.

.

mercoledì 1 febbraio 2012

L' orangina di traverso

Bastava informare gli orange che il nostro presidente è nel ramo del lusso e non è all'osso, evitandoci così questo risveglio bianco di neve ma non di fumate. Chiedere una fideiussione ai Della Valle è pura goliardia olandese, e nella loro versione di “Amici miei” infatti non esiste la supercazzola ma la superfideiussione, è comunque una simpatia tutta Nederland, che è riuscita a togliere terra al mare, mentre l'ironia è rimasta bassa bassa, un ironia sotto il livello del mare che vorrebbe nascondere accordi su buonuscite non raggiunti, questo sì un modo farlocco di portare avanti le trattative, che ricorda molto da vicino i mitici fax colombiani del Vittorio accerchiato dal fallimento, e che probabilmente i lancieri hanno pensato ancora essere il presidente. Questo non solleva dalle responsabilità chi non ha saputo apportare un buon piano B, come quello a cui avevo accennato con nostalgia ieri, della Cassini sotto la doccia e che ci costringerà a giocare un intero girone di ritorno con il solo Amauri da preservare anche dai congiuntivi taglienti di Cerci. Diciamo che l'Aiax ha giocato sporco contravvenendo a regole e buona prassi, ma Corvino avrebbe dovuto dimostrare più sagacia tattica per garantire a Delio quanto promesso, e per non ridare fiato alle cornamuse del tifo antidellavalliano. Adesso il problema si sposterà tutto sul rapporto Delio Rossi e società, e a quanto l'allenatore considererà colposa questa campagna acquisti, oppure se i fatti che solo loro conoscono non lo demotiveranno da quella che è, oppure era, la sua idea di Fiorentina futura. Intanto il campionato è nella bufera del maltempo e in quella che si è abbattuta nella testa poco serena di chi l'ha pensato questo turno infrasettimanale, e questa volta Cerci non c'entra niente, forse è solo una deformazione ambientale di dirigenti sportivi con l'anima di un Abete, che a queste temperature e neve si sentono a proprio agio, ma che hanno le palle per essere solo addobbati e non per prendere decisioni che non siano solo natalizie. Oggi alla luce dei fatti olandesi mi dispiace un po' aver accostato JoJo al profeta del gol, ma quello è stato un po' il mio eroe di quando ragazzino sognavo quel tipo di calcio davanti alla pellicola cinematografica che lo raccontava. Fino a quel gol contro il Siena non mi ero mai imbattuto in un movimento che me lo avesse riportato così alla mente, e magari non le rivedrò più certe affinità tra due scuole di calcio così diverse, ma quello è stato un gol che ha avuto per me un gran bel sapore olandese. L'unica nota positiva della vicenda Aiax ,è che Vargas e il cugino si sono interessati molto alla vicenda, attirati dalla serietà di quelle persone, e soprattutto il cugino stanco di essere sempre accusato di alzare troppo solo il gomito, ad Amsterdam si sentirebbe libero di alzare anche qualche bella canna prima di finire in un canale.

17 commenti:

  1. Non che freghi niente a nessuno, ma ieri sera il mio Jeeves è sceso in cantina, premuroso e chiaroveggente, e ne è tornato col barilotto da venti di Bushmills, a cui sono attaccato da allora come a seno materno. L'attacco a ventaglio della cavalleria sulla neve a Bologna, in stile Eisenstein, mi si è squagliato in mano, la voglia di pensione è tanta, la truppa chiede cosa fare e io emano ordini evasivi, interlocutori, inapplicabili. Sul sitone sono andato sfasciando i mobili, il Sopravvissuto ha cercato di salvare un Ming inutilmente, per fortuna sono di colpo comparsi il Veneto, a lutto da giorni per la vittoria nel derby e ringalluzzito dal calamitoso finale di mercato, e il pirandelliano menagramo d'Elvezia, sicché qualche manata se la sono presa loro e approfittando del momento il Sopravvissuto è riuscito a sottrarre all'ira demenziale almeno un Saxe di ottima fattura. Gli olandesi sono l'unico popolo al mondo che in negozio frega sul resto sorridendo a ventiquattro denti, è quel che ho sempre notato negli anni frequentando il loro bel paese ed è la sola cosa che posso dire a discolpa di quel coglione che da anni difendo a spada tratta e che in mezzo al tribunale, durante la mia arringa, s'è messo a tirar pirulini al pubblico ministero. Jeeves, l'ho finito! Scendi e portane su un altro!

    RispondiElimina
  2. Colonnello, tu e il Chiari purtroppo siete accomunati da quello stesso fastidioso mal di testa che vi lascia in eredità la sbobba che vi siete scelti di trangugiare abitualmente. Anche se è notorio a tutti i liguri che il Piagato del Chiari (forse quello di Salea?) è molto più specifico per le cefalee che non l'ottimo scaldabudella del Colonnello. Nel mio blog intanto sono salvi e in bella mostra tutti i vetri di Gallé.  

    RispondiElimina
  3. Chiarificatore1 febbraio 2012 14:59

    Invece sono completamente rilassato perchè questa situazione interlocutoria ,da molti punti di vista, è stimolante, la sensazione è quella di una resa dei conti per tutti i soggetti chiamati in causa, in società ed attorno ad essa. Da qui a pochi mesi la Fiorentina saprà cosa vorrà e potrà fare da grande. Io intanto ammazzo  il tempo con una fresca bottiglia di Pigato bagnandoci una insalatona di stoccafisso alla camoglina. Che la neve conservi bene le vostre viti in collina, non vorrei restaste senza brodaglia.

    RispondiElimina
  4. Pollock, spara senza pietà a quel pazzo, per cortesia, dopo di che rovescia nelle fogne tutte le bottiglie di quella robaccia che gli l'ha ridotto così. Solleva infine la quarta  mattonella della terza fila a destra accanto al letto, troverai i risparmi di una vita che il taccagno ha sempre diffidato di depositare in banca: a Jordan non dire nulla, dividiamo noi due.

    RispondiElimina
  5. Colonnello, il Chiari è già segnato non c'è bisogno di abbatterlo, sono fuori dalla sua porta ad aspettare che faccia effetto il suo pigato velenoso, che il taccagno ha versato anche sulle banconote sotto la mattonella per segnarle come quelle delle banche. I soldi bagnati con il risciacquo delle lavastoviglie liguri possono essere utilizzati solo da chi ha sviluppato gli anticorpi. Ma il Chiari ha voluto esagerare, lo sento rantolare, la fiatata alcolica che sa di gasolio arriva fino al di qua della porta, ancora un po' e poi userò tutta la sua salamoia per derattizzare il sitone dai topi rosicatori.

    RispondiElimina
  6. Chiarificatore1 febbraio 2012 17:18

    Con tutti i diversivi che ho piazzato la mattonella giusta non la troverete mai. Ci hanno provato inutilmente il Tenente Colombo e  l’Ispettore Derrick prima, l nuclei investigativi dell’Arma, la divisione investigazione della Finanza con tanto di consulenti  nordamericani dei CSI e NCIS, poi. Il gruzzolo è intatto al suo posto e non si tocca. Potete sempre provare, c’è qui Buck che vi aspetta. Nel frattempo io pasteggio alla vostra salute ed in attesa degli eventi.

    RispondiElimina
  7. Boh, non capisco tutta 'sta delusione per il marocchino/olandese...Sarà anche un buon giocatore, ma pare che sia anche una testa di c...erci. E direi che ci basta ed avanza l'originale, considerato anche che non è l'unico membro del club.
    Speriamo ovviamente che Amauri non si faccia male e soprattutto che le sue "motivazioni" non abbiano la scadenza come il latte. Già me lo vedo il procuratore dopo il decimo gol (magara!!! direbbe Carletto), cianciare di offerte madrilene...
    Come dite, è impossibile che il vileda ci faccia dieci gol...? Chiari direbbe improbabile, lo so. Ma perchè non sperare in un colpo di fortuna? O, per dir meglio, in una botta di culo? Che poi sia di Nadia, come piace allo chef, di Claudia K, come piace a me o...della cassiera della Conad, come piace ad un mio amico...

    PS
    Che tristezza Vialli e Mauro che tentano di schizzare fango sul Pescara di Zeman.

    RispondiElimina
  8.  Franco, ma il tuo amico a quale Conad va? Su Amauri nessun limite alla provvidenza, ma abbiamo diversi problemi purtroppo, un Colonnello alla rivolverata e un Chiari che sragiona a causa del particolato presente nel Pigato, a Jordan intanto hanno regalato un corso di cucina da Mc Donald's su Coupon, 1000 ore per imparare a cucinare un hamburger e per un mese è l' che sforna panini, Pippo baccello e compagnia cantante dispersi nelle trincee...e poi la neve e il duello Cerci/Corvino all'ultimo congiuntivo.

    RispondiElimina
  9. Chiarificatore1 febbraio 2012 18:17

    Franco, se quello che ci ha fatto vedere contro il Siena non è un fuoco di paglia, altro che improbabile, probabilissimo!

    RispondiElimina
  10. Al terzo barilotto ho tagliato il mio cordone ombelicale con Magic Raven, direttamente sul sitone, con gran sdegno di Luigione che adesso e comicamente me lo difende per dispetto (ve l'ho già detto, se affermassi che il Santo è un grande allenatore mi salterebbero addosso in una serqua, dell'Onorata Società, per ribattermi che è falso, che Miha ne vale tre, di Prandelli!). Luigione sostiene peraltro che sono tre anni che lui fa il guerrigliero anticorviniano, credo quindi che abbia la stessa marca di orologio dello Zaller e a questo punto è meglio davvero tatuarselo al polso, come fa il Chiari: si sbaglia ma almeno non si spende. La verità è che il Magic mi ha spezzato il cuore, ieri sera, mi sento sedotto e abbandonato, ho tanto bisogno di un uomo forte e rude che lo rimpiazzi. Qua sotto Franco se la cava come quello che cadde dal terzo piano (= tanto dovevo scendere) ma ce vò artro, in questo momento, ce vò artro.

    RispondiElimina
  11. Ormai Colonnello hai 
    solo bisogno  di una solenne sbronza per dimenticare il marocchino, e il Pigato del Chiari andrebbe benissimo, perché ti serve robaccia che stordisca, che ti trascini in fondo, da dove potrai solo risalire. Con il Pigato ripartirai addirittura dalle fogne, e una volta rigovernata la ciucca, anche Corvino ti sembrerà piazzare i congiuntivi come neanche Sgarbi, mentre Oliveira siglerà il gol vittoria contro l'Udinese.  

    RispondiElimina
  12. Chiarificatore1 febbraio 2012 19:25

    C’è persino la possibilità che non siano del tutto casuali gli ultimi due colpi a vuoto, Colonnello, non dimenticare che in uscita non s’è combinato molto, Gilardino a parte, di quanto si voleva in partenza. Quanto al MIO Pigato, per voi due volponi è come l’uva di Fedro. Continuate pure a saltare. Eh,eh,eh.

    RispondiElimina
  13. "Creddevo de trattari co' omine de sporte e 'nvece era burocrato!" ma ti rendi conto che gente idolatri? o chi l'ha sciorto questo qui? E l'ha spiegato anche al capo, che gli ha offerto un triennale! sì per Colorado! Poerannoi!

    RispondiElimina
  14. Ma dove ti eri cacciato, da ventiquattr'ore e in mezzo a questo stimolante bailamme, Jordan?

    RispondiElimina
  15. Invece che l'Orangina i'Corvo e si serve all'Oransoda e ce li porta tutti sodi e duri come e' mattoni. Meglio fa' la figura di bischero e risparmia' 4 o 5 milioni o spendili e troassi un rompipalle 'n più? 'Ntanto e n'ha lasciati pochi in giro! Armeno a Diego e gni po' dire: "ecco, otto milioni e l'ho trovati e se 'n campo e si perde e l'è colpa di qui'bischero che vu' m'avete fatto prende' voi e tutti e' tifosi che un gli riesce fa' rendere questo organico difficilmente migliorabile da scempionse cuppe".

    RispondiElimina
  16. Colonnello vortagabbana, o che ti sei iscritto anche te a i' tiro all'orso? Io quasi e un ci trovo più sugo. Gli è troppo grosso, e un c'è verso di sbagliallo.

    RispondiElimina
  17. Colonnello voltagabbana, l'importante l'è non essere il bove. S.Giuseppe e po' anche andare. Gli era falegname, le prese di giro le gli fanno una sega! Ora che tu ha' preso e comprimenti da tutta la banda de'murtinicche che se' contento? Un c'è che i'solito che seguita a blaterare. E l'era programmato a veni' fori oggi pe' la sconfitta preventivata (da lui) a Bologna, e un ce l'ha fatta a stare zitto, le su' dieci righe di fiele e l'ha vorsue vomitare. Che gni venga un bene!

    RispondiElimina