.

.

domenica 19 agosto 2012

Sara

Saranno stati quei millequattrocentoquarantasei passaggi consecutivi senza mai sbagliare, sarà stato che lo scorso anno, invece, era difficile imbroccarne anche solo due, sarà stato il caldo e la colla a caldo che Pizzarro secerne naturalmente dai malleoli, o forse sarà stata quella mezzora di Cuadrado che mi ha mandato in brodo di giuggiole, uno sgrassatissimo brodo di “drado” alleggerito dagli chef di Careggi persino dell’appendicite. Oppure sarà stato che dopo il due a zero ho visto un lampo di Barcellona, e invece, quell’azione in area fatta di passaggi tartina tra Mati, Borja, JoJo e Cuadrado erano solo uova di lompo da non confondere con il caviale blaugrana, sarà stata la grande voglia di Fiorentina a farmi vedere una principesca fase di possesso palla, che allora sarà stata Sarah Ferguson, se non fosse però che le linee di gioco così sinuose, quei ricami, quei pizzi hanno fatto intravedere qualcosa di più sexi, che alla fine sarà stata forse più Sara Tommasi. Sarà quel che sarà ma devo confessare di essermi subito innamorato, un colpo di fulmine scoccato vedendo il giro palla prendere finalmente il posto del giramento di palle di una squadra fa, sarà stato anche questo salto in alto delle ambizioni, questo aver voluto alzare l’asticella grazie all’idea di gioco del suo allenatore, che forse sarà stata invece Sara Simeoni, comunque un bravo convinto a Montella che è già riuscito a dare una fisionomia precisa ad una squadra totalmente nuova, sarà forse che alla fine potremo sognare anche un grande campionato se solo arrivasse un attaccante infermiere a farci iniezioni di profondità, sarà forse che stiamo sognando ad occhi aperti, o sarà che a maggio potremo essere là dove osano gli Aquilani, e se invece si sarà rivelato solo un sogno, allora canteremo “Sara svegliati è primavera”. Sarà che Ljajic è ancora il più in palla, che Borja Valero ha confidenza con la palla e Vargas invece è solo un pesce palla, l’ultima palla al piede di un capitolo finalmente chiuso, sarà che l’unico che non gioca a due tocchi è Jovetic, e sarà bene che ci si tocchi le palle nella speranza che la cristalleria preziosa arrivi intatta a fine stagione, perché con l’innesto di Aquilani e un bomber di razza questa squadra potrebbe essere la vera sorpresa del campionato, sarà. E’ vero anche che il Novara non si è dimostrato certo un avversario irresistibile, come anche però, che con la squadra dello scorno anno lo sarebbe diventato sicuramente, mentre sarà stato il caldo torrido, o forse sarà stata quell’insistita ragnatela di passaggi, sarà stata la superiore caratura tecnica, l’organizzazione del gioco, la pericosità sulle palle inattive, la buona preparazione atletica, certo è che al Novara gli c’è voluta la “Novargina” per farsi passare il mal di testa. Sarà forse una visione troppo ottimistica la mia, o forse no, sarà comunque la squadra e solo la squadra a dircelo, perché adesso la parola passa al campo, unico luogo indicato a coltivare questo nuovo entusiasmo e far si che tutte queste belle aspettative non si trasformino in una bolla di sapone. Poi, se ci sarà bisogno di festeggiare l’inizio di una nuova stagione di successi, allora invece della banda chiameremo la sarabanda.

46 commenti:

  1. Sarà chi sa, ma io uno sclcagnatore low cost e, soprattutto, un centravanti col viziaccio di buttarla dentro li piglierei.

    RispondiElimina
  2. Ciao a tutti, sarà che sono influenzato dai giornali, tipo rosea di m.... ma continuo ad essere preoccupato per la permanenza di Jovetic. Anzi, penso che se si vuole buscare uno tra i vari Leandro Damiao o Osvaldo, si debba passare dal sacrificio di Jovetic. Lo dico osservando come in Premier con l'acquisto di Van persie per una cifra spropositata e folle per un fine contratto si sia aperto un waltzer di acquisti di top player (non in stile gobbi) da parte di top team. Se con i nuovi contratti tv un club qualsiasi in premier riceverà dai 40 ai 50 M€, non sarà difficile investire su Jovetic anche 30 (che a questo punto son pochi), garantendogli 3,5M€ di stipendio. Ricordo, inoltre, che Jojo ha fatto meraviglie in un Inghilterra-Montenegro e questo conta molto per il pubblico britannico, molto attento alle prestazioni delle nazionali.
    Quindi non mi sento così sicuro come Jordan, anzi questi saranno 10 gg. di fuoco, perchè nessuno ha ancora detto che Jovetic rimarrà a Firenze senza se, senza ma e senza "aspettiamo da lui una conferma"

    RispondiElimina
  3. Orcio, la situazione di Jovetic è abbastanza chiara. Ramadani lo vuol portar via per soldi (se strappa un contratto al doppio lui prende il doppio), la Fiorentina lo vorrebbe tenere, almeno quest'anno, ma c'è quel gentlemen agreement per cui se gli portano un'offerta di 30 milioni cash per il cartellino, aprono la gabbia. Questa offerta in Italia non esiste, e, per ora, non è esistita nemmeno fuori. Credo sia difficile si materializzi, di qui le mie quasi certezze. Certo se domani arriva lo sceicco del City o Abramovich con il contante ballante il rischio ci può essere. Per questo fantastico di Leandro Damiao. Se davvero vendessero Jovetic devono avere il sostituto pronto ma un giocatore così non si compra in cinque minuti, almeno qualche sondaggio dovrebbero averlo fatto. Ma, ripeto, credo sian tutte fantasticherie, per me Jovetic quest'anno rimane

    RispondiElimina
  4. Capisco, Jordan, ma allora visto che mancano 11gg e che il tempo ora è scarso per prendere un degno sostituto di Jojo, perchè nessuno dice che il tempo per presentare una offerta per il montenegrino è scaduto? Sicuramente perchè, diciamocelo, 30 milioni sono una cifra davvero importante a cui è difficile rinunciare anche il 31 di agosto. Inotre mi sembra che Montella, appena arrivato non può avere il peso che ebbe il Prandelli della vicenda Mutu. Spero vivamente che ci siano sottotraccia accordi con qualche club per acquistare un sosttituto in tempi brevi.

    RispondiElimina
  5. Tu dai per molto probabile che parta, io dò per molto probabile che resti. Non credo nella maniera più assoluta che lo vendano il 31 agosto. Visti i programmi e gli indirizzi volti al recupero popolarità (dei quali uno degli aspetti più clamorosi è la quasi assurda faccenda Viviano) ammesso e non concesso che lo vendano (ripeto che per me non succederà) nel momento stesso che lo annunciano devono avere un altro annuncio da fare che calmi la piazza, anzi la faccia essere felice. Non si fa in un giorno.

    RispondiElimina
  6. Veramente l'han già detto, l'ha detto il padrone, non il magazziniere. Non possono far tacere tutti i giornalai scatenati a crear notizie e confusione. Di sicuro anche col rapace Ramadani ai tempi del gentlemen agreement sono stati fissati dei limiti temporali. Se mi chiedi se la Fiorentina lo venderebbe, per sua decisione, senza una spinta da parte del procuratore-giocatore per 309 milioni anche in extremis, ti dico che penso di no. Per questo campionato i piani son questi.

    RispondiElimina
  7. Il 9 non c'entra, evidentemente, sono sempre i soliti 30 denari

    RispondiElimina
  8. La situazione è incerta per mancanza di chiarimenti. Spero che il mio sia timore sia figlio di questa poca chiarezza. Mi auguro ch Jovetic resti, anche se concordo che davanti un punteraccio che la butti dentro ci serve. A proposito di punte: in qusto contesto penso che Cerci sarà ceduto, spiace perchè ha buon piede e buona capacità realizzativa e la vendita si prospetta ad un valore inferiore a quello di Alessio, che per me è non inferiore a 8 M€

    RispondiElimina
  9. Il padrone ha detto che aspetta anche un aparolina da Jojo, altrimenti perchè Montella e tutta la squadra puntualmente ad ogni intervista e ripetutamente a domanda di giornalaio rispondono: "spero che resti" "quest'anno vorrei giocare/allenare jojo"etc, etc, etc...

    RispondiElimina
  10. Non vedo molte incertezze e non vedo nemmeno nessuna mancanza di chiarezza.
    E' invece tutto abbastanza chiaro, ma il mondo del calcio ora è così, sono in tre a decidere, chi compra, chi vende e chi viene comprato o venduto e le posizioni unilaterali portano solo a dei casini che, giustamente a questo punto, nessuno vuole. Per quanto si poteva essere chiari lo si è stati e non ho visto nessuna presa di posizione ufficiale dall'altra parte, quindi chi tace acconsente. Il giocatore gioca e s'impegna. Leggi meno e viviti in pace le vacanze. Quanto alle partenze, i non convocati di ieri di sicuro sono in partenza e a breve, Felipe, Vargas e Cerci soprattutto, ai quali si può aggiungere qualche altro scontento, mentre arriverà quasi di sicuro una punta, speriamo buona.

    RispondiElimina
  11. Lo start-up di ieri contiene in fieri l'imprinting della stagione calcistica viola:pallino del gioco a noi,palle in buca con passaggi e rasoiate decise,boccino agli avversari in posizione difensiva ma in posizione-crotalo,cioè pronti e ci riversiamo in 4 secondi dall'altra parte,ragionando,grazie a calciatori che hanno i piedi pensanti.Quando poi ri-abbiamo noi la pelota,fraseggi a sfiancare avversari e pazienza per trovare pertugi.La chiave di tutto,oltre alla "desiderata punta da 20 gol",sará ciò che ha reso grande qualsiasi team:l'intensità di 95' giocati con stessa capacità,pazienza,strategia e senza strafare(i personalismi occorreranno e arriveranno).Non ci sarà cessione di Jojo,e anche se fosse sta nascendo un'idea di gioco collettivo che prescinde(sino ad un certo punto) dai singoli.I 13.000 spettatori di ieri sono un gran segnale,i 30mila e più di sabato prossimo saranno fondamentali per cucire squadra-citta-società,senza più ne rammendare ne rammentare il passato. Vae victis!

    RispondiElimina
  12. Io non credo che ADV voglia mettere a rischio la riconquistata popolarità e consenso, vendendo Jovetic adesso. L'unica è che arrivino il Manchester City o il Chelsea col contante fumante [non meno di 30 milioni, il minimo sindacale per un talento del genere], e a quel punto la tentazione ci sarà, ma non è ugualmente detto si ceda. Certo è che se l'offerta è della juve, magari 20 milioni più i vari scarti di magazzino, non credo proprio verrà accolta.

    RispondiElimina
  13. Io credo che il 31 agosto o giù di lì non lo vendono nemmeno per 30 milioni cash, per le ragioni che ho detto prima, che difficilmente avrebbero pronta l'alternativa. Carmtevi, resta.

    RispondiElimina
  14. Ero allo stadio ed ho potuto finalmente vedere bene la nuova Fiorentina.  Dico subito che il potenziale che abbiamo a centrocampo è enorme.  Borja Valero ha giostrato toccando un numero infinito di palloni, e Pizarro a sprazzi ha fatto vedere il grande giocatore che è.  Mi è piaciuto anche Romulo schierato a sorpresa al posto di Aquilani, in lui la grinta e la voglia di gettarsi su tutti i palloni ha attenuato qualche carenza in fase di impostazione, ma ciò è comprensibile. Resta comunque una lieta novità.  In difesa nessun problema, Gonzalo mi è sembrato avere il carisma del leader e possiede anche buona tecnica.  Di Nastasic sappiamo ormai tutto.  Roncaglia mi ha impressionato per la determinazione con la quale affronta tutti coloro che si aggirano dalle sue parti.  E' un mastino che non molla mai la presa.  E' già un beniamino del pubblico di Firenze che da sempre apprezza questo tipo di giocatore.  Gli esterni, Pasqual e Cassani, sappiamo cosa e quanto possono offrire,  Per Manuel nella sua valutazione pesa tantissimo il gol che ha fatto su punizione con un sinistro molto preciso.  Cuadrado a fatto vedere di cosa è capace in avanti ma un paio di volte ha fatto arrabbiare Montella perché si era perso l'avversario nei pressi della propria area.  Davanti abbiamo Jovetic e Ljajic che son capaci di grandi giocate, ma mi è sembrato chiaro che questo centrocampo ha bisogno di qualcuno che dia maggiore profondità rispetto a quella che può offrire il serbo che tende a svariare molto cercando sempre il dialogo con Jovetic.  Va benino anche così, ma con i centrocampisti che abbiamo sarà necessario inserire qualcuno capace di crearsi spazi in area di rigore, giocando più in verticale. Queste sono ovviamente prime impressioni in attesa di avversari più impegnativi.  Sarà anche necessario avere pazienza perché si vede che la squadra pur muovendosi discretamente ha bisogno di calibrare il proprio gioco sfruttando appieno il potenziale che mostra di avere nella zona cruciale del campo. Tutto sommato sono nettamente ottimista e fiducioso.  Dimenticavo Neto che ha fatto una buona parata. Per il resto non mi ha dato sensazione di grande sicurezza, ma ciò è comprensibile per lo scarso impiego in squadra e nazionale.  Deve riuscire a 'sbloccarsi' dopo le recente incerte prestazioni. Al momento Viviano, almeno sulla carta, si fa preferire.  

    RispondiElimina
  15. Attila m se un gli hanno mai fatto toccar palla, a parte la parata, difficile, che ha fatto? Questa storia della sicurezza comincia a diventare una leggenda metropolitana. Comunque il problema della scelta con Viviano non si pone, per perdere il posto il santo della Fiesole dovrebbe fare un girone d'andata al livello delle due amichevoli fatte fin qui. E anche allora...non so.

    RispondiElimina
  16. Jordan, non importa fare paratone, se un portiere non è tanto sicuro si vede anche se sta fermo o giù di li, dalla ricerca della posizione e cose del genere.  Poi ho parlato chiaramente di sensazione.  Capisco che per te il problema Neto è cruciale, per me è solo un aspetto di una situazione generale sulla quale magari potresti a tua volta commentare.  Ti dorò anche che quando ho visto Neto in porta all'inizio ero contento per lui.

    RispondiElimina
  17. Ti dirò anche che, essendo amico di famiglia, ho consigliato lo zio di Viviano di dissuaderlo dal venire a Firenze. Non perché non mi piaccia il portiere, ma perché può risultare una scelta letale per lui stesso. Qui sarà sempre un osservato speciale e se gli gira malino saranno dolori.  La componente emotiva può giocare brutti scherzi ad un portiere, dovresti saperlo.  Poi si sa,  nemo....  

    RispondiElimina
  18. Quando a uno si va a vedere anche come si mette i guanti e all'altro si perdonano delle cappelle assurde è difficile accettare il confronto. Per me non è il problema Neto cruciale, è il problema portiere, perchè abbiamo una pippa dichiarata, uno intoccabile anche se è discutibile sotto millanta aspetti primo tra tutti l'integrità fisica ed uno giovane al quale tutti sparano addosso per divertimento col rischio di perdere anche quello. Il portiere potrebbe essere un problema cruciale. Sulla situazione generale ho già commentato, siamo belli ma non molto prolifici, Come dicevi tu la coppia Jovetic-Ljaic fraseggia bene ma nessuno dei due è una punta vera. Manca per ora chi dia profondità all’azione. Mancano anche elementi fondamentali per la manovra come Cuadrado e, ieri, Aquilani, non si è ben valutato ancora El Hamdaoui. Insomma è un po’ presto, però per me uno che vede la porta e che è abituato a far gol ci vuole.

    RispondiElimina
  19. Macché mettersi i guanti, io parlo di come si integra con la difesa, insomma se uno che ha visto centinaia di portieri ti dice che ha qualche dubbio dovresti dargli un minimo dio credito.  Non discuto quello che dici tu, leggo con attenzione quello che dici, però mi pare tu esageri definendo Viviano una pippa.  Non lo è.  Ha dei difetti e questo è vero, ma difetti avevano anche Frey e Boruc.  Per quanto riguarda l'integrità fisica vedremo.  Dovrebbe confortarti il fatto che ieri Montella nella prima uscita ufficiale ha scelto Neto come secondo,  Dovesse succedere qualcosa a Viviano, cosa che non mi auguro, Neto dovrà dimostrare di essere pronto a sostituirlo, magari fornendo prestazioni superiori.  Montella mi sembra il tipo di allenatore che non esiterebbe a cambiare se è il caso.  I buoni portieri a Firenze sono sempre usciti da situazioni simili a questa.  Quindi stai tranquillo, se Neto è superiore come dici non ci sono dubbi, giocherà lui,

    RispondiElimina
  20. E' su questo "fair game" che ho i miei dubbi, anzi ho le certezze contrarie perchè han montato su un baraccone che non lo renderà possibile, anche a dispetto di Montella ed anche perchè se ad un giovane che deve affermarsi non dimostri fiducia, ma, anzi avversione preconcetta, gli rendi la vita e l'affermazione quasi impossibile. I dubbi uno che ha visto centinaia di portieri li può anche avere (anch'io ne ho visti tanti ed in porta ci ho anche giocato), e magari è anche giusto che ce li abbia. Uno che negli ultimi due anni ha fatto sette partite intervallate da lunghi periodi di assenza dall’impegno agonistico, se non avesse perduto niente nella padronanza dell’area e della posizione sarebbe un marziano. Però questo non lo puoi vedere in una partita come quella di ieri, il vederlo anche lì indica quasi un volerlo vedere per forza, questo volevo dire. Questi difetti, che indubbiamente avrà, possono essere superati solo giocando con continuità e con la comprensione del tifoso che, invece, sta col fucile a pallettoni. Non ci possiamo permettere di distruggere anche questo perché potremmo averne un bisogno imprescindibile. Non ho mai detto che Viviano è una pippa assoluta, certo non è Lupatelli, ma non è un fenomeno intoccabile come lo han voluto far passare e si è presentato in condizioni a dir vero preoccupanti.

    RispondiElimina
  21. Altro che Gomez o Babel,se davvero hanno puntato Lisandro Lopez e lo prendono ,siamo da prime tre posizioni.Se vendono Jovetic alla Juve e si fan dare Giovinco e Matri siamo da prime tre ugualmente

    RispondiElimina
  22. A parte i diversi punti di vista, magari venisse Negredo!  Lo vedrei benissimo in questa squadra targata espana.  Singolarmente gli spagnoli non hanno mai sfondato in Italia, ma quando ce ne sono diversi in ruoli chiave le cose possono cominciare a girare benone.  Non parlo di modello Barca perché quello è unico, ma anche se riuscissimo a produrre la metà del gioco blaugrana saremmo veramente competitivi. 

    RispondiElimina
  23. Guarda Jordan che il discorso è molto semplice.  Sono tornato allo stadio dopo tanto tempo ed ho avuto modo di vedere la squadra dal 'vivo' compreso Neto,  ed ho espresso le mie considerazioni limitatamente a questa esperienza. Gli ho anche concesso tutte le attenuanti delle quali parli.  Ben lungi dalla convinzione di aver tratto conclusioni definitive.  Pur essendo amico dei Viviano, sarei contento se Neto dimostrasse di essergli superiore per il bene della Fiorentina che viene prima di tutto il resto.

    RispondiElimina
  24. Attila, Negredo il Siviglia l'ha comprato dall'Almeria nel 2009 per 18 milioni di euro, ed ha un costo più o meno a quei livelli perchè ha segnato con buona regolarità ed è un '85, quindi nel pieno della vigoria atletica. Pensi che ci si pensi? Lisandro Lopez ha due anni di più, magari costa un po' meno, ma credo siamo anche lì nel reparto novelle. Sono i giornalai che sanno che stanno cercndo un realizztore e recitano a soggetto, inventando.

    RispondiElimina
  25. PS - che mi dite di Negredo?

    RispondiElimina
  26. MaNcOaLiCaNI....quel nome,Lisandro Lopez,io ho sempre avuto paura a scriverlo,quasi che il digitare quelle 12 lettere potesse far scoprire l'obiettivo.Con un interprete come il sudamericano,interprete efficace del "paso de la muerte",il rating della viola salirebbe ulteriormente,altro che dubbi o perplessità sull'organico.Animo animo...

    RispondiElimina
  27. Allora saremo costretti a ripiegare su un giocatore di media caratura.  Anche Osvaldo o Pazzini sono fuori portata.  Peccato perché con un centrocampo come quello che abbiamo le occasioni in area possono fioccare da tutte le parti. Il motore è quello di una F1, ma manca l'alettone anteriore.

    RispondiElimina
  28. Il problema Lisandro Lopez penso sarebbe l'ingaggio, nel senso che penso sia più facile avere Pozzi che tra ingaggio e panca sarebbe meno problematico. Ingaggio, ricordatevi INGAGGIO.....

    RispondiElimina
  29. Dimenticavo: Lisandro gran bel giocatore, pagato un botto dal Lione (che non capisco perché dovrebbe vendere), sarebbe l'ideale per come me lo ricordo. Ma secondo me, con la rosa attuale (parlo dei titolari) obiettivo irraggiungibile, come tanti altri, tipo Matri, Borriello, Leandro Damiao, etc, etc

    RispondiElimina
  30. A me andrebbe bene anche un prestito, e gente come John Guidetti in prestito te lo danno. Lo stesso Matri non sarebbe impossibile, alla Juve è quasi in soprannumero e tra gli altri nominati con ingaggi impossibili (Chamakh, Borriello, Lopez etc...) è quello che ce l'ha più basso (1,6 milioni). Non credo che il Lyon venda Lisandro Lopez, se lo vende lo vende in Russia dove gli danno un botto di quattrini, non certo qui.

    RispondiElimina
  31.  Concordo, anche se Matri secondo me la Juve ci penserà bene se darlo in prestito, con un ingaggio del genere non si svenano di certo, e poi ieri Allegri ne ha parlato troppo bene, ora Agnelli si sarà svegliato....

    RispondiElimina
  32. Io invece non sono amico di Neto che non conosco nemmeno personalmente. Quello che dico, a prescindere dai valori, è che il clima che si è instaurato a Firenze difficilmente gli permetterà di affrontare una lotta alla pari come sarebbe giusto. Non avrà modo di dimostrare proprio niente a meno di eventi certo da non augurarsi.

    RispondiElimina
  33. appunto c'è la concorrenza del Milan, ma credo che lo diano più volentieri a noi che a loro (poi magari si accorgono che era meglio il contrario). Il problema non è solo risprmiare l'ingaggio, ma anche evitare la svalorizzazione del giocatore.

    RispondiElimina
  34. Orcio, a noi non serve Pozzi,di riserve ne abbiamo in abbondanza tra Liajic Hel Ham  Seferovic e Cerci se rimane.A noi serve uno da 15-20 gol.L'ingaggio?come hanno agito finora,con Borja Aquilani Pizarro ecc eccVisto che il Lione non fa la Champion,se vogliono gli alleggeriamo il monte ingaggi di una buona meta....

    RispondiElimina
  35. Rischiereste su Giuseppe Rossi, accontentandovi per quest'anno di un giocatore abbordabile?

    RispondiElimina
  36. Manco, 15-20 gol hai detto poco... Il nome di Pozzi è un esempio, anche a me piacerebbe uno che ha più gol da garantire. Su Lisandro preso dal Lione per alleggerire il loro monte ingaggi ci sta, ma, anche se non conosco le cifre, quanto andrebbe ad appesantire il nostro?

    RispondiElimina
  37. Lo so Orcio,il problema è l'ingaggio,ma se riescono a buttargliela in caciara ai francesi,magari con la formula di un riconoscimento in caso di cham......meglio non pronunciarla quella parola ehehe.A parte gli scherzi,visto il mercato delle altre,mi sembrerebbe un omicidio premeditato non fare il possibile quest'anno,per cercare di rientrare tra le prime tr....neanche questa si può dire... e se si sforasse di un pò,c'è sempre il rischio di ritrovarci il prossimo anno una squadra che vale almeno il doppio,quindi mi sembra che il gioco possa valer la candela,sempre facendo il frocio col culo degli altri...e poi visto il mercato nostro,mi sembra proprio che manchi poco per.....

    RispondiElimina
  38. Mancolicani  la squadra è troppo nuova per sperare in un posto di vertice quest'anno.  Prevedo una partenza a fasi alterne anche se la qualità dei giocatori è indiscutibile.  Vanno messi insieme però e non sarà possibile far quadrare il cerchio così di colpo, anche Montella ieri ha dichiarato che la squadra sarà al massimo non prima di Natale ed io credo che abbia ragione. Qui bisogna costruire il futuro ma se i tifosi si aspettano tutto e subito le cose possono farsi complicate.  In questa ottica l'ingaggio di Giuseppe Rossi avrebbe un senso, anche se il rischio sarebbe molto alto.  

    RispondiElimina
  39.  Se in città si discute di Sara, in Africa il tema preferito è Lisa-ndroEntro
    nel merito Lisandro,giocatore che conosco bene.Orcio,invece il Lyon
    deve vendere i pezzi con ingaggi alti.L'anno scorso ha trattenuto Bastos
    che se ne voleva andare,poteva incassare 14 milioni,e ha fatto una
    cappella.Utimamente Aulas,che si e' fatto d'oro con la la gestione
    commerciale della squadra,ne ha sbagliate parecchie,forse perche'si
    sentiva il piu'furbo,e al primo anno,dopo tanti,che non e' in CL e non
    ha gli introiti garantiti,normalmente fino al minimo passaggio al
    secondo turno,e'vita magra.Con Guorcuff ha fatto un bagno di sangue
    incredibile,non e'riuscito a darlo via nemmeno gratis,e ora si deve
    ingozzare lo spropositato ingaggio insieme alle rate di saldo al
    Bordeaux(circa 8 milioni su 22 con ulteriore clausola se lo avesse in
    seguito venduto.Roba da fuoriuscito dalla legge Basaglia)
    Tornando a
    Lisandro,che e'ottimo,non e'segnatamente una prima punta,dato che gira
    intorno a Gomis,ma e'vero che da'grande profondita' e
    velocita'.L'ingaggio e'importante,come quello di Osvaldo(che per me
    e'piu'completo e con minori rischi di ambientamento)e di altri che danno
    una sicurezza in fatto di gol.
    Da settimane affermo che una vera
    punta davanti serve come il pane,se si vendono Cerci(mi spiacerebbe)e si
    piazzasse Felipe e Vargas anche a poco,risparmiando gli alti
    ingaggi,allora ci si potrebbe togliere anche la soddisfazione di una
    punta molto titolata,senza ricorrere alla vendita di Jovetic,che
    ovviamente come tutti spero si convinca e non si faccia lobotomizzare da
    Ramadani.Tutti quelli citati,sono di alta caratura,ma,se il budget a
    disposizione non fosse alto,mi piacerebbe anche un...modesto Denis.
    Lele

    RispondiElimina
  40. E' vero Lele che Lisandro Lopez non è una prima punta classica, ma proprio per questo nel modulo spagnoleggiante di Montella ci starebbe come il cacio sui maccheroni. Può incrociarsi con Jojo, scambiarsi la posizione in verticale, duettarci nello stretto e allo stesso tempo dare profondità e rapidità alla manovra. Di suo, inoltre, porterebbe grinta, voglia di vincere, e tiri da tutte le posizioni. Le prime volte che lo vidi giocare l'avevo sottovalutato, in seguito è diventato un attaccante tra i miei preferiti. Osvaldo o Lisandro, a me van benissimo, anzi a giugno li avrei considerati un impossibile lusso. Ma questo mercato è nato per stupirci...Se invece intendiamo stare sul low cost e restare in Argentina, insieme a Denis [che però in italia ha fatto realmente bene solo l'anno scorso] considererei Cavenaghi, grande promessa in gioventù, mai del tutto esploso, ma comunque in grado di reggere l'attacco e segnare in mille modi.

    RispondiElimina
  41. Ho appena visto la prestazione di Seculin ai rigori, davvero ottimo: ha parato i tiri di Poli e Maxi Lopez con grande intuito e rapidità nel tuffo, e per pochissimo non devia fuori anche il tiro di Soriano. Nella valutazione di un portiere contano molto di più altre cose, ma spero di non arrivare ai rigori con la Juve Stabia...

    RispondiElimina
  42. Antognoniforever19 agosto 2012 21:43

    Lisandro e Osvaldo mi Sto arrivando! Che sono dei sogni destinati a rimanere tali.
    A meno che non studino un qualche prestito con diritto di riscatto o comproprieta'...

    RispondiElimina
  43. Antognoniforever19 agosto 2012 21:44

    Non so perche' mi e' venuto fuori "Sto arrivando!"

    RispondiElimina
  44. E' la mitica sindrone dello "Sto arrivando", Antognoni. Il correttore automatico di iphone e ipad trasforma "sa", voce del verbo "sapere", in "sto arrivando". Incomprensibile e fastidioso, capita un po' a tutti. 

    RispondiElimina
  45. Un sarà mica un messaggio nascosto in codice di Leandro Damiao?

    RispondiElimina
  46. Antognoniforever20 agosto 2012 12:54

    Ah ecco, ma c'è un modo per evitare che la corrrezione sia automatica?

    RispondiElimina