.

.

mercoledì 27 giugno 2012

L’ora X


La foto di copertina ci mostra chiaramente la X che sta a significare quel pareggio di bilancio che è l’obiettivo fissato dalla proprietà insieme a quello tecnico di ritornare nelle zone di classifica che più ci competono, se non proprio un controsenso almeno una sfida difficile sulla quale verrà misurato il lavoro di Pradè e Macia prima, e quello di Montella poi. Penso che in un mercato caratterizzato da una crisi profonda che ha investito anche il calcio, sia ipotizzabile trovare vie d’accesso a giocatori anche interessanti, attraverso scambi, prestiti o comproprietà, è chiaro che questo comporti liste di attese lunghe come quelle per la TAC, ma necessarie perché si verifichino gli incastri giusti per mettere a segno operazioni anche importanti che avranno la connotazione della fantasia e della conoscenza approfondita ed estesa del mercato e di tutte le sue sfaccettature, dalle scadenze dei contratti, all’opulenza di rose troppo abbondanti che hanno bisogno di essere sfoltite, fino alla ricerca di giocatori esodati che potrebbero cercare rivincite una volta ritrovati gli stimoli in una società come la Fiorentina che è proprio in cerca di giocatori adatti a motivare il proprio rilancio. Gli stessi stimoli che la proprietà vuole inviarci mostrandoci la X del nuovo progetto, stimoli che ci permetteranno di ripartire dal basso e che intanto ci smuove qualcosa anche nel basso ventre, una tempesta di idee che alla presentazione del progetto è soprattutto una tempesta ormonale, le idee ci sono e sono chiare, d’altronde le parole uscite dal CDA non si prestano ad equivoci, la proprietà ha parlato di rilancio e lo ha fatto con slancio, lo stesso che ha voluto trasmettere attraverso lo stacco di cosce che caratterizza quello che si è soliti dire un paio di gambe slanciate, caratterizzando la propria anima di industriali della calzatura mostrandoci il pareggio di bilancio indossare un bel paio di stivaletti dell’ultima collezione, e poi la presentazione della squadra al Forte Belvedere con l’anteprima in esclusiva concessa solo al nostro blog che ci permette di vedere quel gran belvedere tornito, che ci racconta di quanto sia sano questo nuovo progetto, e chi ha imputato alla società di averci fatto toccare il fondo, la proprietà benemerita ha voluto rispondere senza badare a spese e polemiche, facendoci toccare con mano idee ma anche un fondoschiena che rende bene l’idea, altro che fondo. Andrea ha specificato che la X dell’ora X sta a significare che per il buon esito di quanto pianificato sarà necessario che l’area tecnica si faccia un bel culo, ma le doti ci sono e la foto non mente, quindi fateci godere costruendoci una squadra sinuosa, eccitante, vogliosa di successo e che ci regali l’amplesso di una lunga cavalcata culminata col successo. Noi che ci dichiariamo fermamente convinti di un simile progetto, così tanto che vorremmo esserci avvinti come l’edera, e intanto lo seguiremo molto da vicino, anzi da dietro, e nella malaugurata ipotesi che inciampi su operazioni discutibili, saremo pronti a sostenerlo per i fianchi e a spingere forte perché riparta, perché a questo serve il tifoso, ad incitare tutto eccitato, e nei momenti difficili ad essere disponibile anche a sostenere il pareggio di bilancio davanti all’ancheggio del bacino.

26 commenti:

  1. Una ventina di giorni fa proposi tre possibili scambi, dicendo che lo scambio, in un mercato povero di liquidi più del deserto sahariano, sarebbe stato l'operazione principe. Credo ancora che la via sia quella, però negli scambi è diffiicile trovarsi d'accordo sulle valutazioni e ognuno ha sempre paura di dar via l'oro per l'argento. Altra operazione in voga sarà il prestito (poco) oneroso. Difficile appiccicare ad altri contratti faraonici firmati con troppa leggerezza. Seguitano a parlare di Borriello come obiettivo viola dell'ultimo momento dimostrando un'insipienza completa. All'ultimo momento Borriello dovrebbe rinunciare a tre milioni netti d'ingaggio garantiti fino al 2015 dalla Roma? Se ce lo danno in prestito gratuito e gli pagano metà stipendio, forse, ma anche a quel punto mi terrei Amauri. Possibile che arrivi il maorcchino del calcio burocrato che con l'Ajax ha chiuso, possibile che arrivi Cigarini, in prestito o nello scambio con Gamberini, non credo proprio che arrivi Viviano alle condizioni Zampariniane (sarebbe follia), ma un portiere low cost deve arrivare perchè nessuno dei giovani può fare il secondo, nè sarebbe giusto che lo facesse. Il resto credo sia nella mente di Dio (non so se ancora in quella di Pradè e di Macia) ed è legato alle partenze dei vari Vargas, Kharja, Felipe, questi ultimi due non tanto per far cassa quanto per diminuire il monte salari che, peraltro, con le uscite di Montolivo, Natali, Kroldrup, Marchionni e Boruc è già diminuito di più di 5 milioni netti.

    RispondiElimina
  2. Anche Trevor Brown aderisce al Piano X con una minigalleria.

    RispondiElimina
  3. Ah ah ah Deyna quanti guai ti ha procurato l'assenza di quella bambina.

    RispondiElimina
  4. Già.

     http://www.youtube.com/watch?v=wmelvnVTYWw

    RispondiElimina
  5. Quella cannuccia è la metafora della tua virilità Deyna, ma non sei il solo che è passato sotto legrinfie di una Lolita che.....

    RispondiElimina
  6. Ma voi un vu siete miha normali! Ed io che m'ero 'mpegnato n'un post quasi serio! 

    RispondiElimina
  7. ahahahhahah, bellissima, o di chi è?

    RispondiElimina
  8. Lo condivido il tuo post Jordan, mi sembra in linea anche con quanto ho scritto sul pezzo di oggi, devo anche darti atto che in assenza di un contradditorio serio, Deyna mi travia, è il classico compagno di classe che ti distrae e bene ha fatto la Lolita a tirarglielo ah ah ah ah 

    RispondiElimina
  9. Ma dov'è il Blimpe, così tanto per conoscere il suo parere sulla X di bilancio e vista la sua autorità riconosciuta, soprattutto per capire se secondo lui quello che ha subito Deyna, che non è proprio uno stiramento come quello di Chiellini, può avergli condizionato la carriera a tal punto da non riescire più a controllare bene la sfera sessusale ah ah ah ah 

    RispondiElimina
  10. Manica di segaioli impenitenti. Altro che autoerotismo......eh eh eh eh eh eh

    RispondiElimina
  11. Giusto poche settimane fa qui in paese c'era un gruppo di comari sui 40 che lanciavano strali contro il marito di una di queste, che l'ha piantata per una...diciamo 18enne [non ne sono per niente sicure, ahaha], e se n'è andato con lei all'estero, a godersi spiaggia e sole. Cercavano di coinvolgermi nella discussione, di farsi confermare quant'è stronzo, quant'è malato e spregevole questo individuo. "Ha lasciato tutto per una bambina, ha quant'e la su figliola, un si vergogna? Ma che ni dice la coscienza?" "E ora come fo, anche l'avvocato mi dice che le autorità di laggiù se ne fregano di muoversi per queste cose, ma ha proprio perso la testa quello stronzo!"...Il saggio Deyna: "O Sabrina [nome di fantasia], se un perde la testa per una 18enne, o per chi la deve perde??!" ----> ho rischiato il linciaggio ahahahahaha

    RispondiElimina
  12. Via facciamo divertire Deyna: sul mio facebook è comparsa una foto raffigurante una foto in primo piano delle scarpe di Montolivo. Il calzettone è azzurro, ma sulla scarpa si vede chiaramente un marchio circolare con i colori della bandiera tedesca. Che si tratti di una quinta colonna?

    RispondiElimina
  13.  Gente, qui se un tirano via ad annuncià un gioatore, anche uno per la primavera, tocca cambià nome ai blogghe e rinominallo la RiBudellita!


    Jordan, post saggio e giustamente realistico, ieri sera la questione Viviano un s'è chiusa, io penso che da ultimo arriverà con un prestito oneroso e diritto (obbligo?) di riscatto annesso. Ci sarà da stabilire QUANTO oneroso, e credo che le beghe nella trattativa sian tutte lì. Quel che nessuno scrive, mi pare, è che qui c'è da rifare mezza squadra, anzi diciamo pure trequarti, e l'impressione è che aspettino di vendere per incassare qualcosa da poter rimettere in circolo. Ma la DOMANDA è: chi si vende? chi ha mercato? Escludendo il bimbo la davanti, non è che rimanga molto, mi viene il dubbio che ci stiano provando con behrami così si darebbe via anche l'unico buono in mediana con la bega non da poco di doverne trovare un altro in grado non dico di eguagliarlo ma quanto meno di non farlo rimpiangere. Davanti è tabula rasa e c'è da prenderne un paio di cui uno bono. Dietro, tra portiere e centrali almeno altri tre innesti ci vogliono. Eppoi via con le riserve, o presunte tali. Insomma, pradè gli ha da fare, ma miha poho...

    RispondiElimina
  14. Louis se dovessi scrivere, a sensazione, l'annata che ci aspetta per il prossimo anno credo che Gianni mi bannerebbe, a ragione, perché darei la stura a tutto quello che ho sempre sostenuto fino a qualche mese fa. Ma dato che qui sono ospite rispettato & sopportato indosso i panni della congrega e mi metto a pensare positivo perché fino a prova contraria belare al cielo senza sapere come verranno realizzati i programmi dichiarati lo ritengo caprino. Mettiamo da parte per un momento la fiducia o il credito che si vuol riconoscere ai soggetti coinvolti, quello che saremo, che diventeremo, se centreremo gli obbiettivi proclamati non dipende solo da Pradè o Montella ma anche e soprattutto dai padroni del vapore. Se non gli dai i mezzi, e neanche gli interi, ai primi due hai voglia a dire che l'annata è stata sfortunata, storta, sotto cattivi auspici, con il popolo mugghiante etc.etc. Il popolo non c'è quasi più allo stadio, son due anni che si fa pena e certe scuse sono superate. Questo è l'anno nel quale si deve tornare a fare un campionato decente, non andare in champions ma almeno in europa league si. Quando si annuncia che si vuol tornare a certi livelli, dopo due anni miserabili, non si può prendere altri due o tre anni per riuscirci ma si centra subito. Dopo non è un obbligo ogni anno ma uno si e uno no mi pare il minimo. Due anni fa eravamo in champions, sono due anni che si fa ridere, il prossimo ci vuole l'europa, per riportare gente allo stadio, per recuperare credibilità e immagine anche per loro. Se poi ci si adagia sugli ultimi due vuol dire che ai prossimi proclami riceveranno sonore pernacchie ed il vaffanculo dell'ultima di campionato diventerà un abitudine, magari non usando proprio quel termine ma edulcorarlo con altri più educati, giusto per non urtare la suscettibilità di entrambi, non vorremmo vedere nuovamente qualcuno abbandonare la tribuna d'onore, e non ascoltare qualcun'altro dire se in questo calcio "Vale la pena investire ?!"

    RispondiElimina
  15. Leo, io concordo col tuo scritto, ma non devi dirle a me certe cose, eh eh eh

    Mi conosci, e lo sai come la penso, anzi, la pensiamo.



    Però, anche io, da guest (non star, .eh eh eh), mantengo il lowprofile che mi sono autoimposto e aspetto gli eventi...


    Dovessi dirti che mi sembrano sulla strada giusta ti direi una cazzata, quindi lascio correre, eh eh eh


    Vero anche che, Juve a parte, il piatto langue un po dappertutto e con questo vado a letto tranquillo, anzi vado a vedere che combinano portoespana...

    RispondiElimina
  16. Louis io invece spero che non arrivi, che Zamparini sia inflessibile sulle sue richieste a dire il vero assurde. Perchè non vorrei si scordasse che si sta trattando della metà del cartellino, poi, anche se lo riscattassimo, obbligati o meno, ci sarebbe da trattare l'altra metà con l'Inter. A me sembra pazzesco il solo fatto che ci pensino, spero sia tutta campagna di stampa. C'è da rifare mezza squadra, ed è vero e si parte da dove serve meno, spendendoci gran parte delle risorse? Penso che si scherzi. C'è da comprare due centrocampisti buoni, ed una punta da quindici gol, (oltre al marocchino), oltre un centrale (magari fosse Geromel). Anche ammesso che qualcuno venga in prestito ci vogliono una ventina
    di milioni, perchè devono essere quattro titolari.

    RispondiElimina
  17. Louis è inutile che ti incazzi devi aver avuto contatti con qualche cattiva compagnia. Obblighi non esistono per nessuno. Un tifoso dovrebbe tifare per aiutare i giocatori a dare il meglio, cosa che i nostri non fanno più da tempo. Anche quello non è un obbligo, però chi vuol farsi chiamare tifoso lo dovrebbe fare, se no è uno spettatore che, se il film non gli piace, fischia e non ci va, ma il tifoso è un'altra cosa. Il padrone ci spende, ci ha speso, ed ha tutto l'interesse che le cose vadano bene. Chi pensa che ci sia di meglio aspetti almeno che tirino fuori il capino questi ipotetici successori. Siccome il capino non lo tira fuori nessuno bisogna aiutare questi a fare meglio possibile.

    RispondiElimina
  18. Errata corrige, volevo ovviamente dire Leo, a lui mi rivolgevo e non a Louis

    RispondiElimina
  19. Io sono d'accordo con Leo e Louis circa l'impressione che ho in questo momento sulle mosse della dirigenza viola e anche io come loro però aspetto a dare giudizi perché, anche se è difficile, non voglio farmi contaminare dalla "merda" mediatica che riempie i nostri siti e copre anche quel poco di verità che ci sarebbe.
    Però concordo anche con Jordan quando dice che il tifoso dovrebbe pensare esclusivamente ad incitare la squadra x aiutarla senza preoccuparsi della campagna acquisti e questo purtroppo a Firenze è da un po' che non succede. Siamo, o meglio, molti sono diventati "tifosi a condizione" cioè vengono allo stadio e tifano SE saranno comprati questo o quello; mi dispiace ma questo non è lo spirito del verio tifoso, secondo me!
    Io, stando lontano da Firenze ed essendo quindi impossibilitato a venire allo stadio, farò il mio anche quest'anno (a prescindere dagli acquisti) rinnovando l'abbonamento a Mediaset Premium.

    RispondiElimina
  20. Ieri sera si è avuta l'ennesima dimostrazione dell'importanza della condizione fisica. Il calcio dispendioso della Spagna se non sorretto da una adeguata condizione fisica perde molte delle sue caratteristiche più interessanti. Già con la Francia gli spagnoli avevano dato vita ad una partita noiosa, anche se  vincente. Con il Portogallo hanno rischiato seriamente di perdere, dando la sensazione di essere, a meno di un recupero nei prossimi giorni, un avversario non certo imbattibile per chi li incontrerà in finale. C'è da augurarsi che a fare la differenza non siano stati quei due giorni di riposo in meno che pendono anche sul destino calcistico dell'Italia. Per quanto riguarda la Fiorentina, ho già detto come la penso. Gli ultimi due anni sono stati un lungo purgatorio post-prandelliano. Nessuno si era veramente abituato all'idea che la Fiorentina non fosse più la macchina da guerra vista in Champion. Adesso le cose sono forse più chiare. Si deve ripartire, ma abbassando di un bel po' l'asticella. Avevo anche indicato dove secondo me va collocata:  al 2005, quando la squadra era in costruzione e molti giocatori erano frutto di prestiti o comproprietà. Si è detto che allora furono investiti 50 milioni di euro, ma cifre alla mano non mi pare credibile. Una squadra come quella credo si potrà costruire: nomi come quelli di Cigarini e Guidetti (prevedendo di prenderli appunto in prestito oneroso o in comproprietà) potrebbero già bastare a rendere meno amara la pillola. Mentre non vedo per quale motivo ci si debba far strangolare da Zamparini per avere Viviano, non mi sembra priva di fascino una difesa di ventenni, con Neto, Camporese e Nastasic (ma non priva di rischi, certo!). E poi, è un mio parere molto personale ma che Montella sembra condividere, mollerei un Berhami avido e sopravalutato e mi terrei Vargas dopo aver fatto un lungo discorso sia con lui che con i responsabili della sua nazionale (non può farsi un volo transoceanico ogni quindici giorni!). Naturalmente l'ipotesi è che resti anche a Jovetic. L'allenatore mi pare serio e lontano dal carattere da rodomonte e dagli eccessi di Mihajlovic, attento sul piano tattico e molto giovane anche lui. Insomma, non la vedo così nera.

    RispondiElimina
  21. Chiarificatore28 giugno 2012 08:03

    I reduci della confraternita
    stanno marcando il territorio ed affilando le armi un po’ arrugginite, pronti a
    dare la colpa ai DV alla e per la prima sconfitta. Sono l’anima ragionevole e
    dialogante, ma anche la loro sopportazione è al limite. Mi permetto di
    suggerire  una bella vertenza, che
    chiamerei “patti chiari e amicizia lunga”, con la seguente piattaforma  : questa volta se arriva  almeno l’ Europa League, sciopero generale
    contro i padroni!  C’è persino la possibilità
    che in società aderiscano i calciatori ed i dipendenti,  cosa c’è di meglio, da parte loro, per scaricarsi  preventivamente da ogni responsabilità.
    Ahahahahahahahahaahahah!

    RispondiElimina
  22. Chiarificatore28 giugno 2012 08:08

    Errata corrige: 1)"se arriva almeno l'Europa League" sta per "se non arriva almeno l'Europa League". 2)La frase finale vuole il punto interrogativo. 

    RispondiElimina
  23. Chiarificatore28 giugno 2012 08:16

    Bruttissima dichiarazione, se è vera, di
    Berhami, che dimostra che Montolivo sta facendo scuola a Firenze. Speriamo che
    in società abbiano imparato : o rinnova o fuori dalle palle, subito.

    RispondiElimina
  24. Behrami ha senso se mette in campo quello spirito di guerriero che ha. Se comincia a far sofismi per qualche dollaro in più, perde molto della sua forza. Tecnicamente di gente come lui è pieno il mondo dei calciatori di serie A o analoghe, non è Messi e nemmeno Jovetic, è un guerriero che deve oler guerreggiare con completa dedizione alla causa come ha fatto finora. C'è però anche da dire che ingaggi da 1,3 ora li danno malvolentieri ed una certa manfrina c'è caso ci sia anche dall'altra parte.

    RispondiElimina
  25. Avevo parlato di Spagna prandellizzata e se ne è avuto la conferma. Molto titicche-titocche essenzialmente difensivo (tener la palla per non far attaccare gli altri) e assenza quasi assoluta di capacità offensiva nei quindici metri. Risultato: 0-0. Hanno preso l'unico goal, per ora, da Di Natale, e lì stà l'attuale loro forza. Però quanto a bellezza di calcio...lasciamo stare. A me piace molto di più una difesa più bassa e la capacità di partire con tre passaggi in contropiede.

    RispondiElimina
  26. A me dispiacerebbe perdere uno come Behrami ma se ricordate cosa disse Montella il giorno della presentazione ("voglio parlare uno a uno con tutti i giocatori per capire chi vuole restare e chi no"), aggiungeteci le recenti voci e per finire le parole di oggi e probabilmente già è chiara la situazione!
    Per quanto riguarda Vargas, Ludwig, no, ti prego, Vargas se ne deve andare, non ti sono bastate le ultime 2 stagioni? Io credo che i "prandelliani" (escluso Jovetic) se ne devono andare tutti.

    RispondiElimina