimina
  45. La sparata della «Gazzetta» sui 5 milioni di contratto a Gomez ha, a mio avviso, il solo scopo di sabotare l'affare, mostrando poi la nostra inadeguatezza a conti fatti. Il silenzio della Fiorentina è d'oro, davanti a questo dimenarsi di lacchè.

    RispondiElimina
  46. La moglie di Del Piero é rientrata dal giardino con una rosa con diametro di 70 cm e gambo di due metri...."Alessandro la smetti di pisciare in giardino?!?!?"......eeeeh...'sto doping...

    RispondiElimina
  47. Ah, eri tu Sopra su Lodi... Disqus ti spacciava per Foco.

    RispondiElimina
  48. Sono scadute le 48 ore che Brova dava per la chiusura dell'affare Gomez... Al solito, il parolaio si era scolato quattro gin tonic d'un fiato, prima di parlare.

    RispondiElimina
  49. La mia talpa "ben informata" ma sparaminchiate (colui che ieri mattina mi aveva detto che Ljajic va via, Jovetic al Chelsea, e che sono già praticamente presi Gomez, Joaquin, Ilicic e Julio Cesar), Colonnello, beve più di lui ma ne azzecca anche di più!

    RispondiElimina
  50. Ah ah ah ah ah te lo concedo Lud, quando tenti di fare lo spiritoso sei pure peggio di quando tenti di ragionar di calcio, insomma, ti squalifichi da solo a mandare in goliardia quando non sai più ribattere ai punti che ti sottopongo, finiti gli argomenti ?! ah ah ah ah ah ah

    RispondiElimina
  51. Il Marchese Martelloni beve più di tutti e due messi insieme ma non ne sbaglia una di calcio perché di calcio se ne frega, Vita.

    RispondiElimina
  52. Quando hai fatto una cazzata come quella di Pizarro su Montolivo, in perdita di equilibrio, poi non lo recuperi più, nemmeno fosse Socrates. E quel giorno il Pek giocò con la schiena bloccata. Sullo stretto Pizarro non è affatto lento, non solo nelle piroette, ma anche quando parte in verticale tra due uomini, va via bene. Lodi sarebbe una copia sbiaditissima, di più porta solo i calci piazzati, tutto il resto lo sottrae, spero non puntino su di lui. Tra l'altro il Catania chiede un'esagerazione. Tra i giocatori già pronti abbordabili, a me piace tanto Extebarria, meno classe rispetto al Pek, ma tanta sostanza, grinta, corsa, bravo a trovare le verticali e al tiro. Jordan, hai visto? Marcelo Moreno al Flamengo, peccato, poteva essere buono per noi. Anche col Cile gol da centravanti di razza...

    RispondiElimina
  53. Quando vorrà unirsi ai festerggiamenti per lo scudetto, digli che è troppo facile diventare tifosi solo quando si vince!

    RispondiElimina
  54. Se il Marquis porta qualche fiha fresca che coltiva nel suo vivaio - che sono sicuro cura in qualche soffitta al riparo da sguardi indiscreti - per me può benissimo dichiararsi tifoso viola da una vita.

    RispondiElimina
  55. A proposito di veggenti alcolisti, dopo aver segnalato la presenza su facebook del gruppo «Michele Criscitiello l'uomo che non capisce un cazzo di pallone», rinvio alla voce di Nonciclopedia sull'ipointelligente ballista berciante dialettofono: http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Michele_Criscitiello.

    RispondiElimina
  56. Attenzione, che se qualcuno apre una pagina di Nonciclopedia sul Traversi poi accusan te, ahah

    RispondiElimina
  57. Deyna, di fronte a compito così gravoso cecidere manus, più volte.

    RispondiElimina
  58. Sei un veggente seppur non alcolista, Deyna, perché è proprio in una soffitta, con una larga chiazza di umido che la deturpa, che il Marchese sta coltivando una twentythree, quindi per te quasi fracida immagino.

    RispondiElimina
  59. Anche la pagina su Merdolivo non è male, a partire dalla citazione iniziale!

    http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Riccardo_Montolivo

    RispondiElimina
  60. Difficile capire se Ambrosini possa essere parassita oppure urea agricola per la nostra pianta viola....("Balo! Al mare sono arrivati i tedeschi!" "allora bisogna avvisare i bartigiani

    RispondiElimina
  61. LELE



    Riferito a ieri, no, JORDAN, sai icche', io non mi fermo a qualche cahata di
    Neto, che ci sta, ho visto una prodezza vera, quella sul colpo di testa
    di Di Natale in coppa, e anche ottimi riflessi in diverse occasioni,
    pero'mi chiedo come mai Montella che l'aveva sotto gli occhi tutti i
    giorni, l'unico in questo caso che abbia una panoramica completa e
    reale, l'abbia rispedito in panca dopo una papera, da qui la conseguente
    deduzione che tanto bravo non sia. Comunque Agazzi vale 2 Viviano, stai
    sicuro e se ientrassero un po' di quattrini prenderei pure Naingollan.
    Ho seguito anche il buon campionato di Julio Cesar, non fenomeno, ma di
    sicuro affidamento. DEYNA, ho avuto modo di parlare con chi ne sa, e la
    conferma e'stata piu' che buona, cioe' lo spogliatoio e' sano, e nessuno
    straborda la sera. A mia domanda esplicita su Toni, che col prete che
    faceva fare i cazzi suoi a tutti non rappresentava modello di
    comportamento serale, mi han detto che all'inizio si era messo in riga,
    poi da Dicembre aveva ripreso nell'andazzo alcolico prandelliano ed i
    risultati, differenti dalla prima parte, son li' a confermarlo.



    Lele

    RispondiElimina
  62. Ahahaha sì, quella su Montolivo la conoscevo...Il Marquis Martelloni - di cui è un vero peccato non poter vedere immagine - lo vedevo in effetti in una soffitta alle prese con giovinette da corrompere ed instradare a turpi pratiche. Peccato solo che non dipinga, facendole posare. Il 23 [numero di culto] di per sé non è così disonorevole, è pur sempre gioventù, e poi quel che conta è il mostruoso divario di età che immagino, ahahahah

    RispondiElimina
  63. Non ci penso nemmeno a mandargliela per una serie di motivi: 1) le lettere me le scrivo da solo e non ho bisogno di scribacchini di sorta 2) come al solito non hai capito nulla tanto è che sbagli completamente l'oggetto. Mai ho definito "improprie" le dichiarazioni di Pradé. Ho ben spiegato ma tu o non leggi o hai capacità di seguire molto limitate, che nel suo caso "necessità di sintesi" può anche portare ad usare espressioni riassuntive e schematiche, volendo con questo mettere in rilievo la differenza col tuo caso che tu sì, consideri i numerini come la Bibbia del sapere. 3) le semplificazioni quindi non sono affatto indebite nel caso di Pradè, è indebito il farci riferimento al tuo caso patologico, ma su questo Pradè poco ci può fare.

    RispondiElimina
  64. Deyna, la conoscevi?!?! Comunque sia, se la vedono a Bordighera scattano le manette per vilipendio della religione.

    RispondiElimina
  65. Grazie Lele per l'aggiornamento, uno come Toni, alla sua età, certo non può permettersi stravizi notturni senza risentirne. Amici romani mi dicono di Osvaldo - non dò per caduta quella pista, io - secondo loro sarebbe vittima del suo carattere guascone e poco incline al ruffianesimo, perché a parte dedicarsi alla fiha non beve né ha altri vizi, rispetto ad alcuni suoi compagni di squadra è quasi un santo. Anche nello spogliatoio, a parte qualche sfuriata, sarebbe a detta loro un elemento positivo, tanto che ha molto aiutato Destro [suo rivale diretto] nel suo periodo negativo, invece di cercare di affossarlo.

    RispondiElimina
  66. Radio Bologna International (buone trasmissioni sportive) lo speaker "Non capisco...la Gazzetta Dello Sport sembrava dovesse portare lei stessa Jovetic alla Juve, per un mese c'ha scassato i maroni ed ora non scrive più niente....Ora esce col titolo su Gomezzzzz....credo proprio che ci sia una strategia dietro queste notizie....socci'a!". Se l'hanno capito anche gli allievi di Yo le Supremo....

    RispondiElimina
  67. Sì, Nonciclopedia sono anni che lo seguo, ogni tanto esce qualcosa di carino. Questa è la pagina su Forrest Giamp, nel caso te la fossi persa

    http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Giampaolo_Pazzini

    RispondiElimina
  68. "A Bergamo Giampaolo conosce Riccardo Montolivo, altra giovane promessa dell'itticoltura italiana, con il quale condivide la passione per Una mamma per amica".

    Ahahahahahahahahahahaha

    RispondiElimina
  69. Stavo per segnalartela, Deyna, ed è superiore a quella sul Monto. Mi chiedevo se tu conoscessi la pagina sul fidanzato della ciucciabonghi solo per estorcerti confessione.

    RispondiElimina
  70. Lele credo che l'abbia rispedito in panca per diversi motivi. 1) Viviano se non giocava andava via e si sarebbe trovato col solo Neto e, se gli riusciva, un'altra riserva di poco spessore, a quel punto meglio rilanciare Viviano e tenersi Neto alle spalle. 2) Neto è un portiere di grandi prospettive (a mio parere) ma di attualità tutta da costruire dopo essere stato costretto a due anni di panchina. Lì è l'errore fondamentale, Thibauld Courtois che sarà con tutta probabilità il successore di Cech, il Chelsea non lo ha tenuto in panca ma l'ha mandato a fare un (grande) campionato all'Atletico. Un giovane deve giocare, è in formazione e deve trovare e confermare senso della porta, dell'area, tempi di intervento, trovare sicurezze, tutte cose che in allenamento non si possono affinare, ci vuole il clima partita. Toglierle ad un giovane è come levare il latte a un bambino che cresce. hai voglia di esser bravo nel DNA. Bisognava avere pazienza, si è deciso che non si poteva anche perchè il clima era tutt'altro che favorevole, si metteva in panca o si mandava via l'idolo della curva, quello col giglio sul petto, quello con la figlia che si chiama Viola. Sai quante ne avrebbero perdonate al giovane brasiliano? Già prima, a parte le due innegabili cappelle di Catania e Udine, ogni goal preso era colpa sua. Perfino quelli col Pescara o quello col Napoli di Cavani (qualcuno scrisse che aveva poca spinta di gambe!). Poi può darsi che i rapporti si siano deteriorati, le ultima dichiarazioni del procuratore non mi son sembrate molto pacifiche, ma è anche comprensibile.

    RispondiElimina
  71. http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Vegano

    RispondiElimina
  72. Stefano Colantuono, allenatore dell'Atalanta, ha parlato di Vincenzo Montella e della Fiorentina ai microfoni di Radio Toscana: "Lo scorso anno la Fiorentina ha disputato un campionato eccellente, grazie a Montella che ha messo in pratica ciò che di buono era riuscito a fare nelle sue parentesi alla Roma e al Catania. La squadra viola ha espresso un ottimo calcio e sono stati in lotta fino all'ultima giornata per la Champions League. Anche se Jovetic se ne andrà sono sicuro che la società gigliata allestirà una squadra di primissimo livello, grazie alla quale la Fiorentina potrà dire la sua nel gruppetto di squadre subito dietro alla Juventus. L'anno prossimo mi aspetto un campionato avvincente ed equilibrato. Ah, una cosa ci tengo a precisare, Gabbiadini è un centravanti puro, che sia ben chiaro".

    RispondiElimina
  73. Nonciclopedia talora non è corretta politicamente. Io non sono un fautore del politicamente corretto in assoluto, ma voci come quella su Anna Frank, i campi di sterminio lo strage ferroviaria di Viareggio possono risultare molto irritanti per non dire peggio.

    RispondiElimina
  74. LUD, il tormentone é la tua missione sulla terra.

    RispondiElimina
  75. Nonciclopedia é storicamente, da mission depositata presso le istituzioni, scorretta; nasce per avere proprio quel ruolo, essere scorretta.

    RispondiElimina
  76. O Deyna che ti ci metti anche te a fare i'rizzacazzi? ora quello ricomincia! Poi tu ci parli te!

    RispondiElimina
  77. Si dice che nella fatidica estate 1983 Lud, sprofondato sotto il sole in una sdraio viareggina, cercasse invano di decifrare il modulo della Fiorentina di Picchio De Sisti: era un 4-3-3 con Bertoni e Iachini larghi a supportare il centravanti Monelli e i frequenti arretramenti di Oriali sulla linea difensiva, o i rientri del buon Pasquale a centrocampo e Lele a farsi i cazzi suoi tra Pecci e Antonio scompigliavano il tutto? Per sciogliere la tensione buttò giù un motivetto tormentone, che fece cantare da due sciroccati raccattati sul bagnasciuga. Ben presto lo passavano notte e giorno tutte le radio, si chiamava "Vamos a la Playa".

    RispondiElimina
  78. Mi spiace Sopra a Viareggio, città con cui ho rapporti non abbiamo digerito quella voce sulla strage del treno visto anche che gli eventi erano molto recenti.

    RispondiElimina
  79. No, Sopra, la su'missione sulla terra l'è quella di fa' le prove statiche di resistenza scrotale di noantri! e siamo di già alla deformazione plastica, superato lo "yield point" non si tornerà più alle dimensioni originali, ci vorrà la carriola pe' strascicassele dreo!

    RispondiElimina
  80. A quel tempo in effetti non solo non si parlava di numerini, ma il modulo era uguale per tutti e i numeri erano stampati sulla maglia per la gioia degli spettatori: Riva aveva il 9, Bertini il 4, e a me pare De sisti il 10 in nazionale come nella Fiorentina ma forse qualcuno mi può venire in aiuto. E Domenghini naturalmente il sette che poi lasciò in eredità a Causio.

    RispondiElimina
  81. Riva se non ricordo male aveva l'11, comunque tu parli del calcio del '70, non dell'83...Quando Picchio assegnò a Massaro il 5, e schierò per la prima volta una difesa a tre [vera] in italia.

    RispondiElimina
  82. Grande prova di autoironia di Antoine Rouge!

    RispondiElimina
  83. Io non ero nato, ma Riva non aveva l'11?

    RispondiElimina
  84. ANTOINEROUGE, mangiata una fiorentina dopo 4 mesi, oramai sto lasciando la carne. Sai cosa dico ai miei figli, per indurli a mangiare meno carne? Ecco la mia frase ( cattivello...eh eh ) "Piccoli balilla, ricordate il film Babe Maialino...? Ecco, quel prosciutto é Babe..."

    RispondiElimina
  85. E loro: "Babbo, o che ti sei rincoglionito? Lo vedi quel finocchio sciapo lì nel piatto? E tu se' te!"

    RispondiElimina
  86. Riva aveva l'11, ma questo non si ricorda nemmeno come si chiama. Tutti giocavano uguale perchè avevan tutti i numeri sulle maglie che identificavano il ruolo, ora giocan diverso perchè uno ha l'88, uno il 30, uno il 18 e così via. Che cazzo c'entrano i numeri sulle maglie con i moduli di gioco lo sa solo lui. Ora se gli dici che Massaro aveva il 5 pensa che fosse uno stopper. Poi non gli far tanta confusione sulle modfiche tattiche fatte alla Fiorentina tra l'81 e l'83, a quei tempi si giocava sempre uguale, i numeri sulle maglie eran sempre gli stessi!

    RispondiElimina
  87. Nell'83 il modulo era uguale per tutti???????????????????

    RispondiElimina
  88. Grandissimo Sopra!

    RispondiElimina
  89. E che c'è di male? Eh eh

    RispondiElimina
  90. Invece la risposta dei miei piccoli aguzzini dei gobbi é "Nooo, papi...peró é buono!" (Finocchio? Fin'occhio, quello é Marotta!)

    RispondiElimina
  91. Tra una rapa-montoliviana del sitone e un finocchio sitollockiano, scelgo il secondo. Tutto platonico, ma vero.

    RispondiElimina
  92. Rispondono più o meno come Lorre in M, Sopra:
    http://www.youtube.com/watch?v=0R87_0XXJyY

    RispondiElimina
  93. http://www.youtube.com/watch?v=l3angN4o508

    RispondiElimina
  94. Sopra, leggi questa, da Violanews:


    «Professionalità, umiltà, impegno’. Cambia decisamente registro Mario
    Balotelli che sceglie ancora una volta il suo profilo Twitter per
    indicare la sua nuova ‘filosofia’ di uomo e giocatore».

    RispondiElimina
  95. COLONNELLO, non twitto ma incaricherò un subordinato di scrivere a supermario "La comunicazione é come l'erotismo, parte dal cervello e proprio per questo sei tagliato fuori. Caro Mario, sei un marinaio senza mare e senza natante, ti imbarchi in discussioni che non sai sostenere. Tu non combatti il razzismo, é il razzismo che combatte contro di te.". (Ora scusate, vado a testare la piscina, questo fine settimana gare di panza sull'acqua...eh eh eh eh naso in dentro e pancia in fuori, vinca il migliore!)

    RispondiElimina
  96. Filosofia, come termine, chi l'ha suggerito a Marietto? Schillaci? Bellomo ex presidente del Monopoli, immortalato da Mai Dire Gol?

    RispondiElimina
  97. 140 caratteri, Sopra!

    RispondiElimina
  98. Com'è l'acqua della piscina del Sopra? Che caratteristiche ha? Conduce.

    RispondiElimina
  99. Tu, Sopra, che conosci travagliescamente molti retroscena di resistibili carriere pubbliche, cosa sai dei calci in culo di quel pirla di Decrescitello, palmare dialettofono, palmare ritardato mentale, palmare incompetente, a soli 28 anni giunto alla conduzione della trasmissione di pelota parlata più seguita d'Italia e direttore del sito più frequentato di calcio mercato? Ci sono rivoli avellinesi-demitiani-mastelliani? Insomma, di chi è figlio? Dico da parte di padre, da parte di madre si sa... ahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  100. Ha già 18 presenze, così giovane, nella sua nazionale. Carattere vivace, sembra.

    RispondiElimina
  101. Centrale difensivo, omettevo di dire.

    RispondiElimina
  102. Se parlano col Basilea possono prendere anche Sommer così ci ci sistema dietro.

    RispondiElimina
  103. Invece non si fa che parlare di Agazzi...

    RispondiElimina
  104. Ha già diverse squadre dietro, anche italiane, è un '91 con esperienza in Europa sia in Champions che EL dove il Basilea è andato abbastanza avanti, quindi sotto i riflettori. E'bravo, bel fisico ottimo in marcatura e con i piedi buoni, qualche volta un po' roncagliano, troppo irrruento. Gioca sia nel mezzo che sulla fascia destra. Non credo però si sia arrivati primi nè che costi poco.

    RispondiElimina
  105. via Jordan non fare il saputo come al solito. Io mi stavo riferendo solo ai moduli identificati dai numerini come li chiami, che sono moda abbastanza recente. Per quanto riguarda i numeri della nazionale del 1970 avevo chiesto aiuto proprio perchè la memoria può non soccorrere se sono passati 40 anni e a quel tempo eri un fanciullino.

    RispondiElimina
  106. sai, quando se ne parla parecchio, non è detto che non sia un falso bersaglio. Zavaglia, agente di Aquilani, ha detto che per il portiere stanno lavorando all'estero. Non so chi gliel'ha detto ma se parla o è scemo o qualcosa sa. Credo che il discorso sia aperto, devono piazzare Neto, chiudere il discorso Viviano col Palermo (che non credo indolore come dicono), e vedere quanto possono spendere.

    RispondiElimina
  107. Nel '70 Jordan aveva 26 anni, fanciullino eri tu.

    RispondiElimina
  108. Il Nipote rifiuta Cagliari nell'affare Agazzi.

    RispondiElimina
  109. Dove l'hai letto?
    Se è vero è preoccupante, non per Neto di per sé, ma per il fatto che significa che la Fiorentina vuole veramente Agazzi.
    Bah, speriamo che abbia ragione Lele.

    RispondiElimina
  110. http://www.fiorentinanews.com/wp-content/uploads/2013/06/netovacanze.png



    (foto scattata da Jordan)

    RispondiElimina
  111. «17/02/2013 20:14:08 Rino_Ceronte Novembre 2012, quando tutti vi eseltavate per vittorie ridicole contro Atalanta e Cagliari, io vi mettevo in guardia su quanto è scarsa questa squadra. Chi aveva ragione?»



    Ma è semplicissimo! Non tu, fava! Ahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  112. Ho visto qualche filmato in più del Basilea, a me Sommer piace, ne blocca poche ma ci arriva spesso, e sui tiri ravvicinati ha più riflessi di boruccone. Molto reattivo di caviglia, nonostante il fisico è inquietantemente esplosivo e seppur giovane vanta già parecchia esperienza a livello internazionale. Di sicuro non rimpiangerebbero Viviano in curva.

    RispondiElimina
  113. A parte che come dice il Colonnello nel '70 avevo 26 anni ed avevo già visto vincere due scudetti, il che non è una medaglia, ma un dato di fatto, tu caso mai fai casino come sempre e ad uno che ti parla della Fiorentina dell' '83 rispondi con i giocatori del '70 e di numeri delle maglie ne parli tu mica noi.

    RispondiElimina
  114. Tacitiana avarizia espressiva degli scozzesi!


    «03/03/2010 01:09:29 McGuire, Barcelona, Catalunya Caro Gianaldo, ti invidio solo come giocatore di boccette. Per il resto proprio no. Di calcio ne hai sempre capito poco e lo confermi in ogni post che scrivi».



    Ahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  115. E' tempo che lo dicono ma penso siano balle. Lui preferirebbe comunque tornare in Brasile, ci tiene ai mondiali e crede di esser più in vista a casa sua. Anto non gli fregare le foto sul sito per dire che gliele ho fatte io. E' in Messico comunque e non se la passa male, almeno sembra, con la fidanzata.

    RispondiElimina
  116. Su Fiorentinanews dicono che è in Brasile, tu sai che è in Messico?
    Parlando seriamente, sarebbe meglio darlo solo in prestito a una squadra di Serie A per vedere come si comporta in un campionato intero (e sono tre anni che si dice), se va in una squadra brasiliana lo si perde definitivamente.

    RispondiElimina
  117. Jordan ma tu sei fanciullo anche adesso, su questo do ragione a Lud. Ad avenne dicea i mi' poero nonno.

    RispondiElimina
  118. Comunque, nel frangente di gioco qui immortalato dalla foto la presa è tecnicamente ottima, senza paragoni migliore di quella con l'Udinese (ahahahahahahahahahah!).

    RispondiElimina
  119. Anni verdi, nostalgia, voglia di morire...


    «zio Cesare, che insegna ai bambini come si gioca col Meccano, come si va sul cavallo a dondolo, come si fa ad estrarre la tibia dal corpo del paziente senza fargli suonare il naso nell’Allegro Chirurgo, ecc. ecc.. Certo, magari a volte è un po’ fissato, ti può costringere ad estrarre tutte le ossa partendo sempre e solo da quelle della testa e poi giù a scendere, mai che si possa provare ad estrarle un po’ random, magari non ti spinge mai troppo sull’altalena, sicuramente non ti fa fare il bagno se sei un po’ sudato, ma insomma, quando poi i ragazzi vanno a fare le gare con i loro coetanei riportano sempre risultati migliori di quelli sperati e, soprattutto, ed è qui il “cuore” della faccenda, lui c’è sempre stato tutte le volte che ci siamo sbucciati i ginocchi, si è preso cura di noi tutte le volte che siamo cascati dalla bici, ci ha portato al pronto soccorso le volte che abbiamo avuto i febbroni, insomma, siamo cresciuti insieme e grazie a lui».

    RispondiElimina
  120. Leggete quello che ho scritto con la dovuta attenzione. Quando uso l'espressione fanciullino è a me che mi riferisco e non a Jordan. Ma che fatica, debbo giustificare ogni frase che scrivo.

    RispondiElimina
  121. Eri al posto di ero ?! Allora sai proprio scrivere.....grazie per la puntualizzazione!

    RispondiElimina
  122. So che andava in ferie in Messico. Sinceramente dov'è adesso non lo. Anch'io sarei d'accordo sul prestito in serie A se si pensa ad un possibile futuro viola, se invece pensa a mettersi in corsa per il mondiale per lui è meglio un campionato in una squadra forte brasiliana.

    RispondiElimina
  123. Teribbile, quest'ultima, teribbile...

    RispondiElimina
  124. In caso di refuso che falsa l'intendimento di un passo correggi, allora!

    RispondiElimina
  125. E a te la presa con cosa ti verrebbe più facile?

    RispondiElimina
  126. Sai, Deyna, c'è chi non sta meglio di Lud, da quel punto di vista... ahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  127. Viviano, Dalla Rocca, Llama, Larrondo, Migliaccio, Sissoko: gli errori, ad oggi, della gestione Pradè. Seppelliti da una valanga di colpi di genio.

    RispondiElimina
  128. LELE, l'acqua sarebbe conducente, se solo avesse un cavo ma....come direbbe Balotelli "Perchè lo chiamano cavo mentre in realtà è pieno?".....ah ah ah ah ah ah.....COLONNELLO, lo 00Fette del calciomercato, circondato da ragazze 00Tette, alias Criscitiello ha la fortuna di avere una buona spalla (e quante volte si è detto che senza degna spalla l'artista non rende?) come Pedullà, che dai tempi del CorSport sa molto ed è competente di calcio di Serie B, ed ora ha allargato il raggio di competenza; poi, il sannita ha l'appoggio dell'imprenditore della Tv che lo paga, imprenditore che non avendo altri pretendenti al ruolo Criscitelliano è stato costretto a virare verso il figlio di Juary (ecco cosi svelato chi è la mamma e chi è il padre! Contento, Herr Colonnell?!?). Criscitiello ha sempre il colpo in canna ma gli si inceppa sempre la pistola, come quando ci prova con una delle 00Tette e gli si inceppa il pistolino: lui quando annuncia il passaggio di Passoni dal Mantova all'Andria sembra in possesso di materiale di Uichilics, poi quando deve annunciare Joaquin alla viola arriva dopo TeleAlto Veneto, dopo Tele Lecco, dopo Tele Racconto. Non è in quota Mastella, ma è nelle grazie di Arcore.Questa ultima notizia mi è stata detta da Tiziano Crudeli, ospite spesso a Villa Ca' Dottori di Albignasego(Pd), sede del Milan Club.Di più nin' zo'...come direbbe Martufello. (Criscito, l'ottimo terzino italiano, quando ha saputo che esisteva uno come Criscitiello, con cognome quasi come il suo, con quell'atteggiamento...è scappato in Russia).

    RispondiElimina
  129. Mi è bastato inserire la prima riga su google per scoprire l'autore. L'analisi della parte iniziale del post la condivido, il patetismo a latere meno. E mi chiedo se quando sostenete che adoro Prandelli non abbiate in mente lo stile degli adoratori. Per me la stima nei riguardi di Cesare nasce solo dai dati e dai risultati, oltre che dallo spettacolo visto in campo. Nessuna adorazione ma una osservazione razionale e illuminista alla Diderot.

    RispondiElimina
  130. Diderot non ha mai creduto nell'infallibilità di chicchessia.

    RispondiElimina
  131. la seconda persona singolare in genere si riferisce all' interlocutore "eri" è seconda persona singolare. Non si tratta di leggere con attenzione ma di fare gli indovini

    RispondiElimina
  132. LUD! LUD! Sei andato a scomodare Diderot? e perchè non Socrate, viste le vicissitudini familiari del Pranda? Perchè non Platone, viste le sue vittorie? Perchè non Ghandi per la sua incapacità di incazzarsi? Perchè non Voltaire, visto che il Pranda va, non sa dove ma sta andando.....Non prendertela, LUD, ma stai diventando un'icona, nel senso migliore del termine.

    RispondiElimina
  133. Nessuno è infallibile Blimp. Ma quello dell'allenatore è uno strano lavoro. Gli si chiede di dare un volto ad una squadra, di renderla riconoscibile e di divertire. Deve esprimere una idea globale di calcio. Se riesce nell'impresa i piccoli incidenti di percorso passano in secondo piano. Prandelli con la Fiorentina ha centrato questi obiettivi, Montella anche. Non me la sento di calcare la mano nè sugli errori di Cesare nè su quelli di Vincenzo. Caso opposto quello di Sinisa, che magari ha fatto anche cose giuste, ma ha fallito l'obiettivo principale. Direi che questo è vero in modo particolare per una squadra come la Fiorentina cui non si chiede ne' la semplice salvezza ne' lo scudetto, ma di divertire, affascinare e produrre gioco e risultati.

    RispondiElimina
  134. Se nessuno lo è, Lud, pròdigati a segnalare, quando avvengono, gli errori di Prandelli. Non si tratta di calcare la mano, quello l'hai fatto con Miha, si tratta di additarli. Se non lo fai, togli attendibilità al complesso del tuo discorso ed è un peccato. Io più di una volta, quest'anno, ho assegnato insufficienza a Montella in pagella, eppure lo ritengo grande allenatore, tra i più grandi della storia viola, tra i più grandi europei del presente.

    RispondiElimina
  135. ad un allenatore gli si chiede di vincere, come ad un pilota, vincere quello che è possibile vincere solò che vincere con la Ferrari è un conto, vincere con la Minardi un altro, e poi ci son tutti i valori intermedi.

    RispondiElimina
  136. Il periodo di Prandelli è un po' lontano, il suo lavoro resta ottimo. Montella quest'anno ha fatto un errore che ho spesso rilevato. Nel tentativo di vincere la squadra ha dilapidato energie in attacchi troppo intensi e sconsiderati. Potendo ottenere facili pareggi abbiamo finito per perdere col Pescara, a Udine e a Catania. Con tre punti in più si poteva forse superare il Milan anche se alla fine brogli arbitrali diversamente calibrati ci avrebbero forse condannato ugualmente. Resta il fatto che la Fiorentina di Prandelli era una squadra votata alla vittoria e solo a quella, che non è poco. Anzi.

    RispondiElimina
  137. Di Montella!

    RispondiElimina
  138. Lud, io ogni tanto Prandelli ce l'ho sotto casa. Vuoi che gli riporti la tua stima? ( veramente, non sto scherzando)

    RispondiElimina
  139. Vincere ma attraverso il gioco. Questo è almeno il mio metro. Anche perchè proprio Montella ha dimostrato che tenere la palla e giocarla è il modo migliore e più sicuro per vincere le partite. Se non altro perchè come spesso ripetono a Barcellona se la palla ce l'hai tu non ce l'hanno gli avversari.

    RispondiElimina
  140. Perchè in questo caso mi stavo riferendo al soggetto conoscente (Zaller) e non all'oggetto conosciuto (Prandelli). E in questo contesto ho usato Diderot come esempio di attenzione agli aspetti fattuali ed empirici dell'atto conoscitivo. Forse poteva andare anche Galileo.

    RispondiElimina
  141. Si dice che questo blog lo leggono tutti, quindi forse anche Cesare. Forse vi scandalizzerà sapere che secondo Magda, che sosteneva di essere parente di Riccardo, il padre di Montolivo collezionava i miei post sul figlio (di carattere tecnico, non riferiti a problemi contrattuali). Io non ho mai nascosto la stima per il Montolivo giocatore, che sta ricevendo fra l'altro importanti conferme al Milan.

    RispondiElimina
  142. Magda di cose ne raccontava tante, ivi compreso quella di essere Magda... ahahahahahahahahah! Le amicizie utili vanno coltivate, comunque, caro Lud... ahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  143. Secondo te chi era Blimp? Hai notizie?

    RispondiElimina
  144. Beh, con Prandelli un tentativo ce lo posso fare, con Montolivo non riuscirei a resistere alla tentazione di un calcio nelle ovaie...

    RispondiElimina
  145. Ahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  146. "Magda di cose ne raccontava tante, ivi compreso quella di essere Magda" ahahahahahahah

    RispondiElimina
  147. Quando vinci alle lunga giochi sempre bene. Di culo si può vincere una volta, quando il fatto si ripete vuol dire anche che si gioca meglio (ovviamente parlo di vittorie oneste, se no il discorso è altro). Tenere la palla e giocarla è il modo migliore se ci sai accoppiare accelerazioni nella fase offensiva e giudizio nella fase difensiva, se no è il modo migliore invece per perdere.

    RispondiElimina
  148. Ho fatto qualche ricerca. Magda imperversava su vari blog, talvolta presentandosi come zia altre volte come amica di famiglia. Nel 2011 scrisse sul blog di Guetta: Viola 78 dimenticavo di dirti , che il papa’ di Riccardo spesso e’ a Milano , anche noi(mio marito e io ) andiamo a Milano e ci troviamo con il papa’ di Riccardo , io non ho mai notato che fosse con Allegri o che fosse nei paraggi con Galliani . Riccardo e’ andato a cena ma non con Allegri , e’ andato in un posto vips e c’era anche Allegri , se c’era Moratti a cena nello stesso locale si poteva pensare all’Inter.
    Sic!

    RispondiElimina
  149. Va aggiunto che la lista di giocatori che abbiamo preso scavalcando le società e trattando direttamente fuori dai tempi consentiti penso sia lunga. L'ultimo è Iacovenko, che aveva l'accordo con la Fiorentina a febbraio ed è stato messo poi fuori rosa per questo.

    RispondiElimina
  150. "Firenze, lo sai, non è riuscita a cambiarla...."....forse Ivan Graziani(anticipatore come tutti i geni) ha scritto di Magda, già anni addietro, e noi non lo sapevamo! "Quando gettò con rabbia i disegni, giù da Pontevecchio...", forse erano i documenti, le notizie delle quali favoleggiava Gat......"E non c'è piùùùù nessuno, che ne parli un poco a Blimp.....". Ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah........"Magda! Cosa fai?" ....."Ma niente Furio..." Pure Verdone, illo tempore ha scritto di Magda, metten...mettendola in scena, Manuel Fantoni era il Montolivo della situazione......ah ah ah ah ah...La signorina Else del sitone, Schnitzler sarebbe crepato dalle risate, notando che esiste la Signorina Else....ah ah ah ah ah ah ah....."E' una scommessa d'amore..." forse anche Cremonini si riferisce a lei......smettetela, ho una dignità, devo avere contegno, come disse Tanzi alla Guardia di Finanza.....pataccari per pataccari, il risultato non cambia, quello di Collecchio produceva latte dalle mucche, quello di Caravaggio produceva latte che scendeva dalle ginocchia......ah ah ah ah Basta, non provocatemi.....ah ah ah ah ah

    RispondiElimina
  151. Non ha rinnovato alla proposta, penso che il provvedimento sia dovuto a quello, non ha mai dichiarato di aver raggiunto accordi né, se nessuno dimostra il contrario, che ci fossero stati contatti.

    RispondiElimina
  152. Sta nascendo una squadra bellissima, se vanno in porto quei due o tre nomi siamo davvero vicini al podio stabile.

    RispondiElimina
  153. Lo avrebbe detto oggi il giocatore con sincerità.

    RispondiElimina
  154. Se lo ha detto lui non c'è motivo di dubitare. D'altronde se l'Anderlecht arriva in scadenza per un classe '87 non è colpa nostra. Con Montolivo prima, e con Ljajic adesso, ci siamo presi pure noi le nostre belle gatte da pelare, non passeremo alla storia come il club maggiormente scorretto con gli svincolati, le merde fanno di peggio, tipo contattare un giocatore in volo, con biglietto pagato dalla società, mentre sta per sbarcare per le visite mediche. Per non parlare di uno sotto contratto fino al 2016 circuito fino al punto di bloccare un'intera sessione di calcio mercato estivo.

    RispondiElimina
  155. Onestamente avevo firmato qualche mese fa con la Fiorentina - rivela l'attaccante - ma per rispetto alll’Anderlecht, impegnato nella lotta per il titolo, ho taciuto. Arrivare in Serie A è un grande passo in avanti. Un sogno per qualsiasi calciatore. Dichiarazione di oggi che smentisce le precedenti.

    RispondiElimina
  156. Quali sono quei due o tre nomi, Leo?

    RispondiElimina
  157. Gabbiadini l'è bono ma il punto fermo è un altro. Parola di Colantuono:

    http://www.calciomercato.com/fiorentina/atalanta-colantuono-gabbiadini-e-il-futuro-ripartiamo-da-denis-159170

    Chissà perché una prima punta di simil livello, così stimato e forte, veda subordinato il suo impiego ad El Tanque. E a quanto ce lo vorrebbe rifilare il guercio....?!

    RispondiElimina
  158. Allora signor so poco, se un giocatore è in scadenza di contratto può liberamente avere contatti con altre società a partire dalla chiusura delle campagna invernale dell'anno di scadenza, cioè dal 1 febbraio 2013 in caso di scadenza giugno 2013. Quindi se la Fiorentina ha contattato Yakovenko a febbrario non ha fatto che ciò che le era consentito di fare dai regolamenti. Non è invece concesso da alcun regolamento contattare giocatori e, anzi, far loro allettanti proposte contrattuali, quando il loro legame è ben in vigore e scade quattro anni dopo come ha fatto il guercio col persiano e con Jovetic che sembra sian d'accordo dal gennaio 2012! la tua voglia di difendere i gobbi è sempre più sospetta.

    RispondiElimina
  159. Non mi sembra difficile ipotizzare un tridente con Gomez, Rossi e Cuadrado, se arriva Gomez. Sulle corsie esterne ci rafforziamo con Ilicic e Joaquin. Escono di scena Ljajic e Jovetic. Questa è l'ipotesi che affiora. Oggettivamente non si può parlare di squadra debole.

    RispondiElimina
  160. Niente Ilicic che non serve a un cazzo, Ljajic resta e parte da lontano come Cuadrado, Gomez [o chi per lui] e Rossi di punta.

    RispondiElimina
  161. Gomez, Alves e..........Cigarini eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  162. Speriamo ma ho timore che non andrà così. Ad ogni modo sarebbe una squadra forte e pronta per centrare subito grandi traguardi.

    RispondiElimina
  163. In ogni caso a Febbraio ne ha giocate un paio da titolare e fino a metà Marzo era in panchina. Non mi pare proprio messo fuori rosa........

    RispondiElimina
  164. Però non si può ripartire tutte le estati da capo, se dan via Pizarro e Ljajic [oltre a Jovetic] si sprecano ancora mesi a trovare l'intesa coi nuovi e a rodare la nuova Maquina, e si perde l'occasione per tentare l'aggancio ai vertici.

    RispondiElimina
  165. Siccome oggi è il 13 giugno se aveva firmato a febbraio era qualche mese fa ed era completamente secondo le regole. E' chiaro che, continuando a giocare nella sua squadra non fare comunicazioni ufficiali è quasi ovvio

    RispondiElimina
  166. Ne han cambiati 18 in un colpo solo la scorsa estate Deyna, figuriamoci se si deve sopperire a 3 o 4 partenze. Aspetterei a dare Ljajic per perso, al momento non si sa quale destino abbia in dote.

    RispondiElimina
  167. I numeri di Gomez e Rossi sono molto importanti, 279 goal in carriera Gomez, 172 Rossi, circa 350 goalin due. Cuadrado sappiamo chi è. Io sono affezionato a Ljajic e alla squadra di quest'anno ma questa sarebbe molto interessante.

    RispondiElimina
  168. O deynuccio, anche te con i piagnistei! Non hanno la minima intenzione di dar via né l'uno, né l'altro e cercheranno di non darli via, ma non è per questo che si devon piegare alle bizze di tutti.

    RispondiElimina
  169. Ilicic....esterno......?!?!?!?!?

    RispondiElimina
  170. Forse Leo per Rossi hai invertito i gol con le presenze, eheh

    RispondiElimina
  171. Leo....?!?!?!??!

    RispondiElimina
  172. Ecco ho fatto male i conti credo. Restano numeri spaventosi.

    RispondiElimina
  173. ...e anche per Gomez.

    RispondiElimina
  174. E' la suspense di Diskus, mica sai a chi rispondi!

    RispondiElimina
  175. Oltre 160 per Gomez, circa 60 per Rossi.

    RispondiElimina
  176. Sono combattuto. La squadra dello scorso anno mi piaceva moltissimo e l'avrei conservata e irrobustita nel modo che tante volte ho detto, con un centravanti di ruolo giovane, destinato a fare dentro e fuori dal campo. L'ipotesi che si delinea se autentica è quella di una squadra solida e importante con giocatori esperti ma ancora giovani e integri.

    RispondiElimina
  177. Deyna, fumata nerissima dopo l'incontro col procuratore del Ciga: il giocatore non rientra nei piani della Fiorentina. Seghe! Per Agazzi non più di tre milioni, dunque nisba anche per lui. Ri-seghe!

    RispondiElimina
  178. Isla praticamente ufficiale all'Inter: è un calciatore da Mazzarri, attenti!

    RispondiElimina
  179. L'Inter l'anno prossimo ci romperà le palle più del Milan (che invece lo vedo fare il campionato dell'Inter di quest'anno)

    RispondiElimina
  180. Nessun dubbio Jordan, avranno il campionato e la CI soltanto e Moratti, indonesiani o meno, non darà una squadra di scalzi ignudi a Mazzarri. Il Milan, Saponara o meno, al momento è la squadra più Immobile e non è detto che passi il preliminare se sono quelli di Siena.

    RispondiElimina
  181. Se, come tutto lascia supporre, la Juve lo prenderà in tasca e Juju andrà all'estero, racconteranno che il giocatore non ha mai interessato, che erano chiacchiere di giornalisti... Intanto, anche oggi i lacchè si sbracciano per rassicurare, persuadere, pressare. E' la volta di Taibi: tranquilli, la Fiorentina abbasserà le pretese e prenderà pure contropartite. Da portiere valeva un cazzo, da dirigente spalanca il bucio a Marmotta (che siccome ci vede male va a sbattere le palle contro il comodino... ahahahahahahahahahah!).

    RispondiElimina
  182. Altro che lacché, fanno a gara a chi fa più pena a leccare.

    RispondiElimina
  183. Non credo molto in miracoli di Mazzarri all'Inter, anzi, spero che sia la piazza giusta per far emergere la sua natura di bluff di allenatore, come ritenevo lo fossero Gasperini già dall'anno in cui il Genoa contese la Champions a noi, e come ritenevo lo fosse Delneri nell'anno in cui arrivò 4° con la Samp. Anticalcio tanto quanto antipatico.

    RispondiElimina
  184. No Vita, i bluff sono altri, questo ha fatto bene a Livorno, un mezzo miracolo a Reggio, bene a Genova e benissimo a Napoli, sull'antipatico taccio, sulle qualità di allenare è uno dei migliori.

    RispondiElimina
  185. Vita quando una fa bene ovunque vada, anno dopo anno da quando allena è difficile definirlo un bluff. E' uno che bada al sodo, che fa correre parecchio, ma da quel che ha avuto alle mani, ha sempre tirato fuori il meglio. E' chiaro che bisogna veder cosa gli danno perchè il sangue dalle rape non lo tira fuori nessuno e l'Inter ha una banda di dirgenti che andrebbero tutti affogati nel Naviglio, però se c'è andato delle assicurazioni devono avergliene date, se no manda tutti in culo e viene via. Antipatichino è abbastanza, ma è anche bravo.

    RispondiElimina
  186. Comunque il guercio è un DS con i contro cazzi, svincolato Iaquinta che era quindici anni che non scendeva in campo, hanno provato a rifilarlo tutti gli anni a qualche gonzo e lui s'è messo in pensione da solo prendendo uno stonfo d'ingaggio fino all'ultimo centesimo. Bendtner non lo riscattano ,e si, quando si dice fiuto sui giocatori, la punta che gli mancava, neanche un goal eh eh eh eh. Anelka ,si ok, va bene, abbiamo sbagliato prima ma ne vedrete delle belle con questo, siamo mica scemi qui a Torino, due presenze zero goal!!! Evvai, alla sagra dei DS capaci marotta è sempre in fondo alla fila, n.p., n.g., s.v., e si che gli ingaggi mica li sperpera lui. E vorrebbe fare ai cazzotti con Pracìa questo qui ?! ah ah ah ah ah

    RispondiElimina
  187. Non mi convincete su Mazzarri: per me i miracoli li ha fatti a Reggio, per il resto non ci vedo nulla di eccezionale, se rapportato agli uomini che aveva a disposizione. La sua disposizione tattica (primo non far giocare l'avversario, incartiamolo, pedate a tutta randa, ripigliamo palla e via in ripartenza con 4 uomini, gli altri bloccati dietro) mi fa cahare. Duttilità? Sempre ancorato al suo modulo, 3 difensori puri, niente registi di classe, niente ali ma solo terzini sulle fasce, zero capacità di cambiare la squadra in corsa quando non riesce a sbloccarla. Brandelli in confronto è di stagno.

    RispondiElimina