.

.

venerdì 24 febbraio 2012

Meccafir

Quando si accenderanno le luci sul Fiorentina Arena ci saranno rimasti ancora due o tre duri di menta che penseranno che i Della Valle per rientrare avidamente dall'investimento si siano venduti anche il nostro must gastronomico, intitolando cioè il nuovo stadio allo sponsor, piegando così la nostra cultura culinaria al volere commerciale del lancio del suo nuovo prodotto, che per i più svegli a scoprire le trame segrete sarà appunto la fiorentina di pollo Arena. Qualcun altro penserà invece ai costumi da bagno Arena e il terzo, più moralista degli altri due e vicino a Lega Ambiente, penserà invece al malcostume Arena di lasciare sempre il bagno sporco. Ma a parte i rosicatori in fase terminale, i fiorentini veri avranno nel frattempo velocemente cambiato idea e giubba riabilitando la vita dei marchigiani fino a vendersi il garage e il gommone pur di comprarsi tutta la collezione del top della loro produzione calzaturiera, e per non lasciare nessun dubbio che ci fosse rimasta qualche nostalgia per Vittorio Cecchi Gori, anche tutta la discografia di Umberto Toz. I nuovi nati si chiameranno tutti Diego come a Napoli ai tempi di Maradona, quelli che non si intendono molto di calcio ma che si vogliono schierare per ringraziare i benefattori marchigiani, opteranno invece per Bruscolotti, mentre per le femminucce prevarrà  Anna Valle. I tre rosicatori terminali, vista la battaglia ormai persa, chiederanno come ultimo desiderio prima di dedicarsi a seguire unicamente l'ascesa commerciale di Pizza Man in città, che il quartiere che ospita l'area regalata sia almeno chiamato Orzinovoli. Uno stadio gioiello, coperto e riscaldato e che le famiglie frequenteranno felici dalla mattina alla sera, dalla domenica al lunedì, da gennaio a dicembre nei suoi 28 bar, ristoranti, esercizi commerciali, supermercati ma che troverà un problema inaspettato, che alla fine sarà quello di veicolare i tifosi a vedere la partita ai Gigli e i clienti a fare la spesa dai gigliati. Saranno risolte velocemente però anche le problematiche di riconoscimento delle diverse aree commerciali in città unicamente variando il nome del nuovo complesso Mercafir in un più ruffiano Marchefir tanto per fare sentire i proprietari più a casa, ma anche per renderlo facilmente trasformabile in Merdafir sempre da quei tre quando saranno costretti ad entrarci per portare la mozzarella al negozio Pizza Man. Intanto si  potrà assistere alla partita cenando al ristorante oppure direttamente dalla stanza dell’albergo, l’unica amarezza di un progetto così importante e innovativo rimarrà solo quella del tifo organizzato, che non sarà riuscito nel frattempo a mantenere i nomi tanto cari dei vecchi settori del Franchi. Renzi per rilanciare anche il comparto ortofrutticolo, che alla fine riducendo i suoi spazi e riorganizzandosi ha permesso la concessione dell’area ai Della Valle, ha pensato bene di incentivare le vendite dell’ortofrutta, e così la curva Fiesole sarà diventata la curva Bietole, e poi la Farrovia, la Moratona e così l’uso della frutta e della verdura nella mensa fiorentina di tutti i giorni non sarà più solo una Tribuona Scoperta, ma per evitare che si possa pensare che il Fiorentina Arena sia una bistecca di pollo, la tribuna diventerà la tristecca.

20 commenti:

  1. Rimpolpettato coi suoi ipsissima verba invido mestatore (prima dei tornelli avevano cercato in tutti i modi di inzaccherarglielo, il sito di classe, a Pollock, al bieco transfuga, poi silenzio boicottante – magari con qualche spiuzza a fare il gentilino – alla «vedrai che annega da solo», infine di fronte al successo non ce l'hanno più fatta, il diavolo non vuol pace ed armonia, e sono passati all'attacco, come da eterno copione) veniamo al football, al campo. Cosa pensate, squalifiche obbligando, di Boruc, Camporese, Natali, Nastasic (ancora difesa a tre, ma senza Gambero, per fortuna), Romulo, Salifu, Montolivo, Behrami, Vargas (a volerci credere ancora una volta), Jovetic, Amauri? Oppure, tornando alla difesa a quattro e tre di centrocampo, di Boruc, Camporese (a destra ha già fatto bene, in emergenza), Natali, Nastasic, Felipe, Behrami, Montolivo, Salifu, Cerci, Amauri, Jovetic? Sennò, col 4-4-2: Boruc, Camporese, Natali, Nastasic, Felipe, Romulo, Salifu, Behrami, Vargas, Jovetic, Amauri.

    RispondiElimina
  2. la Lazio è nella merda, noi anche
    , allora che sia “ o merda o berretta rossa!”, una botta di coraggio e
    prendiamoci i tre punti  con questo albero
    di Natale :  Boruc ,
    Romulo-Camporese-Nastasic-Vargas, Berhami-Montolivo-Salifu, Cerci-Jovetic,
    Amauri.

    RispondiElimina
  3. O Chiari, il colonnello di cavalleria sono io, ma con la tua formazione, quella domenica sera, o siamo all'inferno o siamo in paradiso! Tummi fa' paura!

    RispondiElimina
  4. Un colpo di reni signor Colonnello!

    RispondiElimina
  5. Chiari, hai messo in campo il massimo della spregiudicatezza, quindi la formazione è eccessiva ed in questo momento con le gambe tremanti e la paura che fa capolino la vedo dura. Non voglio mancare di rispetto a Jordan che ammiro a prescindere, ma per quel poco che ho visto Romulo e per quel poco che l'han fatto giocare i due allenatori che lo hanno avuto io lo utilizzerei solo in un 4-4-2 come esterno alto o in un centrocampo . Ma anche Lollo in un 3-5-2 al posto di Cassani lo vedo improbabile. Sicuro Pasqual sulla sinistra, perché Vargas purtroppo è ancora l'ombra di se stesso (il Vargas che ho ammirato due stagioni fa ci dava una "fisicità" incredibile, ci aiutava a salire e rubargli il pallone era davvero dura, quello di martedì, poerannoi...). Quindi io sarei per due opzioni: a)Boruc-DeSilvestri-Natali-Nastasic-Pasqual-Romulo-Berhami-Montolivo-Lazzari-Jovetic-Amauri, b)Boruc-Camporese-Natali-Nastasic- Romulo-Berhami-Montolivo-Salifu-Pasqual-Jovetic-Amauri. Varianti potrebbero essere nel 3-5-2 mettere De Silvestri per Romulo e contemporaneamente Lazzari per Salifu. In questa configurazione non vedo spazio per Cerci e questo mi dispiace, perché davanti sa fare molto male (se si impegna).

    RispondiElimina
  6. TOCCA L'ALBICOCCA24 febbraio 2012 19:11

    Ragazzi,De Silvestri l'è roba da rihovero...

    RispondiElimina
  7. Orcio, Pasqual è ancora indisponibile. Tocca, ma se lo vediamo noi come fanno a non vederlo in due allenatori? E' per questo che a volte penso di non capirci nulla di nulla, di calcio.

    RispondiElimina
  8. Indipendentemente da chi scende in campo (ma si parla di 442 con De Silvestri e Pasqual), spero in un bel catenaccione, tipo Liverpool con l'Everton. Se poi Jojo ci facesse la grazia...

    RispondiElimina
  9. TOCCA L'ALBICOCCA24 febbraio 2012 19:22

    Io so' solo che le nostre disgrazie di quest'anno son cominciate proprio da quel Fiorentina-Lazio con un De Silvestri in gran spolvero,per loro ovviamente...

    RispondiElimina
  10. Contrordine! Pasqual è recuperato! Ci toglie un pensiero sull'attuale Vargas.

    RispondiElimina
  11. Colonnello mi sembrava di aver capito bene. Sia chiaro, mi dispiace un casino per il peruviano e per noi che, senza, siamo più deboli. Due anni fa lo vidi a Bologna ed era davvero impressionante. Gian Aldo lo disprezza calcisticamente parlando ma pur non avendo una tecnica sopraffina e intelligenza tattica, lo considero devastante quando nei suoi cenci come dice Jordan. Ora è fuori da tutti i punti di vista, un paracarro lento e fragile oltremodo di testa.

    RispondiElimina
  12. Allora sarà: Boruc; De Silvestri, Natali, Nastasic, Pasqual; Romulo, Behrami, Montolivo, Lazzari (Vargas); Amauri, Jovetic. Che non è poi pessima, ma tutto dipende dalla grinta che ci mettono i rammolliti.

    RispondiElimina
  13. Credo che per Vargas non si tratti solo di fisico, ha anche la testa bacata, nel senso che è distratto da altro e non riesce a concentrarsi nel calcio. Situazioni familiari incasinate e incapacità mentale di gestirle dopo averle magari provocate. Quando capita ad un lavoratore normale ha anche lui i suoi bassi di rendimento, ma non ha 15000 persone che lo guardano e undici avversari che gli saltano addosso. Ha ragione Orcio, è comunque una grossa perdita perchè è uno di quelli che, al 100%, può squilibrare una partita, ma dalla parte giusta, non come adesso.

    RispondiElimina
  14. Pavidi! Siete dei pavidi! Con la
    mia formazione li faremmo neri. Voi tenetevi De Silvestri e Pasqual, io mi
    tengo Romulo e Vargas, anche come terzini non c’è niente che non sappiano fare
    di quello che  fanno i primi  due, in più sanno anche cosa fare quando
    hanno la  palla nei piedi. Eh,eh,eh.
    Vargas secondo me potrebbe avere un rilancio proprio tornando indietro, alla
    Zambrotta, ho l’impressione che per giocare avanzato abbia perso quello spunto
    sul breve che gli faceva saltare l’uomo con facilità, le doti del maratoneta,
    importanti per un terzino moderno, mi sembra che le abbia mantenute. Sia
    chiaro, stiamo parlando di  opinioni in
    libertà di un osservatore appassionato, apprendista stregone in campo calcistico.

    RispondiElimina
  15. Vedo che ci sono molti vecchi amici, che saluto, e con l'occasione dico che sono d'accordo con Jordan (come va?) riguardo a Vargas ma anche con il Tocca (come va?) riguardo a De Silvestri. Proprio ieri discutevo con un amico e gli dicevo che pur di liberarmi di Lollo lo regalerei come fatto con Mutu e Frey.

    RispondiElimina
  16. Se si fosse giá salvi, un tentativo come quello proposto da Chiari lo vorrei vedere, ma mi sembra troppo una difesa senza esperienza (nei centrali) e ordine (negli esterni). Poi in mezzo con delle frecce cosí sulle corsie, ci vorrebbe il Montolivo dello scorso anno che correva il doppio. E abbiamo giá visto che Jovetic e Cerci sono incompatibili assieme. Comunque hai ragione Chiari, ora sono pavido, temo che, pur non giocando malissimo, possiamo prendere una china molto pericolosa, complicandoci la vita. Cerchiamo di fare punti e arriviamo prima possibile alla quota sicurezza, poi via alle sperimentazioni.

    RispondiElimina
  17. Ciao Deep io vado bene e tu? Guarda che su De Silvestri siam d'accordo in diversi. Doveva migliorare certe sue lacune evidenti per mettere in luce potenzialità altrettanto evidenti, sembra che abbia aumentato le prime e diminuito le seconde. Solo Delio Rossi che lo conosce da giovane e quindi continua a crederci, insiste, ma lo ha già lasciato a casa per due partite, credo che sia agli sgoccioli anche lui.

    RispondiElimina
  18. Chiari sto con Orcio, facciamo punti e poi si pensa alle mode. Quello che dici è giustissimo in teoria, ma nella pratica deve fare i conti con le condizioni dei giocatori. Quella di Vargas è evidente, quella di Romulo no perchè non ce lo fanno nemmeno vedere in cartolina, ma, se fosse quello che conosco io non capirei questo ostracismo ai limiti dell'assurdo di un allenatore bravo come Delio Rossi.

    RispondiElimina
  19. TOCCA L'ALBICOCCA25 febbraio 2012 11:26

    Saluti Deep,si fa quel che si può,te come va?
    Speriamo di sbagliassi tutti su De Silvestri e che domani sera ci sbugiardi..

    RispondiElimina