.

.

mercoledì 19 febbraio 2014

Ognuno si porta dentro la propria confusione

Oggi vi racconto un episodio che evidenzia più ancora della moviola in campo quanto questa amata terra possa entrarti dentro, e se non proprio dentro, almeno come lo sporco. Sotto le unghie. Così come la maglia Viola che una volta indossata porterai senza più togliertela, anche sotto certe docce fredde. Una terra che ti porterai dentro anche quando sei già dentro come è successo spesso al Bambi, e allo stesso modo anche quando la tua prigione non si trova in Toscana, ma si trova semplicemente nella tu testa. Perché se non è zuppa è pan bagnato, quando non è nemmeno una prigione e si sta parlando di qualche comunità di recupero, mi ricordo infatti il Bambi che mi scriveva lettere lunghe e accorate nelle quali fermava attimi della sua disintossicazione proprio guardando fuori dalla finestra dove si riempiva gli occhi e svuotava l’anima dall’astinenza guardando la natura madre in cui anche noi abbiamo la fortuna di vivere. Dalla finestra della sua camera, d’un lato incorniciata dalla chioma di una quercia secolare, il suo sguardo spaziava verso sud da dove poteva vedere la val di Chiana stendersi fino all’orizzonte. Nelle sue lettere fermava lo sguardo sui campi verdi e le colline che sorgevano laggiù in fondo. Anche io come lui amo questa terra e tutti abbiamo il dovere di preservarla dai vari Braschi e Nicchi, di mantenerla intatta, perché tutti dobbiamo esserne gli attenti custodi in modo da lasciarla così com’è ai nostri figli e ai figli dei nostri figli. Per sempre. Anche quando come nel caso di Calvarese e Damato non si è sicuri che i figli siano veramente i propri. Il Bambi mi scriveva che quella quercia vecchia di mille anni era bellissima, folta, e sono convinto che lui in qualche modo ci rivedeva un grande pube di donna, quello tipico del periodo prima che arrivasse la moda di depilarsi. Penso che in quel periodo fosse anche in astinenza da passera. Mi scriveva che quell’albero era come se fosse un sipario che delimitava il suo sguardo verso nord, che gli faceva compagnia e che incombeva sulla sua vita ogni giorno come un angelo protettore, quello che per noi prigionieri della bellezza di Firenze è invece il Cupolone che ci ricorda tanto una poppa, mentre il nostro cipresso è la torre di Maratona, il faro della nostra fede. La quercia secolare tra l’altro lasciava che la parte a settentrione rimanesse nascosta come uno stupendo mistero. Poi la crisi di astinenza si riaffacciava, si abbatteva su di lui come il fermo immagine del fuorigioco di Icardi, e così chiuse quella lettera, aggiungendo, subito dopo aver riconosciuto alla quercia secolare il fascino di nascondere una parte della visuale “Adesso mi ha proprio rotto le palle, nessun problema, domani l’abbatto”. C’è veramente troppa confusione, soprattutto di sentimenti, l’interpretazione dei cartellini gialli lascia a desiderare, Renzi lascia la città ma intanto ha pedonalizzato piazza Duomo e tolto almeno la confusione dovuta al traffico, spostandola tutta in piazza San Marco. Manca la propria visuale, c’è contaminazione incrociata degli alimenti, c'è guerra di blog, la Signora in Giallo porta sfiga e indossa persino la seconda maglia del Napoli. Insomma, tanta, troppa confusione, capisco anche che ci guardano con interesse perché è sempre meglio che guardare San Remo, sperando che non querelino anche la Littizzetto per tutte le parolacce che dice. Ma ognuno si porta dentro la propria confusione, c’è infatti chi ha visto Massimo Mauro portare le piante grasse dal dietologo.



123 commenti:

  1. A quanto pare il Barcellona non è ancora passato di moda. Speriamo che ne sia pienamente convinto anche Montella.

    RispondiElimina
  2. Qualcuno mi spiega la mossa di Cellino, che ha esonerato l'allenatore in seconda???

    RispondiElimina
  3. Da fuori si può capire poco. Si può immaginare che il vice invece che fare il vice tentasse di sostiuirsi surrettiziamente all'allenatore.

    RispondiElimina
  4. Non potendo licenziare se stesso. Grane con la Ue per la sua azienda, tangenti tra Cagliari- Quartu, violazione legge per lo stadio, peculato per terreni zona Assemini, carcere. Questo ê uno dei personaggi del nostro calcio...

    RispondiElimina
  5. Chiari, sarò necessariamente breve e fuggente: Gola Profonda In Cloaca mi ha comunicato sms che ieri hai fatto seccare Beberri l'Anormale su cloaca medesima. In quale rubrica era? Che aveva scritto, se si pole sapere anche in soldoni? Ti rileggo tumorrou (penso). Frattanto, tieni alte le ragioni del barcellonismo! Messi tutti insieme non valiamo metà una metà di Deyna. Credo che la sua partecipazione al blog fosse legata alla stagione di una sua vita che era a sua volta legata a malattia di persona cara che lo rendeva stanziale (e quindi anche fanaticamente notturno davanti alle partite sudamericane). Quella persona non è più, Deyna dev'essere a pezzi e comunque la sua vita è cambiata e non sa tornare da noi come se tutto fosse come prima. Questa è la mia interpretazione. L'infamia è che Schreber e compagnia cantante continuarono a insultarlo in sua assenza su cloaca. Se c'è un Dio, se c'è un Dio...

    RispondiElimina
  6. Questione squalifica-curve o altri settori: quando c'è di mezzo la Roma o il Milan si rimettono in discussione normative e sanzioni, incredibile! "Sospensiva", diffida o "pena sospesa...ma che cazzo!!! Establishment di merda. POLLOCK, la moviola o istant-replay, in Italia verrà introdotta quando Juventus e Milan lo decideranno. Io ribadisco una tesi che due anni fa, circa, fu supportata anche dal CHIARI: scissione. Presidenti di squadre di calcio italiane "Fuori le palle!!", creare un altro campionato. Lasciare le solite tre o quattro a giocarsela tra di loro! La Formula 1 non ha insegnato nulla? Oppure un'Autorithy super partes. Calciopoli ha insegnato che il secondo burattinaio (Galliani) c'era ma si avvaleva di un non-tesserato (furbizia mafiosa, dicesi testa di legno in gergo commerciale) e intelligentemente diede dimissioni da incarichi a Palazzo poco prima dello scoperchiamento del pentolone. Moratti, attraverso Facchetti metteva pressione ai disegnatori. Cosa aspettano i presidenti a fare lo strappo?!? Dopo 30 Petrini aveva ragione, dopo 10 anni abbiamo saputo che Calciopoli esisteva, dopo 6 anni scopriamo che calciatori ed ex calciatori truccavano le partite. Quanto attendere per sapere che anche in questi anni era tutto pilotato? La mia fiducia "il sistema" l'ha persa. I poteri forti si oppongono ad innovazione e cambiamenti, come i soloni della medicina fanno muro a nuove cure o ritrovati. Qui non c'è bisogno neanche di "fase Beta", qui bisogna agire, operare strappo. (Spinelli-appalti trasporto poste, Preziosi-partite comprate, Cellino Ue- appalti, Berlusconi&Galliani fondi neri per stipendi calciatori, Unicredit-gate per la Roma, Cairo-La7, Pozzo fondi neri&distrazione di denaro, Guaraldi e stipendi pagati all'ultimo giorno, Lorito e appalti sanità, Moratti e Saras gate-multe, Pulvirenti e Windjet-fondi neri e distrazione....questi sono i personaggi del calcio italiano, cosa pretendiamo? E chissà quante ne nascondono...). Strappo!!

    RispondiElimina
  7. Colonnello, la tua interpretazione su Deyna si basa su qualche notizia di cui sei venuto a conoscenza o è solo frutto di un tuo ragionamento?

    RispondiElimina
  8. Caro Colonnello, io sono in ottimi rapporti, anche tramite fb, con alcuni della redazione del sitone, i quali sanno che pur essendo io un assiduo frequentatore quindi utente di fiorentina.it non ci scrivo perché proprio dove la discussione è più interessante imperversano in modo sabotatorio, insultante e calunniatorio, i multinick, come s'è visto anche ieri. Se il sitone desse vita, almeno ad un 'area, dove è obbligatorio registrarsi, vi tornerei a scrivere, e molto volentieri, e questo gliel'ho fatto presente, in modo molto amichevole, anche ieri. Tutto lì.

    RispondiElimina
  9. Quanto al nostro caro Deyna, ed alle ragioni della sua assenza, anch'io stavo pensando a qualcosa di simile, Colonnello.

    RispondiElimina
  10. Sopra, evidentemente mi hai equivocato. Non sono mai stato favorevole alle scissioni, né in campo calcistico, né in campo politico.
    La battaglia per me va condotta in altro modo, e ieri ho fatto alcuni esempi.

    RispondiElimina
  11. Eravamo invece d'accordo, caro Sopra, sull'authority.

    RispondiElimina
  12. Su Deyna ovviamente mi associo all'appello, se ci sei batti un colpo, magari daccelo in testa ma battilo. Non so davvero cosa gli sia successo e pensavo che si trattasse di qualcosa di simile a quanto successe a me e che si risolse per fortuna abbastanza alla svelta e soprattutto bene. Una specie di voto per una persona cara. Nel caso gli auguro di cuore la stessa conclusione prima possibiile. Se no non so che dire, non mi spenzolo in classifiche che sanno di elogi postumi e mi fanno venir voglia di toccar ferro, ma certo che mancare ci manca e parecchio. Dai daccelo in testa questo colpo, ma daccelo.

    RispondiElimina
  13. Sono comunque fiducioso per quanto riguarda Coppa Italia (con Gomez e magari Rossi) ed EL, anche se incontreremo i gobbi.

    RispondiElimina
  14. ANTOINEROUGE, io sono montelliano ma sabato ha consegnato le chiavi della partita a Mazzarri. Nessuno ha giustificato l'idea di Vincenzino di giocare con due falsi-nueve; non uno, due!

    RispondiElimina
  15. Sopra, l'alternativa temo fosse solo Matos, perché Matri era spompato e Gomez non era pronto. Quindi, forse avrebbe potuto mettere Matos anziché Joaquin, ma non credo che il primo tempo l'avremmo giocato meglio. Io non sono montelliano, però, non lo sono mai stato.

    RispondiElimina
  16. Basket: se schiero quintetto basso (un play, due ali e due guardie) mi attendo poche penetrazioni nell'area piccola (non hai il pivot per rimbalzi), mi attendo zero pick-roll, problemi con il 4 per blocchi sui 5 metri. Allora cosa avviene: molto tiro in zona perimetrale, uso del lato debole, contropiede frequente, velocità d'esecuzione. ANTOINEROUGE: con due falsi-nueve qual'era la tattica che doveva usare la squadra? Cross per nessuno? Profondità con chi? Dove? Con due falsi nueve mi attendo inserimenti dei centrocampisti (ma erano con bombe d'ossigeno), molto tiro da fuori (Mati, l'unico); la Fiorentina ha giocato come se avesse un centravanti. Vabbe' basta così...

    RispondiElimina
  17. Su Deyna penso che saremo tutti d'accordo nel fargli sapere non solo che lo stimiamo tutti moltissimo e che gli vogliamo bene, ma anche che rispettiamo la sua privacy, per cui lui potrà tornare a scrivere quando vuole senza doverci dire niente, o anche solamente scrivendo "non ho più scritto perché ho avuto dei problemi, ma adesso sono di nuovo qui". Di certo noi non faremo domande.

    RispondiElimina
  18. Su Violanews si tova un'interessante statistica riguardante Borja: in un anno e mezzo che gioca da noi, ha saltato solo cinque partite, nella quali abbiamo vinto soltanto una volta, in Coppa Italia (soffrendo) con l’Udinese. Il bilancio conta poi 2 sconfitte (2-1 a Cagliari lo scorso anno e 2-1 con l’Inter sabato scorso) e due pareggi (0-0 col Pacos in Portogallo e 3-3 col Genoa un mese fa). Numeri che peggiorano se si considera anche la trasferta di Cagliari di questa stagione (finita 1-0 per i sardi), nella quale lo spagnolo entrò, menomato, solo nel secondo tempo per colpa dell’infortunio muscolare dello scorso 24 gennaio contro il Siena in coppa Italia.

    RispondiElimina
  19. Sopra, con gli stessi uomini del primo tempo, il primo quarto d'ora del secondo è stato giocato con un altro piglio, non solo perché l'Inter è arretrata, quindi non è stato solo un problema di schieramento errato. Magari Matos avrebbe permesso alla squadra di avere un riferimento in avanti, ma dubito che avrebbe cambiato in modo rilevante l'andamento del primo tempo.

    RispondiElimina
  20. Ahahaha, Sopra, pensa che quando ero ragazzino e giocavo a basket, il nostro allenatore ci faceva giocare con due pivot (uno ero io), due ali e un play.

    RispondiElimina
  21. C'eravamo accorti, ANTO...il Sitollock anticipatore incompreso....ANTO ma...2 pivot?..,mi sa che tu sei alto....io 1,91. Te?

    RispondiElimina
  22. Su DEYNA io ho un'altra tesi, simile a quella di Antoine.
    Rinnovo la disponibilità a nome di tutti, nel caso di una qualsiasi necessità, ma mi fermo qui.

    RispondiElimina
  23. Chiari, Deyna è figlio di un ex-parlamentare del PCI (anni Sessanta e/o Settanta) della Lucchesia. Puoi fare ricerche in tal senso, anche se adessso militi a destra?

    RispondiElimina
  24. Ahahahahahaha!

    RispondiElimina
  25. E' vero, da qualche vago riferimento alla sua vita aveva fatto capire che essa era limitata da oltre vent'anni da problemi che negli ultimi anni si erano aggravati. Non so che pensare, solo unirmi agli attestati stima infinita e all'augurio di rileggerlo al più presto.

    RispondiElimina
  26. Anch'io 1,91.... sì, ma giocavamo con due pivot, due ali-guardie e un play, non sempre, eh, ma in pratica un pivot agiva più sul lato destro e uno più sul lato sinistro

    RispondiElimina
  27. Sconcertante Colonnello come tu riesca, nonostante la tua intelligenza e la tua cultura, a sfornare cagate del genere.

    Io su Deyna non indagherò mai. La sua privacy che evidentemente vuole tutelare va rispettata.
    E mi meraviglio che l'avvocato Antoine invece che emettere la più stupida delle risate a sostegno, non te lo abbia fatto notare.

    RispondiElimina
  28. Colonnello, ciò che a mio avviso contrasta con la tua ipotesi, altrimenti verosimile, è il fatto che Deyna non abbia neppure inviato una comunicazione a Pollock per informarlo della sua intenzione di non scrivere più sul blog. Tale informativa, infatti, fosse vero quanto hai scritto, sarebbe stata un atto dovuto, tenuto conto della durata della frequentazione e dei rapporti instauratisi con i sitollockiani, inevitabilmente preoccupati per la sua assenza.

    RispondiElimina
  29. Quanto al presunto destro ma votato dalla migliore sinistra che ci sia in Italia, Renzi , preoccupati, Colonnello, del tuo farneticante Grillo che oggi si è dichiarato a favore di una dittatura e si è presentato alle consultazioni completamente fatto.

    L'emorragia dell'elettorato grillino continua, il PD è al massimo storico.

    Tu continua pure a delirare come Grillo.

    RispondiElimina
  30. Ma la volete smettere di dire cosa deve fare Deyna?
    Ma come cazzo vi permettete?

    RispondiElimina
  31. Ottimo Vitalogy.

    RispondiElimina
  32. Ottimo Lele.

    RispondiElimina
  33. 1) Che sia avvocato, Chiari, non mi tutela contro la stupidità.
    2) La mia risata è conseguente alla battuta "anche se adesso militi a destra", non alla ricerca su Deyna.
    3) Il Colonnello non credo volesse ingaggiarti come investigatore per scoprire i risvolti segreti della vita di Deyna, ma ti ha chiesto se, in virtù di tale informazione, si potessero avere notizie rassicuranti almeno sul fatto che stia bene, quantomeno fisicamente.

    RispondiElimina
  34. Hai scritto che avrebbe "dovuto" informare. Cosa che come vedi non ha fatto, nonostante sia verosimile l'ipotesi del Colonnello.

    RispondiElimina
  35. Quello del Colonnello è un convincimento, non una battuta.

    RispondiElimina
  36. Non credo tu stia volutamente travisando il mio pensiero, quindi ci riprovo: che sia verosmile l'ipotesi del Colonnello lo dici tu, non io. Io la ritengo inverosimile ("altrimenti verosimile" ho scritto) e fondo tale mia convinzione sul fatto che Deyna non ha informato Pollock. Io sono convinto che Deyna non possa informare Pollock. Sono anche convinto che non fosse Deyna quello che intervenne l'ultima volta parlando di fulmini bianconeri.

    RispondiElimina
  37. Ti ripeto che quella del Colonnello su Renzi di destra, quindi anche io, non è una battuta, è un convincimento, e tu dovresti saperlo.
    Io non raccolgo notizie su una persona che ritiene di non dovercene dare e di voler tutelare la sua privacy.

    RispondiElimina
  38. Chiari, scrivo con difficoltà logistiche in questo momento e nemmeno credevo di farcela: la preoccupazione per Deyna ha mosso la mia richiesta, scusa per la battuta, cui non so mai rinunciare, mi dovesse costare il paradiso. Per il resto, il problema è che se l'ipotesi più infausta, cui non credo e non voglio credere, è reale, ci sarà notizia. Nessuno vuole invadere la vita privata di Deyna se lui è ancora tra noi, come spero e credo. Se non lo è, voglio andare dai suoi a portare la mia testimonianza e il mio affetto.

    RispondiElimina
  39. E' una battuta che tu sia di destra.

    RispondiElimina
  40. Per il Colonnello no. E tu dovresti saperlo.

    RispondiElimina
  41. Tu hai scritto a chiare lettere che in quella ipotesi inverosimile avrebbe "dovuto" informarci. E qui per me hai sbagliato di grosso e sei stato gravemente inopportuno.

    RispondiElimina
  42. Non capisco perché dovrei saperlo. Non credo però che il Colonnello ti consideri di destra perché renziano. Credo ti consideri di sinistra, malgrado tu sia renziano. D'altronde, tanti elettori di sinistra votarono Blair, salvo poi pentirsene.

    RispondiElimina
  43. Sei tu che hai sbagliato a travisare il mio pensiero scrivendo che io avrei detto cosa doveva fare Deyna.

    RispondiElimina
  44. Colonnello, Deyna non ci ha mai parlato di problemi suoi di salute, quindi da questo punto di vista dobbiamo stare tranquilli. Ha accennato ad altri problemi dei quali evidentemente non vuole parlare e che lo tengono lontano da noi.
    Noi non possiamo fare altro che salutarlo ogni tanto sperando che almeno ci legga ed augurargli tutto il bene del mondo.

    RispondiElimina
  45. Quanto a me ( in quanto PD e sostenitore di Renzi) di destra, Colonnello, non mi devi alcuna scusa, perché non è un'offesa, è semplicemente un grossolano errore, che tu fai, sia sotto forma di battuta che seriamente. .

    RispondiElimina
  46. Lo hai detto invece, nell'ipotesi che ritieni inverosimile, che se fosse vera avresti confermato già ora per allora.

    RispondiElimina
  47. Dico che puoi verificare se sia ancora tra noi, Chiari, che è quello che conta e che è quello che credo e spero. Sul resto hai ragione, sono fatti suoi se non vuole o non può scrivere. Ma in caso contrario, occorre fare qualcosa perché lui era il Migliore, più di quello che veniva a casa del suo papà quando questi era giovane. Circa il militare a destra, è come dici tu: «sia sotto forma di battuta che seriamente». Ma eviterei il francesismo «sia... che», in favore di «sia... sia». Di Grillo in quanto Grillo mi frego, Grillo è solo un grimaldello.

    RispondiElimina
  48. Dovresti saperlo perché il Colonnello non è la prima volta che lo scrive. E come vedi di accodi nella cagata, sostenendo che Renzi e Blair non sarebbero di sinistra.
    Tutti democratici che sostengono Renzi ed i laburisti che hanno sempre sostenuto Blair evidentemente per te sono coglioni.

    RispondiElimina
  49. Vabbe'...sono io quello di destra. (Quel che ha fatto Renzi non si discosta da ciò che fece Mussolini all'epoca: senza essere eletto si presentò in parlamento e il resto é noto....Ahi ahi...'sti pronipoti...).

    RispondiElimina
  50. Delirio puro, il tuo.

    RispondiElimina
  51. Non so se valga la pena insistere, ma ti ripeto che non l'ho mai detto. Ho scritto che l'ipotesi del Colonnello contrasta con il fatto che Deyna non abbia informato Pollock. Ciò significa, per tutti tranne che per te, che per me l'ipotesi del Colonnello sarebbe astrattamente verosimile, ma, contrastando con l'omissione di cui sopra, è concretamente da scartare. Ti lascio l'ultima parola, comunque, perché trovo questa disputa ammorbante.

    RispondiElimina
  52. Colonnello ora che ti sei spiegato meglio ho capito lo spirito della tua richiesta su Deyna e quindi ora sono io a chiederti scusa. Detto ciò non me la sento di farlo perché la cosa più probabile, per non dire certa visto che qualche cenno lo ha fatto, è che i problemi siano altri che lui vuole tenere riservati.

    RispondiElimina
  53. Antoine questo hai scritto su Deyna al Colonnello: "Tale informativa, infatti, fosse vero quanto hai scritto, sarebbe stata un atto dovuto, ..". E questo secondo me è sbagliato e gravemente inopportuno, perché quanto dice il Colonnello potrebbe essere vero.

    RispondiElimina
  54. Se un amico non lo vedi o senti più da un giorno all'altro ti preoccupi. E normale è chiederti non solo il perché, ma anche cosa potrebbe essergli successo (son passati ormai 3 mesi). E da amico fai di tutto per ritrovarlo. La privacy, in questo caso, visto che si tratterebbe di azione ... non mi viene l'aggettivo giusto ... non c'entrerebbe nulla, ma solo dopo che, una volta rintracciato ti dicesse: 'Perché mi avete cercato? L'avrei fatto io se l'avessi voluto!' Ma in nessun caso avresti violato la sua privacy, perché nessun avvertimento è giunto in tal senso né poteva essere immaginabile. Era la giusta preoccupazione che ti aveva attivato. La privacy, e secondo me pesantemente, l'ha violata colui che, come pensa anche Antoine, ha inviato il post del 15 dicembre scorso con i dati sensibili di Deyna, nel quale diceva che sarebbe tornato presto tra noi. Se era lui perché non ci ha fatto sapere più niente quando sembrava che il disservizio fosse stato solo di natura elettrica? Antoine, se sbaglio mi corrigerai.

    RispondiElimina
  55. Evidentemente, mi è sfuggito che il Colonnello ti consideri di destra. Ancora una volta, comunque, mi hai frainteso, dato che non ho scritto che considero Renzi e Blair di destra, ma che il Colonnello consideri di destra Renzi e che molti elettori di Blair si siano poi pentiti di averlo votato. Io non ho espresso opinioni in proposito.

    RispondiElimina
  56. Qui siamo tra amici ma anche in pubblico Colonnello, quindi se in questa sede, e sottolineo in questa sede, un amico virtuale che non conosci di persona ti scrive di problemi suoi e poi sparisce devi rispettare la sua scelta.

    RispondiElimina
  57. Giuro che è l'ultima replica: quanto dice il Colonnello non è quanto dico io, quindi non puoi scrivere che io avrei detto che Deyna doveva scrivere a Pollock perché la tesi del Colonnello potrebbe essere vera, perché io non la considero vera, anzi.

    RispondiElimina
  58. Non sono certo che il post del 15 dicembre fosse falso. Si vedeva un travaglio, anche sull'ipotesi di tornare a scrivere qui.

    RispondiElimina
  59. Naturalmente, Chiari, è quanto ho già osservato. Altro conto è se sparisce perché, materialmente e preterintenzionalmente, sparisce, e tu m'intendi. In quel caso voglio sapere per testimoniare e partecipare.

    RispondiElimina
  60. Certo, ma hai detto che "Tale informativa, infatti, fosse vero quanto hai scritto, sarebbe stata un atto dovuto, ".
    E quanto ha scritto il Colonnello potrebbe essere vero eccome. E tu nel caso hai già tratto conclusioni alquanto inopportune.

    RispondiElimina
  61. Sì, Sopra, è un putschino, E siccome lui viene dagli avemaria e si tiene ingobbito come un frate, direi quasi un cappuccino.

    RispondiElimina
  62. Ammesso fosse stato il suo, non aveva fatto trasparire l'intenzione che tornare presto fra noi, o no? Comunque basta andare a rileggerlo, pieno di luoghi comuni e, per me, non farina del suo sacco!

    RispondiElimina
  63. Quel post è inquietante, caro Wojtyla.

    RispondiElimina
  64. «Ringrazio tutti per la preoccupazione, ma un fulmine bianconero che mi ha fatto fuori il pc e altre vicissitudini mi hanno tenuto lontano da voi. Disqus non mi faceva entrare nei miei tentativi di avvertirvi da fuori. Approfitto dell'ospitalità di una pazientissima amica per farlo adesso - e mi son visto anche il partitone, naturalmente. Spero di rientrare presto, e Forza Viola siempre!»



    Per me è suo, che poi sia fasullo quel che scrive è altra questione. L'importante è che lui ci sia. Basterebbe accertare questo.

    RispondiElimina
  65. Anche stavolta non ho frainteso. Su Blair indirettamente un'opinione l'hai espressa. Su Renzi hai dato, senza giudicarla, quella del Colonnello.

    RispondiElimina
  66. Blair rimane tuttora il leader laburista più amato dai laburisti.

    RispondiElimina
  67. Per me è un fake, disgustoso peraltro.

    RispondiElimina
  68. Blair era venduto agli yankees. Un grande destrizzatore del laburismo.

    RispondiElimina
  69. I laburisti inglesi non la pensano così.

    RispondiElimina
  70. Non ho espresso opinioni né su Blair né su Renzi, ma puoi credere che sia stato acquiescente.

    RispondiElimina
  71. Mettiamola così.

    RispondiElimina
  72. E se chiedessimo a Lud cosa ne pensa?

    RispondiElimina
  73. Giusto per placare la discussione.

    RispondiElimina
  74. Ah, cazzo, non eri il Colonnello! Allora ritiro il "caro Wojtyla".

    RispondiElimina
  75. Si conferma che Deyna non ha garantito di tornare scrivere.

    RispondiElimina
  76. Ma la pensi come me su quel post, al contrario del Colonnello.

    RispondiElimina
  77. Lo credo anch'io ma verificare se «c'è» non potresti?

    RispondiElimina
  78. Con questo vuoi stanare Jordan, non Lud.

    RispondiElimina
  79. Non voglio.

    RispondiElimina
  80. Ormai è ufficiale: siamo il blog di bifolchi più bello del mondo.

    RispondiElimina
  81. Il post di metà dicembre è stato mandato dal profilo, registrato su Diskus, di Deyna, quindi, se non l'ha mandato lui, deve averlo mandato qualcuno che ha usato il suo computer.

    RispondiElimina
  82. Antoine, mi dispiace ti senta in cattiva compagnia, capita a volte

    RispondiElimina
  83. Ci sono troppe insensatezze (necessaria ospitalità di un'amica perché Disqus non gli permetteva di entrare, quando sarebbe bastata una mail a Pollock per avvertirci) e banalità con espressioni mai prima usate ("partitone", "Forza Viola siempre") in quel post perché possa essere di Deyna. Spero che Chiari non dica che avrei scritto che Deyna è un insensato perché quel post potrebbe essere effettivamente di Deyna, perché io non lo considero di Deyna.

    RispondiElimina
  84. Non ha più vent'anni, Chiari, affacciarsi ogni tanto alla camera da letto per vedere se il Patriarca respira bene durante il sonno non è precauzione inutile.

    RispondiElimina
  85. Ah ah ah ah ah ah ah!!!

    RispondiElimina
  86. E' questo che trovo inquietante.

    RispondiElimina
  87. Se ha fornito un indirizzo mail civetta e non vuole fornire il proprio è normale che non scriva a Pollock. Chi può averne rubato l'indirizzo mail civetta? Un hacker? Lo avrebbe rifatto o fatto anche su cloaca? Piuttosto una persona di famiglia ed è lì che occorrerebbe preoccuparsi.

    RispondiElimina
  88. Sì Gonfia, la penso come te.

    RispondiElimina
  89. No, hai semplicemente scritto che se per caso, per te improbabile, lo avesse scritto lui, avrebbe scritto un post insensato. Giudizio, in questo caso, in certa misura condivisibile.

    RispondiElimina
  90. Ma no, perché? La compagnia è ottima.

    RispondiElimina
  91. E' quanto ho ipotizzato sotto, se è vero che sia un falso, il che non credo. Ma se lo è, allora la verifica di sopravvivenza è tanto più necessaria.

    RispondiElimina
  92. Scusami, allora continuo a sentirmi 'Caro Wojtyla', ne approfitto.

    RispondiElimina
  93. Per me impossibile, non improbabile. Com'è impossibile, per me, quanto ha ipotizzato il Colonnello.

    RispondiElimina
  94. Colonnello, un indirizzo mail si crea in pochi secondi. Da lì si può scrivere a Pollock. Perché entrare in Disqus?

    RispondiElimina
  95. "Caro Wojtyla" era in risposta al Colonnello che aveva scritto "se sbaglio mi corriggerai".

    RispondiElimina
  96. Se gli fosse successo qualcosa di grave, probabilmente chi ha mandato il messaggio (se non è stato lui, perché io non ho la sicurezza di AntoineRouge) ce l'avrebbe detto. Se non è stato lui a mandare quel post, l'ipotesi più plausibile è che sia stato una persona a lui vicina su suo incarico e che lui sia impossibilitato per problemi anche gravi (non so, un lungo ricovero in ospedale) seppur non addirittura mortali.

    RispondiElimina
  97. Ma io non l'ho mai scritto!

    RispondiElimina
  98. Ma vedo ora che eri stato tu! Maledetto disqus!

    RispondiElimina
  99. Non hai scritto che per te l'ipotesi del Colonnello è impossibile, hai scritto che non è verosimile, che è molto diverso, infatti è possibilissima, pur potendo essere per te inverosimile.

    RispondiElimina
  100. Ho capito, ma il post è mio non del Colonnello.

    RispondiElimina
  101. E si ritorna al problema del 4-3-3, di Ljajic e delle risorse male allocate, c'è poco da fare. Mettetela come volete, alla fine ha ragione lui. Forse Deyna è così gentile che se ne è andato per via di Lud, ma senza denunce, senza isterismi. Da signore qual è.

    RispondiElimina
  102. Alla fine ha ragione.... chiii???

    RispondiElimina
  103. Dagli elementi che abbiamo l'ipotesi più verosimile per me è che vicissitudini familiari lo abbiano allontanato da noi. Speriamo non definitivamente, ma nel caso contrario, dobbiamo solo rispettare questa sua scelta.

    RispondiElimina
  104. Vuole far alzare dal letto Jordan.

    RispondiElimina
  105. Sono d'accordo.

    RispondiElimina
  106. Infatti, ma -come ho cercato di spiegare qua sotto- lui per me lui ce l'ha già chiesto ricorrendo, da signore (e da persona che tiene alla sua privacy) qual è, al "fulmine bianconero".

    RispondiElimina
  107. Puppamelo, anzi no, per carità, manda una tua amica francese che me lo puppi e vedrai come son morto!

    RispondiElimina
  108. L'ipotesi più benevola è che sia capitato su una che gli ha messo il divieto di perder tempo con dei bifolchi. Ci provò anche mia moglie, ma l'ho riformata a manrovesci (ahahahahahahahahah!)

    RispondiElimina
  109. ci ho provato anch'io ma le labbrate le ho prese e ora mi tocca andare a scrive' dalla mi'mamma!

    RispondiElimina
  110. E uno di famiglia viene a rompersi il cazzo con noi? Lo vedo improbabile

    RispondiElimina
  111. Qui nessuno ha intenzione di rompere il c.... Lo facciamo perché gli vogliamo bene. Io di questa privacy che dovrebbe, secondo te, evitare che amici si preoccupino per uno di essi (che non sappiamo se in difficoltà o meno e che, soprattutto, aveva sperato di ritrovarci presto, secondo il post che però io ritengo falso) e cerchino di ritrovarsi sinceramente me ne sbatto. Salvo indicazioni contrarie che non sono arrivate da chi, come ipotizza Anto, aveva cercato di tranquillizzare. Chi se non noi?

    RispondiElimina
  112. Non mi viene proprio niente, perchè, purchè stia lontano, non lo cago nemmen di striscio e può dire tutte le cazzate che gli pare.

    RispondiElimina
  113. Allora faccio una domanda innocente, anche diretta a Pollock, io non me ne intendo. Potrebbe qualcuno al corrente dei dati identificativi di un utente registrato sul sito postare come fosse lui?

    RispondiElimina
  114. Si, Gonfia, si può postare a nome di un utente a patto che si conoscano password e indirizzo mail correlato, in questo caso, all'account disqus. Però mi sembra una cosa estremamente improbabile che qualcuno possa essersi fatto passare per Deyna, troppe informazioni riservate da conoscere. Poi il furto di un'identità è un atto che al massimo serve per screditare un utente o creare scompiglio nell'ambiente in cui di solito si relaziona, farlo per tranquillizzare mi sembra un controsenso. Deyna è un utente che esprime concetti molto ragionati, l'ultimo suo post mi sembra scritto in fretta e quindi in linea col discorso che sia stato ospite su un PC altrui e ,quindi, non abbia abusato della disponibilità. Io credo che siano cambiate le sue abitudini e che il cambiamento l'abbia portato ad avere minore disponibilità a scrivere. Dall'ultimo post si evince che lui abbia potuto leggere le nostre considerazioni sulla sua assenza e questo mi fa stare tranquillo. La sua assenza toglie molto al blog, per qualità e garbo nelle discussioni, però credo che sia una cosa che va rispettata, sia in caso di scelta sua e sia in caso di una contingenza.
    Per rispetto possiamo solo fargli sapere che ci manca e attendere sue notizie.

    RispondiElimina
  115. Per me il post non l'ha scritto DEYNA, nel senso che non era lui alla tastiera, ma una persona a lui vicina che sapendo della passione viola e dell'idioma spagnolo, ha scritto per lui. Può essere che sia frutto nella sua volontà, oppure la persona cara a fianco, ha cercato di tranquillizzare noi amici virtuali senza interpellarlo. La sostanza però non in cambia. Come ho detto ho una mia idea su di lui già da molto prima della sua sparizione dai siti, ma non la dico certo, anche perché potrei, come mi auguro, sbagliarmi.
    Giusto preoccuparsi, fargli arrivare il nostro sostegno nell'unica maniera possibile, ma privacy o no, sono col CHIARI, iniziare ricerche mi pare fuori luogo, anche se per ottima causa.

    RispondiElimina
  116. Rispetto per DEYNA e il suo vero nome (e cognome). Punto. Tornerà.

    RispondiElimina
  117. Foco, ti ringrazio per la risposta, e sono convinto che Deyna, leggendoci, sarà contento degli accorati appelli che gli rivolgiamo e della grande considerazione che abbiamo sempre avuto di lui e che continuiamo a manifestargli a distanza di tempo, unitamente ad un grande affetto.

    RispondiElimina
  118. Alcune battute di Montella in conferenza stampa:

    "Gomez non ha ancora il ritmo per i 90', a priori non si può decidere quanto far giocare un giocatore. L'intenzione è di farlo giocare, vedremo domani quanto."

    "A prescindere dalla gara, va in campo la squadra che mi garantisce le possibilità maggiori di vincere. Bakic ci sta possa far parte della partita, dall'inizio o in corso come è successo fino ad adesso, al di là della partita, è un giovane che è rimasto e su cui puntiamo tanto, può crescere e lo farà con noi."

    RispondiElimina
  119. E comunque, Colonnello, non sdrucciolare sulla solita buccia di banana:
    chiedere il parere di Lud! Quello non aspetta altro che gli butti il becchime per travisarlo in invito a tornare. Per cortesia, ha scritto qui il suo epitaffio, rispettalo.

    RispondiElimina
  120. ...d'altronde la presenza del Milan in questa Champions è abusiva!

    RispondiElimina
  121. Han giocato meno peggio di quel che pensavo, ma a Madrid prendono una giubbata. Thibauld Courtois è un grande portiere, quasi come Neto.

    RispondiElimina
  122. Piacere leggerti STEFANO. In effetti la MMT prende ispirazione dalle teorie (pratiche) keynesiane. Una deflazione come l'attuale si combatte solo con emissione di moneta, ma deve essere sovrana, gestita dalla Banca Centrale, la quale calmiera tasse ed inflazione. Tutto questo genera ricchezza comune, mettendo il falso problema del debito pubblico nel cesso, come fanno USA, Giappone , GB etc. Renzi sembra avviarsi nei salotti del potere come Prodi, Monti, Letta e tutti i traditori di patria. Il futuro dice prelevare dai c/c, lo dico da anni, purtroppo lo faranno. La scorsa settimana i tedeschi hanno cercato di mettere le Outright di Draghi nel cestino , oggi l'articolo che la Bundesbank vede positivamente il furto dai c/c, come Cipro. Dai e dai ci riusciranno. Sbagliero`? Speriamo. Grillo può essere tutto quello che volete, ma se si vede come un Caterpillar D7 per abbattere questa merda, ben venga. A meno che Renzi mi smentisca, guardi solo gli interessi italiani senza fanfare mediatiche, cosa che mi auguro di cuore, ma il prendere distanze Tsipras, la dice lunga...

    RispondiElimina