.

.

lunedì 27 agosto 2012

Jovetic è un top less

A proposito di Jovetic e di quei giocatori che come le gru sono capaci di spostare gli equilibri, quelli per intendersi definiti oggi dei top players, a noi rigorosi vecchi maiali e non old pigs, se proprio costretti ad usare terminologia di ultima generazione, o comunque tentati a consumare termini d’importazione per sentirsi un po’ più fighi, allora confessiamo che ai top players preferiamo ancora il topless, così come al bacon preferiamo Baconi che alla Domenica Sportiva evidenzia drammaticamente le difficoltà di Montolivo a far ripartire la manovra del Milan. E allora da questo blog vogliamo promuovere una mozione che diventa ancora emozione quando a proposito di topless ci se ne paventa davanti uno in tutta la sua rotonda prosopoppea, la mozione è dunque quella di riappropriarci di un calcio nel quale Jovetic non sia più definito un top player ma piuttosto un giocatore di un altro pianeta. Ecco, ha più fascino e sapore di casa definirlo così, anche  se un altro pianeta non è poi così vicino a casa, come San Frediano che è casa e allo stesso tempo un altro pianeta situato Diladdarno, come lontana invece è Londra o Madrid, e Barcellona, distanti dal Santo Spirito fiorentino e dove Jovetic andrà a giocare in un prossimo futuro, ma non adesso perché “questa casa non è un albergo” gli ha sussurrato in un orecchio a Moena il presidente ciabattino, colui che per smembrare meglio rinuncia oggi a mettere le accise sul prezzo dell’entusiasmo. Andrea ha sudato e gesticolato come un Vittorione qualsiasi, addirittura come un tifoso del Milan di fronte al gioco scadente e ai giocatori a scadenza di contratto, e se Andrea non è stato offeso perché la frattura si è ormai ricomposta, ci ha pensato Diego attorniato dai suoi uomini immagine, che ha aspettato che il fratello tornasse a casa per gridargli “fai schifo così tutto sudato”, ironia della sorte la stessa frase gridata a Montolivo dai suoi nuovi tifosi, modificata solo nella parte finale con “...e non sei neanche sudato”. In attesa di misurare la febbre al Napoli che ha passeggiato a Palermo, reso merito a Osvaldo e al suo meraviglioso gol che un po’ ha ricordato quello di Torino dal sapore Champion, e confermate le prime difficoltà difensive delle squadre di Zeman, abbiamo appurato soprattutto che Jovetic non è un top player ma solo un giocatore di un altro pianeta, e a proposito di pianeti è doveroso ricordare come la luna piange la morte di Neil Armstrong, primo uomo a posare il piede sul suolo polveroso del satellite terrestre, così come ha fatto JoJo muovendo i suoi primi passi della consacrazione nel pianeta Fiorentina, e proprio come Neil sabato ha lasciato l’impronta sulla partita, la prima missione di questo campionato nella quale il nostro 11, anzi il nostro Apollo 11 si è fatto una bella passeggiata spaziale sull’Udinese, squadra che è sembrata anche un po’ allunata davanti al modulo Lem di Montella, allunata proprio come il suo allenatore che alla fine c’è rimasto proprio come un pollo.

49 commenti:

  1. È un lunedì di cazzeggio per me,e sto maturando l'idea di presentare una mozione affinché un giorno di cazzeggio possa essere rosso sul calendario;rossi come i giornalisti,che quanto a cazzeggio abbondano e quando il parossismo è al massimo scrivono cazzate.Definire Jojo di un altro pianeta permette di creare un'osmosi con un mio post di ieri,dove scrissi che su questo blog siamo di un altro pianeta.marziani,anzi Marzolini come l'ottimo formaggio al peperoncino(ricordiamo ogni tanto che il presidio è anche Ti-food).Osmosi per osmosi:domenica mattina l'ultima pagina della Nazione aveva una pubblicità per pc che diceva "Non ti servono parole per dire chi sei",e sembrava uno spot pro-Jovetic.Strano che quando un asso vuole cambiare squadra,è sul punto di lasciare un team afferma che bisogna parlare,avere notizie dal suo procuratore,poi,andato via parla lui o si pulisce la bocca(vedi Cassano)senza intermediari.Surreale.Surreale come "The Sun" de noantri(Tuttosport)che insiste.Surreale che i "contro" dileggino Andrea DV per la perdita di aplomb,dopo aver reclamato un presidente da balaustra,grottesco che un giornalisti definisca giocoliere El Ham,quando il calcio è per i giocolieri,altrimenti si chiamava "belle statuine come la difesa della Roma"(o la linea a 3 viola nel gol carnico)".Probabile che l'Ussi abbia inserito una materia nuova,come per gli studenti di erboristeria:l'acqua di rose.Altra spiegazione non c'è,visto l'appiattimento degli scritti oppure siamo vicini al 3o segreto di Fatima:dove andrà il talento di Podgorica;sarebbe più facile svelare il mistero a Mediugorje,vista vicinanza tra il santuario e il Montenegro ma nelle vicinanze di Fatima nacque il "Cane di Dio",cioè San Domenico,che come simbolo ha un giglio(anomalo per un santo maschile!)ed un cane con torcia in bocca che illumina il mondo e allora un po' come(osmosi?!?!)San Domenico da Fiesole pensiamo al nostro Dominus delle aree di rigore,e come i Domini-cani santificano le loro domeniche,rosse di calendario,rendiamo rossi(paonazzi magari) sia i giornalisti sia i "contro" con le fiammate del talento di Podgorica,che come San Domenico "...non fu mai calvo,anzi di chioma fluente e passo svelto..." e il giglio lo porta sul petto,nel cuore non sappiamo.

    RispondiElimina
  2. Nessuna sorpresa per la [mezza]rovesciata volante di Osvaldo, è un numero che prova spesso, e gli riesce pure, vedi il gol di Torino in stile Fuga per la Vittoria, vedi biciclette in Spagna, vedi gol stupendo inspiegabilmente annullato dall'arbitro lo scorso anno...Anche per questo, anche per rivedere questi splendidi gesti, visto che Osvaldo ormai è confermatissimo nella Roma di Zeman, vorrei Berbatov. Uno che di rovesciate ci campa, anche se con uno stile più pesante, meno esplosivo ed aereo, ma in quel modo la butta dentro spesso, per quanto possano essere frequenti questi exploit. Francamente ci ho ormai fatto la bocca, dovessimo ripiegare su Bendtner o Borriello sarei piuttosto deluso...

    RispondiElimina
  3. Assistiamo anche, da qualche post a questa parte, alla pollockizzazione del Sopravvissuto, ben vengano i giorni del cazzeggio! E si apprendono sempre cose nuove: in occasione di file e liti futili, per non perdere il mio, di aplomb [quello di Andreino è ormai irrimediabilmente andato], mi approprierò della stupenda bestemmia criptata suggerita dal nome del Santo. No, non mi metterò ad invocare urlando come un matto il nome di Prandelli, parlo di San Domenico.

    RispondiElimina
  4. Ben venga Berbatov se così sarà, mi sembra però che si parli troppo poco di El Hamdaoui che sa inserirsi bene in verticale,  con grande velocità e dispone di buonissima tecnica. Mi sembra l'ideale per il gioco di Montella.  Naturalmente un altro deve essere preso ma non sottovalutiamo quello che abbiamo già in casa.  

    RispondiElimina
  5.  Vedere il Milan rinforzarsi (????) con gli scarti viola è davvero una
    goduria immensa. E pensare che la ciliegina è stato il Pazzo, ah ah ah.
    Mounir ricorda davvero Edi, come  scriveva anche il buon Sardelli, ieri,
    su Repubblica. Ha molto più fisico però, tanto è vero che se non avesse
    la testa che ha, non ci sarebbe bisogno di andare a cercare il
    centravanti "titolare". Questo è forte davvero, e all'Ajax non è che
    siano proprio cretini, se avevano venduto gli altri, anni fa, per
    lanciare lui  come inamovibile. Poi ha fatto tutto da solo, in peggio
    intendo. Però "i pezzi" messi sul piatto nello spezzone di sabato
    pomeriggio sono davvero impressionanti e lasciano intravedere quello che
    ha in canna questo ragazzone. Spero davvero che si mantenga in riga,
    perchè se così fosse, tenendo Jojo e aspettando il colpo finale
    dell'accoppiata PRACIA', rivedere un qualcosa di simile all'attacco
    atomico dell'era MALETRAP, non sarebbe poi così utopistico. Per adesso
    nessuno ci mette in griglie varie, meglio così, passiamo indenni Napoli e
    inizieranno ad accorgersi anche di NOI... Una nota particolare sull'eurogol di Osvaldo e una domanda ai più: in quanti, ancora oggi, sostengono sia peggio di Pazzini? All'epoca s'era io e uno di Lucca gli "eretici", eh eh eh...

    RispondiElimina
  6. Antognoniforever27 agosto 2012 16:36

    Ho visto la partita di sabato (in un bar insieme a dei tifosi del Toro) e, sebbene sia prematuro trarre indicazioni da una sola partita, per di più contro una squadra con la testa (e forse anche le gambe) al preliminare di Champion’s, le sensazioni sono molto positive.
    1) Cominciamo dall’unica nota negativa (oltre alla camicia sudata di ADV), ossia le distrazioni in difesa: per ben tre volte un attaccante udinese si è trovato solo davanti al nostro portiere, la prima volta Muriel ha tirato in bocca a Viviano (che è uscito bene), la seconda volta O Mago ha segnato, la terza volta Muriel si è incartato e si è fatto recuperare; confido che, una volta registrata la coesione fra i difensori, queste amnesie non succedano più.
    2) Quello che mi è piaciuto di più, in generale è l’atteggiamento della squadra, completamente diverso (finalmente) da quello degli ultimi anni:  anche passati in svantaggio non abbiamo mai perso la testa, abbiamo continuato  a tenere la palla, a giocare e  ad attaccare con estrema calma e convinzione, il che è dovuto - ritengo – alla personalità dei nuovi giocatori e in ispecie di Valero e Pizarro; di fatto nel secondo tempo abbiamo schiacciato per quasi tutti i minuti l’Udinese che, anche se con molti titolari in panchina, è comunque una squadra di alti livello, messa molto bene in campo.
    3) Si sapeva, il centrocampo è ottimo, Valero – l’ho già detto e lo ripeto – è stato il migliore in campo e Pizarro ha mostrato la sua classe.
    4) Romulo ha dinamismo, mette grande impegno ma, per quanto migliorato rispetto all’anno scorso, tatticamente è ancora un po’ grezzo, in particolare tende a correre a vuoto per stancarsi presto; come rincalzo comunque va bene, capisco perché Montella lo preferisca a Lazzari e Olivera.
    5) Aquilani ha giocato solo  15 minuti, ma il suo lancio a Jovetic in occasione del secondo gol è stato il miglior gesto tecnico della partita: pensavo fosse un  talentuoso ma con poca personalità (tipo montolivo), ma sto cominciando a ricredermi.
    6) Per quanto Ljajic abbia giocato bene (anche meglio di Jovetic, finché è rimasto in campo), l’ingresso di El Hamda ha cambiato la partita: la presenza di un attaccante vero (anche se seconda punta) ha permesso alla squadra di verticalizzare maggiormente e creare maggiori pericoli; mi spiego: se giocano JoJo e Mounir, anche se sono due seconde punte, si  scambiano i ruoli, a volte uno più indietro e l’altro più avanti; se invece gioca Ljajic (per quanto – ripeto – abbia anche giocato bene) con Jovetic, il Serbo tende sempre a stare più indietro, perché non è nelle sue corde l’inserimento in zona gol.
    7) A questo punto quindi l’arrivo di un centravanti ci farà solo bene, un terminale offensivo serve, visto che – come dice giustamente Jordan – il rischio può essere quello di avere tanto possesso palla rendendosi però poco pericolosi. Comunque già Mounir mi è piaciuto molto, ha un ottimo dribbling e riesce a tenere incollata la palla al proprio piede come un Brasiliano.
    8) Cassani è un buon difensore, ma in quel ruolo – poverino – fatica non poco: un sacco di volte l’ho visto sulla fascia in posizione molto avanzata, praticamente da ala, che non sapeva cosa fare; è cambiata la musica con l’ingresso di Cuadrado, il quale, nonostante sia ancora un po’ un selvaggio tatticamente, ha mostrato di poter saltare l’uomo e di saper anche dare il suo contributo in difesa (mi sembra che difenda meglio di Vargas, tanto per dire.

    RispondiElimina
  7. El pueblo fiorentino ha scelto,ha deciso:Nastasic,come direbbe un buon commerciante partenopeo,s'ada vennere!Tra fomentatori,urlatori e professori in cattedra l'adolescente adulto è stato nominato.Il calvo prendeva in mano il centrocampo,il Calvario attendeva il buon Nasty.Il Musicante di Brema ha ecceduto col bromuro,anche oggi.Non si perdona nulla a questi ragazzi,e la peggiore razza di uomini,il peggior individuo al mondo è colui che afferma "Io l'avevo detto",non esiste frase più disgustosa e deleteria.Lo slogan di oggi,il "loro" è .Perchè il tifoso fiorentino non può esercitare la sua rêviere?I bastian-contrari fiorentini sembrano personaggi di Hölderlin,legittimando situazioni di dolore(calcistico) anche quando la realtà propone gioia,bellezza,felicita(sportiva).Siamo ancora in tempo,noi marziani,per salvare quelli che del calcio,della Fiorentina conoscono solo la patologia.Negli Usa tentano di recuperare,nelle downtown,i ragazzi(Save a nasty),ora toccherà farlo anche a Campo di Marte,per il nostro Nasty(copyright di Don Diego).

    RispondiElimina
  8. Impalare l'untore o pretendere lo scalpo, di un 19enne poi, per l'unico errore commesso in questa partita mostra, semmai ne servissero altre prove, quanto in Italia siamo a digiuno di cultura sportiva e accettazione, sia mai venisse per una topica simile, della sconfitta. Io di errori così in un giocatore di simile talento e sicuro avvenire ne accetterei una decina a stagione che, come si è visto, non sempre portano sciagurati svantaggi. Se non si ha la capacità e l'intelligenza di saper far maturare simili pianticelle o la presunzione di mandarle al rogo al primo errore non cresceremo mai, anche come tifosi. Lasciali scrivere Sopravvisuto, lasciali sbraitare ai quattro venti simili insipienze, chi non capisce certe cose non merita simili squadre, tutte, nessuna esclusa. Se questo gruppo si fonde in un unico intento, se tutti capiscono cosa può riservare questa stagione, se certi personalismi e caratterini problematici vengono messi a buon partito allora si, si può davvero tentare (diamo tempo al tempo, ce ne aspetta subito una proibitiva sulla carta) di puntare a qualcosa di più di un europa league, forse un piazzamento champions non è così distante come temevo, sempre che venga 'sta benedetta punta. SE quella punta e c'è un seguito a quanto visto Sabato non è proibito sognarlo un simile piazzamento, impensabile al triplice fischio dell'ultima della scorsa stagione. 

    RispondiElimina
  9. Saltando di palo in frasca avete seguito la vicenda Conte? Ha del parossistico: Il procuratore Palazzi (che non se è o se ci fa) prima patteggia con l'imputato una condanna di tre mesi, poi, quando il giudice gliela rigetta, presenta un atto di accusa con la richiesta di sedici mesi. L'atto di accusa si basa sulla presunta omessa denuncia di combine di due partite Novara-Siena e Albinoleffe-Siena. Conte viene condannato a dieci mesi sia in primo che in secondo grado, ma quello che stupisce di questa seconda sentenza è che è stata derubricata una delle due partite per prove inconsistenti (in realtà le dichiarazioni di Carobbio sono abbastanza incongruenti e conflittuali) senza che questo cambi la pena. Il sorprendente motivo lo fa intuire e poi lo spiega candidamente uno dei giudici, proprio quel Sandulli di nostra nefasta memoria. “A Conte è andata bene” è andata bene perché per la partita rimasta Albinoleffe-Siena c’erano ampi motivi per un procedimento con l’accusa ben più grave di illecito sportivo. A richiesta risponde: “Se il procuratore avesse promosso un’accusa di illecito l’avreste accolta?” “Non lo so, ma sarebbe stata molto più congruente con i fatti”. Clamoroso, un giudice che praticamente accusa di negligenza il procuratore federale, ammettendo implicitamente di non aver abbassato la pena perché ci sarebbe stato da condannare ben altro. L’imputato salta su  il giorno dopo in conferenza stampa appositamente convocata, praticamente offendendo il giudice federale, come se li avesse scoperti con le mani nella marmellata, senza che nessuno apra un procedimento disciplinare. Realtà romanzesca. Chi ha i cattivi pensieri come fa a non pensare che si trattasse di una manovra concordata di presentare un impianto accusatorio che in parte non stava in piedi (Novara-Siena) in parte derubricava il reato (Albinoleffe-Siena) per arrivare, dopo i soliti gradi di giudizio ai tarallucci e vino, magari ai tre mesi rifiutati in patteggiamento e quasi già trascorsi? Qualcosa è entrato nell’ingranaggio, o qualcuno si è messo di traverso, ma quanta ne è andata, anche questa volta, nel ventilatore!

    RispondiElimina
  10. Io non so chi siano gli untori e non ho notato tutta questa campagna per vendere (?) Nastasic perchè ha fatto un errore ieri. Non so dove l'abbiate letto. Però l'errore l'ha fatto e non vedo perchè lo si debba affibbiare ad un altro.

    RispondiElimina
  11. Jordan, avevo letto "di palo in fresca", ahaah, per la giuoia di Pollock. Io gli eventi juventini non li commento nemmen più, mi pare evidente ci siano state strane manovre per salvare il salvabile, ed anche di più. Anche che Bonucci e Pepe escano così puliti, avendo letto un po' i fatti, mi sembra inaudito, visti anche i precedenti vari.
    Leo, sul sitone ho scritto questo a proposito di Nastasic, ho esagerato?

      "Invito però tutti, nel caso dei difensori, ad aprire meglio gli occhi, e
    a lasciar perdere l'erba del vicino, che sia pampa, foresta nera o
    valle padana: il più forte difensore giovane al mondo, e per distacco,
    l'abbiamo già in casa, e si chiama Nastasic. Mai visto negli ultimi
    trent'anni un centrale difensivo così forte e sicuro a 18/19 anni,
    perfino Thiago Silva e Nesta erano molto indietro rispetto a lui, a
    quell'età. Forse l'unico paragonabile è stato Franco Baresi quando fu
    lanciato da Liedholm. Claro che ogni tanto ci scappi ancora l'errore di
    sufficienza o di inesperienza, ma il ragazzo è oro puro. Un gioiellino
    come Camporese, al confronto, sembra quasi sparire nell'anonimato. E non
    per demeriti suoi [ma ho l'impressione che mentalmente debba ancora
    crescere...]".

    RispondiElimina
  12.  Comunque sia, Pollock, converremo tutti che fa una certa soddisfazione vedere che ora sono i tifosi del Milan a godersi il Top Liar...

    RispondiElimina
  13. Jordan ma davvero pensavi mi rivolgessi a te ?! Mi sono riagganciato al post di Sopravvissuto. Figurati! E' sul sitone che qualcuno paventa come accettabile la cessione di un simile talento. Se trattengono Jovetic figuriamoci lui. L'errore lo ha commesso, chi lo nega, ricordo solo che è un '93 e che merita la fiducia che si deve a un giocatore con simili potenzialità. Io non lo cederei adesso, fra due anni costa un botto questo qui. 

    RispondiElimina
  14. Oh, ma portano anche sculo! Leggo ora che il City starebbe trattando Nastasic, per 10 milioni + Savic, tradotto in milioni non più di 16 milioni totali, credo...Sarebbe una cazzata immane, specialmente a queste condizioni [Savic è forte, ma nulla di paragonabile a Nastasic].

    RispondiElimina
  15. E' un bugiardo a km e parametro zero, caro Deyna, bisogna dire però che almeno ha avuto l'intuito di scegliere un progetto credibile come quello di sostituire la coppia Nesta-Silva con Jepes-Bonera, Ibra con Pazzini, giocare con De Sciglio, insomma adesso ci mancano solo le rivelazioni shock in dolby surround con Branchini e poi l'asticella sarà finalmente alzata su quella che uno chef di grido definirebbe un'alzata di penne all'asticella.

    RispondiElimina
  16. Per 16 milioni Pradè li manda affanculo (scusate la franchezza). Quanto vale Nastasic lo sa meglio di noi. Guardate chi e cosa ha portato a Firenze con Macìa senza svenarsi, vi pare possibile che svenda Nastasic ?! Dormo sonni tranquilli, li ho visti gomito a gomito tranquilli dopo il secondo goal di Jovetic mentre Renzi e ADV davano spettacolo. Non vestiamo panni che non ci appartengono Deyna, tu sei un grande scopritore di talenti ma loro ti battono di diverse spanne eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  17. Neanch'io lo venderei a quelle condizioni, ma credo che trattino o facciano finta anche per calmare il rompicazzo Ramadani perchè la smetta di rompere le palle per Jovetic. Ma se mi danno venti milioni, quasi quasi, compro Leandro Damiao e vo in tasca al mondo! E' una fissazione , come la barzelletta dell'archetto.

    RispondiElimina
  18. La penso come Jordan, JoJo non lo trattano proprio, Nastasic invece davanti a una proposta indecente glielo danno, e se glielo danno davvero vuol dire che oltre ad avergli fartto un bel culo, con quei soldi il duo piazza almeno tre zampate.

    RispondiElimina
  19. State esagerando, Nastasic è un ottimo difensore ma è ancora molto giovane ed in parte deve ancora completarsi.  Non è Thiago Siva, Nesta e neanche Vidic.  Una proposta vicina ai 20 (si parla ora di 12+Savic) è congrua.

    RispondiElimina
  20. Attila, è vero, Nastasic è un '93, e non è Nesta, Thiago Silva e neanche Vidic. Ma a 19 anni nessuno di questi era così bravo, e scommetto qualsiasi cosa [ma non prendetemi alla lettera] che intorno a 25/26 anni sarà già più forte di tutti questi. Pensate anche che l'Inter ha pagato Ranocchia 25 milioni [ok, Moratti e Branca son dei pazzi scapestrati], e Bonucci e Criscito son stati pagati 15...Deve fare almeno altri due anni a Firenze, è indispensabile per far ripartire l'azione, tra le altre cose, e porta in dote anche qualche bel gol. Se lo dan via ora, la squadra viene gravemente indebolita, e si dà il bruttissimo segnale che i giovani forti qui son di [velocissimo] passaggio. Leo, Macìa rompe i bocciuoli, ma con Pradè me la gioco! Scherzo.

    RispondiElimina
  21. Il vate che mastica musica ha scritto "A 15/16 milioni si deve vendere...è buono,ha classe ma è sopravvalutato",riferendosi a Nastasic.Io non lo cederei,non c'é necessità e per 10 anni saremo coperti.Con il livello calcistico così basso in Italia,un difensore tosto,deciso,già pronto è merce rara.I due pescati da Corvino(Nastasic&Jovetic) danno lustro,visibilità mediatica alla viola ma soprattutto certezze tecniche.Personalmente ritengo impossibile,a 4 giorni dal termine del mercato,che "Attenti a quei due" decida di sacrificare il cerbero viola per poi doverlo rimpiazzare con un altro difensore(Boly è un surplus).Se sbaglio farò ammenda.Conte-gate:innocente o no,per una volta uno juventino conosce e sa come si sta dall'altra parte.Un'intervista(combinata)con la rosea dove ribadisce "Nel calcio di oggi sempre meglio due feriti e non un morto..."(aridaje!),un post sentenza da teatrino dell'assurdo;anche Petrucci non ha retto e ha affermato che andrebbe deferito.Montolivo?Farebbe fatica a giocare 10 minuti,quelli finali, con la Fiorentina attuale.La viola ha solo 2/3 nomi in entrata,nessun big in uscita.Io ci credo.

    RispondiElimina
  22. Attila, nessuno sta esagerando, a 19 anni così forti e completi (per l'età) in giro non ce ne sono, in nessun campionato. Ho talmente fiducia nel duo la in alto che se decidono di venderlo hanno già un rimpiazzo che non ce lo faccia rimpiangere ma che non risponde al nome Savic; un '91, sempre un prospetto con discrete potenzialità, ma che sbaglia molto di più, ed in maniera ben più grave, dello stesso Nastasic. In Inghilterra lo hanno bollato, forse con troppa premura, un fallimento, una delusione. Non tutti maturano a 21 anni, è assodato, magari fra un paio di anni in un ambiente differente può anche sbocciare ma come contropartita tecnica e per 10-12 milioni lo ritengo un passo indietro come operazione. Finora sono entusiasta della squadra allestita e non sarà la cessione di Nastasic a togliermi il sonno ma non capisco come la valutazione dell'anno passato sulla coppia Camporese-Nastasic, due prospetti notevoli in chiave futura,  sia decaduta in un paio di mesi. Se posso comprendere di mandare in prestito il primo (sempre detto fra l'altro) non credo sia una buona idea privarsi a cuor leggero del secondo. Cosa deve dimostrare un giocatore per essere considerato buono a quell'età, necessitiamo di altre prove ?! Che abbiano lavorato alla grande Pradè e Macìa è fuori dubbio, che possano commettere errori anche loro è normale, per me è un errore questa operazione. Savic e Boly non valgono il nostro, per molti motivi che ritengo inutile spiegare. Non vorrei che per trattenere Jovetic diano il contentino a Ramadani cedendo questo gioiellino. Sappiamo che il prossimo anno se ne va anche il montenegrino e sostituire due pezzi di questa caratura non è operazione facile. Va bene la fiducia ma 50 milioni in due giocatori non è che li trovi anno anno dietro l'angolo a tutte le occasioni. Un po' devi anche crederci, dargli fiducia, fargli aumentare il prezzo e dopo sostituirli, prendendoti quel tempo che ti permette di guardarti intorno senza affanni, cercando di scovarne di nuovi per ripetere lo stesso giochino. Darlo adesso, a 19 anni, lo ritengo un errore. Magari mi sbaglio. 

    RispondiElimina
  23. Conte ha la (s)fortuna di appartenere alla vecchia guardia juventina, fosse stato ancora al Siena si sarebbe preso due anni zitto zitto, senza la Bongiorno & Co. a prenderne le difese sarebbe stato spernacchiato per quella nullità che rappresenta come uomo. Apre bocca in maniera arrogante e sbruffonesca tipica della vecchia triade marcata con associazione a delinquere e allontanata, giustamente, dal pianeta calcio. Lasciamo perdere. Chi froda sui risultati, visto anche la posta in palio degli scommettitori, quelli abilitati a farlo, dovrebbe essere radiato. E seguire il calcio alla radiolina. Ringrazi il cielo che gli è andata davvero bene. Criscito paga più di tutti, e non ditemi che è il più sporco di quelli chiamati alla sbarra. Siamo in ItaGlia e non mi sorprende più niente, la juve è la juve, nel male e......nel male. 

    RispondiElimina
  24. Sopravvissuto49why28 agosto 2012 01:26

    Leo,Bucchioni è iperconvinto che l'affare Nasty-City sia andato in porto,e lui ultimamente le ha azzeccate tutte.Purtroppo per noi.

    RispondiElimina
  25. Penso anche io, a Sky lo danno per fatto e nel tg 24 ore non si sbilanciano a vanvera. Davvero una gran perdita. Boh ?! Avranno nel cilindro qualche colpo dell'ultima ora, adesso i difensori mancanti all'appello sono due. Su Savic ho già dato, speriamo siano gli inglesi a non capirci una mazza e che da noi cresca a tal punto da non farcelo rimpiangere ma si parte in grande svantaggio. Aspetto le cifre ufficiali prima di sbilanciarmi, se si parla di 10-12 milioni più lui non mi sembra un grande affare, si perde un sicuro talento, più giovane di due anni e con dei cromosomi già definiti per un giocatore che non ha saputo sfruttare le occasioni capitategli nel campionato inglese. Panchinaro fisso in una squadra che non ha certo costruito i suoi successi basandosi sulla difesa. Fisicamente rende parecchi centimetri e chili al buon Nastasic ma tecnicamente penso valga mezza gamba del nostro. Gli sono sfuggiti attaccanti del WBA e del Wolverhampton di sotto il naso quando ha giocato, non Torres o Rooney, insomma, diverse nefandezze contro attaccanti da squadre da retrocessione o quasi. Magari "megliora" qui a Firenze. Chissà. 
    Spero di consolarmi con Berbatov, se arriva il nostro calciomercato torna ad un 9 pieno.

    RispondiElimina
  26.  Africa perplessa
    Survivant,dai
    spago a quello che chiami Vate,capisco che ce la metti tutta per dargli
    gratis delle nozioni tecniche,ma perdi tempo,tanto non ci
    arriva.Lasciando da parte il caso umano.
    Venendo a cose
    piu'serie,Nastasic...e'un bel casino.Dare valutazioni economiche o
    avventurarsi in misteri su cosa sarebbe meglio fare davanti a tanti
    milioni,e'un terno al lotto,di fronte ad un ragazzo di 19
    anni.E'senz'atro,potenzialmente,quello che piu'somiglia a
    Nesta,forse con piedi migliori.La sua cessione sarebbe certamente
    immatura,ma bisogna vedere cosa ne farebbero dei
    quattrini,perche'trovarne uno cosi',
    oppure
    almeno simile,e'roba dura,pur con l'enorme stima per Prade'.E'vero che
    abbiamo Camporese(che pero'non ha la sua classe ne'personalita')e un
    Hegazy che non mi e' dispiaciuto alle Olimpiadi,ma lui e' altra
    roba.Boly,l'ho visto di rimbalzo,nel senso che guardavo l'Auxerre per
    seguire Traore'ed e'ovvio che m'e'saltato all'occhio quello che fino a
    dodici mesi fa aveva solo un contratto da dilettante che poi e' stato
    catapultato un L1 da titolare.Ha un gran fisico e si applica alla grande
    nel ruolo,non gli vidi fare grandi cappellate,sembra piu'maturo della
    sua eta',e non e' difficile pronosticargli un buon futuro,quento
    buono...boh?.Non e' il serbo...Deyna.Sembra che lo stiano trattando per
    davvero,che se cosi'fosse,avvalorerebbe l'ipotesi cessione Nastasic,che
    infine spero non si avveri,perche'mi pare che serva poco(Berbatov o un
    top davanti)per fare davvero una grande squadra.
    Lele
    P.S.ha
    fatto si'tante bischerate negli ultimi anni ,ma al Corvo va dato il
    merito di averci portato due ragazzini,ora primi obiettivi dei top
    clubs.A cui aggiungerei,pur uno scalino sotto,Ljajic,che a me e'garbato e parecchio,sabato.

    RispondiElimina
  27. 2014 odissea in Africa


    Leggo sul sitone che Nastasic ha il contratto fino al 2014 e questo
    cambia tutto.Sapere cosa suggerira'Ramadani,e'fin troppo facile.
    Lele

    RispondiElimina
  28. Antognoniforever28 agosto 2012 07:54

    Leggo anch'io che Nastasic ha un contratto in scadenza nel 2014 (ma e' stato preso nel 2011, gli hanno fatto un contratto di soli tre anni???), allora temo che la cessione sia inevitabile, praticamente un ricatto di Ramadani. Quest'ultimo, insieme a Berti, notoriamente aveva (ha?) ottimi rapporti con Corvino, adesso che Pantaleo non e' piu' in viola sembra voler far vendere tutti i suoi assistiti della Fiorentina, mah...
    Secondo Bucchioni il City pagherebbe 16 milioni piu' eventuali 5 di bonus e in piu' ci darebbe Savic. Il quale Savic sembra essere un altro assistito di Ramadani. Mi chiedo: ma se ci fossero margini di trattativa non si potrebbe farsi dare John Guidetti invece di Savic?
    Se invece dobbiamo beccarci il Montenegrino, beh allora i 16 milioni si potrebbero investire su Lisandro Lopez oppure su... beh, il nome lo dice Jordan ;)

    RispondiElimina
  29. Purtroppo perdere Nastasic è un brutto colpo. Giramola pure come vogliamo. Savic non è il craque che molti dipingono. Non ha sfondato nel City, seppur chiuso da un Company tornato quello di anni fa e dall'ottimo Lescott. Ma Mancini, se uno è bravo lo lancia punto e basta. E il montenegrino è rimasto a guardare...  Io Nasta lo terrei e andrei, a questo punto, su Bendtner, visto i costi degli altri, che giustamente non vogliono sostenere. Anche perchè mi risulta stiano ancora cercando e prenderanno anche il famoso medianaccio (Cirigliano? MAgaRI!!!). Continuo a notare molta approssimazione sul Nostro Camporese, a mio avviso il miglior difensore italiano di prospettiva degli ultimi anni che, colpevolmente, continua a rimanere troppo ai margini della linea titolare. Mesi fa, sbilanciandomi (ma non troppo, e continuo ad esserne convinto...) dissi ad un pranzo ad alcuni amici che scrivono anche qua, che ritenevo Camporese sugli stessi livelli di Nastasic, gli manca la flemma del serbo, ma niente di tutto il resto che, con un buon allenatore, attento a certi dettagli e il naturale avanzamento dell'età calcistica, ovviamente se supportata da esperienza di campo, certamente acquisirà. Ora, se proprio Nasta deve essere sacrificato, io non andrei a chiudere lo spazio che si creerebbe per Omar andando a prendergli un Savic o chi per lui che, credetemi, non sono meglio del ragazzo viola. Prendiamo, al limite, il malloppo e prendiamo un centravanti coi controcazzi. Ma per Damiao non ne bastano nemmen 20, Jordan...

    RispondiElimina
  30. Mi sa che il problema sia la scadenza del contratto di Nastasic (il 2014). Perché se, consigliato dal suo procuratore, non rinnova subito, l'anno prossimo dovresti venderlo ad una diecina di milioni, non di più, per evitare un nuovo caso Montolivo. E' verissimo che Nastasic in propsttiva è un difensore davvero molto forte, ma se ti danno 20 milioni (senza la pippa Savic) in queste condizioni è difficile rifiutare di venderlo. Anche perché quei soldi ti consentono di completare al meglio la squadra.

    RispondiElimina
  31. Deyna, ma Geromel è ancora a spasso?

    RispondiElimina
  32. Di Geromel ho smesso di interessarmi da quando abbiam preso Rodriguez, quindi non so...Era vicino alla Spagna, però. Savic in Serbia giocava forte, ma messo in un campionato competitivo come la Premier ha fallito, c'è poco da girarci intorno, e ha palesato dei limiti che non so quanto siano migliorabili col tempo. Attenzione poi che sul sitone si parla di prestito del giocatore, non sarebbe nostro...Quindi Nastasic lo vendiamo per 14 milioni, più il prestito di Savic [giocatore che comunque dopo la brutta stagione non credo valga più di 5 milioni], del famoso bonus per partite e buone prestazioni non si parla più, e sarebbe comunque facilmente aggirabile da parte del Manchester City. Insomma si incassano 14 milioni, pochissimi per un '93 destinato a diventare il miglior centrale difensivo al mondo. Che diamo via per una cifra inferiore a quella pagata per Bonucci e Criscito, due broccacci al confronto, e non più così giovani. Questa è una macchia indelebile su tutto il mercato, considerando che a fine campionato salutiamo anche Jovetic [spero non sia vera la destinazione, cioè la juve], non vedo come si possa parlare di rilancio del progetto. Ero entusiasta fino a qui, perché avevamo inserito giocatori di valore ed esperienza, su una base giovane che aveva come fiore all'occhiello Jovetic [89] e Nastasic [93], due tra i maggiori talenti in circolazione. Tra un anno non avremo più nessuno dei due, e se un giovane si rivelerà davvero forte a Firenze, è ormai chiaro che sarà di passaggio, ed anche molto frettoloso.

    RispondiElimina
  33. Deyna...quindi ce lo teniamo e lo facciamo andare a fine contratto, o pensi che Ramadani ti agevoli nel rinnovo?

    RispondiElimina
  34. Deyna penso che Jojo non andrà dai gobbi nè quest'anno nè il prossimo, penso semmai che l'acquisto di Nastasic del City sia un acconto per avere Jovetic l'anno prossimo.
    Per il resto è vero quello che dici, i campioni a Firenze saranno sempre più solo di passaggio, dal momento che ormai anche le 3 strisciate italiane sono diventate una bottega per i club stranieri, che vengono sempre di più a pescare i migliori del nostro campionato, nel quale oggi, a mio avviso, i due più forti in assoluto sono Jovetic e Cavani.

    RispondiElimina
  35. Pollock i procuratori non ce l'hanno con la viola e basta, girano tutti i campionati europei, parliamo di migliaia di tesserati solo nelle serie principali di ciascuna nazione, possibile vengano solo a noi le marmeggiole con giocatori sotto contratto per altri due anni ?! Due anni! Sembriamo l'unica squadra delle serie A sotto costante ricatto o ostaggio dei procuratori, ma facciamola finita. Questa è una scelta tecnica, punto. E come scelta tecnica è abbastanza incomprensibile, avrei capito fra 3-4 anni, di fronte ad una buona offerta, non oggi. Vediamo chi arriva, a Venerdì manca poco. 

    RispondiElimina
  36. Deyna, a me dispiace quanto te che Nastasic venga ceduto, ma, purtroppo, rientra nella logica di "questo" calcio. Non possiamo permetterci un altro caso Montolivo (che in questo caso sarebbe ben più doloroso) e, come ha sottolineato Vitalogy, purtroppo l'Italia, comprese le tre strisciate, è diventata una botttega per campionati più ricchi.
    Sono lontani i tempi in cui le squadre italiane, anche quelle di seconda fascia, potevano prendersi i migliori giocatori di tutto il mondo.
    Per adesso è l'Inghilterra a fare la parte del leone, ma ho il sospetto che non durerà molto neppure lei. I suoi club sono pieni di debiti ed hanno un monte stipendi troppo elevato. Nel giro di qualche anno dovranno ristrutturarsi e quanto agli sceicchi (altra variabile pazza, arrivata negli ultimi anni) non c'è nessuna garanzia che continuino ad investire ad libitum. Specie se alla fine vincono poco o niente. Il Malaga insegna che quando si stufano (ed è facile, non avendo cultura calcistica), poi lasciano il deserto ed i loro club pian piano ritornano al punto in cui erano stati presi.
    In questa logica anche Jovetic e Cavani l'anno prossimo prenderanno altre strade. L'iportante è ricavarci più soldi possibile e cercare di scovare altri talenti. Tertium non datur, almeno fin quando la situazione resterà questa.

    RispondiElimina
  37. Prendo atto Leo che tu l'avresti tenuto, e una volta trascorso questo campionato ti saresti seduto a parlare con Ramadani per il rinnovo. Poi magari lui non sarebbe stato daccordo con te e allora si sarebbe dato degli incompetenti, e giustamente aggiungo io, a chi si fosse dimostrato così incapace da perdere a zero euro un simile talento a soli 20 anni. Tu chiamala pure scelta tecnica se credi, io no.

    RispondiElimina
  38. Pollock, non credo che se Della Valle [Diego] volesse far la guerra a un Ramadani, gli mancherebbero i mezzi per vincerla su tutto il fronte...Evidentemente è un rilancio a metà, cade tutto il mio ottimismo, un progetto che prevede la cessione dei giovani fuoriclasse non è un progetto che porta lontano. Vedo sospetti anche i tempi di questa cessione: prima si addolcisce la bocca dei tifosi con la sarabanda di acquisti [nessun giovane però, guarda caso], poi lo show vittoriano in tribuna, quindi la cessione in extremis di uno dei due pilastri del futuro. Di quello che dovrebbe essere il futuro di una Fiorentina rilanciata, dico.

    RispondiElimina
  39. Due anni per parlare di rinnovo sono tempo sufficiente per non perderlo a 0 euro a meno che non si facciano contratti di 5-6 anni ogni volta che viene un buon giocatore. Non penso a Pradè come uno che si faccia prendere per il collo da Ramadani ma che, insieme a Macìa, abbia già individuato cosa e come sostituirlo. Non faccio il loro lavoro e non presumo certo di saperne più di loro, da tifoso, ritengo una sciocchezza privarsi del giocatore per queste cifre. 

    RispondiElimina
  40. Intanto con Branchini l'hai persa la guerra, e siccome i Della Valle dovrebbero fare il bene della Fiorentina e non le guerre che portano a quel tipo di risultato, ben vengano scelte anche dolorose ma che hanno il significato preciso di salvaguardare gli interessi del tifoso, che ti ricordo non essere quello di Real o Barcellona: Trovo molto ingeneroso fare riferimenti a show e messe in scena varie, ma è un atteggiamento, una certa reazione del tifo del quale prendo atto dolendomene, e sul quale vorrei scrivere qualcosa domani.

    RispondiElimina
  41. Penso che Pollock abbia ragione e che certe reazioni siano comprensibili, ma sbagliate. Tutte le rifondazioni hanno un prezzo e nel caso nostro questo prezzo è rappresentato da Nastasic. Però io parto dal presupposto che un ottimo difensore è più facile da sostituire che un ottimo attaccante.
    Eviterei di dare la croce addosso ad ADV per questa cessione (se ci sarà), perché comunque la Fiorentina resterà una squadra forte, molto più forte di quella degli ultimi due anni. E molto più forte di quella che ipotizzavamo poco più di un mese fa.

    RispondiElimina
  42. Leo penso sia chiaro a tutti il valore del giocatore, automatico quindi il fastido nel perdere un giocatore di simile prospettive. Spero sia chiaro che il mio non è un voler sponsorizzare l'operazione, ma cercare di interpretarne la logica. E' chiaro che se parti dal presupposto che il suo rinnovo per te è un'operazione automatica, diventa una scelta tecnica e qundi dai contorni solamente negativi. Secondo me e probabilmente mi sbaglio, la scelta è dovuta al colloquio di ieri con Ramadani, che dovrebbe avergli escluso qualsiasi probabilità di rinnovo. Da questo presupposto parte il mio ragionamento, e così rispondo a Deyna, che sostiene di volerli vedere crescere per goderseli, e ha ragione, ma guarda alla realtà e rispondimi a questa semplice domanda, se Ramadani avesse detto a Pradè, amico me l'avete messo in tasca con JoJo e ci ho rimesso una marea di soldi, allora ecco l'offerta del City che potete rifiutare, ma sappiate fin da adesso che il giocatore va a fine contratto, e la marea di soldi questa volta ve la fo perdere a voi, se questo fosse davvero lo scenario, Deyna, tu o Leo cosa avreste fatto?

    RispondiElimina
  43. A parte l'indegno comportamento di Montolivo & Soci, tutti abbiamo/avete criticato Corvino e la società per come ha [non] affrontato il caso, palesando un evidente disinteresse della proprietà verso la squadra. Questo fino a ieri. Poi il cambio, l'arrivo di Pradè a fianco di Macìa [portato da Corvino, è bene ricordarlo], un mercato fin qui ottimo all'insegna dell'usato sicuro, venti di cambiamento, entusiasmo a mille...Ed ecco la doccia fredda - se così sarà - del miglior giovane che abbiamo, uno che in pochi anni sarà tra i top players [uso l'odiato termine perché finirà in Inghilterra...] europei e mondiali. Una guerra lampo vinta da Della Valle non sarebbe fine a se' stessa, manderebbe un gran segnale ai procuratori avvoltoi, ché altrimenti faranno questo giochino tutti gli anni. Come dice giustamente Leo, non è possibile prevenire facendo firmare contratti di sei anni ad ogni giovane promessa che acquistiamo, perché, se è vero che su sei ne sfondano al massimo due, sarebbe una rimessa economica insostenibile. Cerco di mantenere il sangue freddo e vedere chi arriverà in difesa al posto di Nastasic, comunque, poi giudicherò se, a mio parere, ci siamo rinforzati o indeboliti. Ma l'esito mi pare scontato. Se l'obiettivo era tornare in Europa, con la cessione di Nastasic ho l'impressione che si allontani e non di poco...

    RispondiElimina
  44. Deyna, se prendi un difensore un po' meno forte di Nastasic insieme ad un attaccante veramente forte e magari un altro "puntello" per difesa o centrocampo, non credo che vai a indebolirti, anzi. Comunque ormai aspettiamo venerdì e vediamo.
    Sul discorso dei giovani di prospettiva, con me sfondi una porta aperta: la Fiorentina deve comprarli, sia per un discorso di crescita tecnica, sia perchè economicamente deve avere in canna la potenziale mega-plusvalenza da sfruttare in caso di necessità.
    E questo era ciò che mi rendeva scettico su Pradè quando ne parlai a giugno, quando facevo notare che a Roma aveva comprato bene gli Juan e i Riise, ma non aveva lasciato nessun giovane craque (i giocatori che in termini tecnici-economici valevano di più erano i De Rossi e gli Aquilani, prodotti del settore giovanile).
    Insomma, Pradè ha dimostrato di essere un dirigente capace nelle trattative, bravo nella compra-vendita dell' "usato sicuro" (pertinente la tua definizione), oltre che diplomaticamente ottimo nei rapporti con società di più disparati livelli, e sicuramente più presentabile di Corvino sotto l'aspetto dell'immagine che deve dare un dirigente della Fiorentina. Però deve ancora dimostrarsi talent-scout, o in alternativa deve tassativamente essere affiancato da un braccio destro con tale dote, figura che dovrà essere urgentemente aggiunta in società se neanche Macia (che dicono che conosca i giocatori di tutto il mondo grazie a uno speciale database, ma per quello basta avere un giochino FifaManager: il punto non è conoscerne il nome, ma saperli scegliere dopo averli osservati in carne e ossa, in altre parole intedersene!) dovesse dimostrarsi capace in tal senso.

    RispondiElimina
  45. Se lo scenario fosse quello da te delineato Pollock siamo punto e a capo. Solo a Firenze i procuratori fanno la voce grossa ?! Lotito sta aprendo l'ennesima querelle con un suo giocatore, Diakhitè, che dopo aver rifiutato 4 squadre di fila ha affermato che può andarsene solo per milan-inter-juvemerda. Fra un anno se ne andrà a parametro 0, ma sarà messo fuori rosa, a chi conviene ?! Non lo so e non m'interessa, so solo che noi a parametro 0 ne abbiamo persi o dati via 5 finora e non comprendo come, a due anni dalla scadenza, si finisca sempre vittima di ricatti o di scelte da dentro o fuori. Nastasic oggi costa X, fra un paio di anni costerà XX perché a meno che non faccia come le uova andrà a mostrare al mondo intero di che pasta è fatto, soprattutto il prossimo anno con una vetrina come quella europea, anche se minore. Accetto il fatto che non siamo una big e che il nostro sopravvivere passa da certe operazioni copiando il modello Udinese ma se vogliamo ricoprire quel ruolo, stabilmente (europa league) dobbiamo anche avere la forza di saper tenere almeno 3 o 4 anni prospetti di simili livello altrimenti ci troveremo sempre fra il lusco ed il brusco, in quella sorta di limbo che ti fa passare anche anni come gli ultimi due. Tu da tifoso ne sei felice ?! Aspetto le cifre ufficiali, intanto si parla di 16 milioni più il prestito di Savic, più qualche bonus che rimane sempre aleatorio e indecifrabile da quantificare per noi semplici tifosi; ma non siamo ancora vicini ad un'offerta cui vale la pena accettare. Quando leggo di un Luiz a 33 milioni di sterline (42 milioni di euro) mi si ghiaccia il sangue, questo li vale fra un paio di anni che in soldoni significa la campagna acquisti di quest'anno ed ancora ti avanzano una decina di milioni. Questo mi sembra uno scenario ben peggiore Pollock. 

    RispondiElimina
  46. Il rinnovo credo c'entri poco. Ha un contratto fino al 2016, cosa c'entra il rinnovo? Il fatto è che, a quelle cifre, pensano forse sia possibile anche pensare a vendere. Ditemi a quanto lo vendono davvero e vi dico la mia. A 10 milioni non lo venderei davvero, ma a 20 ci penserei perchè è di sicuro un gran prospetto (se no non te le darebbero) ma un prospetto non è una realtà ancora. Per me 20 milioni per un difensore non sono pochi, poi dipende ovviamente da cosa se ne fanno, ma questi sembra che sappiano anche spendere.

    RispondiElimina
  47. Che il tifoso non voglia vendere nessuno di quelli che gli premono e comprare tutti quelli che premono agli altri è nel suo DNA, però bisogna vedere le cose con un po' di logica e di calma. 1) i procuratori, non solo Ramadani, sono una razza dannata che guadagna sui trasferimenti e sui contratti faraonici a percentuale, quindi difficilmente li troverai al tuo lato per mantenere ciò che hai. Ben che vada te lo vogliono far pagare. 2) Preferisco comunque chi mi porta clienti con soldi ballanti di chi mi fa azioni a tiraintasca come la Branchini-Band. 3) l'eventuale cessione di Nastasic non rientra nel modello "Montolivo", lui a parametro ci va nel 2016 e di certo non può nemmeno pensare a quattro anni di guerra, non ne esistono i minimi presupposti. Si tratterà quindi solo di mutua convenienza, cioè un affare nel quale ci devono guadagnare (o credere di guadagnare) tutti e due, società e giocatore. Nel guadagno società può darsi che debba essere contabilizzata anche la tregua per Jovetic, ma questo è altro discorso. In questi termini quindi va valutato. 4) Nastasic è un ’93 di enormi prospettive, ma le prospettive non sono fatti, sono speranze di fatti, ben basate, ma le cose devono ancora succedere. Che varrà presto più dei 20 milioni che sembra gli offrano adesso (io li prenderei in contanti e lascerei perdere Savic) lo dice il tifoso viola, magari sarà vero, magari varrà anche di più, ma molto dipende anche dal palcoscenico in cui giocherà. Se si conferma in Champions varrà anche di più, se si conferma nella Fiorentina fuori dall’Europa e che farà al massimo dei buoni campionati italiani, è grasso che cola se troverai un altro che te li offre. Senza contare i rischi di infortuni, appannamenti di forma etc…5) Ergo, se lo vendono pensano che, a quella cifra abbia, con buona probabilità, raggiunto il top della valutazione in questa squadra. Han ragione? Ha ragione il tifoso? Lo dirà il tempo. Io dico la mia, a 20 milioni lo venderei.

    RispondiElimina