.

.

venerdì 23 dicembre 2011

Il Gilardino dei Finzi-Contini

Il Gila è triste, le sue stagioni del declino fiorentino ricordano sempre di più il film di Vittorio De Sica, così tanto, che ha ormai mercato solo al Carnevale di Viareggio come Pierrot. Il giocatore infatti,  ha già preso accordi con il body artist di Vargas, per farsi tatuare una lacrima permanente sotto l’occhio. Come permanenti del resto rimangono i suoi lunghi digiuni al gol e al sorriso, intervallati di tanto in tanto da brodini vegetali tiepidi. Perché lui, a differenza di Pannella, i digiuni li fa sul serio, e lo sappiamo bene noi tifosi che lo vediamo in campo smunto come Fassino. Nell’ambiente si vocifera che l’intermittenza al gol sia dovuta a Equitalia, che gli avrebbe rateizzato il bottino dei gol nell’ambito della manovra Monti, e per questo, anche l’esultanza gli rimane strozzata come un ernia. Sta di fatto, che adesso è chiaro come mai volesse fuggire nel paradiso fiscale di Genova, lo stesso nel quale ha cercato di scappare invano anche Cristiano Doni passando dal garage. E da dove, una volta depositate le proprie frustrazioni, se ne è andato Alberto Malesani. Tornando a noi, sembra però che il fenomeno sia molto più ampio e riguardi in generale tutti gli uomini di Prandelli. Marchionni sembra allenarsi alle Malvinas, Felipe, dopo aver cambiato diciotto cognomi, è tornato ad essere un anonimo, Frey si è dato al tennis, e a Napoli ha esordito sull’erba dove sempre più spesso si sdraia a raccattare la palla nella rete. Poi ci sono Santana e Donadel, acquistati da De Laurentis come comparse per il cinepanettone, mentre Mutu e Comotto contribuiscono alla retrocessione del Cesena in campo, e alla retrocessione del rating finanziario del presidente Campedelli che paga gli stipendi. Infine Vargas, che da quando ha perso le pasticchine della mamma di Mutu, ingrassa come il fegato dell’oca destinato al foie gras. I Maya avevano previsto la fine del mondo, ma non la maledizione del faraone Prandelli, faraone nel senso di maschio delle faraone che girano felici nella campagna di Orzinuovi. Sinisa ha già scontato questa maledizione, mentre Rossi, dopo la maledizione di Zamparini non ha più paura di nessuno.

53 commenti:

  1. Salto di qualità! Pollock, nomen omen, da un senso grafico al suo blog, e si candida alla classifica annuale dei siti più trendy. Trendy e dandy, come il Gila della foto, che ormai pare più Baudelaire, sfinito dall'assenzio (di gol) che il vecchio violinista dell'area.

    RispondiElimina
  2. Zemanviola
    Di passaggio solo per fare tanti Auguri di cuore a tutti quanti, ho potuto intravedere la nuova vita di Pollock, ho pure cercato di scrivergli qualcosa ma evidentemente i tentacoli di Fi.it arrivano ovunque. Anch'io, nel mio piccolo, ho trovato finalmente la mia identità su "Pianeta Bianconero" (mi firmo "Sostiene DE CEGLIE"), mi sono presentato e descritto come un Lippi-Dipendente (lo chiamo il Santone di Viareggio), odio naturalmente tutto ciò che è Zemaniano, Spalletti lo dipingo come un fallito costretto ad emigrare per vivere ma, e questo è il bello, in quel sito NON ESISTE la censura, pensa che puoi scrivere juve tutte le volte che vuoi e nessuno si sogna di censurarti!! E’ o non è incredibile??? L'unico, si fa per dire, scontro, l'ho avuto quando mi son sognato di parlar male dei "fratellini ping pong", l'avessi mai fatto, mi son saltati addosso in mille per farmi capire che assolutamente quelli devono restare a Firenze per almeno altri cent'anni. Uno addirittura mi ha apostrofato come Viola di m... Ma ci pensate? per il resto tutto il mondo è paese, da voi si discute sulla bravura di Montolivo, qui qualcuno vorrebbe assegnare le chiavi della città a Krasic. Da voi c'è un veggente da Monterrey che è convinto da anni di arrivare quinto, qui scrive uno da Montepulciano che è convinto quest'anno si retroceda di brutto (parlo di juve s'intende).Poi? Ah si,c'è una Setta Adoratori che rivorrebbe Rinone Marchesi (media punti 2.00000003). A proposito, pare che qualche focoso sostenitore del Napoli stia cercando chi ha messo in giro la voce che Mazzarri ha "spiato" Prandelli. Direte che ora avete altri problemi, coi cloni impazziti, ma ve la siete cercata, ci manca Barry e siete al completo con le ritorsioni e non ti fa bene Jordan pronunciare invano il nome dello statista unico, se ti vanno bene le tasse sulla benzina ti va bene Munari se ti va bene Munari ti va bene il centro sportivo all’Incisa se ti va bene questo ti va bene il crostino di beccacce perché nelle interiora c’è quello che vi piace da dieci anni. Con la cucina ci provo a mia volta con un piatto piacentino di pochissima spesa, la Polenta con Ciccioli (“Puleinta e Grasèi”), piatto umile, nutriente e appagante, astenersi quindi miliardari spendaccioni nel business delle scarpe. E’ indispensabile usare una polenta molto densa ottenuta versando la farina gialla nell’acqua portata ad ebollizione, già salata in precedenza, continuare a mescolare sempre in senso orario per circa 45 minuti. A parte va preparato, a fuoco lento, un soffritto fatto con lo strutto e con cipolle tritate: tagliare a pezzi in modo grossolani i ciccioli e versarli nel soffritto, dopo circa sette otto minuti si può mescolare il tutto con la polenta e gustare . Inoltre, la polenta che avanza si può gustare anche il giorno dopo, tagliata a fette di circa un paio di centimetri, abbrustolita sulla brace o fatta friggere in una padella unta di strutto, sarà comunque ancora una ottima portata da servire sulla vostra tavola. Gli ingredienti sono 500gr. di farina gialla, 200gr. di ciccioli teneri 40gr. di strutto, 1 cipolla, sale. Sopra beveteci del Gutturnio classico tranquillo di almeno sei anni e avrete fatto la cosa giusta per le feste. Azzalut!

    RispondiElimina
  3. Chiarificatore

    Tra gli orfani di Prandelli hai dimenticato i quattro coi piedi a roncola ( con quelli, in cucina che ci vuoi fare, uno stinco?) che continuano impunemente a fare i titolari nella nostra difesa.Per il futuro di Rossi sono persino più pericolosi di Zamparini. Se ne sarà accorto il nostro?

    RispondiElimina
  4. A proposito di parte grafica non è nulla ancora, perché tra un po’, per evitare il disorientamento da Alzehimer del Fregoli, obbligherò anche voi a inserire la foto, si, ma la vostra però, dopo avervi costretto a poggiare l’indice sull’apposito lettore biometrico che vi apparirà sulla destra. La qualità del commento del Berna, da una parte mi fa un enorme piacere perché qualifica il blog, ma dall’altra mi fa contorcere dall’invidia

    RispondiElimina
  5. S.Schwarz

    Dopo i brodi di ieri vedo che oggi si parla di molluschi (con tanto di foto). Ciò mi ricorda che per il cenone della Vigilia mi aspetta un'ottimo seppione ripieno su vellutata di ceci.
    Ma parlando di cucina di mare di norma preferisco i crostacei, e spero proprio che nel mese di gennaio "er cornacchia", lo chef di Casa Fiorentina, si convinca a comprarne due o tre. E di quelli con il carapace particolarmente duro.

    Auguri a tutti.

    RispondiElimina
  6. Un grandissimo Zeman oppure una grandissima interpretazione da parte di chi eventualmente lo sta imitando. Perché i sapori sono gli stessi, e in più lo avrebbe persino migliorato regalandoci fiumi di parole, come direbbero i Jalisse, mentre sul sito dei siti ha sempre dimostrato la stitichezza tipica di chi abusa dei crostini di beccaccia. E poi la rivelazione Schwarz, che oggi posso dire colpevolmente, non avevo bene inquadrato nella mia lunga militanza su Fi.it

    RispondiElimina
  7. Chiarificatore

    So che stai scherzando Pollock, in ogni caso sull'autenticità dello Zeman di cui sopra garantisce il contenuto no? A proposito caro Zemanone, un augurio sincero di Buon Natale persino (eh,eh,eh) da parte mia.Te li ho già fatti anche su Fi.It. e come il poeta, non mi hai degnato di una risposta, ma vi voglio troppo bene e vi perdono.Per quanto riguarda il tuo giochino, sappi che l'abbiamo inventato a Genova negli anni settanta, con un gruppo di amici sampdoriani andavamo mascherati da tifosi genoani ( nostri comuni "nemici") in gradinata nord a Marassi, col Genoa in B, per insultare insieme a loro gli allora presidenti prima Fossati e poi Spinelli (chiamato il Fossati bis). Uno sballo!

    RispondiElimina
  8. SOPRAVVISSUTO, Padova
    Pazienti ricerche mattutine, per fortuna ad azienda chiusa, consentono di dirvi che a) la ricetta di MarcoSiena è attendibile (link http://www.lamiaterradisiena.it/Ricette/cucina%20senese.htm), cacca inclusa, b) non esiste nessuna Susan Derrick registrata su Fi.it. Quindi ci sono conclusioni confortanti da un lato meno dall'altro, MarcoSiena esiste, Brugnolo non esiste. Però MarcoSiena potrebbe esistere da pigliatore per il naso e non essere MarcoSiena, Brugnolo fingere di non esistere pure per pigliar per il naso ma essere il vero Brugnolo. Essere o non essere, questo non è più il problema... Per ora me non mi hanno clonato su questo sito, certifico, ma come il Chiari annaspo in un'autoconvalida che ormai non può più essere sufficiente. Maledetti (maledetto!)!

    RispondiElimina
  9. Un altro commento stratosferico quello del Sopravvisuto, devo dire che il laboratorio di cucina e di creatività che ho messo su, mi sta dando delle grandi soddisfazioni. Io, il crostino di beccaccia l'ho pestato, non per la rabbia, ma solo perché dice che pestare la cacca porta bene, oh vediamo!

    RispondiElimina
  10. Per quanto mi riguarda Pippobaccelleggio da sempre, sul sito dei siti, dal quale mi sono allontanato per noia, ed altrove. Qui, al momento, la sola Susan, che anch'io non trovo su fi.it, ha dubitato della mia esistenza reale, neanche fossi l'Indiscreto!

    RispondiElimina
  11. Dal laboratorio di Pollock ecco i crostini di "beccacca"

    RispondiElimina
  12. Chiarificatore

    Scusa Zeman, ho visto che su fi.it. me li hai appena contraccambiati. A presto vecchio mio!

    RispondiElimina
  13. MANUALE DEL PASTICHE di Susan Derrick (prima parte)

    Giorgio: tono posato e reticente (il segreto della Sfinge), Sicilia qua Sicilia là, ricette del kaiser.
    Brugnolo: tono entusiasta da ragazzino, ammicchi e gomitatine, non concludere niente ma vivacemente.
    Aldo: sussiego da due soldi, grandi arcate sul nulla, la gentile signora, ungulati, la panza di Corvino, la bufala incaica, Gasbarroni adesso vale 27 milioni si poteva prendere noi per 2, il jazz io e Armstrong come due fratelli, tutti incompetenti, mai tirato un calcio a un pallone ma non è importante un critico non deve avere scritto Guerra e Pace.
    Zemanviola: parole e concetti sottosopra, come cazzo pare a voi che così riesce meglio, i Della Valle hanno messo la bomba alle torri gemelle, il sangue non è acqua, Silvio cammina sulle acque, il Laureato io so però che con lui si vinceva, ironia fasulla (da spalleggiatore) sulla sda, insulti al Chiarificatore sotto copertura.
    MarcoSiena: più lento di Montolivo, Solone che dà i voti al mondo, periodi chiari e complessi ma montagna che partorisce topolino, lo capì subito Scacco non c’è società, Prandelli, piano coi giovani.
    Claudia: Riccardo, so ma non posso dir nulla, la B ve la meritate, anche Magda, smettete di offendere, ha ragione Traversi, sono tedesca.
    Eduardo: il prosecco, Jojo, il Cilento, difesa del meridione, tono sovreccitato ma simpatico, sono d’accordo con (oppure ha detto benissimo, ha detto tutto, il post bellissimo di, mi richiamo a quanto ha scritto).
    Magda: ungulati, offendere ma fare lei l’offesa, brevità scoordinata, accenti come vengono vengono, zia no conoscente no marito compagno di scuola del padre di Riccardo in attesa della prossima, censurate me non chi offende Riccardo, lo dico al padre di Riccardo ve la vedete con lui, Bordighera ma nel gioco del monopoli.
    Chiarificatore: eheheheheh, aneddoti sulla Liguria, pacche sulla spalle ai nemici, tono ridanciano ma incazzarsi come una jena se contraddetto, Romizi, difensori che sappiano giocare la palla, la Cantera.
    Etruskolo: dolce Nuvola, ciaoccaro, periodi brevi come alle elementari, le scommesse, tre puntini.
    Gufolino: i funghi, sono malato, l’operazione, la cena Pollock può testimoniarlo, io non sono il Dubbio.

    RispondiElimina
  14. Aspetto la seconda parte per decidere se ne prendo una scodella o la rimando in cucina

    RispondiElimina
  15. Susan, il nostro è un amore che non può essere più arginato, facciamoci del male su un letto di crostoni di cavolo nero. E poi, invece della solita sigaretta, una bella fettunta.

    RispondiElimina
  16. Chiarificatore

    Io so chi è Susan, e so che lo sa che lo so, e voi?

    RispondiElimina
  17. Chiarificatore, non ci togliere il piacere di immaginarla, con il suo stile misto tra la dominatrice e la femminista potrebbe essere chiunque, ovunque, cosunque ...

    RispondiElimina
  18. E’ vero quello che dice il Berna, se venisse fuori che è una commercialista di Prato mi crolla subito la libidine.

    RispondiElimina
  19. Peggio se fosse UN commercialista!

    RispondiElimina
  20. Non c'è problemi, ho una foto di Marrazzo con dedica.

    RispondiElimina
  21. MANUALE DEL PASTICHE di Susan Derrick (seconda parte - continua)

    Jordan: espressioni e proverbi di Firenze che però a Firenze non ha mai sentito nessuno, l’orto di Vicchio, il Brasile, tre frasi in portoghese dal dizionarietto tascabile comprato all’aeroporto, equilibrio nei giudizi cioè ha sempre ragione lui, Prandelli me l’avete fatto diventare antipatico voi Sinisa non che mi piacesse ma non aveva tutte le colpe Rossi attenti non facciamone un santo o un capro espiatorio, sta coi frati e zappa l’orto, ricordi di guerra quand’era negli allievi viola e catturò da solo Rommel e tutta la fanteria corazzata tedesca.
    Don Diego de la Vega: previsioni, aggiustamento delle previsioni, la colpa perché le previsioni non si sono avverate, Magic Raven, le citazioni che non c’incastrano nulla giusto per fare il ganzo, viaggia qui viaggia là, tre mogli la barista la portinaia la parrucchiera e le pugnette.
    Barry Bonds: il fenomeno di Vicchio, il professorino, sono solo tre o quattro, insulti, società di incompetenti, insulti, i fatturati, insulti, perché con Prandelli, insulti, rovesciare in falso quanto era vero prima con faccia di bronzo, insulti, voi vi perdete nelle analisi delle partite e del gesto tecnico ma il problema è a monte, insulti, fine delle trasmissioni monoscopio insulto fisso (uuuuuuuhhhhhh!).
    Locke: società assente, serbo nullità, io lo dico da due anni (anche come Canterbury, Conte Mascetti, Dr. House, Piero Isolotto, Alespada, Criviola, Il Fiasco, Negus, Rupert Murdoch, Unicopirata, Mascherina, Sfiammamihailovic, Pippo da Siena, Rex, Marco Fi, Sandro, Roberto, Gianluca Modena, Nassimiliano Novoli, Filippo Fi), di calcio capisci il giusto, fate ridere, se non ci arrivi non ci posso far niente, bisogna cambiare, fra Frey e Boruc è come mangiare e stare a vedere, ero a Cagliari nell’82 all’ultima giornata, i Pink Floyd.

    RispondiElimina
  22. Chiari se Zemanviola è quello che ha scritto il secondo post son pronto a tagliarmele col mestolo (tanto con 2,54 cm che me ne fo?). Tu invece ho paura che sei vero, davvero. Ma un sarà mica un clone anche Pollock che ci ha presi tutti per le mele? No, almeno gli articoli li scrive lui, inimitabile, per questo lo perdono.

    RispondiElimina
  23. Chiarificatore

    Vi do un aiutino su Susan, ma che sia la prima e l'ultima volta.Il suo vero nick finisce con la lettera a, ma non è Susanna, nè Nuvola, nè Magda, nè Claudia e neppure Cordelia. Eh,eh,eh,eh,eh,eh,eh.

    RispondiElimina
  24. Chiarificatore

    Fai sempre il merlo che da del nero al corvo quando ti rivolgi a me eh Jordan? Non hai riconosciuto Zeman? Impossibile.

    RispondiElimina
  25. Vorrei tanto che Susan fosse Deyna, ma chiunque sia, è stato comunque un dessert che tampona magnificamente il lampredotto mangiato a Porta Romana con l’amico dell’Indiscreto

    RispondiElimina
  26. Chiari ma te tu hai la fissazione degli uccelli! Il fatto è che abbiamo un clonatore copiatore che ha fatto un copia-incolla di un post di Zeman su fi.it e ci ha aggiunto una ricetta della polenta co' ciccioli che la c'entra come e cavoli a merenda. Con questo spero di essimi sarvato gli organi (ancora) fondamentali. O poeta Deyna e finisce con l'"a" ma un n'è mica una donna (ma neanche Susan).

    RispondiElimina
  27. Chiaro Chiari, non ti ho fatto ancora gli auguri, perché come già ho detto mentre te ti distraevi con il profumo di cannella che emana Susan mentre ondeggia come un peschereccio dell’Adriatico, qui non siamo a scuola che si è belle e fatto festa e si rientra dopo la befana. Bisogna stare sul pezzo fino alla fine, e quando sarà il momento li farò a te come a tutti.

    RispondiElimina
  28. MANUALE DEL PASTICHE di Susan Derrick (terza parte - continua)

    Deyna: citare quattordicimila giocatori paraguaiani e nessuno bono per il prossimo mercato, Capitan Passata la De Pin e l’ombrellino di riso (altre quattordicimila volte), non era rigore l’ho rivisto tre volte al rallentatore Jordan, la Bardot era una racchia la Belen è da buttare deve ancora nascere quella bona e intanto mi consumo in seghe, le pagelle Montolivo 4, io non ho mai detto che se però rileggi il mio post in quel senso allora va bene.
    Venetoviola: Ed cerca di ragionare per una volta, la Catalogna, i romanzi fantasy, parole maiuscole a capocchia credendo di rafforzare il discorso (Dimmi QUANDO tu verrai dimmi quando quando quando; La lontananza SAI è come il vento; Un cuore matto, matto DA legare ecc.), uscire di testa se s'insinua che Prandelli ha un capello bianco o un’unghia rotta, quattro anni e mezzo di trionfi, serbo incompetente totale, forza viola, Jordan ti sei coperto di ridicolo.
    Ludwig Zaller: Ginevra a Ema, sbagliare tutte le citazioni, non conoscere un solo giocatore che non giochi nella Fiorentina, Prandelli affettato misto, Prandelli al pomodoro, Prandelli con la purea, Prandelli alla panna, caffè corretto con Prandelli, nessun ricordo prima di Prandelli nessuno dopo adesso però riparte l’infallibilità, serbo da cacciare prima che arrivasse, l’ho sempre detto io che il 4-4-2 ma se permettete sono io il primo ad aver parlato di difesa a 3 va benissimo il 4-3-3 l’ho detto per primo ma con gli esterni che si sacrificano, Cerci giocatore da terza serie, non dimenticare supponenza continua e battute che fanno ridere solo lui.
    Nuvola Viola: tutti a Parma per la cena di pace il 30 febbraio, cin cin, Cocuzzo Calabro Caputo patetico (deve schiattare in mezzo ad atroci tormenti ma anche l’ergastolo al limite può andare), Deyna fai avere alla redazione la tua mail ho una cosa importante da dirti, società ridicola via gli usurpatori povera Firenze mia, Tragic Raven un DS che da due anni non ne azzecca una, Behrami suuuuuuda oh come suuuuuuda ve ne accorgerete quando Montolivo non ci sarà più, aaaahhhh la caponata di Giorgio, Traversi post sublime grazie ma non si perda con questi cafoni.

    RispondiElimina
  29. Alla terza scodella devo suggerire a Pollock di surgelare il tutto e metterlo in uno scomparto del freezer. Primo o poi lo potrai rimettere in tavola. Susan, dominatrice, femminista e iconoclasta!

    RispondiElimina
  30. O Susanna Derriche e tu ti se' fatto un monte d'amici! guarda che a i' fiorentino medio e gni piace un monte piglia' tutti di pe' icc..o ma e un gli potrebbe piace' di meno d'essici pigliato. E un lo trova spiritoso. Dattici una regolata.
    Nevrastenix

    RispondiElimina
  31. Mrs. Susan Derrick**********************
    Permalosone di un Jordan, e io sciocchina che mi abbevero alla tua fonte di sapienza da così tanto tempo! Che se l’altra non zampillasse più che importa, il fascino di un uomo è tutto nella mente, si sa bene. Via, siccome l’ospite di casa è stato poi così gentile con me ripropongo il post, ovviamente senza il link che lui mi aveva censurato (ma certo che sono registrata su Fi.it! Brugnolo non sbagliava, simpatici imbranati!) e col manuale continuerò quando avrò tempo – quante voci mancano ancora!

    Che incertezza di tono, signor Pollock, che approccio da non so che pesci prendere e icche la vorrà quella! Da lei mi aspettavo meglio ma a volte è questo che la frega, lei come tanti fiorentini, vogliono fare gli spiritosi gli si risponde sulla falsariga e quelli si scuriscono o restano a metà come allocchi. Ma via, bisogna pur nascere da qualche parte e lei è nato dove in fondo sono nata io, oltr'Arno, solo che io non ho coachmen fra gli antenati in Sussex e mi dispiace, sa, una bella foto d'epoca di tilbury di trisnonno mi manca, vicino a quella del suo sosia di cui le ho parlato (ma è sicuro sicuro che sua nonna un pensierino inquieto, fuori dalle mura domestiche, non l'ha mai avuto, perchè la somiglianza è tanta, tanta, tanta!).

    RispondiElimina
  32. Chiarificatore

    O Jordan come posso avercela con gli uccelli se nella mia metafora, e non solo, gli uccelli siamo noi! Vabbè, ve ne do un altro di aiutino su Susan ( che state cercando disperatamente), ma questa volta è veramente l'ultimo. Iniza con la d che, sia chiaro, non sta per donna. p.s. Cordelia non poteva esserlo anche pèrchè la nostra Cordelia finisce con la o.

    RispondiElimina
  33. E gli zampilla, gli zampilla, la un si preoccupi, e i mi'amico nevrastenix e gli ha detto quello che la scrive lei qui sopra (o che copia?) su' fiorentini e noi, io e lui, e siam fiorentini puro-sangue. A Rio e direbbero "da gema" (e questo su' dizionaretti de' turisti la un lo trova). Tra parentesi, Brugnolo e un lo sa se sbagliava o no perchè e un gli è nemmen passato nell'anticamera di' cervello di andare a cercalla su fi.it. La mi stia bene e tanti auguri anche a lei o a chi per lei.

    RispondiElimina
  34. Mrs. Susan Derrick****************
    Non mi dire, Jordan caro, non mi dire! Dunque Brugnolo non mi aveva cercata! O che mistero è questo? Ma... aveva scritto... O che vuoi dire, che non era Brugnolo? Ma che cose strane avvengono su questo sito, anche il miracolo delle acque che tu mi dici e che mi fa piacere per te perché ti rende ancora più interessante. Sul dizionarietto te la pigli troppo, l'ho buttata là, che vuoi che ne sappia io con la mia testolina che insieme alla Claudia e alla Magda anche se facessimo un corso intensivo a Palo Alto al massimo ci verrebbe una rotondità ma imparare neanche un po'. Ricambio auguroni, smack smack smack sei il mio giuggiolone!

    RispondiElimina
  35. Mia cara Susan ti ho già confessato passione dirompente, che mal si sposa con la fotografia fuori fuoco che mi hai scattato. Probabilmente mi sono mosso, e quindi mi rimetto in posa, perché sono assolutamente entusiasta della tua falsariga, cosi tanto, che per l'ultimo dell'anno invece del gessato mi metterò appunto un falsariga di velluto del Visconte di Modrone. Confesso, assolutamente immobile, augurandomi che la tua manò non tremi dall'emozione mentre mi scatti la foto, che tu per il mio blog sei un valore aggiunto, un cammeo e allo stesso tempo un Cameo, che come ben saprai produce torte e dessert. Vorrei cospargermi di glassa ai tuoi piedi, e nel frattempo pulirti le decolletè di Chanel. Il tuo pastiche ha il sapore di Raymond Queneau.

    RispondiElimina
  36. Zaphodb

    Che dire, risplende qui in tutta la sua potenza ciò che in nuce di là solo si intuiva, soffocato dal frastuono delle armi e dal bivacco di manipoli.
    Non sono alla vostra altezza, mi affaccerò timido ed assai divertito ogni tanto, chef permettendo.

    Buone Feste a tutti

    RispondiElimina
  37. Se non sei all'altezza Zap, vorrà dire che si abbasserà la linea difensiva, per innescare ripartenze devastanti e pietanze succulente. Scusa lo storpiamento del nick ma non sono all'altezza di pronunciarlo. Lo chef è onorato di servirti un piatto di benvenuto.

    RispondiElimina
  38. Franco48

    Non se ne abbiano a male i confratelli viola presi di mira, ma il pastiche di Susan è fantastico, puro godimento. Per farmi perdonare offro idealmente un buon bicchiere di Montepulciano d'Abruzzo e uno spicchio di pecorino di Farindola. A proposito di "prodotti" della mia terra vi trascrivo le prime righe di un libro delizioso ed in tono con lo spirito del blog. Oddio, lui era americano, ma i genitori erano abruzzesi emigrati.

    "Una sera me ne stavo a sedere sul letto della mia stanza d'albergo, a Bunker Hill, nel cuore di Los Angeles. Era un momento importante della mia vita; dovevo prendere una decisione nei confronti dell'albergo. O pagavo o me ne andavo: così diceva il biglietto che la padrona mi aveva infilato sotto la porta. Era un bel problema, degno della massima attenzione. Lo risolsi spegnendo la luce e andandomene a letto." - Chiedi alla polvere - John Fante

    RispondiElimina
  39. "Aspetta primavera, Bandini" è il mio unico incontro con Fante, ma il desiderio delle terme ben si sposa con i sapori di un buon libro, e nel tepidario potrei chiedere alla polvere di posarsi un po'più in la. Il pecorino di Farindola a quest'ora è un invito a nutrire la mia passione per i formaggi. A Firenze caro Franco, un tempo c'era l'Emporio Duilio 48, ecco cosa mi hai riportato alla mente, un'altro dei negozi che ormai sono spariti. Pecorino di Farindola a tutti.

    RispondiElimina
  40. MANUALE DEL PASTICHE di Susan Derrick (quarta parte - continua)

    Tocca l’Albicocca: faccio tutte le trasferte un panino in tutto il giorno state comodi in poltrona ma a farsi il mazzo siamo noi, sarà anche come dici Barry ma io so che, è chiaro che con questa amministrazione, l’Africa la moglie che non lo fa cenare con gli amici lotta al fair-play e alla tessera del tifoso la spranga chiodata al cioccolato nel taschino, con Prandelli fin che c’era lui ora io sto con la Fiorentina, stile casual finto più grezzo del vero a scuola mi bocciavano espulso da tutte le scuole del Regno eh quante ne ho combinate ragazzi, heil ma sottotraccia, questi signorini strapagati non danno l’anima in campo rincorrerli Viale dei Mille populismo rabbia trattenuta pugni in tasca tipo capo minatori in cravatta ripulito che va a discutere col padrone che gli sbuffa il sigaro in faccia.
    Massi74: Corvino è incredibile ne ha fatte più della grandine è incredibile un giocatore come Donadel lasciato andar via ma fino a sei mesi fa Donadel per lui brocco è incredibile Hable Mazuch Savio Da Costa Felipe è incredibile passivo di 734 milioni per fare la fine che stiamo facendo è incredibile solo Drago e Don Diego sembrano non capire è incredibile Jovetic lo conoscevano tutti erano buoni tutti a prenderlo Nastasic deve dimostrare Salifu deve dimostrare è incredibile Cassani è sempre rotto e poi chi è Romulo è incredibile Aldo abbi il coraggio di dire che se li mette in tasca tu le cose le sai meglio di noi è incredibile (che esista uno così all’Elba).
    California Viola: non conoscere tassativamente un solo giocatore della Fiorentina non parlare delle partite non vedere le partite, coi Della Valle nono posto di media i fratellini gli scarpari il centro sportivo all’Incisa ci vogliono solo guadagnare li compriamo tutti rotti cenavano con Moggi e Pairetto poi vogliono fare i moralizzatori, parlare spesso del fuso orario perché non si pensi che scriva da Piazza Tanucci, prima delle partite portare sfiga dopo le partite godere se si è perso sennò meritavamo comunque di perdere culo arbitro contro gli avversari e poi dove vogliamo andare con presidenti questi tifosi dell’Inter, Clemente Mastella il Colosseo Jordan nel libro paga.

    RispondiElimina
  41. E allora seguita, poi un ti vo' più bene neanche i'gatto! e son (siam) permalosi più di quelli di Casette d'Ete!

    RispondiElimina
  42. D....a? Durlindana, Dagoberta, Ditiramba, Deyna no, un ci credo nemmen se lo vedo, Drusilla, Boh? Chiari ma che se' sicuro di non cerca' di pigliacci pe' le rotonde chiappe anche te? Cordelia poi che finisce con l' "o", ma in quale arfabeto, quello cirilliho? Jordanne gli è sicuro 'nvece che Susanne e cominci co' i' "p" e finisca co' i "k" o va' a levaglielo te da i'capo, quando e piglia una fissazione forbici fino 'n fondo! Meno male che ora e dorme e gli ho preso i'trespolo così e mi ci diverto un po' anch'io. Bonanotte dall'uniho crone co' i bollino DOC, Nevrastenix! O sortie anche voi da' nascondigli e mi sembra di fa' Blade Runner 2.

    RispondiElimina
  43. Domani è vigilia, ma non si gioca. In compenso non si mangia la carne. Legumi e aringa è il mangiare povero che vi consiglio vista anche la classifica. Se andate a fare la spesa troverete un gran casino, ma se ancora non l'avete fatto, non potrete far altro che trovare un gran casino. Ricordatevi l'euro per il carrello.

    RispondiElimina
  44. Mrs. Susan Derrick*****************
    Caro Pollock il tuo ultimo post è bellissimo, come l'amico di mio nonno Archibald tu hai "il dono". E sei un uomo buono. Ci raccogliamo, come ci inviti a fare, noi che crediamo in quello in cui anche tu credi. Buon Natale, cari! La vostra Susan per sempre, un bacio e un addio.

    RispondiElimina
  45. L'addio Susan, sarebbe insopportabile come un gol di Pippo Inzaghi, l'amico di tuo nonno Archibald invece, ho paura che sia Pippo. Se ci lasci chiudo il blog.

    RispondiElimina
  46. Chiarificatore

    Misterioso anonimo non tentare di strapparmi altri aiutini. Vi ho dato la prima e l'ultima lettera,il resto sta a voi.Fate alla svelta perchè vedo che potrebbe capitare che Susan, in allarme per gli indizi che vi sto dando, non ci visiti più in quella veste. In altre vesti tornerà ne sono certo. Per capire la vera o finale di Cornelia bisogna conoscere un po' di storia di fi.it. Buonanotte a tutti.

    RispondiElimina
  47. La Susan che amo di più è quella senza vesti.

    RispondiElimina
  48. Tu sei i'solito porco anche la vigilia di Natale! E un si riceve che santini e musichine a i'miele d'eucalipto e te tu vieni con le donne gnude! Oddio, miha che le mi facciano schifo, dipende chi. O Chiari falla finita se tu sai chi l'è dillo se no pazienza, stanotte e ci dormo lo stesso perchè se no Babbo Natale e un mi porta nulla.

    RispondiElimina
  49. Sarò anche un porco ma per chi scrivo? C'è il post nuovo, lo vorrai almeno degnare di uno sguardo distratto tra un cappone e uno zampone? E comunque, IO, domani ci sarò.

    RispondiElimina
  50. Il presepe, già, mancoalicani che è l’agit-prop su fi.it, lo reclamizza ma ancora non l’ho visto, forse ne sa più di me e tra poco appare, nel frattempo faccio il mio:
    Il falegname creatore di tutto Giuseppe è senz’altro il poeta
    Su Maria c’è un problema perché l’unica donna presente in pianta stabile è quella che si cerca disperatamente, la Susan, ma bisogna che la si camuffi bene pe’ fa’ la parte
    I’ bambin Gesù gli è la Fiorentina di Delio che nasce, (Dio che squadra che ti metto su, peggio di quella di Corvino, o, un t’incazzare, mi raccomando).
    I’Chiari gli è la stella cometa che c’illumina tutti con le su’ rivelazioni. E la volea fare i GAT ma poi gli è sparito n’un’artra galassia. Brugnolo e Gufolino e fanno e’ funghi, allucinogeni, perché un si sa nemmen se ci sono e Giorgio, idem, e fa’ i coco, ma forse gli è uno che gni somiglia. Nuvola la fa la nuvola, mentre la signora Craudia la s’è persa dietro a Montolivo che, ‘nvece che venire a i’ presepio gli è andao n’Oman (de gusti bus, uno che vo’ anda’ a i’Milan o che ti meravigli se va’ ‘n ferie ‘n Oman?). Mancoalicani e fa i’cane e gli abbaia alle nuvole che ogni tanto le gni rovesciano una giubbaa d’acqua ni’capo. Quelli che un n’ho nominato e fanno e’ pastori, o, e sono ‘mportanti, se no icche mangiaa poero bambino, e un c’era miha la COOPPE a que’ tempi, con le code o senza. E io? Boh? E faro’ i’ re magio, ‘nsieme a Don Diego e Deyna se vo’ venire, ma se no si va da noi perché e ci fa fa’ tardi. E vi si porta sempre un monte di giohatori ma un ce ne piglian mai neanch’uno, perché ‘ntanto e piglian di meglio!
    Bon Natale a tutti, belli e brutti.

    RispondiElimina
  51. e leggo anche quello novo, o che ha' furia? 'ntanto t'ho fatto passare e 50 anche qui, ciaoccaro (meno male Etruskolo un c'è se non mi fa pagare il copyrigth)

    RispondiElimina
  52. Chiarificatore

    Jordan non posso dirtelo perchè Susan negherebbe e poi non sarebbe corretto, parli invece la persona chiamata in causa, cercata disperatamente, e non taccia per sempre! Bello il tuo presepe, mi lusinga anche dove m'hai collocato, con una sola correzione: non sono una cometa perchè c'ho la fissa sulla viola e diciamo...... anche su di voi, e so' ca..i vostri! Eh,eh,eh,eh.

    RispondiElimina
  53. Basta dirlo. Si piglia e lo si fa davvero. Un bel presepe vivente in piazza del Tiratoio, e se ci piglia fame c'è il trippaino. Portatevi l'ombrello e il piattino per raccogliere le offerte.

    RispondiElimina