.

.

venerdì 6 dicembre 2013

Numeri

Siamo solo un numero, una premessa che sembra suonare a morto come certi discorsi di circostanza o frasi fatte apposta per riempire i vuoti tra un funerale e l’altro. Un tempo però eravamo almeno un numero da uno a undici, oggi è tutto più complesso, e anche sulle maglie dei giocatori non c’è più il conto della serva ma un algoritmo. Lo stress, il traffico, Calvarese, tutto contribuisce a farci dare i numeri, prima si usciva di casa e ci s’incazzava semplicemente con carta e penna, oggi non è più sufficiente. Anche quando si danno i numeri per strada c’è sempre bisogno di una calcolatrice scentifica con funzioni per il disegno grafico, la comunicazione delle emozioni che i social network ci richiedono voracemente, del resto ha bisogno d’immagini da associare alle didascalie dell’incazzatura. I testicoli accompagnano così con fedele attinenza lo stato d’animo di uno che ha le palle piene. Un tempo i numeri si ricordavano a mente, oggi i supporti tecnologici ci hanno privato della memoria, non conosciamo più neanche il nostro numero civico, e quando perdiamo il cellulare ci crolla il mondo addosso. Addio codice Bancomat e numero dell’amante. Non c’è nemmeno più uno straccio di elenco telefonico per cercare il numero di casa. Non puoi dire al tassista con esattezza neanche dove accompagnarti, ma all’incirca. Siamo nell’era delle statistiche, delle scommesse, delle percentuali, del sottocosto. Tanto che ho deciso di aprire “Il Discount del Sottocosto”. Compro tutti i sottocosto dei supermercati e li concentro in un’unica struttura, l’ideale sarebbe sotto costa, ma non essendoci a Firenze il mare ho deciso di aprirla sotto Costa San Giorgio. Chi viene da me non avrà più il problema di andare a cercare le mozzarelle sottocosto all’Esselunga del viale Canova e i funghi trifolati della Coop di Gavinana, e nemmeno le gallette di riso della Conad e la mortadella senza pistacchi della Pam, da me troverà la specificità, l’IGP, la DOCG, la Casa del Prosciutto Sottocosto. Alla cassa sarà previsto un ulteriore sconto a chi presenterà una cartella di Equitalia, un pignoramento del televisore o il saldo del Conto Corrente in rosso di almeno 2800 €. Numeri, i più entusiasmanti ultimamente sono quelli di Pepito Rossi, di Cuadrado, di Borja Valero, i meno chiari sono invece quelli dentro ai quali ci perdiamo quando, ostinati, cerchiamo di imprigionare la dinamica di un gioco di movimento dentro a un foglio protocollo a quadretti. I più noiosi rimangono storicamente quelli di quando contiamo le pecore prima di addorm…..zzzzzzz. Numeri, i più freddi sono quelli che servono per il redditometro, non a caso con certi numeri ti possono contare anche i peli del culo. E poi 90-60-90 sicuramente i più eccitanti, rotondi, sodi, lisci, due mele, due pere come quelle della foto, una passera, il sessantanove, novanta gradi. E poi ti ritrovi alla posta a prendere diligentemente il numerino e mettertelo in tasca. Alla fine tocca a te e per errore tiri fuori un vecchio numerino della gastronomia della Conad, così l’impiegato si rifiuta categoricamente di spedirti la raccomandata. Menomale però che esistono ancora certe accortezze, quando cioè dopo una fila di venti minuti si riconosce all’utente una sorta di prelazione, e così intanto che aspetta altri venti minuti gli viene servita un etto e mezzo di mortadella tagliata fine.

66 commenti:

  1. foto superlativa. Di fronte a certe donne, più che averle (la fatica, la volgarità dell'orgasmo, la debolezza del desiderio) vorresti essere loro, per provare il senso di superiorità assoluto che solo una bella donna può sperimentare

    RispondiElimina
  2. Caro Giulio con le vitamine, se così fosse, le merde che frequentano questo blog sperimenterebbero volentieri su di te le loro fantasie.

    RispondiElimina
  3. Messaggio di servizio al Chiari. Visti i contenuti del post di oggi ho pensato di dedicare un sottocosto anche alla politica. Invece di andare alle primarie del PD e pagare 2 euro, se mi da 1 euro lo prendo per il culo io.

    RispondiElimina
  4. Chiarificatore6 dicembre 2013 09:35

    Il GAT vuol far credere di essere uno che frequenta "salotti buoni" invece ogni volta che scrive dimostra solo di essere un uomo mentalmente e culturalmente rozzo e volgare, rimarchevole solo per le sue ripetute gaffes.
    Continua ad insultare Deyna.
    Qualcuno lo informi che Deyna per motivi suoi che tutti devono rispettare e sperare solo che non siano gravi, non sta scrivendo, quindi non è in grado di replicare.

    RispondiElimina
  5. Certo che nella vita a chi 3 chiodi (Cristo), a chi 2 (la biondina above). Come direbbe Manuel Fantoni "Du' capezzoli? No! Du' chiodi!....Du' zinne? No! Du' borracce!!!". Divine breast. A proposito di cose divine, ieri sera finale di Coppa Campioni 1957, Real Madrid-Fiorentina, su Mediaset Premium. Che squadra quella viola! Quando a Gento hanno chiesto, recentemente, quale- in 18 anni- partita ricordasse della sua straordinaria carriera, lui ha risposto "Real- Fiorentina...l'equipazo italiano!". (GIULIOC, mai provato il senso di superiorità assoluto maschile? Non ci credo...La Hoover di Bassano del Grappa un di affermò, dopo trombata: ti uso come mezzo di congiunzione tra dio e la terra....."....ahahaha ahahahaha ahahaha.....Chi era il dominante?)

    RispondiElimina
  6. Chiarificatore6 dicembre 2013 09:40

    Caro Poeta invece è così alta la posta in gioco che dovresti andare a votare Renzi anche tu, altro che due euro! Arriverei persino ad offrirteli, il che è tutto dire, ma in questo caso non sarebbe etico.

    RispondiElimina
  7. Eeeehh.....sarebbe benefico, insomma la sinistra con carità e per carità. Ahahah ahahah...

    RispondiElimina
  8. già, ma se ti concedi è il momento che finisce il tuo potere, che consiste nell'inarrivabilità

    RispondiElimina
  9. Ad ogni modo, caro Giulioc, una così può ben concedersi e rimanere comunque inarrivabile, tanto al suo fondo uno non arriverà mai. Hai detto splendidamente «la volgarità dell'orgasmo»: mi sono in effetti sempre vergognato della brutale, inarticolata jouissance maschile e ho sempre invidiato la complessa pienezza di quella femminile. Una congiura di mediocri ha spazzato via dal mondo, ai primordi, il matriarcato: personalmente, mi difendo dal suo spettro con la misoginia ma sono cosciente che ESSE torneranno a comandarci e, provatici inetti, ci serviranno in esibizione, sardoniche e sprezzanti, il loro corrispondente, rovesciato, dell'amor greco (che non era che una rivalsa degli schiavi liberati sì dal giogo, ma solo provvisoriamente, solo per qualche millennio).

    RispondiElimina
  10. COLONNELLO, noi siamo per l'eros e le donne per l'agape? Agli uomini basta una moglie (eh, cacchio!) ma alle donne non basta un marito solo...sai bene che le donne non ci amano per quel che siamo, ma per quello che vorrebbero noi fossimo; le mogli spesso non vogliono compagni o mariti ma un essere che poi diventi un oggetto. Nell'antichità la ghiunè si era guadagnata tanta reputazione ed importanza, poi piano (accelerando negli ultimi 200 anni) ha deciso di perderla. "L'occhio vuole la sua parte" dissero Adamo ed Eva togliendo le foglie e questo sembra- spesso- il motto per le foto di POLLOCK, che santifica le immagini, rendendo il Sitollock un ex libris 2.0, virtuale ma vero allo stesso tempo. E poi diciamolo : la fregna è fregna, mica legna!!

    RispondiElimina
  11. Per la gioia di quel crestomaziante epitomatore del colonnello su cloca hanno riattivato il guestbook

    RispondiElimina
  12. Chiarificatore6 dicembre 2013 11:55

    Infatti nessuna carità, Sopra, sarebbe per il vostro stesso bene, sarebbe un favore che vi fareste e che fareste all'Italia.
    Pensaci quindi.
    Detto ciò non c'è problema, secondo me Renzi, vincerà in ogni caso, era solo per farvi entrare nella storia, eh eh eh.

    RispondiElimina
  13. Chiarificatore6 dicembre 2013 11:55

    Nessuna carità, Sopra, sarebbe per il vostro stesso bene, sarebbe un favore che vi fareste e che fareste all'Italia.
    Pensaci anche tu Sopra. Detto ciò non c'è problema, secondo me Renzi, vincerà in ogni caso, era solo per farvi entrare nella storia, eh eh eh.

    RispondiElimina
  14. Caro Sopra, la loro tirannia domestica, il loro suocerismo da nuore lo sopportiamo con finta insopportazione, perché il loro sottinteso è «Contèntati di questo, perché potrebbe andarti molto peggio!». E loro fingono a loro volta di essere schiave. E noi fingiamo di lasciarle e di farle soffrire. E loro fingono di disperarsi. Bachofen aveva capito tutto. Chiari non scassare il cazzo, qui si parla di donne e tu vuoi ad ogni costo parlar di un pirla (ahahahahahahah!).

    RispondiElimina
  15. Chiarificatore6 dicembre 2013 12:02

    Francis, se lo consideri un pirla pensa quelli, per i quali evidentemente parteggi, che che si stanno facendo malamente rottamare da lui, come devi considerarli. Contento tu.

    RispondiElimina
  16. Chiarificatore6 dicembre 2013 12:04

    Ha ragione il Colonnello, il futuro è femmina. Rassegnamoci.

    RispondiElimina
  17. Not Francis, but Colonel, dear Chiari. Grazie Francis per la segnalazione e così ho sùbito beccato la nicolaclaudiesca difesa d'ufficio della povera cogliona verso l'ubriaco e fallito che ieri sera insultava il gran polacco.

    RispondiElimina
  18. Pacco Dono dichiara giustamente l'identità dubbiesca di «Il calcio questo sconosciuto» (un nick autobiografico se altri mai).

    RispondiElimina
  19. Giannelli ha il babbo becco e la mamma maiala. E' solo una considerazione a margine.

    RispondiElimina
  20. Lud confonde Sommer con Perin: è quest'ultimo che Buffon ha definito il suo erede.

    RispondiElimina
  21. Chiarificatore6 dicembre 2013 12:10

    Per chi fosse appassionato di mappamondi.

    RispondiElimina
  22. scusa Pollock,non ce la faccio a finire di leggere il pezzo di oggi,ho un capezzolo in un occhio.

    Prima d'andare al lavoro due cose:

    hasta el 3-5-2

    ho rifatto la cacca sul blog: http://ideliridelgiovanefoco.blogspot.it/

    RispondiElimina
  23. Interessantissima asinata dittongante di quella facciaccia a culo di Massi: «bandieruole». In tanti anni non l'avevo mai letta né udita, ma immagino che questo erudito si rifaccia a un refuso di stampa del Buonarroti. Complimenti, Chiari, per la scelta: nessuna delle due ha però il buco di culo di Renzi.

    RispondiElimina
  24. Chiarificatore6 dicembre 2013 12:16

    Bene, allora era per te Colonnello. Perché il "pirla" rottamerà anche il tuo comico. Tira fuori questi due euro e vai a votare, vai. Finalmente faresti la cosa giusta anche in politica. Eh eh eh eh eh.

    RispondiElimina
  25. Chiarificatore6 dicembre 2013 12:18

    Se per buco di culo intendi fortuna e come la intendeva Machiavelli, sono d'accordo.

    RispondiElimina
  26. Zazzà ridelira sul 4-3-3, proprio ora che Stefano ha smesso di sniffare.

    RispondiElimina
  27. Chiarificatore6 dicembre 2013 12:20

    Scusa Francis, ma è colpa del fottuto disqus.

    RispondiElimina
  28. Chiarificatore6 dicembre 2013 12:23

    Ah ah ah ah ah ah ah ah!!!

    RispondiElimina
  29. «Una sola punta con Valero a supporto, ma Cuadrado e Vargas sulle fasce. È una proposta non campata in aria Alessio, forse un po' deboli sugli esterni in fase difensiva, ma col vantaggio di avere quattro centrocampisti a far argine compreso Ambrosini che è un valido interditore».


    Zazà da Vienna!

    RispondiElimina
  30. Giannelli sostiene che sul sitone nessuno, nessuno può capire la profondità di Zazà: e di qui avete voluto cacciarlo, fave!

    RispondiElimina
  31. E ora chi si tromba? Sotto con un'altra foto, maniaci! Sono in piena satiriasi meccanica!

    RispondiElimina
  32. E per il Chiari una fiha profonda come la comprensione del calcio da parte di Zazà secondo Giannelli (così i' Chairi e' un ci mette drento nemmen la punta: ahahahahahahahahahahah!)!

    RispondiElimina
  33. Chiarificatore6 dicembre 2013 12:33

    Io ho la passione per i mappamondi, Colonnello.

    RispondiElimina
  34. Giannelli sonda la profondità di Zazà.

    RispondiElimina
  35. C'era un allegato d'immagine al mio ultimo post: peccato!

    RispondiElimina
  36. Giannelli, prima di tutto però una bella spalmata di gel!

    RispondiElimina
  37. Son Giannelli, gobbo immondo:
    vorrei fare un bell'affondo
    a Zazà che è sì profondo,
    se un po' meno pudibondo
    fosse e invece più giocondo
    nel pigliarlo dentro il tondo!

    RispondiElimina
  38. CHIARI, credevo mi mostrassi il mappamondo Rosselli, invece erano "pesche"....ottime! LUD è avido di consensi, si fa l'elemosina da solo, a volte. Oramai ha il suo cavallo di battaglia -Adem (che tirerà fuori se non andremo in CL o con risultati non soddisfacenti. Garantita la strategia Zazzesca)- e il ronzino da battaglia - il modulo, questo sconosciuto- sui quali sta costruendo il fan-club; è il Sandy Marton de noantri, Sandy (Sabbioso) ha costruito fortuna e carriera con un cavallo da battaglia - People front Ibiza- e su un ronzino da battaglia - Camel by Camel (non riferita a sigarette!). COLONNELLO, mi attendo una gragnuola di post, sul sitone, da parte di Zazà, a seconda dell'esito della partita-madre, mignotta. CHIARI, io lo voto Renzi, non ho problemi. Sei te che non hai coraggio di andare al Blitz di Milano o da Pinchiorri e dire "Tutto pagato per quelli del Sitollock, champagne millesimato per tutti, ostriche e coquin St.Jack per tutti....". Mica possiamo fare come il rag.Filini all'"Ippopotamo" con "Io avrei portato la Prunella da casa...". Ahahah...ahahaha....frugati, caccia fuori i dinderi, purgati, CHIARI!!

    RispondiElimina
  39. Era "People FROM Ibiza".

    RispondiElimina
  40. Anzitutto, doveroso, e mi par di dir poco, ricordo per la scomparsa di Madiba, uomo del mondo, di elevata caratura morale come pochissimi nella storia.

    RispondiElimina
  41. Io penso che le donne vengano dalla Cina, gli uomini da Prato.

    RispondiElimina
  42. E dopo, per tornare a cosette piu' semplici, m'é capitato di leggere il calendario dopo Roma ed ecco che é sortito:


    Bologna in casa
    Sassuolo fuori
    Livorno casa
    Toro fuori
    Catania fuori
    Genoa casa
    Cagliari fuori
    Atalanta casa


    poi Inter casa


    Insomma dopo Roma abbiamo un filotto di 8 abbordabli e abbordabilissime.
    Se si considera che nel frattempo recuperiamo Mario al 100% ecco che la partita di domenica deve essere affrontata come una battaglia, e trampolino di lancio per un abbrivio in discesa, ma non deve essere quella della vita.

    RispondiElimina
  43. Ahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  44. Quindi? Partita della morte? Della sopravvivenza? Quindi mia... (N.B.: momento topico, sia per la Roma sia per i gobbi. Perché la Juve avrà Mazzoleni?...)

    RispondiElimina
  45. Chiarificatore6 dicembre 2013 13:57

    MI associo, ottimo Lele.

    RispondiElimina
  46. Non sarà seta ma Lana rimane Lana.

    RispondiElimina
  47. Per quelli che vogliono la super-donna....ahahahahah ahahahahah...

    RispondiElimina
  48. Chiarificatore6 dicembre 2013 14:09

    D'accordo in pieno con Lele.
    Smettiamola di vivere ogni partita, anche la più impegnativa, come un'ultima spiaggia perché è il modo migliore per cagarsi addosso.
    Siamo una grande squadra, affrontiamola questa partita con coraggio, sapendo che loro ci temono esattamente come noi temiamo loro, sapendo , anche orgogliosamente visto che giocheremo in casa loro, che è una partita da tripla, consapevoli che per vincerla non dovremo sbagliare e dovremo mettere in campo tutta la nostra forza e tutta la nostra intelligenza, ma anche che in ogni modo nulla perduto.

    RispondiElimina
  49. Chiarificatore6 dicembre 2013 14:18

    Nulla E' perduto.

    RispondiElimina
  50. A proposito di Mandela, questa gaffe vale quella di poche settimane fa del Gat, quando raccontò di esser stato inviato una volta in Sudafrica per scrivere di apartheid (facendo conoscenza solo con bianchi immigrati dall'Europa, che elencò in tale post).

    RispondiElimina
  51. Ma 'nsomma, si tromba o un si tromba?

    RispondiElimina
  52. A proposito di belle fiche e visto che oggi è il suo compleanno...

    RispondiElimina
  53. Mi aspettavo la sorella.....

    RispondiElimina
  54. Pasqual è disponibile, quindi giocherà. La difesa sarà a quattro. Davanti ci saranno Rossi, Joaquin e Cuadrado (a meno che decida di rinunciare pure a Joaquin inserendo Ambrosini).

    RispondiElimina
  55. E allora che Dio ci protegga.

    RispondiElimina
  56. A proposito, la mamma di Cuadrado l'è un discreta milf. Vediamo se con questa e s'alluzza Deyna. O polacco, ma 'ndo cazzo sei?

    RispondiElimina
  57. ANTOINEROUGE, ma non doveva giocare Vargas? Pasqual, Vargas, Joaquin, Cuadrado...squadra imbottita di pseudo cursori? Io credo che Montella una sorpresa la stia serbando, e spero sia Matos-Rossi.

    RispondiElimina
  58. Pasqual ha recuperato, purtroppo.

    RispondiElimina
  59. Il titolo di fiorentina.it: "

    Pasqual: "Sono disponibile per Roma" Compper: "Sarà dura" pare scritto apposta, o che c'è una consequenzialità?

    RispondiElimina
  60. Compper renudista....ahahahah ahahahah....

    RispondiElimina
  61. Bologna che gioca con intensità ma la difesa juventina è granitica; da notare che gli juventini, come sempre, fanno un uso scorrettissimo delle braccia e delle mani (Mazzoleni lo permette) e che quando entrano hanno grande decisione, al limite del fallo netto. Con la sconfitta di domenica prossima della Roma, stanno per ammazzare il campionato, i gobbi.

    RispondiElimina
  62. stefano vienna6 dicembre 2013 23:06

    Mai scritto che bisogna giocare con il 4-3-3, che poi però a detta di Colonel è anche un modulo trapattoniano e rinunciatario quando fa comodo, eh), mentre per Antoine, chiunque giochi (Nedved, Valero o magari Gattuso) è sempre e solo un modulo zemaniano... Poi naturalmente ho detto che Ljajic=Vargas e magari Zazà ha detto, bella, lo dicevo io.


    Insomma a parte le baggianate che sono state dette, abbiamo un indizio che Ludwig ci legge, che diventi un mio adepto non mi dispiace, magari ha un talento per riconoscere il genio... Dai scherzo, quella che richiama Zaller soacciandola per il fantomatico 4-3-3 dell'anno scorso e per 4-3-3 è una formazione che stanno proponendo tutti da due giorni. La mia, tra l'altro, è diversa visto che vorrei Roncaglia, Gonzalo, Commper, Tomovic.

    RispondiElimina
  63. Aho! ma queste sono le celebri "du' borracce co' du' chiodi" di verdoniana memoria, caro Pollock, complimenti!

    RispondiElimina
  64. Che io abbia detto che il 4-3-3, in sé, sia modulo trapattoniano è appunto una delle «baggianate che sono state dette» da Etienne (à la tienne, Etienne!) e la colpa è dello spaccino absburgico che non vale i nostri. Il 4-3-3 di Zazà è notoriamente coi falsi esterni d'attacco e dunque è un 4-3-3 del cazzo e dunque riporta al fortino e dunque riporta a Vienna assediata dai Turchi. «Tutti» da giorni stanno, su sitollock auspicando il 3-5-2, Etienne lo ha rilevato costernato ma adesso sostiene che no, che «tutti» parlano di 4-3-3. Insomma, che 'a nuttata passi alla svelta, con la Roma si vinca o si perda, ma ridateci il cervello di Stefano in condizioni anteguerra, la neve cattiva glielo ha ridotto in diarrea!

    RispondiElimina