.

.

domenica 3 giugno 2012

Verità sottolio


C'era sembrato strano che Corvino si fosse defilato così, un microcosmo il suo, che è sempre ruotato intorno a un microfono e a una plusvalenza, un cosmopolita della sala stampa, improvvisamente muto, un comportamento almeno sospetto per una “lenza” capace di fondere 104 idiomi in uno slang universale, un tentativo coraggioso e talmente avanti con i tempi da non essere stato capito da nessuno, ma che aveva l'obiettivo ambizioso di diventare un Vernol Network al pari di Twitter, Facebook ed El Hamadaoui. E poi il vuoto, se ne è andato, lasciandoci un calcio burocrato, insieme a quello burinocrato sotto i colpi di Cerci, sprofondato poi nel burocratere dello scandalo scommesse, lui che è sempre stato il collo di bottiglia da dove passava la nostra storia in contanti, il liquido della comunicazione, il bancomat per soddisfare i nostri sogni, il suo vuoto ci ha lasciato un buco, e siccome il tappo era grosso, da quando se n'è andato si è allargato anche il buco dell'ozono. Pantacollant Corvino è sempre stato attillato alla nostra passione, e poi all'improvviso le smagliature, cede quel pur robusto 30 denari di un pugliese, e cede per i 30 denari del tradimento di un Montolivo che legge dentro la Pallavicino magica il modo di lasciare la Fiorentina a mani vuote, o meglio a Getsemani, l'oliveto del tradimento. Da lì in poi solo scaramucce, la discesa rapida dal Piazzale fino allo spiazzale dei risentimenti, il distacco in mezzo al colpo di tacco di uno falso come Cacco, che però si difende annunciando la rivelazione del quarto segreto di Fatima, un misto tra una fisima e una pantomima, che ha terrorizzato Pantaleo fino a farlo scappare nelle sue cavernole. Siamo rimasti sospesi tra la serie B e le rivelazioni di un centrocampista sempre a un passo dall'esplosione stellare, un giocatore sempre in attesa dello stadio finale dell'evoluzione, una Supernova insomma, che per adesso si è accontentato di maramaldeggiare solo contro il Supernovara. Corvino sparisce, la Fiorentina si salva e le rivelazioni tardano, lento in campo e fuori si pensa, poi arriva la lettera di addio in ritardo come i suoi gol che non sono mai arrivati, lettera che rivela solo il ritardo nella compilazione, e Pantaleo? Pallavicino non ci sta, come mai Riccardo non parla, perché non dice quello che ha subito, perché non racconta come mai è stato costretto a regalare il suo cartellino a Galliani quando invece moriva dalla voglia di rimanere in Viola. E' da questa riflessione amara di un procuratore tifoso e amico della Fiorentina che si comincia a scavare per cercare la verità, il Corvo intanto si è chiuso in un riserbo tutto pugliese, e il nervosismo per le annunciate rilevazioni lo consuma mentre consuma quintali di friselle con olio e pomodoro, nessuna rivelazione dopo un anno di annunci è situazione troppo sospetta, e mentre la Polizia entra a Coverciano e a casa di Conte, alle sei e trenta si presentano i Ris di Parma a casa di Corvino, e la perquisizione giova all'indagine, eccome se giova, e sarà perché sono di Parma ma giova come Giovinco. Uscito in manette Pantaleo rilascia poche battute “non potevo rischiare che dicesse la verità”, laconico, malinconico, un uomo frastagliato come il litorale ionico, mentre accanto a lui il Colonnello dei Ris mostrava alla stampa la foto della prova madre che lo avrebbe inchiodato, appunto, l'avevano trovata inchiodata nella credenza di Pantaleo e conservata sottolio, quello di sua produzione, perché non potesse più sgombrare il campo da possibili equivoci, la verità era finita in scatola come gli sgombri, e se il fair paly finanziario richiedeva tagli, Corvino non si era fatto pregare e aveva creato la peggior minusvalenza, da un giocatore mito ne aveva fatto uno muto.      

105 commenti:

  1. Chiarificatotre3 giugno 2012 09:08

    Cosa vuoi che avesse da dire Montolivo , Pollock, parlano pesantemente ed inequivocabilmente i  fatti ed i comportamenti , e parlano contro di lui,  e quelli non c’è bla bla che possa cancellarli. Un comportamento, il suo, che ha sconcertato ed ha spiazzato tutti , anche i più navigati,e che solo gente ed una società per bene, e forse anche troppo, come la Fiorentina, non hanno  inteso trattare come avrebbe meritato. Parlando di calcio , nella sua ultima esibizione contro la Russia si è messo in evidenza, come spesso ha fatto negli ultimi due anni a Firenze, per la sua indisponente sufficienza, al punto tale da far pensare ancora una volta ad uno che non volesse metterci la gamba in vista degli  impegni che contano. Ma questa volta rischia di pagarla cara, con l’esclusione. Prandelli, tecnicamente parlando, ha le palle, non come Sinisa e Rossi che se le sono giocate  a Firenze perché mai trovarono il coraggio di metterlo in discussione. E non  mi si venga a dire che a Firenze non c’erano alternative. Ce n’erano , ce n’erano, e più di una, e sono state tutte ingiustamente mortificate. 

    RispondiElimina
  2. Chiarificatore3 giugno 2012 09:12

    Tranquilli, sono sempre uno solo, non trino, s'è trattato di un refuso.

    RispondiElimina
  3. Chiarificatore3 giugno 2012 09:16

    Aiuto Pollock! Puoi  correggere l'errore che esce nel mio nick?

    RispondiElimina
  4.  http://www.fiorentina.it/notizia.asp?IDNotizia=111939

    Buona domenica, eh eh eh

    RispondiElimina
  5. Louis di questi tempi non s sa che scrivere e si inventano articoli basati sul verosimile. Così le smentite non ci sono e magari qualche volta ci si indovina anche, però non è successo niente di più di ciò che gà si sapeva. Jovetic ha un quinquennale (ora quadriennale) a due milioni e qualcosa netti l'anno. Se viene uno che gliene offre il doppio e una squadra molto più forte della Fiorentina che sia tentato ad andarci è verosimile. A differenza di Montolivo deve trattare però la sua uscita con la Fiorentina, la quale, se il suddetto paperone gli dà una trentina di milioni e la libera da un ingaggio pesante, che sia tentata ad accettare è pure verosimile. Ma questo paperone c'è?

    RispondiElimina
  6. Jordan, ho messo il link per ravvivare un po il blog, anche se oggi, comprensibilmente, è giornata di mare, e lo stadio in versilia, lo so bene, si vende meglio con un bel titolone sulla viola. Io credo che l'offertona arriverà, e non solo dall'estero. In Italia ci saranno dietro sicuramente Inter, Juve e Napoli, ma non scarterei il Milan, dovesse prendere parecchio cash dalla cessione di uno del trio SilvaIbraPato... E allora misureremo il polso alla società...

    RispondiElimina
  7. Antognoniforever3 giugno 2012 10:29

    La cosa buona e' che la notizia proviene dal Corriere dello Sport Stadio, che come credibilita' e' quasi al livello di Tuttosport. Quando poi dice che dovrebbe andare all'Inter ( societa' con cui non faremmo affari nemmeno se offrisse 50 milioni) in cambio di Palombo ( di proprieta' della Samp) Faraoni + 10 milioni c'e' da scompisciarci. E' come dice Jordan, non sanno cosa scrivere e allora il verosimile diventa vero.
    Almeno, spero.

    RispondiElimina
  8. Antognoniforever3 giugno 2012 10:31

    Piuttosto, sono due giorni che nessuno, neppure attila, parla di Cassani.
    E' un vuoto preoccupante.

    RispondiElimina
  9. Mi meraviglio che nessuno di voi sapesse che JoJo era venduto , gia' il giorno dopo la firma . C'e' chi si abbassa a certo giochetti e chi no   E' la Fiorentina che , ahinoi, fa una figura pessima   ancora oggi e' in alto mare con tutto la squadra e' disintegrata 

    RispondiElimina
  10. Chiarificatore3 giugno 2012 10:59

    Antognoniforever  t’è sfuggito,  ma il sitone anche oggi non perde colpi, caro mio, e finalmente ce ne parla:
    “Kuyt sarebbe senza dubbio una primissima scelta, ma altre soluzioni potrebbero nascere nella fase di discussione delle comproprietà che la Fiorentina ha in piedi con club come il Cagliari (si dovrà risolvere il futuro di Lazzari) o il Palermo (perCassani).”
    Poi nella stessa notizia, preoccupati per essere stati troppo elusivi sull’argomento Cassani, affondano il colpo:
    “Nei prossimi giorni, non appena la Fiorentina prenderà una decisione sul futuro di Cassani. La sensazione è che i viola abbiano già deciso di riscattare la comproprietà del giocatore”
    Tutto avrei detto ma non che nel sitone avessero quella sensazione. Eh,eh,eh.
    Attila ora puoi andare al mare tranquillo!

    RispondiElimina
  11. TOCCA L'ALBICOCCA3 giugno 2012 11:17

    E' inutile,Louis,parlare di polso della società e,se mi permetti anche un po' pretestuoso.
    Che i cosiddetti top player,nella Fiorentina attuale difficilmente arriveranno e sempre difficilmente resteranno è la realtà dei fatti,che se i DV volessero non sarebbe così è
    altrettanto vero ma purtroppo non la pensano come noi,che nemmeno il Milan possa
    trattenere Ibrahimovic così come non sono riusciti a trattenerlo tutti i grandi club dove ha militato è un altro dato di fatto che mette pure in dubbio il punto precedente,cioè forse nemmeno se volessero riuscirebbero a trattenere il gioiello montenegrino.
    A mio parere il polso alla società lo si potrà misurare sull'area Mercafir e su come i soldi
    di un eventuale cessione di Jovetic verrano rimpiegati.
    Se questi due punti verrano disattesi lo stadio rimarrà desolatamente sempre più vuoto,
    l'impoverimento tecnico abbasserà notevolmente il prezzo della società e potranno
    tranquillamente scorrere i titoli di coda.
    A quel punto la speranza sarà che i tanti giornalisti introdotti nell'ambiente,quelli che conoscono tutto e tutti,insieme a noti procuratori,ex DS e compagnia cantante che da anni accerchiano la Fiorentina in attesa di buttarcisi sopra,facciano qualcosa di più che girare in tondo,alzino la cornetta che Mondial Casa li aspetta,ovvero ci portino un compratore.

    RispondiElimina
  12. Son d'accordo con Tocca, non è nel trattenere (eventualmente) a forza un giocatore che si misura il polso, sarebbe caso mai un'ulteriore cazzata. Come chi vive aldilà dei suoi mezzi. Caso mai si misura nel vedere come si reinveste sia in giocatori, sia in infrastrutture. Su Mercafir attenti perchè anche il Renzi fa un po' il furbo.

    RispondiElimina
  13. Il livello dei gironalisti sportivi locali si misura anche dalle piccole cose. Continuano a parlare di risoluzione di comproprietà per Cassani. Cassani è in prestito oneroso con cifra di riscatto prefissata (2,8 milioni) e con un gentlemen agreement che rende il riscatto obbligatorio. In altre parole alle buste per Cassani non  ci si andrà mai, o si riscatta o ci si rimangiano gli accordi di Corvino facendo incazzare a morte Zamparini ed accettando comunque di aver pagato 1,7 milioni un semplice prestito per un anno.

    RispondiElimina
  14.  03/06/2012 09:19:20

    nicolaclaudia, campi bisenzio
    Tutto secondo copione. La
    Fiorentina è d'accordo da quando hanno firmato il contratto. E'
    praticamente già venduto. L'unico che voleva veramente restare è stato
    scacciato....perchè doveva fare plusvalenza e quando si è rifiutato è
    stato fatto passare per traditore. E i tifosi hanno abboccato all'amo.
    Povera Fiorentina mia, come ti hanno ridotto questi...........
    Magda, capisco che tu [e di conseguenza Claudia] abbia accesso alle più segrete informative riguardo Montolivo - che ovviamente ha scelto il Milan solo 1 mese fa, ahahaha - ma ora conosci anche i dettagli del contratto di Jovetic, e gli accordi che DDV ha preso col suo procuratore? Naturalmente ce li riveli appena Stadio, attendibilissima fonte, spara il notizione...

    RispondiElimina
  15. TOCCA L'ALBICOCCA3 giugno 2012 12:15

    Vero Jordan,però se ti ricordi le perlessità sul project financing invece della concessione
    a 99,con relativa concessione di cubature e spazi predeterminata da un bando pubblico,io
    che non sono nè un ingegnere nè un architetto le avevo manifestate subito,mi meraviglio
    che non sia stato fatto immediatamente anche in Fiorentina,il che,a voler pensar male,
    potrebbe significare che ci sia un giochino delle parti ed allora i furbi sarebbero almeno due.
    Il problema Jordan,e tu lo sai bene,sono quei maledetti dieci anni oltre i quali sembra proprio impossibile andare per ogni proprietà a Firenze,ed il fatto che ricorrono proprio ad Agosto di quest'anno mi mette un po' di apprensione...

    RispondiElimina
  16. Ammettiamo pure che veramente la Fiorentina voglia cedere Jovetic. Quale sarebbe il segnale? Anni fa DDV diceva che la Fiorentina vendeva i suoi campioni solo dopo i 30 anni [lasciamo pure perdere l'iniziale sparata del pezzo forte aggiunto ogni anno, in entrata]. Erano altri tempi. Ma avrei almeno sperato in una Fiorentina capace di trattenere i suoi giovani campioni fino ai 26/27 anni, in modo da costruirci sopra qualcosa, e puntare a qualche traguardo. Se cedi Jojo a 23 anni, il segnale è che la Fiorentina, se è abile, al massimo individua o si cresce in casa un giovane, lo svezza fino a quando questi si sente pronto per il salto, e a 22/23 anni massimo [Jovetic è stato ritardato nella crescita dall'anno di inattività, altrimenti chissà] monetizza. Ci sarebbe quindi da preoccuparsi non diciamo per Ljajic - nel quale io credo ancora, ma che agli occhi del tifoso medio appare ormai inaccettabile, bruciato a Firenze - ma per Nastasic e Camporese, e per qualunque giovane talento graviterà da queste parti. Nel caso particolare di Jojo, la cessione di per sé andrebbe giudicata da tanti fattori, restando il principale la sua reale condizione fisica, di cui noi possiamo sapere ben poco. Fosse a rischio, dopo il gravissimo infortunio che ha avuto, forse darlo via per ricavarci 30 milioni non sarebbe un così grosso scandalo.

    RispondiElimina
  17. Chiarificatore3 giugno 2012 12:29

    Sulla concessione sono d’accordo
    con Tocca. Tra l’altro se non ho capito male è l’istituto previsto dal
    provvedimento sul quale sta lavorando il governo. C’è da dire che quello che
    Torino e l’Italia hanno fatto per la Fiat, fatto a Firenze per la Fiorentina dei
    DV avrebbe provocato un altro Tumulto dei Ciompi.

    RispondiElimina
  18. Aspetta Tocca, ho lasciato il post a mezzo e quindi soggetto all'interpretazione che, giustamente, ne hai dato. Quello che intendevo per "misurare il polso alla società" nn era centrato sul cedere o meno Jojo. Anzi. Per la situazione finanziaria che abbiamo (che mi pare la medesima per gran parte delle società italiane), probabilmente, la cessione del giocatore sarebbe un toccasana, a certe cifre (nn meno di 25 mln) naturalmente. Quello che mi aspetto, nel caso si venda il bimbo, è l'arrivo di determinati giocatori. Che non sono, lo chiarisco subito, altri top player. So benissimo che non possiamo permetterceli, lo scrivevo ai tempi belli, quando qualcun altro bofonchiava, figuriamoci se non me lo rammento oggi. Mi piacerebbe una ricostruzione intelligente, mirata su giocatori sotto ai 25 anni, con un buon grado di potenziale nelle corde. Magari gente che gioca poco nei top club e ha voglia di rimettersi in gioco. Oppure under 22 con grandi prospettive da scovare in giro per il mondo e, in questo, confido monto in Macia. Ecco, era questo che intendevo, ma l'ho lasciato involontariamente in sospeso. Se invece si va su ultratrentenni o gente alla frutta, i Kharjia e i Lazzari tanto per interndersi, allora mi sa che non ci siamo, dovremo aspettare, lo so, ma intanto si fa per ruzzare, sennò qui fino a fine agosto e un si scrive più nulla....  Quanto al discorso, più politico, che fate tu e Jordan, ammetto di saperne e capirne poco, quindi non mi permetto di scrivere oltre.

    RispondiElimina
  19. TOCCA L'ALBICOCCA3 giugno 2012 12:39

    Ora io non vorrei sembrare eccessivamente realista,ai limiti del menefreghismo,Deyna,
    però squadroni blasonati di un calcio,quello sudamericano,che piace di più del nostro sia a te che a me,è una vita che crescono i propri talenti e li lasciano andare alla prima offerta ritenuta vantaggiosa,eppure sopravvivono,i tifosi non mancano e come ne esce uno ne entra subito un altro.
    Certo,la mentalità lì è diversa ma converrebbe mutuarla anche qui da noi,ci guadagneremmo tutti.
    Poi ci sarà sempre quel giocatore che per tutta una serie di motivi si lega ad una squadra
    e ad una città quando invece potrebbe fare diversamente,ben venga e sempre sia lodato,
    altrimenti appassioniamoci di anno in anno senza per forza voler pensare al matrimonio
    di una vita,sposiamoci la maglia non i calciatori,o almeno non tutti.

    RispondiElimina
  20. Beh, Deyna, la risposta alla tua domanda forse la potresti trovare se ribaltassi il concetto: perchè, un 89, indiscutibilmente un top player come nel caso di Jovetic, dovrebbe rimanere oltre i 23 anni in un club con le prospettive ed il ridimensionamento (parlo di risultati, unico dato incontrovertibile, il resto sono punti di vista e si rischia di rientrare nel ginepraio) in atto come il nostro?

    RispondiElimina
  21. Sì, Louis, ma che ce ne facciamo dei giovani che dici - talenti strappati in anticipo alle grandi grazie al fiuto di Macia, o presi dalle suddette grandi dove non trovano spazio - se poi appena giocano bene e si mostrano un minimo maturi dobbiamo cederli, sempre alle grandi di cui sopra? Facciamo da incubatrice a strisciate e big estere? Su queste premesse non si costruisce nulla, nemmeno un modello-Samp anni 80/90, che prima di cedere i Vierchowood, i Vialli e i Mancini vari, ci ha fondato una squadra in grado di competere [oggi è diverso, ma a qualcosa dobbiamo pur puntare]...A quel punto preferisco davvero metter su una squadra esperta [non con rotti, lazzari e lazzaretti vari, ovvio], in grado di far bene da subito, ché tanto futuro non c'è, in quella visione.

    RispondiElimina
  22. Due punti base (non ho i dati per fare i conti, ma c'è chi li sa fare): l'area commerciale dello Stadio juventino è di 34000 mq quella prevista di Mercafir è di 18000 mq, siccome è da lì che vengono i maggiori introiti, anche a naso uguale non mi sembra. Costo del terreno: stadio con annessi e connessi, (bar e ristoranti interni (8), museo, spa etc...) sono stati ricavati sul terreno già regalato vent'anni fa per il Delle Alpi,. in più a dicembre 2010 sono stati concessi i diritti di superficie per un'area di 270000mq (27 ha) confinante, l'ex Cascina Continassa, per 99 anni all'esorbitante prezzo di un milione di euro (3,67 euro a ettaro di terreno edificabile!) su cui verrà realizzata la sede della juve (nella Cascina ristrutturata), un parco, i parcheggi, un'arena Rock, oltre a Hotel e strutture ricettive. Poi c'è il California gobba di turno che dice: "facciano come a Torino, se li comprino i terreni". 

    RispondiElimina
  23. Loius, questa botta di realismo mi ha rovinato la domenica, ahahah.
    Troverò la forza per farmi un giro in monte?

    RispondiElimina
  24. Louis una squadra come la Fiorentina ha anche i suoi vantaggi per uno che ha un ginocchio rifatto, è stato fermo un anno e può dire "spiga" al primo dolorino che sente. Oltre tutto finchè non dimostra che questi momenti sono spariti è difficile che trovi il paperone. Lascia fare quello che dicono i giornali, spesso montan polemiche per vender copie, altre volte sono imbeccati dai procuratori. Insomma due milioni e passa netti l'anno non son pochi e per averne di più non devi aver nulla da nascondere o da far temere. Poi se dimostrerà di essere al 100% ed il paperone arriva davvero trattenerlo sarà difficile, ma finchè nel calcio non metteranno qualche regola che mitighi gli ingaggi mettendoci un tetto vero sarà così. 

    RispondiElimina
  25. TOCCA L'ALBICOCCA3 giugno 2012 13:03

    Allora Louis,ritiro quanto scritto commentando il tuo precedente,mi pare che siamo sulla
    solita lunghezza d'onda.
    Chiari,se ben ricordi,mi sembra proprio su questo blog,forse c'eri anche tu tra quelli che bonariamente mi ripresero perchè nel bando pubblico,lì dove vedevate il massimo della
    traparenza io ci vedevo invece il modo,tutto toscano,per fare un figurone senza compicciare nulla.
    Probabilmente,e qui sono d'accordo,avremmo assistito ai tumulti come dici tu e forse sarebbe comunque finita in vacca,ma almeno si sarebbe potuto dire di averci provato seriamente e scegliendo la via più semplice e sicura sempre che le cose si vogliano fare davvero ed in tempi ragionevoli,non come la tramvia,in project financing pure quella e già ferma al palo.
    Jordan,anche questi dati sono tutti giusti,del resto Secco parlò di un'operazione globale di più di 60 ettari,ma nessuno degli informatissimi giornalai fiorentini si è mai guardato bene dal riportare ciò che tu scrivi,non fosse mai che qualcuno si risentisse...
    Deyna,ti ripeto,guarda il calcio che ci piace a noi,se loro lo fanno da sempre perchè noi non possiamo?
    Io stadi vuoti in Argentina un ce li vedo,poi mi sbaglierò...

    RispondiElimina
  26. Non ricordo quanto costi andare allo stadio in Argentina, fatto sta che son pienissimi...
    Comunque non ho ben capito, fare bene cosa?

    RispondiElimina
  27. Chiarificatore3 giugno 2012 13:18

    Tocca, io dissi solo che le
    condizioni ambientali per un “regalo”, come quello fatto a Torino, a Firenze purtroppo non le vedevo.
    Oggi però le condizioni sono cambiate, perché c’è un governo nazionale che sembra andare in
    quella direzione. Quanto al bando di cui si parla, mi limitai a dire, di  fronte a tue preoccupazioni riguardanti altri
    eventuali partecipanti, che si tratta di un bando al quale solo chi possiede la
    Fiorentina ha interesse a partecipare,  ma che per legge deve essere formalmente
    aperto, corretto e trasparente nelle procedure. Ma stiamo parlando di dettagli formali.
    Sono d’accordo con te, ed a quanto pare lo è anche Monti ( eh,eh,eh), che la
    soluzione Torino è la più logica.

    RispondiElimina
  28. TOCCA L'ALBICOCCA3 giugno 2012 13:23

    A me risulta che squadre come Boca e River si godono i loro talenti(Batistuta docet e mille altri) fino a quando non arriva non una proposta indecente,ma è già più che sufficiente che sia solo una proposta interessante.A quel punto non se ne fanno nè in qua nè in là,prendono e vendono a qualunque età,spesso anche più giovani di Jovetic e avanti il prossimo.
    Questo intendevo dire e questa sarebbe la mentalità che un calcio ridotto come il nostro
    dovrebbe fare sua.

    RispondiElimina
  29. Se Jovetic lo vuole una grande, in Italia o all'estero, se lo prende. E sarebbe da fessi non venderlo a cifre oltre i 25 milioni, minimo. Sono tanti soldi che ti permettono di prendere 3 o 4 pezzi sperando che uno diventi come lui. Non siamo una squadra che può trattenere i fenomeni e non dipende certo dalla proprietà, è la storia che ce lo insegna. Concordo con Louis, se abbiamo un DS capace si può sopperire a certe cessioni, a volte bene a volte peggio. L'importante è avere un organico la cui cifra tecnica non si abbassi com'è successo negli ultimi due anni. Il problema adesso è tornare ad uno standard dignitoso che ti permetta di stare stabilmente dove ti compete ogni anno mettendo in conto che certi giocatori devi trovarli e valorizzarli e rivenderli per rimanerci. Io lo venderei a quelle cifre, c'è un tarlo che divora gli esperti di mercato, è fragile ?! Prima che succeda qualcosa che lo fermi di nuovo sarebbe meglio realizzare e lasciare il dubbio agli altri. 

    RispondiElimina
  30. Deyna, ti ha risposto Tocca, e son d'accordo con lui. Ho sempre ammirato e visto come modello le società che scovano, allevano, lanciano, consacrano e, infine, vendono, i propri gioielli. In fin dei conti, in argentina, il campionato che tutti, mi pare, amiamo, fanno così da anni e la gente non si stanca, anzi. Il modello Samp anni 90 non penso sia riproponibile oggi, a meno che, Diego, non decida di alzare l'asticella e tenere i gioelli aumentando di anno in anno, il valore di quelli che girano intorno. Epperò devi spendere per tenere gli Jovetic e rispendere per affiancargli gente che aiuti a vincere, oppure aspettare anni in attesa che crescano pianticelli bone in tutti i reparti, ma è un giochino tremendamente difficile, che mi pare non riesca a nessuno se si esclude l'arsenal dei tempi belli, ma anche lì, ora, con l'arrivo di sceicchi e magnati dell'est, e un gli tocca più nulla, han voglia a esse bravi, e bravi lo sono, neanche poo... Jordan, è tutto vero quello che dici, ora bisognerà vedere quello che succede, penso che qualcuno dietro che lo voglia ormai ci sia, questo mi pare chiaro, poi tutte le caselle devono andare in porto. Se rimane però, ci vogliano una fraccata di soldi per fargil una squadra decente, visto come siamo messi, e visto anche quello che temo chiederà lui per rimanere ancora con noi. Questi sono i giochi delle parti, e Pradè dovrà dimostrare subito di essere bravo, ma bravo davvero...

    RispondiElimina
  31. E' ovvio che uno come JoJo sia seguito e richiesto dai top-club. Ed è ovvio che un potenziale Pallone d'Oro non potremmo permetterci di legarlo a vita neanche se fossimo costantemente in Champions (si legga il calzante esempio del Tocca su Ibra che lascia i top-club quando vuole). Perciò, che prima o poi JoJo può partire si sa senza bisogno che ce lo dicano Rialti e le nicoleclaudie. Ma se anche la forma e il modo fossero quelle che dice lui, la nuova dirigenza sarebbe gravemente dilettantesca. Perchè per le cessioni di certi giocatori vale la regole di certi acquisti: vanno programmate, e effettuate non prima di aver braccato in silenzio altri giocatori. Se oggi vendi Jovetic a 30 milioni (al di la del fatto che secondo me è un auto-insulto della società, perchè a meno di 50 non è da vendere)  e poi vai a cercare un Giovinco qualsiasi, ti fanno la cresta e al massimo ne pigli una comproprietà che ti costa 10-15 milioni (sebbene Giovinco valga giusto lo scarpino sinistro di JoJo), e il resto della squadra resterebbe scarso uguale. Per il resto, è meglio una formazione con undici giocatori da 6,5 che una formazione con un giocatore da 10 e dieci giocatori da 5, perchè se ti si rompre quello da 10 son cazzi tuoi. Ma una rifondazione del genere la devi programmare.

    RispondiElimina
  32. Colonel Blimp3 giugno 2012 13:29

    Jovetic per 35 cash non può, deve partire (per 30 si può ragionare ma tendenzialmente sarei per il sì, per 25 no). Se Vargas a 7, se Boruc a 5,5, se Gambero a 2,5, se De Silvestri a 4, se Ljajic a 5,5 fanno dunque una sessantina di milioni, senza considerare un po' di comproprietà di poco realizzo (mettiamo 3 milioni in tutto: quindi totale di 62,5 milioni). Con difesa a quattro, Cassani OK (si riscatta a 3,5), una riserva a rimpiazzare De Silvestri la trovo a 2,5, un mancino di valore reale per Vargas a 8, mi tengo Felipe e arriva Hegazy già pagato a 1,5, una mezzala di valore indiscutibile a 12, torna Romizi, un centravanti di qualità a 12, una sua riserva affidabile a 4, ramazzo Lodeiro a parametro zero: totale spesa, 43,5. Se i DV vogliono rientrare di 15 mi restano dunque 4 milioni per divertirmi con le mignotte deluxe di cui Magic Raven mi ha fornito gli indirizzi in Sudamerica... ahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  33. Colonel Blimp3 giugno 2012 13:33

    Con un nick è «povera Firenze mia», con l'altro è «povera Fiorentina mia», col secondo dei due citati e con un terzo Jojo è già venduto... ahahahahahahahahah! E Prandelli, che era gobbo infame perché s'inventava l'infortunio di Montolivo per non convocarlo, adesso è di nuovo Santo... ahahahahahahahahah! Pollock, Deyna, Vitalogy, immagini e taca banda, please... ahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  34. Per quanto ami il calcio argentino - più come nazionale, a dire il vero - non farei paragoni con una realtà così diversa. Già è difficile farli con la vecchia Samp o altre squadre del recente passato...tutto è cambiato. Fare come dite voi non lo vedo molto fruttuoso, perché significa anticipare tutti su giovani di 17/18/19 anni, crescerli fino ai 21 [e con gente di quell'età non solo non vinci nulla, ma nemmeno entri nell'Europa minore], per poi cederli alle strisciate, o all'estero se sei bravo. Per garantirti risultati sportivi devi affiancare a questi giovanissimi dei giocatori maturi [non vecchi, sui 26/27/28 anni], ma chi ti viene a Firenze, in questa situazione, se non gli scarti? Per non parlare della delusione dei tifosi, che vedrebbero partire ogni anno gli Jovetic, i Nastasic, i Camporese, i Romizi e compagnia bella. Mah, non se ne esce, speriamo nello Shaykh Hamad Bin Mbarek...

    RispondiElimina
  35. Dove, dov'è che è tornato Santo dopo la sconsacrazione?! Voglio vedere! Ahahaha

    RispondiElimina
  36. Delegazione di montolivette ringrazia pubblicamente il Santo dopo aver confermato la presenza di Capitan Bromuro© agli Europei. "E' stato tutto un equivoco, non c'era nessun infortunio", dichiara la portavoce del gruppo, aggiungendo "povera Firenze mia!".

    RispondiElimina
  37. Montolivette si tagliano i capelli per la nuova cravatta di Riccardo

    RispondiElimina
  38. "Povera Firenze mia"
    Ondate di fango e sabbia sulla città.

    RispondiElimina
  39. Foto giovanile delle montolivette storiche - al centro un Cordelio non ancora passato per i ferri - che preparano per tempo la conferenza stampa di Pallavicino, nella quale sarà annunciato al mondo il Quarto Segreto di Fatih Terim.

    RispondiElimina
  40. Deyna io l'ho scritto, purtroppo non conto un cazzo, anche perchè non ho mai voluto contare dedicando allo scirvere quel che mi avanzava (poco) dall'attività che mi ha sempre dato pane e companatico e che non è certo questa.

    RispondiElimina
  41. Colonel Blimp3 giugno 2012 14:11

    Ahahahahahahahahah... 9 a Deyna, 10 a Pollock... ahahahahahahah! Così, ad esempio, caro Deyna, alle luci dell'alba di ieri, la testissima di glande: «Ma come si fa a tifare contro l'Italia? le figure di cacca le facciamo comunque......e i nostri emigranti vengono presi in giro se perdiamo. Aveva proprio ragione un certo allenatore, vi meritate 10 anni di B. Venendo alla partita..facile chiacchierare, con tutto quello che succede non è semplice fare finta di niente e Prandelli ha fatto bene a arrabbiarsi ieri sera..non si parla mai di calcio, solo di scommesse». Ahahahahahahah... difesa a oltranza, adesso, e «ha fatto bene» Prandelli, il gobbo che non voleva convocarlo solo perché la Juve aveva il dente avvelenato per il rifiuto dell'ipertiroideo a venire alla sua corte (ma per forza, erano due anni che lui si era promesso al Milan e lui è una persona leale... cioè volevo dire... non strumentalizziamo... quel che volevo dire... non posso ancora dirvelo... ahahahahahahah!). 

    RispondiElimina
  42. Colonnello se non sfruttano entro giugno la clausola di rinnovo Boruc lo perdono a zero, altro che 5,5 milioni! e siccome ancora non l'hanno sfruttata mi sa che non sian mica così sicuri di prenderci più di quel che si dovrebbero impegnare a dargli di stipendio. Io lo terrei, ma sembra che sia lui che non ci vuole stare, gli si sta sui coglioni e tutti i torti non ce li ha.

    RispondiElimina
  43. -Montolivetta costruisce itinerari di pellegrinaggio-

    RispondiElimina
  44. In Brasile lo fa il Santos, ma ha una "cantera" alla quale dedica molto più tempo, fondi e strutture che alla prima squadra.

    RispondiElimina
  45. "Si ccapsciut cazz ch fcazz e chigghiun ch llambasciun! Non sono Delio Rossi, come minchia te lo devo dire?!!" - Padre Pio, in bilocazione temporale, risponde stremato a Rialti in conferenza stampa.

    RispondiElimina
  46. -Analisi che confutano l'ipertiroidismo di Montolivo-

    RispondiElimina
  47. Colonel Blimp3 giugno 2012 14:22

    Ahahahahahahahah... il concorso si fa duro... ahahahahahahah! 8 a Vitalogy, 9 a Pollock e Deyna (maonna come son truci... ma siam sihuri che non siano piuttosto portatori/portatrici/portatore de' segreti di' diaolo? Ahahahahahahah!)

    RispondiElimina
  48. Colonel Blimp3 giugno 2012 14:24

    Ahahahahahahah... Vitalogy 9 stavolta e Deyna 8... ahahahahahahah!

    RispondiElimina
  49. Chiarificatore3 giugno 2012 14:33

    Qui ci viene fuori una Treccani.
    Ricordatevi del mio euro d’avvio, non si paga.

    RispondiElimina
  50. -Montolivette premiano per il 40°anno consecutivo Riccardino come miglior giovane del campionato-

    RispondiElimina
  51. Colonel Blimp3 giugno 2012 14:40

    Ma la ragana sdoppiata e' ringiovanisce, invece? Comunque 9,5 a Vitalogy... ahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  52. ohi ohi ragazzi questa l'è pesa...
    -Montolivetta, giornalista felsineo e Montolivo al Factory di Manhattan-

    RispondiElimina
  53. L'ultimo dono per la Sua Fiorentina - Scaravaggio© visto da Caravaggio: il Beato cerca vanamente di moltiplicare il pane, essendo stato fissato in 400 kg di pagnotte il prezzo del riscatto di Cassani [seduto a sinistra]. "Non ti affaticare, c'è l'Europeo alle porte, chi le sente poi le montolivette?", fa premuroso il viandante sulla destra, mentre il Santo vigila severo. "Non ti preoccupare, ho fatto passeggiate di salute per tutto il campionato!"

    RispondiElimina
  54. ahahhahaahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahhaahahahahhaahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahhaahahhaahhahahahahaha, Vitalogy! Un capolavoro.

    RispondiElimina
  55. Ancora Caravaggio - Montolivette fanno irruzione nello spogliatoio del Milan, e fanno fuori Nocerino: "Nessuno prenderà il posto di Riccardo nostro, nessuno perdio!"

    RispondiElimina
  56. ahahahahahhahaha ahahahahahahah!!!!

    RispondiElimina
  57. Deyna  si conosco anche i dettagli di Jovetic  , in quanto a sparae    , visto che ami paricolarmente quello  ti posso sparare pallettoni da elefante nel culo  vedo che ami tanto il fondoschiena

    RispondiElimina
  58. Naturalmente, Magda, se Jovetic resterà a Firenze tutto si risolverà col solito commento universale: "La società voleva darlo via, ma non han trovato compratori", oppure: "Chi lo voleva non era convinto del ginocchio di Jovetic, così è dovuto restare". Quanto al fondoschiena, io faccio l'elefante col culo delle altr...ops, degli altri, ci mancherebbe!

    RispondiElimina
  59. Colonel Blimp3 giugno 2012 16:41

    Ahahahahahahahahah... Deyna, per te 9,5 e 9 mentre 10 cum laude a Vitalogy... ma credo che tu non possa attualmente apprezzare il plauso perché sei nelle condizioni di William Holden in «Sabrina», dopo la rottura dei bicchieri nelle tasche posteriori... ahahahahahahah! Peccato che io non voglia fare l'Humphrey Bogart, perché non vedo nessuna Audrey Hepburn nei pressi... ahahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  60. Quella di Padre Pio mi ha fatto schiantare. E molte altre non sono da meno. Siete scatenati oggi.

    RispondiElimina
  61. Deyna 

    NO COMMENT

    RispondiElimina
  62. -Un giovanissimo Deyna cerca di rubare il culo un elefante-

    RispondiElimina
  63. a un elefante, volevo dire!

    RispondiElimina
  64. -Montolivette minacciano con fucile a pallettoni-

    RispondiElimina
  65.  http://www.firenzeviola.it/?action=read&idnotizia=113736

    Un saggio di grande giornalismo sportivo: prima si dice che il Napoli non tiene una lira da mettere sul mercato [chissà poi perché, se ha venduto Lavezzi...], poi poche righe più sotto si paventa la cessione di Jovetic al...Napoli.

    RispondiElimina
  66. Avedon - Un elettrizzato Deyna [sulla sinistra] cede alle avances di una conturbante madama.

    RispondiElimina
  67. Colonel Blimp3 giugno 2012 17:45

    Ahahahahahahahah... Vitalogy, ancora 10, senza lode ma 10 (è dalla Guerra di Spagna, vero?)! Che vuoi, Deyna, quando all'asilo la maestra spiegava il principio di non contraddizione, al terzo capitolo del libro gamma della «Metafisica» di Aristotele, Giannattasio stava preparando la versione di latino per l'ora seguente: qualche notizia sfugge per forza, quando si sta sempre sul pezzo... ahahahahahahah! Intanto prezzi stracciati Parma-Timbuktu per week.end di caccia grossa e rientro no tax con pelle di posteriore d'elefante per plastica facciale a montolivetta... ahahahahahahah!

    RispondiElimina
  68. Colonel Blimp3 giugno 2012 17:46

    «week-end»: sennò sembra un indirizzo di posta per fancazzisti... ahahahahahahah!

    RispondiElimina
  69. Colonel Blimp3 giugno 2012 17:48

    Sarà, Deyna, ma la quinta gamba io non la scorgo... ahahahahahahahah!

    RispondiElimina
  70. Il cattivo giornalismo. Io sono un dilettante, nel senso che faccio giornalismo per diletto, ma cerco di essere serio, ed esserlo magari mi è facile proprio per il fatto di farlo per diletto, ma uno degli assiomi che ho è che per fare un commento ci vuole almeno una notizia. Mi dite quale notizia c'è dietro tutto quell'ambaradan nato oggi su Jovetic? Una dichiarazione ufficiale? un'intervista? no, niente, solo elucubrazioni del Rialti che, con tutto il rispetto, poteva fare un anno fa o sei mesi fa con gli stessi dati e la stessa probabilità di darci. Da lì tutti fanno a gara a dir la loro. Domani o tra due giorni ci sarà la smentita ma intanto han scritto titoli e venduto copie. Meno male che c'è un universo parallelo in cui qualcuno ha certezze e dettagli, persino cifre, da tempo. E' il quinto segreto di Fatima, ma siamo ancora in attesa che la stessa fonte  ci sveli il quarto dopo avercelo strombazzato per un anno intero.

    RispondiElimina
  71. Non c'entra un fischio con quanto di cui al topic ma ecco come Andre Rieu ha concluso il suo concerto di musica classica nella Albert Hall di Londra. poi se vi interessa vi dico chi è quella per cui "Madureira chorou" che è l'ultimo pezzo: http://www.youtube.com/watch?v=eky88KYlC4Q  

    RispondiElimina
  72. Notevole Jordan, ho vari brani di André Rieu, soprattutto versioni orchestrali di arie di Puccini.  Ora dimmi tutto. 

    RispondiElimina
  73. Milan Lab presenta la nuova passata di Montolivo, studiata per adattarla ai sonni della panchina.

    RispondiElimina
  74. Zaquia Jorge era una bellissima attrice e ballerina, morena di sangue arabo, proprietaria del teatro de revista Madureira, nel quartiere omonimo. Il 22 aprile del 1957, un lunedì, giorno di riposo del teatro, andò alla Barra da Tijuca, allora ancora periferica e selvaggia e vi morì, affogata, a 32 anni. Nel Carnevale seguente, del 1958, Carvalhinho e Julio Monteiro, lanciarono questo samba "Madureira chorou", (Madureira pianse), in omaggio e memoria della bellissima Zaquia. E' divenuto uno dei samba più famosi della musica brasileira, e Andrè Rieu l'ha riproposto all'Albert Hall a Londra.

    RispondiElimina
  75. Poeta ho segnato anche te nel libretto delle rimembranze, tra un anno se ne riparla.

    RispondiElimina
  76. ahahahah grazie dei 10 Colonnello, sì quell'immagine penso che venga da lì... io il 10 lo do a Deyna per come riesce ad esser signore davanti a certi maleducati, oltre che per l'autoironia...
    Sottoscrivo quanto dice Jordan riguardo all'articolo di Rialti, anche perchè chiunque capisca quanto sia forte Jovetic sa che lui ad un big d'Europa, se non ci è destinato quest'anno, poteva esserci destinato l'anno scorso come potrebbe esserlo per l'anno prossimo, senza bisogno che Rialti ci informi di aver scoperto l'acqua calda (salvo citare persone e dichiarazioni precise...).
    Riguardo al discorso di Montolivo titolare o meno, invece, credo vada fatto un distinuguo: se il Milan si accontenta di qualificarsi alla Champions come noi pochi anni fa, allora può anche giocare titolare da comprimario come faceva qui (sempre se regge i fischi di San Siro, perchè lì ti aspettano mezza partita); in una squadra che lotti per scudetto e Champions come invece erano abituati a fare a Milano, invece, penso che la panchina sia il suo habitat naturale ad esser generosi, come lo è stata anche per Rui Costa, che era più forte di Montolivo e approdò in un Milan molto più forte di quello attuale.

    RispondiElimina
  77. -Montolivetta assiste gioisa alla partita di un Milan preso da Montolivo sulle proprie spalle-

    RispondiElimina
  78. Colonel Blimp3 giugno 2012 20:00

    Jordan, ma il libretto delle rimembranze durante questo Europeo è meglio tenerlo chiuso, eh?

    RispondiElimina
  79. ... intanto a liacicce, che dice di poter scegliere tra toro, arsenal e dortmund n'ho detto "amabilmente" di levassi da coglioni...

    RispondiElimina
  80. Colonel Blimp3 giugno 2012 20:28

    Ljajic è come la bella di Siviglia, tutti lo vogliono e nessuno lo piglia.

    RispondiElimina
  81. Ho detto tra un anno, o che ringambi di già pe' gli europei? o un vu n'avete detto che tanto un gioha? se un gioha un fa danni, nè prodezze.

    RispondiElimina
  82. Attento Louis, e un ni stuzzicare i'can che giace, e t'ha belle detto una volta che un  tu ci capisci nulla, chi gni tocca Ljaicce e rischia.

    RispondiElimina
  83. idem come quello di sotto, trovare un artro argomento di conversazione, l'è un consiglio.

    RispondiElimina
  84. Benozzo Gozzoli, particolare - Riccardo Montolivo inaugura la nuova passatina azzurra esclusiva per la manifestazione europea, dotata di copriorecchie per non sentire i fischi.

    RispondiElimina
  85. Colonel Blimp3 giugno 2012 22:58

    Se non gioca non è il miglior centrocampista d'Europa, indubbiamente: se gioca, come contro la Russia, fa danni certi. Dunque è meglio, in effetti, se lasci passare un anno, in modo che lo si dimentichi nel frattempo.

    RispondiElimina
  86. Colonel Blimp3 giugno 2012 22:59

    L'è lü, Deyna, ancora una volta l'è propri lü!

    RispondiElimina
  87. Chiarificatore3 giugno 2012 23:16

    Infatti ha molto più senso dire che nel futuro della Fiorentina si spera che ci sia Amauri (bella prospettiva!  ahahahahahah! )e che si seguiranno con piacere le gesta di Montolivo nel Milan( hai detto niente poi, stiamo parlando di un fenomeno, e che con la Fiorentina s’è comportato da gran signore, ahahahahahahahah!) , senza farsi mancare la bugia e l’ipocrisia quotidiana, mettendomi in bocca cose che non ho mai detto ( smettila Jordan hai veramente rotto le palle con questo tuo schifoso modo di calunniare la gente e di inventarti le cose) perché   io ho non ho mai detto che Louis “ non ci capisce nulla”. Ho criticato un suo paragone tecnico ed in relazione a questo ho detto che erano autorizzati dubbi sulla gran competenza di uno che s’era permesso tra l’altro, in modo pomposo e maldestro, di dare, senza alcuna motivazione, dei totali incompetenti di calcio  a non ben definiti  utenti del blog . Infine  non facciamoci mancare neppure le calunnie ed il fango quotidiano contro Liajac,  così tanto per finire bene la giornata da veri tifosi viola. Continua pure così, cane che non giaci, provocando e fomentando in modo  vomitevole( come hai appena fatto per la seconda volta con Louis nei miei  confronti, e come ti ho fatto notare in un altra circostanza) ,  e mistificando, come al solito. A me dispiace solo che tu non ti renda conto quanto sia penoso da parte tua tutto ciò. Ed ora chiama la staffetta in aiuto. Ahahahahahah!

    RispondiElimina
  88. Che è il miglior centrocampista d'Europa non lo dico io e mai l'ho detto, ma tra essere il miglior centrocampista d'Europa e la causa di tutti i mali passati, presenti e futuri delle sue squadre di club e della nazionale come perculeggiate da mesi c'è un discreto spazio per collocarlo. Ed è abbastanza più vicino alla prima opzione che alla vostra rappresentazione satirica. Comunque tra un anno ci penso io a ricordarvelo.

    RispondiElimina
  89. Siccome con te bisogna andare per citazioni perchè sei il più grande mistificatore di concetti pro domo tua che esiste qui. ecco cosa hai detto a Louis " 
    chi  paragona anche solo lontanamente Lijajc  a Carraro, per quanto voglia darsela da grande intenditore di calcio, autorizza più di un dubbio  in merito." Siccome li aveva paragonati lui a lui era diretta l'osservazione di darsi a grande intenditore  di calcio e di autorizzare dubbi di esserlo, io ho sintetizzato "un tu ci capisci nulla" (che è ben diverso da quel che mi appioppi "un tu capisci nulla" che si dice ad un demente globale, invece quel "ci" restringe il campo al calcio che è ciò di cui si parlava). Due righe in vernacolo, chiaramente una battuta ma tu quando scleri, parti e tu sì che non capisci più nulla. Dove io avrei offeso Ljaic mi piacerebbe di saperlo. Anzi, il contrario, ho solo avvisato di non parlarne perchè è tabù, appena leggi una critica che lo riguarda, dai nei pazzi. Tu l'hai confermato subito. Alle offese che mi rivolgi "more solito" non faccio caso, ci si può prendere con chi diventa incapace di intendere e di volere? Curati e te lo dico di nuovo per il tuo bene.

    RispondiElimina
  90. Colonel Blimp4 giugno 2012 00:04

    Jordan, per me è invece più vicino alla numero 2 (che pur non è la mia: è solo un mediocremente realizzato, privo di personalità e di fantasia, surreale in quanto titolare di una Nazionale maggiore) che alla numero 1. Fra un anno potrai ricordarci eventualmente di uno scudetto da lui, non attraverso lui vinto: io vivo al presente, dove lü l'è lü, domani gli ci vorrà una reincarnazione per non esser lü.

    RispondiElimina
  91. Che il Milan vinca lo scudetto o meno c'entra poco, e quel che farà lui nel Milan che conta. Il futuro lo possiamo solo immaginare in base alle nostre valutazioni presenti che, nel caso, non coincidono nemmeno un pochino. Ma non è mica un grande problema, se tutti la pensassero allo stesso modo lo sai che palle!

    RispondiElimina
  92. Chiarificatore4 giugno 2012 00:21

    Ma che cazzo tiri fuori, Jordan,  per cercare in modo ridicolo di salvare la faccia? Intendevamo la stessa cosa , la stessa identica cosa e tu lo sai benissimo.E’ chiaro che si sta parlando di calcio no? Stiamo entrambi parlando di quello, mica di massimi sistemi! Ma è la solita storia,  mistifichi e divaghi, semplicemente  perché dal mio virgolettato che riporti si capisce inequivocabilmente che mi hai vergognosamente calunniato. Su Ljiajc mi riferivo a chi anche stasera ha gettato fango su di lui e che tu hai cercato di fomentare contro di me in modo vomitevole. Te lo dico per l’ennesima volta Jordan, di’  la tua opinione senza permetterti  di interpretare quello che dico io,   perché non ne sei capace nella maniera più assoluta e lo fai sempre mentendo e mistificando, ed io non lo sopporto.  

    RispondiElimina
  93. Ma io che c'entro ?! Anche quando evito di commentare vengo tirato in ballo.......Ognuno c'ha la sua fissa. 

    RispondiElimina
  94. Colonel Blimp4 giugno 2012 00:39

    Forse, Jordan, ma che Deyna la pensasse diversamente, fino a qualche tempo fa, sulla fenomenologia passeracea mi sembrava invece incomportabile: recenti progressi del ragazzo hanno riportato l'armonia.

    RispondiElimina
  95. -Cheeleaders azzurre partono per andare a fare le montolivette in Polonia-

    RispondiElimina
  96. Sì, in compenso avete attaccato il morbo a Vitalogy che sul sitone sembrava serio e comportato. Deyna a proposito di cose più serie, sul sitone ti avevo chiesto di Facundo Roncaglia, è argentino, è roba tua. Siccome ho i miei dubbi che i soldi del tanque li abbian rivisti magari viene davvero. All'Espanyol non andò benissimo.

    RispondiElimina
  97. Chiarificatore4 giugno 2012 09:28

    Ecco bravo Jordan ,così, limitati
    a dire la tua opinione, che ti  qualifica
    da bene,  e tienitela,  alla mia ci penso io.

    RispondiElimina
  98. Chiarificatore4 giugno 2012 09:30

    C'è un da da togliere.

    RispondiElimina
  99. Ma che ce lo voi dare il tu' parere su Roncaglia o tu se' perso dietro alle montolivette?

    RispondiElimina
  100. Eccomi, eccomi! Incollo dal sitino [ma sotto quale voce me l'avevi chiesto, Jordan?]:
     Chiaramente Roncaglia suscita l'ilarità delle Inconsolabili, ma dico che è meglio un personaggio da Cent'anni di solitudine, che il loro efebo che sembra uscito dalla penna di Liala. PACCO DONO, Roncaglia è un tripallico, che si va ad aggiungere a Behrami, quindi un acquisto azzeccato fosse anche solo per questo. Tecnicamente è un terzino destro roccioso, grinta incredibile, continuo, rapido e bravo in marcatura e a ripartire. Non c'entra niente con Romulo, per quelli che ce lo hanno paragonato: è molto più difensore [può giocare anche centrale] e ha maggior potenza, anche se i piedi non sono raffinatissimi. A parametro zero per me è un grande acquisto, altro che palle. Ovviamente ci sono ruoli più importanti da coprire, e da quello si valuterà il mercato della coppia Pradè/Macia.

    RispondiElimina
  101. Ne deduco che il riscatto di Cassani si complica (ah, ah) bisogna avvertire Attila e ...Zamparini!

    RispondiElimina
  102. Fuor di battuta è una specie di UFO?

    RispondiElimina
  103. Chiarificatore4 giugno 2012 18:23

    Resta il dubbio sulla  facilità, pur mettendoci di mezzo il pagamento di Silva, con la quale ci siamo assicurati, a costo zero in argentina  il cartellino di uno con quelle caratteristiche ed ancora così, giovane. Si può parlare di un colpaccio? 

    RispondiElimina