.

.

domenica 8 luglio 2012

Pirandella

Uno, nessuno e centomila è l’ultimo romanzo amaro di casa Fiorentina, dove si racconta la difficile scelta di chi indosserà la maglia numero Uno, dove nessuno si è presentato a salutare il raduno, e dove sono centomila quelli che compongono lo staff tecnico. E mentre Montella sembra voler curare anche i minimi particolari, qualcuno molto presto dovrà curare Cognigni costretto a mettere a libro paga l’esercito di terracotta del nuovo allenatore. Evidentemente deve essere stato molto convincente Vincenzino, molto giovane, molto ambizioso, visto come molto è anche il suo staff, capace di fare un salto dagli allievi alla prima squadra della Roma, roba da far impallidire anche la favola di Stramaccioni, capace di far esplodere risentimenti e rimpianti a Catania, di riaccendere, prima ancora di Zeman, la voglia di averlo sulla panchina della Roma dopo averlo appena assaggiato. Piace. Piace se si pensa poi a come una piazza come Firenze, dilaniata da due stagioni di lutto stretto, lo abbia accolto senza neanche chiamarlo Montelli, qualcosa ci deve essere in questo giovane allenatore, e tra l’ambizione, il carattere, la capacità di rendere credibile il suo modo di lavorare, Montella incarna oggi la nuova figura dell’allenatore giovane che porta anche innovazione nelle metodologie, scaltro, capace di sostenere il ruolo anche in sala stampa. Se da una parte il povero Cognigni ha dovuto accettare l’assunzione dell’intera flotta napoletana, che cosa invece avrà convinto Vincenzo a scommettere parte del suo futuro in una piazza dove è rimasto bruciato anche un mestierante come Delio Rossi? E questo un po’ ci rassicura, come del resto anche il fatto che non ci sia stato nessuno a mostrare entusiasmo, quello che in tempi di crisi era già stato tutto speso nel salutare l’arrivo del mediocre e inadeguato Rossi, e se Montella è riuscito a tenere alla larga gli entusiasmi e i mal di pancia di un tifo che ultimamente la sola cosa che indovina è la tasca giusta dove trovare i fazzolettini per asciugarsi le lacrime, significa che potrebbe essere finalmente questa la stagione dove i mal di pancia si trasformano in entusiasmo, e il romanzo “Uno, nessuno e centomila”, raccontare una storia diversa, quella cioè di un allenatore destinato a diventare un numero Uno,  dove come al solito nessuno ci aveva capito una mazza, e dove un tifo da prima scettico e poi costretto a confrontarsi con la crisi, la svalutazione e lo spread, dimostrerà il suo entusiasmo ritrovato non più con ventimila, ma con centomila seghe sotto i mari del pessimismo.

83 commenti:

  1. Chiarificatore8 luglio 2012 10:19

    Ti rispondo qui Ludwig, così ci teniamo anche aggiornati, Eh eh eh.C’è molto di vero in quello che
    dici, ma non basta il talent scout, perché poi ci vuole, da parte degli allenatori, anche il coraggio per lanciare i giovani, e l'intelligenza per dare
    loro fiducia e la collocazione giusta in campo. E non mi si dica che i tempi sono cambiati, perchè c'è chi sa farlo benissimo oggi come ieri, ed anche nelle grandi squadre europee.Perché vedi, la Fiorentina l’anno scorso
    due o tre giovani dell’età che a quel tempo avevano Antognoni,  Roggi, Caso, Guerini, Speggiorin e di quel calibro, li aveva, e mi riferisco ai Camporese ai Romizi ai Lijajc, però si sono tenuti
    in disparte, si sono utilizzati per pochi minuti e subito  colpevolizzati al primo errore,  o addirittura totalmente inutilizzati e quindi
    cacciati a metà campionato. Il tutto per mantenere titolari  calciatori vecchi, mediocri demotivati o spompati, che di
    errori ne hanno fatto a bizzeffe salvandoci solo a fine campionato. E siamo ancora qui a dire che per Camporese è
    meglio aspettare ancora. Ma per piacere!

    RispondiElimina
  2. Antognoniforever8 luglio 2012 10:42

    Intanto pare che in attacco avremo, oltre a El Hamdaoiu, anche Chamakh.
    Pare siano forti, ma sono sicuramente due scommesse.
    Di Jovetic alla Juve non voglio parlare; anzi, non voglio crederci.

    RispondiElimina
  3. E' l'impostazione che è diversa. Per me, magari direte che ci ho una fissazione, ma la perdita più grande è quella di Neto e non di Romizi o Camporese. Sono squadre nelle quali gli allenatori puntano sul gruppo e sulle gerarchie di gruppo, i giovani sono pochi e di difficile inserimento, a mano che non siano Jovetic (e pure lui per un annetto di panca ne ha masticata) o Nastasic (che magari ha avuto la fortuna di un ruolo sguarnito di vecchi, o con vecchi con evidenti problemi). La Fiorentina yè yè era yè yè, aveva scelto quella strada, una strada che è rischiosa perchè l'anno che sbagli nidiata caschi di brutto. Lanciare il giovane è più facile in certi ambienti, più difficile in altri. Il

    RispondiElimina
  4. Aspetta Antognoni, per Chamakh c'è da pagare contante ed ho i miei dubbi che si vogliano impoegnare adesso prima di aver venduto alcunchè. Chamakh ha fatto bene in Francia, al Bordeaux, dove è "nato" poi, con una montolivata se ne è andato all'Arsenal a parametro zero e a Londra si è un po' perso. Siccome l'han preso a zero e non gli serve penso che non gli pare il vero se qualcuno glielo prende, però non so quanto sia l'ingaggio, all'Arsenal non credo ci vadano lievi.

    RispondiElimina
  5.  Chamakh è bravino, ma non è mai stato troppo prolifico, neppure in Francia nelle sue annate migliori. E, avendolo visto giocare, non mi sembra molto forte mentalmente. Già El Hamdaoui è una scommessa, soprattutto per la lunga inattività, partire con due scommesse nel ruolo di centravanti mi sembra azzardo grosso. Camporese è forte, in una difesa a tre sicuramente farei giocare sia lui che Nastasic, ma partire per un campionato difficilissimo con due centrali così giovani ['92 e '93] in una difesa a quattro è un altro azzardo che non mi sentirei di correre. Tra l'altro, Nastasic è più freddo, e quando fa un errore riparte come nulla fosse, Camporese mi sembra più emotivo, e gli sbagli lo segnano per un bel po'...Io terrei Nastasic titolare con una guida difensiva esperta e forte [Geromel], con Camporese prima riserva di entrambi, in modo da fargli giocare molte partite comunque, e maturare esperienza. Hegazy lo darei in prestito a giocare, e completerei il reparto con un mestierante a costo zero. Di Ralf che ne pensi, Jordan? Ai prezzi ribassati che stanno circolando ora [4 milioni] per me non è un cattivo affare, ha molta grinta, è solido e non così disprezzabile nel giocare a calcio...Certo preferisco Yacob, che oltretutto è a parametro zero.

    RispondiElimina
  6. Antognoniforever8 luglio 2012 14:13

    Infatti, Deyna, per questo dico che sono due scommesse. O prendi uno o prendi l'altro, ma prenderli entrambi mi sembra quantomeno azzardato. L'olandese sembra (sembra) gia' preso, come altro centravanti con cui giocarsi il posto servirebbe uno che conosce gia' il campionato italiano.
    Mi sembra strano anche l'interesse per Quadrado. Prenderlo significherebbe o che vendiamo Cerci o che Cerci viene messo in altro ruolo (centravanti o ala sinistra).
    Il che mi fa venire in mente la domanda: con che modulo giocheremo? Come fara' Montella a far convivere in attacco Jovetic (se rimane), Cerci e il centravanti?

    RispondiElimina
  7. Mi sembra che i nomi che circolano e quelli che già abbiamo portino lontano da un 4-3-3 classico, con cui si supponeva avrebbe giocato Montella...Cuadrado - ma come faranno ora quelli del Club a contestare, visto che gli comprano il giocatore [ancora non ci credo, però]?! -  non lo vedo esterno alto, sarebbe ideale come esterno in un 3-5-2 o simili. Come terzino destro puro è troppo offensivo, senza contare che abbiamo già Roncaglia e Cassani, senza contare De Silvestri e Piccini che saran ceduti. Se resta Jovetic, come spero, io lo metterei a fare il trequartista/centravanti arretrato, con due punte davanti mobili, a fare tagli stringendo ed allargandosi [Cerci più il nuovo centravanti/El Hamdaoui], in un 4-3-1-2. Resto dell'opinione che il nuovo centravanti titolare debba garantire un tot di gol sicuri, e per vari motivi non può essere quindi uno dei vari Borriello, Chamakh, Quagliarella [oltretutto reduce da grave infortunio], Maxi Lopez, ecc. Uno che un buon numero di gol forse l'ha in dote potrebbe essere Matri, ma significherebbe la certa cessione di Jojo, e a quel punto resti dov'è...Io speravo in uno sforzo economico concentrato in quel ruolo, col resto degli affari fatti con prestiti e parametri, comprando un giovane di grosse prospettive [non dico un Leandro Damiao, ma De Jong o Guidetti], ma la vedo dura...Se fanno la minchiata di prendere Viviano, poi, spero che Neto lo diano in prestito, per poi riprenderlo pronto l'anno prossimo, ma ci credo poco...

    RispondiElimina
  8. Chiarificatore8 luglio 2012 14:38

    A me Camporese non sembra affatto
    un'emotivo, l’ho visto reagire a suoi errori con freddezza e lucidità, così come
    il “gemello” Nastasic. C’è stata semmai in Camporese una reazione stizzita e negativa
    quando fu riportato in Primavera, che lo portò a giocare partite con insopportabile
    sufficienza , che però è  l’esatto
    opposto dell’emotività. Per me Camporese è già maturo per partire titolare in
    serie  A con Nastasic, in qualsiasi
    modulo,  a comporre una formidabile
    coppia di centrali, come se ne vedono poche in giro, con Hegazy ed un quarto
    esperto come riserve. Se non si fanno scelte di questo  tipo in questi momenti di rifondazione quando
    si fanno? Stessa cosa farei  con Neto,
    con un esperto a coprirgli le spalle. Detto questo se verrà Viviano : viva
    Viviano sei tutti noi!!!! Quanto a El Hamdaoui e Chamakh se sono vere le voci,
    io invece mi leccherei i baffi se venissero entrambi, a completare con Jovetic
    , Cerci e Acosty  un attacco di ottimo
    livello, molto interessante, robusto, tecnico e di movimento. 

    RispondiElimina
  9. Deyna di Ralf hai già detto tutto tu. Quando parlavano di 8 milioni o, addirittura, di una clausola rescissoria di 40 mi facevano morir dal ridere. Se ora cominciano ad andare a 4 se ne può parlare, però, siccome c'è Yacob a zero, per me il confronto non si pone. Ralf è un mazzolatore, un discreto mediano interdittore con molta grinta, non vorrei esser cattivo a dire che mi ricorda Amaral (è un po' meno brutto, ma mica tanto). Insomma dipende da quanto costa, na Yacob è altra cosa e anche Francisco Silva.

    RispondiElimina
  10. Deyna, Cuadrado non lo prendono, stai tranquillo, è un Vargas destro con lo stesso cervello a chicchi, ma l'Udinese se lo vuol far pagare, ergo...Scambio con Dr Silvestri più grana? La vedo difficile anche così. L'udinese crede sempre di vendere e vorrebe far credere di comprare stagno, farci gli scambi è difficile e quel tonchio di Corvino non c'è più. Borriello tutte le volte che lo sento nominare mi ci incazzo. Come possa uno che fa il giornalista di mestiere proporre una corbelleria simile mi sfugge al comprendonio.Prende 2,7 netti e garantiti fino al 2015. Chi pensa che ci rinunci per venire a Firenze è da rinchiudere, ma, oltre a questo, chi lo vuole? Ha fatto due gol nel 2011-12, Nemmeno gratis e con due terzi di stipendio pagato, a quel punto avrei rinnovato ad Amauri.  Gli altri son tutti impossibili salvo un’esecranda vendita di Jovetic alla Juve, quindi lasciamo perdere. Prenderei invece Guidetti che il City c’è caso darebbe anche in prestito, che è uno che i gol li fa ed è giovane. Ma anche per lui bisognerebbe correre invece che perdere le settimane dietro a Viviano, Perinetti e Zamparini. Credo che abbian già fatto di tutto per far la cazzata, ci può salvare solo un’ impuntatura in extremis dello Zampa. Ma non ci spero più di tanto, non sa come fare a levarselo di torno nemmeno lui

    RispondiElimina
  11. Comunque per il centravanti io credo che alla fine si finisca su Floccari o Rolando Bianchi (magari uno scambio di prestiti col Ljaic), vedrai coem va a finire.

    RispondiElimina
  12. Yacob per me è forte, un suo aspetto positivo è che abbina visione di gioco e una più che discreta tecnica, anche nei lanci, a grinta e capacità di interdizione. Insomma è un volante abbastanza completo.  Francisco Silva è un altro giocatore che a quei prezzi [2 milioni, pare] dovrebbero affrettarsi a portare a Firenze, evidentemente non dorme solo Corvino...Lui è più incursore, si completerebbe molto bene con Yacob. R.Bianchi qualche anno fa non mi sarebbe dispiaciuto per nulla, ma lo vedo in forte declino, e poco adatto al gioco che vogliamo fare...Floccari sa giocare, si muove, e tutto quanto, ma segna poco. Chiedono anche un bel po' di soldi, per valore ed età. Lascerei stare. Guidetti sarebbe un gran colpo, lo vedo benissimo a dialogare con Jojo. Per Viviano temo abbiano già concluso, sì, l'unica speranza è che non cedano in via definitiva Neto. Poi per carità, se Viviano fa un campionato stile-Boruc sono pronto a ricredermi, non sono dogmatico, però ne dubito fortemente.

    RispondiElimina
  13. Sarà, Chiari, a me farebbe anche piacere vederli entrambi in campo assieme, ma fossi io l'allenatore preferirei che uno della coppia centrale fosse più esperto. Nel loro cammino verso la completa maturazione hanno da incappare ancora in molti errori, e se giocano insieme si sommano, non so quanto ce lo possiamo permettere...Considera comunque che un Camporese prima alternativa difensiva significa comunque fargli giocare un bel numero di partite...

    RispondiElimina
  14. I vuturiani gli perdoneranno tutto, gli altri molto meno, così sarà un altro motivo di divisione. Spero solo che Neto non accetti di stare qui a giocarsela, finirebbero di distruggerlo, scappi, più lontano possibile e torni solo se e quando questi fenomeni avranno cominciato a capire qualcosa.

    RispondiElimina
  15. Per non dimenticare.
    [Peccato per il finale di video, quella carne non è molto naturale, ma insomma sappiamo accontentarci...]

    http://www.youtube.com/watch?v=ya1xyCArtVU&feature=player_embedded#!

    RispondiElimina
  16. Sì, claro, intendevo Neto a giocare in prestito altrove, ci manca solo che mettiamo in concorrenza un '85 con un '89...

    RispondiElimina
  17. il problema non son le date di nascita, in ambiente neutrale lo metterei in concorrenza sì e son convinto che Viviano giocherebbe poco, ma non certo nel mezzo ai buzzurri vuturiani che fischiavano anche Boruc e che son l'ultima cosa che un giovane che ha bosgno di sostegno ed entusiasmo vorrebbe affrontare.

    RispondiElimina
  18. Chiarificatore8 luglio 2012 18:47

    Nel valutare l'opportunità dell’utilizzo o meno di
    un calciatore non si può considerare accettabile la pressione dei tifosi,
    vuturiani o meno che siano, in nessun caso, e tanto meno solo quando fa comodo . Se tale pressione-condizionamento  è giustamente inaccettabile
    nel caso di Neto titolare ( portiere!)  e di un suo possibile errore,  ancor meno lo deve essere inaccettabile  nel caso di Camporese (difensore) titolare e di un suo possibile errore.
    Si deve solo valutare se Camporese vale o non vale  il posto di titolare,  punto e basta. Se lo vale, e secondo me ha
    dimostrato ampiamente di valerlo sia tecnicamente che psicologicamente,  deve
    essere l’allenatore ad avere il coraggio di schierarlo, il coraggio di imporlo e
    di difenderlo, e  la capacità di metterlo
    nelle condizioni ideali per rendere al massimo. Se poi ci sono tifosi così
    idioti che al veterano Gamberni  ( tanto
    per fare un esempio) perdonano tutto ed al giovane Camporese non perdonano niente,
    quando sarebbe più ragionevole semmai l’opposto, sono cazzi loro di cui un allenatore
    di valore non deve assolutamente tener conto.

    RispondiElimina
  19. Non mi sembra proprio che Camporese sia stato messo in panchina per volontà dei tifosi, ma per scelte dei tecnici, scelte più o meno discutibili, ma scelte. Io non ho contestato le scelte degli stessi tecnici per Boruc invece che per Neto, da un certo punto di vista le ho anche condivise. Lo scandalo è adesso che, dopo averlo tenuto in naftalina per un anno e mezzo, dopo averci investito tempo e denaro, senza provarlo nemmeno, prendono un altro, più scarso, solo perchè è nato a Firenze e lo danno in pasto ai vuturiani come pegno di pace. Tu credi che l'ambiente per un duello onesto per guadagnarsi il posti sarebbe ottimale o i beceri esulterebbero per ogni pallata che centrasse  l'enfant du pays e riterrebbero   errore imperdonabile ogni e qualunque rete comunque incassata dall’altro?

    RispondiElimina
  20. Chiarificatore8 luglio 2012 20:38

    Siamo d’accordo Jordan sull’ambiente,
    dico solo che  l’argomento che usi per
    dire che Camporese non è ancora opportuno farlo giocare titolare quest’anno,  e  cioè
    che al  primo errore verrà
    crocifisso dai vuturiani,  lo stesso
    argomento si potrebbe  usare, ancora di
    più per Neto, perché ancora di più  lui
    al primo errore sarà crocifisso dai vuturiani,  ed ancora di più perché ricopre  il ruolo più delicato. Io quell’argomento lo  respingo in entrambi i casi, tu no, tu anzi  nel caso di Camporese addirittura lo usi. Un po’ come hai fatto
    con Romizi,  quando dicesti che se a Firenze non l’hanno
    mai fatto giocare avranno avuto le loro ragioni che dovevamo rispettare, invece
    nel caso di Neto quelle ragioni non le rispetti, dici che non capiscono. A me
    non sembra coerente da parte tua. Tutto lì.

    RispondiElimina
  21. Non ho mai detto che Camporese al primo errore verrà crocifisso dai vuturiani, loro corcifiggono tutti perchè vogliono colpire i padroni, attarverso chiunque. Non ho mai detto che non ritengo opportuno schierarlo in coppia con Nastasic in una difesa a 4, come soluzione di base (è chiaro che in una partita singola ogni soluzione può andra bene) per questo, ma perchè ritengo che tutti e due abbiano bisogno di un difensore esperto che li guidi e nessuno dei due può interpretare questa figura. Il discorso di Neto è completamente diverso. Se non l'hanno fatto giocare sinora delle ragioni ce le avevano anche e mai le ho contestate: Un portiere di 32 anni, di valore internazionale che dava più garanzie visto anche il clima costantemente procelloso in cui ci si muoveva. Grave errore è stato fatto non nel non metterlo in porta e mettere Boruc in panchina, cosa che mai ho preteso, ma nell’assegnare il ruolo di panchinaro senza speranza ad un giovane di 21-22 anni che ha bisogno come il pane di giocare per crescere ed affinare le sue qualità. Dovevano mandarlo, un anno fa, a giocare  e prendersi un Castellazzi qualsiasi per la panca. Ora non c’è più Boruc e vanno a prendere un portiere nemmeno paragonabile al polacco, reduce da un infortunio e caro per il solo motivo che è fiorentino. La platea potrà essere obiettiva? Qual è l’unica strada aperta per il giovane Neto? La fuga lontano da qui dove è stato preso per il culo più che abbastanza.

    RispondiElimina
  22. Chiarificatore8 luglio 2012 22:28

    Ok Jordan, continua però a sfuggirmi perchè,  mentre consideri ( come me ) Neto già sufficientemente affidabile  per fare il titolare, per quanto con scarsa esperienza e con apparizioni non ancora pienamente convincenti,  in serie A , invece   Camporese, e persino Nastasic,  per quanto con maggiore esperienza e apparizioni più che convincenti in serie A, li consideri bisognosi del difensore esperto al loro fianco che li guidi.

    RispondiElimina
  23. Perchè Neto l'ho visto giocare parecchie volte a livello di serie A brasiliana che non è basso comq qualcuno vorrebbe far credere, e so che è pronto, se sostenuto dalla fiducia dell'ambiente, a difendere la porta della Fiorentina. Nastasic soprattutto, e Camporese son pronti a giocare in serie A, infatti ci han già giocato il primo con risultati quasi sempre buoni o ottimi, raramente insufficienti, il secondo con minor frequenza e maggiori sbalzi di rendimento, ma non ad essere la guida di una difesa come ad una coppia di centrali è richiesto. Insieme in una difesa a quattro, cioè senza il Natali di turno non mi sembra abbian mai giocato. E su questo ho i miei dubbi, non sul fatto che possano giocare in serie A.

    RispondiElimina
  24. Chiarificatore8 luglio 2012 23:32

    Io invece penso che Camporese e Nastasic non abbiano  bisogno di alcun esperto che li affianchi,  e che abbiano ampiamente dimostrato di saper giocare in serie A ad altissimo livello  come coppia di centrali della difesa, in qualsiasi modulo,  più di quanto Neto abbia dimostrato di poter giocare portiere titolare in serie A per quanto, da quanto ho potuto vedere, io ci punterei. 

    RispondiElimina
  25.  08/07/2012 21:49:15

    NuvolaViola, Parma
    Manca solo il muezzin.

    Nuvola colpisce ancora, per la gioia di Lele! Ahahahaah

    RispondiElimina
  26. Comunque ho buone sensazioni per quanto riguarda Montella, gps o non gps.
    E' difficile trovare un allenatore maniacale/ossessivo nel lavoro, che sia anche bravo a gestire il gruppo e...dirigenti e stampa. L'Aeroplanino mi semba uno di questi...

    RispondiElimina
  27. Jordan continui con questa storia del "dare Viviano in pasto ai vuturiani x fare pace coi tifosi" ma non ti sfiora neppure il pensiero che magari Neto non gli da sufficienti garanzie e che invece Viviano rispecchia le caratteristiche che cercano?
    Io non sarei così perentorio circa il pensiero altrui come te.
    Per quanto riguarda Nastasic e Camporese anche io non li vedo come coppia titolare, vedo Nastasic titolare con un difensore più esperto e Camporese ed Hegazi pronti a subentrargli. Vorrei ricordarvi che l'anno scorso in pochi avrebbero scommesso sulla stagione giocata da Nastasic quindi non potete escludere preventivamente il Nesta d'Egitto dai vostri calcoli.
    Sul centrocampo, da come ne parlate, sembra che possa arrivarne solo uno tra Yacob e Ralf. Ma non potrebbero arrivare entrambi? Non conoscendo a fondo Ralf vi chiedo: un centrocampo composto da Behrami-Yacob-Ralf è ben strutturato?

    RispondiElimina
  28. Chiarificatore9 luglio 2012 07:58

    Se arrivassero i due attaccanti marocchini
    dai piedi buoni più tanta potenza, con buona pace di Nuvola,  in attacco saremmo a postissimo, restano le
    voci su Jovetic,  ma se venisse Giovinco
    più soldi per comprare il cervello , il regista cioè il vero uomo squadra che
    ancora manca, non mi fascerei la testa. Infatti, come dice Deep, il lavoro
    grosso resterebbe da fare a centrocampo dove quasi tutte le caselle sono ancora
    vuote e se partisse mai anche Berhami tutte. Su Montella sono d’accordo con
    Deyna, a quanto pare  si sta presentando molto bene sul piano
    professionale e organizzativo,  tecnicamente
    la scuola Roma non può che averlo formato a favore dei piedi buoni, giusto
    quelli che secondo i canoni del calcio più evoluto  servono,  soprattutto a centrocampo, ma non solo.Per quanto riguarda il portiere  se fosse confermato l'arrivo di Viviano, non ci sarebbero cazzi, da quello stesso istante diventerebbe il più forte portiere italiano. Eh eh eh.E sarei anche d'accordo ad affidargli immediatamente la fascia di capitano a sancire sia la sua grandissima affidabilità da tutti i punti di vista sia la giusta bocciatura del vecchio spogliatoio, principale responsabile dei nostri mali e  che in questi due anni ha fatto tanti disastri.

    RispondiElimina
  29. Pollock io mi aspetto un tuo editoriale su Gianni Vio, l'uomo "per la cura delle palle inattive" ahahah...
    Battute a parte, anche a me Montella ha fatto un'ottima impressione in conferenza stampa di presentazione, mi è sembrato una persona estremamente intelligente (oltre che paraculo, cosa che talvolta può giovare a se stesso e talvolta alla squadra) e diplomatico nella gestione delle domande più insidiose; non lo avrei mai detto, mi ha veramente stupito in positivo. Ovviamente spero che si confermi tale anche come tecnico.
    Riguardo al modulo, vi ricordo che il giorno della presentazione ha chiarito che lui non è fissato col 4-3-3, bensì si adegua ai giocatori a disposizione.

    Questione-Camporese: io la vedo come il Chiari. Certo che se potessimo comprare Vidic comprerei Vidic senza se e ma, ma se un esperto alla nostra portata significa pur sempre un difensore qualsiasi, allora preferisco rischiare di perdere la partita per un errore di inesperienza di una promessa di 20 anni anzichè per un errore di limitatezza dell'ipotetico "esperto": c'è sempre la speranza che alla promessa 20enne l'errore serva per imparare a non ripeterlo, mentre il mediocre è sicuro che l'errore lo ripeterà. E i vuturiani penso che con un prodotto del settore giovanile sarebbero un po' più pazienti, soprattutto se a dirglielo sarà il loro idolo Viviano (secondo me la curva lo vuole soprattutto perchè da lui si aspettano che vada loro a riferire quali giocatori non si comportano bene, mentre la società lo vuole soprattutto perchè si aspetta che abbia presa sulla curva invitandola a lasciar lavorare un po' la squadra in tranquillità), sempre finchè non cominceranno a chiamare leccavalle anche lui.

    RispondiElimina
  30. Sono solo un appassionato, non un esperto ne' un professionista del settore. Ma da quando vedo il calcio ho sempre saputo che la difesa è il reparto più delicato di una squadra di calcio. Qualunque allenatore sa che nel settore difensivo non sono ammessi errori. E dunque l'esperienza è necessaria. Un portiere o un centrale inesperto potrebbero vanificare il lavoro di tutta la squadra. E dunque io credo che alla fine Montella chiederà e otterrà una difesa con un portiere esperto, con qualche anno di serie A sulle spalle e con un centrale altrettanto esperto, la cosiddetta "chioccia" per i due giovani. La scelta di Viviano può essere criticabile, ma è plausibile. Per Neto, se è bravo come sembra, la soluzione migliore è andare a fare il titolare su di una piazza minore. Anche Camporese e Nastasic non possono essere gravati della responsabilità della difesa viola perchè si potrebbe trattare di un peso eccessivo da portare per due ventenni. Questo suggerisce una logica elementare di costruzione di una squadra che punta all'Europa League.

    RispondiElimina
  31. Per il centrocampo direi di no. Ralf e Behrami sono abbastanza simili come caratteristiche, sradicatori di palloni, interdittori più che costruttori, Yacob è più regista arretrato, sarebbe un centrocampo molto difensivo e poco propositivo, soprattutto in avanti. Potrebbe andar bene per una squadra impostata "bassa" e con un trequartista molto vispo a vasto raggio (Jovetic?) e due punte contropiediste e veloci. Su Hegazi non dico niente, so solo che è alto e apparentemente un po' lentone, ma non so davvero valutarlo nel panorama italiano.  Per i portieri ti posso garantire che c'è l'input di ADV di andare avanti con Viviano, che questo input possa essere stato ben accetto da Montella  che Neto non sa nemmeno come è fattoe lo saprà solo a fine agosto, non ho difficoltà a supporlo. Per quanto mi riguarda, visto che li conosco invece bene entrambi, ti dico che Neto è meglio di Viviano sotto quasi tutti gli aspetti tecnici che riguardano il ruolo di portiere. L’altro gli è davanti solo in esperienza e in sostegno della folla trinariciuta. Mi duole che si faccia quindi un altro errore, giudicando in base a dati emozionali o di marketing o per assenza di dati. In questo secondo caso sarebbe stato meglio consultare l’allenatore dei portieri, tuttora in carica, che di Neto si è sempre dichiarato entusiasta, ed i filmati che nel 2012 ti permettono di studiare e di sapere vita, morte e miracoli. In fondo anche Viviano mica l’ha mai allenato Montella e lo conoscerà magari solo un mese prima. E se capisse finalmente  che pippa è cosa fa, lo rimanda a Zamparini?

    RispondiElimina
  32. Deep, Yacob e Ralf non li trovo troppo compatibili, sono due abituati a giocare da volante davanti alla difesa, decentrarne uno [Ralf] significherebbe  perderne gran parte delle caratteristiche positive. Questo in un centrocampo a tre. In un reparto con due centrocampisti davanti alla difesa si potrebbe anche fare, ma Behrami?

    RispondiElimina
  33. Centrali difensivi: certo, se deve giocare un Gamberini o un Natali, tantovale partire subito con Nastasic-Camporese. Io intendevo un centrale di qualità, forza ed esperienza,  tipo Geromel o simili...La condizione imprescindibile però è che sappia giocare al calcio, la rumba che ballavamo dietro lo scorso campionato, tra stop a seguire, imbarazzi nel passaggio e lancioni alla viva il parroco, vorrei non vederla più.

    RispondiElimina
  34. Questo delle palle inattive speriamo non voglia occuparsi anche delle mie!
    Non importa arrivare a Vidic, ma un Geromel ad esempio, non solo è probabile che faccia molti meno errori di un ventenne, ma gliene salva anche parecchi a lui, guidandolo e scaricandolo di responsabilità. I vuturiani sono dei rompiballe a prescindere, che han dichiarato querra a questa proprietà, lasciamoli un momento perdere. Sono più o meno importanti a seconda dei risultati. Inpresenza di quelli si seccano come lumache al sole, senza si gonfiano come le stesse lumache quando ci sono i temporali. Non li ferma nè Camporese, nè Viviano anche se, con Neto, sarebbero ancora più cattivi perchè l'ha  comprato Corvino.

    RispondiElimina
  35. Il titolare in una piazza minore o in una piazza importante a casa sua dove anche l'avevano richiesto (Vasco e Corinthians) doveva farlo l'anno scorso. Quest'anno ho paura che sia rottura e ci troveremo così con un portiere bravo che era nostro e si afferma altrove ed un portiere mediocre, in prestito (speriamo senza obbligo di riscatto) che, tra un anno, ci farà trovare in braghe di tela.

    RispondiElimina
  36. Antognoniforever9 luglio 2012 10:01

    L'ingaggio di Viviano in prestito (con diritto ma non obbligo di riscatto) ha un senso se si manda Neto in prestito (secco, senza diritto di riscatto) a una squadra italiana, possibilimente di Serie A, che lo faccia giocare, un Chievo, un'Atalanta, un Pescara.

    RispondiElimina
  37. E allora dimmi quando hanno giocato loro due come centrali di difesa in un 4-4-2.
    Neto ha giocato due partite in serie A in Italia e un quarantina in serie A in Brasile, Nastasic e Camporese insieme coppia di centrali in difesa a 4, mai. Tutte le rare volte che sono entrati in campo insieme era in una difesa a tre con Natali nel mezzo.Ora vogliamo andare avanti un centinaio di post a far finta di non capirsi? Nastasic e Camporese possono benissimo giocare in serie A, ma è un azzardo farli giocare insieme e da soli in mezzo alla difesa. In questo ruolo e con questi compiti la loro esperienza è zero. Io farei giocare anche subito Neto, non farei giocare una difesa a 4 con Nastasic e Camporese, mentre potrei anche schierarli insieme in un difesa a 3 Camporese, Geromel (o chi per lui) Nastasic. In difesa ci vuole un punto di riferimento, uno che guidi, nè l'uno, nè l'altro l'han mai fatto e, vista la verde età, sarebbe rischioso chiderglielo.

    RispondiElimina
  38. Sarebbe un peccato lasciarsi sfuggire Neto, ma mi pare che la società, Jordan, non faccia nemmeno il tentativo di trattenere un giovane bravo. Ormai gli esempi sono molti. Non ho capito fra l'altro se Llajic andrà al Torino con diritto di riscatto a favore del Torino, perchè in questo caso è evidente che non gli si concede alcuna chance di rientrare a Firenze. Capitolo centrale: ci vuole un giocatore che comandi la difesa e si prenda la responsabilità del reparto senza gravare di troppi pesi i giovani. Per Gamberini vale lo stesso discorso di Gilardino. Si tratta di due ottimi giocatori. Ma probabilmente Firenze non è (non era nel caso di Gilardino) la piazza ideale per la continuazione della loro carriera. Natali ha già dato l'addio e cerca una squadra.

    RispondiElimina
  39. Il diritto di riscatto dipende a che valore è fissato, certo se per Ljiaic sono 2-3 milioni è come averlo venduto a quella cifra, se on 7-8 è facile che torni. D'altra parte non credere che i prestiti secchi siano facili. O si tratta di giocatori veramente irrinunciabili per chi li prende, o, se no, il fatto che te li facciano giocare e li valorizzino (quando si tratta di giovani che ancora si devon affermare) lo devi pagare in qualche modo (comproprietà o, comunque, compartecipazione, diritto di riscatto etc...)

    RispondiElimina
  40. L'ideale era Silvestre, ma lo dovevi prendere al Catania, due anni fa (hai visto che con Deyna così coglioni non siamo, ora è andato all'Inter, per un sotnfo di soldi). Ora ti diciamo Geromel, ma magari ce ne son altri, quelli che ti diciamo son boni, ma non son certo gli unici perchè, io almeno, certo non conosco tutti i possibili.

    RispondiElimina
  41. Eh, Silvestre lo "sponsorizzavamo" già tre o quattro anni fa, davvero un peccato che non sia venuto a Firenze anziché a Palermo, tra l'altro penso a un certo punto sia stato piuttosto vicino...Ricordo delle dichiarazioni di Lo Monaco, nelle quali si diceva che il giocatore sarebbe venuto a Firenze, forse per far decidere Corvino. E invece ora è all'Inter, come si merita, peraltro. Unica "consolazione" è che con Nastasic avrebbe formato una strana coppia di centrali mancini, mettiamola così...Geromel sarebbe davvero buono, è un colosso, ha ormai una certa esperienza, è molto tempista nelle chiusure e forte di testa, e sa giocare la palla, sia uscendo dalla difesa avanzando, sia passandola a più di tre metri. Restando in Brasile, dando per impossibile Dedè, non mi dispiacerebbe nemmeno Rhodolfo...

    RispondiElimina
  42. A proposito di segnalazioni, anni fa avrei voluto a Firenze il giovanissimo centrale uruguaiano Coates, dopo averlo visto ai Mondiali Under 20 [non ricordo se aveva già esordito in prima squadra, probabilmente no], perché lasciava intravedere mezzi straordinari. Detto fatto, si è fatto largo nel calcio del suo paese fino a vincere la Copa America da semititolare dell'Uruguay - in un reparto che annovera centrali come Lugano e Godin - ed oggi è al Liverpool, dove si sta già ritagliando i suoi spazi nonostante l'età giovane e una fiera concorrenza.

    RispondiElimina
  43. Grazie della delucidazione su Ralf, Deyna.

    RispondiElimina
  44. De nada...Poi è un'opinione, eh, magari è nato per giocare insieme a Yacob, eheh

    RispondiElimina
  45. Invece di Ocampos che mi dici? Non è che stanno cercando i sostituti di Jovetic all'asilo d'infanzia?

    RispondiElimina
  46. Antognoniforever9 luglio 2012 16:22

    Ocampos, nonostante abbia solo 18 anni, è uno che il River Plate per meno di 12 milioni non vende.

    RispondiElimina
  47. Non esageriamo, anche per Funes Mori volevano la luna e ora se lo puppano. Han fatto la serie B! caso mai sarebbe da prendere subito prima che salga di prezzo.

    RispondiElimina
  48. Incollo dal sitone:
    "Semmai è Ocampos ad avere caratteristiche più offensive, visto che ormai
    il suo ruolo è quello di esterno d'attacco...Leandro Paredes è invece
    un enganche [trequartista, il diez che si muove tra centrocampo e
    punte], molto interessante peraltro, vista la tecnica e la visione di
    gioco. Un mix tra Zidane e Riquelme, fatte ovviamente tutte le debite
    proporzioni. Non sono ancora pronti per fare i titolari in italia, per
    me, almeno in squadre di livello, ma sono certamente da prendere adesso,
    anzi temo abbiano già una quotazione alta. Però con certi talenti
    argentini val la pena di rischiare e muoversi in anticipo sulla
    maturazione, vedi i vari Pastore e Lamela..."

    Precisavo le caratteristiche perché il giornalista diceva il contrario. Comunque, a scanso di equivoci, Ocampos ha colpi più adatti al campionato italiano, Leandro Paredes è più un'incognita, anche se ha talento...Non mi sembra abbiano però la classe di Pastore e Lamela.
     

    RispondiElimina
  49. Prima di dar 12 milioni a uno che ha fatto un campionato di B un po' ci penserei, comunque tutti dicono che è buono, ma non lo conosco quindi chiedo.

    RispondiElimina
  50. Antognoniforever9 luglio 2012 17:03

    Sul sitone scrivono che per vendere Jovetic alla juve la Fiorentina ha chiesto 25 milioni più Matri. Posto che mi dispiacerebbe molto se Jovetic andasse dai gobbi e che preferirei vederlo a una qualche squadra inglese, per Matri + 25 milioni (di cui magari 15-20 da girare al Bologna per Ramirez), ci penserei seriamente.

    RispondiElimina
  51. Una precisazione: quando dico che non son pronti per giocare titolari in italia in squadre di livello, intendo ahinoi juve, Milan, Inter e Roma, non la Fiorentina, ahah. Paredes non lo vedo titolare nemmen da noi, ma Ocampos sì, tra l'altro largo a sinistra farebbe la fortuna del modulo di Montella, con Cerci a destra e un centravanti. Naturalmente nel malaugurato caso cedano Jovetic. Che dire, Ocampos è buono sì, tiene il pallone incollato al piede anche in velocità, ha estro e potenza, salta di netto l'uomo, ed è già piuttosto freddo in zona gol, dove sa dire la sua anche di testa. Nota positiva, si fa un discreto mazzo anche in copertura. Può ricordare molto alla lontana C.Ronaldo. Del River mi piace anche Cirigliano, un volante piccolo e compatto molto grintoso e con buone geometrie, resistente e già maturo per l'età.

    RispondiElimina
  52.  Pare che l'offerta della juve sia 15 milioni in contanti, il cartellino di Matri e la metà di Giovinco [che alla Fiorentina non interesserebbe]. Mi sembra molto strano, ma a queste condizioni ci sarebbe da pensarci, specialmente se il ginocchio di Jojo non desse complete garanzie...Certo se dopo Rasputin Corvino anche Pradè snobba la Formica Atomica, a Gian Aldo saltano i nervi.

    RispondiElimina
  53. Antognoniforever9 luglio 2012 18:06

    Beh, se offrissero tutto Matri + tutto Giovinco (già è basso, se prendi la metà, che fai?) + circa 5 milioni, ci penserei seriamente.

    RispondiElimina
  54. La metà di Giovinco per me se la posson tenere: se hanno speso 11 milioni per riscattarne la metà dal Parma, allora Jojo non vale meno di 60 milioni.

    RispondiElimina
  55. Io no, hanno riscattato Giovinco per un'iradiddio e ora vorrebbero pomparlo per usarlo come pedina di scambio per arrivare ad uno dei due attaccanti più forti del mercato (Jovetic e Cavani, potenzialmente una coppia di una forza dell'altro mondo), perciò è bene che gli resti sul groppone, a bloccar loro il mercato dell'attacco. Matri, Borriello, Giovinco e Quagliarella: con questo attacco escono al 1°turno di Champions.

    RispondiElimina
  56. Io gradirei Quagliarella, Giovinco e Pazienza ma mi accontenterei pure di Matri, Giovinco e Pazienza.
    Deyna, poniamo che si prenda Yacob e che Montella opti per il 4-3-3, fra i 3 di centrocampo oltre a Behrami e Yacob chi ci vedi come mezzo sx? E tra i panchinari oltre a Della Rocca e Lazzari chi vedi in mezzo? David Pizarro?

    RispondiElimina
  57. Se è vero che Jovetic ha quella clausola a 30, accetterei solo 25+tutto Matri.
    Se non è vero che Jovetic ha clausola, chiederei 40+tutto Matri "prendere o lasciare".
    Quagliarella, ma soprattutto Giovinco e Pazienza se li possono tenere, non vedo perchè dovremmo regalare ai gobbi uno che vale quasi Messi o C.Ronaldo in cambio dei loro scarti, e agevolarli nel loro rafforzamento.
    Di Pazienza poi... se ne trovano a decine in LegaPro per 50.000 euro.

    RispondiElimina
  58. Antognoniforever9 luglio 2012 19:03

    Resta il fatto che, secondo me, Jovetic ancora quest'anno resterà con noi.
    Mi sembra difficile che la juve voglia dare Matri + 25 milioni, secondo me sono voci che fanno uscire per far abbassare le pretese di un'altra squadra per un giocatore che veramente vogliono acquistare (che sia il Napoli per Cavani, ma non credo, l'Arsenal per Van Persie o il Liverpool per Suarez).

    RispondiElimina
  59. Credo che la spiegazione di Antognoni sia plausibile.
    Io tra Quagliarella e Matri non avrei nessun dubbio, Fabio tutta la vita.

    RispondiElimina
  60. la metà di Giovinco e ci vole i'microscopio pe' vedello. E s'incazza anche sky!

    RispondiElimina
  61. te un tu lo chiedi artro che a Deyna ma io mi intrometto. Insieme a Behrami e Yacob io ci metterei Aquilani e chissà che alla fine....Anche per lui c'è l'ingaggio da limare forte, ma a meno che un voglia sta du' anni 'n panca 'n quella città di merda di Liverpool o anda' 'n quarche posto ancora più di merda, e se lo deve limare.

    RispondiElimina
  62. Viviano ancora un c'è, Denti Gialli tieni duro!

    RispondiElimina
  63.  09/07/2012 22:31:34

    Deyna78, Olè! Olè! Olè! Ollllllllllllllllllè!!!
    Forza Moratti, facci sognare. Non ci credo più, ma molto meglio dar fiducia a Neto, ottimo portiere.

    Ahahahah, direi che siamo piuttosto in sintonia. Basta che finisca presto la vicenda, sul sitone fanno il countdown con articoli a ritmo serrato, manco si trattasse dello sbarco sulla luna.

    RispondiElimina
  64. Deep, dipende dalle intenzioni di Montella...Se vuole un altro mediano corrispettivo di centrosinistra di Behrami, l'ideale sarebbe Chico. Se invece lì vuole più qualità e una mezzala più propensa al tiro, il giovane Badelj sarebbe una buona idea. Anche il mio vecchio pallino Kaçar potrebbe essere una soluzione: contrasta, corre, gioca la palla e ha diversi gol in canna...Bisognerà tenere conto anche di questo, l'anno scorso con Behrami, Montolivo, Lazzari e compagnia avevamo uno dei centrocampi più sterili della serie A, così ad occhio...

    RispondiElimina
  65. Io sono d'accordo con voi su Neto, ma alla fine penso che Viviano arriverà: lo vogliono gli ultras perchè sperano che faccia la spia sui comportamenti giocatori e dirigenti, penso lo voglia la società perchè spera che abbia presa sulla curva quando lo manderà a dire ora di venire tutti allo stadio ora di lasciar lavorare la società tranquilla, lo vuole sbolognare l'Inter perchè ha preso Handanovic, lo vuole sbolognare il Palermo perchè Ujkani guadagna molto meno, e Viviano vuole venire alla Fiorentina... in pratica è ciò che vuole chiunque, salvo quei pochi che credono in Neto

    RispondiElimina
  66. Vitalogy è di sicuro come dici, e, se non c'è nessun'altra offerta dietro, andrà a finire senz'altro così. Però questa presa di posizione dell'Inter potrebbe anche nascondere un'alternativa che potrebbe anche convenire di più sia all'Inter che al Palermo. Pochi giorni fa Zamparini fece quella sparata che poi sembra si sia rimangiata completamente. Il giocatore di sicuro si è già messo e si rimetterà di traverso, però quando si tratta di sghei mica tutti hanno il fair play che si è avuto noi con Montolivo! Magari faccio un romanzo, magari gli mancava solo la carta carbone, o avevan finito il toner. Ma lasciami sperare. Quanto a Ujkani la ragione non credo sia che guadagna molto meno, anche Neto guadagna molto meno, ma è che al Palermo decidono solo in base a dati tecnici, qui solo in base ai dati emozionali che hai giustamente riportato.

    RispondiElimina
  67. Jordan al Palermo decidono molto anche in base al lato economico secondo me... comunque, se vuoi sperare, c'è solo da sperare che una mattina uno tra Montella, Pradè, Macia e il patron si svegli e chieda a tutti gli altri "ma questo tizio che non conosciamo, secondo voi, perchè viene chiamato dalla federazione brasiliana?"

    RispondiElimina
  68. Io credo che la situazione sia circa 98% Viviano alla Fiorentina, 2% no, ma finché c'è speranza...

    RispondiElimina
  69. Vitalogy, perché pensi che in società non conoscano Neto? Io sono convinto che semplicemente non si fidano dopo 1 anno e mezzo di inattività. Per me stanno dimostrando di non voler lasciare nulla al caso, non vogliono rischiare niente e prendono un portiere che non sarà Buffon ma è di sicuro affidamento.
    Jordan al Palermo decidono in base a come si alza la mattina Zamparini, non in base ai dati tecnici e poi se questi dati tecnici dicono che Ujkani è meglio di Viviano vuol dire che sono sballati. Ujkani prende meno soldi di Viviano e non ha assolutamente il mercato che ha Viviano e x Zamparini queste sono cose più che importanti.
    Deyna mi risulta che Badelj sia praticamente un giocatore dell'Amburgo, sbaglio?

    RispondiElimina
  70. Chiarificatore10 luglio 2012 07:42

    Premesso che la possibile
    cessione di Jovetic è stata notevolmente ridimensionata per non dire esclusa
    dalle ultime parole di Pradè,  io penso
    che anche nel malaugurato caso se ne dovesse mai parlare coi gobbi , il loro
    interesse sarebbe di sbolognarci Matri, un po’ come la Roma vorrebbe liberarsi
    di Borriello, causa il loro sproporzionato ingaggio rispetto ai piani di
    utilizzo, ingaggi che proprio per questo rendono  praticamente impossibile il loro passaggio in
    una società come Fiorentina. Non sono così certo invece che  sarebbero disposti a mettere sul piatto tutto
    o anche solo la metà di Giovinco, per quanto con lui la questione ingaggio
    sarebbe meno problematica, perché lo  hanno appena riscattato dal  Parma dimostrando di apprezzarlo pagandolo per
    quanto vale cioè un botto. Tecnicamente invece sarebbe la cosa più logica,
    ovviamente con congruo saldo a nostro favore, perché Jovetic e Giovinco sono
    doppioni quindi da noi la formica atomica coprirebbe il vuoto ed a Torino
    sarebbe in conflitto col nuovo arrivato. Su Neto-Viviano premesso che vorrei trovassero il coraggio di puntare su Neto, perchè anche a me piace di più lui nonostante l'inesperienza, tutto sommato sono d'accordo con quanto dice Deep qua sotto, comprese le considerazioni sul Palermo e su Zamparini.. 

    RispondiElimina
  71. Nel frattempo vorrei segnalare un fatto: il sorpasso dei cugini del Bologna non sembra episodico ma strutturale. Il Bologna di Pioli è più forte della Fiorentina e bisognerà guardarsi anche dalla Samp che è obbligata dalla concorrenza del Genoa a non sfigurare. A me non pare che giocatori e programmi, con tutta la più buona volontà, siano tali da tirarci fuori dalla zona di classifica frequentata regolarmente da due anni, quella compresa tra i 38 e i 45 punti.

    RispondiElimina
  72. LZ, te con i  numeri non hai molta amicizia, negli ultimi 3 campionati allenatori Prandelli, Sinisa, Sinisa-Delio Rossi, abbiam fatto rispettivamente 47 - 51 - 46 punti, quindi dove ti sei sognato i 38-45 vorrei saperlo, in qualche incubo notturno?

    RispondiElimina
  73. Viviano ha in realtà un gran mercato, lo danno in prestito a zero (se non ci raccontan balle) nell'unico posto dove lo vogliono.  Penso che abbia invece ragione Vitalogy, alla Fiorentina conoscono poco Neto, o, almeno lo conoscono poco quelli che han voce in capitolo (Pradè e Montella), ma, a parte questo, l'input viene dall'alto ed è emozionale-marchettaro. Ma non ti è sfiorato nella mente quanto è ridicola la campagna che hanno fatto i media per Viviano? è un mese che non parlano d'altro, anche loro han trovato la gallina dalle uova d'oro, l'argomento che dà spunti quotidiani emozionali ma che col parare c'entra come i cavoli a merenda.

    RispondiElimina
  74. Pradè ha detto la verità su Jovetic. Se viene qualcuno o se Ramadani porta qualcuno con trenta milioni in bocca e loro vogliono c'è l'impegno a parlarne, ma la Fiorentina, per volontà sua, non lo mette sul mercato. Siccome il tale con i 30 milioni non c'è e dubito che ci sia quest'anno, Jovetic rimarrà qui con tutto l'interesse di dare il meglio se no il tale non ci sarà neppure l'anno prossimo. Ora i giornalai possono strogolare per un altro mese mala situazione è sempr stata questa. Ha anche finalmente detto quel che dico da settimane e che cioè Borriello e Chamakh son voci messi in giro da ubriachi, perchè, con quegli ingaggi, mai potranno essere viola. Lo stesso dicasi per i presunti scambi con giocatori ultraforaggiati (lo stesso Matri che ha un contratto da 1,6 netti fino al 2016 difficilmente verrà a nostro ruolino paga). Insomma almeno uno che parla in italiano e logico. Se si convincesse a lasciar perdere Viviano e a puntare su Neto sarebbe perfetto.

    RispondiElimina
  75. " se questi dati tecnici dicono che Ujkani è meglio di Viviano vuol dire che sono sballati" scusa ma quante volte l'hai visto giocare Ujkani? sai almeno come è fatto? Io no, quindi mi astengo, ma tu sei sicuro che è peggio di Viviano così come sei sicuro che è peggio Neto che conosci più o meno come Ujkani. E' una concezione fideistica della realtà che difficilmente dà spiragli per il dialogo.

    RispondiElimina
  76. Nemmeno una nottata son durate le dichiarazioni di Pradè e Tuttosport vien fuori con la sua cazzata quotidiana su Jovetic, parlando addirittura di una telefonata Marotta-Montella. Se un DS telefona ad un allenatore e quello gli risponde senza consultare il suo DS siamo al casino totale. Ergo. è una bufala. Tutti i giocatori della Juve son caricati da ingaggi almeno doppi di quelli viola, ergo, gli scambi son difficili. Lo stesso Storari prende 1,7 netti, circa il 60% più di Boruc, è ipotizzabile che venga alla Fiorentinaa far la panca a Viviano o a Neto? Ma perchè i giornalai non imparano a fare il loro mestiere?

    RispondiElimina
  77. Antognoniforever10 luglio 2012 09:51

    Ieri Pradé ha detto, in realtà, le stesse cose di un mese fa, cioè: Jovetic se ci portano 30 milioni cash se ne può parlare altrimenti rimane; Borriello, Chamack e Matri non verranno perché hanno ingaggi troppo alti; la juve se ne vada affanculo; Bahrami sta er rinnovare; Viviano e Della Rocca sono in arrivo, salvo questioni con Inter e Bologna che deve risolvere il Palermo; Roncaglia arriva; la juve se ne vada affanculo; per El Hamdaoui ci siamo quasi. Chiaro, no?

    Sulla questione Viviano - Neto: io penso che prima di puntare sul brasiliano, vogliano testarlo in una qualche altra squadra italiana, o almeno europea. L'ideale sarebbe stato tenere Boruc ancora un anno, ma probabilmente il Polacco ha chiesto di andarsene perché non ne poteva più di essere fischiato dai tifosi a prescindere. Quindi, si prende Viviano per un anno (in prestito, con diritto ma senza obbligo di riscatto).

    RispondiElimina
  78. Antognoniforever10 luglio 2012 09:57

    Ha detto (ripetuto) pure che non romperemo le scatole al Catania, da cui quindi non compreremo nessuno.

    RispondiElimina
  79. La prima pagina di Tuttosporc...

    RispondiElimina
  80. A me dalle parole di Pradè (sempre che il vigolettato sia una trascrizione corretta del suo concetto, dato che le sue parole in TV non le ho sentite) pare di capire che Jovetic non abbia quella clausola di 30 milioni, ma solo un patto verbale per il quale la società gli promette che valuterà offerte SUPERIORI AI 30 MILIONI, con cifre non quantificate.
    D'altronde, quando aveva rinnovato il contratto fu detto da entrambe le parti (Fiorentina e Jovetic) che c'era stato il rinnovo senza clausola. Perciò, capisco la voglia di rivalsa postuma su Corvino, con tanto di sciacallaggio a sputare su qualsiasi cosa abbia fatto (o meglio, un DS di cazzate può anche dirne qualcuna, perchè a volte per ragioni di mercato è necessario bluffare), ma non credo che Corvino fosse così cattivo da mentire su una cosa del genere, mentre le cazzate a ruota libera della stampa, invece, non mi stupiscono affatto.

    RispondiElimina
  81. E' un patto verbale, infatti, fatto tra Corvino e Ramadani ma riconosciuto ufficialmente in TV da Pradè che si conferma persona seria. Ora che Ramadani faccia il suo mestiere di mestatore e si dia da fare per trovare offerta acconcia può anche essere nei ruoli. Che i giornalisti ci strapazzino le palle dando sfogo alle loro fantasie, spesso più che campate in aria, molto meno. Chi parla di contropartita Matri, Quagliarella, Storari, Giovinco che sono15 milioni e passa di monte salari è vittima del sole di agosto.

    RispondiElimina
  82. Jordan io Ujkani l'ho visto in qualche partita col Novara e mi ha fatto molta impressione, quasi schifo a dire il vero.
    Neto l'ho visto poco e non ho mai detto assolutamente che Viviano gli sia superiore, ho detto che probabilmente in società pensano questo e io mi fido di Pradè & Co.

    RispondiElimina