.

.

mercoledì 18 luglio 2012

Moine a Moena

Stamani la prima cosa che ho fatto è stato mandare un SMS (due euro dal cellulare e uno dal fisso) ad una Onlus che grazie al GPS sta cercando di rintracciare lo sceicco del PSG che si è perso intorno alla fontana di Place de la Concorde, per capire se c’è interesse anche verso la squadra Viola, ormai più alleggerita di una Porsche RS che in quell’allestimento non prevede nemmeno le maniglie per l’apertura delle porte dall’interno, ma solo un cavetto d’alluminio, mentre la società dei Della Valle alleggerisce la sua scocca togliendo Behrami e barriere dal campo. Mi dispiace un po’ per tutti quelli che hanno sofferto lo scorso anno per la mancata rivoluzione, e che oggi soffrono le stesse pene dell’inferno, ma questa volta per la rivoluzione, ben venga quindi una Onlus che lavori sui disturbi legati all’uso improprio della logica, in molti casi degenarati nell’abuso, fino ai casi limite di abusivismo e sfruttamento della logistica minorile, cercando persone vestite di bianco, gli infermieri del petrolio, i soli in grado di curare le patologie relative all’insufficenza della fede, del resto il nostro blog fa quello che può cercando di mantenere un atteggiamento sempre positivo, con la barra dritta verso l’ottimismo, ma non abbiamo gli strumenti necessari per combattere pensieri coupè dall’assetto e umore ribassato, spesso scomodi perché troppo rigidi, dai quali non si scende facilmente, e soprattutto senza il bagagliaio dell’esperienza necessario a trasportare la passione. Intanto in serata è arrivata un’altra faccia nuova, spigolosa e dura, come nella più classica e tignosa tradizione dei ghigni argentini, dura e spigolosa come la guerra tra gli inviati, che proprio quando cala la sera diventa sempre più aspra. Quando la sera il freddo si impadronisce delle carcasse dell’informazione mandate in trasferta come alla campagna di Russia, anche loro alleggerite nel corredo da gente senza scrupoli, mentre la Bice affonda i suoi reportage nel caldo conforto del perfetto guardaroba dell’inviato, che solo la rblogghita è in grado di metterle a disposizione, sembra però che il Guetta questa volta si sia messo una mano sul cuore e forse l’altra sul portafoglio, rimasto molto colpito dalla seconda foto nella quale la Bice ha immortalato gli inviati ghiacciati sulle tribune del centro sportivo di Moena, e in una telefonata drammatica e convulsa era sembrato che in un primo momento David  avesse dato mandato di fare tutto il possibile, e soprattutto gra... si, insomma, si era pensato a sue spese, ma su quel “gra” era caduta la linea troncando la verità delle parole del boss di Radio Blu, ma il Guetta si è immediatamente preoccupato di precisare, a scanso di equivoci, specificando che con un Tommaso Loreto ridotto così come evidenziato dalla foto della Bice, aveva solo dato il mandato per farci una gra...nita.  

69 commenti:

  1. Fi orentina.it, temendo il crescente successo della Bice, ingaggia la cugina della moglie di Maxi Lopez, per mandarla a fare l'inviata a Moena. I tifosi sulle scalinate si sciolgono come ghiaccioli al sole, con ululati di approvazione, ma uno dei nuovi acquisti sudamericani del duo Macia-Pradè non cade nella trappola dello share facile, negandole l'autografo personalizzato.

     http://blobtv.myblog.it/archive/2011/09/02/la-sexy-giornalista-vuole-farsi-autografare-le-chiappe.html

    RispondiElimina
  2. Deyna....ehm ehm.......giornalista ?! 

    RispondiElimina
  3. Una pregunta, senores. Sapete chi si cela dietro l'ignobile nick di Cippalippa, noto imbecille che imperversa sul sitone. Una bottiglia di Cava in premio a chi sa darmi una risposta .

    RispondiElimina
  4. Chiarificatore18 luglio 2012 15:38

    McGuire50, secondo me chi ne sa di più in materia è il Colonnello, ma è latitante.

    RispondiElimina
  5. Vero, Chiari. Le ultime notizie lo davano ad occhieggiare grandi passere su una spiaggia del Mediterraneo. Che torni presto tra noi!

    RispondiElimina
  6. "Ho visto persone fare sesso all’aperto. Sull’erba, tra gli edifici, la gente ci va giù di brutto": così quella fiabesca fica di Hope Solo, portierona americana cui farei gol da ogni posizione d'area, che Bonimba l'era nulla al confronto. Insomma, le Olimpiadi  olezzano gradevolmente di vulva e io, atterrando a Milano, m'imbatto non a caso dopo qualche minuto, presso un Burger King, in una commessa abbondante in ogni sua parte ma agile, ma sciolta, ma armonica, che aspettando la cottura del Casanova Steakhouse (che fa bene alla salute come un dildo di Segnamai al culo della favissima che sfotteva Valon con un testadicazzico "Suuuuuda, suuuuuuda!" e oggi vutureggia nel rimpianto) mi prodigava sorrisi indecifrabili, finché io (lento di riflessi al maranzano dopo quindici giorni di visione  quotidiana della cognata) venni finalmente illuminato dal diavolo custode: ella voleva semplicemente esser spiaccicata, per ogni sua globosità, sulle ceramiche a quadratini rossi del bagno, agguantata per la coda di cavallo ormai imprescindibile al banco femminile del fast food, infine ritmicamente carihata senza pietà  da tergo con coordinazione schnellingeriana. Ella voleva, ma io avevo Shuttle immancabile che mi attendeva all'uscita 4 ed eccomi qua a spiegare a McGuire, evidentemente morto di sonno quanto me, che colui che cita è né più né meno che il Multinick, coglione pluricensurato, col dito caccoso anchilosato da anni al tasto d'invio della tastiera. Il sitone mi sembra ormai, alla rivisitazione dieci minuti durata, un muraglione di merda senza brecce, appigliato alla politica del tanto peggio quanto peggio gli va l'audience, sotto ebetudine impareggiabile di chi interpretò la vittoria contro la Germania come vendetta antidellavalliana e, soprattutto, di Thomas Matthews, gran facciona a culo, gran favone antiviola, grande incompetente planetario. Ho beccato Zeman in atto di rigirarsi il dildo Cecchino, della premiata ditta Spano, per atonia di mezza estate; ho colto i fellatori del Cuadrado leccese, quando minacciante Fiorentina in fine di campionato, in preda a crisi isterica per appendicite riconducibile, a lor dire, a recidiva attrazione per i rotti da parte dei nostri non rabdomantici dirigenti; ho letto accuse di gerontofilia addirittura per l'acquisto di Roncaglia, da parte di chi, con falso abbonamento di Maratona sventolato come libretto rosso maoista, fino a ieri stroncava l'acquisizione di under 30 (con tanto di  cacio scrotale a pollottole su Verratti, ghermito dal PSG che delle chiacchiere dei cretini della serie "piano co' gioani" se ne sbatte perché vuol vincere: e sono gli stessi sceicchi che gli spanati dal dildo Cesarino vorrebbero a Firenze, sceicchi ahimè impediti all'accesso dall'esosità dei DV, i quali chiedono 100 milioni di troppo e si sa che gli sceicchi, dai quali i dildati pur attendono Ibra e Silva sul Piazzale, 100 milioni non li buttan via mica volentieri... ahahahahahahahahahahah!). Insomma, io vedo nascere una bella Fiorentina, vedo Pradè cinico con quei coglioni dei giornalisti, con quelle teste vuote dei giocatori, con quei gangster da film a basso budget della RKO dei procuratori, vedo smaltire le scorie radioattive, vedo cincischiare su Viviano per dar tempo di valutare Neto, vedo Montella, che in quanto napoletano sta a Platone e a Epicuro come un bresciano sta allo Yeti e al nonno di Heidi, lasciar sfogare la coglioneria notoria di buca d'Arno per piazzar la rimenata di un gioco sodo, semplice e razionale a centrocampo che porti quanto prima palla alle Tre Meraviglie davanti. E allora segheeeeeeeeeee!

    RispondiElimina
  7. Ah ah ah Blimpe, già c'è Louis che mi chiede l'autorizzazione all'uso del crocifisso per far arretrare il tuo ottimismo ah ah ah

    RispondiElimina
  8. TOCCA L'ALBICOCCA18 luglio 2012 16:42

    Senza scannarci tra di noi potremmo provare a delineare una Fiorentina post-Jovetic
    e gli scenari che si aprirebbero.Lasciamo anche da parte quanto conti su questo scenario la volontà del giocatore di andare via ipotizzando che la sua cessione vada bene ad entrambi in egual misura,sia a lui che alla società.
    Da come la vedo io anche se la Fiorentina da qui a diciamo 20 giorni facesse una serie di acquisti mirati e intelligenti la situazione intorno alla Fiorentina non cambierebbe,fiducia
    non ce n'è e non ce ne sarà più,almeno da quello che percepisco,il sorriso a Jovetic non tornerebbe uguale e quindi saremmo punto e a capo.
    Da qui l'inevitabile divorzio.
    Dato per scontato che questo divorzio avverrà,la prima domanda da farsi sarebbe per l'immediato,cioè se non sia il caso che ciò avvenga il prima possibile sia per vedere cosa si potrebbe fare con 30 milioni sia per provare a gestire e a comprendere l'arrabbiatura dei
    tifosi in modo che non ne rimanga travolta la squadra e i giocatori rimanenti,altrimenti fischiamo in B dritti come fusi ed io questo lo vorrei evitare.
    Che si cambi proprietà mi può stare anche bene,che il prezzo da pagare sia distruggere
    tutto no.
    Quindi,a mio parere,fatto tesoro delle precedenti contestazioni,questo cambiamento andrebbe gestito con la testa e non con la pancia,per il bene della Fiorentina ma anche per evitare che succeda a qualcuno la stessa cosa di chi a suo tempo si beccò denuncie con problematiche future a non finire.
    Da evitare,anche in funzione di quello che accadde con Cecchi Gori,di trasformare il tutto in una "cacciata",non vorrei sentire promettere e poi mantenere un'altro "vi faccio fare la fine del Bologna".
    Quindi ci vorrebbe un divorzio consensuale,in modo che tutti salvino la faccia e la Fiorentina non faccia la fine dei figli dei separati,in nome dei quali,a sentire i genitori,tutto si fa ma poi sono quelli che ci rimettono sempre.
    Quindi a parer mio la fase uno,quella di convincere quello accanto a te,o quello che ti legge(nel caso di una certa stampa) della necessità di cambiare è terminata,il pessimismo regna sovrano,ha attecchito bene anche per colpe della proprietà,e quando una cosa attecchisce non si torna più indietro.
    Adesso,ma l'ho già scritto,dovrebbe cominciare la fase due e questo lo possono fare solo
    la stampa o le istituzioni cittadine,ovvero cercare un compratore e possibilmente in fretta,
    non perchè tutto si possa fare in quattro e quattrotto,ma perchè forse con questa prospettiva la gente tornerebbe allo stadio ed aiuterebbe la Fiorentina ,non vedendola più come diretta emanazione della proprietà,e Jovetic,di bianco nero vestito,ma ancor più di lui l'ormai mitico Ramadani,ritroverebbero d'incanto il sorriso.

    RispondiElimina
  9. Leo, inviata ho scritto, inviata...e chi non pigerebbe il tasto invio, in quel caso? Sarà il solleone, ma mi sto convertendo alle dozzinali simil-Belen, anche se non ho ancora fatto il passo definitivo del Colonnello, ammaliato dalle grazie trans-lucenti del portierone yankee, ahahha

    RispondiElimina
  10. Letta l'intervista a Montella, senza nemmen dover leggere troppo tra le righe, Jovetic sembrerebbe bell'e che ito...

    RispondiElimina
  11. Abbiamo fatto tanti voli pindarici, ma dalle parole di Montella sembra che non si discosterà dal 4-3-3 classico, dicendo apertamente di volere tre centrocampisti [due di qualità e uno di quantità], e di vedere Cuadrado come esterno alto. 

    RispondiElimina
  12. Per ora, Casimiro, è il centrocampo il cantiere aperto (ma già vedo esiti haussmanniani), per il resto ri-segheeeeeee! In quanto ai voli pindarici, caro mio, lasciali a chi sa qual vento spirerà di qui a tre giorni... ahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  13. Ma il Blimpe non era per aeroporti.....

    http://www.ilmessaggero.it/societa/nolimits/fermatelo_ha_un_pacco_sospetto_ma_era_il_pene_pi_lungo_del_mondo/notizie/208927.shtml

    RispondiElimina
  14. Ecco perché mi fanno ripassare sempre dai body scanner! E più e più quando le agenti sono antillane! Spero che non mi chiedano, un giorno, slurpando, di staccarmelo e di farlo passare dal metal detector per gli oggetti e le borse... ahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  15. Antognoniforever18 luglio 2012 18:30

    Montella ha detto che vede Jovetic centravanti, per cui probabilmente si giocherà con il tridente d'attacco Cuadrado - Jovetic - Cerci (o El Hamdaoiu). Nella malaugurata ipotesi della cessione di Jovetic, al suo posto verrà comprato un centravanti di spessore.
    Il che conferma la mia impressione: se Jovetic rimane, un centravanti forte non sarà acquistato,al massimo un rincalzo o un giovane.


    Il centrocampo (posto che Vargas sarà ceduto, sperando che Pradé trovi qualcuno che se lo pigli un prezzo per noi decente), rimane l'incognita assoluta: abbiamo i rincalzi (Olivera - Della Rocca - Lazzari), ma mancano i titolari.

    RispondiElimina
  16. Sappiate (incredibile dictu, horribile visu) che sul sitone il californiano chiede ufficialmente le scuse da tutti coloro che non hanno ammirato per tempo la sua chiaroveggenza. Faccio dunque ammenda: California, puppami la nerchia, mentre concedo una sigla autografa alla Bice ("che la diceeeeeee?")... ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  17. Africa Tocca-ta e fugaTocca,rispondo subito e senza incertezze
    1)Jovetic via subito se arriva il cash richiesto.
    2)Reinvestirli
    TUTTI in qualita',non in prestito o parametri zero.TUTTI,sarebbe
    l'unica possibilita'per tenere calmini i vuturiani,e fare un campionato
    degno.
    3)Rifiutare
    eventuali scambi(l'unico che mi piacerebbe e'Matri,ma chiunque provenga
    da club primari,non si abbassa lo stipendio,e non rinuncia alla
    CLquindi amen)
    4)Non
    tentennare ma presentarsi col cash sufficiente per Diamanti e nessun
    altro,al limite Giovinco ma dovrebbe aver voglia di venire.
    5)Centravanti,da certezze e non ipotesi.
    Louis,fonti
    certe,da ambienti economici finanziari di vertice,qualificano DDV
    eccellente imprenditore,serio e concreto,in pratica di altissimo
    livello,come pochi in Italia.Idee solide,poche fantasie,uno che non li
    butta via facilmente e crede nei valori.
    Io non ho dubbi su chi me lo ha riferito,non e' suo amico,ma ci collabora spesso,insieme a Montezemolo.
    Da
    qui sorge la domanda,e allora come mai in Fiorentina lascia deleghe a
    personaggini?Boh,ti dico io,e dicono tutti.Non ho risposte e,per
    ottenere i risultati,le soluzioni sono due:
    -mette
    un manager supercompetente supercazzuto che tiene bene il timone,(che
    per me sarebbe il miglior acquisto)e allora anche le magagne dello
    spogliatoio,ci sarebbero sempre come in tutti,ma superficiali,oppure
    vende.Continuare a vivacchiare cosi'non e' da lui,e sinceramente appare
    strano,sicuramente non in linea con la statura di imprenditore che ha.
     
    Lele
     

    RispondiElimina
  18. Verissimo. Sembra proprio che aver dato fiato ad una fantasia ariostesca si sia rivelato inutile. Sarà 4-3-3. Il modulo non mi interessa purché la squadra possieda i giusti equilibri e sappia disimpegnarsi sia in fase offensiva che difensiva. Certo che avendo in avanti un tridente formato da attaccanti con poca propensione al rientro, diventa difficile immaginare di aggiungervi Cuadrado, mentre la sorte di Vargas pare allontanarsi da Firenze.

    RispondiElimina
  19. Chiarificatore18 luglio 2012 19:50

    Premesso che concordo con tutto
    il resto,Lele, provo a rispondere alla domanda che ti poni in ultimo, quella
    relativa alla “stranezza”, da parte di imprenditori così avveduti come i DV,
    delle deleghe ai personaggini. Non sarà perché la parte decisiva , più di
    quanto non lo sia in altri campi di attività, in una società calcistica è la
    sfera tecnica? Non sarà perché, così come capitò per quattro anni e mezzo con l’accoppiata
    Corvino-Prandelli, servirà solo ed unicamente che funzioni la triade Pradè-Macià-Montella,
    con tutto quello che ne consegue?  Nel
    senso che la cosa che conterà saranno solo gli acquisti e le vendite più o meno
    azzeccati e la capacità o meno di trasformarli in squadra ed in soluzioni
    tecniche sul campo ottimali e vincenti? 

    RispondiElimina
  20. Lele, anche io ho questo quadro di DDV, se pur non da dentro, come nel tuo caso. E, proprio perchè, anche io, tutto lo ritengo fuorchè un bischero, mal mi spiego questo pressapochismo nel gestire la società, soprattutto dopo aver trovato la chiave del lucchetto per 4 e rotti anni. Un'idea ce l'ho, ma inutile riesporla. Jovetic lo venderanno, ormai è chiaro a tutta la compagnia, vedremo quello che faranno con quello che prenderanno, Matri è l'unico che prenderei, così come suggerivo già un anno e mezzo fa, nel famoso gennaio di Matrijuve e Pazzointer,  quando dissi che l'affare l'aveva fatto Marotta e il bidone lo aveva preso l'assaggiatore di wisky. La mia fiducia in queste persone è da tempo scemata, la cessione di Behrami, al Napoli, mi ha definitivamente convinto, e state certi che al posto di Jojo arriveranno solo cavalli a fine corsa  o prestiti di poco conto. Scordatevi investimenti su giovani di prospettiva, non succederà.

    RispondiElimina
  21. Inizio ringraziando il Colonnello per la dritta: se prossimamente mi capiterà di trovarmi a Malpensa, mi ricorderò di andare a mangiare al Burger King.
     
    Questione Jovetic: non so se va via. Ormai mi pare palese che i gobbi ci stanno provando, e che hanno fatto offerte in cui il cash è inferiore ai 30 chiesti dalla Fiorentina. A me personalmente, già con 30 mi sembrerebbe di svenderlo (se il riscatto di metà Giovinco è costato 11 milioni, se Lavezzi è costato 27, se Pastore è costato 46, se Sanchez è costato 37, beh, allora Jojo ne vale COME MINIMO 50, essendo di pasta superiore a questi: lui è forte quasi quanto Messi e C.Ronaldo), a maggior ragione mi girerebbero le palle se fossero i gobbi a prenderlo a un prezzo così di favore.
    Ma rassegnatomi ormai ai fatti, ovvero che il patto di 30 esiste e che Pradè sarà di parola se arriverà tale offerta, io, finchè i gobbi continuano a chiederci di darglielo a 10-15 più qualche loro scarto, risponderei loro con una controproposta altrettanto offensiva: te lo do a 29 milioni più Matri e le 2 metà di Isla e Asamoah (e se ci rispondono che questi guadagnano troppo per venire a Firenze, io risponderei "cazzi vostri, così imparate a fare gli sboroni con i super-ingaggi, date loro una buonuscita, fate insomma quello che vi pare ma le nostre condizioni son queste, perendere o lasciare"). 
    Più volentieri che svenderlo a 30 ai gobbi, lo liquiderei a 20 all'estero.
     
     

    RispondiElimina
  22. DDV prima e Pradè poi hanno detto che per Jovetic vogliono 30 milioni cash, niente contropartite tecniche. Sanno benissimo che una somma del genere non se la può permettere praticamente nessuno in Italia. Il gentlemen agreement c'è ma i DV secondo me hanno intenzione di trattenerlo, almeno per quest'anno, e così se in altra occasione avrebbero accettato anche contropartite tecniche e meno soldi stavolta no, stavolta li vogliono tutti subito e cash!
    Non sono sicuro che la Juve abbia 30 milioni da dare a noi più altri 30 da dare a Jovetic in 5 anni (perché vuoi che non andrebbe x un quinquennale a 3 milioni lordi e quindi 6 milioni netti?).

    RispondiElimina
  23. Deep fanno bene a dire che non vogliono contropartite tecniche, perchè chi te le offre lo fa di solito per il doppio scopo di farsi scontare il tuo campione e rifilarti scarti che loro non vogliono più. I gobbi per ora avranno fatto qualche offerta ridicola, del tipo 10 milioni circa + Giovinco (che qui molti considerano un fuoriclasse, ma è un giocatore che i gobbi hanno riscattato nella speranza di scambiarlo con qualche vero fuoriclasse, rifilando la sòla al bischero di turno). Ma se le contropartite potesse sceglierle la Fiorentina, il discorso cambierebbe di parecchio, e a Pradè -giustamente- non parrebbe il vero.

    RispondiElimina
  24. Attenzione Vit&Deep, perchè il mercato potrebbe svilupparsi anche in altra maniera, attorno all'affaire Jojuve. La Juve, soprattutto davanti, ha giocatori che hanno mercato, Giovinco e Matri su tutti, ma anche lo stesso Quagliarella. Il Milan, per esempio, dovrà muoversi adesso e potrebbe innescare un giro di contanti che potrebbe far muovere diversi giocatori. La Juve, in definitiva, potrebbe anche incassare cash dalla vendita di Matri e Giovinco, per esempio, e poi bussare forte alla nostra porta con quanto basta per prendersi Jojo...

    RispondiElimina
  25. Ludwig, mi pare di aver capito che Montella vede Cuadrado come attaccante di destra dei tre davanti, cosa che non condivido, peraltro...

    RispondiElimina
  26. Vitalogy, non esagererei, Jovetic è distante anni luce da Messi, molto meno da Cristiano Ronaldo, che è comunque ancora notevolmente superiore. A quei livelli comunque credo possa arrivare. Te lo dice comunque uno che ritiene CR7 notevolmente sopravvalutato, per me ad esempio Aguero è sensibilmente più bravo, e nel prossimo futuro lo sarà anche Neymar, se non si perde dietro alle sue minchiate...

    RispondiElimina
  27. ps: per "quei livelli" intendo quelli di C.Ronaldo, Messi lo ritengo inarrivabile.

    RispondiElimina
  28. Deyna, ora non spararle grosse... Quando Aguero, bravissimo, per carità, avrà fatto la metà di quel che ha fatto CR7 ne riparleremo, non prima. Ma dubito che ci arrivi anche vicino...

    RispondiElimina
  29. Chiarificatore18 luglio 2012 22:50

    Non sarà un fuoriclasse ma sono così certo che i gobbi abbiano riscattato Giovinco , valutandolo 20 milioni, per poi rifilarlo in qualche modo a qualcun altro, Vitalogy, e neppure sono certo che sarebbero disposti a offrircelo in parziale contropartita, e se lo facessero è solo perchè Jovetic gli toglierebbe spazio. Giovinco sarebbe l'unica (parziale) contropartita che io prenderei in considerazione, mentre sono convinto che, per vari motivi, Quagliarella e Matri ce li tirerebbero dietro.

    RispondiElimina
  30. Ma che ha fatto poi C.Ronaldo, di così grande? In nazionale quando arriva a mondiali ed europei va sempre dal deludente al discreto, non riuscendo mai a mostrarsi decisivo come nei club. Dove, peraltro, in CL è molto meno trascinatore che in campionato. Messi ha, curiosamente, un andamento simile con la nazionale, ma in CL fa molto più la differenza. Nella Liga approfittano ormai entrambi di una situazione che porta Barcellona e Real a seppellire di gol gli avversari, e le loro ultime medie gol [addirittura più reti che presenze!] sono alquanto falsate...Ah già, si diceva di Aguero. E' il primo anno che gioca in uno squadrone, peraltro di fresca fama, ed ha l'importanza che aveva CR7 al Manchester United...Nell'Argentina, finora, è addirittura stato più risolutivo di Messi. E' stato qualche tempo di troppo all'Atletico Madrid, per cui ha ancora qualcosa da dimostrare in Europa, ma è un fuoriclasse. I prossimi mondiali in Brasile ci diranno molto, forse tutto, su questi tre giocatori.

    RispondiElimina
  31. Tra Messi e C.Ronaldo preferisco anch'io l'argentino senza dubbi.
    Poi non ho detto che Jovetic è forte quanto loro, ho detto "quasi" quanto loro, nel senso che ci può arrivare. Per me è un potenziale Pallone d'Oro, poi è chiaro che lui deve ancora meritarlo sul campo, a differenza degli altri due.
    Ma la stoffa di Jovetic per me è molto più vicina a quella dei Messi e dei Ronaldo che a quella dei Giovinco.
    Nel 2009-2010 ha fatto dei gol PESANTISSIMI: la qualificazione alla Champions contro lo Sporting, la doppietta al Liverpool e la doppietta al Bayern, con cui rimontò il disastro di Ovrebo e ci stava portando ai quarti (vanificati solo dal jolly pescato da Robben): i gol in partite del genere la dicono lunghissima sulla personalità del giocatore, e sul suo spessore a livello internazionale. Messi e Ronaldo, a 19-20anni, avevano fatto molto più di quello che fece Jovetic quell'anno? Secondo me no!
    Il 2010-2011 l'ha saltato a piè pari per l'infortunio.
    Nel 2011-2012 torna, salta diverse partite per i postumi dell'infortunio e nonostante tutto ci salviamo grazie alle sue invenzioni. Inventa a Torino un gol strepitoso del pareggio non appena superiamo per la prima volta la metà campo dei gobbi, dopo esser stati schiacciati per 45' minuti (poi il gol si rivelerà vano, grazie alla squadra di morti di sonno che aveva dietro), segna in casa del Milan il gol del pareggio e rifinisce l'azione del gol-vittoria al 90°, in una partita in cui noi ci giochiamo la SALVEZZA e il Milan lo SCUDETTO,  segna a Roma un altro gol pesante, oltre a tutti i gol inventati durante l'anno: ma quanti ne contate di attaccanti di questo peso in circolazione?
    Se andasse in top-club europeo, che sia Real o Barcellona o United o Chelsea, sarebbe titolare, non ha compiuto neanche 23 anni, e ha perso pure 2 anni tra l'infortunio e una Fiorentina allo sbando.
    Pensatela come volete, io se penso a quanto sono i costati i giocatori nominati nel mio post qua sotto, penso che 30 milioni per lui siano un prezzo di saldo. So che un patto impedisce di guadagnarci di più e me ne farò una ragione, ma se per una cifra così ridicola deve andare per di più ai gobbi, davvero ragazzi, più volentieri lo metto on-line su un coupon da 15 milioni valido solo per l'estero. 
     

    RispondiElimina
  32. E all'inizio del campionato scorso c'era ancora un sacco di gente che diceva che strozzava i tiri e che non vedeva la porta... una seconda punta, giovane, che si inventa oltre 10 gol su azione, quasi tutti di coefficente di difficoltà altissimo, in nemmeno 30 partite, con una squadra dove lui predica nel deserto. Pensa un po' invece se la vedeva la porta...
    P.S. Lui ha avuto le palle per superare questa diffidenza dei fiorentini (al primo anno a Firenze c'era chi diceva che avevamo preso un bidone, roba da chiodi, non fatemici pensare...). Stessa diffidenza che alle prime difficoltà è stata riverstata su Ljajic, dopo che aveva iniziato il 2010-2011 mostrando giocate egregie. La differenza è che il serbo finora non ha saputo reagire e si è perso. Ci sta che non abbia le spalle larghe come Jovetic e che ci abbia messo del suo, ma se ci si mette a stroncare talenti del genere ci si tira le martellate sui coglioni. 

    RispondiElimina
  33. Io credo che Aguero sia fortissimo ma non ai livelli di CR7 o di Messi. Penso addirittura che Jovetic, a breve, sarà superiore al genero di Maradona.
    Louis, lo so che ai gobbi ne basta vendere un paio x trovare i 30 che servono x Jovetic ma tu pensi che sia facile trovare chi ti sborsa 20 milioni x Giovinco oppure 10 per Matri (vi ricordo che Matri è stato pagato al Cagliari tra prestito e riscatto circa 15 milioni, la minusvalenza è dietro l'angolo) x poi dovergli pagare l'ingaggio che si ritrova dai gobbi?
    Siamo sicuri poi che questo gentlemen agreement non abbia un tempo limite tipo quello di Melo?  Dubito che Corvino sia stato così cretino da accettare un accordo che possa prevedere la cessione di Jovetic negli ultimi giorni di mercato senza che la società possa far niente.
    Cuadrado lo vedo meglio come esterno di centrocampo ma mi fido di Montella che ne sa più di me, se lui lo vede esterno alto di un attacco a 3 allora ce lo vedo anche io. 

    RispondiElimina
  34. Se deve essere 4-3-3, Deyna, lo preferisco con Cuadrado, per il solito vecchio motivo che Alessio Cerci in copertura non offre garanzie, a differenza del geometrico, in senso onomastico, esterno destro.

    RispondiElimina
  35. Chiarificatore19 luglio 2012 07:47

    Se non ho capito male Montella vede Cuadrado più come esterno, e persino interno, di centrocampo. Non serve che ti dica , Vitalogy, che su Jovetic ti sottoscrivo al 100%, e non credo proprio di essere l'unico, tra i tifosi viola e non solo. 

    RispondiElimina
  36. Antognoniforever19 luglio 2012 07:57

    Allora, Jovetic al Napoli si era capito subito che era una bufala.
    Jovetic ai gobbi e' piu' plausibile, ma mi sembra una bufala pure questa.
    Jovetic al Milan invece e' purtroppo una strada piu' percorribile, non so se quest'anno o il prossimo. Nel caso, e' vero che i giocatori li scegliamo noi e non vogliamo contropartite, ma io il Piccolo Faraone in cambio lo chiederei.

    P.S. avete letto l'ultima discussione sul blog del Guetta? Alla fine anche lui si e' scocciato dell'atteggiamento di molti "tifosi", ha perfettamente ragione. D'altronde Boruc ha detto chiaro e tondo che se ne e' andato (anche e soprattutto) a causa dei "tifosi".

    RispondiElimina
  37. -Non so che abbia oggi Jovetic, Daniele. E' nervoso, inquieto.
    -Hai perfettamente ragione, Vicenzo: direi che è decisamente intrattabile.
    Dialogo tra Pradè e Montella

    RispondiElimina
  38. O LZ e l'avrà leticato con la donna, e gli farà male i'corpo, gli arà la sciolta, i' mar di denti, o che deve esse' sempre perchè vo' anda' via? ma 'ndo li sta meglio che qui? e c'è e tifosi più rompicoglioni d'Italia, ma poi 'n fondo e son tutti can da pagliaio, e gli abbaiano ma un mordan miha. E tu gli fa' un go' e piscian tutti moscato!

    RispondiElimina
  39. ahahah bella questa... però credo che a 30 sia trattabile, anche per i gobbi 

    RispondiElimina
  40. .Antonio, a Guetta di Boruc non importa niente, anzi, è talmente vedova di Frey che ha passato 2 anni a inventarsi tutti i difetti possibili immaginabili da attribuire al polacco. Per il resto, ha fatto un discorso sensato, sì, ma c'è che come noi le dice da 2 anni quelle cose, mentre lui sta facendo come quello che ha in mano benzina e cerino ma si chiede come mai pigli fuoco.

    RispondiElimina
  41. volevo dire "c'è chi come noi le dice da 2 anni quelle cose"

    RispondiElimina
  42. Antognoniforever19 luglio 2012 09:17

    Infatti, il discorso su Boruc l'ho fatto io, non Guetta. E' che la situazione ormai è arrivata a un punto tale che se ne è accorto persiino Guetta.

    Comunque su Frey-Boruc: io sono convinto che il miglior Frey (non quello attuale) fosse meglio di Boruc. Nonostante questo, ho sempre ritenuto Boruc un ottimo portiere e l'ho sempre sostenuto, e ci mancherebbe altro, allo stesso modo in cui mai avrei pensato di insultare Landucci solo perché era meno forte di Galli.

    RispondiElimina
  43. Chiari lo so che ti rendi contro di quanto sia forte Jovetic, ma io sono convinto che fuori Firenze lo ritengano più forte che qui, sento tanti tifosi delle 3 strisciate italiane descriverlo più forte di quanto lo descrivano tanti tifosi viola.

    RispondiElimina
  44. Su Firenzeviola si ricordano di Neto e scrivono, dopo un mese, un articolo su quello che è, ad oggi, il nostro portiere. Che vorrà dire? Per me Boruc è più forte di Frey, ma, al massimo della condizione per tutti e due, dipende dai gusti, a me il portiere saltimbanco che sembra sempre faccia miracoli non mi è mai piaciuto gran che. Il problema è che ora non abbiamo nè Boruc, nè Frey, ma ne abbiam (quasi) preso un altro che ha lo stesso stile di Frey ma molta meno efficacia, Insomma somiglia molto al Frey attuale. Sapete di chi parlo, non certo di Neto.

    RispondiElimina
  45. Potrebbe essere affetto dal Ramadami, Jordan, patologia i cui sintomi sono appunto irritabilità, mal di testa, eruzioni cutanee ed intenso desiderio di recarsi a Vinovo, dove di solito i sintomi spariscono come sono venuti. I Della Valle però gli debbono costruire attorno una squadra, lui da solo non può far miracoli ne' evitarci di lottare per la retrocessione. 

    RispondiElimina
  46. Mi sveglio, è un nuovo mattinooooooooooo e il primo pensiero sei tuuuuuuuuuu... Chi? Ma Hope Solo, naturalmente, che potrebbe dare grosse soddisfazioni, in diritto penale (cioè: il diritto del pene alla fiha ch'e' vole... ahahahahahahahahahah!), accompagnando l'intubazione con secche sculacciate sulla sua natica destra, là dove invece Bice, giornalista non certo inferiore a Ciccimmondo o a Thomas Matthews ma più dotata nella scrittura, accetta solo autografi da calciatori che denuncino tasso di protrombina nel sangue di assoluto allarme. E ora veniamo al tema deyniano, dopo che California mi ha nettato bene il frenulo fino all'ultimo gocciolone. Cristiano Ronaldo ha giocato quest'anno  la sua stagione migliore ma il paragone con Messi non è azzardabile. Il metro per eccellenza, nelle partite che contano, si scioglie come pallido burro italico; difetta di tenuta nervosa in gare artificialmente tese; prima di quest'anno non ha mai visto un compagno nella verticale; è balista di eccezione ma non improvviso, avendo bisogno di teatrale impostatura; in giornata di ispirazione mediocre non sa rendersi utile in mansioni non dirigenziali; soffre i raddoppi sistematici (col lassismo regolamentare di un tempo un Vogts non gli avrebbe fatto veder boccino e il ricchione ad honorem chissà quanti primi piani di disperazione per bua agli stinchi ci avrebbe regalato!). Sul centrocampo: aspettate, non rompete il cazzo, siete i soliti frignoni, siamo passati da un grande DS (declinante, in verità) a un altro grande DS e se parte Jojo ci rifacciamo la squadra e lui va a rompersi altrove, insomma abbozzahela co' dildi e infilate invece di farvi infilare, buhi!!!!!

    RispondiElimina
  47. Ovviamente per noi tifosi della Fiorentina stare a discutere sulle doti di Jovetic è un lusso, un po' come una famiglia del primissimo dopoguerra che campa a fagioli e trippa quando va bene, più spesso a polenta, e si mette a disquisire sulla qualità di questo o quel caviale...Però discorrere ci piace, così discorriamo pure! Io ero tra quelli che criticava Prandelli per lo scarso e discutibile utilizzo di Jojo, e vedeva come le mosche al naso quei tifosi e commentatori del sitone che al primo anno già lo tacciavano di bidone. L'avevo visto giocare diverse volte nel Partizan, e il suo talento mi aveva colpito moltissimo, soprattutto perché si abbinava a doti fisiche fuori dalla norma, per giocatori di quel tipo. Che spesso strozza i tiri però è vero, soprattutto quando si libera convergendo da sinistra a destra, muovendo in orizzontale. Vero anche che sta migliorando molto proprio nel tiro, in altre circostanze azzecca bolidi e traiettorie di tutto rispetto. Deve ancora migliorare nel capire quando optare per l'azione personale, e quando invece è preferibile cercare lo scambio o il passaggio, spesso si incaponisce senza costrutto, ma questo penso sia un problema più relativo al desolante quadro in cui s'è trovato a giocare ultimamente, che a un suo limite reale. In altro contesto, penso sarebbe tutto un altro Jovetic. Mi sembra però azzardato, per ora, accostarlo a nomi come Messi - che non sono d'accordo nel vedere sempre accomunato a CR7, è fuoriclasse di tutt'altra pasta, di qualche livello sopra... - C.Ronaldo, Aguero, ecc. Può arrivare ad insidiare il portoghese, se non a superarlo, ma i due fenomeni argentini sono per me fuori portata [Messi più di El Kun, non fraintendiamo], così come lo sarà un Neymar mondato di tutte le sue bischerate. Per il resto, credo se la possa giocare con tutti, specialmente, ahinoi, se gli sarà consentito di giocare in una squadra al suo livello. Mi fa sorridere, ovviamente, chi gli paragona Giovinco...Se proprio lo dobbiamo cedere, e mi sembra inevitabile - a meno che DDV non si innamori improvvisamente di calcio, Fiorentina e competizione sportiva - che sia tra un anno, possibilmente a causa della folle cotta dello sceicco del PSG. L'idea di "svenderlo" a 30 milioni [non prendo nemmeno in considerazione gli scarti di cucina juventini, più spiccioli], come a Vitalogy, non mi va giù. Soprattutto se penso che Moratti ha speso 25 milioni [!!] per...Ranocchia [!!!].

    RispondiElimina
  48. Pasquale Bruno su Riccardo Montolivo: “E’ stato fatto passare per fenomeno e invece…è un giocatore di una lentezza straordinaria. E’ stato paragonato ad Antognoni, fossi in Giancarlo querelerei tutti”.

    RispondiElimina
  49. Mi pare finora sia sfuggita l'analogia evangelica e figurale nel senso dell'Auerbach. Per trenta denari fu venduto Gesù per trenta milioni di denari sarà venduto Jo-Jo. Chi pensasse che l'Apocalisse è vicina potrebbe trarne auspici infausti.

    RispondiElimina
  50.  Agghiaccianti righe dal sitone:

    18/07/2012 22:36:45

    fra-tello, Firenze
    Sono nato a Firenze 18 anni fa. Tifo
    Fiorentina dai tempi dell'asilo. L'unica società che io abbia mai
    conosciuto è quella dei Della Valle, che mi illuse e oggi mi delude. A
    livello calcistico ogni mia soddisfazione si è ridotta al tifo per la
    nazionale e per le squadre italiane in Europa. Non ho mai visto episodi
    di illecita sopraffazione da parte dei "gobbi" e non nutro per loro
    avversione maggiore di quella che provo per Milan, Inter, Roma o Napoli.
    Dico solo questo: se cedere Jovetic alla Juve permetterà loro di
    diventare più competitivi in CL e magari vittoriosi io sarei dispoto a
    sacrificarlo più che volentieri, anche per una cifra grandemente
    inferiore a 30 mil. Non vedo speranza di successo nel futuro viola, ne
    intravedo qualcuna in quello dei ricchi e spendaccioni bianconeri. Certo
    che questo mondo dove tutto si compra e si vende mi disgusta un po'.
    Dicono che lo sport debba trasmettere dei valori; e forse in campo
    succede. In questo paese senza radici tutto sommato sarebbe da folli
    pretendere attaccamento a qualcosa di più grande della stretta di mano
    ad inizio partita.

    RispondiElimina
  51.  http://www.youtube.com/watch?v=GMR7qab5P0g

    RispondiElimina
  52. Cosa ha fatto Ronaldo Cristiano, Deyna? Hai un solo difetto, a mio parere;  ti lasci trasportare troppo dalle convinzioni e dai gusti che hai per taluni giocatori...

    Ad ogni modo... http://it.wikipedia.org/wiki/Cristiano_Ronaldo


    ...dove, nel mucchio, vedo: una champions, un mondiale per club, con gol in finale e la miseria di 196 gol in 297 partite tra UTD e Real...


    Devo andare a prenderti anche i dati di Aguero?


    Messi è sopra a tutti, ma dire che Aguero è meglio di Ronaldo son bestemmie, e anche di quelle grosse...

    RispondiElimina
  53. Uno dei tanti campigiani gobbi che si travestono e vengono a pigliare per il culo. Non  ti curar di lor ma guarda e passa.

    RispondiElimina
  54. C'è stata l'inflazione.

    RispondiElimina
  55. Su C.Ronaldo la penso grosso modo come il Colonnello, tra l'altro a Manchester spesso era Rooney a trascinare la squadra, non lui...Comunque fin quando si sgonfierà così nei momenti decisivi, con la sua nazionale, non può aspirare - come pretenderebbe - ad entrare nella Storia. Aguero è il primo anno che gioca in una [relativamente] grande squadra, e si esprime a livelli quanto meno pari a CR7. Vorrei vederlo nel Manchester di Rooney, o nel Real attuale, se non nel Barça con Messi...Con la maglia della sua nazionale, l'Argentina, ha già dimostrato alle Olimpiadi [vinte] e alla Copa America di essere risolutivo. C.Ronaldo ha per ora più numeri dalla sua [ma ha quattro anni di più, ed ha giocato in squadre, soprattutto l'ultimo Real, che in campionato van giù a valanga con le reti...], ma Aguero per me è più bravo e mentalmente forte. Vedremo ai mondiali brasiliani...PS: sembra che la Fiorentina sia interessata a Pablo Mouche, contento? Eheh

    RispondiElimina
  56. Concordo con Louis, imparagonabili ovviamente in favore del portoghese.

    RispondiElimina
  57.  
    O'Holonnello, buhi noi? Ma un t'eri te quello che giorni fa ci raccontava di restare a guardare le fihe in TV mentre dalla finestra vedevi passar fihe disumane??!!

    RispondiElimina
  58. Andiamo Deyna, si è visto cosa ha fatto lo UTD da quando se n'è andato il portoghese, non scherziamo, Rooney è un grande giocatore, Ronaldo un campione, ricorda poi che il portogallo è molto meno forte di argentina e brasile, non può vincere le partite da solo... Aguero piace anche a me, ma deve farne di strada ancora, vediamo se recupera nei 4 anni di dfferenza con Cristiano... Mouche, per età, prospettiva e margine di miglioramento sarebbe uno dei giocatori che dimostrerebbero una certa strategia, quella che invoco da anni per il nostro Club, vediamo se si decidono a intraprendere una certa strada... Mouche è potenzialmente uno dei più forti ancora in Argentina, se poi assieme a lui decidono di portarmi l'unico vero erede di Messi, allora... :)))))))

    RispondiElimina
  59. Mouche a me piace, se migliora ancora in zona gol [e i margini li ha, concordo] può diventare veramente una bella punta. Col modo di giocare che ha, tra l'altro, lo vedo adatto sia al calcio italiano che al modulo di Montella, per le difese avversarie può diventare davvero il cosiddetto dito al culo [dopo il Colonello, mi posso permettere un tocco di volgarità, ahahaa]. Su Defederico invece penso sia tu a peccare di ottimismo, le qualità ovviamente sono straordinarie, ma mi pare destinato ad ingrossare le fila dei piccoletti argentini che sono stati più o meno bruciati da precoci paragoni con Maradona [e ora con Messi]. Mi sembra che non incida sulle partite come potrebbe, o meglio lo fa troppo sporadicamente. 

    RispondiElimina
  60. Davvero agghiacciante. Unica attenuante la giovane età unita al rimbambimento provocato dal caldo.

    RispondiElimina
  61. Deyna, abbi più rispetto per il registro basso della "Commedia", please, e per il miglior fabbro attuale del parlar materno. Il poveretto che citi è un altro guastato dall'angelo Gabriele (la favola bella che ieri t'illuse, che oggi m'illude: ma Ermione 'ndoll'è? Solo lei conta, non quell'autopiparolo che si fece asportare le fluttuanti per sovvenire alla bisogna!), pur nel suo ruolo di provocatore in un sito esausto e in cerca di indignati che replichino ingenuamente per far schiuma. Ri-buhi voi (soprattutto Vitalogy... ahahahahahahahahah!) che gli date spago!

    RispondiElimina
  62. Interessanti dichiarazioni di De Laurentiis: "Non mi costerebbe niente tirare fuori 30 milioni di euro e prendere Jovetic, ma non lo faccio". Lo capisco fin troppo: anche a me non costerebbe nulla fare un culo come un paiolo a Tyson ma non lo faccio: capite o no? Non lo faccio! E ancor meno mi costerebbe farmi spompinare dalla Artiles, ma non lo faccio: capite  o no? Non lo faccio! Ahahahahahahahah! E pensare che questo pagliaccio è il nuovo dildo, dopo che è stato  logorato lo Zamprezioso (premiata ditta Spano, ovviamente), di William Calley e della su' congrega di psicopatici. Bah, torniamo a leggere Capitan Miki: voglio vedere cosa va a inventare  lo stregone Sake-Naga pe' rompe le ova al mi' eroe.

    RispondiElimina
  63. SIEEEEEEEE soprattutto io una sembola... anzi, a proposito di sembole, guarda che la tua nuova fonte di ispirazione è una portiera che in italiano si traduce "spero nell'assolo" ahahahah

    RispondiElimina
  64. O Vitalogy, è proprio per questo che io voglio redimerla, che voglio proporle un'interfaccia! Le sue dichiarazioni, che ho citato, tradiscono un rovello: dunque gli altri lo fanno e io no? Cosa ho io di diverso? Non sono forse bona (eeeeeeeeehhhhhhhhh se non lo sei!)? Non saprei fare uguale o meglio? Hope va salvata, salvata da se stessa, da un'educazione puritana e inibitoria: Hope va trombata, caro Vitalogy, costi quel che costi, per quanto penosa sia l'incombenza e se c'è da fare un sacrificio ebbene non sia mai detto che un gentiluomo come me (assurdamente perseguitato, lungo tutta una vita, dalle calunnie delle ex, del genere assurdo di "psicologia da magnaccia", "machismo ottocentesco e parassitario", "schiavismo surreale da terzo mondo" e via insultando un'anima così sensibile ai valori del femminile come la mia) possa tirarsi indietro!

    RispondiElimina
  65. Avete ascoltato: "L'après-midi d'un faune". I nostri programmi riprenderanno quanto prima dopo una breve interruzione pubblicitaria.

    RispondiElimina
  66. La Solo te la lascio perchè è troppo famosa per darla a me, in compenso mi son già segnato un pro-memoria: "se mi capita di fare un viaggio con volo da Milano, ricordarsi di mangiare da Burger King"!!!

    RispondiElimina
  67.  http://www.youtube.com/watch?v=BDBozPjDpPA

    La giuoia nel rivedere il marito: rientri quotidiani nella magione del Colonnello.

    RispondiElimina
  68. Insomma della serie "ogni lasciata è persa". Non è una cattiva filosofia ma poi il maschio è bischero di natura e si incasina.

    RispondiElimina
  69. O colonnello non contento di finitti dalle seghe su i'terrazzo e di sogna' di sbatacchia' la cognata su i' pavimento di' bagno ora t'è preso la fissa con la portiera degli USA. Attento a non svegliatti ni' mezzo a Lupatelli e Viviano (ma vorrebbe di' che tu dormi ancora, perchè Viviano e un c'è, se Dio vole).

    RispondiElimina