.

.

giovedì 11 ottobre 2012

Tutto o niente

Oggi partiamo rigorosamente dalla foto di copertina perché il tema sarà “tutto o niente”, ma se qualcuno preferisce, e gli avanza anche una elle, che so, dal Bargello oppure da Della Valle che ne contiene quattro e qualcuna la vorrebbero pure pontellizzare, allora il tema di oggi potrebbe diventare “Toldo o Nadal”. Altro tema che so già avervi disgustato più di ogni altro è quello se la ragazza porta le mutande oppure no, e se uno sa leggere bene il messaggio alle spalle, e sa soprattutto aggiungere le lettere mancanti per decifrare il codice, capirà che non le porta affatto, chiaro solo per chi ha dimestichezza di linguaggi cifrati che dicono che la ragazza ha problemi causati da un intestino sommario. Qunidi “tutto o niente” dicevamo, ma anche quei fiori subito lì dietro potrebbero stare a simboleggiare una rosa ampia di possibilità d’interpretazione di una foto dai “cento colpi di spazzola”, oppure centopelli che ha tanti significati nascosti tra le cento pieghe bianche, o sennò indicare semplicemente che la rosa della Fiorentina è bella come la signorina, sana e senza infiammazione a parte i problemi intestinali già accennati. “Tutto o niente” è un tema interessante e se lo chiedessero a noi tifosi sono sicuro che accetteremmo anche il rischio di non raccattare neanche uno straccio di partecipazione in Europa League, se sul piatto ci fosse anche solo una possibilità di raggiungere il grande sogno. Ma cosa vorrà dire quella pochette, sarà forse l’ennesimo messaggio di una foto che è un sistema di simboli, cosa potrà mai contenere una borsa così piccola, forse il preservativo e quindi il significato è quello che si tromba e si raggiunge l’obiettivo, oppure la pochette può contenere al massimo il fischietto dell’arbitro, e allora sarà lui a trombarci come è successo finora. “Tutto o niente” è anche un modo un po’ guascone del tifoso fiorentino di voler aumentare le sue ambizioni per mostrare sicurezza smargiassa mista a superiorità manifesta, ma allora perché dietro l’angolo viene rappresentata una zona buia, si vorrà forse fare riferimento a un futuro niente affatto luminoso, oppure il destino buio è quello riservato alle squadre che ci dovranno affrontare. E’ un thriller psicologico fatto d’interpretazioni studiate in maniera specifica per sapere quali sono i profili degli utenti di questo blog, e devo dire che la foto e l’architettura interpratativa delle situazioni l’ha studiata Jordan esasperato da situazioni poco chiare in fatto d’identità sessuale precisa, stufo di questo troppo bischereggiare su un argomento sul quale invece non si può lasciare spazio dentro al quale qualche malintenzionato potrebbe alloggiarci i gioielli di famiglia. E quindi la foto è solo un test e sarebbe bastato togliere INO al cognome per capire a cosa eravate sottoposti, poi la lettera da aggiungere era la erre e non la elle, magari avanzata da “braccini corti” o da “Andrea pezzo di merda”, e quindi Todo diventa tordo, il modo di Jordan per definire il nostro essere ingenui, creduloni, facili da raggirare per lui che così intanto capiva la nostra vera identità sessuale, si, insomma che siamo parecchio latenti e che parliamo parliamo, ma che alla seconda parola non ci arriviamo mai, seconda parola che con quella erre famosa diventa narda, affettuoso diminutivo della bernarda, quella parte femminile che il test ha dimostrato non essere così tanto apprezzata da queste parti. Il risultato del test alla fine è che siamo un blog di grandi buhacci, e “tutto e niente” sta a significare che lo vorremmo prendere tutto nelle mele, tutto altrimenti niente, cosa che del resto aveva già capito da tempo Marco Siena, sempre avanti, prima scoperchiando lo scandalo della pontellizzazione e poi quello dei bassifondi di Internet.

127 commenti:

  1. Chiarificatore11 ottobre 2012 07:49

    Giusto Poeta, o merda o berretta rossa. Io però, mai come oggi, estenderei il ragionamento a Firenze. Sapete cosa mi
    fa incazzare oggi di questo cazzo di paese? Che alle gravissime affermazioni di
    Marchionne su Firenze, sa solo dire:  Firenze insorge. Ma come?  l'Italia
    tutta, politica, culturale, economica, sociale, non ha nulla da dire? E' una
    questione tra Marchionne e Firenze ? Ci sono dei momenti in cui veramente mi
    vergogno di essere italiano e nei quali emigrerei. Questo è uno di quelli.

    RispondiElimina
  2. A me di capire la vostra identità sessuale me ne importa meno che nulla, e son cazzi vostri. Quella topina nella foto invece, con la squarcio alla Belen, la m'alluzzerebbe sì, o icche tu vo' fare, e sarò diverso.

    RispondiElimina
  3. Chiarificatore11 ottobre 2012 08:19

    Faccio un'altro esempio, di questa Italia piccola piccola e povera di spirito, così come troppo spesso viene rappresentata dai nostri organi di informazione . Ai tempi delle polemiche tra Zeffirelli e Boniperti, in Italia sembrava che il gigante fosse Boniperti. Andando in giro per il mondo si sarebbe scoperto che il gigante era Zeffirelli e Boniperti un emerito sconosciuto.

    RispondiElimina
  4. Ecco, il Chiari mi ha rubato le parole. E devo dare atto che Bersani ha reagito nel senso che Chiari preconizza, ma i suoi galoppini locali, ad esempio, si sono vergognosamente affretatti a strumentalizzare le parole di Marchionne contro Renzi. L'Italia, Chiari, continua ad essere un'espressione geografica, un mosaico di municipi, ognuno dei quali gode in silenzio dei guai dell'altro: è il frutto di un'unificazione fatta male, sbagliata, di un sopruso orginario. Del resto, evocare primati culturali e storici a un Paese che non sa più cosa sia la cultura, cosa la propria storia, è un po' patetico: è come fare catechismo ai cannibali del Borneo due secoli fa, ti stanno anche ad ascoltare, ma intanto mettono il pentolone sul fuoco.

    RispondiElimina
  5. Beh, gigante Zeffirelli non proprio ma insomma in termini di credibilità non c'era paragone, anche se il «Maestro» era della parrocchia di cui Jordan avversa il culto... ahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  6. Del resto, il cosiddetto «stile» dei trabiccolanti non è mai esistito: si è sempre trattato di volgare apparato minatorio gestito da scherani che qualsiasi grande multinazionale all'estero avrebbe avuto onta a far lavorare come guardiani di notte, non parliamo come dirigenti di rango. Marisa è quel gran signore che davanti alle telecamere, a uno juventino deluso per la sconfitta con L'Amburgo in finale di Champions e che gli diceva semplicemente «Così non si può andare avanti!», rispose «Se ne dici un'altra ti butto giù i denti», ricevendo l'indomani i comlimenti del Play-boy da strapazzo, del fancazzista microcefalo. Gli Italiani, che sono dei cagasotto da due millenni (mia moglie dice sempre, compassionevolmente, che ci ha rovinato la riforma dell'esercito ad opera di Mario: nel momento in cui la res publica non è più cosa nostra e si paga per mandare a difenderla e si crea dipendenza col capoccia di turno il latte gira per forza), chiamano stile, impauriti, qualsiasi atteggiamento assunto dal potente in quanto potente, salvo vendicarsi della loro sofferta codardia quando la statua cade dal basamento (= Piazzale Loreto, più significativamente di altro). Paese di merda: lo difendo a spada tratta contro lo straniero, ma lo so bene che è paese di merda.

    RispondiElimina
  7. Chiarificatore11 ottobre 2012 09:00

    Ti posso assicurare Colonnello che negli Stati Uniti  Zeffirelli regista è famoso ed è considerato un grande. Che poi sia un fottuto reazionario è un altro discorso.

    RispondiElimina
  8. Marchionne pigliati una Panda...pandaffanculo! Sembra gliel'abbia detto il Brandini che a firenze, dopo le sue dichiarazioni, ha registrato un'impennata di vendite...della concorrenza.

    RispondiElimina
  9. E ci ha qui' difetto lì, è vero, ma meno male che, almeno, e un n'è anche di sinistra e poi l'è pe' la Fiorentina. Il tutto lo fa quasi sopportabile, anche se l'è anche lui della banda degli anti-DV.

    RispondiElimina
  10. E sentite come si giustifica: «Un giornalista free-lance, fingendo di essere un invitato all’evento, è
    entrato all’interno della sala mentre stavo parlando con alcuni
    studenti. I miei commenti su Firenze sono stati, a mia conoscenza,
    estratti fuori dal contesto». Siamo al livello del baseballista, per gestione dello strumento di pensiero. Il giornalista ha il torto di essere «free-lance», dunque non asservito e non asservibile, non velinabile. Con gli studenti lui può dire quel che cazzo gli passa per la testa, l'importante è che non finisca sulla stampa, è non essere inchiodato alla propria irresponsabilità, si evince successivamente. Il capolavoro è però l'allegare estrapolazione dal contesto: un insulto è un insulto, non c'è contesto che lo giustifichi, invocare contestualizzazione è un piccolo, povero (ahahahahahahahahah!) imparaticcio delle smentite da Crassi a Berluscoglioni, dei maestri cioè del delirio in diretta e della smentita immediatamente successiva con accusa al giornalista che si è limitato a porgere il microfono o a registrare i dicta memorabilia. Siamo ben sotto Marisa, dopo tutto, il quale aveva almeno il buon senso contadino di non impelagarsi in razionalizzazioni cui la sua mente era inetta: Marisa faceva il sicario e contava su Don Vito Corleone, i discorsi li lasciava a Robert Duvall.

    RispondiElimina
  11. Colonnello, che grande (e scomoda) verità è contenuta nel tuo riferimento a Piazzale Loreto. Fromm l'ha spiegato benissimo in Fuga dalla libertà.
    A volte ho l'impressione che lo stesso meccanismo sia applicabile, nel calcio, alla figura dell'allenatore.
    Mi dai qualche indizio per identificare la Marisa?

    RispondiElimina
  12. Chiarificatore11 ottobre 2012 09:47

    Rispondo io Franco, non è il Bar , eh eh eh, si tratta di quel cazzone di Boniperti.

    RispondiElimina
  13. Franco48, se quarantotto allude alla tua classe di leva non puoi farmi questa domanda! Intanto pongo un quesito. Si batte da solo vittoriosamente contro interi reparti di centrocampo di strisciate, è un campione (visto che è stato inconfutabilmente un «giovane campione»), non interessava né Viola né Juve che senza di lui hanno fatto benissimo: chi è? Seconda domanda: cosa succede al Pupillone se, a passeggio per Bologna, non tiene le chiappe strette bene bene (ahahahahahahahahahah!)? Terzo e ultimo interrogativo: perché il Dubbio si moltiplica in difesa dell'Ebetino, prima firmando «Uno che se ne intende» e poi «x Pitagorico (e altri)»? Si vergogna così tanto di quel che scrive? 

    RispondiElimina
  14. Chiarificatore11 ottobre 2012 09:57

    Tu ti perdi in questi meandri del sitone, Colonnello, e trascuri Terim, anche stamattina monumentale. Qualcuno lo ingaggi per cortesia! 

    RispondiElimina
  15. Sui Coen, Chiari, ti dirò che li trovo troppo altalenanti, ma grandi nei picchi. Non piacciono a certa critica radical chic, soprattutto nostrana, solo perché non riesce a cogliere la sostanza dietro la forma. Non sono (solo) un classicista Colonnello, altrimenti non potrei apprezzare un Ferrara (così agganciandomi al citato Walken, la cui migliore interpretazione è, ancor più che nel film di Cimino, nel funereo King of New York). Il difetto dei due Kill Bill non è, a mio avviso, la forma veicolatrice del nulla (anche se non si può disconoscere, quantomeno, l'esistenza di un substrato di morale rovesciata, con la necessaria restituzione del male al male) o la disorganicità, ma la mediocrità di molti dei singoli brani di cui sono composti; oltretutto, hanno figliato male, perché hanno broodianamente partorito l'imbevibile Grindhouse (ad ogni modo - non c'era da dubitarlo -  dieci spanne sopra al gemello Planet Terror di Rodriguez). Trovo invece perfetto il tuo giudizio sul sottovalutato Jackie Brown (la scelta della foxybrowniana Pam Grier è da genio puro), splendidamente ispirato da Rapina a mano armata: l'unica scena che rimanda vagamente a Pulp Fiction è ripresa in campo lungo, con grande delusione dei tarantinati, a quel tempo moltiplicatisi come conigli. Sono d'accordo Sopravvissuto: Rodriguez non è male nel suo genere; il problema però, per me, resta il genere che bazzica. Ritchie ha indubbiamente capacità videoclippare, però non è capace di raccontare una storia, il che mi pare difetto grave. Blade Runner non ha perso nulla del suo fascino: trovo però migliore il Director's Cut, non tanto per il taglio dell'ottimistica scena finale, quanto per la scelta indovinata di eliminare la ridondante voce fuori campo. Infine, spettacolare la Top Five jordaniana di Deyna, a cui mi permetto di aggiungere Derek Jarman come regista preferito dell'Uomo di Vicchio, con l'acme cul-minante in Sebastiane, con tutti quei bei corpi di mas-culi ignudi che se la godono in Costa Verde.

    RispondiElimina
  16. All or Nithing, tra l'altro, è uno splendido film del grande Leigh.

    RispondiElimina
  17. Però al Napoli Behrami non l'avrei venduto, non a una diretta concorrente: Valon ha alzato l'asticella più di quanto l'abbia fatto il Tonto ma, d'altronde, già saltava più alto prima. Intanto Munari, buona riserva crocifissa (come Romulo e Olivera, che oggi un grande allenatore ha valorizzato), si prende la sua rivincita con la Samp dei miracoli: non lo rimpiangeremo, abbiamo altro oggi, ma ci avrebbe fatto comodo quando fece comodo invece, a tanti coglioni, sparare a zero su quel che avevamo e che sta ora, cardine di quel centrocampo, portando la Samp, ad esempio, a pari punti nostri al lordo della penalizzazione.

    RispondiElimina
  18. Antoine rouge, chiunque tu sia, anche se un clone del colonnello o del poeta che ci si divertono, ti ho portato rispetto finora in quanto unico finocchio dichiarato, ma se tu passi agli attacchi diretti all' Uomo di Vicchio rispondo con gli obici anche a te. Per tua norma e regola all'Uomo di Vicchio i mas-culi ignudi che se la godono dove ti pare fanno venire gli urti di vomito, essendo per natura attratto solo dalla topa e annessi. Perciò arrapatici te se ti piace ma non fare riferimenti assurdi.

    RispondiElimina
  19. Non mio clone, Jordan, non essere ridicolo (non coltivo vena alla Nevra, ho sempre un solo nick alla volta, dovresti saperlo da tempo immemorabile), né men che mai di Pollock (ci giocherei il culo... tuo... ahahahahahahahah!): trattasi di uno stimatissimo professionista legale di Monza. Però sbagli a incazzarti così, su cose su cui si scherza, è un argomento sul quale perdi la misura, che possiedi pure in sommo grado e che ha fatto di te da sempre uno degli interlocutori più graditi (al di là dell'intelligenza e della competenza, altrettanto rare). Io l'abbozzo se ti deve far imbufalire e credo che lo farà chiunque qui, ma ti rendi conto di ciò di cui ci privi? Come se tu o altri o me dovessimo provare qualcosa, a pena di perdere i diritti civili! Ma dài!

    RispondiElimina
  20. Nevrastenix non è un clone, è una maschera (tentativamente) buffa nata in contrapposizione all'altra del poeta, Isterim, e, a differenza di quella, ostentando dall'inizio il volto che mascherava. Che poi Jordan faccia casino e delle volte si scordi de mettersela, altre di togliersela, è anche vero, ma non è che faccia poi tanta differenza. Vi privo solo della facoltà di prendere per il culo su un argomento non gradito, non perchè debba provare proprio niente, figuriamoci, ma perchè lo ritengo offesa grave. 

    RispondiElimina
  21. Bene, Jordan, per quel che mi riguarda, ma devi considerare che per molti non è un'offesa grave e che è quasi incomprensibile che lo sia e non sarebbe facile convincerli del contrario, come forse per te se ti dicessero che lo è lo scherzare sul veganismo o quel che pure vuoi tu. E' uno scherzo, Jordan.

    RispondiElimina
  22. Nè per scherzo, nè per burla 'ntorno a i'culo e un ci voglio nulla e dicea uno, e l'avea ragione. Tra mangià finocchi (verdura) e esse' finocchio e ci vedo una bella differenza, se per te la un c'è e un so icche ditti, o che lo potrò decidere io su icche e m'incazzo e su icche no o vu volete esse' voi a dillo?

    RispondiElimina
  23. Jordan, ma se tu fai l'offesa, allora tu sei buho peddavvero! Ahah, fine dello scherzo.

    http://www.youtube.com/watch?feature=endscreen&NR=1&v=lIC6rkxCN5Q

    Comunque Jarman l'aveva dipinto troppo etero, Montolivo!

    RispondiElimina
  24. Caro Jordan, se tu vuoi decidere da solo per te e per gli altri la materia di ciò che offende e di ciò che no, devi rassegnarti alle asimmetrie. Ti ricordo peraltro che sei tu ad aver apostrofato AntoineRouge appena egli è arrivato sul sito, e in quel caso non era uno scherzo o almeno non sembrava.

    RispondiElimina
  25. Lo credo bene che l'è uno scherzo, e vorrei vedere anche che vu dicessi su i' serio. Però, anche come scherzo un mi fa ridere. Se ti dicessi che tu hai la mamma maiala che saresti contento? Via, e lo dico per scherzo, se un la conosco nemmeno! Ma che t'ha fatto ridere? Ecco per me l'allusioni alla bucaggine son come l'allusioni alla mamma, offese serie e gravi, che non possono esser fatte, nemmeno per scherzo.

    RispondiElimina
  26. "Ti ho portato rispetto finora in quanto unico finocchio dichiarato" mi pare notevole, data l'assenza di rispetto insita nel termine da te utilizzato.

    RispondiElimina
  27. Jordan, t'inginepri nell'errore, come per altri versi AntoineRouge qua sotto ti fa notare: l'esempio della mamma maiala dimostra quel che ti ho detto sotto, la tua incapacità di distinguo in materia, o meglio capacità monoculare e prepotente nei confronti altrui. Un omosessuale non è una baldracca, non necessariamente, non per definizione.

    RispondiElimina
  28. Qui ci si infila in un ginepraio senza uscita, attenzione...Anche la mamma maiala potrebbe non essere un'offesa, o che non ha il diritto di avere la sua libera vita sessuale, maschilista di un Colonnello? Ahhaahahah. E poi non si specifica mica maiala con chi, potrebbe esserlo restando fedelissima a i'marito!

    RispondiElimina
  29. Infatti ho detto "finora", cioè fin quando tu hai cominciato a fare insinuazioni sull' "Uomo di Vicchio".

    RispondiElimina
  30. Ahahahahahahahahah... Deyna! Tanto giusto che, all'uopo, Jordan potrebbe valersi dei servigi di quel drago delle aule giudiziarie che è AntoineRouge per difendersi dall'attacco in giustizia. In effetti, mi corregga il togato monzese se mi sbaglio, in questi casi è l'intenzione lesiva che comunque conta, altrimenti il Ghedini di turno ha partita facile col «ioci causa». Insomma, c'è modo e modo di dare a uno di finocchio e/o di figlio di troia.

    RispondiElimina
  31. La materia ognuna la tratta come gli pare meglio e anche l'incapacità di distinguere è soggettiva, per me sei tu quello che non ce l'ha. Per me l'omosessualità è un difetto e grave, quindi sentirmelo appioppare a sproposito, anche se per scherzo mi ci fa incazzare. Posso? Si può discutere per un anno sui massimi sistemi ed ognuno rimanere sulle sue, ma su quel che io ritengo offensivo o meno nei miei confronti lo decido io, non certo tu.

    RispondiElimina
  32. spero che quel femminile sia un refuso da tastiera se no ti consiglio la Panda anche a te.

    RispondiElimina
  33. C'è anche la Panda-Multipla, pandaffanculo 'n comitiva.

    RispondiElimina
  34. Viola tornate 'n campo alla svelta, o chi li sopporta più questi qui. Mi tocca a scappare su i' sitone a duellare con baseballista e multinicche vari o ritornare 'n Malesia.

    RispondiElimina
  35. Dubito sempre un po' delle frasi rubate dai Free-lance. Anche se veri, si tratta pur sempre di giudizi privati. So di parlare ad una platea di toscani, dunque nemici della ipocrisia. Bisogna essere immensamente ipocriti per non ammettere che talora in privato esprimiamo giudizi che in pubblico non ci permetteremmo mai di esternare. Nel merito colpisce quella allusione alla povertà: si è poveri, secondo questa logica, ergo non si può parlare. Verrebbe da constatare quanta acqua sia passata sotto i ponti dai tempi del l'impegno politico. Zeffirelli: di lui si è detto troppo male per ragioni ideologiche. È un buon regista di teatro e un onesto regista cinematografico. Il caso opposto è quello di Citto Maselli, esaltato e premiato per motivi ideologici anche quando i suoi film facevano schifo e andavano deserti.

    RispondiElimina
  36. Jordan, allora sei come le pigne verdi! Tu non puoi decidere ciò che è offensivo per te ma anche per gli altri, e invece reclami la soggettività per te e l'oggettività per gli altri, questo è il problema, onde AntoineRouge non si fissa come fai tu, però avrebbe più ragione di te di offendersi, perché mentre noi ci muoviamo verso di te ioci causa tu hai profferito, e non una sola volta, frasi sprezzanti su di lui concernenti la sua identità sessuale. Insomma, vuoi per te una porta da hockey, per gli altri una porta da football.

    RispondiElimina
  37. Chiarificatore11 ottobre 2012 13:40

    Su Zeffirelli regista gradirei un parere, non ideologico, del Colonnello e di AntoineRouge. Mi risulta che la sua padronanza tecnica del mestiere ed il suo gusto, classicheggiante fin che si vuole, della bellezza, in senso per così dire michelangiolesco, così come la sua arte nel riprodurla con fedeltà, siano veramente notevoli ed alla base del suo successo nel mondo.Venendo al calcio, di Antognoni Zeffirelli seppe cogliere la grandezza e la tragica fragilità più profonde, quando lo paragonò ad Achille in contrapposizione a Platini-Ettore. Fragilità che sta manifestando anche oggi, fuori dal calcio giocato, quando non è più in grado di manifestare la sua grandezza giocandolo.

    RispondiElimina
  38. Chiarificatore11 ottobre 2012 13:56

    Quanto alle puttane, meglio cambiare discorso. Nelle due estati 68 e 69  facevo, come tanti di noi,  il playboy nella riviera del levante. Il mio compagno di caccia si  imbattè  in una bella quarantenne milanese sposata, che dopo le prestazioni notturne gli lasciava soldi e sigarette ( un pacchetto di Muratti Ambassador). Stancatosi me la passò e mi ci guadagnai, per due estati,  i soldi per andare in Olanda a settembre senza dovere andare ogni giorno  a pescare con quell'aguzzino di mio zio. In sostanza mi prostituii e con mucho gusto. Devo andare a confessarmi? p.s. la incontrai, casualmente,  tre anni dopo, da sposato,  a Bormio in inverno, la stronza mi salutò da lontano, non ricordo la bugia che raccontai a  mia moglie per giustificare quel saluto. Devo confessarmi anche per quello?  

    RispondiElimina
  39. No, Chiari, non posso seguirti su Zeffirelli: del suo maestro ha preso soltanto l'arte dell'arredo, il suo sguardo corre vano solo sulle superfici, le sue storie sono banalmente raccontate, con false audacie subito rientrate. E' un materialista della forma, quanto più detesto. La critica cinematografica ovunque non l'ha mai preso sul serio. Aveva doti tecniche, che non ha mai riempito di visione vera.

    RispondiElimina
  40. Per una Muratti Ambassador in Liguria si farebbero anche le foche monache.

    RispondiElimina
  41. Chiari, la mia morale mi impedisce di continuare a rivolgerti la parola. 
    Per gli altri, vi si apre la pagina dei commenti alle pagelle sul sitone? Ma perché poi l'Archivio, così comodo, è fermo al 2011?

    RispondiElimina
  42. Chiarificatore11 ottobre 2012 14:17

    Guarda che su Zeffirelli la pensiamo nello stesso modo, Colonnello, grandi doti tecniche prive di contenuto ( anche se azzeccò quello relativo al confronto Antognoni-Platini). Resta il fatto che negli USA, dove fanno la coda per vedere le sue rappresentazioni, gode di grandissima fama, ed è solo quella che ho voluto sottolineare,  contrapponendola a quella inesistente  signor nessuno Boniperti.

    RispondiElimina
  43. Vado subito a togliere il poster di Dunga che reggeva da quasi 25 anni. Chiari nuovo incontrastabile idolo.

    RispondiElimina
  44. Chiarificatore11 ottobre 2012 14:19

    Manca un del alla fine della mia quarta riga qua sotto.

    RispondiElimina
  45. Chiarificatore11 ottobre 2012 14:22

    Quindi mi assolvi solo perchè sono tirchio, Colonnello. Tu, che non lo sei, che avresti fatto?

    RispondiElimina
  46. io le avrei detto "almeno le marlborine...", comunque sto già appendendo il tuo poster

    RispondiElimina
  47. Avrei venduto più cara la pelle, ahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  48. Ammirevolissimo Colonnello, grazie per la difesa tecnica (perfetta!) e morale. Potrei (forse dovrei) sentirmi insultato dalle sue grevi affermazioni, che tuttavia non mi tangono, perché denotano un impasse psicologico quasi toccante.

    RispondiElimina
  49. Altro che bassifondi, qui siam ma gente d'alto bordo!

    RispondiElimina
  50. Io non mi son mai rivolto al suddetto, proprio per evitare scontri spiacevoli, finchè lui non si è rivolto a me facendo inisnuazioni per me spiacevoli. Invece di parlare a vanvera portami prove del contrario. Quale poi sia il mio pensiero sulla categoria è altro discorso e vale quanto il tuo, se uno che dice di appartenere alla categoria si sente offeso da un pensiero generale è problema suo, non glielo dico certo io che è finocchio, non lo conosco nemmeno, anzi nemmeno so se esiste! Tu invece e chi ti regge lo strascico stai facendo insinuazioni personali su di me, ormai quasi ad ogni post, per scherzo, è chiaro, e vorrei vedere il contrario, ma personali. Se vuoi difendere la categoria dei finocchi, abbracciarli ed amarli sei liberissimo di farlo, come io son liberissimo di pensare il contrario, ma non sei liberissimo di dire o di insinuare una castroneria come quella che io ci apparterrei. E se e quanto mi offende il farlo, certo che lo decido io, mica tu.

    RispondiElimina
  51. Chiarificatore11 ottobre 2012 14:57

    Alto bordo può andar bene, Vitalogy, riferito a chi sganciava la grana, con l'unica attenuante da parte nostra che non era richiesta, ma con l'aggravante dell'accettarla e ripetutamente. Le mie finalità invece non erano alte, erano molto materiali: pagarmi le vacanze in Olanda,  dove non s'andava certo per musei.

    RispondiElimina
  52. E tu pensa all'impasse psicololgico tuo che è meglio.

    RispondiElimina
  53. Ma perché dici «finocchio», Jordan, se non scherzi? Perché non scherzi se teorizzi sulla «categoria». Altrimenti è come chiamare i cinesi «musi gialli»: dopo Pearl Harbor si capisce, se ti rubano il pane ancora ancora, ma sennò perché? Ti ho già detto che non ci scherzo più, vista la reazione abnorme, ma ti ricordo che sei stato tu a cominciare sul soggetto, quando arrivò AntoineRouge. Inoltre, Jordan, chi regge lo strascico a chi, sul sitollock? A mio avviso nessuno. è una delle cose che lo distinguono dal sitazzo. E' un peccato, Chiari, perché in Olanda sono tra i più organizzati e leggibili al mondo. Almeno agli esotici «Uffizzi» potresti andare, con un volo transoceanico: dimmene qualcosa, non ci sono mai stato e vorrei tanto.

    RispondiElimina
  54. Jordan, ma il furore lo stai simulando o è proprio vero? Guarda che non si capisce più.

    RispondiElimina
  55. Chiarificatore11 ottobre 2012 15:13

    Lo so Colonnello che tu ti saresti prostituito a più caro prezzo e per più nobili finalità. Quelli per me non erano tempi per visite culturali.Il Van Gogh, il Rijksmuseum, li ho visitati ma, allora ,a tempo perso e, più attentamente, negli anni successivi.

    RispondiElimina
  56. Chiarificatore11 ottobre 2012 15:16

    Quella degli Uffizzi è strepitosa come gaffe, Colonnello, ma mi sembra che nel sitone gliela stiano facendo non solo pagare ma cagare.

    RispondiElimina
  57. "Reggere lo strascico" nel senso di accodarsi, di farti ala nel perculeggiamento, con i top five, tutti i cineasti più o meno omosex (questo si può dire? se no dimmelo tu un termine politically correct per individuare la categoria) le icone e le foto che avrei sul comodino etc....E' stata una persecuzione scherzosa, ma, ripeto, monodiretta, quindi alla fine un po' antipatica. Sul soggetto non ricordo proprio di aver cominciato niente, ma mi fa fatica andare a ricercare. Quel che è sicuro è che non ho mai fatto riferimenti personali finchè non sono stati fatti a me.

    RispondiElimina
  58. Anche gli ex-gigolò! questo sito è proprio frequentato bene, caro poeta, mi congratulo!

    RispondiElimina
  59. Deyna la pagine delle pagelle (118456) non si apre nemmeno a me, deve essere stata estinta per eccesso di cazzate.

    RispondiElimina
  60. Se tu lo capissi sarebbe belle finito il giochino. Come tutto "un po' per celia, un po' per non morir". Comunque a parte il furore che è termine esagerato anche per il teatro che faccio, quello che penso sull'argomento è più o meno quello.

    RispondiElimina
  61. Jordan, dammi almeno atto che anche oggi ho chiuso l'editoriale proprio riconoscendo a Marco Siena la capacità di aver collocato questo blog nei bassifondi di Internet.

    RispondiElimina
  62. Quando un ti si rizzava più?

    RispondiElimina
  63. E tutti a correre pe' dagli ragione! Ma lui che crede d'essere a galla a parla' con lo stesso che si firma 'n cento modi, co' i giornalista o co' i'baseballista (ma sortanto quando e si perde o c'è quarche probrema)? Se s'apre i' sacco di grullaio e l'inghiotte tutti!

    RispondiElimina
  64. Chiarificatore11 ottobre 2012 15:38

    Come mai sei così interessato a sapere se mi si rizza, Jordan? Ahahahahahahahahahah!
    Niente di male ad esserlo ma, mi dispiace per te,  io non sono bisex. Ahahahahahahah!

    RispondiElimina
  65. Avevo letto: "Amorevolissimo Colonnello...".

    RispondiElimina
  66. Ah ecco, non c'è più verso di leggere i commenti alle pagelle. Oddio, forse meglio così, solitamente dopo qualche giorno sulle pareti cominciano a crescere i funghi multinick. Ma dov'è sta cosa degli UffiZZi? E siete sicuri non sia un arcaismo? "Grazie ai buoni uffizzi di Renzi, ho potuto ammirare il modellino dello stadio in Mercafir, et sono indi giunto alla conclusione che sbagliavomi pensando alla dismissione"...

    RispondiElimina
  67. Volevo quasi scrivere che il Chiari è riuscito a farsi prescrivere il viagra a carico del sistema sanitario facendosi firmare un certificato farlocco dal medico di famiglia, in cui si asserisce che gli serve a curare una rarissima forma di cefalea a grappolo. Ma poi ho avuto paura pensasse gli dessi della testa di cazzo.

    RispondiElimina
  68. Chiarificatore11 ottobre 2012 16:08

    Il Viagra non lo uso perchè ha le sue belle controindicazioni Deyna, preferisco scopare solo quando riesco per conto mio, ma nel caso sarebbe stato un'ottimo espediente, quello che mi attribuisci, per procuramelo a gratis, senza tema di battute, eh eh eh. La gaffe sugli Uffizzi la trovi alla notizia 118621 ( quella si apre) ore 9.21.50 a firma di tale ReRiccardo.

    RispondiElimina
  69. Ne discutevo una quindicina d'anni fa col mio defunto medico di famiglia, gran t[r]ombeur de femmes già attempato, e me ne parlava quasi come di acqua fresca, che lo prendevano anche i vecchietti, basta non fossero cardiopatici e blah blah blah. Non mi sono mai informato, ma forse erano gli albori, e la ricerca nel frattempo ha individuato i danni? Comunque la mia riprovazione per il tuo passato comportamento era per i 40 anni dell'adultera, tengo a specificare, ahahah

    RispondiElimina
  70. Chiarificatore11 ottobre 2012 16:27

    Non può non avere  ripercussioni sul sistema cardiocircolatorio, Deyna, in qualche modo si tratta di una "droga". Quanto ai 40 anni dell'adultera spendacciona ( per questo sì riprovevole, eh eh eh), gran bella gnocca,  e quando hai 18 anni i 40 della partner sono un'incentivo. 

    RispondiElimina
  71. Beh il medico addirittura diceva che faceva bene alla circolazione! Forse si indorava la pillola [in tutti i sensi] per giustificarsi l'uso personale, eheh. Oddio sì, effettivamente a 18 anni una 35/40enne ha il suo porco fascino...

    RispondiElimina
  72. http://www.universy.it/2012/06/roma-la-sapienza-gli-effetti-benefici-del-viagra-sul-sistema-cardiovascolare/
    Ahahahah, non hai più scuse per non sganciare i denari!
    A stasera, buhaioli!

    RispondiElimina
  73. Chiarificatore11 ottobre 2012 17:29

    E no Deyna, leggi bene. Lì c'è disinformazione nel titolo. Gli effetti benefici non sono sul sistema cardiovascolare, ma su determinate patologie cardiovascolari, il che è moooooolto diverso! Io, nel dubbio,  continuo a tenermi i soldi in tasca  ed a fare sesso con le mie forze, a gratis.Eh eh eh.

    RispondiElimina
  74. Devo trovarlo, un farmaco che faccia solo bene all'organismo, devo proprio trovarlo...

    RispondiElimina
  75. Chiarificatore11 ottobre 2012 17:41

    Appunto, Colonnello, quindi ci si ricorre solo in caso di necessità, quando il beneficio supera il danno, non per migliorare prestazioni normali, in ogni campo. 

    RispondiElimina
  76. Io sono contro i farmaci in ogni campo, salvo quando il male soverchia. In questo sono arcaico-agrario.

    RispondiElimina
  77. Io non sono minimamente interessato alle tue performances non essendo tu, credo, di sesso femminile, l'unico che mi interessa (oh ma vu siete ceppiconi!). Nevrastenix ha fatto solo un'ipotesi che ai Musei tu ci sia andato quando non potevi più  fare di meglio, se poi ci sei andato per un improvviso risveglio cul-turale, tanto meglio per te.

    RispondiElimina
  78. Vedo che LZ ha incrociato le armi col Multinick oggi in veste di Cippalippa e Mario.

    RispondiElimina
  79. Chiarificatore11 ottobre 2012 18:32

    Jordan, a me, come immagino sia normale, se uno va a visitare un museo non passa neppure per l'anticamera del cervello che lo faccia perchè non gli si drizza. Quindi  Nevrastenix ha fatto una domanda che tradisce una curiosità sospetta, eh eh eh.

    RispondiElimina
  80. Brovarone consiglia Burak Yilmaz per fornirci di un cannoniere: «il signore sì che se ne intende!», come diceva il maestro Simonetti... ahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  81. Che palle, ma vi si deve fare sempre la storia dal principio! Hai esordito dicendo che andavi ad Amsterdam a fare certe faccende ed i musei non li vedevi nemmen da lontano. Postea, hai aggiunto che invece sei andato a vederli sucessivamente in età più avanzata. La battutina di Nevrastenix mi sembra abbastanza scontata, il ragazzo non brilla sempre per originalità, ma di sicuro niente ha a che vedere con il minimo interesse per la salute del tuo uccello che sono solo cazzi tuoi e degli interessati/e non certo miei.

    RispondiElimina
  82. Chiarificatore11 ottobre 2012 19:02

    E no Jordan, ho scritto che i musei li ho visitati a tempo perso, e che li ho visitati più attentamente negli anni successivi . Che non li vedevo neppure da lontano e che ci sarei andato in età avanzata te lo sei letteralmente inventato tu ora per giustificare quella che resta una tua  domanda molto sospetta sulle mie erezioni, eh eh eh.

    RispondiElimina
  83. Chiarificatore11 ottobre 2012 19:05

    Colonnello si può sapere, se non è troppo disturbo, sotto quale notizia LZ incrocia le armi col multinick?

    RispondiElimina
  84. http://www.andrologia.lazio.it/nuovifarmaci.htm
    http://www.my-personaltrainer.it/salute/sildenafil-viagra.html

    Guarda, guarda, sicurissimo! [e così, passando dal buhesimo all'impotenza, lo facciamo drizzare al delfino curioso].

    Comunque sui farmaci in linea generale son della scuola del Colonnello, e dubito anche della verosimiglianza di molti studi, visto chi li finanzia...
    Ma scadere nel complottismo anti-Big Pharma è un volo, nel dubbio finchè posso faccio a meno dei farmaci...quando ovviamente non siano indispensabili, ma ricordiamoci sempre che farmakon significa veleno, se non rammento male...

    RispondiElimina
  85. Va bene allora piglia la panda anche te, fare i copia-incolla di quel che hai scritto per una cazzata simile mi fa proprio fatica.

    RispondiElimina
  86. Chiarificatore11 ottobre 2012 19:26

    Anche perchè, Deyna, si tratta di due fonti private, se non sbaglio. Condivido anch'io l'approccio del Colonnello. Di fronte ad una patologia e quando il beneficio supera il danno i farmaci, prescritti dal medico curante o da uno specialista, sono utili.Il voler scopare di più di quanto normalmente si fa secondo me non giustifica l'assunzione di farmaci,di alcun tipo. Lo stesso risultato, scopare di più, si può ottenere, ad esempio, con una buona dieta e con la pratica sportiva o anche solo con una bella camminata di un'oretta a passo accelerato, ogni giorno.

    RispondiElimina
  87. Antognoniforever11 ottobre 2012 19:27

    Allora, oggi che pollock ci ha deliziati con un gran bel pezzo di ... ragazza, parlate prima di omosessualità e poi di impotenza?
    Siete malati... :)

    RispondiElimina
  88. Beh, ora non ho voglia di andare a fare ricerche in tema su Pubmed, ahahaha
    Comunque claro, il viagra varrà la pena se non è per scopare di più, ma per scopare tout court, immagino.

    RispondiElimina
  89. Chiarificatore11 ottobre 2012 19:30

    Jordan , il copia incolla non puoi farlo con cose che ti inventi e che vorresti far dire a me per giustificare tue domande "strane", eh eh eh. 

    RispondiElimina
  90. Hai fortuna, era vicino: "Quelli per me non erano tempi per visite culturali.Il Van Gogh, il Rijksmuseum, li ho visitati ma, allora ,a tempo perso e, più attentamente, negli anni successivi." quelli per te non eran tempi per visite culturali, estrapolo che avevi da fare di meglio. I musei li hai visitati più attentamente negli anni successivi, estrapolo che negli anni successivi tu fossi più anziano, o il tempo per te non passa e con gli anni ringiovanisci? Da più giovane avevi da far di meglio, "negli anni successivi" hai visitato più attentamente  i musei. Perchè non avevi più da far di meglio? E perchè non avevi più da far di meglio? Ci sta la battutina  o no? Guarda che era una battuta, che tu avessi di meglio ma ti fosse venuto a  noia, che tu fossi fedele ad un grande amore o quello che ti pare non Non lo escludo proprio e non me ne potrebbe fregar di meno. Era da farci una risata e niente più. Invece seguiti a rompere le palle, ti posso assicurare che di quanto trombi non me ne frega un accidente di niente, mi sembra un po’ di cattivo gusto che ti garbi tanto raccontarlo ma anche questo son cazzi tuoi. Se hai capito bene se no prendi la panda.

    RispondiElimina
  91. By the way la battutina era seguita da punto interrogativo, era cioè una domanda, un'ipotesi, che anche un bambino avrebbe capito scherzosa, sulle tante che ci possono essere per cui, col passare degli anni, si decide di andare a vedere attentamente musei invece di fare quello che si faceva prima.

    RispondiElimina
  92. Chiarificatore11 ottobre 2012 19:49

    Jordan, Jordan, Jordan, tu hai estrapolato il falso, cioè che non li vedevo neppure da lontano, quando ho scritto che li vedevo a tempo perso,  hai estrapolato nuovamente il falso,  cioè che ci sono andato in età avanzata quando ho scritto negli anni successivi, che in italiano ha un significato ben preciso, altrimenti avrei scritto molto tempo dopo. Quindi ti sei inventato due bugie clamorose. Ma fa niente.Sono andato le prime volte molto giovane soprattutto per scopare, poi con mia moglie soprattutto per motivi turistici e culturali, cosa c'entra l'erezione con ciò? Hai fatto una battuta? bene,  io ho risposto a mia volta con una battuta,  sempre  ridendoci sopra. Qui se c'è qualcuno che non ci ride sopra sei solo tu Jordan. Raccontare di qualche scopata che s'è fatta a 18 anni non è di cattivo gusto è normalissimo e divertente, informati, eh eh eh eh eh eh eh.

    RispondiElimina
  93. Secondo me l'eran tutti quadri di donne gnude.

    RispondiElimina
  94. Deyna, da bambino ero nauseato dai nudi rubensiani e dal fatto che si dicesse che quello lì fosse un grande pittore. MI dicevo, se lui è un grande, allora le donne più belle sono quelle che dipinge: è da cose come queste che si può prendere certi... dirizzoni... ahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  95. Chiarificatore11 ottobre 2012 20:00

    E' proprio la curiosità che si deduce da quel punto interrogativo che è sospetta Jordan, ahahahahahahahahahahahah!!!

    RispondiElimina
  96. Chiarificatore11 ottobre 2012 20:03

    Infatti Deyna, quando li guardavo a tempo perso cercavo di indovinare le nudità femminili, eh eh eh.

    RispondiElimina
  97. Deyna, ho appena letto la tua signorile stoccata alla Madre di Tutte le Cordelie la quale, schiattando per i risultati della viola e per l'indice altissimo di popolarità di DDV, vuol supporre che la battuta al fulmicotone contro Marchionne da parte del nostro Principe gli sia stata suggerita. La tontoliviana pensa che solo le battuta alla cazzo di cane, come le sue, siano genuine... ahahahahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  98. Sarà divertente per te, a me non piace raccontare i cazzi miei, anzi ne son piuttosto geloso, comunque, ripeto, questo non è proprio un problema, ognuno fa quel che gli pare ed è giudicato per quel che fa e dice a seconda del modo di pensare di chi lo ascolta. Se la battuta ti ha disturbato io comunque la ritiro, non era proprio mia intenzione urtare la tua suscettibilità masculina, tu fai però lo stesso con la tua che, come tutte quelle del genere, come avrai capito, mi disturba non poco.

    RispondiElimina
  99. Jordan e Deyna, ma del consiglione del bovarone, allora, non volete dirmi davvero niente?

    RispondiElimina
  100. Chiarificatore11 ottobre 2012 20:12

    Ma si può sapere o no dov'è nel sitone tutta 'sta roba di cui parlate? Uno non può mica mettersi lì a ri-visitare tutte le pagine già lette.

    RispondiElimina
  101. Chiari, io le ho beccate dal guest-book, nell'ultima o fra le ultime pagine.

    RispondiElimina
  102. Ho già ritirato la mia battuta, scusandomene, aspetto tu faccia lo stesso, invece seguiti?

    RispondiElimina
  103. Chiarificatore11 ottobre 2012 20:17

    Puoi continuare a fare tutte le battute che vuoi con me, Jordan, questa che hai fatto non mi ha assolutamente disturbato, anzi mi sono divertito a risponderti a mia volta con una battuta. Quindi per me è tutto a posto.

    RispondiElimina
  104. e per me invece non è a posto, perchè la tua battuta mi ha disturbato, quindi mentre io ritiro la mia e me ne scuso chiedo tu faccia altrettando con la tua.

    RispondiElimina
  105. Colonnello, stavolta Brovarone l'appoggio...Burak Yilmaz è maturato molto ed è nel pieno della carriera: potente, sa difendere palla e si muove bene, ha un gran tiro [anche su punizione], vede la porta, è forte anche in contropiede...L'unico "difetto" reale che gli trovo è una non eccelsa abilità nel gioco aereo, rapportata all'altezza. Sempre in Turchia a me piace molto Inan, anch'egli un '85, centrocampista di classe e grinta, bel tiro [grandioso su punizione], bel lancio, visione di gioco, bravo negli assist, molta personalità...

    RispondiElimina
  106. Burak Yilmaz ha una carriera tradiva, simile a quella di Toni, ha cominciato a segnare parecchio tre anni fa nel Trabzonospor a 25 anni, sì da passare quest'anno al Galatasaray dove sta continuando a segnare. Però guadagna già tanto (più o meno come Jovetic) ed ha un quinquennale non vedo proprio come farlo muovere ammesso che ne valga davvero la pena visti i costi.

    RispondiElimina
  107. Chiarificatore11 ottobre 2012 21:41

    No Jordan, ancora una volta ti sbagli di grosso, io ho semplicemente replicato ad una tua battuta con una battuta dello stesso tipo, quindi non ho assolutamente niente di cui devo scusarmi, tanto più che non ho considerato la tua,  per quanto iniziale e gratuita, offensiva, ed è perciò che per quanto mi riguarda anche tu non devi scusarti.

    RispondiElimina
  108. Chiarificatore11 ottobre 2012 21:50

    Se invece, Jordan,  per te è stata offensiva la tua ed offensiva la mia, anche in questo caso, considerato non dal mio ma dal tuo punto di vista, la mia è stata legittima difesa, la tua una offesa gratuita.Per la legittima difesa non si chiedono scuse, è legittima per definizione.  

    RispondiElimina
  109. Per Van Gogh ad Amsterdam c'è il Van Gogh Museum. Credo che offra decisamente di più del Rijsk, una quantità tale di Van Gogh da far passare la voglia. Ci sono arrivato un giorno in cui al piano terra erano esposte opere di Caravaggio e Rembrandt. Quel giorno in quelle sale c'era forse non il meglio della pittura di tutti i tempi, ma certo alcuni prodotti eccezionali del genio pittorico. Jordan se frequenta quei luoghi e non è mai stato in quel museo merita un week-end con Romizi a Bari.

    RispondiElimina
  110. Jordan, non ho idea dei costi, io la mettevo solo sul lato tecnico...A un prezzo accettabile mi andrebbe bene, se c'è da buttarci cifre grosse no, anche perché la sicurezza assoluta che possa fare bene in italia non ce l'ho. Inan invece sono quasi certo che farebbe grandi cose anche da noi, ma al momento non è certo una priorità, col centrocampo che abbiamo se rientra anche Aquilani. Certo Pizarro non è eterno...

    RispondiElimina
  111. Il vostro ecumenismo mi commuove,alla fine si salvano tutti,sia il Sauron di turno sia il Gandalf che gli va dietro.....Ancora non avete imparato che i multinick son come gli gnocchi?Escono di giovedì.Marchionne è solo un multinick di se stesso,dispiaciuto che nessuno lo nomini come Marchi-One ma siamo ad ottobre,insieme alle foglie cadono anche le braccia,con uno come lui.Lui mai visto in giro con un'utilitaria,lui che non si spingerebbe mai a fare un lungo viaggio con una Fiat,lui che mai ardirebbe nel fare il crash-test di un suo veicolo....Marchiane vale meno di un prete,che potrà sempre dirgli "Io son prete e ho le Church,te?Sei Marchiano e non hai Fiat".Uno come Marchionne va lodato,si perchè lui è contro il sommerso,lui alimenta la corrente della merde che deve uscire ed emergere.Schettino avrà fatto l'inchino al giudice?Marchionne farà le scuse a Firenze?La ragazza della foto s'inchinerà?Il Gubernator chiederà scusa per le erezioni provocate ad alcuni blogghisti?Se la ragazza si inchinerà,noi saremo li pronti dicendo "Sotomayor!",Se Marchionne farà le sue scuse,noi saremo li pronti a sorreggere il Lapo di turno al suo fianco,incitando due senegalesi sordi che al loro grido di diniego,intenderanno invece che ne voglion di più.R.I.P. gobbo.

    RispondiElimina
  112. Chiarificatore11 ottobre 2012 22:09

    Io invece li ho visitati entrambi è più volte come ho scritto chiaramente qua sotto. O te lo sei perso Ludwig, perchè impegnato in duelli nel sitone. Eh eh eh.

    RispondiElimina
  113. Chiarificatore11 ottobre 2012 22:11

    Ludwig, io invece li ho visitati entrambi è più volte come ho scritto molto chiaramente qua sotto. O te lo sei perso perchè impegnato in duelli nel sitone. Eh eh eh.

    RispondiElimina
  114. Deyna, Brovarone non ha tanto il difetto di consigliare giocatori pippa, quanto quello di consigliare alla Fiorentina via radio i David Luiz, ad esempio, il giorno dopo la semifinale di Europa League, quando il Benfica chiede già 30 milioni... insomma, conosce solo quelli che si vedono in TV, e sembra che lui sia l'unico ad averla. 

    RispondiElimina
  115. Chiarificatore11 ottobre 2012 22:21

    E' più volte sta per e più volte.

    RispondiElimina
  116. Chiarificatore11 ottobre 2012 22:22

    E' più volte sta per e più volte.

    RispondiElimina
  117. Ah Vitalogy, se Corvino aveva dato retta a Jordan e a me, David Luiz lo aveva preso ai primissimi tempi del Benfica...Sopravvissuto, citando il Maestro: "Alla riscossa stupidi, che i fiumi sono in piena, potete stare a galla-ah"

    RispondiElimina
  118. Vero,DEYNA,gli stronzi si salvano sempre e hanno due vantaggi:fumano d'inverno(quindi visibili)e galleggiano sempre.

    RispondiElimina
  119. Che ne pensate dell'ultimo articolo sul sifone, riguardante il 3-5-2? Della serie "non ci sono più le mezze stagioni, però ora non è più proprio estate-estate ma ancora neanche inverno-inverno. Se la sera vi fa fresco magari mettetevi un giubbottino da mezza stagione, va bene anche una felpa se volete stare più comodi. D'altronde, si sa, più ci si copre più si sta caldi, però non esagerate, rischiereste una sudata ohi ohi accipicchiolina"

    RispondiElimina
  120. E' una sintesi di un articolo che ho letto poco tempo fa su un sito dedicato alla tattica [c'ero finito cercando Passarella ---> Argentina campione del mondo 1986 ----> difesa a tre].

    RispondiElimina
  121. Non è neanche firmato, gliel'avrà inviato un bambino di 7 anni che si cimenta con i primi temini dopo un mese di scuola.

    RispondiElimina
  122. Molto bene visto che le offerte di pace le ricusi e vuoi sempre aver ragione prendi la panda, pandaffanculo e Dio mi fulimini se ti rivolgo più la parola, ma guarda di fare altrettanto se no ritorno a rivolgermi all'autorità costituita.

    RispondiElimina
  123. Ah, interessante, Deyna. Però credo che almeno avrebbero dovuto citare la fonte: chissà se si vergognavano di più a dire che rubano articoli altrui o se si vergognavano di più a dire che rubano articoli di merda.

    RispondiElimina
  124. Chiarificatore11 ottobre 2012 23:26

    Guarda Jordan  che la parola me l'hai rivolta tu, io non ti ho cercato, non solo, mi sono limitato a rispondere scherzosamente a quello che mi hai detto. Vedo che tu invece continui ad offendere le persone gratuitamente,  e non solo me. Evidentemente a te è concesso. 

    RispondiElimina
  125. Mi sembra che o tu non abbia letto o non hai proprio capito, non sono io che frequento quei luoghi. Ad Amsterdam ci sono anche stato, per lavoro, ma sempre scappa e fuggi. Con Romizi a Bari vacci tu a me non interessa proprio magari con la sorella se ce l'ha e vale la pena.

    RispondiElimina
  126. Traggo da "Storie di calcio", Lele, ma troverai la stessa informazione in mille articoli, libri e siti: La sua classe non venne mai messa in discussione all'estero, dove viene annoverato fra i fuoriclasse degli anni settanta, né da Enzo Bearzot che resistendo a critiche fortissime da parte della stampa (che avrebbe voluto in azzurro Evaristo Beccalossi, Renato Zaccarelli e in seguito Giuseppe Dossena) difese sempre il numero 10 viola affidandogli le chiavi del centrocampo azzurro.
    Mi pare che le accuse che mi muovi di inventare o calunniare siano, come al solito, mi devi scusare, a zero. Se poi tu conosci retroscena ignoti a noi mortali non so. Io posso dirti cosa pensava l'opinione pubblica italiana di allora: che Antognoni doveva essere tolto dalla nazionale e sostituito da Zaccarelli o Dossena, perchè più giovani e adatti al modulo di Bearzot.

    RispondiElimina