.

.

mercoledì 21 dicembre 2011

Tutte le strade portano a Romulo

Evviva i crampi, anzi dirò di più, per festeggiare la fine di questo stinto 2011 Viola, invece dei botti di San Silvestro faremo i crampi di De Silvestri. Al posto del solito patetico trenino con le mani sui fianchi, ci rotoleremo doloranti con le mani sul polpaccio per festeggiare il ritorno di un giocatore di calcio sulla fascia destra, restituendo alla nazionale di atletica il gentile prestito. E anche se un po' datata, per il cenone di Capodanno, potrei consigliare una penna con gli scampi, che oltre ad avere sempre un certo seguito, potremo rivisitare per l'occasione, in una penna con i crampi. Perché a destra tutte le strade portano finalmente a Romulo, e presto speriamo anche a Romizi, facilitate anche dal fatto che da Siena passa la Cassia, e da un Cassani che non c'è. A sinistra, per la prima volta è stata tamponata l'emorragia di insalata russa, che prima di ieri vedeva una fase difensiva eretta con mura di maionese. Diciamo che Delio è stato anche un po’ fortunato, perché dall'infortunio di Pasqual ha pescato la carta giusta ed ha fatto Canastasic. Una volta menzionati entrambi i portieri, che a Vargas siano avvolti i panettoni con del filo spinato, perché se non sarà ceduto, è tra i pochi ad incidere, quando appunto non incide con l’alimentazione sregolata sul proprio rendimento. Chi mastica, poi, per ora è solo Delio Rossi, perché a noi serve invece dei gran semolini, er ciancichella a Roma quando vinceva si buttava nelle fontane, noi gli offriamo l’Arno, dalla Pescaia di Santa Rosa fino al ponte nuovo della tramvia, si butti pure da dove vuole ma ci faccia vincere qualcosa. Un 2012, che vedrà noi tifosi Viola pregare per il futuro in un luogo di culto che non sarà la Mecca, ma la Mercafir.

42 commenti:

  1. SOPRAVVISSUTO, Padova
    Pollock c'è, spiritosamente, più calcio capito in questo tuo post che in un album di foto di Prandelli con didascalie di Ludwig Zaller e orazioni della sera di Barry Bonds, è per questo che capitato per caso sulla tua pagina di viola sbiadito verso i rossi i rosa gli aranci non ti mollerò più.

    RispondiElimina
  2. Caro Pollock, se potessi mandare delle immagini ti invierei la foto della frutta martorana che Giorgio mi ha spedito. Ieri sera dopo l'amaro della partita mi sono mangiata una castagna dolce sperando che qualcuno ci tolga le castagne dal fuoco poerannoi.
    NuvolaViola

    RispondiElimina
  3. Pollock ora che Rossi sembra guarito dall'idiosincrasia per i Rom, visto che son due partite che gioca Romulo prima cagato nemmen di striscio, speriamo in Romizi prima che Corvino glielo regali a qualcuno insieme a tutta la banda dei procuratori. Rispetto all'Atalanta big improvement, ero in poltrona al caldo invece che alla zizzola del Franchi. Nuvola gli mandi le foto! mandagli la frutta, no? Buon Natale a tutti, sperando che per il 2012 non abbiano ragione i Maya ma che anche per noi viola la sia meno maya...

    RispondiElimina
  4. Eri già un bagliore su Fi.it caro il mio per fortuna Sopravvissuto, adesso, non solo sei dei nostri, ma riesci a connotare la mia cucina con profumi decisi di cannella e vaniglia, la tua minaccia di non mollarmi più, poi, ha il suono meraviglioso dello scoppiettare delle castagne. Un ben arrivata anche a lady Nuvola, e a proposito di castagne, le tolgo io dal fuoco non ti preoccupare, poi ce le mangiamo parlando delle nostre passioni. Grande la vena ironica di Jordan, che qua riesce ad esprimere, mentre sul sito dei siti rimane sempre un po’ ingessata.

    RispondiElimina
  5. Le stesse castagne che a Lazzari e Cerci ieri hanno provocato i fortori, e che forse Boruc ha trasformato in propellente per salvare il capodanno prima che si trasformasse in un Monblanc già digerito!

    RispondiElimina
  6. Pollock là gioco a fare il critico di calcio, qui gioco e basta, mi sento tra amici e mi piace solo cercar di riderci un po' su e tu sei un maestro.

    RispondiElimina
  7. Caro Jordan,
    la frutta è già stata distrutta dai miei succhi gastrici, che poi i travasi di bile stiano distruggendo me è un altro discorso. Comunque ti ho mandato la foto su fio.it, quel mandarino "aperto" è un'opera d'arte. Ahhhhhhhh la Trinacria...
    NuvolaViola

    RispondiElimina
  8. Etruskolo
    Dolce Nuvola ma per gli amici almeno le briciole no? Guarda che sennò mi ritiro anch'io sul Cocuzzo della montagna! Scherzo, e saluto di cuore Pollock e Jordan. Ma vi ricordate quando vi tiravate palle di... ricotta per Prandelli? E adesso come i ladri di Pisa. Ciaoccari!

    RispondiElimina
  9. Etruskolo non nominarlo se no si ricomincia, anche se ormai siamo un po' esorcizzati. E poi l'era tanto che s'era fatto la pace! Ciaoccaro e auguri

    RispondiElimina
  10. Mrs. Susan Derrick**********************
    Posso tornare a dissetarmi? Si può considerare finita la penitenza, Pollock mio d'amore? O devo considerarmi bannata su giudizio di quel signore cattivone giornalistone che mi ha messo all'angolo (e datti da fare, ora che mi ci hai messa, allora, morto di sonno! Devo insegnarti io, come si fa? Fra mezz'ora ho un altro appuntamento!). Voglio anche dire che ho provato la ricetta di Giorgio per il dolce ma il Vinavil funziona meglio, almeno sul legno, però forse ho confuso il bicarbonato di ammonio col tetracloruro di titanio o con l'acido aril-boronico, insomma nemmeno in mesticheria erano sicuri della bustina giusta.

    RispondiElimina
  11. Nuvola cara, mi sembri un po’ troppo in tensione per le vicende Viola, fai come me che sto maturando l’idea di regalarmi un giorno alle terme, e diamo invece da mangiare alle tarme le nostre solite melanconie, che alla fine sono solo questioni di lana caprina per la quale vanno matte le tarme. Proprio alle terme poi, dove mi accorgo di desiderare di voler andare per la prima volta, una dimostrazione brizzolata, di una mezza età che mi si rinfaccia come una peperonata. Non abbandonerò comunque l’amata cucina, specie se devo accogliere ospiti graditi come l’Etruskolo, che finalmente è venuto a trovarmi e al quale vorrei offrire del Barolo chinato insieme a cioccolata fondente, e al quale naturalmente presenterò l’assetata Susan.

    RispondiElimina
  12. Pollici alzati per Susan! Ma perchè tutti quegli asterischi?

    RispondiElimina
  13. Un cominciamo a arza' tante cose che poi e ci si riman male!

    RispondiElimina
  14. Mrs. Susan Derrick********************
    Tu prova a indovinare, scioccone... E poi, solo i pollici alzati? E se è metafora (meglio metà dentro, però) che vuoi che ci faccia con un pollice? Addirittura 2,54 cm. in conversione metrica, che orrore!

    RispondiElimina
  15. SOPRAVVISSUTO, Padova
    Giorgio, Susan ha forse affondato il coltello nella piaga – e voglio vedere come la interpreta questa, la tentatrice del demonio! – perché ho fatto vedere la ricetta a mia moglie e mi ha risposto all'incirca come Villaggio sulla corazzata Potemkin, non hai omesso qualcosa? Sai perderci tempo dietro sotto Natale e servire agli ospiti una ribollita dolciastra potrebbe farmi perdere dei punti in Veneto dove la cucina è una religione.

    RispondiElimina
  16. l'ha' visto? e lo sapeo che s'andaa a fini' lì, però un n'esageriamo a 2,54 cm e ci s'arria anche senza l'angelo azzurro.

    RispondiElimina
  17. Ciao carissimo Etruskolo che piacere ritrovarti! Dei fruttini non ci sono più, come giustamente dici, nemmeno le briciole, ma l'invito a Parma per te è perenne come per Jordan. Vediamo se il 12 febbraio più essere la volta buona.
    NuvolaViola

    RispondiElimina
  18. Venetoviola Fusda
    E' vero che siamo difficili per la cucina Sopravvissuto, ma credo che sulla ricetta di Giorgio ti sbagli e i miei fratelli veneti si leccherebbero i baffi per un piatto come quello. Qui in Catalogna gli ingredienti mancano ma farò volentieri la prova tornato in Italia. Un saluto ai vecchi combattenti di aria di terra di mare! E non escludo i due sinisiani riciclati perché siamo a Natale. Forza Viola!

    RispondiElimina
  19. Anche se è un Venetoviola in giro per l’Europa, quando sente i profumi della cucina, appare come il miraggio del gol in trasferta. Una bella sorpresa la tua, che mi permette di parlare un po’ del mercato della Boqueria che tanto mi ricorda quello della Vucciria a Palermo. Frutta secca, spezie, carne e pesce fresco, ortaggi baccalà, e poi il jamon serrano, o meglio ancora il Pata Negra. Serrano che in questo periodo tengo sempre in frigorifero, perché nei giorni che precedono il Natale c’è sempre qualche bottegaio più intraprendente che riesce a inserirlo nella propria rosa.

    RispondiElimina
  20. Qui sono in ferie, per rispondere alle offese tipo "sinisiano riciclato" vai sul sito dei litiganti. Comunque Buon Natale anche a te con l'augurio che il 2012 ti veda guarito dalla prandellite galoppante,

    RispondiElimina
  21. Venetoviola Fusda
    Exscusatio non petita accusatio manifesta. Coraggio Jordan, ADESSO la Fiorentina è in buone mani.

    RispondiElimina
  22. Bravo Jordan, tocchi un tasto importante, basta che non tocchi la Susan, che sappiamo essere molto sensibile alle problematiche dell’ambiente inteso come stanza da letto. In questa cucina si fa la raccolta differenziata, dei sinisiani come dei prandelliani. E dal primo giorno che ho aperto ad oggi, sono aumentati gli ospiti e quindi anche la raccolta differenziata, e infatti, c'è già qualcuno che penserebbe alla raccolta rossiniana.

    RispondiElimina
  23. Mrs. Susan Derrick*******************
    Ti sbagli tantissimo Pollock e quasi quasi mi inalbero! Però no, non potrei, al momento manca il tronco. Voglio dire che in stanza da letto io non voglio intrusioni, non so che idee ti vengano, io lì ci vado per dormire e basta e guai a chi sposta le mie vecchie bambole dalla sovracoperta! Ci sono tanti ambienti in una casa, ultimamente il piano per il ferro da stiro mi sta dando molte soddisfazioni ma forse la settimana prossima sarà per il lavabo sul lastrico solare, insomma tutto fuorché la noia e di quella ne portate a secchiate con le vostre liti di calcio. Vedete che avete fatto scappare quell'ochetta tedesca che stavo per convincere? Siete degli omacci brutali e grossolani, per una volta che avevo trovato una con la testolina più vuota della mia eccomi di nuovo sola senza pietre di paragone! E a parte te Pollock, che mi spregi, è rimasto solo quello grinzito di Vicchio che non ci si fa nemmeno le renette caramellate! E poi sarebbe un sito di gastronomia, santissima pazienza!

    RispondiElimina
  24. Susan cara, gli ambienti che ruotano intorno al calcio sono dei noti ricettacoli di rudezza. Il mio blog invece, vuole sdoganare questo cliché, dando un taglio diverso e più morbido. Queste tue rimostranze sono come una pugnalata al cuore. Dopo un esame di coscienza doloroso, ho deciso di inserire nella mia cucina un corso settimanale di nyotaimori, che come tu ben saprai, è il modo di mangiare il sushi su una donna nuda. Per farmi perdonare della ruvidezza d’insieme che hai dovuto sopportare, ritengo doveroso, che prima di contattare qualsiasi altra, possa essere offerto a te il ruolo della donna mangiatoia.

    RispondiElimina
  25. Un saluto a tutta la banda! Al mi ha avvertito stamani dell'alternativa pacifica che Pollock fornisce alle nostre risse, ne ha cominciata giusto ora una con me su Fiorentina.it e non capisco perché ma vedo che anche qui si sta dando da fare col grande Jordan. Di che devo parlarvi? Indovinate un po' visto il blog? Del prosecco che ho tirato quest'anno, sono passato all'extra-dry (un'idea del mio contadino) sempre Charmat ma con più quota di Glera. Non so Pollock se bevesti di quelle bottiglie che inviai a Stefano (un saluto anche lui se segue il tuo blog) ma potresti fare il confronto, gli amici qui dicono che è anche migliore di prima, io dico che fa come Jojo sempre più forte! Vedo che anche qui ci sono delle guerriere che vi tengono testa (quella Susan vi piglia per il naso, ho la vaga impressione...). Auguri di buone feste, da domani per me nel mio Cilento.
    Eduardo Conegliano

    RispondiElimina
  26. Un saluto al fumantino Eduardo senza tanti preamboli, secco, anzi prosecco, il delizioso charmat è ideale anche come aperitvo e per assonanza mi fa pensare a Saint Tropez e alla charmant Brigitte Bardot, che non c'entra niente ma che è un immagine che ci coccola un po' alla fine di una giornata di lavoro. L'extra-dry è ideale anche a tutto pasto, e se Eduardo non si inalbera come un qualsiasi pioppo o castagno, provo a consigliare in alternativa anche un Franciacorta. Nel palinsesto televisivo della serata invece, vi segnalo "Chocolat", un film con Juliette Binoche ambientato in Francia alla fine deglia anni cinquanta.

    RispondiElimina
  27. Qui niente risse Eduardo, qui e un si letica e si ride anche a costo di fassi da' di storti, perchè nemmeno e viola e devan riuscire a facci piangere. Ora una la m'ha dato di ringrinzito senza avemmi ma' visto nemmen da lontano, peggio pe' lei, e fo' come i' leone della barzelletta, e la cancello. I'prosecco però un lo cancello o quando tu vieni a Firenze che si fa uno scambio culturale?

    RispondiElimina
  28. Se poi ti servisse una mezza serqua d'ova 'n quarche ricetta e la gente la un sapesse icche vor dire, digli che sono e' go' che l'ha preso Frey a Napoli ier sera. Se c'era lui caro lei...

    RispondiElimina
  29. Ah ah Jordan, pensa un po’ se con quella mezza serqua d’ova si facesse un bello zabaione, tornerebbe a parare anche Boranga.

    RispondiElimina
  30. Lui un ce n'ha bisogno, e para ancora a 69 anni in seconda categoria, e ci fecero anche un servizio in TV. Grande Lambertone, farmacista (nel senso che era laureato, nessuna malignità, è persona serissima) salutista, fissato del fisico, ma si vede! Lo zabaione e gli ci vorrebbe a parecchi de' nostri, ma pe' 'ndovena come a Cannavaro!
    PS, con questo s'è battuto il record dei posts, 30, comprimenti!

    RispondiElimina
  31. Grazie Jordan, apprezzo il tuo modo di stare in spiaggia, e sono contento di essere diventato il luogo delle tue ferie, non oso dire il tuo paradiso fiscale per non scatenarti addosso Equitalia.

    RispondiElimina
  32. Ci mancherebbe che mi facessero pagar le tasse anche 'ndo lavoro gratisse! Per me son ferie ormai quasi dappertutto, ma un n'è mica segno tanto bono...

    RispondiElimina
  33. Oh bellini, con questo patapin e patapan attro che record di posts, vu' potreste battere feisbuc!

    RispondiElimina
  34. Io e Jordan infatti s’è cominciato sotto la metropolitana di Milano a fare i’ gioco delle tre carte, ora ci manca qualcuno che fa finta di giocare per attirare i polli, tu ci comoderesti te Pippobaccello, che sei dei nostri?

    RispondiElimina
  35. Ovvia, ho trovato lavoro anch'io! Come mi devo vestire?

    RispondiElimina
  36. Basta che un tu ti metti il cappuccio sennò ti scambiano per Kharja che va prendere il treno di nascosto.

    RispondiElimina
  37. Pioveeee ...
    M'hanno belle beccato a raccattare amici sotto al David, ma non quello di Michelangelo :-D

    RispondiElimina
  38. Jordan c'è la Madama, via! Ci si ritrova da i' trippaio a i' porcellino.

    RispondiElimina
  39. Ognun per se!

    RispondiElimina
  40. Ciao Pollock,
    sono Venetoviola ma quello vero. I post sopra riportati non sono miei. Sono arrivato nel tuo blog perchè qualcuno su Fiorentina.it diceva di cercare il tuo blog. L'ho fatto (magie di google anche per un caprone cibernetico come me) e mi sono messo a leggere. Ho visto Jordan, la Franca, Andrea e poi, colpo al cuore,....mi son visto....solo che non sono io. Qualcuno fa il burlone. Vedi Jordan, non ti perseguito anche qua......

    RispondiElimina
  41. e m'ero 'ncantato a una vetrina. Meno male che correan dreo a voi! e son qui co' un panino co' i lampredotto 'n mano, ma voi e un vu' ci siee miha. O v'hanno beccao o vu' mi pigliate di pe' le mele.

    RispondiElimina
  42. Decisamente m'avete preso pe' le mele. Comunque io ho mangiato il panino, bono! Ciaoccari

    RispondiElimina